Luglio-Agosto 2008

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

distribuzione gratuita giornale di quartiere anno 1 numero 8 luglio/agosto 2008 buon compleanno primavalle sono trascorsi oramai circa settant anni da quando il piano urbanistico guidi ha trasferito a primavalle i residenti delle zone interessate dalle demolizioni per realizzare via della conciliazione e via dell impero oggi meglio conosciuta come via dei fori imperiali di stefania giannetto e marcella speranza r icorre a maggio il compleanno di questa zona di cui torresina non ne è solo appendice ma anche una dei suoi ultimi lotti verdi e una storia affascinante quella di primavalle e conoscerla è quasi un atto dovuto per un quartiere che per lungo tempo si è fatto riconoscere solo per roghi delitti e storie di malavita ma primavalle non è solo questo e le persone che lo vivono giorno per giorno che hanno i loro negozi e la loro vita da più di mezzo secolo nello stesso posto lo sanno tutto ha origine con l inaugurazione dei primi edifici nel 1938 seguendo un percorso urbanistico ben preciso che prevedeva in ossequio alla politica mussoliniana della terza roma la creazione di una borgata satellite pronta ad ospitare le famiglie degli operai impiegati nel centro storico della città primavalle nasce così dal semplice trasferimento degli abitanti delle zone della città interessate dal piano urbanistico guidi caratterizzata dai suoi edifici allineati e dai suoi ampi spazi oggi la zona viene per lo più ricordata per i suoi momenti di traffico impazzito ma non sempre è stato così guardando le foto del 1954 presso la biblioteca franco basaglia ci si rende conto immediatamente del tempo trascorso da quando i bambini giocavano a pallone nello sterrato pedonale interno alle case popolari raggruppate in lotti quella della nostra zona è una storia dura con risvolti tragici ma ricca di passione e di voglia di riscatto come non ricordare l episodio delle madri coraggio che negli anni `80 si rinchiusero nell ex dormitorio nel tentativo disperato di strappare dalla droga i propri figli tossicodipendenti case minime a forma di lager primavalle 1955 continua a pagina 7

[close]

p. 2

p u bbli cit à i p er ch è opo una lunga stagione di crisi nella prima parte del decennio l economia italiana si avvia verso una timida ripresa molte famiglie sono in reale difficoltà ma anche quelle che possono affrontare senza particolari ansie l attuale congiuntura economica hanno una percezione negativa della loro reale capacità economica ed assumono un atteggiamento guardingo così all interno della situazione contingente la comunicazione pubblicitaria riveste un ruolo più importante che mai se usata accortamente infatti può stimolare il mercato mentre quando è carente accentua la flessione di ogni attività economica il suo contributo essenziale è quello di promuovere o nella peggiore delle ipotesi mantenere una situazione dinamica delle vendite mantenere infatti non significa fermarsi perché stare fermi significa perdere terreno per mantenere le vendite è molto importante non perdere il contatto con i clienti rinnovare l esposizione della propria immagine e attivarsi per rinnovare la naturale mortalità nella clientela un ricambio per garantirne un livello stabile e questo la comunicazione pubblicitaria lo sa bene la pubblicità quindi è una componente fondamentale di tutto il commercio un azienda piccola o grande che sia può decidere di fare pubblicità per vari motivi stimolare l attività di un negozio al dettaglio far conoscere l apertura di un nuovo punto vendita sostenere il lancio di un nuovo servizio/prodotto o ancora per promuovere la propria immagine senza attendersi un immediato incremento di romina carta d delle vendite ma seminando in un ottica di lungo periodo la funzione fondamentale in ogni caso è quella di rinnovare il ricordo nella mente del consumatore una buona pubblicità infatti serve ad ottenere l attenzione del cliente potenziale o effettivo per risvegliare una necessità e offrire il modo di soddisfare questa esigenza molti ritengono che la pubblicità sia uno spreco di denaro in quanto aumenterebbe il prezzo del prodotto finale se è vero che il costo pubblicitario è incluso nel prezzo pagato dal consumatore in molti casi la pubblicità determina un incremento della domanda così da consentire economie di scala nei costi che si traducono in un prezzo unitario più basso la comunicazione pubblicitaria si esprime in tante lingue o meglio attraverso i mezzi più diversi direttamente nel punto vendita con insegna vetrofanie espositori per la merce esternamente con affissioni e striscioni dal forte impatto visivo o dinamicamente sui mezzi itineranti aziendali o pubblicitari ma il mezzo più tradizionale sempre il più valido è quello cartaceo dal volantino al depliant dal catalogo alla rivista è sicuramente il più democratico non richiede alcuna conoscenza tecnologica e rispetta i tempi del lettore ma come resistere stabilmente nella memoria del consumatore donandogli un oggetto un gadget personalizzato che fungerà da continuo ricordo tra le sue mani e per i più tecnologici internet o cd multimediali che informano immagine attiva tutti gli esercizi commerciali che desiderano avere visibilità sul nostro mensile possono rivolgersi a ilpicchioditorresina@yahoo.it 2

[close]

p. 3

sommario giugno 2008 buon compleanno primavalle pubblicità i perchè aggiornamento sulla rinegoziazione dei mutui centro vacanze a torresina e accaduto a primavalle quanto siamo poveri parliamo di consultori gli animali e le ferie h.r.giger e l arte dell ossessione novità sul bike sharing 1 2 dove posso trovare ogni mese la mia copia de ilpicchioditorresina distribuzione davanti il centro commerciale il sabato seguente l uscita e davanti alla chiesa la prima domenica seguente l uscita 5 6 8 10 tutti i negozi e gli studi professionali di torresina tutti gli inserzionisti esterni edicola di via torrevecchia 87 e 442 studio medici associati sito in largo donaggio,4 municipio 19° di via battistini 11 11 14 15 santa maria della pietà · · · uffici circoscrizionali pad.29-30-31 padiglione invalidi padiglione dei presidi farmaceutici asl roma e in via san zaccaria papa sportello informagiovani rubriche pedagogica mente pillole di tecnologia e voce ai giovani di torresina le lettere dei nostri lettori i viaggi del picchio l angolo della poesia 4 10 12 13 15 16 biblioteca basaglia via federico borromeo 67 agriturismo co.br.ag.or centro anziani torrevecchia ama di torrevecchia e se capita lo puoi trovare anche nello spazio riservato alle riviste sul 46 nei primi 2-3 giorni dopo l uscita e ricorda dopo la lettura il picchio ti invita a gettare il giornale negli appositi cassonetti per la carta perché il picchio è a favore della raccolta differenziata 3

[close]

p. 4

pedagogica-mente riflessioni sull educazione della dott.ssa sara d andretta l importanza del territorio nello sviluppo della personalita infantile le esperienze formative nei primi tre anni di vita giocano un ruolo fondamentale nel processo di formazione della personalità favorire la possibilità di fare esperienze di gioco nel proprio contesto di vita contribuisce alla formazione di una personalità sociale aumentando il senso di sicurezza e di appartenenza dell individuo alla comunità t utte le teorie concordano sull importanza dell ambiente nello sviluppo della personalità la personalità è caratterizzata dai processi cognitivi e dalle modalità comportamentali del soggetto e ne individua le differenze dagli altri la formazione della personalità è il risultato di uno scambio continuo tra gli aspetti individuali e il mondo circostante le esperienze che ognuno realizza nel proprio contesto di crescita possono favorire o al contrario ostacolare lo sviluppo della personalità nella prima infanzia la famiglia ha un ruolo centrale nello sviluppo del bambino tuttavia anche l ambiente extra-familiare contribuisce alla formazione della personalità infantile la formazione della personalità infantile è fortemente influenzata dai fattori dello sviluppo psicofisico e dal contesto educativo sia familiare che socio-ambientale contribuisce allo sviluppo della personalità infantile il raggiungimento della progressiva autonomia motoria aumentando in tal senso la possibilità di fare esperienze nel promuovere lo sviluppo e la formazione della personalità infantile è fondamentale sia il contesto educativo familiare in particolare le relazioni che si creano tra i componenti della famiglia il modo di comunicare in quanto il bambino apprende principalmente tramite imitazione sia il contesto educativo socio-ambientale le esperienze extra-familiari del bambino e il contesto ambientale in particolare l importanza di spazi attrezzati e di iniziative formative il pensiero infantile è un pensiero legato alla concretezza in tal senso nel promuovere la personalità del bambino vanno incentivate le esperienze concrete che può realizzare nel suo ambiente di vita inoltre il bambino vive in uno stato di dipendenza creare spazi a misura di bambino dandogli la possibilità di sperimentarsi attivamente permette di incentivare la fiducia in se stesso e nelle proprie possibilità di sviluppare un senso di appartenenza alla comunità nei primi anni di vita la socialità del bambino è legata all assimilazione dei modelli culturali e dei comportamenti sociali in quanto l egocentrismo della personalità infantile non permette ancora lo sviluppo della capacità di condivisione emotiva e di collaborazione mancando la reciprocità del pensiero la condivisione di valori e di modelli culturali attraverso l osservazione e il gioco favorisce la formazione della identità personale del bambino pedagogista 9 giugno finalmente sono terminati i lavori di ripristino del marciapiedi di via paolo rosi 16 giugno il nuovo parroco don walter morrin ha incontrato gli abitanti di torresina per farsi conoscere ha detto che suo impegno sarà quello di lavorare sui problemi reali del territorio e sul sociale sarà sempre disposto ad accettare idee consigli ed aiuti da tutti 18 giugno incontro del comitato di quartiere con il presidente del xix municipio alfredo milioni sono stati evidenziati i problemi inerenti il completamento del pdz parco giochi piazza pallotta scuola materna ecc e sembrato molto disponibile ed incline alla partecipa succede a torresina zione dei cittadini ha proposto una riunione del consiglio municipale a torresina da tenersi nella prima decade di luglio 18 giugno in via vale dei fontanili ennesimo incidente stradale manca l illuminazione ed il fondo sradale è dissestato 28 giugno proseguono con successo gli incontri con il gruppo d acquisto e con biolà visto che le persone interessate sono sempre di più prossimo appuntamento ai primi di settembre 5 luglio ripristino della viabilità a doppio senso di via torrevecchia 4

[close]

p. 5

aggiornamento sulla rinegoziazione dei mutui di anna rita taurino e cosa ci regala il decreto tremonti doveroso a completamento dell articolo pubblicato futuro sullo scorso numero dedicare un piccolo spazio alle non sembra che questo decreto miri a stimolare la connovità introdotte dal decreto legge del ministro tremonti correnza tra le banche anzi uniformando le condizioni in materia di rinegoziazione mutui in sintesi il provvedi da applicare ai mutui rinegoziati limita fortemente lo spamento prevede che i mutui a tasso variabile sulla prima zio per la concorrenza infatti offrendo al cliente la possicasa stipulati entro il 1ºgennaio 2007 possano essere bilità di rinegoziare con la propria banca il mutuo a conrinegoziati sostituendo alla rata variabile una rata fissa dizioni apparentemente più favorevoli si riduce l incenticalcolata in base al tasso d interesse medio del 2006 ma vo a cercare presso altre banche trattamenti più convela differenza tra la rata prevista dal contratto originario nienti variabile e quella del nuovo contratto fissa sarà adde di sicuro appare più interessante sfruttare la portabilità bitata su di un nuovo conto finanziamento accessorio introdotta dal decreto bersani solo dalla concorrenza tra sul quale matureranno altri interessi in pratica la durata le banche si può sperare di ottenere veri e duraturi benedel mutuo verrà allungata per consentire il rimborso del fici per le famiglia finanziamento accessorio che di fatto si accoderà al vec in conclusione sembra quasi che questo decreto sia un chio mutuo modo per aggirare la portabilità dei mutui che le banche un beneficio immediato a fronte di un maggiore onere chissà perché non sembrano gradire molto la pubblicazione dell articolo sulla portabilità dei mutui ha spinto uno dei nostri lettori ad inviare in redazione un interessante quanto propositiva lettera che la redazione ha deciso di pubblicare a testimonianza dell interesse riscontrato gentile redazione il picchio del mese di giugno n° 7 ha affrontato con evidente cognizione di causa la questione della portabilita del mutuo anche in questo tema emerge la difficoltà che in italia il mercato incontra ad affermarsi attraverso la concorrenza a vantaggio dei cittadini le eccezioni per es la telefonia confermano la regola secondo la quale le grandi compagnie tendono a non farsi concorrenza vedi assicurazioni distribuzione energia benzina etc ciò vale anche per le banche trovo pertanto che abbia fatto bene il picchio ad occuparsi della norma che prevede una possibilità di rinegoziazione la quale se attuata sarebbe ad esclusivo vantaggio del cittadino-utente infatti la possibilità concreta di trasferire il proprio rapporto da una banca ad un altra senza costi sancirebbe l esistenza della concorrenza in teoria come spiega andrea pinchera nell articolo citato tale possibilità esiste essendo prevista dalla legge per la surrogazione del mutuo ulteriormente regolamentata con la finanziaria 2008 ma le banche stanno attuando quella possibilità se sì come si orienta il cittadino-utente per la scelta del prodotto finanziario alternativo visto che bisogna saper scegliere recentemente il sole 24 ore ha affrontato il tema dedicando un intera pagina all argomento di come e da chi farsi aiutare a scegliere tra i prodotti proposti dagli istituti di credito pag 29 dell edizione del 15 giugno u.s nel servizio si indica la figura del professionista finanziario la cui identità etica ma anche giuridica è in fase di interessante evoluzione come il soggetto di riferimento del cittadino-utente per superare le difficoltà di una scelta che non può non deve essere affidata al consiglio di chi propone il prodotto da scegliere l argomento merita di essere approfondito nell interesse anche dei vostri lettori e la vostra testata potrebbe farsi promotrice di un iniziativa pubblica con il vostro andrea pinchera alla quale chi scrive si impegna a dare un contributo professionale e di esperienza distinti saluti lettera firmata da sostituire 5

[close]

p. 6

centro vacanza a torresina di antonio picciau h o visto una locandina che pubblicizzava un centro estivo per bambini un centro estivo a torresina che si terrà nella nuovissima ludoteca ho pensato un ottima opportunità per il territorio e mi sono voluto informare meglio ho parlato telefonicamente con la dott.ssa zotti direttrice e con la coordinatrice del nido sig bellia l asilo come sappiamo è stato aperto solo a maggio scorso e già è frequentato da 34 bambini da pochi giorni si è chiuso il bando per le iscrizioni al nido per il prossimo anno e i posti a disposizione sono stati tutti coperti per quello che riguarda il centro vacanze sembra fatto su misura per le esigenze di ognuno anche un solo giorno di frequenza è possibile ed anche in questo caso i bambini lavoreranno inseriti nel gruppo e porteranno a casa il frutto del loro lavoro con soddisfazione di ciascuno si lavorerà con la carta con la creta con la pasta di pane o di sale ecc i bimbi avranno a disposizione una piccola piscina e tanti telini ombreggianti per stare all aperto si divertiranno assistiti da personale specializzato l età dei partecipanti dovrà essere compresa tra i 4 e i 12 anni e una grande opportunità che si presenta a tutti coloro che dopo la chiusura dell asilo e delle scuole hanno difficoltà a gestire i figli una opportunità per tutti quei bambini che stando a casa magari senza i compagni di scuola si annoiano di seguito viene riportata la locandina completa a torresina si organizza il centro vacanza nel verde fonte www.torresina.net p.zza gino pallotta 1 cell 349 2737138 dal 30 giugno al 12 settembre 2008 è possibile trascorrere la giornata in ludoteca con attività di laboratorio danze musica giochi di gruppo e d acqua per bambini già inseriti in scuola materna e ragazzi fino ai 12 anni le attività gestite da educatori tecnici ed animatori si svolgeranno dalle ore 8 alle ore 16.30 quote di iscrizione orario dalle 8.00 alle 16.30 pranzo incluso quota d iscrizione settimanale quota secondo figlio orario ridotto dalle 8.00 alle 13.30 pranzo incluso quota d iscrizione settimanale quota secondo figlio 85 quota giornaliera 19 80 quota giornaliera 18 100 quota giornaliera 22 90 quota giornaliera 20 e possibile usufruire di un pre ingresso alle ore 7.30 con una aggiunta di 1 al giorno per l iscrizione è necessario prenotare versando un acconto di 25 per ciascuna settimana presso la ludoteca il lunedì e il mercoledì dalle 9.00 alle16.30 martedì giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 14.00 i partecipanti saranno coperti da assicurazione ecco alcune manifestazioni dell estate romana che avranno luogo nel nostro municipio o in quelli vicinissimi dal 21 giugno al 17 agosto letture d estate lungo il fiume e tra gli alberi ­ a cura di invito alla lettura dalle ore 10 a tarda notte manifestazioni bancarelle di libri e oggetti vari musica spazi ludici ecc ingresso libero.giardini castel s angelo dal 2 luglio al 3 settembre menù per un estate gustosa con noi letture giochi e animazione biblioteca franco basaglia via federico borromeo a primavalle ingresso libero info biblioteca.borromeo@bibliotechediroma.it dal 16 al 23 luglio il sole è di tutti giochi animazione intrattenimento per bambini ingresso libero villa carpegna dal 25 luglio al 3 agosto festa della memoria a trenta anni dalla legge basaglia incontri dibattiti animazione musica teatro ingresso libero parco s.maria della pietà 6

[close]

p. 7

Ä exzÇÉ wxÄÄt ytÇàtá|t abbigliamento ed intimo bambini e neonati viale indro montanelli 133 00168 roma zona torresina tel 066276667 continua da pagina 1 un gesto in assoluta e disarmante solitudine diretto ad affrontare a viso aperto il problema della droga dimenticato dalle istituzioni ma vissuto in prima persona dalle ma primavalle è stata anche terra di missione di visite pastorali e di grande solidarietà nasce qui l idea di don antonio mazzi di creare quella rete di solidarietà che lo porterà a frequentare i ragazzi di strada aiutando gli emarginati gli anziani e i più poveri e che forse darà quelle suggestioni per la fondazione della comunità exodus una presenza viva e costante quella della chiesa che si è da sempre prodigata per il bene della zona e dei suoi abitanti fedele all impegno missionario del proprio credo talenti evangelici che si traducono in interventi significativi e gesti di grande caratura morale come ad esempio quello di papa giovanni paolo ii che nel 1980 conse costruzione nuova chiesa di santa maria della salute 1958 famiglie come non ricordare le perenni lotte per il diritto all alloggio che vedono protagonisti più di vent anni di vita del quartiere e che culmina negli anni 70 con l abbattimento delle casette minime che forse molti ricordano ancora sono anni in cui l azione e il dialogo con le istituzioni cede dinnanzi alla forza e alla tenace battaglia della gente che crede nell impegno politico come soluzione dei problemi della borgata sono gli anni dello sciopero a rovescio in cui si rischiava anche la vita per dare concretezza all idea delle necessità comuni sono gli anni di giuseppe tanas morto in uno scontro con la polizia mentre difendeva la costruzione di una strada di collegamento verso la pineta sacchetti come non ricordare l indignazione di curzio malaparte e pietro ingrao nel ripercorrere e commentare l omicidio rimasto impunito di anna bracci inaspettatamente ci rendiamo conto che i problemi di ieri sono gli stessi di oggi 1954 a primavalle il bucato si faceva anche in strada continua a pagina 8 7

[close]

p. 8

continua da pagina 7 gnò a madre teresa di calcutta le chiavi di un edificio di primavalle destinato a diventare abitazione per bambini abbandonati e una zona non facile ma ricca di umanità e dignità quella di primavalle e il vissuto di molti nostri concittadini da rispettare proteggere e ricordare per trarre quel giusto insegnamento per il da vivere di tutti noi baracche tra i lotti a primavalle 1975 e accaduto a primavalle un po di cronaca storica relativa al quartiere di primavalle cronaca bianca nei primi anni del 1930 primavalle accoglieva le genti più povere sfollati e disoccupati ancora non c era niente solo casupole e miseria accogliendo il desiderio di papa pio xi che voleva alleviare la miseria di quella gente e annunciare il vangelo madre orsola ledochòwska fondatrice delle orsoline decise di aprire una casa a primavalle in quel periodo i giovani di s.vincenzo collaboravano con mons g.b montini per visitare e aiutare le famiglie povere mons.montini diventerà papa paolo vi nel `32 don calabria inizierà la sua attività pastorale a roma e proprio a primavalle i confratelli della congregazione poveri servi della divina provvidenza fonderanno la casa dei buoni fanciulli in via soria da tutti conosciuta ancora come il collegino don calabria verrà proclamato santo il 18 aprile 1999 nel `40 le suore sacramentine prestarono la loro opera nel dormitorio pubblico che allora accoglieva più di 500 persone don antonio mazzi fondatore di exodus inizierà la sua attività di recupero dei giovani emarginati nel 1960 mentre i giovani della comunità di s.egidio provvederanno all assistenza degli anziani al doposcuola per i bambini e apriranno la scuola per i lavoratori nel 1970 nel 1980 in via s.igino papa madre teresa di calcutta aprirà una casa per ragazze madri e bambini abbandonati chiamata casa allegria nel 1987 don luigi di liegro aprirà la mensa della caritas presso il collegino cronaca nera nel 1950 roma fu scossa per un fatto di cronaca che aveva per protagonista una ragazzina di soli dodici anni anna maria bracci che tutti chiamarono annarella abitava al lotto 25 con la madre e numerosi fratelli il tardo pomeriggio del 18 febbraio uscì per comprare il carbone ma non fece mai ritorno la madre denunciò la scomparsa la sera stessa ma non venne presa in considerazione infatti le indagini iniziarono con qualche giorno di ritardo i sospetti si appuntarono sulla madre donna separata e su un amico di famiglia lionello egidi la sera del 3 marzo il corpo della ragazzina fu ritrovato in un pozzo in aperta campagna dove oggi c è via cogoleto l autopsia accertò che annarella fu vittima di un tentativo di violenza carnale la resistenza della bambina provocò la reazione dell assassino che la picchiò e la gettò nel pozzo credendo di averla uccisa annarella morì per annegamento il delitto restò senza colpevoli altro bruttissimo fatto di cronaca fu il rogo di primavalle anche qui un bambino tra i protagonisti era la notte del 16 aprile 1973 quando tre militanti di potere operaio appiccarono il fuoco alla porta dell abitazione di mario mattei segretario del msi di primavalle due dei suoi sei figli non riescono a scappare e muoiono carbonizzati mentre cercano scampo dalla finestra della camera nessuno dimenticherà l orrore di quelle due figure morenti che tutti i giornali pubblicarono virgilio aveva ventidue anni e stefano era un bambino di otto anni i colpevoli vennero individuati solo uno scontò due anni di carcere preventivo poi fecero perdere le loro tracce il 7 aprile 1976 un giovane di primavalle mario salvi di 21 anni militante del comitato proletario zona nord viene ucciso con un colpo alla nuca da una guardia carceraria dopo che un gruppo di manifestanti avevano protestato lanciando bottiglie molotov contro la parte posteriore del ministero di grazia e giustizia il giorno successivo nel corso della manifestazioni di protesta per l uccisione di salvi i carabinieri sparano tra la folla a campo de fiori 8

[close]

p. 9

9

[close]

p. 10

quanto siamo poveri il ritorno al risparmio è l unica via d uscita iamo sempre più poveri il caro vita aumenta giorno dopo giorno bisogna invertire la tendenza il ritorno al risparmio è una necessità una volta gli italiani erano i primi risparmiatori d europa oggi siamo tempestati di finanziamenti a tasso 0 pagamenti dopo 6 mesi piccole rate mensili ci siamo avviati anche noi verso il debito ciò che oggi chiamiamo rata è sinonimo di cambiale siamo in pasto agli avvoltoi si comincia con il mutuo a tasso variabile che sta letteralmente devastando le famiglie chi ha acquistato casa 4 anni fa si ritrova con gli aumenti della banca europea a pagare quasi 1000 euro all anno in più abbiamo in media 4 cellulari a famiglia ognuno di noi spende in media dai 30-40 euro al mese di telefonate di cui 10 euro vanno solo di tasse e scatto alla risposta regola esistente solo in italia i generi alimentari sono raddoppiati e siamo costretti a ricorrere ai discount e alle offerte dei supermercati ricorrere ai saldi di fine anno non è più un divertimento ma un esigenza di vita le 2-3 auto da mantenere in famiglia sono diventate un lusso tra bollo assicurazione e gasolio oggi identifichiamo 3 categorie di famiglie 1 coloro che non hanno subito nessun disagio anzi hanno approfittato del caro vita per trarne profitti 2 le famiglie medie che con due stipendi vivono discretamente ma non riescono a mettere da parte nulla 3 i monoreddito che hanno difficoltà a sopravvivere di armando valente s l ultima settimana del mese invertire la tendenza è un esigenza dobbiamo capirlo noi e insieme ai governanti trovare una soluzione si potrebbe iniziare con i trasferimenti lavorativi più celeri e semplici 1 tutti coloro che lavorano a 40 km da casa si aiutano a trovare lavoro vicino alla propria abitazione riducendo le spese dell auto soprattutto nella pubblica amministrazione 2 esistono forme di spesa comunitaria dove associazioni serie si occupano di fare ordini di generi alimentari tra il consumatore e il produttore non ci sono intermediari la riduzione mensile del budget familiare è pari al 20 3 i prestiti e i mutui devono essere erogati con più facilità dallo stato con un tasso di interesse più basso e non solo dalle banche ormai padrone di tutto un esempio lampante è l inpdap che eroga mutui e prestiti con tassi fissi al 4.10 a tutti i dipendenti pubblici 4 investire in internet senza fili con i wimax che riescono a far dialogare due telefoni a prezzi bassissimi 5 avere la conoscenza il sapere essere informati può aiutarci a risolvere molti problemi con il fai da te e non farci fregare da chi vive sulla nostra ignoranza lo stato deve intervenire meno pubblicità sui debiti è più sul risparmio se riusciamo a seguire gli esempi dei nostri cari nonni possiamo invertire la filosofia del potere d acquisto e ritornare a una gestione mensile semplice e reale delle nostre possibilità economiche pillole di tecnologia e streaming a cura di luigi spagnoletti blockbuster distribuirà video digitali econdo l agenzia reuters il gigante dell home video sarebbe intenzionato ad espandere la propria attività allestendo un servizio di vendita e noleggio di film in streaming sviluppando un ricevitore standalone simile ad apple tv il servizio potrebbe partire negli stati uniti già nei prossimi mesi e come conseguenza potrebbe spingere apple ad accelerare i tempi per estendere l offerta di noleggio video al di fuori degli usa s streaming hd ultracompresso roacast international ha annunciato lo sviluppo di una tecnologia di compressione rivoluzionaria che consentirà di trasmettere in streaming video in alta definizione con un occupazione di banda di soli 3 mbps riducendo anche dell 80 il flusso dei dati mediamente richiesto dalle soluzioni attuali b fonte pc professionale hi-tech senza segreti fonte pc professionale hi-tech senza segreti 10

[close]

p. 11

pa rliamodiconsultori di aurelia colarossi e ra l inizio del 1977 quando in una riunione con l allora vice sindaco del comune di roma alberto benzoni ci rendemmo conto che sul territorio del comune mancavano strutture socio-sanitarie adeguate alle esigenze di persone specialmente donne bisognose di aiuto nell affrontare situazioni complicate difficili da risolvere da sole iniziammo a fare i primi passi ce la mettemmo tutta e nell autunno di quell anno in via angelo emo presso lo stabile dell ex o.m.n.i nasceva a roma il primo consultorio familiare eravamo veramente contenti perchè avevamo raggiunto un traguardo importante anche se per tutti non era così con i tabù e l ignoranza il consultorio era considerato un luogo in cui le donne si rivolgevano per nascondere chissà cosa con il tempo tutti hanno cominciato a capire che il consultorio era un servizio innovativo formato da un equipe di persone qualificate in grado di aiutare realmente a superare casi di difficili situazioni familiari problemi inerenti alla gravidanza problemi sociali in genere oggi a distanza di trent anni sono tornata in via angelo emo per verificare come sono andate le cose in tutti questi anni lì ho incontrato la dott.ssa giuseppina adorno presidente della consulta dei consultori di roma e assistente sociale adolescenziale che ha così risposto alla mia domanda il consultorio è stato davvero un grande servizio innovativo le equipe che si sono alternate negli anni hanno sempre lavorato con tanta professionalità e tanta umanità i casi trattati sono stati veramente tantissimi e dei più disparati da situazioni di gravi situazioni familiari di gravidanze non desiderate a problemi legati alla sfera sessuale e poi giacché c è un notevole aumento di donne straniere che si rivolge al consultorio ci si avvale di mediatori culturali per lavorare al meglio e per ovviare ai problemi di lingua adesso il consultorio è presente anche nelle scuole nelle quali si organizzano corsi di informazione sessuale e educazione alla salute affinché i ragazzi sappiano che ci sono persone in grado di dare una risposta alle loro domande ed esigenze l unica nota dolente è che i consultori rischiano di diminuire poiché il personale che va in pensione non viene sostituito mi chiedo ma perché le cose funzionanti e socialmente utili rischiano sempre di fare una fine indecorosa gli animali e le ferie avvicinarsi del periodo estivo con l arrivo delle partenze per le vacanze porta ogni anno il solito problema abbandono di gatti cani e altri animali domestici sulle strade chi abbandona un animale perché non ha più voglia di tenerlo oppure non ha la possibilità di occuparsene di antonella brositti l di fame o nelle migliori delle ipotesi vanno ad aumentare il numero di ospiti dei canili che non sono pensioni per animali esistono delle soluzioni alternative all abbandono strutture che permettono la presenza di animali o che mettono a disposizione attrezzature e spazi per alloggiare i nostri animali vorrei ricordare inoltre che abbandonare un animale è un reato art 727 cod pen chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività è punito con l arresto fino a un anno o con ammenda da 1.000,00 a 10.000,00 alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze probabilmente pensa di rimuovere i rimorsi della propria coscienza convincendosi che al momento dell abbandono qualcun altro lo prenderà e lo accudirà in verità la maggior parte dei cani e dei gatti rimangono vittime di investimenti da parte di automobilisti muoiono 11

[close]

p. 12

vo ceaigiovanidi to rresinal amore arlare dell amore non è semplice come potrebbe sembrare.ma questo inteso sentimento di affetto inclinazione profonda verso qualcuno o qualcosa in realtà cos è e quello strano sentimento che riesce ad unire quasi per magia due individui è il sentimento umano più affascinante di tutti si può dire che l uomo sia da sempre per natura portato ad amare ed essere amato fin dalla nascita quando viene avvolto da l amore materno e paterno da quell amore semplice puro ed eterno senza limiti né confini ma non è questo il tipo di amore che incanta noi ragazzi bensì quello che da sempre viene usato come ispirazione per canzoni poesie film ecc considerato la via d accesso per la felicità e che ti porta a stare tre metri sopra il cielo persino dante nella divina commedia scrive l amor che move il sole e l altre stelle amare una persona significa voler restare al suo fianco in ogni situazione lasciarsi andare all istinto senza dare troppo spazio alla razionalità che è in ognuno di noi innamorarsi quindi è un pò come perdere la cognizione della realtà entrare in un universo parallelo vivendo più per se stessi ma soprattutto per chi si ama di elisa `83 p facendo sì che i propri pensieri ruotino intorno ad un nuovo punto di riferimento vuol dire annullarsi per l altro il quale viene posto al centro del proprio universo e tutto il resto del mondo che ruota intorno non conta ma resta sullo sfondo come la sceneggiatura di un film attenzione in realtà tutto ciò si traduce in qualcosa di tangibile in quanto il tanto sospirato amore si trasforma in qualcosa anche di materiale come regali per le occasioni speciali ricariche ai cellulari per poter rispondere al prossimo messaggio in arrivo sperando che sia il suo uscite la sera ecc il tutto nel tentativo di dimostrare sempre di più all altro l intensità del proprio sentimento tutto ciò posto non deve incutere timore a quelle persone che ancora non hanno avuto la fortuna e provato la gioia di tale sentimento perché non bisogna aver paura di innamorarsi in quanto proprio come vi avevo accennato è nella nostra natura amare ed essere amati concludo quindi facendo i miei auguri a tutti gli innamorati piccoli e grandi e per chi ancora non ha nessuno da amare di trovare presto quella persona che riesce a rendere le fatiche della propria vita leggere come le nuvole 12

[close]

p. 13

le lettere dei nostri lettori segnalazioni considerazioni dediche s alve a tutti sono patrizia un educatrice professionale che vive a torresina sono davvero contenta che sia nata una bellissima ed interessante iniziativa come quella di trattare di pedagogia a 360° in un momento storico di grande fame educativa sento di condividere il pensiero sociale e la missione professionale della collega sara d andretta e sarei molto contenta se questa rubrica continuasse ad affrontare i problemi dell educazione facilitando le famiglie non solo a farsi un idea della sua complessa bellezza ma soprattutto a sensibilizzarle sul possibile da farsi per aiutare a crescere meglio i nostri bambini certo non è semplice parlare di temi educativi in un contesto molto frammentato che si consuma sull immediato ed il momentaneo il tutto e subito però ritengo che se manca l iniziativa sarà sempre più difficile promuovere una cultura dell educazione che coinvolga tutti circa le tematiche più comuni di ogni fase evolutiva della vita a partire proprio dall infanzia mi complimento dunque con voi per aver scelto di arricchire il nostro giornale di quartiere con questo contributo pedagogico per informarci sensibilizzando su argomenti così vicini ma talvolta così ignorati sostengo fortemente l importanza di parlare di educazione di capire cos è l educazione educare non è ­forma­ ma ­contenuto non sono appunto le buone maniere non è per fare un banale esempio lo stare seduto a tavola composto ma è capire il senso dello stare a tavola il condividere il momento dell unione è il senso della famiglia del ritrovarsi del dialogo dello scambio del crescere insieme adulti e bambini interagendo con i propri universi di idee e di bisogni ed infatti sia il pedagogista che l educatore lavorano a braccetto per promuovere tutto ciò che c è di più bello per riscoprire quei valori sociali ed umani oggi troppo spesso calpestati dall indifferenza e dal lassismo educare è un compito non semplice non solo per gli addetti ai lavori che al di là della teoria si ritrovano poi a realizzare progetti veri e propri percorsi di crescita rivolti a tutte quelle persone che in maniera più o meno esplicita hanno comunicato la personale domanda d aiuto in questo senso si interviene per promuovere lo sviluppo del singolo sia che si tratti di una persona svantaggiata sia di chi ha il bisogno di nutrirsi dei valori più profondi dell esistenza così l agire educativo si arricchisce di numerose possibilità di sviluppo e di risorse incoraggiando una cultura che dal gioco alla formazione passando per la riabilitazione contribuisce ad affermare l importanza della persona in sé delle proprie potenzialità del meglio che ognuno di noi ha in sé e che può far sbocciare per migliorare la propria vita in prospettiva dell altro della comunità del vivere in società pertanto dovremmo responsabilizzarci un po tutti sentendoci educatori nei confronti di chi deve ancora fare tanta esperienza con l augurio che questa rubrica possa essere utile a promuovere iniziative volte all organizzazione di attività nel quartiere occasioni di socializzazione per i nostri piccoli offrendo loro nuove risorse cui attingere in prospettiva di una crescita più sorridente buon lavoro patrizia collabora con il picchio di torresina scrivendo articoli recensioni interviste o curando una rubrica di una delle sezioni e/o argomenti del giornale un calendario delle mostre ed eventi della tua città di un museo o di altre attività espositive in italia o all estero o presentando e recensendo artisti scrittori libri studiosi e compositori gallerie e studi associazioni circoli letterari o musicali l invito è rivolto a scrittori e poeti a giornalisti e non ai compositori e musicisti ai viaggiatori insomma a tutti coloro che vogliono far sentire la propria voce e la loro opinione o semplicemente a tutti coloro che vogliono far sapere qualcosa sono gradite segnalazioni di libri di musica di film di attualità di storia di curiosità tutto ciò per tenere e tenerci informati su quello che ruota intorno a noi vicino e meno vicino manda il tuo contributo o le tue foto a ilpicchioditorresina@yahoo.it e se non hai internet lascialo tranquillamente presso la nostra sede la libreria inkiostro in viale indro montanelli n 131 ricordando di inserire nome e cognome e recapito telefonico per essere ricontattato il materiale inviato sarà visionato dalla redazione del giornale prima di venire pubblicato e non verrà restituito anche se non pubblicato non saranno presi in considerazione contributi anonimi e la collaborazione si intende a titolo gratuito saranno tenuti integri e riportati tutti i riferimenti di copyright 13

[close]

p. 14

h r giger e l arte dell ossessione tra poche decadi quando qualcuno parlerà del ventesimo secolo di antonio di siero penserà a giger oliver stone l nome di giger è indissolubilmente legato a film di le speranze per il futuro costringendoci a vedere un successo come alien predator dune mondo in cui il male regna sovrano grazie alla scienza poltergeist ii e species l osservatore casuale rioggi conosciamo il dolore che un bambino insieme alla marrà sicuramente scioccato dal primo impatto con l armadre prova a venire al mondo il tema del trauma delte del pittore/scultore svizzero osservando le creazioni la nascita è uno dei più trattati nelle opere di giger che gli valsero l oscar le creature del film alien si the well of the babies la serie biomechanoid the nota già la tipica ossessione per il sesso una sessualità birth machine in cui l organo maschile è rappresentanon associata a piacere o a riproduzione ma una sesto come lo spaccato di una pistola caricata con grottesualità cattiva malata distorta non è un caso la bestia schi neonati e altri ci presentano un infanzia violata disumana del film abbia la testa simile a un fallo in eremutilata ammassata anche i wc che spesso popolano zione rendendo ogni aggressione della creatura la le sue opere sono un riferimento alla nascita nella vimetafora di uno stupro l arte di giger è fortemente sione disperata del mondo dell artista la nascita è infatinfluenzata da quella di h bosch s dalì e f bacon ma ti qualcosa di sporco venendo al mondo un bambino è un errore considerarlo un semplice surrealista la scolasciato il liquido amniotico passa attraverso sangue perta da parte di s freud della psicanalisi ha sempre fluidi vaginali e talvolta urina e feci e dopo tanta soffeinfluenzato l arte surreale del secolo scorso ma solo in renza cosa aspetta questi bambini la risposta ci viene superficie il surrealista ordinario si limita a rappresendal quadro atomic children 1968 in cui due figure tare degli stereotipi di sogni e incubi filtrandoli attrauna maschile e una femminile entrambe mutilate di verso la lente della propria arte per giger è diverso alcuni arti e orrendamente mutate indossano maschere non si limita a immaginare e a inventare giger traantigas sullo sfondo di un esplosione atomica simile a spone le ossessioni umane su tela le ossessioni sulle un grande sole se programmate un viaggio in svizzenelle sue opere inoltre non ra potrebbe stuzzicarvi o sono altro che le sue stesse terrorizzarvi l idea di visitaossessioni giger non si comre l h.r giger museum al piace di questo orrore giger castello di chateau st gerè il primo ad avere paura di main a chateau de gruyères ciò che crea se non potete viaggiare fin il ventesimo secolo ha portalaggiù è consigliato il libro to una rivoluzione sessuale dell editore tedesco taschen che ha introdotto dei giova hr giger nell immagine menti una rivalutazione del l ala dell hrgm chiamata ruolo della donna l accetta il tempio l ala è dedicata zione dell omosessualità la alla nascita e l ingresso invinegazione di molti tabù sessibile nella foto è chiuso da suali due cuscini imbottiti per atma ci ha anche portato guertraversarli il visitatore rivivrà ra genocidi turismo sessuail trauma della nascita le e il sistema mediatico che nota questo articolo è disposfoggiando tutto questo come nibile in versione estesa sul un bel vestito ha cancellato sito www.studiocinema.it l ala dell hrgm chiamata il tempio i 14

[close]

p. 15

n ov i t À sulbikesharing di fabrizio cappabianca i n data 13 giugno 2008 in piazza di spagna è stato inaugurato alla presenza del sindaco alemanno dell assessore alla mobilità sergio marchi dell assessore all ambiente fabio de lillo e di marco dallamano direttore generale di cemusa italia azienda alla quale è stata affidata la realizzazione del progetto il primo servizio di bike sharing del comune di roma il servizio è stato fortemente perseguito dalla precedente giunta comunale ed è continuato ad essere fermamente considerato da quella attuale tutto ciò a significare che iniziative del genere volte a migliorare la qualità della vita del cittadino sono fortunatamente sentite da tutti e non rischiano di essere biocottate in funzione della loro paternità politica in un precedente numero del giornale è stato affrontato in maniera dettagliata il funzionamento del servizio che per adesso è stato avviato in via sperimentale per un periodo di sei mesi con una copertura di 200 biciclette noleggiabili per il momento solo nel centro di roma sul sito www.roma-n-bike.it è presente un servizio di consultazione della disponibilità in tempo reale delle biciclette in ciascuna delle 19 stazioni attive ci auguriamo che la risposta dei cittadini sia più che positiva e che conseguentemente l iniziativa venga estesa gradualmente e in maniera sempre più articolata a tutti i municipi del comune auspicando che la bicicletta possa diventare veramente un mezzo alternativo all automobile i viaggi del picchio di gianni moretti tante rubriche si occupano di burocrazia di fatti regole di novità insomma di tutto ciò che riguarda il nostro nuovo e vi garantisco invidiato quartiere perché allora non raccontare far sognare far vedere ai nostri amici di quartiere qualcosa che esuli dal quotidiano e vada oltre perché non dare informazioni consigli e suggerimenti sui viaggi o ggi con l ampia diffusione dei computer e di internet anche viaggiare si è adeguato viaggiare è diventato più semplice più economico più rilassante e più sicuro da quando l avvento dei motori di ricerca ha permesso agli utenti della rete internet di sapere non tutto ma di più su di una località una città una nazione o semplicemente un quartiere provate a digitare su di uno di questi motori di ricerca la parola torresina vi appariranno per magia centinaia di siti internet che con tengono questa parola volendo potrete sapere informazioni sul vostro prossimo viaggio al mare montagna nella capitale europea dei vostri sogni o semplicemente sui bagni termali che tanto desiderate vi garantisco sarà più facile economico e divertente che andare in un agenzia viaggi massimo rispetto per i professionisti dei viaggi e la loro professionalità e cortesia però non si può non considerare che l agenzia ha un suo prezzo e che oggi si può ri sparmiare facendo tutto a casa in ciabatte davanti al nostro pc nella rete infatti è possibile acquistare biglietti aerei a prezzi scontati o promozionali e spesso senza dover lasciare commissioni ad intermediari tenete conto che la maggior parte delle neonate compagnie aeree le così dette lowcost basso costo vendono solo su rete internet a prezzi sbalorditivi tanto che anche le maggiori compagnie di bandiera come la nostra alitalia o alla airfrance oppure alla britishairlines si sono ampiamente adeguate non solo rinunciando a commissioni ma suggerendo anche economiche alternative sulle date di partenza qualora si abbia una certa flessibilità ed una non troppo generosa disponibilità economica e anche possibile prenotare hotel nella destinazione da voi scelta magari vedendo immagini o filmati e leggendo i commenti reali di tanti altri viaggiatori italiani e spesso internazionali sapere quanto distano dalle attrattive e dagli aeroporti si possono acquistare biglietti ferroviari anche le nostre fs vendono su web gia da qualche anno biglietti di bus magari per raggiungere la città vostra mèta dall aeroporto nel quale arriverete senza dover lasciare decine e decine di euro ai tassisti locali su internet vi sarà anche semplice acquisire informazioni su cosa e quando visitare musei teatri incontri di calcio in rete sarà possibile acquistarne o prenotarne i biglietti senza file di ore grazie ad una navigazione mirata su internet si può realizzare un desiderio di tutti alla portata di tutte le tasche un primo consiglio richiedete alla vostra banca o presso un circuito di vostra fiducia una carta di credito o meglio ancora acquistate alla posta la carta postepay e poi pronti a comprare su internet allora pronti buon viaggio 15

[close]

Comments

no comments yet