Pink Basket & Panorama Lombardo_SETTIMANA 28 (16-18 maggio)

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

b crema e broni è qui la festa la lombardia raddoppia nella prossima a2 due piazze importanti del basket lombardo punti di lì in avanti ne approfitta reggio ritrovano l a2 nel giro di circa un ora e mezza emilia per sorpassare e man mano credere grande domenica la scorsa per il movimento nell impresa 30-33 al 20 39-45 al 30 arrinostrano che raddoppia le sue presenze nella vando nell ultimo quarto a un punto dal riseconda serie del prossimo anno comincia baltone 12 lì una tripla provvidenziale crema il cui purgatorio in b termina dopo di zamelli ridà fiato alla squadra di paolo una sola stagione che per la squadra di diego fassina che nella riffa di tiri liberi finali prosguaizer è tutta da incorniciare raggiunte le tegge la differenza-canestri con una sconfitta final eight di coppa italia primato in regular di misura proprio zamelli la top scorer 12 season coronamento con un secco 2-0 26 di davanti a carù 11 e molinari 10 differenza canestri totale nella doppia finale-promoun dispiacere era zione eravamo rimasti sul giunto invece la sera +9 ottenuto dalla tec-mar prima da valmain trasferta a stabia dadrera dove la starlivanti al pubblico amico ght ha conosciuto l autorevole replica con proprio nella partita una difesa di ferro marpiù importante la sua chio di fabbrica di tutto unica sconfitta interna l anno che consente a stagionale contro le crema di non pagare dazio cagliaritane di selaralla tensione iniziale 8-8 al gius si riprendeva 10 per poi distendersi in quasi da zero dopo il progressione 11-4 l ultimo +1 strappato dalla parziale dopo il +10 al 30 squadra di tiziano migliori marcatrici le giogualtieri all andata vani capoferri e rizzi con ma la serata storta si 11 decisiva anche la difesa palesa fin dall inizio delle esterne sulla temuta 0-8 e dopo un picco cupido negativo di -14 nel 2° in un ideale staffetta quarto costringe le finisce la partita a crema e l a2 è conquistata esplode la gioia lecchesi a una lunga eseguono crema in alto e broni inizia a broni dove l atserie di rincorse che tesa per il ritorno in a2 era non si completano più lunga la retrocessione datava 2009 cu mai compresa l ultima nel finale ispirata da 3 riosamente era stata biassono a spedire en triple di gariboldi 10 punti miglior marcatrambe all inferno in altrettanti derby di trice al pari di bussola valse l estrema speplayout pur contando sul +13 dell andata ranza sul -3 selargius resiste e strappa a l omc deve soffrire fino in fondo dopo un ini valmadrera una promozione che per il quarto zio garibaldino quasi trionfale 24-17 al anno di fila le sfugge in prossimità o come in 10 si blocca in attacco segnando solo 23 questo caso a un passo dal traguardo a valmadrera così come a costamasnaga anch essa sconfitta in finale la settimana prima resta la qualificazione al campionato di sviluppo nuova terza serie 2012/13 per la quale sono ancora in lizza carugate e usmate vincitrici dei rispettivi gironi di ammissione ai concentramenti finali carugate calastri 15 protegge a bergamo il +6 dell andata perdendo col minimo scarto grazie a un 8-18 nel 3° periodo mentre usmate gervasoni 13 potendo difendere un +15 su cremona resiste agli allunghi iniziali delle ospiti e le piega con un 23-12 nell ultimo quarto pan rama l mbard aggiornato al 16/5/12 un weekend di sosta b-c dopo un mese d intensissimi spareggi concentramenti e finali la b tira il fiato in attesa di vivere l ultima coda agonistica con le poules decisive per l accesso al campionato di sviluppo 5 gironi da 4 squadre per 8 posti in palio dall 1 al 3 giugno ferma anche la c lombarda con un weekend di stacco tra la fine della stagione regolare e l inizio dei playoff l attività senior nella nostra regione si concentrerà dunque tra venerdì e domenica sulla promozione con l ultima giornata nei gironi b e d il c è già terminato e le final four per il salto di categoria nel gruppo a lombarde in nazionale doppietta geas-comense tra le 16 convocate al raduno della nazionale maggiore che iniziato martedì 15 porterà fino alle qualificazioni europee di giugno nel rinnovatissimo organico agli ordini del c.t ricchini e del vice lucchesi ci sono infatti le sestesi martina crippa e ilaria zanoni insieme alle nerostellate giulia gatti e laura spreafico due lombarde fuori sede cinzia arioli e raffaella masciadri sono riserve b fasi finali valmadrera-selargius 48-52 tecmar crema-stabia 49-32 omc broni-reggio emilia 47-53 reggio calabria-s marinella 70-64 già promosse venezia ariano irpino bozzolo nella hall of fame nella storia c era già da 3 decenni abbondanti ma ora è anche nella gloria ovvero nella hall of fame del basket italiano rosetta bozzolo regista titolare della dinastia-geas degli anni `70 8 scudetti e la prima coppa dei campioni vinta da una squadra italiana femminile ha ricevuto la scorsa settimana la massima onorificenza della fip riservata a una ristrettissima cerchia di grandi personaggi del nostro basket giocatori dirigenti arbitri allenatori benemeriti vari la cerimonia si è svolta negli studi tv di sportitalia che l ha trasmessa comunicando poi un buon riscontro di audience spareggi promoz in a2 ritorno a2 nord fasi finali playoff semifinali gara-1 vigarano-muggia bologna-s martino di lupari 51-42 60-54 ammissione camp sviluppo gir 1 carugate-vittuone bergamo-carugate semifinali gara-2 class carugate bergamo 6 vittuone 0 albino-cremona usmate-cremona 48-28 54-53 muggia-vigarano 50-52 0-2 s martino di lupari-bologna 55-60 0-2 playout 2° turno ammissione camp sviluppo gir 2 57-74 63-57 alghero-bolzano bolzano-alghero 57-63 48-59 1-1 class usmate 8 cremona 4 albino 0 a cura di manuel beck

[close]

p. 2

ultima giornata di stagione regolare e ultimi verdetti in serie c nel girone a erano già definite le 4 ammesse ai playoff ma restava da decidere l ordine tra le due bresciane bagnolo e brixia appaiate al 3° posto e mentre il brixia perde in casa con garbagnate le rivali fermano trescore seconda della classe evitando così l accoppiamento più duro con canegrate capolista dell altro gruppo ma restava soprattutto da decidere chi avrebbe accompagnato arese nella retrocessione come previsto tocca al s giorgio mantova che avrebbe avuto bisogno di un improbabile classifica avulsa con segrate e idea sport nel girone b l ultimo brivido era sulla qualificazione-playoff in sospeso tra cerro e corbetta il gso infatti ballava tra secondo e quinto posto ovvero eliminazione a seconda dell esito del suo match casalingo con vertemate perdendo sarebbe stato agganciato e beffato da corbetta in vantaggio 2-0 negli scontri diretti le cerresi soffrono ma alla fine centrano il bingo qualificazione e piazza d onore col fattore-campo nei playoff a varese tocca l accoppiamento più arduo con giussano che ha conosciuto solo una sconfitta nell altro girone c cerro passa giovanili geas u19 tricolore biassono alloro u14 ancora loro sul trono d italia a s martino di lupari il geas conquista il suo quarto scudetto giovanile nelle ultime 3 stagioni più uno nel join the game con lo straordinario gruppo under 19 di filippo bacchini nel quale senza mai perdere una partita nell arco della stagione si amalgamano alla perfezione i talenti di 4 annate del fertile vivaio sestese dalle `93-94 fresche finaliste in b con la maglia di costamasnaga alle già pluridecorate `95-96 che nella finalissima vinta 59-50 su venezia fanno la differenza zandalasini 20 punti e penna 12 entrambe inserite nel quintetto ideale del torneo ma anche gambarini e kacerik autrici rispettivamente di un assist da applausi a scena aperta e di una tripla-chiave per respingere a -6 con 1 45 da pan rama l mbard la rassegna ufficiale fip sul movimento femminile giocare l ultima delle tante rimonte avversarie dopo la partenza forte di sesto È stata una partita di alto livello tra due organici altrettanto corazzati che infatti sono arrivati all atto conclusivo dopo aver dominato le semifinali venezia con un 54-30 su cervia il geas con un 57-38 su s martino 11 punti di penna 10 di gambarini l ultima volta che il geas era stato campione della categoria maggiore risaliva al 2004 e da quel gruppo uscirono 3 sue attuali giocatrici in a1 arturi crippa e zanoni se son rose fioriranno anche per le alfiere di oggi nello scorso numero c eravamo fermati dopo la seconda giornata con sesto già qualificata e il lussana già eliminato c è stato poi il derby tra le due lombarde vinto 66-37 dalle future scudettate e le bergamasche hanno chiuso vincendo la finale per il 7° posto contro schio 48-35 con 13 punti di filippi ma c è subito un altra kermesse tricolore alle porte col geas ancor di più nel ruolo di favorito le finali nazionali under 17 a cesenatico da lunedì prossimo 21 maggio per la lombardia ci sono anche la comense e cremona con l obiettivo di passare il primo turno È stato anche il weekend delle finali regionali under 14 netta supremazia per biassono allenata dalla coppia zappa-diotti che corona un intera annata d imbattibilità regolando con netti scarti le tre concorrenti sul parquet di cremona primo ostacolo superato il nord varese vedano 55-31 con 16 punti di c mariani e 13 di giulietti poi tocca a milano basket stars 55-44 c mariani a quota 27 nel frattempo fa percorso netto con le stesse avversarie il s giorgio mantova 52-49 su milano stars e 64-44 su vedano si arriva così allo spareggio per il titolo tra le due a punteggio pieno vantaggio biassonese già nelle prime battute ma è nell ultimo quarto con un parziale di 17-4 che arriva la spallata decisiva finale 56-39 giulietti 25 c mariani 22 girone a alternat.power giussanocavallino poasco 72-52 dieciallameno9 bagnolo-don colleoni trescore 50-45 idea sport mi-ars mi 59-71 modula brixia bs-libraccio garbagnate 50-57 gamma segrate-sustinente 70-56 wba arese-s giorgio mantova 83-41 opsa bressomelzo 79-50 classifica finale giussano 50 trescore 44 bagnolo 38 brixia 36 sustinente 30 garbagnate 28 cavallino 26 opsa melzo 24 ars 18 segrate 16 idea sport 14 s giorgio 12 arese 4 girone b gso cerro m vertematese 4738 ardor busto-petra varese 48-69 gavirate-or.ma malnate 53-50 fino mornasco-cucciago 75-62 cat vigevanocorbetta prelios 45-60 bgood pro patria busto-veneto banca canegrate 51-56 carroccio legnano-ims mariano 40-76 classifica finale canegrate 44 cerro mariano varese 40 corbetta 38 cucciago 34 pro patria vertemate fino 24 gavirate 22 malnate 14 ardor 12 carroccio 8 vigevano 0 verdetti playoff giussano-varese cerro-bagnolo trescore-mariano canegrate-brixia retrocedono s giorgio mn arese carroccio legnano vigevano c lombarda 26a giornata momenti di gloria per il geas u19 sopra campione d italia e per biassono u14 titolo regionale entrambi imbattuti tutto l anno u13 spareggi regionali si stanno disputando piuttosto sparpagliate nel tempo le gare d andata dei playoff regionali under 13 avevamo già riportato il 72-68 di robbiano sul nord varese vedano hanno poi giocato milano basket stars e albino 113-68 per le milanesi con ipoteca sulla qualificazione e comense-s gabriele milano con un 52-37 per le lariane devono ancora iniziare canneto e biassono entro domenica 20 si completano i ritorni finali under 19 regionali mentre scriviamo stanno iniziando le final four della maggiore categoria regionale da mercoledì 16 a venerdì 18 si affrontano a s donato milanese con la consueta formula tutti contro tutti in 3 giornate s gabriele milano crema carroccio legnano e il consorzio beltis bergamo/albino la scorsa settimana eravamo rimasti in sospeso con due delle 4 serie di spareggi crema ha ribaltato il -3 dell andata con l idea sport milano 4234 mentre a vimercate non è bastato il 5342 sul carroccio dovendo rimontare un -20.

[close]

p. 3

serie b pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda coach riccardi siamo partiti bene ma essendo in calo di condizione non siamo riusciti a difendere forte e correre per 40 minuti indispensabile contro un avversaria di quel tipo contro la quale non possiamo giocare a difesa schierata e paghiamo anche nella nostra metà campo abbiamo provato la 1-31 nella ripresa ma non contro tutti può risultare efficace djedjemel rossi francione belingheri cagner pirola cassani la 2^fase si chiude senza vittorie ma l obiettivo stagionale è centrato e il futuro promette meglio medie punti vittuone definitive 15,6 9,1 6,8 6,3 5,7 4,7 4,4 farano bernini barenghi maggi tunesi malchiodi miglio 3,2 2,9 1,5 1,4 1,2 0,9 0,5 vittuone è il momento dell arrivederci della 1-3-1 dopo qualche smagliatura riesce a mettere un argine 16 punti concessi negli ultimi 17 ma in attacco la sabiana non segna quasi più né le poche conclusioni facili né le molte forzature cui è costretta dalla supremazia fisica avversaria e così resta sotto quota 30 si chiude senza vittorie una seconda fase che non cambia il bilancio di una stagione vittuonese avanzata tra gioventù contrattempi e vittorie strappate con le unghie per centrare la permanenza in b tecnicamente è una mezza retrocessione perché l anno prossimo si giocherà nella quarta serie anziché nella terza ma rispetto al rischio concreto di finire in c e rispetto alle condizioni in cui il risultato è stato ottenuto il bicchiere appare mezzo pieno e anche più 16 maggio 2012 castel carugate-sabiana vittuone 48-28 8-7 22-16 36-24 carugate pozzi 2 minervino 4 robustelli 9 tagliabue 2 calastri 18 guidi bratovich galbiati 11 zumbaio 2 arnaboldi all ganguzza vittuone rossi 4 tunesi 3 pirola 3 francione 7 cagner 8 miglio barenghi bernini cassani 3 corbetta all riccardi capolinea stagionale per vittuone con una sconfitta che nello scarto finale non è del tutto equa dopo una resistenza certamente maggiore rispetto alla partita di andata contro carugate all inizio c è mordente difensivo per la sabiana che sta anche davanti nel punteggio prima di pagare a sua volta le difficoltà offensive e chiudere sotto di 1 il 1° quarto il baskettiamo resta aggrappato nel 2° periodo in cui le avversarie si svegliano almeno in parte a inizio ripresa cagner trova 3 buone soluzioni ma non basta a controbattere al momento migliore di carugate con calastri troppo superiore in area e qualche pallone perso contro la zona causa di contropiedi per le padrone di casa 32-20 al 23 la zona di vittuone con ampio uso rimbalzi cagner 6,5 assist djedjemel 1,5 recuperi djedjemel 5,1 tiri da 2 francione 46,6 tiri liberi djedjemel 78,4 bilancio totale 8 vinte-22 perse prima squadra ­ pur con molta discontinuità nelle prestazioni siamo stati in linea con le aspettative condizionate dagli abbandoni di dal verme e moretti e dall infortunio di djedjemel centrando una salvezza abbastanza tranquilla cioè il massimo possibile do un voto 7 alla squadra e un 9 allo staff u19 u17 elite ­ È andata maluccio perché l interzona u19 era più facile da ottenere che da mancare anche se là poi abbiamo fatto una discreta figura e nelle u17 abbiamo combinato poco ma hanno pesato clamorosamente le assenze u15 u14 ­ in queste categorie da sempre puntiamo soprattutto al lavoro sulla singola speciale roberto riccardi fa il bilancio dell annata alla crescita individuale inoltre avevamo due gruppi con poca stazza quindi siamo soddisfatti perché oltre a buoni risultati quarti di finale regionali in entrambe le categorie ndr si sono visti progressi nel modo di stare in campo siamo ancora lontani dall élite lombarda ma l anno prossimo saremo più pronti nelle gare importanti nella foto l u14 alessia corbetta entrata nella selezione regionale esordienti gazzelle ­ qui c interessavano soprattutto la quantità e l appassionarsi da parte delle ragazze obiettivi entrambi centrati anna djedjemel nella foto infortunata al ginocchio da dicembre si prepara a tornare in palestra questa la buona notizia di fine stagione in casa-baskettiamo già corre e salta e secondo il suo riabilitatore a giugno potrebbe essere pronta per il campo proverà un miracoloso recupero per i mondiali under 17 in programma ad agosto in olanda djedjemel sta arrivando prospettive ­ in questo momento tutto è da definire lo sponsor sabiana continuerà e a breve inizieranno i colloqui con le giocatrici in vista di una loro permanenza o meno non faremo richiesta per entrare nel campionato di sviluppo la politica sarà la stessa degli ultimi 2 anni cioè una squadra giovane anche tutta `under se ci saranno le condizioni apertura totale a chi volesse scegliere vittuone per continuare la sua avventura da giocatrice faremo le giovanili elite solo se avremo numeri sufficienti pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate -baskettiamo sabiana vittuone vittorie da ricordare b le due con albino a usmate con villasanta u19 con cavallino e costa u17 a biassono u15 a mariano a canegrate u14 con vedano a s vittore con la comense guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 4

pink basket ho iniziato col basket in prima elementare quando non avevo ancora compiuto 6 anni in realtà volevo fare calcio come i miei amici di allora tutti maschi ma in famiglia la tradizione voleva che le femmine giocassero a basket così mia mamma mi ha iscritto a corsico che era comodo da casa mia dopo 4 anni sono passata a buccinasco ancora più vicino www.baskettiamovittuone.com marzia belingheri guardia 1995 il mio ricordo più bello senza dubbio il 3° posto alle finali nazionali under 17 l anno scorso mi vengono in mente poi i miei primi 2 anni di basket quando giocavo coi maschi dato che ero l unica ragazza all inizio non mi consideravano così ho cominciato ad andare a prendermi la palla da sola conquistando la loro fiducia il mio movimento preferito è la penetrazione di sinistro ma come mi è capitato in u17 quest anno mi piace giocare da pivot eseguendo movimenti vicino a canestro il basket di anche a buccinasco sono rimasta 4 anni poi nel 2009 sono venuta a vittuone che avevo conosciuto nei due anni precedenti giocando nello stesso girone nelle giovanili e frequentando lele selezioni regionali mia mamma poi conosceva roberto riccardi perché l aveva allenata a magenta in a2 ho scelto di venire qui per misurarmi a un livello agonistico più alto rispetto a buccinasco no non seguo il basket in tv ma conosco giocatori e squadre grazie alla playstation sono imbattibile a nba 2k7 il mio preferito è kevin garnett dei celtics fuori dal basket ho una vita sociale affollata soprattutto grazie alla scuola dove ho molti amici e passo 7 ore al giorno dopo scuola quando non devo studiare esco in compagnia e poi allenamenti il basket di giulia miccoli guardia 1993 avevo appena 5 anni quando ho cominciato col basket per imitazione di mio fratello lo seguivo e mi piaceva ho giocato 5 stagioni a corsico con i maschi poi nel femminile 1 anno a cesano boscone e 3 ad assago a vittuone sono arrivata quando la squadra ad assago si stava sciogliendo per problemi interni a un torneo estivo ho giocato contro vittuone e ho pensato che era una destinazione possibile all inizio della stagione successiva ho provato qualche allenamento e sono rimasta il basket di giulia rossi play 1994 ho iniziato a 8 anni appassionandomi grazie a mio fratello che seguivo sia alle partite che agli allenamenti per 4 anni ho fatto attività coi maschi nell olimpia legnano poi sono passata al carroccio restando fino al 2010 le azioni che prediligo sono recuperare o anticipare in difesa e correre da sola in contropiede attaccare buttandomi in mezzo all area mi piace ricordare soprattutto i camp estivi che ho fatto per 7 anni a folgaria una vera immersione nel mondo del basket conoscendo grandi personaggi come dan peterson e mike d antoni e poi gli interzona con vittuone 3 giorni filati di gare in un altra regione con l obiettivo delle finali è qualcosa che non dimentichi nell estate 2010 sono stata informata dell interessamento di vittuone e dopo essermi consultata con la famiglia ho detto di sì perché conoscevo alcune ragazze e mi stimolava l idea di provare la b del grande basket seguo l nba tifando per i boston celtics il mio preferito è rajon rondo il play guardo poi le squadre italiane in eurolega molto più raramente l a1 femminile a volte vado a vedere le mie ex compagne in c in campo mi piace tirare da 3 quando ho spazio non ci penso due volte ma in particolare amo le azioni che coinvolgono tutto il quintetto in tv seguo l nba più della serie a italiana è più spettacolare ma se c è del basket in tv mi piace comunque nella vita frequento la scuola superiore esco con gli amici e se ho tempo suono la chitarra ricordi preferiti ne ho tanti l intera avventura con azzurrina la selezione per il trofeo delle regioni in cui sono stata capitana e abbiamo vinto la convocazione al raduno della nazionale u15 e il 3° posto alle finali nazionali u17 nel 2011 fuori dal basket frequento la iv liceo scientifico mi piace partecipare a varie manifestazioni sportive scolastiche e non come la corsa campestre 5 mulini vado anche a sciare inoltre da legnanese doc partecipo alla vita di contrada legata al palio cittadino occupa parecchio tempo per i preparativi soprattutto ad aprile e maggio.

[close]

p. 5

pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 17 maggio 2012 serie b carattere usmate avanza imbattuta bonetti ma cremona pur priva della lunga aschedamini è un diesel che carbura col tempo e a cavallo di 1° e 2° periodo ha uno dei suoi momenti migliori del match 6 al 10 poi anche +10 lì sembra che il discorso-qualificazione possa riaprirsi ma come sempre è il tiro da 3 punti a scandire i momenti migliori di usmate un paio di siluri a bersaglio rimettono pienamente in carreggiata la squadra di mannis all intervallo minimo svantaggio alla ripartenza dopo aver conquistato un piccolo margine la squadra di casa torna a soffrire l esperta marcolini cremona prova di nuovo a riaprire i giochi con un ottimo break che la porta fino al +8 ma l ultimo periodo è terreno fertile per le brianzole che una volta k.o rizzi e coraducci sull altro fronte fanno valere maggiori rotazioni ed una panchina con zugnoni gervasoni e soncin che affonda i colpi nel 4° periodo parziale di 23-12 rosicchiando punto dopo punto fino al sorpasso che arriva puntuale per firmare un bilancio perfetto nella seconda fase doppio 2-0 su cremona e albino non fa calcoli con cremona e la sorpassa nell ultimo quarto dal 31/5 il girone finale usmate-manzi cremona 63-57 14-20 32-33 40-45 usmate ferrara nobis 8 bonetti 5 meroni 8 acquati ne sala 11 zugnoni 10 soncin 8 gervasoni 13 greppi all mannis cremona coraducci 8 rizzi zagni c racchetti 11 marulli 8 scarpa 6 scarsi 16 mazzini ne zagni m marcolini 8 all anilonti il poker di usmate vale un meritato accesso al concentramento per entrare nel giro del campionato di sviluppo che nel frattempo ha trovato il nome b nazionale la squadra di marino mannis prosegue nel suo 2012 da record vedi grafico sotto a destra allungando la propria stagione fino a inizio giugno È stata partita vera contro cremona anche se le gialloblu avevano dalla propria parte il +15 nella gara d andata e hanno dovuto soffrire finché nell ultimo quarto l impronta della panchina s è fatta sentire insieme alla crescita difensiva dopo l iniziale vulnerabilità buon avvio di usmate con 5 punti filati di marino mannis cremona ha giocato una partita vera e ci ha provato in tutti i modi sapevamo di non doverci attendere favori ed abbiamo dovuto faticare siamo stati bravi a resistere nei due momenti difficili del -10 e del -8 e nel 4° periodo abbiamo sfruttato in parte le loro rotazioni corte ed in parte la nostra maggior intensità difensiva e capacità di trovare impatto dalla panchina per ribaltare l esito tutta la squadra ha risposto in modo positivo con un impatto particolare dalle giocatrici entrate a partita in corso tanto che 3 di queste hanno segnato più di 8 punti soprattutto zugnoni ci ha dato tanta qualità la partita in cifre subiti 20 nei primi 10 la difesa ne concede poi 37 l attacco si sveglia con 23 punti nell ultimo periodo sei giocatrici oltre gli 8 punti sala e zugnoni in doppia cifra ma soprattutto questa volta è la panchina con 31 punti a farsi decisiva male da 2 10/47 compensano l 8/23 da 3 e un ottimo 19/23 ai liberi aggiunti al saldo positivo recuperi-perse 5 il punto sulla seconda fase della serie b è nel panorama lombardo ammissione campionato sviluppo concentramento finale pisa dal 31/5 al 2/6 ed eccoci all ultima tappa di questa lunghissima stagione per usmate anche se il ritorno in campo non sarà immediato dieci giorni per mettere benzina nel motore e poi usmate lancerà lo sprint verso la b nazionale nel concentramento a 4 squadre contro ferrara novara e ponzano veneto ne parla marino mannis più che alle avversarie penseremo a noi stessi ho concesso 4 giorni di riposo alle ragazze ma poi il ritmo di lavoro sarà serrato con un paio di amichevoli contro squadre di valore in modo da arrivare preparate all appuntamento reduce da un ottimo girone di ritorno usmate ha definitivamente rodato la difesa e sta trovando qualità non solo dal quintetto ma anche da una panchina ben rifornita ed è quindi pronta a giocare le sue carte nonostante il campionato di sviluppo non fosse nei piani obbligati d inizio stagione e i requisiti per disputarlo sarebbero complessi da soddisfare ma sul campo si lotterà come sempre il super-bilancio 2012 di usmate usmate passa il turno e si prepara alle ultime battaglie stagionali le avversarie e la formula il tortuoso meccanismo di qualificazione alla terza serie 2012/13 mette ora in palio 8 posti totali nei 5 concentramenti formati a livello nazionale quindi passerà la prima di ogni gruppo più le 3 migliori seconde in base alla differenza canestri si gioca tutti contro tutti in 3 giornate difficile capire quanto valga usmate sulla carta rispetto alle avversarie devo essere sincero conosco molto poco le altre giusto qualche giocatrice di ferrara e novara ma così a prima vista è un gironcino molto competitivo dice coach mannis come nomi spiccano soprattutto quelli di ferrara dotata di parecchie ex-a2 come il play mini storer santucci l ex carugatese occhipinti a ponzano spicca l esperta guardia cignarale usmate abbonata alle fasi finali straordinaria la continuità di usmate quando si tratta di conquistare fasi finali contro la concorrenza lombarda negli ultimi 5 campionati in cui le gialloblu hanno giocato in gironi regionali ovvero 4 stagioni dell ex-b2 più quella attuale hanno raggiunto altrettante volte o la final four per la promozione 2005/06 vincendo 2008/09 terzo posto o le semifinaliplayoff 2007/08 e 2009/10 oppure come ora il concentramento per il campionato di sviluppo simile a una final four

[close]

p. 6

pink basket speciale usmate cantù marino mannis simone anselmi maurizio astori paolo ganguzza roberto riccardi costamasnaga carugate vittuone i 5 coach pink giudicano la stagione www.usmatebasket.com giudizio sul campionato di alto livello come si è dimostrato su scala nazionale dove abbiamo avuto 2 promozioni e altre 2 squadre che l hanno sfiorata inoltre all interno del girone lombardo c era grande competizione nonostante ci fossero compagini in corsa per l a2 e squadre fatte in casa sorprese costa è stata quella che ha scombinato di più i pronostici ma forse non era così imprevedibile vista la qualità dell organico delusioni nessuna miglior allenatore per principio metterei sempre riccardi vittuone che fa ogni anno un grande lavoro ma meritano una citazione sguaizer crema e fassina broni che hanno vinto da favoriti mai facile quintetto ideale robustelli zamelli bussola caccialanza e marcolini giudizio sul campionato il livello delle squadre era molto alto basta guardare i risultati delle lombarde nella seconda fase sì c erano squilibri tra prime e ultime ma com è normale tra squadre con obiettivi diversi un passo indietro invece negli arbitraggi gli errori tecnici ci stanno più difficile accettare la mancanza di dialogo sorprese albino e villasanta non avevano più mezzi di noi ma hanno fatto meglio di noi le altre direi in linea con le potenzialità delusioni dico proprio cantù non eravamo inferiori alle 2-3 squadre che si sono piazzate davanti a noi miglior allenatore sguaizer perché crema mi è piaciuta anche sul piano tattico quintetto ideale mazzoleni caccialanza carù busnelli e calastri giudizio sul campionato c era una spaccatura 3 squadre di assoluto livello e più equilibrio di lì in giù ma nessuna partita è stata scontata e questo ha aiutato chi è andato avanti a giocare ci siamo difesi anche a livello nazionale dove il livello delle avversaria era molto alto sorprese credo che il nostro cammino abbia sparigliato le carte e sorpreso chi come carugate e cremona era in partenza più attrezzata di noi delusioni le due che ho appena citato non che abbiano fatto male ma da pronostico erano davanti a noi miglior allenatore marino mannis tutti gli anni riesce a stupire e raggiungere risultati importanti quintetto ideale longoni zamelli francesca pozzi scudiero e caccialanza menzione capoferri giudizio sul campionato sicuramente competitivo e con un buon livello complessivo nessuna partita era facile sulla carta in lombardia e chi è andato avanti si è fatto valere contro le migliori d italia conquistando 2 promozioni in a2 sorprese merita vittuone che è passata alla seconda fase con il suo gruppo giovane delusioni più che una delusione un dispiacere la sconfitta di valmadrera in gara-2 di finale peccato perché la lombardia poteva avere 3 promozioni miglior allenatore maurizio astori di costamasnaga basta vedere i risultati quintetto ideale longoni di costa la mia robustelli bussola di valmadrera caccialanza di crema e meroni di usmate giudizio sul campionato livello tecnico buono come dimostrano le 4 finaliste lombarde fasce di qualità ben distinte ma senza squadre-materasso peggiorato il livello arbitrale forse prevedibile visto il declassamento a campionato di fatto regionale sorprese crema capace con scelte societarie oculate di vincere imponendo sempre il proprio gioco anche costa e la prima parte di stagione di bergamo delusioni rispetto al roster per la stagione regolare avrei detto carugate ma poi ha vinto la seconda fase allora direi cremona seppur con l attenuante degli infortuni e lodi miglior allenatore alla pari sguaizer astori e mannis poi fassina quintetto ideale mazzoleni caccialanza carù balestra e calastri altre di b tabellini dal 12 al 16 maggio crema e broni salgono in a2 carugate passa il turno spareggi promozione in a2 rit crema-stabia 49-32 crema conti capoferri 11 genta 5 caccialanza 7 sforza cerri 4 lodi rizzi 11 picotti 7 serano 4 all sguaizer rit valmadrera-selargius 48-52 valmadrera bussola 10 capiaghi scudiero 7 gariboldi 10 cotti molteni 5 turri v 9 viganò 7 vassena turri s ne all gualtieri bergamo-carugate 54-53 bergamo lippolis 1 cantamesse 13 filippi 8 tresoldi 6 manzotti 6 pizzi 5 devicenzi 9 penna ne carera 4 avallone 2 all stazzonelli carugate arnaboldi de cristofaro tagliabue 5 robustelli 12 bratovich zumbaio 6 calastri 15 pozzi 2 minervino 7 galbiati 6 all ganguzza ammissione camp sviluppo sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone pink basket è un circuito di bollettini rit broni-reggio emilia 47-53 broni bicocca zamelli 12 besagni 8 ballardini 3 carù 11 borghi brusadin 3 minati molinari 10 zanon all fassina nb all andata crema aveva vinto di 9 broni di 13 valmadrera di 1 guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 7

a2 le vittorie consecutive tra ottobre e dicembre ovvero tutta l andata tranne la prima e l ultima partita in totale 18 vinte e 11 perse 11 la stagione in pillole e gli ultimi sanga-profili la valutazione media di ntumba nettamente prima gottardi segue con 9,5 madda guida il sanga in punti 12,0 rimbalzi 10,3 assist pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 18/5/2012 16,7 il record stagionale di punti in una singola partita è di frantini con bologna all andata 27 le 5 vittorie-top qui radio sanga la media punti subiti in stagione regolare seconda miglior difesa del girone nord 51,9 le posizioni guadagnate in stagione regolare dall anno scorso dal 13° posto al 4° +9 1 vs bologna andata 67-59 2 s martino di l andata 57-44 3 muggia ritorno 50-48 4 vs s martino di l ritorno 61-52 5 vs muggia gara-1 quarti 57-49 giovedì 17 maggio giocatrici e staff del sanga sono state ospiti della radio via web www.internettabile.org tra basket e divertenti siparietti tra cui uno con manuela zanon ala del geas che ha telefonato in studio immediato il tentativo d ingaggio da parte di franz pinotti è stata una serata piacevole con una possibilità concreta che l emittente trasmetta le radiocronache delle orange nella prossima annata di a2 sanga profiles 7 silvia gottardi guardia 1978 capitana uscita da carugate di diventare il simbolo del nuovo progettomilano magistrale in arresto e tiro dalla media forte contropiedista e penetratrice anche a difesa schierata la difesa non è la sua specialità ma non è solo un attaccante guardare le sue medie-carriera nei rimbalzi e nei recuperi poi c è il personaggio-gottardi fuori dal campo ormai una multinazionale col marchio donne al volante e la gazzamobile sta per lanciarsi nella sua terza traversata intercontinentale eurasia 2012 meta il giappone laureata in scienze motorie con indirizzo marketing sportivo ha preso a manchester un master in marketing management che è ora la sua mansione nell agenzia di eventi top1 di cui è co-fondatrice un comunicato stampa una volta la definì frizzantissima aggettivo che le si addice a patto di non scordare che insieme all immagine c è molta sostanza dopo una stagione non semplicissima dice di non essere sicura di continuare alla fine confidiamo rimanderà il rinvio ma se fosse necessario a convincerla la inseguiremmo fino in asia dicono di lei se si fosse dedicata solo al basket sarebbe stata una delle italiane più forti della sua generazione ok ma non è che pur facendo anche altro nella vita abbia combinato poco uno scudetto con priolo nel 2000 una supercoppa italiana con como stesso anno titolo britannico e coppa d inghilterra con le rhondda rebels team gallese nel 2005 poi una serie di traguardi minori per modo di dire una coppa italia di a2 a chieti una semifinale della seconda coppa europea con priolo e come ricorda bene il popolo-sanga una promozione in a2 nella magica notte di maggio 2009 al palalido insomma tante piazze e categorie diverse altrettanti successi e sempre col vizietto di segnare tanto ben 34 punti il suo massimo in a1 addirittura 38 nelle coppe europee l anno scorso 33enne ancora capocannoniera di a2 sconfiggendo pure 3 infortuni gravi al ginocchio dimenticavamo ha giocato pure l eurolega e vanta 8 presenze con la nazionale maggiore da milanese d adozione nata a padova cresciuta tra riva del garda e il capoluogo lombardo giovanili a rho e al geas accettò nell estate 2008 in alessandra pastorino ala 1991 uno dei potenziali più inesplorati del basket femminile italiano la vedi partire in entrata con un primo passo fulminante e resti a bocca aperta purtroppo l espressione tutto bene tranne il tiro calza spesso a pennello per le sue azioni lei però sa essere utile anche senza segnare senso della posizione in difesa e a rimbalzo efficace a zona con le sue lunghe leve e la rapidità a uscire e poi recuperare la posizione lampi di talento andatura dinoccolata mimica facciale tutta da seguire un personaggio quando saprà canalizzare il talento e l agonismo nei binari della concretezza e del controllo emotivo sarà super il ritorno dell anno in casa-sanga dopo i primi mesi trascorsi in a1 col geas solo qualche minuto sporadico per lei nella massima serie anche per problemi fisici nella seconda parte di stagione prodotto-sanga purosangue anche se ha fatto un anno nelle giovanili di como due europei giovanili nel suo curriculum u18 nel 2009 e u20 nel 2011 sanga profiles 8 il suo problema sono le sue doti perché col suo fisico la mano morbida e la naturalezza con cui esegue tutto ci si aspetta sempre qualcosa di più ma lei è una che sta serena piaccia o meno ai suoi coach ha dimostrato però di saper anche combattere sia l anno scorso in b1 a carugate sia quest anno al sanga seppur finendo in calo dopo un buon inizio di stagione fu decisiva contro udine deve ancora definire il suo ruolo tra ala piccola e ala grande ma in realtà ha i mezzi per giostrare in entrambe le posizioni in attacco si affida soprattutto al tiro dalla media in difesa non è un mastino ma sa stoppare a rimbalzo si sente inizia la carriera a rho dove si rende utile già da giovanissima in b1 dopo un transito a como nel 2007 passa al geas dove partecipa alla storica promozione in a1 poi 3 anni in organico a sesto nella massima serie ma giocando solo scampoli le prossime stagioni saranno decisive per capire quanto vale davvero fuori dal basket studia lingue e letterature straniere alla statale di milano veronica schieppati ala 1990 sanga profiles 9 precedenti profili cipo brioschi 14/3 michela frantini 28/3 claudia giunzioni 18/4 madalene ntumba 25/4 nadia rovida 9/5 susanna stabile 9/5 su jenny lidgren abbiamo pubblicato un intervista in 3 puntate dal 22/2 al 7/3

[close]

p. 8

pink basket s gabriele odescalchi 4 cannarozzi 6 falcone 4 vitale 9 ponzanelli 4 grottola 9 bettinaldi 8 passoni 12 all padovani-mazzola s gabriele falcone 14 bettinaldi 16 vitale 10 odescalchi 6 ponzanelli 3 grottola 2 passoni 2 cannarozzi 2 soldà zucchelli piacentini s gabriele:odescalchi 6 bettinaldi 11 cannarozzi 4 falcone 12 vitale 2 ponzanelli 2 grottola 2 passoni 1 la storia si ripete le under 19 del sanga sono terze non senza rimpianti alle finali regionali così com era accaduto con le u17 ma stavolta a san donato il traguardo di un meritatissimo titolo era davvero a un passo tutto bene nelle prime 2 giornate con le orange a segno in altret giovanili terzo posto u19 le esordienti sono prime u19 reg d g s gabriele milanocarroccio legnano 56-48 29-17 s gabriele-bergamo/albino 55-47 tante battaglie a basso punteggio all esordio è piegato il carroccio con un decisivo +12 all intervallo che consente di non pagare il successivo calo 8-14 il 3° quarto passoni la più continua tocca poi al consorzio bergamo/albino una partita molto fisica ruvida in cui milano guadagna progressivamente qualche lunghezza 33-27 al 20 grazie alla solidità difensiva bettinaldi e falcone in evidenza nel frattempo il carroccio batte crema di 13 e questo sembra spianare la strada a un sanga che contro le cremasche quasi fuori dai giochi può anche perdere fino a 3 punti di scarto ma le avversarie sono più cariche che mai a differenza delle contrattissime orange il 3-15 del 1° quarto con 4 triple per crema costringe a un affannosa rimonta che nella ripresa viene annullata beffardo la coppa va al carroccio battuto 3 volte su 3 dal sanga oggi brucia ma ci saranno altre occasioni per questo gruppo s gabriele bocale 2 pianese 3 poggi mengoni landini 8 tafuro 10 bernardi 2 pellegrin calciano 11 ferrari pinna all gavardi strada in salita per il sanga nello spareggio regionale dopo una stagione regolare di assoluto vertice una sola sconfitta in 14 partite le u13 incappano in una giornata storta nella gara di andata le ragazze di gavardi sono costrette ora a una super-rimonta nel ritorno di sabato 19 ore 17.15 in via frigia forse un po arrugginite da 3 settimane di pausa le milanesi pagano una partenza negativa 16-9 al 10 che le costringe a inseguire tra i meriti delle avversarie un attacco orange che non gira e qualche nervosismo di troppo la rimonta non si concretizza 32-26 al 30 e anzi il 20-11 dell ultimo quarto regala alle comasche un prezioso +15 da gestire al ritorno www.sangabasket.it u13 comense-d g s gabriele milano 52-37 25-17 s gabriele-crema 37-48 15-21 alla grande stagione delle u19 è mancato l coronamento ma restano un podio regionale e la vittoria al torneo di montecatini classifica 1 carroccio 4 diff.can +5 2 crema 4 2 3 s gabriele 4 3 4 bergamo 0 esordienti da primato battendo tradate 39-27 nell ultima partita le esordienti classe 2000 del sanga allenate da lorena villa hanno vinto il girone competitivo della categoria sopravanzando vittuone e geas sesto questo il tabellino zumaglini 5 ferrario frabetti 3 martinez 1 hilemichael 4 chinaglia dancs 5 galbusera 2 spina 11 stilo 8 la stagione si chiuderà al jamboree regionale del 27/5 pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano btf 92 cantÙ lissone interni biassono castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone prima squadra ­ quando il confine tra successo e fallimento dipende da un solo canestro è difficile tracciare il bilancio di un annata preferisco guardare i fatti positivi abbiamo portato tanto entusiasmo intorno alla squadra riempiendo il palagiordani di appassionati che ringrazio di cuore come gli sponsor e di ragazze del settore giovanile coinvolte anche attraverso i molti eventi speciale guarda la produzione completa su www.basketfollia.it franz pinotti fa il bilancio della stagione organizzati per tutte le famiglie della società e anche e soprattutto per la città di milano entrare nelle semifinali era sì un obiettivo l avanzata delle giovani sanga continuerà il prossimo anno così come le finali di coppa italia ma salire di categoria no in un periodo di crisi economica mancano le condizioni ci resta comunque il miglior risultato di sempre a natale eravamo in testa dopo 11 vittorie consecutive u19 u17 ­ due terzi posti regionali che probabilmente sarebbero stati due titoli meritati come per la prima squadra un canestro in meno fa la differenza ma con gruppi mediamente sotto età specie le u19 siamo già pronti per l anno prossimo u15 u14 u13 ­ nelle u15 considerando la difficoltà del campionato elite siamo stati competitivi nelle u13 e u14 siamo entrati nelle fasi finali in particolare nelle u13 dopo aver vinto il girone esordienti minibasket maschile ­ abbiamo avuto quest anno 60 tra femmine e maschi nella fascia esordienti 2000-01 e poi la bellezza di 11 squadre minibasket 2001-07 per un totale di 238 iscritti in grande crescita non so quante società di serie a abbiano libellule e gazzelle abbiamo aggiunto alle nostre consuete scuole quella di piazza leonardo da vinci il maschile targato tigers ha avuto 8 squadre per 120 tesserati in una stretta collaborazione con l armani junior program prospettive ­ per l a2 avremo penso una via di mezzo tra l organico di quest anno e quello della stagione scorsa una squadra da playoff c è già qualche conferma più che probabile ma non è ancora il momento di ufficializzare nomi stiamo cercando altri sponsor la situazione è difficile per tutti nelle giovanili faremo l elite nelle u15 e u17 forse anche in u19 cercando sinergie con altre squadre susanna padovani rafforzerà il suo ruolo possibili new entry tra gli allenatori confermando gli attuali

[close]

p. 9

pink basket serie b informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 18/5/2012 lussana bergamo-castel carugate 54-53 13-15 34-26 42-44 bergamo lippolis 1 cantamesse 13 filippi 8 tresoldi 6 manzotti 6 pizzi 5 devicenzi 9 penna ne carera 4 avallone 2 all stazzonelli carugate arnaboldi de cristofaro tagliabue 5 robustelli 12 bratovich zumbaio 6 calastri 15 pozzi 2 minervino 7 galbiati 6 all ganguzza nel modo più emozionante la castel porta a casa il biglietto per continuare a inseguire il traguardo del campionato di sviluppo la terza serie nazionale 2012/13 serviva una vittoria o una sconfitta con meno di 6 punti lo scarto dell andata arriva la seconda opzione tutt altro che facile perché bergamo è squadra più giovane e leggera ma atletica veloce aggressiva come aveva dimostrato del resto battendo carugate 2 volte su 2 in stagione regolare in questa seconda fase carugate si prende quindi una rivincita nel momento più importante il lussana davanti al suo pubblico ma c è anche un folto contingente ospite prova subito a esaltarsi scattando sul 9-2 pronta la risposta delle biancazzurre che annullano la fuga e chiudono a +2 il 1° quarto con minervino e robustelli in evidenza nel 2° periodo la castel corre volutamente qualche rischio preservando le titolari dai falli e dalla stanchezza per averle al meglio quando servirà di più i cambi non demeritano ma bergamo guadagna qualche lunghezza andando al riposo sul +8 serve un nuovo giro di vite difensivo per propiziare la seconda rimonta di serata con calastri e tagliabue incisive vicino a canestro e un complessivo controllo dei rimbalzi e del gioco interno costringendo le avversarie a mandare spesso in lunetta la castel un parziale quello del 3° quarto 8-18 che risulterà determinante perché il +2 del 30 sommato al +6 dell andata è un capitale prezioso per le ospiti costringendo le padrone di casa a forzare i tempi per ribaltare la situazione i problemi di falli di calastri che poi commette il suo quinto ed esce rischiano di segnare una svolta in negativo ma il rischio è cancellato dalla buona prova di zumbaio al posto del totem titolare della castel il break di bergamo non si materializza mai si segna poco nell ultimo quarto il punteggio rimane inchiodato all equilibrio ed è la miglior notizia possibile per la squadra di ganguzza a fianco spunti interessanti anche in vista dell ultima fase da una recuperata tagliabue sotto il folto pubblico castel al seguito a bergamo resistendo a bergamo carugate accede all ultima fase per il campionato di sviluppo la castel taglia il traguardo delle finali che deve però usare la testa ora l obiettivo delle avversarie è mandare la partita ai supplementari guadagnando altri 5 per ribaltare lo scarto dell andata meglio quindi per carugate una sconfitta di misura ed è quello che fa dopo il +1 bergamasco siglato da devicenzi rinunciando ad attaccare nell ultima azione la castel passa come l anno scorso per le vacanze c è tempo meglio far durare la stagione fino in fondo coach ganguzza siamo partiti contratti e più in generale nel 1° tempo abbiamo avuto parecchie difficoltà arrivando a prendere fiducia poco a poco e piombando a -8 all intervallo nella ripresa c è stato un elastico nel punteggio ci siamo alternate al comando ma è stato importante rimanere sempre in partita e poter arrivare in volata alla sirena anche se devo dire che il gioco è stato fin troppo duro e fisico ed il metro arbitrale ha sicuramente avvantaggiato bergamo in un sondaggio tra i 5 allenatori della società di b che hanno aderito a pink basket ganguzza di carugate mannis di usmate astori di costamasnaga riccardi di vittuone anselmi di cantù è stato chiesto di votare il quintetto ideale della stagione buoni apprezzamenti per la castel visto che alessandra calastri e alice robustelli hanno ricevuto 2 preferenze a testa francesca pozzi una i risultati del sondaggio compaiono nel bollettino di usmate e saranno visibili su www.basketfollia.it tre carugatesi votate ammissione campionato sviluppo concentramento finale dal 31/5 al 2/6 castel s pietro bo nell ultima tappa della sua lunghissima stagione la castel affronta il concentramento interregionale di castel san pietro paolo ganguzza sta serrando i ritmi in allenamento la squadra sta bene ha dimostrato nel girone di ritorno il proprio valore ed ora le motivazioni sono ancora maggiori abbiamo una decina di giorni per prepararci tecnicamente ed allineare la condizione fisico-atletica sperando di non avere defezioni per motivi di lavoro mercoledì 23/5 ore 19.30 a pessano amichevole internazionale contro le americane new haven chargers saranno sassari riva del garda e prato le tre avversarie della castel in un concentramento all italiana 3 partite in 3 giorni dove il dispendio fisico rischia di fare da ago della bilancia uno sguardo anche alle avversarie sicuramente alla portata di carugate che già l anno scorso ha incrociato le armi contro prato facendo campionati opposti di alto livello la castel salvezza risicata per le toscane sassari è squadra locale con l aggiunta della lunga brembilla uscita sconfitta nella corsa all a2 da costamasnaga riva del garda poggia sull intraprendenza delle proprie giovani passa la prima classificata di ognuno dei 5 gironi più le 3 migliori seconde le avversarie e la formula pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate -baskettiamo sabiana vittuone guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 10

pink basket giovanili bussero barone bianchettin 2 muscarelli 3 galli zanolin giordano verderio 6 spina marelli colombo barresi viganò all bonzio-belotti si avvicina la fine della stagione e per gli under 10 di bussero si presenta un derby ad armi impari contro un carugate che schiera ben 5 atleti del 2001 vantaggio troppo netto nei confronti del team di bonzio e belotti che al contrario per completare il suo organico si affida a tre elementi del 2003 inevitabile che dopo l iniziale resistenza del primo quartetto di bussero la squadra avversaria prenda il largo con facilità aquilotti `02 mb busserodon bosco carugate 11-99 8-60 eso seconde e un pezzo di scudetto doppia soddisfazione la scorsa settimana dall attività giovanile per il basket carugate una viene dalle esordienti di casa under 12 nella foto allenate da lalla guidi che hanno concluso il loro girone al 2° posto nonostante un organico in gran parte più giovane rispetto alla categoria l altro sorriso riguarda una giocatrice della prima squadra in doppio tesseramento col geas giulia de cristofaro classe `93 ha vinto sabato 12 lo scudetto under 19 col team sestese sconfiggendo venezia in finale www.basketcarugate.it il basket di giulia colombo guardia 1991 ho iniziato a 8 anni nel basket gessate dopo aver abbandonato la ginnastica artistica che era stata la mia prima passione a 12 anni non potendo più giocare con i maschi sono approdata al geas dove ho trascorso bei momenti anche se non posso dimenticare il dolore per la scomparsa di un grande presidente e un grande allenatore natalino carzaniga e roberto belotti in campo mi piace difendere forte essere aggressiva sono molto comp et i tiva odio chi molla infine mi piace giocare uno contro uno anche se non succede spesso il basket di giulia zumbaio ala-pivot 1991 ho iniziato a giocare a basket all età di 9 anni quasi per caso visto che contemporaneamente praticavo altri sport partita dalla società dell oratorio vicino casa sono poi andata al geas dove ho fatto tutta la trafila delle giovanili a partire dal minibasket sono arrivata nel 2009 a carugate in quanto società satellite del geas come ricordi preferiti dico due partite vinte in questi anni di b contro broni e contro il sanga milano sono arrivata a carugate in prestito nel 2008/09 insieme ad altre compagne dell allora geas under 19 abbiamo esordito in b1 conquistando la salvezza ricordi migliori al geas mi sono sempre trovata bene il gruppo 90/91 fin dai tempi di natalino carzaniga era ben seguito e unito le partite più belle ai tempi dell u17 e u19 furono i derby con sanga e comense proprio contro le lariane ho giocato una delle mie migliori partite chiudendo la gara con 32 di valutazione del basket professionistico seguo l armani milano soprattutto qualche anno fa quando ci giocava gallinari andavo spesso a vedere le partite un posto dove andare dopo la partita o l allenamento al pub di gessate insieme ai miei amici d infanzia nella vita sono impiegata nella reception di un centro diagnostico circondata da tanta gioventù i miei vecchiettini non seguo molto il basket però mi piace l nba perché lo ritengo uno show i miei giocatori preferiti sono kevin garnett e lebron james in italia seguo il geas ovviamente mentre tra gli uomini seguo l aj visto che sono di milano a volte cantù ma anche la squadra del mio fidanzato in campo mi piace correre ed essere la più veloce sia in difesa che in attacco sono un pivot atipico e sfrutto la mia maggior rapidità rispetto alle avversarie ma ho anche buona propensione a rimbalzo cerco anche di sfruttare i tagli backdoor ma ultimamente mi trovo a mio agio anche sul perimetro studio alla facoltà di scienze politiche in statale collaboro con i miei genitori e in un agenzia di moda come stylist tra i miei hobby ci sono anche il cinema la musica e il ballo dato che vengo da una famiglia di ballerini professionisti.

[close]

Comments

no comments yet