Gli Anfibi

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

gli anfibi cosa significa come sono fatti la nutrizione la respirazione e la circolazione la riproduzione gli ordini e habitat

[close]

p. 2

cosa significa il nome anfibio deriva dal greco amphibios che significa doppia vita si riferisce al fatto che la maggior parte degli animali di questa classe di vertebrati vive lo stadio larvale in acqua e la vita adulta sulla terraferma pur restando a contatto con habitat umidi infatti gli anfibi furono i primi vertebrati a passare dall acqua alla terra.

[close]

p. 3

come sono fatti stadio larvale forma affusolata coda lunga per nuotare respirazione attraverso branchie esterne pelle viscida e senza squame attraverso la metamorfositrasformazione branchie e coda vegono sostituite da 4 arti zampe posteriori a volte anche anteriori palmate l apparato digerente inizia con la bocca e termina con la cloaca gli occhi sono sporgenti e i maschi possiedono uno o due sacchi vocali adulto

[close]

p. 4

la nutrizione · tutti gli anfibi sono carnivori da adulti e allo stato larvale spesso erbivori alghe · il cibo non viene masticato ma i piccoli denti lo trattengono in bocca per poi inghiottirlo intero i prodotti dell apparato escretore vengono espusi attraverso la cloaca.

[close]

p. 5

la respirazione stadio larvale l acqua entra dalla bocca e raggiunge le branchie formate da sottili lamelle irrorate di sangue disposte come i denti di un pettine che catturano l ossigeno e cedono l anidride carbonica adulto la respirazione polmonare non è sufficiente quindi viene supportata da quella cutanea cioè la pelle assorbe l ossigeno dal liquido che la bagna.

[close]

p. 6

la circolazione e la temperatura la circolazione stato larvale attraverso le branchie la circolazione è semplice perché il sangue passa una sola volta nel cuore dove si ossigena e cede l anidride carbonica attraverso le due sole cavità diventando polmonare la circolazione è doppia e incompleta adulto dal cuore il sangue va ai polmoni dove si ossigena per poi tornare al cuore dal cuore va ai tessuti dova cede ossigeno e ritorna al cuore incompleta perché il sangue venoso e quello arterioso si mescolano infatti il cuore degli anfibi è formato da 3 cavità 2 atri e 1 ventricolo la temperatura eterotermi cioè non sopportano le temperature rigide quindi nella stagione invernale riducono al minimo le loro funzioni corporee ibernazione

[close]

p. 7



[close]

p. 8

la riproduzione tutti gli anfibi producono uovaovipari in numero variabile da 1 a molte migliaia che vegono deposte nell acqua o in luoghi umidi sulla terra ferma rane e rospi fecondano le uova fuori dal corpo della femminafecondazione esterna mentre gran parte delle salamandre e delle cecilie le fecondano al suo interno esempio di ciclo vitale della rana il maschio stringe la femmina con le zampe anteriori e resta in questa posizione finche lei depone le uova poi lui le feconda a contatto con l acqua la menbrana gelatinosa intorno alle uova si dilata e le uova salgono in superficie dopo circa 2 settimane si dischiudono e nascono i girini che si nutrono di alghe a circa 6 settimana la metamorfosi è completa e la rana lascia l acqua.

[close]

p. 9

gli ordini anuri rane e rospi caratteristiche dotati di coda nello stato larvale che perdono dopo la metamorfosi arti posteriori robusti e molto sviluppati adatti al salto bocca grande e lingua estroflessa habitat deserti savane e foreste tropicali urodeli salamandre e tritoni caratteristiche corpo allunga e coda sviluppata 4 arti uguali habitat stagni fiumi e corsi d acqua dell emisfero settentrionale da quote a livello del mare fino a 4500 mt purchè in climi umidi apodi cecilie caratteristiche privi di zampe e vermiformi habitat solo in zone tropicali e sub-tropicali di solito sotto terra.

[close]

p. 10

milanesi m.vittoria marcelli maxim paglarulo rita lucidi riccardo bourhei nadia

[close]

Comments

no comments yet