Pink Basket & Panorama Lombardo_SETTIMANA 27 (8-10 maggio)

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

a2 biassono salva milano esce b brava lo stesso costa pontevico scampa si è chiusa in contemporanea domenica scorsa intorno alle 19.30 la stagione delle due lombarde di a2 ma solo una può festeggiare biassono torna dalla sardegna con la salvezza in tasca dopo aver steso alghero con una doppia stoccata a ribaltare la sconfitta di gara-1 a macherio nonostante l indisponibilità del play titolare porro infortunata nell interzona u17 le chiavi della trasformazione brianzola sono una difesa attenta e il ritorno di galbiati a protagonista 25 punti 33 di valutazione dopo qualche partita sotto media pareggiata la serie la lissone interni è nuovamente graffiante in difesa in gara-3 mentre l attacco viaggia a sprazzi ma trova in galbiati 20 e canova 17 punti per un con 30 di valutazione le risolutrici e nonostante un paio di riavvicinamenti di alghero a inizio ripresa e a 3 dalla fine la missione-salvezza arriva in porto meritatamente dopo aver comandato in pratica per 80 minuti su 80 gara-3 fatale invece a milano frantini 13 che fa quasi tutto bene per 3 quarti ma si smarrisce nell ultimo venendo beffata dalla caparbia muggia il grande pubblico del palagiordani si esalta per lo spettacolare avvio 14-2 al 5 e a metà 2° quarto è già +16 per il sanga che ottiene buone cose sia dalle veterane che dalle giovani pastorino e giunzioni di quest ultima una tripla che ricaccia le ospiti a -13 sul finire del 3° quarto ma muggia si sblocca nel tiro da fuori e rovescia tutto con un parziale di 3-17 a cavallo della penultima sirena sorpassata la lucsa systems ha l ultima reazione con un assist di ntumba per rovida 49-48 ma in volata non è né lucida né fortunata ed è trafitta delusione per un traguardo alla portata che svanisce le semifinali il 5° posto è tuttavia il miglior piazzamento in a2 per la società orange sarie più incerta la situazione per valmadrera bussola 15 che dopo aver rimontato il -6 del 1° quarto con selargius conclude col minimo scarto a favore un lungo testa-a-testa risultati secondo pronostico nella quarta giornata delle qualificazioni al campionato di sviluppo nel girone 1 bergamo passa a vittuone cagner 14 toccando il +18 all intervallo e spera ancora di raggiungere carugate a punteggio pieno nel girone 2 usmate meroni 12 che dopo una partenza sparata patisce il rientro di albino puidokas 18 ma la respinge nel finale salvezza col brivido per pontevico boffini 23 in gara-3 dei playout piega e condanna alla retrocessione lodi pulvirenti 14 che dopo aver inseguito nei primi 3 parziali pareggia a 4 dalla fine ma invano pan rama l mbard aggiornato all 8/5/12 in b sfuma la prima carta-promozione per la lombardia ma era la più improbabile avevamo lasciato la giovane costamasnaga su un -8 nell andata della finale ribaltabile in casa ma di fronte all esaurito di via verdi le veterane ex-a1 di ariano irpino si dimostrano supesopra high riori e nonostante l inifive biasso ziale resistenza della b nesi a lato p 33-36 al 23 chiuil pienone dono i conti con un treper costa mendo parziale di ariano 10-34 negli ultimi 17 irpino sullo si mettono invece in sfondo di un buona posizione ma tiro libero tutto è da confermare di casartelli al ritorno le altre 3 lombarde che hanno disputato l andata in trasferta il colpo più sostanzioso è di broni zamelli 23 che con un 6-21 nel 3° quarto rovescia il -6 dell intervallo a reggio emilia e nel finale dilata lo scarto fino a incamerare un cospicuo +13 solido anche il vantaggio di crema caccialanza 18 a segno a stabia in questo caso grazie a un break nel 2° quarto 24-37 al 20 poi difeso dalle rimonte avver b fasi finali spareggi promoz a2 andata reggio emilia-broni selargius-valmadrera stabia-crema s marinella-reggio calabria lavagna-venezia costamasnaga-ariano irpino 54-67 52-53 67-76 55-55 37-53 43-70 spareggi promoz a2 ritorno ammissione camp sviluppo gir 1 vittuone-bergamo class carugate bergamo 4 vittuone 0 usmate-albino 45-60 ammissione camp sviluppo gir 2 48-46 class usmate 6 cremona 2 albino 0 playout gara-3 pontevico-lodi a1 taranto campione d italia con un secco 3-0 ai danni delle tricolori uscenti del famila schio il cras taranto si è laureato campione d italia per la quarta volta precedenti 2003 2009 e 2010 partite di difficoltà decrescente per le neo-tricolori che in gara-1 hanno espugnato il parquet avversario con un entrata di michelle greco a -2 64-65 poi hanno vinto gara-2 in casa con un allungo nell ultimo quarto 65-56 e infine dominato gara-3 ancora davanti al pubblico amico 72-58 miglior giocatrice è stata eletta giorgia sottana le lombarde macchi e masciadri sono state top scorer di schio in gara-1 e 3 rispettivamente a2 nord fasi finali playoff quarti gara-2 virtus cagliari-vigarano 38-59 0-2 44-40 2-1 le prossime partite b altra settimana di fuoco nella terza serie con il ritorno di 4 delle 6 finali-promozione a completare il quadro delle ammesse in a2 dopo venezia e ariano irpino sperano di poter festeggiare crema contro stabia domenica 13 ore 18 broni con reggio emilia e valmadrera con selargius entrambe domenica alle 18.30 nella fase di ammissione ai concentramenti per il campionato di sviluppo mercoledì 9 carugate ospita vittuone se vince potrà difendere a bergamo il +6 dell andata match posticipato al 16/5 si chiude già domenica invece l altro girone cremona deve vincere ad albino mercoledì per poi ribaltare a usmate il -15 dell andata lucsa systems milano-muggia 49-52 1-2 bologna-udine 61-50 2-1 s martino di l marghera 76-31 2-1 liss interni biassono-alghero quarti gara-3 playout 1° turno gara-2 1° turno gara-3 66-50 alghero-liss interni biassono 50-60 1-2 a cura di manuel beck

[close]

p. 2

penultima giornata in c e verdetti che si definiscono ulteriormente in vetta e in coda ma non del tutto nel girone a dove erano già note le 4 ammesse ai playoff e dove giussano cadendo con l ars trevisan 14 perde l occasione di una regular season perfetta l idea sport carta 23 vince lo scontro-salvezza col s giorgio e forte del saldo positivo sia con mantova che con l altra concorrente segrate si mette al sicuro nell ultimo turno il s giorgio dovrà battere sustinente e sperare in una sconfitta di segrate e idea solo una classifica avulsa a tre la salverebbe condannando la gamma cadono entrambe le contendenti al 3° posto resta avvantaggiata bagnolo per gli scontri diretti nel girone b è al contrario deciso il quadroretrocessioni con la definitiva condanna del carroccio che era appeso a un filo ma non può far miracoli a varese salva quindi l ardor ma non è ancora assegnato l ultimo posto-playoff né l ordine dal 2° al 4° già dentro sono canegrate sicura prima mariano e varese queste ultime per via degli scontri diretti a favore con l inseguitrice corbetta e anche in eventuali classifiche avulse cerro che in questo turno ha piazzato un colpo fondamentale proprio a mariano rimontando da -16 fino a vincere con 3 liberi di flagiello deve invece battere vertemate perché è 0-2 con corbetta che nell ultima giornata ha l impegno più facile a vigevano doppio overtime vincente per cucciago che riprende 2 volte la pro patria con bossi girone a cavallino poasco-modula brixia bs 69-59 ars mi-altern.power giussano 64-53 opsa bresso-wba arese 79-49 sustinente-dieciallameno9 bagnolo 6156 don colleoni trescore-gamma segrate 52-35 libraccio garbagnatemelzo 44-22 idea sport mi-s giorgio mn 77-64 classifica giussano 48 trescore 44 bagnolo brixia 36 sustinente 30 garbagnate cavallino 26 melzo 24 opsa 22 ars 16 segrate idea sport 14 s giorgio 12 arese 2 girone b ims mariano c gso cerro m 56-58 cucciago-bgood pro patria busto 71-68 d2t.s petra varese-carroccio legnano 85-44 corbetta prelios-gavirate 49-38 veneto banca canegrate-cat vigevano 90-40 or.ma malnate-fino mornasco 55-52 vertematese-ardor busto 55-40 classifica canegrate 42 mariano cerro varese 38 corbetta 36 cucciago 34 pro patria vertemate 24 fino 22 gavirate 20 malnate 14 ardor 12 carroccio 8 vigevano 0 c varese c è idea al sicuro giovanili tricolore u19 in palio u15 reg lodi campione pan rama l mbard la rassegna ufficiale fip sul movimento femminile c lombarda 25a giornata mentre scriviamo si è conclusa la seconda giornata delle eliminatorie alle finali nazionali under 19 di s martino di lupari situazioni opposte per le due lombarde nello stesso girone geas qualificato alle semifinali con un turno d anticipo lussana eliminato le sestesi tra le favorite per il titolo staccano ancona all esordio grazie a un 16-4 nel 2° quarto finale 62-46 poi piegano cervia campione uscente con un parziale di 9-2 negli ultimi 5 minuti 58-47 in entrambi i casi ottima ripartizione di punti per la squadra di bacchini sfortunata bergamo che perde ogni possibilità di passare il turno cedendo in volata con ancona 54-55 non bastano 19 di manzotti anche se la sconfitta iniziale con cervia 3656 causata da un 8-21 nel 3° periodo avrebbe costretto la squadra di stazzonelli a un miracolo contro il geas nella terza giornata nell altro girone venezia ha vinto il big match con s martino le semifinali si disputano venerdì e le finali sabato 12 il fanfulla lodi nella foto sotto è campione delle under 15 regionali nelle final four disputate a pessano il team di luigi cesari e cosetta denti corona una stagione intera d imbattibilità 21 vittorie in 21 partite mettendo in fila sondrio mariano comense e gavirate arriva contro le varesine la prima vittoria per le future campionesse poi tocca alle lariane e infine nello spareggio per il titolo dell ultima giornata alle valtellinesi che nel frattempo si erano a loro volta sbarazzate delle altre due contendenti poi mariano ha regolato gavirate conquistando il terzo gradino del podio miglior giocatrice è stata eletta la lodigiana francesca parmesani classe `98 e dunque un anno sotto età rispetto alla categoria era il secondo titolo di fascia regionale in palio dopo quello u17 vinto dal s giorgio mantova di cui abbiamo parlato la scorsa settimana spareggi regionali u19-u13 il momento caldissimo dei playoff giovanili coinvolge anche le under 19 le prime qualificate alle finali regionali sono il s gabriele milano che ha piegato due volte di stretta misura 55-51 62-60 il consorzio melzo/segrate e il polo bergamo/albino che dopo il 55-37 all andata su mariano ha resistito alla rimonta avversaria al ritorno 48-37 al momento di scrivere si è giocata solo l andata tra idea sport e crema 51-48 per le milanesi e tra carroccio e vimercate 60-40 per le legnanesi la categoria più giovane under 13 è l ultima a scendere in pista con gli spareggi regionali hanno anticipato il via alle ostilità robbiano e nord varese vedano 72-68 per le brianzole le altre gare d andata si giocano sabato 12 canneto-biassono comense-s gabriele milano e milano basket stars-albino i ritorni sono in programma tra il 16 e il 20 maggio u14 decise le 4 finaliste sui neutri di villasanta e usmate si sono giocati sabato 5 i quarti di finale a eliminazione diretta del campionato under 14 nel match più serrato il s giorgio mantova piega costamasnaga 55-51 di misura anche la vittoria del nord varese vedano sul geas sesto 63-56 più nette le affermazioni di milano basket stars su vittuone 86-65 e di biassono sul lussana bergamo 6631 da venerdì 11 a domenica 13 le final four per il titolo regionale trofeo bulgheroni si lavora hanno già sostenuto il primo allenamento e si preparano a svolgerne altri due nelle prossime domeniche le 23 ragazze convocate da nazareno lombardi col vice carlo grassi per la preparazione al trofeo bulgheroni under 13 di giugno le società più rappresentate sono geas e biassono con 3 atlete ciascuna due per lussana bergamo nord varese comense promozione primi verdetti ecco i primi matematici salti di categoria dalla promozione alla c nel girone b festa in anticipo per robbiano e con ancor più margine per l imbattuto assisi milano nel gruppo c nell a ci saranno le final four mentre nel d non s è ancora risolto il duello tra bridge pavia e nord varese.

[close]

p. 3

serie b pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda roberto riccardi nei primi 2 quarti ci hanno presi a cannonate ogni volta che alzavano la mano erano due punti soprattutto filippi meglio è andata dopo l intervallo quando con le variazioni difensive le abbiamo mandate un po fuori giri resta il problema di una condizione fisica appannata che si somma alle sconfitte le quali tolgono entusiasmo e convinzione sia in partita che in allenamento ma nel complesso aspetti positivi ce ne sono stati era difficile fare peggio che con carugate ma ho visto segnali di reazione della squadra con progressi di leadership da rossi iniziative da cagner e qualche lampo di francione importante il rientro di rossi contro bergamo dopo qualche segnale con bergamo difficile battere carugate ma si può riscattare l andata sabiana vittuone-lussana bg 45-60 10-22 24-42 35-50 vittuone vuol chiudere l annata a testa alta ammissione campionato sviluppo 5 giornata 9/5 ore 20.30 palasport c.so europa pessano 8 maggio 2012 vittuone tunesi farano 2 corbetta rossi 12 pirola 6 francione 7 cagner 14 bernini 4 miglio barenghi all riccardi bergamo lippolis 2 cantamesse 11 filippi 16 tresoldi 7 manzotti 4 pizzi devicenzi 8 carera 1 avallone 3 ferri 8 all stazzonelli vittuone si congeda dal pubblico di casa con una sconfitta secondo pronostico offrendo comunque dei segnali di riscatto dopo la brutta debacle con carugate la sabiana paga un inizio difficile in cui bergamo prende subito il controllo delle operazioni con una gran percentuale da fuori +12 a fine 1° quarto +18 all intervallo nella ripresa con un alternanza di difese compresa la box and one sommata a i punti di cagner 10 nella seconda metà con 5/7 al tiro e della rientrante rossi il baskettiamo se la gioca alla pari riuscendo anzi a rosicchiare qualche lunghezza di scarto nel 3° periodo chiuso sul -15 che poi si conferma a fine gara vittuone saluta dunque il proprio pubblico che ha assistito a un altra stagione sofferta dopo il profondo rinnovamento dell estate 2010 ma anche stavolta coronata dall obiettivo stagionale raggiunto per i bilanci però c è tempo dalla prossima settimana la sabiana ha ancora una partita da onorare prima delle vacanze agonistiche carugate sabiana vittuone ultimo impegno stagionale per vittuone che nell ultima giornata di questa seconda fase riposerà e dunque chiude a pessano contro un avversaria tra le più ostiche per una sabiana che evidentemente ne patisce le caratteristiche arduo sperare di sbloccare lo zero in classifica c è però la volontà di riscattare l andata la speranza o almeno la richiesta è di far meglio di 2 settimane fa dice roberto riccardi certo carugate resta una squadra difficile per noi per via della sua fisicità superiore che in una condizione per noi calante sul piano atletico diventa ancora più complicato compensare a suon di corsa e pressione magari loro avranno la testa al match decisivo con bergamo ma in ogni caso una sconfitta onorevole varrebbe per noi come una vittoria un quadro d insieme della seconda fase di b è nel panorama lombardo speciale tra le bizzarrie della formula di quest anno tuone/pavia de bernardi era già stata in a2 complice la riforma dei campionati c è quella allenata ovviamente da roberto riccardi vinse per cui vittuone ha sì ragla stagione regolare ma dogiunto la salvezza in b ma vette rimettere tutto in non la permanenza nella terza palio alle final four di baserie che diventa il campioruccana di seveso l insinato di sviluppo dove matediosissima formula a maticamente la sabiana dopo eliminazione diretta non 3 gare perse nella seconda concedeva margine d erfase non può più entrare rore si chiudono dunque a 7 gli vittuone partì bene doanni di militanza nel terzo minando costamasnaga in campionato nazionale per il una fase della finalissima 2005 semifinale grazie a un baskettiamo la categoria fu 46-31 nel primo tempo conquistata nel maggio delle stelle chiuse con 24 2005 al termine di una stagione brillante nel punti de fiori con 21 ma la finalissima conl allora b2 squadra giovane talentuosa de tro le veterane di monza fu sofferta fino all ulfiori contestabile e canova per esempio tima azione il baskettiamo comandò a lungo si erano l anno scorso insieme in a2 a biassono fece sorpassare a 3 dalla fine pescò una tripla con ruoli importanti delle stelle aveva avuto fondamentale da contestabile e si riportò a +4 minuti in a1 ai tempi della massima serie a vit con de fiori ma monza infilò una tripla e a 5 maggio 2005 quando vittuone salì in b1 secondi dalla fine guadagnò una contesa in zona d attacco momento di suspense ma la regola della freccia del possesso appena istituita premiò vittuone che ebbe la rimessa e fece scadere il tempo sul 59-58 festeggiando così una promozione stra-meritata delle stelle chiuse con 18 punti contestabile e de fiori con 13 l anno dopo il baskettiamo avrebbe addirittura sfiorato da matricola la promozione in a2 ma questa è un altra storia pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate -baskettiamo sabiana vittuone e-mail manuel.beck@tiscali.it guarda la produzione completa su www.basketfollia.it

[close]

p. 4

pink basket giovanili u14 milano basket starsbaskettiamo vittuone 86-65 43-30 vittuone monforti fontana 2 corbellini 2 siniscalco guerra 18 preatoni 12 fogli 5 colombo 5 repossi tunesi giuli corbetta 21 all grassi di fronte alla corazzata milano stars termina la bella e sorprendente stagione delle under 14 vittuonesi nei quarti di finale a eliminazione diretta sul neutro di usmate servirebbe un impresa titanica per sgambettare un avversaria superiore per profondità d organico fisicità ed esperienza tattica la squadra di grassi non vuole tuttavia recitare la parte della vittima di turno parte decisa e va sul 6-8 in suo favore a metà 1° quarto ecco però la prima spallata delle milanesi con un parziale di 16-3 che vale il doppiaggio alla prima sirena 22-11 le giocatrici di riferimento per il baskettiamo tardano a entrare in partita e una serie di palle termina la grande stagione delle u14 perse qualcuna anche banale aiuta le avversarie a prendere il largo nel 2° quarto arrivano segnali di ripresa che consentono di limitare i danni all intervallo un -13 arduo da recuperare ma che non significa una resa anticipata a inizio ripresa si scatena corbetta segnerà tutti i suoi 21 punti dopo il riposo e vittuone si riaffaccia più di una volta a uno scarto in singola cifra pronte però le repliche di milano stars per il 60-47 al 30 e nell ultimo quarto nel momento di massimo sforzo del baskettiamo per provare a riaprire la partita un paio di errori l uscita per falli di preatoni e i colpi del k.o delle punte avversarie spengono gli ultimi sussulti il -21 finale è uno scarto ingeneroso per un baskettiamo che di generosità ma anche di qualità ne ha messa tanta e per tutto l arco della stagione www.baskettiamovittuone.com gazzelle s carlo rhobaskettiamo vittuone 11-13 18-34 vittuone chiavegato 2 caserini scarioni 4 barca 8 ,voci 6 gregotti 3 oldani 2 belloni pirovano de girolamo 1 terraneo 8 all ciprandi ancora bene le gazzelle di vittuone che ipotecano il 2° posto in classifica con la sesta vittoria stagionale dopo una partenza difficile 2 dei primi 3 tempini vanno a rho il baskettiamo ne vince due e pareggia l ultimo corbetta in lista-bulgheroni alessia corbetta classe `99 del baskettiamo dopo il trofeo delle province è stata inserita nella lista delle convocate della selezione che prepara il trofeo bulgheroni di giugno vice allenatore è l altro vittuonese carlo grassi il basket di gaia cassani play 1996 il basket di chiara tunesi guardia 1994 ho sempre giocato a vittuone fin da quando ero in seconda elementare a 7 anni il motivo molto semplice la palestra è a 500 metri da casa mia del basket professionistico seguo qualche volta l nba lì il mio giocatore preferito è kevin garnett di boston in serie a maschile mi piace mccalebb di siena ho iniziato a giocare a basket a 6 anni ad arluno l anno dopo sono passata alla libertas vanzago dove ho fatto parte di squadre miste fino agli 11 anni quindi nel 2008 il trasferimento a nerviano e nel 2010 a vittuone ho scelto il baskettiamo perché dopo aver provato per comense e milano basket stars ho optato per una società più vicina a casa ma anche quotata i miei ricordi preferiti per quanto riguarda il basket sono le finali under 14 disputate a giussano con la maglia di nerviano poi i trofei delle province e delle regioni e le finali nazionali u17 con vittuone lo scorso anno siamo arrivate terze mi piace ricordare della mia carriera finora soprattutto le finali nazionali u17 dell anno scorso col terzo posto per noi ma anche i tornei internazionali che abbiamo disputato l azione più bella per me è il contropiede ma in generale anche una buona difesa che porta a recuperare palla in attacco prediligo il tiro da fuori le mie azioni preferite ne dico tre il contropiede il pick and roll e in difesa la zone press come posto ideale per mangiare dopo una partita o un allenamento scelgo l osteria de vighigneu a nerviano seguo l nba e il mio giocatore di riferimento è rajon rondo dei celtics fuori dal basket studio al liceo vittorio veneto di milano un posto dove andare dopo il basket non ne indico uno in particolare dev essere un posto tranquillo dove ci si possa guardare in faccia ridere e scherzare per cui ok una pizzeria o un pub o una birreria ma anche a casa di qualcuno fuori dal basket frequento la scuola superiore poi alleno il minibasket esco con gli amici la sera e quando capita faccio qualche lavoretto come baby sitter.

[close]

p. 5

la lissone interni impatta in gara-2 e sbanca alghero nella bella ­ fassina onore alle ragazze biassono mandelli 3 galbiati 25 zucchi canova 10 porro ne barbieri 8 colombo 4 fumagalli 4 nazarova ne contestabile 12 all fassina alghero rosellini 4 monticelli 2 martelliano 1 donati 10 giorgi 7 mei 5 slavova 13 serano carraro ne forni 8 all paccariè andamento primi 3 quarti 15-12 31-24 50-43 ragazze di fassina l 8/15 dalla lunga distanza pari al 53,3 consente infatti alle padrone di casa di sopperire al deficit a rimbalzo 34-43 la lissone interni chiude in vantaggio anche nel tiro da dentro l area 38 contro 35 pur con 14 tentativi in meno e dalla lunetta 16/20 contro il modesto 10/18 sardo galbiati assoluta mattatrice dell incontro 7/14 dal campo 10 falli subiti 8 rimbalzi e 5 recuperi totalizza un sontuoso 33 di valutazione da sottolineare anche il 6/6 dalla lunetta di barbieri e gli 8 rimbalzi conditi da una stoppata data e 3 recuperi catturati da colombo serie a2 uno-due per urlare biassono salva gara-3 mercede alghero 50 lissone interni biassono 60 pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 9 maggio 2012 gara-2 lissone interni biassono 66 mercede alghero 50 alghero rosellini 2 monticelli 5 martelliano 8 donati 8 giorgi 7 mei slavova 10 serano 2 carraro ne forni 8 all paccariè biassono mandelli 2 galbiati 20 zucchi ne canova 17 porro 4 barbieri 3 colombo 2 fumagalli 3 nazarova 2 contestabile 7 all fassina andamento primi 3 quarti 7-14 23-29 31-43 le cifre la prestazione dall arco dei 6,75 premia le nel momento della verità biassono ha saputo essere squadra le cifre rispetto alle prime 2 gare il sorpasso a rimbalzo 37-41 spiana la strada a biassono ma decisivi sono anche i 27 falli guadagnati dalla lissone interni infatti con percentuali dal campo pressoché identiche 17/55 per le sarde 16/50 per le brianzole mettere a segno il doppio dei tiri liberi 24 su 29 tentativi contro 12 è linfa vitale per il team di fassina proprio dalla linea della carità si distinguono la scatenata canova 7/7 con 6 subiti 6 rimbalzi e 5 recuperi per un 30 di valutazione e galbiati 9/10 con 8 subiti 7 rimbalzi 4 recuperi anche se 10 perse noi ci siamo ancora molto happy lelo beretta grandi ragazzeeeeeeeeeee seriea serie a grandi raghe grazie di tutto solo occhi a cuoricino aaaaaaw sano e salvo sara canova coach fassina il contrario di gara-1 stavolta noi martina gargantini coach fassina una vittoria meritata ragazze stu abbiamo ritrovato le percentuali al tiro e loro le hanno smarrite abbiamo ancora subìto a rimbalzo e ho preferito non rischiare porro ma a parte queste difficoltà la sensazione in prospettiva di gara-3 è che abbiamo preso le misure sia alle avversarie che alla gestione della trasferta lo sbloccarsi di galbiati fa ben sperare elena barbieri alice mandelli per altri dettagli sulla serie e il punto su playoff e playout vedi panorama lombardo +29 la differenza per biassono tra la prima e la seconda partita ad alghero 5 le stagioni consecutive del bfb in a2 contando già la prossima solo la nebbia c abbiamo solo la nebbia sooolo la nebbiaaaa c abbiamo solo la neeebbiaa musu svargk uzvara un mes paliksim a2 divzija stefano fassina alessandra zucchi pende piano partita eseguito dando tutto quello che avevamo sono state importanti la gestione dei ritmi e la concentrazione nel reggere la lotta a rimbalzo momento chiave nel 3° quarto quando abbiamo risposto con un parziale di 2-12 al loro riavvicinamento a -2 poi ancora un passaggio a vuoto a metà ultimo periodo subendo 3 bombe di fila lì il punteggio è rimasto in stallo per circa un minuto e ci siamo ripresi dallo sbandamento l obiettivo è stato raggiunto una grande soddisfazione dopo aver sofferto molto e anche una dimostrazione di carattere avendo ottenuto il traguardo in trasferta i meriti tutti delle ragazze hanno saputo sopportare la pressione e per le più giovani i doppi o tripli impegni nel momento cruciale si sono dimostrate una squadra l allenatore conta poco spero l anno prossimo in un derby contro mio fratello paolo se sale in a2 con broni viktorija nazarova traduzione la nostra vittoria più importante e rimarremo in serie a2 8 le vittorie nelle ultime 16 partite stagionali per biassono 50 15,4 la mediapunti di galbiati prima di squadra anche in recuperi assist e valutazione 32,7 la media-minuti di contestabile la più utilizzata per il bfb il tiro dell anno biassono-cagliari 68-59 cervia-biassono 37-49 biassono-bolzano 80-53 collegno-biassono 55-67 biassono-milano 55-54 alghero-biassono 0-20 cagliari-biassono 56-71 marghera-biassono 58-68 in alto in spogliatoio prima della vittoria a marghera a destra il primo raid in sardegna a sinistra il tiro vincente di porro contro milano da video le vittorie precedenti

[close]

p. 6

www.bfbiassono.net pink basket giovanili le u14 giocano per il titolo poi tocca alle u13 u14 wesco italia biassonolussana bergamo 66-31 35-12 biassono mariani c 27 berti 3 romano 2 sanvito 2 callea 4 mariani e.2 giulietti 16 colombo paleari 8 meroni negri viganò 2 la formazione under 14 centra con grande autorità l obiettivo della finale regionale in programma da venerdì a cremona sul neutro di villasanta le ragazze dei coach diotti e zappa imbattute in stagione dominano dall inizio alla fine un lussana bergamo che aveva ben impressionato nel primo turno di spareggi partenza a razzo per il bfb che già alla prima sirena può contare su un buon margine 22-8 al 10 la musica non cambia anche nei due quarti centrali in cui il team di diotti concede il minimo indispensabile alle orobiche rimaste nel frattempo anche le under 13 vogliono imitare le u14 finaliste prive dell infortunata panseri il +36 di fine terzo periodo 56-20 non lascia dubbi su chi passerà il turno e un comprensibile rilassamento finale concede alle padrone di casa di rendere meno duro il passivo sul panorama lombardo i risultati delle altre sfide programma finali venerdì 11/5 biassono-nord varese vedano s giorgio mantova-milano basket stars sabato e domenica incontri in base ai primi risultati legittime aspirazioni di titolo regionale anche per le under 13 di biassono prime e convincenti in stagione regolare con una sola sconfitta per arrivare alle finali regionali bisogna però superare l ostacolo di canneto nello spareggio andataritorno conta la differenza canestri che si disputerà in 2 giorni consecutivi sabato 19 e domenica 20 maggio non sarà semplice dal punto di vista della gestione delle giocatrici prospetta coach minotti perché ne avremo alcune reduci dalle finali u14 e la trasferta di 150 km non facilita dal punto di vista tecnico devo dire che non conosciamo bene le potenzialità di canneto perché proviene da un girone troppo distante per poterlo tenere d occhio ma sono fiducioso dopo una stagione di vertice e i buoni riscontri al trofeo delle province nuovo riconoscimento per le `99 di biassono che hanno 3 convocate nel listone della selezione lombarda per il prestigioso trofeo bulgheroni di giugno camilla mariani valeria paleari martina romano u13 spareggio con canneto il 19 e 20/5 chi meglio dell uomo-società lelo beretta per una valutazione complessiva dell annata biassonese dall a2 alle più piccole con uno sguardo all anno prossimo prima squadra ­ obiettivo raggiunto certo con patemi ma ce l abbiamo fatta il cambio di allenatore ha portato bene ma non erano i risultati il motivo per cui è stato effettuato porro play titolare a 16 anni tra i nostri obiettivi c è quello di valorizzare le giovani ne abbiamo una d interesse in quel ruolo le abbiamo dato fiducia e ha risposto bene giovanili elite ­ un annata di magra senza finali nazionali dopo tante stagioni dispiace per tutte e 3 le categorie le u19 hanno fatto un bel campionato `ciccando una sola partita con pesaro ed è stato fatale discorso simile per le u17 ma in questo caso si è scontato l infortunio di porro all interzona le u15 sono rimaste fuori per un punto di differenza canestri pagando il passo falso con lissone il bilancio stagionale di lelo beretta biassonesi per il bulgheroni u14 e u13 ­ siamo in corsa per entrambi i titoli regionali ma non ne facciamo una malattia più essenziale la crescita delle giovani in prospettiva camilla mariani un talento emergente può diventare una buona giocatrice ma deve lavorare molto degli allenatori anche delle più grandi siamo soddisfatti prospettive ­ le stesse di sempre curare il vivaio e allestire un gruppo giovane per l a2 per una salvezza preferibilmente più tranquilla È presto per qualsiasi discorso su conferme o partenze valuteremo eventuali offerte per le nostre la crisi economica chiaro si sente ma noi non abbiamo mai speso grosse cifre il campo di casa tornerà a essere biassono dove i lavori sono ormai terminati qualità principali l ho molto apprezzata sul piano umano perché pur giocando poco ha sempre avuto un atteggiamento costruttivo migliorata nei fondamentali e meno timida deve migliorare la continuità nella determinazione e nell intensità qualità principali il tiro e l imperturbabilità che mostra in campo sembra di ghiaccio deve migliorare la carica agonistica ma in realtà si è sempre fatta trovare pronta pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti giulia sangalli guardia `96 i profili di coach de milo u19 u17 n°9 matilde tettamanzi guardia-ala `95 motorama partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 7

usmate-fassi albino 48-46 16-5 24-23 33-30 usmate ferrara nobis 10 bonetti 9 meroni 12 sala 8 zugnoni 1 soncin 1 gervasoni 4 greppi borsa 3 all mannis albino celeri 8 gatti 11 birolini locatelli ne puidokas 18 morandi 1 coralluzzo 5 peracchi bettonagli 3 dessi all lombardi respinta albino da difendere un +15 con cremona per qualificarsi alla terza fase 10 ma albino riesce a far alzare ulteriormente i ritmi alle brianzole col risultato di entrare in partita e sorpassare a metà arriva ancora avanti usmate grazie a due triple di sala e meroni ma è solo +1 e poi rientra con decisione nel 3° periodo fino a conquistare un margine non di sicurezza ma prezioso anche +6 poi 33-30 al 30 usmate si regala però un altro finale al cardiopalma in cui sfrutta la maggior esperienza e capacità di giocare le partite punto-a-punto sala in regia e la coppia meroni-nobis sotto le plance fanno la differenza proprio nei minuti finali per respingere l assalto di albino serie b pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda usmate è pronta a completare l opera marinomannis siamo partiti molto bene e sembrava che tu girasse al meglio ma dopo il 1° quarto la partita s è fatta più dura abbiamo accettato sbagliando i ritmi più alti di albino e così siamo arrivati all intervallo perdendo inerzia e mantenendo il comando solo grazie a due triple la ripresa è stata simile buon 3° quarto nostro ma senza prendere quel vantaggio che ci potesse mettere al sicuro a livello di singole efficaci sala e meroni bene nobis nella ripresa alterna bonetti che vorrei incappasse in qualche palla persa di meno 9 maggio 2012 e fanno tre su tre per usmate nella fase che mette in palio l accesso al girone finale per il campionato di sviluppo terza serie del prossimo anno la squadra di mannis replica la gara d andata ovvero una sofferta vittoria contro albino che per l occasione ha ritrovato gatti e peracchi e prevale ancora al fotofinish in una partita quasi sempre condotta nel punteggio ma aperta ad ogni possibile risultato e quindi senza mai la possibilità per le gialloblù di allentare la tensione ottimo lo spunto iniziale delle padrone di casa che macinano gioco a grande intensità in attacco e in difesa 10-2 al 5 +11 al la partita in cifre decisivo il quintetto titolare con 39 punti su 48 totali segnati dal quartetto nobismeroni-bonetti-sala e le due lunghe in doppia cifra percentuali ancora basse 34 da 2 e 18 da 3 apprezzabile però il 4/8 dal campo sia di nobis che di meroni ma usmate vince la lotta a rimbalzo 41 totali 10 offensivi anche grazie alle piccole ferrara sala e gervasoni e sfrutta i 23 recuperi di una difesa arcigna il punto sulla seconda fase della serie b è nel panorama lombardo ammissione campionato sviluppo 6 giornata 13/5 ore 17.30 palestra via luini usmate la notizia della vittoria di cremona ad albino nell infrasettimanale di mercoledì 9 57-74 rende decisiva quest ultima partita della seconda fase anziché accademica come sarebbe stata in caso di scivolone dell inseguitrice di usmate si riparte dal +15 gialloblù perché cremona può solo sperare nell aggancio in classifica a 6 punti e deve ribaltare lo scarto quindi non è di poco conto il vantaggio della squadra di mannis che però avverte vogliamo meritarci la qualificazione nessuno ci regalerà niente e ci teniamo a vincere davanti al nostro pubblico comunque vada è il congedo casalingo ndr meglio che ci sia partita vera ma non sarebbe cambiato nulla perché avremmo giocato comunque al massimo le gialloblù dovranno contenere soprattutto l impatto di marcolini sotto le plance e di coraducci sul perimetro all andata l hanno fatto più che bene concedendo appena 27 punti ultima palla a due casalinga dell anno per usmate contro cremona promemoria sulla formula al termine della seconda fase la vincente di ciascuno dei due mini-gironi lombardi accede all ultimo ostacolo verso l accesso al campionato di sviluppo concentramenti a 4 squadre con formula tutti contro tutti da disputarsi in campo neutro e con un posto in palio per la terza serie 2012/13 usmate se passa il turno se la vedrà lì con una piemontese una veneta e un emiliana asd usmate 5 6 8 9 11 12 13 15 16 17 18 20 federica ferrara martina brambilla cristina nobis marta bonetti laura meroni giulia acquati valentina sala anna zugnoni alessia soncin marta gervasoni federica greppi priscilla borsa 87 94 85 92 85 90 88 90 83 81 90 89 1.68 1.75 1.90 1.75 1.80 1.74 1.60 1.81 1.76 1.67 1.67 1.82 play-guar play pivot guardia ala-pivot guardia play ala ala play guardia pivot 20 15 4 6 17 10 13 9 5 12 11 19 18 manzi cremona marianna aschedamini 83 francesca conti 95 camilla coraducci `90 anna ginestri 95 laura marcolini 76 selene marulli 86 carlotta mazzini 95 benedetta racchetti 92 bianca rizzi 95 marta scarsi 95 micaela scarpa 89 cecilia zagni 95 marta zagni 96 1.92 1.80 1.75 1.73 1.82 1.80 1.62 1.80 1.69 1.82 1.73 1.78 1.70 pivot ala guardia ala ala-pivot ala guardia ala play ala-pivot guar ala ala guardia all marino mannis all andrea anilonti

[close]

p. 8

pink basket speciale stelle mondiali del basket femminile 33 anni ala di 1.88 figlia d arte suo padre ha giocato in nba è stata eletta miglior giocatrice dell ultima stagione wnba vanta un titolo universitario e due ori olimpici non è forse un talento cristallino come le 3 colleghe che presentiamo in questa pagina ma è il prototipo della combattente saltare 3-4 volte di fila per strappare un rimbalzo in mischia recuperare un pallone in tuffo cancellare con una difesa robusta la miglior marcatrice avversaria tutte arti che non hanno segreti per lei un segreto invece lei ce l ha è nata con una sordità parziale per questo fin da piccola ha imparato a combattere www.usmatebasket.com tamika catchings guardia di 1.83 quasi 30 anni origini campane è la giocatricesimbolo dell ultimo decennio di basket femminile realizzatrice incredibile ha vinto 5 volte la classifica marcatrici della wnba di cui le ultime 4 è in grado di martellare da 9 metri come di colpire in penetrazione o in contropiede all occorrenza è anche una buona passatrice vincente nata è stata campione universitaria 3 volte di fila con connecticut campione wnba 2 volte con phoenix campione d europa 4 volte con lo spartak mosca e 2 volte oro olimpico con gli usa l anno scorso in turchia è stata coinvolta in una storia di doping ma poi scagionata diana taurasi altre di b tabellini dal 5 al 9 maggio pontevico si salva broni con le mani sulla promozione spareggi promozione in a2 pizzi devicenzi 8 carera 1 avallone 3 ferri 8 all stazzonelli carugate-vittuone 48-28 carugate pozzi 2 minervino 4 robustelli 9 tagliabue 2 calastri 18 guidi bratovich galbiati 11 zumbaio 2 arnaboldi all ganguzza vittuone rossi 4 tunesi 3 pirola 3 francione 7 cagner 8 miglio barenghi bernini cassani 3 corbetta albino-cremona 57-74 albino celeri 3 gatti 3 lissana 5 puidokas 2 ghilardi 6 morandi 5 coralluzzo 11 peracchi 4 bettonagli 10 lussana 8 all lombardi cremona coraducci 22 rizzi 3 zagni m 6 racchetti 10 marulli 11 scarpa 1 scarsi 10 bertoni marcolini 4 zagni c 13 all anilonti pontevico-lodi 44-40 pontevico fontana 3 boffini 23 gregorat sozzi 4 facchini 4 gozzoli 2 laffranchi zucchinelli 2 cigoli 6 castelli ne all celli lodi pulvirenti 14 marciano 5 picco 2 nesca 9 biasini 10 dardi n.e d ambrosio senna de vecchi e galvani all crotti playout gara 3 australiana ala-pivot di 1.96 classe `81 si rivelò ad appena 19 anni nell olimpiade casalinga di sydney in cui incantò con quelle che sono da sempre le sue doti mano dolcissima da fuori agilità nel mettere palla a terra in 1 contro 1 e capacità di correre il campo in contropiede come se fosse una guardia ma su un fisico di quasi due metri con un eleganza pari all efficacia è stata 2 volte campione wnba e 3 volte miglior giocatrice di cui detiene il record di punti in una partita 47 pluri-vincitrice di eurolega anche un mese fa con valencia campionessa mondiale con l australia inseguirà ai giochi di londra l unico alloro che le manca lauren jackson nella foto la vedete appesa al ferro non hanno abbassato il canestro è lei che schiaccia regolarmente più che una giocatrice un fenomeno paranormale 21 anni gioca ancora al college ma è destinata a dominare il basket femminile nel prossimo futuro non si è mai vista una donna in grado come lei di giocare al livello del ferro e anche oltre pivot di 2,03 braccia infinite non di rado rifila anche 10 stoppate in una partita ma non ha solo il fisico è dotata anche di una buona mano dalla media ha dominato le ultime finali universitarie trascinando baylor al titolo e punta a una maglia usa per londra 2012 brittney griner rit costamasnaga-ariano irpino 43-70 costa casartelli 12 longoni 3 pozzi 6 galli 5 bassani 6 meroni 5 pagani fossa mazzoleni 6 bonomi all astori and stabia-crema 67-76 crema conti 3 capoferri 12 genta 4 caccialanza 18 sforza cerri 1 lodi 4 rizzi 15 picotti 9 serano 10 all sguaizer and reggio emilia-broni 54-67 broni ballardini 8 carù 11 zamelli 23 brusadin 8 molinari 2 bicocca 3 zanon 3 borghi minati ne besagni 9 all fassina and selargius-valmadrera 52-53 valmadrera bussola 15 capiaghi 6 scudiero 14 gariboldi 2 cotti 6 molteni 4 turri v.6 viganò vassena turri s all gualtieri vittuone-bergamo 45-60 vittuone tunesi farano 2 corbetta rossi 12 pirola 6 francione 7 cagner 14 bernini 4 miglio barenghi all riccardi bergamo lippolis 2 cantamesse 11 filippi 16 tresoldi 7 manzotti 4 ammissione camp sviluppo sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone pink basket è un circuito di bollettini guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 9

pink basket informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 10/5/2012 serie a2 milano si ferma all ultima curva le parole di coach pinotti la partita è l emblema della nostra stagione perché ha avuto lo stesso andamento una partenza forte da primi della classe andando anche a +15 poi siamo entrati in difficoltà ci siamo ripresi un po con l ultimo vantaggio infine ci siamo paralizzati subendo lo 0-4 decisivo nel finale c è mancato qualche punto in più dalle lunghe perché le occasioni ci sono state e nel complesso non siamo stati lucidi nel finale in cui peraltro c è stata anche qualche decisione arbitrale che non condivido per noi un anno di grande esperienza in vista del futuro nella sfida decisiva con muggia bene per 3 quarti poi il calo fatale gran pubblico in via cambini gara-3 lucsa systems mi 49 petrol lavori muggia 52 milano schieppati pastorino 7 gottardi 6 stabile 6 ntumba 7 rovida 4 brioschi frantini 13 giunzioni 6 lidgren all pinotti muggia meola borroni 9 cergol s 6 cumbat 2 primossi 6 cergol j 19 filippas ne palliotto 10 moratto ne gabrovsek all jogan andamento primi 3 quarti 15-8 33-22 43-36 la partita in cifre lo sbalzo delle percentuali sanga 14/29 al tiro nel 1° tempo 4/27 nella ripresa di cui 2/17 nell ultimo quarto il contrario avviene per muggia che dopo aver litigato coi ferri in avvio 4/16 al 10 fa quasi il 50 nel 4° periodo così alla fine i 4 canestri in più per le ospiti fanno la differenza vanificando i 10 tiri liberi segnati contro 5 proprio i soli 9 liberi concessi a muggia sono indice di una difesa attenta come testimonia anche il 4/14 al tiro della top scorer del girone borroni nonostante il rientro di ntumba 15 rimbalzi le padrone di casa non riescono ad avere nettamente la meglio sotto i tabelloni se non di pochissimo e in compenso le perse sono più dei recuperi madda è la migliore per valutazione per il sanga seguita da pastorino mentre il 2/2 di rovida da 2 e il 5/7 di frantini sono gli unici dati oltre il 50 momenti di gara-3 sopra giunzioni chiude su primossi foto dal sito di muggia sotto una parte dei tifosi che hanno affollato il palagiordani 4 minuti e mezzo da urlo si è rivelata illusoria ma la partenza del sanga in gara-3 con un fulminante 14-2 in 4 30 merita di essere ricordata perché in quei momenti le orange sembravano davvero da a1 frantini in entrata su taglio a centro area 2-0 ntumba 2/2 ai liberi 4-0 gottardi dalla media su scarico 6-2 frantini in contropiede dopo intercetto 8-2 frantini in arresto e tiro dalla media 10-2 gottardi in arresto e tiro frontale 12-2 ntumba in arresto e tiro da centro area 14-2 pink league riepilogo per altri dettagli sulla serie milanomuggia e il resto dei playoff e playout di a2 vedi panorama lombardo classifica finale ntumba la miglior orange 1 brooke smith comense 159 2 cameo hicks comense 147 3 virginia galbiati biassono 109 4 michela longoni costamasnaga 108 5 alice robustelli carugate 90 15 madalene ntumba milano 50 17 michela frantini milano 47 20 silvia gottardi milano 42 29 susanna stabile milano 16 31 jenny lidgren milano 15 un augurio particolare italo brunello g.m del sanga deve affrontare in questi giorni una prova ben più difficile della pur dura serie di playoff con muggia queste le parole con cui la società vuole accompagnarlo ringraziamo pubblicamente italo brunello perché si è rivelato una persona davvero speciale gli facciamo un `in bocca al lupo avremmo voluto vincere anche per lui speriamo che presto possa tornare attivo nel sanga perché italo è e rimarrà per sempre uno di noi il presidente onorario del sanga eurasia sport party lunedì 7 maggio al black hole di viale umbria a milano serata di gala con eurasia sport party organizzata dalle donne al volante cioè la sanga-capitana silvia gottardi con mariella carimini per lanciare il viaggio della prossima estate dall italia al giappone e per raccogliere fondi tramite un asta di beneficenza che ha radunato cimeli sportivi di prestigio così come di prestigio erano le presenze di personaggi dello sport in particolare milanese per il femminile c erano giocatrici del geas e ovviamente del sanga nella foto rovida e brioschi con la padrona di casa gottardi e coach dan peterson il commento la pink league col suo meccanismo basato su punti segnati valutazione eventuale bonus per vittoria di squadra è stata un ottima occasione di confrontare il rendimento a partire dal girone di ritorno delle giocatrici delle 8 società di pink basket senza distinzioni di categoria i piazzamenti del sanga hanno risentito di un ritorno poco positivo sul piano dei risultati e anche delle statistiche ntumba risulta grazie a 8 piazzamenti tra le prime 15 sulle 13 giornate in programma la miglior milanese davanti a frantini anche lei 8 volte a punti di gottardi il miglior piazzamento in una singola giornata un 2° posto.

[close]

p. 10

www.sangabasket.it pink basket giovanili u19 finali eccoci u13 pronte per lo spareggio u19 reg d g s gabriele milanomelzo/segrate 62-60 s gabriele bettinaldi 27 soldà zucchelli falcone 7 grottola 2 vitale 7 ponzanelli odescalchi 12 cannarozzi 2 passoni 5 all padovani-mazzola san gabriele tra le prime quattro del torneo under 19 regionale la formazione di susanna padovani e riccardo mazzola bissa il successo dell andata e chiude con due referti rosa la serie dei quarti di finale contro il consorzio melzo/segrate compito tutt altro che semplice però per bettinaldi nella foto e compagne che avevano raccolto in trasferta un non decisivo margine di 4 punti lo svolgimento della gara sembra però subito favorevole alle orange che grazie a velocità e all ottima circolazione di palla alla prima sirena aggiungono altre 8 lunghezze 20-12 ma rischia di costare caro il blackout della seconda frazione con le ospiti che sorpassano già prima di metà gara 32-35 al 20 e arrivano anche al +8 in avvio di ultima frazione a un passo dal tracollo ecco arrivare la reazione del sanga trascinate dalla stupenda prestazione di bettinaldi 8/10 da 2 6 rimbalzi 6 recuperi e 6 subiti tutte portano il proprio contributo a partire da odescalchi doppia doppia con 13 rimbalzi e il team di padovani rimette in equilibrio il match nel finale punto a punto è di passoni che colpisce dall angolo proprio sulla sirena conclusiva il colpo di coda del definitivo successo alle finali regionali passano anche crema carroccio legnano e il polo bergamo/albino si gioca da martedì 15 a giovedì 17 altri risultati crema-idea sport mi 42-34 andata 48-51 di.po vimercate-carroccio legnano 53-42 andata 40-60 mariano c scorpion bay bergamo 48-37 andata 37-55 u13 comense-s gabriele il 12/5 vigilia del momento della verità per le under 13 del sanga dopo aver chiuso al 1° posto la stagione regolare con 13 vinte e 1 persa le orange affrontano la blasonata comense seconda nel girone varesino-comasco nello spareggio che vale l accesso alle finali regionali andata sabato 12 a vertemate ritorno il 19 in via frigia conta la differenza canestri così coach marco gavardi como è una squadra molto aggressiva veloce con difesa forte e contropiede hanno elementi nella selezione regionale non è certo da sottovalutare anche se è difficile fare pronostici a livello u13 giochiamo come sappiamo fare e cerchiamo di prendere fiducia con un buon risultato all andata le altre serie biassono-canneto nord varese vedano-robbiano albino-milano basket stars pink basket è un circuito di bollettini sul calciano per il bulgheroni dopo il vittorioso trofeo delle province la `99 elena calciano del sanga è stata inserita tra le convocate della selezione lombarda che prepara il prestigioso trofeo bulgheroni di giugno basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano btf 92 cantÙ lissone interni biassono castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone e-mail manuel.beck@tiscali.it guarda la produzione completa su www.basketfollia.it sanga profiles 5 sanga profiles 6 nadia rovida ala-pivot 1985 chi ripete che i pivot vecchia scuola non esistono più probabilmente non ha mai visto i ganci i semiganci e altri movimenti del bagaglio tecnico della quasi 27enne nata a garbagnate ma milanese di città del resto la sua formazione ha due marchi d.o.c primo anno dopo il minibasket al geas poi tutto il resto delle giovanili a vittuone campionessa d italia categoria allieve nel 1999 tranne l ultimo anno juniores di nuovo a sesto lì si è affermata presto in a2 meritandosi una chiamata in a1 da alessandria stagione 2004/05 sfortunata perché il club entrò in crisi economica ma lei non sfigurò tornata al geas lo lasciò a metà del 2006/07 per rientrare nell altra sua alma mater vittuone 3 anni e mezzo di b1 poi nell estate 2010 accetta la chiamata del sanga per dimostrare di valere ancora e ampiamente l a2 col suo gioco intelligente s è resa utile sia da titolare fissa lo scorso anno sia da cambio di qualità circa 17 di media in questa stagione molto gradita alle compagne per la sua capacità di prendersi in attacco quello che c è senza `mangiare palloni e di farsi trovare sempre nella posizione giusta essendo leggera patisce le avversarie di stazza ma non si tira indietro l ultima volta che è stata vista arrabbiata risale agli anni `80 unica sposata della squadra dal 2010 con marco è fisioterapista presso la fondazione don gnocchi a milano susanna stabile play 1980 siciliana felicemente trapiantata al nord è insieme a gottardi la giocatrice di maggior pedigree del sanga 7 stagioni consecutive in a1 in gran parte da titolare prima di approdare alla corte di franz pinotti quest anno ma già da ragazzina aveva assaggiato la massima serie da partinico il suo paese in provincia di palermo è breve la strada per alcamo ai tempi in a1 con fenomeni assoluti come cynthia cooper e lisa leslie lì la giovane susy si allena e a 15 anni segna il suo primo canestro in a1 seguono stagioni di a2 con due promozioni sfiorate a treviglio e a montichiari a quei tempi i suoi primi approcci col nord ma il richiamo della sicilia a ribera la riporta in a1 3 anni nella terra delle arance poi di nuovo al nord con 2 campionati a parma e 2 alla comense regista d ordine e personalità ma all occorrenza anche tiratrice dall arco non ha trovato facilissimo riprendere le misure all a2 ma è stata importante in molte vittorie del sanga miglior prestazione probabilmente a bolzano al ritorno ora che non è più professionista del basket ha iniziato la sua nuova carriera d insegnante nelle scuole elementari per ora da supplente le è capitato quest anno di fare italiano matematica e sostegno insomma se sul parquet il suo ruolo è ben definito sulla cattedra susy è poliedrica

[close]

p. 11

pink basket serie b informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 10/5/2012 costa casartelli 12 longoni 3 pozzi 6 galli 5 bassani 6 meroni 5 pagani fossa mazzoleni 6 bonomi all astori ariano paparo 13 calandrelli 3 aversano 2 albanese ne ferazzoli 8 maggi 18 giugliano felicella 7 macchia grasso 19 all cozzolino dopo 23 di equilibrio ariano merita l a2 grande pubblico astori peccato ma che stagione b p costamasnaga-gruppo lpa ariano i 43-70 15-19 28-32 37-50 finale promozione ritorno que il traguardo del campionato di sviluppo la terza serie un bel sogno vissuto e la certezza di una crescita importante delle giovani che hanno affrontato un intera stagione senza alcuna rete di protezione di veterane a supporto costa non gioca purtroppo la sua miglior partita forse risentendo comprensibilmente di un clima da grandissime occasioni la difesa morde solo a tratti lasciando qualche buco di troppo all ex pivot della nazionale grasso già a 11 punti nel 1° quarto e 17 all intervallo ariano sembra però in difficoltà con le altre giocatrici sicché alla b p basta uno sprazzo di continuità con galli e pozzi per il suo unico vantaggio 15-13 al 7 e poi per riportarsi da -9 a -2 con mazzoleni e un intraprendente casartelli dando appunto l impressione che eliminando le sbavature difensive e trovando una o due trascinatrici in attacco ribaltare il -8 dell andata non sarebbe impossibile ma queste due condizioni non si realizzano e ariano nel 2° tempo dimostra con grasso a lungo fuori di essere squadra di assoluto valore grazie anche a un tecnico alla panchina masnaghese piazza un 4-14 nel finale di 3° quarto che con un +13 che di fatto è come un +21 chiude anticipatamente i conti peccato solo che costa ceda un po troppo di schianto perché il -27 finale non le rende giustizia ma l applauso resta grande costa miracoli finiti ma resta l applauso l illusione è durata fino all inizio del terzo quarto sul 33-36 al 23 a quel punto costa poteva ancora sperare che alla distanza le veterane di ariano irpino crollassero sotto l assalto della zone-press attuata fin dall inizio da coach astori era già successo altre volte in stagione che le rotazioni profonde la freschezza il lavoro ai fianchi dell avversaria consentissero di ribaltare alla distanza partite che sembravano compromesse ma stavolta probabilmente sarebbe stata un impresa troppo grossa la più clamorosa di un annata che per la b p ne ha riservate comunque parecchie sfuma l a2 restano comun per il quadro completo sulle fasi finali di b vedi panorama lombardo che ambiente in via verdi pubblico straripante almeno un centinaio in piedi un totale di presenze tra le 450 e le 500 grande entusiasmo e un amore ritrovato da parte della piazza di costa per la sua squadra ammesso che questo amore si fosse mai perso come ricordava uno dei tanti striscioni il passato non si dimentica abbiamo scritto la storia col cuore e tanta gloria il basket femminile a costa è una religione tanti altri elementi nel contorno di un ambiente da ricordare il banco coi gadget della squadra la grande ex yadi rios e tanti volti noti del femminile i tifosi di ariano che cantano o surdato `nnamurato per festeggiare l omaggio floreale alle giocatrici di costa a fine gara i tanti ragazzi e ragazze del vivaio in tribuna con pizza d ordinanza a sinistra un tiro libero di meroni con la folla sullo sfondo sotto un entrata di mazzoleni contro la muraglia felicella foto g caso e le ragazze di astori vanno a salutare il pubblico a fine partita nei primi 2 quarti avevamo giocato la nostra partita costringendo grasso a spendere presto il 3° fallo e attaccando bene la zona 3-2 sul cambio di difesa box-andone sul playmaker abbiamo faticato ad adeguare l attacco e pagato mentalmente sul finire del 3° quarto anche con un arbitraggio poco clemente c è sfuggita di mano la situazione abbiamo sofferto la loro fisicità per questo c è mancato qualche riferimento offensivo e lì il tiro da 3 punti non ci ha sorriso sulla stagione positivissima partite per salvarci lo ricordava anche uno striscione ndr ci siamo ritrovate nella fascia alta con merito e ci siamo messi dietro 2 squadre cremona e carugate che sulla carta erano meglio di noi sorprendente il finale spareggio superato senza difficoltà nel concentramento di pontedera abbiamo compiuto il salto di qualità la finale era impari compiuta anche la crescita delle singole tutte hanno dimostrato di valere ampiamente la b e hanno avuto picchi di rendimento ottimi maurizio astori sulla partita la partita in cifre in partita per quasi 3 quarti costa cede soltanto negli ultimi 15 e le cifre sono condizionate in negativo dal finale 26 da 2 e 2/14 da 3 cui non è bastato aggiungere 11 rimbalzi d attacco e 38 recuperi però 39 perse casartelli unica in doppia cifra 5/5 ai liberi lotta sotto le plance meroni 7 rimbalzi ma per la b&p resta grande la soddisfazione coach astori ruota 10 giocatrici dai 9 in su ma nessuna va in doppia cifra per valutazione a conferma della difficoltà di trovare trascinatrici in quest occasione costa masnaga torna a ospitare il grande evento di fine stagione del basket femminile regionale l all star game lombardo 2-3 giugno il bilancio finale vittorie-sconfitte di costa l anno scorso 13-12 21-12 le giocatrici con una media punti tra i 7 e i 10 longoni con 10,1 la prima 6

[close]

p. 12

pink basket giovanili il maschile u14 ecc blu celeste costalissone 41-77 costa pozzi 6 beretta pollini 2 leotta tremolada monte 16 bonacina 4 cattaneo 3 maver 3 albenga 5 vergani bonfanti 2 all corbetta u13 elite blu celeste costamilano3 110-55 le u14 si fermano sulla soglia delle finali u14 s giorgio mantovamia costamasnaga 55-51 costa parravicini dartizio frigerio g 12 binelli molteni frigerio a 2 melli 8 meroni 14 polato 2 bolis 10 zanotta 2 viglienghi 1 all rota le under 14 sfiorano le finali regionali cedendo in volata nell ultimo turno di spareggio sul neutro di villasanta per 3 quarti costa è costretta ad inseguire 23-12 nel 2° quarto 39-26 al 24 42-34 al 30 ma il cambio di marcia arriva al momento giusto e in pochi minuti la mia trova addirittura il sorpasso 44-45 al 35 ma nel finale un paio di conclusioni che girano sul ferro e qualche chiamata arbitrale non favorevole portano alla sconfitta resta comunque una bella stagione per le `98-99 biancorosse seconde nel girone e straripanti nel primo turno di playoff classifica finale longoni sfiora il podio 1 brooke smith comense 159 2 cameo hicks comense 147 3 virginia galbiati biassono 109 4 michela longoni costamasnaga 108 5 alice robustelli carugate 90 6 antonella contestabile biassono 69 7 valentina sala usmate 67 13 elisabetta mazzoleni costa 58 23 alice pagani costa 33 33 mara casartelli costa 13 38 silvia bassani costa 8 41 francesca galli costa 1 www.basketcostaweb.com pink league riepilogo costa beretta 13 pollini 2 carnieletto 2 tremolada m 26 saccardi 9 tremolada p 7 bartesaghi bonacina 22 balossi 1 terraneo 7 fumagalli 9 bonfanti 11 all pirola tradate-blu celeste costa 51-84 classifica desio 46 cantù 38 costa robur va 36 legnano 34 pall varese 28 cornaredo lissone 18 vanzago 14 tradate 8 brugherio 6 lecco 2 il punto l under 13 di gabriele pirola taglia il traguardo dell accesso alla seconda fase grazie alla doppia vittoria contro milano3 e tradate che danno ben pochi problemi ai ragazzi di costa ormai praticamente certi a una giornata dalla fine basterà battere brugherio nell ultima del 3° posto in virtù dei confronti favorevoli con le rivali robur e legnano una delle quali rimarrà fuori dalle prime 4 ancora 3 partite da giocare per gli under 14 abbiamo chiesto all uomo-società bicio ranieri nella foto una valutazione complessiva dell annata masnaghese dalla b alle più piccole con uno sguardo al futuro prima squadra ­ un annata impensabile rispetto alle previsioni ottenuto il massimo risultato possibile e ci siamo pure divertiti cosa chiedere di più giovanili elite ­ risultati in linea col previsto forse qualcosa in meno abbiamo bisogno di più umiltà e di ritrovare il piacere di stare tanto in palestra speciale la stagione di costa nel bilancio di ranieri le piu piccole ­ stiamo cercando di porre le basi per un futuro all altezza del passato compito difficilissimo abbiamo pochi numeri anche se in crescita come risultati bene le under 14 dobbiamo crescere nel reclutamento il maschile ­ qui l entusiasmo non manca del resto è più facile che ci sia nelle novità ottima l annata degli u13 elite in crescita gli u14 d eccellenza molto bene anche le due squadre che hanno fatto il provinciale nel complesso obiettivi raggiunti e interesse in crescita prospettive ­ consolidare e crescere queste nell ordine le priorità per il futuro È dura con le risorse economiche sempre in calo ma in tempi di crisi non vogliamo pesare sulle famiglie ci inventeremo nuove strategie foto classe `99 di costa dopo essere stata nominata giocatrice più futuribile al trofeo delle province del 1° maggio è stata inserita nella lista delle convocate agli allenamenti della selezione lombarda in vista del trofeo bulgheroni laura meroni nella il commento la pink league col suo meccanismo basato su punti segnati valutazione eventuale bonus per vittoria di squadra è stata un ottima occasione di confrontare il rendimento a partire dal girone di ritorno delle giocatrici delle 8 società di pink basket senza distinzioni di categoria e il 4° posto col podio mancato per un solo punto certifica l importanza che capitan longoni ha avuto nella brillante stagione di costa di spicco anche il 13° posto di mazzoleni frutto di vari piazzamenti di tappa longoni e pagani vantano una vittoria di giornata per ciascuna ben 6 ragazze in classifica confermano che la squadra di astori ha avuto tanti elementi in grado di volta in volta di recitare da protagoniste pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate -baskettiamo sabiana vittuone guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

p. 13

pink basket serie b informazione sulla pallacanestro femminile lombarda 10/5/2012 castel carugate-sabiana vittuone 48-28 8-7 22-16 36-24 carugate pozzi 2 minervino 4 robustelli 9 tagliabue 2 calastri 18 guidi bratovich galbiati 11 zumbaio 2 arnaboldi all ganguzza vittuone rossi 4 tunesi 3 pirola 3 francione 7 cagner 8 miglio barenghi bernini cassani 3 corbetta all riccardi la castel sbriga il compitino con vittuone tappa non delle più impegnative ma comunque importante in vista partita decisiva con bergamo infatti con la vittoria ottenuta mercoledì a pessano carugate 3 ok in 3 gare mantiene 2 punti di vantaggio in classifica sulla diretta rivale e potrà quindi contare sul +6 dell andata anziché dover vincere senza alternative inizio fiacco in questo infrasettimanale con la testa forse già al prossimo impegno e sapendo di essere superiori a un avversaria battuta con grande facilità 2 settimane prima le ragazze di ganguzza tardano a mettere sul piatto la necessaria concentrazione sono le ospiti a mordere di più in avvio anche se concretizzano poco e così a fine 1° quarto è comunque davanti la castel facendo il minimo indispensabile risicato 8-7 va un po meglio anche se non di moltissimo nel 2° quarto quando arriva più spesso la palla in area e si fa sentire un intraprendente galbiati a inizio ripresa il momento migliore delle biancoblù che ci mettono più cattiveria con la superiorità assoluta di calastri sulle poco stazzate giovani vittuonesi qualche accelerazione in contropiede e una discreta circolazione contro la zona anche carugate è a zona e la sua fisicità soffoca la manovra di una squadra ospite che senza tiro perimetrale deve sudarsi ogni conclu la vittoria con vittuone consente di difendere 6 punti di margine nella decisiva sfida a bergamo castel un +20 per tenere la pole position sione la castel allunga sul 32-20 al 24 poi torna a sonnecchiare sciupando qualcosa di troppo da sotto per cui al 30 la partita è segnata ma non del tutto chiusa 12 nell ultimo quarto vittuone non ne ha più segnerà solo 4 punti e tutti nell ultimo minuto e mezzo così dopo una tripla di robustelli e un nuovo passaggio a vuoto di circa 4 carugate torna ad affondare i colpi con un parziale di 9-0 vincere di 20 anche senza brillare è comunque un segnale di solidità chiaramente contro bergamo ci vorrà qualcosa di più ma le ragazze lo sanno già benissimo galbiati sopra e una calastri giganteggiante contro la difesa di vittuone coach ganguzza prima della partita avevo avvisato che non potevamo considerarla una passeggiata ma non siamo riusciti a evitare un inizio imbarazzante non è che fossimo contratti o tesi semplicemente non c eravamo circolazione sterile sul perimetro senza dare la palla dentro ci sono voluti 2 quarti per capirlo così come per distenderci un po in contropiede e fare il break a inizio ripresa ormai queste ragazze le conosco per trovare stimoli hanno bisogno delle avversarie più forti lussana bg-castel carugate una sola partita divide la castel dalla possibilità di giocarsela per l obiettivo dichiarato a inizio stagione il campionato di sviluppo o a3 che dir si voglia c è da vincere o perdere con meno di 6 punti di scarto in casa di un lussana bergamo che sarà reduce in vari elementi e coach dalle finali nazionali under 19 nelle quali in questi giorni è impegnata anche con il geas la carugatese de cristofaro mentre la castel potrà in questi giorni concentrarsi appieno sulla preparazione un piccolo vantaggio ma paolo ganguzza si concentra su altri aspetti non facciamo calcoli sullo scarto partiamo da 0-0 voglio la stessa determinazione avuta a broni e a crema abbiamo molto più gioco interno di loro ricordiamoci di dare la palla dentro poi se raddoppiano sulle lunghe cercheremo gli scarichi migliori non concediamo rimbalzi in attacco sfruttiamo la maggiore esperienza evitando di farci trascinare su ritmi alti che favorirebbero loro imponiamo invece il nostro gioco a metà campo e ragionato ammissione campionato sviluppo 6 giornata mercoledì 16/5 ore 21 palestra pesenti bergamo il quadro completo della seconda fase di b è nel panorama lombardo classifica finale alice quinta cala decima 1 brooke smith comense 159 2 cameo hicks comense 147 3 virginia galbiati biassono 109 5 alice robustelli carugate 90 10 alessandra calastri carugate 64 19 francesca pozzi carugate 45 24 giulia zumbaio carugate 24 28 giulia minervino carugate 17 45 cristina galbiati carugate 2 46 ambra bratovich carugate 1 pink league riepilogo il commento la pink league col suo promemoria la formula al termine della seconda fase la vincente di ciascuno dei due mini-gironi lombardi accede all ultimo ostacolo verso l accesso al campionato di sviluppo concentramenti a 4 squadre con formula tutti contro tutti da disputarsi in campo neutro e con un posto in palio per la terza serie 2012/13 se i gironi finissero adesso carugate troverebbe là come avversarie pesaro riva del garda e prato meccanismo basato su punti segnati valutazione eventuale bonus per vittoria di squadra è stata un ottima occasione di confrontare il rendimento a partire dal girone di ritorno delle giocatrici delle 8 società di pink basket senza distinzioni di categoria e il 5° posto finale premia l efficacia di robustelli che tra le carugatesi ha avuto i picchi di rendimento più alti ha anche vinto una delle 13 giornate così come calastri che si piazza decima col maggior numero di piazzamenti tra le atlete-castel notevole comunque la presenza di 7 ragazze in classifica significa che la squadra di ganguzza ha avuto a turno tante punte diverse.

[close]

p. 14

pink basket giovanili carugate bosisio 10 galbiati torri 1 mariani pegolotti corbetta 5 di liberto maddalena bertelegni 3 iazzani 3 pollastri 2 all verderio chiusura stagionale per le under 13 con una sconfitta secondo pronostico sul campo della quarta in classifica ma si notano progressi difensivi rispetto all andata quando le avversarie avevano segnato ben 51 punti in più in attacco la castel è condizionata dall assenza della realizzatrice pontillo e dalla stanchezza accumulata nel torneo di rimini appena disputato così non riesce a continuare sulla scia di un promettente inizio in classifica carugate termina settima nel suo girone con 5 vinte e 13 perse u13 f cusano-castel carugate 60-24 29-14 volano le eso chiudono u13 e 2001 carugate villa m 10 villa v 5 bosisio 9 galbiati 6 musina son 2 nsoa 4 di liberto 1 qabil m 4 musina sar morlacchi qabil r all guidi buona prestazione per le under 12 della castel che non patiscono l effetto domenica mattina dominando la partita con tante giocatrici diverse in evidenza le gemelle villa in attacco galbiati nsoa e sonia musina in difesa manal qabil nelle contese e le altre nel portare avanti la palla www.basketcarugate.it esordienti f opera-castel carugate 13-41 4-19 carugate camerini 11 cecchini cibelli garavaglia giberti 13 marelli 6 marino pitì 4 saglimbeni uggetti all belotti ultimo impegno per gli under 11 targati castel nella coppa armani junior dove ricordiamo si sono dovuti misurare con avversari più grandi di un anno contro una squadra più ferrata tecnicamente e sul piano fisico carugate tiene botta all inizio ma poi paga l infortunio di cecchini la priva di un riferimento sotto canestro e settimo ne approfitta ora si comincerà a lavorare per la prossima stagione aquilotti `01 settimo basketcastel carugate 96-34 46-14 il basket di walter cagnoni dir amministrativo castel main sponsor basket carugate no non ho mai giocato a basket sono di formazione `pallonara come la maggior parte degli italiani oggi pratico corsa dilettantistica e nuoto ma apprezzo il basket per la sua capacità di non essere mai scontato l esito di una partita può ribaltarsi in qualsiasi momento tengo all olimpia milano fin dai tempi della crisi prima dell arrivo di armani una passione che si è rafforzata nell anno della finale del 2004/05 quando ho conosciuto l allora coach lardo e i giocatori come calabria e coldebella il `matrimonio tra castel e basket carugate l ho approvato per due motivi il movimento giovanile da supportare e altrettanto importante da sostenere lo sport al femminile spesso sottovalutato la squadra esordienti ha ottenuto una sonante vittoria il mio lavoro in sintesi la direzione amministrativa e del personale di castel consiste nel gestire la finanza la contabilità e il servizio del personale in un azienda che è sì di medie dimensioni ma anche internazionale siamo presenti in cina il tutto nel rispetto delle regole e di un elevata etica aziendale sia nelle relazioni esterne sia al nostro interno quando vengo a vedere la squadra mi attira soprattutto l imprevedibilità che ho già citato si può passare da una probabile sconfitta a una vittoria al supplementare com è successo di recente con bergamo e poi devo ammettere ho una predilezione per la nostra cala alessandra calastri ndr punto d appoggio e approdo di tutte le azioni nonostante due o tre `zanzare avversarie addosso a martellarla pink basket è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo a cura di manuel beck giovanni ferrario e alessandro margotti partecipano lissone interni biassono btf 92 cantÙ castel carugate pool comense con u.s vertematese b p costamasnaga per l unicef lucsa systems sanga milano asd usmate baskettiamo sabiana vittuone guarda la produzione completa su www.basketfollia.it e-mail manuel.beck@tiscali.it

[close]

Comments

no comments yet