mondorealenumero136

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero136

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 19 11 maggio 2012 n.136 hai vinto andre questo credo che tu l abbia capito ma repetita juvant come ci spiegavano i nostri professori al liceo hai vinto e ti faccio i miei personali complimenti a voler trovare il pelo nell uovo hai nuovamente preso meno voti rispetto alle tue liste ma che qualcuno all interno della tua stessa coalizione ti sia celatamente contro è un fatto che credo tu conosca bene oppure che a qualche setino proprio non piaci è altrettanto assodato adesso che hai vinto però io mi aspetto tanto da te e dalla tua squadra da te soprattutto perché se in questi anni ti ho criticato l ho fatto perché amo il mio paese e da un quasi mio coetaneo che ha la possibilità di governarlo mi aspetto di più molto di più con questo non voglio giustificare le mie azioni né prendermi ragioni che non ho ma adesso non ti manca nulla hai personalità esperienza acquisita sul campo e numeri che ti permetteranno di `scialare ecco andre `sciala fallo per sezze fallo per te e fallo per quei trentenni che non vogliono lasciare la città e che vogliono crearsi un futuro qui non ti manca nulla per farlo e mi aspetto tanto pronto a contestarti quando qualcosa non mi convincerà e altrettanto pronto a stringerti la mano se saprai fare bene auguri 7 2 0,1 elezioni sonnino lorenzo magnarelli sfiora la maggioranza assoluta attualita priverno infinita questione san martino e rebus case di via volpe cultura sermoneta terzo appuntamento per la gita di degustazione e storia cori conti bissa il successo del 2007 rafforzando il margine maenza dubbi dell opposizione ma il piano particolareggiato passa musica idottori proseguono il tour di lancio di canzone perfetta

[close]

p. 2

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sezze andrea campoli autentico plebiscito conferma con percentuali bulgare di simone di giulio un autentico plebiscito sezze ha scelto ancora una volta andrea campoli il 39enne medico setino si è imposto nettamente al primo turno raccogliendo la bellezza di 9.910 preferenze pari al 70,12 la corsa di campoli era sostenuta da partito democratico una lista con il suo nome italia dei valori unione di centro alleanza per l italia e sinistra ecologia e libertà clamorosa invece la sconfitta del centrodestra a salvare la reputazione solo lidano zarra sostenuto da il popolo della libertà e dalla lista con zarra che però è finito lontano anni luce dal suo avversario raccogliendo 2.459 preferenze pari al 17,40 malissimo la coalizione formata dal movimento di alleanza setina nuovo polo e federazione dei cristiano/popolari a sostegno di gian battista rosella che ha raccolto 828 preferenze pari al 5,85 utili per le statistiche i numeri delle candidature di alessandro ferrazzoli e rita berardi il primo sostenuto da l altra faccia della politica e da un listino si è fermato a 604 preferenze pari al 4,27 l esponente della federazione della sinistra rifondazione comunista e comunisti italiani invece ha raccolto 331 preferenze pari al 2,34 già dai primi dati che arrivavano dalle 22 sezioni in cui si stava procedendo agli scrutinii si ipotizzava un netto successo di andrea campoli e della sua coalizione con il passare delle ore il divario aumentava fino a sfondare la soglia del 70 per il candidato sindaco mentre le sue liste in totale raccoglievano quasi il 75 dei consensi a fare mambassa di preferenze il partito democratico che con il 34,91 4.843 voti raggiunge una soglia che può definirsi storica ottimi dati anche dagli altri partiti della coalizione di centrosinistra la lista del sindaco raggiunge il 14,27 pari a 1.980 preferenze l udc qualche punto percentuale in meno il 13,02 1.807 voti alleanza per l italia si ferma al 7,15 993 voti e per una manciata di preferenze non ottiene il secondo seggio in consiglio comunale a favore de l italia dei valori che chiude con il 4,67 649 voti mentre delude sel che si ferma allo 0,87 121 preferenze ed è l unico partito all interno della coalizione che non raggiunge il quorum per eleggere un consigliere a destra il popolo della libertà raggiunge il 13,16 delle preferenze 1.826 voti mentre la lista con zarra si ferma all 1,78 248 voti nella coalizione a sostegno di gian battista rosella il nuovo polo raggiunge il 2,97 413 voti il mas si ferma all 1,60 222 voti mentre i cristiano popolari trovano nelle urne solo 39 preferenze le liste a sostegno di alessandro ferrazzoli complessivamente raccolgono il 3,65 507 preferenze in totale mentre l unica lista a sostegno di rita berardi ottiene l 1,59 dei consensi fermandosi a 221 preferenze direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno andrea campoli 9.910 voti 70,12 lidano zarra 2.459 voti 17,40 gian battista rosella 828 voti 5,85 alessandro ferrazzoli 604 voti 4,27 rita berardi 331 voti 2,34 2 contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 9 maggio 2012

[close]

p. 3

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sezze a sinistra si gongola tutto perfetto strategia vincente di simone di giulio strategia perfetta campagna elettorale aggressiva quanto basta numeri e risultati pronti ad essere snocciolati di fronte agli elettori e capacità indiscutibile di ricreare le condizioni per realizzare una coalizione imponente e determinata fatta di nomi forti e capace anche di superare quegli steccati che avevano determinato qualche problema nel quinquennio di amministrazione dal 2007 al mese scorso si spiega così il successo del partito democratico di sezze autentico trascinatore nella corsa di andrea campoli per l ottenimento del secondo mandato il partito democratico è tornato ai fasti di un tempo portando a casa 4.843 preferenze che gli permettono di sfiorare il 35 dei consensi un risultato che ha del clamoroso e che può essere paragonato ai periodi di alessandro di trapano e più recentemente al 1998 anno in cui giancarlo siddera ricevette il suo secondo mandato e l allora pds ottenne un risultato simile ad urne aperte se a questo si unisce la totale assenza di un competitor valido il gioco è fatto ma oltre a questo c è un lavoro certosino svolto dalla segreteria del partito che come consuetudine ha cercato di bypassare i vari mal di pancia che nel corso del primo mandato di andrea campoli avevano rischiato di far saltare il banco come dimenticare il complicato rapporto tra l ala degli ex margherita comunque usciti anch essi vincitori da questa tornata elettorale e il resto del partito democratico un anno e mezzo fa o come fare a meno di rimarcare l altrettanto complicato rapporto con l unione di centro o le sassate ricevute durante il mandato da l italia dei valori e da sinistra ecologia e libertà il partito democratico ha dimostrato di essere più forte di questi tentativi destabilizzatori e i risultati gli danno ampiamente ragione merito sicuramente della gestione del partito da parte del segretario comunale salvatore la penna ma merito anche del consolidato modus operandi del centrosinistra setino che riesce sempre a risorgere dalle sue ceneri e a fare di necessità virtù quando le condizioni lo richiedono da un punto di vista amministrativo infine i numeri parlano chiaro e non ci dovrebbe essere nessun problema per campoli e i suoi a portare avanti i loro progetti per la crescita della città che sono chiamati ad amministrare per altri 5 anni la destra raccoglie i cocci tutto sbagliato adesso si pensa al congresso e a nuovi dirigenti peggio non sarebbe potuto andare per il centrodestra setino che nella tornata elettorale raccoglie veramente le briciole e adesso si trova nella spiacevole situazione di non riuscire nemmeno minimamente a contrastare in consiglio comunale lo strapotere della coalizione guidata da andrea campoli tra i tre candidati alla carica di sindaco che escono con le ossa rotte dalla competizione si salva solo lidano zarra che comunque raccoglie un 17,40 di consensi che gli permette di andare in consiglio e di portare con sé il primo della lista del popolo della libertà antonio piccolo disastroso invece l esito del candidato gian battista rosella dall idea di essere l unico candidabile all interno dello schieramento del centrodestra l avvocato setino si è trovato improvvisamente solo le sue liste hanno raccolto veramente al di sotto delle più funeste aspettative il nuovo polo si è fermato al 2,97 il movimento di alleanza setina ha raccolto l 1,60 e i cristiano-popolari sono andati ancora peggio trovando nelle urne soltanto 39 voti raccoglie più di quanto si potesse sperare alla vigilia la coalizione a sostegno di alessandro ferrazzoli che si attesta sul 4,27 dati incoraggianti per un movimento sorto dal nulla e gettatosi a capo fitto nell ardua impresa anche se restano i dubbi sull utilità di candidarsi proprio nel momento in cui all interno del centrodestra le grandi manovre stavano iniziando a portare qualche frutto clamorosamente battuti dalla corazzata del centrosinistra adesso i partiti del centrodestra setino sono chiamati a mettere da parte le vecchie ruggini e le schermaglie che vanno avanti almeno dal 2006 quando zarra fu sfiduciato dagli esponenti dell allora forza italia la stagione dei congressi stavolta diventa determinante anche se i dubbi persistono su chi possa essere la guida di un movimento allo sbando e su quali forze potrà contare per unire una coalizione potenzialmente vincente 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sezze consiglio e giunta i possibili scenari di simone di giulio nemmeno il tempo di chiudere i seggi elettorali che già si pensa al futuro prossimo e remoto il primo impegno che dovrà portare a termine il riconfermato andrea campoli sarà quello di mettere su la sua squadra di governo con un occhio alle dinamiche all interno della sua coalizione e con un altro rivolto anche a chi è rimasto escluso dalla possibilità di ottenere un seggio tra i banchi dell aula intitolata ad alessandro di trapano tra gli scenari ipotetici uno potrebbe essere utilizzato per evitare mal di pancia il fatto di aver vinto con un distacco così alto rispetto ai concorrenti potrebbe rivelarsi un boomerang per una coalizione che storicamente ha dimostrato di incappare in diatribe interne che rovinano l armonia il presidente del nuovo consiglio comunale dovrebbe essere sergio di raimo autentico mattatore della tornata elettorale con i suoi 747 voti raccolti ma per l ex assessore si potrebbero di nuovo aprire le porte della giunta comunale con un incarico molto simile al precedente mandato di campoli in questo caso il ruolo di presidente della massima assise cittadina dovrebbe spettare ad enzo eramo ma il capogruppo del partito democratico in provincia incarico che presumibilmente non lascerà potrebbe declinare la proposta e diventare capogruppo del partito democratico in consiglio ruolo che peraltro ha già ricoperto nella precedente legislatura prima di candidarsi ed essere eletto tra i banchi di via costa a questo punto come presidente del consiglio comunale sarebbe incaricato giovanbattista giorgi che coronerebbe un sogno mai nascosto oltre a quello di diventare sindaco della città bruciato nel 2004 contro zarra la delega a sergio di raimo inoltre permetterebbe l ingresso in consiglio comunale di remo grenga che proprio cinque anni fa lasciò il suo posto in aula per entrare in giunta e permettere al primo dei non eletti armando uscimenti di sedersi sui banchi del consiglio comunale nella scelta dei componenti della giunta però oltre al premio per l affermazione del partito democratico campoli dovrà fare i conti con le altre forze che compongono la coalizione a cominciare dagli eletti all interno della lista del sindaco serafino di palma luciana lombardi ed ernesto carlo di pastina uno dei tre potrebbe trovare un posto in giunta e fare spazio al primo dei non eletti salvatore leggeri uomo di fiducia di campoli durante il mandato appena trascorso curiosità per le scelte sul sindaco anche sulla questione di alleanza per l italia il partito che fa riferimento a francesco rutelli non è riuscito a raggiungere il quorum per una manciata di voti per eleggere il secondo consigliere e dalla partita è rimasto fuori roberto reginaldi per il fatto della continuità amministrativa e per mettere in consiglio un altro importante tassello che nella precedente legislatura ha fatto la differenza pas sando all interno della maggioranza campoli potrebbe offrire un posto in giunta magari come assessore ai lavori pubblici a pietro bernabei primo e unico eletto in api permettendo così l entrata in consiglio di reginaldi diverso il discorso per l udc che ha portato due membri in consiglio comunale polidoro e roscioli ma non sembra interessato a posti in giunta o comunque non rinunciando a uno dei due eletti discorso analogo per l italia dei valori che in consiglio è riuscita a far eleggere antonia brandolini e non sembra interessato a ruoli in giunta resterà presumibilmente a secco come successo cinque anni fa invece sinistra ecologia e libertà che dalla sua parte non ha i numeri per far valere le proprie ragioni per quanto riguarda l opposizione infine che ricordiamo essere composta dai soli lidano zarra e antonio piccolo poche speranze di contrastare politicamente ed amministrativamente lo strapotere della maggioranza l ex sindaco di sezze inoltre non ha mai negato la possibilità di lasciare il consiglio comunale dopo l esito delle votazioni al suo posto nel caso si verificasse questa ipotesi entrerebbe nell assise cittadina il primo dei non eletti del popolo della libertà giovan battista moraldo 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sezze primo partito i non votanti tra le pieghe dei numeri delle elezioni setine di luca morazzano numeri numeri e ancora numeri di quelli di campoli e della sua coalizione è stato ampiamente detto nelle pagine precedenti e parlano di un successo schiacciante e senza appello per gli oppositori tale situazione si rifletterà nel nuovo consiglio comunale ma i numeri da analizzare in questa tornata elettorale setina sono anche altri dai tg nazionali abbiamo saputo che l affluenza alle urne è stata in calo rispetto alle precedenti elezioni e visto il clima generale di sfiducia verso la politica che regna in questi giorni c era da aspettarselo la media nazionale dei votanti è stata del 66,88 a tenere botta sono stati i comuni in cui si eleggevano i sindaci quelle per il rinnovo del consiglio comunale sono da sempre le elezioni che coinvolgono di più e richiamano un maggior numero di elettori alle urne e proprio analizzando i dati di sezze a tal riguardo spunta un dato interessante i votanti che hanno espresso la loro preferenza sono stati il 74,26 degli aventi diritto tradotto vuole dire 14.803 votanti sui 19.934 aventi diritto con uno scarto di non votanti pari a 5.131 in percentuale rappresentano il 25,74 se a questa percentuale già di per se consistente aggiungiamo lo 0,81 delle 121 schede bianche e il 3,70 delle 549 schede nulle otteniamo la cifra ancor più ragguardevole di 5801 non voti che rappresentano il 30,25 degli elettori aventi diritto tradotto in parole il primo partito di queste elezioni il pd ha raccolto l enorme cifra di 4.843 voti che gli sono valsi il con il 34,91 delle preferenze espresse ma il primo partito assoluto è stato quello dei non votanti che ha addirittura più che doppiato la lista del sindaco numeri di cui tenere conto soprattutto se si considera l aumento degli astenuti setini ha votato il 74,26 degli aventi diritto contro l 84,88 del 2007 con una flessione maggiore al 10 considerando lo stesso dato per tutti i comuni della provincia di latina chiamati alle urne il risultato di affluenza di sezze è il peggiore anche rispetto a ponza e cori continuando a giocare con la matematica scopriamo che in questo marasma di numeri la sezione più virtuosa è stata la numero 6 che si riferisce al centro storico con un affluenza dell 82,49 degli aventi diritto si riferisce sempre al centro storico la maglia nera che spetta alla sezione numero 1 con il 60,85 la maglia nera per le schede bianche e nulle spetta invece allo scalo più precisamente alla sezione 20 dove le 16 schede bianche rappresentano il 2,13 di quelli andati a votare mentre le nulle sono state ben 59 pari al 7,88 come successo nel 2007 andrea campoli come sindaco ha riportato meno voti 9.910 delle liste a lui collegate 10.393 aa nz 6 e flu 74,2 te af en ed ec 8 pr ,8 84 to vo l votanti 14.803 su 19.934 astenuti 5.131 ma gg af flu ior en se za zio ne 82 6 ,49 ior gg za pe en flu e1 af on zi se 85 60 voti a vuoto sezione 20 totale schede bianche 16 2,13 totale schede nulle 59 7,88 sc he d 12 e bia 1 nc 0 sc he ,81 he de 54 nu 9 lle 3,7 0 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 135 4 maggio2012 sezze tutti i numeri delle elezioni 2012 clamorosa affermazione del pd che porta a casa ben 7 consiglieri bene udc e lista campoli un seggio anche per idv e api partito democratico 4.843 voti 34,91 giovanni bernasconi antonio bottoni dorin adrian briciu marcello ciocca francesca de angelis maurizio de nardis maria carla di pastina sergio di raimo enzo eramo giov battista giorgi remo grenga marcello molinari paolo rizzo fabiola sibilio armando uscimenti giovanni zeppieri 347 162 159 198 38 45 4 747 623 574 265 104 277 5 544 554 campoli sindaco 1.980 voti 14,27 lorenzo arcangeli luca bonadia sergio bracaglia fabrizio di giorgi serafino di palma ernesto carlo di pastina salvatore leggeri luciana lombardi manuel malandruccolo francesco mancini ersilio marsella emanuele paglia orlando quattrini alessandra santia orlando santoro roberta tomei 5 0 2 0 391 459 344 390 8 1 91 0 14 53 15 0 alleanza per l italia 993 voti 7,15 pietro bernabei 343 roberto reginaldi 274 pasquale casalini 201 emanuele ceccano 47 marco molinari 16 angelo calvano 27 federico campagna 0 carlo de angelis 7 patrizio del pace 0 michele faggiani 14 vincenzo ignazio gonfiantini 9 alessandro orlandi 0 diego panella 3 diego spatarella 5 annunziata spirito 2 luigi venditti 18 unione di centro 1.807 voti 13,02 enzo polidoro nunzio battisti lino cerrone antonio cervoni alfredo colozzi simone de angelis antonio di prospero edoardo maria lo foco vilma lombardi gregorio marchetti mauro pappalardo massimo peruzzi enrico porcelli angelo rosella sinibaldo roscioli 443 46 166 101 51 14 170 75 11 76 4 5 255 51 271 italia dei valori 649 voti 4,67 antonia brandolini gianluca calvano valentina pappacena marco archilletti mirco marchionne giuseppe minotti maria delle vedove massimiliano caiola remo bottoni lara de angelis maurizio gori filippo manni umberto mancini jessica cocco antonio donato mauro ulisse 297 85 38 42 33 24 9 6 18 14 7 9 9 9 2 6 sinistra ecologia e libertà 121 voti 0,87 patrizio lisi roberta venditti deborah manni antonella ciarlo barbara costantini alessandra casarcia massimiliano parente mauro de angelis giulio mironti enrico marchionne maurizio manni fausto di lenola 18 19 10 10 21 4 0 0 5 0 0 6 federazione della sinistra 221 voti 1,59 michel cadario augusto ciotti anna di benedetto sergio di lenola stefano fantauzzi tanja italiani massimo la penna gaetano leonoro 6 54 3 4 4 3 1 18 12 mario malandruccolo eliana nappo fabrizio paladinelli rosa paladinelli davide vetica 3 0 30 1 21

[close]

p. 7

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sezze la destra non c è più solo due seggi per la minoranza uno va al candidato sindaco zarra l altro ad antonio piccolo del pdl il popolo della libertà 1.826 voti 13,16 antonio piccolo carlo enrico magagnoli monica camarroni simonetta costantini cesarina la penna marilena morosillo roberto bucciarelli salvatore calabresi giuseppe ciarlo daniele frison francesco maiorani giovanni battista moraldo pio perciballe luigi rapone bruno silvestri giovanni votolo 524 87 4 20 142 18 26 15 69 12 192 377 50 37 41 95 con zarra 248 voti 1,78 marco berti mario balestrieri ennio brandolini domenico corbi vincenzo di raimo antonio di toppa gianluca fiore nazzareno frattari fabio gilberti giuseppe marchionne emanuele orlandi raffaelle petrella cristian rapone costache zaharia 17 2 0 2 1 0 4 0 0 0 1 7 0 54 movimento di alleanza setina 222 voti 1,60 antonio de santis anna maria paganelli lidano petrianni maykol marchetti filiberto fioretti marco cacciotti monica del monte maurizio silvestri renato pizzuti remo marcoccio massimo mantovano francesco fasolilli graziano mironti 78 13 79 12 5 8 5 6 1 2 0 0 4 nuovo polo 413 voti 2,97 davide sagnelli paolo casadei giuseppe rosella andrea baratta alberto junior di trapano emanuele mastroianni maria vittoria tomei toni rapone gianluca albini ignazio molinari francesco morosillo consuelo rapone antonio colozzi andrea caiola enzo crobu eligio maurizio stabile 115 118 24 6 6 6 22 7 3 2 3 2 20 12 4 4 cristiano popolari 39 voti 0,28 tommaso coco luigi d annizzo riccardo bucciarelli albertina belli enzo albini angelo di cosimo giovanni filigenzi luigi mastrantoni vincenzo morea mirko pilloni francesco polisena antonio tasciotti 4 6 0 1 1 3 1 8 0 1 6 0 l altra faccia della politica 340 voti 2,45 pier paolo casillo domenico antonacci alessandro bernabei lidano caiola dario campagna vincenzina carissimo fabio contento maria rita de angelis natalia ficaccio milena giommi nicholas grecco elisa locarini mauro orelli christian polisena roberto ruzza lidano salvati 59 65 8 21 4 31 45 10 9 6 7 0 3 16 33 11 ferrazzoli sindaco 167 voti 1,20 maurizio bacci emanuela caschera luigina ciaglia sonia de angelis luigi di lenola gilberto grecco giuseppina marcoccio marcello morea alessandra petolicchio 2 13 5 5 0 8 8 1 6 luigi pozone giuseppe protani giuseppe savo giuseppe sibilio gino stolfi marco tartaglia 5 8 0 18 16 5 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 136 11 maggio2012 sonnino lorenzo il magnifico magnarelli sfiora la maggioranza assoluta di mario giorgi partiamo dai numeri sonnino ­ dati istat alla mano ­ conta 7.267 abitanti gli elettori sono 6.134 ma il 6 e 7 maggio alle urne si sono recati in 5.023 vale a dire l 81.88 degli aventi diritto esattamente l 1.76 in meno rispetto alle ultime amministrative quelle del 2007 un dato confortante se si guardano le percentuali di altri comuni dato che acquista ancor più valenza se si pensa che le schede nulle sono state appena 120 2.38 e le bianche addirittura 23 0.45 il numero dei consiglieri comunali scende da quindici a dieci sette per la maggioranza e tre per l opposizione e veniamo ai nomi il nuovo sindaco è lorenzo magnarelli sostenuto da una lista civica denominata 2012 nuovo progetto sonnino di chiara ispirazione di centrodestra magnarelli porta con sé nella massima assise cittadina sette consiglieri ed esattamente gina cetrone luciano de angelis maria grazia manzi pierluca natalini armando bernardini claudio ambrifi e maria grazia rinaldi all opposizione vanno tre esponenti della lista ­ anch essa civica ­ di ispirazione di centrosinistra denominata per sonnino si tratta di lorenzo magnarelli nuovo progetto sonnino voti 2393 49,05 giulio del monte candidato a sindaco antonino oscar rufo e antonio bernardini torniamo ai numeri la lista di lorenzo magnarelli ha ottenuto 2.394 voti pari al 49.05 a quella di giulio del monte sono andate 1.883 preferenze 38.58 mentre la terza lista denominata sonnino democratica ­ anch essa civica ­ sostenuta dalla sinistra più radicale con gianni celani candidato a sindaco ha ottenuto 603 voti pari al 12.35 e nessun consigliere e veniamo alle curiosità tre saranno le donne presenti in consiglio comunale gina cetrone maria grazia manzi e maria grazia rinaldi siederanno tutte e tre tra i banchi della maggioranza il candidato consigliere più votato in assoluto è stata proprio una donna il consigliere regionale gina cetrone che ha ottenuto qualcosa come 651 preferenze personali quasi il 28 del bottino complessivo buone le performances personali di luciano de angelis 326 di antonino oscar rufo 314 antonio bernardini 290 maria grazia manzi 243 e di gianni carroccia che con i suoi 275 voti personali non entra nella massima assise cittadina in quanto la lista sonnino democratica non ha gianni celani civica sonnino democratica voti 604 12,38 ottenuto alcun seggio un breve commento sonnino dunque conferma la sua fedeltà al centrodestra dopo roberto migliori e gino cesare gasbarrone con lorenzo magnarelli inizia praticamente il terzo decennio di amministrazione dello schieramento moderato il centrosinistra con in testa il partito democratico non è riuscito dunque a tornare alla guida cittadina ma probabilmente dopo cinque anni di assenza dal consiglio comunale nel 2007 non fu presentata la lista il rapporto con l elettorato si è un po affievolito anche se il trentotto e passa per cento è un dato non trascurabile e dal quale si può ripartire non entra in consiglio comunale dunque la sinistra ma anche i 603 voti andati alla lista di gianni celani sono un buon risultato frutto anche di cinque anni di opposizione alla corazzata dell ex sindaco gino cesare gasbarrone premesso che si aspetta la convocazione del primo consiglio comunale per conoscere la nuova giunta municipale è opportuno chiudere ricordando che a sonnino si è votato ovviamente con il sistema maggioritario quello riservato ai comuni con popolazione inferiore ai quindicimila abitanti giulio del monte per sonnino voti 1883 38,59 8

[close]

p. 9

mondore@le numero 136 11 maggio2012 cori di nuovo conti vincente un 64 che premia il sindaco bis di luca morazzano anche cori conferma e va avanti la consultazione elettorale a chiare lettere ha decretato il tommaso conti bis proprio il sindaco uscente ottiene la maggioranza assoluta dei voti e si prepara a riprendere posto sugli scranni del consiglio comunale si è trattata di una vittoria piena che evidentemente premia il lavoro iniziato cinque anni fa e decreta altri cinque anni di governo per la maggioranza che andrà a continuare quanto cominciato numeri incontrovertibili che parlano di un 64 per cento dei consensi l avversaria più temibile cristina ricci s è fermata al 32 per cento il resto lo ha portato a casa l outsider angelo palliccia la giunta vedrà probabilmente confermata la gran parte degli assessori uscenti comportatisi tutti benissimo alle urne dal momento che hanno raccolto un mare di preferenze queste le parole del sindaco conti rilasciate ai media e ai cittadini subito dopo la rielezione un grazie enorme a tutti i cittadini ha detto il sindaco questo è un risultato storico per la nostra città non solo la conferma schiacciante doppiando gli avversari della buona amministrazione condotta fin qui ma anche una maggioranza che cori non aveva così forte e numerosa dal 1968 il voto dei cittadini ha aggiunto il riconfermato primo cittadino ha premiato l impegno dell amministrazione comunale la nostra capacità di dare risposte alla città ma soprattutto è stata premiata la linea del rinnovamento politico che il centrosinistra ha proposto alla città dall altra parte c era la vecchi guardia che ha cercato in tutti i modi di presentarsi come nuova noi invece stiamo offrendo ai cittadini la classe dirigente del futuro di cori e giulianello la grande sconfitta è la rappresentante del centrodestra cristina ricci la sua lista territorio comune s è fermata al 32 per cento la stessa ricci sportivamente ha ammesso riconosco la mia sconfitta e la vittoria di tommaso conti a cui faccio i complimenti il risultato delle urne però non fermerà il nostro progetto di sviluppo per giulianello e cori saremo presenti in consiglio con determinazione affinché il 30 per cento degli elettori che ci hanno sostenuti sia degnamente rappresentato io resto dell idea perché l ho sentito in questa campagna elettorale che in città lo scontento verso il primo cittadino sia in crescita costante per questo sarà nostro impegno rappresentare le proposte che i cittadini ci hanno fatto pervenire in questa lunga avventura elettorale la nostra passione e il nostro lavoro sarà al loro completo servizio poco clamore per la terza lista presentata alle elezioni quella che vedeva come candidato sindaco angelo palliccia appena il 2,79 per cento per il professionista corese che evidentemente non ha conquistato col suo movimento civico la fiducia dei cittadini in consiglio comunale questi saranno i componenti della maggioranza tommaso conti ennio afilani mauro de lillis luca zampi chiara cochi roberto de cave fausto nuglio massimo felici aristide proietti paolo centra sabrina pistilli e paolo cimini l opposizione sarà invece composta da cristina ricci tommaso bianchi bruno canale antonio betti e evaristo silvi i numeri della tornata elettorale cori e giulianello insieme tommaso conti voti 4.348 64,35 1 afilani ennio 586 2 de lillis mauro primio 513 3 zampi luca 418 4 cochi chiara 350 5 de cave roberto 236 6 nuglio fausto 226 7 felici massimo 202 8 proietti aristide 199 9 centra paolo 158 10 pistilli sabrina 149 11 cimini paolo 146 12 palliccia giovanni 142 13 bila domenico 106 14 milanini antonella 101 15 ferri diletta 81 16 campagna loretta 38 territorio comune cristina ricci voti 2.220 32,85 1 bianchi tommaso 287 2 canale bruno 225 3 betti antonio 222 4 silvi evaristo 153 5 porcari sandra 150 6 ciardi massimo 133 7 battisti fabio 124 8 cecinelli domenico 88 9 marchetti giuseppe 84 10 cochi tiziana 80 11 fralleoni massimo 79 12 sorcecchi angelo 76 13 carpineti quintilio 58 14 tora matteo 48 15 massa angelo 46 16 proietti umberto 35 movimento civico cori e giulianello angelo palliccia voti 189 2,80 1 salviati mara 35 2 lancioli luca 16 3 giansanti tatiana 15 4 nardocci maurizio 14 5 giovangrossi sabina 12 6 di meo alfiero 10 7 cappa valentina 6 8 agnoni angelo 6 9 tuzi giancarlo 5 10 cioeta roberto 3 11 innocenti alessandro 1 12 pellacchi alessio 1 13 baglieri giuseppina 0 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 136 11 maggio2012 maenza approvato il piano particolareggiato il paese cresce ancora in zona san sebastiano di luca morazzano nuovo consiglio comunale dai toni alquanto accesi e a stretto giro rispetto a quello precedente una quindicina di giorni stavolta a finire sotto la lente di ingrandimento è il primo punto all ordine del girono ovvero quello riguardante il piano particolareggiato una nuova proposta infatti prevede una nuova ondata di lavori in zona san sebastiano che vedrebbe così aumentare l area edificata ed urbanizzata ad aggiungersi ed affiancare quella già realizzata tra la stessa via san sebastiano e via unicef a spiegare il progetto in sintesi ci pensa l assessore loreto polidoro che parte dalla storia stessa del nuovo piano particolareggiato presentato per la prima volta nel 2008 dall 86 dei privati aventi diritto e interessati in quanto proprietari dei lotti di terreno in questione dopo commissioni alcune tecniche lo stesso progetto è stato portato in consiglio dalla seconda giunta mastracci ovvero l attuale adottato il 25/6/2010 è stato pubblicato per ricevere varie osservazioni e modificazioni comprese quelle mosse dai privati che lo hanno portato allo stato attuale che rispetto all originale prevede modifiche perfino allo schema di convenzione lo stesso polidoro specifica infatti i privati richiedenti dovranno costruire anche le opere di urbanizzazione primaria e secondaria della zona ovvero fognature illuminazione rete idrica elettrica e quanto altro tale aspetto è primario per la concessione a costruire tanto che la realizzazione delle opere di urbanizzazione è da eseguire in un unico lotto con tanto di collaudo a questo punto però dal capogruppo dell opposizione daniele marchetti arriva il primo appunto pesante appunto già alla prima adozione abbandonammo l aula e nelle riunioni svolte abbiamo mosse delle opposizioni sull impatto di tale opera che prevede un vistoso muro di contenimento inoltre abbiamo espresso dei dubbi riguardanti la pendenza della strada che ne scaturirebbe seconda opposizione è quella legata alla lievitazione del doppio dei costi che tale opere comportano e a questo proposito prima di proseguire con l approvazione pensiamo sia meglio informare i cittadini interessati terzo manca un dialogo con la regione in merito alla salvaguardia ambientale della vegetazione presente parliamo di un opera da 25000 metri cubi gli fa eco l architetto masi tecnico dell opposizione su situazioni riguardanti l urbanistica ma assessore al tempo della prima bozza del progetto sebbene ho sentito parlare di vantaggi derivanti dall opera come la possibilità di realizzare una via che decongestionerebbe via san sebastiano e quindi le scuole a mio modo di vedere gli interessi primari sono a vantaggio dei proponenti si va ad approvare uno sfregio alla configurazione morfologica e ambientale del paese già il primo piano particolareggiato approvato e realizzato rappresenta uno sfregio considerevole senza parlare della pendenza della via che rischia di essere proibitiva si tratta di un approvazione che porterà 10 un cambiamento per sempre per questo mi meraviglia l iter già giunto a compimento occorre maggiore riflessione compresa quella per la crescita dei costi che potrebbe spingere anche i proponenti a tirarsi indietro o a lasciare incompiute le opere per decenni non capisco l atteggiamento di questa maggioranza in primis dell assessore cardone e l incoerenza ad approvare un piano di cementificazione quando si è proposto e realizzato un museo del territorio si rischia un errore peggiore rispetto a quelli fatti da tutte le amministrazioni precedenti a perorare la causa della maggioranza è però il sindaco l opposizione parla ora dopo quattro anni di lavori mentre non trovo proposte presentate e protocollate dalla minoranza per un piano approvato nel giugno 2011 in più tale progetto prevede la realizzazione di una strada di sfondo che è fondamentale per il traffico soprattutto all uscita delle scuole a chiudere la discussione arriva l intervento dell ingegner di biase progettista dell opera e le sue parole precedono la votazione i numeri non lasciano scampo alle opposizioni che devono cedere il passo alla maggioranza che vara un altro passo della nuova espansione urbana maentina.

[close]

p. 11

mondore@le numero 136 11 maggio2012 priverno ombre sul futuro di san martino di mario giorgi sarà perché ormai nel centro collinare lepino si comincia a respirare aria di rinnovo del consiglio comunale e di scelta del nuovo sindaco anche se all appuntamento elettorale manca ancora quasi un anno sarà perché da parte di molti si comincia a parlare di un nuovo periodo politico-amministrativo che dovrebbe far seguito ad un decennio di amministrazione di centrodestra guidata per sei anni dall accoppiata umberto macci/fabio martellucci i giovani cavalli di razza che nel 2003 strapparono il comune al centrosinistra per nove anni targato mario renzi e per i successivi anni coordinata dallo stesso macci e dal nuovo vicesindaco rinaldo giordani sarà perché i vari schieramenti di opposizione cominciano ad affilare le armi anche se non sembrano ancora aver trovato attendibili ipotesi condivise ma sarà anche e soprattutto perché gli esponenti di sinistra ecologia e libertà hanno sempre tenuta alta la guardia nel segnalare situazioni a loro dire non sempre propizie per la città di priverno e così ancora una volta il locale circolo di sel va all attacco della giunta municipale in questa circostanza su una questione da tempo all attenzione di forze politiche di opposizione di associazioni e dell opinione pubblica l uso del castello di san martino e lo fa con un accusa che è davvero di quelle forti decisamente in una nota diffusa tra la cittadinanza e nella rete si legge testualmente hanno prima smantellato un museo che era un eccellenza vera per sostituirlo con una piccola cosa poco significante e i dati stanno lì a dimostrarlo poi hanno fatto un operazione sul bar con il risultato che è sotto gli occhi di tutti siamo in attesa di capire se e come si chiuderà la partita economica che vede il comune creditore di alcune decine di migliaia di euro ed ancora non hanno nemmeno provato a far funzionare l albergo almeno non ufficialmente e certamente non per un pubblico pagante che in una gestione integrata con l albergo antico borgo di fossanova ndr poteva invece rappresentare una grossa opportunità anche economica hanno cacciato il custode condannando l intero complesso all incuria all abbandono e alle incursioni vandaliche ma l accusa di sel non si ferma qui e si allarga anche alla cosiddetta strage dei pini innocenti alludendo al taglio di decine di pini ­ pare malati all interno del parco del castello che tante polemiche ha scatenato a suo tempo infine gli esponenti del partito di vendola rappresentati in consiglio comunale da federico d arcangeli lanciano la bordata più forte su una recente decisione della giunta macci dopo nove anni ­ si legge infatti nella nota di sel ­ gli amministratori privernati hanno deciso che la valorizzazione di san martino deve essere preceduta da apposito studio che ne individui le potenziali capacità economiche e a questo proposito hanno affidato alla società sviluppo lazio il compito di elaborare un piano di studio e un business plan ovvero che tirino fuori qualche idea qualche consiglio qualche indicazione su come utilizzare quel patrimonio e magari farne un prodotto da mettere sul mercato con possibilità di successo ma questa decisione presa oggi ­ conclude la nota di sel rappresenta la più clamorosa ammissione del completo fallimento sulla vicenda san martino la storia degli appartamenti incompiuti di via volpe la proposta di federico d arcangeli di luca morazzano che fine faranno gli appartamenti di edilizia popolare in via volpe a chiederselo è il consigliere di opposizione federico d arcangeli che in una nota scrive siamo ancora davanti ad una vecchia storia che riguarda 14 appartamenti di varia `pezzatura edilizia popolare ma di pregio che il comune inizia a ri/costruire una decina di anni fa in via volpe in pieno centro storico un pezzo importante di quel progetto di recupero e riqualificazione di un tessuto urbano prezioso che passa per i due palazzi di via zaccaleoni per fortuna interamente recuperati e assegnati e soprattutto per lo stesso palazzo zaccaleoni di cui abbiamo già ampiamente trattato una storia che come continua l esponente di sel ad un certo punto si interrompe nel biennio 20042005 la ditta incaricata dei lavori capisce che non riuscirà a far quadrare i conti chiede una modesta revisioni dei prezzi non la ottiene e abbandona il cantiere e da allora gli appartamenti di via volpe nascosti dietro un muro di `bandoni vanno ad aggiungersi alla lunga catena delle opere incompiute di cui questa città è ricchissima un patrimonio abitativo di tutto rispetto bloccato e soggetto al degrado per un colpevole errore di calcolo e di buon senso oggi a conti fatti quel che allora sarebbe costato due o trecento mila euro ne costerà probabilmente sei o settecento mila il comune è pieno di debiti se proprio deve fare un mutuo lo ha fatto in modo spericolato in questi giorni per una cifra di circa un milione di euro preferisce farlo per lavori che renderanno politicamente di più nella prossima campagna elettorale a altre strade istituzionali vedi ater sono difficilmente praticabili per cronica scarsità di risorse la chiosa di d arcangeli porta quindi una proposta una strada possibile è fare un bando `di finanza vale a dire una ditta che finisce i lavori in cambio di un tot numero di appartamenti e una prospettiva non esaltante ma l inerzia e l incapacità di questa giunta a questo punto ci hanno condotti 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 136 11 maggio2012 pontinia storia di un campo conteso la parrocchia fa pagare per un bene comunale di roberto tartaglia cosa succede se il comune dà in affidamento alla parrocchia il verde pubblico e la parrocchia fa pagare dai 20 ai 40 euro per giocare a calcetto nel campo ubicato proprio lì un putiferio succede un putiferio in questi giorni infatti la polemica in merito si è allargata a macchia d olio tra i cittadini di pontinia le persone si chiedono se è lecito lucrare su un bene pubblico costruito con i soldi di tutti chiedendo soldi solo per giocare a calcetto come fa sapere il consigliere pdl paolo torelli il campetto è stato finanziato per il 30 dal comune di pontinia e per il 70 dalla regione lazio completamente pubblico dunque in aggiunta il comune ha affidato alla parrocchia di sant anna l uso gratuito dell intero verde per circa 20 anni già nel 2008 ed ecco che pensare di pagare per usufruire di un bene collettivo e finanziato con soldi pubblici fa rizzare i capelli in testa occorre verificare però l utilizzo di questi soldi da parte della parrocchia si tratta infatti di un ente morale non di un privato che ha interessi di lucro sarebbe interessante a tal proposito sentire anche la voce del parroco se come tutti immaginiamo infatti questi soldi vengono reinvestiti per il miglioramento del parco e per il finanziamento di servizi di pubblica utilità per lo più rivolti ai giovani non è poi così grave troppo spesso sentiamo parlare di ragazzi e ragazze dediti alla vita da strada cadere vittime di trappole micidiali come il gioco la prostituzione la droga e l alcool investire in servizi e strutture in grado di rappresentare un luogo di ritrovo e di svago per i più giovani dunque è sicuramente un motivo più che valido per pagare l affitto del campo affitto che occorre dirlo risulta anche più basso di quello di altre strutture private e che a conti fatti costa all incirca tra i 2 e i 4 euro a persona nei casi di affidamento di servizi a privati all interno di altri parchi pubblici fa spere sempre torelli il discorso è completamente diverso basti guardare il neonato chiosco ubicato nel verde di via cavour per il quale i proprietari hanno diversi oneri nei confronti dell ente comunale sia in termini economici che di responsabilità ma molti si chiedono che motivo c era di stabilire e affiggere addirittura un prezziario non bastava chiedere un offerta giovanni bottoni intanto ha già fatto presente l anomalia ai colleghi di maggioranza e si resta in attesa di una comunicazione ufficiale in merito contatta il 3394966093 le mamme contro il menù della mensa diverse mamme di pontinia sono sul piede di guerra già da diversi giorni il casus belli è la qualità del nuovo menu della mensa scolastica i bambini lamentano fame al rientro da scuola e il cibo non sembra essere all altezza dei loro bisogni l assessore alla cultura con delega alla scuola patrizia sperlonga assicura che i nuovi menu sono stati scelti dai nutrizionisti della asl che hanno applicato le linee guida fornite dal ministero della pubblica istruzione ma il problema non è nuovo già lo scorso anno infatti era stato sollevato nello stesso periodo il menu primaverile a differenza di quello invernale dunque sembra proprio non soddisfare bambini e genitori eppure il servizio si paga oggi i bambini hanno 12 mangiato patate lesse fagiolini e tonno dice una delle mamme io penso che a neanche un mese dalla chiusura della mensa nelle scuole si sarebbe potuto benissimo lasciare in vigore il menù invernale a mio parere migliore di quello estivo che lo ha sostituito in questi giorni asserisce un altra mamma e ancora i nostri bambini la scorsa settimana hanno mangiato del tonno in scatola neanche a trancio ma in scatola al momento sembra che i dirigenti scolastici si stiano muovendo per ascoltare le rimostranze dei tanti genitori preoccupati e innervositi da questa situazione ma qualunque sia la soluzione finale l importante è che si agisca sempre nel bene dei bambini r.t

[close]

p. 13

mondore@le numero 136 11 maggio2012 cultura una gita diversa a sermoneta storia e degustazione in un uscita da non perdere di paola bernasconi il percorso alla scoperta dei luoghi dell anima latina continua con la sua terza tappa a sermoneta domenica 13 maggio dopo il successo dei due precedenti eventi a satricum conca e a norba-norma la visita di questa settimana prenderà il via alle 10 presso la fontana di porta del pozzo in via garibaldi e proseguirà per circa tre ore al termine ci sarà una pausa pranzo a buffet offerto da villa meravigliosa presso l agriturismo la valle dell usignolo via vigna riccelli 2 potete prenotare fino a ventiquattro ore prima dell evento pagando una quota di 15 euro dieci per i soci di anima latina ecco i numeri da contattare 0773489685 3356063348 una gita con tanto di visite guidate ed animate che vi farà scoprire questo piccolo borgo tra i più famosi e caratteristici dei monti lepini il suo centro storico riprenderà vita grazie alle parole di roberto perticaroli guida narratore che insieme agli attori maurizio tartaglione e dario de francesco vi faranno rivivere le emozioni suscitate da episodi storici e pagine letterarie che si sono ispirate alla storia e al paesaggio del luogo un viaggio alla scoperta dell anima del territorio tra la sinagoga la cattedrale di santa maria la loggia dei mercanti il castello e tra un luogo e l altro potrà capitare che incontriate ladri di preziosi documenti ebrei prestatori di monete ospiti dei caetani e tanti altri che faranno rivivere episodi e momenti della storia della città tra i vicoli e le stradine risuoneranno le vicende dei caetani e dei colonna di onorato e agnesina colonna dei borgia di federico iii del grande carlo v di artisti come siciolante e quel fabrizio caroso che da sermoneta raggiungerà le corti d europa con la sua grande arte della danza biodegustando per i castelli romani un corso di degustazione e conoscenza di vini biologici di paola bernasconi un corso di degustazione e conoscenza di vini biologici questo è biodegustando evento organizzato dall associazione di produttori biologici probio insieme a biodegustando.it e il vino biologico con il patrocino di federbio la federazione italiana dell agricoltura biologica e biodinamica i corsi hanno avuto inizio ad albano laziale e a grottaferrata il 7 e l 8 maggio ma proseguiranno per altri appuntamenti nel primo il 14 21 e 28 maggio presso il ristorante il castello di avalon mentre nel secondo sono previsti il 15 22 e 29 presso il ristorante agrituristico agricoltura capodarco quattro gli incontri settimanali il costo del corso è di 140 euro ma grazie alla collaborazione con probio la quota di partecipazione a carico degli iscritti è di soli 40 euro da saldare interamente prima dell inizio del corso così saranno strutturati si parlerà di vini biologici la coltivazione del vigneto bio l enologia il mercato l etichettatura dell abc della degustazione del vino i ferri del mestiere principi di analisi sensoriale analisi visiva olfattiva e gustativa di un vino abbinamento vino-cibo e ci saranno una degustazione guidata di tre vini da agricoltura biologica delle aziende biologiche aderenti all associazione probio cooperativa sociale agricoltura capodarco di grottaferrata casale mattia di frascati riserva della cascina di ciampino donato giangirolami di borgo montello marco carpineti di cori biosolidale distribuzione di guidonia le lezioni e le degustazioni saranno tenute da pier francesco lisi giornalista enologo ed esperto di vini biologici a tutti coloro che parteciperanno al corso saranno distribuite delle dispense delle schede di degustazione dei dodici vini in assaggio un attestato di partecipazione e altro materiale sui vini biologici all iscrizione sarà poi inviato per email l e-book vino e ambiente a cura de il vino biologico se volete avere maggiori informazioni anche sulle iscrizioni potete contattare il numero 3471836285 inviare un email a biodegustando@biodegustando.it oppure visitare il sito www.biodegustando.it 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 136 11 maggio2012 cultura underground resistence a palazzo m mostra d arte di enrico greci nel salone espositivo di paola bernasconi sette giorni per visitare underground resistance una mostra d arte di enrico greci a cura di rosalba grassi l inaugurazione è prevista per sabato 12 maggio alle 18 presso il salone espositivo di palazzo m a latina e vedrà la conclusione proprio sabato 19 una settimana dopo per l apertura è previsto anche un aperitivo di benvenuto a cura dell azienda agricola casale del giglio dopo roma e new york una personale di pittura videoart e performance dal vivo per la prima volta nel capoluogo pontino a curare l allestimento ci ha pensato l arch antonio d onofrio È una resistenza clandestina a fredde registrazioni ottiche e ad equazioni artistiche irrazionali in cui risulta sempre una frazione di grandezza sconosciuta che non ammette alcuna soluzione incomprensibile queste le parole dell artista quarantunenne che spiegano il titolo di questa mostra una ricerca pop la sua che vuole resistere nel sottosuolo contro gli inutili tentativi spesso troppo concettuali di chi si affanna nella ricerca di nuove forme d arte dimenticando il talento i personaggi che sono ritratti e che potrete vedere da vicino esprimono tutta la loro forza fatta anche di colori e sensazioni materiche un evento importante per la città che ospita un artista che ha collaborato con personaggi del calibro di mario merz gunter forg carla accardi giulio paolini un artista che vanta nel suo curriculum esposizioni in italia e all estero come quella del 2009 presso lo spazio vista arte e comunicazione al colosseo sempre a roma ma stavolta in piazza del popolo nella sala del bramante ha preso parte alla collettiva open art 2010 e ancora c è la partecipazione al trofeo internazionale città di new york 2010 con la sua opera pubblicata sul numero di dicembre 2009 della rivista boè un occasione questa per guardare le opere di un artista che ancora oggi resiste e vive d arte con un suo laboratorio artistico dove realizza dipinti pop su misura che lo hanno reso celebre grazie alle apparizioni delle sue opere su riviste come ad le case più belle del mondo o vanity fair fine settimana con tante note tanta musica classica nel capoluogo di paola bernasconi le belle giornate iniziano a farsi vedere e la voglia di uscire aumenta come ogni settimana ecco i consigli di mondore@le a partire da oggi il venerdì di latina inizia alle 17 con l apertura del iv camelday il motoraduno nazionale organizzato dal motoclub i tuareg di latina appuntamento per tutti gli appassionati presso l area ex stella maris di latina lido per un evento che proseguirà fino a domenica 13 maggio tra musica stand enogastronomici e motoparate per essere aggiornati visitate il sito www.ituareg.it alle 18 si terrà invece la presentazione del libro ma littoria resta di tommaso stabile presso l hotel europa in via e filiberto per la serata potete scegliere tra molta musica live el paso pub ospita idottori di cui potete leggere più ampiamente in queste pagine il rockin propone invece anthony s vinyls juro e julive kunts per sabato ci sarà invece la jband mentre gli ebrei insieme ai sexy cool audio sono al circolo hemingway il sottoscala9 offre il concerto de la pingra mentre presso lo spazio corde si terrà un omaggio ad astor piazzolla con cristiano lui al bandoneón marco mina alla chitarra e sandro d onofrio al pianoforte con replica sabato sempre alle 14 20.30 infine presso l auditorium del conservatorio di latina continua la ix stagione dei concerti di primavera con l orchestra sinfonica del conservatorio di musica che si esibirà suonando musiche di rossini verdi e puccini se la domenica non sapete cosa fare partecipate a bicincittà una gita cicloturistica organizzata dall uisp comitato provinciale di latina a sostegno dell uso della bicicletta ci si vede alle 10 presso il parco comunale per respirare un po di aria pulita il pomeriggio alle 18.30 potete invece dedicarvi al teatro presso l auditorium liceo classico d alighieri dove il teatro del prado presenta lo spettacolo dal titolo era de maggio ovvero il ritorno di pulcinella di daniel martinez e se siete amanti del teatro ecco un altro appuntamento a cui non mancare lunedì alle 18.30 presso il cafaro dove diaphorà onlus presenta i sogni son desideri uno spettacolo di gloria di maria e lidia bosello giovedì torna infine la musica classica con un concerto per pianoforte a quattro mani un duo pianistico composto da marina greco e adonella gregori musiche di w a mozart o respighi la location è sempre l auditorium del conservatorio di latina.

[close]

p. 15

mondore@le numero 136 11 maggio2012 cultura idottori sempre in tour tempo di presentazione per canzone perfetta di luca morazzano continuano le serate di presentazione dell album canzone perfetta dei dottori stavolta l appuntamento è a latina el paso pub ore 22 ad aprire la serata ci saranno i bravo band pontina capitanata da giuseppe arduini dopo il primo spettacolo di venerdì 27 aprile al rockin gli ex doctorbrain calcheranno questo nuovo palco con il loro show adrenalinico tredici le tracce del loro primo album che verranno ancora una volta presentate al pubblico mentre già è online il loro primo videoclip dell omonimo cd realizzato dall artista setino matteo spirito il video è la perfetta interpretazione dello stile inquietante e indecifrabile dei dottori un video animato di seimila disegni che potete visualizzare sul profilo facebook della band o direttamente su youtube marco fanella alla chitarra antonio la chioma al basso luca urbinati alla batteria e andrea di toppa alla voce si esibiranno mostrando al pubblico tutto il loro lavoro di un anno registrato allo zerozerostudio di sabaudia canzone perfetta è un viaggio attraverso le nevrosi della società contemporanea anonimo canzone non per loro belladonna questi alcuni dei titoli dei brani che vanno dalle inquietudini dell uomo moderno alle difficoltà relazionali un rock nudo e crudo senza fronzoli che scavalca i generi i queens of the stone age che incontrano rino gaetano i muse che abbracciano i ministri i led zeppelin che duettano con adriano celentano se volete provare questa esperienza non vi resta che presentarvi stasera al paso pub buon rock a tutti musica il new deal del `governo della canzone di marco fanella ciao semplicemente ciao dopo articoli ed articoli di musica canzoni frescacce e via dicendo non so più come salutarvi così lo faccio nella maniera più semplice possibile É appena passata la tempesta elettorale sembrava più che altro il soffio di un ragazzino che spegne la candelina ma magari mi sbaglio e quindi siamo tutti un po più calmi ma non lo eravamo anche prima fatto sta che il new deal delle amministrazioni locali ci ha portati a curiosare riguardo le preferenze musicali dei vari politici e ne abbiamo viste delle belle chi mai si sarebbe aspettato che il futuro assessore al bilancio tale signor gervaso conti prestofatti di chiara origine nobiliare persona colta e morigerata fosse fissato con king diamond va matto per il riff di abigail e per i falsetti spudorati ma non disdegna anche the possession e se deve rinunciare al re diamante allora ci dà giù di assoli di chitarra schizofrenici con too many humans di quel pazzo scatenato di buckethead dal canto suo il consigliere intrallazzini non nasconde la sua passione per james brown e tutto ciò che è ballereccio ma rigorosamente vintage i suoi pezzi preferiti sono superbad e i got the feelin ma gli piacciono anche gli chic di good times l hanno visto ballare alla sagra della pannocchia e mi confermano le sue doti di grande ballerino e adulatore invece dall alto della sua esperienza l assessore tranquilacci nel tempo libero ama ascoltare la musica classica il rock non fa per lui lui è più un tipo da lettura pomeridiana in veranda tazza di infuso di menta selvatica del kilimangiaro e vvaiii e stereo da diecimila euro il tranqui ascolta spesso il vecchio castello di mussorgsky oppure lo schiaccianoci di tchaikowsky e soprattutto si rilassa sul fronte degli elettori invece abbiamo la testimonianza musicale di emilio magnasalsiccia noto ristoratore della zona che stufo di politici corrotti che fanno finta di litigare e poi se li ritrova tutti assieme a mangiare e bere allegramente allo stesso tavolo nel suo noto ristorante magna e zitto consiglia di mandarli tutti affan ehm confida di ascoltare everyday di buddy holly continuamente perché gli piace da morire ma soprattutto perché così non sente tutte le castronerie che provengono dai politicanti gino mezzacucchiara invece che di politica non se ne intende ma sul rock ha le idee chiare in macchina ha un cd dei ramones e ascolta pet cemetary e sotto campagna elettorale visto il suo malumore verso la classe politica preferisce i wanna be sedated vi saluto buona musica 15

[close]

Comments

no comments yet