mondorealenumero134

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero134

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 17 27 aprile 2012 n.134 in occasione del penultimo numero prima delle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio abbiamo voluto fare un esperimento piuttosto che mettere a paragone i cinque candidati alla carica di sindaco i loro programmi e le loro promesse abbiamo voluto fare qualcosa in più quantomeno qualcosa di diverso ci siamo voluti mettere nei panni dei loro elettori di chi si riconosce nei partiti e nei movimenti politici che i cinque rappresentano ovvio che una parsona che si riconosce nei valori del popolo della libertà non possa nemmeno considerare di votare campoli espressione soprattutto del partito democratico quello che abbiamo voluto fare invece è mettere sul tavolo pro e contro di ogni candidato coerenza ed incongruenze ne abbiamo trovate per tutti e cinque quindi abbiamo rispettato speriamo ovviamente la par condicio abbiamo cercato di dare una lettura diversa del momento politico che si vive a sezze fermo restando che poi alla fine sarà la cittadinanza a decidere da chi vorrà essere amministrata nei prossimi cinque anni buona lettura attualita priverno la proposta di elvira picozza per promuovere il fotovoltaico cultura musica questa sera a latina i dottori presentano canzone perfetta maenza la proroga del contratto con la gea movimenta il consiglio appuntamenti primo maggio sindacati a sezze e concerto nel capoluogo direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 25 aprile 2012

[close]

p. 2

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sezze perché votare campoli di simone di giulio campoli va votato perché rappresenta quella continuità da molti ricercata da un punto di vista strettamente amministrativo gli va reso atto di aver compiuto azioni storiche dalla decisione di rescindere il contratto con la dondi a quella di veder finalmente realizzato dopo 40 anni di attesa il nuovo piano regolatore un cammino difficile e ricco di insidie ma che il sindaco e la sua squadra sono riusciti ad ottenere mettendoci grinta quando serviva e un coraggio che pochi possono vantare il quinquennio appena trascorso ha messo in rilievo le capacità amministrative di un gruppo di politici giovani e sensibili ai problemi della città proprio per la giovane età e per aver scardinato alcuni luoghi comuni storici campoli e la sua squadra meritano fiducia incondizionata da un punto di vista strettamente politico gli va riconosciuta la capacità di superare alcuni ostacoli e la freddezza nel prendere alcune decisioni nonostante le critiche piovutegli addosso è riuscito a tenere il timone saldo e i risultati gli danno ragione anche alcuni tra quelli che fuori dal consiglio comunale lo hanno pesantemente attaccato ora gli sono alleati e proprio in consiglio è riuscito ad ottenere il sostegno di forze che gli erano avversarie e che invece gli hanno permesso di portare a compimento alcuni punti promessi nella campagna elettorale 2007 in vista di queste elezioni ha dato dimostrazione di lucidità politica e di sintesi riuscendo a mettere in campo una coalizione forte e coesa con un occhio di riguardo sulle dinamiche politiche nazionali ha anticipato i tempi con alleanze finalizzate al buon governo della città e sta affrontando una campagna elettorale praticamente perfetta sempre pronto a riportare i risultati ottenuti e deciso a rilanciare per un altro quinquennio di governo conta su nomi forti e su simboli pesanti ma nonostante tutto i suoi continui appelli alla cittadinanza fanno capire che non da nulla per scontato anzi il suo richiamare costantemente i cittadini al lavoro finora svolto rende alla perfezione l idea che non gli basta vincere solo per il gusto della vittoria ma che vuole continuare a governare portando sezze agli obiettivi che si è prefissato cinque anni fa perché non votare campoli frammentato ulteriormente il partito democratico scegliendo come ancore di salvataggio prima l udc poi il gruppo dei responsabili scaricando l udc ha accettato in silenzio senza mai replicare alle accuse che gli rivolgevano italia dei valori e sinistra ecologia e libertà salvo poi farle tornare alla base poco prima delle elezioni ha creato una coalizione molto simile a quella che gli assicurò la vittoria al primo turno cinque anni fa tanti partiti nomi forti salvo poi le faide interne tra i candidati della lista del pd e quelli della lista del sindaco riuscirà a governare cinque anni fa i problemi sono iniziati ad arrivare dopo soli alcuni mesi basti pensare alla nomina del presidente della spl stavolta dopo quanto arriveranno considerato che i mal di pancia già sono all ordine del giorno da un punto di vista programmatico e amministrativo continua imperterrito a mettere sul tavolo quanto fatto nel corso dei suoi cinque anni da primo cittadino salvo poi restare sul vago quando si tratta di dire cosa farà si lamenta dei tagli e poi pone alla base del suo programma il lavoro contraddicendo quello che ha detto due secondi prima e davvero la persona ideale per guidare la rinascita di sezze o si imporrà solo perché non ci sono alternative siamo sicuri che il bilancio del primo quinquennio di campoli sia positivo e quindi il primo cittadino meriti ulteriore fiducia proviamo ad analizzarlo ha tanto criticato la precedente amministrazione per il lodo con la dondi poi però ha deciso di forzare la mano e di cacciare la concessionaria una scelta forse azzardata che rischia di tenere con le mani legate per anni la città sulla questione del servizio idrico integrato ha realizzato il piano regolatore ma il processo era iniziato addirittura nel 1997 e prima o poi chiunque l avrebbe realizzato qualcuno ha dimenticato la questione autovelox e le sue dimissioni nel dicembre 2010 ha chiuso in pareggio il bilancio farà la piscina ha sistemato il problema della sicurezza sezze è cresciuta in questi cinque anni o si ha spesso la sensazione che campoli e i suoi la considerino una sorta di paradiso dell eden quando invece non lo è e politicamente come si è comportato ha 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sezze perché votare zarra di simone di giulio zarra va votato perché si tratta di un politico esperto maturo e pronto a dare una sterzata al processo di crescita della città una crescita iniziata dopo la sua elezione nel 2004 e interrotta in maniera brutale per logiche politiche che vanno oltre la buona amministrazione zarra va votato perché ha saputo risorgere da una situazione politica complicata e si è messo sulle spalle le difficoltà che stava attraversando il centrodestra setino raccogliendo un importante sostegno anche dai vertici provinciali del partito zarra conosce il meccanismo amministrativo setino le sue difficoltà ed e pronto a mettersi a disposizione per risolverle e per rilanciare sezze la sua esperienza al servizio dei cittadini e le due indubitabili capacità lo rendono il miglior candidato possibile all interno dello schieramento che si riconosce nel popolo della libertà ha dialogato con le forze di centrodestra fino ad acquisire l amara consapevolezza che l unione sarebbe stata un utopia solo a quel punto ha messo da parte le energie necessarie e si è gettato nella mischia in prima persona con il suo partito e con i suoi sostenitori ha trovato un equilibrio che molti gli invidiano ed è riuscito ad uscire indenne da un momento di crisi che avrebbe annichilito chiunque i suoi interventi in consiglio comunale testimoniano attaccamento alla città e rammarico per non averla potuta guidare come avrebbe voluto questa è un occasione che non ha voluto perdersi senza `ricatti da parte di alcuno senza condizionamenti di sorta e con la consapevolezza di avere la ricetta giusta per uscire dal momento di difficoltà che la città si trova ad affrontare e pronto a mettere in pratica venti anni di politica attiva gli ultimi dieci dei quali vissuti da protagonista indiscusso preferisce un approccio diverso rispetto ai suoi avversari con nessuna promessa e tanti fatti conosce alla perfezione la macchina amministrativa e sa benissimo quali sono stati i suoi limiti nel recente passato pronto a mettersi di nuovo in discussione nonostante la non giovanissima età e l uomo che serve al centrodestra in questo momento e non si è tirato indietro quando gli è stato chiesto di scendere in campo e mettersi a disposizione perché non votare zarra centrodestra setino come era accaduto nel 2006 quando fu sfiduciato proprio dal gruppo che faceva riferimento all allora forza italia oppure nel 2007 quando non ottenne il visto dei vertici provinciali della casa delle libertà e preferì concorrere da solo concedendo di fatto la vittoria a campoli al primo turno la situazione si è ripetuta anche in questa occasione e vani sono stati gli sforzi delle altre forze politiche per andare uniti zarra e i suoi hanno anteposto il simbolo ai programmi e alle proposte da sottoporre alla cittadinanza il risultato è che probabilmente si rimetterà in mano al centrosinistra la guida della città con buona pace di chi per anni ha predicato unione e sintesi all interno di un gruppo politico lettaralmente distrutto da personalismi e mancanza di prospettive anche la sua campagna elettorale oltre ad alcune assenze pesanti in consiglio comunale nei momenti topici della gestione campoli sembra ricalcare queste sensazioni aveva detto che avrebbe accettato il confronto pubblico ma sembra preferire altri sistemi in questo modo sembra poco credibile e i cittadini avvertono una situazione simile a qualcosa di già scritto in cui l ex sindaco della città invece di essere protagonista sarà testimone inerme 3 ancora zarra ma è possibile che non ci sia nessun altro all interno del partito di maggioranza relativa a sezze basti guardare i risultati delle nazionali delle regionali e delle provinciali negli ultimi anni in grado di prendere le redini del centrodestra e portarlo ad amministrare sono queste le domande che si rivolgono i più acerrimi nemici del 63enne medico setino la sua ai più è sembrata una candidatura di ripiego nel momento caldo della campagna pre-elettorale il popolo della libertà si trovava con il drammatico problema giudiziario che aveva coinvolti i vertici locali del partito ed era ad un bivio rinunciare a presentare un proprio candidato e limitarsi a sostenerne altri o gettarsi nella mischia politica senza basi e fondamenta la scelta è ricaduta sulla seconda opzione forti di un simbolo sul quale l elettorato non sembra più fare tanto affidamento zarra rischia di rappresentare per l ennesima volta lo sfaldamento del

[close]

p. 4

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sezze perché votare rosella di simone di giulio gian battista rosella va votato perché rappresenta la vera alternativa a chi è stanco dei governi di centrosinistra e a chi proprio non riesce a riconoscersi nei rappresentanti dello schieramento del centrodestra setino il 56enne avvocato setino ex presidente della spl ha deciso di giocare di anticipo mettendo la sua capacità a disposizione di un gruppo solido ed estremamente motivato che ha nel nuovo polo e nel movimento di alleanza setina il suo zoccolo duro ma che può contare anche sul sostegno dei cristianopopolari e del partito delle aziende chiaro segnale della bonta di un progetto che parte da lontano l esperienza maturata nei precedenti incarichi e la capacità indiscussa di alcuni componenti storici del gruppo che lo sostiene sono le armi in più della coalizione che non cerca un affermazione di rottura delle vecchie tradizioni ma si pone come obiettivo quello che crescita e del rilancio sociale della città pochi punti in programma nessuna facile promessa ma una capacità di sintesi che molti invidiano una candidatura che viene da lontano condivisa e ragionata senza se e senza ma anche se la disponibilità ad unire c è sempre stata come testimonia la decisione di ufficializzare la candidatura dopo quella degli altri esponenti che fanno riferimento alla destra setina a loro favore anche una campagna elettorale senza veleni consapevoli delle difficoltà in cui versa la città e della loro capacità di trovare soluzioni miravano ad un centrodestra unito e compatto non ci sono riusciti ma ci hanno provato in tutti i modi riuscendo ad uscire `puliti da una situazione ingarbugliata non hanno ambizioni di prendere in mano un partito che assomiglia sempre più ad una scatola vuota vogliono soltanto creare una valida alternativa e mettere in campo le loro professionalità e le loro idee al servizio di una collettività stanca e sfiduciata rispetto ai classici stereotipi che ormai la politica dei partiti sembra aver fatto suoi e non volerci più rinunciare perché non votare rosella secondo molti sono la vera causa della rottura all interno dei partiti e dei gruppi politici che fanno riferimento al centrodestra hanno anticipato i tempi forse consapevoli che non c era altro modo per riuscire nell intento di candidare l avvocato gian battista rosella voci di corridoio dicono che pur accettando di partecipare a tutte le trattative per creare un alternativa al governo campoli non abbiano mai ceduto sul nome del candidato da presentare per sfidare il sindaco uscente hanno lanciato il nome di rosella quando nemmeno si parlava di elezioni hanno giocato sul tempo perché evidentemente non erano sicuri che le altre forze avrebbero accettato quella candidatura hanno rotto ponti con personaggi politici in cui non si riconoscevano almeno all inizio ad un certo punto della concertazione si sono ritrovati immediatamente soli in questo modo si spiega la scelta di presentare per ultimi la candidatura non godono di liste forti nonostante l impegno a metterne tre anziché due come i loro competitor interni non sia capisce contro chi stiano conducendo la battaglia secondo alcuni stanno semplicemente contandosi per poi avere voce in capitolo nel nuovo partito di riferimento del centrodestra in itinere la loro strategia elettorale rispecchia alla perfezione le loro ambizioni venute a scemare sempre più con il passare dei mesi nessun intervento sulla stampa locale nessuna critica e proposte generalistiche e difficilmente collocabili nel panorama amministrativo setino l assenza nel dibattito organizzato da un emittente televisiva rappresenta la punta di un iceberg di un movimento che nel corso degli anni ha perso il suo smalto oltre a perdere appeal nei confronti dell elettorato e pezzi importanti in vista di una tornata elettorale che per loro doveva essere l ago della bilancia per il rilancio definitivo del movimento a supporto e che invece rischia di diventare una sorta di boomerang a causa di scelte errate e prese di posizione discutibili 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sezze perché votare ferrazzoli di simone di giulio chi non si riconosce nello status dei partiti politici deve offrire il proprio sostegno ad alessandro ferrazzoli con il gruppo de l altra faccia della politica ha sfondato alcuni paletti tipici delle amministrazioni locali ha abbandonato il tavolo delle trattative con le altre forze politiche che si riconoscono nel centrodestra pur lasciando una porta aperta nel caso si riuscisse a trovare un accordo su programmi e proposte non su nomi e facce da gettare nella mischia e lo ha fatto consapevole del rischio che correva e della difficoltà di affrontare una competizione elettorale senza simboli forti lo ha fatto perché non crede a questo modo di intendere la politica quello spartitorio per intenderci e questo coraggio deve essere premiato dagli elettori che devono tenere conto di alcuni fattori intanto quello anagrafico con un 33enne che si getta nell avventura politica senza remore o timori reverenziali nei confronti di nessuno poi quella programmatica con proposte finalmente concrete e lontane anni luce dal `politichese cui siamo abituati da qualche decennio a questa parte a sezze la sua immagine di città è estremamente realistica consapevole dei problemi che i prossimi amministratori si troveranno ad affrontare ma altrettanto consapevole delle proprie capacità la sua è quindi una ventata nuova nel panorama politico il suo gruppo è formato da persone fresche e dinamiche senza trascorsi amministrativi o lunghe gavette nelle sedi dei partiti politici maggiori non è contro nessuno a dimostrazione che la sua battaglia contiene una sorta di purezza e vede la politica come strumento per il bene comune non per fini personali la sua strategia sembra vincente poche chiacchiere nessuna gratuita polemica nessun attacco personale solo la consapevolezza di voler cambiare il modus operandi del politici locali e di far tornare sezze ad essere capofila dei lepini anche la decisione di scendere in campo dopo l approccio con casillo che comunque gli è rimasto fedele dimostra la correttezza nei confronti dei simpatizzanti e degli elettori che hanno deciso di sostenere il suo progetto merita attenzione e considerazione perché affronta con serenità il suo ruolo da outsider perché non votare ferrazzoli era proprio necessario candidarsi e con quale titolo ha preteso di sedersi al tavolo dei `grandi salvo poi abbandonarlo proprio quando l accordo per un centrodestra unito sembrava raggiungibile la sua è stata una candidatura di rottura ma non nell accezione positiva del termine ha sicuramente preteso troppo in fase di accordi con le altre forze politiche e non contento di quello che gli aveniva proposto ha pensato di uscirne senza valutare le conseguenze che questa azione avrebbe portato secondo molti ha regalato la vittoria al centrosinistra in una occasione più unica che rara di vedere il centrodestra imporsi con una coalizione unita e coesa e poi la candidatura di casillo come vuole spiegarla il medico setino sembrava essere stato tirato per il colletto e messo su uno scranno fino al giorno della consegna delle liste elettorali quando evidentemente il no del professionista setino ha messo ferrazzoli davanti a un bivio lasciar perdere e tornare nei ranghi perdendo faccia e reputazione oppure rilanciare mettendosi in prima linea ha prevalso la seconda opzione ma alle migliori intenzioni si è presto sostituita l incapacità di proporsi come alternativa non basta nel suo caso definirsi civico o lontano dalle logiche di partito non è fabrizio cirilli e lo sa bene ciononostante cerca di non far passare questo messaggio ma non ci sta riuscendo molti si chiedono cosa ha fatto negli ultimi cinque anni e cosa farà nei prossimi cinque anche nel caso riuscisse ad entrare in consiglio come sindaco non eletto il suo programma elettorale è vago e generico difficilmente collocabile nelle dinamiche setine che sembra totalmente ignorare causa inesperienza non si è capito che tipo di battaglia stia facendo secondo alcuni rappresenta una delle cause del male che attanaglia il centrodestra setino quando si tratta di affrontare le elezioni amministrative secondo altri sta combattendo una personalissima battaglia per accapparrarsi un posto in prima fila nel partito di riferimento del centrodestra che sarà per altri ancora vuole semplicemente rompere gli schemi per spaccare ulteriormente un elettorato quello di destra con sempre meno punti di riferimento 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sezze perché votare berardi di simone di giulio perché non votare berardi chi si riconosce nei veri valori della sinistra setina non può che concedere la propria fiducia alla candidatura di rita berardi per una serie di motivi intanto per premiare il coraggio di non `abbassare la testa di fronte alla possibilità di rientrare nei ranghi del centrosinistra che ha confermato la sua fiducia a campoli poi per la lucidità e la forza dimostrate nell attaccare ex alleati l italia dei valori rei di aver cambiato radicalmente opinione e di essere tornati a sostegno del sindaco uscente tra i pro della candidatura della 44enne rita berardi c è sicuramente la forza della squadra che la sostiene una squadra formata da giovani promesse della politica aggressivi quanto basta e sempre pronti ad alzare la voce e a chiedere spiegazioni quando qualcosa non suona come dovrebbe la determinazione con cui questo gruppo formato da rifondazione comunista e da comunisti italiani porta avanti le sue battaglie rende onore alle intenzioni e almeno sulla carta sembrano le armi migliori da utilizzare per riscostruire la città dalle fondamenta basi portanti del loro programma elettorale il recupero della tradizione culturale di sezze un occhio di riguardo alle classi disagiate e ai giovani vero motore per il rilancio della città altrettanto interessanti le posizioni della federazione della sinistra setina sulle questioni calde a cominciare dalla gestione del servizio idrico integrato sul quale il gruppo politico che sostiene rita berardi ha le idee chiarissime vanno sostenuti e votati perché non si lasciano intimorire dai numeri che li vogliono soccombere di fronte al centrosinistra unito e compatto vanno tenuti in grande considerazione perché rappresentano davvero un cambiamento radicale e perché combattono battaglie che altrimenti pochi avrebbero la possibilità di affrontare chi non accetta derive centriste nella sinistra setina deve votarli affinché quei valori non si perdano e sezze possa tornare ai fasti di un tempo quelli assegnati a rita berardi e alla coalizione che la sostiene la federazione della sinistra potrebbero essere voti gettati alle ortiche e favorire un exploit del centrodestra e questa l amara considerazione che fanno alcuni simpatizzanti della candidatura sostenuta da rifondazione comunista e comunisti italiani come dargli torto la decisione di correre da soli è stata sicuramente una forzatura e poi tutte quelle critiche alla decisione di tornare nei ranghi da parte de l italia dei valori come si sarebbe comportata la federazione della sinistra qualora campoli si fosse rivolto a loro per chiedergli di tornare in coalizione siamo sicuri che avrebbero rifiutato per non parlare di altro il mondo della sinistra italiana e di conseguenza di quella setina è mutato radicalmente nel corso dei decenni e battaglie come quella che stanno conducendo i sostenitori di rita berardi sembrano decisamente campate in aria descrivono un paese allo sbando ma le loro proposte sono pura utopia frutto di una visione poco chiara della realtà delle cose puntano sui giovani ma i giovani dovrebbero avere cognizione politica e soprattutto amministrativa a loro manca sia alla candidata alla carica di sindaco sia a gran parte della lista che la sostiene sezze avrebbe bisogno di altro di bravi amministratori e loro peccano in questa direzione anche la loro decisione di organizzare una campagna elettorale dai toni bassi quasi dimessi rende bene l idea delle loro difficoltà non contenti continuano imperterriti ad attaccare l attuale amministrazione dando l impressione della volpe che non riesce ad arrivare all uva la pochezza delle loro proposte da continuamente l impressione di una battaglia persa in partenza e forse ne sono consapevoli anche loro che rispetto alle altre forze collocabili nell estrema sinistra sono rimasti al palo e sembrano continuamente alla ricerca di qualcuno da attaccare sulla stampa locale piuttosto che proporre idee concrete e realizzabili 6

[close]

p. 7

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 sermoneta acqualatina legge i contatori le avvertenze di luca morazzano da lunedì 16 aprile il personale autorizzato da acqualatina ha iniziato il primo ciclo di lettura dei contatori idrici per il 2012 nel comune di sermoneta contemporaneamente sono interessati alle medesime operazioni i centri di cisterna e sonnino per evitare inconvenienti e incomprensioni la direzione del gestore del servizio idrico ha emesso una nota il personale è qualificabile come incaricato di pubblico servizio si richiede pertanto agli utenti la massima collaborazione il personale autorizzato effettuerà le letture dei contatori e le verifiche di funzionamento fino a sabato 19 maggio domeniche e festivi esclusi per il comune di sermoneta fino a sabato 26 maggio domeniche e festivi esclusi per il comune di sonnino e fino a sabato 23 giugno domeniche e festivi esclusi per il comune di cisterna di latina invitiamo gli utenti ad offrire la massima collaborazione dando accesso ai contatori ed a non ostacolare lo svolgimento delle normali attività di lettura in quanto il personale è identificabile come incaricato di pubblico servizio nel caso in cui il letturista non possa registrare la lettura del contatore lascerà al cliente una cartolina per inviare l autolettura questa cartolina deve essere restituita compilata entro cinque giorni per consentire la registrazione del consumo ed inserirlo nella bolletta successiva e possibile inviare l autolettura anche tramite il sito internet www.acqualatina.it attraverso il menù clienti alla voce invia la tua autolettura oppure chiamando il numero verde 800 085 850 nel caso in cui non sia possibile registrare la lettura ed il cliente non la invii la bolletta sarà emessa su un consumo stimato ricordiamo inoltre a tutti i clienti che i letturisti autorizzati sono dotati di un tesserino di riconoscimento con foto ciascun letturista ha inoltre un numero di matricola chiamando il numero verde 800 085 850 è possibile verificarne l identità infine il personale acqualatina non chiede mai denaro o assegni invitiamo tutti i clienti a verificare l identità dei letturisti chiamando il numero verde 800 085 850 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00 norma lavori all asilo disagio per i bambini mazzoli incapacità dell amministrazione di luca morazzano lavori di manutenzione e pulizia con sterpaglie estirpate e bruciate vicino all asilo costituirebbe di per se una notizia positiva se non che i lavori sono stati condotti con la struttura aperta in orario scolastico con i bambini nelle aule a sollevare al protesta è l esponente del pd normiciano luigi mazzoli che accusa i bambini di norma sono nuovamente colpiti dall incapacità amministrativa e di pochi giorni fa la notizia che sempre con l asilo aperto venivano effettuati lavori di ordinaria manutenzione tagliando e bruciando sterpaglie i fumi generati dalla combustione dell erba hanno provocato non pochi fastidi a bambini e maestre non considerando che a scuola ci sono bambini con gravi problemi asmatici ma come se non bastasse in questi giorni guarda caso sempre nello stesso plesso scolastico c è stata una vera e propria invasione di topi nell asilo ed il massimo che il sindaco è riuscito a fare è stato porre delle esche per topi addirittura durante il normale svolgimento delle lezioni un amministrazione assente sul territorio incapace di intercettare i bisogni e le esigenze di un paese dimostra nuovamente tutta la sua incapacità nel gestire una piccola situazione di emergenza mazzoli ricorda anche un precedente episodio analogo non più di un anno fa abbiamo denunciato a tutte le famiglie di norma un altra inaccettabile situazione il furgone dedicato al trasporto dei cibi per la mensa dell asilo veniva utilizzato nel fine settimana per la raccolta dei rifiuti per le vie del paese una cosa di una gravità inaudita che probabilmente non si è verificata mai in nessun altro paese allora a protestare e a preoccuparsi oltre a noi furono solamente le mamme da parte dell amministrazione il silenzio più assordante e cosa ancor più grave non risulta che ci siano state da parte del sindaco delle rimostranze nei confronti della società appaltatrice del servizio società per la verità con la quale il comune gestisce ed instaura numerosi affari appalti e servizi nel paese e forse per questo si intuisce perché il sindaco abbia sottaciuto il gravissimo episodio questa è l ennesima dimostrazione dell incapacità di saper gestire l ordinaria amministrazione a dimostrazione ancora una volta del poco interesse e della scarsa affezione nei confronti del paese e di tutti i normiciani a partire come abbiamo visto questa volta purtroppo proprio dai bambini 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 roccagorga convegno sull eternit appuntamento per la giornata mondiale di luca morazzano un materiale che dura indistruttibile che dal suo resistere eterno prende il nome ovvero eternit ma anche la condanna per chi poi ha il problema di smaltirlo considerato nei decenni scorsi come una manna in edilizia le controindicazioni per la salute dell uomo sono uscite in seguito facendolo mettere al bando smaltirlo e bonificarlo non sono cosa facile e comunque per esperti nel continente è stato prodotto in maniera massiccia nel dopoguerra fino ad arrivare a 4,5 milioni di tonnellate l anno tra il 1967 ed il 1975 è stato calcolato che il 40 circa degli edifici costruiti sia stato trattato con amianto materiale da pavimentazione ceramiche coperture ondulate rivestimento tetti pannelli isolanti caldaie vernici guaine per materiale elettrico forni caloriferi casseforti quadri elettrici e tubi per condutture di acqua gas fognature sipari e scenari teatrali inceneritori per rifiuti freni e frizioni in italia gli stabilimenti che hanno prodotto manufatti di fibrocemento sono stati circa 50 e tra questi i più importanti quelli di casale monferrato al avenza ms borgo val di taro pr e bari ma quando poi è stata trovata una spiegazione alla comparsa di un elevato numero di morti per tumore il mesotelioma pleurico tra lavoratori e abitanti delle zone circostanti le fabbriche e dimostrato il nesso di causalità tra l esposizione a fibre di amianto e la comparsa di questa neoplasia è stato già troppo tardi il periodo di latenza delle patologie asbesto correlate va dai 20 ai 40 anni oggi i morti si contano a migliaia solo in italia ii 28 aprile prossimo è la giornata mondiale dedicata alle vittime dell amianto nella circostanza l amministrazione comunale di roccagorga in provincia di latina organizza insieme con l associazione osservatorio nazionale amianto il convegno sul tema amianto un killer da sconfiggere l osservatorio nazionale amianto ona onlus nasce per raccogliere la sofferenza il disagio e le difficoltà dei lavoratori esposti all amianto e dei familiari delle vittime dell amianto troppo spesso lasciati soli ad affrontare le conseguenze di quello che non potrà mai per sua natura essere definito un problema privato a presiedere l incontro che si tiene in piazza vi gennaio l avv ezio bonanni presidente osservatorio nazionale amianto onlus e legale dei lavoratori e vittime dell amianto uno dei massimi esperti a livello nazionale e internazionale sulle tematiche in oggetto modera la dott.ssa carla amici sindaco di roccagorga intervengono il dott arturo cianciosi medico legale e medico competente di medicina del lavoro l ing flavio domenichini esperto di ambiente di lavoro e di esposizione all amianto l on sesa amici componente della commissione affari costituzionali camera dei deputati avv elidea cammarone delegata alla sanità del comune di roccagorga 8

[close]

p. 9

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 priverno una proposta fotovoltaica l interrogazione firmata dalla picozza di mario giorgi il sole a scuola non è una pubblicità né uno slogan ad effetto ma soltanto la denominazione del nuovo bando del ministero dell ambiente rivolto a province e comuni per promuovere la realizzazione degli impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici sulla questione il consigliere comunale di opposizione elvira picozza del partito democratico ha rivolto un interrogazione/proposta al presidente del consiglio comunale di priverno vivenzio di legge a conferma ­ ha voluto sottolineare ­ che l opposizione non fa solo critiche ma anche proposte e stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 20 marzo scorso ­ scrive picozza al presidente del consiglio comunale lepino il nuovo bando del ministero dell ambiente il sole a scuola finanziato con tre milioni di euro il bando come detto è rivolto a comuni e province con l obiettivo di promuovere la diffusione degli impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici italiani e sensibilizzare le nuove generazioni sul risparmio energetico il contributo concesso dal ministero è pari al 100 del costo ammissibile con un limite massimo di 40 mila euro per edificio scolastico non è previsto quindi nessun onere a carico dell ente locale il bando precisa che le domande vanno spedite entro quaranta giorni a partire dal 4 aprile scorso insomma ci sono ancora oltre venti giorni a far data da oggi le spese costituenti il costo ammissibile d investimento sono riferibili esclusivamente alle seguenti voci progettazione direzione lavori collaudo degli impianti fornitura dei materiali e dei componenti necessari alla realizzazione degli impianti installazione e posa in opera degli stessi eventuali opere edili strettamente necessarie e connesse all installazione degli impianti spese sostenute dalla scuola per supportare l attività didattica di realizzazione delle analisi energetiche e degli interventi di razionalizzazione e risparmio energetico in considerazione del fatto che gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici del comune di priverno precisa picozza risultano obsoleti e soggetti a continui guasti che hanno finora provocato gravi disagi alla popolazione scolastica tali da richiedere urgenti interventi che l amministrazione comunale si è impegnata ad effettuare si chiede di conoscere quali iniziative si intende intraprendere in merito a questa emergenza a questo proposito picozza invita i soggetti che ne hanno competenza a valutare la grande opportunità offerta dal governo attraverso il bando per dare risposta ad un problema non più rinviabile che in modo particolare ha colpito in questo anno scolastico i plessi di ceriara montanino madonna del calle e scuola primaria di via giacomo matteotti tentato furto della statua di antonio palluzzi e accaduto una dozzina di giorni fa benché a conoscenza del fatto ­ in sé gravissimo ­ non abbiamo voluto darne notizia nell ultimo numero di mondo re@le per non esaltare ulteriormente i già esaltati autori di un gesto inqualificabile ma ora a mente fredda ci è parso doveroso tornare sull argomento per rispetto della memoria di chi purtroppo da quindici anni non è più tra noi a causa di un crudele destino un ragazzo che abbiamo conosciuto bene come studente del liceo scientifico di priverno e come provetto calciatore ma veniamo al fatto i soliti ignoti hanno cercato di portar via la statua in bronzo di antonio palluzzi posizionata nei presi dello stadio che porta il suo nome nella popolosa frazione di ceriara a priverno per fortuna non ci sono riusciti come analogo tentativo di furto non andò fortunatamente a buon fine lo scorso autunno non si tratta di un semplice fatto di cronaca ma di un affronto vergognoso alla memoria di antonio e al dolore della sua famiglia dei suoi amici e di quanti lo hanno conosciuto ma chi era antonio palluzzi e perché lo stadio di ceriara è intitolato a lui così come una società sportiva dilettantistica che a ceriara opera antonio era un ragazzo di sedici anni che un tragico destino strappò alla vita e all affetto di chi lo amava in un freddo pomeriggio di fine gennaio del 1997 antonio era a bordo di uno scarabeo imprestatogli da un amico per fare un giro a fossanova quando lo scooter andò ad impattare violentemente contro un camion nei pressi della curva di valle fredda sulla marittima seconda tra le frazioni di san martino e fossanova uno scontro violento che non lasciò scampo al biondo privernate un giovane pieno di vita esuberante quanto si vuole ma innamorato della famiglia degli amici del calcio e di quella vita il cui filo troppo presto il fato aveva stabilito di recidere fu un dramma quella morte come tutte le morti d altronde non solo per la famiglia l amministrazione comunale di allora volle quasi subito intitolargli quello che era uno degli stadi più della provincia poco dopo una statua bronzea avrebbe ricordato antonio anche nelle sue fattezze fisiche a chi lo stadio di ceriara a diverso titolo avrebbe frequentato ora questo scempio alla memoria al ricordo ma anche al dolore mai sopito della famiglia per fortuna il tentativo di furto è andato a vuoto ma l indignazione per quanto ignote venali insensibili persone hanno cercato di fare rimane grande per fortuna l immagine di antonio continua a rimanere lì davanti a quello stadio che avrebbe potuto essere il suo stadio e che grazie all intuizione di chi così volle tanto tempo fa continua a chiamarsi come lui ma.gi 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 priverno giovani vs macci il verdetto una serie di domande rimaste inavase di mario giorgi dopo anni di silenzio finalmente i giovani privernati hanno avuto l occasione di confrontarsi con il sindaco umberto macci grazie ad un convegno organizzato dal consiglio dei giovani e dall associazione 3l in realtà questo evento presentato dal presidente del movimento 3l marco codastefano e moderato dal presidente del consiglio dei giovani alessandro miccinilli ­ si legge in una nota degli organizzatori non è stato un vero e proprio confronto bensì la proposizione di alcune domande da parte degli esponenti delle parti politiche del paese al primo cittadino senza però l opportunità di controbattere la prima considerazione che viene spontanea fare ­ scrivono i giovani interlocutori di macci è che si è atteso troppo tempo prima di avere un dialogo diretto con le istituzioni locali la responsabilità di questo è sicuramente dei giovani spesso troppo disinteressati alle problematiche del paese ma anche delle istituzioni che per troppo tempo hanno latitato nel rendere i cittadini partecipi della vita politica e delle scelte che man mano venivano fatte le domande poste dai giovani hanno abbracciato parte della serie di problematiche che affliggono il paese che vanno dalla sanità all economia dalla raccolta differenziata all attività estrattiva passando per la chiusura o esternalizzazione di molte delle attrattive culturali mostrandosi tutti informati preparati ed interessati ai diversi argomenti in realtà ­ continua ancora il comunicato diffuso dai giovani forse il meno informato sui fatti era proprio il sindaco questa impressione sarebbe stata confermata dalle risposte sommarie poco esaustive nonché approssimative che di volta in volta venivano fornite in modo particolare l aspetto che forse ha più infastidito una platea comunque attenta ­ sono sempre gli organizzatori a parlare ha riguardato le affermazioni del sindaco a proposito delle amministrazioni precedenti ovvero il suo riferirsi al passato per giustificare le mancanze troppo evidenti nel corso del suo ultimo mandato stesso riferimento ad una situazione scomoda ereditata dal passato è stata riproposta come risposta alla domanda formulata da alessandro di giorgio esponente di giovane italia movimento giovanile del pdl riguardante la situazione delle cave nel nostro territorio considerato che l attività estrattiva privernate rappresenta una parte fondamentale della nostra economia ma che questo comporta delle diseconomie in termini di inquinamento atmosferico idrico e visivo cosa ha fatto fino ad ora e quali sono i progetti futuri per riuscire a coniugare l esigenza degli imprenditori di portare avanti la propria attività con l esigenza ancora più incombente di noi cittadini di vivere in un ambiente il più salubre e sano possibile la risposta alla domanda di alessandro di giorgio oltre a richiamare la responsabilità delle amministrazioni precedenti non ha affatto saziato la sete di sapere delle persone presenti che 10 avrebbero sicuramente apprezzato una delucidazione dal sindaco riguardo questo problema annoso ma troppo spesso taciuto e sottovalutato da tutte le amministrazioni la sensazione che i giovani hanno avuto è che purtroppo il sindaco stia cercando di trascinarsi fino alla scadenza naturale del suo secondo mandato compromettendo in questo modo il lavoro di chi per tanti anni si è battuto e continua tuttora a battersi per restituire a priverno il lustro che gli compete questo convincimento sarebbe stato confermato dalla risposta alla questione della sanità posta da gino cecconi altro esponente di giovane italia di priverno su quanto il sindaco abbia fatto per tutelare gli interessi della comunità e del nostro territorio macci ­ a detta dei giovani non avrebbe fornito risposte esaustive alla platea lasciando trasparire l impressione che egli abbia mollato la battaglia di fondamentale importanza in questo particolare momento storico l impressione che gli organizzatori hanno avuto è che questo convegno abbia rispecchiato fedelmente il duplice mandato di amministrazione macci ovvero distante dai giovani dal territorio e dai cittadini quindi inevitabile questa conclusione/domanda alessandro di giorgio dopo aver recriminato per aver ereditato una situazione difficile dalle amministrazioni precedenti sindaco è proprio sicuro di aver fatto tutto il possibile per evitare che il suo successore possa fare lo stesso con lei in fondo dieci anni per cercare di cambiare le cose sono davvero tanti già!

[close]

p. 11

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 maenza bando per la gestione del camposanto il cimitero sempre più grande ha bisogno di manodopera e cura essendo prossimo alla scadenza l attuale contratto per tale servizio il comune ha indetto un bando di gara per l affidamento della manutenzione custodia e di marco martelletta pulizia del camposanto comunale in esecuzione della determina numero 35 del 4 aprile 2012 dal 19 dello stesso mese è dunque indetta una gara a cottimo fiduciario per la durata di dodici mesi del servizio di manutenzione custodia e pulizia del cimitero comunale secondo le modalità specificate in allegato allo stesso bando disponibile presso l uffici o tecnico del comune di maenza le ditte interessate a concorrere alla gara devono presentare il proprio plico sigillato entro e non oltre le ore 12 del 3 maggio presso l ufficio protocollo del comune nel plico per rendere valida la candidatura ci dovrà essere l offerta con il prezzo al netto dell iva i vari certificati richiesti tra cui la comprovata esperienza nel settore e la ricevuta di pagamento di 360 euro come cauzione le offerte verranno aperte il 4 maggio presso l aula consiliare taggi del comune vincitore sarà chi opererà il maggior ribasso rispetto al prezzo di 20.100 euro stabilito dall ente con gara che sarà valida anche in presenza di una sola offerta la proroga alla gea movimenta il consiglio di luca morazzano nel consiglio comunale di lunedì il primo del nuovo anno a tenere banco è stata la proroga fino a dicembre del contratto con la nuova gea una proroga resa possibile in quanto l impegno di spesa per il comune di maenza è al di sotto dei duecentomila euro iva esclusa soprattutto come spiega il sindaco mastracci la proroga del servizio arriva per coprire un lasso di tempo in cui in attesa di un decreto a tal proposito ci si trova ancora in un regime transitorio certo l impegno di spesa non è basso per le casse comunali soprattutto per la qualità del servizio espresso a tal riguardo la posizione dell opposizione è dura daniele marchetti infatti sottolinea non mi pare tanto corretta la scelta di avvallare un ulteriore proroga ad una società la nuova gea che ha spesso dato origine a disservizi e infatti accaduto non di rado che il servizio di raccolta specialmente nelle zone di campagna palesasse delle lacune con rifiuti che non venivano presi per giorni per assenza di personale gli fa eco pina masocco che carica come spesso accade le zone periferiche di monte acuto e farneto vengono penalizzate rispetto al centro ongi volta che c è carenza di servizi a rimetterci sono le campagne il servizio di raccolta rifiuti è ridotto gli operai passano solo per il paese un pullmino è rotto a rimetterci è il servizio periferico va bene la densità di popolazione ma della periferia bisognerebbe ricordarsi più spesso una proroga a fronte di disservizi questa la situazione che però il sindaco prova a spiegare anche in maniera fin troppo palese premettendo che la cifra versata da ogni comune alla nuova gea una società a totale partecipazione pubblica è in funzione degli operai assunti per ogni paese non può essere imputata come responsabilità dell amministrazione il fatto che i quattro impiegati maentini in un anno abbiano totalizzato 240 giorni di malattia mentre quelli di sonnino che numericamente sono il doppio hanno messo insieme solo 49 giorni di muta questo basta a spiegare perché il servizio è carente calcolando che uno dei quattro impiegati ha motivi di salute seri ed è esentato dal servizio 240 giorni di assenza tra gli altri tre vuol dire che per otto mesi l anno ci ritroviamo con la metà della forza lavoro richiesta e il servizio ovviamente ne risente per ridurre il fenomeno ho perfino parlato con i medici della asl per aumentare i controlli ma purtroppo tutti hanno imparato che per carenza di dottori le visite fiscali a maenza ci sono solo di lunedì in certi casi l abolizione dell articolo 18 non sarebbe una cattiva idea in quanto servirebbe da deterrente più chiaro di così e alla proposta di aumentare il personale all aumento di costi non corrisponderebbe un aumento del servizio tale da generare un incremento della raccolta da abbassare i prezzi con conseguente aumento delle tasse a carico dei cittadini un autista gea al contrario di uno comunale che costa al comune 25mila euro l anno costa 40.000 euro annui alla fine la proroga viene approvata con i voti contrari degli unici due dell opposizione presenti che votano contrario 11 biblioteca a maggio sarà intitolata ad anita zomparelli e in via di ultimazione la nuova biblioteca comunale il plesso ricavato dalla ristrutturazione di alcuni dei locali della scuola in piazza santa reparata oltre a contenere i libri e postazioni internet sarà dotata anche di un aula multimediale per la visione di film e non solo a disposizione all evenienza delle scuole per il funzionamento della stessa sarà dirottato in loco personale comunale già assunto tra cui riccardo loccia per coordinarla l assessore alla cultura sabino cardone e unità addette alla pulizia dei locali l inaugurazione ufficiale dovrebbe avvenire intorno alla metà di maggio il protrarsi oltre il previsto dei lavori è legato al ritardo nell arrivo di materiali ordinati tra cui le insegne il tutto però dovrebbe essere al meglio per le nuove scadenze con tanto di intitolazione ad anita zomparelli la giovane maentina uccisa barbaramente da un concittadino a priverno mentre andava a scuola.

[close]

p. 12

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 pontinia un bilancio positivo il consuntivo 2011 in attivo di 2 milioni di roberto tartaglia il comune di pontinia chiude il bilancio a consuntivo del 2011 con un attivo di 2milioni di euro l assessore donnarumma fa sapere che tale avanzo sarà destinato per metà al fondo di riserva e per metà ai vari capitoli di spesa del bilancio 2012 da approvare entro il 30 giugno prossimo le priorità per l attribuzione dei fondi e la realizzazione delle relative opere verranno valutate dall apposita commissione e dalla giunta nei prossimi giorni decisioni importanti anche perché non saranno esclusivamente questi 2milioni di euro a riempire i vuoti lasciati dai tagli ai contributi statali e regionali ma sarà compito delle imposte giungere in soccorso prima tra tutte la neonata imu che a detta di donnarumma verrà applicata con aliquota minimale per non appesantire le spese delle famiglie aumenteranno tuttavia i costi di raccolta e smaltimento rifiuti specie di quelli organici detto comunque che l imu si può decidere anche di non applicarla se proprio non si vuole gravare sulle tasche delle famiglie fa scuola il paesino di pontinvrea savona dove si è deciso di non applicare l imu agli 800 abitanti del luogo il sindaco camiciottoli lista civica ha detto che l imu è anticostituzionale testualmente ha asserito che prima bisognerebbe cercare soldi dove ce ne sono e solo dopo chiedere sacrifici ai cittadini come si può addossare una nuova imposta a un pensionato che prende 600 euro al mese un atteggiamento da cui prendere esempio se interessa davvero preservare gli stipendi dei cittadini hotel ares e comune l accordo di roberto tartaglia ha avuto termine finalmente la diatriba tra comune e proprietari del hotel ares iniziata lo scorso mese di febbraio il tutto si è concluso con un accordo consensuale tra le parti così i lavori su via da vinci potranno riprendere indisturbati viste le premesse sembrava davvero difficile raggiungere tale decisione ma il duro lavoro di settimane da parte dei legali ha avuto l esito sperato con ordinanza del sindaco datata 8 febbraio infatti il comune inviata i proprietari dell hotel ares a rimuovere le aiuole antistanti la struttura che minacciavano l incolumità dei cittadini a causa della presenza giornaliera di auto e camion parcheggiati ai margini delle due corsie laterali le suddette inoltre intralciavano i lavori in corso su via da vinci ma i proprietari ovviamente non hanno voluto sentire ragioni ed hanno fatto ricorso al tar in data 14 febbraio così il tar accoglieva l istanza promossa e vietava al comune di attuare i lavori di demolizione delle aiuole il decreto di sospensiva però arrivò tardi proprio mentre le ruspe avevano quasi completato i lavori questo fece scatenare un putiferio con tanto di minacce di morte al sindaco tombolillo da parte di uno dei rappresentanti della famiglia proprietaria dell hotel e tra denunce e controdenunce si è arrivati sino ad oggi una storia a lieto fine dunque dove gli interessi delle singole parti si sono piegati a favore del bene collettivo la ristrutturazione della strada più trafficata di pontinia contro il randagismo il cane di quartiere di roberto tartaglia l iniziativa lanciata tempo fa dall assessore valterino battisti ti affido un amico destinata all adozione di un cane randagio con un mantenimento dello stesso di 360 euro al mese versati dal comune non ha avuto buon esito la proposta era nata dall idea di eliminare il problema del randagismo a pontinia evitando al contempo di mettere su un canile con tutte le relative spese custodi veterinari sostentamento per questo motivo oggi l assessore ci riprova e lancia una nuova iniziativa un 12 cane per ogni quartiere questa volta si spera di riuscire ad affidare un randagio già sterilizzato e vaccinato a un intero quartiere destinandolo alle cure degli abitanti dello stesso e stavolta sembra le cose vanno meglio d altronde quello dei randagi è un problema anche economico per il comune l ente infatti ogni anno spende oltre 150mila euro per il mantenimento di oltre 160 randagi in strutture terze come quelle di borgo san michele latina scalo e fondi.

[close]

p. 13

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 musica idottori arriva canzone perfetta stasera la band presenta il primo full lenght album di simone di giulio andiamo a sbirciare tra le note di una delle band più attive del panorama musicale pontino e non solo idottori ex doctorbrain che questa sera presentano la loro ultima fatica canzone perfetta il loro primo album alla chitarra un volto noto ai lettori di mondore@le appassionati alla musica marco fanella mente della band attiva dal 2003 che quest anno ha partorito il primo full length album o lp alla vecchia maniera dal titolo canzone perfetta trattasi di tredici tracce di musica rock nell accezione più ampia del termine visto che idottori di influenze ne hanno veramente molte e non ne fanno certo un mistero ma andiamo a vedere chi sono questi dottori dietro le pelli siede luca urbinati batterista esperto che viene da diverse situazioni in ambito rock-progressive zen karnya force ten e altri ancora antonio la chioma che ha fatto gavetta per più di una decade come chitarrista elettrico n.o.d per poi passare definitivamente al basso coi dottori andrea di toppa alla voce poliedrico musicista chitarra per i teotihuacan chitarra e voce nei sefiroth e attualmente chitarra nei gaimer 422 con la passione per il teatro marco fanella chitarrista con diversi progetti alle spalle dark side profumo zero zero receptors diplomato in chitarra elettrica col massimo dei voti presso l accademia lizard di fiesole e già allievo di alcuni nomi noti della chitarra elettrica come william stravato alessandro benvenuti brett garsed e appassionato di rock ad alto volume dall incrocio di gusti esperienze e visioni dei quattro musicisti vengono fuori le canzoni dei dottori in bilico tra la melodia all italiana e il rock più duro con arrangiamenti scarni e duri e ritornelli trascinanti sembra di sentire rino gaetano che incontra in sala prove i queens of the stone age oppure un giovane de andrè che suona con i muse e molti storceranno il naso e si chiederanno se tutto ciò sia possibile sì che lo è si può coniugare il rock con l essere melodici che ci rende italiani senza perdere credibilità o scadere nella canzonetta i dottori provano a farlo e lo fanno perché loro sono così liberi di mettere nei pezzi quello che vogliono legando il tutto con un sapiente uso della melodia anche nei pezzi più intricati nei loro testi c è un attenzione particolare per le nevrosi dell uomo moderno si passa dall ossessione feticistica autodistruttiva christine omaggio alla macchina infernale di stephen king alla spersonalizzazione e sfruttamento in ambito lavorativo anonimo e canzone non per loro che innescano cattivi pensieri dalla passione non corrisposta che sfocia in dramma schizoide belladonna alla frustrazione dell artista o presunto tale a voi la scelta fallito l artista si vedono scorci di realtà emarginate dalla società moderna eppure in un certo senso attraenti per chi è metropolizzato giostra di periferia e soffre la velocità della vita si parla d ipocondria e dipendenza la pastiglia dio c è di delirio di onnipotenza in ambito scientifico l alchimista e si canta con delicatezza della fatuità della vita da social network fosse per me a radiorai1 si sono accorti di loro in particolare michael pergolani e renato marengo della trasmissione demo che sono convinti sostenitori della band i loro pezzi sono stati mandati in onda e gli stessi dottori sono stati ospitati in radio per un live acustico flash magazine li ha considerati geniali ondarock uno dei portali nazionali più importanti per il rock-alternative ha recensito in anteprima canzone perfetta con un bel 7,5 su 10 ma i dottori danno il massimo nei concerti i live shows della band sono la testimonianza che il rock vero si fa sul palco come si faceva una volta col sudore e l energia col volume e la `botta ma anche con la delicatezza e la poesia il disco viene presentato questa sera alle 22 presso il the rockin di latina ex maccheroni via maira 5 nella stessa serata sarà inoltre proiettato in anteprima il videoclip de la canzone perfetta realizzato da matteo spirito autore anche della copertina del disco il cd è in vendita su itunes in formato digitale http itunes.apple.com/ca/artist/idottori/id516488190 e su molte altre piattaforme del web amazon emusic nokia music store simfy spotify e sarà in vendita in forma fisica per la serata del 27 aprile i dottori hanno messo tanti ingredienti nella loro ricetta ce n è per tutti il sapore a volte è amaro le parole sono forti ma è tutto dannatamente vero ecco cosa sono i dottori da non perdere 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 cultura un primo maggio tra arte e cultura di paola bernasconi primo maggio festa dei lavoratori quali lavoratori quali festa ma questo è un altro discorso ecco praticamente cosa c è da fare in questa giornata libera la cgil di sezze e latina organizza come sempre primo maggio insieme nei monti lepini si inizia domenica 29 aprile a roccagorga dove in piazza della rifolta alle 10 si parlerà di integrazione legalità accoglienza e solidarietà il 1 maggio a bassiano si continua ad analizzare tematiche di rilevanza sociale presso la sala convegni del ristorante le grotte dalle 9.30 si affronta l annosa questione dell acqua come bene comune a seguire ci sarà un pranzo sociale mentre alle 15 dopo l estrazione della lotteria si potrà ascoltare un po di musica popolare a sezze invece si terrà la sesta edizione del premio di pittura ed estemporanea presso il parco della rimembranza appuntamento alle 9 per la gara che vedrà la conclusione intorno alle 17 verranno premiati con una somma in denaro i lavori migliori fino all ottavo posto mentre al nono e al decimo saranno assegnati altri due premi rispettivamente una targa ed un cavalletto da campagna verrà poi assegnato il premio di pittura il premio taccuino di viaggio il premio speciale e il premio taccuino giuseppe aletti editore il premio giovani ed il premio piccoli artisti per saperne di più richiedete il bando presso la cgil di sezze e sezze scalo questi i contatti cgilsezze@libero.it 0773803361 0773877308 e 3483707090 se invece vi trovate nel capoluogo vi aspetta l ottava edizione del primo maggio città di latina organizzato da latinaonline.tv e associazione uea dalle 9 a mezzanotte ci si ritrova in piazza del popolo a suon di musica arte e spettacolo durante la giornata si esibiranno alcune band locali scelte tra le oltre cento che hanno partecipato alle selezioni per arrivare a nomi più importanti in prossimità della serata sul palco si alterneranno fargetta i sud sound system dj set feat papa leu tormento roberto casalino e una beetles tribute band the beetle pies atletica setina alla maratona di parigi molinari 685° di trentacinquemila di paola bernasconi grande soddisfazione per gli atleti dell atletica setina che hanno preso parte alla 36° edizione della maratona di parigi disputatasi domenica 15 aprile scorso nonostante il tempo avverso ed il vento freddo i partecipanti della società lepina si sono distinti prestazione eccellente per salvatore molinari che ha percorso il tracciato parigino di 42,195 km in 2 ore e 56 minuti classificandosi così alla posizione numero 685 della classifica assoluta posizionandosi davanti ad oltre trentacinquemila atleti una performance di alto livello che si va a sommare alle altre dieci maratone terminate al di sotto delle tre ore a seguire con 3 ore e 29 minuti sisto cipolla che a dispetto del forte vento è riuscito con determinazione a sfoderare la sua miglior prestazione sulla distanza regina antonello vicenti nonostante problemi di salute taglia il traguardo in 3 ore e 37 minuti mentre cesare di toppa demolisce il suo precedente record e chiude in 3 ore e 44 minuti spalla a spalla con il compagno di allenamenti luigi avvisati concetta bruschi con indosso 14 la maglia raffigurante i suoi nipotini termina invece in 3 ore e 56 minuti chiudono poco sopra le quattro ore pietro panfilio in 4 ore e 18 minuti savelli giancarlo con il suo miglior tempo in 4 ore e 21 minuti e luciano barozzi in 4 ore e 29 minuti È stata una domenica sicuramente esaltante per i risultati dei nostri atleti frutto di impegno e sacrifici negli allenamenti ­ commenta giancarlo tufo presidente dell atletica setina ­ davvero una grande soddisfazione per una squadra che continua a crescere anche come gruppo ad incitare gli atleti e ad attenderli al traguardo una cinquantina tra amici e famigliari intanto l atletica setina sta terminando di organizzare l xi trofeo città di sezze che si svolgerà il 13 maggio con partenza e arrivo al parco dei cappuccini anche quest anno sono attesi da tutte le regioni italiane circa settecento atleti che parteciperanno ad una manifestazione frutto della collaborazione con il comune di sezze l spl sezze spa e il centro diurno carla tamantini

[close]

p. 15

mondore@le numero 134 27 aprile 2012 cultura weekend con il ponte di paola bernasconi venerdì è arrivato in maniera strana questa settimana causa giornata libera del 25 aprile in sostanza siamo tutti meno stanchi e pronti ad affrontare eventi presentazioni concerti e tutto quello che la provincia di latina ci offre perché qualcosa c è basta accontentarsi iniziamo da oggi pomeriggio a sezze alle 18 potete assistere alla presentazione della raccolta i colori delle fiabe realizzata nell ambito del progetto integrazione e tradizione in tutte le lingue del mondo nella sala dell ercole del museo archeologico conoscerete questo progetto finanziato dalla provincia di latina e promosso dai servizi sociali del comune di sezze in collaborazione con l ass.ne acta teatro e l ass.ne maieutica si tratta di un libro e di un cd in cui sono state raccolte favole della tradizione popolare di vari paesi con l obiettivo di distribuirlo e favorire conoscenza e quindi integrazione passiamo a latina dove alle 18 presso la sala conferenze del palazzo della cultura verrà presentato il libro reportage di gianluca campagna storia di una santa presso la libreria piermario co si terrà invece un aperitivo live per la festa del libro in compagnia dell arpa di veronica febbi la sera potete scegliere tra lo spettacolo dove sei o musa presso lo spazio corde ore 20.30 con replica sabato alla stessa ora o la rappresentazione teatrale sbarre di carta al d annunzio ore 21 se preferite la musica live scegliete tra la presentazione del cd de idottori al the rockin potete leggere al riguardo in queste pagine la cover band di bon jovi al free time e mendoza e calcutta al sottoscala9 per sabato 29 ecco qualche proposta su latina alle 17 presso la base 73 si terrà la presentazione del libro seta bianca di pietro chiabra mentre la sera c è qualcosa per gli amanti del teatro al teatro opera prima sarà infatti in scena garbatella della compagnia matutateatro inizio ore 21 al cafaro si terrà invece afro milonga tango un concerto omaggio un viaggio tra le origini afro del tango e la milonga fino alle fusioni moderne per la musica live scegliete tra la jband opening stingray band al rockin e le band maybe i m e quasiviri al circolo hemingway siamo arrivati a domenica gli sportivi saranno interessati alla vi edizione della festa dello sport che si terrà a borgo grappa presso il centro sportivo g morgagni dalle 9 in poi potrete provare a cimentarvi in molti sport il teatro d annunzio propone alle 17.30 tutto quello che le donne non dicono uno spettacolo di francesca reggiani mentre alle 19 al teatro opera prima c è piccolo principe sempre della compagnia matutateatro il lunedì di questa settimana è atipico perché il giorno dopo non si va a lavorare e allora uscite e godetevi della musica dal vivo al rockin ci sono i controlled disorder insieme a noocinema lowznoise e invadhertz mentre al sottoscala9 potrete ascoltare gli tsubo con i milvains ed i bruno marcio e poi arriva il 1 maggio e ve ne parliamo ampiamente in queste pagine ma se non avete trovato nulla che possa piacervi allora ecco un altra idea l azienda vitivinicola biologica i pàmpini organizza primaverabio una giornata alla scoperta del biologico con passeggiate tra i filari e visita della cantina alle 13.30 si terrà un pranzo con la cucina delle cuoche cuocarine che nel pomeriggio si cimenteranno con un laboratorio per imparare o perfezionarsi nell arte della pasta frolla la giornata sarà rallegrata da musica popolare e dall esposizione dei cuori di pietra gli animali sui sassi dipinti da elena farchi per informazioni ecco i contatti 0773643144 www.ipampini.it info@ipampini.it lego in mostra a piana delle orme dal prossimo 29 aprile domenica al 1 maggio martedì presso il museo piana delle orme a borgo faiti lt si svolgerà la terza edizione del raduno nazionale degli appassionati delle costruzioni lego l ingresso alla manifestazione è gratuito e si svolgerà per tutti e tre i giorni del lungo ponte del primo maggio con orario continuato dalle 09.30 alle 19,30 in un ampio padiglione appositamente allestito per l evento i più giovani fino a 12 anni potranno portare ed esporre ogni giorno i propri modelli per il nostro speciale concorso lego® creactive il più creativo sarà proclamato il medesimo pomeriggio e premiato con un magnifico set e graziosi cadeaux per tutti i partecipanti quest anno però proprio tutti avranno la possibilità di dare libero sfogo alla fantasia diventando leg artista le realizzazioni saranno fotografate e inserite nell apposito link del nostro sito una foto-ricordo da mostrare orgogliosi agli amici ma non è tutto una volta pesato chiunque potrà acquistare il proprio modello l interattività con il pubblico avrà un ulteriore stimolo con il megamosaico che vi proporremo ciascuno degli ospiti potrà contribuire alla creazione di una grande immagine che verrà svelata man mano che i mattoncini prenderanno forma porteremo tutte le novità lego® in catalogo per la prossima primavera ma anche qualcosa di meno nuovo per scambiare e acquistare l.m 15

[close]

Comments

no comments yet