P O F 2009 2010

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

p ia no d ell o ffert a fo rm a t iv a a s 2009/2010 7 a.s 2 0 0 6 0 istituto d istruzione secondaria superiore a lessa nd ro m a nz o ni suzzara mn delibera del consiglio d istituto n°32/10 del 30/04/2010 1

[close]

p. 2

ci presentiamo c hi s iamo il nostro istituto polo unico dellistruzione sup statale a suzzara è il risultato dellannessione avvenuta il 1° settembre 1990 della sezione staccata del liceo scientifico belfiore di mantova allistituto magistrale manzoni e dalla fusione avvenuta il 1° settembre 1998 dellistituto manzoni con li.t.c marangoni dove siamo istituto superiore statale manzoni via mantova 13 suzzara 46029 mn tel 0376/525174 fax 0376/532628 e-mail info@manzoniweb.it sito internet www.manzoniweb.it come raggiungerci suzzara è servita dalle seguenti linee mantova ­ moglia guastalla ­ suzzara privata reggiolo stazione f.s bustreno ferrara ­ suzzara parma ­ suzzara modena ­ suzzara 2

[close]

p. 3

cosa ci proponiamo lo scopo generale della scuola secondaria superiore è rispondere ai bisogni educativi e alle nuove esigenze di formazione poste dallo sviluppo culturale sociale ed economico b brocca 1992 listituto superiore a manzoni è impegnato da tempo a qualificare la propria funzione educativa e culturale attraverso una programmazione didattica e diverse attività di potenziamento mirate alla piena maturazione dell identità personale dell alunno alla consapevolezza del diritto/dovere e del sapere e alle responsabilità decisionali ritiene inoltre di grande rilevanza le dinamiche emotivo-relazionali che devono essere basate sulla reciproca fiducia e sul rispetto comune la finalità comune a tutti gli indirizzi è quella importanti competenze chiave imparare ad imparare collaborare e partecipare comunicare progettare di far acquisire agli studenti acquisire ed interpretare linformazione individuare collegamenti e relazioni risolvere problemi il raggiungimento di queste competenze richiede un impegno quinquennale ma già alla fine del biennio in linea con quanto richiesto dal nuovo obbligo distruzione queste possono considerarsi realizzate nei loro livelli essenziali le metodologie didattiche funzionali alla maturazione del profilo in uscita dialogo lezione frontale lavori di gruppo attività di laboratorio sono diversificate in virtù delle situazioni che si presentano nel processo di insegnamento-apprendimento e dei diversi stili cognitivi degli alunni tutto ciò si ottiene con il conseguimento positivo degli obiettivi trasversali comportamentali e cognitivi obiettivi trasversali del quinquennio a comportamentali disponibilità alla collaborazione attiva e ordinata nei rapporti con i compagni e con linsegnante capacità di discutere in maniera ordinata e pertinente nei momenti del dialogo del lavoro di gruppo e delle assemblee abitudine allordine alla precisione e al rigore nei rapporti con gli altri e con le cose senso di responsabilità individuale e consapevole comportamento di gruppo autocontrollo,rispetto dei ritmi dei tempi e delle difficoltà altrui capacità di organizzare in modo autonomo il lavoro e il tempo b cognitivi acquisire un metodo di lavoro razionale basato sulla riflessione e sulla corretta applicazione dei procedimenti operativi con giustificazione delle scelte operate prendere appunti 2

[close]

p. 4

esporre allorale e allo scritto in forma differenziata rispettando i criteri di pertinenza coerenza organicità correttezza formale riconoscere e usare correttamente il lessico specifico delle discipline comprendere in forma globale schematizzare e memorizzare i testi proposti applicare con gradualità crescente operazioni di analisi e sintesi sui testi disciplinari proposti conoscere e applicare nelle diverse situazioni i procedimenti appresi effettuare collegamenti interdisciplinari verificare autonomamente i risultati ottenuti i c.d.c adotteranno gli obiettivi trasversali alla classe in funzione della situazione di partenza e dei bisogni degli alunni il co nt ra tto fo rm at i vo il pof e il regolamento interno distituto si richiamano a vicenda e trovano un punto dincontro nellidea del contratto formativo promossa dallo statuto delle studentesse e degli studenti d.p.r 249 del 24 giugno 1998 lo statuto pensa la studentessa e lo studente come soggetti attivi consapevoli capaci di esercitare i propri diritti e rispettare i propri doveri sapendo che la libertà di ciascuno non può non tener conto di quella di ciascun altro dal canto suo la scuola si impegna a promuovere la formazione globale dei suoi studenti e non soltanto il successo scolastico in senso stretto dal regolamento di istituto in questo senso listituto a manzoni favorisce la cittadinanza attiva e consapevole dei suoi studenti n° 2 laboratorii strutture strutture spazii spaz e e di scienze chimica e biologia fisica n° 3 laboratori d informatica n° 2 laboratori n° 1 bibliodi lingue mediateca n° 1 n° 2 n° 3 spazi multifunzione aula magna palestre 3

[close]

p. 5

i nostri indirizzi istruzione tecnica i.t.c istruzione liceale area di equivalenza 2/3 del monte ore comune a tutti gli indirizzi complessivo area di indirizzo discipline specifiche biennio comune 36 ore settimanali indirizzo giuridico-economico-aziendale liceo classico il curricolo altamente formativo mira allo sviluppo delle capacità logico-critiche e di un sicuro metodo di studio per affrontare al meglio ogni ulteriore traguardo la perenne attualità del mondo classico diviene strumento per interpretare il presente oltre che dallo studio approfondito delle civiltà greca e latina come substrato culturale delleuropa moderna il curricolo è caratterizzato dal rilievo assunto dalle discipline umanistiche e dallo studio quinquennale dellinglese e della storia dellarte 4 indirizzo scienze sociali indirizzo linguistico indirizzo scientifico progetto mercurio indirizzo classico indirizzo scientifico progetto igea

[close]

p. 6

liceo scientifico lindirizzo si rivolge ai giovani che vogliono acquisire una solida preparazione culturale particolarmente approfondita nellambito scientifico i laboratori di chimica e di fisica consentono lacquisizione già al biennio di sicure competenze metodologiche ed operative la preparazione raggiunta permetterà di affrontare con sicurezza qualsiasi facoltà universitaria liceo scientifico opz tecnologico lindirizzo è volto a garantire una solida preparazione culturale allo scopo di dare più spazio alle discipline sperimentali ed alle attività di laboratorio informatica e chimica-fisica il numero delle ore delle materie letterarie è stato ridotto rispetto al quadro orario del similare corso scientifico liceo delle scienze sociali e il liceo della contemporaneità vuole fornire gli strumenti per una interpretazione del presente muovendosi nellambito delle discipline socio-psico-pedagogiche si rivolge ai giovani interessati a comprendere le complesse dinamiche della società contemporanea e permette laccesso diretto ai corsi universitari liceo linguistico lindirizzo è caratterizzato dallo studio delle lingue che procede di pari passo con lo studio della cultura e della civiltà scambi culturali con studenti stranieri e visite allestero completano un itinerario didattico proiettato in unottica europea e internazionale il corso prevede al fine di potenziare lofferta formativa la presenza di docenti madrelingua istituto tecnico commerciale si rivolge ai giovani che vogliono ottenere una solida preparazione in campo economico-giuridico-aziendale litc si caratterizza per un metodo di insegnamento volto a fornire strumenti operativi tecnico-pratici attraverso il consistente utilizzo dei laboratori il corso di studi consente sia un immediato inserimento nel mondo del lavoro sia laccesso a qualsiasi facoltà universitaria indirizzo igea lindirizzo igea si caratterizza per unampia formazione culturale economicoaziendale e per uno studio approfondito di due lingue straniere applicate al settore commerciale questo consente lacquisizione di competenze comunicative immediatamente spendibili in ogni contesto occupazionale che intrattiene rapporti anche con lestero a complemento del profilo professionale il corso fornisce le competenze informatiche necessarie alla gestione dimpresa indirizzo mercurio lindirizzo intende offrire competenze sia informatiche sia amministrativocontabili funzionali allinserimento di contesti aziendali diversi la figura professionale del ragioniere programmatore ha trovato in questi anni unottima collocazione nel settore informatico-gestionale 5

[close]

p. 7

orientamento 1 attivita formative accoglienza 2 in entrata stages orientamento in uscita 5 6 recupero e sostegno 3 promozione cittadinanza studentesca della 4 1 informazione e orientamento in entrata per gli allievi che intendono iscriversi al primo anno di corso e per le loro famiglie il p.o.f prevede un articolato programma di attività con lintento di presentare listituto le finalità e gli obiettivi che si intendono perseguire invio alle famiglie e alle scuole medie di materiale informativo incontri con i genitori e gli alunni di terza media iniziativa orientiamoci momento di incontro tra gli alunni di terza media e alcuni studenti del nostro istituto sito web informazioni on-line sullistituto al termine del biennio per i soli studenti dellitc è previsto un incontro rivolto anche alle famiglie in cui vengono fornite informazioni sulle due opzioni triennali igea mercurio al fine di favorire una scelta consapevole 2 accoglienza rivolto agli alunni delle classi prime il progetto accoglienza si propone di fornire le informazioni di base sullistituto spazi e personale regolamento di istituto funzionamento degli organi collegiali norme sulla sicurezza favorire la conoscenza tra compagni di classe di diversa provenienza dare le prime indicazioni per un efficace metodo di studio accertare i livelli di partenza attraverso test di ingresso equiparare i livelli di partenza attraverso iniziative didattiche mirate 3 recupero e sostegno per tutti gli alunni è prevista una serie di attività mirate a integrare il curricolo e prevenire linsuccesso sportello sos recupero e potenziamento individuale in tempi brevi corsi mirati al recupero delle insufficienze nel corso dell a.s decisi dal c di classe in caso di necessità attività di compresenza condivisione di moduli didattici diritto-storia scienze sociali-filosofia italiano-arte corso di alfabetizzazione per alunni stranieri nuove strategie per l integrazione in collaborazione con la fondazione cariplo 6

[close]

p. 8

4 promozione della cittadinanza studentesca sono molteplici le opportunità che il nostro istituto offre affinché ogni alunno sia posto nelle condizioni di esprimere il meglio di sé allinterno e fuori della scuola educaziione educaz one alllla sallute a a sa ute e alllla e a a ciittadiinanza c ttad nanza attiiva att va progetto progetto cicav cicav promoz iio n e promoz one della della ciittadiinanza c ttad nanza studentesca studentesca attiiviità att v tà sportiive sport ve arriicchiimento arr cch mento dell de curriicollo curr co o educazione alla salute e alla cittadinanza attiva interventi di prevenzione del tabagismo nelle classi prime e feedback nelle classi seconde educazione all affettività percorso per le classi seconde adolescenza fattori di rischio fattori di protezione intervento per le classi terze e quarte sottoforma di peer education relativo ai danni derivanti dall assunzione di sostanze dannose quali alcool e sostanze proibite educazione stradale per le classi prime volta al conseguimento del patentino per ciclomotori con lausilio del simulatore di guida acquistato con fondi della provincia di mantova e prove di guida sicura con scooter guida sicura progetto di educazione stradale per le classi quinte gli ultimi 2 progetti sono in collaborazione con i vigili del comune di suzzara e con lautoscuola bondioli incontri con volontari delle associazioni avis e aido per le classi quarte e quinte per sensibilizzare gli alunni alla solidarietà educazione ambientale sui temi della raccolta differenziata del risparmio energetico e dello sviluppo sostenibile progetto egsenergy education governance schools progetto cicav centro informazione consulenza ascolto volontariato liniziativa offre un servizio di sportello da parte di alcuni docenti per alunni in situazione di disagio la partecipazione a iniziative di educazione al volontariato progetto kiamasuzzara in collaborazione con listituzione città di suzzara e a progetti di solidarietà informazioni su tematiche di commercio equo e solidale banca etica ecc 7

[close]

p. 9

attivita sportive lattività sportiva viene approvata in base alle linee guida proposte dal ministero secondo le modalità e le discipline prescelte da diversi anni si svolgono numerose attività che coinvolgono attivamente molti studenti dellistituto e che riscuotono importanti risultati in una prima fase le gare sono organizzate a livello interno di istituto in caso di qualificazione possono poi proseguire anche a livello provinciale regionale e nazionale tra le attività proposte sono da segnalare tornei di scacchi e gare di sci nuoto pallavolo badminton atletica leggera incontri di calcio a 5 si inseriscono inoltre incontri di beach volley a livello provinciale incontri di tennis arricchimento del curricolo attivita di potenziamento e corsi di eccellenza attivita di arricchimento del curricolo viaggi d istruzione uscite didattiche scambi culturali potenziamento competenze di lingua straniera scuola aperta in orario pomeridiano a attivita di potenziamento e corsi di eccellenza un libro per la testa attività di promozione della lettura per le classi prime in collaborazione con la biblioteca comunale di suzzara il quotidiano in classe partecipazione di alcune classi alliniziativa promossa dallosservatorio permanente giovani lettori che prevede la fornitura gratuita di un quotidiano da leggere e commentare in classe olimpiadi della fisica-aif olimpiadi di matematica giochi di archimede della scuola normale di pisa e coppa paolo ruffini giochi eleusi di matematica delluniversità bocconi kangourou della matematica università degli studi di milano stages di studenti all università presso il dipartimento di matematica delluniversità di modena scuola aperta in orario pomeridiano corso di cinema attraverso la visione di film secondo percorsi tematici gli studenti decodificano il linguaggio cinematografico e approfondiscono problematiche in chiave multidisciplinare 8

[close]

p. 10

all opera con la scuola l istituto offre la possibilità di assistere ad opere liriche e concerti presso i teatri di città facilmente raggiungibili laboratorio di lettura espressiva videando acquisizione di competenze per la produzione di audiovisivi c potenziamento competenze di lingua straniera corsi pomeridiani di spagnolo approfondimenti tematici in lingua inglese in orario extracurricolare potenziamento delle competenze di lingua straniera mediante unora di compresenza settimanale in classe con un docente madrelingua per il liceo linguistico d viaggi d istruzione uscite didattiche e scambi culturali la scuola propone visite a musei mostre eventi e fiere specialistiche tecnico-scientifiche viaggi e soggiorni di studio all estero e scambi culturali uscite di più giorni triennio la la biibliio -m ed iiateca b bl o -m ed ateca il nostro istituto fornisce un servizio di prestito gratuito di libri cd musicali e film sia in dvd sia in vhs il vasto catalogo di volumi e audiovisivi viene ampliato e aggiornato costantemente con acquisti proposti da unapposita commissione e su suggerimento dei docenti gli studenti sono informati periodicamente sulle novità e consigliati nelle loro scelte dallo stuzzicalibri foglio periodico appositamente ideato per stimolare il piacere della lettura i docenti possono utilizzare gli audiovisivi della mediateca per integrare le loro lezioni servendosi delle diverse postazioni video presenti nellistituto 5 orientamento in uscita al fine di informare gli alunni delle classi quinte sulle varie prospettive post-diploma e di favorire quindi una scelta consapevole listituto organizza le seguenti attività servizio infopoint universita punto di raccolta e distribuzione del materiale informativo che la scuola riceve dalle varie università partecipazione a iniziative di orientamento organizzate da enti esterni incontri con orientatori delle principali università del territorio organizzati in collaborazione con linformagiovani di suzzara 9

[close]

p. 11

visite pomeridiane alle sedi universitarie più vicine o più richieste sempre in collaborazione con linformagiovani percorsi di orientamento per le classi quarte e quinte e di aggiornamento per i docenti incontri con esponenti del mondo del lavoro e dellimprenditoria locale 6 stages cos e un inserimento nel mondo del lavoro dove area industria commercio servizi artigianato settore affine all indirizzo diverso dall indirizzo in non dopo m a durante la scuola affine all indirizzo senza retribuzione ma con certificazione settore stage formativo aziende enti privati pubblica amministrazione stage formativo stage orientativo perche per completare la formazione per orientare alla vita professionale come la commissione-stages progetta attiva informa coordina stage stage trait d union scuola-lavoro art 18 ­ legge 196/97 quando durante l anno scolastico stage curriculare durante le vacanze stage estivo a chi agli alunni di tutti gli indirizzi tecnico e liceali i diritti assistenza di tutor aziendali e scolastici assicurazione contro gli infortuni il percorso classe 2 per iniziare uscite incontri classi 3 4 stages curriculari stages estivi classe 5 per concludere uscite incontri e i d overi rispetto del patto formativo rispetto di regole e normative del luogo di lavoro come lavora la scuola come lavora la scuola interagendo col territorio il nostro istituto si pensa e si propone come una realtà aperta al territorio e pronta a recepirne gli stimoli lo dimostrano le attività di stage presso aziende enti associazioni come pure la collaborazione fattiva con il comune e le sue specifiche articolazioni biblioteca comunale informagiovani ufficio scuola la provincia la.s.l sert le altre 10

[close]

p. 12

scuole la coop nordest si stanno inoltre configurando collaborazioni con la scuola di musica di suzzara e con lenaip lombardia di mantova integrando gli alunni disabili partendo dal principio che ogni individuo ha diritto allistruzione la scuola vuole offrire ad ogni alunno lopportunità di sviluppare le proprie potenzialità in un clima favorevole allaccoglienza e allapprendimento superando lassistenzialismo in favore dellintegrazione che è intesa come momento di crescita per tutti listituto vuole favorire la conquista dellautonomia la maturazione dellidentità come coscienza di sé lo sviluppo delle competenze compito della scuola è la promozione delle potenzialità di ogni allievo in armonia con i propri ritmi di apprendimento per questo listituto vuole dare ad ogni studente lopportunità di vivere al meglio lesperienza scolastica lintegrazione nella scuola degli alunni disabili non consiste nella semplice applicazione di una tecnica riabilitativa o di un metodo particolare ma è un cammino che deve essere intrapreso da tutte le figure professionali che ruotano attorno allo studente integrare significa completare aggiungere ciò che manca arricchire la complessità dei bisogni educativi di un alunno con disabilità richiede lintervento programmato e congiunto di più interlocutori e coinvolge più ambienti e più ambiti quindi è lintera società che deve ridurre gli ostacoli nel percorso formativo della persona disabile perché tali ostacoli sono distinti dal deficit e dalla disabilità essendo legati al contesto allambiente in base alla l 104/92 sullhandicap listituto ha optato per la flessibilità nelle scelte didattiche e nelluso di sussidi utili allintegrazione la classe viene vista come una realtà eterogenea con bisogni educativi particolari e distinti che richiedono interventi individualizzati lidea è quella secondo cui lintegrazione deve coinvolgere lintero contesto della proposta formativa della scuola integrando gli alunni stranieri per gli studenti di recente immigrazione non alfabetizzati la scuola predispone un protocollo di accoglienza e percorsi di apprendimento della lingua italiana al fine di garantire un percorso scolastico il più possibile regolare curando la qualità del suo servizio l intento dellistituto è quello di fornire un servizio scolastico di eccellenza tale impegnativo compito comporta 1 il controllo della completa e puntuale congruenza tra quanto dichiarato nel p.o.f nel regolamento di istituto e quanto espresso nel manuale della qualità aggiornando i documenti alla luce dell evoluzione normativa dell esperienza maturata e delle nuove esigenze espresse da genitori e studenti 2 la verifica della piena e costante attuazione delle attività didattiche e amministrative che regolano la quotidiana vita della scuola allo scopo di fornire un servizio sempre meglio rispondente alle aspettative di un utenza differenziata e alle problematiche del territorio 3 lintroduzione delle modifiche delle innovazioni metodologiche-didattiche e degli approfondimenti di carattere socio-culturale che alla luce delle esperienze in atto si rendessero opportuni rapporti scuola famiglia scuola e famiglia concorrono ognuno nel proprio ambito alla formazione della persona oltre alla disponibilità dei genitori a partecipare agli organi collegiali consiglio d istituto e consiglio di classe è quindi necessario che le famiglie siano puntualmente informate sulle attività svolte dalla scuola e sul profitto scolastico degli alunni 11

[close]

p. 13

a questo scopo l istituto manzoni si avvale dei seguenti strumenti 1 ricevimento dei genitori da parte dei singoli docenti al mattino nell ora settimanale di colloquio secondo un orario prefissato 2 consegna agli alunni della scheda di valutazione bimestrale da riportare controfirmata da un genitore 3 consegna della pagella di fine primo quadrimestre annotazione sul libretto degli esiti delle verifiche orali e scritte con firma di presa visione da parte di un genitore 5 consegna individuale di circolari con tagliando da restituire firmato 6 ricevimento generale dei genitori degli studenti da parte di tutti i docenti in due pomeriggi nei mesi di dicembre e aprile 7 invio a fine anno scolastico dell estratto del verbale ai genitori degli alunni promossi con debito formativo 8 ricevimento da parte della dirigente scolastica previo appuntamento telefonico per ogni classe un docente coordinatore farà da tramite fra il consiglio di classe e le famiglie 4 patto educativo di corresponsabilitÀ visto il d.m n 5843/a3 del 16 ottobre 2006 linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità visti i d.p.r n 249 del 24/6/1998 e d.p.r n 235 del 21/11/2007 regolamento recante lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria visto il d.m n 16 del 5 febbraio 2007 linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo visto il d.m n.30 de 15 marzo 2007 linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l attività didattica irrogazione di sanzioni disciplinari dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti si stipula con l alunno e con la sua famiglia il seguente patto educativo di corresponsabilità con il quale la scuola si impegna a fornire una formazione culturale e professionale qualificata aperta alla pluralità delle idee nel rispetto dell identità di ciascuno studente offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno favorendo il processo di formazione di ciascuno studente nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri tutelandone la lingua e la cultura anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto con le famiglie anche attraverso strumenti tecnologicamente avanzati nel rispetto della privacy 12

[close]

p. 14

lo studente si impegna a prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone ambiente e attrezzature rispettare i tempi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal proprio curricolo impegnandosi in modo responsabile nell esecuzione dei compiti richiesti accettare rispettare e aiutare gli altri e i diversi da sé impegnandosi a comprendere le ragioni dei loro comportamenti la famiglia si impegna a valorizzare l istituzione scolastica instaurando un positivo clima di dialogo nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise oltre ad un atteggiamento di collaborazione con i docenti rispettare l istituzione scolastica favorendo una assidua frequenza dei propri figli alle lezioni partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola discutere presentare e condividere con i propri figli il patto educativo sottoscritto con l istituzione scolastica delibera n°32 del consiglio d istituto del 13 febbraio 2009 programmazione e organizzazione dell attivita didattica collegio dei docenti costituito da tutti gli insegnanti della scuola e presieduto dal dirigente scolastico si riunisce periodicamente per deliberare in materia di funzionamento didattico dell istituto e curare la programmazione dell offerta formativa valutandone periodicamente l andamento e adottando gli accorgimenti necessari per migliorarne l efficacia il collegio dei docenti elabora il piano dell offerta formativa p.o.f adotta i libri di testo formula proposte per la scansione oraria delle lezioni e per lo svolgimento delle attività scolastiche decide la suddivisione dell anno scolastico in trimestri o quadrimestri adotta iniziative di sperimentazione promuove attività di aggiornamento dei docenti ecc grazie al riconoscimento dell autonomia scolastica il collegio dei docenti è chiamato ad operare significative scelte didattiche e organizzative finalizzate a disegnare lidentità educativa specifica della scuola commissioni il collegio dei docenti si organizza anche in commissioni delegate ad occuparsi di determinate aree di intervento nell ambito del p.o.f le commissioni hanno il compito di studiare azioni di cambiamento miglioramento e potenziamento da sottoporre all approvazione del collegio docenti funzioni strumentali alcuni settori dellattività formativa della scuola sono coordinati dalle funzioni strumentali insegnanti nominati dal collegio dei docenti come responsabili di grandi aree di intervento del p.o.f gruppi disciplinari formati dai docenti che insegnano la stessa materia o materie affini hanno compiti di coordinamento in campo didattico elaborano la programmazione comune delle discipline e formulano proposte in merito agli acquisti di materiale didattico e attrezzature per i laboratori consigli di classe esercitano le proprie competenze in materia di programmazione e valutazione dei singoli alunni della classe e predispongono le azioni di recupero alcune sedute di c.d.c sono aperte alle rappresentanze di studenti e genitori che ne divengono parte integrante 13

[close]

p. 15

valutazione degli alunni la valutazione ha come scopo l accertamento della validità del processo d insegnamento-apprendimento e fa parte del processo pedagogico complessivo le prove scritte sono programmate con il dovuto anticipo nonché corrette e consegnate almeno dieci giorni prima della prova successiva la valutazione della prova orale è comunicata alla fine della prova stessa i voti delle verifiche sia scritte sia orali sono motivati ed enunciati chiaramente scrivendo il voto numerico sul libretto personale i voti da 1 a 10 hanno scansione di mezzo punto la valutazione quadrimestrale si basa su un congruo numero di prove non meno di tre per gli scritti e non meno di due per gli orali a fronte di una insufficienza le valutazioni di riferimento devono essere non meno di 3 le discipline che prevedono la sola valutazione orale possono avvalersi di prove scritte in misura non superiore al 50 del numero complessivo criteri per la conduzione degli scrutini i criteri per la valutazione periodica degli alunni scrutini del primo quadrimestre e scrutini finali sono stabiliti dal collegio dei docenti legge 8 agosto 95 n° 352 il collegio dei docenti dell istituto manzoni ha stabilito i seguenti criteri per procedere alla valutazione periodica degli alunni ogni docente propone al consiglio di classe la propria valutazione disciplinare che terrà conto 1 dei risultati delle verifiche scritte orali e pratiche di ogni quadrimestre 2 del grado di impegno di interesse e di partecipazione attiva mostrati dallalunno 3 dell esito di eventuali corsi di recupero attivati per colmare le lacune dell anno in corso 4 della partecipazione dello studente a iniziative culturali attinenti all area disciplinare alle attività integrative interne alla scuola alle esperienze di stage curricolare i cui esiti siano stati positivi in ogni caso il voto finale proposto al consiglio di classe non sarà la semplice risultanza di una media aritmetica dei voti conseguiti nelle singole prove ma una valutazione della qualità dell apprendimento anche in rapporto ai livelli di partenza progressione nel conseguimento degli obiettivi impegno partecipazione comportamento ecc il consiglio di classe collegialmente 1 delibera a maggioranza o all unanimità i voti da assegnare a ciascun alunno in ogni disciplina nel caso il consiglio desideri un voto diverso da quello proposto dal docente ne sarà formalizzata la motivazione 2 attribuisce il voto di condotta che concorre alla definizione della media scolastica e quindi per le classi del triennio allattribuzione del credito 3 motiva la sospensione del giudizio nello scrutinio di giugno relativamente alle discipline insufficienti valutando quali conoscenze e competenze siano prioritarie rispetto alla prosecuzione del curricolo 4 delibera la promozione o la non promozione sulla base dei criteri indicati 5 attribuisce il credito scolastico risultante dalla media dei voti e il credito formativo derivante dalle esperienze extra-scolastiche qui di seguito riportate 14

[close]

Comments

no comments yet