mondorealenumero133

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero133

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di luca morazzano anno v numero 16 14 aprile 2012 n.133 potere della campagna elettorale che a dire il vero a sezze ancora non decolla ecco che spuntano comunicatori veri o presunti che si danno un gran da fare per fornire informazioni sulla corsa che porta alle seggiole del numero uno di via diaz interviste in video di esponenti politici rilasciate a un sito che fa informazione senza avere una registrazione che gli dia il permesso di farla mica per essere bacchettoni eh ma solo per il desiderio di precisare alcune cosette dalla meraviglia di vedere esponenti della nostra politica di cui alcuni amministratori uscenti che dovrebbero fare del rispetto della legalità uno degli aspetti primari del loro essere mio personalissimo giudizio e che invece rilasciano dichiarazioni a testate e già le sto qualificando senza verificarne la professionalità spero almeno gratuitamente anche se lo dubito mentre sul motivo che le generano mi sembrano remare da una parte sola qualcosa da ridire ce l ho anche a proposito di alcune brochure che in perfetto stile promozionale omettono alcune verità esaltandone altre del candidato che le ha sovvenzionate mi faccio infine meraviglia per coloro che si lamentano di essere ripresi nel nostro servizio di segnalazione delle affissioni abusive incuranti delle loro colpe considerando però che qualcun altro da questa stessa idea ha tratto ispirazione forse non abbiamo pensato male attualita sezze sulla dondi attacchi del mlis e duro intervento di campoli attualita pontinia autogol dell opposizione in consiglio sul caso tra.sco cultura sezze tutto pronto per la 43esima sagra del carciofo priverno dopo l affondo della picozza la difesa di macci sugli lsu sermoneta ufficio postale lavori fermi e arriva il sollecito di scarsella eventi musica e cinema riempiono il calendario del weekend

[close]

p. 2

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 sezze cinque candidati è un funerale a due settimane dal voto nessun confronto pubblico di simone di giulio mancano 16 giorni al voto per le amministrative che stabiliranno quale sarà il prossimo sindaco e come sarà composto il nuovo consiglio comunale dopo la fiammata del mese di marzo con la presentazione delle compagini schierate dei candidati alla carica di sindaco e delle liste a loro supporto la situazione è tornata ad essere congelata e sono tanti i cittadini in attesa di conoscere programmi e promesse prospettive e proposte di chi ha deciso di scendere in campo per amministrare la città finora i cinque candidati non si sono espressi come ci si sarebbe aspettato non c è stato alcun confronto pubblico né televisivo né in piazza anche sui giornali la presenza dei cinque candidati si conta sulle dita di una mano nessun intervento nessun attacco all avversario di turno sembra quasi che si voti tra un anno e due settimane non fra sedici giorni con gli schieramenti pronti alla battaglia ma in attesa di un passo da parte degli avversari si lavora nell ombra ognuno alla ricerca di voti personali forse mai importanti causa riduzione del numero di consiglieri passati a venti a sedici unità come in questa occasione le voci di popolo sono già partite con atti più o meno leciti che starebbero commettendo alcuni tra gli oltre 200 candidati per accaparrarsi quella decina di voti in più che gli permetterebbe di trovare posto tra i banchi della sala consiliare intitolata ad alessandro di trapano e i cinque candidati come stanno organizzando la loro campagna elettorale campoli e la sua squadra forti dei numeri che li vogliono favoriti non si stanno sbilanciando mettendo sul tavolo il lavoro svolto in questo primo quinquennio e stando bene attenti a non promettere qualcosa di irrealizzabile per il futuro prossimo o remoto fa bene campoli che oltretutto alcune cose realizzate nel suo primo mandato non le aveva messe nemmeno nel programma del 2007 il motto all interno del pd e della coalizione che sostiene campoli formata da una lista che porta il suo nome dall udc dall idv dall api e da sel sembra essere questo è quanto abbiamo realizzato in questi cinque anni adesso dateci la possibilità di proseguire in questa direzione diverso il discorso per gli altri candidati sindaci zarra da l impressione di partire come perdente almeno a giudicare il suo approccio alla campagna elettorale in corso l ex sindaco si è limitato ad un paio di attacchi a campoli concentrati sull immobilismo di questi cinque anni la sensazione è che il candidato del popolo della libertà sia pronto a mettere la sua esperienza e la sua tenacia per combattere la nuova giunta che si formerà dopo il 7 maggio campagna elettorale senza sussulti anche quella di gian battista rosella l avvocato setino sostenuto da nuovo polo mas e cristiano-popolari è entrato raramente nel merito delle questioni tipiche di una campagna elettorale che si rispetti poche proposte piccoli riferimenti alla questione sicurezza e alla crisi economica e nessun programma almeno non ufficiale proposto alla cittadinanza cui si chiede di esprimere la fiducia qualcosa in più rispetto ai suoi competitor all interno del centrodestra setino sembra fare alessandro ferrazzoli sostenuto da una lista che porta il suo nome e dal movimento l altra faccia della politica che si è affidato alla rete per esprimere le sue opinioni restando però estremamente sul vago mettendo online un documento programmatico su temi generici che raramente entrano nel dettaglio silenzio assoluto invece per la candidata della federazione della sinistra rita berardi che in queste settimane dall ufficialità della sua candidatura non è mai intervenuta direttamente delegando alcuni candidati della sua lista alla carica di consigliere comunale che hanno parlato di alcune problematiche che riguardano la città insomma alla campagna elettorale manca proprio quel quid quella caratterizzazione che arriva a renderla addirittura affascinante e questo il funerale proprio quello della politica che non riesce evidentemente più a coinvolgere forse la foga di metterci la faccia forse l incapacità di programmare in un periodo difficile tutto questo porta qualche preoccupazione soprattutto in quei cittadini che vogliono il bene di sezze e che vorrebbero capire a chi stanno affidando il destino di una città sempre più in difficoltà 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 sezze basta un sindaco o servirà un curatore fallimentare tra dondi spl e tagli ai fondi per gli enti locali di simone di giulio ma basterà un sindaco o servirà un supereroe per far uscire sezze da una situazione che diventa preoccupante e amministrarla per farla tornare ad essere capofila almeno dei monti lepini e questa la domanda che si pongono tanti cittadini alla vigilia di questa campagna elettorale ancora a fari spenti e la domanda sembra legittima almeno guardando in superficie ai problemi che il prossimo primo cittadino e la prossima giunta saranno chiamati a risolvere se da una parte è consolatorio sapere che avremo la piscina comunale allo scalo e che ci sarà un nuovo piano regolatore generale dopo 40 anni dalla realizzazione dell ultimo dall altra parte sono tanti i nodi in attesa di una soluzione definitiva il primo è quello legato al futuro della gestione del servizio idrico integrato dopo la decisione del consiglio comunale lo scorso 26 settembre di sciogliere la convenzione vigente con la dondi la situazione ha subito una pesante involuzione con i rapporti mai idilliaci a dire il vero soprattutto negli ultimi due anni tra ente e società veneta ridotti ai minimi termini tra minacce di ridurre il flusso idrico bollette di cui non si conosce l intestatario rate del lodo non ancora pagate e nuovo lodo all orizzonte la situazione non migliora sempre in attesa di conoscere il giudizio del tribunale amministrativo del lazio e di sapere se e quando verranno realizzati e diventeranno leggi dello stato le normative su cui i cittadini italiani si sono espressi nel referendum dell anno scorso insomma la patata bollente che il prossimo sindaco e la prossima giunta si troveranno tra le mani sembra essere questa ma non solo da valutare c è anche la situazione della spl la società non vive una situazione tranquilla e gli ultimi bilanci sono stati quasi disastrosi facendo addirittura ipotizzare un suo scioglimento il prossimo sindaco dovrà quindi mettere da parte la politica e pensare alla buona amministrazione valutando con lucidità la reale condizione della società e prendere una decisione sul suo futuro lo stato inoltre in regime di pareggio di bilancio arrivato addirittura sulla costituzione della repubblica ha deciso di togliere ulteriori fondi agli enti locali una decisione che porterà sicuramente conseguenze e che mette un comune `ibrido come sezze né paese e né città in una situazione complicata reperire i fondi sarà sempre più difficile e altrettanto difficile sembra ipotizzare una crescita eppure di soldi una città come sezze avrà sempre più bisogno non solo i costi di gestione di una città come la nostra sono altissimi ma serviranno ulteriori iniezioni di fondi per cercare di portare a termine le tante incompiute che insistono sul territorio e che rischiano in caso di ulteriori abbandoni di andare a sprecare ulteriormente gli ingenti fondi già utilizzati per il loro avvio il riferimento è a questioni annose come quella dei campi da tennis oppure come quella ancora più vergognosa dello stato in cui si trova l anfiteatro per non parlare della gestione ordinaria strade servizi e quanto altro che a sezze nel corso degli anni qualche difficoltà l ha data insomma qualcuno è arrivato ad ipotizzare come dargli torto che il prossimo non sarà il primo cittadino di sezze ma una sorta di curatore fallimentare che dovrà prendere atto delle mille criticità cercando di uscirne indenne quello che parte della cittadinanza setina sembra chiedere in un silenzio che sa più di rassegnazione è che si mettano da parte strategie politiche di puro mantenimento e che si cominci a pensare al bene comune dei cittadini per salvaguardarne perfino la semplice quotidianità e alla crescita di una città sempre più in cerca di una vocazione più povera di offerta di occupazione per i suoi giovani che altrimenti continueranno a lasciarla per cercare fortuna altrove 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 sezze acqua quali interessi l intervento del movimento libero iniziativa sociale di simone di giulio ma non l avevano cacciata i rappresentanti politici di tutti gli schieramenti presenti in consiglio comunale a sezze non si sono fatti vanto di avere finalmente sciolto il nodo dondi non è stato questo il fiore all occhiello del sindaco andrea campoli e del suo assessore pietro bernabei non se ne sono fatti vanto anche tanti consiglieri comunali che oggi continuano ad essere critici pur avendo asserito di averla sbattuta fuori dalla gestione del ciclo idricofognario sono questi gli interrogativi che si pongono i responsabili del movimento libero iniziativa sociale che in una nota esprimo le loro perplessità circa l esito che la delibera n° 42 del 26 settembre 2011 quella dello scioglimento della convenzione con la dondi sta portando in città la nota prosegue la realtà è ben altra al cittadino non solo continuano ad arrivare bollette salate comprensive di voci che non dovrebbero essere riportate con cedole di pagamento incomprensibilmente riferite ad una non meglio specificata d.g holding srl ma addirittura ci si sta trovando nella paradossale situazione di una commedia delle parti che vede come protagonisti non solo la concessionaria di rovigo portata a sezze da comunisti e socialisti complici i democristiani che se ne lavarono le mani ma insieme al comune anche acqualatina e così mentre i tre attori si rimpallano vicendevolmente crediti e debiti plurimilionari l unica cosa certa è che coloro che stanno pagando profumatamente un disservizio ormai conclamato cioè gli utenti rischiano come è già avvenuto di vedersi togliere o diminuire il flusso idrico una cosa è certa amministrazioni irresponsabili cioè quelle che si sono succedute dal 1993 ad oggi compresa la `pausa lidano zarra hanno condotto sezze in un vicolo cieco un 4 territorio ricco di falde acquifere dotato di un acquedotto dal valore inestimabile di una fonte in particolare quella delle sardellane che soddisfa le esigenze idriche di larghe fette della provincia è stato svenduto ai privati con un contratto-capestro trentennale che se da una parte è giovato ad una società che tanto per restare in tema navigava in pessime acque dall altra ha rappresentato una scelta amministrativa scellerata che sta esponendo le casse comunali e le tasche del contribuente al dissesto finanziario noi cittadini di sezze prosegue la nota dei responsabili del mlis che avremmo potuto `vendere la nostra acqua a tutto il territorio pontino ci troviamo nell assurda situazione di dover subire i giochetti e le ritorsioni di ben quattro diversi enti e società dal comune alla dondi dalla d.g holding srl ad acqualatina caso più unico che raro che fine ha fatto il risultato acquisito con il referendum sull acqua pubblica di che cosa si occupano i candidati sindaci finora abbiamo sentito le solite promesse in particolare quella buona per essere venduta in ogni occasione della piscina comunale ma di grazia con quale acqua verrà riempita se dovesse essere realizzata nell arco del prossimo secolo in giro si cominciano a sentire tante baggianate ma nessuno interviene sui problemi concreti che cosa c è di più concreto di un bene essenziale e di tutti come l acqua movimento libero iniziativa sociale nel solco di una battaglia che ha contraddistinto la nostra area politica da venti anni in qua è stato in prima linea nella campagna referendaria per l acqua pubblica nella quale non abbiamo visto impegnati gli attuali candidati sindaci in questo settore siamo ormai ad una scelta obbligata mlis non vuole che dalla dondi si passi ad ac qualatina come la pensa invece campoli come zarra come non possiamo conclude la nota dei responsabili del movimento politico setino non sottolineare che gli interessi legali della società di rovigo vengono tutelati da maurizio mansutti uno dei quadri provinciali del partito democratico come non rilevare che il consiglio di amministrazione di acqualatina è attualmente gestito dal pdl un posto in questo consiglio di aamministrazione vale la disattesa dell esito referendario intanto i cittadini dovrebbero pagare una holding su cui nessuno fa chiarezza direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 18 aprile 2012

[close]

p. 5

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 sezze campoli considera cialtroni i responsabili dondi anzi no attacco alla concessionaria con il dubbio del titolo di simone di giulio campoli entra a piedi uniti sulla questione dondi con il dubbio sul titolo nella nota inviata dal suo ufficio stampa il titolo del file word è ancora una volta la società dondi non ha perso l occasione per dimostrare la sua cialtroneria poi però nel testo del documento il termine cialtroneria sparisce per fare spazio ad un più politically correct ancora una volta la società dondi non ha perso occasione per dimostrare il suo assoluto disinteresse nei confronti della parola data e degli impegni presi errore di comunicazione o frutto di una revisione magari per evitare conseguenze spiacevoli lasciamo agli altri giudicare noi ci limitiamo a sottolineare il lapsus freudiano nella nota il primo cittadino prosegue la missiva firmata dal sig dondi indirizzata al prefetto di latina rappresenta una perfetta miscela di menzogne e di mistificazioni che appaiono perfino comiche e puerili in quanto rivolte a chi ha assistito e verbalizzato l incontro tenuto in prefettura il 30 marzo in cui era stato deciso e concordato tutt altro in modo particolare dopo ampia discussione si era giunti all accordo che la controversia attuale sarebbe stata conclusa con il reciproco pagamento dell ultima rata relativa alla sentenza del primo lodo in quanto tutti gli altri presunti crediti e debiti vantati dalle parti sono in questo momento sub judice tale reciproco pagamento avrebbe consentito il soddisfo delle richieste di acqualatina ed il superamento della attuale fase emergenziale a definire i dettagli di tale accordo erano stati chiamati i legali delle parti i quali avrebbero dovuto semplicemente tradurre in formule giuridiche una decisione già assunta e verbalizzata da ratificare nell incontro da tenere il 16 aprile non si comprende quindi per quale arcana ragione il sig dondi imputi al sottoscritto la mancanza ad un incontro nel quale si era deciso di fronte a numerosi autorevoli testimoni che le parti non avrebbero partecipato.da tutto ciò traspare ancora una volta purtroppo l assoluta inaffidabilità di una società che dovrebbe gestire in maniera rigorosa e trasparente un servizio essenziale come quello idrico e che tante problematiche ha causato in questi diciotto anni di gestione l unica cosa certa è che questo stillicidio sta per concludersi da una parte la rescissione contrattuale decisa dall amministrazione che verrà vagliata nel merito dal tar e sicuramente accolta dall altra la patetica minaccia di rescissione e di riconsegna della concessione da parte della dondi testimoniano di una situazione ormai insostenibile che rischia di trascinare purtroppo l amministrazione e i cittadini di sezze nel pericoloso gorgo del fallimento di questa società a tal proposito nei prossimi giorni conclude campoli produrrò formale esposto alla procura della repubblica teso al riscontro di eventuali profili penali riguardanti le gravissime e perduranti inadempienze già stigmatizzate in sede amministrativa che stanno procurando grave nocumento alla mia città particolare attenzione chiederò che venga rivolta alla liceità della presunta operazione di cessione del credito operata senza darne preventiva comunicazione al concedente che indubbiamente sta creando allarme e dubbi tra i cittadini che stanno pagando le loro bollette ad una società che nulla ha a che fare con il servizio idrico l idv sta con campoli ecco i motivi l intervento di giancarlo tumiatti spiega le ragioni della scelta siamo in piena campagna elettorale e come sempre personaggi che si affacciano alla finestra per la prima volta hanno da discriminare chi ha già lavorato per anni per il territorio non credo che si possa fare tutto con un tocco di bacchetta magica i buoni consigli possono essere presi in considerazione ma per poi portarli a termine ci vogliono i fatti non è tutto oro quello che luccica ad intervenire sulla campagna elettorale 2012 è giancarlo tumiatti membro della segreteria comunale di sezze e provinciale de l italia dei valori che in una nota spiega i motivi della fiducia del direttivo del partito nei confronti della candidatura di andrea campoli guidare un amministrazione non è cosa facile e non lo è stata per il sindaco uscente che ha dovuto tenere la situazione molto difficile in mano l idv se in questi anni passati ha criticato la giunta è stato solo per avere un confronto costruttivo con la stessa amministrazione a favore del cittadino arrivando al percorso da oggi intrapreso perché sicuri che non c è nessun alternativa secondo noi l unico in grado di poter dare una sterzata nel nostro territorio per quanto riguarda la nostra lista abbiamo deciso di presentarne una giovane con 14 candidati consiglieri che non hanno mai partecipato precedentemente ad una tornata elettorale su 16 candidati inserendo 5 donne rifiutando richieste da parte di personaggi con un buon bagaglio di voti se avessimo fatto questo saremmo stati il secondo partito di sezze ma in questo modo non avremmo avuto rispetto per il resto dei nostri candidati l idv setina conclude tumiatti ­ offrirà massimo impegno con il candidato andrea campoli 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 latina importante colpo contro la criminalità 34 arresti nell ambito dell operazione caronte di simone di giulio un importante colpo contro la criminalità organizzata è stato messo a segno nei giorni scorsi dagli agenti della squadra mobile di latina e roma e quelli dell anticrimine circa cento poliziotti che nell ambito dell operazione caronte ha portato all emissione di 34 ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip tiziana coccoluto 29 in carcere e cinque agli arresti domiciliari notificate ad altrettanti membri delle famiglie ciarelli e di silvio associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di reati in materia di detenzione porto e cessione illegale di più armi da sparo omicidi tentati omicidi lesioni incendi rapine estorsioni usura trasferimenti fraudolenti di valori e cessione di sostanze stupefacenti questi i reati contestati nel fascicolo che si riferisce a fatti risalenti alla guerra criminale del 2010 e altro una fase ­ ha commentato il procuratore aggiunto nunzia d elia ­ che raccoglie un grande sforzo investigativo un legame criminale tra le due famiglie segnato anche dall elemento culturale si è istaurato all indomani del tentato omicidio nei confronti di carmine ciarelli episodio che ha scombussolato gli equilibri criminali della città alcuni aspetti dell inchiesta potrebbero essere legati all omicidio di massimiliano moro e ad alcune sparatorie avvenute nel capoluogo pontino più chiari appaiono i contorni dei tentati omicidi che si sono consumati a maggio del 2010 nei confronti di maurizio santucci e silvio savazzi raggiunti da alcuni colpi di arma da fuoco nella zona di via pionieri della bonifica secondo gli inquirenti il ruolo di mandante sarebbe da attribuire a costantino di silvio detto patatone mentre gli esecutori sarebbero carmine di silvio e vincenzo falzarano carmine e costantino sarebbero responsabili anche dell agguato ai danni di francesco annoni abbiamo cercato di rispondere a una città che chiedeva sicurezza ­ ha commentato il capo della squadra mobile cristiano tatarelli ­ attraverso grandi sforzi che ci hanno permesso di riuscire a portare ai processi svolti fino ad oggi queste persone in stato di detenzione dai riscontri ci potrebbero essere responsabilità nei confronti di carmine ciarelli considerato il mandante di due spedizioni punitive nei confronti di gianfranco fiori il giovane che era stato arrestato con l accusa di aver provato ad uccidere lo stesso ciarelli con sette proiettili davanti al bar sicuranza nel quartiere pantanaccio secondo gli inquirenti ciarelli con la collaborazione di carmine di silvio e mattiuzzo avrebbe incaricato ciappola esposito e papa di uccidere fiori il carattere pervasivo di questi gruppi ­ ha spiegato il questore di latina alberto intini ­ ha reso difficoltoso il lavoro delle forze dell ordine questa è una grande opera di rassicurazione per i cittadini isola pedonale sì ma tutti i giorni la proposta del partito democratico di simone di giulio siamo favorevoli all isola pedonale in centro ma che sia tutti i giorni come accade nella maggior parte delle grandi città italiane non soltanto una domenica per fare un po di propaganda ad intervenire sulla proposta del comune di chiudere al traffico il centro di latina il prossimo 20 maggio sono i consiglieri comunali del partito democratico fabrizio porcari e alessandro cozzolino che commentano così la decisione dell amministrazione commentano la decisione del comune di chiudere al traffico il centro di latina il 20 maggio secondo i consiglieri si tratta di un evento quasi simbolico serve invece un serio piano del traffico ­ spiega cozzolino ­ e ci vuole uno studio vero dei flussi di traffico in modo da poter gestire anche la chiusura del centro la diminuzione del numero dei parcheggi le diverse traiettorie senza caos pensando anche ai percorsi per i diversamente abili aggiunge porcari come partito democratico puntiamo sulla mobilità sostenibile si dovrebbe creare un vero sistema di piste ciclabili con parcheggi di scambio legando anche i percorsi ciclabili al trasporto pubblico magari permettendo che sui mezzi pubblici sia possibile trasportare le due ruote un modo per rendere la città più aperta e vicina alle esigenze di tutti 6

[close]

p. 7

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 latina allarme ludopatia zuliani combattere la dipendenza da gioco di luca morazzano ludopatia ovvero dipendenza dal gioco un fenomeno purtroppo in aumento in italia e latina non fa eccezione a tal proposito si è espresse la consigliera zuliani l episodio dei due genitori che dimenticano i figli nell auto per ore inseguendo il sogno di una vincita alle slot machine non può lasciarci inerti la politica deve elaborare una risposta immediata ed efficace sono in pericolo le parti più fragili della nostra comunità e i costi sociali sono devastanti negli ultimi due-tre annic è stato un aumento esponenziale di attività commerciali che hanno istallato al proprio interno apparecchi per il gioco d azzardo in particolare videopoker e slot machine questi esercizi commerciali sono così vicini l uno all altro che in cinquanta metri di uno stesso marciapiede se ne contano fino a 5 abbiamo fatto di vizio privato pubblica virtù imponendo il pagamento di una quota di percentuale alquanto redditizia per le casse dello stato rispetto ad un vizio tollerato socialmente perché patrocinato dallo stato secondo un recente rapporto dell associazione libera dal titolo azzardopoli ­ il paese del gioco d azzardo pubblicato nel gennaio 2012 il gioco d azzardo costituisce la terza impresa del paese con i suoi 76,1 miliardi di euro di fatturato legale ma siamo in grado di quantificare il costo sociale di questa operazione È aberrante l azione di uno stato che possiamo paragonare ad una madre che con una mano ti spinge dentro al precipizio e con l altra ti aiuta dopo che sei caduto e mi riferisco al fatto che pubblicizza e incentiva al gioco mentre poi deve offrire contestualmente un assistenza costosissima alle conseguenze devastanti sulle famiglie già impoverite dall assenza di lavoro e mandate letteralmente al lastrico o a delinquere da perdite economiche dovute al gioco compulsivo la ludopatia è una «vera e propria forma di dipendenza patologica» che mette in discussione la sopravvivenza economica delle famiglie e ancora non è inserita nell elenco delle malattie riconosciute dal servizio sanitario nazionale non possiamo assecondare un comportamento schizofrenico e contemporaneamente subirlo il gruppo del partito democratico ha pronta una mozione che sottoporrà ai colleghi consiglieri della maggioranza per avviare un percorso che dia non solo risposte all urgenza ma soprattutto investa in prevenzione vogliamo tutelare quelle categorie più esposte attraverso azioni e scelte di coraggio che sappiano armonizzare l offerta del gioco con i rischi che questo comporta e regolamentare la loro presenza sul nostro territorio cittadino in modo responsabile rotary contro il diabete una giornata dedicata alla prevenzione di luca morazzano una giornata dedicata alla prevenzione del diabete dell obesità e dell ipertensione arteriosa promossa dal rotary international distretto 2080 lazio roma e sardegna l appuntamento per latina è in piazza del popolo domenica 22 aprile dalle ore 9:00 alle 18:00 l obiettivo è quello di sensibilizzare la popolazione al problema del diabete identificare i casi di diabete non noto identificare i soggetti ipertesi e quelli obesi attraverso la collaborazione di medici infermieri tecnici di laboratorio e volontari oltre che di soci rotariani e rotaractiani l iniziativa a cui aderiscono 16 club del distretto 2080 è realizzata in collaborazione con il corpo infermiere volontarie della croce rossa italiana rotaract club confederazione a.n.te.l assiatel/aitic federazione nazionale diabete giovanile fdg e coordinamento laziale associazione diabetici il presidente del rotary club latina ivan simeone spiega l iniziativa tutti i cittadini sono invitati a partecipare lo screening è gratuito saranno effettuati dei test per la misurazione della glicemia sarà rilevata la pressione arteriosa e saranno raccolti i dati relativi al peso all altezza e circonferenza della vita al termine del percorso sarà rilasciato un attestato del grado del rischio e saranno fornite raccomandazioni sullo stile di vita e su eventuali ulteriori indagini oltre che consigli dietetici ancora una volta il rotary si mette al servizio della città l evento avrà luogo in contemporanea in vari comuni del lazio a roma presso piazzale flaminio e presso il piazzale antistante l`auditorium parco della musica in viale de coubertin 30 a monterotondo in piazza giovanni paolo ii a zagarolo in piazza s maria a tivoli in piazza garibaldi ad anzio in piazza garibaldi a sezze in piazza ferro di cavallo ad aprilia in piazza roma a rieti l evento si svolgerà sabato 21 aprile in piazza vittorio emanuele ii mentre domenica 29 aprile l appuntamento è a velletri in piazza cairoli e a cisterna di latina in piazza 19 marzo ad albano e a formia la giornata di prevenzione del diabete obesità ed ipertensione arteriosa si svolgerà a metà maggio 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 pontinia vicenda trasco autogol dell opposizione la corte dei conti condanna al pagamento di 831mila euro di roberto tartaglia venerdì 13 tanto per tener fede alla sua fama ha portato anche stavolta la sua sventura e le vittime sono stati i due esponenti dell opposizione torelli e mochi si parla del caso tra.sco che ha visto condannati al risarcimento di oltre 831mila euro complessivi alcuni esponenti dell amministrazione comunale con sentenza emessa dalla corte dei conti e si parla della contestuale richiesta di decadenza dei suddetti amministratori avanzata da torelli e mochi durava ormai da alcune settimane infatti la diatriba tra maggioranza e opposizione in merito alla presunta incompatibilità degli amministratori coinvolti nel caso tra.sco il tutto era iniziato con una mozione presentata dai consiglieri di opposizione paolo torelli e giuseppe mochi la mozione chiedeva la decadenza del sindaco tombolillo oltreché del suo vice pedretti di patrizia sperlonga di mantova e del consigliere d opposizione allora di maggioranza ernesto bilotta fino a qualche tempo fa schierato politicamente proprio con torelli e mochi nonché candidato sindaco della lista i due richiedenti facendo seguito al mancato pagamento del dovuto da parte dei diretti interessti s erano appellati all articolo 63 del tuel il testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali che al comma 6 dichiara l incompatibilità per colui che avendo un debito liquido ed esigibile rispettivamente verso il comune o la provincia ovvero verso istituto od azienda da essi dipendenti è stato legalmente messo in mora e al comma 5 sancisce che è incompatibile anche colui che per fatti compiuti allorché era amministratore o impiegato rispettivamente del comune o della provincia ovvero di istituto o azienda da esso dipendente o vigilato è stato con sentenza passata in giudicato dichiarato responsabile verso l ente istituto od azienda e non ha ancora estinto il debito la questione era diventata così spinosa che il presidente del consiglio comunale argeo perfili aveva deciso di inserirla come punto all ordine del giorno del consiglio del 13 aprile ma la maggioranza ha giocato bene le sue carte e ha dato vita ad un consiglio infuocato e pieno di sorprese nel corso della seduta infatti è emerso che i diretti interessati hanno già versato lo scorso 5 aprile quanto dovuto prima parte della sventura tutti tranne bilotta seconda parte a questo ed ecco la terza parte della sventura lanciata dal venerdì 13 proprio un consigliere di opposizione giuseppe belli si è lanciato contro l iniziativa richiamando i due colleghi che hanno avanzato la richiesta anzi solo torelli a dire il vero poiché mochi era assente ad una politica vera proprio da belli è partita 8 infatti la richiesta del ritiro del punto all ordine del giorno pontinia necessita di risposte non di guerre e scontri di questo tipo È ora di dire basta ha asserito belli con applausi e ampio consenso di tutta l aula consigliare ma mochi non ci sta non vuole far la parte di chi si dà alla fuga e chiarisce a distanza che non ha potuto partecipare alla seduta a causa di un impegno lavorativo preso già da alcuni mesi e asserisce che tombolillo e gli altri hanno pagato perché gli è stato imposto dalla sentenza se non ci fosse stata il loro ruolo sarebbe di certo decaduto e ne ha anche per giuseppe belli dal quale dice si aspettava un atteggiamento più intransigente asserendo che per lui gli unici veri strumenti per fare opposizione e controllare gli atti amministrativi sono i tribunali un affermazione triste che fa pensare ad un opposizione senza armi se non quelle giudiziarie intanto è stato accolto il ricorso in cassazione proposto dagli amministratori coinvolti nella vicenda e a breve si verrà a conoscenza del verdetto ma le domande che ci si pone in merito a questa strana vicenda sono molte la prima come si pensava di far passare il punto si credeva forse che in consiglio la mozione di decadenza sarebbe tata votata anche dai diretti interessati e dal resto della maggioranza che senso ha continuare a farsi la guerra anziché lavorare in modo corale per il paese infine dove sono i 90mila euro che sciscione scirocchi battisti novelli verdecchia e lo stesso mochi devono restituire per aver percepito il 100 dello stipendio da amministratori mentre svolgevano altri lavori al contrario di quanto sancito dal tuel perché non sono stati ancora restituiti ed è stato necessario mettere in mezzo gli avvocati del comune?

[close]

p. 9

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 maenza il cimitero cresce ancora i nuovi ossari sono 84 di luca morazzano di marco martelletta il cimitero comunale cresce ancora il frutto dei lavori degli scorsi anni arriva a compimento con la disponibilità di nuove aree l ampliamento si era reso necessario visto l esaurimento progressivo dei precedenti spazi e con l aumento demografico e conseguente immancabile accrescimento del numero dei defunti nel corso degli anni si è deciso di provvedere a dotare il cimitero di nuove aree dopo la consegna dei nuovi loculi per la sepoltura dei propri cari adesso arrivano anche i nuovi ossari l ordinanza numero 257 del 6 aprile emanata dal sindaco mastracci porta a conoscenza della cittadinanza che l amministrazione comunale nell ambito degli interventi di ampliamento del cimitero comunale nel settore sud ovest ha realizzato ottantaquattro ossari per la tumulazione dei resti mortali per capirci i resti dopo la prima dissepoltura anni dopo la dipartita a tal fine i cittadini interessati alla concessione potranno inoltrare la propria prenotazione agli uffici del comune la stessa ordinanza stabilisce anche il prezzo per la concessione degli ossari che è stabilito nella cifra di euro 460 cadauno per gli interessati l ufficio tecnico comunale è a disposizione negli orari di apertura per fornire ulteriori informazioni e moduli per avviare le pratiche di prenotazione con la speranza e l augurio aggiungiamo noi che per ogni cittadino il motivo di pensare a tale esigenza sia il più lontano possibile per ovvi motivi e emergenza strade le rose chiusa via delle fontane impercorribile e farneto colabrodo di luca morazzano una via chiusa una disastrata e una pericolosa lo stato di salute delle strade maentine se non è ai minimi storici comunque non è proprio al meglio ricordate via le rose di cui parlammo nei mesi scorsi per segnalarne diverse criticità sconnessioni del manto asfaltato rischio frane e cumuli di rifiuti la situazione è peggiorata e chi adesso vuole provarla a percorrere la troverà chiusa il segnale di accesso apposto sulla sbarra che ne impedisce il passaggio è in bella vista e accanto c è l ordinanza del sindaco che ne comanda la chiusura il motivo una frana che ha portato dei massi a cadere sulla strada dei massi che si sono staccati dal pendio della montagna e c è chi parla anche di un albero caduto non abbiamo potuto verificare la veridicità in quanto la stessa ordinanza impedisce il transito veicolare e pedonale di un crollo però parla anche l ordinanza numero 20 del 16 aprile 2012 che impone la chiusura temporanea al traffico veicolare e pedonale della strada comunale le rose il provvedimento si è reso necessario in seguito alla caduta di un masso dalla montagna di san martino precipitato sulla sede stradale per garantire la pubblica e privata incolumità la chiusura è comandata a fini precauzionali in attesa di verifiche e quindi per un lasso di tempo ancora da stabilire la pratica è infatti stata tempestivamente trasmessa al comando della stazione del corpo forestale dello stato sita a priverno e alla locale stazione dei carabinieri immediata è stata la predisposizione e il posizionamento di adeguata segnaletica sulla strada in questione mentre quanto prima si spera che possa arrivare la programmazione e poi la realizzazione dei necessari lavori di ripristino e messa in sicurezza che precederanno la riapertura della strada intanto a necessitare di un intervento è anche via delle fontane la via che dalla piazza di accesso al paese santa reparata scende verso quello che erano le fontane dove le donne lavavano i panni soprassedendo lo stato di abbandono dello stesso fontanile anche la sede stradale lungo la quale abitano circa una decina di famiglie è ridotta ai minimi termini in particolare quando piove salire o scendere sia con le automobili che a piedi diventa proibitivo oltre che molto pericoloso e la situazione con il tempo è destinata a peggiorare finora richieste scritte e a voce da parte degli abitanti sono state disattese ma la speranza è che l intervento arrivi prima che arrivi qualche incidente ultima segnalazione la riserviamo per la campagna su via farneto nel tratto di via che risale verso la montagna la sede stradale è stata danneggiata vistosamente dalle piogge oltre che dal transito di mezzi rurali e di lavoro buche come crateri nascondo specialmente quando ripiene di acqua insidie nemmeno troppo velate per l integrità degli stessi veicoli e con la stagione buona anche per le passeggiate a piedi sperare nella solita rattoppata pre-elettorale è lecito ma le elezioni distano ancora un anno troppo per sperare che non succeda nulla 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 priverno questione lsu il comune si difende risposta dell ente agli affondi della picozza di mario giorgi torniamo per evidente dovere di cronaca un attimo sulla vicenda dei lavoratori socialmente utili elvira picozza consigliere comunale del partito democratico martedì 10 aprile aveva sparato a zero contro il sindaco umberto macci per aver rifiutato a suo dire lsu a costo zero dalla xiii comunità montana a differenza di altri comuni che invece davanti all offerta dell ente montano lepino avevano tirato un sospiro di sollievo e ringraziato la stessa comunità montana per la preziosa collaborazione istituzionale picozza nel suo intervento si chiedeva cosa avesse spinto il sindaco di priverno in un momento di crisi profonda come quella in corso a rifiutare forza-lavoro qualificata a costo zero resa disponibile dalla xiii comunità montana e aveva definito quella scelta sconcertante aggravata dalla decisione di affidare a terzi quegli stessi servizi che i lavoratori socialmente utili gestivano egregiamente sperperando in tal modo i soldi dei cittadini per lavori che potevano essere espletati a costo zero venerdì 13 aprile vale a dire appena tre giorni dopo il sindaco macci per il tramite del suo staff emetteva un suo comunicato nel quale si riferiva di un incontro avvenuto in comune tra la responsabile provinciale della cgil cristina compagno lo stesso sindaco ed alcuni assessori comunali e la sindacalista ­ si leggeva in quella nota ­ avrebbe chiesto agli amministratori di fare il punto della situazione anche alla luce di alcune voci che circolano in base alle quali qualche ente si sarebbe attivato per la firma di una convenzione cosa che ha generato nuove aspettative nei lavoratori creando non poche illusioni durante il confronto tra parte sindacale e amministrazione sarebbe stata ribadita la situazione di grave disagio in cui si trovano a vivere i 32 lsu e soprattutto il fatto che l unico interlocutore al momento che può intervenire su tale problematica rimane la regione lazio non solo ma la compagno ­ si legge sempre nella nota del comune avrebbe concordato sulla impossibilità di procedere stando così le cose ad alcuna forma di assunzione alla luce della normativa e della proposta della stessa regione la speranza ­ aveva poi dichiarato l assessore al personale angelo miccinilli ­ come espresso da più parti è che si finisca di giocare sul bisogno reale dei lavoratori e si smetta di fare demagogia cercando invece di fare pressioni affinché chi può e deve affronti il problema suggerendo una soluzione quanto più immediata possibile ma la storia della comunità montana allora è vera o no se vera perché non se ne è parlato tra amministratori e sindacalista e se non è vera perché non è stata smentita come stanno effettivamente le cose sembra davvero il caso di dire che in medio stat virtus e cioè che tra chi afferma a e chi afferma b ci sono oltre trenta persone con relative famiglie che vivono il dramma della disoccupazione in attesa non si sa ancora bene di chi e di che cosa fossanova borgo sant antonio e san martino riqualificazione varato il progetto presentato da d annibale tonio il parco del castello di san martino e l area attrezzata alle spalle dell abbazia di fossanova si tratta per lo più di spazi ludici dove dovrebbero essere posizionate nuove attrezzature nel progetto proposto dal consigliere d annibale è prevista l implementazione degli spazi destinati al gioco ovviamente dove già esistono con posizionamento di ponti tibetani teleferiche con scivoli di nuova generazione e altalene oltre ad un prato antitraumatico per la sicurezza dei bambini fruitori delle nuove attrezzature in più ­ ha sottolineato il consigliere d annibale ­ saranno realizzati percorsi pedonali ed eventuali punti di ristoro negli spazi attrezzati verranno anche installati cestini per i rifiuti e nuove panchine con la speranza che atti vandalici piuttosto frequenti in passato non vanifichino opportunità di gioco per i bambini e di relax per gli adulti accompagnatori il tutto comincerà a prender corpo solo dopo l approvazione del bilancio di previsione 2012 visto che i lavori saranno realizzati con fondi comunali ma.gi il consigliere comunale ­ ovviamente di maggioranza ­ marco aurelio d annibale ha presentato il progetto e la giunta municipale l ha fatto proprio naturalmente approvandolo si tratta di un progetto di riqualificazione di tre specifiche zone del territorio comunale e precisamente il giardinetto di borgo s an10

[close]

p. 11

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 priverno città nuove sui lepini si è costituito il nuovo gruppo pro polverini di mario giorgi la governatrice del lazio renata polverini sbarca anche a priverno nel senso che il suo movimento politico denominato fondazione città nuove che territorialmente ha come leader gianfranco sciscione presidente dell ater latina e già candidato a sindaco nella città di terracina prova a mettere le radici anche nel centro collinare lepino il gruppo di città nuove che si è appena costituito a priverno ha come referenti locali ludovico caradonna fabio carfagna francesco palluzzi domenico sciscione e sandro paglia e sono stati proprio loro a presentare questa nuova forza che si va a collocare nella geografia politica privernate in un comunicato di poche righe il gruppo di priverno di città nuove dichiara di aver strutturato e di essere impegnato nel rappresentare e integrare quanto più possibile questa nuova entità politica che al contempo di altre realtà istituzionali sarà pronta per affrontare nella prossima tornata elettorale le amministrative del comune di priverno questo movimento hanno sottolineato caradonna carfagna palluzzi sciscione e paglia si prefigge lo scopo di estendere attraverso la partecipazione democratica con la d maiuscola a ogni cittadino l invito a partecipare alla formazione e ideazione di nuove iniziative sociali economiche e culturali delle quali il gruppo si farà promotore presso le competenti aree di appartenenza questo movimento ­ precisano ancora i cinque referenti ha l ambizione di mettere al centro del progresso futuro l uomo e non le sue sostanze l ambiente e non esclusivamente le sue risorse la fondazione città nuove inoltre afferma perentoriamente che è finito il tempo di coloro che hanno scambiato il loro ruolo politico di rappresentanza per una investitura pro tempore inoltre il movimento ha un desiderio e un ambizione il desiderio è quello di un nuovo protocollo etico per la politica e i suoi rappresentanti mentre l ambizione è quella di essere rappresentativi delle necessità di questo territorio troppo spesso utilizzato come trampolino di lancio per politici di cui localmente non si è mai sentito parlare e mai hanno promosso progetti destinati ad esso ora però sarà interessante vedere quale sarà il gioco delle alleanze cui città nuove darà vita considerato che a priverno nell ambito del centrodestra vi sono schieramenti ben definiti e riconducibili a partiti consolidati il pdl dell assessore provinciale fabio martellucci e l udc di guglielmo volpe e amministratori ed esponenti politici che da qualche anno pur riconoscendosi nello schieramento di centrodestra non sono collocati all interno di alcun partito ufficiale e a priverno si sa tra una dozzina di mesi si vota per il rinnovo del consiglio comunale e per eleggere il nuovo sindaco dopo il decennio di amministrazione macci multiservizi dipendenti ancora senza stipendi sono trascorsi mesi ed anni ma la situazione resta senza soluzione passano i mesi e gli anni ma le problematiche sono sempre le stesse e si ripresentano con cadenza quasi sistematica ritardi nei pagamenti degli stipendi per i dipendenti della società che gestisce importanti servizi sociali per conto del comune di priverno la considerazione polemica quanto preoccupata è del consigliere comunale del partito democratico elvira picozza sono ­ sottolinea lavoratori e lavoratrici della società multiservizi ai quali ancora una volta vogliamo dare voce per evidenziare i disagi da loro vissuti e che si fanno sempre più stringenti vista la grave crisi soprattutto in quest ultimo periodo «continui rinvii e promesse di pagamento ma non c è mai una scadenza e riceviamo i nostri compensi con sempre maggiore ritardo lo stipendio di dicembre 2011 lo abbiamo preso ad aprile 2012 e così via i ritardi si accumulano chissà quando potremo avere la tredicesima?» si lamentano i lavoratori che chiedono più trasparenza nella gestione del servizio una condizione di incertezza e precarietà che impedisce ai lavoratori di svolgere con serenità il proprio compito dovendo affrontare una quotidianità che spesso diventa vera emergenza per assicurare il minimo vitale ai propri congiunti ha spiegato una rappresentante sindacale della categoria un futuro sempre più incerto insomma per questi lavoratori la cui condizione è nelle mani di un amministrazione che ­ afferma picozza non li retribuisce regolarmente ma che a loro oltre alle prestazioni lavorative richiede inderogabilmente il pagamento di imu tarsu e addizionali varie ma con quali soldi possiamo pagare tasse e balzelli si domandano i lavoratori se il nostro esattore è anche il nostro inadempiente datore di lavoro il disagio si fa sempre più grave ­ conclude elvira picozza a causa della mancanza di regolarità nel pagamento degli stipendi che mette in difficoltà le famiglie dei lavoratori per molte delle quali questa retribuzione rappresenta l unica fonte di reddito sono una quarantina gli operatori che lavorano nella multiservizi alcuni dei quali non sapendo più cosa fare hanno deciso di rivolgersi agli organismi istituzionali preposti alla loro tutela affinché vengano rispettati i loro diritti e la loro dignità ma.gi 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 bassiano un convegno per spiegare l utopia i risultati del progetto di borgo solidale che ha dato frutti di luca morazzano un modo nuovo per diffondere il progetto con cui la cooperativa sociale utopia 2000 onlus ha reso bassiano un piccolo comune sui monti lepini un borgo solidale in cui benefici e vantaggi si riverberano con successo tra gli abitanti della comunità locale dal non profit al for benefit ovvero produrre benefici e vantaggi fare impresa sociale mostrando la finalità per cui si genera lavoro e ricchezza per spiegare tale progetto considerato ormai perfettamente replicabile anche in comuni ben più grandi la cooperativa sociale ha organizzato per sabato 21 aprile alle 9:00 presso l auditorium comunale di bassiano un apposito convegno sarà il modo per raccontare esperienze tracciare un profilo del borgo solidale per capirne bisogni e necessità tre le relazioni in programma aprirà massimiliano porcelli presidente della stessa cooperativa utopia 2000 con il progetto di utopia dalla cooperativa di comunità al borgo solidale seguirà marco clio veronesi docente presso l università roma tre con dal no profit al for benefit l economia no profit ai tempi della crisi concluderà fabio nestola ricercatore anfi associazione nazionale familiaristi italiani con un intervento su la giustizia familiare e i diritti dimenticati alle relazioni seguiranno le testimonianze di chi in veste diversa è attore del progetto di utopia l alpinista daniele nardi il professor sergio tresca il musicista e ricercatore di musica popolare marco delfino il presidente dello slow food della provincia latina tommaso jacovacci il poeta e saggista antonio veneziani esperienze diverse che si intersecano si mescolano e si scambiano all interno della comunità bassianese realizzando grazie al lavoro della stessa cooperativa l idea di borgo solidale concluderà il convegno gianni palumbo portavoce del forum terzo settore lazio interverranno al convegno costantino cacciotti sindaco di bassiano giovanbattista onori assessore ai servizi sociali di bassiano domenico guidi consigliere provinciale giovanni di giorgi sindaco di latina carla amici sindaco di roccagorga vittorio misiti sostituto procuratore della repubblica ­ tribunale di frosinone stefano zappalà assessore al turismo regione lazio emiliano scinicariello presidente legacoop latina pino bongiorno responsabile welfare legacoop lazio infine sono stati invitati il prefetto di latina antonio d acunto il presidente del tar del lazio sezione iii franco bianchi il consigliere regionale claudio moscardelli il garante dei detenuti per il lazio angiolo marroni il sindaco di sezze andrea campoli il presidente del consiglio comunale di sezze giovanni zeppieri il sindaco di cori tommaso conti il sindaco di norma sergio mancini il consigliere comunale di sezze ernesto di pastina e il presidente legacoop lazio stefano venditti sermoneta poste ancora chiuse interrogazione di sollecito di scarsella dell amministrazione a mesi di distanza il problema è ancora insoluto nei giorni scorsi dall opposizione è arrivato un nuovo sollecito per la prosecuzione lavori nella sede dell ufficio postale a sollevarlo il consigliere del pd antonio scarsella le opere riprese nei primi giorni di marzo dopo una prima pausa si sono di nuovo arenate lasciando i cittadini nella incertezza di poter unicamente utilizzare quando è operativo lo sportello mobile in piazza nel suo intervento antonio scarsella si rivolge al sindaco sottolineando come l ufficio postale sia un servizio primario ed irrinunciabile assieme alla istituzione di un banco posta la ripresa dei lavori va incentivata e velocizzata per ottemperare gli impegni di solerzia assunti con i cittadini scarsella nell interrogazione presentata intende inoltre conoscere con quali atti formali sono stati approvati e finanziati i lavori di ristrutturazione e di adeguamento dei locali delle poste quali i tempi reali per la ultimazione dei lavori quale sia infine la certezza della operatività della struttura mobile e le soluzioni alternative eventualmente percorribili per mantenere il funzionamento dello sportello nel centro storico l.m ancora non sono terminati i lavori per il ripristino dell ufficio postale in paese e le polemiche non mancano alla faccia della celerità promessa all insorgere dei disagi che hanno portato alla chiusura da parte 12

[close]

p. 13

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 cultura sezze tempo di carciofi tempo di sagra i commercianti sperano che attragga più turisti della passione di paola bernasconi domenica 22 aprile xliii sagra del carciofo sezze al momento della chiusura del giornale non abbiamo notizie sulle attività che si svolgeranno durante la giornata della sagra tranne una il mat spazio teatro di via san carlo sarà infatti aperto al pubblico con un esposizione d arte contemporanea e lo spettacolo di burattini di alfredo giraldi burattinaio erede dell antica tradizione napoletana diplomato alla scuola delle guarattelle di bruno leone porterà a sezze pulcinella teresina capa di provolone e tutti quei personaggi che nascono letteralmente dalle sue mani per riempire gli occhi e le orecchie di spettatori piccoli e non ecco invece gli eventi che come ogni anno anticipano la sagra iniziando a sperare che il maltempo faccia quello che deve fare e ci abbandoni ad aprirla ufficialmente c ha pensato giovedì ignazio romano che presso la sala polifunzionale delle colonne di tito in via roma ha presentato il mio punto di vista 2002 ­ 2012 una proiezione fotografica che racconta sezze la proiezione di foto sezze 2002-2012 in estrema sintesi è la mia dichiarazione d amore per questo paese ­ così spiega l autore ­ senza nessuna pretesa artistica ma anche senza alcuna adulterazione le immagini proposte giovedì 19 aprile presso la sala le colonne di tito 302 foto per una durata di circa diciassette minuti accompagnati da brani musicali a cui sono particolarmente affezionato raccontano con estrema semplicità la vita il fermento sociale le emozioni gli avvenimenti e la bellezza del posto dove sono nato e ho vissuto la speranza è che questo sentimento possa essere condiviso da altri in particolare dai giovani e dai giovanissimi miei conterranei infatti io credo che l immagine è il primo e il più importante mezzo di comunicazione della nostra specie sul nostro pianeta così come nell universo per questo motivo una fotografia lascia dentro ogni persona un segno indelebile i ricordi evocano immagini la musica i sogni i sentimenti tutto è immagine e l immagine attraverso la tecnica della fotografia è il mezzo di comunicazione che preferisco e pratico da più di trent anni la mia prima foto è del 1980 e ritrae la capocroce un caratteristico vicolo di sezze che per nostra fortuna è rimasto intatto negli anni e la fortuna per me è trovare persone che condividono la passione per il bello e ne comprendono l importanza e la ricchezza un immagine fa la fortuna di un territorio una comunità attenta protegge la sua immagine e trasmette alle future generazioni l amore per essa spero di contribuire con le mie foto all immagine di sezze a questo è seguito la presentazione del volume della seconda edizione del concorso sezze in dialetto e l assegnazione dei premi per l edizione 2012 per oggi è invece prevista l inaugurazione della mostra nel 150° dell unità d italia la provincia di latina territori economia società istituzioni fermenti politici e culturali questioni e immagini a cura dell istituto per la storia del risorgimento italiano comitato di latina appuntamento alle 11 presso il museo archeologico interverranno il prof fausto orsini presidente comitato di latina dell istituto per la storia del risorgimento italiano il prof aldo di biaso dell università l orientale di napoli il prof vincenzo g pacifici dell università la sapienza di roma e la prof.ssa anna giorgi dirigente scolastico dell i.s.i.s.s pacifici e de magistris di sezze per questa sera potete invece scegliere tra gli studenti dell i.c sezze bassiano e del circolo didattico sezze melogrosso che si esibiranno presso l auditorium m costa in danze folkloristiche scenette canzoni e poesie in dialetto setino e la musica live in piazza iv novembre con la band blasco non ci casco per sabato giorno di vigilia della sagra del carciofo sono previsti altri due eventi alle 17 sempre presso il costa sarà la volta dei ragazzi del centro diurno c tamantini che proporranno lo spettacolo sezze bello mentre la sera in piazza si esibiranno gli ex a norma un convegno sulle donne importante appuntamento questo sabato alle ore 16:30 presso il museo civico archeologico di norma in occasione della xiv settimana della cultura evento promosso dal mibac dal 14 al 22 aprile 2012 la consulta delle donne per le pari opportunità presenta il convegno la bellezza mito storia modernità l evento è patrocinato dall assessorato alla cultura e dall assessorato alle pari opportunità del comune di norma sono gli organizzatori a spiegare i motivi conduttori oggetto del convegno la bellezza argomento ad ampio spettro il quale da sempre ha giocato un ruolo prominente nella filosofia nell arte nella letteratura e non meno nella vita di ogni individuo i relatori affronteranno il tema proposto analizzandolo in tutte le sue forme ad aprire la serie degli interventi coordinati da catia sampaolesi presidente della consulta delle donne sarà il sindaco di norma sergio mancini 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 cultura proposte per il weekend tempo permettendo c è l imbarazzo della scelta di paola bernasconi non può piovere per sempre tanto per citare e tanto per sperare che veramente questa pioggia ci lasci stare e allora pensiamo più che altro al fatto che è venerdì almeno immaginiamolo visto che mentre scrivo è martedì pomeriggio fuori c è un tempo da schifo e la settimana lavorativa è lontana dall essere terminata ma tant è iniziamo inizio a pensare a quello che c è da fare e vedere ora che si ha avrà tempo libero partiamo per comodità dal pomeriggio oltre agli eventi setini di cui potete leggere in queste pagine a cisterna di latina presso l aula consiliare del comune verrà presentato il libro roffredo caetani la personalità la cultura la musica dalle 17.30 potrete dedicarvi alla letteratura per poi ascoltare il coro voci del sile di quinto di treviso la sera invece è tutta per latina dove vi si offrono intrattenimenti di musica live di ogni genere il circolo hemingway di piazza moro vi stupisce con monocrom latina paranoica esperimenti rumoristici postmoderni inizio ore 22 all easy going di via lago ascianghi si esibiscono invece chiazzetta e skuba mentre al rockin ci sono i bad monkey con i soundtrack per sabato si passa all arte con l inaugurazione della mostra percorsi una personale del pittore giuseppe ellul cardone che sarà visibile presso la casa del combattente di piazza s marco a latina fino al 29 aprile al teatro d annunzio alle 21 c è invece carlo buccirosso con il miracolo di don ciccillo per la musica scegliete tra il concerto del bassi bravo duo con aldo bassi alla tromba e alessandro bravo al pianoforte spazio corde e la red hot chili peppers cover band the peppers the rockin il mat spazio teatro di sezze vi propone invece alle 21 ne m oubliers pas la regia è di clemente pernarella mentre la protagonista è melania maccaferri per uno spettacolo tratto dalla biografia e dalle lettere di zelda sayre moglie di francis scott fitzgerald se invece siete amanti del mare e di tutto ciò che gli ruota intorno fate una passeggiata a gaeta oggi si inaugura lo yacht med festival la fiera internazionale dell economia del mare e della blue economy legata alla nautica al turismo alla pesca alla formazione alla portualità alla logistica e ai trasporti avete tempo fino a domenica 29 aprile e per essere aggiornati sul programma potete visitare il sito www.yachtmedfestival.com per domenica nuovo appuntamento al d annunzio di latina stavolta con cavalleria rusticana di p mascagni con ignacio encinas olga romanko e olivia andreini l evento è presentato da latina lirica ed avrà inizio alle 17.30 alle 21 passate invece al teatro moderno dove la compagnia di diana presenta lo spettacolo dal titolo guai a voi ricchi scritto diretto ed interpretato da giovanni scifoni e poi per fortuna che c è il 25 aprile giornata di festa che spezza la settimana e fa tirare un sospiro di sollievo se vi piace stare all aria aperta in canoa sul fiume cavata è quello che fa per voi tell ­ cat agenzia di servizi per i beni e le attività culturali propone questa gita che rientra nel programma passeggiando 2012 potrete pagaiare verso le sorgenti di monticchio godendo della pianura pontina attraverso un punto di vista tutto nuovo per gli appassionati facebook e poi ti arriva un comunicato c entra poco e niente con la cultura locale ma la notizia è interessante ed eccola qui dedicata a tutti ma soprattutto gli appassionati di facebook È nata dropgifts una nuova piattaforma di ecommerce che sfrutta le potenzialità del social network più famoso del web se siete quello che nel gruppo si occupa dei regali delle collette delle quote mai versate e mai restituite proponetelo e non avrete più problemi attraverso dropgifts infatti in pochi click potrete scegliere il regalo perfetto da donare tutti insieme all amico di turno presente in italia da marzo 2012 sfrutta infatti la viralità di facebook come attraverso questa piattaforma potrete selezionare e inviare una gift card ad amici e parenti ed organizzare così in modo facile e veloce regali di gruppo dopo aver selezionato il profilo del festeggiato s invitano gli amici in comune a partecipare e infine si procede al pagamento con carta di credito il fortunato 14 che riceve la gift card può utilizzarla direttamente online oppure a seconda del retailer presso i negozi fisici una sorta di colletta virtuale che rende tutto più semplice per tutti design beauty editoria elettronica food e viaggi sono le prime categorie merceologiche presenti sul sito ma sono molti i brand che vogliono aderire a questa nuova iniziativa lanciato in italia da alberto adorini e marino giocondi imprenditori trentenni provenienti dal mondo della consulenza aziendale e già avviato in altri paesi dropgifts è pronto a diventare in italia il referente più autorevole del social gift interpretando perfettamente il nuovo trend di crescita di internet sintetizzato nell acronimo so.lo.mo ovvero social-local-mobile social perché sfrutta facebook local perché propone un offerta targettizzata in base alla collocazione geografica dell utente mobile perché completa la sua offerta con una app scaricabile gratis per iphone che android p.b

[close]

p. 15

mondore@le numero 133 20 aprile 2012 musica consigli di soft rock di marco fanella ciao come va tutto apposto e il cane come sta e la zia grimilde questo tempo non accenna a migilorare ma quando arriverà la bella stagione ecco queste frasi sono un esempio chiaro di tipici luoghi comuni inseriti nelle conversazioni di ogni giorno ma a noi dei luoghi comuni non ce ne frega niente quindi cominciamo con un bel buona giornata a tutti cari ascoltatori che è meglio a proposito di luoghi comuni oggi andremo a sfatarne diversi avvalendoci ovviamente dell aiuto dei nostri fantomatici personaggi che settimanalmente imbrattano la pagina della musica cominciamo con suor gesualda che tutte le mattine alle cinque in punto si alza prega fa colazione poi via all asilo a far cantare ali d aquila e resta qui con noi ai bambini fin qui tutto regolare tranne il fatto che dopo una dura giornata la nostra impavida sorella ascolta gli stryper band anni ottanta christian metal dei quali sembra apprezzare molto il riuscitissimo album against the law gesualda adora la title track ma anche la cover shining star degli earth wind and fire l inno rock the people e la melodicissima lady asclepio è conosciuto da tutti come persona dal pessimo carattere tanto pessimo che quando passa per strada inizia a piovere a dirotto e tuoni e fulmini e scoppia la bufera nessuno sa che il nostro asky ha il cuore tenero nel salotto di casa sua assieme al suo tenero gatto cattivio accende l impianto e ascolta celine dion in my heart will go on oppure la compianta whitney houston di i will always love you e poi quando vuole roccheggiare un pochino gli steely dan di do it again oppure message in a bottle dei sempreverdi police che dire invece di paoletto batterista fino all osso di una band di rock veramente duro i gigasound che dopo le prove per riposare le orecchie mette su baby i love you dei bee hive rievocando i fasti di kiss me lycia oppure ascolta quasi commosso michael bolton che canta when i fall in love l avreste mai detto che un bruto come paoletto potesse fare ascolti del genere per finire parliamo di silvio ufficiale giudiziario freddo e spietato sul lavoro infallibile come una macchina viene e ti pignora tutto con distacco totale sembra quasi un automa tanto è zelante meccanico nell eseguire gli ordini quando torna a casa lo aspetta la sua famiglia scherza coi bambini aiuta la moglie in cucina e spara sorrisi smaglianti a destra e a manca mostrando un ottimo umore merito dei suoi ascolti serali in cuffia all night long di lionel richie e oye comova di santana buona musica rassegne per gli amanti di musica e cinema di paola bernasconi musica e cinema chi non è appassionato di uno o dell altro per non sbagliare ecco due rassegne che è giusto proporre in queste pagine per chi necessita di cinema piuttosto impegnato e impegnativo l istituto di cultura italo-tedesca propone presso il liceo scientifico majorana di latina questa rassegna cinematografica in lingua originale con sottotitoli in italiano reciproche visioni come i tedeschi vedono gli italiani e gli italiani vedono i tedeschi ogni giovedì fino al 3 maggio potrete vedere gratuitamente quattro film dopo il primo intitolato doichland si prosegue con chi l ha visto vucciria e pizza colonia tutte le proiezioni hanno inizio alle 18.30 e saranno presentate dalla dott.ssa gisella wirth presso l auditorium del conservatorio di latina è invece iniziata giovedì la ix stagione de i concerti di primavera dopo l ensemble di fiati si prosegue oggi alle 20.30 con l orchestra sinfonica del conservatorio respighi di latina diretta dagli allievi della scuola di direzione d orchestra sono previste delle repliche durante tutta la stagione per giovedì 26 aprile è previsto un recital del pianista marco marzocchi mentre il 3 maggio sul palco di esibirà sandro de palma il 10 maggio è la volta di un duo flauto e pianoforte mentre il 17 toccherà ad un concerto di pianoforte a quattro mani il 7 giugno si esibirà infine il chitarrista riccardo fiori dal 22 maggio al 1 giugno prenderà poi il via la terza edizione del festival le forme del suono scrittura interazione improvvisazione un occasione per seguire concerti seminari laboratori e maratone musicali 15

[close]

Comments

no comments yet