Gita a Rotzo

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

rotzo · vita al bostel 3000 anni fa maestra chiara

[close]

p. 2

· il bostel è un villaggio d altura in montagna · dai reperti ritrovati pare che fosse abbastanza sviluppato e avesse un economia ricca con contatti con altre popolazioni vicine i reti trentino

[close]

p. 3



[close]

p. 4

i motivi che portarono gli antichi veneti a stanziarsi qui furono motivi strategici dovuti a · presenza di terreni da coltivare disposti a sud soleggiati pianeggianti e adatti all agricoltura · presenza di acqua solitamente difficile da trovare in queste zone dell altopiano vedi zona del canneto palustre

[close]

p. 5

· vicinanza alla val d astico via eccezionale di comunicazione fin dalla preistoria · posizione sopraelevata ottima visibilità e difendibilità canneto palustre

[close]

p. 6

la casetta a

[close]

p. 7

la casa tipo il villaggio era formato da più di 50 case di cui sono state trovate le fondazioni · le case erano di forma quadrata 5 metri x 5 metri · erano seminterrate la parte in pietra che all esterno è di circa 15 cm raggiunge gli 80 cm all interno · erano fatte con il materiale ricavato nella zona legno pietra segale

[close]

p. 8

· avevano un alto tetto di segale molto spiovente e molto fitto il tetto riparava l interno dal freddo soprattutto d inverno faceva scivolare la neve e la pioggia e rispetto alla paglia era più resistente e impermeabile · sul tetto potevano esserci simboli che contraddistinguevano il tipo di lavoro svolto dalla famiglia più di 10 persone che la abitava in questo caso delle corna di cervo simbolo dei cacciatori.

[close]

p. 9



[close]

p. 10

· la casa non aveva finestre · vi si entrava attraversando una porta dopo aver percorso un piccolo corridoio di mattoni a secco senza malta a forma a l.

[close]

p. 11

· l interno era abbastanza luminoso grazie all apertura in alto sul tetto e alla paglia di segale che faceva comunque filtrare la luce esterna l apertura permetteva inoltre di far entrare la luce di far uscire il fumo del focolare e il ricambio dell aria,

[close]

p. 12

· la casetta era a due piani un piano terra con due grandi ambienti la cucina con una pavimentazione leggermente rialzata in legno e una zona lavoro più bassa e in terra battuta.

[close]

p. 13

· nella parte retrostante c erano due stanzette un magazzino per gli attrezzi e uno per le provviste di alimenti derrate alimentari conservate in olle di terracotta · al centro della casetta c era un grande focolare che veniva usato per scaldarsi e cucinare o affumicare carne di animale attraverso bastoni posti in alto · per cucinare si usava il tripode una pentola in terracotta con tre piccoli piedi.

[close]

p. 14

· tramite una scala interna che si suppone potesse essere così dal confronto con altre culture e civiltà si saliva al secondo piano dove si trovavano i giacigli per dormire · i veneti antichi dormivano su giacigli di paglia riscaldandosi con coperte di lana o pelli in inverno e di cotone in estate.

[close]

p. 15

all esterno della casetta c erano i recinti per gli animali le stalle e i magazzini per conservare i diversi strumenti di lavoro aratri falcetti

[close]

Comments

no comments yet