mondorealenumero131

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero131

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 14 6 aprile 2012 n.131 insomma si comincia o no e questa la domanda che voglio pormi a un mese esatto dall apertura delle cabine elettorali so di aver già scritto qualcosa a riguardo ma voglio ripetermi perché da quando seguo con occhi particolari le varie campagne elettorali per la prima volta non mi sembra di viverle come al solito nessun manifesto e questo in parte rende anche contenta la mia parte ambientalista nessun litigio in piazza ma anche nessun confronto nessuna polemica insomma dove sono finiti i propositi messi nel cassetto cinque anni fa l impressione è che sia sparito proprio il cassetto il caso ha voluto che ci siano 14 liste equamente distribuite tra destra e sinistra e allora via ai comizi alle battaglie alle critiche mi piacerebbe sentire la sinistra estrema che attacca i moderati del pd per le loro scelte amministrative e politiche mi piacerebbe capire dove vanno a parare le migliaia di anime della destra setina mi piacerebbe capire perché alla fine ci sono cinque candidati quando potevano essercene anche due mi piacerebbe ma credo che non verrò accontentanto politica sezze cinque candidati sindaco 14 liste 209 consiglieri si parte attualita priverno un associzione per salvare il plesso scolastico di ceriara cultura venerdi santo a sezze e maenza la magia delle sacre rappresentazioni cori ricci e palliccia lanciano la sfida a tommaso conti maenza incendi atti vandalici e furti turbano l ordine pubblico musica canzone perfetta da oggi i dottori sbarcano su itunes

[close]

p. 2

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 speciale politica una mega-coalizione per andrea campoli sei liste unite per tentare la riconferma di simone di giulio una corazzata pronta a far un solo boccone degli avversari divisi separati in casa e sempre più in difficoltà potrebbe essere sintetizzato così lo schieramento che sosterrà la candidatura di andrea campoli pronto a dare il via al suo secondo mandato da primo cittadino rispetto a cinque anni fa lo schieramento fa meno paura ma leggendo i nomi sulle liste se ne capisce a fondo la portata nessun problema sulla riconferma il partito democratico non ha voluto sentir ragioni e in questa occasione non si è nemmeno dovuti ricorrere allo strumento delle primarie campoli secondo i responsabili del suo partito ha lavorato nel miglior modo possibile in questi cinque anni e contestualmente rispetto a un lustro fa non c era nessun competitor interno a minarne la possibilità di riconferma qualche mugugno c è stato soprattutto da parte di quel gruppo di ex consiglieri di minoranza che negli 1 giovanni bernasconi 2 antonio bottoni detto valentino 3 adrian darin briciu 4 marcello ciocca 5 maurizio de nardis 6 maria carla di pastina 7 sergio di raimo 8 francesca de angelis 9 enzo eramo 10 giov battista giorgi detto titta 11 remo grenga 12 marcello molinari 13 paolo rizzo 14 fabiola sibilio 15 armando uscimenti 16 giovanni zeppieri detto nino 1 pietro bernabei 2 roberto reginaldi 3 pasquale casalini 4 emanuele ceccano 5 marco molinari 6 angelo calvano 7 federico campagna 8 carlo de angelis 9 patrizio del pace 10 michele faggiani 11 vincenzo ignazio gonfiantini 12 alessandro orlandi 13 diego panella 14 diego spatarella 15 annunziata spirito 16 luigi venditti ultimi due anni hanno sposato la causa campoli permettendogli di mettere a segno alcuni `colpi in ambito amministrativo rescissione della convenzione con la dondi per il servizio idrico e realizzazione del nuovo piano regolatore generale tra tutti ma alla fine ha prevalso il buonsenso e la coalizione messa in campo sembra avere tutte le carte in regola per evitare sorprese a sostegno del 39enne medico ci saranno il partito democratico un listino alleanza per l italia l italia dei valori sinistra ecologia e libertà e unione di centro queste ultime tre liste recuperate in extremis dopo le perpessità suscitate negli ultimi periodi nell intento di campoli e della sua coalizione c è la volontà di assicurare a sezze in continuità con il lavoro svolto finora un percorso orientato verso la sua affermazione come un paese moderno e dinamico in cui la costruzione delle opportunità 1 lorenzo arcangeli 2 luca bonadia 3 sergio bracaglia 4 fabrizio di giorgi 5 serafino di palma 6 ernesto carlo di pastina 7 salvatore leggeri 8 luciana lombardi 9 manuel malandruccolo 10 francesco mancini 11 ersilio marsella 12 roberto paglia 13 orlando quattrini 14 alessandra santia 15 orlando santoro 16 roberta tomei 1 antonia brandolini 2 gianluca calvano 3 valentina pappacena 4 marco archilletti 5 mirco marchionne 6 giuseppe minotti 7 maria delle vedove 8 massimiliano caiola 9 remo bottoni 10 lara de angelis 11 maurizio gori 12 filippo manni 13 umberto mancini 14 jessica cocco 15 antonino donato 16 mauro ulisse non sia mai separata dai valori di solidarietà sociale e uguaglianza negli ultimi cinque anni fanno sapere dal suo entourage pur essendo stati segnati da una profonda crisi economica globale in cui gli enti locali per propria natura i più prossimi ai bisogni dei cittadini hanno subito pesantissimi tagli alle risorse e un aggravio di responsabilità attraverso il trasferimento di alcune competenze l amministrazione ha saputo affermare un modello di buon governo caratterizzato da rigore finanziario e dalla trasparenza nelle scelte e negli atti amministrativi per questi motivi oggi vi sono le basi affinché l uscita dalla crisi economica sia accompagnata a sezze da politiche di sviluppo di assistenza e servizi alla persona con la costruzione di infrastrutture materiali e immateriali e la valorizzazione del patrimonio culturale e delle potenzialità degli operatori esistenti sul nostro territorio 1 enzo polidoro 2 nunzio battisti 3 riccardo bucciarelli 4 lino cerrone 5 antonio cervoni 6 alfredo colozzi 7 simone de angelis 8 antonio di prospero 9 edoardo maria lo foco 10 volma lombardi 11 gregorio marchetti 12 mauro pappalardo 13 massimo peruzzi 14 enrico porcelli 15 angelo rosella 16 senibaldo roscioli 1 patrizio lisi 2 roberta venditti 3 deborah manni 4 antonella ciarlo 5 barbara costantini 6 alessandra casarcia 7 massimiliano parente 8 mauro de angelis 9 giulio mironti 10 enrico marchionne 11 maurizio manni 12 fausto di lenola 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 speciale politica la sfida di gian battista rosella tre liste spingono l avvocato setino un anno fa il suo era stato il primo nome gettato nella mischia dei possibili candidati un uscita allo scoperto con due facce della medaglia almeno con il senno di poi se da una parte infatti la sua candidatura alla carica di sindaco aveva dato ufficialmente il via alle grandi manovre almeno nelle intenzioni dei simpatizzanti e dei militanti del centrodestra setino dall altra di contro la sua uscita allo scoperto potrebbe essere stata interpretata come una forzatura e potrebbe aver compromesso gli equilibri all interno del popolo della libertà già alle prese con propri 1 davide sagnelli 2 paolo casadei 3 giuseppe rosella 4 andrea baratta 5 alberto junior di trapano 6 emanuele mastroianni 7 maria vittoria tomei 8 toni rapone 9 gianluca albini 10 ignazio molinari 11 francesco morosillo 12 consuelo rapone 13 antonio colozzi 14 andrea caiola 15 enzo crobu 16 eligio maurizio stabile problemi intestini rosella si era comunque detto favorevole ad una convergenza su un nome nuovo spendibile e utile per raccordare tutto il centrodestra ma così non è stato e come conseguenza c è stata la presentazione ufficiale del 56enne avvocato setino l ultima in ordine di tempo a sostegno della sua candidatura tre liste da una parte il nuovo polo forte di alcune iniziative messe in atto soprattutto nell ultimo anno poi il movimento di alleanza setina da cinque anni tra le voci più critiche sia all attuale governo della città sia alla situazione di stallo all interno del 1 antonio de santis 2 anna maria paganelli detta luana 3 lidano petrianni 4 maykol marchetti 5 filiberto fioretti 6 marco cacciotti 7 monica del monte 8 maurizio silvestri 9 renato pizzuti 10 remo marcoccio 11 massimo mantovano 12 francesco fasolilli 13 graziano mironti centrodestra setino la terza lista a sostegno dell avvocato gian battista rosella è quella della federazione dei cristiano-popolari che conta sull appoggio di un altro gruppo politico il partito delle aziende che nelle scorse settimane ha confermato la sua presenza pur non presentando una propria lista una squadra quella di rosella pronta a giocarsi due partite distinte da una parte quella dell alternativa a campoli dall altra una partita tutta interna al centrodestra setino la cui rinascita passerà inevitabilmente dai risultati del 6 e 7 maggio prossimi 1 tommaso coco 2 luigi d annizzo 3 riccardo bucciarelli 4 albertino belli 5 enzo albini 6 angelo di calvo 7 gianni filigenzi 8 luigi mastroianni 9 vincenzo morea 10 mirko pilloni 11 francesco polisena 12 antonio tasciotti la sinistra radicale sostiene rita berardi unica quota rosa nella competizione di simone di giulio 1 michel cadario 2 augusto ciotti 3 anna di benedetto 4 sergio di lenola 6 stefano fantauzzi 7 tanja italiani 8 massimo la penna 9 gaetano leonoro 10 mario malandruccolo 11 eliana nappo 12 fabrizio paladinelli 13 rosa paladinelli 14 davide vetica l unica donna candidata alla carica di sindaco è rita berardi classe 1968 che godrà del sostegno della federazione della sinistra composta da rifondazione comunista e comunisti italiani un atto coraggioso quello dei due partiti che hanno deciso di concorrere in solitaria ponendo come obiettivi i valori della sinistra storica di sezze che evidentemente non riconoscono più nella squadra che ha amministrato la città per cinque anni e si candida per un altra legislatura un modo quello della federazione della sinistra utile anche per contarsi e per fare il punto su alcune problematiche che attanagliano la crescita della città il background culturale della 42enne setina giornalista pubblicista ed ex collaboratrice di latina oggi pone molta curiosità sulla sua campagna elettorale 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 speciale politica lidano zarra tenta il bis con due liste pdl e un listino per battere la concorrenza di simone di giulio il popolo della libertà di sezze è ad una svolta e questa l impressione che si avverte nel centrodestra setino alle prese con una serie di contraddizioni interne che rischiano di minarne la credibilità da parte dell elettorato storico la campagna elettorale 2012 è iniziata nel peggiore dei modi con le note vicende giudiziarie che hanno coinvolto il segretario comunale in questa atmosfera resa più pesante dall evidente incapacità di convogliare a sé tutte le forze che fanno riferimento al centrodestra è arrivata la candidatura di lidano zarra la terza consecutiva alla carica di sindaco della città dopo quelle del 2004 e del 2007 il 63enne medico setino per sua stessa ammissione ha deciso di scendere di nuovo in campo per mettere fine alla situazione di imbarazzo politico in cui si trovava il partito che conti alla mano rappresenta la maggioranza relativa a sezze basti pensare ai risultati delle regionali delle provinciali e delle nazionali la sua azione è stata quindi una sorta di invito alle altre forze politiche per 1.antonio piccolo detto toni 2 carlo enrico magagnoli 3 monica camarroni 4 simonetta costantini 5 cesarina la penna 6 marilena morosillo 7 roberto bucciarelli 8 salvatore calabresi 9 giuseppe ciarlo 10 daniele frison 11 francesco maiorani 12 giovanni battista moraldo 13 pio perciballe 14 luigi rapone 15 bruno silvestri 16 giovanni votolo creare una squadra forte e competitiva ma non è stata colta costringendo il popolo della libertà a proseguire nella sua corsa solitaria a sostegno della candidatura di lidano zarra oltre al partito guidato da angelino alfano ci sarà una lista chiamata con zarra fondamentale sarà la campagna elettorale 1 marco berti 2 mario balestrieri 3 ennio brandolini 4 domenico corbi 5 vincenzo di raimo 6 antonio di toppa 7 gianluca fiore 8 nazzareno frattari 9 fabio giliberti 10 massimo mantovano 11 giuseppe marchionne 12 emanuele orlandi 13 raffaele petrella 14 cristian rapone 15 costache zaharia detto titel la new entry a destra è alessandro ferrazzoli sostituito all ultimo istante pier paolo casillo la candidatura del gruppo politico che fa riferimento a fabrizio cirilli l altra faccia della politica a sezze è arrivata come una sorta di fulmine a ciel sereno proprio mentre il centrodestra stava cercando di raccogliere i cocci per mettere insieme una coalizione unita e coesa per cer1 pier paolo casillo 2 domenico antonacci 3 alessandro bernabei 4 lidano caiola 5 dario campagna 6 vincenzina carissimo 7 fabio contento 8 maria rita de angelis 9 natalia ficaccio detta pina 10 milena giommi in vali 11 nicholas grecco 12 elisa locarini 13 mauro orelli 14 christian polisena 15 roberto ruzza 16 lidano salvati care di battere l egemonia del cventrosinistra e all inizio il nome speso da chi si riconosceva in questo movimento politico era stato quello del dottor pier paolo casillo che comunque si era detto pronto a rinunciare qualora si fosse trovato un accordo con le altre forze di cen1 maurizio bacci 2 emanuela caschera 3 luigina ciaglia 4 sonia de angelis 5 luigi di lenola 6 gilberto grecco 7 giuseppina marcoccio 8 marcello morea 9 alessandra petolicchio 10 luigi pozone 11 giuseppe protani 12 giuseppe savo 13 giuseppe sibilio 14 gino stolfi 15 marco tartaglia trodestra così non è stato e il cambiamento che si è verificato è stato solo interno al gruppo politico a prendere il posto del medico setino è alessandro ferrazzoli 33enne il più giovane tra i cinque in lizza per la carica di sindaco tra i maggiori estimatori dell iniziale candidato e immediatamente pronto a prenderne il posto la sua candidatura è supportata da due liste quella de l altra faccia della politica e un listino a sostegno desta curiosità il modo in cui si affronterà la campagna elettorale finora caratterizzata da toni bassi praticamente nessun intervento sui mass media e poca visibilità in quest ultimo mese si presenteranno ai cittadini le proposte di governo 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 speciale politica a cori è corsa a 3 in lizza conti ricci e palliccia di simone di giulio sarà a tre la corsa per la carica di sindaco di cori nessuna sorpresa allo scadere del termine ultimo per la consegna delle liste elettorali ad affontarsi saranno tre candidati rispettivamente inquadrabili nell arco del centrosinistra del centrodestra e di un movimento civico favorito della vigilia il sindaco uscento tommaso conti il 46enne avvocato nato il 27 febbraio 1966 è reduce da un quinquennio di governo caratterizzato da molte iniziative e da una minoranza che troppo raramente ha fatto percepire alla minoranza le proprie critiche nella lista cori e giulianello insieme figura un mix di volti confermati dalla precedente amministrazione e qualche viso nuovo da lanciare nel panorama politico la sua lista è formata da esponenti di partito democratico italia dei valori sinistra ecologia e libertà rifondazione comunista comunisti italiani partito socialista italiano verdi e movimento per l autonomia di giulianello la sfidante numero uno di tommaso conti è cristina ricci 52enne nata l 1 settembre 1960 di professione sindacalista tra i ranghi dell ugl la sua candidatura è sostenuta dalla lista territorio comune formata da esponenti popolo della libertà unione di centro e futuro e libertà quello che ho in mente è un programma snello e possibile fatto di progetti semplici ma efficaci che punterà innanzitutto su lavoro e sicurezza i quali inevitabilmente si collegano alle politiche per la famiglia senza dimenticare la scuola e la formazione per poi proseguire con interventi di tipo strutturale ed economico a cominciare dalla valorizzazione del territorio passando naturalmente per il recupero del decoro urbano due attività fondamentali per preparare una buona politica turistica che considero la chiave di volta per uno sviluppo di cori a trecentosessanta gradi alla valorizzazione del territorio ­ spiega la candidata del centrodestra ­ ritengo infatti strettamente legata la valorizzazione delle attività produttive a partire dai prodotti tipici che parlano delle nostre tradizioni e quindi delle nostre radici che insieme alle bellezze artistiche e naturali meritano di essere inserite in circuiti nazionali ed internazionali outsider di turno angelo palliccia 62enne nato il 21 marzo 1950 libero professionista che tenta la carta del civismo contando sul sostegno della lista movimento civico cori/giulianello che cercherà di andare oltre gli steccati ideologici imposti dai partiti e proverà ad inserirsi nella battaglia tra un centrosinistra corese in cerca di conferme e un centrodestra a caccia di una nuova identità 1 ennio afilani 2 domenico bila 3 loretta campagna 4 paolo centra 5 paolo cimini 6 chiara cochi 7 roberto de cave 8 mauro de lillis 9 massimo felici 10 diletta ferri 11 antonella milanini 12 fausto nuglio 13 giovanni palliccia 14 sabrina pistilli 15 aristide proietti 16 luca zampi 1 fabio battisti 2 antonio betti 3 tommaso bianchi detto masetto 4 bruno canale 5 quintilio carpineti 6 domenico cecinelli 7 massimo ciardi 8 tiziana cochi 9 massimo fralleoni 10 angelo massa 11 giuseppe marchetti 12 sandra porcari 13 umberto proietti 14 evaristo silvi 15 angelo sorcecchi 16 matteo tora 1 mara salviati 2 luca lancioli 3 sarina giovangrossi 4 alfiero di meo 5 alessandro innocenti 6 roberto cioeta 7 maurizio nardocci 8 valentina cappa 9 giuseppina baglieri 10 tatiana giansanti 11 angelo agnoni 12 giancarlo tuzi 13 alessio pellacchi 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 latina i rifiuti tossici arrivano in procura presentato un esposto sulla situazione di montello di luca morazzano legambiente e libera hanno presentato un esposto alla procura della repubblica in quanto a loro dire gli scavi per verificare la presenza di rifiuti tossici a borgo montello non possono essere svolti da una società che da anni ha rapporti economici con chi gestisce la discarica per questo motivo questura prefettura dia polizia ambientale regione lazio provincia e comune le associazioni rappresentate da marco omizzolo e antonio turri chiedono che le operazioni di scavo «siano seguite da periti nominati dalla procura della repubblica ­ si legge nell esposto ­ che avrà sicuramente aperto fascicoli d inchiesta sui traffici di rifiuti organizzati dalla camorra dei casalesi su questo territorio cosa del resto evincibile anche dal fatto che alla metà degli anni duemila furono rinvenute monete metalliche delle vecchie lire interrate in un terreno confiscato agli esponenti del clan dei casalesi in località piano rosso di cisterna di latina» il problema segnalato dalle associazioni sta nel fatto che i lavori di scavo sono stati affidati alla società poseidon srl che «risulta essere fornitrice della società latina ambiente a sua volta socia della società ecoambiente» che gestisce una discarica «la stessa società poseidon ­ si legge nell esposto ­ non risulta alle associazioni scriventi avere specifiche competenze nel campo delle bonifiche o delle ricerche dei rifiuti industriali e pericolosi mentre sembrerebbe che la medesima società poseidon abbia rapporti economici consolidati nel conferimento di rifiuti con entrambe le società che attualmente gestiscono i siti della discarica di borgo montello tanto da risultare da anni sub-appaltatrice della latina ambiente cioè del controllore di ecoambiente a sua volta debitrice proprio con la poseidon srl per circa 800 mila euro» una posizione che evidentemente secondo le associazioni potrebbe non garantire un adeguata indipendenza da parte degli esecutori dei lavori in merito alle indagini sulla ricerca dei fusti tossico-nocivi libera e legambiente ricordano anche le dichiarazioni il 13 marzo 1996 dal collaboratore di giustizia carmine schiavone «il quale dichiarò agli ufficiali di pg verbalizzanti che la provincia di latina non può definirsi immune dal problema dei rifiuti smaltiti illecitamente e che riferiva che tale salzillo antonio ai tempi in cui faceva parte ancora del suo gruppo operava con la discarica ufficiale di borgo montello» le associazioni chiedono anche di poter nominare propri esperti per seguire le operazioni di ricerca dei fusti garantendone così la trasparenza rebus isole ecologiche fioravante critico con l amministrazione di luca morazzano le segnalazioni per il malfunzionamento delle isole ecologiche avanzate dal consigliere comunale di latina marco fioravante non sono cadute nel vuoto l amministrazione comunale per voce del vice sindaco fabrizio cirilli ha presentato il progetto di isole ecologiche itineranti questo nuovo progetto ­ commenta fioravante ­ arriva in ritardo e subito dopo aver evidenziato evidenti disservizi nelle isole ecologiche tradizionali il fatto di aver preso coscienza del disservizio e di aver istituito le isole ecologiche itineranti vuol dire che prima qualcosa veramente non andava e che le mie non erano delle critiche di parte oltre a ciò apprendiamo con fiducia l inizio di questo nuovo progetto ma mi sembra più urgente porre riparo anche ai numerosi problemi ordinari 6 legati alla differenziata secondo fioravante infatti in molte zone periferiche vedi gionchetto pantanaccio o i quartieri q4-q5 sono insufficienti i cassonetti e inoltre questi ultimi sono ubicati senza alcun criterio preciso in particola modo nella zona del gionchetto dove stanno nascendo le nuove costruzioni i cassonetti sono praticamente assenti e costringono i cittadini a fare dei tragitti molto lunghi disincentivando così il servizio di raccolta differenziata sono molte le persone ­ dichiara fioravante ­ che lamentano questo disservizio quotidiano purtroppo ci siamo quasi abituati a vedere mucchi di immondizia vicino ai cassonetti con l avvicinarsi dell estate poi il problema continuerà ad aumentare infatti con il caldo i cattivi odori aumenteranno come saranno in aumento i cani randagi che troveranno nelle buste gettate a terra dei possibili pasti da spargere su marciapiedi e strade tutto ciò sottolinea l assenza di progettazione e la volontà di tamponare con slogan e propaganda le vere mancanze di un servizio di raccolta differenziata che continua ad avere della grosse lacune

[close]

p. 7

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 sezze aperto lo sportello ona al 3° piano della biblioteca riceve su appuntamento di luca morazzano un nuovo servizio per i cittadini offerto dal comune di sezze da lunedì 2 aprile al terzo piano dei locali della biblioteca comunale l associazione onlus ona con il patrocinio del comune ha aperto lo sportello amianto dove sarà possibile ricevere assistenza tutti i lunedì la mattina dalle ore 9 alle ore 12 e il pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18 il mercoledì solo dalle ore 15 alle ore 18 con ricevimento solo previo appuntamento fissato scrivendo a sezze.ona@gmail.com oppure telefonando al numero 3490930809 l osservatorio nazionale sull amianto ona onlus nasce per raccogliere la sofferenza il disagio e le difficoltà dei lavoratori esposti all amianto e dei familiari delle vittime dell amianto troppo spesso lasciati soli ad affrontare le conseguenze di quello che non potrà mai per sua natura essere definito un problema privato l iniziativa promossa dalla libera università telematica arti e scienze moderne ha progressivamente aggregato intorno a sé lavoratori esposti all amianto familiari delle vittime professionisti medici e legali ricercatori semplici cittadini oggi l osservatorio è presente in quasi tutte le regioni italiane può contare sul supporto di un comitato tecnico scientifico di cui fanno parte insigni professori universitari e affermati professionisti intrattiene rapporti di collaborazione con agenzie ed istituzioni di tutto il mondo gli scopi i contenuti e la struttura dell associazione sono ispirati a principi di solidarietà trasparenza e democrazia essa promuove e tutela la salute in ogni ambito di esplicazione della vita umana persegue scopi di rappresentanza tutela assistenza morale e materiale dei lavoratori esposti ad amianto ad altri patogeni e ad altri rischi professionali nonché delle vittime dell amianto e dei loro familiari tutela i diritti costituzionalmente garantiti a ogni persona con particolare riferimento alle lavoratrici e ai lavoratori e alle persone che loro malgrado sono escluse emarginate e discriminate a causa di ragioni fisiche psichiche economiche sociali e familiari dondi ancora polemiche intervento del consigliere regionale zaratti filiberto zaratti consigliere di sinistra ecologia e libertà della regione lazio interviene sulla questione dondi la vertenza tra la società dondi costruzioni e acqualatina non può tradursi in una compromissione dei livelli di fornitura del servizio idrico per i cittadini del comune di sezze latina lo stesso consigliere regionale precisa chiedo al garante del servizio idrico integrato della regione lazio di intervenire immediatamente affinché garantisca la tutela degli utenti e dei consumatori in modo che non possa verificarsi alcuna riduzione idrica nel comune pontino il rischio conclude zaratti è che ancora una volta nell ato 4 i cittadini siano gli unici a pagare il conto della gestione privatistica di un bene come l acqua nonostante 27milioni di italiani quasi un anno fa abbiano detto sì all acqua pubblica l.m 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 priverno la raccolta delle polemiche la differenziata inizia tra mille dubbi di mario giorgi e partita sta partendo insomma in qualche modo muove i primi passi la raccolta differenziata a priverno i cittadini hanno appreso la notizia per il tramite della stampa ­ ma si sa quanti quotidiani si vendono nel centro collinare lepino ­ di qualche pare che siano davvero pochini manifesto affisso in alcune zone della città e dalla presenza in alcuni esercizi commerciali di un pieghevole che riassume le modalità di conferimento dei rifiuti però qualcuno afferma di aver ricevuto per posta quel pieghevole sulla partenza di questa iniziativa si registrano diverse considerazioni tra le varie forze politiche in ordine di tempo le ultime sono di federico d arcangeli di sinistra ecologia e libertà e di annita pirri de la destra peccato che non sia partita il 1° aprile perchè sarebbe stato un pesce perfetto invece il caso ha voluto che cadesse di domenica e così i nostri amministratori hanno almeno evitato che la loro apparisse immediatamente per quello che è una burla perché lì dove altre amministrazioni previdenti hanno investito tempo e risorse in una campagna di informazione capillare per conquistare la partecipazione convinta dei cittadini a partire dalle scuole di ogni ordine e grado qui si è invece pensato di risolvere il tutto con una frettolosa distribuzione di un pieghevole che non spiega nulla e non dà alcuna informazione dettagliata ad una utenza quella del centro storico soprattutto formata in buona parte da anziani per di più costretta ad orari di conferimento che sono una sfida al buon senso ore 22-4:30 quello che più preoccupa è che se ad un sistema di raccolta già di per sé inefficace si sommano anche la cattiva informazione la partecipazione poco convinta dei cittadini e gli errori inevitabili nel conferimento si rischia immediatamente un fallimento che peserà come un macigno anche nel futuro che altri si troveranno a dover gestire così parlò d arcangeli annita pirri segretario cittadino de la destra di francesco storace ha invece affidato alle pagine di face book il suo pensiero in proposito eccolo prendo spunto dalle dichiarazioni del sindaco rilasciate in occasione dell evento giovani vs macci organizzato dal consiglio dei giovani e dall associazione tre elle del 31/03/2012 in cui ho ravvisato i molti punti deboli sul piano politico e organizzativo anche in tema di raccolta differenziata basta fare riferimento ai pochi contenitori che saranno posizionati separatamente l uno dall altro con la pretesa irrealistica che i cittadini utenti possano procedere alla raccolta differenziata senza essere messi nelle condizioni di eseguire correttamente le operazioni necessarie a tale scopo per quanto mi risulta non c è stata alcuna spiegazione tecnico-pratica per cui i cittadini si vedranno costretti a procedere per tentativi che in questa fase significherà disorientamento e disagio e pirri conclude il suo passaggio sul social network con un affermazione perentoria quanto criptica e il caso di stare vigili al costo delle bollette volontariato a scuola di mario giorgi il mondo del volontariato è per lo più composto da giovani più o meno è sempre stato così ma pare che negli ultimi tempi molti ragazzi abbiano preso ad accostarsi ad associazioni operanti in questo contesto e proprio dalle associazioni parte l invito ai ragazzi a continuare in questa scelta e a sollecitare altri giovani a fare altrettanto e così di tanto in tanto l associazionismo entra nelle scuole per illustrare a chi ancora non lo conoscesse un settore determinate in tante situazioni quotidiane proprio per questo presso l istituto teodosio rossi di priverno si è un convegno denominato giovani e volontariato organizzato dalle associazioni locali con la partecipazione del volontariato cesv-spes di latina sono intervenuti giacinta di legge e maria assunta andreocci dell associazione issas onlus agnese gizzi dell associazione cat cogli l attimo luigi sulpizi presidente delll associazione insieme nando andreoli ed enrico de angelis del volontariato lepino per la sclerosi multipla ester alessandro miccinilli presidente del consiglio dei giovani e matteo d arcangeli consulente di 8 problematiche dell associazionismo e del volontariato dopo il saluto del preside pio stamegna e del vicepreside domenico de angelis i relatori si sono rivolti agli studenti accendendo i riflettori della discussione su un tema quello dell assistenza sociale dell associazionismo e del volontariato ritenuta centrale e strategica nella circostanza storica che stiamo vivendo infatti in un contesto socio-economico difficile quale quello attuale con l entrata in crisi dello stato sociale tutte le associazioni presenti hanno evidenziato ai ragazzi dell istituto superiore privernate come con un sistema pubblico spesso in difficoltà nel dare risposte ai bisogni sociali dei cittadini il mondo delle associazioni e del volontariato abbia bisogno urgente della partecipazione dei giovani per far fronte alle diverse esigenze delle persone in difficoltà dal dibattito sono scaturiti interessanti spunti di riflessione e proposte concrete per intraprendere con gli studenti interessati percorsi formativi che permettano loro di conoscere una realtà spesso nascosta ma bisognosa di partecipazione quotidiana.

[close]

p. 9

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 priverno uniti per salvare il plesso di ceriara di mario giorgi e accaduto spesso in passato ma certamente continua ancora a succedere che presidi e direttori didattici per risolvere qualche piccolo problema strutturale o di diversa natura nelle loro scuole non avendo risposta dalle istituzioni preposte coinvolgano nella vicenda genitori con competenze nel settore insomma una sorta di sinergia scuola-famiglia che ha sempre dato i suoi frutti e che dovrebbe continuare soprattutto in questi tempi di vacche magre non solo per le casse scolastiche ma anche dei comuni e così un intervento diciamo esterno per sistemare gli spazi circostanti la scuola di ceriara si è verificato sabato scorso in verità non sappiamo se concordato con la scuola visto che in comune ­ abbiamo sentito alcuni amministratori ­ nessuno ne saprebbe niente in ogni caso l iniziativa sarebbe partita da un associazione costituita da genitori di scolari che frequentano il plesso di via alcide de gasperi ma anche da cittadini residenti e non nella popolosa frazione privernate che si chiama proprio associazione per la scuola di ceriara in quella frazione c è il convincimento soprattutto tra i genitori degli scolari che quella realtà scolastica non riceva le dovute attenzioni da parte di chi di dovere e vero che in tempi recenti ci sono state diverse polemiche a causa delle difficoltà di accensione dell impianto di riscaldamento e per l assenza degli amministratori ad un assemblea pubblica organizzata dalla direzione scolastica ora è nata una specifica associazione a difesa di quella scuola l idea dell associazione ­ si legge su facebook ­ è venuta fuori a seguito delle lamentele che i navigatori ritengono giustificatissime dei genitori e degli insegnanti per i disagi che si trovano a vivere da tempo scolari ed operatori scolastici di quella struttura e per lo stato di abbandono in cui versa la scuola di ceriara alla luce del disinteresse dell amministrazione comunale ignara del problema ma invitata spesso a recarsi in loco invito che finora non avrebbe avuto alcun seguito e così sabato scorso i genitori e i membri della neonata associazione si sono armati di buona volontà e attrezzature necessarie messe a disposizione gratuitamente da un azienda di priverno e da soli ­ si legge ancora sul social network vista la precarietà della scuola con la presenza di cespugli giganti in prossimità della recinzione peraltro malandata arrugginita e in pessime condizioni di sicurezza hanno iniziato il loro intervento di pulizia ma di problemi ce ne sono di altri vetrata dell ingresso sorretta da scotch immondizia lasciata nei sacchi e dimenticata nei pressi della struttura tombini sfondati con il rischio di rompersi una gamba e molto altro il tutto documentato dai membri dell associazione con foto naturalmente diffuse in rete e così sabato scorso per tutta la giornata è stato un continuo succedersi di volontari e mezzi d opera che hanno sistemato gran parte del terreno lasciato senza pulizia e con rovi spinosissimi e alti la neonata associazione inoltre sta per darsi una struttura organizzativa con tanto di elezione di un presidente pare poi che alcuni cittadini già aderenti a questa associazione ma che hanno figli che frequentano altri plessi scolastici vogliano costituire un altra associazione a favore di un altra scuola la prossima dovrebbe essere la materna di piazzale metabo che ­ stando alle notizie che corrono su face book ­ avrebbe anch essa diversi problemi l educazione finanziaria si impara a scuola gli alunni delle classi ivb e vc della scuola elementare statale don andrea santoro di priverno hanno partecipato al progetto economiamo il primo percorso ludicoeducativo sul tema del denaro dedicato ai ragazzi dai 7 ai 12 anni creato da explora con la collaborazione del consorzio pattichiari caratterizzato da un approccio concreto che simula in tutto e per tutto la realtà lavorativa e quotidiana economiamo ha consentito ai bambini di creare e gestire un vero e proprio budget in euro utilizzando postazioni di gioco interattive gli alunni hanno dovuto guadagnare soldi lavorando spenderli per beni primari e ludici fare donazioni a favore della comunità pagare le tasse e risparmiare avendo come obiettivo finale del gioco l equilibrio tra le entrate e le uscite in questo modo i bambini hanno familiarizzato con alcuni dei concetti più semplici ed importanti relativi al denaro e all economia come il lavoro il guadagno la spesa ed il risparmio il dirigente scolastico prof ernesto fiorini nell esprimere il suo apprezzamento per l esperienza di alfabetizzazione finanziaria promossa da pattichiari ha sottolineato l esperienza didattica ha stimolato nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente per sé stessi e per la comunità in un ottica di cittadinanza consapevole È un forte messaggio educativo fondamentale per le giovani generazioni si lavora per guadagnare il denaro necessario al proprio benessere e per contribuire al benessere della società per questo occorre essere attenti pianificare le proprie risorse ed essere equilibrati nelle scelte presenti e future al termine dell esperienza le classi hanno ricevuto in dono un kit formato da un cd multimediale da un quaderno per ciascuno scolaro e da un diario economico dove vengono proposte varie attività che il bambino potrà svolgere in ambito domestico da un poster di supporto alle attività laboratoriali e ludiche da svolgere in classe ma.gi 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 priverno il dimensionamento scolastico sarà così l annuncio soddisfatto è dell assessore domenico graziani di luca morazzano finalmente sciolti i nodi sul dimensionamento scolastico per il prossimo anno e a quanto pare a priverno non poteva andare meglio lo si apprende da una nota ufficiale dell assessore alla pubblica istruzione domenico graziani e con grande soddisfazione che abbiamo appreso che la regione lazio con delibera di giunta dello scorso mese all interno del piano regionale sul dimensionamento delle istituzioni scolastiche 2012 2013 abbia voluto mantenere ­ come richiesto dal nostro comune ­due istituti comprensivi che includono anche alcuni pressi della città di prossedi con conseguente mantenimento della forza lavorativa che rimarrà invariata la notizia è arrivata nel corso di una serie di incontri con le istituzioni scolastiche e con le ooss di categoria prendendo atto della normativa regionale che prevede la soppressione dei circoli didattici e il loro accorpamento in istituti comprensivi con una popolazione scolastica non inferiore ai 1000 alunni aveva avanzato una proposta che prevedeva l accorpamento dell istituto `don andrea santoro e del `san tommaso d aquino con altri i plessi scolastici di altri comuni del territorio su questa proposta tra l altro si erano espressi favorevolmente sia le istituzioni scolastiche che le ooss di categoria nonché il comune di prossedi che per la composizione stessa del territorio e per la sua appartenenza al comparto di priverno ha espresso la volontà di restare annesso al comune lepino per questo di fronte alla decisione regionale di sopprimere la direzione didattica del i° circolo `don andrea santoro con conseguente istituzione di due istituti comprensivi il comune ha manifestato la propria approvazione di seguito le ripartizioni istituzione di un istituto comprensivo `don andrea santoro mediante l aggregazione di scuola dell infanzia e primaria di prossedi scuola dell infanzia di borgo s antonio;scuola dell infanzia piazzale metabo;scuola secondaria di i° grado prossedi scuola primaria di via giacomo matteotti;scuola primaria di san lorenzo istituzione di un istituto comprensivo `san tommaso d aquino mediante l aggregazione di:scuola dell infanzia e primaria di ceriara scuola dell infanzia e primaria di madonna del calle;scuola secondaria di l° grado giacomo matteotti scuola secondaria i° grado montanino musei premiati in regione la situazione reale è rosea oppure no di luca morazzano per molti suonerà strano specialmente alla luce delle recenti polemiche ma c è chi il sistema museale privernate lo premia lo stesso che alcuni esponenti della minoranza prendono d attacco di frequente sostenendone il degrado e la quasi assoluta inefficienza sotto molti aspetti dalle presenze dei visitatori all offerta dei servizi la regione lazio ha decretato due importanti riconferme per beni archeologici e architettonici di priverno e stato infatti riconfermato il marchio di qualità al museo archeologico e all intero sistema museale urbano che viene attribuito ai servizi museali che si distinguono per la loro capacità operativa per la continuità del loro impegno e per l attenzione rivolta al rapporto con gli utenti oltre che per la gamma di prestazioni fornite così come è stato riconfermato l inserimento dei quattro siti museali inclusa l area archeologica i recenti servizi di punto futuro però dicono altro all interno della organizzazione museale regionale omr recentemente ai tre musei di priverno archeologico medievale e per la matematica sono state consegnate delle targhe per conto della herety international in seguito ad un riconoscimento del 10 quale era stata data a suo tempo anche notizia il riconoscimento dell organizzazione mondiale per la certificazione di qualità della gestione del patrimonio culturale herity ha valore triennale le targhe consegnate all ente che dovranno essere affisse all ingresso dei siti segnalati riportano delle valutazioni che con un punteggio che va da 1 a 5 individuano la presenza o meno di alcuni criteri validi per l assegnazione quali la conservazione la comunicazione la rilevanza i servizi il marchio herity come l appartenenza all omr o l attribuzione del marchio di qualità da parte della regione lazio sono soggetti a costanti verifiche e controllo cosa che garantisce l efficienza dei siti museali e il loro buon funzionamento nel tempo infine per concludere va citata anche la causa vinta dal comune di priverno contro il consorzio `il giardino di archimede con il quale l ente aveva nel 2000 firmato una convenzione per la gestione del museo per la matematica questo quanto decantato dall amministrazione in un recente comunicato che visti alcuni recenti reportage appare `anacronistico nella realtà però è tutto oro quello luccica sulla carta?

[close]

p. 11

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 maenza vandali e ladri una miscela preoccupante di luca morazzano i cittadini maentini tornano a sentirsi turbati e poco sidi marco martelletta curi il motivo una concatenazione di eventi criminali che hanno turbato la tranquillità quotidiana del piccolo centro lepino nel mese di marzo dapprima è stata una serie di furti nelle abitazioni prima della campagna e poi del paese a far suonare i campanelli di allarme una sorta di serie di mini blitz veloci talvolta addirittura nelle ore diurne presso le abitazioni alla ricerca di preziosi e contanti che venivano arraffati nel giro di pochi minuti dai delinquenti che poi si dileguavano con rapide incursioni perfino nel centro storico nonostante le impervie viuzze potessero far pensare ad un efficace deterrente il fenomeno ha inciso talmente tanto sulla tranquillità delle persone che i titolari di negozi di compravendita oro nei paesi limitrofi interpellati sulla situazione hanno dichiarato un aumento delle vendite di oro `vecchio proprio proveniente dai cittadini maentini che,evidentemente preferivano privarsene volontariamente anziché esserne privati se questi piccoli raid non bastassero il 30 marzo a subire un tentativo di rapina è stato il deposito mezzi della nuova gea presso lo stabilimento dell ex carpinetana fortuna ha voluto che il tempestivo intervento delle pattuglie della stazione dei carabinieri di priverno hanno permesso di sventare la minaccia con un nulla di fatto per i ladri rimasti a mani vuote ma anche a piede libero non solo furti però all ordine del giorno degli eventi delittuosi maentini perché è parso strano ma purtroppo vero il danneggiamento ai danni di veicoli posteggiati nella notte presso il parcheggio pubblico sotto alla circonvallazione vetri rotti per cinque autovetture e tanti interrogativi sul perché non sia ancora presente un sistema di video sorveglianza che pure rientrava nelle priorità dell attuale amministrazione dulcis in fundo il rogo antistante il deposito di raccolta rifiuti in località ponte pisello che ha richiesto l intervento del vigili del fuoco per domare le fiamme prima che le stesse si propagassero dal cumuli `abusivi a quelli `regolari causando danni peggiori lì il cartello della videosorveglianza c è ma è solo quello incendi fuori stagione la preoccupazione di antonio di girolamo di luca morazzano che nel destino della protezione civile ci sia lo spegnimento degli incendi purtroppo troppo spesso di origine dolosa è dato risaputo ma l emergenza di solito è circoscritta ai mesi estivi per questo la segnalazione del presidente dell ec maenza la protezione civile maentina antonio di girolamo merita una riflessione particolare l estate è ancora lontana eppure a maenza sembra già scattata l emergenza incendi solo nel mese di marzo ci sono stati ben 9 incendi di cui solo uno causato dalla natura un fulmine gli altri purtroppo riteniamo sono di origine dolosa e colposa per 2 interventi c è stato bisogno dell aiuto dell elicottero possiamo dire che in 20 anni questa è la prima volta che l ec-maenza interviene per ben 9 incendi fuori periodo solo nel mese di marzo la situazione muova di girolamo ad un appello noi volontari a questo punto chiediamo alle istituzioni e enti preposti di vigilare richiedendo un intervento per poter parlare ed organizzare un piano operativo per queste emergenze ma facendo capire a tutti che ciò è comunque una situazione di allarme che va sistemata e controllata cercando quindi di promuovere uno spirito di cooperazione nella previsione prevenzione e repressione degli incendi le operazioni di spegnimento da sole possono unicamente ridurre la superficie distrutta dagli incendi la prevenzione riduce il numero degli incendi e in parte anche le loro dimensioni controllandone le cause nello specifico tecnico della lotta agli incendi di girolamo spiega spegnimento e prevenzione sono indissolubilmente legati nella lotta agli incendi lo spegnimento degli incendi boschivi senza che esistano sul territorio da difendere serie misure di prevenzione significa andare verso una sicura sconfitta inoltre dal 1° maggio se non si presenteranno problemi a livello nazionale partirà il servizio civile con 2 volontari per il progetto `più veloci del fuoco e ci sarà da parte nostra più sorveglianza del territorio maentino e nei paesi limitrofi e cosi per un anno intero 2 volontari potranno offrire un valido servizio alla collettività ringrazio personalmente i volontari della protezione civile ecmaenza per l impegno nella difesa del territorio maentino e non solo operano costantemente e tempestivamente per la salvaguardia del territorio 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 sermoneta venticinque quintali di rifiuti raccolti record di adesioni e riuscita per la ii giornata ecologica di luca morazzano una giornata ecologica da record quella che si è svolta a sermoneta nei giorni scorsi sono 25,75 i quintali di rifiuti raccolti sul territorio nella ii giornata ecologica organizzata dall amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni locali si tratta di un risultato straordinario che da una parte mette in risalto l ottimo lavoro svolto dai volontari ma dall altra va a sottolineare un malcostume ancora presente tra i cittadini quello dell abbandono selvaggio di rifiuti spiegano il sindaco giuseppina giovannoli ed il delegato all ambiente mauro battisti che ringraziano tutti i partecipanti all iniziativa associazione nazionale carabinieri di sermoneta protezione civile di sermoneta comitato di borgo tufette comitato di doganella consiglio dei giovani cacciatori naturalisti lepini federazione italiana caccia ass libero di volare associazione sermoneta cultura e divertimento ass ambientale vear ass canoisti naturalisti ass giovanile caracupa e decine di famiglie che hanno voluto partecipare alla manifestazione armati di volontà e di amore per il territorio degli oltre 25 quintali ben 15,65 sono stati avviati al riciclo una percentuale del 60,7 un 10 in più rispetto alla prima edizione della giornata ecologica di questi rifiuti fanno parte il multimateriale 650 kg legno 120 kg frigoriferi 120 kg materiale ferroso 50 kg pneumatici 385 kg ingombranti 140 kg un televisore 20 kg 50 kg di vernici e ben 80 litri di olio minerale che qualora fosse stato disperso nell ambiente avrebbe procurato seri danni a questi vanno aggiunti eternit inerti e guaine che andranno bonificati in un secondo momento e con un aggravio di spesa non indifferente per le casse comunali sorprese sono arrivate anche dalle strade a ridosso dell oasi di ninfa e dai fiumi che attraversano tufette dove l associazione canoisti naturalisti hanno pescato una barca semi affondata una finestra ed anche il parabrezza di un motorino imu giornate di studio l assessore di lenola bisogna approfondire insieme di luca morazzano imu e bilanci 2012 un connubio incontrovertibile per le amministrazioni comunali in quest ottica il comune di sermoneta sta adoperandosi in un cammino di avvicinamento all utilizzo dell nuova tassa che può fungere da esempio per gli altri sermoneta si è quindi fatta portavoce dei dubbi e delle incertezze dei settori finanziari dei vari enti comunali organizzando una giornata di studio proprio sull imu la volontà dell assessore al bilancio del comune di sermoneta antonio di lenola di concerto con gli uffici finanziari comunali era proprio quella di creare una squadra per approfondire la normativa in vista della redazione dei bilanci tant è che come relatore è stato invitato uno dei massimi esperti in materia il dott 12 luigi giordano docente della scuola superiore dell economia e delle finanze e consulente tributario contabile enti locali che ha illustrato la definizione del nuovo tributo ai rappresentanti di oltre venti comuni della provincia di latina e frosinone accorsi all iniziativa sermoneta è stata capofila nell approfondimento di tematiche complesse quale la nuova pressione fiscale e la determinazione delle aliquote confermando di essere un punto di riferimento per molte amministrazioni locali spiega antonio di lenola la giornata sull imu è arrivata a poche settimane di distanza dal primo incontro avvenuto presso l università agraria di sermoneta sul tema dei tributi locali anche in quel caso la partecipazione è stata elevata direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori mario giorgi marco fanella roberto tartaglia responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 4 aprile 2012

[close]

p. 13

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 pontinia cumuli di rifiuti sul bordo delle strade di roberto tartaglia continuano le lamentele dei residenti di pontinia causate dalla nascita improvvisa di discariche a cielo aperto agli inizi dell anno la questione aveva interessato una zona vicino via leonardo da vinci quella più trafficata per capirci ora invece il problema si è spostato su via mazzini vicino la piazza del comune i cittadini non ce la fanno più a sopportare una simile situazione dove basta affacciarsi al balcone per vedere cumuli di immondizia gettati senza rispetto né cura a terra e in mezzo alla vegetazione il problema inoltre viene aggravato dalla presenza di animali randagi attirati da rifiuti di tipo organico e dall innalzamento delle temperature di questi giorni che alimentano i cattivi odori più volte l assessore all ambiente valterino battisti ha vantato i buoni risultati raggiunti con la raccolta differenziata e l aumento della copertura del servizio in zone sempre più ampie il problema però resta il comportamento di alcuni che fregandosene del rispetto ambientale e di quello nei confronti dei propri concittadini ignorano i cassonetti e gettano comodamente a terra tutto ciò che capita ovviamente poi la presenza dei primi rifiuti spinge altri a commettere lo stesso gesto anziché raccogliere quanto gettato da altri in un perverso meccanismo di riprova sociale magari adducendo il classico alibi l hanno già fatto altri come se fosse inutile star lì a differenziare accanto all inarrestabile opera di ampliamento del servizio dunque sarebbe bene che l amministrazione comunale pensasse anche a una campagna di sensibilizzazione verso questa pratica e verso la più ampia e delicata questione rispetto l opposizione chiede la testa di tombolillo di roberto tartaglia la mozione presentata dai consiglieri di opposizione torelli e mochi che vedrebbe la decadenza dei consiglieri condannati dalla corte dei conti al risarcimento di 831mila euro per il caso tra.sco arriva in consiglio comunale il presidente del consiglio argeo perfili infatti ha ufficializzato il tutto torelli e mochi si ricorda nella loro richiesta hanno fatto riferimento all articolo 63 del tuel il testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali che al comma 6 dichiara l incompatibilità per colui che avendo un debito liquido ed esigibile rispettivamente verso il comune o la provincia ovvero verso istituto od azienda da essi dipendenti è stato legalmente messo in mora in effetti il termine per il pagamento è trascorso e il debito non è stato ancora saldato tuttavia gli amministratori coinvolti sindaco in primis si sono sempre detti pronti a pagare e a rispettare la sentenza il ritardo parrebbe dovuto solo a un protrarsi degli accordi sulle modalità di pagamento ad ogni modo la questione si fa sempre più spinosa e da una parte c è chi la disegna come una semplice manovra politica per la continua corsa al trono che caratterizza la politica italiana e dall altra invece chi la guarda come un atto di giustizia dovuto presto ad ogni modo occorrerà giungere ad una conclusione un iniziativa per la diffusione di libri di testo con la determina 366/2012 il comune di pontinia ha stanziato le borse di studio e l acquisto dei libri scolastici per l anno in corso un iniziativa importante che permette di abbattere le barriere che spesso si creano tra bambini delle scuole primarie provenienti da diversi ceti sociali dovute alle problematiche legate all acquisto dei testi scolastici la determina stabilisce la definizione delle modalità per richiedere l erogazione dei contributi relativi alle borse di studio e fornitura di libri di testo il beneficio per l acquisto dei libri di testo è specificato nell atto verrà rilasciato dietro presentazione da parte dei cittadini che ne faranno richiesta delle ricevute fiscali a riprova delle spese effettivamente sostenute le borse di studio invece potranno essere richieste entro e non oltre il 30 giugno 2012 tramite la presentazione di ricevute fiscali o altra documentazione attestante le spese sostenute per la frequenza il trasporto scolastico la mensa i sussidi scolastici ma non è tutto grazie alla donazione dell agenzia di intermediazione di mariapia baglione infatti il comune di pontinia ha visto arrivare oltre 700 libri per l infanzia i libri sono stati distribuiti nelle scuole don milani borgo pasubio quartaccio montiani nonché nell orfanotrofio come afferma la stessa baglioni si è in attesa anche di un elenco di orfanotrofi che dovrebbe fornire direttamente la regione lazio così da ampliare la diffusione di questa splendida iniziativa r.t 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 cultura la processione setina a sezze dopo la parentesi latinense attesa in paese di paola bernasconi e il venerdì santo alla fine è arrivato da cultrice e amante della sacra rappresentazione di sezze è con immensa gioia che stasera me ne andrò in giro per le strade del centro storico per trovare il punto migliore e gustarmi la processione dopo anni di visione in piazza dei leoni che mi permette di vederla due volte all andata e al ritorno credo di spostarmi magari in via san carlo e a voi cosa interessa nulla solo un modo per ribadire come io stia cercando di allontanarmi da luci suoni ed effetti speciali si potrebbe pensare ad un 3d per guardare da vicino una rappresentazione che non aveva bisogno di orpelli ma come al solito il popolo setino è vagamente esterofilo e sempre convinto che quello che ha non sia mai all altezza e allora via agli attori chiamati per leggere una parte senza capire bene dove si trovino tranne il signor oppini che ho sentore veramente interessato e appassionato via alle attricette che non si vedono più in televisione e che vengono a comportarsi da dive al paesello con tanto di giacca che le tiene al caldo tra una recitazione e l altra mentre tutti gli altri partecipanti soffrono giustamente il freddo e la scomodità via alle suddette attricette che durante la processione sorridono al pubblico e lo salutano manco fossero il papa c è stata anche qualcuna che ha firmato autografi via alle musiche epiche che coprono il parlato e coprono il silenzio che dovrebbe esserci via alle luci stroboscopiche che offuscano gli occhi e il volto degli attori volontari via alle nebbie e ai fumi che non lasciano intravedere i particolari scarni e autentici via alle scuole di recitazione che mandano ragazzi dalla dizione perfetta che recitano manco fossimo in teatro questo è teatro popolare è teatro di strada è teatro sacro tutto il resto è noia per dovere di cronaca la sacra rappresentazione di sezze avrà inizio intorno alle 20.30 e percorrerà il solito itinerario nel centro storico stavolta nel ruolo di claudia procula ci sarà natalie caldonazzo mentre franco oppini interpreterà come al solito san francesco chi non può vederla dal vivo può seguirla sul sito www.passionedisezze.it o in mondovisione sui canali del gruppo lazio tv la conduttrice della diretta sarà laura lattuada l evento è realizzato con la collaborazione del comune di sezze ed il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri del senato della repubblica della regione lazio e della provincia il venerdì santo maentino dopo il prequel della domenica delle palme di paola bernasconi con il centurione e con giovanni battista e infine la cacciata dei mercanti dal tempio un prologo che va avanti secondo questo canovaccio dal 1970 secondo le direttive di padre festella parroco del paese per il giovedì santo si è svolta infine la classica lavanda dei piedi per stasera invece il programma prevede l inizio alle 20.30 in piazzale san rocco con l ultima cena e l orto degli ulivi si prosegue in piazza santa reparata dove verrà inscenato il tribunale di hanna ci si può ora spostare in piazza della portella per seguire il tribunale di caifa mentre in piazza f lepri potrete seguire pilato ed erode qui si tornerà per la crocifissione dopo aver seguito la via crucis lungo via circonvallazione la sacra rappresentazione maentina è infatti diversa da quella setina mentre le seconda si snoda lungo le vie del paese a maenza le scene sono fisse ed è il pubblico a spostarsi come in un grande set a cielo aperto circa quattrocento gli attori non professionisti che prendono parte a questo evento molto sentito da tutta la cittadinanza una processione cinematografica con grande cura per le scenografie che dal 2000 è anche iscritta all europassione un infinita attenzione viene data ai costumi grazie anche alla figura di benito trichei sarto specializzato in costumi di scena che ha donato alla processione molti dei suoi capolavori dal taglio sartoriale iniziata la domenica precedente alla pasqua si conclude proprio nel giorni di festa con la resurrezione in un crescendo di emozioni e suggestioni che vanno anche oltre la religione e poi c è maenza e la sua processione da setina ammetto di non averla mai vista la sacra rappresentazione locale ha sempre avuto la meglio ma a detta di molti anche quest altra forma che onora gli ultimi eventi della vita di gesù ha un fascino tutto suo qui però la processione non si riduce al venerdì santo la domenica delle palme c è stata infatti la rappresentazione della partenza del cristo insieme agli apostoli della sua entrata tra la folla festante a gerusalemme l incontro 14

[close]

p. 15

mondore@le numero 131 6 aprile 2012 musica arrivano le fononotizie di marco fanella ciao a tutti sempre qui a parlare di musica e canzoni d altronde qualcuno deve pur farlo altrimenti che settimana sarebbe senza gli audio ­ consigli di mondore@le basta chiacchierare di inutili facezie entriamo nel vivo delle storie di questa settimana iniziamo con una notizia di cronaca recente durante una rapina al supermercato una arzilla nonnetta ha picchiato violentemente il rapinatore ed avrebbe continuato a farlo se non fosse intervenuta la polizia alla signora dalla mano pesante dedichiamo danger zone cantata dalla bellissima voce di kenny loggins peraltro membro del duo loggins messina al campo di calcio invece grosse emozioni per il derby tra borgo laqualunque e real culonia dopo un grande primo tempo del real la compagine del borgo si è imposta per due a zero con doppietta del bomber scarpettoni al giocatore che nell intervista ha dichiarato di essere un fan sfegatato di mondore@le dedichiamo un classico we are the champions dei queen e shoot to thrill degli ac ­ dc al pasticcere gennaro panciagrossa entrato di recente nel guinness dei primati per il più grande tiramisù mai fatto e anche divorato dedichiamo invece un grande pezzo di carole king dal titolo morning sun il buongiorno si vede dal mattino nel caso del pasticcere dal cucchiaino altra notizia invece dalla politica l assessore ernesto magheggi è stato accusato di aver rubato dei soldi destinati alla fondazione rock per tutti la somma sembra aggirarsi attorno ai 30.000 euro lui ha smentito dicendo semplicemente non sono stato io sono vittima di un complotto parole peraltro già sentite un po in tutti i telegiornali da qualche anno a questa parte d altronde si sa che la politica è un arte misteriosa al nostro caro assessore non possiamo che dedicare shake your money maker di elmore james una notizia di cultura dopo la bufala del neutrino frettoloso un noto scienziato della zona l illustre fisico ezio elettrodebole ritiene di aver fatto la scoperta del secolo secondo il luminare la pasta asciutta scaldata al forno per 24 ore di fila genera un piccolo buco nero che può risucchiarla e spedirla in un altro punto dello spazio tempo lo scienziato ha usato pasta di grano duro ma sembra che l esperimento funzioni anche con la pasta all uovo purché sia fatta in casa a me sembra più che altro che la pasta al forno generi un buco si ma nello stomaco di chi non può addentarla nel frattempo che venga verificata questa teoria al grande uomo di conoscenza dedichiamo la suite cygnus x ­ 1 dei mitici rush così potrà riflettere sui misteri dell universo magari davanti ad un bel piatto di pasta sperando che non si volatilizzi buona musica i dottori su itunes il nuovo album de i dottori gli ex doctorbrain per i più distratti è in vendita su itunes l ultima fatica discografica dei musicisti pontini intitolata canzone perfetta è infatti scaricabile dalla rete a conferma della scalata intrapresa dal gruppo recentemente ospite sulle frequenze di radio rai nella trasmissione demo e da anni impegnato nell elaborazione di musica propria e di qualità roccalling c è il bando per l edizione 2012 di paola bernasconi dal 13 al 15 luglio presso la zona artigianale prati a roccagorga qui si svolgerà l ottava edizione del roccalling festival a cura dell associazione omonima l evento è realizzato con il patrocinio del comune di roccagorga dell assessorato alla cultura della provincia di latina e della regione lazio una gara musicale che da qualche anno ha visto salire sul palco molti artisti emergenti e continua il suo lavoro per premiare cantanti e band che si propongono con canzoni originali in italiano o dialetto non sono ammessi infatti testi in nessun altra lingua per partecipare occorre inviare entro il 9 giugno il modulo di iscrizione e il resto del materiale richiesto che potete visionare sul bando ufficiale all indirizzo www.roccalling.org un gruppo d ascolto formato dai membri dell associazione da addetti ai lavori e da semplici auditori selezionerà i dieci partecipanti che potranno esibirsi dal vivo durante le serate del festival al vincitore assoluto spetterà un premio in denaro pari a mille euro oltre che la possibilità di registrare un videodemo musicale i dettagli organizzativi sono ancora da definire la giuria si baserà su criteri quali creatività e innovazione nel testo e negli arrangiamenti esecuzione vocale e strumentale e presenza scenica se volete partecipare dovete avere a disposizione tre o quattro brani inediti da proporre e non avere alcun tipo di contratto discografico distributivo o editoriale 15

[close]

Comments

no comments yet