RistoNews

 

Embed or link this publication

Description

Periodico ufficiale Ristoworld Italy

Popular Pages


p. 1

ristonews periodico di ristorazione hotellerie e cultura enogastronomica italiana nel mondo la rivista ufficiale di ristoworld italy discepoli di escoffier 012 2 aprile giugno 2012 n° 2 anno i ristoworld italy via san marino 10 paternò ct www.ristoworld.org info@ristoworld.net

[close]

p. 2

trimestrale di cultura enogastronomica e turistica italiana nel mondo associazione culturale ricreativa rivista ufficiale di ristoworld italy direttore responsabile ristoworld italy andrea finocchiaro ­ presidente www.ristoworld.org info@ristoworld.net ristoworld@pec.ristoworld.net editrice della pubblicazione associazione culturale ricreativa ristoworld italy 95047­ paternò ct via san marino 10 tel 3421223767 stampa distribuzione stampa e distribuzione vengono effettuati mediaticamente sul sito e in download www.ristoworld.org ristonews rivista ufficiale di ristoworld lascia agli autori degli articoli l intera responsabilità dei loro testi ristoworld italy assicura che i dati personali in suo possesso vengono trattati con tutta la riservatezza prevista dalla legge 196/03 e ulteriori modifiche garantendo che su richiesta i dati personali potranno essere cancellati o rettificati marcello proietto di silvestro direttore@ristoworld.net direttore editoriale andrea finocchiaro in redazione serena surdo progetto grafico e impaginazione ristoworld italy fotografia archivio privato rete internet hanno collaborato stefano di montenegro donatella rizzo santo bonaventura titti dell erba andrea razzano giuseppe sgrò rocco sgrò santo papa salvatore pizzo stefano sanfilippo nicola schilirò andrea finocchiaro serena surdo carmelo sapienza claudia de mori autorizzazione del tribunale di catania n 02 del 2012 invia i tuoi articoli lettere commenti recensioni contributi fotografici o altro a per la pubblicità su ristonews info@ristoworld.net chiuso in redazione 30 marzo 2012 redazione@ristoworld.net direttore@ristoworld.net 2 ristonews

[close]

p. 3

sommario appunti di viaggio stefano di montenegro ci racconta villa le barone in chianti ristoworld italy delizie di pasticceria di titti dell erba quelle coccole del maitre catania viaggio fra lava e barocco di serena surdo il quarto trofeo costa viola organizzato dall associazione professionale cuochi calabresi e svoltasi presso il grand hotel stella maris di palmi a reggio calabria un successo annunciato con la straordinaria partecipazione di chef provenienti da tutta italia e da malta sapiente e attenta la regia di giuseppe sgrò presidente dell associazione dei cuochi calabresi e grande amico di ristoworld italia di carmelo sapienza interventi 5 ristoworld una rete solidale 6 questione di stile 7 periscopio plastica e riciclo ristonews 8 cuochi e fiamme 17 punti di vista 36 focus viaggi ospitalità 3

[close]

p. 4

sommario ristoworld italy a gela caltanisetta intronizzati i nuovi discepoli di a escoffier viaggio in un mondo affascinante che rispecchia e richiama i valori della tradizione e della buona cucina che hanno fatto davvero la storia in sicilia la prima edizione del concorso terre del sud uno chef alla volta quattro chiacchiere con donatella rizzo ambasciatrice ristoworld del salento concorsi fic il fusillotto d oro conquistato dalla siciliana rosaria fiorentino claudia de mori e il restaurant businnes sul web rubriche 11 19 bella italia 14 18 profumi d italia 39 dalle delegazioni ristoworld ristonews 35 ambiente cucina 38 verde in tavola 41 mercati lavoro 4

[close]

p. 5

editoriale le relazioni sono un patrimonio straordinario su cui investire ristoworld italy sono diversi i progetti ristoworld italia una rete solidale c arissimi amici ristoworld italy inizia a crescere grazie a voi le nostre iniziative prendono sempre più il volo la collaborazione tra associazioni di categoria di illustre rilevanza ne certificano l ottimo lavoro svolto dal nostro staff ringrazio i comuni patrocinanti in questa attività di valorizzazione del nostro progetto di riscoperta del territorio turistico architettonico ed enogastronomico italiano che ci appoggiano a 360° gradi su tutte le nostre iniziative un primo piano vogliamo riservarlo alle nostre attività che svolgeremo prossimamente ponendo le basi per creare un centro studi per la valorizzazione del turismo italiano architettonico ed enogastronomico dove diversi esperti del settore tra convegni ed incontri discuteranno proposte da attuare in materia turistica sul territorio nonchè la valorizzazione del territorio tra cultura artistica e enogastronomica un altro grande progetto sarà l istituzione di una special force formata da professionisti del settore gastronomico che si mobiliteranno in caso di emergenza nazionale prestando la loro attività nelle cucine da campo in caso di calamità naturali o altri eventi di rilevante importanza o di solidarietà in questo caso la collaborazione sarà con un grande ente riconosciuto a livello nazionale ed internazionale e prestigioso al momento ci riserviamo di comunicare il nome ma sarà svelato al momento della firma del nostro protocollo d intesa tra molteplici progetti ne è nato uno veramente bello siamo stati chiamati da una nobile casata per diventare partner ufficiali alcuni di noi potranno così ricevere una onorificenza molto importante per meriti acquisiti sul piano umano e professionale ma non voglio svelarvi altro vi prometto solo che quest anno sarà un 2012 veramente spumeggiante all insegna della crescita e del consolidamento della nostra associazione che pur essendo ancora giovanissima conta già numerosissimi iscritti e raccoglie il favore generale in italia e all estero andrea finocchiaro creare un centro studi utile alla valorizzazione del turismo italiano puntando sulle eccellenze 5 per la pubblicita su ristonews 342.1223767 seguici su facebook ristoworld@groups.facebook.com ristonews

[close]

p. 6

editoriale cucinare è come amare o ci si abbandona completamente o si rinuncia harriet van horne ristoworld italy e marcello proietto di silvestro il segreto del successo l onestà intellettuale di chi ha avviato questo percorso la gratuità del servizio e la visione non settaria della cucina e delle berrette bianche 6 ccoci al secondo numero della nostra rivista trimestrale che aumenta come foliazione e si arricchisce di collaborazioni e di firme prestigiose abbiamo anche seguito alcuni eventi in particolare ed altri ne seguiremo nei prossimi numeri eventi che sono stati organizzati anche da altre associazioni che operano in italia e che proprio per la nostra visione assolutamente super partes trovano e troveranno spazio nelle cronache di ristonews molto importante la vostra collaborazione l aiuto cioè di tutti gli amici che animano il gruppo social di ristoworld e che ogni giorno tramite appunto facebook e altri network discutono si confrontano e dialogano una bella piazza virtuale che ovviamente fa gola a quanti in questi mesi hanno cercato di avviare uno strumento di partecipazione così utile senza riuscirci non è facile trovare un forum di discussione così vivo e così animato frequentato costantemente da decine e decine di amici che online e offline postano contenuti foto ma anche solo e semplicemente variazioni di stato o notizie molto utile appare poi la pubblicazione di annunci di lavoro che aiuta quanti sono alla ricerca di una occupazione a provarci bene continuiamo così il segreto di questo successo presto detto l onesta intellettuale di chi ha avviato questo percorso democratico l assoluta gratuità del servizio e ultimo ma non per ultimo la visione non settaria non di parte che ristoworld ha della cucina e delle berrette bianche in generale siamo un gruppo aperto una grande famiglia e un manipolo di professionisti che non hanno alcun interesse nello sfruttare l immagine dei cuochi e degli operatori di cucina a fini pubblicitari ed economici e soprattutto diamo voce a tutti noti e meno noti la nostra rivista ristonews è a disposizione di tutti i lettori e di tutte le associazioni ve ne accorgerete sfogliando le pagine di questo numero ma non per questo ristonews risulta uno strumento di serie b al contrario seguendo i molteplici aspetti della ristorazione e della recettività desidera diventare un punto di riferimento per tutti i professionisti lo possiamo fare anche perché e scusate se è poco non abbiamo padroni e non siamo gregari food and beverage manager direttore@ristoworld.net ristonews

[close]

p. 7

periscopio ristoworld italy di santo papa piatti e bicchieri monouso non sono accettati al riciclo perché nessuno ha pagato i plastiche e riciclo al conai consorzio nazionale imballaggi per lo smaltimento degli imballaggi dopo il loro uso di conseguenza conai ha accordi con l associazione dei comuni anci i quali ricevono un contributo per la plastica raccolta i produttori di piatti bicchieri e posate non sono assoggettati al pagamento di questo contributo perché non sono produttori di imballaggi piatti e bicchieri monouso non sono accettati al riciclo perché nessuno ha pagato per farlo inoltre lo stesso piatto non riciclabile potrebbe diventare imballaggio e quindi riciclabile se usato per esempio da un punto vendita come contenitore per piatti pronti da asporto il tutto ha evidentemente dell incredibile l unica cosa che per adesso possiamo consigliarvi è di limitare l uso dei piatti e dei bicchieri monouso ai politici chiediamo come la mettiamo con la salvaguardia dell ambiente o è più importante fare cassa per gentile concessione zero in condotta ct l bicchiere o il piatto di plastica è riciclabile per l unione europea si per lo stato italiano no come mai tra i prodotti indifferenziati si trovano i piatti i bicchieri e le posate di plastica cominciando la raccolta differenziata mi accorgo che una bottiglia di plastica da bevanda nell etichetta descrittiva riporta un simbolo raffigurante il riciclo un triangolo composto da tre frecce in senso orario ed il numerino 1 rovescio un bicchiere ed un piatto di plastica e noto che lo stesso simbolo viene raffigurato con il numerino 6 a questo punto piombo su internet per capire cosa significhino questo triangolo e questo numero e scopro che si tratta di un codice assunto dalla comunità europea per distinguere le plastiche secondo lo schema riportato in tabella solo i prodotti contraddistinti dal numero 7 risultano non riciclabili e allora secondo la legge italiana solo i produttori di imballaggi versano obbligatoriamente un contributo 7 ristonews

[close]

p. 8

cuochi fiamme ristoworld italy per evitare una scomoda etichetta coca cola e pepsi cambiano ricetta a d oltre 100 anni dalla loro invenzione sia coca cola creata nel 1886 che pepsi 1898 sono state costrette a modificare la formula per evitare di dover apporre una etichetta per avvertire del rischio cancro su lattine e bottiglie questo per rispettare un referendum proposition 65 approvato in california nel 1986 che ha introdotto nella lista delle sostanze cancerogene il colorante 4methylimidazole che dà ad entrambe le cole la tipica tinta caramello in realtà più che di una modifica alle segretissime formule si tratta di ridurre la quantità di 4methylimidazol la legislazione californiana impone un limite di 29 microgrammi mentre al momento il livello sia nella coca che nella pepsi è in media tra 103 e 153 microgrammi «non ci sono rischi per la salute si tratta di un allarme senza fondamenti scientifici» ha detto una responsabile della coca cola mentre per la american beverage association aba si dovrebbero bere 2.900 lattine al giorno per 70 anni per raggiungere le dosi considerate rischiose di dalla california «il colorante caramello utilizzato in tutti i nostri prodotti precisa l azienda è stato è e sempre sarà sicuro e the coca-cola company non cambierà la formula nota in tutto il mondo delle bevande coca-cola negli anni abbiamo aggiornato periodicamente i nostri processi di produzione ma non abbiamo mai alterato la nostra formula segreta abbiamo chiesto ai produttori di caramello con i quali lavoriamo di modificare il loro processo di produzione per ridurre la quantità di 4-mei nel caramello ma ciò non avrà alcun effetto sulla formula o sull ottimo gusto dei prodotti che conserveranno l alta qualità» agi 8 ristonews

[close]

p. 9

le delizie di titti ristoworld italy di titti dell erba amaretti ricetta anche per celiaci ingredienti 1kg di mandorle 200g di mandorle amare 700g di zucchero semolato 3 uova 2/3 albumi una bustina di vanillina informazioni sulla tradizione salentina fino a qualche decennio fa la maggior parte delle preparazioni dolciarie avveniva in concomitanza delle maggiori ricorrenze liturgiche annuali uno degli ingredienti a cui si faceva facilmente ricorso è stata e lo è tuttora la mandorla sia quella locale che regionale proveniente dalla provincia di bari accanto alla mandorla altri prodotti vantano una presenza costante nella tradizionale arte dolciaria salentina come i fichi secchi con il loro succedaneo il cotto di fichi analogo al vincotto entrambi strettamente connessi ai dolci delle ricorrenze festive preparazione vini in abbinamento tritate le mandorle aggiungendo lo zucchero e passito di sauvignon del duca guarini una alla volta le uova e gli albumi impastate e formate delle palline che passerete nello zucchero semolato dopo averle appiattite leggermente si e nata una nuova webtv amatore o stematele su una leccarda ricoperta con cartaprofessionista se hai ricette curioforno infornate per 15 minuti a 180°c la prima poi tutte sità o video da pubblicare inviali a le successive infornate per 13 minuti webtv@ristoworld.net 9 ristonews

[close]

p. 10

le delizie di titti ricette della tradizione la torta grisbi con cacao amaro nutella e nocciola è un dolce semplice ma straordinariamente invitante piace a piccoli e grandi ristoworld italy di titti dell erba ingredienti per 4 persone 250g di farina 300g di latte 200g di zucchero semolato 75g di cacao amaro in polvere 50g di nocciole tritate 1 mestolo d acqua 1 pizzico di sale 1 bustina di lievito x dolci per farcire 250g di nutella 250g di mascarpone preparazione vini in abbinamento in una ciotola mettere tutti i gravisano di botromagno liquidi e in un altra ciotola passo delle viscarde delle mettere tutto il resto mi aziende vallone schiare il tutto e versare il composto in una teglia imburrata e infarinata in forno statico a 180°c per 40 minuti dopo la cottura e il raffreddamento tagliare il dolce e farcire con il composto di crema nutella e mascarpone decorare a piacere 10 ristonews

[close]

p. 11

bella italia ristoworld italy di serena surdo viaggio fra la pietra lavica e i monumenti di una città che incanta un monastero sfida il mongibello p resentiamo un affascinante itinerario all interno del barocco catanese soffermandoci in particolare sul monastero dei benedettini sito in piazza dante e oggi sede delle facoltà di lettere e filosofia lingue e letterature straniere beni culturali e scienze della comunicazione il monastero vede la sua costruzione attorno al 1558 per volontà dei monaci omonimi situati presso nicolosi che chiesero al senato cittadino il permesso di avviare questo enorme progetto di costruzione entro le mura cittadine perché minacciati dalle eruzioni dell etna nel 1578 ancora incompleto il monastero venne comunque occupato dai primi monaci che poco dopo procedettero anche alla costruzione della chiesa contigua nel corso del xvii secolo poi l aumento della ricchezza degli stessi monaci portò monastero e chiesa ad essere adornati e arricchiti con materiali e decorazioni lussuose e fastose come erano per esempio le colonne del chiostro di marmo bianco nel 1669 una forte eruzione dell etna riuscì a lambire le alte mura che proteggevano e circondavano il monastero e data la sua parziale distruzione i monaci ne approfittarono per ristrutturare la struttura già edificata e contem poraneamente allargarla facendo aumentare la dimensione totale del complesso monastico che oggi gli permette di avere il primato d europa zingarate per mercati e ristoranti sono famosi per l estensione e per la tipicità i due principali mercati all aperto di catania che si tengono ogni giorno la pescheria e la fera o luni che si trovano rispettivamente alle spalle di p.zza duomo e in p.zza carlo alberto ma la città offre anche altre alternative tipicamente rionali o di altre tipologie nei dintorni e in tutta la città numerosi i ristoranti e le trattorie dov è possibile assaporare tutta la bontà della cucina tradizionale etnea 11 ristonews

[close]

p. 12

bella italia dopo un terremoto alle fine del xvii secolo i lavori vennero ripresi attorno al 1702 dal messinese antonino amato il quale ideò un nuovo impianto ancora più monumentale di quello cinquecentesco l ampliamento continuò per tutto il secolo successivo e nel 1780 stefano ittar portò a compimento l area della attuale piazza dante perché la piazza era teatro di feste religiose e perché era necessario un risanamento del quartiere finite queste operazioni esterne i monaci si dedicarono all arricchimento degli interni decorando con dipinti e materiali preziosi le cappelle i chiostri e la biblioteca che per la loro ricchezza resero il monastero famoso in tutta europa le facciate meridionale e orientale presentano tutto il repertorio tardo barocco in una serie di decorazioni di frutta fiori putti ninfe volute che circondano e adornano balconi e finestre affacciandosi sul cortile esterno internamente invece i corridoi presentano le vecchie celle dei monaci oggi adibite ad aule per sostenere lezioni ed esami universitari i piani sono tra loro collegati tramite numerose scale sparse qui e lì per tutto il monastero la più famosa delle quali è lo scalone a tenaglia ideato da g palazzotto posizionato appena superato l ingresso principale del monastero e tipico esempio di maestria e abilità per la cura riservata ai dettagli neoclassici delle pareti e del soffitto e per la ricchezza del marmo utilizzato ristoworld italy serena surdo catania città dalla storia millenaria è ricca di monumenti e di tantissime cose belle da vedere tra le tante cose da vedere a catania ricordiamo i monumenti antichi come il teatro romano,l anfiteatro e le terme tutte risalenti alla dominazione romana u liotru cioè lo stemma di catania che è un manufatto antico in pietra lavica che raffigura un elefante che sorregge un obelisco egiziano che oggi si trova nella centralissima piazza del duomo il castello ursino voluto da federico ii ed oggi sede del museo civico di catania in cui sono conservate numerose testimonianze che raccontano la millenaria storia della città i monumenti barocchi di catania che ricordiamo sono iscritti dal 2002 nella lista del patrimonio mondiale dell umanità dell unesco sono per lo più concentrati nella centrale via dei crociferi e sono stati tutti realizzati all inizio del xviii secolo a seguito di un violentissimo terremoto che nel 1693 distrusse gran parte di catania e delle città vicine tra i maggiori edifici barocchi della città ricordiamo la cattedrale di sant agata la patrona della città un maestoso edificio barocco in sui si conserva una pregevolissima urna in cui sono racchiuse le reliquie della santa la badia di sant agata che insieme all ex monastero sorge nelle vicinanze dell omonima cattedrale la chiesa di san benedetto che sorge affianco all omonimo convento è uno splendido esempio di barocco siciliano con una grande profusione di stucchi e di affreschi il palazzo degli elefanti oggi sede del municipio e così chiamato per la particolare decorazione della sua facciata palazzo biscari palazzo toscano e numerosi altri palazzi storici che sono una delle più alte testimonianze del gusto dei potenti dell epoca per gli amanti del verde consigliamo una passeggiata per giardino bellini vero polmone verde della città o per il boschetto della plaia che copre gran parte del litorale catanese http www.paesionline.it 12 ristonews

[close]

p. 13

comunicazione commerciale ristoworld italy 13 ristonews

[close]

p. 14

profumi di pasqua ristoworld italy agli amici e associati di ristoworld ai lettori e agli inserzionisti di ristonews gli auguri per una serena e santa pasqua la redazione lavorare la pasta fino quando sarà liscia ed elastica quindi dii golosi dolcetti calabresi ingredienti per 4 persone viderla in panetti proposti dallo rotolarli sulla spianatoia infari700 gr di farina chef giuseppe sgrò due bicchieri di vino zibibbo presidente dell associazione nata così da ricavare dei cordoncini di circa 2 cm di spessore un bicchiere di olio d oliva professionale cuochi da questi tagliare dei pezzetti 300 gr di miele calabresi lunghi circa 4 cm e schiaccianla buccia di un arancia e grande amico ristoword doli sull apposita lista di legno a un pizzico di cannella righe o usando una forchetta un pizzico di sale modellarli a gnocchi olio di semi per friggere friggerli in abbondante olio calconfettini colorati do fino a completa doratura scolarli e adagiarli su un vassoio ricoperto di carta assorbente preparazione scaldare il miele a bagnomaria e immergere i turdilli già fritti scaldare in un pentolino il vino mescolandoli delicatamente con con l olio d oliva aggiungendo un cucchiaio di legno un pizzico di cannella e la buccia disporli su un piatto da portata e grattugiata di un arancia cospargerli di confettini colorati versare sulla spianatoia la farina formando una fontana aggiungere un pizzico di sale e impastare velocemente con l olio e il vino caldi 14 ristonews

[close]

p. 15

ditelo con un piatto rosa di cernia bianca salmistrata ai sali di selinunte con zuccherini di mazara ristoworld italy autore nicola schilirò acireale ct la rosa di cernia bianca salmistrata ai sali di selinunte con zuccherini di mazara presentata con successo alle famose olimpiadi di cucina di erfurt germania ingredienti cernia bianca zuccherini sale grosso sale fino zucchero agrumi di sicilia erbe aromatiche procedimento sfilettare delicatamente la cernia bianca metterla in placca e coprire con il sale grosso sale fino zucchero agrumi erbe aromatiche e fare riposare in frigo per dodici ore circa successivamente sciacquare asciugare e scaloppare la cernia e comporre manualmente una rosa contemporaneamente preparare una quenelle di zuccherini già fatti macerare per qualche minuto nel limone aggiungendo un crostino di pane sotto la quenelle servire con un filo di olio extra vergine di oliva 15 ristonews

[close]

Comments

no comments yet