L'arte di indossare una perfetta cravatta del 1800

 

Embed or link this publication

Description

L'arte di indossare una perfetta cravatta del 1800

Popular Pages


p. 1

vi ttori o vi sca rd i i qu ad e rn i d e ll impe ri ale l a rte diind ossa re unape rfe tta cra va tta d e l 1 8 0 0

[close]

p. 2



[close]

p. 3

l a rte diind ossa re unape rfe tta cra va tta d e l 1 8 0 0 il pezzo di stoffa più o meno pregiata che si indossa sul vestito ha una storia antica dal fazzoletto di stoffa o sciarpa che i legionari romani portavano al collo focale ne era il nome si arrivò nel periodo compreso tra il 1 600 e il 1 800 al massimo dello splendore per questo accessorio sembra che furono i soldati mercenari croati assoldati da luigi xiv durante la guerra dei trenta anni a dare il nome che oggi distingue questo pezzo di stoffa hrvat luigi xiv istituì persino la carica di cravattaio del re che era una figura ben distinta dal sarto reale la forma della cravatta è molto cambiata nel tempo ed anche la sua ricchezza 3

[close]

p. 4

alla fine del 700 con lo scoppio della rivoluzione francese la cravatta assunse anche un tono politico infatti i rivoluzionari le portavano nere e i controrivoluzionari bianche in ogni caso la cravatta bianca o nera che fosse portata girava sempre due volte intorno al collo i rivoluzionari portavano cravatte grandi con nodo ampio e i lembi liberi di svolazzare al vento più austeri i controrivoluzionari con nodi e lembi più contenuti e non svolazzanti anche la moda femminile si adeguò alla politica e le dame sfoggiarono al posto dei jabot una striscia sottile di tessuto rosso intorno al collo simboleggiante il taglio della ghigliottina ma il periodo del terrore passò e riprese il ritmo vivace della vita un nuovo modo di vivere con un europa molto scossa dai recenti avvenimenti e anche la moda si adeguò nel xix secolo la cravatta assunse la forma di una sciarpa e si scatenò la fantasia degli uomini che arricchirono di volta in volta le proprie cravatte con bordi preziosi merletti raffinati aggiungendo spilloni per fermarla e impreziosirla maggiormente i gentiluomini sentirono la necessità di stupire le dame annodando le cravatte nei modi più 4

[close]

p. 5

5

[close]

p. 6

bizzarri e fantasiosi vennero scritti molti trattati sull arte di annodarsi e lord brummel abitro dell eleganza di quei tempi dichiarò la cravatta è l uomo 1835 nuovi tessuti si aggiunsero ai precedenti e vennero preferite stoffe che riuscivano a tenere le pieghe aiutate naturalmente da una buona dose di amido la cravatta da due giri arrivò a girare anche quattro volte intorno al collo si narra che sempre in casa di lord brummel un ospite vide una domestica uscire dalla camera del lord con trenta cravatte stropicciate l ospite chiese come mai delle cravatte così pulite fossero portate in lavanderia e la cameriera rispose che il lord non era riuscito a fare bene il nodo che si era prefissato di ottenere e quindi quelle cravatte avevano delle pieghe non regolari e andavano lavate di nuovo e inamidate e il momento storico nel quale il nodo deve essere più accurato possibile e apparire stropicciato a dovere e una gara per scoprire il nodo più bello ne nascono molti all orientale all italiana alla napoleone trono d amore all irlandese da ballo nodo gordiano il matematico etc etc 6

[close]

Comments

no comments yet