MUNNEZZA LA NUOVA ORGANIZZAZIONE NELLA GESTIONE RACCOLTA RIFIUTI ISOLA DELLE FEMMINE

 

Embed or link this publication

Description

MUNNEZZA LA NUOVA ORGANIZZAZIONE NELLA GESTIONE E RACCOLTA RIFIUTI A ISOLA DELLE FEMMINE http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com

Popular Pages


p. 1

consiglio comunale 10 febbraio 2012 a isola delle femmine è facile perdere la memoria questo in particolare succede a chi dice di ricoprire una carica pubblica come sindaco o come assessore o come faccendiere nel 2005 quando il comune di isola delle femmine ha aderito all ato si sono udite le stesse fandonie dette questa mattina mi chiedo se ogni tanto questi signori si fermano a riflettere e pensare che è ora di finirla di prendere per il culo i cittadini di isola delle femmine capofila del consorzio sperimentale a maggioranza ha votato contro l adesione al progetto sperimentale il sindaco di torretta ripensandoci non è intenzionato a portare la proposta di adesione nel seno del consiglio comunale il consiglio comunale di capaci a maggioranza ha detto si all adesione intanto la bozza di progetto del nuovo piccolo ato a firma dell ing bonuso luigi circola clandestinamente forse conoscendolo si viene a scoprire ciò che ha affermato il consigliere carollo di carini in realtà il progetto della nuova gestione dei rifiuti sembra essere un nuovo stipendificio e un nuovo centro di potere clientelare si verrebbe inoltre a scoprire che la difesa del posto di lavoro degli operai tanto implorata dal sindaco dalle lacrime della presidentessa ambiente e dall assessore ambiente sono pure falsita d altronde già nel giugno 2010 a cinisi l assessore rivolto agli operai ato che lo avevano costretto ad ammucchiarsi nel cesso potessi vi licenzierei tutti il consiglio comunale del comune di carini scusi professore ho capito bene lei dice con il nuovo piccolo ato penso di raggiungere entro un anno dal 45 al 65 nella raccolta differenziata seduta consiglio comunale 10 febbraio 2012 ore 10,37 1

[close]

p. 2

attento professore non continui a straparlare per adesso sappiamo di certo che dal 2009 ad oggi abbiamo avuto 398 giorni di emergenza rifiuti cioè isola delle femmine su 1095 giorni per 398 giorni è stata ricoperta di ogni genere di rifiuti in ogni suo angolo e poi viene a dirci che è una occasione da non perdere quella che la legge oggi ci offre il consorziarsi di rimando i suoi fedeli si si si si si consorziarsi è bello 2

[close]

p. 3

3

[close]

p. 4

i ndice delibera giunta comunale di isola delle femmine seduta commissione territorio ambiente 9 novembre 2011 ordinanza commissariale 14 novembre 2011 n 151 gestione integrata e coordinata del servizio di gestione dei rifiuti in aree territoriali omogenee riduzione dei costi attraverso la implementazione delle differenziata liquidazione alle ditte dei corrispettivi per il servizio gestione rifiuti anno 2011 circolare assessore pier carmelo russo 8 giugno 2010 i comuni devono coprire i costi delle partecipate ato circolare assessore chinnici 16-al 18.12.09 ripianamento collegio revisori dei conti bilanci comunali ato fatture ato 2009 ripianamento debiti dei comuni verso gli ato bandi di gara per ripianamento debiti comuni garante la regione 4

[close]

p. 5

copia di deliberazione della giunta comunale n 11 del 07/02/2012 oggetto adesione all aggregazione territoriale tra i comuni di carini comune capofila capaci isola delle femmine e torretta ai fini della predisposizione e presentazione di un progetto sperimentale di gestione integrata dei rsu l anno 2012 e questo giorno 07 del mese di febbraio alle ore 11.45 nella sala delle adunanze della sede comunale si è riunita la giunta comunale convocata nelle forme di legge presiede l adunanza portobello prof gaspare nella sua qualità di sindaco e sono rispettivamente presenti ed assenti i sigg presenti riso prof napoleone assessore anziano cutino dott marcello assessore portobello prof gaspare sindaco assenti palazzotto sig salvatore vice sindaco aiello sig paolo assessore anziano 5

[close]

p. 6

totale presenti 3 totale assenti 2 con l assistenza del segretario comunale scafidi dott manlio il presidente constatato che gli interventi sono in numero legale dichiara aperta la riunione ed invita i convocati a deliberare sull oggetto sopraindicato il responsabile del settore v arch sandro d arpa sottopone all approvazione della giunta municipale la seguente proposta di deliberazione adesione all aggregazione territoriale tra i comuni di carini comune capofila capaci isola delle femmine e torretta ai fini della predisposizione e presentazione di un progetto sperimentale di gestione integrata dei rsu premesso che · i comuni di carini capaci isola delle femmine e torretta ricadono all interno dell ambito territoriale ottimale pa1 al cui interno il servizio di gestione integrata dei rifiuti è stato trasferito per competenza gestionale alla società a totale capitale pubblico denominata servizi comunali integrati rsu s.p.a in liquidazione di cui i suddetti ee.ll sono soci · con propria ordinanza n 151 del 10/11/11 il commissario delegato per l emergenza rifiuti in sicilia ex o.p.c.m 9 luglio 2010 n 3887 ha previsto all art 3 la possibilità di avanzare anche da parte di aggregazioni territoriali di enti locali interessati proposta di progetti gestionali sperimentali contenenti gli obiettivi da perseguire per assicurare la gestione secondo criteri di efficienza efficacia economicità e di trasparenza demandando l attività di approvazione alla previa verifica da parte del soggetto attuatore di cui all art 1 comma 1 dell opcm 3887/10 · il soggetto attuatore dell ufficio del commissario delegato per l emergenza rifiuti in sicilia ex o.p.c.m 9 luglio 2010 n 3887 con disposizione 29/12/2011 n 168 pubblicata sulla gurs n 02 del 13/01/2012 recante criteri per la verifica della fattibilità e dell utilità dei progetti di gestione sperimentali ex art.3 dell ordinanza del commissario delegato per l emergenza rifiuti in sicilia n.151 del 14 novembre 2011 ha impartito le direttive ai fini della presentazione da parte di aggregazioni territoriali degli enti locali interessati e/o delle società o consorzi d ambito esistenti di progetto gestionali sperimentali contenenti gli obiettivi da perseguire per assicurare la gestione integrata dei rifiuti secondo criteri di efficienza efficacia economicità e trasparenza definendo altresì i criteri per la verifica di fattibilità ed utilità della proposta avanzata distinti precisamente in requisiti di ammissibilità e criteri di valutazione elencati rispettivamente ai punti 2 e 3 della suddetta circolare · nella disposizione 168 del 29/12/11 tra i soggetti individuati per la presentazione dei progetti in questione risultano inclusi anche le aggregazioni territoriali di enti locali in continuità territoriale tra gli stessi e che non è possibile la presentazione di progetti sperimentali da parte di singoli comuni ad eccezione dei comuni di palermo catania e messina 6

[close]

p. 7

· al fine di costituire un aggregazione territoriale di enti locali in continuità territoriale per la predisposizione e presentazione di un progetto sperimentale per la gestione integrata dei rifiuti nell area territoriale di competenza in data 18/01/2012 è stato sottoscritto un protocollo d intesa tra i comuni di carini,capaci isola delle femmine e torretta · in data 24/01/2012 l assemblea dei soci della servizi comunali integrati rsu s.p.a in liquidazione ha concesso ai comuni di carini capaci isola delle femmine e torretta nulla osta alla fuoriuscita come previsto e con la condizioni di cui al comma 4 del punto 2.2 della disposizione del 29/12/2011 n 168 del soggetto attuatore dell ufficio del commissario delegato per l emergenza rifiuti in sicilia · il punto 1 della sopracitata disposizione prescrive che i progetti sperimentali dovranno essere presentati entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sulla gurs della stessa e che il soggetto attuatore valuterà positivamente proposte di progetti che prevedono modelli gestionali alternativi che possono ottimizzare il processo di gestione integrata dei rifiuti purché l attività gestionale venga svolta in linea agli obiettivi strategici previsti dalla normativa vigente considerato che · il permanere dello stato di crisi economica-finanziaria e gestionale della società d ambito per la gestione integrata dei rifiuti nell ato pa1 ha coinvolto pesantemente le finanze dei comuni che insistono in quell ambito territoriale ottimale e di conseguenza i cittadini delle singole municipalità senza ottenere lo svolgimento di un servizio corrispondente agli standard qualitativi prefissati nel contratto di servizio ed in conformità a precisi obiettivi di risultato determinati da disposizioni normative e legislative · con l ordinanza n 151 del 10/11/2011 il commissario delegato ex opcm n 3887/10 ha inteso dare un opportunità alle società d ambito o alle aggregazioni dei comuni e/o società d ambito di proporre un progetto sperimentale di gestione integrata capace di rendere economicamente sostenibile la gestione integrata ed integrale dei rifiuti · allo stato attuale la responsabilità per la ricerca di una soluzione della problematica per tentare di risolvere lo stato di crisi nella gestione integrata dei rifiuti non più tollerabile anche in conformità alle competenze in capo ai comuni previsti all art 4 la l.r 9/2010 recante disposizioni per l emergenza nello smaltimento dei rifiuti nella regione siciliana rimane esclusivamente in capo ai comuni ed ai loro sindaci · i comuni di carini capaci isola delle femmine e torretta hanno condiviso l idea di predisporre una proposta progettuale relativa ad una diversa ed innovativa modalità di gestione dei rifiuti nel loro ambito territoriale da realizzare in aggregazione di comuni · gli obiettivi da perseguire attraverso la costituzione della suddetta aggregazione territoriale sono coerenti con le finalità previste dalla disposizione 168 del 7

[close]

p. 8

29/12/2011 del soggetto attuatore del commissario delegato ex opcm n 3887/10 al fine di garantire un miglioramento del servizio di gestione integrata dei rifiuti nel territorio di carini e nell ambito del comprensorio territoriale dei comuni sopra definiti in coerenza ai precisi obiettivi di risultato determinati dalle vigenti disposizioni normative e legislative al fine di dare piena attuazione ai principi di efficienza efficacia economicità e trasparenza dell azione della pa preso atto che la sopracitata disposizione sa n.168 del 29/12/2011 prevede prioritariamente di riconoscere al comune con il maggior numero di abitanti e nella fattispecie al comune di carini il ruolo di comune capofila delegando allo stesso ad agire per tutti gli adempimenti consequenziali ritenuto opportuno tuttavia dare atto che all atto dell eventuale accoglimento del progetto sperimentale da parte del soggetto attuatore il comune di carini nella qualità di comune capofila dovrà condividere con gli altri comuni costituenti l aggregazione conformemente alle vigenti disposizioni di legge la proposta per la costituzione di una forma associativa consona allo scopo prefissato dall aggregazione dei comuni in cui i soggetti facenti parte degli eventuali organi che saranno previsti dovranno essere individuati di concerto fra i comuni dell aggregazione secondo la disciplina prevista al riguardo dal codice civile e che le relative funzioni saranno svolte a titolo gratuito preso atto che ai sensi del 3° comma del punto 2.2 della disposizione sa n.168 del 29/12/2011 ciascun comune componente dell aggregazione territoriale dovrà prevedere la copertura finanziaria pro quota dei costi previsti nel progetto sperimentale gestione integrata dei rifiuti nel proprio strumento finanziario di previsione ai sensi e per gli effetti dell art 21 comma 17 della l.r n 19/2005 visto il d l.gs n 267/2000 vista la l.r n 30/2000 visto il vigente statuto comunale visto l o.r.ee.ll della regione siciliana tutto quanto sopra premesso atteso e considerato per le motivazioni di cui in premessa che qui si intendono trascritte propone · prendere atto del protocollo di intesa sottoscritto il 18/01/2012 tra i comuni di carini capaci isola delle femmine e torretta per la costituzione di un aggregazione territoriale di enti locali in continuità territoriale per la predisposizione e presentazione di un progetto sperimentale per la gestione integrata dei rifiuti nell area territoriale di competenza · sottoporre al consiglio comunale l approvazione del protocollo di intesa sottoscritto il 18/01/2012 tra i comuni di carini capaci isola delle femmine e torretta per la costituzione di un aggregazione territoriale di enti locali in continuità 8

[close]

p. 9

territoriale per la predisposizione e presentazione di un progetto sperimentale per la gestione integrata dei rifiuti nell area territoriale di competenza · di aderire all aggregazione territoriale tra i comuni di carini comune capofila capaci isola delle femmine e torretta o ad altra aggregazione tra comuni in continuità territoriale che si dovesse comporre a seguito della fuoriuscita o dall ingresso di altro comune nell aggregazione originaria di cui al protocollo d intesa del 18/01/2012 prima della presentazione al soggetto attuatore del progetto sperimentale · di dare atto che il comune di carini nella qualità di comune capofila è delegato ad agire per tutti gli adempimenti consequenziali dando atto che dovrà condividere con gli altri comuni dell aggregazione conformemente alle vigenti disposizioni di legge all atto dell eventuale accoglimento del progetto sperimentale da parte del soggetto attuatore che sarà redatto su incarico del comune capofila la proposta per la costituzione di una forma associativa consona allo scopo prefissato dall aggregazione stessa in cui i soggetti facenti parte degli eventuali organi che saranno previsti dovranno essere individuati fra di concerto fra i comuni dell aggregazione secondo la disciplina prevista al riguardo dal codice civile e che le relative funzioni saranno svolte a titolo gratuito · di dare mandato al sindaco di procedere alla formalizzazione dei relativi e conseguenti adempimenti di adesione alla predetta aggregazione territoriale · di impegnarsi a prevedere ed a garantire la copertura finanziaria pro quota dei costi previsti nel progetto sperimentale gestione integrata dei rifiuti nel redigendo bilancio di previsione ai sensi e per gli effetti dell art 21 comma 17 della l.r n 19/2005 · di dichiarare il presente atto immediatamente esecutivo al fine di consentire la presentazione del progetto entro i termini di scadenza del 12 febbraio ai sensi di legge pareri espressi sulla proposta di deliberazione ai sensi dell art 53 legge n 142/90 recepito con la l.r n 48/91 e modificato dalla l.r n 30/2000 parere tecnico amministrativo si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica-amminstrativa ai sensi e per gli effetti dell art 53 della legge 8/6/1990 n 142 come richiamato dall art 1 lett i della l.r 11/12/1991 n 48 modificato dall art 12 della l.r n 30/2000 sulla proposta di deliberazione sopraindicata il responsabile del settore v f.to arch sandro d arpa parere regolarita contabile si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile ai sensi e per gli effetti dell art 53 della legge 8/6/1990 n 142 come richiamato dall art 1 lett i 9

[close]

p. 10

della l.r 11/12/1991 n 48 modificato dall art 12 della l.r n 30/2000 sulla proposta di deliberazione sopraindicata il responsabile del settore economico finanziario f.f f.to nunzia pirrone la giunta comunale vista la superiore proposta corredata dai prescritti pareri con voti unanimi espressi per alzata di mano delibera di approvare la superiore proposta di deliberazione http www.comune.isoladellefemmine.pa.it/archivio12_attipubblici_0_2966_518_1.html 10

[close]

p. 11

atto numero 3 del 19-01-2011 tipo di atto determina ufficio tecnico liquidazione del corrispettivo dovuto alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di dicembre 2010 allegato det 03.11 utc.pdf 111 kb munnezza costi munnezza dicembre 2010 bilancio 2011 trade eco service 70.000.00 atto numero 6 del 16-02-2011 oggetto liquidazione del corrispettivo dovuto alla servizi comunali integrati s.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di dicembre 2010 munnezza costi munnezza dicembre 2010 bilancio 2011 trade eco service 60.000.00 atto numero 7 del 16-02-2011 oggetto impegno di spesa ed affidamento del servizio di pronto intervento per la rimozione il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti di varia natura,abbandonati in modo incontrollato in aree comunali di uso pubblico nonché di rifiuti speciali pericolosi munnezza costi ditta brugnano s.r.l euri 2 000 rimozione rifiuti speciali atto numero 8 del 21-02-2011 oggetto prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scali di alaggio e della zona portuale alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a di partinico assunzione impegno di spesa munnezza costi prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scali 11 160 atto numero 15 del 24-03-2011 tipo di atto determina ufficio tecnico liquidazione del corrispettivo dovuto alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di gennaio 2011 allegato 3 sett n.15.pdf 139 kb munnezza costi munnezza gennaio 2011 70 000 atto numero 57 del 04-05-2011 oggetto revoca determina n.13.11 e uletriore impegno di spesa e liquidazione fattura n.137/c del 1.12.10 della ditta trade eco service srl per raccolta e trasporto rr.ss.uu presso discarica autorizzata munnezza liquidazione trade euri 6 584 rif 2011 137/c 16 800 00 fatt 137/c nov 2010 per discarica atto numero 58 del 09-05-2011 11

[close]

p. 12

oggetto liquidazione del corrispettivo dovuto alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di marzo 2011 acconto sull importo per l anno 2011 marzo 2011 100 000 atto numero 67 del 20-05-2011 oggetto impegno di spesa e liquidazione fatture 1290 e 1291 del 02/11/2010 1433 del 01/12/2010 1434 del 01/12/2010 1629 e 1630 del 31/12/2010 per conferimento dei rr.ss.uu presso la discarica di c.da materano siculiana ag cig 24506357f8 comune di isola delle femmine provincia di palermo determinazione del capo del settore 5° tecnicomanutentivo n 67 del 20/05/2011 oggetto impegno di spesa e liquidazione fatture 1290 e 1291 del 02/11/2010 1433 del 01/12/2010 1434 del 01/12/2010 1629 e 1630 del 31/12/2010 per conferimento dei rr.ss.uu presso la discarica di c.da materano siculiana ag cig 24506357f8 il responsabile di settore visto l art 51 della legge 8 giugno 1990 n°142 recepita con modifiche dall art.1 della l.r 11.12.1991 n°48 visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni visto l art 6 della legge 15 maggio 1997 n°77 visto l art 2 della legge regionale 7 settembre 1998 n°23 vista la deliberazione n° 30 del 7 febbraio 2005 con la quale la giunta comunale ha modificato la struttura organizzativa del comune spostando il servizio di igiene ambientale al 3° servizio rilevato che per il v settore la posizione organizzativa è stata conferita all arch sandro d arpa visto il vigente o.a.ee.ll in sicilia premesso che in data 14 gennaio 2005 questo comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a con sede in partinico via e mattei n°4 vista la deliberazione della giunta comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d ambito visto l articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al comune di richiedere alla società d ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente piano industriale riguardante l igiene ambientale concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti vista l ordinanza del sindaco n 69 del 18 ottobre 2010 con la quale affida alla ditta trade eco service con sede in bolognetta ss 121 km 240+500 l espletamento 12

[close]

p. 13

straordinario del servizio di raccolta dei rr.ss.uu ed alla ditta catanzaro costruzioni s.r.l c.da materano siculiana ag vista la determina del responsabile del settore iii n 36 del 18 ottobre 2010 viste le fatture n 1290 e 1291 del 02/11/2010 1433 del 01/12/2010 1434 del 01/12/2010 1629 e 1630 del 31/12/2010 trasmesse dalla ditta catanzaro costruzioni s.r.l con sede in favara ag via miniera ciavolotta lotti 92/94 92026 che gestisce la discarica sita in materano siculiana ag p.iva 0177056 084 3 dell importo complessivo di 63.159,59 per il conferimento dei rr.ss.uu presso la discarica di siculiana relativo al periodo di ottobre-dicembre 2010 vista la determina del responsabile del iii settore n 42/2010 sono state impegnati 5.930,20 imputandola nel bilancio 2010 giusto impegno n 1324/2010 che per far fronte alla liquidazione delle fatture sopra menzionate è necessario impegnare l ulteriore somma di 57.229,39 imputandola al capitolo 1261 spese per il trasporto conferimento e smaltimento dei rr.ss.uu del corrente bilancio 2011 in corso di formazione che presenta il necessario stanziamento vista la nota prot 7958 del 16/05/2011 con la quale è stato comunicato alla società ato pa 1 il pagamento delle fatture relative ai periodi di emergenza rifiuti dal mese di marzo 2010 al mese di febbraio 2011 visto il corrente bilancio in corso di formazione determina per i motivi in premessa specificati 1 imputare l ulteriore somma di 57.229,39 sul capitolo 1261 spese per il trasporto conferimento e smaltimento dei rr.ss.uu del corrente bilancio 2011 in corso di formazione in favore della ditta catanzaro costruzioni s.r.l con sede in favara ag via miniera ciavolotta lotti 92/94 92026 che gestisce la discarica sita in materano siculiana ag alla quale è stato affidato il servizio di conferimento durante il periodo dell emergenza rifiuti 2 liquidare le fatture n 1290 e 1291 del 02/11/2010 1433 del 01/12/2010 1434 del 01/12/2010 1629 e 1630 del 31/12/2010 trasmesse dalla ditta catanzaro costruzioni s.r.l con sede in favara ag via miniera ciavolotta lotti 92/94 92026 che gestisce la discarica sita in materano siculiana ag p.iva 0177056 084 3 dell importo complessivo di 63.159,59 per il conferimento dei rr.ss.uu presso la discarica di siculiana relativo al periodo di ottobre-dicembre 2010 3 imputare detto importo al capitolo del corrente bilancio in atto previsto per il pagamento del servizio alla servizi comunali integrati s.p.a stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio imp 1324/2010 il responsabile del iii settore arch sandro d arpa 13

[close]

p. 14

si attesta la regolarità contabile e la relativa copertura finanziaria ai sensi degli artt 49 comma 1 e 151 comma 4 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n 267 il responsabile del servizio finanziario rag biagio fontanetta atto numero 82 del 01-06-2011 tipo di atto determina settore tecnico manutentivo allegato det 5 settore n_82.pdf 34 kb comune di isola delle femmine provincia di palermo determinazione del capo del settore 5° tecnico-manutentivo n 82 del 01/06/2011 oggetto liquidazione del corrispettivo dovuto alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a per la gestione integrata nel mese di aprile 2011 acconto sull importo dovuto per l anno 2011 il responsabile del settore visto l art 51 della legge 8 giugno 1990 n 142 recepita con modifiche dall art 1 della l.r 11.12.1991 n 48 nel testo sostituito dall art 12 della l.r n 30/2000 visto il d.lgs 30 marzo 2001 n.165 e successive modificazioni ed integrazioni visto l art.6 della legge 15 maggio 1997 n 77 visto l art.2 della legge regionale 7 settembre 1998 n.23 dato atto che la struttura organizzativa dell ente si articola in settori e servizi rilevato che per il v settore la posizione organizzativa è stata conferita all arch sandro d arpa con determina del sindaco n 05 del 18/04/2011 visto il vigente o.a.ee.ll in sicilia ritenuta pertanto la propria competenza in merito all oggetto ai sensi della normativa sopra richiamata e per i motivi sopra indicati premesso che in data 14 gennaio 2005 il comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a con sede in partinico via e mattei n°4 vista la deliberazione della giunta comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a con sede in partinico 14

[close]

p. 15

vista la nota della suddetta società n°346 di protocollo del 31 maggio 2005 con la quale si comunica l avvio dell attività di cui sopra a partire dal 13 giugno 2005 visto l importo stabilito nel piano industriale per il corrispettivo annuo che questo comune deve all ato che ammonta ad 735.924,15 oltre iva al 10 per la raccolta il trasporto ed il conferimento a discarica dei rr.ss.uu ed 20.173,45 quale costo di gestione della società per l importo complessivo di 829.690,02 considerato che è in corso un contenzioso tra questo comune e l ato rifiuti per il riconoscimento del giusto debito ritenuto pertanto di potere procedere alla liquidazione del corrispettivo stabilito nel piano industriale salvo conguagli finali a debito o a credito ritenuto di potere effettuare la liquidazione in acconto alla somma definitivamente accertata con l esito del contenzioso ancora aperto viste le ripetute note dell a.t.o pa 1 indirizzate a questo ente nelle quali vengono rappresentate le gravi condizioni economiche in cui la stessa società versa vista la nota prot 16917/comm del 12/04/2011 dell ufficio del commissario delegato presso il dipartimento regionale dell acaua e dei rifiuti trasmessa con nota prot 412 del 12/04/2011 introitata al nostro prot 6171 del 13/04/2011 con la quale viene chiarita la necessità di provvedere ai pagamenti da parte dei comuni soci nei confronti dell ato visto il verbale di riunione del 11/04/2011 tenutasi presso l assessorato regionale dell energia e dei servizi di pubblica utilità nella quale il sindaco di questo comune si è impegnato a versare la somma di 100.000,00 centomila entro i primi venti giorni di ogni mese considerato dunque di dovere provvedere alla liquidazione in acconto ai servizi che la società a.t.o pa 1 relativi all anno 2011 determina per i motivi in premessa specificati liquidare la somma di 100.000,00 centomila/00 iva inclusa quale corrispettivo per il mese di aprile 2011 alla servizi comunali integrati r.s.u s.p.a con sede in partinico quale corrispettivo dovuto per la gestione integrata dei rifiuti imputandone l onere sul capitolo 1261.00 servizio comunale integrato a.t.o del corrente bilancio dare atto che la presente liquidazione è fatta in acconto al corrispettivo dovuto per il servizio relativo all anno 2011 restano fatti salvi eventuali conguagli il responsabile del v settore f.to arch sandro d arpa imp n 415/2011 15

[close]

Comments

no comments yet