Assoverde Manuale per la sicurezza degli operatori del verde

Embed or link this publication

Description

Pubblicazione sulla sicurezza degli operatori dei cantieri del verde.

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

protezione e comodità abbigliamento personale di sicurezza stihl che si tratti di proteggere l udito il viso e il capo o che serva l indumento antitaglio giusto stihl offre sempre la risposta più comoda e sicura l ampia gamma di caschi cuffie visiere guanti giacche pantaloni salopettte scarponi e stivali garantisce a chi si prende cura del verde la risposta più adatta per lavorare in totale sicurezza nel rispetto delle normative vigenti realizzati con materiali traspiranti di alta qualità permettono di sentirsi sempre a proprio agio www.stihl.it

[close]

p. 3

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde indice prefazione la sicurezza sul lavoro gli obblighi del datore di lavoro secondo il d.lgs n 81/2008 estratto art 71 pag 4 6 8 9 10 11 13 13 15 15 16 17 17 17 18 18 18 18 19 19 20 20 20 21 21 21 22 22 23 24 25 26 regole generali per l utilizzo in sicurezza delle attrezzature il cantiere d.lgs 81/2008 art 89 ed allegato x raccomandazioni nei lavori in pendio il rifornimento ricovero invernale circolazione stradale dispositivi di protezione individuale rischio rumori i principi della prevenzione estratto dal sito web ispesl.it 28 28 29 29 31 33 34 35 35 35 36 36 38 39 39 39 40 41 i lavori in quota secondo il d.lgs 81/2008 n 81 utilizzo piattaforme aeree scale a pioli d.lgs 81/2008 estratto dell art 113 la verifica delle attrezzature nei lavori in quota secondo il d.lgs 81/2008 n 81 abbattimento alberi e potatura tree climbing la motosega abbigliamento e dpi il trasporto il rifornimento prima dell avviamento l avviamento il lavoro le forze di reazione manutenzioni e riparazioni il decespugliatore elementi principali di taglio i principali accorgimenti di sicurezza corretta tecnica di taglio manutenzioni riparazioni e rimessaggio il tagliasiepi il trattore precauzioni d uso generali alberi cardanici motocoltivatore motozappa rasaerba norme di sicurezza rischio vibrazioni effetti sulla salute i principi della prevenzione rischio elettrocuzione ripreso dal sito web ispesl.it effetti sulla salute i principi della prevenzione gli impianti e le macchine la manutenzione usi impropri distanze minime di lavoro dalle linee aeree d.lgs 81/2008 prescrizioni per i segnali gestuali d.lgs 81/2008 allegato xxxii delimitazione/segnalazione dell area di cantiere con idonea cartellonistica rispetto delle prescrizioni previste dal codice della strada d.lgs n 285 del 30 aprile 1992 normativa fondamentale bibliografia schede delle principali lavorazioni 44 45 46 47

[close]

p. 4

come programmare al meglio quel bene prezioso chiamato acqua scarabelli irrigazione s.r.l via viadagola 48 40057 granarolo dell emilia bologna tel +39051-763.363 fax +39051-763.397 sito internet www.scarabelli.it e-mail info@scarabelli.it

[close]

p. 5

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde edizione 2009

[close]

p. 6

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde prefazione questo testo vuole essere una raccolta d informazioni un aiuto all imprenditore e al lavoratore per sostenere all interno dell operatività aziendale una politica di sicurezza adeguata ai tempi la lettura di testi normative schede manuali è stata la premessa indispensabile per poter redigere un elenco di argomenti e contenuti questo testo nasce da una necessità oggettiva presente nell impresa e dal fatto che non riteneniamo la materia sicurezza argomento per elite ma motivo di massima diffusione dell informazione e della discussione a tutti i livelli aziendali il compendio d informazioni non vuole essere esaustivo dell argomento pur se riteniamo di aver espresso in sintesi riportando stralci dalla normativa vigente da documenti redatti da istituti specializzati e da manuali tecnici il maggior numero di argomenti interessanti la nostra quotidianità punto di partenza è senza dubbio stato il d.lgs 81/2008 e s.m.i attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007 n 123 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro il legislatore ha voluto finalmente accorpare in un testo unico numerose leggi ben 8 abolendo perche inglobate dal nuovo testo alcune norme che hanno maggiormente impattato sulle aziende ovvero i decreti legislativi 626/094 direttiva sicurezza e 494/96 direttiva cantieri un richiamo necessario al d.p.r n 495 del 16/12/1992 recante il regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada con le numerose schede di apprestamento dei cantieri mobili e fissi su strade urbane ed extraurbane di primaria importanza sono i documenti redatti e pubblicati anche in internet da istituti specializzati e vocati alla sicurezza quali i.s.p.e.s.l i.n.a.i.l.e a.s.l di grande interesse sono anche le numerose pubblicazioni promosse da regione piemonte e enti quali e.n.a.m.a utilissimi i manuali in dotazione ai mezzi redatti secondo le ultime normative vigenti di notevole impatto sulla formazione degli operatori in ultimo un supporto d aiuto nella redazione delle schede di sicurezza per le principali lavorazioni nel verde quali allegati ai pos piani operativi della sicurezza o piani sostitutivi nei termini indicati ai sensi del d.lgs 81/2008 all articolo 17 comma 1 lettera a e come definito all art 89 lett.h il piano operativo di sicurezza è il documento che il datore di lavoro dell impresa esecutrice redige in riferimento al singolo cantiere pagina 4

[close]

p. 7

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde interessato ai sensi dell articolo 17 comma 1 lettera a e i cui contenuti sono riportati nell allegato xv rientra infatti tra gli obblighi del datore di lavoro nell ambito dei cantieri temporanei e mobili predisporre le opportune misure per la salute e la sicurezza titolo iv capo i art.98 d.lgs 81/2008 miro siccardi presidente pagina 5

[close]

p. 8

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde la sicurezza sul lavoro le misure generali di tutela sono essenzialmente incentrate su sulla scorta delle più aggiornate conoscenze tecniche mediante interventi possibilmente alla fonte zione a rischio dei lavoratori alle questioni concernenti la sicurezza del lavoro tramite i rappresentanti per la sicurezza in aggiunta agli obblighi già previsti dalla pregressa normativa sulla materia è prescritto espressamente ai lavoratori di aver cura della propria sicurezza e della propria salute nonché di p usare correttamente in conformità alle istruzioni u ed e alla formazione ricevute i dispositivi di sicurezza z tanto collettivi che individuali e gli altri mezzi di d protezione di segnalazione e di controllo tale obbligo si estende anche all uso di macchinari o apparecchiature utensili sostanze e preparati pea ricolosi al fine di evitare che una loro utilizzazione r inappropriata possa arrecare pregiudizi per la sain lute lu lu e la sicurezza degli altri dipendenti e delle persone eventualmente presenti nel luogo di lavoro s i lavoratori hanno in particolare obbligo sto s o dirigente ovvero in assenza di questi ad un referente aziendale idoneo le disfunzioni o le carenze delle attrezzature e/o dei dispositivi di sicurezza in dotazione nonché ogni eventuale situazione di pericolo di cui vengano a conoscenza petenti preposti o dirigenti i dispositivi dì sicurezza di segnalazione o di controllo eliminare o circoscrivere in caso di emergenza le situazioni di pericolo dandone notizia appena possibile al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza pagina 6

[close]

p. 9

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde za che possano compromettere la sicurezza propria e/o altrui organi di vigilanza misure di pronto soccorso salvataggio lotta antincendio e gestione dell emergenza destramento e formazione e di cooperare nei limiti delle istruzioni ricevute e delle proprie competenze capacità e condizioni di salute con gli incaricati aziendali per una più efficace attuazione delle procedure di esodo o di gestione dell emergenza i lavoratori hanno il diritto lavorativa nelle situazioni in cui persista un pericolo grave ed immediato to dal posto di lavoro o da una zona pericolosa senza subire pregiudizi o conseguenze per il loro comportamento un superiore gerarchico o un idoneo referente aziendale misure atte a scongiurarne le conseguenze senza subire pregiudizi per tale comportamento salvo che questo sia viziato da gravi negligenze stificata da una connessione documentabile con rischi professionali pagina 7

[close]

p. 10

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde l inosservanza degli obblighi previsti per i lavoratori comporta la erogazione di sanzioni arresto o ammenda variabili in relazione alle gravità delle violazioni delle norme di legge gli obblighi del datore di lavoro secondo il d.lgs 81/2008 estratto art 71 art.71 obblighi del datore di lavoro 4 il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché a le attrezzature di lavoro siano 1 installate e utilizzate in conformità alle istruzioni d uso 2 oggetto di idonea manutenzione al fine di garantire nel tempo la permanenza dei requisiti di sicurezza di cui all articolo 70 e siano corredate ove necessario da apposite istruzioni d uso e libretto di manutenzione 3 assoggettate alle misure di aggiornamento dei requisiti minimi di sicurezza stabilite con specifico provvedimento regolamentare adottato in relazione alle prescrizioni di cui all articolo 18 comma 1 lettera z b siano curati la tenuta e l aggiornamento del registro di controllo delle attrezzature di lavoro per cui lo stesso è previsto omissis 7 qualora le attrezzature richiedano per il loro impiego conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai loro rischi specifici il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché a l uso dell attrezzatura di lavoro sia riservato ai lavoratori allo scopo incaricati che abbiano ricevuto una formazione adeguata e specifica b in caso di riparazione di trasformazione o manutenzione i lavoratori interessati siano qualificati in maniera specifica per svolgere detti compiti omissis 8 fermo restando quanto disposto al comma 4 il datore di lavoro provvede affinché 1 le attrezzature di lavoro la cui sicurezza dipende dalle condizioni di installazione siano sottoposte a un controllo iniziale dopo l installazione e prima della messa in esercizio e ad un controllo dopo ogni montaggio in un nuovo cantiere o in una nuova località di impianto al fine di assicurarne l installazione corretta e il buon funzionamento 2 le attrezzature soggette a influssi che possono provocare deterioramenti suscettibili di dare origine a situazioni pericolose siano sottoposte pagina 8

[close]

p. 11

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde 1 a controlli periodici secondo frequenze stabilite in base alle indicazioni fornite dai fabbricanti ovvero dalle norme di buona tecnica o in assenza di queste ultime desumibili dai codici di buona prassi 2 a controlli straordinari al fine di garantire il mantenimento di buone condizioni di sicurezza ogni volta che intervengano eventi eccezionali che possano avere conseguenze pregiudizievoli per la sicurezza delle attrezzature di lavoro quali riparazioni trasformazioni incidenti fenomeni naturali o periodi prolungati di inattività 3 i controlli di cui alle lettere a e b sono volti ad assicurare il buono stato di conservazione e l efficienza a fini di sicurezza delle attrezzature di lavoro e devono essere effettuati da persone competenti 9 i risultati dei controlli di cui al comma 8 devono essere riportati per iscritto e almeno quelli relativi agli ultimi tre anni devono essere conservati e tenuti a disposizione degli organi di vigilanza 10 qualora le attrezzature di lavoro di cui al comma 8 siano usate al di fuori della sede dell unità produttiva devono essere accompagnate da un documento attestante l esecuzione dell ultimo controllo con esito positivo 11 oltre a quanto previsto dal comma 8 il datore di lavoro sottopone le attrezzature di lavoro riportate in allegato vii a verifiche periodiche con la frequenza indicata nel medesimo allegato la prima di tali verifiche è effettuata dall i.s.p.e.s.l e le successive dalle a.s.l le verifiche sono onerose e le spese per la loro effettuazione sono a carico del datore di lavoro regole generali per l utilizzo in sicurezza delle attrezzature verificare preventivamente il buon funzionamento dei mezzi e delle attrezzature controllare le condizioni del mezzo rispettare le previsioni di manutenzione del costruttore leggere il manuale di manutenzione utilizzare i mezzi e le attrezzature seguendo le prescrizioni d uso del costruttore verificare l efficienza dei dispositivi di sicurezza non effettuare interventi di manutenzione o rifornimento con mezzi a motore acceso riferire al responsabile della manutenzione ogni eventuale anomalia riscontrata nell uso del mezzo prevedere la formazione-informazione per l uso delle macchine e delle attrezzature compreso un periodo di apprendimento adeguato nel caso di macchine complesse rimuovere i residui di vegetazione ed il fango depositati sulla macchina che possono pagina 9

[close]

p. 12

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde pagina essere causa d inceppamento di taluni comandi e dell intasamento del filtro dell aria nel procedere alla loro rimozione indossare una protezione delle vie respiratorie maschera per polveri mantenere sempre pulito il motore al fine di evitare l accumularsi su di esso di olio di combustibile di residui vegetali capaci di costituire materiale d innesco d incendio usare analoga attenzione per altri punti caldi della macchina come la scatola del cambio il gruppo freni e il dispositivo di scarico dei gas provvedere ai rabbocchi o al cambio dei lubrificanti alla pulizia o alla sostituzione dei filtri agli ingrassaggi nei punti prestabiliti secondo quanto indicato dal manuale di istruzioni per la verifica ed il ripristino del livello dell olio aprire gradualmente il tappo solo dopo che il motore è stato arrestato non effettuare rifornimenti di benzina o gasolio con il motore acceso o ancora caldo e provvedere immediatamente a pulire qualsiasi parte imbrattata da fuoriuscite di combustibile o lubrificante nella ricarica dell accumulatore ricordare che lo stesso è riempito di una soluzione elettrolitica contenente acido solforico evitare il rischio di contatto dello stesso con la pelle e gli occhi indossando maschere con filtro apposito occhiali di protezione e guanti di gomma antiacidi 10 il cantiere d.lgs 81/2008 estratto art 89 ed allegato x definizioni 1 agli effetti delle disposizioni di cui al presente capo si intendono per a cantiere temporaneo o mobile di seguito denominato «cantiere» qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile il cui elenco e riportato nell allegato x allegato x elenco dei lavori edili o di ingegneria civile di cui all articolo 89 comma 1 lettera a 1 i lavori di costruzione manutenzione riparazione demolizione conservazione risanamento ristrutturazione o equipaggiamento la trasformazione il rinnovamento o lo smantellamento di opere fisse permanenti o temporanee in muratura in cemento armato in metallo in legno o in altri materiali comprese le linee elettriche e le parti strutturali degli impianti elettrici le opere stradali ferroviarie idrauliche marittime idroelettriche e solo per la parte che comporta lavori edili o di ingegneria civile le opere di bonifica di sistemazione forestale e di sterro 2 sono inoltre lavori di costruzione edile o di ingegneria civile gli scavi ed il montaggio e lo smontaggio di elementi prefabbricati utilizzati per la realizzazione di lavori edili o di ingegneria civile.

[close]

p. 13

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde i lavori in quota d.lgs 81/2008 estratto art 111 art 111 obblighi del datore di lavoro nell uso di attrezzature per lavori in quota 1 il datore di lavoro nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza e in condizioni ergonomiche adeguate a partire da un luogo adatto allo scopo sceglie le attrezzature di lavoro più idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicure in conformità ai seguenti criteri a priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale b dimensioni delle attrezzature di lavoro confacenti alla natura dei lavori da eseguire alle sollecitazioni prevedibili e ad una circolazione priva di rischi 2 il datore di lavoro sceglie il tipo più idoneo di sistema di accesso ai posti di lavoro temporanei in quota in rapporto alla frequenza di circolazione al dislivello e alla durata dell impiego il sistema di accesso adottato deve consentire l evacuazione in caso di pericolo imminente il passaggio da un sistema di accesso a piattaforme impalcati passerelle e viceversa non deve comportare rischi ulteriori di caduta 3 il datore di lavoro dispone affinché sia utilizzata una scala a pioli quale posto di lavoro in quota solo nei casi in cui l uso di altre attrezzature di lavoro considerate più sicure non e giustificato a causa del limitato livello di rischio e della breve durata di impiego oppure delle caratteristiche esistenti dei siti che non 4 il datore di lavoro dispone affinché siano impiegati sistemi di accesso e di posizionamento mediante funi alle quali il lavoratore e direttamente sostenuto soltanto in essere effettuato in condizioni di sicurezza e l impiego di un altra attrezzatura di lavoro considerata più sicura non e giustificato a causa della breve durata di impiego di lavoro prevede l impiego di un sedile munito di appositi accessori in funzione dell esito della valutazione dei rischi ed in particolare della durata dei lavori e dei vincoli di carattere ergonomico 5 il datore di lavoro in relazione al tipo di attrezzature di lavoro adottate in base pagina 11

[close]

p. 14

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde ai commi precedenti individua le misure atte a minimizzare i rischi per i lavoratori insiti nelle attrezzature in questione prevedendo ove necessario l installazione di dispositivi di protezione contro le cadute i predetti dispositivi devono presentare una configurazione ed una resistenza tali da evitare o da arrestare le cadute da luoghi di lavoro in quota e da prevenire per quanto possibile eventuali lesioni dei lavoratori i dispositivi di protezione collettiva contro le cadute possono presentare interruzioni soltanto nei punti in cui sono presenti scale a pioli o a gradini 6 il datore di lavoro nel caso in cui l esecuzione di un lavoro di natura particolare richiede l eliminazione temporanea di un dispositivo di protezione collettiva contro le cadute adotta misure di sicurezza equivalenti ed efficaci il lavoro è eseguito previa adozione di tali misure una volta terminato definitivamente o temporaneamente detto lavoro di natura particolare i dispositivi di protezione collettiva contro le cadute devono essere ripristinati 7 il datore di lavoro effettua i lavori temporanei in quota soltanto se le condizioni meteorologiche non mettono in pericolo la sicurezza e la salute dei lavoratori 8 il datore di lavoro dispone affinché sia vietato assumere e somministrare bevande alcoliche e superalcoliche ai lavoratori addetti ai lavori in quota pagina 12

[close]

p. 15

la sicurezza degli operatori nella costruzione e manutenzione del verde utilizzo piattaforme aeree premesso che ogni mezzo deve essere sotto posto a verifica periodica così come previsto dall ex art 25 dpr 547/55 ora d.lgs 81/2008 allegato vii leggere il manuale d uso del mezzo e rispettare le prescrizioni per l uso corretto del mezzo verificare preventivamente il funzionamento dei dispositivi di sicurezza/allarme curare particolarmente la messa in opera degli stabilizzatori dotare l operatore presente sulla piattaforma di dispositivi di ancoraggio pur in presenza di parapetto scale a pioli d.lgs 81/2008 estratto art 113 comma 3 le scale semplici portatili a mano devono essere costruite con materiale adatto alle condizioni di impiego devono essere sufficientemente resistenti se nell insieme e nei singoli elementi ne e devono avere dimensioni appropriate al loro uso dette scale se di pr legno devono avere i pioli fissati ai le montanti mediante incastro i piom li devono essere privi di nodi tali pioli devono essere trattenuti con pi tiranti in ferro applicati sotto i due tir pioli estremi nelle scale lunghe pi più di 4 metri deve essere applicapi to anche un tirante intermedio e vietato l uso di scale che presentino listelli di legno chiodati sui montanti al posto dei pioli rotti esse devono inoltre essere provviste di a dispositivi antisdrucciolevoli alle estremità inferiori dei due montanti b ganci di trattenuta o appoggi antisdrucciolevoli alle estremità superiori quando sia necessario per assicurare la stabilità della scala comma 5 quando l uso delle scale per la loro altezza o per altre cause comporti pericolo di sbandamento esse devono essere adeguatamente assicurate o trattenute al piede da altra persona comma 6 il datore di lavoro assicura che le scale a pioli siano sistemate in modo da garantire la loro stabilità durante l impiego e secondo i seguenti criteri pagina 13

[close]

Comments

no comments yet