mondorealenumero125

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero125

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno v numero 8 24 febbraio 2012 n.125 non me ne voglia la consigliera regionale gina cetrone o me ne voglia faccia un po lei ma resto basito dopo le sue dichiarazioni sull eventuale spostamento del centro dialisi da sezze a priverno non è campanilismo il mio anzi ho scritto in più occasioni e molto tempo prima che se ne interessasse la consigliera alla pisana che avrei preferito un bel parcheggio multipiano piuttosto che continuare a vedere quello sperpero di milioni al san carlo l ospedale in cui sono nato ma il 9 agosto del 2010 quello sfogo della cetrone in difesa del nosocomio setino mi diede a pensare poi non la vidi durante il consiglio straordinario al costa e motivai la sua assenza a causa di impegni presi in precedenza adesso fa retromarcia andando a mettere ulteriore benzina su una questione sulla quale la stessa dovrebbe cominciare ad assumersi responsabilità sedendo su banchi della pisana in difesa di un territorio che evidentemente non difende almeno nell accezione di territorio che intendo io quello della provincia di latina se la cetrone vuole candidarsi ad essere il prossimo sindaco di priverno lo faccia pure ma utilizzare questi mezzucci mi sembra fuori luogo guerra tra poveri il consigliere regionale gina cetrone chiede che il centro dialisi sia spostato da sezze a priverno politica sezze iniziativa sociale chiede che si realizzi un progetto alternativo attualita maenza all asta del quote comunali della compagnia dei lepini cultura teatro a priverno e pontinia in scena spettacoli da non perdere priverno adriana fiormonte madrina promotrice di area sociale pontinia demolizioni al ristorante e minacce di morte al sindaco appuntamenti pennacchi a sezze presenta il suo canale mussolini

[close]

p. 2

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 speciale colpo gobbo della cetrone nella guerra tra poveri il consigliere regionale l ospedale di sezze è fatiscente si sposti il centro dialisi a priverno di simone di giulio colpo a sorpresa di gina cetrone consigliere regionale del popolo della libertà che entra a gamba tesa sul tema della sanità laziale spiazzando per la proposta che lancia ho ascoltato diversi cittadini in dialisi e visitato i reparti di terracina e priverno ­ dice la cetrone ­ dove ho trovato grande professionalità e umanità ma anche una cronica mancanza di personale infermieristico alla quale si deve porre rimedio appartengo alla corrente di pensiero che intende la rappresentanza istituzionale come spirito di servizio per i cittadini particolarmente per quelli in stato di difficoltà e a sostegno di tutti quelli che sono ammalati e hanno bisogno di cure mediche spesso salvavita alla luce dell informale visita ho approfondito la complessa materia di competenza regionale e ho avuto modo di riscontrare che la legge regionale per l emodialisi richiede la presenza di due infermieri contemporaneamente in servizio fino a 8 pazienti la situazione del personale infermieristico impegnato al centro dialisi di priverno con il pensionamento di un infermiere previsto il 1 marzo 2012 sarà composto solo da un coordinatore infermieristico e tre infermieri di questi 2 godono dei benefici della legge 104 da rimarcare che pur in cronica mancanza di personale il centro dialisi di priverno e terracina non hanno liste d attesa per uremici cronici in considerazione dell insufficienza di personale addetto che ho avuto modo di riscontrare direttamente e analizzata la legge 424/2006 risulta evidente che per far continuare il servizio dialisi senza intoppi serve aggiungere al gruppo di lavoro del centro di priverno una nuova unità infermieristica nelle more che ciò possa avvenire prima possibile e che l infermiere cooptato all interno della struttura sia opportunamente addestrato le eventuali assenze simultanee dei due infermieri potranno essere sopperite con il ricorso al lavoro straordinario in mancanza del quale mi confermano gli esperti si potrà solo procedere alla disattivazione progressiva di un turno di dialisi dirottando gli eventuali nuovi pazienti dal centro di priverno ai centri limitrofi la soluzione della cetrone sarebbe sufficiente che i 16 pazienti oggi in dialisi presso l ex e fatiscente ospedale di sezze si persuadessero unitamente al personale medico e paramedico a trasferirsi in quel di priverno in un solo passaggio si risolverebbero tutti i problemi rilevati a tutto beneficio dei pazienti e del potenziamento del servizio a loro offerto ho intenzione di continuare a seguire la vicenda sollecitando chi ne ha competenza nell affrontare definitivamente il problema adottando decisioni rapide e risolutive legittimo per carità solo che il 9 agosto 2010 sulla paventata chiusura dell ospedale di sezze la stessa cetrone affermava occorre evitare amputazioni dolorose e sanguinanti soprattutto per coloro che non potranno permettersi il ricorso ad `amici e cure costose nel privato nel panorama regionale sezze è una piccola comunità dove l ospedale è tra i punti di riferimento di tutti garantire la continuità della presenza del presidio ospedaliero vuol dire garantire equità di accesso al sistema continuità delle cure presa in carico delle esigenze del cittadino un disagio che va evitato la sanità deve essere alla portata del cittadino sia in termini economici che di prossimità direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita 2 chiuso in redazione il 22 febbraio 2012

[close]

p. 3

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 speciale la reale situazione sanitaria a priverno di mario giorgi a chi si trova ad arrivare ­ per caso per esigenze personali o solo per curiosità ­ nella struttura asl di via madonna delle grazie a priverno non possono non tornare in mente le parole del governatore del lazio renata polverini pronunciate nel cinema teatro comunale quando era solo candidata alla presidenza regionale parole chiare scandite con decisione e ricoperte da fragorosi applausi per quanto riguarda la sanità io vi restituirò tutto quello che vi hanno tolto e giù a parlare di cittadella sanitaria in cui sistemare tutti i servizi l installazione della tac e della risonanza magnetica e probabilmente di una decina di posti letto di osservazione breve bene oggi ­ e sono passati quasi due anni dalle dichiarazioni della polverini si nota soltanto uno stato di abbandono della struttura con carenze anche in ambito di sicurezza all interno le impalcature sulle pareti esterne e i vialetti aggiustati in qualche modo ma di operai nemmeno l ombra insomma quei lavori più volti interrotti e ripresi da diverso tempo sono ancora una volta al palo ma come dice il consigliere comunale di opposizione federico d arcangeli sel se i lavori a madonna delle grazie piangono il consultorio di via torretta rocchigiana non ride già perché anche lì ancora nulla di fatto il ginecologo manca ormai da mesi e mesi la regione ha bloccato non solo le assunzioni/sostituzioni ma anche l uso di risorse dedicate ai consultori e che potevano offrire una qualche via d uscita la asl vorrebbe ma non può e forse non mette nemmeno questo problema in cima alle questioni più urgenti da risolvere l utilizzo di personale interno ipotizzato dal direttore generale non procede ancora e comunque sarebbe un pannicello caldo se si riducesse ad una sola giornata per di più sottratta all ospedale le donne sono senza risposte e o rinunciano alle prestazioni o attendono i tempi biblici delle altre strutture pubbliche o vanno a pagare dal privato comunque vada è una vergogna difficile da sopportare già se poi si guarda a quello che fu l ospedale regina elena c è da mettersi le mani nei capelli a parte lo stato di abbandono di alcune parti della struttura lì opera un punto prelievi che peraltro chiude il sabato giornata solitamente più consona a chi lavora e un punto di primo intervento che si regge solo per la solerzia e la dinamicità del personale a proposito di personale c è poi da dire che si riduce sempre di più qualcuno è andato in pensione qualche altro trasferito qualcun altro ancora gode della legge 104 o del diritto allo studio e qualcuno ­ come l infermiere della dialisi ­ sta per essere collocato a riposo con il serio rischio di non essere sostituito con tutto quello che potrà conseguirne in tutto questo qualcuno continua a credere ­ o a far credere in un futuro sanitario nel centro collinare caratterizzato da magnifiche sorti e progressive come diceva il vate di recanati misteri della politica o dell imminenza delle elezioni critiche feroci dall api aielli e reginaldi una becera manovra politica che mira a favorire alcuni comuni a discapito di altri non allineati con la maggioranza in regione di simone di giulio sono reazioni di fuoco quelle di alessandro aielli coordinatore provinciale di alleanza per l italia e di roberto reginaldi consigliere comunale del partito a sezze si tratta di una becera e scandalosa manovra politica che mira a favorire alcuni comuni a discapito di altri non allineati con la maggioranza che comanda in regione altro che `corrente di pensiero é un uso strumentale delle istituzioni che si ripercuote strumentalizzandoli sui servizi alla salute per i cittadini parla di conclamata carenza di risorse e di problema da risolvere a costo zero la consigliera regionale gina cetrone per giustificare la sua proposta le andrebbe ricordato ­ prosegue la nota dell api ­ che non è stata certo a costo zero l operazione con cui la maggioranza di centrodestra di cui fa parte la consigliera non più di un paio di mesi fa ha deliberato il vitalizio per gli assessori regionali ora invece propongono la chiusura del servizio di dialisi prendendo a pretesto la carenza delle risorse la chiusura del servizio di dialisi è un ulteriore tassello che segue alla chiusura dell ospedale che la stessa gina cetrone non esita a definire fatiscente dimenticandosi evidentemente che le competenze e le responsabilità di questo stato di cose competono a lei stessa come rappresentante del popolo nella regione amministrata dal centrodestra e dalla presidente polverini che ha contraddetto tutti gli impegni relativi alla sanità assunti in campagna elettorale con i cittadini di sezze mai chiuderemo gli ospedali aveva promesso la polverini prima delle elezioni ma appena eletta ha chiuso l ospedale di sezze e ora si parla di chiudere anche l avamposto del centro dialisi 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 sezze iniziativa sociale meritiamo un progetto alternativo il gruppo politico serve un cambiamento radicale nella gestione della res publica di simone di giulio a meno di tre mesi dalla tornata elettorale il movimento libero iniziativa sociale traccia un bilancio della vita politica setina in una nota il direttivo del gruppo politico analizza l attuale situazione nell ultima fase dell amministrazione a guida andrea campoli si legge nella nota le tante deficienze emerse nei diversi settori si sono evidentemente palesate nelle vicende anche di interesse giudiziario degli ultimi mesi vicende che hanno evidenziato dal centrodestra al centrosinistra metodi amministrativi almeno discutibili l enorme flusso di denaro che è arrivato alla città di sezze per finanziare progetti disparati da quelli di edilizia a quelli di carattere `sociale non ha avuto ricadute positive sulla cittadinanza anzi stando così le cose a chi ha giovato movimento libero iniziativa sociale che ha puntualmente sollevato nelle giuste sedi gli interrogativi riferiti a questo flusso di denaro svolgendo un azione di controllo cui altri si sono interessatamente sottratti è ben consapevole della necessità di un cambiamento radicale nella gestione della res publica a tal fine ha intensificato una serie di contatti sul territorio finalizzati a verificare la possibilità di mettere in campo una iniziativa politica veramente efficace allo scopo di voltare pagina un atto dovuto spiegano i respinsabili del movimento libero iniziativa sociale che ha portato anche ad importanti risultati gli stessi membri del mlis spiegano ci sono arrivati inviti da più parti soprattutto da chi ha seguito e condiviso nel corso di questi anni il nostro impegno su alcune specifiche problematiche dalla battaglia contro l ecomostro dell anfiteatro a quella sulla gestione astral da quella sul monastero delle clarisse a quella per la strada regionale 156 dei monti lepini da quella sull immigrazione a quella sui servizi ospedalieri a scendere in campo per un progetto alternativo dobbiamo sottolineare che gli approcci avuti finora non si sono limitati ad espressioni locali ma si sono estesi a sigle politiche nazionali a fronte di una disponibilità di massima da parte nostra su un punto siamo stati e restiamo particolarmente fermi stando alle esperienze di questi anni va seriamente verificato se esistono un humus ed un tessuto sociale capaci di recepire dei segnali forti indirizzati verso l indispensabile cambiamento ma tra il dire e il fare c è di mezzo la solita politica setina come si evince dai dubbi espressi ancora nella nota perché se è vero che in tanti ci hanno detto e ci dicono che abbiamo ragione è ancora più vero che a sezze sulle elezioni si sono fatte sentire sempre troppe pressioni per far comprendere l assurdità del sistema sezze conclude la nota dei rappresentanti del movimento libero iniziativa sociale sarebbe sufficiente ri4 portare l esempio della gestione del ciclo idrico e fognario da parte della dondi costruzioni spa per decenni i cittadini se ne sono giustamente lamentati salvo poi votare puntualmente per quei politici che hanno portato a sezze la ditta di rovigo quegli stessi che dopo più di 20 anni dicono di volerla cacciare e i sezzesi hanno finalmente recepito che da decenni vengono presi in giro sempre dalle stesse persone o dai portatori degli stessi interessi un analisi lucida e sensata quella del gruppo politico che però sottolinea ancora una volta la necessità di un cambiamento che necessariamente deve arrivare dal basso a noi è questo che preme riuscire a capire se i cittadini lo hanno capito se è così può scendere in campo anche un progetto politico serio un messaggio chiaro che solo le elezioni potranno confermare se sia stato recepito nel migliore dei modi dai cittadini di sezze ancora interessati alla loro città.

[close]

p. 5

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 sezze progetto agora con la cultura non si mangia l intervento di alessandro consoli di simone di giulio con la cultura non si mangia e questa l amara conclusione a cui giunge alessandro consoli membro di progetto agora che in una racconta un aneddoto che da la misura della situazione in cui si trova il paese tale assunto pare acquisire ancora maggior valenza soprattutto in periodi di profonda crisi economica e sociale come questo non perché risuona di continuo però deve essere per forza vero l italia deve il suo miracolo economico soprattutto all ingegno e alla caparbietà di uomini che hanno fatto grande un paese così piccolo ma con una storia così grande e un patrimonio inestimabile ricco di tradizioni millenarie su questa linea di onda progetto agorà rifiuta questo dogma e crede fortemente nella cultura e nelle tradizioni che essa ci ha tramandato per secoli rivendicando la nostra identità setina di popolo laborioso fucina di arti e mestieri che ormai stanno scomparendo rimproveriamo l amministrazione campoli prosegue alessandro consoli per quanto di non buono ha fatto e sta facendo per favorire un qualsiasi barlume di rinascita la prassi in spl della stipula di contratti di lavoro a sei ore al giorno per tre giorni la settimana che fa sicuramente numero ma non fa altro che alimentare il lavoro nero mi spieghino infatti come fanno persone con famiglia con uno stipendio di 400/500 euro al mese a campare se non arrangiandosi con lavoretti extra così facendo non solo si sminuiscono arti e mestieri ma si diminuiscono anche le entrate fiscali con la conseguenza che le casse comunali si svuotano e con il federalismo fiscale che incalza ci spieghino i nostri maghi della politica di che morte dobbiamo morire visto che in cinquant anni hanno ridotto questo paese ad una sorta di città dormitorio dove l aggettivo dormitorio sopravvive ancora perché qualcuno è legato alle proprie origini chissà fino a quando a questo punto la riflessione vira sulla cultura e alessandro consoli è assai accorato e ormai passato qualche mese da che un nostro concittadino bruno consoli padre di alessandro ha donato al comune di sezze un opera unica un monumento di grande pregio e di grande valore oggi visibile presso l auditorium mario costa si tratta di un gruppo monumentale che sorregge una meridiana ellittica opera unica al mondo numerosi siti internet e riviste specializzate anche straniere hanno pubblicato articoli riguardanti questa opera esaltandone la fattezza e la maestosità portando alto il nome di sezze nel mondo ebbene la nostra amministrazione non solo non ne ha dato notizia ma non si è nemmeno degnata di dare il giusto merito e il giusto riconoscimento ad un suo artista dopo aver ricevuto in dono quest opera di grande pregio e valore evidentemente a sezze siamo abituati ad esaltare le opere di artisti al di fuori delle nostre mura pagandole anche fior di quattrini disprezzando di fatto quanto di buono abbiamo in casa soprattutto se ricevuto gratuitamente per amor di patria il comune partecipa alla fiera del turismo ne danno notizia l assessore orlandi e il consigliere ciocca il 23 febbraio scorso si è aperta la fiera internazionale del turismo a roma a cui partecipa anche il comune di sezze a darne notizia l assessore al turismo giovanni orlandi insieme al consigliere marcello ciocca siamo lieti di annunciare ­ ha dichiarato orlandi la partecipazione del nostro comune a questo importante evento nonostante avessimo a disposizione poche risorse siamo riusciti ad organizzare uno stand con cui saremo presenti alla fiera per tutte e quattro le giornate insieme al comune di sezze ci saranno anche le associazioni passione di cristo gruppo folk città di sezze i turapitto noi di suso la compagnia e alchimia orlandi ha ringraziato per l aiuto ricevuto il dott caputo responsabile dell organizzazione dell evento e piero formicuccia dirigente comunale del settore cultura e attività produttive la partecipazione a questo importante evento ­ ha spiegato ciocca ­ sarà un trampolino di lancio per promuovere il nostro territorio le sue bellezze storico-architettoniche le sue principali manifestazioni come la sacra rappresentazione della passione di cristo e la sagra del carciofo nonché le sue prelibatezze culinarie quali i dolci tipici il pane e l olio 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 pontinia paola sangiorgi difende il suo operato in risposta agli attacchi di torelli di roberto tartaglia la questione fellini scoppiata a seguito della convocazione di una seduta della commissione trasparenza da parte del consigliere d opposizione paolo torelli non è ancora conclusa paola sangiorgi ha voluto rilasciare le proprie precisazioni in merito ammetto di essere stata un po troppo impulsiva ma io sono fatta così mi occupo di questo teatro con passione insieme ad altre 10 donne di pontinia e certe affermazioni mi fanno male mi è stata affidata la gestione di questa struttura perché hanno creduto in me e le soddisfazioni portate a casa sinora sono molte abbiamo portato qui entro la banda di pontinia composta da 30 ottimi elementi e l orchestra che ultimamente sta ottenendo risultati importanti parliamo di una struttura funzionale 3 volte a settimana minimo con progetti di ampliamento cosa dire di più quella seduta della commissione trasparenza mi è sembrata davvero fuori luogo in questo momento il teatro sta vivendo un periodo d oro e non mi sembra il caso di puntare i fari su argomenti che potrebbero inficiare questo successo se riusciamo a creare un circuito culturale di questo tipo a trarne beneficio sarà tutto il paese chi viene qui spesso mi chiede di visitare anche il map o la chiesa di sant anna io sono d accordo con il consigliere torelli sulla presenza di problemi legati all età di alcune costruzioni di pontinia ma certo non si deve parlare solo del teatro fellini anche la chiesa fa parte di quel periodo storico anche il municipio stesso perché prendersela sempre e solo con noi ciclicamente in questo modo si creano inutili allarmismi e purtroppo è capitato che alcuni spettatori abbiano manifestato i loro timori in merito alla robustezza dell edificio ma l edificio è solido e addirittura non abbiamo neppure sentito il terremoto di qualche giorno fa noi eravamo qui dentro a differenza di quello che asserisce il consigliere io conosco gli atti ufficiali e ho anche assistito alle prove di carico che sono state effettuate qualche tempo fa perciò mi sento di difendere questa struttura quello di cui mi rammarico invece è il fatto che il consigliere torelli a teatro non venga mai è troppo preso dalla sua politica romana e non vede la realtà dei fatti qui in paese ogni sera di spettacolo qui ci sono 220 persone paganti e a molte purtroppo dobbiamo dire di no per il tutto esaurito a mio avviso al consigliere non sono piaciute le mie esternazioni perché spingono a un confronto ma io credo che la politica sia fatta di azioni e non solo di parole in conclusione noi non vogliamo insabbiare i problemi ma ci sono momenti e momenti per farli emergere anche perché non sono così gravi ci stiamo adoperando per installare una rampa per disabili le uscite di emergenza ci sono siamo in grado di utilizzare efficacemente gli estintori e voglio ricordare per una struttura così piccola non è prevista la presenza stabile di vigili del fuoco con questo spero che la questione sia conclusa e che si possa tornare a lavorare serenamente minacce di morte e lavori di demolizione al ristorante di roberto tartaglia qualche giorno fa di buonora alcune ruspe si sono messe al lavoro per sradicare la recinzione e le aiuole del bar ristorante nané sito in via leonardo da vinci il tutto ovviamente è partito su formale ordinanza emessa dal sindaco tombolillo lo scorso 8 febbraio il sindaco invitava i proprietari dell edificio a rimuovere i pericoli che minacciano l incolumità dei cittadini a causa della presenza giornaliera di auto e camion parcheggiati ai margini delle due corsie laterali a questo va aggiunto che la particella di terreno dove erano ubicate aiuole e recinzione come da ordinanza sindacale è da considerarsi pubblica nonché strada urbana rientrante all interno del centro abitato del comune di pontinia ma perché proprio in questi giorni perché la presenza dei suddetti ostacola i lavori che sono in atto proprio su via leonardo da vinci cosa 6 poteva succedere allora rabbia e proteste ovviamente soprattutto perché con sentenza del 14 febbraio 2012 il tar aveva accolto l istanza promossa dai proprietari del ristorante e aveva disposto una sospensiva per i lavori di demolizione c è da dire però che il decreto di sospensiva è arrivato proprio mentre i lavori di demolizione stavano per essere terminati al momento dunque i lavori sono interrotti e si attende l 8 marzo prossimo per la trattazione del ricorso ma non finisce qui no perché ci saranno quasi sicuramente degli sviluppi anche in ambito penale in quanto gli attriti hanno portato a sviluppi inattesi uno dei proprietari del ristorante infatti alla presenza dei carabinieri e dei vigili urbani durante i lavori ha minacciato di morte il sindaco tombolillo e prontamente è stato da quest ultimo denunciato.

[close]

p. 7

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 sermoneta problemi in via follette di domiziana tosatti una maggiore manutenzione unita alla messa in sicurezza che limiti i disagi ed i pericoli per i residenti e che assecdi marco martelletta ondi le esigenze delle attività commerciali presenti a chiedere un intervento dell amministrazione in tal senso è nicola minniti consigliere comunale del gruppo uniti per sermoneta che in una nota indirizzata al sindaco giuseppina giovannoli e all assessore ai lavori pubblici gilberto montechiarello si è reso portavoce delle istanze dei cittadini residenti in via follette tra sermoneta scalo ed il bivio di doganella di ninfa si tratta di una strada rurale molto stretta ­ ha osservato il consigliere ­ con alcune buche poco illuminata e pericolosa per chi si immette su via sermonetana dal momento che l indicatore luminoso nei pressi dell incrocio non è più funzionante da diversi anni ad avviso dei residenti occorre mettere in sicurezza la strada effettuare una maggiore manutenzione e cercare di rendere più sicuro l incrocio con la provinciale sermonetana dove nelle ore notturne si sono verificati degli incidenti stradali lungo la strada inoltre non ci sono solo decine di famiglie residenti ma anche alcune attività commerciali che `hanno bisogno di una più adeguata infrastruttura stradale i residenti e gli operatori commerciali si sono detti disponibili ad avere un incontro con il sindaco e l assessore al fine di `verificare le problematiche in oggetto e studiare insieme delle soluzioni l intervento del consigliere minniti anc a sostegno delle popolazioni colpite dal maltempo di domiziana tosatti i volontari dell anc di sermoneta l associazione nazionale dei carabinieri appartenenti al nucleo protezione civile aprilia 70 sono stati inviati nei giorni dall 8 al 10 febbraio dal dipartimento della protezione cvile della regione lazio nel comune di fumone colpito da maltempo e fortissime nevicate il paese si trova in provincia di frosinone ed ha visto impegnati i volontari di sermoneta insieme a quelli di aprilia e sabaudia per liberare le stradine interne del paese e macchine rimaste sepolte da oltre mezzo metro di neve i soci volontari hanno provveduto anche a mettere in sicurezza punti nevralgici del centro storico per dare la possibilità di intervento verso persone bisognose ed hanno trasferito con i propri mezzi negli ospedali di anagni ed alatri sei abitanti di fumone che necessitavano di dialisi dopo che il primo cittadino franco potenziani ne aveva chiesto il ricovero preso atto dell impossibilità nei giorni a seguire di essere accompagnati presso le strutture ospedaliere i volontari di sermoneta insieme a quelli di aprilia e sabaudia sono stati ringraziati personalmente dal sindaco ciociaro per essersi distinti nella disponibilità di aiutare una popolazione colpita incessantemente dalla neve per giorni e giorni primarie pd la soddisfazione di cacciotti l ex presidente della provincia di roma si impone in maniera netta ma nel comune lepino vince bachelet di domiziana tosatti la partecipazione di oltre 300 persone alle primarie del partito democratico ha dimostrato secondo il segretario del circolo comunale claudio cacciotti come `il pd sia punto di riferimento importante per costruire un alternativa all attuale governo della regione lazio della provincia e del comune di sermoneta le urne hanno dato ragione a giovanni bachelet che ha conquistato 200 preferenze delle 302 espresse le restanti 102 sono state a favore di enrico gasbarra poi eletto segretario regionale con oltre l 80 dei consensi una così forte partecipazione ha osservato ancora cacciotti testimonia la volontà di tanti di affermare il principio della partecipazione che sarà il punto di riferimento per la futura azione politica del partito un azione che guarda con attenzione alle grandi trasformazioni che stanno avvenendo a livello nazionale con il governo monti e che a livello locale farà esplicito richiamo all obiettivo primario di aggregare tutte le forze politiche sociali e culturali che fanno riferimento al centrosinistra ed alla società civile ed alla necessità di affrontare insieme le grandi problematiche con le quali devono confrontarsi ogni giorno le famiglie i giovani le donne e le attività produttive 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 roccagorga ciarmatore difende la amici da ciotti solo attacchi strumentali di luca morazzano il consigliere alfredo ciotti ha attaccato pesantemente il sindaco e la maggioranza per la questione immigrazione e a spada tratta arriva ora la difesa di tommaso ciarmatore consigliere con deleghe della maggioranza amici e responsabile del personale presso la cooperativa karibu investita dalla questione sollevata dallo stesso ciotti per la gestione della struttura chiusa a seguito del sopralluogo operato dai carabinieri della locale stazione ciarmatore in un comunicato parte sparato contro il consigliere oppositore ciotti non riesce proprio a trovare la quadra schiacciato tra un maldestro tentativo di speculare sulla vicenda rifugiati politici e un impossibilità oggettiva di criticare un progetto valido ed apprezzato da tutta la comunità di roccagorga sull uso improprio delle parole e sulla mistificazione dei fatti non si può non evidenziare l assoluta ignoranza non solo del progetto sui 16 ragazzi nigeriani in attesa del riconoscimento di rifugiati politici ma anche del progetto realizzato nell amministrazione precedente progetto sprar rivolto alla donne oggetto di violenza con figli minori il progetto oltre i confini è pensato e realizzato da questa amministrazione con tanto di protocollo sottoscritto alla presenza delle forze dell ordine suggeriamo al consigliere alfredo ciotti di leggere il verbale ispettivo e forse si renderebbe conto che per giustificare un ennesimo buco nell acqua si spericola in un avventata denuncia a suo dire di disumane condizioni riservate ai rifugiati quando le forze dell ordine e la asl hanno rilevato disumane condizioni riservate ai rifugiati non hanno esitato un solo minuto a trasferire i rifugiati in una struttura alberghiera del capoluogo pontino e a denunciare i vertici della cooperativa che oggi sono ancora privati della libertà individuale in attesa di giudizio nessuna similitudine con le vicende che hanno coinvolto una cooperativa di sezze nessun tentativo di discreditare il progetto o l operato di questa amministrazione può essere consentito da parte di chi pensa solo a difendere gli interessi di bottega e a rivolgere accuse prive di qualsiasi fondamento atrei chiede un confronto area democratica invoca chiarezza di luca morazzano senza parole e dall altra merita un attenta e specifica riflessione già a novembre 2011 area democratica aveva proposto un tavolo di discussione che vista la situazione a roccagorga appariva improrogabile il grido di allarme su questo tema lanciato alle forze attive del paese a cominciare dall ente locale è rimasto inascoltato e altresì intollerabile assistere alle dichiarazioni apparse sulla stampa che liquidano questo argomento facendone una mera questione di metri quadrati o mattonelle dei servizi igienici invece di parlare della qualità della vita di esseri umani costretti a vivere la propria situazione quasi da `indigenti ci si concentra su questioni corollarie a poco serve mettere in piedi progetti anche seri che li veda impegnati nella comunità se poi le condizioni di vita e la dignità vengono meno la strumentalizzazione che viene perpetrata è aberrante e mortifica la nostra comunità ci appare assurdo continua atrei scoprire che un rifugiato politico nonostante chi li gestisca goda di un sostegno dello stato pari a circa quarantadue euro se maggiorenne e di circa ottanta euro se minorenne debba sostenere anche l ulteriore fardello di queste vicende questa gente grazie al nostro stato paga per essere accolta e il lavoro delle istituzioni soprattutto nei livelli più bassi è quello del controllo e del sostegno alla difesa dei loro diritti ritengo urgente l organizzazione di un momento di confronto con tutte le forze della comunità partiti associazioni cittadini per analizzare conoscere e riflettere la situazione locale nella speranza che questo appello sia raccolto da tutti che la questione immigrazione non sia ancora conclusa e che anzi continui a destare grande interess curiosità anche solo a livello di opinione lo testimoniano gli interventi che si susseguono in merito non ultimo quello di area democratica di roccagorga a parlare è l ex assessore dei servizi sociali del comune di roccagorga gianni atrei esponente di a.d che nel suo intervento non vuole aprire polemiche o rivendicare nessuna primo genitura di progetti o quant altro ma intende al contrario riproporre con forza la necessità di sedersi e ragionare seriamente su questo tema la vicenda dei rifugiati politici che è scoppiata nei comuni di sezze e roccagorga coinvolgendo ben due cooperative da una parte ci lascia 8

[close]

p. 9

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 maenza all asta le quote della compagnia dei lepini continua l iter per uscire dall ente di luca morazzano il comune di maenza si prepara ad uscire definitivamente dalla compagnia dei lepini non è una notizia recente visto che l indirizzamento del comune lepino non solo in questa decisione era già chiaro da provvedimenti assunti durante gli anni scorsi ma una delibera di giunta di febbraio aggiunge un ulteriore tassello a questo procedimento il primo passo venne mosso nel consiglio comunale del 12 maggio 2011 quando maggioranza e minoranza votarono all unanimità l avvio del procedimento per l uscita dalla compagnia dei lepini in quanto al fronte di un esborso di 4000,00 euro annuali a carico del bilancio comunale non sono stati annoverati interventi di promozione dell immagine del territorio e di valorizzazione delle tradizioni culturali che al contrario altri comuni vicini hanno ottenuto ciò unito alle restrizioni di spesa imposte dalla legge finanziaria ha determinato la scelta con la quale il consiglio ha dato mandato al sindaco mastracci di attivare le procedure di fuoriuscita dalla compagnia ente del quale maenza faceva parte dal 31 ottobre 2002 e di cessione delle azioni detenute per un valore di 4000,00 euro cifra che una volta risparmiata sarebbe stata poi impiegata per un nuovo fine concordato da maggioranza e minoranza il passo successivo è stato quello compiuto il 1 febbraio 2012 con la delibera di giunta numero 5 in cui il comune di maenza ha messo ufficialmente all asta le proprie quote della compagnia dei lepini nel bando preparato e promulgato dall ente si legge infatti che il comune di maenza cede la propria partecipazione azionaria pari a 4.000 azioni della compagnia dei lepini scpa pari alla quota dell 1,7 del capitale sociale per un prezzo a base d asta pari a 4.000 euro il lotto non è divisibile e l aggiudicazione avverrà a favore del soggetto che avrà offerto il prezzo più elevato rispetto a quello a base d asta in quanto non sono ammesse offerte al ribasso alla gara possono rispondere persone fisiche società ed enti insomma un vero e proprio atto risolutore per disfarsi della propria appartenenza da un ente che avrebbe dovuto promuovere turismo attraverso la promozione della cultura e della tradizione dei luoghi ma che alla resa dei conti ha fatto ben poco se non chiedere in maniera puntuale e sistematica le quote di iscrizione apre le porte la ludoteca in via di ultimazione anche la biblioteca di luca morazzano manca davvero poco alla scoperta dei veli per la ludoteca la lepre marzolina la casa dei giochi per i bambini di maenza fortemente voluta dall assessorato ai servizi sociali verrà inaugurata sabato 3 marzo presso i locali dell ex casa del custode presso le scuole medie di san sebastiano resa possibile tra la sinergia tra le istituzioni e la cooperativa sociale onlus altri colori di frosinone che ne curerà la gestione l inaugurazione sarà una festa a porte aperte per far conoscere il nuovo servizio alla cittadinanza intanto sono aperte le iscrizioni presso i locali del comune ufficio servizi sociali nei giorni di mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 possono iscriversi tutti i bambini dai 5 ai 12 anni con una quota assicurativa obbligatoria di cinque euro ma la ludoteca non è l unica novità gradita per i ragazzi di maenza perché se per i bambini la lepre marzolina assicurerà ore gi gioco e divertimento sempre durante il mese di marzo sono partiti per i più grandicelli i corsi di recupero scolastico che si svolgono il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18 presso i locali del comune aula consiliare rocco taggi prosegue intanto anche l iter per il completamento della nuova biblioteca che sarà aperta nei locali sulla piazza santa reparata della scuola elementare verrà intitolata ad anita zomparelli studentessa maentina venuta a mancare in circostanze tragiche nel 2003 e insieme ai soliti ma intra assessorato servizi sociali e cooperativa sociale onlus altri colori invitano tutti i bambini alla prossima apertura di assessore servizi sociali roberto corsi il sindaco francesco mast racci montabili libri dovrebbe avere anche quel tocco di tecnologia ormai imprescindibile per gli studenti del terzo millennio acquistati mobili e scaffalature anche questo progetto dovrebbe essere ormai in dirittura d arrivo nell anno che porterà alle elezioni 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 priverno arriva area sociale adriana fiormonti promuove il movimento per la legalità di mario giorgi sbarca anche in territorio pontino il movimento politico area sociale impegnato in ambito nazionale nel sostegno delle vittime di mafie e nella diffusione della cultura della legalità già radicato e presente in provincia di latina da numerosi anni tramite associazioni aventi finalità di carattere sociale civile e culturale promosse dai cittadini le associazioni di area sociale rappresentano un tessuto diffuso sull intero territorio nazionale che si articola in una pluralità di soggetti che vanno dalle grandi organizzazioni alle più piccole realtà di impegno civile attraverso il loro impegno nel campo culturale sociale educativo e ricreativo concorrono al concreto sviluppo di una cultura democratica plurale e solidaristica area sociale crea la propria presenza in tutte queste realtà impegnandosi in attività di qualsiasi genere rivolte ad impedire l espandersi del fenomeno della marginalità l azione riguarda la pianificazione e la programmazione socio-economica e territoriale la difesa e la valorizzazione delle risorse ambientali l innovazione tecnologica il rispetto e la valorizzazione delle culture e delle pari opportunità all insegna della legalità e della trasparenza amministrativa come ha affermato il presidente di assovittime giuseppe d anna socio fondatore di area sociale in risposta all esigenza di legalità e sicurezza dei territori è necessario mettere in campo misure di contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata e di sostegno a chi è vittima delle mafie del racket e dell usura insomma un invito ai cittadini onesti e alle forze sane dei territori a porre in atto tutte le iniziative e le azioni necessarie ad avviare il cambiamento e una nuova fase politica affinché ci sia una netta distinzione fra coloro che combattono le mafie e coloro che scendono a patti con esse in questo momento storico è la politica che deve svolgere un ruolo importante nella lotta alla criminalità perche rappresenta il modello istituzionale di riferimento la politica ­ ha affermato ancora d anna non può essere né corrotta né collusa pertanto i problemi che area sociale si prefigge di combattere sono quelli legati radicalmente alle difficoltà che la politica incontra nel nostro territorio la volontà e la determinazione di agire attraverso azioni concrete all insegna della cultura e della politica sociale comporta necessariamente una serie di interventi mirati a promuovere progetti e programmi condivisi con gli enti e con le istituzioni per il raggiungimento di un risultato utile per la cittadinanza e far uscire dall isolamento e dal torpore le città del territorio provinciale in cui sono piombate per scelte politiche non coerenti e non costruttive obiettivo non secondario del progetto di area sociale è quello di mettere i giovani in condizione di confrontarsi sul 10 fenomeno della criminalità e di sviluppare una coscienza della legalità come valore non negoziabile dell individuo e in occasione dell incontro con le scuole superiori della provincia organizzato da assovittime presso l abbazia di fossanova con la partecipazione del procuratore nazionale antimafia dr.ssa de martino sono state avviate una serie di iniziative rivolte alla diffusione della cultura della legalità nelle scuole con la costituzione di un osservatorio studentesco sulla legalità costituito da giovani e presieduto dal dott bruno laganà socio fondatore del movimento volto a realizzare una mappatura particolareggiata delle varie forme di criminalità e delle strutture che le fronteggiano sul territorio nazionale hanno già aderito e condiviso il programma politico di area sociale numerosi amministratori degli enti locali e rappresentanti delle istituzioni in provincia di latina ha aderito il consigliere comunale di priverno adriana fiormonti tra i soci fondatori del movimento la quale ha precisato che in un momento di difficoltà della politica quello che serve è lavorare a un progetto credibile ed inclusivo dove si parli di contenuti legalità cittadinanza diritti civili ambiente solidarietà europeismo coesione nazionale l impegno di area sociale è anche quello di presentare liste elettorali nelle prossime amministrative nel rispetto di un codice etico fondato su valori condivisi con lo scopo di promuovere la legalità e sollecitare la giustizia.

[close]

p. 11

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 priverno i problemi della scuola a ceriara fanelli non solo riscaldamenti di mario giorgi dei problemi della scuola primaria di ceriara ­ in particolare il difficile quasi quotidiano cattivo avvio dell impianto di riscaldamento abbiamo già detto sottolineando anche la corretta gestione di tutta la vicenda della presidenza dell istituto ci torniamo soltanto per ricordare che lunedì scorso c è stata un assemblea aperta ad operatori scolastici genitori ed amministratori comunali organizzata dalla dirigenza dell istituto comprensivo s tommaso d aquino cui erano assenti i soli amministratori comunali e su cui si è soffermata la dott.ssa luisella fanelli preside della scuola con questa breve quanto chiara considerazione mi sono ripromessa di evitare ogni ulteriore esternazione sulla questione della scuola di ceriara di cui si è detto anche troppo con polemiche che sono andate ben al di là di quello che avrebbero potuto essere una segnalazione di un problema e la sollecitazione della scuola e dei genitori rivolta all amministrazione comunale per la risoluzione certamente è stato un fatto inspiegabile che lunedì 13 febbraio né il sindaco né qualsiasi altro assessore sia intervenuto all assemblea nonostante ciò l assemblea si è svolta alla presenza di numerosi genitori ed insegnanti in quanto l incontro era proprio nella logica del rapporto scuola-famiglia personalmente mi sono meravigliata e ho ritenuto fuori luogo la presenza del rappresentante della sel come ho ripetutamente detto in assemblea non si accettano strumentalizzazioni o speculazioni politiche la scuola è un luogo culturale ed educativo ed il nostro obiettivo è quello di collaborare con le famiglie per la risoluzione dei problemi e affinché i progetti trovino una rispondenza adeguata con le esigenze territoriali al contrario di quanto dichiarato del consigliere d arcangeli esponente di sinistra ecologia e libertà ndr in quell incontro si è cercato di smussare le polemiche far rientrare in un percorso condiviso gli attriti e le richieste tanto che si è deciso di costituire un comitato di genitori come del resto previsto dalla normativa scolastica vigente dl 297/94 nelle migliori scuole nell ottica della reale collaborazione ci si muove in questo senso per permettere in confronto l elaborazione di problemi temi e proposte il comitato è un valore aggiunto un importante alleato della scuola per il miglioramento del servizio tante le idee e le iniziative già in programma come quella di sistemare in una giornata aperta al quartiere con alunni genitori insegnanti della scuola importante è anche l immagine che noi abbiamo l obbligo di dare ai nostri piccoli alunni di una scuola serena attenta alle loro esigenze dove sentano la condivisione del percorso tra scuola e famiglia e possano avere l orgoglio dell appartenenza alla scuola ed al loro quartiere ceriara per questo se da una parte saremo vigili al servizio di qualità dall altra sostituiremo lo striscione precedentemente messo con un altro la scuola è nostra miglioriamola insieme satline si pronuncia il consiglio di stato di luca morazzano la vicenda satline e di conseguenza quella degli stipendi arretrati dei suoi impiegati è ancora lontana dal trovare una soluzione si protrae ormai da mesi arricchendosi di capitoli come quello delle nuove gare di appalto indette dal comune di priverno per affidare i servizi di trasporto pubblico e adesso ecco pure arrivare una prima sentenza in merito del consiglio di stato da un comunicato del pd locale si apprende infatti quando siamo intervenuti qualche settimana fa a sostegno della satline di priverno avevamo già tanti dubbi sulla regolarità delle gare per l appalto dei servizi di trasporto pubblico e scolastico bandite dal comune di priverno oggi abbiamo qualche dubbio in più perché il consiglio di stato al quale ha ricorso la sat line ha decretato di sospendere in via provvisoria il procedimento in corso relativo alle gare perché valutata la complessità delle questioni prospettate con il ricorso in appello ha considerato che le ragioni di estrema gravità e urgenza dedotte dall appellante a sostegno della domanda di misure cautelari sembrano sussistere detto più semplicemente il consiglio di stato evidentemente anch esso come noi ha qualche dubbio sulla regolarità delle gare bandite dal comune e quindi ritiene di dover verificare in attesa di verifiche e sviluppi ad analizzare ancora una volta i contorni della vicenda è la coordinatrice del pd privernate annamaria bilancia sono voluta tornare sulla questione perché è davvero inaccettabile che una delle poche ditte di priverno che dà lavoro a tante persone debba rischiare di fallire a causa di un amministrazione che prima la mette in condizione di non poter pagare gli stipendi ai suoi dipendenti dovendogli trasferire ben due milioni di euro ormai da anni e poi non le garantisce il lavoro credo che chiunque al posto di questi amministratori si sarebbe impegnato a colmare il debito con la satline o almeno ad assicurarle la continuità nell affidamento dei servizi per darle modo di risolvere la grave situazione finanziaria in cui versa ma si sa questi amministratori sono diversi 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 cultura ottava sagra falia e broccoletti enogastronomia e divertimento a priverno di paola bernasconi e mario giorgi falia e broccoletti questo il binomio inossidabile che priverno festeggia ancora una volta con la viii sagra a loro dedicata tenetevi allora pronti per domenica 26 febbraio cambia la location o meglio si raddoppia non più solo la caratteristica piazza trieste in passato sede del mercato delle erbe ma anche la centralissima piazza giovanni xxiii incastonata tra la splendida cattedrale e il duecentesco palazzo comunale.in piazza del comune e in piazza trieste dalle 10 alle 19 si celebrano i sapori di una volta un evento gastronomico tutto dedicato alla cultura contadina privernate per chi non la conoscesse la falia è un pane tipico della zona una sorta di pizza il cui impasto è fatto solo di acqua sale olio extravergine d oliva lievito e farina anche quest anno ad organizzare questa festa ci ha pensato l assessorato all associazionismo del comune l associazione insieme onlus la condotta slow food di priverno e ancora l associazione delle arti il nucleo della protezione civile locale ed il gruppo scout 1 charles de foucauld un programma ricco reso ancora più allettante dalla possibilità di usufruire di un servizio bus navetta che manterrà collegate le piazze destinate alla sagra con la stazione di priverno-fossanova partiamo dalle 10 quando verrà inaugurata la mostra a cura dell associazione delle arti chi è interessato potrà vederla sotto i portici verranno anche aperti i vari stand presenti e alle 12.30 la piazza del comune si riempirà di pubblico alle prese con la degustazione dei prodotti tipici locali alle 14.30 verrà assegnato il premio bcc privernate mentre alle 15 tutti in piazza trieste per assaggiare i veri protagonisti della giornata la falia con i broccoletti immediatamente dopo si parte con lo spettacolo musical-popolare a cura di peppe de marchis con la partecipazione del maestro orlando d achille anche i bambini avranno la loro animazione a cura degli scout 12

[close]

p. 13

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 cultura laboratori multimediali per le scuole di melogrosso e crocevecchia la direzione didattica sezze grazie al contributo della fondazione roma ha realizzato due laboratori multimediali nei plessi scuola primaria di melogrosso e di crocevecchia il laboratorio ubicato nel plesso di melogrosso ha 18 postazioni pc più una postazione docente con software di gestione di tutte le postazioni dedicato all utilizzo didattico e collegato a un unità di proiezione il laboratorio del plesso di crocevecchia ha invece 14 postazioni pc anch esse collegate in rete ad una postazione pc docente con la possibilità di gestire le singole postazioni degli alunni la realizzazione di questi due laboratori permette finalmente di mettere a disposizione degli alunni due laboratori multimediali dotati di pc allo stato dell arte così da poter non solo dare i rudimenti informatici di base agli alunni della scuola ma anche di supportare e di integrarsi con la didattica tradizionale attraverso le potenzialità che gli strumenti multimediali possono offrire basti pensare all utilizzo dei laboratori per l apprendimento della lingua straniera attraverso la fonetica oppure all utilizzo di enciclopedie multimediali oppure ancora al supporto che i bambini con difficoltà di apprendimento possono ricevere da tali strumenti i laboratori verranno inaugurati il giorno 2 marzo presso il plesso di scuola primaria di melogrosso dove saranno presenti oltre alla dirigenza dell istituto scolastico anche le autorità locali nonché la rappresentanza della fondazione roma 5 piccoli mostri a teatro di mario giorgi nell ambito dei festeggiamenti in onore di san tommaso d aquino patrono di priverno è prevista anche una rappresentazione scenica presso il cinema teatro comunale di via domenico marzi con ingresso gratuito l appuntamento è per lunedì 5 marzo nella circostanza la compagnia teatrale quintetto d a di fabio d avino e stefania parisella metterà in scena cinque piccoli mostri scritto e diretto da fabio d avino con dario de francesco gloria di maria alla krasovitzkaya giorgia piracci emilse porven e silvia tagliavento cinque piccoli mostri prende ispirazione dall ormai leggendario film i mostri di dino risi nel quale il registra proponeva un mosaico tutt altro che gratificante dell italia degli anni sessanta raccontando attraverso una serie di episodi vizi e contraddizioni dell italiano mostro civile e sociale fabio d avino fornisce ai suoi piccoli mostri una connotazione moderna collocandoli nell italia di oggi e diversamente dal film da cui prende ispirazione concentra la sua attenzione sull interiorità dei personaggi d avino utilizza la formula del grottesco per raffigurare in modo dissacrante ma veritiero i limiti della società moderna il tutto in chiave ironica e divertente seminari gratuiti per imparare ad insegnare l inglese nell ambito delle iniziative adottate dai partners coinvolti nel partenariato di apprendimento grundtvig music maestro making music matter in the classroom l associazione minerva ­ formazione orientamento e ricerca promuove un ciclo di 8 seminari formativi gratuiti sulla didattica della lingua inglese e sulle metodologie educative privilegiando un approccio easy going di tipo multisensoriale che utilizzi la musica come strumento didattico balli mime actions canzoni popolari composizione testi giochi etc easy going teaching english vuole essere un percorso strutturato partendo dal presupposto che l attività curricolare dell insegnamento della lingua straniera possa essere sviluppata quasi completamente in lingua anche con gli studenti più giovani seguendo una modalità d insegnamento di tipo naturale che ne faciliti l apprendimento seguendo lo stesso itinerario che si è percorso per l acquisizione della lingua madre gli incontri saranno tenuti da docenti e professionisti e saranno l occasione sia per facilitare confronti e scambi di buone pratiche educative sia per creare un gruppo di lavoro che oltre ad una formazione ad hoc avrà la possibilità di partecipare a visite di scambio all estero finanziate nell ambito del progetto al termine di ogni incontro i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione il primo degli incontri si terrà a sezze presso la sala dell ercole dell antiquarium comunale il prossimo 25 febbraio per approfondimenti www.minervaformazione.eu per informazioni rivolgersi a info@minervaformazione.eu 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 cultura nardi un alpinista motivatore climbyourself seminario di crescita personale di paola bernasconi climbyourself questo il titolo del seminario di crescita personale e professionale che sabato 25 febbraio si terrà in anteprima nazionale presso l auditorium costa di sezze dalle 15 alle 18 un seminario tenuto proprio da daniele nardi noto alpinista setino che da più di dieci anni organizza spedizioni avendo all attivo scalate sulle vette più alte del mondo tra cui il k2 e l everest È proprio da questa sua esperienza che nasce l idea di climbyourself un percorso di sviluppo del proprio potenziale dedicato a tutti coloro che vogliono esplorare se stessi ho scalato montagne di 8000 m in himalaya senza ausilio supplementare di ossigeno ho condotto team televisivo in quelle terre estreme per filmare le spedizioni organizzando tutti i dettagli dal mio ufficio scoprire che applicavo ai miei diversi ruoli le stesse strategie mentali è stata per me l ispirazione a creare insieme a stefano tassone il percorso climbyourself un percorso di crescita person ale e professionale utile a tutti coloro che desiderano scoprire come utilizzare al meglio il proprio potenziale queste le parole con le quali nardi descrive questa nuova esperienza che sta affrontando proprio insieme a stefano tassone formatore di fama nazionale nel seminario verranno affrontati tutti quei fattori quali educazione esperienza convinzioni che possono concordare al raggiungimento o meno di ciò che si desidera negli anni tassone e nardi hanno messo a punto una strategia basandosi proprio sui meccanismi interni che il giovane alpinista utilizzava nelle sue imprese da questo sono nate delle metodologie che chiunque può mettere in pratica nella vita di tutti i giorni per affrontare le proprio imprese in programma anche altri due seminari a roma il 10 marzo e a pescara il 17 marzo per maggiori informazioni e per essere sempre aggiornati sulle attività potete consultare il sito climbyourself.com venerdì letterari tocca a pennacchi di paola bernasconi al prof giancarlo loffarelli per il 2 marzo sempre allo stesso orario come per tutti gli appuntamenti è previsto invece l incontro con alessandro comandini e giovanni fares con florian il mago dei profumi cult editore coordina il venerdì letterario il dott piero formicuccia mentre presentano paolo cardoni enrico bordieri e floriana giancotti il 9 marzo sarà la volta di paolo ciofi con la bancarotta del capitale e la nuova società editori riuniti presentano lelio grassucci carlo picozza e salvatore la penna mentre coordina fausto de angelis il penultimo incontro si svolgerà il 16 marzo e vedrà la presentazione di lunario romano con il suo libro 150 anni dell unità d italia in roma e nel lazio coordina jeph anelli mentre la presentazione sarà tenuta da antonio polselli luigi zaccheo fernando petrone e azzurra piattella per l ultimo incontro che si terrà il 23 marzo ci si sposta presso la sala polifunzionale colonne di tito in via roma tocca ad arianna bernasconi presentare la sua opera intitolata l accademia degli abbozzati moderata durant coordina il dott formicuccia mentre presentano alvaro cacciotti anna giorgi e giancarlo onorati tutti i venerdì letterari sono ad ingresso gratuito e saranno arricchiti dalla letture a cura delle compagnie teatrali le colonne e matutateatro È iniziata venerdì scorso la nuova edizione dei venerdì letterari al museo archeologico di sezze in largo b buozzi organizzati come sempre dall assessorato alla cultura del comune il primo incontro ha visto la presentazione di bobbio era nostro padre edimond editore di giancarlo de angelis e a questo seguiranno altri cinque incontri con gli autori per oggi pomeriggio alle 18 è previsto quello con il premio strega antonio pennacchi ed il suo canale mussolini mondadori a presentare uno degli autori più chiacchierati degli ultimi anni ci sarà rino caputo mentre il coordinamento è affidato 14

[close]

p. 15

mondore@le numero 125 24 febbraio 2012 cultura una serata per endrigo omaggio all artista in musica e narrato di roberto tartaglia venerdì 24 febbraio al teatro fellini di pontinia ci sarà una serata completamente dedicata al grande sergio endrigo artista annoverato tra i più importanti cantautori italiani che ha scritto alcune delle migliori pagine della musica leggera del nostro paese la serata renderà omaggio all artista attraverso una rappresentazione musicale e narrata della vita e delle opere del celebre cantautore lo spettacolo sapientemente interpretato da gianni de feo e ideato e diretto da barbara amodio è stato intitolato nel mio perimetro di sole endrigo può vantare un gran numero di collaborazioni con poeti cantanti e parolieri artista italiano fra i più amati e celebri in brasile difatti la celebre frase la vita amico è l arte dell incontro di vinicius de moraes poeta e cantante brasiliano veniva ripetuta da sergio endrigo come slogan che sintetizzava i suoi messaggi espliciti e sublimali che si percepiscono dai testi delle sue canzoni questo e molto di più è stato sergio endrigo ma oggi tutto ciò sembra essere stato dimenticato rimosso dal grande pubblico noi di pontinia ­ dichiara la direzione del teatro `fellini in una nota insieme a gianni e barbara abbiamo voluto dedicare a questo grande artista una serata speciale con tutti gli onori che si merita affinché l opera e la musica di sergio endrigo siano riscoperte e apprezzate il fantasiologo carrese sbarca al cinedocuforum di roberto tartaglia torna domenica 26 febbraio presso il teatro fellini di pontinia il cinedocuforum organizzato dall associazione cantiere creativo dopo i primi due film che hanno incentrato le scene su problematiche attuali il cibo in italia dal dopoguerra ad oggi nel documentario di stefania barzini la guerra la sofferenza e il coraggio degli uomini di emergency nel film domani torno a casa diretto da paolo santolini e fabrizio lazzaretti si torna in sala alle ore 17 per conoscere il lato infinito della creatività insieme al fantasiologo massimo gerardo carrese da platone a gianni rodari dalla letteratura all arte dalla musica alla poesia dal gioco alla linguistica il fantasiologo carrese racconterà le stravaganze e le originalità della fantasia il titolo della sua performance è la parola come medium immaginifico che offre visioni lo studioso di storia e caratteristiche della fantasia ci condurra in un percorso attivo della parola introducendoci alla visione del film di carmelo bene nostra signora dei turchi il film è un confuso ricordo di un intellettuale febbricitante è un mettere in scena la fantasia allucinata che si insegue con principio di casualità infatti nel film non esiste uno schema sensato non c è trama è una concatenazione di scene indipendenti tra loro un amalgama senza principio di causalità senza che si possa rintracciare un percorso temporale ben determinato il collegamento con la fantasia e come possiamo concretizzare ciò che con la mente immaginiamo il nostro mondo fantastico ce lo spiegherà massimo gerardo carrese illustrando le bizzarrie le contraddizioni i meccanismi della fantasia da lui intesa non sola come importante momento ludico e di evasione dal circostante ma anche come realtà che l uomo costruisce e in cui vive e si definisce non perdetevi l appuntamento al teatro fellini con il cinedocuforum domenica 26 febbraio alle ore 17 15

[close]

Comments

no comments yet