MUNNEZZA E ITALCEMENTI UNA MISCELA ESPLOSIVA DI MALA ARIA 18 gennaio 2012 Isola delle Femmine

 

Embed or link this publication

Description

MUNNEZZA E ITALCEMENTI UNA MISCELA ESPLOSIVA DI MALA ARIA 18 gennaio 2012 Isola delle Femmine http://www.calameo.com/books/000259459421e426bf80d

Popular Pages


p. 1

munnezza e italcementi una miscela esplosiva di mala aria 18 gennaio 2012 isola delle femmine lo spettro di malattie la cui frequenza risulta aumentata in relazione al grado di inquinamento atmosferico va dalle malattie cardiocircolatorie alle affezioni respiratorie ai tumori polmonari e agli effetti dannosi a breve e lungo termine sugli organismi in via di sviluppo la corona della legalità depositata al cimitero dalle autorita amministrative nella ricorrenza dei morti del novembre 2011 finita per intervenuta sconfitta della illlegalita nella vicina discarica di via garibaldi 1

[close]

p. 2

discarica di via falcone isola delle femmine di fronte alla scuola materna la girandola alla sinistra della scuola media alla destra dell ospedaletto alle spalle del supermercato ai.rom inserita in pieno centra abitato da persone 2

[close]

p. 3

3

[close]

p. 4

una combinazione vincente munnezza con cromo esavalente con diossine mercurio benzene piombo zolfo bario nichel e tanti altri metalli velenosissimi i cittadini di isola che vivono a ridosso della cementeria vivono in uno stato di preoccupazione e di allarme per le continue emissioni di nubi scure per le ricadute di inquinanti per gli odori acri e soprattutto durante la notte possono invadere le abitazioni meno male che siamo in inverno e le finestre sono chiuse nelle ore notturne 4

[close]

p. 5

i cittadini di isola delle femmine preoccupati per le tante forme allergie in aumento e per la diffusione di certi tumori etc nubi che nascondono il sole nonché forti odori e rumori specialmente notturni 5

[close]

p. 6

e ormai del tutto evidente come il perfezionarsi dei metodi di indagine e della loro maggiore sistematicita ha messo in evidenza in modo incontrovertibile l esistenza di un ruolo causale dell inquinamento dell aria nell aumento di frequenza di danni sia acuti che cronici e quindi di una associazione fra inquinamento atmosferico e la frequenza di patologie cardio circolatorie e respiratorie una prima visita alle farmacie della zona può fornire qualche indicazione utile ad avvalorare tali preoccupazioni i cittadini di isola delle femmine in particolare i residenti che sono a ridosso del cementificio ci riferiscono di avere paura di quello che respirano paura soprattutto per i propri figli 6

[close]

p. 7

7

[close]

p. 8

per dire no all uso del cdr combustibile derivato dai rifiuti come combustibile nei cementifici basterebbe considerare che la legislazione usa obbliga i cementieri a indicare sul contenitore se il cemento in esso contenuto deriva o no dallo smaltimento di rifiuti infatti il cemento ottenuto con il co-incenerimento di cdr e combustibile fossile diventa pericoloso per la salute a causa dei rilasci dei manufatti con esso realizzati vedasi il caso del cromo esavalente nel sangue dei lavoratori del tunnel della manica inoltre i cementifici hanno limiti di concentrazioni di inquinanti autorizzati allo scarico in atmosfera superiori rispetto agli inceneritori pur avendo un flusso di emissioni maggiore al posto della combustione del cdr si propongono i trattamenti a freddo come tmb o la produzione di sabbia sintetica tipo vedelago realizzando così senza inquinare e senza effetto serra recupero di materia o non di energia dietro l angolo ci sono i cementieri di isola delle femmine porto empedocle ragusa catania e di priolo che aspettano l autorizzazione del co-incenerimento del cdr questo non lo permetteremo e ci opporremo con ogni mezzo democratico contro il tentativo di bruciare cdr nei cementifici 8

[close]

p. 9

se vengono rispettati i limiti dell autorizzazione emessa con decreto 693 del luglio 2008 secondo i flussi di massa avremo i seguenti risultati diossine emesse 1.042.320.000 pg/giorno equivalente alla dose di tollerabilità giornaliera 140 pg secondo l oms di 7.445.142 persone ovvero una razione si tratta sempre di un calcolo teorico di 65145 pg/uomo e cioè 465 volte la dose di 140 pg calcolo riferito a 16000 abitanti cioè isola capaci diossine in ricaduta al suolo per rispettare il limite di 3.4 pg/m2 legislazione belga è necessaria una superficie di 306.6 km2 superfice isola delle femmine km2 3,54 superfice capaci km2 6,12 vanadio 1.17 kg/giorno nichel 292 gr/giorno mercurio 348 gr/giorno altri metalli 3.48 kg/giorno idrocarburi policiclici aromatici 128 gr/giorno lascio a voi il calcolo mensile ed annuale altri parametri calcolati già da prima dall arpa nel 2006 polveri totali non pm10 686 kg/giorno 9

[close]

p. 10

s02 5343 kg/giorno n02 16023 kg/giorno l arpa sottolinea che bisogna tenere in conto anche le notevoli quantità di emissioni pulverulenti diffuse cioè non da punti fissi generate dalla movimentazione dei materiali quando ci si basa solo sulle concentrazioni degli inquinanti e non si tiene conto nè della dislocazione di questi grandi impianti vedi vicinanza con i centri abitati nè soprattutto con le quantità emesse dei composti a lunga persistenza ambientale e bioaccumulabili questi sono i risultati ovviamente i controlli per i composti più pericolosi sono previsti annuali ognuno tragga le proprie considerazioni http nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2012/01/blog-post_2472.html pubblicato da comitato cittadino isola pulita 10

[close]

Comments

no comments yet