Spiagge d'Italia - Gennaio 2012

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3

guadagna sulla pelle degli altri clienti abbronzati e protetti incassi facili e veloci vendi il prodotto al bar fresco di frigo protezioni abbronzanti e doposole il cliente usa tanny in totale autonomia tanny É trasportabile e di facile installazione non necessita allacciamenti ombreggiante fotovoltaico 220 cm grazie a tanny abbronzarsi e proteggersi non è mai stato così semplice facile e divertente per tutta la famiglia in soli 15 secondi tanny nebulizza il prodotto scelto su tutto il corpo garantendo una protezione e cace uniforme e piacevole senza ungere tanny è ecosostenibile non richiede allacciamenti ed installazione un amico indispensabile per la tua attività lui lavora e tu incassi tanny è un brevetto tecnologie per estetica dimagrimento solarium spray tan 145 cm 80 cm costrut tori di bellezza dal 1994 www.tanny.it facebook.com/tanny twitter.com/tanny commerciale@bronzeitalia.it 030 8375778 made in italy tanny è un brevetto

[close]

p. 4

gennaio 2012 8 reportage sun 2011 l edizione 2011 del sun di rimini chiude i battenti con un successo che lascia un po di amaro in bocca per le tensioni generate dalla fatidica scadenza del 2015 la voglia di investire c è ma ci sono anche moltissime incertezze per il futuro ecco le testimonianze di alcune aziende del settore sommario 40 gelato mania dal 21 al 25 gennaio 2012 rimini ospita il sigep salone internazionale della gelateria pasticceria e panificazione artigianale la manifestazione si riconferma punto di riferimento per il settore a livello internazionale 46 progetto spiaggia management di qualità in tempo di crisi il mondo cambia si evolve si struttura e ristruttura la competizione ha ormai raggiunto tutti i settori e la ricerca dell eccellenza pare ormai l unica strada praticabile come ottenere risultati soddisfacenti applicando un marketing moderno scientifico e progettando vera qualità 62 progetto qualità le storie spiagge d italia ha raccolto le testimonianze di alcuni gestori che hanno fatto dell implementazione della qualità dei propri stabilimenti un punto fermo e fondamentale della loro attività imprenditoriale ecco i racconti di cinque imprenditori balneari nuova edizione degli ormai tradizionali oscar che spiagge d italia conferisce ad un selezionato gruppo di stabilimenti scelti fra i tanti che anche quest anno hanno partecipato a questa iniziativa esclusiva l obiettivo è sempre lo stesso dare risalto e valore a quanti nel settore balneare dimostrano di credere ed investire foto lido blu marine 72 bagno da oscar 2011 in copertina elaborazione grafica su un immagine dello stabilimento fantini beach club uno dei vincitori degli oscar 2011 le rubriche 4 elenco delle aziende citate 6 obiettivamente 86 novità prodotto scelte vincenti per l estate 2012

[close]

p. 5

facciate perfette per sempre anche in faccia al mare 3 info@propagandaonline.it reduce dai grandi successi ottenuti al sun di rimini cedral è il nuovo rivestimento bello come il legno e forte come il cemento facile da posare resistente all acqua e al gelo insensibile a muffe e batteri indeformabile antincendio e termoisolante mantiene intatte nel tempo le sue caratteristiche senza bisogno di alcuna manutenzione bello come il legno forte come il cemento manutenzione zero resistente al fuoco colori garantiti resistente agli insetti isolante termico edilit s.r.l via lungargine muson 5 35010 vigodarzere pd tel 049 8881311 fax 049 8881333 www.edilit.com edilit@edilit.com

[close]

p. 6



[close]

p. 7

83

[close]

p. 8

obiettivamente di giorgio colomba 2012 fuga dal default hakerate tre dita di mibtel una spolverata di bund due gocce di dow jones et voilà il tracollo è servito chiamasi italia al tempo dello spread l ormai mitico differenziale di rendimento tra i titoli di stato tedeschi e quelli italiani nominalmente simile allo spritz aperitivo alcolico col quale condivide una spiccata assonanza lascia però la testa assai più pesante e le tasche più leggere per maggiori dettagli cliccare su governo.it in barba a maffeo pantaloni padre della scienza italiana delle finanze che già ai primi del 900 scriveva qualunque imbecille può inventare e imporre 6 tasse l abilità consiste nel ridurre le spese senza inficiare la qualità dei servizi n.d.r centodieci anni trascorsi invano ed una manovra all insegna della `equità ­ o come ha nella ragionevole scritto qualcuno certezza che la crisi di equitalia ­ sancomunque vada non cita con l epico intaccherà la voglia decreto `salvaitalia in trepida italica di spendere attesa di quello bene le proprie salva-italiani riferie giochiamoci usciranno i mari fino in fondo le che bagnano le spiagge molte carte della penisoancora disponibili la a diluire le imparando a lacrime e il guidare verso la sangue che meta il nostro si prospettano per il destino bel paese dalle alpi al lilibeo nel dubbio mentre l europa intera fa i conti col rischio default anche il settore balneare di casa nostra fa i conti con l europa forte di oltre cento balneari provenienti da tutta la penisola che nel novembre scorso si sono sobbarcati migliaia di chilometri in camper per una manifestazione s l italia al tempo dello spread e con le tasche più leggere ma il mar di lacrime degli stati disuniti d europa non bagnerà le spiagge nostrane pacifica nella fossa dei leoni di palazzo berlaymont bruxelles sede della commissione ue grazie ai buoni uffici interposti in modo bypartisan da alcuni parlamentari italiani esponenti sib movimento balneare itb comitato salvataggio imprese e primi cittadini sono riusciti a farsi ricevere niente-po-po-di-meno che da mr martin frohn deputy head of unit e mr kramer legal officer unit 1 business to consumer services internal market and service della commissione europea col risultato almeno sulla carta che la comunità europea non si prefiggerà solo di sancire la lunghezza degli asparagi o la curvatura delle banane ma anche la salvaguardia delle 30.000 aziende familiari italiane che operano nel settore turistico balneare nel rammentare che di buone intenzioni è lastricata la via dell inferno ed in attesa di conoscere nel merito le tutele promesse smaniamo di sapere come il nostro governo intenderà capitalizzare la moral suasion di bruxelles posto che supermario monti risulta da sempre un fiero sostenitore di quella stessa direttiva bolkestein da cui i balneari di casa nostra vorrebbero esimersi frattanto ­ e tutto sommando ­ pare che il cavaliere nonché ex premier se la stia ridendo come il baritono della serie fischiate me sentirete il tenore una cosa è certa i toni belligeranti o comunque sopra le righe non aiutano specie se pretestuosi di più confliggendo manifestamente con lo stile very british del nuovo governo è bene che i nostri balneari se ne affranchino al più presto conformandosi non tanto e solo all incensata `sobrietà del professor monti quanto e soprattutto ai desiderata dei consumatori i quali diversamente dai noi che ci limitiamo a qualche urbano suggerimento da queste pagine continuano a subissare la rete di commenti feroci verso la `delegazione balneare in trasferta belga speriamo che i camper gli si rompano così rimangono là un bel po vince la palma del più edulcorato dando la misura di quanto la gente sia arcistufa di un comparto che intorno alle oziose geremiadi sta costruendo il proprio imbarazzante cliché paturnie degne di peggior causa specie dopo i siderali picchi di presenze della stagione 2011 ancor più quando ad ostentare certi chaiers de doléances sono gli stessi che riempita la cassa ­ con o senza registratore ­ sigillano la spiaggia alle 17,30 ed iniziano il rimessaggio degli ombrelloni il 30 agosto magari chiudendo baracca e burattini sdraio e lettini durante le `notti ­ bianche o rosa che siano ­ e perfino la sera di ferragosto sarebbe questa l elevata professionalità che gli addetti temono venga dissipata dopo l asta per le concessioni demaniali del 2015 piangersi addosso per la concorrenza di paesi come croazia grecia o spagna o per le angherie del palazzo è un esercizio un po farisaico quando c è chi stenta persino ad alzare la saracinesca nella ragionevole certezza che la crisi comunque vada si limiterà ad accarezzare le nostre spiagge come le onde il bagnasciuga giochiamoci fino in fondo le molte carte ancora disponibili imparando a guidare verso la meta quello che ignazio silone definì un invenzione della gente fiacca e rassegnata il nostro destino.

[close]

p. 9

7 spiagge

[close]

p. 10

reportage sun 2011 ipotesi futuro 8 il sun 2011 chiude i battenti con un successo che lascia un po d amaro in bocca per le tensioni generate dalla fatidica scadenza del 2015 c è voglia di investire ma anche moltissime incertezze per il futuro un sun che brilla quello dell edizione 2011 a testimonianza di una manifestazione che si conferma un punto di riferimento per il settore e una location perfetta per una manifestazione che cresce ogni anno non mancano però alcune nubi all orizzonte girando i padiglioni infatti si è avvertito pienamente il senso di perplessità e incertezza che regna sul mondo balneare per fortuna non mancano comunque le nuove proposte e le soluzioni che anche con investimenti che sottolineano l ottimo rapporto qualità/prezzo qualificano chi continua ad investire in innovazione siano questi produttori o addetti ai lavori si percepisce tuttavia quell insicurezza derivante da una data il 2015 e l irrisolta questione delle proroghe sulle concessioni che frena gli entusiasmi e il desiderio di voler proporre qualità nelle sue molteplici declinazioni del resto la stagione è partita in sordina ma un clima settembrino da ricordare ha permesso di recuperare un luglio non certo generoso in quanto a soddisfazioni i flussi turistici non sono mancati e chi ha saputo presentare un offerta completa e accattivante ha potuto trarre un bilancio positivo la crisi infatti è innegabile ma non frena la voglia di vacanza degli italiani soggiorni più brevi fine settimana da tutto esaurito ma anche stagionali che si sono goduti la pace infrasettimanale non turbata dall orda di vacanzieri mordi e fuggi positive anche le presenze straniere con il mercato tedesco combattuto tra made in italy adriatico e costa croata minaccia concreta ma ancora con

[close]

p. 11

9

[close]

p. 12

reportage sun 2011 trollata grazie alla formidabile abilità romagnola di creare sempre nuove situazioni di interesse e opportunità di svago entusiasmanti cresce anche il sud con grandi performance della puglia mentre la sardegna in questa stagione non è riuscita a mettere a frutto il proprio potenziale a causa di costi di trasporto che sono stati un forte disincentivo dunque una stagione positiva che lascia tirare un sospiro di sollievo uno solo però le misure governative legate alla bolkestein rappresentano infatti quella fatidica spada di damocle che non consente mai comunque di rilassarsi la questione è ancora tutta aperta e pare che anche la proposta di rinnovi ventennali non soddisfi pienamente i balneari l attesa proroga lascia sperare le aziende fornitrici ma qualche assenza in fiera lascia capire che qualcuno naviga già in acque difficili in tanti a microfoni spenti lamentano gravi difficoltà e anche se non si può affermare che il sun sia l ultima spiaggia certo è che i pensieri ci sono e rabbuiano gli animi quanto la cassa integrazione che sta diventando una realtà troppo familiare a diverse aziende a vincere sono quelli che riescono nonostante le difficoltà a proporre prodotti di qualità non rinunciando a ricerca e sviluppo l innovazione paga e mentre i competitor bloccano i nuovi progetti chi ha preso coraggio sembra essere soddisfatto dell azzardo il rapporto qualità/prezzo equilibrato è l elemento più gettonato i balneari rimandano le spese ingenti ma sulle forniture di importo più contenuto cedono alla tentazione di presentare novità ad una clientela sempre più esigente difficile stabilire un trend preciso in alcuni casi le attività languono e gli stand vuoti non fanno piacere a nessuno neanche a chi è costretto a riportarlo sul giornale non mancano e questo è un dato positivo gli strappi di block notes e blocchi ordine a comprovare che nonostante tutto qualcosa si muove strappi ben diversi da quelli verificatisi invece tra le diverse rappresentanze degli operatori con divergenze di opinione che hanno fatto emergere tutta la tensione latente dettata da una condizione precaria prima sconosciuta a questa folta schiera di lavoratori anche da un semplice sguardo lungo i corridoi si comprende come i bagnini di oggi siano o dovrebbero essere degli imprenditori completi e non dei semplici venditori d ombra come forse nei decenni addietro qualcuno si è iro 10 i trend lo confermano gli stabilimenti balneari hanno un grande potenziale economico perché possono amplificare i momenti di acquisto e consumo prodotti servizi eventi sembrano essere le parole chiave

[close]

p. 13

nicamente definito avere uno sguardo ad ampio raggio e la capacità di stilare previsioni è ormai una questione di sopravvivenza al resto fortunatamente pensano i fornitori e la fiera in effetti non manca di lanciare spunti interessanti È il caso ad esempio della proposta natural_hosting di marco cortesi una raffinata installazione posizionata all ingresso del quartiere fieristico in cui segno e disegno s intrecciano con l ambiente nasce così un modulo plasmabile che viene presentato con numerosissime varianti spaziando grazie a questo tipo di modularità da stabilimento balneare a reception da palestra a centro benessere da info-point a hospitality o camera per gli ospiti in un natural resort con spa privata e palestra il tutto assolutamente ecofriendly e dove la tecnologia sposa il design all insegna della flessibilità e della capacità di adattamento a qualsiasi situazione e richiesta curiose aree galleggianti esterne hanno creato un originale ambientazione per boutique showroom flagship store mentre le migliori risposte per il campeggio di qualità hanno preso posto nel camping village show una menzione merita anche nomad il flash sul mare in italia ci sono circa 7600 km di costa le concessioni demaniali sono circa 30.000 circa il 45 della costa è occupato da stabilimenti balneari 8000 è la media dei gestori degli stabilimenti balneari in visita al sun di rimini 30.000 professionisti del settore 600.000 persone nell indotto 16 mld euro il fatturato generato 1 del pil 11 mari per tutti a sun 2011 è stata allestita una mostra avente come titolo i mari d italia in cui sono stati ricostruiti gli scenari che caratterizzano i mari italiani l idea nasce dalla volontà di costruire un percorso visivo che illustri il paesaggio delle coste italiane raccontandolo attraverso sei aree espositive con materiali texture colori oggetti d arredo accessori e piante l intenzione implicita e il contenuto esplicito intendono stimolare negli operatori turistici la cultura del progetto nelle tre scale e competenze che devono dialogare tra loro il centimetro per il designer il metro per l architetto e il chilometro per il paesaggista la riqualificazione dei nostri territori e della nostra economia si basa sul rispetto dell ambiente naturale dei valori storici ed architettonici e sull evoluzione dei beni e dei servizi in funzione del benessere dei fruitori siano essi turisti operatori o abitanti dei luoghi una consapevole cultura del progetto e delle competenze che superi improvvisazioni e discontinuità potrà ridare ai nostri paesaggi la capacità attrattiva che oggi è richiesta da un mercato sempre più esigente e competitivo le risorse nei territori costieri di certo non mancano ma spesso vengono meno sia la visione d insieme sia la cura del dettaglio questa mostra vuole dare un contributo e alcune linee guida ai progetti di riqualificazione e valorizzazione dei nostri paesaggi marini i mari d italia è stata dunque una sorta di moodboard da visitare e osservare un percorso esperienziale e formativo che ha presentato una selezione di prodotti materiali e colori del nostro sistema artigianale ed industriale una pausa e una sosta utile e piacevole per operatori e progettisti.

[close]

p. 14

reportage sun 2011 sistema off grid per litorali che si è aggiudicato il primo premio al concorso architetture per i litorali 2010 per la spiaggia del liscia indetto dalla regione sardegna nomad si caratterizza per flessibilità funzionale rapidità di allestimento e smontaggio e adozione di sistemi attivi e passivi per lo sfruttamento diurno e notturno delle fonti rinnovabili del luogo una chiara indicazione delle tendenze oggi più sentite dove eleganza discrezione linearità e ecologia diventano linee guida su cui impostare nuovi modelli per le strutture da spiaggia l italia sceglie dunque la manifestazione come luogo privilegiato per un incontro tra operatori e aziende con la consapevolezza di detenere un patrimonio unico nel suo genere sono infatti 7600 i chilometri di costa nel belpaese con circa 28.000 concessioni demaniali e 400.000 addetti che salgono a un milione con l indotto circa il 45 della costa è occu 12 giacomo calistroni ­ azzurra sas qualità in tutta sicurezza un semaforo a più colori per avvertire quando e quanto esporsi al sole per uno stabilimento che ha a cuore la salute dei propri ospiti oltre a un nuovo modello di braccialetto elettronico per accrediti prepagati che favorisce la gestione di doccia bar accessi e dello stabilimento nella sua interezza abbiamo deciso di puntare sulla qualità e sulla sicurezza della clientela in questo senso abbiamo scelto di presentare in anteprima nazionale un semaforo che è in realtà un indicatore rilevatore di raggi ultravioletti in grado di captare e segnalare la quantità di raggi uv emessi in ogni preciso momento dal sole in questo modo attraverso cinque diverse spie luminose è possibile comunicare al pubblico in funzione di tale emissione a che tipo di esposizione si trovi e conseguentemente quale protezione solare dovrebbe utilizzare un sistema innovativo e particolarmente utile se si considera la crescita esponenziale di patologie legate alla pelle nonché inestetismi derivanti da macchie solari piuttosto che fastidiose bruciature un simile sistema è quindi una proposta particolarmente utile e dimostra come vi sia da parte del gestore un interessamento concreto non solo per il benessere generale del proprio pubblico ma anche della sua salute una testimonianza di come l operatore balneare possa dimostrarsi un buon padrone di casa che dà importanza alla qualità dell ospitalità che riserva ai propri clienti venendone premiato.

[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet