Zoe Magazine

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

historia magazine 26 zoe primavera/2010 2,00

[close]

p. 2

regione s presid

[close]

p. 3

denza siciliana le artigiane della comunicazione

[close]

p. 4



[close]

p. 5

zoe sommario magazine prima vera 2 0 1 0 in copertina foto pauline niks 8 historia 8 zoe focus 18 labirinti l angelo della storia 20 zoe notes berlinale 22 zoe notes lui è 24 scanner xian zangh 26 scanner serge gainsbourg 30 scanner nazione indiana 32 scanner expo shangai 34 real show elisabetta sgarbi 35 real show 1945/1975 36 real show ancora lui caravaggio 38 real show past present future 40 scanner vivere tra le nuvole 46 real show sei quello che mangi 50 scanner non si tratta di tribu aliene 54 scanner fratelli d italia 56 real show falsi d arte e falsari 58 reportage capo horn scanner pag 60 reportage portland sketches vivere tra le nuvole 65 reportage cielo d arte 7o book stop 73 zoe notes dizionario della lingua che non vorrei dimenticare 76 musica tomorrow in a year 78 zoe notes federico erra 80 zoe notes non so 81 real show rossella pezzino de geronimo 82 moda key to shift 86 moda 98 moda tutta mia la città 106 beauty beauty 109 zoe notes mi fido di te moda pag 92 110 scenario scenario cappello in paglia lanvin 112 dico zoe 114 zoe recipes 40 scanner pag 24 xian zangh moda pag 92 borsa decorata con fiori lavorati all uncinetto e catena intrecciata chanel 5

[close]

p. 6

zoe online magazine prima vera 2 0 1 0 www.zoemagazine.net tr s a t uov ne.ne n l a ga z i a isit e ma v zo di t w ga lleria ee ar e zoe magazine n 26 anno vii 2010 registrazione tribunale di palermo n 14 del 10/07/2002 direttore editoriale director in chief gioia gange direttore responsabile director rossana campisi coordinamento editoriale editorial coordinator antonella de rinaldi testi/words alessandra arena alessia arena ludmilla bianco roberto carvelli marcella croce daniela d angelo germano d acquisto marco de masi michele dotto cristina galasso daniela gambino federica guarneri luca lucchesi alessandra merra elena merra rossella moccia marco pecorari mimmo quaranta rossella riccobono giuseppe schillaci alli traina silvia zammitti fotografie photography rhett butler pauline niks fabio sciacchitano fatosvogli collaboratori internazionali international contributors matthew barker rhett butler pascale de baker jeremy hance pauline niks claudia rech hella wenders illustratori illustrators:emma hanquist viktoriamarie traduzioni traslation nathalie blanckaert michele dotto direttore marketing marketing management alberto gange pubbliche relazioni/p.r licia guccione grafica graphic project camelia comunicazione zoe magazine redazione e amministrazione via p.pe di villafranca 42/a 90141 palermo tel/fax +39 091-325206 e-mail zoemagazine.italy@gmail.com per la pubblicità su zoe magazine advertising camelia comunicazione via p pe di villafranca 42/a tel +39 091-325206 e-mail zoemagazine.italy@gmail.com international advertising +32 496324139 www.zoemagazine.net stampa officine grafiche riunite distribuzione ania questo periodico è iscritto all unione stampa periodica italiana questo periodico è iscritto al registro degli operatori di comunicazione n 9936 errata corrige nel numero 25 di zoe magazine è stato erroneamente omesso l indirizzo dell atelier di federica fanti f.f.di federica fanti via alessandro manzoni n°38 catania tel +39095310892 fax +39095310892 6

[close]

p. 7



[close]

p. 8

historia historia ra l ottobre del 1917 un ottobre freddo nell alta valle dell isonzo un ottobre triste e folle nel trascorre delle sue ultime giornate era l ottobre del non ritorno della perdita di punti di riferimento sulla linea del fronte l ottobre della libertà o meglio della rotta l ottobre in cui l eroismo era stato vinto dall orrore della guerra l ideologia svilita dalla realtà la gioventù era marcita nel fango del piave si era creduto che la guerra fosse la risposta l evoluzione romantica del levarsi degli animi se ancora l illuminismo non era tornato cristal e lizzato nello scempio di dachau l individualismo aveva irriso le folle confondendo il gesto eroico con la distruzione di massa oggi l insinuarsi nebbioso del desiderio dell ideologia come antidoto alla noia è presagio poco chiaro per il pensiero di molti l ideologia non difende l etica nella sua evoluzione ultima ma la mortifica di fronte all elezione del volere delle masse intese come particolarità destinate al comando solo la storia nella sua lettura realistica testimone oggettiva della coscienza collettiva è metro di paragone contro una dieci mille altre caporetto in memoria del 24 ottobre 1917 tutti avevano risposto d istinto a una precisa volonta di fuga dall anemia della loro gioventùvolevano che gli si restituisse la migliore parte di sè erano convinti che esistesse ma che fosse ostaggio di tempi senza poesia volendo riassumere la tragedia di quegli anni si potrebbe dire che fu la mancanza di fantasia a distruggerli non si era immaginato niente di meglio della guerra per accelerare il battito dei cuori alessandro baricco questa storia 8 direttore editoriale

[close]

p. 9

zoe online magazine scopri lo street wear guarda i video le interviste visita i canali tematici entranelmondo zoemagazine www.zoemagazine.net

[close]

p. 10

zoefocus zoe focus i a cura di gioia gange alice conquista parigi n onore del nuovo colossal in 3d prodotto dalla disney alice nel paese delle meraviglie i magazzini printemps di parigi hanno dedicato l intero store all interpretazione fatta da tim burton del libro di lewis carrol nel pieno della fashion week parigina gli stilisti van bernard willhelm chloè manish arora e haider ackermanndagare si sono divertiti a dare la propria visione del vestito di alice ore naturali hopard festeggia i 150 di attività con una collezione interamente dedicata al mondo degli animali si va dalla scimmietta di brillanti dondolante tra lancette e liane in smalto all orso polare in acquamarina che scivola tra secondi e ghiaccio www.chopard.com c al moma una storia di donne ino al 3 febbraio 2011 sarà possibile visitare presso il moma di new york pictures by women a history of modern photography una mostra fotografica dedicata al mondo della fotografia femminile con oltre duecento installazioni fotografiche e più di venti artiste ­ tra cui figurano diane arbus berenice abbott nan goldin helen levitt e yoko ono ­ si prospetta come la più f grande e la più duratura mostra dedicata all universo fotografico femminile una mostra che sarà fruibile anche la sera dato che il moma si è mosso in favore della busy new york decidendo di aprire ogni primo lunedì del mese in orario serale in questo modo non solo il visitatore potrà godere dell esibizione ma ascoltare musica del dj set gustare un cocktail o un aperitivo completo a.a www.moma.org 10

[close]

p. 11

tra le righe di rue cambon a maison chanel e karl lagerfeld lanciano il nuovo prpgetto editoriale 31 rue cambon nelle boutique chanel nel mondo è distribuita infatti la rivista 31 rue cambon il progetto editoriale di lagerfeld è stato affidato graficamente a olivier zahm collaboratore fisso della rivista purple e come direttore responsabile è stato nominato baptiste giabiconi www.chanel.com l volti nuovi in passerella barbara palvin la nuova promessa delle passerelle di tutto il mondo appena sedicenne ha conquistato la copertina dell officiel la bibbia della moda francese le college invidiose dicono che con i suoi 168 cm di altezza non può tener il passo al gotha delle svettanti super top internazionali ma sono in tanti a puntare su di lei www.tempomodels.at è visioni di moda opo l ultima edizione del 2009 ad amsterdam è stata la volta di città del messico dove è approdata l edizione 2010 del festival internazionale di film dedicati alla moda nell ultima edizione la giuria presieduta da rick owens ha premiato il video clip di johan reck realizzato sulla collezione speciale curata da matthew williamson per h&m e ficton noir di steven klein con la super top lara stone tra i video presentati lo spot realizzato per il lancio dell eau de parfum flora di gucci realizzato da chris cunningham e science of sexy realizzato per wonderbra con la parteciapzione di dita von teese info www.ashadediewonfashionfilm.com d 11

[close]

p. 12

zoefocus l ultimo mcqueen na collezione che descrive l austerità della donna bizantina e che guarda al non tempo come metro dello stile del futuro all interno delle sale hausmaniane di parigi ha sfilato l ultima collezione autunno-inverno 2010/11 di alexander mc queen uno dei grandi talenti della moda del xxi secolo recentemente scomparso www.alexandermcqueen.com u augustea capita a londra n da lojacono a fattori nella raccolta della fondazione banco di sicilia in vendita al museo d arte e archeologia mormino a villa zito di palermo la prestigiosa raccolta di stampe della fondazione banco di sicilia dedicata alla collezione di dipinti dell ottocento italiano donati al museo dalla signora angela alesi cuccio cartaino la collezione è composta da quarantaquattro opere di diversi artisti dell ottocento italiano fra cui boldini zandomeneghi lojacono leto che dalla scorsa primavera arricchiscono gli spazi espositivi di villa zito della prestigiosa collezione cuccio-alesi i dipinti sono la parte storico-artistica più rilevante fra le opere inserite nella raccolta di stampa c è anche quello che fu il primo dipinto della prestigiosa collezione l affascinante veduta di palermo da santa maria di gesù opera anonima dei primi dell ottocento fra i quadri riprodotti nella cartella della fondazione anche il violoncellista di giovanni boldini pastorelli nel bosco di paolo michetti conversazione di ludovico tomasi il ventaglio rosso di federico zandomeneghi cavalleggeri in avanscoperta di giovanni fattori marina con barche di francesco lojacono e l harem di domenico morelli è foto © fabrizio ferri el quartiere più elegante di londra belgravia dove visse chopin e nacque winston churchill è possibile ritrovare frammenti preziosi della storia archeologica di pantelleria gli splendidi ritratti imperiali rinvenuti nell acropoli dell isola durante l estate del 2003 sono infatti in esposizione a londra presso l istituto di cultura italiana fino alla fine di aprile la mostra augustea capita è dedicata alla memoria di ferruccio barbera che la ideò nel 2003 sotto la spinta emotiva di uno dei ritrovamenti archeologico più eclatanti degli ultimi anni i ritratti datati alla seconda metà del i secolo d.c raffigurano il dittatore gaio giulio cesare una nobildonna della dinastia giulio-claudia probabilmente agrippina maggiore madre di caligola e l imperatore tito flavio vespasiano che completò la costruzione del colosseo a roma la particolarità dell esposizione è che le sculture sono affiancate dalle fotografie di fabrizio ferri artista di fama internazionale la bellezza ed il valore storico-archeologico delle teste marmoree pantesche sono tali che anche il prestigioso british museum le ha richieste per un esposizione a partire dal 6 maggio al 6 luglio ancora una volta i ritratti di pantelleria reduci da tournées internazionali da parigi al giappone cina stati uniti faranno girare la testa dei turisti e speriamo anche degli austeri londinesi alessandra merra opo la collaborazione con madonna è la volta del fotografo steven meisel che sigla la campagna pubblicitaria fashion louis vuitton primavera/estate 2010 «poiché la collezione si ispira ai viaggiatori new age abbiamo deciso di creare un set nel verde all aria aperta che evocasse un senso di pace e amore per interpretare gli abiti abbiamo voluto una bellezza moderna iconica sexy doveva essere assolutamente lara stone.» dichiara il direttore artistico di louis vuitton marc jacobs steven meisel ha ritratto la top model lara stone in una serie di pose alla brigitte bardot su un letto di muschio e felci circondata da colombe «e stato uno shooting meraviglioso continua marc jacobs le colombe volavano l atmosfera era sexy e magica e il risultato è stato una serie di immagini che creano desiderio colore immagini bizzarre e ovviamente lussuose.» d l idillio di lara 12

[close]

p. 13

da tenere d occhio mark ronson si un concluso chewalking trip chitarra nei è patrigno il suonava la di pauline nick inleggendario del pop da fm foreigner nome collaborazione con nomad annimesi pereraggiun trascorta statunitense sei settanta l infanzia gere ad emissione zero l altopiano nato a nel jet set newyorkese pur essendo del nepalsembrano essereanversa londra con partenza gli ingredienti giusti i 180 rendere di viaggio sono oggi discoper giorni mark ronson produttore ungrafico e cantante inglese nonché fondatore importante documento visivo sul tetto del records una celebrity nell ambiendella allido mondo info musicale internazionale te www.47studios.com ronson ha lavorato con christina aguilera lily allen adele estelle e con amy winehouse in back to black di cui ha prodotto gran parte delle canzoni ed ora sta collaborando con i duran duran alla carriera di produttore affianca anche quella di cantante e nel suo secondo album version ha rivisitato vecchi successi di gruppi musicali come radiohead kaiser chiefs the smiths coldplay e una versione di toxic hit della cantante statunitense britney spears a suo merito la passione per l hip-hop l electro e il pop le sue versioni in stile motown di pezzi che con il r n b in origine avevano ben poco in comune come stop me degli smiths o just dei radiohead sono la prova più convincente del suo talento 13

[close]

p. 14

zoefocus storie di plastica era una volta playmobil a parigi si ripercorre la storia del famoso omino di plastica che in pochi decenni è diventato uno dei giocattoli più popolari al mondo il musée des arts décoratifs gallery toys porta insieme il mondo dei pirati a tu per tu con quello dei vichinghi gli animali selvatici si mischiano con quelli domestici mentre centinaia di altri personaggi ricreano il mondo del circo e della vita di casa in decori appositamente creati da playmobil c un concorso di idee per riprogettare il quartiere della kalsa di palermo l centro storico di palermo con i suoi 240 ettari è uno dei più vasti d europa ma anche uno dei più ricchi e complessi dal punto di vista architettonico le potenzialità artistiche e urbanistiche dell area tuttavia rimangono ad oggi inespresse a causa della disattenzione delle istituzioni e dell incuria dei cittadini che negli anni hanno frenato la crescita di una zona che un tempo era il cuore pulsante della vita cittadina città2.0 con il patrocinio dell assessorato al centro storico del comune di palermo organizza centrostorico2.0 un concorso di idee per piazza kalsa l iniziativa si articolerà in due fasi entro il 15 marzo 2010 i partecipanti potranno inviare disegni schizzi immagini video documenti in formato word o altro tipo di materiale su supporto informatico o cartaceo fornendo degli input anche superficiali attraverso i quali esprimere le proprie idee per la riqualificazione di piazza kalsa autentica porta di accesso al centro storico dall area costiera successivamente il comitato organizzatore renderà pubbliche le idee più brillanti e ciascun cittadino potrà sviluppare ulteriormente i progetti di base scegliendone uno tra quelli pubblicati sul sito http www.cittaduepuntozero.it e predisponendo sulla base del progetto prescelto un elaborazione grafica da inviare entro il 15 maggio 2010 l indirizzo a cui inviare i file è info@cittaduepuntozero.it in caso di allegati cartacei essi dovranno essere recapitati al seguente indirizzo via locarno 16 90146 palermo la ceri i sophie theallet l monia finale si svolgerà domenica 23 maggio 2010 nell ex noviziato dei crociferi in via torremuzza 20 alla kalsa commemorando contestualmente l anniversario della morte di giovanni falcone l idea vincitrice del concorso verrà presentata nel corso della premiazione e successivamente verrà sviluppata e attuata con la collaborazione della facoltà di architettura dell università di palermo e dell assessorato al centro storico www.cittaduepuntozero.it a vincitrice del cfda /vogue fondation show l evento moda che da cinque anni celebra i nuovi talenti della moda statunitenze grazie alla collaborazione tra vogue usa e council of fashion designers of america ha già conquistato il cuore di michelle obama sophie theallet designer americana nata nel sud della francia ha iniziato la sua carriera a le studio bercot di paris vincendo dopo il diploma il prestigioso national young designer award dopo essere stata selezionata da printemps per disegnare una linea specifica per le grand magazine francese ha lavorato per varie stagioni con jean paul gautier prima di iniziare la duratura collaborazione durata dieci anni con azzedine alaia oggi è suo il nome scelto da ann wintour per firmare il talento della new america 14

[close]

p. 15

get real provini mancati uando un famoso fotografo crea una fotografia degna di nota molte sono le immagini scattate che rimangono invisibili a chiunque tranne il fotografo stesso ma quando il fotografo crea una un immagine che rimane nella storia questi scatti invisibili assumono ancora più importanza esaminando le schede di provini originali si svela come dietro il processo fotografico ci sia una storia più profonda che non è mai stato raccontata oltre quaranta fotografie icone ed altrettanti artisti dell immagine di fama mondiale sono esaminati in dettaglio in the contact sheet il tutto completato da brevi interviste e dettagli di sfondo sulle sessioni stesse the contact sheet offre uno sguardo penetrante nelle foto più iconiche del nostro tempo da andré kertész a andre serrano the contact sheet ammo editore 36,50 q nuovi modelli politici ad occidente a non perdere il nuovo libro di slavoj zizek dalla tragedia alla farsa ideologia della crisi e superamento del capitalismo edito da ponte alle grazie in libreria in questi giorni per stabilizzare la finanza internazionale dopo la crisi che ne ha travolto il folle equilibrio biliardi di dollari sono stati praticamente regalati dai governi alle istituzioni bancarie di tutto il mondo perché non è stato mai possibile mobilitare risorse anche solo lontanamente comparabili per affrontare la drammatica piaga della povertà e la rovinosa crisi ecologica in queste pagine slavoj zizek tratteggia il fallimento morale della modernità nei termini dei due eventi che hanno aperto e chiuso gli anni zero il micidiale uno-due della nostra storia il diritto della tragedia il gancio della farsa con l 11 settembre 2001 e il credit crunch globale il liberismo è morto infatti due volte come dottrina politica e come dottrina economica zizek smonta l ingranaggio dell ideologia liberista individuandone il nucleo utopico e perverso che ne ha determinato la crisi e per combattere l irrazionalità del capitalismo globale zizek ritiene necessario imparare dai fallimenti della sinistra novecentesca solo così si potrà formulare una nuova ipotesi di emancipazione dell umanità un ipotesi che ­ in un senso come leggerete molto speciale ­ il «gigante di lubiana» non esita a ridefinire comunista g.g d un giorno nello slum di kibera p giovanni di stefano ochi minuti possono e forse dovrebbero cambiarti la vita un giro per lo slum di kibera il più grande slum in africa e una di quelle esperienze le fotografie i filmati non sempre riescono a rendere bene l idea di quello che si sta osservando sono lontane e quindi potenzialemente solo frutto della fantasia di un giornalista di un fotografo bisogna toccare le cose con mano respirare gli odori vedere da vicino la gente per rendersi conto davvero di quello che accade più o meno lontano dai bei posti dove siamo cresciuti dove viviamo per noi europei e spesso difficile rendersi conto che tutto quello che abbiamo e che a noi sembra sempre dovuto e garantito in fondo non e cosi per tutti per un bambino che nasce nello slum di kibera non lo e e pure anche loro riescono a sorridere a giocare a lottare ogni giorno con la vita solo per arrivare al giorno dopo anche loro vanno a scuola li vedi camminare sorridenti diretti ad una grande baracca dove passano del tempo spensierati ad imparare nello slum convivono schiacciati l uno sull altro circa un milione di persone le strade sono strette ed al centro scorrono le latrine profonde e maleodoranti le case dei più fortunati sono costruite con legni vari e canne di bambù e alcune hanno i tetti altre neanche questo durante la stagione delle piogge le strade diventano fiumi dove le feci si mischiano al terriccio dove e davvero facile scivolare ma nonostante questo negli occhi della gente vedi tanta dignità a kibera la gente vive o meglio sopravvive con pochi dollari al giorno con i pochi soldi guadagnati si deve dare da mangiare alla famiglia comprare gli altri beni di prima necessità e pagare l affitto le baracche si pagano 10 o anche 15 dollari al mese chi guadagna 1 dollaro al giorno per le prime due settimane lavora solo per la casa e per le altre due settimane e mezzo per comprare da mangiare nello slum convivono a stretto contatto diverse tribù pacifiche in tempo di pace spesso molto violente recentemente a seguito delle elezioni lo slum e stato flagellato da una lotta tra tribù combattenti correvano armati di machete col pendo tutto quello che incontravano uomini donne bambini e distruggendo tutto il resto alla fine di kibera restava ben poco ma il tutto e stato ricostruito velocemente e senza lamentele gli abitanti di questi luoghi sono abituati a confrontarsi con la morte e la distruzione non hanno tanto tempo per disperarsi piangere e pensare ma devono tornare a lottare lottare ogni giorno per vivere o meglio per sopravvivere 15

[close]

Comments

no comments yet