ITALCEMENTI 25 sett 2007 Il Ministro risponde ad una interrogazione la storia delle autorizzazioni petcoke arpa sopralluoghi diffida ricorso al tar

 

Embed or link this publication

Description

ITALCEMENTI 25 sett 2007 Il Ministro risponde ad una interrogazione la storia delle autorizzazioni petcoke arpa sopralluoghi diffida ricorso al tar http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.com/

Popular Pages


p. 1

sÉi10 2 fi 0 7 1g 42 f À e 0 6 6 t 6 c 8 4 6 É sct pres.coh.aricÚltiila &oi íy:ícqi e 7tf .itg:ii j ri:tií lirzr ísi r,rritet itt f ì i ii1 i i .i-r s fli ii q r r i ii4 -i f ii i e r i l înn +l i i i u i i :j jf f ;j1 -liiji j ?iÉ=ide e=d=it igiir ii i=i i úic=r rinàr nf4Èa rÉi 3ii!ifa iarireriir-rui-ici iil À jt e e?i a ff ritl tr+e 1É i Èi1nè ilamei-a tÉi depuieri $egretariato geneiÈee Éarnera riei úepritari alia eir ge per ia saivaguardia ambier-iÉal gggeÈÉa rl=pa=rs =Èi ii:È=rrcgs=is:i ftfi+ii í?Èai É 45 sc futrdar Éaia dagii ini-erzogarili,ira lviar iu st:ii situeia 5È314-iaÈ iscail ed i:a 6 una richiesla di rnt+rmasi+rii aile Éwffiin;strzioni f ccÈÉsivafitelite.ritenuio Òecùftuno avviare uil criufierilto ,on ie stesseai fine di intliridrr.a-rei tb it+riche e+trebbert ganerarÈ impatti rqgflrivi sriiia oualita sil i41i3-t.ìi dell ana r:eii area el úifb di cayir ecn faÉ oiare rifb.riment 1 in dt 3.ott ch !tal en1e.31ii alìlinontr etre si è tenttÉ sre$sú il minist+ro regirrne rjó haen partecipaÈ effresententìdi &tinist+r delia salute ae l_la Íi}unr deli arfa ,ljcilia detrh frgvincia frÈeinaledi paierm {lel eíeiliÉr-ia d ni di iseia rieiie femmineúi caf,aci iildica iÉ iii È gf,Èt r t úl-rcÍrrÈrrtÈ ia tn l+iaei aii i ierig=zilìrie situar.i+ne d iriquinamerú aii isaia .oelie femmíne in Éiciiia Ét riferisee ci sfffioric ralltcr e6ffirrîdest,r siaila fireeine per lf saîvagì.iafllia asnlt nta {it ifl sto i inísÈern uaf.t{jsesue í rnÌi ii i i i11s1 ia giii r eir:lt i.ii t i c tili fall ì t :3ì i agosi Í=iÉÍq i ue pf l i u llbsÀrulrurrvr hr r

[close]

p. 2

interrogazionea risposta scritta al ministro dell ambienle e della tutela del territorio e del mare premesso per sapere che sul territorio del comune di isola delle femmine pa hanno sede diversi impianti produttivi alle attività di funzionamento della societàitalcementispa connessi da tempo la societàitalcementi di isola delle femmine è al centro di numeroseed accese polemiche vertenti sulla pericolosita sanitaria ed ambientale che i processi produttivi degli impianti per rappresentano il territorio i maggiori rischi per la.salute umana e per i integrità ambientale dell area in cui sorgono gli impianti della società,derivanoprincipalmente dalf incontrollatoutilizzo e smaltimentodei residui di produzione,quali il petcoke sostanzaaltamentecancerogena,per la quale la società avrebbe il pennessoper il deposito,ma non di utilizzare denunceeffettuatedalle autorità ambientali competentidimostrerebberoche la società utilizzi come combustibile ma senar autonzzazione il petcoke detenuto producendo emissioni diffuse di tale composto risulterebbecerto che la società in oggetto non soio faccia uso energetico del petcoke senzaaveme i permessi previsti dalle relative norme ambientali in particolare del decreto legislativo n rna 152120ci6 anche che essa non ottemperi alle condizioni di sicurezza dell impianto ne ai necessari aggiornamentidel sistemadi filtraggio e depurazionedelle emissioni di produzione già in passatri anche un comitato cittadino denominato isola pulita aveva esplicitamente evidenziatoil fattore di rischio per salute cittadin4 rappresentatodagli impianti della italcernentie avwa ammonito treautorità pubbliche competentia vigilare sulla sifuazione di pericolo sanitario ed ambientale allo scopo chiedendo anche che fossero effethÉti accertamenti volti a conoscere i possibili danni ambientali che la ltalcementi nell esercizio della sua attività produttiva abbia potuto Íurecareal territorio alle acquee alle personedi isola eventualmente se non intenda wgentemente attivare le opportune iniziative se del caso anche utilizzando le competentiautorità di controllo e di repressione volte aa accertarci eventuale grado di pericolosità per la salute umana e per i ambiente rappresentato dalle attività di produzione della italcementi di isola delle femmine ed in caso di riscontro positivo prowedere affrnché si pervengaal ripristino della sicurezza dell înnocuitàallo scopoprescritti e t r u lú/lnmo u 4jl,n,l

[close]

p. 3

c3l1s 2007 17:04 fax 086?60e408 acricoltiira sgt pres.cou oaz carnera deí deputatí attí parlammtarí possibili danru man tamenti volti a conoscerei leertudine agh intpepi prcsi la qi che la italcementi neil esercizio soluzióne inpedisce di cvitare il ti.tr ti iproduttiva abbia giii ud -evenblocco di attività con le citate consÈ^guenu ttività àrrecare al territorio alle 4 03235 tujente potuto ripercussÍonr gr oirti e alie persone dí isola qo se rrofi intenda urgefrte:rlenle attivar de le opportur iniziaÉve se del caso.anche mivist1ct fundarÒ uor-r li e,ilella tutele del terrttorío e d el utiliziando le competenti autorità di ccn f ulnit e dì repressionè volte ad accerÎare fiu trare per sapere premesso che ier icve tu trrado dÍ pericolosità per sul territorio del comune di.issla reppre$endi salute urnana e per l ambiente d u Érr ine palermo herno.se{e della ltai al iilj l tf uttÍvità dÍ produeione versi Ímpianti produttivi consessi aue ed ur cas itai cementi di isola da[e femmine tiuite ai tonzioúamento della societa positivo prorn edere affinche .ù o cementi $pa sicurezt a o ogt al npristíuo delia dÍ i auò scopo presffiitll ^da tempo la socletà itslceÉenti lbi ito ità 4-ci3745j è al centro di numeisola delle flmmine zuila ;j ccÈ$e polemiche vertenti r sanítanía ed arrrtientale che i lii.tià ira produrtivi deg!Í impiarti rappreiro ti i ot tto ier il terntorio e Économta finenz e i rnaesori rÍschi per la salute uplÎ iú cur e oer l int&rità ambientale dell area ltrg&ite ei-ipi.nti della rocÍetà dafilano i zcllanza utilttco c ;rrtr i l.ls bis det resotamentoi i àio d.u iocootrollato ;il ff ttt dei residui di produzione àiti to íl cgni ro orcrÍtti chiedorro di interpellare ouaii il petcoke sogtanzaaltanrente per i n economia e delle finaúee i q al ia societàavrebbeil iii o don di uti sapere prrcmessoche per il ieposito ma d lizzarei in data 2l ottobre 2005 protocolo am n zoihllz}l7 í direttore deil agenzra -É ttatè denunce effettuate dalle autsrita che ha disposto i awio di urra bientali competenti dimostrsrèbbero jgu i assunzione.cc n ,túti x come combustíbilè ma procedura selettrva per f iÉ.a detenuto iiili a fiormacione e -iavoro deila autorizzazione il petcok ii di 1 500tuneionari proaucendo emissioni diffuse dÍ tele eom àii o àr i es a 32 anm per la ter a itlio zuperlore posto f i lj u È oiionale f,ascia retributiva la societa ìn risnlterebbe certo che tttitita amininistrativo-tributana faccia ;n soto ego,o-ó averna :11?3 l ;h k |ffti:tijt5i il concorsosi è regolarmente o sono awenute ii ll a+bíentali fi.irc rti norrne -jt .t-lg f lu prl-e assunzioni quaie sorroentrate 152/200ó zó data dalla i cj-a.oro legÍslativo n le graduatoríe ilìgott gÍà in pxsato ànche un comitato doaveva ie suddettegtraduatoriesarebbero cittadìno dentminato isola pulita iegge íl evidenzlato fattore diri vute decadere óonre previsto-per ;ffil t e rappresentato dooo 18 mesi ma ia legge finaíìziai:a ttt cittadina ii il-t t aveva ;ófi h ptoitto il termine di scaéenza aigli ì-pianti della ltalcem-enti co-mpal 31 dicembre 2006 ie autorita pubbliche aj iù di p ti lo com na sula sitúazione i ù l ul6ma legge finanziaria ambientale ailg scopo chie 27 dicer:ebre zooó le i tteet i fossero effettuari accÉr 530 à iÀ ut

[close]

p. 4

s5i1 c zfi 8 16 4 f a e 0 6 6 6 s8 4 6 8 sct pres=co}i.aÉricÚlttil btti l .r l fle r tfci it ,i ,À i a ^ij ri i .i i r rìl f i iir .ii _lí i r i j i r .j j fli i _j o i i ì i tr r i i u i af-f:l rgfu í i!i:i ir úÉ i j È i iìii ii d=í ?í i4 t i=iia s7i f ni=i5 l ÚifàúiiÉriófepb.rfr ie i:ntí rle;r Ènir 1ui-l liii .5+t$alzl+aÈ re f!aeiÉné À e!eiisa úamei-a fiei úepuieii $egretarieto geneiÈiÈ earnera ciei Úep iiaii alla dir gen per ia saiv gurdí Émbiei-ttaie ÉggeÈtn ra=fit=e =ii int=rr=gsei=Èi faí i?iÍlt=i r 4+113345 s f ut:sÈ è iiidi a ra ir ùeig,eiic e stitfrrcí1t la in rsl77i e s si ffr gazi+ri .di inquinemeftio aii lscia .oelie femffiine in Éiciiia Éi riíerisee situ_aui+re ssccreids +uantcÌ +strrrrÌi+aî dalla flirezine iler ia salvaguàrdia a:nbientele di qi lesl j minísfeiic el.lanÉ seglre aì fillo ,ii r;r gii=r i iî r i t n i tili e ;sell i-a prede1;a fir ii;l r segna t agii interr rgariú ira lriuiar.o iir dat i ag sio iu+e siig fiÈir eialn isaii ed i:4 aile amministr zicni 6 ùna richie Èa eii inÍ-affiegiai ie sucessivaùlefit-e rítenuto ctrÉùftuno avviare un cónilrrnt flo 1 stesse ai fine cii ir1rlivirù:er.e i i air+ri 1e 1 1i-ebbero ggnerafe imratti negafivi sr:lia rii:aiiÈÈ :j1 j1 rifbrlnnent{i hii iÉ$trilrni r delita a neii rea aei c f di earlr ri f+11fa-rt1 iare iiiil e-nti ;iilin 3-itri +h si è tenut pressa il tdinisteío in data z tt il rre:lgi partcipat r,fpfressntantid lrrlinist+r delia salute de-lìaregiÚne sjc;lia det frovincia preinele di p erm dei jmuni deii ar ieiliana rieile ferrrmlne fodicapaci +i ce,rini iti is+i=q t

[close]

p. 5

Èi ifi 2ú0 i6 46 fÀrt 0ÉÉ76fi6,i66 5gt ffes =coii.Àets-i{oiit-ÌfÉ q4 r-lr-r 4 eq j 1 dsiis t:ztîiza&zi ni alie en:issi+ni i stm+sf?ra previste datla normativi vigent in-quanta i-lalte ielie altività risultai i diffimi-rifsuc a quant trescritt iai reiati i atài autii effiriw guanta sssÈr-v aeii se.c nd r ,jaii arfa in+itre di nartic+iae nlievo scno i i r i ir-rissiuiiruiiil,rse derivanri ciaiie operazini di st cagqig e movimentaeione eiÈirnalgriaii piveruienti ehe a vengono aii,interno di u a mzz di up l gnj cotÌ pontÉ e presss ia cava fian ijell aia tali peraini en fsn di;icritte nella documeqtazi+ne tecnie eilegata alla richiesta di aut rizezion iriiasciata ii 17 3.1994 i-e emisgiani difeis risuitanc,c+nsisreniianche aii esterno poiché la part superire del lats ovest de capannúne è prlva di copertura il datr ha flbfiuaia aierrni carr rfisnamÈntiiii p+iv erit+taii in prussimiu dei latn ovest de capar-iîlorle,rhe risuita pt:ivo di chiusurs i dari evidenziano che ie neentraeicili qiell poiveri diffuse ssr circ.a lfi r lte maggi+ri nspettcr ai valri r-ilevati sui iato ci iusr f l:a tali in{agìni è s ai #ì.iilqi-ie Éer-ieii che la rilna n e in peeessc in+ltie À.f.pa inf+rma clì !e arclii s nd+iir +al eÀ-f ai piinti d ernissin deil stabiÍimentc eoriuessi ail uriiirs cii peeoke hann evidenuiats la preserraa inquinanÍi {i-f.rr vanadio ní+heii in q.irantirà tati da nchieqlere ji ilpplicaziane delle prescizioni più severe pÉr i emissitr di pelveri a seg-i:itc-degli a+es amenti sftfra iilusir-ati ii 25 irigiio ?ú0ó !oassessoratgterritorioedambientede1iareeionesicilian-àffiì re fl tt r l fl fi îfi itaicementi dei clnlinuere er e+lii m+difih all irnpia 5 o effiii io procuiiivc in aseenzaei+ilaprre-venÈiva comunicazione aile er:torità +ompetenti e dil eve.nieraie autncgagi+ne da c+ntinuare +el utilieeare il f+t lr.lifi:e r:srrrbr i.ibile riai ntinua{È ogni attività he dia !u+g alla prodirzisne ci s emissisni diifuse cii tale comtrsclo in ag+enta elella nec.esaria atrlri zazione l qsgsÈ-qsra-te hfatti preeisat e,he la ihl+em ti lta úfi-ri-iii a r{l ha aiìÈ regione o sr-cssi emenre s+prallughi e alli riunione effbntiata neì ei r ese gll lr:glis 2r,1 1s cambiamenti ap;uoriati ail imriantc rnetiffe i uss de i petcnke nr:rn mai -qtat È c+nunica in+itre sebbna ccrnunia-ti i cambiamenti elrltrrri+raii all i:rlpianto non h hannc mai ùttenutci la necessaria elrevent ir;a a:ri+rirgagj+n da farte 1 ldsÀs rieii arrtorità anpÉtente $u+cessivÈrn+Ìite in daia i b sefisrtibre 2úú6 ioé.ssessoraig ferriiario f e.g anrbienÈe ciella resine siciiiana ha comunicatn siin i ittn i inten=i+ne =4i aes.iornare l Î e cn-h r

[close]

p. 6

o 1/10 2 t È7 l,1 6 4 fax 0s É?f inrds r sc,t pres c im ai:rtcntÍiifÀ @nn ú 4 /È di eg:r.ei in.f az!r:rn r cirfi ai fine df ìe kar iare un r i f t rrrtrrri:ruvo yq+ur asicn{Ía el oegll lrnpafti d$rivanri daiie emi.ssioni nrod e dsrlla ri ata f q flir liiì+rìicilii r r iscritta r iiÉ r l a.r s.ii.a -n j r frÈsss ii registrg delìa fi.5vi rci ji anibienie ieiia rgione si+iliana ai sensi detl,sriicoio lf Îfl1jetr:tri lfliÎr ff n or $fr ii tlini e delfanici:la 6 del trpr n 2ll3lgf ner.4 lt Îl fi îre r y iillit rryinnnl t pr+duzi+ne di 1:f j nel uferano l l rlitl!i ritÈÈu i-tmplanto sito comune isoia delle e tminÈc attività cii j,i il ifantuinaeione nelia c&va iienominata fid dsll ai per l quaii è tiioiere di atrfasite autorizzazioni altt emissioni in atiirusfera rilasciate clail asesscraiú l-r pit rjtiuti svolg,e anivitràdi ir:l u!l:vl c+n i deit .ii autoriz=azipn ii a.i iì zgl,i i del ir.3.g4 i assesssrata,ai se nsirlell artic+i l dei b.p.n t{isigg ha concessaalla italc ernetrti i ar:torieeaeine il proseguirento per deiie emissioni derivanti dalla pr+d rzione cementi seguito di con i dd.aa n g?1117 6.i0.g4 n l4ji17 det ln dei 15 3 95 e n 1s7il7 del 4.4.97 i aursrizzaziqne origineria è s.rara parziahnentemodifigata e rettificatar $r,nusppo tur alcuna mdifica ai cictro nrnrlllffirrn r{asrri i.it;bl-iilio -t nei 1994 t ttnt-hr r É +v tc.qi r îffife+ó í É r {t lttll ldl }ii1tgeÉo approvato con ia pfima auiofigzazifine del i i{4iuei-nefiiì t b.È n ne f f presentata 1 nn ?ftt t 1_ar svvt i j l i ,À:5Éts 5 r tií !n il rilasio dell=a,i.a.non risuita essere concius t apsiornà ne ne aggi+rna{a j jus ccn un progeîto di afnrfnodernarnent 4ÈÈ:uj ttciii r-iel ?s06 cone po{rg protíuiirvc precisa ai oggi it pracedimentc si cfre per f:î fl-f lj jtpianro ,iiiiiritrfii.ai ffi a r t iaia.i .r dai 2fj05 i arpa sicilia i eipartire+rrt frvincíjr .q r.p.À iii faler-mc idap e ie frvii ia regianaie di palenno al fine di efÈttare vr.i-uche suiÉ impiants suj relativi iunti d.i erniesione e hanno realizzatoaleuni soprailuoghi presso il cemsntifieio ed il dpsirrr di pefcke della ditta sito in località rafffu]ì.oss senua a.vefe nlfgp1ri.r lf sicilja i f,4 la fr ii:cia regionaÌe di faÍern:a e i itaicelr=ntij È emeisc siaehei aiiio.izzneione c rui titolare ia j.tateementincn sonssiÌte i i:tiìizzo di r:efrok_e conie o1 ii lì che ia diue tie csce iit li,inipianto t -e ooo-lautci-izzaeioni pr+duritn j;ì-jt-h tffi r tffi t tffi t i hi biuflno 20ú6 raia regir nesieiiiana i ro 1r4 iqrcu11lelii n1n,jn t r tr rjaìi ar alisi,ji

[close]

p. 7

a:t/ls zoo 1 î:oa fax o $6?g o b4eb sgt pres.cou agricoltura oos pag.4ts conriferimento all utiliezodi petcoke infatti rratrandosi un attívita di né autotit:z;rte né comunicata laregione ritienechel impiegodi tale combustibile potràavvenire seguito solo,a deliieventuale autorizzazioró prevista dall art 269 del decretolegislativon 152/a6,le cui proceduretecnico-amministratir e potrannoesse,re attivate solo a seguitodi specifica ístanzada parte della italcementi con riferimento prowedimento diffida all uso di petcokeeniesso al di dalla regionesicilian4 si informa:cheia societàltalcemeniiha presentato ricorsoal tar la sezione,i tar siciliasi è pronunciata sentenza del con n 1156det 19 aprile 2oo7 il ricorsoinfondatoed immeritevole ritenendo di accoglimento la provinciaregionale palermoha condotto,nei periodi gennaiodi maggio 2a06,agosto-ottobre 2006 e ottobre 2006-gennaio aicune 20ci7 qualità,dell aria prossimità campagne rilevamento deflar di in dell impianto postaeione italcementi comune isoladellefemmine sono nel di nella suddetta per stati utiliz.zati due differenti laboratori mobili attr.É?rzrt7 misurare sia pammetrichimici sozco no no2,no 03 nmhc cÉio pmio ifa benzene e toluene,o-xylenechemeteorolqgici durante ed al conriferirnento pmio l analisidei dati registrati elaborati 5 del tali campagne dí rilevarnento evidenziato superamenti valore limite ha periodoge,r:naio-maggjo nel umanaz giomaliero-per protezionedella $atute la nel e 200671 giorni di,rilevamento 12 superamenti periodoottobre20062006 nel gennaio 5 2aa7 giorni di rilevamento periodoagosto-ottobre non rilevazionidi tale inquinante statieffettuate 20a7,si ossprva;ic 2006-gennuo ancheper glÍ ipa nelrperiodoottobre in precedentevalori medi órari-più elevatiiiqp.tnoa quelli della campagna di delleconcentrazioni benzoapirene particolare rilevàurrincremento si gli per quantoconcerfie altri inquinan rilevati,i1,99 i periodi di sonostati registati valori entroi limiti stabiliti dalla normativa monitoraggio sía al rii on riferimento valorèlimite ai ryote{onedellas$uteumana vigente agfi nonché oliettivi di qualità e di ailivelli di atternzione allarme ai di dibrevicampane monitoraggioo f?ni i importanza pru considerando una dell aria,si ritiene,necessaria d uu,qu6lità e delia valutazione gestionè deiia rete di monitoraggio per renderla conforme uie riarganirzazione è tale aggiornamento delle norme nazionali e t 4ryt àiróriri dello statodellaqualitadell aria la per indispensabile conoscere realesituazione nell area.

[close]

p. 8

Í3 ,i3 z0 oî tî ìo fÀl sss ts08{88 sgt ?ts,s ÀqrrcoliilirÀ eou bnrs pzg-gs ta si precisa ínfrne che ad .lvviso-dull1.dvisione competenie integ4la ger del conclusione pocedimento il rilasciodéila avtorriz,razione ambientaleatlostabilimentoltur.ementidìisola-ii.ffiossa ffi ilii li nealleproblematichesopraesposte poichéin [e applofollitacirca a seguito.di analisi yu determinare sarà talesede possibi.le è al riferimento sitoin i l azianúa e aiqponibiliconspecifrco ;Èii iiire che.l azieda e qualisianoivalorilimiteài ernissionele prescrizíoni inserita grado di tutela dell anibiente un etrevato dovrà rispettare i ti circostante.

[close]

p. 9

ì3 .o z0 oî 1.î:o fÀx s q Ì 0 8 8 8 sgt?Ìes.q,ou Àqrrcoltilira bqrn pag-5/9 ta divisione competente sÍ pfecisa ínfrne che ad avviso dell,a inteiatla ger íl rilascio della autoriz razione del prrcedimento onclusioneailo-stabilimento ilillltetjfrine possa ai rturrementi isola snbient poichéin sopraesposte u índividuare porrib,it rofione alle problematiche circa[s a seguito.di analisiapprofoq{ita yu determinareo sarà talesede possibile è siro riferimento:al in i l azianda e aiqponibiti con specifrco ;i;ù i iii,e che.l azie a e quali sianoi valori limite ài emissiono le prescrizioni inserita grado di tutela dell arnbiente un etrevato dovrà rispettare tt circost:nte

[close]

Comments

no comments yet