Giornalino Poeti Nostri Dicembre 2011

 

Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

giornalino foglio informativo della parrocchia e del gruppo poeti nostri di cittadella del capo dicembre 2011 la statua di santa lucia la preziosa statua in legno di santa lucia tornerà a cittadella per la tradizionale festa del 13 dicembre tornerà risanata dalle gravi ferite inferte dai tarli nel corso dei decenni e risplendente degli antichi colori il sapiente restauro costato migliaia di euro ci restituisce un prezioso simulacro risalente forse al seicento su questo punto siamo ansiosi di ascoltare in chiesa la relazione del restauratore si accennava al rilevante costo dell operazione a la scomparsa di gaetano quintiero sul giornalino del mese scorso abbiamo dato notizia sostegno sono stati finora elargiti contributi da parte di della morte del nostro carissimo compaesano gaetano alcuni fedeli in misura complessiva non certamente quintiero 29 ottobre la quale ha suscitato a cittadella e adeguata all entità della spesa che la parrocchia da in tutta la zona profondo cordoglio e vivissima emozione sola a causa della precarietà finanziaria non è in grado pubblichiamo ora un profilo dello scomparso che era di sostenere molto amato e stimato in seno alla comunità cittadellese e qualcuno potrebbe osservare ma se il bilancio nell intero territorio comunale di bonifati particolarmente parrocchiale era deficitario perché si è disposto il nella frazione di cirimarco dove il popolare tanuzzo era restauro della sacra effigie perché rispondiamo nato 77 anni fa e nel cui cimitero riposano ora le sue spoglie mortali se non si fosse provveduto con urgenza la bella statua all omelia della santa messa esequiale celebrata a causa delle pessime condizioni in cui si trovava domenica 30 ottobre dal can don giovanni celìa nella sarebbe andata in malora l artistico simulacro in legno chiesa madre gremita di parenti amici ed estimatori con era seriamente danneggiato in più punti e dunque ispirate e toccanti parole il parroco ha ricordato le virtù piuttosto che obiettare dobbiamo esprimere gratitudine umane e civiche morali e religiose dell indimenticabile a chi è stato scrupoloso e solerte nel provvedere gaetano ora considerato che esso è un elemento importante al termine pasquale filippelli ha reso al microfono la del patrimonio religioso e culturale della comunità testimonianza di cui riportiamo qui di seguito i passaggi cittadellese siamo sicuri che i parrocchiani di buon più significativi si può obiettivamente riconoscere ha esordito cuore residenti ed emigrati non esiteranno ad offrire filippelli che gaetano quintiero è stato uno dei più un tangibile aiuto segno inequivocabile di amore e notevoli protagonisti della vita cittadellese e dell intero devozione per la vergine e martire siracusana comune nell ultimo mezzo secolo un accenno infine alla venuta della statua nel nostro l oratore ha così proseguito per decenni si è paese argomento trattato dal sottoscritto al capitolo 17 impegnato con serietà e passione in ogni campo dal del suo opuscolo fatti nostri di recente pubblicazione culturale al socio-economico dal politico allo sportivo e il simulacro della santa protettrice della vista venne ricreativo come facesse il caro tanuzzo a conciliare donato nell immediato secondo dopoguerra dal tante attività svolte con energia in ambito sia privato che pubblico è cosa non facile da indovinare falegname giacomo ierardi alla chiesa di san michele dopo aver ricordato l assidua partecipazione di all epoca matrice retta dall arciprete don michele quintiero a riunioni e dibattiti filippelli ha aggiunto viggiano mastro giacomo nostro concittadino di gaetano era buono prodigo di energie e risorse verso adozione scomparso ormai da lunghissimo tempo lo qualsiasi iniziativa da chicchessia assunta la quale aveva portato a dorso di mulo da sant agata d esaro avesse lo scopo di procurare beneficio e vantaggio al suo paese natale paese che egli ha amato con tutte le sue forze per l intera prima d essere consegnata al reverendo viggiano la esistenza la forte tensione ideale e l innata passione per statua forse in non buono stato di conservazione ogni tipo d impegno civile lo hanno spinto all adesione a circoli e gruppi che puntualmente poi gratificava con venne probabilmente rinfrescata dal pio falegname di apporti e contributi organizzativi e finanziari e stato cui lo scrivente è per linea materna nipote diretto di membro e dirigente di numerose associazioni cittadella primo grado sarebbe questo cioè lo spontaneo e calcio associazione musicale cilea pro loco gruppo premuroso seppur improvvido intervento del donatore il marinai d italia associazione radici e altre l ultima in motivo per cui ora in fase di restauro è stato ordine temporale buongiorno bonifati a cui ha dedicato necessario eliminare previamente e ben bene la patina nobili estremi palpiti di sentimento e pensiero fasulla che ricopriva i veri colori anche per tale aspetto parlando dell impegno politico dello scomparso sua seguiremo attentamente in chiesa il 13 dicembre la più intensa passione civile desideroso com era di dotta esposizione del restauratore pasquale filippelli mettersi continuamente senza secondi fini al servizio della gente e delle istituzioni l oratore ha sottolineato dall opuscolo fatti nostri di pasquale filippelli che con purezza di mente e di cuore gaetano incipit del capitolo 17 considerava la politica come strumento per realizzare il il maestro ebanista giacomo ierardi artefice di mobili intarsiati pulpiti di chiesa balaustre ruote di mulino scale a chiocciola e altro fece dono alla chiesa di cittadella di una bella statua in legno raffigurante la vergine e martire santa lucia ai tempi di mastro giacomo nelle botteghe dei falegnami si lavorava di compasso e scalpellino ci si applicava con scrupolo e passione perciò da esse vedevi uscire vere opere d arte non pezzi d artigianato seriali giacomo ierardi era uno di sant agata d esaro che si era sposato a cittadella ma prima del matrimonio aveva trascorso quindici anni in america latina lavorando e a suo dire divertendosi un mondo in uruguay brasile e argentina bene collettivo non come scorciatoia per giungere alla notorietà al potere e al benessere personale pasquale filippelli ha concluso caro indimenticabile tanuzzo possiamo noi tuoi amici ed estimatori di sempre non esser certi che tu vivi ora nella gerusalemme apprestata da dio per gli uomini giusti generosi e buoni amato fratello in cristo noi fermamente crediamo che già vivi lassù nel luminoso regno di nostro signore ci piace salutarti da qui con l espressione degli antichi padri vale vale vale il giornalino di cui tanuzzo era assiduo e affezionato lettore esprime alla famiglia condoglianze sincere in 2 pag l omelia del parroco alle esequie di g quintiero

[close]

p. 2

la scomparsa di gaetano tanuzzo quintiero l omelia del parroco come detto in prima pagina durante le esequie di gaetano quintiero il canonico don giovanni celìa parroco di cittadella ha illustrato con ispirate e toccanti parole le virtù umane e civiche morali e religiose dello scomparso riportiamo qui di seguito la sua significativa testimonianza in questa domenica nostra sorella morte corporale così la chiamava san francesco d assisi ci ha convocati per offrire la nostra preghiera di suffragio per il caro fratello gaetano che il buon dio ha chiamato a sé solo dio conosce il giorno e l ora del nostro addio a questa terra per iniziare la vita nuova con lui promessa fin dalla fondazione del mondo la vita del nostro fratello gaetano per cui ora preghiamo può essere considerata nella sua semplicità come vita feconda la sua famiglia i molti anni di lavoro i tanti ricordi seminati tra noi la riconosciuta simpatia e la certezza che la sua vita non è stata sterile sono segni inequivocabili della fecondità a cui era stato chiamato non era difficile diventare amici di gaetano ti faceva sentire subito a tuo agio con la battuta sempre pronta con lui si entrava subito in confidenza ed era bello poter stare con lui quando parlava era un fiume in piena ti raccontava della sua vita del suo lavoro del suo modo di vedere le cose ti raccontava la vita del paese e discuteva di politica secondo il suo modo di analizzare le vicende presenti e passate confessava il suo grande amore per la propria terra per la contrada di cirimarco dove era nato e dove fra poco farà ritorno per sempre accanto ai genitori parlava dei numerosi progetti che sognava per il futuro di questo paese e del suo borgo di cirimarco ma al di là delle vedute e delle possibilità di realizzazione dei suoi progetti era bello poter ammirare la sua tenacia a non mollare mai ad essere sempre creativi e mai abbandonati alla rassegnazione gaetano era uno spirito forte e intraprendente che non si arrestava nemmeno dinanzi alla malattia certo il nostro paese si impoverisce ancora di più con la sua morte era benvoluto da tanti amici che oggi ne piangono la dipartita non lo troveremo più nel suo negozio ad accoglierci e sorriderci ne avvertiremo la mancanza ma siamo certi caro gaetano che un giorno ti ritroveremo nella vita beata per continuare a godere della tua fraterna amicizia un ultima preghiera te la rivolgo per i tuoi cari per tua moglie e i tuoi figli francesco e carmelina continua dal cielo a pregare per loro continua ad essere padre affettuoso premuroso e generoso continua ad essere nonno buono per i cari nipoti piergiorgio e francesco continua dal cielo a pregare per cittadella e per la tua cirimarco affinché per tutti ci sia davvero un futuro carico di tanta speranza amen don giovanni medjugorje l ormai famosa cittadina della bosnia-erzegovina ex territorio jugoslavo è stata meta nello scorso mese di alcuni pellegrini nostri compaesani tra cui maria vivona spinelli da medjugorje questa carissima amica mi ha portato un graditissimo dono il messaggio che la veggente miriana ha ricevuto il 2 novembre 2011 dalla madonna ne trascrivo qui di seguito il testo integrale per i lettori del giornalino cari figli il padre non vi ha lasciato a voi stessi il suo amore è immenso l amore che mi conduce a voi per aiutarvi a conoscerlo affinché tutti per mezzo di mio figlio possiate chiamarlo padre con tutto il cuore e affinché possiate essere un popolo nella famiglia di dio ma figli miei non dimenticate che non siete in questo mondo solo per voi stessi e che io non vi chiamo qui solo per voi coloro che seguono mio figlio pensano al fratello in cristo come a loro stessi e non conoscono l egoismo perciò io desidero che voi siate la luce di mio figlio che voi illuminiate la via a tutti coloro che non hanno conosciuto il padre a tutti coloro che vagano nella tenebra del peccato della disperazione del dolore e della solitudine e che mostriate loro con la vostra vita l amore di dio io sono con voi se aprite i vostri cuori vi guiderò vi invito di nuovo per i vostri pastori vi ringrazio maria rosaria marra iv novembre venerdì 4 novembre scorso non è stata celebrata la tradizionale giornata dell unità nazionale poiché s erano svolti il 17 marzo i solenni festeggiamenti per il 150° anniversario dell unità d italia quest anno l istituto scolastico giovanni rizzo di bonifati-cittadella ed il comune hanno promosso e per proprio conto organizzato una cerimonia commemorativa dei caduti nel primo conflitto mondiale la manifestazione ha avuto luogo presso il monumento cittadellese e ha fatto registrare una buona partecipazione popolare unanimemente apprezzata l allocuzione del vicesindaco e assessore comunale alla cultura salvatore borrelli ha preso la parola anche la dottoressa anna osso al suo secondo anno di dirigenza scolastica nel nostro paese non c era purtroppo stavolta dopo tanti anni di sentita partecipazione il socio anziano del gruppo marinai e rappresentante delle famiglie dei caduti in guerra gaetano quintiero scomparso il 29 ottobre scorso gli alunni guidati dal corpo insegnante hanno cantato in coro l inno di mameli e la leggenda del piave il trombettiere flavio bianco socio anmi ha eseguito le note del silenzio era presente l immancabile signor raffaele russo 98enne fiduciario locale dell associazione nazionale degli ex combattenti e invalidi di guerra accompagnato dal portabandiera guido rizzo la benedizione della corona di alloro fatta deporre dall amministrazione comunale è stata effettuata dal parroco don giovanni celìa che vestiva per la circostanza le insegne violacee di canonico conferitegli recentemente dal vescovo mons leonardo bonanno inappuntabile come al solito il servizio di polizia locale curato dagli agenti del comandante nicola argirò due dei quali sandro rugiero e giancarlo impieri recavano il gonfalone municipale la cerimonia è stata favorita dal bel tempo sole splendente e temperatura mite maria rosaria marra coordinatrice gruppo poeti nostri morire per la patria chi per la patria muor vissuto è assai la fronda dell allor non langue mai mi feci ardita e presol per la mano gli chiesi dove vai bel capitano guardommi e mi rispose o mia sorella vado a morir per la mia patria bella conflitto mondiale 1915-18 battaglia di vittorio veneto 4 novembre 1918 bollettino della vittoria i resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza generale armando diaz celebrazione a cittadella del 4 novembre dell anno scorso parte conclusiva dell allocuzione tenuta dal comm luigino fiorillo presidente onorario del gruppo anmi giuseppe surace sensibilizzare i nostri ragazzi e i giovani all unità e sovranità della nostra patria sotto un unica bandiera la nostra bandiera unità e sovranità che sono alla base di uno stato che riconosce e difende la propria identità rispetto agli altri stati pur adottando atteggiamenti di aperta collaborazione e integrazione a tutti i caduti che hanno combattuto per mandare oltre i confini lo straniero va riconosciuto l onore di eroi della libertà mi auguro che i confini della nostra italia della nostra patria non vengano mai e poi mai scalfiti da becere minacciate convenienze politiche a tal proposito vi invito a riflettere

[close]

p. 3

sulle parole pronunciate dal nostro presidente della repubblica nel discorso al parlamento per il sessantesimo anniversario della costituzione italiana non c è terreno comune migliore di quello di un autentico profondo operante patriottismo costituzionale e questa la nuova moderna forma di patriottismo nella quale far vivere il patto che ci lega il nostro patto di unità nazionale nella libertà e nella democrazia è svolto la sera di giorno 4 dello scorso mese nella sede del circolo in via cosenza 24 di cittadella del capo il dibattito è stato preceduto dalla proiezione del documentario iv novembre la vittoria di enzo antonio cicchino su cui hanno relazionato concetta laino e francesca rennis sono intervenuti fra gli altri massimo converso anna mazzitelli la prof.ssa carmela conza e alcuni alunni del liceo statale di belvedere marittimo lutto dal manifesto affisso lunedì 21 novembre a cittadella associazione arcobaleno nella tarda serata di lunedì 31 ottobre ha avuto luogo nella sala polivalente comunale di via mazzini a cittadella l ormai tradizionale festa di halloween organizzata dall associazione culturale arcobaleno presieduta da antonio rossano si sono svolte per il divertimento di adulti e bambini tante attività ricreative le quali hanno ben animato e allietato la manifestazione maria rosaria marra domenica 20 novembre 2011 si è involata al cielo l anima pia di fidalma ierardi ne danno annuncio i figli pasquale con maria rosaria teresa con valentino e franca con antonio la sorella maggiore nicoletta il fratello olindo e la cognata marietta le sorelle minori clelia e ninetta i nipoti e pronipoti diretti e collaterali gli altri parenti tutti lutto sabato 5 novembre è scomparso all età di 86 anni il signor eligio corvino cittadellese d adozione per molti anni svolse funzioni di daziere comunale unanimemente stimato per la signorilità dei suoi comportamenti umani e professionali e stato facile per tutti instaurare e mantenere amichevoli rapporti con lui in virtù del suo essere spontaneo e gioviale ai figli attilio e anna e agli altri familiari le nostre sentite condoglianze manifesti di partecipazione al dolore della famiglia sono stati fatti affiggere dal gruppo dell associazione marinai d italia presieduto da marcello filaci e dall associazione buongiorno bonifati del presidente valentino fiorillo le esequie hanno avuto luogo martedì 22 novembre nella chiesa madre san francesco di paola di cittadella del capo gremita di parenti e amici molti dei quali venuti da lontano all omelia il parroco canonico don giovanni celìa ha illustrato con ispirate e affettuose espressioni le virtù umane e civiche morali e religiose della defunta il cui primogenito pasquale filippelli e sua moglie maria rosaria marra hanno svolto al termine della santa messa accorati interventi al microfono il parroco ha anche letto un appassionata e-mail inviatagli da varese dal signor giacomo ierardi nipote collaterale di fidalma sul giornalino del prossimo mese pubblicheremo stralci dell omelia del celebrante degl interventi di filippelli e marra della mail di ierardi condoglianze a tutti i familiari della scomparsa attivita delle associazioni pro loco domenica 13 novembre la pro loco associazione impegnata per la promozione culturale e socio-economica turistica in particolare di tutto il territorio bonifatese ha realizzato nella popolosa frazione di torrevecchia comprendente anche le contrade di timpone e cirimarco un evento di forte richiamo la festa delle castagne la bella manifestazione ha suscitato interesse e riscosso favorevole apprezzamento da parte dei partecipanti alcuni dei quali provenienti dal capoluogo da cittadella e dalle campagne circostanti sul simpatico manifestino degli organizzatori c era scritto fra l altro dalle ore 16 in piazza carrera castagne alla varòua crispelle pasta e fagioli e vino novello il tutto a vigna le espressioni gergali castagne alla varòua e a vigna significano rispettivamente caldarroste e gratis naturalmente tutti i dirigenti della benemerita associazione erano presenti e hanno profuso risorse ed energie affinché la sagra riuscisse al meglio tanto da costituire l inizio di una lunga serie negli anni avvenire a questo punto è doveroso ricordare che lo staff operativo della pro loco del nostro comune è attualmente formato da leonardo de brasi presidente rosalinda martinetti vicepresidente francesco grosso segretario raffaele magurno tesoriere pasquale de brasi andrea iovino e pamela rinaldi consiglieri lutto vivo cordoglio ha suscitato nella comunità cittadellese la morte della 76enne nostra compaesana ida pascale avvenuta presso la clinica rosano di belvedere marina nella nottata tra il 6 ed il 7 novembre la signora ida buona madre di famiglia era benvoluta dai concittadini verso cui portava rispetto al marito alberico lospennato ai figli e agli altri familiari affettuose condoglianze lutto mercoledì 23 novembre è tornata alla casa del padre celeste l anima buona di lucia manai sarda d origine e cittadellese d adozione le esequie celebrate da padre onorato hanno avuto luogo nella chiesa madre san francesco di paola alla presenza di numerosi parenti ed amici lucia si è spenta all età di 63 anni dopo una lunga e grave malattia durante la quale è stata assistita con amore e affetto dal marito tonino tramontano dai figli flavia pino e roberta dalla cognata maria sul giornalino di gennaio pubblicheremo il testo dell elogio funebre tenuto da pasquale filippelli nozze di diamante con la vita a massimo che compie 60 anni addì 6 novembre 2011 or ti porgo caro amico espressioni mie sincere a te rosso cuore antico altre cento primavere liete e rosse tutte quante come queste di diamante maria rosaria mastro aspero mastro asperino parole emancipate tu ed io senza bottino ombre sincopate tu ed io nel fortino ore ed ore guadagnate tu ed io nel giardino luna e stelle colorate si diceva per aspera ad astra per aspero ad astra dico la mia circolo culturale città di fella l associazione della presidente giuseppina bevilacqua e del segretario massimo converso ha promosso un convegno sulla storica ricorrenza del iv novembre che si salvatore filippelli a gaspare michele grosso inarrivabile filosofo della natura ai portici di cittadella natale 1995 tratta dal volume m arricurdu del 2005

[close]

p. 4

modulata base luna arancia su mare-cielo azzurro alba e canta gallo il chiaroscuro nato giorno i treni sfrecciano con seguito di risonanze bombiche gli uccelli m invadono i balconi sfrifiluffano riflautano rimbalzano struggente gommati-acquatici sui vasi quarzici questo è bellezza poesia armonia un quadro pitagorico un sogno claustro-astrale modulata base salvatore filippelli settembre 1992 natal di na vota allu paisi mia natal è `na festa santa ca piàcid a piccinìnn e grann arricòrdid `u bomminillu quann è natu povarillu `nda `na grutta ccu la paglia caudiàtu da vùiu e ciucciarìllu nonn `u cummigliàvid mancu `na maglia alla nuda s`arrifriddàva fasc e pann chini nni dava tann aspittàvis `u natal ppi ti mitta atturn atturn a `na tàvula chjina chjina cc `a tuvàglia nova d `a festa e mangià chillu ca non si mangiàva ppi n annu e pu tutt a `na vota a natal e capudannu vrùccul e baccalà non ci avìvin mancà trìdic èrin `i pietànz avòglia di jìnghia `i panz a menzanott mentr nascìvid `u bomminillu sparàvin i bott chist e chillu si facìvid `nu grand fragasc tann ccu nent jès cuntent e mancu `na famiglia jìvid allu sfasc mò non ci pensin duji voti e si sipàrin tutt a `na vota ci pinsàssa llu bomminillu a nni dà `nu poch i cirvillu e mannà `nu poch i paci a tutt `u munn addùv `a guerra porta luttu supa `ssa terra marturiàta maria rosaria marra dedicata nel 2005 a diamante suo paese d origine da sempre ho mostrato interesse per il giornalino da sempre ho mostrato interesse a leggere il giornalino e l incipit di una missiva dell ins.te anna carmela rugiero la quale aggiunge fra l altro sono stata incitata dalle mie amiche fra queste la sig.ra rosetta de aloe ad articolare sul giornalino per cui mi propongo di poetizzare in vernacolo antiche nostalgie `a via d `a marina `na vota era chjina allu lungumari putiji cantini furnari e li gridi d i scolari `a musica d `a tarantella i dischi di iemma e gisinella `a marina èridi bella ccu lla musica d `a cagnottella alla marina si trippàvidi alla rina a mucciarella èridi usu s era passatu `u prufissuru pantusu notti e jurnu sempri a mari si facìdi alla cummari e `ntri varchi ccu lli lampari si scippàvinu i buttuni alli marinari i petri `u siringhillu `a corda `u strumbulillu `u vattimuru finu a quandu èridi scuru pu cchi meraviglia chillu cacchiu ccu lla suriglia o quandu fora d `i scoli si garmàvanu i cannizzoli era tuttu n atru ambienti non c è rimastu nenti non c è vitalità e la chiazza è chista cca `a marina è troppu desolata chini è murtu chini rintanata sempri `a stissa passiata si pu è chiusu roberto fiorillo ti nd à scappà da `ssu paisillo d `a marina tignu tanta nostalgia ca scarma l anima mia vulu allura di fantasia pinsu allu passatu ed a mamma ca m ha lassatu anna carmela rugiero fiorillo preghiera al santo patrono o san francesco ascolta la mia preghiera la grazia che ti chiedo puoi farmela se vuoi vorrei la pace in me e in tutti i miei cari intercedi tu per me presso nostro signore la sua volontà sia fatta su tutta la terra c è guerra in ogni cuore c è odio tra i fratelli non esiste la pace tu solo o mio gesù puoi portarla se vuoi ce n è tanto bisogno in questo mondo dove ognuno corre e non si ferma mai lorenzina quintiero encomiabile la bonifica del territorio di questi tempi così calamitosi per via delle alluvioni che provocano qua e là in italia morte e distruzione merita d essere elogiata l attività della nostra amministrazione comunale tesa all assestamento di letti e argini fluviali l opera risanatrice sarebbe veramente completa se si potesse provvedere avendone le risorse a sistemare anche zone boschive e macchia mediterranea arenile viabilità urbana e rurale raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani tale servizio iniziato il 28 novembre è un fatto di grande civiltà che pur impegnativo per i cittadini comporterà benefiche ricadute ecologiche ed economiche per la comunità dei residenti e per i turisti maria rosaria marra questo numero del giornalino come pure i precedenti di settembre-ottobre-novembre sono riportati nel sito www.assradicijelefella.it dell associazione dei nostri compaesani residenti a roma si ricorda che anche la parrocchia cittadellese ha un sito internet precisamente www.parrocchiacittadella.it

[close]

Comments

no comments yet