mondorealenumero115

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero115

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno iv numero 38 2 dicembre 2011 n.115 approfitto delle considerazioni espresse nell ultima nota del movimento libero di iniziativa sociale per esprimere la mia opinione l analisi è spietata dura ma comunque legittima e si basa su un principio di verità gli esponenti del movimento politico fanno passare questa situazione prendendo spunto dalla famosa `strategia della tensione facendola diventare `strategia del silenzio in salsa setina fermo restando che si può essere in accordo con il loro pensiero o in disaccordo un dato però allarma il sempre più marcato allontanamento dei cittadini dalla vita politica attiva della città da qualche anno i sezzesi si sono sempre più staccati dalla politica reale facendosi passare sotto il naso alcune cose che forse una decina di anni fa li avrebbero portati a protestare con più veemenza in consiglio e nei vari question time i cittadini si contano sulle dita di una mano ci sono addetti ai lavori giornalisti e qualche curioso ma davvero pochi a beneficiarne è la classe dirigente che oltre a non avere competitor interni mi riferisco alla debolezza delle opposizioni non hanno nemmeno quella spinta che solo i cittadini magari indignati possono dare e questo dovrebbe far riflettere politica sezze il duro attacco a firma del movimento iniziativa sociale attualita maenza la questione scuole diventa una battaglia mediatica cultura latina domenica arrivano i subsonica sbarcano i soliti idioti sezze latina caso di giorgi anche il prefetto d acunto chiede lumi sermoneta il consiglio chiede di sciogliere la comunità montana tre appuntamenti nel weekend norma una mostra per padre saggi

[close]

p. 2

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 speciale casse vuote a priverno si vende decisa l alienazione di alcuni beni comunali di mario giorgi l amministrazione comunale di priverno ha deciso di alienare alcuni beni comunali con il chiaro intento di far affluire denaro fresco nelle ormai vuote casse dell ente il primo passo è stato in verità già fatto qualche tempo fa con la vendita della struttura che ospita la caserma dei carabinieri in via madonna delle grazie ora nella lista delle dismissioni ci sono il cinema teatro comunale di via domenico marzi e il museo medievale di fossanova contro un operazione del genere sono insorti cittadini e forze politiche di opposizione ma in democrazia si sa vige la forza dei numeri e la maggioranza macci-giordani ha deliberato il provvedimento in sede di consiglio comunale ma la dismissione quindi la vendita di quei due beni patrimoniali secondo il consigliere comunale pd elvira picozza non può essere fatta perché per il museo medievale di fossanova esisterebbe in base alla legge regionale 42/97 un vincolo di inalienabilità trentennale mentre per il cinema teatro comunale è già stata esperita un operazione di leaseback non andata fortunatamente a buon fine ma la maggioranza ­ come detto ­ è di diverso avviso ed allora alcuni dirigenti del pd l insegnate roberto antonini il dirigente scolastico anna maria bilancia l ex responsabile del settore cultura del comune renato di giorgio gli ex sindaci mario renzi e mario ronci e il consigliere comunale elvira picozza hanno proposto la costituzione di un comitato civico in difesa del patrimonio artistico e culturale locale in special modo del museo medievale di fossanova che vorrebbero assumesse un identità più ampia aperta alla partecipazione di soggetti diversi tutti concorrenti per l unico fine di salvaguardare e promuovere i beni più preziosi di questo territorio per quel che riguarda i due beni per i quali la giunta macci-giordani ha deciso l alienazione secondo i promotori del comitato la svendita risulta assurda e incomprensibile non solo dal punto di vista storico-culturale ma anche da quello economico se si considerano gli ingenti finanziamenti spesi per l acquisto e la ristrutturazione dell immobile e per l allestimento del museo non solo ma secondo antonini e gli altri verrebbe tradito l art 9 della nostra costituzione secondo cui la repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione e ­ come afferma salvatore settis deve farlo in modo identico dalle alpi alla sicilia questo comitato secondo i promotori dovrebbe essere assolutamente indipendente da ogni partito proprio per offrire a tutti coloro che vorranno aderire le migliori condizioni per farlo visto che la difesa dei beni pubblici a rilevanza culturale è un diritto/dovere che supera le appartenenze di parte e accomuna tutti i cittadini chissà se ci sarà mai una risposta pubblica da parte di chi pensa invece che oggi quei beni potrebbero servire a risanare le casse del comune ad ogni buon conto è bene che si sappia che dei soldi incassati dalla vendita 1.146.936,31 euro per il museo e 715.271,19 euro per il cinema soltanto la plusvalenza può essere adoperata per sistemare i conti del comune insomma se la vendita dei due immobili andasse in porto il comune di priverno incasserebbe sì 1.862.207,50 euro ma per appianare la sua situazione finanziaria ne potrebbe utilizzare soltanto 776.294 26 ma evidentemente c è chi ritiene che il gioco valga la candela direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita 2 chiuso in redazione il 30 novembre 2011

[close]

p. 3

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 speciale a sezze si cercano soluzioni per l ex campo di aviazione del duca si destini all agricoltura di simone di giulio i terreni dell ex campo di aviazione ai giovani imprenditori agricoli e quelli della ex colonia agricola pontina ai campi sperimentali della facoltà di agraria e questa la proposta del presidente della locale sezione della coldiretti vittorio del duca che chiede interventi in difesa del comparto agricolo ancora in crisi dai primi dati del censimento dell agricoltura in italia vi sarebbero 338.000 ettari di terreni agricoli di proprietà pubblica per un valore stimato di 6 miliardi di euro che secondo la legge di stabilità dovrebbero essere alienati il lazio ­ spiega del duca ­ si classifica al secondo posto dopo il piemonte con 41 mila ettari e tra questi i terreni del campo di aviazione e della ex colonia agricola pontina il maxiemendamento prevede che entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di stabilità il ministero delle politiche agricole alimentari e forestali individui i terreni a vocazione agricola non utilizzabili per altre finalità istituzionali di proprietà dello stato nonché di pro prietà degli enti pubblici nazionali da alienare a cura dell agenzia del demanio quelli dell ex campo di aviazione rientrano nella fattispecie e il maxiemendamento ne prevede la vendita all asta poiché superano il valore di 400.000 euro la stessa legge di stabilità accogliendo una proposta di coldiretti riconosce il diritto di prelazione ai giovani imprenditori agricoli singoli o associati così come definiti ai sensi del dl 21/4/2000 n 185 e successive modificazioni i giovani imprenditori ­ prosegue il presidente di coldiretti ­ potranno usufruire per l acquisto delle agevolazioni previste dalle leggi sulla piccola proprietà contadina nonché dei bandi del psr e senz altro una buona notizia perché questi terreni sono di ottima fertilità irrigui ed idonei ad una agricoltura moderna e competitiva sia per caratteristiche che per dimensioni la cessione di questi terreni ai giovani imprenditori oltre a rendere disponibili risorse per le casse pubbliche eviterà la lottizzazione e la loro devastazione a scopo edificatorio e favorirà la competitività delle imprese locali creando nuova occupazione in un settore quello del cibo e del made in italy che rappresenta una leva straordinaria su cui poggiare un pezzo importante del nostro futuro non dimentichiamo che le importazioni di prodotti agroalimentari sono la seconda voce del debito pubblico dopo quella energetica discorso diverso per i terreni agricoli dell ex colonia agricola pontina oggi di proprietà comunale questi terreni ­ conclude vittorio del duca ­ potrebbero rientrare nelle `finalità istituzionali del maxiemendamento come campi sperimentali per la facoltà di agraria che insieme alla sede individuata nell ex monastero delle clarisse proposta dal consigliere provinciale enzo eramo e fatta propria dall amministrazione comunale conferirebbero a sezze il pieno titolo per ospitare l università siamo convinti che la facoltà di agraria di una università prestigiosa come la sapienza sarebbe un ottima opportunità per sezze con effetti dirompenti non solo sulla sua economia ma anche su quella provinciale che è tuttora completamente basata sull agricoltura 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 sezze iniziativa sociale strategia del silenzio profughi anfiteatro 156 vallicella e tennis club finiscono sotto la lente del movimento politico di simone di giulio ci chiediamo come i sezzesi possano continuare a credere di vivere in un paese diciamo così normale inizia così una nota estremamente critica firmata dal movimento libero iniziativa sociale che analizza alcune situazioni critiche setine e si domanda per quale motivo si tende a chiudere gli occhi dinanzi ad esse i servizi sociali di sezze e tante cooperative del settore ­ si legge nella nota del movimento politico ­ sono al centro di uno scandalo senza precedenti riferito alla gestione dei finanziamenti finalizzati all accoglienza dei rifugiati politici uno scandalo che attraversa trasversalmente le forze politiche rappresentate in consiglio comunale dal centrodestra al centrosinistra passando per il cosiddetto terzo polo per intenderci dall area berlusconiana a quella democratica passando per casini con ipotesi di reato gravissime dall associazione per delinquere alla truffa ai danni dello stato un vero e proprio terremoto politico ma i sezzesi il sindaco che hanno votato andrea campoli di fronte ad una tempesta del genere sembra preoccuparsi del buon nome della città cercando di far dimenticare ma movimento libero iniziativa sociale glielo rammenta che tutto è cominciato con le dimissioni del suo vicesindaco umberto marchionne suo assessore ai servizi sociali direttamente coinvolto nella vicenda dimissioni giustificate ­ prosegue la nota del mlis ­ tramite delle dichiarazioni dallo stesso campoli avallate con un trasferimento presso l assessorato regionale alle politiche sociali gestito da aldo forte un trasferimento sul quale non si è fatta mai chiarezza nonostante le interrogazioni presentate dai consiglieri regionali radicali alla presidente renata polverini e allo stesso forte i cittadini di sezze credono in un primo cittadino che lascia intendere che di quanto avvenuto era completamente all oscuro un sindaco che nomina persone di sua fiducia alle quali affida lui stesso incarichi delicatissimi può poi sostenere di non essersi avveduto di niente se è così gli amministrati hanno veramente di che preoccuparsi l analisi del movimento libero di iniziativa sociale si sposta poi su altri temi caldi la realtà è che in questa città su avvenimenti e situazioni gravi si tenta di porre una cappa confidando nell indifferenza dei più si è cercato di porla sulla vicenda dell ecomostro quella dell anfiteatro abbattuto per far posto ad una colata di cemento si sta cercando di porla anche sui lavori infiniti ormai ultradecennali dell ex monastero di santa chiara e sul fiume di denaro che li ha interessati nel corso di questi anni si tace ­ prosegue la nota ­ sui lavori interrotti della strada regionale 156 che sono andati a bloccarsi incredibile ma vero di fronte ad un lago e ad una montagna dopo che la stessa era stata inaugurata già due volte e data per ultimata continuano i silenzi su opere come quelle che riguardano oramai da anni la zona della vallicella relative ad aree di sosta che potevano essere utilizzate dal pubblico ma sono state affidate a privati di fatto sottraendole alla comunità una cappa anche sulla situazione del tennis club di via piagge marine interessato da costosi lavori che ristagnano nell abbandono e nel disinteresse per il primo caso quello dei rifugiati politici e per gli altri elencati parliamo di cifre ultramilionarie un fiume di denaro di cui non si parla fuori da qualsiasi dibattito dovrebbe essere chiaro anche alla luce dei recenti avvenimenti il perché di questi silenzi e delle mancate risposte ai tanti interrogativi chi dovrebbe rispondere chi dovrebbe parlarne e soprattutto come è possibile che tale situazione perduri ormai da anni e continui 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 sezze iniziati i corsi sul maltrattamento infantile l intervento dell assessore paolo martella sono iniziati lo scorso 11 novembre presso il centro sociale calabresi gli incontri di abusi e maltrattamento infantile rivolti agli insegnanti e al personale della scuola relativi al progetto diversi da chi maltrattamento infantile ed empowerment scolastico l iniziativa è promossa dai servizi sociali del comune di sezze in intesa con il distretto 3 monti lepini dell azienda asl latina e finanziato dalla regione lazio con fondi appositamente dedicati ai minori vittime di maltrattamento gli incontri gestiti dall associazione maieutica sono curati da alfredo ferraioli psicologo e psicoterapeuta le scuole coinvolte nel progetto sono la scuola secondaria di primo grado pacifici e de magistris caio titinio i.c valerio flacco la direzione del circolo didattico sezze melogrosso e l i.c sezze piagge marine ­ bassiano il gruppo degli insegnanti e del personale ata che ha aderito al percorso formativo di prevenzione è composto da 30 persone la metodologia utilizzata è del tutto innovativa gli interventi tengono conto delle moderne tecniche di formazione che prevedono la partecipazione attiva dei corsisti che mettono in gioco le proprie visioni personali e i loro principi rompendo così il vecchio stereotipo dei corsi di aggiornamento per la prima volta sul territorio comunale ­ ha dichiarato l assessore ai servizi sociali paolo martella ­ viene affrontato in modo così aperto il fenomeno del maltrattamento e dell abuso infantile i servizi sociali comunali pur occupandosi da anni di questa problematica hanno incontrato talvolta ostacoli al dialogo con le famiglie o con le istituzioni scolastiche tali barriere infatti sono generate dalla paura e dalla vergogna insite nell abuso e nel maltrattamento il progetto nato grazie ad un lavoro sinergico degli operatori sociali e sanitari si propone di realizzare più azioni finalizzate alla prevenzione sia delle famiglie che dei docenti delle scuole coinvolte individuando anche nuovi casi di maltrattamento nel contesto scolastico come ricordato durante la conferenza di apertura del progetto da monica micheli giudice onorario presso il tribunale per i minorenni di roma e supervisore presso il centro aiuto al bambino maltrattato è importante insegnare a comunicare il disagio sia ai bambini che agli adulti 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 latina doppio di giorgi anche il prefetto chiede lumi di luca morazzano di giorgi sindaco di latina o di giorgi consigliere regionale il nodo non è stato sciolto dal rinvio di decisione adottato alla pisana la settimana scorsa e fino a gennaio il dilemma continuerà in questa ottica anche il prefetto di latina antonio d acunto chiede lumi sulla questione dell incompatibilità di di giorgi e bacchetta il sindaco per non averlo informato come richiesto in precedenza lo ha fatto con una lettera inviata anche al presidente del consiglio comunale un vero e proprio richiamo nel quale si afferma che le notizie sul caso sono arrivate solo dalla stampa a commentare questa `tensione ci pensa invece giorgio de marchis capogruppo del pd quello che si è verificato è un fatto grave nessuno ha comunicato al prefetto gli atti della discussione consiliare dai quali emerge il macroscopico errore politico ed istituzionale commesso dalla maggioranza che ha bocciato la mozione che contestava una incompatibilità evidente impedendo al il prefetto come previsto dalla disciplina legislativa vigente di esercitare a sua volta l azione per proporre la decadenza del sindaco questo ha creato una situazione grave ed imbarazzante alla quale non bisognava esporre le istituzioni cittadine proprio in questi giorni ­ conclude giorgio de marchis ­ ci aspettiamo che il presidente del tribunale fissi l udienza per la decadenza del sindaco allora ci mobiliteremo subito per notificare la data al sindaco aspetteremo le decisioni di di giorgi ed infine si andrà in giudizio che avrà un percorso veloce e si concluderà in una singola udienza colletta alimentare 2011 consensi unanimi di luca morazzano c è tangibile soddisfazione nei risultati della colletta alimentare 2011 nella sola città di latina sono stati raccolti 18.907 kg di prodotti contro i 15.951 kg del 2010 20 il raccolto della nostra provincia è stato di 32.749 kg con un incremento del 7 rispetto allo scorso anno un successo locale ma anche nazionale dove il risultato è di ben 9.600.000 kg con un 2 rispetto al 2010 quest anno l impegno del banco alimentare è stato sostenuto sul territorio locale dall assessorato ai servizi sociali del comune di latina vicino all attività dei volontari che assistono e aiutano i poveri e gli emarginati del territorio nell arco dell intero anno tutti i generi alimentari raccolti nella giornata di sabato saranno distribuiti alle strutture caritative operanti nella provincia pontina questi numeri ­ commenta giulio ciotti responsabile provinciale del banco alimentare rispondono con chiarezza a chi diceva che la crisi poteva essere un ostacolo un grazie infinito ai 400 volontari che si sono alternati nei vari punti vendita del territorio e ai 15.000 donatori ancora una volta ­ afferma l assessore ai servizi sociali del comune di latina patrizia fanti i cittadini di latina hanno dimostrato di avere un grande cuore partecipando attivamente alla giornata nazionale della colletta alimentare condivisione e partecipazione dunque sono le parole chiave per non lasciare solo chi ha bisogno di un aiuto concreto raccolta rifiuti è caos riecco che sono apparsi i cassonetti per la raccolta dei rifiuti lo hanno notato in molti ma quali sono i motivi di tale provvedimento secondo marco fioravante consigliere comunale di latina manca assolutamente un progetto ampio e coordinato che consenta alla cittadinanza di usufruire al meglio del servizio di raccolta differenziata sul ritorno ai cassonetti fioravante annota si tratta di una misura per rendere la città più pulita e che segna una netta marcia indietro nei confronti del vecchio metodo fallito dei sacchetti utilizzato da latina ambiente in questo modo avremo si spera un centro città più pulito ma per il resto del territorio comunale in che direzione sta andando il comune e latina ambiente c è una reale strategia per migliorare la raccolta differenziata in tutto il territorio compreso le campagne ed i borghi un elemento importante che assume valenza esemplificativa dell improvvisazione delle scelte di latina ambiente e del comune di latina è lo stato in cui si trovano le isole ecologiche in particolar modo quella di latina scalo posta nella strada di collegamento tra l appia e via delle industrie questa precisa isola ecologica ­ dichiara marco fioravante ­ si sta trasformando pian piano in una vera e propria discarica abusiva i cittadini molte volte non trovando gli operatori sul posto lasciano i propri rifiuti di tutte le tipologia fuori i cancelli e nei terreni limitrofi ormai a causa dell assenza di manutenzione e pulizia la zona ha assunto le sembianze di una discarica con cumuli di immondizia che crescono di giorno in giorno senza alcun tipo di controllo o di differenziazione naturalmente in questa brutta situazione di degrado ­ conclude fioravante ­ hanno delle responsabilità oggettive anche i cittadini che senza alcun senso civico lasciano per strada diverse tipologia di rifiuto questo accade però sia per la maleducazione di alcuni concittadini sia per l assenza di controllo che si ha anche nelle vicinanze di punti strategici come le isole ecologiche 6

[close]

p. 7

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 pontinia l effetto domino del caso tra.sco di roberto tartaglia in paese sembrano non avere fine le ripercussioni della sentenza emessa dalla corte dei conti che condanna al risarcimento di oltre 800mila euro alcuni ex amministratori comunali per il caso tra.sco mentre qualcuno di loro già si affretta a racimolare i soldi per pagare la propria quota il comune intende promuovere ricorso nientemeno che alla corte di strasburgo nel frattempo giunge il testo integrale della sentenza nella quale con sorpresa si legge che ai revisori dei conti insediatisi il 19 ottobre del 2000 nulla può essere contestato relativamente alle motivazioni di legittimità di opportunità politica ed economica sottese in ordine alla costituzione della società tra.sco ndr ad essi esplicita la sentenza non possono essere addebitate le conseguenze dannose derivanti dalla successiva attività degli organi del comune di pontinia che disposero il ripianamento finanziario delle perdite della tra.sco i revisori del giovine macale e bordignon dunque non hanno alcuna responsabilità in merito non essendo in carico alla costituzione della società e non essendo presenti al momento del fattaccio per fattaccio in sostanza si intende l allocazione di contributi comunali a fondo perduto a favore della società mista per oltre 800mila euro azione che il pm ha definito essere solo un mezzo per il perseguimento di scopi puramente politici essendo stati fatti passare quei soldi non come prestito ma come contributo del socio di maggioranza comune ma perché tale finanziamento la tra.sco è stata costituita nel 1997 con un capitale sociale di 108 milioni di lire e con il solo scopo di occuparsi del trasporto scolastico poi però a questo servizio è stato affiancato anche quello della gestione rifiuti e della pulizia degli uffici pubblici per il pm tutto ciò è una trasgressione di quanto dettato dalla normativa vigente in materia di appalti dei pubblici servizi con il solo scopo di assumere 70 dipendenti che già prestavano servizio per il comune cooperative cassaintegrati il comune però non avrebbe potuto assumere queste persone per via dell incidenza dei costi sul patto di stabilità ed ecco il fattaccio il ricorso alla corte di strasburgo dunque da un lato sembra essere l ultimo colpo di fucile d un soldato moribondo ma non ancora datosi per vinto dall altro una scusa per allungare i tempi il comune cerca fondi di roberto tartaglia in periodo di crisi ogni occasione è buona per portare soldi in cassa così il comune di pontinia ha dato mandato all avvocato giulia rocco per accelerare la riscossione delle quote percepite illegittimamente da alcuni amministratori che negli anni addietro hanno svolto altri lavori nel periodo di carica c è da specificare che si tratta di un errore di stampo amministrativo ma anche che ora i diretti interessati tentano di far cadere nel dimenticatoio la faccenda tutto ebbe inizio dalle dichiarazioni di novelli sull aumento degli stipendi di sindaco e amministrazione comunale sì perché queste dichiarazioni rilasciate in consiglio andarono inavvertitamente a calpestare un campo minato l allora opposizione denunciò il fatto che gli eletti che svolgevano anche un lavoro dipendente percepivano l intero stipendio anziché il 50 come previsto dalla normativa vigente ed era tutto vero ma il problema sta proprio qui la legge non fa distinzione e si riferisce a tutti quei lavoratori dipendenti che non hanno chiesto aspettativa durante il loro periodo di carica essi pertanto qualora avessero percepito il 100 della retribuzione nel ruolo comunale devono restituire la metà di quanto percepito tutto ciò alzò un polverone perché proprio coloro che avevano avanzato la proposta si ritrovarono coinvolti nella faccenda e si tratta dell ex sindaco mochi di sciscione scirocchi novelli verdecchia e anche di valterino battisti se si parla di trasparenza e correttezza allora bisogna essere coerenti fino in fondo e non sperare che il fatto venga dimenticato anche perché a calcoli fatti la cifra che dovrà essere restituita al comune è di circa 90mila euro niente male per un periodo di magra come questo 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 bassiano una delegazione a roma per l acqua di domiziana tosatti era presente anche una delegazione del comune di bassiano alla manifestazione che sabato scorso si è tenuta a roma per l acqua pubblica indetta dal forum italiano dei movimenti per l acqua circa 100mila persone hanno creato un lungo serpentone blu che ha invaso le strade della capitale fino a piazza bocca della verità dove si è riaffermato che il comitato vigilerà affinché il risultato referendario degli scorsi 12 e 13 giugno non si disatteso dalle forze politiche e dal nuovo governo monti il 12 e 13 giugno scorsi si legge nella nota del movimento la maggioranza assoluta del popolo italiano ha votato per l uscita dell acqua dalle logiche di mercato per la sua affermazione come bene comune e diritto umano universale e per una gestione pubblica e partecipativa del servizio idrico un voto con il quale 27 milioni di donne e uomini `per la prima volta dopo decenni hanno ripreso fiducia nella partecipazione attiva alla vita politica del nostro paese e hanno indicato un inversione di rotta rispetto all idea del mercato come unico regolatore sociale tutto questo è ora passato in secondo piano anzi ha commentato il vicesindaco di bassiano bruno palombo la conferenza dei sindaci di ato 4 di latina ha rinviato a non si sa quando la decisione sul secondo quesito referendario che prevede di togliere dalla tariffa la remunerazione del capitale investito i sindaci di molti comuni si sono nascosti dietro le affermazioni del gestore e della segreteria tecnica per paura che il gestore non realizzi le opere che trovano già copertura nella tariffa aldilà della remunerazione del capitale investito la manifestazione dello scorso sabato è stata l occasione per lanciare la campagna nazionale `obbedienza civile che invita tutti i cittadini ed i comitati a percorsi di auto-organizzazione per la riduzione delle bollette dell acqua `secondo quanto stabilito dal voto referendario chiediamo ai sindaci che si riconoscono nelle posizione del comitato provinciale di latina ha sollecitato palombo di incontrarci per discutere e confrontarsi sul tema della gestione locale dell acqua e sulle azioni da porre in essere per contrastare l arroganza di chi gestisce l ato4 e di una segreteria tecnica operativa che è compiacente con il gestore del sistema idrico integrato della provincia di latina situazione lsu interviene mazzocchi quali sono le tutele per gli lsu e i lavoratori di pubblica utilità di bassiano se entro il 31 dicembre 2011 il comune non provvederà alla loro stabilizzazione la regione lazio collocherà tutti a riposo ponendo uno stop alle possibilità di respiro della categoria a lanciare un appello all amministrazione comunale guidata dal sindaco costantino cacciotti è l ex consigliere comunale di bassiano giuseppe mazzocchi oggi esponente del pdl «e impensabile ­ ha dichiarato lo stesso ­ che la compagine che amministra bassiano non riesca a trovare la soluzione per stabilizzare i lavoratori che da oltre 15 anni hanno contribuito ad assicurare i servizi essenziali comunali» si va dalla mensa scolastica fino alla manutenzione delle strade comunali come sarà possibile pensare di fare a meno dell importante apporto del lsu e dei lavoratori di pubblici utilità mazzocchi ha chiesto anche la mobilitazione da parte dei sindacato di categoria per scongiurare l ipotesi che il 31 dicembre possa essere l ultimo giorno di lavoro un altro sos mazzocchi lo ha rivolto ai consiglieri di maggioranza della regione che hanno a cuore le sorti dei lavoratori precari del territorio norma nasce lo sportello d ascolto di domiziana tosatti uno sportello di ascolto da parte di personale esperto per le famiglie e gli adolescenti il servizio promosso dal settore politiche sociali del comune di norma ha aperto nel mese di novembre ed è nato con l intento di `fortificare la rete di interventi e servizi sociali rivolti alle famiglie e agli adolescenti e fornire un sostegno più ampio alla genitorialità lo sportello è ospitato nei locali della scuola media don mauro cassoni ed è aperto il venerdì dalle ore 15 alle ore 18 in concomitanza con l orario di apertura del centro di aggregazione peter pan gestito dalla cooperativa sociale ninfea il quale in un ottica di sostegno alle famiglie accoglie un gran numero di minori che svolgono attività ludiche e di animazione in tale ambito ha spiegato l assessore alle politiche sociali nadia dell omo lo sportello sta garantendo grazie alla presenza di uno psicologo qualificato interventi educativi mirati e colloqui di orientamento ed informazione ai genitori dei bambini frequentanti il centro nonché notizie relative alle procedure di accesso ai servizi sociali tra le prossime iniziative dello sportello la realizzazione di un seminario dal titolo diventare genitori oggi dedicato ovviamente alle famiglie che hanno deciso di mettere al mondo un figlio 8

[close]

p. 9

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 sermoneta il consiglio comunale chiede di sciogliere le comunità montane all unanimità il consiglio comunale di sermoneta ha approvato un documento in cui si chiede alla presidente della regione lazio renata polverini di sciogliere entro il prossimo 31 dicembre le comunità montane `così come da impegni scritti e confermati più volte verbalmente l assise nell ultima seduta ha provveduto come richiesto dalla normativa vigente a nominare i nuovi componenti all interno della xiii comunità montana allegando tuttavia alla delibera il documento condiviso dall intero consiglio per la maggioranza sono stati nominati luigi torelli e mauro mariotti mentre per la minoranza ugo marcocci comune l idea che l ente montano non sia indispensabile per la gestione dello sviluppo del territorio lepino la xiii comunità montana è una istituzione che nel passato ha anche forse svolto un ruolo funzionale agli interessi del territorio lepino ma oggi appare di fatto un organismo desueto e inutile a dimostrazione di ciò si legge nel documento sono testimonianza questi due anni di commissariamento durante i quali ogni attività della stessa è stata ferma senza causare alcun disagio o pregiudizio sui territori lepini e sui propri cittadini se oggi l impegno di sciogliere tali enti dovesse essere disatteso ci sarebbe una perdita di credibilità delle istituzioni nel suo complesso del ruolo della politica del senso di responsabilità di ogni politico e amministratore lasciando intravedere che dietro parole di circostanza nei fatti la classe politica persevera nella difesa di ogni luogo di potere un danno che riteniamo oggi non sia possibile correre in un momento in cui risulta indispensabile ricostruire il senso di responsabilità collettiva la coesione sociale la fiducia nelle istituzioni nell ambito della stessa seduta sono stati nominati i nuovi membri delle commissioni consiliari così come era sto richiesto dal gruppo di uniti per sermoneta manovra che di fatto ha escluso antonio scarsella da ogni commissione di domiziana tosatti di marco martelletta accordo con l emas per il monitoraggio ambiente e industrie di domiziana tosatti la costituzione di un comitato promotore per il conseguimento della certificazione ambientale emas nell ambito produttivo del polo chimico e farmaceutico è l oggetto di un protocollo d intesa con la camera di commercio di latina la confindustria ed i comuni di latina aprilia e cisterna sottoscritto dal sindaco di sermoneta giuseppina giovannoli al comitato spetterà il ruolo di indirizzo nell attività di sperimentazione di coordinamento e di attivazione di sinergie fra le iniziative promosse dai soggetti pubblici e privati al fine di migliorare la gestione delle problematiche ambientali il fine è un comparto chimico e farmaceutico che sia rispettoso del territorio circostante e che riduca al minimo l0impatto ambientale `in linea ha commentato il primo cittadino con la politica che questa amministrazione sta portando avanti fin dal suo insediamento l emas è una procedura di certificazione ambientale volontaria adottata da aziende enti ed organizzazioni a livello europeo fondato sull autocontrollo e il continuo miglioramento ambientale il progetto prevede l ottenimento dell attestazione emas per l intero sistema produttivo locale il primo a livello nazionale del settore chimico-farmaceutico e dunque hanno spiegato il sindaco ed il delegato all ambiente mauro battisti una sfida importante per tutto il territorio e per le aziende della filiera di riferimento un impegno che si aggiunge alle politiche di tutela ambientale adottate da questa amministrazione a partire dalla raccolta porta a porta fino alla richiesta di certificazione iso 9001 e iso 14001 che riconosceranno al nostro comune un marchio di qualità le aziende insediate nell area chimica e industriale di sermoneta hanno continuato operano in un ambito territoriale nel quale da tempo è stato sviluppato un impegno comune fra le aziende stesse e la pubblica amministrazione per la riduzione e il monitoraggio dell impatto ambientale delle attività produttive nell ottica del miglioramento continuo abbiamo deciso di aderire a questo programma finalizzato alla registrazione emas una certificazione di qualità ambientale che garantirà alti standard di qualità della vita e assoluto rispetto per l ambiente 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 priverno ztl finita restano alcune considerazioni di mario giorgi torniamo ­ ma solo per un attimo questo numero di mondo re@le lo promettiamo ­ su una vicenda che ha rappresentato per priverno il tormentone dell estate l isola pedonale o zona a traffico limitato o chiusura di via consolare chiamatela come volete e lo facciamo non per denunciare le lamentele di residenti ma non solo e commercianti non per esaltarne la validità come hanno fatto gli amministratori in verità quelli così detti di seconda fascia ma per mettere a confronto lasciando il giudizio ai nostri lettori due posizione distinte quella dell opposizione federico d arcangeli sel e quella della maggioranza angelo miccinilli assessore della giunta macci e lo facciamo riportando due distinti comunicati stampa uno per ciascuna delle parti a chi ci legge l ardua sentenza federico d arcangeli sel era proprio necessario aspettare una rapina ai danni della farmacia in una piazza del comune clamorosamente vuota alle 5 del pomeriggio di una bella giornata di ottobre per rendersi conto che gli effetti della ztl sulla vivibilità del centro storico non sono purtroppo quelli pronosticati dal podestà che per le caratteristiche del nostro paese per la mancanza di parcheggi per la crisi economica acutissima che investe il commercio la decisione di chiudere il centro che pure non ci vede contrari in linea di principio ha come unico effetto quello di desertificarlo si rimane sconcertati di fronte alla ritirata repentina con la coda tra le gambe senza nessun annuncio e nessuna motivazione formale dopo il rifiuto ad ogni confronto serio dei mesi scorsi come nulla fosse dalla sera alla mattina senza nemmeno aspettare la fine dell esperimento la ztl viene limitata solo al sabato si può andare avanti così con una tale mancanza di lucidità ancora per un anno e mezzo ufficio staff del sindaco in riferimento all articolo apparso in questi giorni sulla stampa locale nel quale il consigliere di minoranza federico d arcangeli paventa il fallimento dell isola pedonale solo perché l amministrazione comunale avrebbe anticipato di una settimana rispetto alla scadenza del 31 ottobre la riapertura limitando la ztl solo al sabato l assessore agli affari istituzionali del co mune di priverno angelo miccinilli precisa quanto segue l amministrazione comunale nel ritenersi soddisfatta di come è andato il periodo di sperimentazione fa presente che la decisione di anticipare la riapertura di alcuni giorni rispetto alla scadenza del 31 ottobre è scaturita dal fatto che le condizioni climatiche degli ultimi giorni sarebbero state brutte con temperature basse e pioggia pertanto non c è stata `nessuna ritirata repentina con la coda in mezzo alle gambe da parte dell amministrazione come dice d arcangeli tantomeno mancanza di lucidità forse la mancanza di lucidità è da attribuire al consigliere stesso che non riesce a capire le motivazioni della scelta amministrativa da ricercare unicamente nel buon senso verso i cittadini attese le condizioni negative del clima tantomeno come si evince sempre dalle parole che d arcangeli ha rilasciato alla stampa locale si è dovuto attendere la rapina in farmacia per decidere in tal senso dal momento che l anticipazione della chiusura era già avvenuta giorni prima ma quest ultima insinuazione non sarebbe degna neanche di una risposta bastava che il consigliere d arcangeli chiedesse delucidazioni ai responsabili del settore per comprendere il motivo reale della scelta di anticipare l apertura del centro storico senza scrivere sui giornali fiumi di parole che non sono altro ­ e rimangono solo parole una sola considerazione a margine anziché stare a beccarsi come i capponi di renzo perché l amministrazione comunale non organizza una bella assemblea pubblica con forze politiche di maggioranza e di minoranza cittadini residenti del centro storico e non commercianti e quant altri dando a tutti la possibilità di esprimere il proprio giudizio su come siano andate le cose in via consolare negli ultimi mesi magari anche per programmare scelte future sarebbe una forma non solo corretta di valutazione di un esperimento ma anche una sorta di corretta forma di democrazia diretta e chiedere troppo 10

[close]

p. 11

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 priverno una differenziata differente di mario giorgi sulla raccolta differenziata a priverno che in verità stenta a partire torna federico d arcangeli sel condi marco martelletta sigliere comunale di opposizione e lo fa con la solita ironia partendo da una decisione assunta dal comune ­ o chi per esso ­ negli ultimi giorni sono stati costretti a sigillarli con il cellophan i bocchettoni per il conferimento differenziato dei rifiuti nelle cosiddette isole ecologiche ndr per impedire che fossero riempiti di ogni genere di rifiuti afferma d arcangeli e ­ continua ­ senza sprezzo del ridicolo hanno affisso un biglietto che avverte che provvisoriamente non sono utilizzabili un opera finita ormai da più di un anno un progetto costato complessivamente circa tre milioni di euro e che avrebbe dovuto finalmente mettere la nostra comunità in condizione di avviare la tanto sospirata raccolta differenziata ­ sottolinea l esponente sel e che invece non parte stanno incontrando qualche difficoltà anche a piazzare i cassonetti all interno per non parlare della sicurezza e delle infiltrazioni d acqua e se parte non sappiamo dove arriva tra i vari sistemi utilizzati in italia e nel mondo questo è di gran lunga il peggiore tanto che siamo stati costretti a segnalare il caso alla procura della repubblica e alla corte dei conti ora ­ conclude sarcasticamente d arcangeli ci avvisano che momentaneamente il servizio non è utilizzabile aspettiamo di vedere se e quando finirà questo momento e poi faremo ancora i conti sarà pure polemica politica quella di d arcangeli ma non si può negare che non solo il servizio non è ancora partito ma che nemmeno alcuna campagna di sensibilizzazione dei cittadini è stata attivata macci dopo cusani nei confronti di 3l il consiglio dei giovani di priverno ha deciso di non partecipare all organizzazione del confronto giovanimacci un vero peccato per la popolazione giovanile privernate che perde una splendida occasione per confrontarsi con il nostro sindaco sui temi più attuali l associazione 3l è decisamente rammaricata vista l estrema disponibilità del primo cittadino parso decisamente entusiasta dell evento dando piena flessibilità sulla data e sui contenuti dello stesso l unica richiesta era stata giustamente di coinvolgere il consiglio dei giovani in quanto istituzione giovanile ci permettiamo di definire il comportamento del consiglio dei giovani quantomeno ambiguo l istituzione infatti ha già organizzato lo splendido evento giovani vs cusani dunque ci pare del tutto insensato questo rifiuto lungi da noi pensare che la popolazione privernate è stata privata di quest opportunità per becere beghe personali o per squallidi personalismi lungi da noi pensare ad una qualche politicizzazione del consiglio vista l uguaglianza delle tessere tra il nostro presidente di provincia il presidente ed il vice del consiglio ci sembra di certo un peccato che un iniziativa del genere sia destinata a morire perciò chiediamo al nostro sindaco la possibilità di continuare con l organizzazione dell evento anche senza il consiglio dei giovani questa nota ci è stata inviata dall associazione 3l i cui soci ­ tutti giovani peraltro ­ avevano inteso organizzare con il sindaco di priverno un incontro per dibattere i vari problemi che assillano la città e il mondo giovanile in particolare giusta anche la partecipazione di chi i giovani privernati rappresenta a livello istituzionale vale a dire il consiglio dei giovani che pure molto attivo si è mostrato negli ultimi tempi non capiamo le ragioni del rifiuto a partecipare ma sicuramente è un occasione perduta non vorremmo che il rifiuto potesse essere riconducibile al modo di gestire la politica da parte dei grandi l auspicio è che l incontro con il sindaco e il mondo giovanile privernate si svolga ugualmente perché di cose da dire ce ne sono davvero tante ma.gio 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 maenza diatriba scuole sarebbe meglio in consiglio fauttilli vs cardone a colpi mediatici di luca morazzano come stanno le strutture della scuola di maenza non bene questo è sicuro e il problema non è neppure nuovo nel corso degli anni sono stati tanti gli appelli sollevati in metro qualcosa è stato fatto con interventi da parte delle autorità ma sicuramente la situazione ancora non è buona gli ultimi tagli ai fondi poi hanno dato un ulteriore spallata alla situazione già compromessa soprattutto per quanto riguarda l edificio in via san sebastiano e sulla questione si è acceso anche un dibattito poco consiliare e molto extra visto che opposizione e maggioranza hanno recitato la canonica parte del botta e risposta ma non nell assise comunale bensì a diffusione mediatica quotidiani per la minoranza e manifestini per la ma maggioranza l opposizione consiliare per bocca di sergio fauttilli ha infatti dato alle stampe un comunicato in cui raccogliendo le lamentele dei genitori si poteva leggere l amministrazione comunale dovrebbe provvedere subito a risolvere i problemi di straordinaria manutenzione che riguardano la palestra e i locali adiacenti la mancanza o il cattivo funzionamento degli infissi è ad esempio fonte di frequentazione dei ratti con le conseguenze igienico-sanitarie che rendono precaria la sicurezza dei bambini si tratta di situazioni straordinarie di cui il consiglio di istituto già tre anni si fece portavoce con lettera all assessore cardone come mai non si è posto mano al degrado il gruppo di minoranza vuole chiarezza sollecita altresì un intervento immediato da parte dell assessore delegato dell amministrazione comunale diretta dal sindaco francesco mastracci in base alle precise responsabilità che derivano dalla carica assessorile la minoranza consiliare invita genitori e operatori nonché la stessa dirigenza scolastica a collaborare con la minoranza consiliare nel denunciare altri eventuali mancati assolvimenti di competenza della maggioranza se entro breve tempo non saranno tangibili i riscontri l opposizione chiederà la convocazione di un consiglio comunale straordinario sulla delicata problematica a tali accuse è lo stesso assessore cardone a rispondere come giustamente ha ricordato il dsga dell istituto comprensivo con la sua lettera datata 21 novembre 2011 essa soffre una situazione di disagio venutasi a creare dopo la drastica riduzione del personale effettuata dal miur premesso ciò non risponde a verità che i locali attigui alla palestra siano impraticabili tant è che i servizi igienici centrali e relativo spogliatoio vengono regolarmente tenuti puliti dalle associazioni che ne fruiscono l utilizzo nel pomeriggio il primo spogliatoio quello incriminato e fotografato viene utilizzato dal personale ata come ripostiglio comunque a seguito di sopralluogo effettuato dalla preside dalla rappresentante dei genitori e dal sottoscritto si è deciso di chiuderlo e quindi non renderlo utilizzabile da parte degli studenti nella stessa lettera della dsga si ricorda che nessuna segnalazione è stata presentata dai docenti o dallo stesso personale ata circa la presenza di ratti topi che certamente non sono entrati nella palestra passando per la finestra rotta situata a parecchi metri di altezza ma probabilmente perché vengono lasciate aperte sia la porta di accesso alla palestra stessa che quella che porta alla mensa occorre tenere sempre presente comunque che il plesso scolastico non è ubicato nel centro del paese bensì in periferia a stretto contatto con la campagna tant è che una situazione analoga verificatasi alcuni anni fa venne immediatamente risolta dal personale del comune che in quella occasione fu subito allertato roccagorga aperto lo sportello eurodesk coltà di comprensione delle informazioni e procedure di adesione contenute nei vari bandi e formulari questo fenomeno si registra ancor di più nei piccoli centri abitati come roccagorga dove i ragazzi entrano difficilmente in contatto con tali programmi la funzione della ate antenna territoriale eurodesk prevista dal progetto in questione sarà quella di colmare tale distanza fornendo informazioni e orientamento in merito anche grazie al supporto del punto locale eurodesk l ate sarà ubicato all interno del palazzo del comune di roccagorga ed avrà una sede secondaria presso il consiglio comunale dei giovani e avvenuto all inizio della settimana scorsa l inaugurazione dello sportello eurodesk purtroppo passato in secondo piano per le notizie di cronaca che hanno catalizzato l attenzione l amministrazione comunale di roccagorga accogliendo la proposta della provincia di latina ha infatti aderito al progetto eurodesk un programma che favorisce l accesso dei giovani alle opportunità di mobilità studio lavoro formazione volontariato conoscenze esperienze offerte loro dai programmi comunitari la conoscenza delle occasioni di studio e lavoro proposte dalla comunità europea è spesso problematico per i giovani a causa della oggettiva diffi12

[close]

p. 13

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 maenza la tribuna non c è più il cacciotti è di nuovo in piedi per quanto perchè di luca morazzano le tribune al cacciotti non ci sono più sono state smontate da giugno sentimmo puzza di bruciato notando come le tempistiche dei lavori stessero andando abbondantemente oltre quelle previste a leggere i cartelli esposti al campo in località le fischie i lavori di sistemazione del campo sportivo sono stati assegnati per un ammontare complessivo del progetto di centomila euro ad una ditta del posto si tratta di un intervento programmato da tempo dalla giunta mastracci visto che il progetto esecutivo è stato approvato con d.g numero 129 il 19 ottobre 2009 mentre la rettifica è arrivata con delibera di gc numero 86 datata 10 maggio 2010 il tutto grazie all apporto tecnico di ben due ingegneri antonio olivieri e fabrizio guglietti che hanno curato la progettazione esecutiva e la direzione dei lavori coordinando la sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione il contratto vero e proprio con la ditta esecutrice che si è aggiudicata l appalto è stato firmato il 16 marzo 2011 per un importo dei lavori a base di gara di circa 71mila euro circa 2000 euro sono state le spese per la sicurezza mentre l importo del contratto al netto dell iva e della stessa sicurezza è all incirca di 66 mila euro la data di inizio dei lavori è individuata nel 21 marzo 2001 per una durata di sessanta giorni ovvero fino il 21 maggio 2001 l ultimazione è arrivata a settembre ma quando i lavori si sono fermati altri due interrogativi si sono subito aperti sulla effettiva conclusione e sulla correttezza degli stessi ad una prima visione appena attraversato il cancello che porta nell area antistante agli spogliatoi e quindi al campo la via di accesso alla tribuna costruita è interna ad essa e quindi per dividere pubblico e atleti condizione necessaria per l omologazione mancava una transenna ulteriore oltre a quella esistente del tutto assenti i servizi igienici ulteriori oltre a quelli degli stessi spogliatoi soprattutto la tribuna era stata montata senza un basamento oltre il livello del terreno sostituito da fondamenta che ne abbassano l altezza vanificando di fatto il primo gradone e rendendo la visuale problematica fino almeno al secondo la polemica è subito montata possibile che nessuno dell enturage del sindaco ne assessore competente ne ufficio tecnico si siano accorti di nulla e i direttori dei lavori la promessa di questo intervento è stata una nota costante nel corso dell ultima campagna elet torale si parlava di oltre 100.000 euro morale della favola alla prima giornata di campionato la nuova tribuna è stata transennata e interdetta al pubblico in quanto non omologabile a sottolineare ulteriori assurdi dei lavori svolti intervenne il presidente dell acd città di maenza ovvero la società calcistica che adopera il campo adalberto marchetti l ufficio tecnico è arrivato a controllare lo status dei lavori solo su sollecitazione esplicita dell assessore allo sport iagnocco mentre l assessore ai lavori pubblici non si è mai visto il sopralluogo ha dato l esito di dare il fermo ai lavori in secondo tempo è arrivato il sindaco con tutta la giunta e anche loro sono andati via a dir poco titubanti sul lavoro svolto dulcis in fundo nei giorni scorsi tutto l apparato della tribuna è stato smantellato e rimosso e adesso cosa succederà ne verranno montate altre verrà rimontata la stessa ma stavolta in maniera corretta e con che costi per le casse comunali dovranno essere tirati fuori ulteriori soldi saranno applicate delle penali e soprattutto la responsabilità degli errori commessi è stata di qualcuno perché degli errori sono stati commessi vero 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 cultura i soliti idioti sbarcano nel capoluogo pontino di paola bernasconi divenuto immeidatamente fenomeno di culto i soliti idioti sbarca anche a latina appuntamento mercoledì 7 dicembre al twenty four di via dei cappuccini alle 21 si darà inizio al comico-psichedelico tour di francesco mandelli e fabrizio biggio duo comico che sta riscuotendo enorme popolarità da mtv alle sale cinematografiche le esilaranti avventure dei personaggi creati dai due autori fanno incetta di successi ma chi sono mandelli e biggio il primo approda su mtv nel 1998 accanto ad andrea pezzi dal suo ruolo di non giovane ad oggi ha scritto ed interpretato molti programmi affiancando a tutto questo la sua carriera da attore è oggi nel cast fisso di squadra antimafia e quella da musicista è in tour con gli orange per promuovere il loro secondo album rock your mocassins biggio parte invece dalle emittenti locali fino ad esordire nel 2000 sulla stessa rete del suo collega qui recita per mtv mad e presenta programmi come select mtv on the beach recita la parte del diavolo per balls of steel su raidue e conduce con simona ventura ventura football club su radio uno dalle menti di questi due eclettici personaggi sono venuti fuori i protagonisti de i soliti idioti ci sono niccolò e gigetto i due bam bini che vivono una vita per niente adatta alla loro età c è la coppia gay che vuole avere un figlio e grida al mondo la propria omosessualità c è l impiegata delle poste che lascia in irritante attesa il povero ragazzotto di provincia che non sa affrontare la burocrazia c è father son un padre ed un figlio decisamente sui generis ci sono marialuce e giampietro la coppia borghese moralista che si imbatte in situazioni stravaganti ci sono i due parroci alle prese con il rinnovamento della chiesa una comicità surreale che fa sorridere di se stessi metendo alla berlina tutti i tic del bel paese lo spettacolo presenterà vecchi e nuovi episodi di una serie ormai entrata nella storia della televisione italiana ad accompagnare i due attori ci sono anche gli gnomi la band che suona dal vivo le loro canzoni totalmente dissacranti non adatto ad un pubblico troppo serioso neppure a chi non si accontenta per ridere di battute tormentone a norma apre la mostra dedicata a padre saggi a trent anni dalla morte di padre annibale gabriele saggi il museo civico archeologico di norma con il patrocinio dell assessorato alla cultura inaugurano sabato tre dicembre alle 9 la mostra a 30 anni dalla scomparsa padre saggi e norba fino alle 18.30 si potrà assistere a questo evento dedicato a una delle figure storiche più importanti di norma in esposizione il materiale fotografico in gran parte inedito realizzato da padre saggi a cui il museo stesso è intitolato scatti che resteranno per molto tempo in esposizione nei quali riconoscere le vestigia dell antica città norbana oltre che le bellezze storiche e archeologiche del territorio circostante la commemorazione non si concluderà però qui sabato 17 dicembre presso la sala conferenze del museo civico di norma si terrà infatti un incontro al quale parteciperanno amici allievi e studiosi delle opere di padre saggi un ulteriore omaggio a quest uomo che tanto ha significato per la comunità se siete interessati ecco tutte le informazioni necessarie il museo si trova in via della liberazione ed è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12.30 il sabato e la domenica anche dalle 15.30 alle 18.30 per ulteriori chiarimenti potete contattare il numero 0773353806 o inviare un email all indirizzo cultura@comunedinorma.it p.b 14

[close]

p. 15

mondore@le numero 115 2 dicembre 2011 cultura visit latina un tour delle bellezze pontine di paola bernasconi iniziato mercoledì si conclude oggi la settima edizione del visit latina il press tour promosso dalla confesercenti con il contributo della camera di commercio ed il patrocinio dell agenzia nazionale del turismo dell assessorato al turismo della regione lazio e della provincia di latina l obiettivo la promozione di questa affascinante porzione del lazio meridionale in collaborazione con l associazione agroalimentare in rosa questa tre giorni ha mostrato ai professionisti della carta stampata e non le eccellenze del territorio pontino intento del visit latina ­ spiega giuseppe fiacco presidente di confesercenti latina ­ è infatti quello di valorizzare l intero entroterra con territori d eccellenza come ninfa cori gaeta itri campodimele e sperlonga invitando anche ad una destagionalizzazione del turismo finora troppo concentrato sul periodo estivo un viaggio alla scoperta di un mondo che tiene le testa alta grazie alle tante associazioni che operano sul territorio con la volontà di proporre un genere di turismo più responsabile ed attento una realtà quella del turismo enogastronomico sulla quale si vuole puntare come punto di partenza per presentare le tante bellezze locali dal punto di vista artistico culturale e storico latina e provincia si sono quindi mostrate in tutta la loro complessità fatta di paesaggi che mutano e contaminazioni inevitabili prova ne sono i piatti della cucina locale nei quali confluiscono le ricette pontine e quelle emiliane e venete portate dagli immigrati che si insediarono qui durante la bonifica ospite d eccezione il gruppo del gusto dell associazione della stampa estera in italia a cui è stato affidato un programma ricco di suggestioni alla scoperta di luoghi per lo più sconosciuti a sezze tre appuntamenti in un unico denso weekend di paola bernasconi anche questo fine settimana a sezze si trascorre il tempo tra teatro e letteratura i venerdì letterari propongono un altro appuntamento per oggi pomeriggio alle 17 sempre presso il museo archeologico nel centro storico giancarlo loffarelli e don anselmo mazzer presentano la nuova opera di giuseppe cantarano dal titolo i giorni della vita la filosofia risponde alle domande quotidiane editrice san raffaele coordinati da fausto de angelis i presenti discuteranno sul senso della filosofia e sulla sua utilità reale docente di storia della filosofia all università della calabria segretario nazionale del centro per la filosofia italiana e autore di diversi volumi il prof cantarano analizza il rapporto vita ­ morte alla luce di una filosofia che non può diventare arida analisi di se stessa le letture durante l incontro sono affidate a marina eianti chi fosse più interessato al teatro può aspettare la sera alle 21 per un nuovo spettacolo della rassegna sezze in.con.tra il teatro protagonista la compagnia setina matutateatro che presenta una nuova versione di fra mosca e berlino scaturito dal progetto materiali müller è ideato interpretato e diretto da titta ceccano e julia borretti fondatori del mat spazio teatro di via san carlo un lavoro che si avvale della collaborazione artistica di ignazio gori e che vede ai suoni laura fabriani e alle luci jessica fabrizi uno spettacolo commovente ed intenso a cui assistere seguendo un percorso proprio lasciandosi andare alle emozioni tornate indietro all ottobre del 1941 siete nella steppa russa un comandante ordina la fucilazione di un disertore restate in quell anno seguite i giochi innocenti di una bambina che tra la macerie della guerra aspetta il ritorno del padre dal fronte andate oltre verso una riflessione più profonda sulla storia quella con la esse maiuscola sull uomo quello con la u maiuscola di tutt altra trama è invece il secondo appuntamento del weekend che rientra sempre nella rassegna organizzata dal comune di sezze tu uomo questo il titolo dell opera portata sul palco dell auditorium costa dalla compagnia valdrada di roma il mondo del lavoro in tutte le sue sfaccettature surreali fatte di colloqui improponibili offerte ridicole e curricula inviati la precarietà come condizione di vità il cinismo e la burocrazia questi i temi affrontati da una satira quanto mai attuale inscenata da una compagnia che attraversa più stili senza barriere 15

[close]

Comments

no comments yet