mondorealenumero114

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero114

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno iv numero 37 25 novembre 2011 n.114 altro che tecnologia 2.0 la burocrazia italica dovrebbe essere inserita a pieno diritto tra i prodotti doc e igt che esportiamo o tentiamo di farlo se germania e francia ce lo permettono in tutto il mondo l ultimo caso di soluzione all italiana è quello che riguarda la situazione di giovanni di giorgi combattuto tra essere sindaco della sua città in difesa dei suoi elettori o consigliere regionale in difesa del suo territorio la lungaggine derivata dalla tardiva decisione sulle schede contestate dal pd ha fatto diventare tragicomica l intera faccenda le elezioni comunali si sono svolte a maggio e da allora nessuno ancora riesce a dire con certezza se il vincitore è davvero l attuale sindaco che vincolato da questa decisione che non arriva a sua volta ha tergiversato come dargli torto visto che funziona così nel decidere cosa fare da grande a rimetterci come al solito è il popolino cui non basta essere chiamato a votare in nome del diritto acquisito ma poi deve tenere anche conto di tutti i vincoli burocratici annessi i risultati ancora non applicati dei referendum insegnano e della `paraculaggine di qualcuno che su questi cavilli burocratici fonda la sua vera essenza ha scelto davvero dopo le polemiche sul doppio incarico il sindaco si è detto disponibile a rinunciare alla pisana politica sezze reginaldi lascia nuova area di capua lancia il federalismo attualita priverno macci annuncia la dismissione del servizio mense scolastiche cultura enogastronomia carpineti porta cori in trionfo al merano wine festival sermoneta cacciotti del pd chiede chiarezza alle altre opposizioni maenza lavoratori socialmente utili stabilizzati in ordine inverso sezze un fine settimana all insegna di teatro e letteratura

[close]

p. 2

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 latina di giorgi ha scelto addio alla pisana dopo mille polemiche il sindaco ha deciso di simone di giulio giovanni di giorgi ha sciolto il nodo resta alla guida della città di latina e si dimetterà dal consiglio regionale del lazio il sindaco lo ha comunicato lo scorso 22 novembre durante una conferenza stampa convocata per chiarire definitivamente una situazione che nel corso della settimana aveva addirittura fatto presagire un suo clamoroso abbandono della carica di primo cittadino del capoluogo pontino l incompatibilità sulle due cariche quella ottenuta in seno al consiglio regionale dopo la tornata elettorale della primavera del 2010 e quella di sindaco della sua città dopo le elezioni dello scorso maggio il sindaco ha detto di aver definitivamente scelto il comune di latina quindi rinuncerà allo stipendio e alla carica di consigliere regionale ora ­ ha spiegato di giorgi durante la sua c o n ferenza stampa ­ il consiglio regionale dovrà votare la mia decadenza di giorgi ha inoltre dichiarato di essersi dimesso dalla carica di presidente della commissione mobilità e trasporti della regione e di aver comunicato al presidente del consiglio regionale mario abruzzese e alla governatrice del lazio renata polverini di aver optato per la carica di sindaco di latina così come richiesto dalla normativa regionale in materia ho esercitato la mia opzione con una lettera protocollata il sindaco è poi entrato nel dettaglio spiegando che la sua scelta era chiara già al momento della sua elezione a sindaco di latina voglio lavorare per la mia città nel rispetto del mandato degli elettori insieme alla mia maggioranza vogliamo fare cose importanti per la città soddisfare le istanze dei nostri cittadini l unica cosa che finora lo aveva `costretto a non rinunciare a una delle due cariche era il ricorso del partito democratico su alcune schede contestate io la mia scelta l ho fatta ­ ha proseguito di giori ­ e ora la giustizia amministrativa farà il suo corso deciderà il consiglio regionale quando farmi decadere io intanto ho comunque rinunciato all emolumento da consigliere regionale sulla vicenda è intervenuto il capogruppo in consiglio regionale del partito democratico esterino montino che ha spiegato la regione prenda atto della scelta di giorgi ha scelto di ricoprire l incarico di sindaco di latina rinunciando alla carica di consigliere regionale e presidente di commissione finalmente vengono rispettate le leggi italiane un po di buon senso nel centrodestra non guasta in questo modo viene risolto ogni equivoco e la questione relativa alla sua incompatibilità più duro con i suoi avversari politici lo stesso di giorgi che sulla sua pagina facebook ha scritto in questi giorni non ho fatto nessuna dichiarazione alla stampa ma sui giornali ho letto tutto e il contrario di tutto demagogia a 360° pagine e parole spese a parlare di incompatibilità di doppio stipendio doppio incarico attaccamento ai soldi e alle poltrone essere attaccato alle poltrone non mi appartiene e non mi è mai appartenuto la mia storia politica parla per me ho indetto la conferenza stampa prima del consiglio regionale proprio per dare alla città un chiarimento definitivo sulla mia posizione mi sono dimesso dalla presidenza della commissione mobilità e ho rinunciato allo stipendio regionale e al di là di quello che deciderà il consiglio io farò quello che ho sempre deciso di fare il sindaco della mia città l opposizione che si concentra solo sull incompatibilità senza pensare alle cose concrete non fa vera opposizione cavalca l onda più facile per strumentalizzare l attenzione e finire sui giornali omettendo anche la loro realtà interna come il doppio incarico dell onorevole moscardelli che ricopre la carica di consigliere comunale e regionale percependo anche due stipendi io ho prima di tutto un gruppo umano e una maggioranza politica che mi sostiene con la voglia forte di lasciare tra cinque anni finalmente un segno positivo in questa città e solo il tempo ci saprà dire se avremo fatto bene il resto come si dice sono solo chiacchiere 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 latina al suo posto in regione andrebbe lillia d ottavi la prima dei non eletti nel pdl nella tornata elettorale del 2010 di simone di giulio tutto risolto nemmeno per idea proprio sul fotofinish arriva la `zampata della maggioranza che tiene ancora aperta la questione nel consiglio che avrebbe dovuto ratificare il dopo di giorgi alla pisana e l entrata di lillia d ottavi secondo dei non eletti nel popolo della libertà nella tornata elettorale del 2010 i partiti di maggioranza pdl udc e lista polverini regalano un altro appiglio al sindaco di latina attraverso la presentazione di una pregiudiziale di non passaggio al voto che di fatto congela la situazione fino al prossimo 11 gennaio 2012 i più maligni hanno subito pensato ad un stand-by utile ad attendere l esito del ricorso presentato dal partito democratico su alcune schede contestate nelle elezioni di latina che potrebbe costare la poltrona di primo cittadino allo stesso di giorgi in tal caso il sindaco si ritroverebbe con un paracadute non indifferente e restare sui banchi della pisana intanto restano effettive le dimissioni dalle commissioni di cui fa parte la commissione mobilità di cui è presidente e le commissioni vigilanza sul pluralismo dell informazione bilancio programmazione economico-finanziaria e partecipazione urbanistica e commissione speciale federalismo fiscale e roma capitale di cui è membro e la rinuncia ai conseguenti emolumenti insomma un tira e molla infinito che potrebbe addirittura avere strascichi dal capoluogo si mormora di una voluta forzatura del popolo della libertà nei confronti di di giorgi per dimettersi da consigliere regionale l imbarazzo dimostrato dal primo cittadino di latina evidenzia due fattori il primo è la preoccupazione legittima per il ricorso del partito democratico che potrebbe costargli la poltrona di sindaco il secondo amplificato dalle voci di corridoio delle scorse settimane palesa una scarsa fiducia di giovanni di giorgi nella sua maggioranza consiliare nel capoluogo la questione aperta con città nuove la posizione dell udc il cambio repentino dopo soli 4 mesi della sua giunta chiari segnali che il cammino del sindaco di latina è stato e presumibilmente sarà ancora pieno di ostacoli che questa situazione ha ulteriormente evidenziato 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 latina approvata la delibera sul piano casa lo ha comunicato l assessore all urbanistica giuseppe di rubbo di simone di giulio il consiglio comunale di latina ha approvato la delibdi marco martelletta era relativa all applicazione del piano casa regionale un orientamento per applicare al meglio gli strumenti previsti dal piano tra i quali la riduzione del 30 degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria per gli interventi di ampliamento degli edifici esistenti qualora afferiscono alla prima casa e per interventi di demolizione saranno individuati inoltre gli edifici che per ragione di particolari qualità di carattere storico artistici urbanistico ed architettonico saranno meritevoli di tutela all interno della variante urbanistica di attuazione del piano regolatore già individuati con una delibera del 1997 la delibera ­ ha affermato l assessore all urbanistica giuseppe di rubbo ­ rappresenta una prima fase necessaria per dare certezze ai cittadini e trasmettere un chiaro segnale politico che va nella direzione dell apertura alla libertà di iniziativa per imprese e cittadini aspetti necessari per il rilancio economico della città la finalità della legge è quella di contrastare la crisi economica favorire l adeguamento del patrimonio edilizio esistente migliorare la qualità architettonica e la sostenibilità energetico-ambientale del patrimonio immobiliare e l amministrazione intende perseguire tali obiettivi si è dato inoltre mandato agli uffici di predisporre gli atti necessari per avviare una seconda fase di disciplina del piano casa relativamente ad interventi di più ampio interesse generale tra cui recupero dei nuclei abusivi realizzazione di nuove aree da destinare ad edilizia residenziale pubblica interventi di riqualificazione urbana tali interventi dovranno essere integrati con un programma più ampio di sviluppo della città ma il segnale importante che vogliamo dare è che l ente tende a favorire l applicazione del piano casa senza porre ulteriore vincoli rispetto a quelli esistenti un milione di euro per i consumatori l iniziativa della regione arrivano buone notizie dalla regione lazio per i consumatori un milione e cinquantamila euro in arrivo per la tutela dei consumatori per l anno 2011 di cui 450mila attraverso un bando riservato alle associazioni iscritte al cruc il comitato regionale degli utenti e dei consumatori e i restanti 600mila per mezzo di attività dirette dell assessorato lo ha comunicato l assessore regionale alla tutela dei consumatori teodoro buontempo che nei giorni scorsi ha illustrato il programma per il 2011 nella commissione competente del consiglio regionale del lazio presieduta da stefano galetto il primo intervento riguarda progetti presentati dalle associazioni iscritte al cruc concernenti l informazione la consulenza e l educazione dei consumatori su temi quali il gioco d azzardo la tutela del risparmio l accesso al credito la corretta alimentazione le tariffe del servizio idrico il trasporto pubblico e il commercio i soggetti attuatori avranno a disposizione 30 giorni a partire dal 7 novembre per presentare i relativi progetti buontempo ha annunciato di aver presentato una modifica alla legge regionale che attualmente esclude dai contributi le associazioni nate negli ultimi due anni così da ridurre tale termine a un solo anno il secondo intervento riguarda invece 600mila euro che l assessorato ha stanziato per finanziare iniziative dirette che sono state intraprese o decise nel 2010 tra queste vanno sottolineate il portale del consumatore 70 sportelli distribuiti su tutto il lazio un contact center regionale una guida del consumatore campagne informative alcolismo gioco compulsivo cattiva alimentazione un opuscolo sull uso consapevole delle risorse idriche borse di studio per tesi di laurea sul consumerismo il rinnovo del programma `yes project dedicato ai ragazzi e quello della collaborazione con il cnr per l osservatorio sulla qualità dei servizi regionali 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 sezze reginaldi lascia nuova area sempre più probabile il passaggio all api di simone di giulio e nota la mia appartenenza e provenienza storica ma purtroppo nonostante tutto il mio impegno e buona volontà ancora oggi non mi sento soddisfatto dopo la decisione di claudio fazzone di sospendermi dal partito di forza italia e dopo la sua decisione di affidare la segreteria del pdl a chi non si è mai misurato per essere eletto ma anzi l ha avversata mi ero illuso che aderendo al progetto nuova area vi fosse la possibilità di avere giustizia e riconoscimento tutto questo non è avvenuto parole di roberto reginaldi che in una nota indirizzata al coordinatore provinciale mauro sasso ha reso ufficiale l addio al gruppo di nuova area il movimento altro non è che un appendice organica al pdl con tutte le negatività che come inizialmente condiviso oggi sono inaccettabili dopo tre anni di dura lotta intestina per far valere i miei diritti di unico eletto di forza italia e di far valere il concetto della meritocrazia è venuto meno sono stanco e deluso ad oggi il centrodestra setino prosegue reginaldi occupa le pagine dei quotidiani solo per vicende che non appartengono alla vita amministrativa e di conseguenza alla difesa del cittadino ciononostante gli organi provinciali non prendono iniziative eclatanti ma sono chiusi in un mutismo completo nel chiaro segno di un menefreghismo più assoluto delle sorti di un paese il mio paese È giunto il tempo che io prenda decisioni importanti proprio per poter continuare il mio percorso che in questi anni mi ha distinto tra tutti le recenti vicende politiche e amministrative mi hanno indotto a rivedere le mie posizioni alla luce di un nuovo progetto politico più rispondente a quelli che sono da sempre i miei principi di riferimento servire e rappresentare il cittadino non è portando avanti un opposizione ostruzionista e distruttiva che si costruisce il futuro migliore della nostra comunità ho individuato invece nella amministrazione guidata dal sindaco in carica pur con alcuni elementi di criticità una sensibilità particolare verso le tematiche portate avanti dal sottoscritto nell interesse della cittadinanza ed una propensione comunque al rispetto di una identità politica pur differente che mi sento di rappresentare costruttivamente porte aperte quindi al passaggio nell api che permetterebbe a reginaldi un sostegno completo alla prossima coalizione che si schiererà in appoggio a campoli nella prossima tornata elettorale invertire la rotta paolo di capua lancia la sua proposta per il futuro federalismo municipale con vincolo di coalizione di simone di giulio la prossima primavera saremo nuovamente chiamati a votare per eleggere la futura nuova amministrazione di questo comune il nuovo governo della città siamo tutti convinti non potrà essere una riproposizione del vecchio dell attuale e questo il pensiero di paolo di capua che in una nota analizza la situazione politica setina e lancia una proposta alternativa questo governo eletto da 10 liste diverse non ha nulla più di quelli originali se si eccettua la componente pd il resto il resto ha cambiato casacca ha ricambiato maglia si è spostato ora a sinistra ora a destra ora al centro occupando di volta in volta posizioni diverse che poco o nulla hanno di politico e molto di arrivismi personali di tornaconto d improvvisazione di egoismi e di trasformismo questa prosegue di capua è la composizione del consiglio comunale attuale avventurieri ripescaggi e passi di danza mentre la discussione sui problemi veri e seri latitava al di là di due o tre consiglieri di maggioranza e di un paio di consiglieri di opposizione siamo anche noi indignati e intendiamo rivolgere ai nostri concittadini un appello alla sveglia per invertire la rotta un appello affinché ci riappropriamo dei nostri diritti per pretendere un governo locale serio competente presente preparato efficiente la soluzione proviamo a dar vita ad un federalismo municipale ad una coalizione d individui e di forze che lotti in quanto si riconoscono in una sezze futura piattaforma democratica federata costruita insieme ma con vincolo di coalizione perché senza vincolo saremo nuovamente costretti ad assistere a spettacoli che di decenza politica non hanno neppure la parvenza o una lontana somiglianza nessuna pregiudiziale nei confronti di nessuno 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 sezze vogliamo una leale concorrenza un comitato per combattere estetiste e parrucchieri abusivi di paola bernasconi un comitato di ventitré attività tra estetiste e acconciatori di sezze e sezze scalo si è formato per combattere la piaga dell abusivismo abbiamo incontrato gli esponenti ecco quello che ci hanno raccontato che cos è e quando è nato questo comitato il comitato è nato nella primavera di quest anno da una necessità combattere chi esercita la professione di estetiste e acconciatori in maniera abusiva frutto dei primi incontri è stata l iniziativa attuata in accordo con l amministrazione che si è subito dimostrata disponibile si tratta del rimborso del 50 da parte del comune a quei cittadini che dal 12 al 22 luglio hanno usufruito dei servizi presso le nostre attività questo non è però bastato e oppressi dall avanzare dell abusivismo il 3 novembre abbiamo deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione che inviti la cittadinanza a riflettere vedremo che risultati darà e poi decideremo il da farsi e in comune accordo di attuare provvedimenti risolutori qual è il messaggio che volete diffondere chi esercita la professione di estetista e acconciatore abusivamente provoca danni molteplici che colpiscono la nostra categoria ma anche l intera cittadinanza in un momento di crisi come questo ognuno deve dimostrare una responsabilità civile coloro che non pagano le tasse per il lavoro svolto creano un danno economico generalizzato che va combattuto bisogna svegliare la coscienza comune e noi siamo molto agguerriti il messaggio che vogliamo arrivi è diretto a chi esercita abusivamente ma anche a chi usufruisce di questi servizi ai primi chiediamo una concorrenza leale invitandoli a regolarizzare la loro posizione crediamo che il lavoro sia un diritto ma solo se se giocato ad armi pari invitiamo altresì i secondi a non assecondare questo malcostume in nome di una qualità professionale che non può essere svenduta come si è arrivati a questa situazione una parte della colpa va alle scuole che sul mercato immettono continuamente estetiste e parrucchieri senza una reale formazione e poi c è la crisi economica alla quale molti reagiscono cercando quello che alla fine è solo un falso risparmio pagare qualche euro in meno porta anche ad un servizio più scadente in termini di prodotti igiene e sicurezza problema comune a tutte le imprese di artigianato che hanno un mercato irregolare parallelo noi vogliamo tutelare i nostri diritti non possiamo accettare che ciò che noi abbiamo investito dal punto di vista economico e lavorativo venga poi sfruttato da altri bisogna interrompere questo circolo vizioso per la nostra categoria professionale ma fondamentalmente in tutti gli ambiti come pensate reagirà la cittadinanza alla vostra campagna speriamo che cambi qualcosa altrimenti noi andremo avanti trovando altre soluzioni È giusto che la gente sappia che sono circa venti anni che a sezze non viene richiesta una licenza per aprire un negozio da acconciatore e già questo è un forte 6 indice di abusivismo noi vogliamo e dobbiamo difendere la nostra categoria professionale in nome di una qualità che altrimenti andrebbe persa chi esercita abusivamente lo fa senza rispettare alcune norme fondamentali svilendo la nostra professionalità supponiamo che siano più degli esercizi regolari e vogliamo dar loro la possibilità di regolarizzarsi sono piccole gocce che fanno il mare e noi molto umilmente ma uniti nell intento abbiamo la reale intenzione di combattere questa illegalità direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 23 novembre 2011

[close]

p. 7

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 sermoneta la giovannoli chiede chiarimenti sull acqua di domiziana tosatti il sindaco giuseppina giovannoli insieme alla maggioranza dell ato4 che ha votato quasi all unanimità senza voti contrari e con sole due astensioni ha `preso atto per ora solo dell esito del referendum sull acqua senza decidere su alcun aumento della tariffa posizione questa dovuta alla mancanza ancora di determinazioni nazionali per far fronte all applicazione del quesito referendario nell ultima conferenza dei sindaci giuseppina giovannoli così come verbalizzato e messo agli atti ha chiesto di adeguare la tariffa decurtando il 7 di remunerazione del capitale investito `nel rispetto della volontà popolare la risposta ha dichiarato il primo cittadino da parte del presidente cusani è stata che mancano le determinazioni nazionali nel merito l art 154 oggetto del referendum ­ ha spiegato il sindaco riportando le motivazioni di armando cusani è stato abrogato soltanto nella parte in cui prevedeva che in tariffa potesse essere ribaltata l adeguata remunerazione del capitale investito la parte restante della norma tuttora vigente prevede espressamente che attraverso la tariffa sia assicurata la piena copertura dei costi in caso contrario si sarebbe contravvenuto alla stessa legge e alle norme comunitarie nessuno ad oggi ha dato seguito all esito del referendum in attesa che l agenzia nazionale per le risorse idriche organo deputato alla composizione della tariffa stabilisca il nuovo metodo tariffario alla luce del referendum non una scelta politica dunque quella adottata in seno alla conferenza dei sindaci ma `basata su un dato di fatto come sindaco di sermoneta ha garantito la giovannoli continuerò a rimanere vigile affinché acqualatina prosegua nel suo piano di investimenti e non appena arriveranno i chiarimenti richiesti riporti all attenzione della conferenza dei sindaci il delicato argomento dell applicazione del risultato referendario non rimane che auspicare un tempestivo intervento del legislatore ­ ha terminato ­ che riporti chiarezza in un settore così profondamente connesso ai bisogni fondamentali della collettività nel pieno rispetto della volontà popolare ecco il progetto sperimentale per il pulmino disabili di domiziana tosatti sarà un opportunità importante a disposizione delle fasce sociali deboli fortemente voluta dall amministrazione comunale guidata da giuseppina giovannoli si tratta di un pulmino attrezzato messo a disposizione delle persone svantaggiate e che hanno bisogno di essere accompagnate presso centri di cura o riabilitazione verrà avviato nei prossimi giorni in forma sperimentale il trasporto gratuito riservato a persone in condizione di fragilità sociale il progetto è realizzato dall assessorato comunale ai servizi sociali in collaborazione con la società mobility life guarantee che h amesso a disposizione del comune in comodato d uso gratuito un mezzo attrezzato con dispositivi per favorire la salita e la discesa delle persone disabili anziane o con difficoltà la possibilità di realizzare il progetto è data dalla collaborazione di numerosi sponsor locali che vi hanno aderito una risposta concreta e fattiva di questa amministrazione comunale ai bisogni concreti della popolazione stiamo continuando a fornire alti standard di servizi a domanda individuale garantendo la copertura economica di tutti i servizi alla persona destinati a minori anziani disabili studenti famiglie in difficoltà una attenzione a 360 gradi ­ hanno dichiarato il sindaco giuseppina giovannoli e l assessore al ramo alberto battisti ­ a dimostrazione di un lavoro proficuo portato avanti da questa amministrazione comunale per tutta la cittadinanza ora con questo nuovo mezzo si garantirà ai cittadini la mobilità togliendoli dall isolamento ed agevolandoli nelle cure mediche il trasporto di pubblica utilità è riservato a persone sul territorio del distretto sanitario di latina si tratta di un servizio di accompagnamento gratuito riservato a minori adulti anziani con handicap uguale o superiore al 74 per l accompagnamento presso centri di cura o riabilitazione soggetti ultrasessantacinquenni soli o conviventi con il solo coniuge impossibilitati a condurre un autoveicolo e privi di rete familiare per accompagnamento presso strutture ospedaliere o presso strutture a carattere assistenziale e riabilitativo i trasporti saranno fatti unicamente nell ambito del territorio provinciale ad occuparsi del trasporto saranno i volontari dell associazione nazionale carabinieri di sermoneta mentre l accesso al servizio è riservato ai cittadini residenti nel comune di sermoneta e la domanda va presentata con almeno 7 giorni di anticipo presso gli uffici del segretariato sociale del comune nelle sedi del centro storico di pontenuovo e di monticchio i moduli possono essere ritirati nelle stesse sedi o scaricate dal sito internet www.comunedisermoneta.it 7 di marco martelletta

[close]

p. 8

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 sermoneta il pd chiede chiarezza tra le opposizioni di domiziana tosatti il partito democratico ribadisce il giudizio negativo sull attuale amministrazione comunale e allo stesso modo la segreteria ci tiene ad evidenziare come le polemiche all interno della minoranza non siano né utili né auspicabili e finiscano per favorire il chiaro intento della maggioranza consiliare ossia non permettere il confronto sulle questioni fondamentali che riguardano la vita pubblica e la gestione del territorio a prendere posizione è claudio cacciotti segretario comunale del pd e lo fa in merito alle polemiche ed alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dai consiglieri comunali di uniti per sermoneta iscritti al partito democratico circa l inutilità delle commissioni consiliari comunali che verrebbero convocate sempre più raramente e per le quali hanno chiesto di poter cambiare la nomina dei componenti di opposizione il pd a sermoneta come in provincia e nel lazio è impegnato a costruire una iniziativa unitaria una alternativa alla attuale amministrazione comunale per raggiungere questo obiettivo ha avuto e avrà contatti promuoverà iniziative con le forze politiche che fanno riferimento al centrosinistra e alla società civile l auspicio è che all interno della minoranza si passi al più presto dalla polemica ad un azione programmatica congiunta che porti alla richiesta della convocazione di più consigli comunali proprio sulle tematiche di maggiore interesse pubblico quello negativo sull operato dell attuale maggioranza ha specificato cacciotti non è un giudizio basato su preconcetti ma su dati di fatto più volte evidenziati come l aumento delle tariffe il ricorso all autovelox per pareggiare il bilancio opere pubbliche non realizzate o bloccate come nel caso del parcheggio stazione ferroviaria-carrara l ultimazione di palazzo scatafassi il parcheggio nell area fieristica di piedimonti le incertezze nel mondo della scuola l assenza di una programmazione capace di affrontare la grave crisi del settore economico proprio per questo è bene che la minoranza si renda conto di essere accomunata da tali temi e non divisa avendo sempre assunto posizioni unitarie allo stesso modo è vero ha osservato cacciotti che la separazione del 2009 è avvenuta in modo unilaterale senza il coinvolgimento né della segreteria del pd né degli altri partiti che sostenevano la lista per quanto riguarda invece le prospettive per il 2014 le decisioni dei consiglieri di uniti per sermoneta che possono di certo dichiarare di volersi candidare alla guida del paese andranno in ogni caso concordate con il partito e al momento restano iniziative personali nasce lo sportello per gli immigrati nasce nel comune di sermoneta uno sportello rivolto agli immigrati per facilitare ed agevolare la loro integrazione nella comunità e venire incontro alle loro esigenze la decisione dell amministrazione comunale di sermoneta di istituire gli sportelli informativi attraverso la collaborazione dell anfe associazione nazionale famiglie emigrate è stata presa insieme ai comuni di latina pontinia e norma lo sportello informativo sull immigrazione è un servizio gratuito gli obiettivi sono quelli di offrire informazione ai cittadini immigrati presenti in città ed attivare interventi di mediazione tra gli immigrati adulti famiglie minori e istituzioni locali a sermoneta comunitari ed extracomunitari rappresentano il 4 della popolazione residente È necessario dunque promuovere politiche sociali attive che possano essere rispondenti ai bisogni dei non italiani anche attraverso l impiego di mediatori culturali lo sportello fornisce informazioni supporto e consulenza su attestati di soggiorno ricongiungimenti familiari riconoscimento o riconversione dei titoli di studio collaborazione con enti istituzioni ed associazioni del territorio assistenza sanitaria ed iscrizione al servizio sanitario nazionale ac8 cesso ai servizi sociali iscrizione all anagrafe ed allo stato civile fruizione dei servizi offerti la sede dello sportello immigrati è aperto ogni mercoledì dalle 9 alle 13 presso il centro civico di pontenuovo in via dell irto snc per ogni ulteriore informazione si può contattare il numero 0773319858 mondore@le a colori online onirikaedizioni.it se hai uno smartphone o un iphone usa il codice qr qui accanto per il link del sito e poi scarica il pdf full color oppure consulta l edizione sfogliabile

[close]

p. 9

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 norma una fiaccolata contro la violenza sulle donne di domiziana tosatti stando ai dati divulgati dall istat in italia quasi una donna su tre tra i 16 e i 70 anni è stata almeno una volta vittima di violenza o maltrattamenti sono sei milioni 743 mila le donne che hanno subito nel corso della propria vita violenza fisica o sessuale tre milioni di donne hanno subito aggressioni durante una relazione o dopo averla troncata quasi mezzo milione nei 12 mesi precedenti all intervista proprio ai danni di mogli e fidanzate i reati gravi 8 donne su 10 malmenate ustionate o minacciate con armi hanno subito le aggressioni in casa un milione di donne hanno subito uno stupro o un tentato stupro ed è altissima del 52 la percentuale di donne che hanno subito in silenzio senza il coraggio di denunciare ed è per accendere la luce e non far passare sotto silenzio una situazione tanto grave che dal 1999 le nazioni unite hanno istituito la giornata internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre ogni 25 novembre il fine è quello di sensibilizzare i governi le istituzioni la società civile ed i mezzi di comunicazione per il sesto anno consecutivo anche l amministrazione comunale di norma e in particolare l assessore delegato alle pari opportunità nadia dell omo ha proposto una fiaccolata contro la violenza sulle donne l iniziativa si è svolta domenica 20 novembre con una messa in suffragio di tutte le donne vittime di violenza presso la chiesa santissima annunziata al termine della messa il corteo che con delle candele accese ha raggiunto piazza roma sempre la chiesa della santissima annunziata si è tenuto il concerto dell associazione kammer musik la cooperativa ninfea alla festa del vino hanno partecipato anche i bambini del centro ludico ricreativo le piccole orme gestito dalla cooperativa sociale ninfea alla festa del vino novello organizzata negli scorsi giorni in località monticchio grande l entusiasmo dimostrato dai ragazzi che oltre a partecipare alla giornata della festa hanno preso parte nelle settimane precedenti alla preparazione dell evento grazie all aiuto di alcuni genitori esperti i bambini hanno avuto l opportunità di preparare il vino novello all interno del centro nel corso della festa i ragazzi e gli operatori del centro hanno realizzato un laboratorio di cucina dove hanno preparato le ciambelline al vino utilizzando il vino realizzato proprio da loro durante il pomeriggio si è svolta una caccia al tesoro e la cooperativa ha allestito uno stand dove i bambini hanno potuto esibire i lavoro da loro svolti al fine di raccogliere fondi per la realizzazione del progetto `un amico in più che il centro porta avanti ormai da alcuni mesi e che prevede l adozione di un bambino a distanza soddisfazione per la partecipazione alla festa è stata espressa anche dal delegato comunale alle attività ricreative e tempo libero mauro battisti che ha consegnato da parte dell intera amministrazione un attestato di partecipazione ai bambini d.t 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 priverno dismesso il servizio mensa lo ha annunciato macci in consiglio di mario giorgi nell ultimo consiglio comunale la maggioranza del sindaco umberto macci ha deciso il servizio mensa gestito dalla multiservizi sarà affidato ad un soggetto privato sulla questione è tornata elvira picozza consigliere comunale del pd che unitamente al suo partito ha avversato ­ a quanto pare però senza successo ­ questa decisione non sono state sufficienti le occasioni di confronto nelle numerose riunioni della commissione bilancio convocate nell arco di un anno né le trattative con le forze sociali né un incontro a latina con l assessore provinciale allo sviluppo silvio d arco ­ sottolinea picozza a far recedere la giunta macci dalla decisione di dismettere il servizio mensa attualmente gestito dalla società multiservizi lepini per affidarlo ad un soggetto privato eppure a suo avviso l amministrazione comunale privernate sa bene di apprestarsi a fare una scelta impopolare e sbagliata ma potendo decidere con i numeri della propria maggioranza si è assunta la totale responsabilità riproponendo nell ultimo consiglio comunale l affidamento del servizio mensa a terzi il pd come detto non è assolutamente d accordo con una decisione del genere e in quella sede ha ribadito il proprio no alla privatizzazione di quel servizio ritenendo ingiustificati i motivi alla base della scelta picozza ha poi spiegato il perché della contrarietà del suo partito alla decisione assunta dalla giunta macci innanzitutto ha affermato l affidamento ad un soggetto privato il quale oltre a non rimetterci vorrà anche guadagnarci comporterebbe sicuramente un aumento delle tariffe e contemporaneamente un abbassamento dei livelli di qualità dello stesso servizio due le diseconomie del servizio riconducibili ad un numero eccessivo di addetti potrebbero essere eliminate riorganizzando il servizio mensa ad esempio attraverso la distribuzione dei cibi già sporzionati in contenitori sigillati riducendo in tal modo il numero degli operatori necessari tre l acquisto delle derrate che oggi è affidato a terzi con costi aggiuntivi potrebbe essere gestito direttamente dalla multiservizi quattro il personale in esubero potrebbe essere ricollocato in altri servizi economicamente rilevanti come la gestione dei parchimetri che a contratto scaduto è stata invece affidata ad un nuovo gestore esterno come pure la gestione del nuovo nido comunale infine la scelta di dismettere il servizio mensa è in contrasto con la volontà popolare scaturita dal referendum sulla liberalizzazione/privatizzazione dei servizi pubblici che con l abolizione dell art 23 bis del decreto 112/2008 ha affermato il superamento del divieto esplicito per gli enti locali di affidare le gestioni a proprie aziende in house senza alcuna gara ma evidentemente la maggioranza è di tutt altro avviso eppure secondo il consigliere comunale del pd anziché ripetere ossessivamente che non esiste altra scelta se non la dismissione del servizio mensa la giunta macci avrebbe potuto impiegare le proprie energie per ridurre le criticità emerse sapendo bene che oltre all aspetto economico vista la tipologia del servizio mensa un ente pubblico quale è il comune 10 dovrebbe considerarne la forte valenza educativo/formativa e socio-anitaria legata ai più sani principi nutrizionali e attenta agli stili alimentari soprattutto delle giovani generazioni purtroppo però a nulla sono valse le dichiarazioni di sindacati forze politiche e dell assessore provinciale d arco che pure ­ stando a quanto riferito da elvira picozza ­ avrebbe sollecitato i rappresentanti della giunta macci a regolarizzare i pagamenti degli stipendi bloccati alla mensilità di giugno ricordando che forse sarebbe stato più utile un cambio di prospettiva e considerare la multiservizi come una risorsa piuttosto che come un fardello di cui liberarsi passando la decisione della maggioranza di dismettere il servizio mensa affidandolo ad un soggetto privato ­ ha sottolineato il consigliere di opposizione a pagare le conseguenze dell improvvida scelta saranno i lavoratori della multiservizi per i quali sarà sempre più problematico ricevere puntualmente lo stipendio e in particolare i lavoratori addetti alla mensa per i quali con la privatizzazione del servizio inizierà un periodo di incertezza e di precarietà ma c è anche la concreta possibilità che qualche conseguenza ricada anche sui cittadini che rischiano di ritrovarsi un servizio più costoso e qualitativamente peggiore

[close]

p. 11

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 priverno una proposta di piano casa l idea è di fabio martellucci di mario giorgi fabio martellucci nella sua veste di consigliere comunale di opposizione lancia una proposta per cercare di rilanciare l attività edilizia nel territorio di priverno e lo fa soffermandosi sul cosiddetto piano casa approvato qualche mese fa ­ precisamente il 13 di agosto dalla giunta regionale del lazio quel provvedimento ­ afferma è nato per corrispondere da un lato all esigenza di rilanciare il mercato dell edilizia dall altro per dare una risposta concreta al bisogno abitativo delle famiglie e innegabile infatti che il settore delle costruzioni che comprende il comparto dell edilizia e quello dell impiantistica è tra quelli maggiormente in crisi e il piano casa ­ a suo dire potrebbe rappresentare uno strumento capace di rimettere in moto il mercato della ristrutturazione edilizia e quindi circuitare nel sistema economico locale importanti risorse economiche un opportunità questa ­ sottolinea martellucci che anche nella nostra comunità locale dove il mercato dell edilizia da sempre rappresenta un segmento strategico di produzione ed occupazione non dobbiamo sottovalutare ed anzi favorire sostenendola con ogni mezzo e strumento utile di qui un preciso suggerimento al riguardo ­ dichiara il dipartimento comunale tecnico/urbanistico potrebbe mettere a disposizione dell utenza materiale informativo ed esplicativo di tutte le opportunità che il piano casa offre al cittadino ampliamento edifici residenziali e non sostituzione edilizia con bonus volumetrici recupero a fini residenziali di volumi accessori e pertinenziali ecc ed individuare giorni di ricevimento al pubblico per chi intenda avere chiarimenti ed approfondimenti anche perché per i cittadini che intendano avvalersi della possi bilità di ampliamento degli edifici a destinazione residenziale e di quelli a destinazione non residenziale il comune ha la facoltà di ridurre fino ad un massimo del 30 il contributo dovuto per gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria in un momento di recessione economica martellucci auspica che l amministrazione comunale intenda aderire a tale facoltà prevista dalla legge per rendere ancora più appetibile per i cittadini le opportunità offerte infine ­ conclude l esponente del pdl sarebbe utile che la commissione urbanistica facesse alcuni approfondimenti al fine di verificare se in funzione della programmazione dell ente vi siano ambiti del proprio strumento urbanistico ove limitare o escludere l applicabilità del piano casa stesso la regione finanzia roccagorga nuove case popolari di luca morazzano c è pure roccagorga nella lista dei comuni emanata dalla regione che saranno coinvolti dal finanziamento per la realizzazione di case popolari nei giorni scorsi infatti la giunta del lazio ha dato il via libera alla realizzazione di 160 alloggi di edilizia residenziale pubblica in provincia di latina la giunta polverini ha approvato due delibere che prevedono la conferma del finanziamento di 3 milioni 377mila euro per realizzare 42 alloggi ater nel comune di cisterna di latina e la riconferma del programma di edificazione dell ater nei comuni di aprilia 48 alloggi cori 15 gaeta 7 itri 15 pontinia 24 e roccagorga 9 per un importo complessivo di 11 milioni e 700mila euro nella provincia di latina gli strascichi pesanti della crisi stanno portandosi dietro l aumento del numero di sfratti i dati relativi all ultimo anno pubblicati dal ministero dell interno dopo le richieste insistenti dell unione inquilini sono impressionanti a latina l impennata è stata dell 11 1 «si tratta ­ ha sottolineato l assessore regionale alle politiche per la casa teodoro buontempo ­ di un passaggio decisivo per dare una risposta concreta all emergenza abitativa in provincia di latina guardando alle fasce più deboli della popolazione la regione garantirà oltre 15 milioni di euro e questo è uno sforzo davvero straordinario soprattutto in un momento tanto delicato dal punto di vista economico nel programma messo a punto dall ater di latina ci sono comuni importanti che da tempo chiedevano interventi sul fronte della casa con queste due delibere ­ prosegue buontempo avviamo un percorso che ha inoltre una precisa data di partenza entro tredici mesi infatti dovranno iniziare i lavori altrimenti i fondi impegnati torneranno nella disponibilità della regione» 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 pontinia spese pazze le proposte di libralato e sperlonga di roberto tartaglia le dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dall assessore al bilancio alfonso donnarumma hanno lasciato il segno donnarumma ha dichiarato che d ora in avanti occorrerà tirare la cinghia e prestare un attenzione particolare al risparmio c è crisi e in aggiunta il governo non ha rilasciato il prestito da 500mila euro promesso a favore del comune in merito si sono espressi sia l assessore alla cultura patrizia sperlonga sia giorgio libralato la sperlonga d altro canto è stata chiamata direttamente in causa da donnarumma a seguito delle dichiarazioni che riguardano il taglio dei finanziamenti alle associazioni l assessore ribadisce che l idea del comune è quella di dare contributi in cambio di servizi specializzati in fondo il comune oggi come oggi non può assumere figure come il direttore artistico del teatro o personale addetto al museo di piazza kennedy che aprirà il prossimo 18 dicembre ecco allora che subentrano le associazioni a copertura di questi ruoli non è stato altrettanto conciliante libralato però che tra frecciatine e consigli pratici ha detto la sua su come risparmiare ha esordito asserendo che gli amministratori hanno più volte annunciato iniziative e progetti mai attuati in tal senso si parte come ovvio dall ambiente e libralato consiglia energia naturale e rinnovabile sugli edifici pubblici ma anche l implementazione della raccolta differenziata grazie alla quale asserisce oltre al contributo ambientale di cui non sembra importare nulla alla classe dirigente si ottengono risparmi economici di diverse centinaia di migliaia di euro l anno ma libralato non disdegna neppure l utilizzo dei mezzi informatici per l abbattimento dei costi quegli stessi strumenti che fino ad oggi sembrano venire snobbati dalla pubblica amministrazione italiana nello specifico prende in esame l utilizzo della posta elettronica e l esempio che rende merita di essere riportato per intero mi è stata invi ata una comunicazione timbrata il 28.10.11 tramite poste italiane per l evento delle forze armate del 3.11.11 che mi è stata recapitata il 17.11.11 20 giorni solari dalla spedizione 14 giorni dopo l evento che viene tassata 0,60 oltre ai costi di carta e busta diciamo un costo di altri 0,10 totale un costo di 0,70 per circa 60 associazioni fa un costo di circa 42 che moltiplicato per esempio per 12 eventi annuali dà un costo di circa 504 l anno che potevano essere risparmiati se anziché un servizio inutile di poste italiane se la posta arriva dopo l evento è uno spreco inviarla il comune di pontinia usasse la posta elettronica cos altro aggiungere la de barberi adesso parla spontaneamente di roberto tartaglia dal cuore recidendo l aorta la ragazza che ha scelto il rito abbreviato condizionato ha dichiarato di non avere avuto alcuna intenzione di uccidere il ragazzo la lite a detta di lei è scaturita a causa di problemi interni alla coppia immediatamente dopo l aggressione si era parlato di forte gelosia legata ad alcune foto pubblicate dai due giovani su facebook in principio la de barberi aveva detto d essersi difesa dalle aggressioni per gelosia del ragazzo ma toppetta una volta svegliatosi dal coma aveva fornito la sua versione un aggressione spontanea di lei nei suoi confronti nata dalla gelosia scatenata dalla presenza di una ragazza nella serata appena trascorsa con gli amici la 23enne romana assistita dall avvocato giorgio basei ha rilasciato dichiarazioni spontanee al gup del tribunale di latina matilde campoli fornendo così la sua versione dei fatti l udienza dunque è stata fissata al prossimo 31 gennaio per la discussione del tutto marzia de barberi che a gennaio ha accoltellato il suo ex ragazzo luca toppetta in un appartamento di viale petrarca a pontinia si è detta dispiaciuta per quanto accaduto la de barberi fortunatamente non era riuscita a uccidere il suo compagno anche se il colpo inferto era stato talmente violento da costringerlo a un lungo ricovero ospedaliero e da spezzare la lama del coltello nel petto del giovane a pochi millimetri 12

[close]

p. 13

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 maenza stabilizzati 2 lsu ma in che modo di luca morazzano come in altri comuni anche a maenza in recepimento della legge regionale in merito si sta provvedendo alla regolarizzazione della situazione dei lavoratori socialmente utili lsu proprio in questa ottica è provvedimento dei giorni scorsi la stabilizzazione di due unità lavorative nell organico della pianta comunale dalla delibera di giunta numero 136 infatti si apprende che in data 7.11.2011 si è riunita la commissione esaminatrice composta dal segretario comunale franca sparagna la responsabile dell area amministrativa fermina anelli e l agente istruttore di polizia municipale giovanna cappucci che ha provveduto alla stabilizzazione di lidia de nardis entrata nel progetto comunale l.s.u con decorrenza 26.07.2010 e adele baccari entrata nel progetto comunale l.s.u con decorrenza 02.01.2003 dalal stessa delibera si evince chiaro l indirizzo dell ente che già da d.g.c n.174 datata 30.12.2010 aveva annunciato la stabilizzazione di n.2 unità lavorative l.s.u del progetto comunale cat.b nell area amministrativa a tempo indeterminato e parziale previa sottoscrizione di un protocollo d intesa con la regione lazio ai sensi della l.r n.21 del 22.07.2002 e che nello stesso protocollo d intesa la regione lazio ha dichiarato di impegnarsi a finanziare con finanziamenti appositi del bilancio regionale la suddetta iniziativa con copertura finanziaria a proprio e totale carico per la durata di 5 anni in coerenza con la direttiva europea n.800/2008 che la dotazione organica è stata ampliata di due posti con d.g.c n.34 datata 11.03.2011 e che con determinazione dell area amministrativa n.340 datata 10.10.2011 veniva indetta la selezione previa approvazione di avviso pubblico ciò fatto sulla base della posizione formulata in relazione all anzianità di servizio nel progetto comunale sono state previa pubblicazione avviso pubblico datato 09.11.2011 n.5376 avviate alla selezione le due lavoratrici nel seguente ordine 1 adele baccari 2 lidia de nardis quello che non è chiaro è perché con questo ordine alla prima più anziana anagraficamente e nel progetto oltre che maentina nel ruolo di esecutore messo e protocollo sono state riconosciute 20 ore settimanali mentre alla seconda nel ruolo di esecutore messo albo pretorio on line affari generali protocollo e anagrafe le ore settimanali riconosciute sono state 30 scontato infine nella stessa delibera il fatto che entrambe abbiano superato le prove di idoneità per l assunzione con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato e part-time la tv riporta la pace di luca morazzano sarà presente in così tanti comuni del circondario che la presenza delle telecamere di rete 4 sui lepini nei giorni scorsi per le riprese delle immagini che stanno andando in onda nella trasmissione ricette di famiglia quasi non fa più notizia ma il modus adoperato a maenza lascia qualche dubbio la troupe televisiva capitanata dall inviata michela coppa dopo priverno e sezze è stata a maenza per documentare la tradizione maenzana della sagra delle cerase e soprattutto la ricetta delle originalissime crespelle dolce che affonda le sue radici nel 700 ,di origine nobile pari al panettone ed altre prelibatezze natalizie un dolce addirittura tutelato dal ministero delle politiche agricole tra i 163 prodotti tradizionali riconosciuti nella regione lazio e tra i 2.545 dell elenco ufficiale ma di cui proprio quest anno a gennaio non è andata in scena la tradizionale sagra dedicata con annessa polemica tra associazione del venerdì santo che di tale tradizione si è fatta garante nel corso degli anni e l assessore sabino cardone eppure davanti alle telecamere tutti amici e nessun problema trasparso con lo stesso assessore cardone in bella mostra a ricordare come l ottima cucina italica sia vittima di contraffazioni alimentari prima dei rituali ringraziamenti all associazione della passione di cristo di maenza per aver riportato in auge questo prodotto soprattutto per i forestieri perché a maenza nelle case ancora vive ed è radicato nella tradizione natalizia il tutto si potrà vedere su retequattro il 28.11.2011 alle ore 10.50 nel corso della trasmissione in cui parte del tempo sarà dedicata all incantevole paesaggio di maenza e per conoscere le più belle attrazioni turistiche teatri piazze eventi castelli giardini e ville altro fatto sospetto delle riprese è il fatto che sono avvenute in gran segreto pubblicizzate solo dopo essere avvenute e svolte all interno del castello tenendo la popolazione comune e alcuni degli iscritti alla stessa associazione invece imprescindibili quando si tratta di mettere in scena la rievocazione del venerdì santo estranei al fatto 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 cultura a sezze tre appuntamenti da non perdere di paola bernasconi un fine settimana tra teatro e letteratura a sezze continuano infatti gli appuntamenti delle due rassegne che stanno occupando l inverno locale per oggi pomeriggio alle 17 è previsto infatti un altro incontro con l autore che rientra nei venerdì letterari presso il museo archeologico in largo b buozzi È il turno di gianni borgna e adalberto baldoni autori di una lunga incomprensione pasolini fra destra e sinistra vallecchi editore entrambi giornalisti saggista e autore di documentari il primo docente universitario il secondo presentano un saggio su pier paolo pasolini uno degli autori più importante del novecento nel libro vengono sviscerate le testimonianze anche inedite che hanno caratterizzato il rapporto tra pasolini e la cultura politica italiana fino alle modalità di approccio che tuttora i giovani hanno nei confronti di questo autore amato o odiato dalla destra che lo detestava per le sue idee nonché per la sua dichiarata omosessualità alla sinistra che non accettava di buon grado la sua autonomia di pensiero passando per il mondo cattolico che annoverava al suo interno estimatori e detrattori una lunga incomprensione offre una panoramica di tutto ciò che fu pasolini ed il mondo che girava intorno a lui a coordinare l evento giovan battista giorgi presentano rino caputo e angelo favaro la sera prosegue invece sezze in.con.tra il teatro con il quinto spettacolo in calendario che vedrà sul palco la compagnia latitudine teatro di latina con dna per la regia di stefano furlan se avete ancora voglia di teatro domenica alle 18 sempre presso l auditorium costa in località anfiteatro si terrà lo spettacolo fuori abbonamento caligola a sezze arriverà la compagnia teatro della luce e dell ombra di roma con una pièce teatrale tratta dall opera di albert camus nelle parole del regista gennaro duccilli la spettacolarizzazione delle religiosità di origine orientale è indicativa della mancanza di una fede autentica di una spiritualità intimamente vissuta e sentita in caligola già prima del manifestarsi della sua follia la giornata nazionale dell albero in salsa setina di paola bernasconi si è svolta questa settimana la giornata nazionale dell albero promossa dal ministero dell ambiente in collaborazione con l anci associzione nazionale comuni italiani e d intesa con il ministero dell istruzione il comune di sezze ha aderito all iniziativa che quest anno rientra all interno dei festeggiamenti per i 150 anni dell unità d italia l assessorato alle politiche scolastiche in collaborazione con l istituto comprensivo sezze piagge marine e bassiano diretto da enzo mercuri ha organizzato una manifestazione presso il parco della rimembranza alla quale hanno preso parte gli studenti delle classi iv e v dell istituto comprensivo sezze piagge marine insieme ai docenti ed ai genitori gli alunni hanno visitato il parco seguendo una sorta di lezione didattica che ha permesso ai partecipanti di conoscere meglio l area verde setina curata dagli addetti alla manutenzione e al verde pubblico dell ufficio tecnico comunale dopo l esibizione dei ragazzi in canti e poesie dedicate alla salvaguardia ambientale e al centocinquantenario dell unità italiana si è svolta la cerimonia di messa a dimora di un albero intitolato ad emma martelletta ultima bambina nata nel mese di novembre residente nel comune di 14 sezze la pianta che oggi abbiamo messo a dimora ­ ha dichiarato l assessore alle politiche scolastiche remo grenga ­ rappresenta simbolicamente l albero delle generazioni future l augurio è che i nuovi nati crescano in un ambiente migliore per questo è importante sensibilizzare i bambini alla salvaguardia del nostro territorio insieme al sindaco dott andrea campoli è stato infine ringraziato per l organizzazione dell evento il dirigente scolastico enzo mercuri il personale docente in particolare l insegnante gianna di lenola e le famiglie presenti alla manifestazione.

[close]

p. 15

mondore@le numero 114 25 novembre 2011 cultura sezze rappresenta l italia a europassione di paola bernasconi si è svolta dal 18 al 20 novembre scorsi la settima assemblea nazionale di europassione per l italia a cui ha preso parte anche l associazione della passione di cristo di sezze a lizzano si sono riunite tutte quelle realtà che promuovono e realizzano qualunque forma di manifestazione legata appunto alla passione di cristo a rappresentare il gruppo setino sono intervenuti il presidente elio magagnoli il direttore artistico e regista piero formicuccia ed italo marchetti componente del consiglio direttivo del sodalizio oltre cento rappresentanti di ventiquattro organizzazioni si sono riuniti per discutere tra gli altri punti anche l importante richiesta di candidatura nella lista propositiva nazionale del patrimonio immateriale dell unesco un altro tassello che si va a sommare al lavoro svolto dall associazione passione di cristo di sezze contraddistintasi a settembre per la partecipazione al xxv congresso eucaristico nazionale tenutosi ad ancona in quell occasione il gruppo setino ha fornito un valido contributo per l organizzazione della via crucis sotto molti aspetti dal trucco alla fornitura di calzari e costumi fino anche alla partecipazione di tredici tra comparse ed attori al direttore artisto dott formicuccia è stato inoltre affidato il prestigioso incarico da parte del consiglio nazionale di europassione per l italia di aiuto regia per la realizzazione della via crucis la cui regia è stata curata dalla dott.ssa anna maria ponzellini a tal proposito ha dichiarato il presidente magagnoli È per noi motivo di grande soddisfazione che europassione per l italia abbia indicato come aiuto regia di questo straordinario evento il nostro direttore artistico e regista sicuramente si evince che per l alta esperienza e capacità anche in relazione agli importanti nomi dello spettacolo che sono stati da lui diretti formicuccia è sicuramente uno dei registi con altissima competenza per quanto concerne il teatro sacro popolare a livello nazionale il vino corese di carpineti in trionfo l azienda agricola marco carpineti tra le 50 migliori aziende bio d italia al 20° merano wine festival una delle maggiori e più rinomate manifestazioni dedicate al vino da cori a merano a celebrare il vino poesia della terra così lo slogan dell evento che giunto alla sua 20ima edizione si è svolto qualche giorno fa nelle eleganti sale del maestoso kuhrhaus venti anni dedicati a selezionare scoprire e mettere in luce solo il meglio della produzione enologica italiana e mondiale e tra i selezionati l azienda corese carpineti invitata a partecipare alla giornata di apertura del festival interamente dedicata ai vini biologici biodinamici e naturali ad inaugurare il 20° mwf è stata infatti la sezione bio&dynamica nell ambito della quale solo 50 aziende vitivinicole italiane e internazionali rigorosamente selezionate certificate biologiche e/o biodinamiche hanno potuto proporre in degustazione i loro vini un anno particolarmente importante questo del ventennale e anche in questa edizione sui banchi d assaggio allestiti nell impressionante complesso asburgico della storica kurhaus le aziende vitivinicole hanno proposto unicamente i vini che hanno superato le rigide selezioni della commissione di degustazione del festival e il giudizio finale del presidente helmuth köcher la compagnia tra panzanelle e borse di studio fervono già i preparativi per la quinta edizione della sagra della panzanella l associazione culturale la compagnia artefice di questa manifestazione ormai divenuta un must dell estate setina si è riunita in questi giorni per fare il punto della situazione in questa occasione il presidente fausto perciballe ha approfittato per ringraziare i collaboratori e gli sponsor che hanno contribuito alla buona riuscita dell edizione appena trascorsa prova ne è stata la partecipazione del pubblico che come ogni anno ha seguito gli eventi in programma in località colli di suso anche quest anno ­ ha continuato il presidente ­ la compagnia ha mantenuto gli impegni di investire nel sociale l utile netto derivante dalla sagra È così proseguita la sistemazione delle due aree adibite a verde in località colli di suso la pulizia della fonte in via murolungo nonché altri piccoli interventi effettuati sempre in zona È proprio grazie a questi risultati ottimali che l associazione ha deciso di istituire quattro borse di studio per gli alunni più meritevoli delle quinte classi elementari della direzione didattica di via melogrosso a ciò si aggiunge lo stanziamento ancora in via di definizione di una somma di denaro destinata all acquisto di materiale didattico per la scuola materna di colli di suso a tal fine sono previsti degli incontri tra il signor perciballe ed il dirigente scolastico professor antonino leotta per definire i dettagli di questo progetto un idea che è giusta continuazione dell intento iniziale dell associazione creare momenti di aggregazione sociale che possano essere utili all intera comunità anche in termine di aiuti economici 15

[close]

Comments

no comments yet