mondorealenumero113

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero113

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno iv numero 36 11 novembre 2011 n.113 comincia la grande corsa verso le elezioni 2012 e mondore@le cerca di calarsi alla perfezione nel `tototutto che domina questo periodo in italia azzardando qualche nome e qualche previsione in vista della prossima primavera iniziamo dal centrodestra non ce ne vogliano i `compagni dei quali ci occuperemo nelle prossime puntate e cerchiamo di analizzare i fatti l impressione è quella di sparare sulla croce rossa e l andamento delle cose sembra far presagire una resa stile waterloo salvo casi di suicidio politico da parte di un centrosinistra che sembra aver ritrovato lo smalto dei bei tempi gli errori tantissimi innanzitutto essere partiti in clamoroso ritardo inutile a questo punto buttare nella mischia nomi e facce nuove bisognava pensarci prima e rischiare anche lo strumento delle primarie ora serve solo a confondere gli elettori delle azioni messe in atto in consiglio comunale meglio non parlarne ma stride pensare che in consiglio si è `tirato a campare e fuori dall aula nessuno sia riuscito a ricucire vecchie ruggini le soluzioni veramente poche nonostante l impegno che quelli chiamati in causa baratta per il pdl e rosella per il nuovo polo sembrano intenzionati a mettere in campo l unica e qui mi immagino le reazioni potrebbe essere quella di ricorrere all unica persona `capace lidano zarra rispetto a quattro anni fa quando condusse una campagna elettorale all insegna del nascondismo sfrenato avrebbe da mettere sul tavolo il confronto tra quanto realizzato in nemmeno tre anni e quanto fatto da campoli in cinque ma questa ipotesi non verrà nemmeno minimamente considerata e allora buona fortuna parte la corsa alle elezioni per la poltrona di primo cittadino la situazione a destra attualita sezze via libera per l università all ex monastero di s.chiara attualita sermoneta scarsella attacca la giunta sulla questione acqua cultura lepini priverno e sezze finiscono in tv su ricette di famiglia maenza l onorevole lanzillotta presiede il convegno dell api bassiano fonte s.angelo comune contro acqualatina latina a palazzo m parte l expo dedicato alla terza età

[close]

p. 2

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 sezze centrodestra soliti errori e vecchie abitudini in vista delle elezioni situazione disastrosa di simone di giulio mentre in italia si pensa al dopo berlusconi e si azzardano domande sulla squadra che formerà il governo guidato da mario monti tecnico politico fino al 2013 o giusto il tempo di operare quelle riforme che l europa chiede con insistenza ancora non è dato saperlo a sezze si scaldano i motori per la tornata elettorale della prossima primavera sei mesi che si attendono incandescenti e che stabiliranno le sorti della città per i prossimi 5 anni con campoli apparentemente tranquillo forte di una maggioranza che gli consentirà di governare con serenità fino alla scadenza del suo primo mandato e che presumibilmente gli permetterà anche di pensare alla prossima coalizione da preparare per il voto ad accusare un grave ritardo nella preparazione della tornata elettorale e nelle idee controproposte soprattutto da mettere in campo è il centrodestra quello consigliare praticamente non esiste più ceccano zarra e piccolo hanno addirittura minacciato l aventino dopo che campoli ha fatto mambassa di consiglieri polidoro e casalini non sembrano ancora aver ordinato le dinamiche all interno dell udc e cerrone non ce ne voglia sembra un po spaesato da una parte tentato di approcciare la nuova maggioranza dall altra deluso dagli eventi e pronto a mettere sul tavolo i suoi voti per tentare di scalzare il centrosinistra fuori dall aula del consiglio comunale le cose vanno addirittura peggio il centrodestra consapevole che non avrebbe mai potuto scalfire la stabilità della maggioranza non è riuscito a fare quadrato nei periodi di stanca della politica non ha messo in atto controproposte concrete limitandosi ad attacchi una tantum nei confronti di chi governa oltretutto non è riuscita a ricompattare le sue fila nonostante credo si sia capito ormai la constatazione ormai assodata che fa presumere che si compete alle elezioni divisi si consegna di nuovo la città nelle mani di campoli e della sua squadra la lezione di 4 anni e mezzo fa evidentemente non è stata colta come si sarebbe dovuto e a peggiorare paradossalmente la situazione sono state le ultime tornate elettorali le politiche del 2008 le provinciali del 2009 e le regionali del 2010 occasioni nelle quali il centrodestra di sezze ha tenuto comunque botta portando importanti risultati a berlusconi cusani/macci e polverini quei risultati non sono stati letti con la giusta angolazione invece di constatare che sono tanti i cittadini setini a collocarsi naturalmente nel centrodestra i responsabili dello schieramento hanno interpretato il voto come atto di fiducia rispetto a quanto stavano facendo in sede consiliare e in ambito politico-amministrativo niente di più sbagliato e questa situazione è degenerata nell ultimo anno quando campoli è andato in crisi dicembre 2010 si è pensato alla più classica delle spallate piuttosto che a guardarsi dentro a confrontarsi e a porre le basi per una coalizione vincente il risultato a maggio salvo clamorosi ripensamenti saranno almeno tre le coalizioni in orbita centrodestra che porteranno sindaci diversi con l ovvio e scontato risultato che molti temono direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita 2 chiuso in redazione il 16 novembre 2011

[close]

p. 3

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 sezze tanti nomi ma nessun programma caccia al personaggio ma nessuna base di simone di giulio come nella migliore tradizione setina abitudine consolidata anche nel centrosinistra si pensa prima alla persona poi eventualmente al programma non fanno eccezione le tante anime all interno del centrodestra che mai come oggi sembrano lontani anni luce dallo scioglimento di quei nodi che si portano dietro da almeno 4 anni in minoranza spezzati e senza alcuna possibilità di influire neppur minimamente nel governo della città gli esponenti politici che fanno riferimento al centrodestra non sono nemmeno riusciti a ricucire gli strappi preferendo coltivare ognuno il proprio orticello e restando aggrappati alle loro posizioni con sommo gaudio degli opponenti politici che adesso non vedono l ora che arrivi la primavera per portare a causa un risultato che rischia seriamente di essere plebiscitario nelle ultime settimane gli schieramenti che pretendono di essere alternativa alla squadra di campoli hanno dato l impressione di destarsi dal tepore e sono usciti i primi nomi due sembrano più attendibili rispetto ad altri quello di maurizio baratta che sembra essere l uomo giusto per risollevare le sorti di un popolo della libertà ai minimi storici e quello di giovanni rosella da qualche mese diventato alfiere della coalizione che dovrebbe essere sostenuta dal nuovo polo i due sembrano lanciati verso una sfida che li vedrà opporsi che spaccherà ulteriormente l elettorato di centrodestra e che ipotizziamo renderà più facile la seconda affermazione di campoli nomi se ne fanno tantissimi da enzo polidoro a cesarina la penna passando per pier paolo casillo e arrivando addirittura a roberto reginaldi che secondo alcuni potrebbe essere paradossalmente il trait d union tra le varie anime del centrodestra scontata e legittima anche la corsa solitaria del movimento libero iniziativa sociale che non si riconosce in nessuna delle anime del centrodestra e si presenterà da sola tutto questo perché non sembrano esserci alternative il pdl targato ceccano non piace agli storici esponenti del centrodestra setino come biasimarli considerato il passato politico dell attuale segretario comunale che quindi vogliono correre da soli magari prendendo pochi consensi ma lontani dalla logica imposta dall ex segretario provinciale di rifondazione comunista di primarie non se ne parla anche se a questo punto il ritardo accumulato le farebbe diventare una sorta di boomerang l unione realizzata per cause di forza maggiore con l udc non sembra nemmeno essere vincente con il partito dei forte che alla fine potrebbe addirittura alzare la posta e chiedere posto in prima fila nella corsa al prossimo primo cittadino insomma spaccati e contenti tutti sanno che sarà praticamente impossibile contrastare campoli che adesso sembra aver anche ricucito lo strappo con l italia dei valori con la sempre più probabile nomina di patrizio salvati a presidente della spl in questa situazione di stallo nessuno fa nulla e non serve nemmeno tirare troppo la corda sulla questione del nome se poi non arriveranno programmi convincenti che forse nemmeno basteranno tutto ciò senza considerare infine le posizioni che potrebbero essere stravolte dalle decisioni di latina per i politici del capoluogo pontino adesso sezze è solo un puntino rosso che a marzo forse febbraio se siamo fortunati diventerà una macchia su una parete bianca il risultato da latina che per inciso non è praticamente mai entrata nelle questioni setine in questi ultimi anni salvo le cacciate di reginaldi e di palma dal pdl arriverà il solito `diktat e saranno in tanti a lamentarsi salvo poi correre in soccorso quando si tratterà di provinciali regionali o affini insomma sulla carta quella della prossima primavera sarà l ennesima occasione persa da parte di una classe dirigenziale che a parole potrebbe prendere 10.000 consensi e sparigliare il mazzo mentre poi in realtà si trova sempre con i soliti problemi che nemmeno clamorose scoppole come quella di 4 anni fa riescono a risolvere 3 il totosindaco pdl+udc maurizio baratta 50 enzo polidoro 30 cesarina la penna 18 lidano zarra 1 rinaldo ceccano 1 nuovo polo giovanni rosella 90 paolo casadei 5 pier paolo casillo 5 iniziativa sociale luigi gioacchini 50 lanfranco coluzzi 50%

[close]

p. 4

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 sezze alla fine decide eramo università a s.chiara sezze ha deciso ed ha avanzato la sua candidatura per ospitare la facoltà di agraria o veterinaria lo ha annunciato l assessore alle politiche scolastiche remo grenga spiegando che per tale scopo l ente metterà a disposizione del progetto beni patrimoniali comunali costituiti da fabbricati e terreni siti nell agro pontino e nel territorio collinare l amministrazione ha rivolto l invito alla provincia di latina a sostenere tale iniziativa mettendo a disposizione l ex monastero delle clarisse e a costituire un soggetto promotore del progetto con la partecipazione delle istituzioni pontine e regionali del mondo dell associazionismo e dell impresa la proposta è nata da un interrogazione del consigliere provinciale enzo eramo campoli ha espresso soddisfazione per la decisione presa dalla giunta comunale e ha dichiarato si è affermata una visione del territorio che vede nella risorsa paesaggio l integrazione nel tempo di fattori e valori non solo ambientali ma anche economici sociali e culturali da ciò deriva una spinta a inserire la tutela del paesaggio nei piani di sviluppo rurale all interno di un diverso modello di sviluppo economico che faccia leva nella riconsiderazione nelle colture tradizionali di collina il patrimonio messo a disposizione dal comune di sezze per il progetto andrebbe a valorizzare vecchie e nuove vocazioni territoriali restano perplesse le associazioni alle quali qualche mese fa era stata richiesta un idea per recuperare e rilanciare l ex monastero delle clarisse un `concorso di idee che evidentemente non è stato sufficiente per trovare quella giusta per il recupero del monastero l ultima delle quali di leone caetani presidente del rotary club monti lepini che nelle scorse settimane aveva proposto la realizzazione di un museo evolutivo per rilanciare culturalmente l intero territorio passa invece la prima proposta di enzo eramo lanciata circa un anno fa dai banchi di via costa di simone di giulio di marco martelletta tesori nascosti la critica di valleriani rivalutare i tesori dimenticati e nascosti dalla routine quotidiana in paesi ricchi di storia e tradizioni costituisce un passaggio fondamentale nella costruzione di un patrimonio capace di creare un motore attrattivo per un movimento turistico importante e in grado di generare un indotto economico consistente e di questo avviso il progetto agorà che spiega i suoi intenti attraverso le parole dell avvocato lidano valleriani prendo spunto da un esempio che è quello situato di fronte alla piazza di santa chiara lungo via cavour qui è possibile osservare le antiche mura ciclopiche scoperte a seguito dei bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale la cui area sottostante è però `aggredita dalle vetture che lì vengono lasciate in sosta in una sorta di parcheggio selvaggio dove fino a qualche anno fa era possibile addirittura trovare indicazioni di entrata ed uscita scritte su cartoni posti sopra cassette di legno o di plastica valleriani suggerisce proviamo ad immaginare quell area sottostante le antiche mura definitivamente libera dai parcheggi e pensiamo a quanto quel luogo potrebbe essere più bello se chi di dovere si preoccupasse di rivalutarlo ripulendolo dalle erbacce e dallo sporco esistente magari creando anche un illuminazione adeguata che nelle ore notturne ne esalti il valore archeologico e architettonico immaginiamo la poesia del luogo così sistemato unita alla rivalutazione anche della piazza dove si trovava la chiesa che faceva parte del monastero delle clarisse sarebbe sicuramente un intervento a favore di un bene archeologico che ci appartiene più di una poco elegante area di sosta delle vetture ritengo che questo come tanti altri tesori nascosti negli angoli di sezze adeguatamente rivalutati pubblicizzati ed uniti in un percorso storico-culturale possano insieme rappresentare un volano attrattivo per i turisti tentare anche così di incrementare il flusso di persone che vengono a visitare il nostro paese non può che essere benefico per il commercio locale per questo il progetto agorà ha intenzione di intraprendere uno studio dei punti da valorizzare che daranno vita ad un quaderno di idee per rivitalizzare l attrattività di un paese che ha dimenticato la sua vocazione turistica 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 sezze prg ci siamo di simone di giulio il lavoro per la redazione della variante al prg iniziato alcuni anni fa con l incarico affidato all architetto massimiliano fuksas dopo un percorso lungo e complesso è arrivato sotto l aspetto tecnico ed amministrativo alle battute finali parola dell assessore all urbanistica antonio maurizi che ha spiegato che a completamento della fase di studio e di elaborazione del nuovo strumento urbanistico nei giorni scorsi dallo studio fuksas è stata consegnata all amministrazione la perimetrazione dei nuclei abusivi tale perimetrazione ha proseguito maurizi al di là della sua importanza urbanistica rappresenta un elemento fondamentale e indispensabile alla variante generale del prg la perimetrazione dei nuclei abusivi consentirà attraverso dei piani esecutivi di riqualificazione il recupero del patrimonio edilizio esistente il piano di recupero urbanistico delle ventiquattro zone così come individuate nella perimetrazione ha ad oggetto la ridefinizione del tessuto urbanistico di un complesso di aree anche in relazione agli spazi e alle opere pubbliche esistenti o da programmare per le esigenze lo comunica l assessore maurizi della collettività attraverso tale strumento si punta alla realizzazione di obiettivi specifici quali recupero degli edifici all interno degli insediamenti di edilizia residenziali interventi di completamento ed integrazione degli insediamenti di edilizia residenziale realizzazione manutenzione e ammodernamento delle urbanizzazioni primarie e secondarie il reperimento di aree per i servizi di interesse pubblico individuazione di edifici esistenti da destinare a servizi pubblici aumento degli spazi di socializzazione e creazione di luoghi di centralità:sotto tale aspetto il piano di recupero e di riqulificazione è uno strumento complesso volto a valutare la compatibilità del tessuto preesistente con le nuove esigenze urbanistiche dando atto delle scelte operate rispetto al futuro sviluppo delle ventiquattro zone del territorio i nuclei abusi ­ spiega l assessore maurizi saranno inseriti nel nuovo strumento urbanistico che attraverso un programma di recupero e riqualificazione urbana prevede un insieme sistematico di opere finalizzate all ammodernamento delle urbanizzazioni primarie e secondarie all edificazione di completamento e di integrazione dei complessi urbanistici esistenti all inserimento di elementi di arredo urbano alla manutenzione restauro risanamento e ristrutturazione del patrimonio edilizio compreso quello residenziale pubblico inoltre ­ conclude antonio maurizi ­ a giorni sarà consegnato all amministrazione comunale lo studio di microzonazione sismica di livello 1 con il quale verranno definite le caratteristiche di pericolosità sismica di base del territorio con tale strumento diventerà possibile predisporre una zonizzazione sismica dell intera area comunale finalizzata alla pianificazione territoriale urbanistica e/o dell emergenza e di conseguenza alla programmazione dell attività di prevenzione questo atto obbligatorio e propedeutico per la predisposizione di nuovi strumenti urbanistici e/o loro varianti generali rappresenta l ultimo degli elementi tecnici indispensabili alla redazione del nuovo prg nei prossimi mesi pertanto la parola passerà alla politica per arrivare prima della fine della consiliatura all adozione del nuovo prg che attraverso una rinnovata progettualità urbanistica per lo sviluppo dell intero territorio consentirà il rilancio economico sociale e culturale della nostra città 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 lepini chi si ricorda degli immigrati di luca morazzano chi si ricorda degli immigrati sbarcati a lampedusa e provenienti dalla libia durante l estate parecchi di loro arrivarono anche in provincia di latina e tra questi tanti hanno trovato sistemazione nei comuni di sezze roccagorga e maenza con tanto di questioni problematiche e scandali annessi vi ricordate gli sgomberi il botta e risposta tra i sindaci di sezze e bassiano e via dicendo stando agli spazi dedicati loro dai mass media locali e nazionali sembra che in molti si siano scordati di questa vicenda che comunque prosegue il suo tragitto attraverso le pieghe della pachidermica giustizia italiana con il passare dei giorni e dei mesi dagli special in tv dai servizi in apertura dei tg e dalle prime pagine dei giornali si è passati ad un silenzio sempre più assordante e sì perché il problema anche se ormai sottotraccia è tutt altro che chiarito anzi resta invariato ed irrisolto sotto gli occhi di tutti chi di voi non ha incontrato queste persone aspettare alla fermata dell autobus o girovagare all interno dei paesi la situazione di emergenza per loro e per i paesi che li ospitano sono ancora in atto e in un momento di crisi economica a livello nazionale ed internazionale come quello che stiamo vivendo è un dato di non poco conto i perché di tale considerazione non sono pochi e pure di facile individuazione dove sono presso case affittate o presso strutture ricettive adibite all uopo che sono diventate di fatto il loro domicilio perché perché ce li ha sistemati la cooperativa karibu una cooperativa accreditata e qualificata per lo scopo che ha ricevuto l affidamento delle pratiche di centinaia di immigrati direttamente dalla protezione civile cosa fanno passano i giorni a fare avanti ed indietro tra uffici ospedali questura medici avvocati per sbrigare le interminabili pratiche burocratiche necessarie loro per ottenere il permesso di soggiorno ognuno di essi infatti ha una storia personale alle spalle situazioni più o meno piene di tragedie private vengono da tutte le parti dell africa parlano chi inglese chi francese chi portoghese chi arabo alcuni sono cristiani e altri musulmani e sono accumunati dall essersi ritrovati in libia in pieno stato di guerra e per garantirsi una speranza di sopravvivenza hanno preferito salire a bordo dei barconi della speranza con il serio rischio di rimanerci durante il viaggio molti di loro sono arrivati a manduria all inizio di luglio e dopo una settimana circa sono stati mandati nella provincia di latina da quel momento costano allo stato italiano circa 40 euro al giorno che vengono erogati per ognuno di loro alla ditta che li ha in affidamento e che a sua volta li utilizza per assicurare loro vitto alloggio assistenza legale e burocratica sanitaria e un processo di italianizzazione comprendendo la storia umana di ognuno di loro e l estrema fragilità della condizione di questi immigrati l assurdo che stride però con il momento di crisi è che per cento di loro tra quelli di sezze maenza e roccagorga la cifra è ben superiore ogni giorno lo stato eroga 4.000 euro che fanno una cifra ben più consistente di 120.000 centoventimila euro ogni mese calcolatrice alla mano essendo qui da quattro mesi circa la cifra in questione sale a circa 500.000 euro una somma di certo non indifferente e destinata a salire con il passare dei giorni proprio qui si apre un altro quesito quanto durerà il periodo di attesa di questi poveri cristi il loro limbo di attesa burocratica non può umanamente e legalmente durare in eterno e neppure è plausibile che le casse italiane figuratevi a quanto ammonta la spesa totale se solo allarghiamo il fenomeno preso in considerazione nei nostri calcoli solo a livello locale continuino `ad interim a sobbarcarsi tale spesa quando fuori da questo contesto la situazione è sempre più tragica ma chi ha interesse affinché questa situazione subisca un accelerata le cooperative tipo karibu che hanno l affidamento degli immigrati e che ogni giorno che la questione perdura gestiscono una marea di denaro o i legali che ricevono un compenso per curare le procedure burocratiche oppure le strutture presso le quali sono alloggiati che hanno trovato una fonte d entrata consistente e duratura 6

[close]

p. 7

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 sermoneta disaccordo sull acqua scarsella il comune non è dalla parte dei cittadini di domiziana tosatti di domiziana tosatti dopo gli assegni studio per gli studenti più meritevoli una nuova opportunità viene data dalla regione lazio alle famiglie ed è quella del bonus bebè rivolta a tutti coloro che hanno partorito o adottato un figlio nel corso del 2011 il contributo è di 450 euro ed è riservato alle donne residenti da almeno tre anni nel territorio laziale alla data della nascita o dell adozione e che possiedono un indicatore isee uguale o minore a 20mila euro riferito al 2010 c è tempo fino al 31 gennaio 2012 per presentare le domande presso il comune di sermoneta i moduli possono essere ritirati presso l ufficio servizi sociali del comune di sermoneta o scaricati dal sito internet istituzionale www.comunedisermoneta.it sarà necessario allegare copia della certificazione isee redditi 2010 copia del certificato di nascita del figlio o copia della sentenza definitiva di adozione emessa dal tribunale dei minorenni competente copia di un documento di identità di chi sottoscrive la domanda il comune verificato il possesso dei requisiti da parte dei soggetti che hanno presentato domanda di contributo comunicherà alla regione lazio l elenco degli aventi diritto i quali riceveranno dalla regione lazio un bonus consistente in un voucher del valore complessivo di 450 per ogni nuovo nato nel 2011 per l acquisto di prodotti destinati alla prima infanzia e importante che tutti i genitori possano usufruire di questa importante possibilità ed il comune è a completa disposizione per mettere nelle condizioni le famiglie di presentare la domanda di contributo sono sempre più numerose le spese che gli italiani devono affrontare ha commentato l assessore ai servizi sociali alberto battisti ecco perché è bene poter approfittare di tutte le agevolazioni che la regione lazio mette a disposizione ecco il bonus bebè sulla gestione idrica e sulle tariffe l amministrazione comunale di sermoneta non è dalla parte dei cittadini ad affermarlo è antonio scarsella capogruppo consiliare a seguito della decisione dell amministrazione di avallare le decisioni adottate dalla conferenza dei sindaci nell ultima assemblea dell ato4 dove si è discusso di acqualatina spa in seno all ultima conferenza ato ha osservato scarsella è stato negato ai consigli comunali di discutere modificare e ratificare le convenzioni per la gestione del servizio idrico e tutto sarà deciso dalla conferenza stessa e dal presidente della provincia e stato di fatto disconosciuto il referendum di giugno non c è stata alcuna riduzione delle tariffe e la tariffa annua aumenterà in media del 7 oltre a tutto ciò è stato deciso per esplicita volontà dei sindaci e della maggioranza di centrodestra della provincia che nel caso in cui la vertenza con il consorzio di bonifica comporterà un esborso questo sarà caricato sulle bollette degli utenti quindi ha continuato il consigliere i cittadini-utenti dopo aver votato e vinto un referendum abrogativo al fine di dare più peso alla parte pubblica nella gestione dell acqua e per diminuire le tariffe si ritrovano a dover pagare di più ciò che osserva scarsella è nello specifico l atteggiamento dell amministrazione comunale della cittadina caetana in tale scenario ha detto continuano a distinguersi per il loro totale appiattimento al centro-destra pontino il sindaco e l amministrazione comunale di sermoneta partecipando alla riunione ed avvallando puntualmente le decisioni atteggiamento ancor più grave se si rapporta alla discussione di una mia mozione nel consiglio comunale dello scorso 21 settembre quando lo stesso capogruppo di maggioranza aveva pubblicamente affermato di condividere il principio dell acqua pubblica e gli esiti referendari e evidenti che i buoni propositi ci sono solo a parole il dato di fatto ha concluso è che questa amministrazione accetta supinamente che il consiglio sia svuotato delle sue competenze permette che le tariffe siano aumentate e che sugli utenti si riversino i costi della politica e della gestione privatistica del servizio mondore@le a colori online onirikaedizioni.it se hai uno smartphone o un iphone usa il codice qr qui accanto per il link del sito e poi scarica il pdf full color oppure consulta l edizione sfogliabile 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 norma il comando locale organizza il convegno di polizia di domiziana tosatti si terrà il prossimo 22 novembre il convegno che si propone come una giornata formativa organizzata dal comando della polizia locale di norma coordinato dal comandante lucia bianconi e che ad oggetto il controllo assicurativo e le novità del codice della strada sono chiamati a partecipare gratuitamente tutti gli agenti di polizia locale interessati la giornata formativa che abbiamo voluto organizzare ha dichiarato il comandante bianconi è il naturale seguito del primo corso sul controllo documentale che si è tenuto lo scorso giugno e che ha visto la partecipazione di oltre 80 colleghi appartenenti alla polizia locale e ad altre forze di polizia lo scopo del convegno formativo del prossimo 22 novembre è quello di dare indicazioni operative al fine di mettere in condizione i colleghi ad affrontare un corretto controllo dei veicoli in circolazione preoccupanti i dati diffusi a seguito dell ultimo forum della polizia locale tenutosi a riva del garda secondo i quali sono circa 3milioni e mezzo le vetture prive di copertura assicurativa circolanti sul territorio nazionale nello stesso forum l aci ha presentato un indagine statistica sul falso assicurativo e sul ruolo delle polizie locali nel contrasto di tale fenomeno relatori del corso saranno il tenente raoul de michelis in servizio presso il corpo della polizia locale di cisterna e l avvocato diego maria santoro tra gli altri temi della giornata ci sarà anche il falso assicurativo la circolazione con documenti assicurativi contraffatti o falsificati ha dichiarato il tenente de michelisva oltre la normale fenomenologia della mancanza della copertura assicurativa coloro che si rendono responsabili della falsificazione e dell uso di documenti contraffatti oltre a rispondere delle conseguenze penali costituiscono pericolo in caso di sinistra stradale dove le controparti avranno non poche difficoltà nell ottenimento dei risarcimenti nell ambito del convegno la ditta morelleschi srl di latina partner del comune di norma nell organizzazione dell evento presenterà una nuova linea editoriale per la polizia locale di cui è autore il tenente raoul de michelis bassiano il comune rivuole la sorgente s angelo il consiglio vota la battaglia a ato4 di domiziana tosatti provata all unanimità dei presenti la delibera in cui si chiedeva al sindaco di avviare ogni tipo di azione necessaria a fare sì che l ente torni in possesso della fonte e intenzione di questo ente si legge nel corpo deliberativo provvedere in proprio alla gestione della fonte previa restituzione di tutti gli impianti e le reti oggi detenuti illegalmente da acqualatina spa ennesimo capitolo dunque della lunghissima querelle tra il comune di bassiano e l ato4 ed acqualatina spa in attesa dell attuazione dell abrogazione delle leggi previste dal risultato referendario dello scorso giugno il comune di bassiano non ha mai approvato la convenzione di gestione con il gestore unico azione riconosciuta solo negli ultimi mesi legittima con sentenza definitiva l ente si attende che la stessa celerità adoperata tre anni fa nel commissariamento ad acta di reti impianti e sorgenti sia riproposta oggi nella riconsegna degli stessi ai legittimi proprietari che il sindaco `ponga in essere tutte le azioni anche di natura legale nei confronti dell ato4 e di acqualatina spa necessarie al reintegro nel possesso della comunità bassanese della sorgente sant angelo e degli impianti e delle reti connessi la sorgente in questione in grado di sfruttare l acqua per caduta naturale fu consegnata al commissario ad acta con verbale di consegna del 7 febbraio 2008 nella fase cautelare del ricorso tar latina rgr 749 del 2006 dal commissario la sorgente e le reti erano state consegnate ad acqualatina spa società che gestisce il servizio idrico integrato dell ato4 tuttavia con sentenza 123 del 2009 il tar ha dichiarato inammissibile il ricorso della provincia ed oggi tale sentenza è definitiva nella consegna delle reti e degli impianti il commissario consegnò quindi in maniera ritenuta `erronea dall amministrazione anche la fonte sant angelo che è però di natura demaniale e quindi non cedibile nell ultimo consiglio comunale è stata ap8

[close]

p. 9

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 pontinia la fatone rileva la sep per i rifiuti di roberto tartaglia con delibera n 180 del 10 novembre 2011 la giunta comunale di pontinia ha deciso di prorogare a seguito di una gara il servizio di smaltimento dei rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata alla ditta fatone s.r.l la proroga è stata fissata solo fino al 30 novembre al costo di 160 euro per tonnellata e comprendente il prezzo di smaltimento gli oneri per le operazioni di stoccaggio e gli oneri per il trasporto presso l impianto di compostaggio o altro impianto autorizzato allo smaltimento tale misura è stata dettata dalla chiusura temporanea dello stabilimento sep di mazzocchio precedentemente punto di riferimento per tale servizio e non più operativa dallo scorso 3 ottobre intanto la società di mazzocchio per dirimere ogni discussione ha inviato una lettera ai cittadini residenti nell area limitrofa all azienda i cittadini del mazzocchio sono già a conoscenza dell intervenuta sospensione delle attività di conferimento presso il nostro impianto di compostaggio in vista della completa ristrutturazione dello stabilimento l opera ­ prosegue la nota ­ è dovuta a una complessa e radicale operazione di verifica e d intervento sulle parti del processo che presentano maggiori criticità in ordine alla possibile diffusione di emissioni maleodoranti poi la sep rassicura che le misure adottate saranno idonee a garantire con una migliore funzionalità dell impianto la radicale risoluzione di ogni residuo problema d impatto odorigeno tuttavia non sono esclusi ulteriori disagi nel corso dei prossimi giorni dovuti proprio a tali lavori una mossa intelligente quella della società che a differenza di quanto fanno molte aziende in tempi di criticità non ha optato per la chiusura a riccio ma per un apertura e un dialogo la sep infatti sa bene che se vuole tornare a lavorare a pieno regime non deve solamente portare a termine nel più breve tempo possibile i lavori di ammodernamento ma anche ristabilire dei rapporti improntati sulla civile convivenza con gli abitanti della zona cittadini che già troppe volte hanno dovuto fare i conti con i miasmi della ditta ma le parole non bastano bisognerà vedere se verranno mantenute le promesse ufficializzate nella lettera il comune stringe la cinghia donnarumma annuncia tempi duri di roberto tartaglia mentre l italia combatte il crollo delle borse il nuovo spauracchio chiamato spread e si impegna nei confronti dell unione europea anche l assessore al bilancio di pontinia alfonso donnarumma annuncia periodi duri specie per le associazioni donnarumma infatti in merito al bilancio preventivo per il 2012 ha dichiarato la necessità di ridurre le spese anche a fronte del mancato contributo statale di 500mila euro tutto ciò si rende necessario secondo l assessore per evitare di aumentare il costo dei servizi o dar vita a nuove tasse si prevede un estrema meticolosità nelle spese e la redazione di un regolamento per la richiesta di contributi a privati per sponsorizzare le iniziative pubbliche sempre ammesso che i privati non rispondano picche dato che nessuno è escluso dalla crisi ma donnarumma non si ferma qui e come annunciato prevede tempi duri per le associazioni che d ora in avanti dovranno provvedere da sole alle spese dato che il comune non è in grado di garantire ulteriori finanziamenti se non in cambio di servizi specializzati ma è giusto penalizzare le associazioni proprio ora che grazie anche al loro impegno pontinia vede avviarsi un nuovo florido periodo per la cultura perché ad esempio non si parla di riduzione degli stipendi per chi siede nel palazzo comunale tutto ciò sarà infine abbinato all istituzione di un consiglio tributario che congiuntamente con la guardia di finanza e l agenzia delle entrate avrà come compito quello di stanare gli evasori e rimpinguare le casse comunali e non si poteva fare prima come sempre accade dunque se non si giunge al punto di non ritorno non si reputano necessarie decisioni che a pensarci bene sembrano del tutto naturali decisioni che forse avrebbero potuto creare un cuscino più morbido su cui cadere in tempi di magra e tornano alla mente le parole pronunciate dal sindaco tombolillo poco prima delle ultime elezioni comunali ho deciso di ricandidarmi perché ho voglia di lavorare bene in questi cinque anni senza il peso del dissesto finanziario sulle spalle 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 priverno scuole e comune litigano per l acqua botta e rsposta dirigente-assessore di mario giorgi allora cerchiamo di capirci qualcosa perché non è possibile che in questa città con tutti i problemi sul tappeto tutti trovino il tempo di polemizzare con tutti tutti cerchino di scaricare responsabilità sugli altri e ognuno si chiami fuori da vicende che hanno caratterizzato in negativo la vita cittadina come se il bene comune non fosse raggiungibile solo attraverso una sinergia d intenti e di interventi da parte di istituzioni enti organizzazioni e cittadini comuni e giovedì 3 novembre in buona parte di priverno e quindi anche in alcuni edifici scolastici si interrompe il flusso idrico e quando nelle scuole viene a mancare l acqua si sa si creano subito problemi di natura igienica soprattutto in quelle primarie le comunicazioni in proposito di acqualatina al comune ­ spiega in una nota l assessore al ramo domenico graziani sono state tempestivamente inoltrate alle scuole d altronde ­ sottolinea l esponente della giunta macci questa è la competenza dell ente e questo l ente ha fatto il resto spettava alle scuole non per niente ­ è sempre graziani a parlare il i circolo didattico ha provveduto a trasmettere subito la comunicazione ai genitori non solo ma l amministrazione comunale si è anche attivata dichiarando la propria disponibilità a concordare con il servizio di trasporti urbano delle corse eccezionali per riportare a casa i ragazzi eventualmente ci fossero stati disagi a causa della riduzione del flusso idrico ma da qualche scuola non sarebbe giunta alcuna segnalazione in tal senso insomma quello messo in atto è stato un tentativo un ulteriore tentativo di gettare discredito sull amministrazione attribuendole responsabilità che non ha eppure l istituto com10 prensivo san tommaso d aquino non ci sta e in qualche modo rispedisce al mittente le dichiarazioni di grande efficientismo della macchina amministrativa comunale perché proprio in un plesso di questa scuola ­ quello di madonna del calle ­ si sarebbero verificate situazioni che hanno spinto alcuni genitori a far intervenire addirittura i carabinieri il nostro istituto ­ precisa il dirigente scolastico prof.ssa luisella fanelli è venuta a conoscenza del problema solo telefonicamente poiché la scuola il giorno prima risultava chiusa per recupero festività come regolarmente comunicato alle autorità competenti neanche il giorno successivo 3 novembre però secondo la fanelli ci è pervenuto un fax esemplificativo e qui subentra un altro motivo di polemica il problema di mancata comunicazione ­ sottolinea il dirigente scolastico è forse da attribuirsi al fatto che il nostro istituto è isolato telefonicamente da diversi giorni a causa di un mal funzionamento delle linee di cui l ente comunale è responsabile la mattina del 3 novembre poi la stessa luisella fanelli per avere delucidazioni in merito avrebbe telefonato ad acqualatina che confermava l interruzione e non la riduzione del flusso idrico dalle 8:30 del mattino fino alle 14 visto che quel giorno era prevista per i bambini della scuola primaria la permanenza a scuola fino alle ore 16:15 è scattata quindi la decisione di avvisare in qualche modo i genitori che la scuola avrebbe garantito l apertura ma non era in grado di garantire le più elementari norme di igiene a quel punto molti genitori non potendo farlo successivamente avrebbero prelevato i loro figli mentre altri disorientati avrebbero pen sato bene di avvisare dell accaduto i carabinieri della locale stazione nella stessa mattinata si sarebbe poi svolta un assemblea alla presenza dei carabinieri dei genitori e della dirigenza scolastica in quella circostanza ­ si legge in comunicato della scuola si è trovata una completa concordanza sul fatto che il dirigente non può chiudere la scuola se non per ragioni di sicurezza ma che è il sindaco a dover emettere un ordinanza in caso di carenza di norme igieniche l errore risultava palesemente essere quindi stato fatto a monte la considerazione più importante ­ conclude il dirigente scolastico della s tommaso d aquino che i fatti avvenuti mi inducono a fare è che tutto ciò è accaduto poiché manca una solerte manutenzione e che i nostri istituti sono poco più che fatiscenti la querelle ha occupato per giorni le pagine dei quotidiani locali ma il cittadino in proposito si pone solo qualche domanda priverno è davvero diventato il paese della polemica dei botta e risposta della ricerca di inutili responsabilità anche su una vicenda che avrebbe richiesto solo un minimo di collaborazione se è così siamo messi davvero male!

[close]

p. 11

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 priverno ecologia o politica i dubbi di d arcangeli di luca morazzano e meno male che da tutte le parti quella delle giornate ecologiche è stata riconosciuta come un iniziativa positiva come spesso accade però quando a prescindere dalla bontà dell iniziativa in questione si prova ad attribuire alla stessa una valenza e un colore politico ecco che le polemiche arrivano immancabilmente rischiando addirittura di andare a compromettere o ad omettere i risultati ottenuti dalla stessa iniziativa emblematica è la polemica innescata appunto a priverno intorno alle ormai famigerate giornate ecologiche che hanno visto prima tutti uniti nella raccolta di rifiuti che ha portato risultati innegabili e poi la divisione in fazioni quasi ad arrogarsi l esclusiva della buona riuscita dell iniziativa di questa idea è sicuramente l esponente di sel federico d arcangeli che specifica e a dir poco stupefacente l attivismo messo in mostra dal presidente dell azienda faunistico venatoria di legge che in una sola settimana è riuscito a dare alle stampe due appassionati comunicati in difesa della politica ambientale del comune sulle ormai famose giornate ecologiche che noi naturalmente abbiamo giudicato con favore senza però dimenticare che sono state `pagate con 30 mila euro di contributo regionale ma che sono servite al sindaco macci per portare un attacco becero e volgare ai suoi oppositori con un manifesto anonimo trasformato poi in un comunicato ufficiale accusati di fare ambientalismo a chiacchiere invece dei fatti prodotti dai cacciatori e sulla vicenda pini di san martino utilizzando argomenti spericolati che nemmeno i responsabili di quel disastro probabilmente si azzarderanno più a utilizzare dopo il confronto serrato che c è stato in commissione trasparenza la documentazione fitosanitaria che doveva attestare lo stato di salute dei pini semplicemente non risulta agli atti e allora di cosa parla di legge e soprattutto a nome di chi parla forse che i cacciatori sono diventati un partito fiancheggiatore del sindaco macci o è il di legge figlio che sta utilizzando l azienda che dirige e l associazione che rappresenta per spalleggiare l amministrazione comunale di cui il di legge padre è autorevole rappresentante e i cacciatori ci stanno ad essere utilizzati in modo così strumentale le peripezie del parco di san martino si aggiunge un nuovo spiacevole capitolo alle vicissitudini del parco di san martino che dalle fortune di oasi idilliaca di verde capace di ospitare passeggiate a piedi e a cavallo compleanni e giochi di bambini con un museo della matematica meta di visitatori e turisti provenienti da tutta italia si è ritrovato coinvolto in un processo involutivo continuo dalle polemiche per la gestione dello stesso museo e del bar annesso passando allo stato di conservazione della stessa flora dopo la rimozione del custode fino ad arrivare ai tagli di legname dei mesi scorsi le polemiche intorno al sito non sono certo mancate adesso con i lavori fermi arrivano anche i furti di legna da parte dei privati eccovi l involuzione testimoniata in un report fotografico 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 maenza l onorevole lanzillotta lancia l api maentina di luca morazzano nasce l api a maenza dove il circolo del movimento politico centrista il cui nome per esteso è alleanza per l italia si chiamerà nuovo respiro il segretario è al femminile in quanto la carica è stata affidata a rosalba napoleoni presidente del consiglio comunale maentino e non a caso il primo atto del partito è stato quello di un convegno dal titolo tra politica e società la donna al centro ospite d onore del pre-serale al castello un esponente nazionale dell api anche lei in rosa ovvero l onorevole linda lanzillotta deputato del parlamento italiano che nonostante i marasmi politici dei giorni scorsi ha trovato il tempo di intervenire con un discorso incentrato proprio sul momento critico della nazione legato anche al ruolo delle donne la lanzillotta infatti a proposito di crisi ha spiegato la crisi economica italiana si può spiegare con termini chiari affermando che il nostro paese in pratica spende di più di quanto produce generando di fatto un debito crescente spende troppo perché spreca e produce poco perché lavora poco il poco lavoro si spiega nell ottica che mediamente in italia si arriva anagraficamente tardi alla soglia lavorativa e se ne esce prima rispetto agli altri paesi europei senza contare che si investe poco in servizi di assistenza ai lavoratori e nella ricerca di maggiore produttività rispetto alla media europea e questo va sottolineato da noi lavorano poco le donne da una parte avviene perché culturalmente il mondo del lavoro italiano è ancora strutturato al maschile dove la donna rimane a casa a pensare ad una famiglia monoreddito tale fotografia però non rispecchia la realtà sociale dei giorni nostri e soprattutto non risponde alle esigenze della vita attuale c è una scarsa offerta di lavoro al femminile e le donne si ritrovano pressoché prive di servizi di assistenza che permettano a loro di essere non solo mamme e mogli ma anche in carriera ciò limita la produttività italiana e se l italia non dimostra di essere capace di produrre i creditori non si fidano più e non credendo alle possibilità di pagare i debiti aumentano ulteriormente il costo dei prestiti non può mancare la critica al governo berlusconi in un momento di congiuntura economica così nera il governo berlusconi ha commesso gravi errori che pesano molto per sanare i buchi ha operato dei tagli lineari senza badare a nulla il premier berlusconi ha contribuito con il suo fare a rendere l italia irridibile agli occhi degli altri stati europei e tremonti ha distrutto le finanze del paese di fatto adesso abbiamo i commissari che controllano tutte le nostre mosse a livello economico i tagli si sono abbattuti indistintamente coinvolgendo anche settori come la cultura la scuola e la formazione che sono fondamentali per la crescita e il progresso ma non hanno colpito gli sprechi che permangono tali e l opera del rinvio dei pagamenti ha fatto il resto se a livello statistico è servito a camuffare i conti a livello pratico ha messo in ginocchio le imprese che vantavano crediti verso la pubblica amministrazione che comunque continua ad avere ora quei debiti nei confronti di ditte che sono andate in agonia o sono addirittura fallite indebolendo ulteriormente l economia del belpaese per quanto riguarda il dato delle donne occupate poi la preoccupazione maggiore è che la situazione non è omogenea ma si aggrava ulteriormente al sud indice anche questo che bisogna operare per recuperare tutti i gap denunciati dal meridione l apertura del convegno che ad onor di cronaca non p riuscito a coinvolgere platee e ampie come si auguravano gli organizzatori era stato aperto dalla stessa rosalba napoleoni che nel ruolo doppio di politica e imprenditrice ha notato la situazione della donna nei piccoli paesi è molto delicata e spesso vista come mamma e moglie ma poco come lavoratrice in più non ci sono le strutture e i servizi per permettere ad una donna di conciliare famiglia e carriera troppo spesso diventa una scelta in termini di out-out bisogna però lavorare su questo aspetto perché anche attraverso il part time si può dare un impulso nuovo ad un economia locale altrimenti piatta presente al convegno arriva anche il commento dell esponente idv antonella fiore in un convegno in cui si parlava di donne ho visto donne al tavolo ma non nel parterre a testimonianza di uno scarso coinvolgimento e anche le analisi proposte mi sono parse superficiali 12

[close]

p. 13

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 lepini in tv ricette di famiglia racconta le eccellenze locali da il 25 26 e 28 su rete 4 sezze di paola bernasconi il 25 26 e 28 novembre la provincia di latina sarà protagonista di ricette di famiglia programma di retequattro condotto da davide menghacci insieme all inviata michela coppa all interno dello show anche uno spazio dedicato a sezze qualche giorno fa una troupe è stata infatti accolta dal sindaco andrea campoli dal dirigente dei servizi culturali comunali piero formicuccia e dalla sig.ra anna maria de renzi componente della giunta camera di commercio di latina prima tappa è stata fatta al forno galandrini di sezze scalo per poi spostarsi in piazza margherita di fronte alla chiesa di san pietro qui il sindaco ha parlato delle eccellenze locali dalla sacra rappresentazione alle caratteristiche architettoniche delle chiese setine a nome dell amministrazione comunale ­ ha dichiarato il sindaco ­ ringrazio la camera di commercio di latina per averci offerto l opportunità di far conoscere la nostra bella città attraverso questa trasmissione televisiva in onda su un canale nazionale si tratta di un importante occasione di promozione del nostro territorio mettendo in vetrina le sue bellezze storico-architettoniche e le tipicità enogastronomiche locali la tappa setina di ricette di famiglia rientra difatti in un iniziativa della camera di commercio di latina la giunta del dott zottola ­ ha dichiarato a mondore@le la sig.ra de renzi ­ sta lavorando per promuovere a livello turistico la provincia di latina una provincia altamente penalizzata a causa della mancanza di infrastrutture adeguate in questo percorso rientra la partecipazione alla trasmissione di retequattro in tale occasione si è potuto pubblicizzare le crostatine di visciole setine l olio di sonnino la tiella e le olive di gaeta le salsicce di monte san biagio e tutti quei prodotti gastronomici tipici locali l obiettivo è quello di creare un percorso attrattivo che unisca mare e collina in questo rientra anche il club del gusto un ramo della camera di commercio che si occupa prevalentemente dello sviluppo enogastronomico provinciale priverno di mario giorgi la città di priverno finisce in televisione non è capitato spesso negli ultimi tempi grandi eventi in passato hanno fatto sì che la città che fu di metabo e camilla riempisse gli schermi di reti televisive nazionali entrando così nelle case degli italiani dalla visita di paolo vi all abbazia di fossanova ai combattimenti pugilistici per il campionato italiano di tommaso marocco da brutte storie di cronaca come l uccisione di una giovane studentessa al terminal degli autobus di via degli orti o il giovane straniero travolto da un treno in corsa alla stazione fs di fossanova agli elevatissimi convegni tomistici o alle riunioni di confindustria nazionale nell infermeria di fossanova ma in tempi recentissimi la città lepina aveva dovuto accontentarsi di riprese da parte di emittenti locali invece ora priverno finisce su rete 4 nella trasmissione `ricette di famiglia domenica 13 novembre infatti una troupe televisiva ha animato il centro storico precisamente la piazza del comune dove in stretta collaborazione con l ente comunale ­ in particolare con il consigliere massimiliano frasca e con la camera di commercio di latina l associazione priverno in europa ha dato la sua disponibilità ad organizzare un esposizione di prodotti tipici locali alla ricerca di sapori tradizionali alla riscoperta di tradizioni e usanze di un luogo di una città di una terra la trasmissione televisiva condotta da davide mengacci andrà in onda in tre puntate il 25 il 26 e il 28 novembre prossimi naturalmente su rete 4 dalle ore 10.50 alle ore 11.20 tavole imbandite con i prodotti tipici locali in particolare oli e formaggi accompagnati da vini scelti per l occasione dall associazione sommelier di latina e preparazione di tre ricette locali sul posto questi i momenti salienti di una trasmissione che in giro per l italia va alla ricerca di gusti e sapori appartenenti alle varie regioni da far conoscere e da valorizzare per priverno ­ si legge in una nota del comune si è trattato certamente di un occasione molto importante dal momento che attraverso la cucina e le tipicità enogastronomiche locali si è avuto anche modo di parlare e di approfondire altre bellezze del luogo come quelle storiche e architettoniche 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 cultura l expo anni d argento a latina di paola bernasconi iniziato giovedì si concluderà domenica 20 novembre il workshop anni d argento expo 2011 servizi informazioni e tempo libero per la terza età organizzato dall associazione culturale otium ludens nella sala mostre di palazzo m a latina l evento è dedicato alla terza età condizione analizzata dal punto di vista etico sociale e scientifico questa manifestazione ­ ha commentato loredana fabozzi referente dell associazione ed ideatrice del progetto ­ nasce da un esperienza personale che ha posto le basi per questo progetto con l augurio di poter continuare ad informare il cittadino riguardo i servizi e le novità in questo ambito e facendo sì che imprese ed associazioni specializzate esistenti sul territorio pontino possano collaborare in maniera sinergica nel corso della quattro giorni il programma degli eventi collaterali sarà molto nutrito corsi di educazione bancaria mostra d arte e di artigianato a cura dei soci del centro sociale e culturale anziani vittorio veneto di latina convegno sul tema benessere salute e sessualità nella terza età al quale prenderanno parte medici e psicoterapeuti attività di prevenzione con l associazione cuore di latina a fare da padrona di casa anche laura contini ci siamo mossi con l auspicio di fare qualcosa di socialmente utile abbiamo contattato quelle imprese che potessero andare incontro alle esigenze della terza età spaziando dalla cultura alla sanità dall economia all alimentazione al workshop prenderanno parte numerosi stand di settore la udisens protesi tecnologiche per problemi d udito progetto ortopedia protesi ausili unicredit corsi di educazione bancaria azienda agricola di meo remo brevetto orti da balcone punto dolce pasticceria e gelateria dolci senza zucchero apistica lo iacono miele con scaglie d oro il centro sociale e culturale anziani vittorio veneto casa aima centro diurno per malati di alzheimer panacea gruppo d acquisto solidale biblioteca storico-umanistica albenziana sezione dedicata alla storia locale del novecento meridiana servizi coop servizi di assistenza agli anziani e la panout comunicazione ed eventi un evento che vuole puntare l attenzione sulla terza età in un paese come l italia nel quale l invecchiamento della popolazione è un fenomeno crescente ma dedicato in realtà a tutti come ha sottolineato l assessore alle politiche sociali della provincia di latina fabio bianchi credo fortemente nel protagonismo degli anziani ed attraverso momenti come questo credo si possano fornire tante informazioni utili su tutte le attività questa non è una rassegna di nicchia di categoria penso inoltre che il palazzo m sia la sede ideale di questa iniziativa visto che è un luogo di memoria storica questo è un appuntamento in grado di elevare la qualità di vita dell anziano durante i quattro giorni la manifestazione si aprirà alle 10 per concludersi intorno alle 19.30 l ingresso sarà gratuito per informazioni dettagliate sugli eventi in programma potete visitare il sito www.annidargentoexpo.it o contattare il numero 3396782579 sezze venerdì dedicato a manuzio di polselli di paola bernasconi oggi pomeriggio alle 18 continuano gli appuntamenti dei venerdì letterari al museo archeologico setino in largo b buozzi sarà la volta di aldo manuzio l ancora e il delfino opera di antonio polselli l incontro con l autore sarà presentato da luigi zaccheo e da isabella de renzi mentre coordinerà gli interventi jeph anelli le letture saranno invece affidate ad orazio mercuri il libro di antonio polselli ­ dichiara il prof angelo fàvaro docente presso la facoltà di lettere e filosofia dell università tor vergata di roma ­ è un bel volume che ricostruisce con attenzione e passione l avventura umana e intellettuale di quello che si potrebbe definire un pionere pontino della cultura e della civiltà che facendo un 14 percorso inverso a quello dei pionieri della bonifica partito dalla rocciosa bassiano e giunto nella città lagunare di venezia ha avviato la prima e la più importante attività tipografica ed editoriale dell età umanisticorinascimentale privernate di nascita polselli vive a latina dal 1971 dove è stato insegnante e direttore didattico attualmente dirige la rivista artell dell ass.ne regionale tempo libero di latina nel suo libro analizza la figura di manuzio dal punto di vista pedagogico ed imprenditoriale ed offre al lettore un documento di grande interesse un testamento di aldo manuzio cui segue l omaggio al grande umanista della città natale con un museo dedicato alle scritture.

[close]

p. 15

mondore@le numero 113 18 novembre 2011 cultura a piana delle orme è già natale di paola bernasconi l associazione culturale pontina l associazione culturale nuova immagine ed il museo piana delle orme si preparano per il natale il 7 e l 8 dicembre il museo di borgo faiti ospiterà infatti la manifestazione natale d epoca ­ il mercatino delle occasioni una due giorni ad ingresso libero che dalle 9 alle 19 sarà dedicata all artigianalità e a tanto altro ancora fino ad esaurimento posti è possibile partecipare come espositori previsti stand di antiquariato collezionismo modellismo editoria filatelia presepistica fai da te decoupage ed oggettistica in genere alla manifestazione prenderà parte anche l associazione culturale tor tre ponti che porterà in mostra le foto delle famiglie del territorio le foto di gruppo dei pionieri radio d epoca libri lavori d artigianato e altre curiosità un mercatino delle occasioni a tutti gli effetti dove trovare il regalo originale per le prossime festività o anche solo un momento per iniziare a respirare l atmosfera di natale in compagnia di tutta la famiglia l 8 dicembre alle 10 sono inoltre previsti due laboratori didattici per i bambini dai sei ai dodici anni uno piccoli cuochi crescono sarà dedicato ai dolci di natale mentre il secondo alle decorazioni a tema ovviamente natalizio è gradita la prenotazione per informazioni potete visitare il sito www.pianadelleorme.it o telefonare al numero 0773258708 se invece volete seguire le attività dell associazione tor tre ponti andate all indirizzo www.tortreponti.com stagione numero sedici per il teatro ponchielli di paola bernasconi ha preso il via lo scorso fine settimana la sedicesima stagione teatrale fita federazione italiana teatro amatori del teatro ponchielli di latina il direttore artistico gabriele sanges ha proposto per quest anno dodici spettacoli che si conluderanno ad aprile dopo miseria e nobiltà il prossimo appuntamento è previsto per il 26 e 27 novembre con sarto per signora di georges feydeau a cura della compagnia il cassetto nel sogno di pomezia l anno nuovo si apre il 6 gennaio con uno spettacolo fuori abbonamento la tombolata napoletana con peppe sole il giorno dopo con replica l 8 sul palco si esibirà la compagnia a priezza di ponza con napoli milionaria del maestro eduardo de filippo il 14 e 15 gennaio la compagnia sottosopra di latina presenterà invece amori dissapori e tradimenti in un adattamento di nino bernardini per il 4 e 5 febbraio previsto lo spettacolo spirito allegro di noel coward portato in scena dalla compagnia nuovi orizzonti di latina sabato 18 e domenica 19 febbraio toccherà ad un altra compagnia locale teatramando con non è vero ma ci credo di peppino de filippo si passa a pirandello il 25 e 26 febbraio con il classico così è se vi pare sul palco la compagnia i trafficanti d arte a marzo sono previsti due spettacoli il 10 e 11 mia moglie buonanima di margherita pezzullo compagnia il sorriso di latina mentre il 17 ed il 18 si esibiranno gli attori della compagnia corese gli amici del teatro con jo munno è femmena di tonino cecinelli l improvvisata compagnia di latina propone invece l ospedale degli infermi scalzi di domenico e massimo canzano appuntamento sabato 31 marzo e domenica 1 aprile il 21 e 22 aprile si conclude la rassegna con il medico dei pazzi di eduardo scarpetta a cura della compagnia camici bianchi in palcoscenico sempre di latina gli spettacoli si terranno il sabato alle 21 e la domenica alle 17.30 per informazioni e prenotazioni degli abbonamenti potete contattare il numero 3335286125 15 festa degli alberi elena e monica a sermoneta di domiziana tosatti si chiamano elena e monica i due nuovi alberi piantati venerdì scorso nell edizione 2011 della festa dell albero organizzata dall istituto comprensivo amministrazione comunale centro anziani e comitato dei festeggiamenti una festa che ancora una volta ha voluto rendere protagonisti i bambini e l ambiente elena è la titolare del ristorante di fronte campo vecchio dove sono stati piantati i due nuovi alberi ed è improvvisamente scomparsa lo scorso agosto monica invece è l insegnante della scuola primaria del centro storico la nostra è una scuola viva ­ ha spiegato il delegato alla pubblica istruzione mafalda cantarelli ­ e queste manifestazioni lo dimostrano le insegnanti stanno svolgendo un lavoro eccezionale ed avranno sempre la collaborazione di questa amministrazione affinché la scuola sia un centro di formazione culturale e sociale ha invitato i cittadini a collaborare nel mantenere l ambiente pulito il delegato al ramo mauro battisti una comunità si dimostra consapevole anche da come sa mantenere la natura se non la si rispetta prima o poi la natura ce la fa pagare da qui ha osservatola necessità di fare ognuno la propria parte smaltendo correttamente i rifiuti e segnalando eventuali discariche abusive sul territorio l ecocentro è aperto ogni martedì e sabato ed è a disposizione gratuita dei cittadini organizzeremo a marzo la seconda giornata ecologica dopo lo splendido risultato dello scorso anno a vigilare sulla natura c è anche l associazione ambientale con cui il comune di sermoneta ha sottoscritto un protocollo d intesa oltre alle altre associazioni che stanno collaborando fattivamente con l amministrazione per tenere sotto controllo il territorio tangibili i risultati che lo scorso anno hanno portato alla piantumazione di 300 nuovi alberi sul territorio grazie alla collaborazione con il corpo forestale dello stato.

[close]

Comments

no comments yet