Il Portico 356

 

Embed or link this publication

Description

Novellara

Popular Pages


p. 1

ANNO XXXVII MENSILE NOVELLARESE D'INFORMAZIONE Consulenza e stime immobiliari Gestione Affitti - Compravendite NOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/b Cell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100 Dicembre 2018 n.355 Morellini Geom. Daniele - COSTRUZIONI EDILI - RISTRUTTURAZIONI - VENDITE IMMOBILIARI - PROGETTAZIONI Viale Montegrappa, 40 - 42017 Novellara (RE) - Tel. 0522 - 652719 - Cell. 348 9000390 www.dmcostruzionisrl.it - Email: info@dmcostruzioni.it

[close]

p. 2

2 I social possono sostituirsi alla politica ? Oggi il Tweet padroneggia, non è né vero né falso, non interessa, spetta ai destinatari l’onere della prova della veridicità della notizia. Su queste basi “fare politica” corrisponde unicamente ad una mera ricerca prima e ad una raccolta poi di consenso, abbandonando definitivamente l’obiettivo principale che dovrebbe essere, governare un paese. Non saranno quindi i Social a sostituirsi alla politica, ma sarà la politica stessa a “rischio d’estinzione”, se gli individui non entreranno nel merito delle questioni e non difenderanno le Istituzioni nate per dare supporto al dibattito. di Daniele Panciroli vice segretario Circolo PD di Novellara “Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale”. L’avete riconosciuto?. E’ l’articolo 49 della nostra Costituzione, il quale ha come perni le parole associarsi (aggregare, unirsi insieme) e determinare (indicare, definire, realizzare). Tali concetti, già da diversi anni, appaiono sempre più impoveriti. L’Associarsi, ovvero il partecipare, è affare sempre più per pochi; il determinare, ovvero la capacità di risposta della Politica ai bisogni, appare inadeguato. Sicuramente gli il scandali, tracollo delle ideologie di massa tradizionali del ‘900, nonché la recente crisi economica e morale hanno concorso a determinare ciò; tuttavia, a mio avviso, anche lo spasmodico e il sempre più diffuso utilizzo dei social ha contribuito a “superare” i principi dei nostri padri costituenti, nonché l’articolo 49 stesso. I social: Facebook, Twitter e Instagram, possono con un semplice click pubblicare e arrivare a chiunque. Hanno cambiato le nostre vite e sicuramente anche il modo di fare politica, rappresentando la novità più radicale degli ultimi decenni. Abbandonando i canonici sondaggi, i social forniscono interessanti indicazioni sul gradimento dei politici e dei loro partiti di riferimento. Salvini e Di Maio, nè sono la dimostrazione più eclatante. Oltre 3 milioni di fan su Facebook per Salvini, più di 2 milioni per Di Maio. Terzo, “staccatissimo” Renzi con poco più di 1 milione di follower. Da questi numeri sembrerebbe che ascesa politica e attività social vadano di pari passo. Mi chiedo quindi: “ I social possono sostituirsi alla Politica?”. E ancora, “L’uso di queste community on line rappresenta un’alternativa valida alla partecipazione e alla cosiddetta cittadinanza attiva? “. Rispetto al primo quesito, è evidente che i Social abbiano reso più rapida e diffusa l’informazione. Basti pensare ai Tweet, ovvero messaggi di testo aventi una lunghezza massima di 140 caratteri che di fatto riducono drasticamente il tempo che gli individui dedicano all’informazione, guardando TG o leggendo Giornali. Tweet usati ( forse anche abusati ) dagli stessi Eletti perché capaci racimolare molto di più il consenso, di quello che il ragionamento non raccoglie in ore ed ore di discussione. La velocità non vuole argomentazioni. Oggi il Tweet padroneggia, non è né vero né falso, non interessa, spetta ai destinatari l’onere della prova della veridicità della notizia. Su queste basi “fare politica” corrisponde unicamente ad una mera ricerca prima e ad una raccolta poi di consenso, abbandonando definitivamente l’obiettivo principale che dovrebbe essere, governare un paese. Non saranno quindi i Social a sostituirsi alla politica, ma sarà la politica stessa a “rischio d’estinzione”, se gli individui non entreranno nel merito delle questioni e non difenderanno le Istituzioni nate per dare supporto al dibattito. Relativamente al secondo interrogativo invece, osservo sempre più la diffusione di mobilitazioni digitali caratterizzate da “meri” like o commenti a immagini e video. E’ il cosiddetto Clicktivism, ovvero attivismo attraverso un click, magari da una poltrona di casa. Con quel gesto abbiamo l’illusione di essere socialmente impegnati, invece l’impatto sociale di quel semplice movimento è di fatto nullo. Al di là di quello che può essere uno scambio di informazioni, che risultati politicamente rilevanti hanno raggiunto questi social ?. Nessuno. Spesso sul web si assiste per lo più ad un derby fra tifoserie e ad una idolatria del leader di turno. Sono community dove una “minoranza” rumorosa di italiani dà sfogo al lato peggiore di sé stessa. Nulla di più e non è sicuramente un’alternativa valida alla partecipazione o alla cittadinanza attiva. Con l’avvento di queste nuove e differenti piattaforme di comunicazione è stata stravolto il modello tradizionale di democrazia partecipativa. Lungi da me dal pensare ad un “ritorno al passato”, non se né esce uguali a prima. L’uso dei social network ha irreparabilmente cambiato il rapporto Eletto / Elettori, in particolare nella massa di informazioni che l’Eletto confluisce verso i propri Elettori; si persegue una mera logica di ricerca e mantenimento del consenso. I cittadini allora facciano la loro parte, pongano attenzione e misurino i politici alla luce dei risultati ottenuti. Il merito sia il vero ed unico elemento di giudizio, non il metodo comunicativo utilizzato. Detto questo ricordo anche a tutti voi che partecipare alla vita di un partito, aderire a forme di democrazia partecipata, dedicare ore al volontariato, all’associazionismo o rispondere come individui a finalità pubbliche, non si esaurisce certo con un “click”, necessita di un’attività quotidiana e costante, ma ha un “valore aggiunto” collettivo notevole, da tutelare. I social quindi, sono sì utili, ma vanno maneggiati con cura e soprattutto con consapevolezza. Prof. Roberto Begliardi NOVELLARA (RE) Via Falcone, 11 Tel.0522/651099 ATTIVITÀ INDIVIDUALI E PERSONALIZZATE CON METODICA BACK SCHOOL - ADOLESCENTI CON SCOLIOSI E IPERCIFOSI - ADULTI CON LOMBALGIE E CERVICALGIE - DONNE DURANTE E DOPO LA GRAVIDANZA - ANZIANI CON ARTROSI E OSTEOPOROSI - RIEDUCAZIONE POSTOPERATI ANCA E GINOCCHIO - IGIENE POSTURALE TEORICA E PRATICA - PERSONAL TRAINER SU APPUNTAMENTO LUNEDÌ - GIOVEDÌ 09,00 - 12,00 / 16,00 - 22,00 MARTEDÌ - VENERDI 09,00 - 12,00 / 15,00 - 20,00 MERCOLEDÌ - SABATO su appuntamento dal lunedì al venerdì 09.30 - 13.00 15.30 - 19.30 sabato 10.00 - 13.00 Visite a domicilio. Visite su appuntamento negli orari di chiusura Novellara (RE) via Manzoni, 20/A tel. 0522/654710 cell. 337/584683 snc di Benevelli & C. Riscaldamento Condizionamento Solare Energia Alternativa NOVELLARA (RE) via E. Mattei, 41 Tel. 0522/661281 Fax 0522/662186 Email: info@tbs.it - www.tbs.it

[close]

p. 3

Il vero sballo? Vivere ogni giorno! Alcuni mesi fa, leggendo il Corriere della Sera, mi sono imbattuta in un articolo dal titolo “Giorgia, sopravvissuta all’ecstasy: <>. Incuriosita, ho iniziato a leggerlo. In poco tempo mi sono ricordata di quella ragazza (Giorgia), della sua storia, ascoltata anche alla TV tempo prima. Era proprio lei. Una storia vera la sua, forte, di impatto, che fa riflettere ma che allo stesso tempo infonde speranza per il percorso che sta facendo. Non ho avuto esitazione ed ho cercato subito di mettermi in contatto con lei…. Giorgia Benusiglio. Dopo aver letto anche i suoi due libri, ho ritenuto che fosse interessante ed importante un suo passaggio a Novellara, coinvolgendo in questa operazione quante più Associazioni possibili o realtà locali a stretto contatto con i giovani. E’ stata concordata la data, quella del 20 Novembre, ovvero la “Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza” pensando ad un incontro mattutino dedicato ai giovani, alle scuole ed un incontro serale aperto alla cittadinanza. Una giornata dedicata alla sensibilizzazione, conoscenza e informazione contro le droghe. Una giornata per confermare l’impegno e l’attenzione verso le giovani generazioni, cercando di dare loro i giusti strumenti di informazione, di metterli nelle condizioni di capire da soli e scegliere cosa è meglio per la loro vita. Allo stesso modo poteva essere un momento importante anche per gli adulti, sia nel loro ruolo di genitori che nel ruolo di educatori. Indispensabile per il “successo” partecipativo, ma soprattutto per l’utilità sociale, è stato coinvolgere il “territorio” ovvero: l’Istituto Comprensivo di Novellara, l’Istituto Superiore Carrara, l’associazione di genitori “Un Sasso nello stagno”, l’associazione “Prodigio”, “G.I.G. – giovani in giro”, le società sportive di Milena Saccani Vezzani Assessore alle Politiche Giovanili (Pallacanestro Novellara, Novellara Sportiva, OSGB Volley), l’oratorio Cristo RE e il circolo culturale Il Contemporaneo. Nella mattinata del 20 Novembre, il nostro Teatro ha accolto 300 studenti delle classi terze Medie e delle classi Superiori del Carrara. Due ore intense in cui Giorgia Benusiglio ha parlato ai ragazzi raccontando la sua storia, ha interagito con loro rispondendo alle loro curiosità. Due ore, nelle quali i ragazzi sono stati completamente “rapiti”, attenti, in ascolto di quella ragazza per loro sconosciuta ma dalla storia difficile, toccante e sincera. Giorgia Benusiglio, nel 1999, a soli 17 anni rischiò la vita per aver ingerito mezza pasticca di ecstasy. Un’assunzione occasionale, che però le è costata cara. Cosa poteva succedere per mezza pasticca?! Ebbene, finita in Ospedale in coma epatico, ha dovuto subire un trapianto di fegato e vivere per lunghi giorni una condizione di sofferenza ( non solo fisica ). La pasticca era tagliata con veleno per topi. A distanza di anni la sua vita è comunque appesa ai farmaci antirigetto e a continui controlli. Aveva promesso a sé stessa che se ne fosse uscita viva, sarebbe andata in ogni dove per parlare ai ragazzi e dire “NO” alla droga. Così ha fatto. Oggi Giorgia è una giovane donna viva e attivissima, che ha deciso di usare la sua esperienza per mettere in guardia i nostri ragazzi dall’uso delle droghe . Ne incontra migliaia ogni anno. Ha imparato a comunicare e nel frattempo si è laureata in Scienze della formazione primaria, con una 3 tesi proprio sui rischi dell’età adolescenziale. La sua storia arriva dritta al cuore degli adolescenti e non solo. E’ una testimonianza raccontata con la chiave della verità, della sincerità. Senza giustificazioni, né fronzoli. Una lezione di vita semplice ma altrettanto profonda e potente. La sua parola d’ordine è “nessuna droga” e il messaggio che trasmette è che “vivere è il solo sballo possibile”. Il suo esempio, come dice, dovrebbe insegnare che ognuno di noi può fare della propria vita un capolavoro, senza bisogno di pericolose stampelle. Nel corso della mattinata in teatro c’è stata poi una sorpresa. Inaspettata, ma altrettanto ricca di significato. Un amico di Giorgia, Marco Baruffaldi è salito sul palco raccontando la “sua” storia. Fin da piccolo Marco, è stato vittima di bullismo. Per raccontare quanto gli è accaduto e per dire “Stop al Bullismo” ha scelto la musica e così ha cantato per i ragazzi delle scuole la sua canzone rap “Siamo diversi tra noi”. Nella serata poi, presso il Salone Giovanni Paolo II, Giorgia e Marco hanno riproposto la loro storie davanti ad un pubblico di ben 400 persone, tra ragazzi e adulti. Ad un mese di distanza non posso che essere grata a Giorgia per il suo impegno, la sua missione quotidiana nello spronare e mettere in guardia i giovani, e nell’aiutare gli adulti. Quella del 20 Novembre è stata una giornata veramente ricca, intensa, emozionante, di crescita (credo) e di riflessione per tutti quanti. Uno di quei momenti che arriva al cuore ma anche alla testa, dove ti colpiscono le parole, le persone e i fatti. E’ stato un successo per tutta la nostra comunità che ha potuto conoscere e capire le storie di Giorgia e Marco. In qualità di Assessore alle Politiche Giovanili, sento doveroso un ringraziamento a tutti quei soggetti che hanno collaborato ed hanno permesso la buona riuscita dell’iniziativa: Un Sasso nello Stagno, Prodigio, G.I.G., Circolo Culturale Il Contemporaneo, Oratorio Cristo RE, Pallacanestro Novellara, Novellara Sportiva, OSGB Volley, Istituto Comprensivo di Novellara e Istituto Carrara. A tutti Voi un sincero, grazie. Il dramma dei bambini di Villa Giardini Giovedì 24 gennaio alle ore 21 presso il Bar Roma incontro con l’autore Paolo Tortella intervistato dal giornalista Pierluigi Senatore. Sarà presente anche la curatrice del libro, Elena Becchi. “I ragazzi di Villa Giardini” è il titolo del libro che sarà presentato nella serata di giovedì 24 gennaio in Bar Roma. Sarà ospite l’autore, Paolo Tortella, intervistato dal giornalista Pierluigi Senatore. Sarà presente anche la curatrice del libro, Elena Becchi. Il volume (Aliberti Editore, 2018) riporta alla luce una tragedia nascosta del nostro passato recente, una testimonianza cruda, quasi incredibile da leggere oggi. Eppure accadeva solo negli anni Settanta, a Casinalbo di Formigine, Modena. “I ragazzi di Villa Giardini” è il diario di un giovane maestro, Paolo Tortella, che ha lottato contro le violenze e le sopraffazioni esercitate su bambini e ragazzi colpevoli solo di essere “diversi” o disagiati. Una storia di innocenti a cui è stata rubata la voce per anni e che trovate restituita in questo libro. Quella del 24 gennaio sarà una serata dedicata al dialogo, alla testimonianza, ma anche al tema della denuncia e del confronto. L’evento, organizzato da Daniele Gareri in collaborazione con Bar Roma, sarà accompagnato da un piccolo buffet di benvenuto, con inizio alle ore 19.30. 3R Costruzioni s.n.c. di Rossi Fabio & Dino Civili Zootecniche Industriali NOVELLARA (RE) via della Libertà, 1 tel. e fax 0522/651089 cell.331/2697050 Email: 3rcostruzionisnc@gmail.com

[close]

p. 4

44 Altro importante passo per la realizzazione della ciclabile Comune di Novellara Novellara - San Giovanni Accordo con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Romagna di Francesca Amadei Segreteria del Sindaco Si muovono nuovi passi verso la realizzazione delle vie percorribili su due ruote: il Consiglio comunale ha recentemente approvato una convenzione con il Consorzio di bonifica dell’Emilia Centrale che rappresenta un passo fondamentale nella realizzazione della ciclabile che conduce da Novellara alla frazione di San Giovanni; un percorso che seguirà via della Costituzione e Strada Cartoccio e che sicuramente porterà grandi vantaggi a chi desidera spostarsi in bicicletta nel nostro territorio comunale. Lo studio di fattibilità, già presentato nel dicembre 2017, evidenziava infatti la necessità di realizzare un manufatto che permettesse alla ciclabile di attraversare il canale Linarola, situato su Strada Cartoccio. L’accordo con la bonifica, siglato in occasione del consiglio comunale del 19 novembre 2018, prevede che il Comune stanzi, tra le somme a disposizione del progetto della pista ciclabile, una somma di 30.000 euro che coprirà le spese dei materiali da rimborsare al Consorzio di Bonifica. Al fianco dell’attraversamento verrà realizzato, da parte della Bonifica, un passaggio carrabile che consentirà la manutenzione del canale. Ad oggi, per completare tutti i passaggi formali, manca soltanto un’autorizzazione di FER (Ferrovie Emilia Romagna). Dopo questo ultimo e indispensabile atto, l’Amministrazione potrà finalmente approvare il progetto esecutivo e andare a gara per l’assegnazione dei lavori. Come tanti concittadini ricorderanno, esso è il primo stralcio di ciclabile che condurrà fino a San Giovanni. Lo scorso mese di settembre l’Amministrazione ha inoltre candidato il progetto per ottenere contributi regionali. Il progetto di Novellara non è stato finanziato ma è stato comunque inserito in una graduatoria di riserva, che auspichiamo possa essere riconosciuta nei prossimi mesi. Foto Mauro Storchi BIBLIOTECA La Spezieria. Sul filo del racconto - Giovedì 10 gennaio, ore 17.30_Sala del Fico In lettura: CARE MEMORIE E DOLCI RICORDI - GLI SCRITTI di Marisa Bertozzi e Fosca Soprani. Gruppo di lettura Facce da libro - Mercoledì 16 gennaio, ore 21.00_Biblioteca Libro in lettura: L’ARCOBALENO DELLA GRAVITÀ di Thomas Pynchon Giochiamo intelligente - Sabato 19 gennaio, ore 16.00-19.00_Biblioteca - Ubo e Sara vi aspettano in biblioteca con i giochi da tavolo, in collaborazione con la Banca del Tempo di Novellara. Dagli 8 anni. Ingresso libero. Giorno della Memoria in Biblioteca - Giovedì 24 gennaio, ore 17.30 Lettura di “CON L’ANIMO SOSPESO: lettere dal campo di Fossoli : 27 aprile-31 luglio 1944” di Ada Michlstaedter Marchesini, a cura dei lettori del Gruppo La Spezieria. Sabato 26 gennaio, ore 10.30 e 16.30 - Proiezione di IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE. Ingresso libero. Letture dei lettori volontari Nati per Leggere - Sabato 26 gennaio, ore 10.30_Biblioteca MI LEGGI UNA STORIA - Lettura e laboratorio ad iscrizione 0522655419. - Per bambini 0/3 anni. Progetto Libri banditi - Mercoledì 30 gennaio, ore 16.30_Biblioteca ECCO CHI SONO! Con Roberta Scalfo - Lettura e laboratorio dai 4 anni, max 20 bambini. MUSEO Mostra al Museo - Domenica 6 gennaio, ore 10.00-12.30 e ore 15.0018.30_Museo Gonzaga Mostra degli allievi del corso sul ritratto tenuto da Daniele Vezzani e Silvano Scolari. ALTRE INIZIATIVE Festa del Tricolore -Lunedì 7 gennaio, ore 9.30_Teatro Tagliavini Il Comune di Novellara celebra il 222°anniversario della nascita del Tricolore. (con l’Istituto Comprensivo di Novellara, Istituto Mario Carrara e allieve del corso di italiano CPIA Reggio Nord) di Andrea Masi Tende Interne - Esterne Tappezzeria - Tende tecniche NOVELLARA (RE) Via Andrea Costa, 26 - Tel e Fax 0522 650327 - Email: reflex@reflextende.it Auguri di Buone Feste a tutti i novellaresi ABBIGLIAMENTO 0-16 NOVELLARA (RE) piazzetta BorgoNuovo, 6 cell. 333 3921920

[close]

p. 5

5 Chi pianta un albero pianta una speranza (Lucy Larcom) Durante la quarta settimana di novembre nella palestra della Scuola Primaria “Don L. Milani” dell’Istituto Comprensivo di Novellara gli alunni delle classi prime hanno vissuto un pomeriggio all’insegna dell’allegria, ma anche di riflessione sui temi dell’ambiente in occasione della consueta “Festa degli alberi”. Progetto mini tutor della raccolta differenziata di Francesca Amedei - Segreteria del Sindaco Come ogni anno tornano i minitutor della raccolta differenziata a Novellara. Il progetto, realizzato dall’Assessorato all’ambiente in collaborazione con l’istituto comprensivo di Novellara, si svolge ormai da dieci anni e nell’edizione 2018 ha coinvolto tutte le sei classi prime medie. Sabato 10 novembre gli alunni delle classi prime sono stati accompagnati presso diversi esercizi o servizi comunali: casa della carità, supermercato LIDL, casa protetta, cantina Lombardini, Ortofrutta di via Cavour, supermercato Conad e infine alla capsuleria e bar presso il centro commerciale Coop. In ciascuna tappa è stato loro spiegato come vengono gestite ed effettuate la raccolta differenziata e il recupero, a seconda delle attività. I ragazzi sono stati sempre accompagnati dalle GGEV, da due volontari Auser e dai professori. Durante il loro percorso hanno rivolto domande ai passanti, sempre riguardanti la raccolta differenziata e le abitudini di recupero che ciascuno ha a casa propria, e hanno poi riportato le risposte in un grafico. Inoltre, durante il tragitto i ragazzi hanno pulito le strade dai rifiuti abbandonati (erano forniti di guanti e di tutto l’occorrente per farlo in sicurezza) e li hanno conferiti all’isola ecologica. Proprio l’isola ecologica è stata la loro ultima tappa; lì hanno potuto vedere come funziona lo smaltimento e la raccolta dei rifiuti e hanno fatto una merenda offerta da Conad, da anni sponsor dell’iniziativa. Infine i ragazzi sono tornati a scuola e si sono riuniti in aula magna, dove l’Assessore all’Ambiente Alberto Razzini ha tirato le somme della mattinata e ha spiegato loro il progetto Ecopunti, che promuove azioni virtuose e premia i cittadini che le svolgono con buoni sconto da utilizzare presso gli esercizi aderenti. Luisa Lusetti e Monica Villa Referenti per il Progetto Ambiente della scuola Primaria PERCHE’ QUESTA FESTA? Dal 2013 ogni anno il 21 novembre viene celebrata la Giornata Nazionale degli Alberi con l’intento di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani. Accanto alle iniziative per la Giornata Nazionale degli Alberi, si svolgono in tutta Italia anche quelle per la Festa dell’ Albero, che ha radici che affondando nelle antiche tradizioni della nostra cultura. La scuola primaria di Novellara e quella di San Giovanni, già da diversi anni, organizzano questo grande ed importante evento, con lo scopo di infondere nei bambini il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa della stessa. La festa ha visto la presenza di tutti gli alunni delle classi prime con i rispettivi insegnanti e la dirigente scolastica. Hanno collaborato alla realizzazione dell’evento il Comune di Novellara, rappresentato personalmente dal Sindaco Elena Carletti e dall’ assessore all’ambiente Alberto Razzini, e la presidente delle GGEV, dott.ssa Luisa Borettini, con alcuni collaboratori. Gli alunni e gli insegnanti hanno accolto gli ospiti con entusiasmo, profuso in canti, poesie, disegni e decorazioni volti a dimostrare e incoraggiare la sensibilità verso gli alberi e, più in generale, verso la natura e la sua salvaguardia. Un ringraziamento speciale va all’azienda Criben di Benevelli Cristian, che ha donato a ciascuna classe una giovane pianta tipica della nostra pianura, da adottare come albero amico, e che si occuperà della messa a dimora delle stesse al Parco Castello di Novellara, dove i bambini in primavera si recheranno in visita per controllarne la crescita. L’acero campestre destinato alla classe 1^U, invece, è stato trasportato a San Giovanni, poi accompagnato con canti in processione fino al vicino parco pubblico, dove è stato interrato da alcuni volontari, sotto gli occhi estasiati dei bambini, già affezionati al loro amico albero, che hanno battezzato col nome di “Ettore”. La presenza della pianta vicino alla scuola permetterà ai piccoli alunni della frazione di vederla crescere insieme a loro, negli spazi aperti dove si incontrano per correre e giocare. Si ringraziano, infine, tutti i volontari che, con il loro prezioso e gradito aiuto, hanno contribuito alla riuscita di questa festa e … arrivederci al prossimo anno! TINTEGGI INTERNI ED ESTERNI DECORAZIONI, OPERE MURARIE MANUTENZIONI, PAVIMENTI E PARETI IN RESINA NOVELLARA (RE) via T. Nuvolari, 29 Brioni Stefano 339/7950728 - E-mail: 9llaratinteggiatura@gmail.com

[close]

p. 6

6 Associazione ONLUS “Un sasso nello stagno”: la sezione di Novellara Quando affrontiamo in solitudine un problema siamo fragili e vulnerabili. Se ci capita però, lungo il percorso, di incontrare qualcuno che ha i nostri stessi dubbi e vive le nostre paure ci sentiamo subito meglio, anche se l’altro non ha nessuna risposta alle nostre domande. Sentirci capiti ci fa sentire immediatamente che non siamo più soli. di Giorgia Gozzi È dalla volontà di un gruppo di genitori con figli adolescenti che condivideva le paure per la dipendenza dalle droghe che nasce, vent’anni fa, un’associazione ONLUS a Reggio Emilia dal nome “Un sasso nello stagno”. Si tratta di un’associazione di genitori gestita completamente da volontari e che ha come unico scopo quello di fare rete rispetto ad un tema tanto importante e delicato come quello delle dipendenze dalle droghe e dall’alcol e della comunicazione genitori e figli. L’associazione muove i primi passi organizzando incontri e conferenze sull’argomento, tenute da professionisti, all’interno delle scuole superiori di Reggio Emilia, divulgando importanti informazioni tra i ragazzi e fornendo strumenti ai genitori. L’associazione si guadagnerà presto credibilità e diventerà un punto di riferimento importante in città per genitori e scuole. All’interno de “Il sasso nello stagno” nascono amicizie solide e durature, che sono il collante dell’associazione stessa anche quando, per sopraggiunti limiti anagrafici dei figli, il tema delle droghe non è più sentito in modo così pressante - i figli ormai grandi si confrontano con problematiche diverse e più adulte e, a dieci anni dalla sua nascita, l’attività associativa si affievolisce. In quel periodo (nel 2008) a Novellara viene organizzato dall’amministrazione comunale il primo corso per “Genitori Efficaci”, una serie di lezioni che promuovono un approccio genitoriale completamente diverso da quello tradizionale. Questo corso ha il potere di riunire intorno a sé un gruppo di genitori molto eterogeneo, ma che si sente solo nel difficile compito di crescere i propri figli. I genitori condividono perplessità sull’educazione classica e sulla sua efficacia, ed è confuso riguardo alle possibili alternative. Alla fine del corso i partecipanti del gruppo sentono il bisogno di tenere viva la fiammella che si è accesa in loro, e decidono di continuare ad incontrarsi, grazie anche alla disponibilità mostrata dal Consiglio Comunale, che mette a loro disposizione gratuitamente una sala per potersi riunire tutti - fino a quando il gruppo non decide di fondare un’associazione. Digiuni di normative per la costituzione di una associazione di volontariato, i nostri concittadini si mettono in contatto con Il Sasso di Reggio Emilia e danno vita a una nuova sezione tutta novellarese, che infonde nuova linfa all’associazione. Nasce così una splendida collaborazione: i soci fondatori di Reggio Emilia aiutano i neofiti novellaresi a districarsi nella burocrazia e forniscono loro la credibilità di cui necessitano per poter organizzare eventi partecipati e sostenuti da vari entri locali; il gruppo neonato di Novellara invece ha tante energie da investire e idee da realizzare, e rilancia la motivazione di tutta l’organizzazione. Il Sasso di Novellara si dà un taglio leggermente diverso rispetto a quello del nucleo originario: le tematiche trattate sono legate alla genitorialità, ma sempre più nel tempo si occuperà anche di gestione delle emozioni, dei rapporti di coppia, di sessualità, dedicandosi quindi alla famiglia nella sua totalità e raccogliendo intorno a sé sostegno da parte della comunità cattolica, del comune e delle società sportive e meno, in modo trasversale e indipendente. Grazie a loro sono stati organizzati in questi anni ben cinque corsi per “Genitori Efficaci” e numerose conferenze. Novellara vanta oltre 130 genitori “efficaci” che, al di là dei singoli risultati, hanno sicuramente il merito di essersi messi in discussione senza dare nulla per scontato. L’associazione si autofinanzia completamente, attraverso varie attività, vendita di libri, grazie agli sponsor e ai contributi volontari, e si è inoltre dotata di un sito internet (http://unsassonellostagno. altervista.org/) che permette di essere aggiornati su- gli eventi e sul quale vengono caricati i video delle conferenze, affinché siano a disposizione anche di chi non ha potuto partecipare. La partecipazione alle iniziative è sempre molto alta: questo dimostra come le proposte fatte abbiano intercettato il bisogno delle famiglie di incontrarsi, informarsi e condividere tematiche comuni, e come gli eventi, organizzati eccellentemente, siano riusciti a colmare questa necessità, dando vita ad un gruppo di sostenitori numeroso e che continua a crescere, grazie al passaparola e alla numerosa mailing list della loro newsletter, che è culminato con la nascita di un’altra sezione a Gualtieri nel 2016. Mai come in questo caso il nome dell’associazione è stato profetico: il sassolino lanciato dal gruppo di Reggio Emilia ha generato una serie di cerchi concentrici che si allargano sul territorio tenendo vive le iniziative e l’interesse, e portando sempre nuove idee ed energie. Ma diamo dei volti a questa associazione - ecco i soci del Sasso di Novellara: Mario di Garbo, Stefania Sessi, Maria Vittoria Andreoli, Ilaria Oleari, Monica Rossini, Monica Salsi, Davide Fornasari, Chiara e Francesca Tarana, Elisa Turci, Cristina Chierici ed il Presidente Giampietro Bevivino. Chiunque abbia voglia di partecipare è il benvenuto, il gruppo accoglie di buon grado persone nuove senza imporre nessun tipo di impegno, qualunque idea, suggerimento e contributo è gradito!

[close]

p. 7

Libri banditi: per leggere senza stereotipi Quando il potere cerca o vuole sovrastare la libertà di pensiero, la fantasia e spesso la divulgazione della verità, allora nasce la censura, perché il sapere è da sempre condizione di libertà. Questa è la storia assurda dei libri censurati ieri e oggi, spesso con le motivazioni più singolari e incredibili, che la Biblioteca di Novellara ha voluto e vuole “raccontare”. Lo staff della Biblioteca comunale di Novellara Il rogo dei libri è stata una pratica diffusa nella storia, per ragioni ideologiche, religiose, morali o politiche. Molti libri sono stati censurati: in altre parole, BANDITI. in Iraq, in Cina, in Israele (dove è stato proibito il romanzo che racconta la storia d’amore tra un’israeliana e un palestinese), in Russia (dove sono spariti 53 volumi “ideologicamente inadatti” dalle biblioteche scolastiche), per finire con la polemica che ha investito il Sindaco di Venezia che ha bandito dalle scuole venete i libri sull’omogenitorialità. Chi come me svolge il lavoro di bibliotecario non giudica le letture dei suoi utenti e si comporta di conseguenza quando si tratta di acquistare i titoli da mettere in collezione. In nessun caso il bibliotecario - secondo il Codice deontologico elaborato dall’Associazione Italiana Biblioteche - potrebbe negare accesso a un libro, salvo che il volume non rechi sulla copertina un formale divieto ai minori o che non sia stato sequestrato dalla magistratura. La censura, in qualunque contesto prenda forma, è una pratica che caratterizza i regimi dittatoriali; il livello di accesso alle informazioni è un indicatore della democrazia. La storia docet: il regime nazista divenne molto noto per i roghi delle opere di oppositori politici e scrittori considerati sconvenienti ed immorali, per il contenuto delle loro opere, le loro opinioni politiche o le loro origini etniche. La Biblioteca di Novellara ha fatto proprie le ragioni di cui sopra dando vita al progetto “LIBRI BANDITI. Per leggere senza stereotipi” inaugurato il 27 ottobre con la mostra dei libri che raccontano di relazioni familiari, differenze, integrazione censurati per vari motivi nel corso degli anni; il progetto continuerà con vari appuntamenti e terminerà per l’anno 2018 il 15 dicembre con lo spettacolo per bambini dai 4 agli otto anni “SALVERO’ LA PRINCIPESSA” della compagnia LA LOCOMOTIVA di E. COMPAGNONI, tratto da uno dei libri censurati. All’interno dei locali della biblioteca, sparsi sui vari scaffali sui quali compare la scritta CAUTION, si trovano alcuni dei moltissimi libri censurati corredati dalle sorprendenti motivazioni della censura. Solo per citare alcuni esempi, il Il diario di Anna Frank è ancora proibito in Libano perché offre un ritratto positivo degli ebrei; Harry Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling è stato censurato negli Emirati Arabi Uniti perché incita alla stregoneria; Via col vento di Margaret Mitchell, invece, è stato bandito dal regime comunista per 65 anni, dal 1936 al 2001; L’amante di Lady Chatterley di D. H. Lawrence che, pur essendo uscito nel 1928, è stato bandito per 32 anni in Patria, fino al 1960, per scene e linguaggio apertamente osceni. I titoli veramente si sprecano, ed addirittura grandi opere della letteratura hanno rischiato di non poter essere lette perché censurati ancora prima di essere editati; è il caso di Lolita di Vladimir Nabokov, censurato dalle case editrici dell’epoca a causa della trama esplicita che parlava di un rapporto pedofilo ed incestuoso o di Memoria delle mie puttane tristi di Gabriel García Márquez con la sola motivazione del titolo. Per terminare con una citazione di Paul Valéry, potremmo dire ancora oggi che «I libri hanno gli stessi nemici dell’uomo: il fuoco, l’umidità, il tempo e il proprio contenuto». 7 Rubrica a cura di Simone Oliva Presepe vivente In un ipotetico presepe vivente nazionale saprei benissimo a chi fare interpretare il simpatico ruolo di bue ed asinello che con il loro fiato scaldano la scena politica e sociale italiana. I Re Magi potrebbero interpretarli i corrieri. Giuseppe e Maria, ruoli difficili, non saprei, migranti? Disoccupati? Millennials? Più semplice è riconoscersi in uno dei tanti lavoratori che nel presepe fanno del loro meglio: fornai, fabbri, pastori. Pecore! Quello certo non è un ruolo che ci riconosciamo, ma che a volte, nostro malgrado, ci può capitare di interpretare. Buone feste. Orario dal Martedì al Venerdì 8:30-12:30 | 15:30-19:30 Sabato Continuato 9:00 - 17:00 Via Cavour, 66 42017 Novellara (RE) Tel. 391 3622162 Un nuovo barbiere a Novellara Dal 26 maggio nuova attività di “Barbiere da uomo” in via Cavour, 66 la propone Sandro Garzotti da Novi di Modena. L’attività comprende il taglio capelli e rifinitura barbe. STUDIO DI FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE Dott. in Ft. Pietri Federico cell. 338/9702813 Dott. in Ft. Orlandi Francesco cell. 349/4776895 Valutazione funzionale fisioterapica Riabilitazione pre e post operatoria - Rieducazione sportiva Ginnastica medica / correttiva / vertebrale Terapia manuale ortopedica - Rieducazione sec. Mckenzie Rolfing - Massaggi decontratturanti - Ultrasuoni a massaggio Tecar-diatermica capacitativa-resistiva - Ionoforesi Tens ed elettroterapia antalgica - Elettrostimolazione SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO - Lo studio si trova a Novellara (RE) in Piazza Unità d’Italia 30 OTTICA il meglio per i nostri clienti Disponibili nuove collezioni vista-sole 2018 di Etnia Barcelona - Oakley Persol - Ray Ban e per la prima volta a Novellara, Moncler • Analisi visiva computerizzate • Esame delle funzioni visive • Applicazione lenti a contatto per tutte le problematiche visive • Controllo digitale della pressione oculare • Mappatura corneale • Centro specializzato montaggio lenti progressive • Laboratorio interno montaggi e riparazioni • Lenti oftalmiche Galileo - Rodenstock - Zeiss NOVELLARA (RE) via Cavour, 16 Tel. 0522/654127

[close]

p. 8

8 Dal 7 al 31 gennaio 2019 sono aperte le iscrizioni alla Scuola dell’infanzia comunale “Arcobaleno”, alla Scuola dell’infanzia statale “Il Girasole”, alle Scuole parrocchiali paritarie “Lombardini” e “S.Maria” per le bambine e i bambini nati negli anni 2016, 2015, 2014. I moduli per la compilazione della domanda saranno disponibili all’Ufficio Scuola Territoriale presso “I Millefiori”, Via Costituzione 10/B nei seguenti orari: martedì dalle 14.30 alle 17.30 giovedì dalle 9.00 alle 13.00 sabato dalle 9.00 alle 12.30 presso l’URP oppure sui siti: www.comune.novellara.re.it oppure www.asbr.it. Anticorruzione. È attivo lo Sportello Anticorruzione del Comune di Novellara a cui risponde la dott.ssa Francesca Scarmiglia, Segretario Generale - Email: f.scarmiglia@comune.novellara.re.it – Tel. 0522655404 Sospensione di un passaggio settimanale di raccolta dell’organico: S.a.ba.r. comunica che dal 1 dicembre al 28 Febbraio 2019 un passaggio di raccolta dell’organico sarà sospeso. Si consiglia di consultare il calendario relativo alla propria zona per verificare il giorno della sospensione. un luogo protetto in cui parlare, ridere, riflettere, sognare e costruire insieme. La sede è in Strada Provinciale Nord 129, presso la Scuola di Musica. Vaccinazione contro l’influenza: protegge se stessi e riduce la possibilità per gli altri di ammalarsi. Per maggiori informazioni, consulta il sito dell’AUSL di Guastalla oppure rivolgersi al proprio medico di base. Macellazione a domicilio dei suini ad uso familiare: è consentita dal 15/11/2018 al 15/02/2019 (max. 2 capi) previa comunicazione - almeno 24 ore prima - direttamente al Servizio Veterinario di Guastalla al n. 0522837521 ai fini dell’ispezione igienica prevista dalla legge. Attenzione alla Tessera Elettorale Personale (TEP). Se risulta esaurito lo spazio per nuovi timbri occorre riconsegnarla all’Urp e contestualmente chiedere il rilascio di una nuova Tessera. Per ogni informazione contattare l’URP (0522-655417). Tracce di storia dall’Archivio. Continuano le notizie di fatti novellaresi tratte dall’opuscolo di F. Pietramaggiori “60 anni e sei mesi di storia di Novellara”, Ed. Pietramaggiori 1971 – sul sito www.comune.novellara.re.it alla Voce Archivio Storico. Chiusura uffici comunali. Si ricorda che gli uffici comunali osserveranno chiusura CALENDARIO ATTIVITÀ GENNAIO 2019completa nei seguenti giorni: 24, 25, 26 e 31 dicembre 2018, 1 e 6 gennaio 2019. Reperibilità durante i giorni festivi: Solo ai fini di polizia mortuaria l’Ufficiale di Stato Civile è reperibile nei seguenti giorni ed orari: 24 dicembre - 31 dicembre al numero di Cell. 320 42 111 20 (dalle 8.30 alle 12.30). Variazione orario uffici “I Millefiori”. Dal 30 novembre variano gli orari degli uffici dell’Azienda Speciale “I Millefiori” e degli sportelli attivi nelle frazioni di Santa Maria e di San Bernardino. Per maggiorni informazioni consultare il sito del Comune di Novellara alla Voce Azienda Speciale I Millefiori. Raccolta firme per educazione alla cittadinanza. È ancora possibile recarsi all’URP per firmare la proposta di legge per introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole. Orari esercizi commerciali: in prossimità delle festività natalizie, parrucchieri, acconciatori, estetisti possono svolgere le loro attività nei giorni di domenica 24 dicembre e domenica 31 dicembre. Novellara contro la violenza sulle donne: il 19 novembre scorso il Consiglio Comunale ha approvato l’adesione al “Patto dei Comuni per la Parità e contro la violenza di genere”. Il “Patto” a cui hanno aderito molti comuni italiani, si inserisce e dà forza ad alcuni progetti sul territorio già da tempo sostenuti dall’amministrazione. Il Comune di Novellara si impegna, in questo modo, anche per il futuro, a continuare ad investire sulla strada del rispetto e sulla tutela della parità. Il 2 dicembre nasce “La Rosa dei Venti”. Sala gremita per l’inaugurazione dello spazio voluto dall’amministrazione comunale e dedicato interamente alle donne: NOVELLARA (RE) Corso Garibaldi 26 tel. 0522/661719 www.anticafarmacianovellara.it email: info@anticafarmacianovellara.it

[close]

p. 9

Tempo di valori: i diritti dell’infanzia e della adolescenza 9 Esperienze, pensieri e riflessioni dei bambini e delle bambini sui diritti di Luigina Mortari Il territorio che da trent’anni ha fondato il Coordinamento pedagogico, si è sempre speso a favore dell’infanzia, dei diritti delle bambine e dei bambini e della promozione della cultura dell’infanzia divulgata nel contesto sia locale che globale. In occasione della giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il 20 novembre, i nidi Aquilone e Birillo e la scuola dell’infanzia Arcobaleno, si sono collocati su una riflessione intorno ad alcuni valori che riteniamo essere principi cardine della storia dei servizi per la prima infanzia. A partire da questo anno educativo abbiamo scelto di valorizzare alcune ricorrenze non commerciali, ma culturali, di grande rilevanza per le tematiche che mettono in evidenza e che ci portano a riflettere con proposte in ogni sezione. Occasioni per sostare e riflettere, adulti e bambini/e insieme, per poter accrescere la dimensione collettiva, per generare comunità coese e solide, per vivere pienamente le relazioni, per condividere idee e significati del fare e per costruire futuri possibili e migliori. Nelle sezioni dei nidi sono state proposte assemblee e proiezioni di libri: “ Che cos’è un bambino”, “Aspetta”, “Buongiorno postino”. Nel primo libro si parla di come sono i bambini e le bambine, vengono descritti come persone piccole, con piccole mani, piccoli piedi, piccole orecchie, ma non per questo hanno idee piccole. “Le idee dei bambini e bambine a volte sono grandissime” Letture che hanno voluto rinforzare l’idea che i bambini e le bambine sono diversi, unici, irripetibili e come tali vanno ascoltati/e senza nessun vincolo e nessun pregiudizio rispetto alla loro storia personale, culturale e familiare. Nella scuola dell’infanzia Arcobaleno si è scelto di riflettere insieme a bambine e bambini sul significato della parola “diritto”... Diritto a dormire e poi si diventa grandi… Leonardo T. Diritto dei fiori, di annusare i fiori… Aurora Diritto … possono venire a prenderti in macchina o a piedi… Tina Annusare le castagne e di giocare con la carriola… Leone Diritto di annusare i gatti… Bianca Sono i birilli...Diana Sono delle palline...Alessandro M. Io non l’ho mai sentita questa parola...Andrea La possiamo disegnare...Matteo R. Ma se non sappiamo cosa sono i diritti come facciamo a disegnarli? - Vuol dire dritti, ritti... Matteo R. Anche, ma non solo, ha un altro significato! Come facciamo a scoprirlo? I miei genitori quando non sanno qualcosa non la dicono o chiedono da qualche parte... Michele A chi possiamo chiedere? - Alle maestre... Matteo R. Alla Rossella, alla Federica e alla Lara, anche alle maestre dei 5 anni e dei 3 e anche a quelle del Nido. Dobbiamo chiederlo a chi lo sa...Andrea Proviamo a prendere il dizionario...è la prima volta...scopriamo insieme a cosa serve osservando le varie pagine... C’è la lettera A e la testa con la pancia e la schiena (B)... Andrea. - E’ la lettera della Carlotta... Agnese Insieme proviamo a leggere alcune parole...attenzione, concentrazione, confusione... Baccano vuol dire confusione. Ci sono tutte le parole... Andrea. - Le parole in italiano... Sofia Troviamo la parola “diritto” e ne leggiamo il significato... C’è il diritto di giocare, perché se no non si divertono... Alessandro M. Se uno non vuole giocare alle corse, può giocare ai disegni...può scegliere... Andrea - Diritto di dormire!... Michele Di chiudere gli occhi... Martina Il diritto di piangere... Alessandro B. Di essere tristi... Diana Il diritto di essere contenti... Arianna Il diritto di essere arrabbiati. Di ascoltare e di essere ascoltati...Sofia Il diritto di avere tanti amici, di abbracciare, Alessandro M. Il diritto di essere sempre amici...Diana Il diritto dell’amore dei genitori, dei nonni, degli zii, delle baby-sitter...Matteo R. - Di fare un disegno...Marta B. Abbiamo parlato dei diritti perché oggi è la giornata dei diritti dei bambini e delle bambine...Andrea Una cosa che si merita…Manuel G Sono cose buone…Giulia. Voi avete diritti? - Io ho un diritto di andare in piscina. Anche di giocare se no non sono contento. Di diritti ne possiamo avere tanti…un diritto lo stiamo facendo adesso, stiamo parlando….Manuel G. - Di disegnare…Youssef Ma anche i genitori hanno dei diritti o solo noi bambini?… Giulia Secondo me si ma io non li conosco; forse ce li hanno anche gli animali…Manuel G Gli animali hanno il diritto di volare e stare nella natura… Giulia Anche noi siamo liberi di giocare in uno spazio grande… Agnese Abbiamo il diritto di respirare perché fuori nella natura c’è un’aria fresca… Sofia V Di ascoltare il verso degli animali e il canto degli uccelli… Manuel G Di stare nella natura perché c’è silenzio…Alice Di stare tranquilli e osservare tante cose…Agnese Di stare col papà e con la mamma per fare le coccole… Manuel G - Il diritto di giocare per divertirci…Lucia Il diritto di fare dei salti e di cadere…Manuel G Il diritto di pensare…Kim Il diritto di stare vivi perché delle volte ci sono dei bambini che hanno delle malattie gravi…Agnese Io non so cos’è il diritto però ho capito che abbiamo il diritto di giocare in libertà…Matteo Poi ci sono dei bambini poveri, nel deserto, che non hanno una casa e neanche da mangiare…Agnese Dobbiamo aiutarli. Io un giorno sono andata a fare la spesa e mi hanno dato un sacchetto e dentro ci ho messo della pasta così hanno il diritto di mangiare…Giulia Decide la natura…quando nascono i bambini…anche i diritti…Sofia V Il diritto è quello che ci piace di più al mondo…Aida Pensieri che ci portano a riflettere su quanto bambine e bambini hanno la capacità di sostare, di dare significato e senso alle loro azioni; emerge che i diritti sono strettamente connessi a una sfera personale ma allo stesso tempo anche relazionale. “Non siamo bastanti a noi stessi abbiamo sempre bisogno dell’altro. La cura risponde a un bisogno essenziale: il bisogno di trovare qualcuno che ci aiuti a divenire quello che possiamo divenire”. sede rinnovata “Vieni a trovarci per conoscere le ultime proposte immobiliari “ Scopri il valore del tuo immobile … Si effettuano valutazioni gratuite il salotto della solidarietà

[close]

p. 10

10 La C.R.I. di Novellara sempre in azione per la cittadinanza A partire dal gennaio 2019 l’intero sistema di risposta alle emergenze sanitarie si arricchirà di un ulteriore tassello: a Novellara, infatti, sarà dislocata l’unica automedica in servizio in tutta la bassa Reggiana dalle ore 20 alle ore 7. Questo mezzo di soccorso avanzato si aggiungerà alle autoinfermieristiche in partenza dagli ospedali di Guastalla e Correggio. In orario diurno (dalle ore 7 alle ore 20) il soccorso avanzato in supporto delle ambulanze sarà garantito da quattro mezzi: un’autoinfermieristica e un’automedica in partenza dagli ospedali di Guastalla e Correggio. AUTOINFERMIERISTICA E AUTOMEDICA. COSA CAMBIA? Entrambe le tipologie di mezzi hanno un sanitario a bordo: mentre l’equipaggio dell’autoinfermieristica è composto solo da un autista e da un infermiere, quello dell’Automedica è composto da autista, medico e infermiere. A seconda della gravità dell’intervento la Centrale Operativa 118 sceglierà la risorsa più adatta a rispondere all’emergenza. L’IMPEGNO DELLA CROCE ROSSA DI NOVELLARA Il nostro Comitato si è già adoperato per garantire l’attivazione del servizio che, ovviamente, comporta diversi oneri: uno di questi è relativo all’acquisizione del veicolo che sarà allestito ad Automedica. Con la campagna di raccolta fondi “Un’Automedica per Novellara” chiediamo il vostro supporto per raggiungere questo importante obiettivo. Il Presidente Dott. Massimo Denti FALEGNAMERIA di Bigi Ivano PORTE BLINDATE Rivenditore specializzato per RE e provincia manutenzione e restauro di vecchi serramenti in legno S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Prov.le Sud, 119 -Email: condor.bigi@libero.it di Stecco Gabriele Coltelli - Lame affettatrice, forbici e tanto altro COLTELLERIA - CASALINGHI - ARTICOLI da REGALO NOVELLARA (RE) Corso Garibaldi, 40 tel.0522/652060 Email: cutter71.novellara@gmail.com

[close]

p. 11

Teatro Franco Tagliavini: appuntamenti gennaio 2019 IL BATTERISTA sogni di un bambino speciale Domenica 13 gennaio 2019 ore 16.30 di Adriano Lasagni con La banda dei Tamburi e Drum Professional School INGRESSO 10,00 euro HAMLET SOLO Giovedì 17 gennaio 2019 ore 21.00 creazione Francesco Pititto, Maria Federica Maestri traduzione drammaturgia, imagoturgia Francesco Pititto regia installazione, costumi Maria Federica Maestri interprete Barbara Voghera attori in video Liliana Bertè, Franck Berzieri, Guglielmo Gazzelli, Paolo Maccini, Vincenzo Salemi produzione Lenz Fondazione INGRESSO 5,00 euro GIOCANDO CON ORLANDO- ASSOLO Tracce, memorie, letture da Orlando furioso di Ludovico Ariosto secondo Marco Baliani Venerdì 1° febbraio 2019 ore 21.00 con Stefano Accorsi adattamento teatrale e regia Marco Baliani produzione Nuovo Teatro INGRESSO 18,00 euro INCORO, INCANTO! Spettacolo corale per il ventennale del coro Giaches de Wert di Novellara Domenica 3 febbraio 2019 ore 16.30 Coro Giaches de Wert (RE) Direttore Francesca Canova Coro a voci bianche “Le Allegre Note” (Riccione) Direttore Fabio Pecci al pianoforte Francesca Canova, Elisa Serafini IL PICCOLO CLOWN Domenica 20 gennaio 2019 ore 16.30 con Klaus Saccardo e il piccolo Nicolò Saccardo di Klaus Saccardo, Natascia Belsito produzione Compagnia dei somari, Ariateatro e Teatro delle Garberie INTERO 5,00 euro RIDOTTO 3,50 euro età: 3 + tecnica: clownerie TEATRO DELLA ROCCA FRANCO TAGLIAVINI Piazzale Marconi, 1 - interno Rocca - Novellara RE Tel. 0522-655407 teatro.novellara@gmail.com www.teatronovellara.it www.facebook.com/teatronovellara TUTTA CASA, LETTO E CHIESA Martedì 22 gennaio 2019 ore 21.00 con Valentina Lodovini regia Sandro Mabellini di Dario Fo e Franca Rame produzione Pierfrancesco Pisani INGRESSO 16,00 euro 11 Augura Buone Feste a tutti i novellaresi STARE IN FORMA IN MODO SANO Consulenze nutrizionali: Dr.ssa Bigliardi I REGALI DI NATALE Classici, nuovi, che stupiscono... TANTE IDEE E TANTI PREZZI dr.ssa Bigliardi & dr.ssa Barilli L’ERBOLARIO: profumi, creme corpo, saponi, candele HELAN: cosmetici, linea bimbi e mamma. Sali dal mondo SPECCHIASOL: tisane e infusi. Tisane Ayurvediche MAGENTINA: Oli Essenziali - Linea Cannabis - Diffusori e infusori NOVELLARA (RE) via V. Veneto, 18 e via Cavour, 30/b tel.0522/662989 www.erboristeriasanfrancesco.com

[close]

p. 12

12 SPORT / NUOTO Grandi soddisfazioni per Coopernuoto al 7° trofeo città di Reggio Emilia Grandi soddisfazioni, parecchie medaglie e la Coppa per la seconda società classificata, per la squadra gli Assoluti di Coopernuoto al 7° Trofeo Città di Reggio Emilia, disputato sabato 17 e domenica 18 novembre nella Piscina cittadina di via Melato in vasca corta e che ha visto al via oltre 600 atleti per 26 società provenienti da diverse parti d’Italia. Sofia Morini sale sul gradino più alto del podio 3 volte: nei 100 stile, nei 100 misti dove migliora il proprio personale e nei 200 misti. Nota di merito per Bianca Gualdi (oro nei 50 farfalla e nei 100 misti, argento nei 50 e 100 stile e bronzo nei 200 misti) e per Giorgia Faietti (oro nei 200 farfalla e nei 400 misti, argento nei 200 misti e bronzo nei 200 dorso e 100 misti) che fanno enplein con cinque medaglie ciascuna. Quattro medaglie per Giulia Martini, un oro nei 400 stile libero, argento nei 100 e 200 dorso e un bronzo nei 400 misti. Identica cosa per Rosi Pietro che vince l’oro nei 400 misti e nei 200 dorso, argento nei 100 stile libero e bronzo nei 200 stile libero. Daniele Toscano vince l’oro nei 50 farfalla e nei 200 misti nella categoria ragazzi e conquista un bronzo nei 200 rana. Due medaglie d’argento nei 50 rana e nei 100 misti per Riccardo Gozzi e una di bronzo nei 200 misti. Un oro anche per Federico Fois nei 100 stile libero che riconferma il suo personale nuotato a Carpi al Trofeo Unipodium. Nei 200 misti categoria assoluti donne è Emma Brioni ha portare a casa l’argento, mentre Giovanni Avanzi lo conquista nei 50 rana. Medaglie di bronzo per Angelica Morini nei 100 Farfalla, Ginevra Pierantoni nei 200 rana e Gaia Fonta- Bianca Gualdi e Giorgia Faietti nili nei 100 misti, per Davide Olivieri nei 50 stile libero e Nicholas Davolio nei 50 dorso. A&C Agonistica Staffetta nuoto: battuto lo storico Le prime prove in acqua dei piccoli record societario di 6 secondi atleti di Uninuoto Si sono appena conclusi i Campionati Italiani Assoluti invernali Open di Riccione in vasca di 25 metri, primo grande appuntamento Nazionale della stagione, Allo Stadio del Nuoto di Riccione tra venerdì 30 novembre e sabato primo dicembre i ragazzi di Coopernuoto si sono presentati con le staffette 4x50 stile nelle due sessioni, assoluti femmine e maschi, e hanno abbattuto i record societari che resistevano, per quello maschile, dal 2011 mentre per quello femminile ben dal 2001. A scendere in vasca sono stati Federico Fois, Pietro Rosi, Giacomo Sofia Morini Galantini e Raffaele Crafa che hanno concluso la loro staffetta in 1’ 37’’ 98 migliorando il record societario di quasi 4 secondi (1’41’’ 43) mentre per le ragazze sono state Sofia Morini, Greta Aldrovandi, Emma Brioni e Arianna Rondelli che con il tempo di 1’ 46’’ 92 hanno sgretolato il precedente ormai storico record societario di 6 secondi (1’ 53’’ 02). Buoni i tempi individuali di Sofia Morini nei 50 stile (‘ 56’’ 03) e nei 100 stile libero (‘ 26’’ 37) dove è risultata migliore prestazione della categoria Juniores. Presente anche il campione di casa Coopernuoto Gregorio Paltrinieri, in ottima forma, che conquista il titolo nei 1500 in 14’25”08 con una bella gara in vista dei Mondiali ad Hangzhou (Cina), dall’11 al 16 dicembre prossimo. Ora per tutti gli atleti Assoluti Cooper i prossimi tre appuntamenti con le qualificazioni dei Campionati Regionali in vasca corta a Carpi l’8 dicembre, il 9 a Parma e il 16 a Sassuolo. A&C Agonistica Per i piccoli atleti di Uninuoto Domeni- ca 25 novembre si svolta Rubieropolis, Manifestazione riservata alle società affiliate Uisp della Provincia Reggiana e che si snoda tra giochi e prime gare natatorie. Gli esordienti C delle Piscine di Novellara, Correggio, Carpi e i nuovi ar- rivati di Mirandola si trovati insieme ad affrontare le loro prime prove in acqua e come la consuetudine vuole, non sono mancati gli allori e soprattutto le meda- Arianna Morini e Rachele Ascani glie perché ogni bambino è stato premiato per il proprio impegno. Per le bimbe è salita sul podio Arianna Morini con un primo posto nei 25 dorso e con uno nei 25 stile libero, seguita da Rachele Ascani seconda nei 25 dorso e nei 25 rana dove Lucia Ballabeni si è classificata prima. Per i maschi i primi classificati sono stati Luca Bertoletti nei 25 farfalla e Lorenzo Tadolini nei 25 dorso. Seconda posizione per Alessandro Malavasi nei 25 farfalla e Federico Bo nei 25 rana. Matteo D’Alterio è terzo con un bronzo nei 25 rana e uno nei 25 stile libero mentre Lorenzo Carpi arriva terzo nei 25 dorso. Le medaglie di questi piccoli atleti hanno permesso alla fine della Manifestazione a far arrivare Uninuoto seconda classificata. A&C Agonistica

[close]

p. 13

Ottimi risultati per la 1a prova Regionali UISP Maria Simone - Gabriele Gualdi - Alessandro Fiori 13 Sabato 11 novembre a Bologna presso la Piscina Carmen Longo prima gara per gli Assoluti Propaganda di Uninuoto che sono entrati in acqua per la 1^ Prova Regionale UISP, dove Mattia Pratissoli ha conquistato un argento nei 200 misti e nei 100 rana, Emma Gualdi un argento nei 200 misti categoria ragazzi femmine e Alessandro Bizzarri un bronzo nei 200 misti categoria assoluti. Altre medaglie anche a Parma il 25 novembre con la 2^ prova Regionale del Circuito CSI, che ha visto in vasca oltre gli Assoluti Propaganda e gli Assoluti medio Livello, anche gli Esordienti A ed Esordienti B, reduci dalle qualificazioni del Trofeo Esordienti Sprint, le cui finali verranno disputate a Riccione il 16 di- cembre prossimo. Per i piccoli ottima prestazione di Chiara Dallaglio due volte sul podio con un oro nei 50 farfalla e un argento nei 100 stile e di Andrea Vezzani con un argento nei 50 farfalla e un bronzo nei 100 stile. Nella categoria esordienti A è Nicole Bellini a fare il pieno di medaglie con l’oro nei 100 rana e l’argento nei 200 stile llibero. Elena Benati vince l’argento nei 50 farfalla davanti a Laura Calanca che porta a casa il bronzo, mentre Mia Tugnoli è bronzo nei 100 rana. Gabriele Gualdi e Maria Simone invece salgono sul podio insieme per un secondo posto pari merito nei 50 farfalla seguiti da Alessandro Fiori che si aggiudica il bronzo per un soffio dai compagni di squadra. Un argento anche per Christian Pellini nei 100 rana e uno per Luca Dallaglio nei 200 stile dove Giovanni Ballabeni arriva terzo con un bronzo. Per la categoria Ragazzi nei 100 rana prima medaglia d’argento per Veronika Tykhomyrova seguita da Emma Gualdi con il bronzo mentre per la categoria degli assoluti il bronzo è di Valentina Brighetti. Doppia medaglia di bronzo per Cecilia Mezzadri nei 50 farfalla e nei 200 stile. Silvia Sberveglieri malgrado ancora convalescente da un incidente sciistico, si aggiudica l’argento nei 200 stile. Per la sessione maschile medaglie d’argento per Riccardo Troni nei 100 rana e Filippo Iotti nei 200 stile e medaglie di bronzo per Francesco Guarino nei 200 stile e Alessandro Bizzarri nei 100 rana. A&C Agonistica Piscina comunale durante le festività Informiamo la cittadinanza che le piscine comunali di Novellara resteranno aperte durante tutto il periodo delle festività natalizie Per la precisione nei giorni feriali con orario 9,30-21,00, i sabati e le dome- niche dalle 9,30-13,00 e 15,30-19,30 mentre la vigilia e l’ultimo dell’anno l’orario sarà 9,30-13,00. Unici giorni di chiusura il 25/12 e il 1/1. Oltre agli orari continuati per il nuoto libero saranno disponibili le vasche idro- massaggio con acqua a 34° oltre che il bagno turco. La vasca piccola sarà riempita di giochi, sempre a disposizione dei più piccoli mentre per tenersi in forma si attueranno sedute di acquafitness. Buon benessere a tutti. Lo staff Coopernuoto

[close]

p. 14

14 40 anni di attivita del Jogging Team Paterlini Siamo alle soglie dei 40 anni di attività, molti anni sono passati da quando l’unico e indiscutibile presidente Giovanni Paterlini, chiamava a raccolta alcuni amici e dava vita al Team Paterlini, uno dei gruppi leader del podismo, questo nuovo movimento di massa che in tutta la provincia muoveva i primi passi. Da allora il Team ha avuto una crescita tumultuosa creando e abbandonando tante attività come la Camminata di Novellara, le varie staffette commemorative che hanno avuto il loro culmine con la Novellara-Novy Jicin in occasione del 25° anniversario del gemellaggio tra i due comuni e, ultima in ordine di tempo la ge- stione del ristoro al 35° chilometro della maratona del tricolore di Reggio Emilia. Nonostante queste defezioni che segnalano la stanchezza di un gruppo dirigente che avrebbe bisogno di un certo ringiovanimento, gli atleti tesserati sono presen- ti e agonisticamente attivi. Anche quest’anno tutta la squadra ha combattuto fino all’ultimo respiro con la numerosa polisportiva Correggese per aggiudicarsi e conquistare il Gran Prix di società 2018. Purtroppo, dopo un’ottima partenza che ci ha visto in vantaggio fino alle ultime gare, la Correggese ha fatto valere la loro numerosità di parte- cipanti e, anche se solo per pochi punti, abbiamo dovuto accontentarci della seconda posizione. Nelle varie partecipazioni individuali ci siamo aggiudicati titoli provinciali e regio- nali grazie a Claudio Gelosini, Fernando Tosti, Odillo Bagni, Fausto Galimberti e Annalisa De Luca. Altre realtà però si stanno imponendo e portando nuova vitalità a tutto il gruppo, vedi Luigi Napolitano, Alessio Marangon e Rebecca Veronesi. Da puntualizzare la presenza alla 100 chilometri del Passatore, gara a noi mol- to cara che ha visto in passato l’affermazione di Mauro Cilia, di tre nostri atleti che l’hanno portata a termine in buone posizioni, un grazie a Raffaele Giannini, Marcello Fornasari e Giuseppe Petucco. Ma uno dei settori più importanti del Team che merita una speciale menzio- ne è quello dei Giovanissimi o Nuove Promesse. Un tenace Fausto Galimberti lo ha attivato ed organizzato con tanta passione ed i vari piccoli atleti stanno ri- spondendo con grande partecipazione, che per ora è la cosa che ci interessa di più, ma siamo sicuri che nelle varie se- zioni si sapranno anche ben difendere. Non ci resta che augurare a tutti i gio- vani e meno giovani un buon 2019 e festeggiare al meglio questi nostri primi quarant’anni di attività. Rubes Le nostre giovani promesse I RISULTATI Gelosini Claudio 1° nel Campionato Regionale Cross 1° nel Gran Prix Provinciale 1° nel Campionato Provinciale di Mezza Maratona (km. 21) 1° nel Campionato Provinciale Cross 2° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 Bagni Odillo 1° nel Gran Prix Provinciale 1° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 2° nel Campionato Provinciale di mezza maratona (km. 21) Galimberti Fausto 1° nel Gran Prix Provinciale 1° nel Campionato Provinciale Cross 2° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 De Luca Annalisa 1ª nel Campionato Provinciale di corsa su strada km.10 2ª nel Gran Prix Provinciale 3ª nei Campionati Italiani uisp 2018 di mezza maratona (km. 21) Marangon Alessio 1° nel Campionato Provinciale Cross 2° nel Gran Prix Provinciale Tosti Fernando 1° nel Gran Prix Provinciale 3° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 Napolitano Luigi 1° nel Gran Prix Provinciale Veronesi Rebecca 1ª nel Campionato Provinciale Cross Rupi Raffaele 2° nel Gran Prix Provinciale 2° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 3° nel Campionato Provinciale di mezza maratona (km. 21) Rini Giuseppe 2° nel Campionato Provinciale di mezza maratona (km. 21) 3° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 Panizza Daniela 2ª nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 Begliardi Maurizio 3° nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 3° nel Campionato Provinciale di mezza maratona (km. 21) Panini Andrea 3° nel Campionato Provinciale di mezza maratona (km. 21) Lugli Sara 3ª nel Campionato Provinciale di corsa su strada km. 10 Perniciaro Ettore 3° nei Campionati Italiani di marcia sui 10 km. DIANA snc Giulio - Serena - Morena - Angela - Giacomo LA NUOVA SQUADRA DEL DIANA Supermarket NOVELLARA (RE) P.zza Mazzini, 15 - Tel.0522.654343 Discount RIO SALICETO (RE) Via Marzabotto 4/A - Tel.0522.648206

[close]

p. 15

15 Claudio Gelosini Odillo Bagni Fausto Galimberti Annalisa De Luca Alessio Marangon Luigi Napolitano Veronesi Rebecca Fernando Tosti IL GRUPPO DI LETTURA PRO LOCO NOVELLARA LA SPEZIERIA “Quando le cose hanno una bella storia da raccontare … e la parola “supera e salva ciò che muore” di Marisa Bertozzi e Fosca Soprani. Se il prossimo 10 gennaio 2019 alle ore 17:30 sarete con noi nella Sala del Fico presso la Rocca di Novellara, faremo un bel tuffo nei ricordi di Marisa Bertozzi, vincitrice di prestigiosi premi e ricorderemo Fosca Soprani, carissimo membro del nostro gruppo di lettura, che aveva sempre molto da dare e continua a darci con i suoi racconti e le sue poesie. VI ASPETTIAMO NUMEROSI Petucco Giannini e Fornasari DA OLTRE QUARANT’ANNI LA VOSTRA CONCESSIONARIA PER LA BASSA REGGIANA Vendita - Assistenza - Centro Pneumatici - Impianti Gpl/Metano Nuovo e Usato - Veicoli Commerciali Venite a scoprire tutte le novità, le agevolazioni e tutti gli sconti sulle vendite e sugli interventi di riparazione nel mondo OPEL NOVITÀ da ottobre inaugurazione di un secondo punto vendita autovetture - veicoli commerciali plurimarche. NOVELLARA (RE) via C.Colombo, 91/93 Tel.0522/662526 www.auto3novellara.it - Email: auto3snc@virgilio.it

[close]

Comments

no comments yet