mondorealenumero112

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero112

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di simone di giulio anno iv numero 35 11 novembre 2011 n.112 ma insomma striscia la notizia chi l ha chiamata e a questo punto perché per alzare altri 800.000 non accontentandosi degli oltre 2milioni stanziati e già spesi per realizzare quella pecionata mi verrebbe da chiedermi `cui prodest poi penso a chi non ha avuto la fortuna di frequentare il liceo e me lo chiedo in italiano chi ne beneficia ne beneficia campoli che ha subito voluto precisare che se l è trovata in eredità ne beneficia zarra che a questo punto potrebbe dire che se gli fosse stato permesso di governare avrebbe già risolto il problema ne beneficia l anfiteatro che adesso sarà sistemato le ditte che hanno già lavorato sulla nuova opera d arte e probabilmente torneranno a rimetterci le mani insomma per farla breve a chi è servita la passeggiata in bicicletta dell amico brumotti sono l unico a farmi questa domanda perché striscia a sezze non ci viene due volte al mese e i motivi non mancherebbero profughi acqua e chi più ne ha e se poi quando viene non va a rivolgersi a quelli che il problema lo sollevano da anni qualche cosa non quadra e se ci aggiungiamo che pochi mezzi di informazione hanno sottolineato l anomala e scarsa incisività del tg satirico in questa circostanza i dubbi non fanno che aumentare poi se una nota emittente televisiva locale regala un bel 9 a campoli che ha risolto i problemi di sezze anche grazie alla chiamata di striscia allora i maliziosi che vedono un lancio in vista della prossima campagna elettorale si ritrovano un assist non indifferente il sindaco si definisce `pazza di gioia mentre iniziativa sociale attacca il tg satirico politica lepini domenico guidi lancia l unione dei comuni attualita norma scontro tra pd e mancini sull illuminazione pubblica attualita priverno di legge difende la bontà delle giornate ecologiche sezze casadei scatenato su lavori pubblici e posizioni politiche sermoneta la pagani e i verdi temono per le sorti di canale mussolini maenza di girolamo elogia l operato dei suoi volontari

[close]

p. 2

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 sezze striscia tarocca l ecomostro a bombazza e sindy `pazze di gioia di simone di giulio tutti ad aspettare il servizio di striscia la notizia che avrebbe dovuto togliere le ragnatele da una faccenda mai chiarita e invece niente il tg satirico di antonio ricci manda vincenzo brumotti non me ne voglia ma credo sia il meno credibile all interno di una redazione che in circa venti anni ha scoperto tante cose interessanti il campione mondiale di trial bike lui fa un po di numeri con la sua bicicletta all interno di quel che resta della struttura nata nel dopoguerra e realizzata dal famoso architetto piacentini distrutta nel 2005 per far posto ad una moderna struttura in cemento qualche saltino sullo sfondo della desolazione che ormai impera dal 2005 anno in cui iniziarono i lavori che si sarebbero dovuti concludere nel 2006 un paio di primo piani inquietanti sulla fatiscenza dei lavori un riferimento alla distruzione operata da presunti vandali e poi il lancio di un intervista che dovrebbe spiegare la causa di tutto ciò ma invece di intervistare chi da anni sostiene una battaglia per conoscere la verità sul destino dell anfiteatro i telespettatori si trovano davanti `sindy appellativo che il bombazza affibbia al primo cittadino di sezze andrea campoli il tono è del tutto canzonatorio e `sindy sembra anche prestarsi alle battute di brumotti poi la faccenda sembra assumere un tono un po più serio e campoli spiega i motivi che hanno portato a questo stato di cose innanzitutto come ormai consuetudine nel centrosinistra si toglie dall imbarazzo di essere l autore materiale del fattaccio dicendo di averlo ereditato dalla precedente amministrazione poi però quando brumotti che comunque non sembra aver colto la gravità della vicenda gli chiede cosa ha fatto in questi quattro anni di governo della città lui risponde in maniera vaga circa richieste di ulteriori finanziamenti avanzate nei confronti di enti più grandi senza però entrare nel dettaglio si parla di circa 800.000 grazie ai quali sarebbe possibile terminare l opera basta chiamarla così la chiameremo ecomostro così si capisce meglio naturalmente campoli avvisa brumotti che queste somme non sono disponibili nelle casse comunali e che qualora arrivassero `le palanche in sei mesi l opera sarebbe finita ok sentito il sindaco adesso ci si attenderebbe il contraddittorio la democrazia è fatta così o almeno una voce fuori dal coro e invece niente il servizio si conclude con una domanda che fuga ogni dubbio circa il valore giornalistico di striscia la notizia la rivolge brumotti sei pazza di gioia il sindaco ci pensa su mezzo secondo e poi tutto convinto risponde con un laconico sì con buona pace di chi voleva saperne di più sullo scandalo dell ex anfiteatro direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 9 novembre 2011 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 sezze iniziativa sociale non ci sta cifre non corrispondenti al vero di simone di giulio striscia la notizia ha taroccato la situazione reale dell anfiteatro con un servizio fuorviante a senso unico e tendenzioso e questo il pensiero del movimento libero iniziativa sociale che in una nota esprime tutto il suo rammarico dopo il servizio del tg satirico utilizzando le sole dichiarazioni dell `amico andrea cioè il sindaco campoli senza dare alcun tipo di spazio alla controparte brumotti in un clima goliardico di cameratesca allegria è riuscito a disegnare un quadro della vicenda assolutamente non rispondente alla grave realtà sorvolando sul fatto che non sono stati volutamente ascoltati coloro che dell ecomostro hanno fatto un caso nazionale denunciandolo anche a striscia con varia documentazione cioè mlis e gruppo radicale alla regione lazio facendo suonare una sola campana quella dell amministrazione locale è apparso evidente a chi conosce bene la vicenda la volontà di realizzare un `servizio copertura innanzitutto prosegue la nota sono state riportate cifre non corrispondenti al vero brumotti ha parlato di un milione e centomila euro finora utilizzati quando in realtà per il solo primo stralcio sono stati spesi 1.291.142 e per il secondo 800.000 circa siamo quindi a tutt oggi intorno ai due milioni e centomila euro circa il doppio di quanto riportato da striscia il servizio poi è stato impostato a tesi in maniera tale che passi l idea che quello scempio deve essere ultimato con utilizzo di ulteriore denaro pubblico altri 800.000 trovando un primo cittadino compiacente e sorridente nel ruolo certamente non inedito di `pesce in barile ma la battaglia nostra e dei tanti cittadini che ci hanno sostenuto e continuano a sostenerci parte da un punto di vista radicalmente diverso l anfiteatro non poteva essere abbattuto e l ecomostro non poteva essere edificato infatti i finanziamenti utilizzati arrivano da fondi docup 2000-2006 per lavori di ristrutturazione il complesso originario dell anfiteatro ad impatto zero sull ambiente è stato demolito piuttosto che essere recuperato l attuale struttura in cemento quella per la cui ultimazione qualcuno ha ancora la faccia tosta di chiedere soldi andrebbe rasa al suolo al fine di ripristinare lo status quo ed i responsabili dello scempio chiamati a risponderne e grave è anche l atteggiamento delle diverse amministrazioni che dall europa alla regione dalla provincia al comune continuano a mantenere il più stretto riserbo sulla vicenda striscia ha dimenticato di ricordare che da mesi bombardiamo insieme ai radicali la polverini di interrogazioni rimaste puntualmente inevase niente è dato sapere sui progetti sulle varianti in corso d opera sulle approvazioni sulle valutazioni di impatto ambientale sui vincoli paesaggistici e idrogeologici nulla su vincoli archeologici e collaudi e brumotti si fa due risate insieme al sindaco di sezze anche il web si scatena su facebook arrivano tante critiche dal gruppo anfiteatro di sezze ecomostro abbattiamolo si sposta sulla rete la polemica sulla situazione dell anfiteatro di sezze soprattutto dopo il servizio trasmesso da striscia la notizia che ha lasciato con l amaro in bocca i cittadini e i gruppi politici che nel corso degli anni si sono battuti per portare a galla le incongruenze della vicenda tra i più attivi il gruppo di facebook chiamato anfiteatro di sezze ecomostro abbattiamolo che ha deciso di subissare di mail la redazione del tg satirico creato da antonio ricci con i seguenti testi proporrei un tapiro a brumotti per l ottima farsa che è riuscito a mettere in onda nel servizio di striscia riguardo l anfiteatro di sezze del 2 novembre 2011 ad ogni buon conto attapirato o meno brumotti l illustrazione farlocca alla quale vi siete prestati non gratifica assolutamente la vostra trasmissione dopo averla vista ho avuta la sensazione e con me sono sicuro tutti i sezzesi liberi che voi siate molto forti con i deboli che non perdete occasione per umiliare e molto deboli con i forti al cospetto dei quali anche voi non potete non inchinarvi oppure il servizio effettuato da brumotti non corrisponde al vero lo spreco di soldi europei regionali per distruggere un luogo già avente la medesima funzione per un numero elevato di pubblico è servito a finanziare le caste di cui anche voi fate il gioco come intervista a sindaco dimostra 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 sezze lidano lucidi appello ai giovani misurarsi con se stessi e la società si fa sempre un gran parlare delle questione giodi marco martelletta vanile spesso solo per riempirsi la bocca di buoni propositi ma nulla più il tema a sezze è centrale parole di lidano lucidi del progetto agorà-partito socialista italiano che continua tantissimi ragazzi lasciano le loro famiglie perché la politica locale non li valorizza non crea occasioni di lavoro se pensiamo che il piano regolatore è vecchio di 40 anni è anche difficile per una giovane coppia trovare casa ma anche i ragazzi non possono solo lamentarsi ed aspettare godot essere giovani non è sinonimo di innovazione è quindi l ora dell olio di gomito e di misurarsi con se stessi e la società l ente locale prosegue lucidi deve dare loro gli strumenti per crescere perché ci sono molte persone che hanno bisogno solo di un opportunità per dimostrare il proprio valore riteniamo che un buona proposta sia quella della comunità giovanile uno strumento disciplinato a livello regionale essa è un insieme di giovani aggregati stabilmente che promuovono la crescita sociale economica e culturale della popolazione giovanile qui si possono svolgere attività sportive ricreative sociali ambientali culturali turistiche artigianali artistiche e di formazione professionale queste possono essere promosse sia dagli enti pubblici che da associazioni di ragazzi la regione concede finanziamenti fino a 160.000 che possono essere utilizzati anche per il recupero il riadattamento e la sistemazione di edifici e strutture pubbliche e private da destinarsi a sede di comunità giovanili uno spazio autogestito svincolato da clientele dove i giovani possano far emergere tutte le loro potenzialità e a sezze ci sono moltissimi ragazzi che hanno enormi capacità ma che non le vedono riconosciute e valorizzate con una buona programmazione il progetto comunità si può integrare con il piano regionale a favore dei giovani la comunità giovanile è una sfida che i ragazzi lanciano non solo all immobilismo amministrativo di questo paese ma anche a se stessi perché devono dimostrare di essere loro stessi artefici del proprio destino e non altri casadei interroga le domande su politica e lavori pubblici con campoli e la sua maggioranza blindata e il popolo della libertà che minaccia l aventino l unico esponente di minoranza in attesa che l udc risolva i suoi nodi interni sembra essere rimasto paolo casadei che in vista del prossimo question time ha messo nero su bianco tre interrogazioni che mirano a colpire nel vivo la relativa tranquillità della maggioranza consiliare il consigliere che fa riferimento alla lista civica nuovo polo presenterà temi caldi si comincia con la questione dei lavori pubblici con un interrogazione alla quale sarà chiamato a rispondere l assessore pietro bernabei nella quale si legge qualche tempo fa il consigliere regionale aldo forte della lista udc prometteva anzi dichiarava di aver stanziato la somma di 200.000 denaro che avrebbe dovuto sostenere la spesa nella realizzazione del famoso terzo pozzo proprio l assessore ai lavori pubblici pietro bernabei lo annunciava in consiglio comunale la seconda interrogazione riguarda il caso caldo dell estate setina quello legato ai profughi casadei la indirizza direttamente al sindaco i consiglieri comunali ceccano zarra piccolo cerrone polidoro e casalini protocollavano richiesta di istituire giusta commissione consiliare per discutere il caso riguardo i profughi giunti a sezze e ospitati da alcune organizzazioni come mai il presidente del consiglio comunale non ha provveduto a convocare giusta assise per discutere quanto accaduto voglio rammentare inoltre che ci fu anche tentativo di istituire tale commissione da parte dei consiglieri comunali casadei reginaldi vitelli ciocca e di palma ma che poi non fu possibile protocollare in quanto mancava il sesto coraggioso firmatario l ultima interrogazione è di natura strettamente politica e riguarda la posizione di reginaldi nella nota si legge il consigliere capogruppo di forza italia roberto reginaldi nel corso del consiglio del 10 ottobre fece un intervento che ricevette perfino l applauso dal consigliere titta giorgi di grande spessore ma non chiaro interrogo il sindaco campoli riguardo l attuale posizione del consigliere reginaldi 4

[close]

p. 5

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 sezze il pd parla di imprese l incontro oggi alle 17 al `calabresi di simone di giulio oggi 11 novembre il partito democratico della provincia di latina ha organizzato gli stati generali delle piccole e medie imprese incontro che rappresenterà una tappa decisiva verso la conferenza programmatica provinciale l appuntamento a cui sono stati invitati imprenditori associazioni di categoria organizzazioni sindacali e rappresentanti del mondo economico del territorio pontino si terrà alle 17:30 a sezze presso centro comunale polivalente ubaldo calabresi in via marconi nella zona del parco della rimembranza il convegno sarà presieduto da enrico forte segretario provinciale del partito democratico l introduzione sarà di salvatore la penna vicesegretario del pd provinciale a cui seguirà l intervento di crescenzo fiore responsabile provinciale dell ufficio di programma del partito le conclusioni saranno affidate al professor stefano fassina responsabile nazionale economia e lavoro del partito democratico tenuto conto del quadro generale della crisi che attraversa in profondità l intero sistema produttivo della provincia ciò che appare veramente grave è la mancanza di un progetto complessivo in grado di stimolare i diversi comparti dell economia qui spiegano i vertici provinciali del partito non si tratta di una crisi di questo o quel comparto produttivo quanto piuttosto di un dato generale che in teressa ogni settore e che mette a dura prova la stessa capacità degli imprenditori di fronteggiare una situazione di debolezza che dura ormai da troppo tempo gli stati generali delle piccole e medie imprese spiega enrico forte consentiranno un ampia e profonda riflessione sulla situazione dell economia pontina che soffre una grave crisi ancor più amplificata rispetto a quella nazionale il grave disagio occupazionale si accompagna a una situazione di sempre maggiori difficoltà in tutti i settori ed in particolare in quello delle piccole e medie imprese da sempre traino dello sviluppo economico locale in questi stati generali ci sarà l opportunità di valutare quali siano i provvedimenti da assumere nell immediato nonché le prospettive del mondo imprenditoriale e le linee da tracciare per avviare un inversione di tendenza il tema della ripresa economica è per il partito democratico un quesito che la politica deve mettere al centro della propria riflessione latina sordomuti e farmacie in arrivo la tessera comune di latina vicino alle esigenze dei sordomuti per favorirne l integrazione nella società e promuoverne la piena realizzazione personale l assessore comunale ai servizi sociali patrizia fanti ha incontrato nei giorni scorsi biagio meschino presidente provinciale dell ente nazionale per la protezione e l assistenza dei sordi onlus il presidente provinciale dell ordine dei farmacisti roberto pennacchio e il suo vice dott farina per trovare una soluzione alle difficoltà che le persone sordomute incontrano nelle ore notturne quando devono recarsi in farmacia per l acquisto urgente di medicinali abbiamo pensato ­ spiega l assessore ai servizi sociali del comune di latina patrizia fanti ­ alla realizzazione di un tesserino di riconoscimento da stampare e consegnare a tutti i sordomuti pontini iscritti all ens e non solo la tessera potrà essere inserita nel cilindro rotante della farmacia o mostrata alla telecamera in funzione facilitando così il riconoscimento della persona sordomuta e la comunicazione con il farmacista di turno un azione semplice ma efficace per garantire i diritti dei sordomuti continuare a promuoverne la crescita l autonomia e la piena realizzazione nella nostra società superando tutti quegli ostacoli che si possono incontrare quotidianamente di qui l impegno dell assessorato che nel rispetto dei diritti fondamentali della persona parte proprio dalla necessità di fornire alle persone sordomute tutti quegli strumenti indispensabili ad ottenere una migliore qualità della vita che passa anche attraverso la semplificazione dell accesso a determinati servizi 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 lepini guidi lancia la sua unione dei comuni di domiziana tosatti l unione dei comuni disciplinata dal comma 1 dell articolo 16 del decreto 138 avente ad oggetto ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo prevede l unione dei comuni al di sotto dei 1000 abitanti che saranno tenuti all esercizio in forma associata di tutte le funzioni amministrative e di tutti i servizi pubblici che ora ognuno di essi esercita per conto proprio lo stesso decreto prevede che nelle zone di montagna le unioni siano di almeno 3000 abitanti entro due mesi dall entrate in vigore della legge ogni regione ha la facoltà di individuare diversi limiti demografici nella nostra zona montana ha osservato il consigliere provinciale e comunale di bassiano domenico guidi raggiungere la cifra di 3mila abitanti è impresa ardua e ancora più arduo è deliberare in tal senso nel caso specifico nei comuni lepini-ausoni quelli ad oggi membri della xiii comunità montana nel caso in cui i comuni di rocca massima prossedi e roccasecca dei volsci non aderissero vista la facoltà di adesione per gli enti con più di 1000 abitanti allora i limiti geografici e demografici che la regione dovrebbe deliberare andrebbero a comprendere un comprensorio che andrebbe ben oltre i limiti attuali della xiii comunità montana se invece non si vorranno estendere i confini allora sarà praticamente impossibile costituire un unione di comuni nella nostra zona montana alla luce di tali problematiche il consigliere di provincia futura e bassiano futura ha posto un interpellanza al presidente della provincia armando cusani perché la giri al presidente della regione lazio renata polverini nell intenzione di conoscere quali iniziative si stanno studiando per individuare diversi limiti demografici onde evitare che tanti piccoli comuni ricchi di storia e tradizioni civiche perdano la loro identità amministrativa una proposta studiata su misura per la xiii comunità montana dalla regione i soldi per gli studenti meritevoli di domiziana tosatti gli studenti della scuola secondaria possono fare la domanda per richiedere gli assegni di studi mesi in bilancio dalla regione lazio per gli studenti più meritevoli i ragazzi e le famiglie avranno tempo fino al 18 novembre ed il bando è rivolto agli studenti residenti nel territorio regionale che abbiano almeno la media dell 8 ed il cui nucleo familiare abbia un reddito isee non superiore a 15mla euro i moduli possono essere ritirati presso l uffici comunali o scaricati dal sito internet dei vari comuni devono essere corredati dall attestazione isee del nucleo familiare riferita ai redditi dell anno 2010 dalla copia della pagella o certificato rilasciato dall istituto scolastico nel quale è riportata la votazione media conseguita dall alunno nell anno scolastico 2010/2011 o mediante il rilascio di dichiarazione sostitutiva di notorietà e dalla copia del documento di identità in corso di validità del soggetto richiedente le domande devono essere poi riconsegnate presso gli uffici di servizio sociale del comune stesso negli orari di apertura la regione lazio acquisiti i dati inseriti dai comuni provvederà a stilare le graduatorie definitive che verranno ordinate in ordine de6 crescente secondo la votazione conseguita nell anno scolastico 2010/2011 a parità di votazione hanno priorità gli studenti con indicatore isee più basso lo studente ­ ha spiegato cantarelli ­ potrà utilizzare l assegno di studio per spese riconducibili alla piena fruizione del diritto allo studio come acquisto di libri materiali didattici anche in formato elettronico abbigliamento previsto per le attività di educazione fisica gite scolastiche e viaggi di istruzione corsi di lingua straniera

[close]

p. 7

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 sermoneta quesiti nuovi per scuole scarsella pone il problema per il ridimensionamento di domiziana tosatti il consiglio provinciale sta deliberando in questi giorni in merito all attuazione della legge 111 del 2009 ossia di marco martelletta la riforma gelmini relativa alla scuola e nello specifico sul futuro dimensionamento per il 2012-2013 gli enti locali sono stati chiamati ad esprimere le proprie valutazioni e proposte entro il 30 settembre con una breve proroga tante le preoccupazioni circa il taglio alle sedi alle direzioni alla qualità dell offerta didattico-formativa e al personale antonio scarsella capogruppo consiliare del gruppo misto ha rivolto un interrogazione al sindaco giuseppina giovannoli ed al delegato alla pubblica istruzione mafalda cantarelli per conoscere quali siano state le osservazioni le proposte che l ente ha avanzato alla provincia non si hanno notizie di quanto deliberato dal comune di sermoneta ha osservato scarsella eppure ci sono e sono evidenti i problemi in merito all assetto scolastico le questioni da affrontare riguardano in primis il mantenimento dell autonomia il mantenimento degli attuali cicli e soprattutto riguardano questioni che interessano le famiglie come il futuro della scuola elementare di sermoneta scalo dove c è una pluriclasse per la 1° e la 3° mentre è assente la 2° la scuola elementare del entro storico la sezione della scuola materna a pontenuovo dove non c è il tempo prolungato il futuro dell organizzazione scolastica circa lo stesso tempo prolungato e l offerta formativa per i plessi dedicati alla scuola elementare di tutto questo ha dichiarato il consigliere non si ha notizia no ne hanno i genitori non ne ha il consiglio comunale e c è da augurarsi che le decisioni siano almeno state concordate e discusse con la direzione didattica nell interrogazione antonio scarsella ha quindi chiesto di sapere quali atti siano stati predisposti dal comune ed il loro contenuto e se quanto previsto dalle determinazioni comunali sia stato concordato con la direzione didattica ed i genitori e se tracima canale mussolini la pagani e i verdi lanciano l allarme di domiziana tosatti il canale mussolini e la diga che è un bacino di raccolta collegato al primo non sono ancora stati ripuliti da sterpaglie arbusti e canneti e gli abitanti di sermoneta scalo così come accade più o meno ogni anno temono che il canale e la diga in questione possano tracimare a causa delle possibili forti piogge invernali a richiamare l attenzione sul problema è antonietta pagani segretario dei verdi di sermoneta la sporcizia del canale e della diga ha osservato la pagani fa da impedimento al naturale scorrimento delle acque si tratta di una condizione grave soprattutto alla luce dei fatti precedenti il più grave nell ottobre del 93 ma anche negli anni successivi quando improvvise e grandissime masse d acqua sono scese dai lepini e non hanno trovato una naturale via per scorrere via non solo in questi anni i fondali della diga e del canale si sono rialzati e necessiterebbero di essere riportati ai più bassi livelli originari per portare al minimo il rischio di tracimazione delle acque evidentemente il consorzio di bonifica si è `dimenticato di fare questi importanti lavori ed allo stesso modo il comune di sermoneta questo tipo di disastro una volta avvenuto non lascia spazio a risoluzioni immediate e che deve essere assolutamente prevenuto partono i corsi dello sportello rosa lo sportello rosa di sermoneta si evolve e oltre ai servizi di ascolto rivolto alle donne in difficoltà o per coloro che vogliono intraprendere nuove attività imprenditoriali propone anche dei corsi rivolti alle donne e ai bambini qualche giorno fa c è stata infatti la presentazione del corso arte for kids un corso di arte in inglese lo slogan è dipinginglesando e servirà a coniugare l apprendimento di una lingua straniera insieme allo sviluppo delle capacità creative dei bambini e poi stato presentato il corso di cucito riservato alle donne il cui obiettivo è di fornire le conoscenze degli strumenti e materiali utili per creare capi ed intervenire su quelli già confezionati l appuntamento è presso il centro civico di monticchio primo piano prosegue con successo anche il corso di lettura animata promuovere la motivazione alla lettura sin dalla tenera età fornendo la possibilità di confronto tra bambini e per le insegnanti offrire un sostegno per rinforzare le abilità di pre-lettura lettura e narrazione a cura della docente antonella d auria sono ancora aperte le iscrizioni ai corsi di yoga al corso di pre e post parto e al corso di lingue straniere inglese e francese per adulti e bambini info 338/9609538 lo sportello rosa istituito dall amministrazione comunale di sermoneta in collaborazione con l associazione di promozione sociale donna oltre nasce come un servizio rivolto alle donne che affrontano piccoli e grandi problemi nell organizzazione della vita personale familiare lavorativa e relazionale lo sportello svolge attività di informazione consulenza legale fiscale psicologica e lavorativa delle donne nei seguenti ambiti famiglia scuola salute cultura socializzazione questi servizi vengono svolti dalle donne professioniste di sermoneta e da operatori qualificati delle associazioni aderenti al progetto lo sportello è aperto il mercoledì ed il venerdì dalle 9 alle 12 per informazioni tel 0773/316077 l.m 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 norma illuminazione pubblica chi ha ragione botta e risposta tra pd e mancini di domiziana tosatti come sta la faccenda dell illuminazione pubblica normiciana a detta del pd molto male in una nota del circolo comunale del partito democratico coordinato da luigi mazzoli si legge infatti norma si trova nell ennesima situazione di disagio che l amministrazione comunale sta dimostrando di non saper gestire con responsabilità sono diverse settimane che l illuminazione pubblica di un intera porzione d paese non funziona per la buona pace della sicurezza dei cittadini soprattutto donne ed anziani disagio che ha agevolato negli ultimi giorni anche il furto in un abitazione de il perone dove i ladri hanno agito indisturbati anche grazie all assenza di luce poco meno di un anno fa ha scritto il pd in una nota in occasione dell incontro con il prefetto di latina la vecchia maggioranza confermata in tale ruolo nelle elezioni dello scorso giugno chiedeva l approvazione di un progetto di istallazioni di telecamere per la videosorveglianza alla luce dei presunti numerosi atti criminali che avrebbero avuto luogo in paese il prefetto rigettò la richiesta tranquillizzando l amministrazione sul minimo numero di atti criminali ed illegali di cui norma è scenario evidentemente passato il periodo degli slogan elettorali e talmente rassicurai dal prefetto gli amministratori non ritengono più necessario occuparsi della sicurezza dei propri cittadini chissà hanno osservato nella nota dal pd se gli attuali amministratori si sono mai chiesti a cosa potrebbero servire le telecamere se l illuminazione non è funzionante e evidente tuttavia che passate le elezioni ciò che interessa all intera collettività non interessa allo stesso modo alla maggioranza che continua ad amministrare priva di ogni tipo di sensibile responsabilità di diversa opinione il sindaco mancini che replica «tutto inventato grazie alla nostra amministrazione si è avuto un incremento dei punti luce un loro ammodernamento l attuale maggioranza ha realizzato l illuminazione di via pozzo di guerra da 30 anni al buio e l ampliamento di punti luce all interno del parco comunale» non solo lo stesso primo cittadino afferma che proprio il comune e gli uffici preposti non hanno mai ricevuto segnalazioni in quest ottica 8

[close]

p. 9

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 pontinia battisti la trasco e le promesse di roberto tartaglia l assessore all ambiente valterino battisti prende la parola sulla questione della differenziata a pontinia argomento tornato alla ribalta dopo la chiusura nella prima settimana di ottobre della sep unico punto di riferimento di pontinia per lo stoccaggio dell umido battisti riprendendo l accusa lanciata da libralato rivendica l importanza del risultato sinora raggiunto 23 del territorio comunale coperto dal servizio di differenziata e rilascia alcune precisazioni l attacco inferto dal presidente di ecologia e territorio in effetti è stato duro libralato ha fatto notare come valori attorno al 20 siano troppo bassi e ha aggiunto a leggere i numeri sulla differenziata pare di sentire il bollettino della borsa di milano a riprova di ciò libralato adduce a prove tutte le dichiarazioni di battisti apparse sulla stampa locale negli ultimi mesi catalogate con cura e parsimonia e in merito alla questione delle discariche abusive che battisti aveva promesso di ripulire nel più breve tempo possibile libralato ha chiesto all assessore non essendo state ancora ripulite le discariche abusive dopo 19 giorni qual è il minor tempo possibile dichiarato eppure le discariche sono state `scoperte il 21 settembre anche se bastava leggere le lettere dei cittadini e i comunicati inviati da mesi e anni per scoprirle battisti dal canto suo risponde che il successo della differenziata dipende molto anche dalle abitudini dei concittadini dalla fruizione del servizio e ribadisce che ci sono programmi in cantiere per migliorare ulteriormente le cose battisti punta sulla collaborazione con l amministratore unico della tra.sco sebastiano gobbo per aumentare la percentuale complessiva al 26 in breve tempo implementando al contempo la raccolta nelle campagne che essendo la parte più estesa del territorio comunale di pontinia permetterà di raggiungere senza problemi il 40 e come se le accuse di libralato non fossero abbastanza a tutto ciò si aggiunge la polemica sollevata da giuseppe mochi in merito proprio alla questione tra.sco tirando in ballo le difficoltà di gestione l assenza di un piano aziendale e le problematicità legate alla chiusura del bilancio 2010 a queste critiche risponde sebastiano gobbo asserendo che occorre attendere per capire come verrà interpretato il decreto 138 in merito alla riorganizzazione delle società partecipate gobbo ammette le difficoltà incontrate dal ridimensionamento del personale causato nell ultimo anno dai pensionamenti in effetti la tra.sco è passata da 58 a 52 unità operative l amministratore non esclude neppure la possibilità di cassa integrazione temporanea per alcuni dipendenti specie in periodi di stallo come la chiusura delle scuole in ultimo afferma che non si può parlare di piano aziendale per una società che come la tra.sco ha per lo più l obbligo di risolvere problemi immediati nel più breve tempo possibile ma non se ne può parlare nemmeno in merito alla differenziata lì a quanto pare un piano è davvero richiesto o no la cultura riprende fiato un successo targato patrizia sperlonga di roberto tartaglia la cultura a pontinia sembra riprendere fiato e rinascere a nuova vita È di qualche giorno fa infatti la conferma dell apertura del museo demoetnoantropologico di piazza kennedy per il 18 dicembre in occasione del compleanno di pontinia ma non è tutto È terminato il periodo di riorganizzazione del tetro fellini che ora vede paola sangiorgi oltreché nel ruolo di presidente dell associazione arte&teatro anche in quello di responsabile della direzione tecnica e organizzativa del teatro accanto a lei un direttore artistico che con molta probabilità sarà ancora ambrogio sparagna sembra si possa respirare una nuova brezza primaverile in questo freddo autunno dunque e la certezza di un immediato successo arriva da molte parti tra queste sicuramente dall assessorato alla cultura guidato da patrizia sperlonga ma anche dalle varie associazioni culturali e giovanili che si sono impegnate con tutte le forze per far rinascere la cultura a pontinia e già si parla di programmi a dicembre ci sarà il festival del cortometraggio così anche pontinia come latina e altre città limitrofe potrà avere una propria kermesse dedicata all arte cinematografica sempre a dicembre si terrà la seconda edizione del festival della letteratura solidale equilibri organizzato dall associazione lo sguardo dell altro per un educazione alla cultura e alla multietnicità fondamentale per un paese come pontinia che in pochi anni si è trasformata da comune rurale di provincia in un vero e proprio melting pot 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 priverno giornate ecologiche giovanni di legge risponde alle polemiche di luca morazzano giovanni di legge presidente dell azienda faunistico venatoria torna a parlare in riferimento alle giornate ecologiche che a settembre e ottobre hanno visto non solo i cacciatori ma anche altre associazioni del luogo e le scuole collaborare in nome della tutela dell ambiente legittimo esprimere il proprio dissenso ma i risultati sono all occhio di tutti ­ sostiene di legge può piacere o no ma lo stesso consigliere e i suoi sostenitori non c erano a raccogliere rifiuti sebbene l iniziativa fosse stata pubblicizzata anche sui giornali e altri mezzi di diffusione come la radio l afv ha contattato le scuole e ha avvisato diverse realtà associative di priverno alcune delle quali ­ anche quelle citate dal consigliere ­ hanno partecipato alla raccolta di rifiuti il risultato che abbiamo ottenuto è stato davvero sorprendente e straordinario sia per la quantità di rifiuti raccolta che per il coinvolgimento e il clima di festa in cui si è svolta detta raccolta i cacciatori in questi anni hanno dimostrato un forte attaccamento al territorio e un grande attivismo a difesa della natura se per anni non abbiamo avuto o è stato possibile limitare fortemente il fenomeno degli incendi boschivi è soprattutto merito loro che quasi in tempo reale sono accorsi e hanno attivato le associazioni di protezione civile chi conosce il territorio meglio di loro alcuni luoghi dove sono state rinvenute quantità enormi di rifiuti non sono facilmente accessibili a meno che non si conoscano bene a tale dichiarazioni di legge aggiunge anche una precisazione i cacciatori hanno messo a disposizione mezzi personali ­ sostenendo spese quali trattori escavatori furgoni e così via senza i quali certamente non si sarebbe potuto procedere alla raccolta massiccia di tanti e tali rifiuti non per essere ripetitivi ma si è trovato davvero di tutto dall eternit alle incubatrici dalle montagne di pneumatici a rifiuti ingombranti di vario tipo infine vorrei rendere noto al consigliere che parte di quel regalo di cui parla verrà investito per acquistare telecamere mobili da donare al corpo forestale dello stato quale ulteriore strumento di tutela e monitoraggio del territorio va dato merito al sindaco macci di essere riuscito ­ coinvolgendo l on fiorella ceccacci rubino originaria di priverno ­ a reperire importanti risorse da utilizzare per rendere ancora più belli e puliti i nostri boschi e l intero territorio 10

[close]

p. 11

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 priverno un convegno per la legalità di luca morazzano a fossanova nasce l osservatorio sarà la suggestiva cornice dell abbazia di fossanova di marco martelletta a priverno ad accogliere il 12 novembre alle ore 10,00 la presentazione dell osservatorio per la legalità prima tappa di un percorso studiato dal presidente di assovittime giuseppe d anna ideato e realizzato con il contributo degli altri membri del comitato promotore bruno laganà laura caruso presidente di narsil andrea titti responsabile politiche sociali della segreteria nazionale cisal comunicazione carla righetti associazione culturale liberamente ed il consigliere comunale di priverno adriana fiormonti capogruppo fli che unitamente ai rappresentanti dei giovani del circolo curerà e seguirà in prima persona l organizzazione della giornata il convegno ha lo scopo di promuovere la costituzione di un osservatorio di respiro nazionale volto alla realizzazione di una mappatura particolareggiata delle varie forme di criminalità e delle strutture che le fronteggiano sul territorio nazionale il progetto presenta un innovativo quanto rilevante aspetto pedagogico coinvolgendo nella realizzazione studenti degli ultimi anni delle superiori chiamati in prima persona a contattare autorità e strutture dei loro territori per la raccolta dei dati e a svolgere analisi e valutazioni obiettivo quindi non secondario del progetto è mettere i giovani in condizione di confrontarsi sul fenomeno della criminalità ed a sviluppare una coscienza della legalità come valore non negoziabile dell individuo grazie al contributo ed alla collaborazione del preside pio stamegna e dei suoi collaboratori centinaia di studenti di priverno dell i.s.i.s.s teodosio rossi parteciperanno al concorso mi regalo le regole con uno slogan sulla legalità parteciperanno all evento anche studenti provenienti da altre località laziali e del resto d italia i giovani insieme alle associazioni presenti si incontreranno quel giorno per dare vita al progetto il convegno si aprirà con un messaggio augurale del presidente emerito della repubblica italiana carlo azeglio ciampi e del presidente della camera dei deputati on gianfranco fini l evento ha ricevuto il patrocinio della presidenza della camera dei deputati della regione lazio e del comune di priverno nasce l idea della consulta di mario giorgi e tempo di costituire a priverno la consulta delle associazioni a lanciare l idea è il presidente dell associazione insieme luigi sulpizi che per avvalorare la sua richiesta parte da lontano citando un dato concreto qualche tempo fa ­ afferma sul settimanale panorama è stato pubblicato un bellissimo articolo su priverno che metteva in evidenza la fortissima propensione all associazionismo nella cittadina lepina a questo proposito basterebbe infatti contare le numerose associazioni presenti ed operanti nel territorio privernate dobbiamo essere sicuramente orgogliosi di questo dato ­ sottolinea sulpizi ­ ma qualcosa non quadra e così a nome dell associazione che egli presiede ha inteso evidenziare un problema di cui forse tanta gente ­ compreso chi potrebbe intervenire ­ non è a conoscenza oggi secondo il responsabile dell associazione insieme molte di queste associazioni stanno incontrando enormi difficoltà nel trovare risorse sia economiche che umane e giù con il suo cahier de doleance quante volte ci siamo visti respingere progetti di alto valore sociale o culturale per mancanza di risorse o a causa di errori nella stesura degli stessi e purtroppo la crisi che sta coinvolgendo tutto e tutti non farà che aumentare il disagio sociale di queste organizzazioni infatti quotidianamente chi opera nel terzo settore sente sempre più forte il malessere che c è nel nostro territorio e non solo fatte queste premesse quindi sulpizi passa alla pars costruens del suo discorso e rivolge un forte appello a tutte le associazioni di priverno affinché si possa arrivare alla costituzione della `consulta delle associazioni vale a dire di un organismo che possa servire da stimolo e da confronto con le istituzioni infatti la consulta se legalmente riconosciuta potrebbe essere composta da tutte le varie tipologie associative dall associazione sportiva al centro sociale per anziani dalla croce rossa italiana alla protezione civile fino alle associazioni con finalità culturali in ogni caso a nessuna associazione sarebbe preclusa la possibilità di aderire attraverso la consulta ­ secondo luigi sulpizi si potrebbero creare progetti importanti l unione delle associazioni infatti non potrà che rafforzare la progettualità nel territorio e vista la propensione delle istituzioni a riconoscere finanziamenti al terzo settore attraverso la rete tra associazioni noi non potremmo non andare esattamente nella stessa direzione 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 maenza di girolamo sottolinea l operato dei volontari di luca morazzano tempo di resoconto per l ec-maenza un associazione composta da 19 volontari di cui 10 operativi che si occupano principalmente della lotta agli incendi boschivi una lotta strutturata secondo tre aree di intervento previsione prevenzione repressione oltre a queste attività da circa 16 anni l ec si occupa della campagna bonsai aid aids in collaborazione con l associazione anlaids per la raccolta fondi per i malati aids e da quest anno collabora anche con l unicef nella campagna `l orchidea la pianta della vita tornando alla lotta antincendio nell arco della sola estate 2011 in intesa con la sala operativa regionale di protezione civile ha effettuato ben 93 interventi di antincendio boschivo repressione e bonifica nelle provincie di latina frosinone e roma e dal 25 giugno al 25 settembre in collaborazione con il coap coordinamento operativo antincendio provinciale di latina si è occupata del servizio di avvistamento incendi con 2 turni dalle ore 08:00 alle 14:00 e dalle 14:00 alle 20:00 a ciò si sono aggiunti tre servizi assistenza antincendio per spettacolo pirotecnico la distruzione di tredici nidi di calabroni e di otto nidi di vespe in occasione delle festività ha condotto sei servizi di affiancamento alla polizia municipale di maenza per quel che riguarda i servizi di pubblica utilità e tre interventi di disinfestazione da insetti alati e striscianti nelle strade pubbliche di maenza inoltre l associazione nel corso delle emergenze calamitose è intervenuta due volte a seguito di frane e smottamenti una per caduta massi due per caduta alberi e quattro interventi per strade ghiacciate con la distribuzione del sale per tutte le attività l associazione a messo a disposizione tre automezzi con moduli antincendio ciò premesso il responsabile dell ec maenza antonio di girolamo ha però un tema particolarmente a cuore volevo chiarire la posizione dell ec-maenza in merito agli ipotizzati fondi a sovvenzione degli interventi nessun ente eroga contributi in base agli incendi spenti a noi non è mai accaduto di vederci accreditare delle somme sulla base del numero delle operazioni di spegnimento svolte o altri tipi di intervento gli enti pubblici di riferimento regione lazio provincia di latina e comune di maenza sostengono finanziariamente il nostro operato sulla base di un rimborso o progetto a copertura delle effettive spese sostenute previa rendicontazione annuale chiunque nel caso vi fossero dubbi può chiedere una copia del bilancio per rendersi immediatamente conto che non esistono voci di spesa in favore dei volontari noi volontari operiamo esclusivamente ed a titolo completamente gratuito per la tutela e la conservazione dell ambiente del territorio di maenza e dei monti lepini visto che per il resto ricorriamo alla auto tassazione infine la chiosa noi continueremo la nostra missione e perseguiremo con lealtà e spirito di corpo oltre che abnegazione al dovere civico le nostre attività offrendo alle giovani e meno giovani leve e pensionati casalinghe e studenti di fare parte di questa famiglia nata in tempi non sospetti allarme giudice di pace pucci i problemi si stanno aggravando di luca morazzano continuano i disguidi negli uffici del giudice di pace di priverno un servizio che non è esclusivamente appannaggio dei residenti del paese dei discendenti della regina camilla ma che come nel caso della sanità e di tanti altri uffici vedi lo sportello acqualatina riguarda anche i cittadini dei paesi limitrofi non ultimi quelli di maenza e a sottolineare ancora una volta un problema ormai vecchio ma che a distanza di mesi non are avviato a soluzione è proprio l avvocato di maenza alessandro pucci che parla anche nel ruolo di presidente cittadella del diritto di bassiano che presiede siamo intervenuti già con precedenti comunicati sulla situazione a dir poco precaria degli uffici del giudice di pace di priverno e se vi ritorniamo è per richiamare i attenzione di tutte le istituzioni in quanto la situazione si è fatta davvero drammatica voglio sottolineare ancora una volta che questa situazione di incertezza e precarietà crea disagio e frustrazione non solo a noi operatori della 12 giustizia ma anche a tanti cittadini del comprensorio che devono confrontarsi con le questioni giudiziarie secondo quanto riporta pucci infatti la situazione nel corso dei mesi anziché andare verso una normalizzazione è addirittura peggiorata la situazione è arrivata ad un livello assurdo dettato dall assenza di un cancelliere con funzioni di certificare le conformità degli atti giudiziari e altro con il risultato ad esempio che le sentenze devono aspettare per mesi per essere certificate con l esecutività in più da oltre un mese e mezzo non funziona la linea telefonica fissa e i due stoici impiegati sono costretti ad adoperare i loro telefonini tralascio in questa sede di trattare la ventilata ipotesi di soppressione del giudice di pace così come previsto dai recenti tagli del governo in quanto mi riprometto di intervenire con un intervento più ampio e anche con alcune proposte oggi si tratta solo di intervenire per garantire fin quando c è il corretto funzionamento dell esistente

[close]

p. 13

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 cultura al mat parte la quarta stagione di paola bernasconi il mat lo spazio teatro diretto da julia borretti e titta ceccano della compagnia matutateatro ha appena festeggiato quattro anni inaugurando la sua quarta stagione sabato scorso con telemomò spettacolo di e con andrea cosentino in calendario altri dodici spettacoli per una rassegna che punta a portare in provincia alcune delle realtà più interessanti della scena emergente nazionale insieme a cosentino verranno ospitati anche dario aggioli e daniele timpano tutti del consorzio ubusettete una realtà ormai considerata dalla critica uno degli esperimenti più importanti del teatro indipendente romano porteranno rispettivamente le figurine mancanti del 1978 e aldo morto il primo è in programma per sabato 14 gennaio ed è uno spettacolo sulla dittatura argentina riletto con gli occhi puntati al calcio dal teatro forsennato di roma lo propongono dario aggioli insieme ad angelo tantillo il secondo è invece previsto e molto atteso per sabato 3 marzo il prossimo appuntamento a breve termine è invece per domenica 27 novembre alle 17.30 con i racconti di fernando di e con maurizio stammati del glorioso collettivo bertolt brecht di formia a dicembre il 3 ed il 4 due repliche per macellum lo spettacolo sugli orazi e i curiazi ideato e diretto da julia borretti e titta ceccano della stessa compagna matutateatro che contribuisce alla rassegna anche con altre produzioni il 18 sarà la volta infatti di uno spettacolo ormai classico piccolo principe che prevede anche la collaborazione di roberto caetani per le musiche mentre il 5 febbraio julia borretti presenta un suo spettacolo cappuccetto red che la vede in scena insieme a francesca leonoro domenica 20 aprile i fondatori di questo piccolo teatro che può ospitare solo trentacinque spettatori per volta presentano infine cyrano ma torniamo alle compagnie che verranno ospitate sabato 7 gennaio enzo provenzano presenta il grido del tam tam un reading di poesie sull antiapartheid con gli accompagnamenti musicali di marco malagola e marco libanori domenica 12 febbraio da corato provincia di bari arriva francesco martinelli del teatro delle molliche con il suo un uomo piccolo piccolo mentre sabato 17 marzo si torna ad ospitare realtà locali professionali divenute molto importanti per la provincia di latina per la regia di clemente pernarella sarà la volta di ne m oublier pas con melania maccaferri in un ritratto di zelda fitzgerald domenica 1 aprile dal teatro della caduta di torino arriva lorena senestro con il suo madama bovary con i primi soli venti minuti di questo spettacolo è stata finalista al premio scenario mentre a sezze porta la versione integrale già inserita da mario martone nel cartellone dello stabile di torino finale di stagione il 6 maggio con i carichi sospesi di padova con groppi d amore nella scuraglia di tiziano scarpa con silvio barbiero e la regia di marco caldiron una programmazione eclettica ed indipendente che come si legge in una nota rinuncia a qualsiasi contributo pubblico confermando la vocazione all indipendenza di questo piccolo teatro per iformazioni su biglietti e prenotazioni potete seguirli sulla pagina facebook compagnia matutateatro o chiamando i numeri 3271657348 e 3291099630 mondore@le a colori online onirikaedizioni.it se hai uno smartphone o un iphone usa il codice qr qui accanto per il link del sito e poi scarica il pdf full color oppure consulta l edizione sfogliabile 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 cultura dentro al baule ribolle già il carnevale setino il presidente borgioni chiede collaborazione di paola bernasconi l inverno non è arrivato ancora ma le attività per la stagione fredda sono già in fermento l associazione culturale setina il baule onlus ha infatti comunicato che si sta definendo la programmazione per gli eventi che si terranno durante la stagione invernale come associazione invitiamo tutti i residenti di sezze scalo a seguire numerosi le nostre attività e manifestazioni come hanno sempre fatto ­ così nella nota diramata ­ È nostra intenzione migliorare gli appuntamenti invernali il natale il carnevale e la sagra della bruschetta anche grazie all aiuto di chi vorrà far parte del nostro gruppo di volontari il baule vuole fare associazionismo tenendo in mente le aspettative della gente e considerando che i momenti di svago e di spensieratezza sono fondamentali per creare aggregazione e solidarietà dopo essersi presa un pausa l associazione ha infatti ridefinito la sua struttura con un unico obiettivo rilanciare tutte quelle manifestazioni che fanno parte della tradizione locale sono infatti questi i momenti fondamentali per una comunità quelli cioè nei quali la cittadinanza riconosce le sue appartenze a tal fine il baule si sta già rimboccando le maniche per organizzare eventi in occasione del periodo natalizio ma soprattutto in vista del carnevale in strada stanno infatti per iniziare i lavori per la costruzione dei carri allegorici chi è interessato a partecipare può contattare i seguenti numeri 3396303780 3389415592 oppure 3383690832 all ex ruspi un festival per un nuovo stile di vita di paola bernasconi iniziato lo scorso 6 novembre andrà avanti occupando tutte le domeniche del mese presso l ex garage ruspi largo giovanni xxiii a latina questo il quando ed il dove del primo festival della sostenibilità ideato da alessandro savio e jessica brighenti con il supporto dell associazione interculturale italia-cameroun onlus di latina di cui sono soci un occasione per incontrarsi e dibattere sul tema che vede il rapporto tra la terra e l uomo ormai in crisi un momento per fare il punto della situazione e scegliere di agire al fine di creare un percorso condiviso di esperienze sostenibili tra stand laboratori e proiezioni il festival è ad ingresso gratuito e prevede appuntamenti dalle 15.30 fino alle 21.30 di queste domeniche per il 13 è previsto il meeting dal globale al locale stili di vita sostenibili e consumo critico per un modello alternativo di crescita oltre che la proiezione di the end of the line ­ un mondo senza pesci un film sulla corsa all approvigionamento ittico che sta provocando un disastro ambientale muto ma tragico nel pomeriggio previsti invece tre corsi uno di riciclo creativo a cura dell associazione mutamenti onlus uno sull arte del pane e sapone fatti in casa a cura dell associazione cantiere creativo e l orto nel 14 balcone a cura del signor umberto conticello il 20 il dibattito sarà su esperienze di sostenibilità latina e le buone pratiche locali mentre alle 19 potrete seguire il film no impact man un esperimento portato avanti da una famiglia per vivere ad impatto zero a manhattan dalle 16 alle 19 potete seguire il riciclo creativo della plastica a cura dell associazione mutamenti onlus l abc della bicicletta a cura dell associazione tevere in bici onlus e l orto nel balcone sempre a cura del signor conticello l ultima domenica prevede infine una conferenza su vittorie e realtà virtuose nel belpaese il racconto di città che sono riuscite a difendere i diritti dell ambiente alle quali ci si può ispirare i laboratori si concentreranno stavolta sul pannello fotovoltaico a cura di luca rizzo e il progetto zet e di nuovo l orto nel balcone la sera si conclude con the cove oscar 2010 per il miglior documentario tratto dall esperienza di un ex addestratore di delfini divenuto uno degli attivisti ambientali più impegnati degli utlimi tempi ad esporre stand durante il festival ci saranno associazioni cittadini e operatori economici tutti impegnati nei settori della sostenibilità e nella green economy.

[close]

p. 15

mondore@le numero 112 11 novembre 2011 cultura vinicibando gaeta tutta da gustare di paola bernasconi il 13 ed il 14 novembre preparatevi per vinicibando il salone del vino e del cibo di eccellenza della provincia di latina ospitato quest anno dall villa irlanda grand hotel di gaeta giunta alla sua terza edizione la manifestazione ideata promossa e coordinata dalla giornalista enogastronomica tiziana briguglio e dall associazione agroalimentare in rosa gode anche del patrocinio della provincia di latina dell arsial di confindustria latina e di confcooperative hanno collaborato inoltre alla realizzazione la ricercatrice rita mulas la maestra di cuvèe annarosaria pezzella la federazione italiana cuochi e l associazione amo l italia una due giorni dedicata ai vini delle piccole e grandi vigne delle regioni italiane a piede franco e da agricoltura biologica e biodinamica oltre che a tutte le eccellenze gastronomiche locali e non un occasione per gli addetti del settore ma anche per i semplici appassionati di assaporare in tutti i sensi la cultura enogastronomica che rende grande l italia un momento inoltre che sa coniugare la tradizione con le nuove opportunità tra energie alternative commercio solidale e tanto altro ancora previste per domenica e lunedì una serie di attività che permetteranno ai visitatori di toccare con mano il meglio della gastronomia interessanti i convegni in programma che si occuperanno di varie tematiche dall olio extra-vergine d oliva alla questione della vendita diretta dei prodotti in cooperativa passando per l importanza della qualità della carne imperdibili le degustazioni guidate durante la prima giornata si potranno assaggiare dei vini prodotti da uve autoctone laziali ma anche apprezzare il matrimonio tra cioccolato e rhum gli interessati potranno inoltre partecipare ad un mini corso di approccio alla conoscenza del vino in entrambe le giornate sono in programma gli aperitivi dei vignaioli dove ai vini di altissima qualità verranno abbinate produzioni locali come il famoso prosciutto di bassiano chi è più curioso potrà seguire i laboratori creativi che si terranno come quello ad esempio curato dalla nazionale italiana pizzaioli sulla pizza gluten free a conclusione di entrambe le giornate avrete inoltre l occasione di gustare cene di altissimo livello la prima a cura della federazione italiana cuochi e la seconda tenuta dalle lady chef pontine aderenti alla fic entrambe su prenotazione ma vinicibando è anche solidarietà parte del ricavato dell asta dei vini che si terrà lunedì sera sarà infatti devoluto all aoc ­ architecture open circuit onlus un associazione attiva nella programmazione di azioni di sviluppo sostenibili al fine di migliorare le condizioni di vita delle fasce più svantaggiate a priverno si prepara regalaci un sorriso di mario giorgi tra le varie associazioni di volontariato che operano sul territorio del comune di priverno l impegno l organizzazione e la presenza tra la gente non difettano certo all associazione volontariato lepino per la sclerosi multipla ester presieduta dal dinamico nando andreoli un associazione viva capace di coinvolgere sempre tante persone anche attraverso l organizzazione di manifestazioni ricreative come la festa della solidarietà divenuta ormai un classico a priverno questa volta però c è qualcuno che ha deciso di muoversi per questa associazione organizzando una sorta di festa canora di beneficenza denominata regalaci un sorriso l idea è venuta ad agostino sanna titolare delle stampe serix srl che ha coinvolto una ventina ­ tra solisti e gruppi di artisti dilettanti tutti giovani e giovanissimi visto che la loro età oscilla tra gli otto e i venti anni o poco più giovanissimi ma con qualche esperienza visto che si sono già esibiti l estate scorsa partecipando al cantagirando 2011 giovedì 8 dicembre giorno dell immacolata saliranno sul palco allestito nel palazzetto dello sport dell isiss teodosio rossi di via del montanino a priverno e si esibiranno nelle loro performaces canore e ballerine questi gli artisti che calcheranno la scena associazione culturale compagnia di musical broadwings priverno nicoletta scarpinella lucia frattarelli priscilla zanutel simona giorgi sara gabrielli pierluca salvatore martina piccoli simona miccinilli claudio ciccateri matteo ranellucci marta mastracco con i suoi allievi i ragazzi della break dance l ingresso naturalmente è gratuito come gratuita è stata la concessione del palazzetto da parte del preside del teodosio rossi dott pio stamegna e meno male perché per una festa di beneficenza sarebbe stato davvero difficile rimediare le diverse centinaia di euro che servono per affittare il teatro comunale 15

[close]

Comments

no comments yet