il Portico-353

 

Embed or link this publication

Description

la voce dei novellaresi

Popular Pages


p. 1

ANNO XXXVII MENSILE NOVELLARESE D'INFORMAZIONE Consulenza e stime immobiliari Gestione Affitti - Compravendite NOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/b Cell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100 Settembre 2018 n.353 “IN CAMMINO VERSO IL SINODO DEI GIOVANI 2018” Morellini Geom. Daniele - COSTRUZIONI EDILI - RISTRUTTURAZIONI - VENDITE IMMOBILIARI - PROGETTAZIONI Viale Montegrappa, 40 - 42017 Novellara (RE) - Tel. 0522 - 652719 - Cell. 348 9000390 www.dmcostruzionisrl.it - Email: info@dmcostruzioni.it

[close]

p. 2

2 PD, occorre al più presto una nuova identità e una nuova linea politica Il PD deve fare un’opposizione che evidenzi e sottolinei le contradizioni dell’attuale maggioranza e la vendita di illusioni agli elettori di Lega e M5S Tutto questo però non basterà a farci superare gli effetti della sconfitta politica più grave per la sinistra nella storia repubblicana. di Maino Marchi Tesoriere Provinciale PD Mi pare constatabile da parte di tutti che l’Italia stia attraversando un periodo difficile. E’ innegabile che per qualunque forza politica o coalizione sia difficile governare in una fase mondiale ed europea così complessa. La globalizzazione determina fenomeni economici e sociali, disuguaglianze, che avrebbero bisogno di politiche mondiali o comunque ad una scala non riconducibile ai confini nazionali per essere affrontati. Qui c’è una prima contraddizione. Le forze di sinistra o di centrosinistra questa esigenza la proclamano, ma non riescono a costruire una politica unitaria su scala globale, con un disegno che permetta di intervenire sull’economia per ridurre e non aumentare le disuguaglianze. Quindi sembrano forze che accettano la globalizzazione così com’è o come è stata finora, perdendo consensi soprattutto tra i ceti sociali che in passato riuscivano a rappresentare. Le forze di destra invece un disegno ce l’hanno ed è la chiusura nei confini nazionali. Pertanto ogni giorno si bombarda l’Europa da parte di Trump, Putin, Orban, Salvini, con Di Maio che non vuole essere da meno. Tornano nazionalismi e protezionismi, che nel secolo scorso ci hanno portato a due guerre mondiali. Si illudono ceti sociali che hanno peggiorato la loro condizione di vita di essere difesi con questi strumenti, ma così non è. Un dazio tira l’altro e la somma quasi sempre è un meno per i più deboli. Si illude che i colpevoli siano gli ultimi, come gli immigrati, e non la grande finanza o la piccola parte che concentra su di se’ sempre più la ricchezza, sfruttando il lavoro come molti decenni fa. Poi si vendono illusioni, come fa l’attuale maggioranza Lega-M5S a trazione leghista. Si promette il reddito di cittadinanza, la flat tax o l’abolizione della Fornero, ma si vedrà tra poco che questo è impossibile. Ripiegheranno su misure molto più limitate, cercando di venderle come primi passi. Sulle pensioni si rischia di andare indietro rispetto alla legislazione vigente, che è figlia delle modifiche portate alla Fornero dai governi a guida PD. E così per le altre, alcune favorevoli più ai ricchi che ai poveri, come sarebbe la flat tax pienamente applicata. Il motivo è molto semplice: la realizzazione di quelle illusioni farebbe sballare i conti pubblici e pagheremmo tassi di interesse più alti per collocare i nostri titoli di stato, perché chi li deve comprare non si fida di un Paese molto indebitato e che aumenta il debito rispetto alla ricchezza che produce. Queste contraddizioni emergeranno presto. Il PD deve fare un’opposizione che le evidenzi e che sottolinei anche i rischi per la democrazia, perché sul rapporto politica - magistratura Salvini in pochi mesi è andato oltre il Berlusconi degli ultimi 25 anni. Tutto questo però non basterà a farci superare gli effetti della sconfitta politica più grave per la sinistra nella storia repubblicana. Occorre darci al più presto una nuova identità, una nuova linea politica, in grado di coinvolgere i cittadini e le forze sociali e di ricostruire un largo centrosinistra. Per farlo abbiamo bisogno di un congresso rifondativo, con una discussione vera sulle scelte politiche e in cui la scelta del segretario con le primarie non sia l’unico atto congressuale. Non possiamo sperare che, quando le illusioni giallo verdi saranno evidenti a molti degli elettori di Lega e M5S, il consenso dato alle forze dell’attuale maggioranza passi automaticamente a noi. Avverrà solo se avremo costruito un progetto politico partecipato, serio, convincente, di sinistra. Questa ritengo sia la sfida che ha di fronte il PD nei prossimi mesi. DIANA snc Giulio - Serena - Morena - Angela - Giacomo LA NUOVA SQUADRA DEL DIANA Supermarket NOVELLARA (RE) P.zza Mazzini, 15 - Tel.0522.654343 Discount RIO SALICETO (RE) Via Marzabotto 4/A - Tel.0522.648206

[close]

p. 3

É nata l’Azienda speciale “I Millefiori” una struttura a gestione pubblica e diretta 3 Il 18 giugno è subentrata all’Istituzione nella gestione dei servizi sociali. E’ un ente pubblico economico controllato al 100% dal Comune di Novellara che ne è l’unico socio e che ne determina gli indirizzi e le azioni. di Alessandro Baracchi - vice Sindaco Assessore ai Servizi Sociali e Politiche abitative L’Azienda è stata creata con l’intento di consentire al Comune di assumere e di stabilizzare il personale attualmente precario, avendo essa meno vincoli relativi alle assunzioni e alle spese di personale. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente i servizi assistenziali esistenti e di attivarne di nuovi assumendo nuovo personale (a proposito di nuovi servizi, il 29 settembre saranno inaugurati i 3 Nuovi appartamenti protetti all’interno della struttura di Via Costituzione). Il tutto mantenendo la gestione pubblica e diretta. Oltre al tema dell’ente gestore dei servizi è stata ultimamente discussa con le Organizzazioni Sindacali la questione relativa al contratto da applicare appunto al personale dell’azienda. Per quanto riguarda il personale già assunto dal Comune a tempo indeterminato e passato in Azienda, è stata applicata la clausola del comando che consente il mantenimento del contratto di provenienza e dei medesimi trattamenti giuridici ed economici. Il comando viene poi prorogato ogni triennio in base agli accordi con il lavoratore e le organizzazioni sindacali. Per quanto riguarda il personale invece che l’azienda dovrà assumere ex novo occorre individuare un contratto da attribuire e da rendere noto durante le procedure di selezione. In questo caso le opzioni che si prefigurano sono due: 1. Applicare il contratto in uso negli enti locali 2. Applicare un contratto decentrato aziendale. Le organizzazioni sindacali ci hanno chiesto di valutare la prima ipotesi, da loro preferita. Siccome la normativa in tal senso non è chiara abbiamo commissionato degli approfondimenti a degli esperti che ci hanno poi relazionato. Abbiamo raccolto pareri dai tecnici interni al Comune e anche quindi, da esterni. In tutti i pareri raccolti sono emerse perplessità rispetto all’attuazione dell’ipotesi 1. I motivi sono vari ma in generale si vedono elementi contraddittori nell’applicare un contratto utilizzato generalmente nella pubblica amministrazione in un ente come l’Azienda Speciale che non rientra nelle medesime normative e che per legge deve attivare contratti di lavoro di tipo privatistico. La nostra scelta è caduta sull’ipotesi 2 e ci stiamo adoperando per costruire un contratto aziendale che preveda gli stessi trattamenti giuridici ed economici previsti nel contratto degli enti locali. L’obiettivo infatti è mantenere lo stesso trattamento per tutti i lavoratori ma anche quello di fare le azioni che riteniamo più sicure dal punto di vista normativo. Capiamo le ragioni e le preoccupazioni dei lavoratori ma ci dispiace vedere l’indizione di un nuovo stato di agitazione da parte delle Organizzazioni Sindacali. Ogni cambiamento produce fasi di incertezza, ma alle volte è inevitabile evolvere per migliorare. L’immobilismo non farebbe altro che spianare la strada a processi di esternalizzazione, già avvenuti in altri territori non troppo lontani, che noi vogliamo fortemente evitare. Corsi di italiano per stranieri A ottobre riprendono i corsi di italiano per stranieri organizzati da CPIA Reggio Nord a Novellara. Le possibilità di studiare la nostra lingua sono sempre di più, anche grazie all’impegno profuso dal Comune nella messa a punto del progetto Open cultures, che aveva fra i capisaldi proprio l’insegnamento dell’italiano. Per chi necessita di corsi pomeridiani, CPIA Reggio Nord ha attivato due cosi, uno di livello A1 e uno di livello A2 (per il permesso di soggiorno a lungo termine). Per iscrizioni è necessario recarsi alla scuola secondaria “Lelio Orsi” di via Novy Jicin a partire dal 1 ottobre nei seguenti giorni: lunedì, martedì, mercoledì (dalle 16 alle 20) e giovedì dalle 17 alle 20. I corsi sono gratuiti e aperti a tutti dai 18 anni in poi. Per i libri e il materiale didattico è previsto un contributo di 15 euro. Per il secondo anno consecutivo verrà poi attivato un corso di italiano pensato per le donne e per le loro esigenze: si svolge al mattino, il lunedì e il mercoledì, in orario in cui i figli sono a scuola; per i bambini piccoli ancora non in età scolare è previsto comunque il servizio di baby sitter. Il corso è stato voluto dall’Amministrazione, è portato avanti con CPIA e si avvale anche della collaborazione di mediatrici culturali e di volontari che prestano il loro aiuto sia supportando le insegnanti che facendo da baby sitter. Anche in questo caso i corsi attivati sono di livello A1 e A2. Per iscrizioni rivolgersi alla Segreteria del Sindaco da mercoledì 19 settembre a mercoledì 10 ottobre dalle 9 alle 12. Il corso costa 15 euro e terminerà nel mese di giugno. Per iscriversi ad entrambi i corsi è necessario portare fotocopia della carta d’identità o passaporto, permesso di soggiorno e codice fiscale. Passate parola… per un duplice motivo: perché magari conoscete una persona straniera che ha bisogno di imparare la lingua, oppure perché vi interessa spendere un po’ di tempo per gli altri. Siamo infatti alla ricerca di nuovi volontari che possano coadiuvare lo splendido gruppo che si è formato l’anno scorso per seguire il corso dedicato alle donne. Se siete incuriositi da questa bella esperienza e volete diventare volontari contattate lo 0522 655457 o scrivete a segreteriasindaco@comune.novellara.re.it. OTTICA il meglio per i nostri clienti Disponibili nuove collezioni vista-sole 2018 di Etnia Barcelona - Oakley Persol - Ray Ban e per la prima volta a Novellara, Moncler • Analisi visiva computerizzate • Esame delle funzioni visive • Applicazione lenti a contatto per tutte le problematiche visive • Controllo digitale della pressione oculare • Mappatura corneale • Centro specializzato montaggio lenti progressive • Laboratorio interno montaggi e riparazioni • Lenti oftalmiche Galileo - Rodenstock - Zeiss NOVELLARA (RE) via Cavour, 16 Tel. 0522/654127 di Andrea Masi Tende Interne - Esterne Tappezzeria - Tende tecniche NOVELLARA (RE) Via Andrea Costa, 26 - Tel e Fax 0522 650327 - Email: reflex@reflextende.it

[close]

p. 4

44 La riqualificazione di via Gonzaga e Piazzale Marconi Comune di Novellara di Francesca Amadei Segreteria del Sindaco Dalla seconda metà di ottobre inizieranno i lavori relativi a un progetto di riqualificazione dei pedonali di via Gonzaga e di Piazzale Marconi, per un costo totale di 160.000 euro (IVA compresa). Il progetto complessivo prevede la ripavimentazione del marciapiede di via Gonzaga, di Piazzale Marconi e di parte di quello di Piazza Mazzini, con l’aggiunta di un raccordo in pietra che arriverà sino all’ingresso della Rocca. Il progetto prevede inoltre la risistemazione degli elementi deteriorati e sconnessi della pavimentazione di Piazza Unità d’Italia. Gli interventi daranno un aspetto migliore alle vie, valorizzeranno il nostro centro commerciale naturale e permetteranno un accesso più agevole e sicuro. Questo intervento, che ha ricevuto la necessaria approvazione della Soprintendenza, trattandosi di un’area del centro storico, è stato valutato con l’Associazione Novellara Viva e con la Cabina di Regia partecipata anche dalle associazioni di categoria. Si tratta di un cantiere importante da molti punti di vista poiché, oltre a valorizzare l’area commerciale che si attesta su questa viabilità, restituisce maggiore decoro alla piazza e alle aree circostanti, sede di frequenti iniziative, oltre che del mercato settimanale. Il prossimo appuntamento per i lavori di riqualificazione della viabilità del capoluogo porrà al centro del ragionamento la necessità di interventi in via Costa. Il 6 e 7 ottobre portiamo il gusto in Rocca! Arriva “Gusterò”, mostra mercato delle Cittaslow e tanto altro per una comunità alla ricerca del buon vivere di Francesca Amadei Segreteria del Sindaco Un’importante novità ravviverà la Rocca questo ottobre: parliamo di “Gusterò”, acronimo di “Gusto in Rocca”, la mostra mercato delle Cittaslow e dei contadini delle aziende locali che raccoglie l’eredità decennale di “Novellara Balsamica” in una nuova for- mula, più ricca, senza dimenticare le radici e i sapori del balsamico. Il 2018 sarà poi un anno particolarmen- te importante per questa manifestazione rinnovata, poiché Novellara sarà anche sede dell’Assemblea italiana degli amministratori Cittaslow, e dunque ospiterà Sindaci e Assessori che sono impegnati in prima persona nella valorizzazione della cultura del buon vivere che Cittaslow propone e che la manifesta- zione Gusterò cerca di mettere in pratica e in vetrina. “Novellara fa parte di queste rete di città dal 2010 – spiega l’Assessore al commercio e all’agricoltura Milena Saccani Vezzani. Attraverso questo tipo di iniziative cerchiamo di far capire cosa vuol dire essere Cittaslow. Cittaslow è un modo di essere, un tratto distintivo del condurre la vita quotidiana. Oggi più che mai si deve sostenere la difesa delle produzioni agroalimentari autoctone insieme alla valorizzazione della cucina tradizionale e dei sapori locali. Si cerca di promuovere il diritto al piacere della tavola, difendere e divulgare le tradizioni locali, rieducare i sensi a gustare e degustare, permettere ai consumatori “educati” di indirizzare alla qualità – gastronomica, ambientale, sociale – le scelte produttive. È un modello da conoscere e far conoscere, che tocca non solo il cibo, ma anche la cultura e il sociale, l’urbanistica, l’ambiente, l’energia, i trasporti, il turismo, il mondo agricolo, la formazione dei giovani, le ragioni stesse di una comunità abitante. Questo è il nostro impegno”. Il programma della manifestazione si svilupperà sabato 6 e domenica 7 ottobre; la prima novità sta nella location: il mercato non si svolgerà più in Piazza ma in Piazzale Marconi e all’interno della Rocca. Per tutta la giornata di sabato sarà attivo il mercato delle Cittaslow, con esposizione delle eccellenze enogastronomiche ed artigianali delle Cittaslow italiane, e quello delle aziende della rete Agrobiodiverso, produttori che si occupano di agro biodiversità e agricoltura biologica tutto rigorosamente made in Emilia. Anche domenica si potranno trovare gli stessi banchetti, a cui si aggiungeranno anche i produttori locali del Buone notizie per il commercio locale Il Comune di Novellara ha terminato la procedura di ammissione a finanziamento delle imprese che hanno partecipato al bando finalizzato alla riqualificazione di imprese commerciali di vicinato, artigianali e di servizio. di Francesca Amadei Segreteria del Sindaco Il bando è stato emesso nel maggio 2018 ed ha avuto una buona accoglienza da parte dei commercianti: sono state ben 14 le domande pervenute. Le condizioni per la partecipazione erano l’utilizzo dei fondi per l’abbellimento estetico e per l’ammoderna- mento del locale, lavori di ristrutturazione, l’acquisto di beni strumentali nuovi. Le richieste di contributo verranno finanziate al 50% della spesa sostenuta. Le buone notizie, a ben vedere, sono due: da un lato il numero di partecipanti denota un commercio locale fiorente, con commercianti che hanno voglia di crescere e di mettersi in gioco, tutte realtà che possiamo quotidianamente toccare con mano nella cortesia e anche nell’organizzazione di eventi. La seconda nota positiva viene dal fatto che il Comune di Novellara ha deciso di “accontentare” le numerose richieste di partecipazione mettendo a disposizione (dal proprio bilancio) uno stanziamento aggiuntivo per arrivare ad un complessivo di quasi 30.000 Mercato Contadino del venerdì novellarese. In questa cornice di mercato si svilupperanno una serie di iniziative per grandi e piccoli: laboratori e letture per bambini, la passeggiata al Casino di Sopra con mostra in collaborazione con il CAI, conferenze, tavole rotonde e musica. Importanti anche i pranzi e le cene: sabato sera presso l’Antico Bar Roma, L’Enoteca Il Vecchio Borgo, Ristorante Macondo e Osteria Bar La Rocca ci stupiranno con le gustose cene a tema “Differenze” (su prenotazione negli stessi esercizi). Domenica a pranzo sarà invece la Proloco a stuzzicarvi con i suoi sapori tradizionali in Piazzale Marconi. Domenica poi, dulcis in fundo, due speciali iniziative: l’inaugurazione della stagione teatrale 2018-19 “Differenze” del Teatro Franco Tagliavini, alle ore 16.00 (ingresso gratuito) e il compleanno dell’Acetaia comunale, con le premiazioni del Palio dell’aceto Balsamico Città di Novellara. Se siete curiosi di saperne di più vi invitiamo a seguirci sui social del Comune (Facebook, Instagram e Twitter) o a scriverci a turismo@comune.novellara.re.it per avere i dettagli delle iniziative e… vi aspettiamo sabato 6 e domenica 7 ottobre in Rocca! euro (il budget iniziale era di 25.000 euro): un gesto concreto per sostenere ed aiutare le nostre imprese commerciali, in tempi così duri e sfidanti, e che riflette il valore che per l’Amministrazione Comunale ha la valorizzazione del centro commerciale naturale in centro storico e il commercio in frazione. “L’azione è stata sostenuta e portata avanti con l’accordo delle associazioni di categoria e dell’associazione di commercianti Novellara Viva – spiega l’Assessore al commercio Milena Saccani Vezzani. Qualche anno fa si è intervenuti sulla formazione dei commercianti e sulla promozione. Ora abbiamo pensato alle attività e alla riqualificazione. L’esperienza è stata senza dubbio positiva, vista l’alta partecipazione e gli interventi nelle attività commerciali che verranno eseguiti o che già nell’estate sono iniziati: grazie al bando si sono generati investimenti per circa 95.000 euro (più IVA)”. CARROZZERIA MULTIMARCA - VERNICIATURE SPECIALI 40 S.N.C. 1978-2018 Radrizzatura scocca - Grandine - Rinnovo fanali - Sost. vetri Riverniciatura moto auto d’epoca Gestione pratiche assicurative con indennizzo diretto SOCCORSO AUTO SERVIZIO CORTESIA NOVELLARA (RE) via E. Mattei, 8/10/12 tel. e fax 654965 cell.347/5068015 - 339/7305543 email: cocchifontanilicarrozzeria@gmail.com

[close]

p. 5

55 Bando per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri scolastici di Francesca Amadei Il Comune di Novellara ha attivato un bando per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2018/2019. Il bando è destinato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e ha validità dal 3 settembre alle ore 18 del 23 ottobre 2018. Per accedere al bando gli studenti devono essere residenti e frequentare una scuola in Emilia Romagna o essere residenti in altre regioni che eroghino il beneficio secondo il criterio della scuola frequentata. Possono accedervi anche studenti stranieri privi di residenza ma domiciliati nel Comune di Novellara, studenti iscritti a corsi serali e studenti ripetenti. Altro criterio riguarda il valore ISEE 2018: per ottenere il contributo le famiglie devono rientrare nella fascia 1 ISEE (da euro 0 a euro 10.632,94) o nella fascia 2 (da euro 10.632,94 a euro 15.748,78). Le domande dovranno essere presentate esclusivamente online, sul sito internet https://scuola.er-go. it. Per maggiori informazioni vi invitiamo a prendere visione del bando pubblicato sulla homepage del sito www.comune.novellara.re.it. BIBLIODAYS 2018 I BiblioDays sono come di consueto giornate straordinarie, da non perdere, di attività, letture, presentazioni, iniziative di ogni tipo nelle biblioteche della provincia reggiana. Quest’anno il tema è IL NOSTRO SPAZIO LIBERO Sabato 13 ottobre, ore 17.00_Biblioteca Presentazione della nuova stagione del gruppo di lettura FACCE DA LIBRO e consegna del primo libro in lettura. Per condividere e scambiarsi opinioni e impressioni sui libri. Con Simonetta Caliumi. Programma 2018/2019: 21 GRAMMI DI FELICITÀ. Sorridere aiuta a vivere meglio…Così mi hanno detto. Domenica 21 ottobre, ore 10.45 Biblioteca Presentazione del libro STORIE DAL K-ROCK CHELSEA HOTEL di Mirko Colombo e Mike Corradi. Con improvvisazioni musicali. Giovedì 4 ottobre, ore 17.30_Sala civica Primo appuntamento della stagione con il Gruppo LA SPEZIERIA. Tema delle letture fino a fine 2018: EX-LIBRIS. Dalla biblioteca dei lettori. I lettori hanno individuato alcuni testi dalla propria biblioteca, li presenteranno mensilmente attraverso una lettura recitata. Si inizia con NUOVO CINEMA PARADISO di Giuseppe Tornatore. Sabato 13 e 27 ottobre, ore 16.00-19.00_Biblioteca GIOCHIAMO INTELLIGENTE Ubo e Sara vi aspettano in biblioteca con i giochi da tavolo, in collaborazione con la Banca del Tempo di Novellara. Dagli 8 anni. Ingresso libero. Mercoledì 24 ottobre, ore 20.45_Biblioteca Presentazione del libro IL RUMORE DELLA TERRA con Giorgia Gozzi. Libro di 12 storie che raccontano il terremoto del 2012. Mercoledì 31 ottobre, dal pomeriggio alla sera_Biblioteca Torna la festa di HALLOWEEN in biblioteca. Letture a cura del gruppo Attori per caso e dei lettori volontari della biblioteca. E, inoltre, la Biblioteca di Novellara avvierà ad ottobre il progetto LIBRI BANDITI che promuove il libro e la lettura come beni collettivi e sociali da condividere. Per tutte le info consultare la pagina FB Novellara La Rocca della Cultura.

[close]

p. 6

6 Da ottobre 2018 nuova sede per Ludoteca “Giochilandia” La storica Ludoteca di Novellara cambia sede: da Viale Montegrappa a Via Togliatti quartiere Abicoop. Grazie alla collaborazione tra Comune di Novellara, Azienda Speciale Millefiori, la cooperativa sociale Accento e alla disponibilità del gruppo AbiCoop la storica Ludoteca di Novellara si sposterà nella nuova sede di Via Togliatti 47. La sperimentazione nell’uso del nuovo spazio è stata avviata durante il periodo estivo ospitando i Campi gioco per bambini e ragazzi da 5 a 14 anni. La prova è stata un successo testimoniato dall’importante partecipazione di bambini e da un ottimo riscontro da parte delle famiglie. Durante il Campo Estivo lo spazio Antheia si è trasformato in avamposto di gioco, crescita e divertimento per i partecipanti che hanno avuto anche il piacere di usufruire del Parco di via Falasca, adiacente alla struttura. Il luogo immerso nelle case e fra la gente, ma allo stesso tempo pieno di verde e al confine con la campagna, ha permesso a bambini ed educatori di farsi apprezzare e voler bene anche dagli abitanti del quartiere. La collaborazione tra gli abitanti del quartiere, educatori e bambini ha creato un mix perfetto che ha reso unica l’estate Novellarese. Il campo estivo anche quest’anno ha svolto molte attività interessanti, per permettere ai bambini e ai ragazzi di scoprire di Laura Bocedi e imparare mestieri e attività nuove, che gli permettessero di stare a contatto con la natura e con la cultura, apprezzare il lavoro manuale anche in cucina e instaurare nuove amicizie. Positivo feedback da parte dell’equipe di educatori e delle famiglie coinvolte, che hanno apprezzato particolarmente i nuovi spazi, la tranquillità del posto, il verde e la cura del parco. Ne è conferma il fatto che la media generale degli iscritti è stata molto alta, anche rispetto agli ultimi anni. Accolta in modo positivo anche la proposta di suddividere il campo in due filoni: 5-10 anni campo estivo “Un’estate in gioco”, 11-14 anni “Campus estivo”. Sono stati portati avanti per tutta l’estate due programmazioni parallele, per coinvolgere e soddisfare i gusti e le esigenze di queste due fasce d’età; per esempio per il Campus, oltre a frequentare spazi diversi, sono state proposte attività come: montaggio video e foto, corso di skateborad, videogiochi, musica; ma non sono mancati i momenti comuni: gite, atelier di cucina, attività con esperti, laboratori grafici, giochi di gruppo e feste serali. Il mescolamento di queste fasce d’età è stato elettrizzante e ha dato l’opportunità di creare anche momenti di “scambio e collaborazione” tra i ragazzi e le ragazze più grandi e gli educatori del servizio estivo. Le uscite sul territorio, nei parchi, nelle piscine della zona e le collaborazioni con altri servizi comunali come la biblioteca o canile, hanno creato un mix perfetto di divertimento, per passare un’estate all’insegna della spensieratezza e della scoperta. Inoltre l’ospitalità nel mese di luglio dei bambini del popolo Sharawi, ha permesso agli iscritti di confrontarsi con “l’altro” e di valorizzare e comprendere anche il tema dell’accoglienza, in un contesto ludico come il campo giochi. Adesso non ci resta che aspettare il primo di ottobre per continuare l’esperienza estiva anche nel periodo invernale, in un luogo nuovo, da scoprire al pomeriggio una volta tornati da scuola. Sarà un luogo magico, pieno di giochi e amici nuovi, in cui verranno proposte attività ludiche, creative e culturali, ma soprattutto un luogo in cui incontrare nuovi amici. Per approfondire e rimanere sempre informati su servizi educativi e iniziative consultare il sito www.coopaccento.it e le pagine Facebook a esso collegate: @Accento Cooperativa, @Giochilandia L’educazione civica consiste nell’educazione dei cittadini di Susi Riccò Il rispetto degli e per gli altri e le basilari regole del civile convivere su cui si fonda una società onesta si devono apprendere subito, sia a scuola che in famiglia, dove l’esempio è davvero fondamentale. Sapete, infatti, come si fa ad insegnare ai propri figli che non si deve parcheggiare in un posto riservato ai diversamente abili? Non parcheggiando in un posto riservato ai diversamente abili. Più semplice di così! In Italia, fu Aldo Moro il primo a introdurre nel 1958 l’in- segnamento dell’educazione civica nelle scuole medie e superiori: due ore al mese obbligatorie, affidate al professore di storia, senza valutazione. Dall’anno scolastico 2010/2011 si è cambiato nome all’inse- gnamento di educazione civica, passando a”Cittadinanza e costituzione” che comprende cinque argomenti: educazione ambientale, educazione stradale (Codice della Strada), educazione sanitaria (regole basilari di pronto soccorso), educazione alimentare e Costituzione italiana. Si è arrivati ad introdurre di nuovo l’educazione civica, come descritta sopra, dopo un periodo di due anni scolastici di speri- mentazione (2008/2009 e 2009/2010). L’insegnamento è presente per tutti gli istituti di ogni ordine e grado nella misura di un’ora settimanale all’interno delle materie di storia e geografia. Mi domando spesso qual è il pezzo della frase sopra che noi umani non riusciamo a capire. EDUCAZIONE?=Trasmissione di valori morali e culturali da una generazione all’altra. Capacità di comportarsi correttamente con le altre persone CIVICA?= Proprio del cittadino in quanto appartenente a uno Stato o una collettività organizzata: senso, dovere Più semplice di così! Strade e luoghi pubblici sporchi a causa di rifiuti buttati per strada, muri imbrattati da graffiti, cose pubbliche [panchine, lampioni, etc] utilizzate senza alcuna attenzione, bambini e ragazzi rumorosi ed agitati non tenuti a freno dai genitori nei luoghi pubblici,fonti di rumore [radio, tv,], i resti dello spuntino o della bibita abbandonati per strada, le sigarette a terra, carte di caramella: “si è vero ha gettato per terra la carta della caramella, ma sa….è un bambino!” Sapete, infatti, come si fa a insegnare ai propri figli che non si deve buttare a terra la carta di caramella, ma che va gettata negli appositi cestini? Insegnando ai propri figli che a terra non si lascia nulla, ma si butta tutto negli appositi cestini. Più semplice di così! Le iniziative volte a sensibilizzare i restii e gli “sporcaccioni” che si susseguono continuamente non bastano. A nulla valgono appuntamenti su appuntamenti. Pulizia su pulizia. Il mondo, ahimè, rimane sempre sporco. Volontari a cadenza bonificano e ripuliscono le strade dai rifiuti tentando per l’ennesima volta di ridurre l’occupazione del territorio e cercando di sensibilizzare le persone a cambiare i propri comportamenti: NON C’E’ NIENTE DA FARE!!!! Ma come è possibile che tutto questo avvenga? Il territorio è TUO, perché non lo rispetti? Perché non ti comporti in maniera civile? E poi…perché non concedi una seconda possibilità al materiale, ai detriti ed ai rifiuti alimentari che stai buttando via? Se non lo sai ancora, ma ormai lo hanno imparato anche i sassi, i tuoi scarti, se ben suddivisi potrebbero costituire una risorsa ed avere una seconda vita…un valore di non poco conto. Se separati correttamente, carta, vetro, metallo e plastica infatti, potranno essere riutilizzati e riciclati. Lo sai che con questa semplice operazione non solo ridurrai l’impatto ambientale, ma potresti creare nuove opportunità economiche e posti di lavoro? Nella tua abitazione sei solito buttare tutti i tuoi rifiuti a terra? Vivi quindi in un immondezzaio! Cambierà mai qualcosa per gli incivili che senza ritegno riempiono le nostre strade di scontrini, mozziconi di sigarette, gomme masticate e fazzolettini usati? Non è uno sforzo complicato, e basta avere in testa le idee chiare Il Comune ha provveduto ad installare nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo, cestini porta rifiuti sono ovunque, così come i contenitori per la raccolta differenziata: ora non hai più scuse: le informazioni ci sono, i guanti e la ramazza forse. manca solo la tua partecipazione. buona pulizia a tutti! di Stecco Gabriele Coltelli - Lame affettatrice, forbici e tanto altro COLTELLERIA - CASALINGHI - ARTICOLI da REGALO NOVELLARA (RE) Corso Garibaldi, 40 tel.0522/652060 Email: cutter71.novellara@gmail.com

[close]

p. 7

“Il Gufo”, una coperativa sociale per 7 sempre presente agli aspiranti adottanti che prendersi cura di un animale è un impegno che bisogna portare avanti per molti anni con impegno e responsabilità, nel bene e nel male”. La struttura è diventata molto accogliente: è stata dotata di un’ area hospitality in cui si intrattengono situazioni di socializzazione ed educazione al rapporto con gli animali aperta a tutti, in particolare a scuole, campi estivi, anziani, disabili e naturalmente visitatori. Si ricevono infatti frequentissime visite di cittadini che vogliono informazioni sulla struttura, sugli ospiti, consigli sul rapporto con il loro animale o che semplicemente chiedono di visitare il canile e il gattile. Completa lo staff una veterinaria comportamentalista e un pool di educatori cinofili volontari che si occupano degli animali aggressivi o da rieducare. “Il concetto di canile e gattile ormai è cambiato, qualche anno fa erano considerati posti in cui vivevano gli animali che nessuno voleva, e pochi trovavano una nuova casa, ora grazie al coinvolgimento delle varie figure che operano in struttura, è diventato un luogo in cui viene data la possibilita’ a queste creature di trovare una nuova famiglia, e questa volta per sempre” la gestione del Canile di Novellara Le ragazze dell’associazione “Gente di canile”, che per nove anni ha gestito il canile di Novellara, hanno dato vita ad una cooperativa sociale, “Il Gufo”, per soddisfare le attuali normative che riguardano la gestione del servizio di recupero, cura e custodia dei cani e dei gatti vaganti per conto dei quattordici comuni della bassa reggiana con essa convenzionati. di Giorgia Iotti Perchè “Il Gufo”?” Il nostro amore per tutto ciò che rappresenta il regno animale”, dice Giorgia la presidente, “si concretizza anche nel nome che abbiamo scelto, dedicandolo ad un simpatico gufetto che per un’intera stagione ha abitato in una nostra struttura ed è sembrato quasi vegliare sulle piccole creature che custodiamo.” Il gufo è una cooperativa sociale di tipo B, dove il 30% del personale impiegato è svantaggiato e si compone di 5 socie lavoratrici piu’ due dipendenti e due volontari. L’ attività principale è il recupero e la custodia degli animali abbandonati, vaganti o sottoposti a rinunce di proprietà. Il personale dà reperibilita’ 24 ore su 24. Poi ci sono i 40 volontari dell’associazione animalista “Gente di canile”, realtà fortemente presente sul territorio reggiano, che supporta la cooperativa nelle attività. Diamo alcuni numeri per capire meglio il lavoro che si svolge: nel 2017 i cani transitati nella struttura sono stati 324, di questi fortunatamente molti sono tornati a casa e ben 144 hanno trovato una nuova famiglia. Parlando dei gatti gli ingressi sono stati addirittura superiori: 395, di cui ben 247 dati in adozione, pochi restituiti ai proprietari e, purtroppo, vari decessi. Attualmente la struttura ospita 138 cani e 126 gatti. La maggior parte di questi ospiti è rappresentata da animali rinvenuti vaganti sul territorio, se non sono provvisti di microchip identificativo o non vengono cercati dal proprietario rimangono in struttura, in attesa magari di una nuova famiglia. Purtroppo, sono in aumento le richieste di rinuncia alla proprietà. “Le motivazioni”, sottolinea Giorgia, “sono solitamente il cambiamento di abitazione, separazioni, problemi comportamentali dell’animale che non sempre si ha la forza, o la voglia, di risolvere con l’aiuto di un esperto. Durante il colloquio pre affido, infatti, facciamo

[close]

p. 8

8 IL GAZZETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE Notiziario periodico a cura di Federico Bartoli e Laura Malaguti CRI Novellara: prende ufficialmente servizio la nuova ambulanza AIUTACI AD AIUTARE Unisciti a noi e diventa volontario di Protezione Civile… Ti aspettiamo! Per fare funzionare un gruppo di protezione civile oltre ad impegno tempo e volontà, occorre anche un impegno economico. Con un contributo potremmo portare avanti i nostri progetti. ASSOCIAZIONE DI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE “NUBILARIA” CODICE IBAN IT52 C 05034 66400 000000002459 www.protezionecivilenubilaria.it Protezione Civile Nubilaria Ha preso ufficialmente servizio l’ambulanza denominata “RE 11-59”: il mezzo, inaugurato lo scorso mese di giugno, è dotato di tutte le più moderne tecnologie per il trasporto infermi e sarà utilizzato per i servizi ordinari che, quotidianamente, il nostro Comitato eroga. Il nuovo mezzo è frutto di una generosa donazione della famiglia Panisi in memoria di Cesare e Wanda. Il Comitato intende esprimere il proprio sentito ringraziamento, anche a nome della collettività Novellarese, a Anna che ha arricchito l’intera Comunità di un importante strumento che ci consentirà di fornire a tutti i nostri concittadini un servizio sempre migliore. Ricordiamo che il Comitato della Croce Rossa di Novellara da anni non è più soggetto pubblico, bensì organizzazione con personalità giuridica di diritto privato iscritta al registro delle associazioni di promozione sociale. Questo significa che non beneficiamo di contributi statali: le nostre attività sono sostenute esclusivamente dai servizi che effettuiamo in convenzione con l’Azienda USL, i comuni ed i privati. Queste attività sono rese possibili dallo straordinario impegno dei nostri Volontari (il nostro Comitato, infatti, non ha nessun dipendente) e dalle indispensabili e preziose donazioni con cui privati ed aziende ci consentono di portare avanti la nostra missione. Le offerte restano pertanto al Comitato di Novellara come i mezzi sono di Nostra proprietà. Per sostenere la nostra opera puoi effettuare una donazione: - presso la nostra Sede, sita in Largo della Solidarietà e della Pace, 1 a Novellara - tramite Bonifico Bancario IBAN IT 32 N 02008 66401 000103006643, UNICREDIT Agenzia di Novellara (RE), indicando nella causale “Donazione per Comitato C.R.I. Novellara) di Marco Faietti Stampa serigrafica - Etichette adesive Targhe e tastiere - Cartellonistica e decorazione Cartellini per abbigliamento - Studio grafico NOVELLARA (RE) Via Labriola, 36 tel.0522/756639 fax 651397

[close]

p. 9

DONAZIONI DI GIUGNO-LUGLIO-AGOSTO 2018 In memoria di Grazioli Liliana Altimani Nevio - Benatti Tania e Ghidorzi Annika - Fam. Bonfà Gianni - Beorchia Micoli Sara, Teodori Antonietta, Andreoli Simona, Marchini Ester, Colacino Matteo, Boccazzi Fernanda, Conti Giulia, Spallone Maria Grazia In memoria di Vezzani Rina Vezzani Daniela In memoria di Caroli Marco Costa Cristian In memoria di Salamone Giuseppe Fam. Armanno e Turrisi In memoria di Spaggiari Santina Mariani Mattia, Alessia e Gabriella In memoria di Ghisi Leda Fam. Lusuardi, Ghidoni e Veroni In memoria di Lasagni Luciano Fam. Veronesi Franco e Severina - Battini Silla In memoria di Baracchi Ermanno Baracchi Marco - Scardova Stefano e Cattabiani Anna -Fam. Rossi, Ferro, Razzini, Dallaglio, Ferro Giorgio, Rossi Oddone, Cavazzoli, Pizzetti, Mulè, Coppola, Guerra. In memoria di Soprani Fosca Bassi Luisa In memoria di Bianchini Rino Ganassi Giancarlo e Nello In memoria di Copelli Roberto Tiracchini Angela DONAZIONI A SOSTEGNO DEL COMITATO Davolio Isotto - Girardini Lauretta - Turrisi Pietro Guaitolini Leda - Organizzazione della “FESTA DEL PESCE” - Guidi Giovanni - Marchetti Giorgio - Vitali Angela Maria - Oliva Romano - Comitato “PAESE IN FESTA” di S.Rocco - Griminelli Raffaella A tutti coloro che ci sostengono credendo nel nostro lavoro e nel nostro impegno, il nostro più sentito e sincero grazie. Il Presidente del Comitato - Denti Massimo 9 Vendita autovetture di tutte le marche SERVIZI AUTOFFICINA: Revisione motori - Cambi automatici Iniezione Diesel e Benzina - GPL e Metano GOMMISTA: Pneumatici delle migliori marche - Assetto ruote NOVELLARA (RE) via C.Colombo, 91/93 Tel.0522/662526 www.auto3novellara.it - Email: auto3snc@virgilio.it

[close]

p. 10

10 Apre “La Curandera”, molto più di un’attività commerciale Quando due donne si incontrano succede che si scambiano esperienze, si contaminano, si raccontano, smuovono energie, creano, inventano, vibrano e cambiano loro stesse e il mondo che le circonda. Questo è successo a Monica Scottini e Sandra Praudi. Dal loro incontro è nata “La Curandera” che ha aperto l’8 settembre a Novellara in Via Cavour. di Daniele Gareri Un nuovo antico splendore a quattro stelle: Villa Petra L’8 settembre ha inaugurato Villa Petra, un albergo a 4 stelle, un ristorante, un bar e tanti altri progetti di benessere che riportano ad un nuovo splendore un edificio storico del nostro centro. di Simone Oliva Era la fine degli anni ’80 quando, ricordo, aprì il Desireé, un locale che a noi, allora ragazzini, sembrava irraggiungibile per target di età e leggende riportate con dovizia di esagerazioni. Da allora le mura di quell’edificio, situato in via Costituzione numero XXX, hanno accolto diverse gestioni fino all’abbandono che risale a circa sei anni fa. Ora quelle mura sono finalmente ritinteggiate e visibili dall’esterno grazie anche all’abbattimento di parte di quella parete ‘anti curiosi’ che era stata eretta allora, così, già da adesso, si può godere di un nuovo scorcio, la distesa estiva di Villa Petra. “Abbiamo lavorato sodo in questi mesi per ridare vita a questo edifico di cui ci siamo innamorati a prima vista” dice la famiglia di imprenditrori che, insieme al resto dello staff, sta prestando le sue energie per l’allestimento di Villa Petra, nuova realtà ricettiva in pieno centro a Novellara. “Villa Petra sarà un albergo con 17 camere e un ristorante. Abbiamo puntato su una ristorazione medio/alta che sarà a disposizione dei clienti dell’albergo e degli esterni che vorranno concedersi una serata di buona tavola. Il bar, La Griffe Lounge Café, oltre a ricchi aperitivi e colazioni, preparerà pranzi veloci, più adatti ad una clientela quotidiana di lavoratori e offrirà la possibilità di un servizio cathering per aziende che vogliano ricevere i pasti direttamente in sede.” Già questo sarebbe bastato a ridare nuova vita ad un edificio così imponente nella sua maestosità, ma non è tutto. All’interno della distesa estiva è stata messa a dimora una piscina che sarà fruibile sempre dai clienti dell’albergo e dai membri che faranno parte del circolo. “Abbiamo fatto questa scelta per permettere a tutti di poter godere di una piscina a pochi passi dal centro storico. Non si vuole sostituire alla piscina comunale, ovvio, la nostra piscina offre la possibilità di godere di uno spazio più circoscritto di relax”. A proposito di relax, anche se non è ancora attiva, possiamo anticipare che è in progetto l’allestimento di un’area benessere attrezzata. “E’ vero. Al primo piano realizzeremo una SPA con vasche idromassaggio, docce cromatiche, box cabina per massaggi, zona relax e sauna. In più sarà realizzato un auditorium di circa 80 metri per meeting aziendali e incontri più generici”. Il cambiamento era nell’aria e i mesi di cantiere non sono certo sfuggiti ai novellaresi, anche quelli più distratti, che ora potranno vedersi restituito un locale con tanti servizi in più. “Si, in questi mesi abbiamo avuto la possibilità di conoscere già molte persone. Dicendoci: “Passavo di qua…” si sono fermate a chiedere informazioni e a raccontarci dei tempi passati. Anche questa vicinanza e simpatica curiosità di paese ci sta dando l’energia per credere di più in questo nostro ambizioso progetto!” Le Incontro all’ora di pranzo in un caldo e afoso martedì di luglio. In questi giorni la loro base operativa è il bar Roma, da qui stanno gestendo passo per passo la nascita di questa nuova realtà dove nulla viene lasciato al caso. Inizio subito chiedendo loro di cosa si tratta, ormai la curiosità dei novellaresi è tangibile e da settimane non si parla d’altro sotto ai portici. Sandra e Monica iniziano a raccontarmi il loro Progetto. Nel negozio in cui una volta la Famiglia Riccò accoglieva i suoi Clienti in un ambiente amicale dove non mancava mai un sorriso e una chiacchera, oggi il loro desiderio è di poter, nello stesso luogo, ricreare uno spazio dove le persone possano sentirsi accolte, ascoltate e perché no, assaggiare i prodotti che possono acquistare nelle spazio dedicato all’Emporio. Il negozio infatti si divide in due ambienti: l’Emporio e lo Spazio Vitale. Nell’Emporio si trovano prodotti alimentari & beverage, integratori, cosmesi, alimenti e integratori per animali, a base di Canapa e Alga Spirulina ( dove il passato e il futuro si incontrano per il benessere di corpo e mente). Nello “Spazio Vitale” è stato ricreato un ambiente accogliente, nel quale ci si potrà fermare per conoscere e approfondire ciò che la Curandera può offrire a chi desidera iniziare un percorso di benessere, come ad esempio: il corso di yogomialgia, corsi di meditazione Mindfulness individuali e di gruppo, seminari e laboratori dedicati a tutta la famiglia (esempio: percorso di accompagnamento alla nascita, massaggio infantile, fascioteca, benessere in menopausa….). Incontri conoscitivi e informativi con Osteopata, Agopuntore, Podologo, Biologa Nutrizionista, Consulenti Fitoterapici e di Riprogrammazione Posturale Globale… .e molti altri, avvalendosi anche di collaborazioni con Associazioni presenti sul territorio. Obiettivo di Sandra e Monica è anche quello di organizzare serate informative e conferenze su temi relative al Benessere psico-fisico e serate di show cooking dedicate alla canapa e alla spirulina per scoprire le potenzialità in cucina di questi superfood. Come avete potuto capire, “La Curandera” è molto più di un’attività commerciale, è un luogo in cui poter parlare, confrontarsi e trovare sostegno attraverso specialisti del settore e prodotti naturali che migliorano il benessere quotidiano. Sandra e Monica vi aspettano in negozio per rispondere alle vostre domande. Per ulteriori informazioni potete contattarle al numero 0522 570083 oppure su facebook ed instagram alla pagina “La Curandera”, seguitele! di Andrea Masi TINTEGGI INTERNI ED ESTERNI DECORAZIONI, OPERE MURARIE MANUTENZIONI, PAVIMENTI E PARETI IN RESINA NOVELLARA (RE) via T. Nuvolari, 29 Brioni Stefano 339/7950728 - E-mail: 9llaratinteggiatura@gmail.com

[close]

p. 11

L’alga Spirulina superalimento del XXI secolo Anche SABAR ci prova. di Michele Crotti La biomassa ottenuta dall’alga spirulina ( in realtà è un cianobatterio di forma a spirale che ha anche mutato il nome scientifico) sta trovando utilizzi sempre più estesi in campo alimentare, cosmetico e terapeutico in virtù dei notevoli contenuti in vitamine, proteine (50- 70 % !) sali minerali e vari composti utili alla regolazione e al potenziamento delle funzioni organiche. Le ricerche su tali proprietà sono in pieno sviluppo ma, pur con le dovute cautele, sembra già acquisito il trattarsi di alimento di notevole interesse. Sabar ha preso in considerazione la possibilità di produrre Spirulina e ha condotto prove di coltivazione per verificare la convenienza di questa linea produttiva complementare alle sue missioni principali inerenti smaltimento rifiuti e produzioni energetiche. L’Ing. Boselli, Direttore di SABAR, ha fornito dati e considerazioni su questa nuova attività. Punto di partenza favorevole è la notevole disponibilità di acqua calda derivante dal raffreddamento dei motori di cogenerazione che producono energia elettrica utilizzando il bio gas che si sviluppa nei bacini di stoccaggio dei rifiuti. In parte, e soprattutto nella stagione fredda, questa acqua è già utilizzata per il riscaldamento delle serre di coltivazione del basilico. La coltivazione della Spirulina consentirebbe uno sfruttamento più completo di questa risorsa. L’acqua calda da smaltire costituisce attualmente un costo poiché deve essere raffreddata (dissipazione del calore) prima del riutilizzo nel ciclo interno di processo o della immissione nei corsi d’acqua superficiali. L’investimento già attuato è costituito dalla costruzione di tre vasche sotto serra, teleriscaldate a pavimento della superficie di 700 m2 in cui a temperatura tra i 28- 32 gradi , con luce intensa e altezza della massa liquida di 25 cm, la Spirulina trova le condizioni favorevoli di crescita e proliferazione. Una volta raggiunto lo sviluppo ottimale il brodo di coltivazione viene filtrato per separare la spirulina. La biomassa ottenuta viene quindi pressata (estrusa) per abbassare il contenuto di umidità ricavando il cosiddetto “vermicello”, simile a uno spaghetto che rappresenta lo stato della spirulina da cui partire per la preparazione delle varie formulazioni in cui la si trova in commercio. SABAR ai fini della valorizzazione del proprio prodotto ha sondato varie possibilità Per ora, tenuto conto della produzione attuale di 500 kg anno, cederà lo “spaghetto” al pastificio Barbieri di Correggio per la produzione di pasta alla spirulina. Al raggiungimento dell’obiettivo di una tonnellata e mezzo e con il conseguimento del riconoscimento di prodotto biologico si porrà il tema della maggior valorizzazione su prodotti di specialità. Scorrendo la notevole documentazione sulla Spirulina disponibile sul WEB si notà già l’enfatizzazione nelle informazioni con evidente impronta commerciale: un cucchiaino di spirulina fornisce il betacarotene di 18 carote, il calcio di tre bicchieri di latte, la vitamina B12 di mezzo kg di carne (ma in realtà pare sia addirittura assente!). Occorrerà quindi assumere un atteggiamento di consapevolezza a partire dai dati reali dell’indubbio valore nutritivo del prodotto. La ricerca dell’eccezionale è uno sforzo diffuso in questa nostra società. In particolare poiché di questo ci stiamo interessando, anche in campo alimentare. Tutti vogliamo stare bene, stare meglio di quanto stiamo. La disponibilità verso chi ci promette questo spinge a prestare attenzione a nuovi ritrovati, nuovi cibi, nuovi rimedi, magari riscoperti dopo anni di oblio,da antiche civiltà. Sembra essere il caso dell’alga Spirulina, utilizzata dagli Atzechi e da popolazioni africane delle regioni tropicali poiché proliferava naturalmente nei laghi caldi e alcalini di quei luoghi. Tutto questo non ci solleva dall’esercitare lo spirito critico per vedere queste cose nelle giuste proporzioni. Anche se si viene suggestionati dal fatto che sarà il cibo adottato nelle future missioni spaziali. 11 FALEGNAMERIA di Bigi Ivano PORTE BLINDATE Rivenditore specializzato per RE e provincia manutenzione e restauro di vecchi serramenti in legno S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Prov.le Sud, 119 -Email: condor.bigi@libero.it

[close]

p. 12

12 Raccolta firme: Educazione alla cittadinanza. È possibile recarsi all’URP per firmare la proposta di legge per introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole. I cittadini possono firmare la proposta di legge presso l’URP del Comune. Per firmare è sufficiente presentare un documento d’identità valido. Foto - Mauro Storchi Servizi di doposcuola per le scuole primarie di Novellara e di San Giovanni con iscrizione a partire dalla metà di settembre. Tutte le informazioni e la modulistica su www.comune. novellara.re.it - home page delle notizie. Riapre la Ludoteca nella nuova sede di Via Togliatti n. 45 (ex Antheia). Per orari di apertura ed ogni altra informazione consulta il sito www.comune.novellara.re.it - home page delle notizie. Riduzione TARI (Tassa sui Rifiuti): entro il 31 ottobre possono presentare la domanda gli ultra 65enni, chi appartiene ad un nucleo composto da 5 (o più persone), chi ha una invalidità pari al 100% o le famiglie monoreddito di almeno 2 persone. Prima di presentare la domanda occorre consultare attentamente i requisiti di reddito specificate nel procedimento sul sito www.comune.novellara.re.it alla voce procedimenti e modulistica. Per ogni informazioni: Azienda Speciale “I Millefiori” tel. 0522-655481 – millefiori@aziendamillefiori.it. Bonus acqua: è possibile presentare la domanda in qualsiasi momento dell’anno tramite procedura SGATE presso l’Azienda Speciale “I Millefiori” oppure presso i CAF convenzionati. Bando per la concessione di contributi per la fornitura dei libri di testo a.s. 2018/2019- La richiesta potrà essere presentata esclusivamente online fino al 23 ottobre. La documentazione di spesa dovrà essere esibita in originale, all’ufficio scuola dell’Istituzione “I Millefiori”. Per ulteriori informazioni, visita il sito www.comune.novellara.re.it nella sezione Procedimenti, o contatta direttamente l’Ufficio Scuola al numero 0522 655497. Aperte le iscrizioni per Albo Presidenti e Albo Scrutatori all’Ufficio Elettorale. La presentazione delle domande deve pervenire rispettivamente entro la fine dei mesi di Ottobre e di Novembre 2018. Info presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Novellara email: urp@ comune.novellara.re.it – tel. 0522 655420, oppure visita il sito del comune www.comune. novellara.re.it. FORMAZIONE - Centro di Formazione Professionale della Bassa Reggiana, scopri l’offerta formativa per l’anno scolastico 2018/2019 nella sede di Via S. Allende, 2/1 – 42016 Guastalla RE - Tel. 0522-835217-73 o sul sito www.cfpbr.it Raccolta funghi epigei: tutte le disposizioni per la raccolta funghi sul sito della Regione Emilia Romagna, nella sezione Ambiente. BONUS RISTRUTTURAZIONI – si tratta di un’agevolazione fiscale che spetta sui lavori di ristrutturazione edilizia. È possibile richiederlo fino al 31/12. Per informazioni, consulta il sito www.guidafisco.it. Corso gratuito Caregiver. Al via a Correggio la settima edizione del corso dedicato ai familiari che si prendono cura di una persona non autosufficiente o fragile. Per informazioni e iscrizioni tel. 0522/644611. Concorso “Scatta la cultura”. Fino al 4 ottobre si può partecipare al concorso fotografico della Regione Emilia Romagna. Le immagini andranno ad incrementare il patrimonio iconografico dei beni culturali della Regione. Le foto potranno essere caricate direttamente sul sito www.tourer.it secondo le modalità indicate. Attenzione alla Tessera Elettorale Personale (TEP): se risulta esaurito lo spazio per nuovi timbri, occorre riconsegnarla all’Urp e contestualmente chiedere il rilascio di una nuova Tessera. Tracce di storia dall’Archivio: attentato al medico, due archibugiate. Continuano le notizie di fatti novellaresi tratte dall’opuscolo di F. Pietramaggiori “60 anni e sei mesi di storia di Novellara”, Ed. Pietramaggiori 1971. L’11 settembre 1884, alle 9 di sera, il medico condotto dottor Otello Rondani si stava recando alla casa degli eredi del fu Antonio Barbieri in Villa Valle per visitare un ammalato. Pioveva a dirotto, quando… La vicenda completa sul sito del comune, nella sezione Archivio Storico. FORMAZIONE – Corsi di italiano per stranieri. Aprono le iscrizioni per l’anno scolastico 2018/2019. Per maggiori informazioni contattare il Millefiori all’indirizzo millefiori@comune. novellara.re.it oppure al n. di telefono: 0522/655481 Bando pane e prodotti da forno: il 16 ottobre è la giornata mondiale del pane. Consulta il Bando regionale per l’assegnazione di contributi per il sostegno di progetti di valorizzazione e promozione del pane e dei prodotti da forno in attuazione dell’art. 6, comma 1 della Legge Regionale 17 novembre 2017, n. 21 - Annualità 2018 Marcia della Pace Perugia – Assisi: Si svolgerà il 7 ottobre e si terrà a cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, a 70 dalla proclamazione della Dichiarazione universale dei diritti umani, a 50 dalla scomparsa di Aldo Capitini. Per maggiori informazioni sulle modalità di adesione, vai al sito www.perlapace.it Passaporto express: dal 10 settembre è possibile richiedere o rinnovare il passaporto solo online, inserendo i propri dati sul sito passaportonline.poliziadistato.it. e fissando un appuntamento per la consegna dei documenti richiesti. Per maggiori informazioni, consulta il sito della questura http://questure.poliziadistato.it/reggioemilia

[close]

p. 13

13 Un mese di sollievo alla Casa Protetta Un Buon servizio, con personale qualificato ed amorevole. di Maura Belluti Non ero mai entrata nella n/s “Casa Protetta”, poi, a giugno, abbiamo avuto la necessità di chiedere “un mese di sollievo” per la mamma. Sono stata da lei un po’ tutti I giorni (anche per farle sentire meno la mancanza della casa e dei suoi familiari). Ho trovato qui un’accoglienza ed un modo di trattare “gli ospiti” veramente cordiale, confi-denziale a tratti quasi affettuoso, pur professionale! Le operatrici, gli infermieri, le coordinatrici Anita e Fiorenza prestano quotidianamente un’as-sistenza encomiabile. Non meno importante la presenza di 2 volontarie, la mattina, durante la colazione e di due giovani nel pomeriggio (1518); veramente bravi e carini nel rivolgersi agli anziani. Ho apprezzato soprattutto l’organizzazione di turni e mansioni e l’accordo che si sen-te tra gli operatori (tutti, compresi quelli addetti ai pasti). C’è persino un’animatrice, che propone semplici attività manuali e/o creative ai “nonni” che ancora son in grado di farle, ed un “servizio-parrucchiera”. Per gli uomini, invece, ci pensa Anita (a fare il barbiere), canticchiando a “radio accesa” con alcuni ospiti seduti in carrozzina, che le fan da coro. Credo che le famiglie che hanno necessità di avere i propri anziani (non più autosufficienti o con gravi limitazioni motorie) trovino qui “una risposta sociale, qualificata e sicura” alle loro esigenze. Unica cosa: siccome la quasi totalità degli ospiti (che sono i nostri nonni o genitori, non di-mentichiamolo), sono allettati o con capacità cognitive ormai “offuscate” da accudire e gestire sono un carico pesante (fisicamente e psicologicamente) e le Operatrici, in ogni turno, sono solo 2 per 25 ospiti da alzare, lavare, vestire, accompagnare, col sorriso, mi pare dovrebbero essere qualche unità in più! Grazie, come comunità, a chi è stato presente e lungimirante negli anni scorsi, ma soprattutto a queste brave persone, che fanno il loro lavoro con professionalità e passione ! COLTIVIAMO IL FUTURO Rubrica a cura di Paolo Santachiara Lo sfruttamento e noi, complici inconsapevoli Ho pensato utile proporvi una parte dell’articolo di Carlo Petrini (Presidente di Slow Food International) apparso su un quotidiano nazionale l’8 Agosto 2018. “C’è voluta la vergognosa doppia tragedia in Puglia del 6 agosto per riportare l’attenzione su quello che è un fenomeno ancora estremamente radicato nelle nostre campagne: lo sfruttamento della manodopera bracciantile. Una ferita figlia di un sistema distorto di cui, purtroppo, anche noi cittadini siamo complici, spesso inconsapevolmente. Immagino sia capitato a tutti di trovare “volantini” di ipermercati, supermercati e discount che pubblicizzano prodotti sottocosto, sconti imperdibili e altre meraviglie. A leggere determinati prezzi si rimane a bocca aperta, ma cosa c’è dietro tutto questo? Un articolo di Stefano Liberti su Internazionale ha acceso i riflettori sul meccanismo delle aste a doppio ribasso, una pratica di acquisto ampiamente diffusa tra gli operatori della grande distribuzione organizzata (GDO) che mette in difficoltà, con un effetto domino, l’intera filiera agroalimentare. Attraverso due aste consecutive, i fornitori sono forzati a fissare prezzi sottocosto per i loro prodotti al solo scopo di “restare nel giro” e di non perdere il posizionamento in scaffale. Un meccanismo che ovviamente poi obbliga questi stessi fornitori a rifarsi sui produttori, e quest’ultimi sui lavoratori salariati, in un circolo vizioso che puzza dalla testa e che spesso si traduce in fenomeni come quello del caporalato e dello sfruttamento nei campi… La ragione alla base di tutto questo è chiara: il cibo è diventato pura commodity (pura merce) soggetta a una spregiudicata economia di scala che ha come fine ultimo solo e unicamente l’abbattimento dei prezzi. «Lo vuole il consumatore!», si dice. E allora la filiera del pomodoro non è l’unica a essere interessata dal fenomeno, ma si potrebbe parlare di quella del latte, dell’olio e persino del vino o di alcuni formaggi, inclusi eccellenze come il Parmigiano Reggiano. Il problema è che dietro a un barattolo di passata o di pelati a 0,80 euro al litro c’è un sistema produttivo che non può stare in piedi e che soprattutto non può dare qualità, né alimentare né sociale…. A perderci sono sia i consumatori che i produttori. I primi perché, dietro l’illusione della convenienza, si vedono propinati prodotti che o non hanno standard qualitativi alti o nascondono situazioni umane non tollerabili o entrambe. I secondi perché sono schiacciati da un meccanismo perverso che li impoverisce e li pone in costante competizione al ribasso alimentando una guerra tra poveri. Senza dimenticare i danni agli ecosistemi che un’agricoltura totalmente improntata all’abbattimento dei costi provoca. Per questo serve una nuova visione da parte dei cittadini, non possiamo più accettare di essere abbindolati da prezzi che sono bassi solo nominalmente perché generano danno (e costi nascosti) al sistema economico e sociale. Dobbiamo richiedere prezzi giusti a fronte di una buona qualità, dobbiamo provare a incidere su filiere che penalizzano gli ultimi e l’ambiente….” Dobbiamo avere piena consapevolezza che “con un boccone possiamo cambiare il mondo” e per concretizzare questo, acquistare preferibilmente prodotti provenienti da agricoltura biologica o biodinamica e in ogni caso che siano “Sani, Buoni, Puliti e Giusti”. 3R Costruzioni s.n.c. di Rossi Fabio & Dino Civili Zootecniche Industriali NOVELLARA (RE) via della Libertà, 1 tel. e fax 0522/651089 cell.331/2697050 Email: 3rcostruzionisnc@gmail.com

[close]

p. 14

14 La stagione al Tagliavini si apre con “The Show” The show: un nome evocativo e allo stesso tempo essenziale, per portarci nel cuore di quello che è lo spettacolo per antonomasia, un mondo di luci sfavillanti dove tutti i sogni diventano realtà. È questo il titolo scelto da Fincardinale, fabbrica dell’effimero e Etoile CTE per lo spettacolo che aprirà la stagione teatrale 2018/2019 al teatro Franco Tagliavini di Novellara. Un rito ormai consolidato, che per la quarta volta apre le porte del teatro alla città, facendolo vivere di atmosfere oniriche e sempre nuove. Quest’anno ci sono diverse novità: The show non sarà in scena per la sola apertura, prevista per domenica 7 ottobre dalle ore 17.00, ma verrà replicato anche martedì 9 ottobre dalle ore 21.00 al teatro Tagliavini e sarà proposto anche alle scuole. “Vogliamo fortemente che gli studenti assistano a questo spettacolo, per la tematica fortissima e dirompente che porta con sé: la differenza come fonte di ricchezza, di scambio. E l’invito a non smettere mai di sognare”, afferma il Sindaco di Novellara Elena Carletti. The show racconterà la storia di Phineas Taylor Barnum, vera e propria istituzione nel mondo dell’arte teatrale: Barnum, nato in una modesta famiglia del Connecticut nel 1810, creò quello che oggi noi conosciamo come circo, inteso come la struttura a tendone nel quale si esibivano uomini e donne. Nei suoi spettacoli erano riuniti quelli che all’epoca erano considerati gli ultimi, gli indesiderabili, coloro che venivano tenuti nascosti. Barnum liberò invece le loro energie nascoste nel circo, creando un luogo non solo di divertimento ma soprattutto di accoglienza e libertà, in cui ciascuno poteva essere ciò che era. Proprio questo aspetto è il link di collegamento con il tema della stagione teatrale 2018/2019, che si intitolerà “Differenze”. La storia del visionario imprenditore è alle basi del recente film The greatest showman, interpretato nel 2016 da Hugh Jackman, al quale lo spettacolo The show si ispira. Il direttore artistico di Etoile CTE, Daniele Franci, aggiungerà il suo tocco personale, unendo i più svariati linguaggi teatrali e portando sulla scena un cast composito e molto ricco. “Avremo con noi artisti di ogni provenienza ed estrazione: da tutta Italia, ma anche dall’Olanda e dalla Spagna, professionisti e giovani di accademie”. Si conferma, quindi, l’impegno congiunto di Etoile CTE, Tft Teatro Franco Tagliavini ed Amministrazione comunale a far sì che Novellara sia un punto di crescita per le giovani generazioni che si affacciano al mondo del teatro. INFORMAZIONI: Ingresso gratuito e senza prenotazione Domenica 7 ottobre spettacolo alle ore 16.00 – 17.30 – 19.00 Martedì 9 ottobre spettacolo alle ore 20.00 Stagione Teatrale 2018-2019 Domenica 7 ottobre dalle ore 17.00 sarà lo spettacolo The show a inaugurare la stagione 2018-19 del Teatro Franco Tagliavini di Novellara. Anche per questa edizione il Teatro aprirà le porte al pubblico gratuitamente, offrendo la possibilità di immergersi nel mondo circense di Phineas Taylor Barnum. Fu lui il “visionario” che nell’ 800 creò un luogo dove la diversità poteva diventare protagonista, un mondo in cui tutti potevano vivere in libertà essendo semplicemente se stessi. Daniele Franci firmerà la regia di questo spettacolo brillante e poetico, che avvolgerà il pubblico nella bellezza e nel desiderio di narrare attraverso l’arte del Teatro. La proposta artistica del Teatro Franco Tagliavini per il cartellone 2018-19 si presenta ampia e diversificata e offre al pubblico di personalizzare la propria stagione teatrale attraverso formule di abbonamento diverso, potendo scegliere tra diversi autori e generi di spettacolo, tutti caratterizzati da produzioni importanti e da interpreti di primo piano della scena teatrale italiana. Il cartellone vede al suo interno spettacoli di danza, musica, prosa, teatro per le famiglie, concerti e rappresentazioni delle compagnie locali; notevole poi il concerto lirico, con orchestra, dell’ 8 dicembre in ricordo del soprano Zita Fumagalli e del tenore Franco Tagliavini a cui è intitolato il Teatro di Novellara. Il cartellone principale è formato da 11 spettacoli, realizzato in parte, in collaborazione artistica con Ater (Associazione Teatrale Emilia Romagna). La stagione entrerà nel vivo sabato 20 ottobre con Paolo Belli in Pur di fare Musica, commedia musicale che ha riscosso unanime successo di pubblico e criti- ca. Si annunciano due ore di spensieratezza e risate, come sempre condite da una nota di improvvisazione che non è mai mancata al talentuoso autore. Sabato 17 e domenica 18 novembre sarà in scena La bibbia riveduta e scorretta, che vede il suo primo

[close]

p. 15

15 debutto con gli Oblivion. Per la prima volta gli Oblivion si mettono alla prova in un vero e proprio musical comic, un nuovo irresistibile show “Oblivionescamente” dissacrante che lascerà il pubblico senza fiato. Una Bibbia riveduta e “scorretta”. Il Teatro di Novellara e Ater, insieme alla regione Emilia Romagna e Piemonte, aderiscono al progetto “Bruxelles en piste” per sostenere il circo belga e che vede in tournée in Italia la compagnia “Cie la scie du Bourgeon” che sarà in scena sabato 24 novembre con lo spettacolo Innocence. I suoi personaggi in sospeso ci ispirano, ci permettono di lasciare il suolo; sembrano fluttuare come fluttuano i ricordi. Cos’è successo realmente? Qual è la parte dei ricordi che costruiamo, che ci inventiamo? Mercoledì 9 gennaio sarà il turno di Sorelle Materassi con tre splendide attrici e beniamine del pubblico: Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati. L’opera ripresenta i temi caratteristici dell’opera di Palazzeschi: la parodia dello stile di vita e della visione del mondo borghese, il fascino per il nonsense e i giochi di parole, il gusto per l’irrisione dei formalismi, la combinazione di drammatico e comico. Il Teatro Franco Tagliavini da anni riserva spazio alle compagnie formate da attori diversamente abili, alcuni di loro saranno in scena giovedì 17 gennaio con Hamlet solo. Nessuna finzione, nessuna retorica, ma un incontro emozionale con la contemporaneità e con se stessi. Hamlet Solo, una toccante performance diretta da Maria Federica Maestri con una bravissima Barbara Voghera, attrice sensibile che con profonda verità ha incarnato la dolorosa poesia delle parole shakespeariane. Martedì 22 gennaio in scena un testo di Dario Fo e Franca Rame: Tutta casa, letto DAL 1 AGOSTO LA TIPOLITO LUGLI HA CAMBIATO RAGIONE SOCIALE IN: e chiesa con una bravissima Valentina Lodovini, conosciuta sul grande schermo per aver interpretato film di successo e fiction tra cui Distretto di Polizia, L’amico di famiglia (Paolo Sorrentino), A casa nostra (Francesca Comencini) e Benvenuti al Sud che le è valso il David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Tutta casa, letto e chiesa è uno spettacolo sulla condizione femminile, in particolare sulle servitù sessuali della donna. Si ride, e molto, ma alla fine resta addosso una grande amarezza. Venerdì 1 febbraio un grande interprete salirà sul palcoscenico di Novellara: parliamo di Stefano Accorsi, che vestirà i panni di un cavaliere con lo spettacolo Giocando con Orlando. Accorsi si cimentarà con l’opera ariostesca cavalcando il tema oneroso dell’amore e delle sue declinazioni: amore perso, sfortunato, vincente, doloroso, sofferente, sacrificale, gioioso e di certo anche furioso. Tre le formule di abbonamento proposte: a 9 spettacoli, 13 spettacoli e carnet da 5 spettacoli a scelta sul cartellone. CAMPAGNA ABBONAMENTI Apertura biglietteria: dall’1 al 20 ottobre. - lun., mar., mer. e ven.: dalle 17.00 alle 19.00; giovedì e sabato: dalle 10.30 alle 12.30 Gli abbonamenti sono in vendita presso la biglietteria del teatro. Apertura biglietteria: dal 25 ottobre il giovedì dalle 10.30 alle 12.30 Il giorno prima dello spettacolo dalle 17.00 alle 19.00 Il giorno dello spettacolo dalle 19.30 alle 21.00 Durante ogni apertura sarà possibile acquistare i biglietti di tutti gli spettacoli in cartellone. Teatro della Rocca Franco Tagliavini - Novellara Tel 0522-655407 - teatro.novellara@gmail.com www.teatronovellara.it www.facebook.com/teatronovellara/ NOVITÀ CENTRO REVISIONE AUTOVEICOLI Assistenza - Vendita nuovo - usato Vendita ricambi originali Gommista - Installazione impianti GPL NOVELLARA (RE) Via Galois, 2/4 Tel. 0522.653650 www.nuovacantoniemonari.it - info@nuovacantoniemonari.it

[close]

Comments

no comments yet