mondorealenumero111

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero111

Popular Pages


p. 1

n seve s y da editoriale di luca morazzano n.111 anno iv numero 34 4 novembre 2011 altro che black block a sezze imperversa la marea arancione non sono assolutamente teppisti vestiti di nero ma le tutine orange che ogni giorno calcano le vie del paese per conto della spl danno di che pensare per carità non fanno nulla di male anzi con il loro lavoro sbrigano funzioni essenziali per la vita comune come la raccolta di rifiuti guai se ciò non avvenisse e le montagne di immondizia nel napoletano ne costituiscono il monito utile il loro operato e utile per loro operai il fatto di aver trovato sostentamento con un lavoro lecito e dignitoso sono tutti compaesani e questo non può che fare ancora più piacere ma c è un però gli assunti sono impiegati della spl che in burocratese è una società privata per azioni ma socio unico proprietario della stessa società è il comune di sezze che ente privato non lo è accusato di essere l ennesimo carrozzone politico nel corso degli anni per togliere i dubbi il consiglio direttivo è stato ridotto da cinque a tre elementi ma la tendenza di assumere tanti elargendo mini stipendi attraverso contratti spesso a breve scadenza qualche dubbio aperto ancora lo lascia soprattutto con le elezioni sempre più vicine se poi la società come testimonia il bilancio è in difficoltà sulla riscossione della tarsu che senso ha continuare ad assumere priverno sanita lavori di nuovo fermi alla asl in via madonna delle grazie politica bassiano la maggioranza risponde alle critiche di pd e pdl cultura teatro al d annunzio di latina al via una stagione d autore strade annunciati lavori di messa in sicurezza sulla monti lepini sezze guerra delle buche tra patrizio salvati e roberto reginaldi cortometraggio un mese di eventi aspettando l inizio del festival pontino

[close]

p. 2

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 sezze bilancio spl tarsu solito nodo gli evasori mettono in crisi la società di simone di giulio la spl sezze spa ha avuto ed ha come obiettivo capire interpretare e soddisfare le esigenze del cittadinoutente offrendo servizi sempre più qualificati ed a costi sostenibili per questo si cerca di migliorare le risorse umane e tecnologiche adeguandosi alle politiche comunitarie nazionali e regionali e questo l incipit che appare nella homepage del sito della spl sezze spa la società sorta dalle ceneri dell azienda speciale servizi municipali sezze che si occupa della farmacia comunale della gestione del ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani di quelli pericolosi della raccolta della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani tarsu della luce votiva dell imposta comunale sugli immobili ici dell illuminazione pubblica delle mense scolastiche e di tosap e icp tassa occupazione suolo pubblico ed imposta comunale sulla pubblicità comune di sezze unico socio e qui nasce il problema rispetto alla dondi la società privata che fino a un mese fa gestiva il servizio idrico integrato i bilanci della servizi pubblici locali vanno necessariamente visti con un occhio diverso per molti anni l unica voce in attivo era quella della farmacia comunale che praticamente teneva in piedi tutto il resto poi l aumento di responsabilità e di attività coperte dall azienda hanno cercato un pareggio di bilancio che per anni è stata una chimera forte dell apporto del comune la società con sede nello storico palazzo rappini è cresciuta esponenzialmente ma l ultimo bilancio quello relativo all anno 2010 presentato lo scorso luglio ha qualche dato che preoccupa soprattutto relativo alla questione della tarsu la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani alla quale non è evidentemente bastato un aumento del 15 operato dalla stessa società i numeri parlano chiaro ed è altrettanto chiaro il costante aumento dei crediti vantati dalla società verso gli utenti finali nel 2008 si vantava un credito tarsu per l annualità 2006-2007-2008 pari a 1.258.979,00 nel 2009 sono stati recuperati 270.000 il 21,47 del totale mentre il 78,53 risultava non riscosso proporzionalmente all aumento della tariffa il 15 la situazione non è affatto migliorata e la società riesce ad incassare solo una parte minima di quanto dovrebbe un altro tassello è legato alla svalutazione dei crediti che si attesa intorno al 15 e che appare decisamente sottodimensionata se si fosse applicata una svalutazione percentuale in base alla metà dell incagliato medio degli ultimi anni circa il 35 la società avrebbe chiuso con una notevole perdita di esercizio dopo il disastroso bilancio del 2008 che registrava una perdita di oltre 339mila euro coperta dal comune si è pensato di aumentare i servizi trasporto scolastico e personale di assistenza gestione del centro tamantini e gestione di tosap e ici ma il nodo della tarsu resta determinante per il futuro della società direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 2 novembre 2011 2

[close]

p. 3

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 sezze utile di 11mila euro ma ancora tanti dubbi di simone di giulio nonostante le parole di elogio del capogruppo del partito democratico giovanbattista giorgi nel corso dell ultimo consiglio comunale la situazione della spl sezze non sembra delle più rosee e basta dare un occhiata all ultimo bilancio presentato dalla società per accorgersi che qualcosa stona rispetto alle parole del consigliere anziano del comune di sezze nella relazione del collegio sindacale emerge che al 31/12/2010 il totale dei crediti tarsu è pari a 2.117.669 nel 2006 i crediti per morosità tarsu erano di circa 188.000 nel 2007 circa 287.000 nel 2008 arrivano a 292.000 nel 2009 crescono ancora fino a 484.000 e nel 2010 si tocca il massimo complice anche l aumento della tariffa arrivando a toccare quota 811.046,03 numeri da capogiro che i revisori sottolineano con un passaggio chiarissimo che recita le azioni di recupero coattivo dovrebbero procedere con maggiore celerità al fine di aumentare le entrate finanziarie in considerazione dell elevato indebitamento della società e quantificare con la maggiore precisione possibile la percentuale di recuperabilità dei crediti esposti in bilancio infatti i crediti sono già di rilevante importo ed aumentano sulla base di un estrapolazione del trend storico in maniera consistente di anno in anno ne segue che qualora la percentuale di recuperabilità dovesse essere sensibilmente inferiore a quanto stimato gli effetti negativi sulla gestione economico-finanziaria potrebbero essere tali da compromettere la continuità aziendale parole chiarissime che tradotte dai profani vogliono dire che la società gode di presunta salute da un punto di vista economico ma che è in evidente crisi da un punto di vista strettamente finanziario la nota positiva se così vogliamo chiamarla è che per legge queste morosità degli utenti dal prossimo marzo non dovrebbero essere più di competenza di equitalia di positivo c è che i cittadini morosi ci si augura che siano sempre meno non avranno a che fare con la società incaricata della riscossione nazionale dei tributi ma sarà compito del comune recuperare quelle somme che anno dopo anno mettono i crisi tutto il sistema basterà questo per aprire una serena discussione sulla necessità di tenere in vita una società che con il suo eventuale tracollo potrebbe portarsi dietro il comune l unico socio 3

[close]

p. 4

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 sezze reginaldi-salvati guerra di buche scontro tra il consigliere e l idv di simone di giulio e scontromartelletta il consigliere roberto reginaldi di marco aperto tra e il segretario comunale de l italia dei valori patrizio salvati nodo del contendere la questione dei fondi sbloccati dalla regione lazio che permetteranno di portare a termini alcuni lavori di manutenzione per strade comunali di grande rilevanza reginaldi nei giorni scorsi aveva annunciato l inizio dei lavori su via migliara 45 via migliara 46 via roana e via maina oltre ad altri importanti lavori di manutenzione su via turricella ii° tratto via nuova via del pesce strada sandalara e altre traverse di via fontana acqua viva sottolineando come la campagna sia stata sempre dimenticata dalle precedenti amministrazioni comunali con l avvento di campoli ­ aveva detto il consigliere ­ si respira un aria di cambiamento e di volontà nel riconoscere i diritti oltre i doveri delle migliaia di cittadini residenti nella pianura immediata era stata la replica del direttivo de l italia dei valori che in una nota firmata da patrizio salvati aveva detto sul finire del 2009 dopo una capillare e attenta analisi dello stato di manutenzione delle strade comunali dello scalo si realizzava un progetto dettagliato per richiedere alla regione lazio tramite l assessore idv ai lavori pubblici vincenzo maruccio la messa in sicurezza e il rifacimento del manto stradale delle vie della pianura diamo a cesare quel che è di cesare altrettanto immediata la contro replica dello stesso reginaldi dall idv considerato come una sorta di consigliere delle buche non mi sono mai preso meriti che non mi appartengono ma rivendico il mio ruolo quotidiano nell interessarmi delle problematiche riguardo la viabilità il progetto che reclama salvati è del 2009 i finanziamenti per i lavori delle vie elencate sono del 2007 capisco la disperazione dell amico salvati che si è ritrovato fuori da una maggioranza che ha sostenuto ma questo lo deve a chi con lui ha condiviso il percorso politico non certo al sottoscritto il fatto che abbia io annunciato l avvio dei lavori è dovuto solo al mio continuo interessamento a riguardo e nessuno può negare il mio continuo pressing riguardo le condizioni cui versano le strade della campagna meta di raccolta di voti da parte di tutti e subito dimenticata compreso da patrizio salvati molti politici ­ conclude con un filo di amarezza il consigliere roberto reginaldi ­ girano le dissestate strade della campagna ma solo in cerca di voti qualcuno addirittura è già da un anno che gira cercando la promessa e quindi l impegno da parte dei residenti di votarlo e certamente se lo voteranno è grazie ad altro e non per profondi interventi in consiglio comunale giacché non ha mai aperto bocca se non per sbadigliare 4 reperire i peep il comune promuove il bando e stato pubblicato il bando per il reperimento di aree da destinare ai piani di edilizia economica e popolare peep con i criteri di valutazione e i relativi punteggi delle aree offerte per la formazione di una graduatoria il comune intende reperire aree da destinare all edilizia economica e popolare per la redazione di appositi piani attuativi di superficie complessiva massima pari a 22,00 ettari circa al fine di soddisfare il fabbisogno abitativo relativo al quinquennio 20112015 nelle zone di sezze centro ­ suso sezze scalo e ceriara sono interessate le aree ricadenti in zona e f e g del prg l amministrazione ha spiegato l assessore all urbanistica antonio maurizi ha l esigenza di individuare tramite l indizione di un bando pubblico aree da destinare ai piani di edilizia economica e popolare in considerazione del fatto che il precedente risulta scaduto dallo studio preliminare del fabbisogno abitativo è emerso che tale fabbisogno per il decennio 2011-2020 è pari a 7.265 abitanti attraverso questo bando quindi ci proponiamo di provvedere al reperimento delle aree necessarie al soddisfacimento del fabbisogno relativamente al primo quinquennio per una superficie massima di circa 22,00 ettari alle aree che dovranno avere tutte le caratteristiche riportate nel bando sarà assegnato un indice di fabbricabilità territoriale pari a 1,5 mc/mq per le località sezze-suso e sezze scalo e di 1 mc/mq per la località ceriara le aree offerte verranno compensate esclusivamente con l applicazione dell istituto della perequazione riconoscendo ai soggetti proponenti la possibilità di realizzare edilizia residenziale convenzionata ai sensi degli artt 17 e 18 del d.p.r 380/2001 per una consistenza massima pari al 50 della volumetria complessiva attuabile sull area offerta e da realizzarsi nell ambito della stessa il 20 della volumetria concessa al proponente dovrà essere destinata ad attività strettamente connesse con le residenze negozi di prima necessità servizi collettivi per le abitazioni studi professionali ecc gli interessati dovranno trasmettere le proprie offerte entro e non oltre le 12 del 25 novembre 2011.

[close]

p. 5

mondore@le numero 111 4 novermbre 2011 sezze un museo `evolutivo per santa chiara caetani espone l idea del rotary di luca morazzano dopo quella del consigliere provinciale del pd enzo eramo di farne la sede di una facoltà universitaria di agraria in merito al concorso di idee lanciato dall ente provincia di latina sulla destinazione dell ex monastero di s chiara a sezze il rotary club latina monti lepini ha elaborato una sua proposta originale e articolata il circolo filantropico presieduto dal setino leone caetani vorrebbe infatti farne un centro di ricerca polivalente nell ambito artistico e culturale nel quale da una parte si possa praticare il restauro di opere d arte e documenti dall altra si possa esporre il materiale restaurato in attesa di destinazione il tutto attraverso un piano di recupero reperti archeologici lasciati nei siti di ritrovamento con la creazione di borse di studio per giovani restauratori gli stessi ricercatori potrebbero essere ospitati nella struttura idonea a tale scopo in più il centro nei suoi saloni potrebbe accogliere convegni di interesse nazionale come anche incontri musicali e lo stesso caetani a illustrare discorsivamente il progetto per la grandezza oltre che la bellezza del complesso conventuale si potrebbe avere un centro di ricerca di grande valore culturale un museo `evolutivo nella continua diversità espositiva importante nel nostro territorio pontino lepino e laziale come ricadute altrettanto identificative nella sua unicità sul distretto rotariano 2080 che comprende roma-laziosardegna un progetto non pindarico e che una volta portato a termine potrebbe servire da volano per sezze dando al nostro paese maggiore valenza anche sotto l aspetto turistico con umiltà ma con volontà si potrebbe creare tale interesse intorno ad esso tanto da da poter diventare una erice del centro italia certo il rotary è il primo a sapere delle difficoltà di portare a termine l idea soprattutto considerato il momento sotto l aspetto economico ma sa che una volta individuato un traguardo ed aver preparato ogni cosa bene da chi dovrà finalizzare la realizzazione del progetto ovviamente se esso è condiviso dagli addetti ai lavori il compimento dello stesso non sarà cosa difficile da farsi un idea quindi positiva per i cittadini giovani e meno giovani che devono sentirsi direttamente coinvolti nella valorizzazione della nostra storia martella assessore lombardi soddisfatta la nomina di paolo martella ad assessore alle politiche sociali trova la benedizione di luciana lombardi il consigliere indipendente esprime la sua soddisfazione esplicitando le motivazioni come consigliere eletta nella coalizione campoli sempre leale ed affidabile ho sostenuto il sindaco nel suo difficile compito non avanzando mai alcuna rivendicazione benché avrei potuto vantare linearità di percorsi e comportamenti responsabili la scelta di martella per un assessorato importante vede il mio sostegno convinto poiché risponde a diversi obiettivi da una figura di spessore dentro la giunta ad una parte di territorio sezze scalo e la pianura le cui esigenze potranno contare su una persona conosciuta e stimata si da riconoscimento politico all opera di di palma e vitelli che in questi due anni ci hanno sostenuto alla luce del sole permettendoci di realizzare un lavoro importante nella condizione di stabilità e tranquillità in ultimo ­ conclude la lombardi ­ pone fine ad un vuoto divenuto pesante poiché relativo ad un assessorato ogni giorno in trincea nell affrontare il disagio sociale poter ripartire nella programmazione e nella realizzazione delle iniziative capaci di alleviare le sofferenze di molti nostri concittadini è oggettivamente una buona notizia 5

[close]

p. 6

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 latina parcheggio allo scalo ancora in alto mare l attacco dell associazione libere idee di simone di giulio l associazione libere idee torna ad occuparsi del parcheggio multipiano di latina scalo e lo fa attraverso una nota redatta dal presidente andrea giansanti nella quale si legge all inizio di luglio l allora assessore ai trasporti alberto pansera aveva trionfalmente annunciato la revisione delle tariffe del parcheggio multipiano a pagamento di latina scalo la stampa raccolse le dichiarazioni entusiaste degli esponenti di maggioranza che davano come pronto l accordo col gestore del parcheggio e sottolineavano come ciò testimoniasse il processo di cambiamento avviato in comune ai primi di agosto anche la commissione viabilità approvò il documento varato dalla giunta libere idee in quei frangenti ricordò che i 350 posti auto del multiparco hanno preso il posto di 200 stalli gratuiti precedentemente esistenti e che la struttura è stata realizzata coi fondi erogati dalla regione lazio a costo zero per il comune che invece ha deciso di affidarla alla gestione a pagamento di urbania nell ambito dello scellerato piano della sosta approvato nel 2009 ci dicemmo inoltre pronti a monitorare l iter per la revisione delle tariffe perché la riduzione dell esoso tributo deciso per il parcheggio multipiano fissato a un euro l ora e fino a otto euro per tutto il giorno non è la soluzione ottimale ma è comunque un passo avanti per venire incontro alle sacrosante esigenze dei pendolari sono passati continua giansanti quattro mesi dagli annunci trionfalistici siamo arrivati a novembre e dell abbassamento delle tariffe non c è neanche l ombra e ricominciata la frequenza universitaria degli studenti che si recano a roma è ricominciato il notevole afflusso alla stazione che si era affievolito nel corso dei mesi estivi ma il parcheggio multipiano ha gli stessi esorbitanti costi di prima e resta desolatamente vuoto il comune ha aderito alla settimana europea della mobilità sostenibile che ha l obiettivo di incoraggiare i cittadini all utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all auto privata per gli spostamenti quotidiani ma oltre alle solite parole di rito e ai progetti annunciati ben poco di concreto è stato fatto all inizio di ottobre è stata inaugurata la linea fs express ma la pubblicizzazione dello strumento è praticamente nulla come quella relativa all intero ventaglio del trasporto pubblico e non ha portato alcun decongestionamento del parcheggio della stazione l autobus per la stazione rappresenta comunque un provvedimento marginale e non può essere l unica risposta ai gravi disagi dei pendolari emergenza coperte per i senzatetto l appello lanciato dalla croce rossa servono coperte per i senzatetto e questo l appello lanciato dalla sala operativa sociale della croce rossa italiana di latina che gestisce il servizio delle unità di strada-angeli custodi in partenariato con la provincia di latina con l arrivo dell inverno viene rinforzata l assistenza agli oltre cento senza fissa dimora che vengono accuditi quotidianamente da volontari e operatori con la diminuzione delle temperature esterne durante la notte ­ ha spiegato daniele bruni responsabile della sala operativa sociale ­ ci servono però molte più coperte di lana per i senza fissa dimora dormono praticamente all aperto o in ripari di fortuna e che si vanno ad aggiungere ad altri generi di conforto consegnati facciamo appello alla cittadinanza della provincia pontina affinché ci contatti per donarci una coperta basterà telefonare al nostro numero verde 800525200 sono almeno 105 le persone individuate a dormire in strada nei vari centri 6 della provincia pontina si tratta di numeri non esaustivi ovviamente anzi secondo le nostre proiezioni sono di più i senza fissa dimora che potremmo trovare in strada nelle prossime notti noi periodicamente compiamo questa rilevazione per intuire tendenze a spostamenti di zona o la presenza di nuove persone e comunque serve per migliorare sempre più il nostro servizio tenendo conto della peculiarità di coloro che abbiamo davanti la quota maggiore di senzatetto è a latina in cui vi sono oscillazioni tra i 40 e 60 senza fissa dimora 8-10 ad aprilia 25 a formia 12 tra gaeta-fondi-itri sono numeri molto relativi lo scenario cambia spesso anche perché noi incrociamo i dati con le presenze e ubicazioni rilevate durante la giornata e stiamo notando che in questo periodo i clochard stanno cambiando spesso dimora notturna per questo motivo ora stiamo ricostruendo la mappa dei senza fissa dimora pontini

[close]

p. 7

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 pontinia violenza su minore c è il patteggiamento pronto il new look di roberto tartaglia È arrivata qualche giorno fa la notizia del patteggiamento per aldino conti giusto un anno fa giungeva ai carabinieri la denuncia nei confronti dell uomo per di marco martelletta abusi sessuali ai danni di una ragazzina di appena 12 anni l uomo 64enne di pontinia sposato e con figli molto noto in paese per il suo impegno nel sociale parrocchia avis aido lo scorso mese di maggio vide cadere su di sé una delle accuse più pesati quella di violenza sessuale su minore una volta davanti al gip costantino de robbio aldino conti si difese asserendo che tra lui e la ragazzina ci sarebbe stata solamente una relazione affettiva molto forte negando ogni possibile coinvolgimento fisico ammise tuttavia l invio di lettere ed sms alla piccola e proprio questi ultimi fecero scattare la denuncia a seguito della loro scoperta da parte della mamma della ragazzina partì così l ordinanza di custodia cautelare tradotta in domiciliari per l uomo dato che il sostituto procuratore gregorio capasso sostenne con convinzione che nel mese di ottobre 2010 conti abusò della piccola nell oratorio ora si è giunti addirittura al patteggiamento di pena per il 64enne e al ricorso in sede civile da parte della famiglia della piccola con lo scopo di una richiesta di risarcimento danni per lo shock subìto l avvocato difensore della vittima maria rita d alessio traduce la scelta del patteggiamento in un irreversibile ammissione di colpa da parte dell uomo nonostante ci sia stato uno sconto di pena infatti egli ha ammesso tutte le responsabilità sull accaduto ivi compresi i palpeggiamenti inizialmente negati il processo dunque si sposta ora in sede civile per la richiesta dei danni psicologici causati alla piccola e alla sua famiglia a riprova della veridicità di quanto sostenuto dall avvocato d alessio vi sono diverse prove di sedute psicologiche e psichiatriche a cui la ragazzina si è dovuta sottoporre una storia brutta una delle vicende più tristi che possano assurgere agli onori della cronaca quella che si è consumata a pontinia nei mesi scorsi tanti i cambiamenti inclusi nel riassetto edile di roberto tartaglia pontinia in questi giorni sembra voler rinnovare il proprio aspetto con importanti scelte edili È stata abbattuta nei giorni scorsi una costruzione storica del centro cittadino in via lazio una volta sede di uno degli studi medici del paese mentre in alcune zone del territorio comunale sono comparsi cartelloni raffiguranti le proiezioni grafiche di palazzi in procinto di costruzione e sempre in tema di riassetto edile la deliberazione approvata in aula consigliare lo scorso 20 ottobre relativa alla costruzione di un campo da golf in zona quartaccio è tornata all esame del consiglio comunale per essere rivista sulla base delle norme di edilizia vigenti la precedente deliberazione è stata revocata a causa dell introduzione in essa di un emendamento che andava a stridere con la destinazione urbanistica e la variante al prg sarebbero stati alterati infatti parametri relativi alle strutture già esistenti e a quelle precedentemente progettate in zona ad ammetterlo è il responsabile dell ufficio tecnico l ingegner corradi ma i dubbi erano stati sollevati già in seduta consigliare la decisione aveva visto infatti l astensione al voto di torelli e la forte opposizione di mochi che addirittura aveva dichiarato che a suo avviso si trattava solamente di una speculazione edilizia mirata alla costruzione di attività commerciali come bar e ristoranti che andava ad aggirare il piano regolatore alla fine dei giochi comunque è stata approvata una deliberazione che prevede l utilizzo del terreno per la costruzione di una qualsiasi struttura così se non dovesse essere messo su un campo da golf lo si potrà utilizzare per bar ristoranti hotel e altro la costruzione prevede l utilizzo di 26 ettari di terreno e visto lo scarso interesse degli abitanti di pontinia per il golf la questione sembra farsi davvero spinosa e interessante in ultimo c è da dire che pontinia ha ottenuto il diritto per la realizzazione della quarta farmacia e che in seduta consigliare si è votato di avvalersi del diritto di prelazione sui privati per dar vita a una farmacia comunale il luogo e i modi di costruzione della stessa verranno decisi a breve in un consiglio comunale ad hoc 7

[close]

p. 8

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 bassiano la maggioranza si difende la replica di psi e bassiano futura di domiziana tosatti troppo poco i cocci dell opposizione che fanno riferimento a pd e pdl si stanno impegnando ad immaginare un futuro diverso per bassiano e la sua popolazione gli attacchi della segreteria del partito democratico e del gruppo consiliare del popolo della libertà non hanno nulla né di politico né di amministrativo dimostrando la pochezza di idee dei due raggruppamenti che la buttano in confusione nella speranza di trarre vantaggi personali da situazioni di disorientamento generale e un documento congiunto quello con cui la maggioranza con il sindaco e le due componenti di bassiano futura e partito socialista replica alle dichiarazioni degli ultimi giorni rilasciate da pd e pdl in merito alla frattura che ha portato il gruppo del psi a restituire le proprie deleghe congiunzione che sta a dichiarare l intenzione di sanare le divergenze che sta trovando concretezza negli ultimi giorni durante i quali le tre anime della maggioranza si sono confrontate appianando le distanze stiamo attraversando una seria crisi economico-finanziaria aggravata dai risultati negativi evidenti e tangibili delle politiche del governo si legge nella nota così ben interpretate anche a livello locale da questi novelli modelli aspiranti amministratori quali sono i rappresentanti della segreteria del pd e del gruppo consiliare de pdl rileggendo le vicende degli ultimi anni si scopre che sempre i soliti si ergono a infangatori e denunciatori i quali si mettono in politica non per portare solidarietà alle persone in difficoltà e sostenere le politiche che creano lavoro e combattono la disoccupazione locale ma danno una sterzata all indietro con la compiaciuta connivenza dei benpensanti e degli stessi orfanelli politici che nella restaurazione cercano di ritrovare lo scudo dietro al quale nascondere ignoranza disprezzo ed aggressività repressa in tempi di crisi hanno osservato coesi dalla maggioranza si salva soltanto chi riesce a reinventarsi il futuro e bassiano e la quasi totalità dei suoi cittadini giovani anziani e donne hanno al proprio interno le qualità il personale giusto per remare in questa direzione anche se a volte queste energie non si dovrebbero disperdere smarrire e soffocare e prova ne è la discussione interna alla maggioranza che non è di potere ma di gestione siamo consapevoli che stiamo percorrendo una strada stretta-ha concluso l intera maggioranza ma siamo fieri di impedire con l amministrazione e con i propri cittadini l impoverimento ulteriore del territorio e a questi detrattori la gestione personale mista concordata coordinata degli spazi e delle attrezzature politico e amministrative locali comunità montana solli risponde al pd di domiziana tosatti a seguito della decisione del governo centrale di ridurre le comunità montane sia da un punto di vista numerico che da un punto di vista del numero di rappresentanti abbiamo ottemperato tutte le richieste della regione lazio abolendo tutte le cariche e delegando così come previsto dalla legge tutte le funzioni al sottoscritto in qualità di commissario ad acta e franco solli commissario ad acta della xiii comunità montana dei monti lepini a replicare alle dichiarazioni rilasciate da enrico forte coordinatore provinciale del partito democratico in merito all efficienza dell ente alla luce della situazione di immobilismo degli ultimi due anni forte parla di immobilismo ha osservato solli ma non cita né dati né fatti noi invece ricordiamo innanzitutto il taglio drastico dei finanziamenti da parte della regione lazio che solo per puro miracolo o per calcolo consentono di erogare e neanche sempre gli stipendi dei dipendenti a fine 8 mese malgrado ciò ha ricordato solli con uno sguardo rivolto al passato abbiamo svolto una funzione di stimolo alla economia montana attraverso i programmi del piano regionale di sviluppo agricolo 2007-2011 così come abbiamo completato i progetti del programma stile avviati nel precedente docup con notevoli interventi su tutti e dodici i comuni lepini siamo in attesa delle risultanze della pit la programmazione integrata territoriale e di altri progetti presentati il nostro lavoro è stato riconosciuto anche a livello ministeriale e se forte vuole e se ha pazienza investigativa può verificare il lavoro svolto e magari richiedere al ministro del turismo on branbilla le motivazioni che hanno spinto il ministero in questione a riconoscere il la comunità quale destinazione di eccellenza riconoscimento di cui è stato insignito nel 2009 in riferimento all anno 2008 ed avente ad oggetto turismo e patrimonio immateriale locale

[close]

p. 9

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 sermoneta bonus bebè il circolo acli compila le domande di domiziana tosatti quattrocentocinquanta euro per ogni bambino nato o adottato nel corso dell anno 2011 un opportunità seppur minima da parte della regione lazio per le famiglie ad assistere i genitori nella compilazione dei moduli di richiesta saranno vari centri dislocati sul territorio e tra questi anche il circoli acli di sermoneta la regione lazio si legge nella nota diffusa ha pubblicato sul gazzettino ufficiale il piano di utilizzazione annuale per i fondi a sostegno della famiglia all interno del quale figura anche il bonus bebè i comuni ai quali vanno presentate le domande stanno predisponendo gli appositi bandi si tratta sicuramente di uno stanziamento minimo a fronte hanno osservato i responsabili del punto servizi acli di sermoneta di una sempre crescente difficoltà economica nelle famiglie che avrebbe bisogno di un sostegno ben superiore in ogni caso si tratta di un opportunità da cogliere anche in questo caso per accedere al contributo è necessario presentare oltre al modulo di richiesta la certificazione isee il caf acli è a disposizione delle famiglie hanno fatto sapere per aiutarle gratuitamente nella predisposizione della documentazione necessaria e per l ottenimento della certificazione isee i giorni e gli orari di apertura sono il mercoledì ed il sabato mattina dalle ore 10 alle ore 12 ed il mercoledì e venerdì dalle ore 17 alle ore 19 scarsella se la prende con il piano delle opere pubbliche di domiziana tosatti diverse sono le opere che l amministrazione ha in programma ormai a qualche anno ma che non sono ancora state realizzate per mancanza di copertura finanziaria la normativa in vigore indica la fine del mese di ottobre come termine ultimo per l approvazione in giunta del piano delle opere pubbliche riferito all anno successivo ed antonio scarsella in un interrogazione cui ha chiesto risposta nel prossimo consiglio comunale ha chiesto di conoscere lo stato di alcune tra le opere principali previste da diversi anni nel piano delle opere pubbliche tra questi ci sono la realizzazione della scuola media a pontenuovo come prevista dal piano dello scorso anno il completamento del parcheggio legato al nodo logistico di borgata carrara e la stazione ferroviaria di latina scalo la realizzazione del archeggio dell area prospiciente l area mercato-fieristica di piedimonti di tutte queste opere come anche il completamento del restauro di palazzo scatafassi fermo dal 2007 e con il progetto originario che prevede la realizzazione di otto alloggi di edilizia sociale ha osservato scarsella si parla ormai da anni senza che siano state realizzate vorrei sapere nel prossimo consiglio utile se tali interventi sono stati inseriti nel piano delle opere pubbliche del 2012 e quali siano le eventuali risorse previste per la copertura finanziaria necessaria 9

[close]

p. 10

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 priverno lavori fermi all ospedaletto beffa sanità la denuncia di grassio di mario giorgi a questo punto rimane francamente difficile continuare a parlare di sanità a priverno intendendo per tale non solo i pochi servizi erogati le interminabili liste d attesa ma anche i lavori per la realizzazione della cosiddetta cittadella sanitaria in via madonna delle grazie alla periferia della città ed altrettanto francamente non si sa se sia più doloroso o pietoso continuare ad affrontare un problema ­ quello sanitario appunto la cui soluzione pare non stia più tanto a cuore a nessuno di chi potrebbe avere autorevole voce in capitolo soltanto il gruppo face book denominato per chi vuole che riapra l ospedale di priverno sempre in prima linea a lottare per salvare il minimo concesso e a richiedere qualche miglioramento e una parte dell opposizione cittadina i partiti del centrosinistra di tanto in tanto organizzano sit-in e comunicati di protesta la questione in ogni caso è duplice un quesito riguarda un altra sospensione dei lavori nella struttura di madonna delle grazie il secondo il continuo depauperamento di servizi sul territorio vediamo il primo aspetto a parlare è proprio l amministratore del gruppo face book per chi vuole che riapra l ospedale di priverno pierfranco grassio ci risiamo ancora una volta si è verificato il fermo dei lavori alla asl di via madonna delle grazie dove è in corso la riconversione ospedaliera dell ex regina elena ormai chiuso ai ricoveri secondo le ultime notizie la ditta appaltatrice dei lavori di ristrutturazione e di riconversione ospedaliera non avrebbe ricevuto lo stato di avanzamento dei lavori in atto e da qui dunque l immediata messa in sicurezza del cantiere e la sospensione dei lavori stessi la notizia ovviamente non è stata accolta bene dai cittadini di priverno e del comprensorio lepino che attendevano la fine di quei lavori e l apertura della struttura sanitaria che avrebbe consentito se non entro l anno in corso almeno nei primi mesi del prossimo anno la fruizione da parte della collettività degli ambulatori medici del laboratorio analisi della risonanza magnetica e della tac del reparto dializzati di una dozzina di posti di osservazione breve della fisiokinesiterapia del pronto soccorso adeguato alle esigenze di un bacino assai vasto dove si contano numerosi comuni nonché della piazzola per l elisoccorso stando alle promesse pre-elettorali naturalmente insomma tuona grassio l ennesima beffa per i cittadini privernati e del comprensorio ma il giovane amministratore del gruppo face book vuole ancora sperare che la regione metta mano una volta per tutte dopo la chiusura dell ospedale regina elena al portafoglio per poter liquidare le spettanze dovute alla ditta esecutrice dei lavori in modo che entro i primi mesi dell anno venturo si possa finalmente aprire un sito sanitario tanto atteso quanto idoneo per sopperire alle esigenze della popolazione staremo a vedere quel che accadrà intanto al momento quel cantiere è inesorabilmente chiuso l altro aspetto della questione è relativo ai servizi il tormentone dell estate è stata la chiusura la riapertura la nuova chiusura e la successiva riapertura del servizio notturno del punto di primo intervento presso l ex regina elena cui si è aggiunto il trasferimento del ginecologo dal consultorio di borgo sant antonio all ospedale di fondi vanificando così anni di lavoro ma anche le attese delle tante donne che guardavano a quel servizio con estremo favore e di questi giorni poi l ulteriore notizia negativa dopo quasi trenta anni viene a cessare il servizio di broncopneumologia egregiamente gestito dal dott stefano montanari ancora una volta dunque un vero e proprio attacco alla salute e quel che più è grave è che nessuno di coloro che potrebbero farsi sentire nelle sedi competenti ha ancora alzato la voce eppure questa città vanta un sindaco ­ che non va dimenticato rimane pur sempre la massima autorità sanitaria locale ­ che è anche consigliere provinciale un consigliere comunale che è anche assessore provinciale ed è rappresentata addirittura in seno al consiglio regionale del lazio ma tant è libro cuore e iv novembre ai portici riscoprire il libro `cuore di edmondo de amicis edito dalla casa editrice newton compton grazie ad una iniziativa che il comune di priverno ha organizzato per il iv novembre ­ festa delle forze armate e dell unità d italia ­ costituisce senza dubbio un modo molto originale per concludere le manifestazioni realizzate dall amministrazione comunale per il 150° anniversario dell unità d italia una copia in edizione speciale del volume infatti sarà distribuita ai presenti presso i portici comunali recentemente intitolati al primo sindaco eletto della città paolo di pietro dopo la cerimonia civile e religiosa del iv novembre che prevede l alzabandiera e la depo10 sizione di una corona d alloro presso il sacrario dei decorati di borgo s antonio la formazione di un corteo di autorità e cittadini che dal sacrario raggiungerà piazza giovanni xxiii dove sarà celebrata una santa messa al campo da parte dell arciprete don giovanni gallinari cui seguiranno il discorso del sindaco e la deposizione di una corona al monumento dei caduti leggete questo libro ragazzi io spero che ne sarete contenti e che vi farà del bene così edmondo de amicis nella sua dedica al libro rivolgendosi ai ragazzi delle scuole elementari ai quali era espressamente indirizzato l autore lo ambienta negli anni immediatamente successivi al 1861

[close]

p. 11

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 priverno si parla di sicurezza sulla 156 sarà vero di mario giorgi in estate si esultava nelle file del centrodestra per l annuncio circa l imminente realizzazione ma i lavori non sono ancora iniziati del marciapiede su via madonna delle grazie alla periferia di priverno da parte dell amministrazione provinciale di latina un opera particolarmente importante ­ si gridava a più voci capace di incidere positivamente sul livello di vivibilità quotidiano della comunità privernate un intervento atteso da tempo e che ­ si diceva con enfasi stava per vedere finalmente la luce quel marciapiede infatti avrebbe reso sicuro il cammino di quanti si recavano a piedi nelle importanti strutture pubbliche ubicate lungo la provinciale madonna delle grazie caserma dei carabinieri centro di neuropsichiatria infantile caserma del corpo forestale dello stato e futura cittadella sanitaria e avrebbe consentito anche la messa in sicurezza del fondo stradale invaso sistematicamente e abbondantemente dall acqua in caso di pioggia garantendo la raccolta e lo smaltimento delle acque meteoriche naturalmente siamo tutti in attesa dell evento visto anche l imminente arrivo della stagione invernale a distanza di qualche mese arriva un altro grande annuncio ancora una volta a più voci due in verità questa volta quella dell assessore provinciale nonché consigliere comunale ed ex vicesindaco di priverno fabio martellucci del pdl e quella del consigliere provinciale dell udc ex sindaco di roccagorga ed ex segretario provinciale del pd loreto bevilacqua nel corso di questa settimana si svolgerà ­ ma quando questo giornale è in distribuzione potrebbe esserci già stata ­ una riunione congiunta tra regione lazio astral comune di roccagorga comune di priverno e amministrazione provinciale di latina in virtù del principio di leale collaborazione tra enti ed istituzioni sollecitata proprio da martellucci e bevilacqua per mettere in campo sinergie comuni al fine di verificare la sussistenza di potenziali insidie da eliminare ed una strategia comune per aumentare il livello di sicurezza in corrispondenza dell incrocio tra la strada regionale 156 dei monti lepini la strada provinciale roccheggiana con l allacciamento a via marittima setina e la strada comunale via schito meglio conosciuto come l incrocio delle quattro strade un incrocio in verità tristemente famoso dove si sono verificati diversi incidenti alcuni dei quali ­ come gli ultimi due ­ con esito purtroppo mortale in quell incrocio ­ sostengono martellucci e bevilacqua seppur regolato con impianto semaforico permangono punti di criticità visti i frequenti e ricorrenti episodi di incidentalità stradale di qui ­ sebbene la competenza ad intervenire su quel tratto viario sia dell astral ­ i due esponenti del centrodestra pontino hanno sollecitato il settore viabilità dell amministrazione provinciale di latina a convocare la suddetta riunione congiunta insomma anche in tale circostanza la provincia intende offrire il proprio fattivo contributo alla messa in sicurezza della rete viaria nel tentativo di lenire il triste fenomeno dell incidentalità stradale una sola considerazione a margine una volta si celebravano ­ in verità soprattutto in prossimità di scadenze elettorali le inaugurazioni di opere pubbliche o l annuncio dell inizio dei lavori oggi ferma restando l urgenza di intervenire su quell incrocio maledetto si comincia già dalla convocazione di una riunione congiunta tra vari enti solo per verificare la sussistenza di potenziali insidie da eliminare il grande cicerone ci perdonerà se prendiamo in prestito il suo famoso o tempora o mores ma in tempi di magra ci si deve accontentare anche di poco visto che le elezioni sono ancora relativamente lontane nella primavera del 2013 si vota per eleggere il nuovo sindaco di priverno e l anno dopo si rinnova il consiglio provinciale di latina dopo annunci disattesi permangono i dubbi `originale iniziativa dell amministrazione a torino e sceglie il mondo dei ragazzi per veicolare il suo messaggio a distanza di un secolo e mezzo quelle pagine scritte con estrema naturalezza e semplicità dall autore sembrano straordinariamente attuali un libro forse troppo frettolosamente bollato come `retorico ­ sottolinea il sindaco umberto macci nella presentazione del volume che invece tutti dovrebbero non solo avere ma custodire perché parla di quei valori che hanno permesso sia la nascita che la crescita sociale ed economica del nostro paese una simpatica iniziativa inserita nel contesto ideale di una giornata di festa ma.gi mondore@le a colori online onirikaedizioni.it se hai uno smartphone o un iphone usa il codice qr qui accanto per il link del sito e poi scarica il pdf full color oppure consulta l edizione sfogliabile 11

[close]

p. 12

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 maenza il generale passa al contrattacco olivieri difende il suo operato di luca morazzano sottoposto a giudizio mediatico nelle scorse settimane giuseppe olivieri assessore alle attività produttive agricoltura e ambiente del comune di maenza muove la sua difesa andando a controbattere punto su punto le critiche mosse riguardo i rimborsi percepiti dallo stesso in quanto residente a sora specifica sottolineo che anche nelle precedenti amministrazioni ci sono state spese di rimborso e nessuno si è scandalizzato in più sono previste dalla legislazione vigente sul fatto di risiedere a sora che comporta quindi uno spostamento nell eventualità di appuntamenti istituzionali invece l arringa dell ex generale è altrettanto categorica tengo a sottolineare che sono di maenza e ci tengo moltissimo ad essere `maenzano io aggiungo che mi sono sempre adoperato per i miei compaesani e lo farò sempre anche quando non avrò più responsabilità amministrative uno degli argomenti imputati ad olivieri nello specifico della sua attività amministrativa è quello del fantomatico centro commerciale naturale presentato e non realizzato sebbene il centro commerciale non è realtà va notato come con quei fondi siano stati realizzati i lavori di abbellimento a piazza della repubblica e piazza f.lepri aggiungo che sono previsti altri interventi e manifestazioni non appena sarà assegnata la seconda tranche da parte della regione lazio lavori fatti con fondi che senza l etichetta ccn non ci sarebbero stati a tal proposito continua olivieri sulle mie capacità evito il commento perché è veramente deprimente entrare nella sfera personale il sottoscritto non deve dimostrare niente a nessuno per ciò che riguarda la sua professionalità per quanto riguarda l attività amministrativa i conti li faremo al termine della legislatura quando presenteremo l elenco delle attività svolte dagli amministratori a favore della popolazione basta avere la pazienza di aspettare infine olivieri contesta anche la critica sui voti riportati e sulla preferenza accordata dal sindaco tanto da affidargli la carica da assessore a discapito di altri eletti con maggior consenso sono convinto che non è il numero di preferenze che configurano il valore di un amministratore questo è dimostrato anche a maenza che a quei amministratori che non hanno avuto molti voti di preferenza non si possono disconoscere le qualità culturali e professionali messe a disposizione del bene comune il museo del paesaggio è funzionante sabino cardone ne ripercorre l iter e ne spiega i pregi di luca morazzano tempo di arringhe difensive per gli assessori maentini che rivendicano la bontà del proprio operato così dalla stessa nota in cui specificava i passaggi del restauro del quadro di san vito l assessore alla cultura sabino cardone affronta anche i nodi polemici legati al museo del paesaggio lo stesso cardone ricorda non voglio tornare a ripercorrere tutti i passaggi che hanno portato all istituzione del museo del paesaggio ma rammento soltanto che con la delibera di giunta comunale n.19 datata 11.02.2008 fu istituito il museo del paesaggio che con delibera di consiglio comunale n.25 datata 30.06.2008 veniva confermata l istituzione del museo e contemporaneamente istituito l incarico di direzione tecnica museale infine che con determina dirigenziale n.206 datata 04.12.2008 veniva conferito incarico professionale direttore museo all architetto francesco tetro ricordati tali passaggi tecnici cardone passa alla disamina pratica del proprio operato non devo difend12 ere ne le scelte fatte ne il lavoro svolto la realtà parla da sola oltre 200 donazioni a favore della nostra comunità incontri seminari studi ricerche storiche ed archivistiche effettuate tre quaderni del museo pubblicati oltre che successi di pubblico e di critica visite guidate corso per miniguide con la scuola media di maenza visite didattiche `fuori porta con alunni della scuola elementare e molto ancora costituiscono i fatti realizzati grazie al museo dalla sua istituzione e bene che la cittadinanza sia a conoscenza che tutto ciò è avvenuto senza nessuna spesa a carico della collettività infine la stoccata all opposizione ai cari colleghi di minoranza e non a tutti dovrebbero far sentire la loro voce le persone che hanno seguito e in un certo senso `vissuto questa magnifica esperienza e crescita culturale che se sostenuta e continuata darà in un prossimo futuro lusinghieri risultati intanto una campagna di informazione rivolta ad attrarre turisti non guasterebbe.

[close]

p. 13

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 roccagorga questione scuole bevilacqua alza la voce in provincia di luca morazzano si parla di riassetto delle scuole anche in provincia dove i tasselli dei vari comuni dovranno prendere una posizione organica a fare il punto degli indirizzi seguiti in via costa è l ex sindaco di roccagorga loreto bevilacqua che in una nota così rendiconta sugli ultimi sviluppi nell ultima commissione per la scuola della provincia di latina come consigliere in riferimento al riassetto degli istituti scolastici previsto dalla riforma gelmini ho avanzato la proposta di mantenere nel comprensorio lepino le attuali strutture scolastiche di fatto come è noto a tutti nella nuova riforma è previsto che un istituto scolastico non può mantenere la propria autonomia se ha un numero di allievi inferiore a mille ma ho sottolineato nei lavori della commissione che sempre nel testo della riforma vengono mantenuti gli istituti scolastici che con non meno di cinquecento alunni si trovano in comuni montani proprio questa variabile secondo quanto contenuto dalla legge del 1957 che ci riconosce come comuni asserenti alle xiii c montana ci consente per chiare caratteristiche territoriali di poter avanzare la richiesta di una deroga rispetto a quanto previsto dalla riforma bevilacqua fotografa così la situazione attuale e i possibili orizzonti ad oggi nel comprensorio esistono tre plessi di cui uno per priverno prossedi uno per roccasecca ­ sonnino e l altro per roccagorga maenza ora un eventuale riassetto porterebbe al mantenimento del plesso privernate poiché ben oltre i mille allievi mentre per gli altri due si andrebbe alla riduzione in un unico plesso con sede nel comune più grande quindi sonnino questo senza ombra di dubbio a mio giudizio comporterebbe innumerevoli disagi per i genitori vista la distanza e il difficile collegamento tra i comuni interessati ad esempio un genitore da roccagorga o da maenza per andare a sonnino deve farlo sicuramente con un mezzo privato e non ci impiega meno di trenta minuti ad arrivare in virtù di queste ed altre considerazioni e con l impegno a valutare l accorpamento di servizi tra i diversi comuni ho avanzato in provincia la richiesta di una proposta al ministero della pubblica istruzione per salvaguardare le autonomie dei plessi scolastici del comprensorio lepino 75° anniversario dell incidente del 1936 di luca morazzano nelle giornate del 5 e 6 novembre a roccagorga come ogni anno la locale sezione dell associazione arma aeronautica aviatori d italia s ten pil andrea fumo con il patrocinio dell amministrazione comunale darà vita ad una serie di iniziative in memoria della giornata del 10 novembre 1936 dove in seguito ad un grave incidente aviatorio persero la vita alcuni abitanti del centro storico ed una parte dei membri dell equipaggio aereo militare per sabato 5 novembre alle ore 14:30 è previsto un percorso a staffetta a cura dell associazione sportiva dilettantistica roccagorga con partenza da largo 10 novembre ed arrivo al cippo funerario sito in zona ristretti nei pressi del vecchio campo sportivo dove alla presenza di autorità militari civili e religiose verrà deposta una corona in ricordo del s.ten.pil andrea fumo deceduto in quel luogo dalle ore 16:30 sarà possibile visitare il museo civico assi dell aeronautica sito presso l edificio scolastico giuseppe restaini nel quale per l occasione è stata allestita una mostra documentaria per il 150° anniversario dell unità d italia domenica 5 novembre alle ore 10:00 presso l aula consiliare il sindaco carla amici riceverà le rappresentanze provinciali delle associazioni combattentistiche e d arma e dell aeronautica militare dopo la celebrazione della santa messa a suffragio dei caduti dell incidente aviatorio che si terrà alle ore 11:00 presso la collegiata dei ss leonardo ed erasmo con il contributo della banda musicale città di roccagorga che suonerà marce di circostanza in corteo da piazza 6 gennaio si raggiungerà largo 10 novembre dove dopo un doveroso alzabandiera verrà deposta una corona e saranno consegnati attestati di benemerenza ad alcuni soci i membri del consiglio direttivo di sezione unitamente al suo attivissimo presidente l uff.le giuseppe centra nel ringraziare anticipatamente quanti vorranno partecipare invitano tutta la cittadinanza ad esporre la bandiera tricolore dalle proprie abitazioni al fine rendere omaggio ai loro concittadini caduti che con deciso atto eroico misero a repentaglio le proprie vite pur di salvare i propri connazionali la redazione di mondore@le partecipa al dolore del caro tommaso leo orsini per il grave lutto da cui è stato colpito 13

[close]

p. 14

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 cultura teatro d annunzio stagione al via di paola bernasconi ufficializzato il cartellone della stagione teatrale 2011/2012 del d annunzio di latina ricominciamo dai migliori questo lo slogan che accompagna la nuova rassegna predisposta dal comune di latina in collaborazione con l assessorato alla cultura della regione lazio la provincia di latina l atcl l associazione teatrale tra i comuni del lazio e la roma spettacoli con il patrocinio del ministero per i beni e le attività culturali il comune di latina e l atcl hanno allestito un cartellone di grande richiamo per il teatro d annunzio con tanti importanti nomi del panorama nazionale ­ afferma il sindaco di latina giovanni di giorgi abbiamo lavorato anche nei mesi estivi grazie all impegno di mario mellacina per garantire un programma di rilievo poiché siamo convinti che la cultura e il teatro in particolare siano strumento essenziale per la crescita di una comunità si inizia il 18 novembre con una prima nazionale di giorgio albertazzi con amleto e altre storie di shakesperare per continuare il 3 dicembre con la performance da cinquecento repliche di massimo ranieri in canto perché non so nuotare di gualtiero peirce e lo stesso ranieri il 6 dicembre si torna con un altra prima la storica premiata ditta torna in scena con abbiamo fatto 30 facciamo 31 scritto ed interpretato dai quattro comici il 31 gennaio appuntamento con cyrano de bergerac di edmond rostand in uno spettacolo interpretato e diretto da alessandro preziosi con la collaborazione artistica e i movimenti scenici di nicolaj karpov il 18 febbraio sarà la volta di peppe barra racconta concerto spettacolo di e con peppe barra mentre il 3 marzo andrà in scena la commedia musicale di gino landi e anna mazzamauro brava premiato quale miglior spettacolo del festival di borgio verezzi il 15 marzo il d annunzio ospita un altra prima nazionale per la regia di michele placido così è se vi pare di luigi pirandello con giuliana lojodice pino micol e luciano virgilio il 31 marzo si presenta le fuggitive di pierre palmade e cristopher duthuron con valeria valeri e milena vukotic per la regia di nicasio anzelmo mentre il 21 aprile carlo buccirosso propone uno spettacolo scritto interpretato e diretto da lui stesso il miracolo di don ciccillo in regalo per gli abbonati il 29 aprile c è lo spettacolo interpretato e diretto da gabriele lavia la trappola di luigi pirandello fuori abbonamento c è infine uno speciale capodanno una commedia musicale il barbiere di siviglia a roma scritta da toni fornari in scena quindici bravissimi attori in gran parte provenienti dal laboratorio del maestro gigi proietti siamo soddisfatti della proficua collaborazione con il comune di latina e con l atcl ­ spiega ercole palmieri responsabile della roma spettacoli ­ abbiamo realizzato un ottimo cartellone coinvolgendo i migliori attori italiani ed è per questo motivo che abbiamo scelto come slogan per la stagione ricominciamo dai migliori del resto attori del calibro di giorgio albertazzi massimo ranieri gabriele lavia peppe barra non possono che rappresentare il meglio del panorama italiano ci siamo assicurati tre grandi prime nazionali e sono convinto che il pubblico di latina gradirà questa proposta di grande qualità artistica arte al maschile da palombini di mario giorgi sarà per una sorta di non dichiarata par condicio sarà per le incomprensibili trame del fato sarà per una scelta cavalleresca da parte degli organizzatori chissà in ogni caso dopo il successo registrato nel mese di ottobre dalla mostra delle donne dell associazione delle arti ora tocca agli uomini esporre per il mese di novembre al bar palombini di priverno che ospita solitamente le mostre dell associazione lepina saverio palladini achille faiola luigi locci tommaso brusca guido baratta gianni mastrantoni giovanni giovannone e carlo miccinilli propongono con tele colori e pennelli le loro sostanze artistiche a quanti visiteranno la mostra le opere esposte sono diversificate sottolinea il portavoce dell as14 sociazione carlo picone si passa infatti con facilità dai nudi formosi e plastici di saverio palladini ai fiori e ai paesaggi di achille faiola dalle nature morte di luigi locci ai paesaggi di tommaso brusca dalle superfici colorate di guido baratta alle icone di gianni mastrantoni dalle cromature spente di giovanni giovannone agli sbalzi di carlo miccinilli senza che l occhio si perda nel nulla quelle che si potranno ammirare sono le ultime tele prodotte dagli artisti privernati e quindi si tratta di opere inedite e nuove che riempiono il salotto del bar palombini insomma un motivo in più per visitare la mostra aperta al pubblico ­ lo ricordiamo ­ per tutto il mese di novembre.

[close]

p. 15

mondore@le numero 111 4 novembre 2011 cultura aspettando i corti di paola bernasconi aspettando il festival pontino del cortometraggio da martedì 8 fino al 24 novembre l associazione open box ha organizzato un mese di eventi culturali in attesa del festival con l intento di dare maggiore visibilità alle tante energie creative e associative che animano il nostro territorio come si legge in una nota tutti gli eventi si terranno presso la casa del combattente in piazza san marco a latina dalle 17 alle 20 ingresso gratuito con libero contributo si inizia martedì con una mostra fotografica e canti della tradizione popolare un esposizione dedicata alla lotta sociale durante la quale verranno presentati reportage e ricerche accompagnate dai canti delle mondine interpretati da martina drigo del coro romano di giovanna marini ci sarà poi un incontro con mauro cascio sul tema filosofia e massoneria e uno con ferdinando maddaloni che presenta il suo libro cinema e recitazione ed il suo documentario su anna politkovskaja mercoledì sono in programma alcuni incontri c è la presentazione di pierluigi felli e del suo romanzo anopheles ci sono poi due incontri di presentazione di due assocazioni marie terese mukamitsindo per la cooperativa sociale karibù e savina sgarbi per l associazione miche c è infine l incontro con proiezione di gabriella guido per amref una delle più importanti organizzazioni sanitarie private che opera in africa orientale verranno proiettati una serie di quattro mini telegiornali dedicati agli otto obiettivi del millennio onu anche giovedì 10 sono previsti altri incontri giuliana bocconcello presenta l associazione solidarte e gli artisti vincitori del premio sergio ban 2010 dario petti terrà un incontro sul tema ideali e aspettative dei giovani ieri e oggi mentre lvia ong che si occupa della lotta alla povertà presenta l istituto immagine di ouagadougou diretto dal regista burkinabé gaston kaboré una scuola frequentata da giovani africani impegnati sulle tecniche di produzione cinematografica e cinema d animazione massimo ferrari porta invece il suo documentario io e saramago martedì 22 si terrà un incontro con michele catalano che racconterà la sua esperienze nel benin per la realizzazione del corto io ti vedo che verrà proiettato in anteprima nel festival 2012 donne tra scrittura e politica nel risorgimento italiano è invece il titolo del progetto che verrà discusso dal centro donna lilith associazione locale attiva dal 1986 per la salvaguardia dei diritti della donna mercoledì 23 guido marcelli parlerà del suo libro la fucine delle nebbie massimo ferrari presenterà il suo documentario alain mabanckou mentre lucia gotti venturato parlerà del soleluna doc fest di palermo nella giornata finale di giovedì 24 novembre leone d ambrosio incontrerà il pubblico per parlare del suo libro nel nome tuo in programma anche altre proiezioni alessandro morelli porta il cuo corto ci pensiamo noi realizzato per il progetto subito cittadini ha visto la partecipazione di alcune classi della scuola primaria g rodari di latina mario balsamo presenta infine sognavo le nuvole colorate documentario di sessantaquattro minuti proiettato al festival di locarno a sezze `la bambina della foto sull aiuola di paola bernasconi venerdì interessante per sezze alle 17 c è il secondo incontro dei venerdì letterari presso il museo archeologico in largo b buozzi la bambina della foto sull aiuola privata edizione questo il titolo del libro di fausta pennacchia che verrà presentato coordinate dal dott formicuccia presentano isabella de renzi e anna d andrea le letture tratte dall opera sono affidate a titta ceccano quarto appuntamento invece per sezze in.con.tra il teatro rassegna organizzata dal comune di sezze stasera alle 21 presso l auditorium mario costa la compagnia spazio-t di alghero presenterà il sentiero dei passi pericolosi unatragedia stradale dal testo di michel marc bouchard e con la regia di chiara murru lo spettacolo parte da una considerazione fatta dall autore e in seguito dalla regista stessa chi è baciato dalla morte non ha più niente da perdere ma una cosa ancora da guadagnare la franchezza È da qui che prende il via la ricerca che porta gli attori maurizio pulina giuseppe ligios e antonio luvinetti in una dimensione atemporale tale da condurre lo stesso spettatore in una sorta di realtà sospesa tre personaggi tre fratelli che si ritrovano ad analizzare la vicenda che li ha coinvolti ed ha segnato la loro vita la loro morte con le luci di toni grandi e le musiche dal vivo di salvatore maltana gli attori agiscono in una scenografia essenziale dove si sente solo il suono del fiume che scorre lì vicino sotto la strada mentre vengono sviscerate le esistenze così diverse dei tre accomunate da un unico grande dramma a portare in scena questo dramma una compagnia giovane questo spazio-t che si configura innanzi tutto come primo centro di aggregazione e produzione teatrale ad alghero nato dalla lunga esperienza degli attori maurizio pulina e chiara murru e dall esperienza ventennale della compagnia teatro d inverno e del suo direttore artistico giuseppe ligios questo spazio è un luogo di incontro per tutti coloro che in maniere diverse intendo approcciarsi al teatro 15

[close]

Comments

no comments yet