il_triangolo_2_2018

 

Embed or link this publication

Description

Rivista del Collegio dei Geometri di Como

Popular Pages


p. 1

ilTriangolo Rivista Quadrimestrale D’informazione Tecnico Professionale Del Collegio Dei Geometri e Dei Geometri Laureati Della Provincia Di Como È ai nastri di partenza il corso di Laurea Triennale in Costruzioni e Gestione del Territorio Il C.A.T di Erba finalista del concorso sulla progettazione accessibile Ecco il nuovo regolamento sulla formazione in vigore dal 2018 Pensioni: le Casse firmano le convenzioni per il cumulo e dicono no! alla "tassa Boeri" Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Como 02/ 2018

[close]

p. 2

POSA IL PRIMO MATTONE NEL TUO CANTIERE ISCRIVITI ALL’ALBO DEI GEOMETRI Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Como www.geometri.co.it

[close]

p. 3

n 02 anno XXIII Luglio 2018 ° spedizione posta elettronica certificata iinndedixce > Editoriale Il geometra laureato: una nuova frontiera della professione > Vita di collegio È ai nastri di partenza il corso di Laurea Triennale in Costruzioni e Gestione del Territorio > Vita di Collegio Il CAT di Erba finalista del concorso sulla progettazione accessibile > Formazione Professionale Ecco il nuovo regolamento sulla formazione in vigore dal 2018 > Normativa Imu, le agevolazioni applicabili ai terreni agricoli gestiti da coltivatori diretti > Cassa Geometri Pensioni: le Casse firmano le convenzioni per il cumulo e dicono no! alla "tassa Boeri" > Professione Sismabonus: arriva la detrazione anche per gli immobili in locazione > Professione Approvato la suddivisione per Regioni dei fondi MIT per l’abbattimento delle barriere architettoniche > Innovazione Presentata a Milano la casa stampata in 3D con materiale e tecnologia ltalcementi > Previdenza Pensione geometri, cosa matura nel caso di contributi versati solo parzialmente > Cultura & Territorio Il “Senteé di Sort” da Rovenna e Casarico: la Pietra di Moltrasio tra cielo e lago [ 04 ] [ 05 ] [ 10 ] [ 16 ] [ 23 ] [ 26 ] [ 28 ] [ 29 ] [ 30 ] [ 37] [ 45 ]

[close]

p. 4

ilTriangolo Editoriale a cura di Corrado Mascetti Pag 4 Il geometra laureato: una nuova frontiera della professione Il geometra si rinnova. È infatti in arrivo un corso di laurea per geometri. Il Collegio di Como, in collaborazione con l’Università degli studi di San Marino e l’Università di Modena e Reggio Emilia attiverà dal prossimo autunno un corso di Laurea triennale in “Costruzione e gestione del territorio” appartenente alla classe L7 Ingegneria Civile e Ambientale, stabilita dal Miur, specifico per la figura del geometra laureato. È una grande novità per la provincia di Como perché il corso si distingue per essere l’unico attualmente offerto in Italia in grado di soddisfare la direttiva dell’Unione Europea che prevede una “formazione universitaria di alto livello” quale requisito per le nuove iscrizioni negli Albi professionali a partire dal 2020, come pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 16 luglio 2012,2014/C, 226/02. Al completamento degli studi, infatti verrà rilasciato il titolo di Dottore in Costruzioni e gestioni del territorio. Il titolo rilasciato avrà validità in Italia, nell’Unione Europea e nello Stato di San Marino. Il percorso di laurea si configura come un percorso di studi specifico per il geometra laureato, con un piano di studi altamente professionalizzante che consente al termine del percorso, previo superamento dell’esame di abilitazione, l’iscrizione all’albo professionale. Ha lo scopo di creare una figura che possa inserirsi da subito e a pienotitolo nel mondo del lavoro secondo i nuovi standard europei. Si tratta di un percorso volto a formare professionisti in grado di operare sia nel settore pubblico che in quello privato in molti ambiti. Giusto per fare un esempio, nella tutela dell’ambiente, nel recupero e riqualificazione degli edifici, nella progettazione, nella valutazione e realizzazione di edifici ecocompatibili, nella misurazione, rappresentazione e tutela del territorio, nella valutazione di beni immobili oltre alla gestione e coordinamento di imprese e cantieri, alla sicurezza, senza scordare l’impegno nelle energie rinnovabili e nell’efficientamento energetico. Il nuovo corso di laurea, voluto dall’attuale dirigenza del Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati di Como, formerà una figura altamente specializzata in grado di rispondere alle esigenze di un mercato che alza sempre l’asticella sulle competenze richieste al professionista. Il corso sarà intensivo e si terrà nella sede del Collegio di Como in via Fratelli Recchi, 2, in videoconferenza con la sede universitaria di San Marino. Le lezioni saranno registrate in modo che ogni matricola possa approfondirne i contenuti in qualsiasi momento. Il corso sarà sviluppato in tre semestri con quattro lezioni settimanali per otto ore al giorno durante le quali gli iscritti continueranno lo studio di materie didattiche e alplieranno ulteriormente le loro conoscenze con materie specifiche dei geometri, come la topografia, il diritto pubblico, la progettazione architettonica e strutturale, l’estimo e le valutazioni immobiliari. Tutte le info sono nell'articolo pubblicato nella pagina qui a fianco.

[close]

p. 5

È ai nastri di partenza Il corso di Laurea Triennale in Costruzioni e gestione del territorio Il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Como, l'Università degli Studi della Repubblica di San Marino, in collaborazione con l'Università di Modena e Reggio Emilia ha deciso di diventare protagonista della formazione accademica. Le lezioni si terranno nella sede di via Recchi 2, a Como ilTriangolo Formazione Professionale Il Corso di Laurea, (appartenente alla classe L7 - Ingegneria Civile e Ambientale — stabilita dal MIUR) è specifico per la figura del Geometra Laureato e si distingue per essere l'unico attualmente offerto in Italia che soddisfi la direttiva dell'Unione Europea che prevede "una formazione universitaria di alto livello", quale requisito per le nuove iscrizioni negli albi professionali a partire dal 2020. (G.U. Unione Europea del 16 Luglio 2012 2014/C 226/02). Al completamento del corso di laurea, che si terrà nella sede del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Como, via Recchi 2, a Como, sarà attribuito il titolo di dottore in Costruzioni e Gestione del Territorio. Il titolo rilasciato ha validità in Italia, nell'U- nione Europea e nello Stato di San Marino. Obbiettivi Il Corso di Laurea si configura come un percorso di studi specifico per il Geometra Laureato, con un piano di studi altamente professionalizzante che consente l'iscrizione all'albo professionale al termine del percorso formativo, previo superamento dell’esame di abilitazione. I Corsi si svolgeranno in stretta collaborazione con il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Como, al fine di creare una figura professionale che possa inserirsi da subito e a pieno titolo nel mondo del lavoro secondo i nuovi standard europei. Pag 5

[close]

p. 6

FNoorrmmaaztiiovna e Professionale Perché iscriversi al Corso di laurea in Costruzioni e Gestione del Territorio 1. Per conseguire un titolo, riconosciuto in Italia ed in Europa che permette di intraprendere la professione di Geometra Laureato. 2. Per l'elevata qualità dei docenti, molti dei quali collaborano con Università italiane ed internazionali di alto prestigio. 3. Per acquisire competenze professionalizzanti, indispensabili per operare come professionisti qualificati nell'ambito delle costruzioni e gestione del territorio. 4. Per le possibilità di venire a contatto con le realtà professionali a livello locale e internazionale durante il percorso di studi. 5. Per l'ottimo rapporto studenti-docenti, favorito dalla presenza di tutor. Il tutoraggio rappresenta un servizio importante, a supporto degli studenti durante il loro percorso formativo. Ammissione Possono iscriversi i diplomati CAT e i diplomati della scuola secondaria superiore o in possesso di altro titolo di studio equipollente conseguito all'estero oltre ai liberi professionisti. Non è previsto il test d'ingresso. Attività professionali Si tratta di un percorso volto a formare professionisti in grado di operare nel settore pubblico e in quello priva- to, nei seguenti ambiti: • Tutela dell'ambiente • Recupero e riqualificazione degli edifici • Progettazione, valutazione e realizzazione di edifici eco-compatibili • Misurazione, rappresentazione e tutela del territorio • Valutazione di beni immobili • Gestione e coordinamento di imprese e cantieri • Sicurezza e salute nei luoghi dì lavoro, nelle scuole e nelle abitazioni private • Energie rinnovabili ed efficienza energetica Titolo rilasciato Si rilascia il titolo di dottore in Costruzioni e gestione del territorio. Il titolo rilasciato ha validità in Italia, a San Marino e nell'Unione Europea. Sede del Corso di Laurea Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Como, via Recchi n. 2. Sedi esami • Polo Universitario Lodi • Sede Università di San Marino Piano di studio (180 CFU) Le lezioni non hanno l'obbligo di frequenza. Gli studenti possono scegliere se iscriversi come studente Full-Time o come studente/lavoratore Part-Time. Per gli studenti che intendono frequentare a pieno regime le lezioni ecco il piano di studio specifico: Paagg 6

[close]

p. 7

Formazione Professionale PRIMO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Analisi matematica e geometria 9 • Topografia con esercitazioni 12 • Disegno 3 • Statistica 3 • Fisica 9 • Tecnologie e materiali delle costruzioni 9 • Informatica 3 • Elementi di diritto privato e di diritto agrario 6 • Chimica ed elementi di scienza dei materiali 6 SECONDO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Elementi di diritto amministrativo • Elementi di scienza delle costruzioni 9 e degli enti 6 • Fisica tecnica, energetica e impianti 9 • Economia e contabilità aziendale 6 • Ingegneria ambientale e del territorio 6 • Pianificazione territoriale e urbanistica 6 • Laboratorio di progettazione 6 • Progettazione architettonica e strutturale 12 TERZO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Estimo e valutazioni immobiliari • Lingua Inglese 3 con esercitazioni 12 • Tirocinio (esperienze prof. e di cantiere) 30 • Tecniche della sicurezza sanitaria • Tesi di aurea 6 e ambientale 9 Per gli studenti/lavoratori c'è la possibilità di scegliere la frequenza PART-TIME. Questa scelta prevede la possibilità di ridurre il numero delle materie all'anno ed è valida per minimo due anni, come da tabella che segue PRIMO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Analisi matematica e geometria 9 Statistica 3 • Disegno 3 Elementi di diritto privato e di diritto 6 • Informatica 3 SECONDO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Fisica 9 • Tecnologie e materiali delle costruzioni 9 • Chimica ed elementi di scienza • Topografia con esercitazioni 12 dei materiali 6 TERZO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Elementi di diritto amministrativo • Elementi di scienza delle costruzioni 9 e degli enti territoriali 6 • Ingegneria ambientale e del territorio 6 • Progettazione architettonica e strutturale 12 QUARTO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Economia e contabilità aziendale 6 • Fisica tecnica, energetica e impianti 9 • Pianificazione territoriale e urbanistica 6 • Laboratorio di progettazione 6 Pag 7

[close]

p. 8

NFoorrmmaaztiiovna e Professionale QUINTO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Estimo e valutazioni immobiliari • Tirocinio con esercitazioni 12 (esperienze professionali e di cantiere) 30 SESTO ANNO Primo semestre CFU Secondo semestre CFU • Tecniche della sicurezza sanitaria • Tesi di laurea 6 e ambientale 9 Materiali didattici Come studenti iscritti all'università ci sarà la possibilità di accedere, mediante le credenziali assegnate a seguito dell'immatricolazione, alle piattaforme per rivedere i video delle lezioni e gli e-learning dei materiali didattici. Quota di iscrizione (full-time) • 1^ rata: € 800,00 (da pagare al momento dell'immatricolazione). • 2^ rata: € 600,00 • 3^ rata: € 600,00 Per l'iscrizione part-time, sono previste delle riduzioni delle tasse di iscrizione e prolungamento della durata legale del corso. Agevolazioni fiscali per Geometri iscritti all'Albo dei Geometri Agevolazione Fiscali e contributive inerenti agli esami universitari per gli iscritti all'Albo dei Geometri: • Spese di partecipazione a corsi di aggiornamento universitario professionale, incluse quelle di viaggio e soggiorno, deducibili fiscalmente secondo quanto previsto dalla legge; • Riconoscimento Esami Universitari ai fini della Formazione Continua e Permanente del Geometra Libero Professionista (regolamento in vigore dal 01.01.2015, Tabella 1) nella misura di 1 CFU = 8 CFP (senza alcun limite di tetto massimo). Nota: Per gli Under 30 non iscritti Albo (che al termine del percorso universitario si iscriveranno al Collegio dei Geometri) sono già in essere iniziative ed agevolazioni mirate alla diminuzione del costi contributivi e di accesso, per i primi 5 anni di iscrizione all'albo professionale, con un abbattimento dei costi fino al 70% e sono allo studio ulteriori incentivi mirati a chi otterrà il relativo titolo accademico in "Costruzioni Gestione del Territorio." IMMATRICOLAZIONE (istruzioni valide anche per gli studenti/lavoratori) Gli studenti che intendono immatricolarsi al Corso di laurea in Ingegneria civile e ambientale - curriculum Costruzioni e Gestione del Territorio (GEOMETRA LAUREATO) devono: • effettuare l'immatricolazione dal 17 giugno al 31 ottobre 2018 collegandosi allo sportello on-line sul sito dell'Università degli Studi della Repubblica di San Marino: http://www. unirsm.sm/it/segreteria-servizi-studenti/_228.htm • completare l'immatricolazione presso la sede del Collegio Geometri e Paagg 8

[close]

p. 9

Formazione Professionale Geometri Laureati della provincia di Como (info e orari di seguito riportati) consegnando la seguente documentazione: 1. domanda di immatricolazione debitamente firmata (stampando l'apposito modello già compilato da sportello on-line dopo la registrazione); 2. ricevuta di pagamento della prima rata delle quote universitarie, pari a 800 euro, effettuata presso qualsiasi istituto bancario (stampando l'apposito bollettino freccia da sportello on-line dopo la registrazione); 3. copia del documento di identità in corso di validità ed una copia dello stesso; 4. copia del Codice Fiscale; 5. n. 2 fotografie formato tessera firmate in calce; 6. certificato attestante il conseguimento della maturità con votazione rilasciato dalla segreteria dell'istituto/ scuola superiore o, per chi lo possiede, copia del diploma di maturità (lo Stato di San Marino non accetta le autocertificazioni). Istruzioni per l'utilizzo dello sportello on-line per la registrazione • Effettuare la registrazione inserendo i dati personali richiesti al seguente link: https://unirsm.esse3.cineca.it/ Home.do (sulla destra scegliere "Registrazione") • Appuntarsi il nome utente e la password assegnati dal sistema • Effettuare il login • Procedere con l'immatricolazione selezionando il corso di studio e inserendo i dati richiesti. • Stampare la domanda di immatricolazione compilata e il bollettino freccia Per completare la procedura di iscrizione on-line è indispensabile provvedere al versamento della prima rata di € 800, 00, esclusivamente a mezzo bollettino freccia, stampabile alla fine della procedura di iscrizione o a sportello on- line/segreteria/pagamenti. II bollettino freccia può essere pagato presso qualsiasi istituto bancario e presso le Ricevitorie abilitate a paga- menti attraverso Banca ITB S.p.A. La consegna della documentazione alla Segreteria del Collegio Geometri e Geometri di Como potrà essere effettuata, su delega dello studente, anche da un'altra persona che, assumendosi ogni responsabilità, dovrà presentarsi in segreteria con un proprio documento d'identità, delega, fotocopia del documento d'identità del candidato da immatricolare e tutti i documenti sopra indicati. Potranno essere accettate istanze di immatricolazione, debitamente motivate, entro il 1° dicembre 2018. INFO E ORARI PER CONSEGNA DOCUMENTAZIONE CARTACEA RICHIESTA Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Como Via Recchi 2 – 22100 Como Centralino: 031261298 Fax: 031271287 E-mail: info@collegiogeometri.como.it Segreteria - Orari di apertura al pubblico Lunedì: dalle 9 alle 12 Martedì: dalle 9 alle 12.00 e dalle 15 alle 17 Mercoledì: dalle 9 alle 12 Giovedì: dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15 alle o 17 Venerdì: dalle 9 alle 12 Sabato: chiuso Pag 9

[close]

p. 10

ilTriangolo Vita di Collegio Il C.A.T. di Erba finalista del concorso sulla progettazione accessibile Martedì 5 giugno 2018, nella Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma si è tenuto l'evento conclusivo della 6° edizione del concorso "I Futuri Geometri progettano l'accessibilità", promosso da Fiaba Onlus, dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) e dalla Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri (CIPAG), in collaborazione con Geoweb, Kone, Bper Banca, Vittorio Martini 1866 e l’Ente Italiano di Normazione (UNI) Pag 10 La Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma dove si è tenuto l'evento conclusivo Ldella 6° edizione del concorso "I Futuri Geometri progettano l'accessibilità", 'iniziativa ha coinvolto 45 Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia e relativi Collegi Provinciali dei Geometri, 29 i progetti sviluppati in tre diverse categorie: spazi urba- il tempo libero. Gli studenti hanno realizzato un progetto di abbattimento delle barriere architettoniche in un'area da loro individuata. I lavori presentati dovevano rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità ni, edifici pubblici e scolastici e strutture per e seguire la UNI/PdR 24:2016 "Abbattimento

[close]

p. 11

Vita di Collegio barriere architettoniche - Linee guida per la riprogettazione del costruito in Gli Istituti C.A.T. premiati ottica universal design" che illustra le modalità di un approccio metodolo- Sezione Edifici pubblici gico fondato sul concetto di accessi- e scolastici bilità per tutti, che si basa sull'analisi IIS "C. Cavour" di Vercelli del contesto, sulla metodica per il ITES "A. Bassi" di Lodi rilevamento delle criticità (compre- si i criteri per l'individuazione delle Sezione Spazi urbani barriere architettoniche e sensoriali) e IIS "Bianchi-Virginio" di Cuneo sull'analisi delle scelte progettuali dei ITS "L. Einaudi" di Correggio possibili interventi di abbattimento ITET "Carducci-Galilei" di Fermo delle barriere architettoniche. ISISS "T. Guerra" di Novafeltria Gli esiti progettuali, visionabili in occasione dell'evento conclusivo, successivamente sono stati messi a disposizione delle varie amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del territorio. Tale esperienza, altamente formati- [va, ha permesso agli studenti di con- ITET "Fontana" di Rovereto Sezione Strutture per il tempo libero ITCG "F. Niccolini" di Volterra ISIS "Romagnosi" di Erba ITS "G.G. Marinoni" di Udine IIS "V. Capirola" di Leno ISISS "Righi-Nervi" di Santa Maria Capua Vetere [ frontarsi con le procedure reali del loro mestiere e di acquisire così un bagaglio di conoscenze ed esperienze L'iniziativa ha coinvolto 45 Istituti Tecnici per Geometri manelli, l'amministratore unico della Vittorio Martini 1866, Barbara Borsari, il vicario della direzione territoriale necessarie all'esercizio della loro professione. Alla cerimonia hanno partecipato gli e i relativi Collegi Provinciali, 29 i progetti Lazio del gruppo Bper Banca, Angelo Fracassi, il coordinatore del progetto "Città accessibili a tutti" dell'INU Igi- studenti di 16 Istituti Tecnici CAT, sviluppati in tre diverse nio Rossi. Moderatore della giornata di Correggio, Cuneo, Erba, Fermo, Leno, Lodi, Novafeltria, Rovereto, San categorie il giornalista Marco Finelli. Il Progetto ha ricevuto il patrocinio Donato Milanese, Santa Maria Capua del Ministero delle Infrastrutture e dei Vetere, Udine, Vercelli, Volterra . Italiano di Normazione, Alessan- Trasporti, del Ministero del Lavoro e Durante la cerimonia è stato assegna- dra Pasetti, il Presidente di Geoweb, delle Politiche Sociali e del Ministero to il premio speciale Kone all'Istituto Marco Nardini, l'accessibility seg- dei Beni e delle Attività Culturali e del d'Istruzione Superiore "Piero della ment manager di Kone Giorgio Fer- Turismo. Francesca" di San Donato Milanese per il progetto di abbattimento bar- riere della Chiesa di Santa Maria Au- siliatrice . Per la sezione “LAVORIIN conCOR- SO”, dedicata ai progetti presentati nelle passate edizioni e in fase di rea- lizzazione, è stato premiato l'Istituto d'istruzione Superiore "Alessandro Volta" di Pavia con il progetto "Ti- cino? No more barriers" riguardante l'abbattimento delle barriere architet- toniche del waterfront e delle sponde del fiume. Alla cerimonia erano presenti il presi- dente di Fiaba Onlus, Giuseppe Trie- ste, il presidente del Consiglio Nazio- nale Geometri e Geometri Laureati, Maurizio Savoncelli, il consigliere di Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Nella foto i ragazzi del'Istituto Romagnosi, corso C.A.T. di Erba che hanno ritirato il Geometri, Ilario Tesio, la responsabi- premio del Concorso con i loro insegnanti e il Presidente del Collegio dei Geometri e dei le della sede di Roma dell'UNI - Ente Geometri Laureati di Como, Corrado Mascetti Pag 11

[close]

p. 12

Vita di Collegio Il progetto Greencava degli studenti del corso CAT dell' istituto Romagnosi di Erba CONCORSO: I GEOMETRI PROGETTANO L’ACCESSIBILITA’ Relazione tecnico-illustrativa 1) RECUPERO URBANISTICOAMBIENTALE E ACCESSIBILITÀ: CRITERI GENERALI DI PROGETTO. Il progetto Greencava degli studenti del corso CAT istituto Romagnosi di Erba rappresenta una strategia, un’alternativa, una filosofia sulla quale orientare i futuri scenari delle città. A partire dalla teleferica Merone-Pusiano, nata come trasporto del materiale di cava al cementificio, attualmente in stato di abbandono, individua spazi perduti per riappropriarsi del tempo libero e rallentare i ritmi di vita reintegrando la vecchia infrastruttura della cava e rigenerando un’area verde attualmente inutilizzata e in stato di abbandono. Il vuoto attuale viene ripensato e percepito come uno spazio pubblico multifunzionale, come luogo di vita in cui trascorrere il proprio tempo libero, come spazio aggregativo e di crescita della vita sociale collettiva. F:\2017-18\5Ag\Progetto Green cava\ foto cabinovia e sopraluogo\Foto rilievo cava\20171201_102853.jpg Il progetto Greencava propone il recupero di questo vuoto dall’atmosfera sospesa e incompiuta, creando uno spazio pubblico inclusivo in grado di collegare le diverse aree dismesse e lo spazio verde; non solo una connessione fisica tra gli spazi quindi, ma un percorso sociale e di iniziative culturali e commerciali che può diventare un segno identitario del territorio: un attrattore sociale che stimoli le persone a vivere il luogo cosicché proprio attraverso le persone questo spazio possa evolversi e arricchirsi di nuove funzionalità. L’intero progetto è studiato con l’obiettivo di recuperare sia il suolo che i materiali, con una precisa strategia finalizzata all’inclusione sociale e all’uguaglianza nel rispetto della diversità umana, attenta ai bisogni, alle esigenze e ai desideri delle persone. 2) RILIEVO DELLE PROBLEMATICHE RISCONTRATE. STATO DI FATTO Sopralluogo e rilievo effettuato il 01 .12. 2017 classe 5° CAT. Censimento barriere architettoniche: il sopralluogo ha evidenziato la presenza di sentieri e carrarecce non adeguatamente pavimentate e con tratti a pendenza eccessiva. Esistono aree inerbite non attrezzate con la sola presenza di sentieri accidentati ed in qualche tratto pericolosi con voragini e cigli di scavo non protetti. Gli edifici sono in stato di abbandono anche se Pag 12

[close]

p. 13

Vita di Collegio staticamente ancora stabili; essi non [sono accessibili, presentano scale e L’intero progetto è studiato dislivelli di vario tipo. con l’obiettivo di recuperare Da notare la presenza di molti manufatti in amianto il cui smaltimento è sia il suolo che i materiali, necessario indipendentemente dalle con una precisa strategia problematiche legate all’accessibilità. Il rilievo plano altimetrico effettuato ha permesso di valutare lo stato finalizzata all’inclusione sociale di fatto e ipotizzare le soluzioni da adottare nel progettare le varie aree. della struttura. Le suggestioni avute dalla visita Il docente di educazione fisica ha hanno suscitato nella classe le idee per suggerito la creazione della pista di la rivisitazione dell’intera area. hand-bike, data l’assenza nel nostro La discussione che ne è seguita ha territorio e l’importanza di avere una coinvolto studenti e docenti e ha struttura per la riabilitazione sportiva prodotto una serie di idee che poi gli anche utile per tutte quelle persone a alunni hanno studiato, approfondito e vario titolo con problematiche di de- infine concretizzato con gli elaborati ambulazione (es. anziani e convale- di progetto. scenti da incidenti). Apporti significativi sono arrivati da tutti i docenti. Il dirigente scolastico, 3) ELABORAZIONE prof. Carlo Ripamonti, originario del PROGETTUALE luogo, ha tenuto una lezione di arche- La classe è stata suddivisa in gruppi ologia industriale sul sito della cava di lavoro per sviluppare i seguenti sottolineando il fatto che questi spazi percorsi progettuali sintetizzati negli hanno caratterizzato la vita di tutto elaborati presentati. l’erbese per molti decenni dagli anni • Centro riabilitazione e benessere trenta fino al 2011, anno di chiusura • Centro accoglienza e info-point [ • Percorso multisensoriale • Spazio ricreativo polifunzionale • Pista di handbike e rampe di collegamento. I percorsi che si sviluppano all’interno del parco sono: a) ciclabile e per handbike (con anello per allenamento) b) pedonale con l’accesso ad attrezzature per sport, svago e riabilitazione motoria anche dedicate alle varie disabilità. Risultati immagini per accesso cabina al disabile: “scegliendo giochi e installazioni non solo esclusivamente dedicati a coloro che hanno delle disabilità, ma inventando un nuovo modo di giocare insieme e soprattutto lasciando che siano loro stessi a trovarlo, stimolando la loro fantasia e libertà”. L’accesso all’area si ipotizza possa avvenire anche con una teleferica recuperando le strutture del cementificio creando un people mover, mezzo di trasporto automatico su fune, ecologico, economico e silenzioso, alimentato ad energia prodotta da pensiline fotovoltaiche dislocate lungo il tragitto. Pag 13

[close]

p. 14

Vita di Collegio CONCLUSIONI Gli elaborati presentati sono parte di un’area di progetto del corso CAT della classe 5° dell’Istituto Superiore Romagnosi di Erba. Referenti di progetto: proff. Angioletti Stefano e Mastrodonato Marco. Gli alunni hanno voluto estrapolare le parti più significative relative al concorso “ I futuri geometri progettano l’accessibilità”. Sono stati selezionati per "Aver realizzato progetti per l'abbattimento delle barriere architettoniche secondo i principi dell'Universal Design e della Total Quality". Nella foto i ragazzi del Cut di Erba che eseguono i sopralluoghi nell'area oggetto del loro progetto Pag 14

[close]

p. 15

I Geometri e i progetti partecipati attivamente dai cittadini In un’intervista al quotidiano economico–finanziario Italia Oggi, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli traccia un bilancio della 6ª edizione del concorso nazionale «I futuri geometri progettano l’accessibilità» mettendone in evidenza gli aspetti di socialità e territorio come temi centrali per lo studente dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio In un’intervista al quotidiano economico–finanziario Italia Oggi, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli traccia un bilancio della 6ª edizione del concorso nazionale «I futuri geometri progettano l’accessibilità» mettendone in evidenza gli aspetti di socialità e territorio come temi centrali per lo studente dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio “L’edizione appena trascorsa, oltre a confermare la crescita costante del numero delle classi partecipanti, si è caratterizzata per l’elevata qualità e filosofia progettuale degli elaborati, non di rado accolti e valutati dalle amministrazioni pubbliche a conclusione del concorso». Così il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli commenta i risultati della 6ª edizione del concorso nazionale «I futuri geometri progettano l’accessibilità”, iniziativa voluta dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati e realizzata in collaborazione con Fiaba Onlus, Cassa italiana di previdenza e assistenza geometri e Geoweb che coinvolge ogni anno gli studenti degli istituti tecnici Costruzioni, Ambiente e Territorio (Cat), invitati a partecipare al concorso nazionale presentando progetti di abbattimento di barriere architettoniche nel costruito. “Un risultato gratificante, ottenuto grazie al combinato disposto di due fattori - continua il Presidente Savoncelli – il primo, di natura tecnica, è riconducibile all’indicazione fornita agli studenti di adeguare la progettazione ai parametri previsti dalla prassi di riferimento PdR/Uni «Abbattimento barriere architettoniche - Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design», elaborata dal tavolo tecnico partecipato da Uni, Cngegl e Fiaba Onlus; il secondo, di natura culturale, è la progressiva affermazione, tra i partecipanti, di una visione prospettica e lun- gimirante, che inserisce il tema delle barriere architettoniche all’interno del più generale processo di eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali, al fine di migliorare la qualità della vita e del vivere della collettività”. Tra i punti sottolineati nell’’intervista dal Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli gli sforzi compiuti dalla categoria dei Geometri sul superamento delle barriere architettoniche all’interno del più ampio processo di rigenerazione urbana con la convinzione che uno spazio accessibile e sicuro stimoli e favorisca l’integrazione sociale, lo scambio tra le persone e il confronto intergenerazionale contribuendo ad abbattere le distanze e le differenze tra centro e periferia. “In questo scenario - conclude il Presidente Maurizio Savoncelli – il geometra è chiamato a svolgere un ruolo centrale: la conoscenza del territorio e delle sue dinamiche sociali (tra le caratteristiche più importanti e riconosciute alla nostra professione) è la premessa fondamentale per sviluppare progetti che, per loro stessa natura, devono essere partecipati attivamente dai cittadini”. ilTriangolo Vita di Collegio Pag 15

[close]

Comments

no comments yet