Progetto di robitica

 

Embed or link this publication

Description

Giochiamo con tre simpatici robot

Popular Pages


p. 1

PROGETTO DI ROBOTICA “ Giochiamo con tre simpatici robot Maya, Flippy, Teo e Bean ”

[close]

p. 2

“ ISTITUTO COMPRENSIVO LENTINI ” SCUOLA DELL’INFANZIA PLESSI : COGLIANDRINO-SELUCI- PECORONE-LAURIA DIARIO DI BORDO Insegnante referente : Di Lascio Egidia Insegnanti : Cirigliano Giuseppina, Alagia Egidia, Rocco Anna Maria, Laino Serafina, Bruno Giovannina, Gazaneo Giuseppina, La Grotta Anna Maria, Maria Anna Di Deco, Molinari Rita, DI Giano Maria Giovanna Anno scolastico 2017-2018

[close]

p. 3

PREMESSA Il progetto che viene presentato sarà esteso ai bambini di cinque anni ed ha per traguardo dimostrare come la robotica possa diventare un modo per rompere con la didattica tradizionale perché fa scoprire nuovi modi di organizzare il rapporto tra insegnanti, alunni e sapere, con un conseguente miglioramento della didattica e dell’apprendimento che i bambini acquisiscono nei Campi di esperienza. Il progetto sarà inserito nei vari contesti esperienziali delle unità di apprendimento trattate durante l’anno scolastico. Pertanto gli amici robot: Maya, Floppy e Teo e Bean diventeranno compagni di viaggio durante l’intero percorso. FINALITÀ La robotica educativa consente : sviluppare la logica, rafforzare il concetto di lateralizzazione e aiutare a visualizzare i percorsi nello spazio, potenziando, allo stesso tempo, la capacità comunicativa e relazionale. TRAGUARDI E COMPETENZE Consentire al bambino di avvicinarsi con il gioco al mondo della robotica; sviluppare processi di apprendimento personalizzati; favorire un apprendimento multidisciplinare; promuovere processi che consentano agli alunni di diventare costruttori del proprio sapere. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Imparare ad ascoltare; sviluppare attenzione, concentrazione e motivazione; sviluppare curiosità e desiderio di partecipazione all’attività proposta; sviluppare autonomia operativa; stimolare il pensiero creativo; favorire lo spirito collaborativo; accrescere le capacità decisionali, il senso di responsabilità e l’autostima; fare esperienza di lavoro di gruppo; scoprire le funzionalità di Maya, Flippy, Teo e Bean; imparare a pensare a come risolvere un problema; creare algoritmi che forniscano soluzioni pratiche.

[close]

p. 4

METODOLOGIA – ATTIVITÀ Il progetto , vissuto dai bambini come gioco, coinvolge molteplici abilità che saranno sviluppate nell’aula laboratorio di robotica. Un gioco che diventerà contesto di apprendimento grazie all’intenzionalità dell’insegnante che saprà cogliere gli aspetti importanti per far evolvere le capacità dei suoi alunni in tutte le direzioni che i robot Maya, Flippy, Teo e Bean suggeriscono. Le strategie educative utilizzate saranno: narrazione animata di racconti, realizzazione di percorsi semplici e complessi con variazioni di direzione, uso di apps per giocare con Maya, Flippy, Teo e Bean. FASI DI LAVORO Fase di pura esplorazione: ai bambini non viene detto nulla, devono scoprire da soli come si accendono i robot, a cosa servono i vari pulsanti e cosa possono fare. Fase di discussione: ognuno dichiara ciò che osserva e scopre. Fase di gioco: far muovere, a turno, il robot fino a toccare un traguardo. Fase di discussione: problemi dubbi, ricerca di soluzioni. Fase propositiva: quali giochi potremmo inventare? Ogni bambino esprime le sue idee in merito. Fase laboratoriale: 1) elaborazione di percorsi didattici che diano senso alle attività che si propongono ai bambini per motivarli e coinvolgerli nel loro percorso di apprendimento; 2) utilizzo di apps che aiutino i bambini a sperimentare i robot. ITINERARIO OPERATIVO Viaggiamo, scopriamo, impariamo e giochiamo con Nuvola usando Maya, Flippy, Teo e Bean. Nuvola ” ci presenta le stagioni attraverso il racconto. Conosciamo l’autunno: ascolto e rappresentazione grafica del racconto “ Un viaggio nel bosco ”. Realizzazione del cartellone e ideazione di percorsi nello spazio in sezione attraverso il robot Flippy. Scopriamo l’inverno: ascolto e rappresentazione grafica del racconto “ Un viaggio nel Polo Nord ”. Realizzazione del cartellone e ideazione di percorsi nello spazio in sezione attraverso il robot “ Flippy ”. Festeggiamo il carnevale con due personaggi un po’ strani , Teo e Bean: ascolto e rappresentazione grafica del racconto “Carnevale in allegria ”. Conosciamo le forme e i numeri con Teo e Bean . Realizzazione del cartellone e ideazione di percorsi nello spazio in sezione attraverso il robot Teo e Bean Accogliamo la primavera: ascolto e rappresentazione grafica del racconto “ Un viaggio in campagna “. Realizzazione del cartellone e ideazione di percorsi nello spazio in sezione attraverso il robot Maya . Realizzazione di un robot. Realizzazione di un Lapbook. Verifica del progetto attraverso: giochi, prove e tentativi. Al termine dell’esperienza i bambini riceveranno una medaglia sulla robotica.

[close]

p. 5

NUVOLA, IL NOSTRO PERSONAGGIO GUIDA IN GIRO PER IL MONDO, PRESENTA LE STAGIONI E I VARI AMICI CHE INCONTRA DURANTE IL SUO VIAGGIO IN MONGOLFIERA

[close]

p. 6

Nuvola ci presenta “Flippy e Maya ” “ Flippy ” “ Maya ”

[close]

p. 7

Fasi operative Misuriamo il passo di “Flippy”. Capiamo quanto si muove. Rappresentazione grafica del racconto. Giochiamo liberamente con “Flippy”. Facciamo eseguire un percorso a “Flippy”. Preparazione del cartellone.

[close]

p. 8

Il suo passo è lungo come un pennarello …

[close]

p. 9

Per farlo muovere pigio in base al numero dei pennarelli …

[close]

p. 10

Finalmente si muove …

[close]

p. 11

Ora proviamo a giocare liberamente …

[close]

p. 12

Conosciamo l’autunno con “ Flippy ” RACCONTO : “ UN VIAGGIO NEL BOSCO ” In questo periodo dell’anno faccio sempre un viaggio nel bosco. I colori degli alberi sono fantastici: rosso, arancione, giallo, marrone. Alcuni alberi sembrano perfino d’oro! Quando le foglie si staccano dai rami danzano e volteggiano allegramente finché arrivano a terra formando un soffice tappeto di mille colori. Nel bosco puoi fare degli incontri incredibili. Basta nascondersi dietro un cespuglio, stare in silenzio e osservare con attenzione: tra le chiome degli alberi o nel fitto sottobosco di sicuro incontrerai qualche simpatico animale. Ad esempio potresti vedere degli scoiattoli indaffarati che raccolgono le provviste correndo veloci su e giù per i rami. Sono molti previdenti, sanno che in inverno non troveranno il cibo e quindi preparano delle belle scorte di ghiande, noci e noccioline. Nel bosco potresti incontrare anche dei ricci e dei tassi impegnati a preparare un comodo letto di foglie e muschio nelle loro tane. Alla fine dell’autunno molti animali vanno in letargo, per questo hanno bisogno di un letto comodo e caldo. Il bosco è proprio un luogo magico. Io sto per partire, volete venire con me a scoprire le meraviglie del bosco?

[close]

p. 13

Rappresentazione grafica del racconto

[close]

p. 14

Prepariamo il cartellone sull’autunno

[close]

p. 15

Coloriamo gli elementi autunnali …

[close]

Comments

no comments yet