bollettino nave 1_2018

 

Embed or link this publication

Description

bollettino nave 1_2018

Popular Pages


p. 1

Anno XLII - n. 1 MAGGIO 2018 Periodico dell’Amministrazione Comunale di Nave www.comune.nave.bs.it Stampa con carta riciclata

[close]

p. 2

ANNO XLII - n. 1 MAGGIO 2018 COMUNITÀ DI NAVE Notiziario dell’Amministrazione Comunale Direttore Responsabile: Bertoli Tiziano Redazione: Ghidini Monica Piotti Amedeo Stefana Giada Zucca Elisabetta Autorizzazione Tribunale di Brescia n. 33 del 21.11.1983 Impaginazione e stampa: Tipografia Ceresoli - Nave In copertina Foto di Bruno Antonelli www.comune.nave.bs.it redazionenotiziario@comune.nave.bs Per la pubblicità su questo Notiziario COMUNE DI NAVE REDAZIONE NOTIZIARIO COMUNALE Tel. 030 2537414 redazionenotiziario@comune.nave.bs.it I Notiziari pubblicati dall’anno 2003 sono liberamente scaricabili in formato PDF sul sito www.comune.nave.bs.it alla pagina Comunichiamo>Notiziario Comunale>Anni Precedenti Centralino ................................. 030 25 37 411 Anagrafe................................... 030 25 37 402 Asilo Nido.................................. 030 25 33 583 Biblioteca.................................. 030 25 37 486 Farmacia................................... 030 25 30 346 Dispensario............................... 030 35 35 535 Informalavoro............................ 030 25 37 429 Polizia Locale............................ 030 25 37 409 U.R.P. Ufficio Relazioni con il Pubblico........................... 800 240 631 Villa Zanardelli.......................... 331 82 73 602 Villa Zanardelli Fax.................... 030 25 35 149 Fondazione Villa Fiori................ 030 25 30 393 Istituto Comprensivo................. 030 25 37 492 Ufficio Postale........................... 030 25 30 151 Guardia Medica......................... 030 83 77 132 A.S.L. Nave................................ 030 89 15 357 A.S.L. Nave Fax......................... 030 89 15 355 Centro prelievi Nave.................. 030 20 54 850 Spedali Civili -Ospedale di Gardone V.T prenotazioni esami e visite........ 030 22 44 66 C.O.S.P...................................... 030 21 16 009 Carabinieri Nave........................ 030 25 30 138 Numero Unico di Emergenza................... 112 Servizio Antincendio ............................... 1515 Numero Verde Emergenze Protezione Civile....................... 800 013 083 EROGASMET............................. 030 27 89 411 ASM.......................................... 800 011 639 ENEL......................................... 800 900 800 INFORMALAVORO: Mercoledì 14.00-16.00 presso il Municipio per appuntamento: tel.030 2537429 informalavoro@comune.nave.bs.it - www.comune.nave.bs.it vuoi essere informato degli eventi, novita’... del tuo comune? iscriviti alla newsletter on line!!!!! È semplice: vai sulla home page del sito www.comune.nave.bs.it nella sezione “Novità sul portale” (in fondo a sinistra della home page) e segui le semplici istruzioni riportate. Invita un amico ad iscriversi alla newsletter! In regalo per entrambi un lettore smart card o una lampadina a basso consumo energetico. Per info e ritiro (prima telefonare): Sig. Giancarlo Bruno - Tel 0302537411 urp@comune.nave.bs.it NUMERI UTILI

[close]

p. 3

Buongiorno Nave! Tiziano Bertoli C Sindaco di Nave ari concittadini, le elezioni politiche del 4 marzo scorso hanno evidenziato un dato inequivocabile: sono state premiate le forze politiche che stavano all’opposizione, mentre le forze che hanno governato in questi ultimi cinque anni sono state notevolmente ridimensionate. Il voto consegna uno stravolgimento profondo, e’ stato sconfitto un intero campo politico e culturale, lo stesso campo progressista e di centrosinistra sconfitto in larga parte dei Paesi europei ed in America. La globalizzazione selvaggia, la crisi economica, l’aumento delle diseguaglianze, in questi anni hanno fatto prevalere identità, chiusure, populismi e nazionalismi: Trump, la Brexit, interi paesi europei, la Russia di Putin ne sono un chiaro esempio. La visione di una società globale aperta non ha retto di fronte alla sempre maggiore richiesta di protezione sociale da parte di larghissimi strati della popolazione. Anche se i flussi migratori sono notevolmente diminuiti nel corso dell’ultimo anno, questo aspetto è stato uno dei temi principali della campagna elettorale. I sentimenti di rabbia e di solitudine si sono riversati contro il governo e le forze che lo hanno sostenuto, il PD in primis. La Lega ha prevalso al Nord Italia, mentre il M5S al Sud; due Italie ben diverse tra loro, una con la speranza di abbassare le tasse, aumentare la sicurezza, meno vincoli e competizione sfrenata al pari delle aree più industrializzate dell’Europa, un’altra Italia invece che chiede reddito e risorse, più stato e più assistenzialismo. Non ci sono le risorse economiche per accontentare tutti, pena il rialzo dei tassi di interesse, l’indebitamento statale e complessivo, non si possono fare “ulteriori debiti” perchè gli italiani si ritroverebbero ancora più indebitati. È già successo in passato, abbiamo rischiato il default, abbiamo avuto governi tecnici e di responsabilità, risultati raggiunti ed altri completamente mancati. Le forze di centrosinistra hanno lasciato un’Italia migliore di come l’hanno trovata e gli errori compiuti e le divisioni non possono svalutare tutto. Anche se in misura minore rispetto ad altre nazioni la ripresa è percepita e i dati economici e lavorativi lo dimostrano. In questi giorni, mentre scrivo questo articolo, le forze politiche stanno salendo dal Presidente della Repubblica per le prime consultazioni; con le semplicistiche ricette presentate in campagna elettorale, le imposizioni e i veti vari, (si tratta delle solite schermaglie politiche) la formazione del nuovo governo non sarà, a mio giudizio, né semplice né rapida; se ci fosse stata una diversa legge elettorale i rapporti di forza non sarebbero sostanzialmente mutati. Chi ha vinto le elezioni ha l’onere di proporre soluzioni e dare un governo al paese. La collaborazione tra forze politiche diverse ne sarà la condizione: Quanti prima gridavano all’“inciucio”, visto che ora toccherà a loro, stanno già cambiando i termini e parlano di “responsabilità verso i cittadini”!! Nessuno avrà la forza di fare da solo, anche se si prospettasse un nuovo ricorso alle urne. Dal canto nostro continueremo a lavorare per un paese civile e solidale, alla Nave del presente e del futuro. Le lacerazioni, le divisioni e gli strappi di questi anni all’interno del centrosinistra hanno fatto male anche a noi, ai tanti sindaci e amministratori impegnati nella ricerca del bene comune ed hanno allontanato sempre più molti cittadini dal nostro impegno. Il 4 marzo si è votato anche per il Consiglio Regionale della Lombardia: anche in questo caso il centrodestra e la Lega hanno avuto un successo incontrovertibile; in questi giorni il Presidente Fontana ha assegnato le deleghe assessorili ed indicato i primi provvedimenti. Rispetto alla tornata precedente, si notano un aumento delle poltrone, una scarsa rappresentanza femminile ed un territorio, come quello Bresciano, meno rappresentato nella Giunta regionale. Da parte nostra, come sempre un augurio di buon lavoro a tutti gli eletti e la massima collaborazione istituzionale: porteremo sempre con forza e ragionevolezza le esigenze del nostro territorio e la discussione sui grandi temi interrottasi qualche mese fa sarà ripresa con i nuovi interlocutori: aree dismesse, ambiente, polo sanitario, tutele ai disabili e affido dei numerosi minori nelle strutture, riqualificazione urbana e viabilità. Considerato che la Regione è e deve essere parte attiva su queste tematiche, attendiamo attenzione e sensibilità da parte dei nuovi amministratori. Per concludere questo mio intervento, vorrei aggiornarvi su un progetto che ci sta particolarmente a cuore: la pista ciclabile Santa GiuliaPieve della Mitria denominata “Corridoio ciclo–culturale del Garza”. Solo poco tempo fa sembrava un sogno nel cassetto invece, su questa importante idea inizialmente pensata come il “Sentiero dei Longobardi”, tratto archeologico e culturale che unisse il museo di Brescia alla Pieve di Nave, abbiamo contaminato molti Enti, Comuni ed Associazioni. È stato steso un studio di fattibilità frutto di numerosi incontri coordinati dall’arch. Veronesi di Comunità Montana coadiuvato dal geom. Rossetti del Comune di Nave e a breve sarà firmato un accordo di programma tra i Comuni di Nave, Bovezzo e Brescia, la Provincia di Brescia e la Comunità Montana di Valle Trompia. La regia del progetto è affidata, come per la ciclabile del Mella, alla Comunità Montana. Lo studio si intreccia con la pianificazione regionale della mobilità ciclistica, collegato alla cicloculturale della Valtrompia con interscambio facile verso il trasporto pubblico: fermate bus e metropolitana. Una opportunità enorme per uno stile di vita sostenibile: bici e trekking e un percorso particolarmente attrattivo di complessivi 14,5 km, per turisti e amanti dello sport e del vivere all’aria aperta. Il tracciato sarà caratterizzato dalla presenza dell’acqua, il Garza appunto, in buona parte limitrofo alle sue sponde e lambirà importanti siti artistici, culturali, ambientali e sportivi presenti nei vari territori. Nel comune di Brescia: dopo Santa Giulia ed il vicino Castello il percorso si dirigerà verso nord, con la valle di Mompiano, la Polveriera, la Fonte ed il Museo del ferro; a Bovezzo: la chiesetta di S. Antonio e l’acquedotto Romano; a Nave: il versante di S. Giuseppe, il centro storico di Muratello, la chiesa di S. Cesario, la Parrocchiale, il Molino Fenotti e la Pieve della Mitria. Sono previsti collegamenti ciclabili e pedonali sui vari parchi e ambienti naturali significativi posti sul percorso: parco Belvedere, parco Castelli, parco Croce Rossa, parco 2 Aprile, parco della Fornace, parco Caprim, parco urbano del Garza. In ambito di interesse ambientale: i castagneti dell’ovile Rampinelli, il gelseto di Villa Zanardelli e i castagneti e frutti antichi alla Pieve della Mitria. Il percorso sarà adiacente a luoghi di interesse sportivo: il CUS baseball, lo Stadio e il Centro natatorio di Mompiano, il Golfcountry club, i Centri sportivi di Bovezzo; per Nave: lo skate park, i campi sportivi comunali e parrocchiali, la pista di atletica ed il Tennis club. È un progetto impegnativo ed ambizioso che prevede notevoli risorse, previsto a step per tratti funzionali. Non tutti i tratti devono essere realizzati ex novo; per quanto ci riguarda è già stato realizzato il tratto sulla vasca volano ed a breve sarà reso maggiormente agevole, con opportuna manutenzione da parte di Duferco, il tratto dalla chiesa di San Rocco fino al Casello della Mitria. Per noi è prioritario l’intervento di prosecuzione del percorso verso il parco del Garza. Con lo studio di fattibilità si stanno già inoltrando richieste in varie direzioni al fine di ottenere opportuni finanziamenti attraverso appositi bandi. Ci sembra di essere sulla “strada giusta” per dotare il territorio di un’opera importante per le ragioni sopra evidenziate. Il desiderio di avere spazi dedicati, di spostarsi in sicurezza in ambienti sani ed ambientalmente significativi fanno parte degli obbiettivi della nostra amministrazione. Su questi temi ci sembra di essere in totale sintonia con le richieste dei nostri Cittadini che nei giorni scorsi, a tutte le ore, hanno potuto godere del grande polmone verde della vasca volano “parco della Fornace”. Comunità di Nave - MAGGIO 2018 3

[close]

p. 4

Il Tuo Comune Accertamenti ex Stefana e Terna Matteo Franzoni Aggiornamento a chiusura delle pratiche Assessore avamo conto nell’ultimo numero del notiziario comunale dell’attività di accertamento che il Comune, con la collaborazione di Fraternità Sistemi, stava per concludere. In particolare possiamo ora pubblicare gli incassi delle transazioni Ex – DStefana e Terna. Si è al contempo definito uno sconto relativo all’aggio dovuto a Fraternità Sistemi che è stato riconosciuto in virtù delle ingenti cifre e del ruolo di primo piano svolto dall’Amministrazione Comunale per portare a termine gli accordi. Come già detto in precedenza, gran parte di queste entrate, essendo imputate a bilanci già chiusi, aumenteranno l’avanzo di amministrazione e il fondo di cassa dell’ente, potranno essere utilizzati per l’estinzione di mutui in essere con cassa depositi e prestiti e solo, compatibilmente con le complesse regole di finanza pubblica, per opere pubbliche. L’intenzione dell’amministrazione è quella di estinguere i mutui ancora in essere che aggiunti ai mutui estinti nel 2017 permetteranno un risparmio annuo di spesa corrente di circa 95.000,00 €. Nella tabella 1 il piano di estinzione dei mutui come previsto in caso di rimborso dello stato della penale per l’estinzione anticipata (per la quale siamo in attesa di risposta dallo Stato). Una parte dei fondi incassati (in particolare quelli relativi alla pratica Terna) potranno invece essere utilizzati per finanziare opere pubbliche e interventi urgenti di cui necessita il paese. TABELLA 1 PIANO ESTINZIONE MUTUI ANNO 2018 NOTE TOTALE DA RIMBORSARE € 761.342,22 INDENNIZZO STATALE € SOMMA RICHIESTA, IN 169.454,85 ATTESA DI RISPOSTA DALLO STATO UTILIZZO AVANZO € 591.887,37 RIDUZIONE SPESA CORRENTE ANNO 2018 € RIDUZIONE SPESA A REGIME € 34.310,80 DA AGGIUNGERE LA 68.621,60 RIDUZIONE PER ESTINZIONE MUTUI 2017 ACCERTAMENTI STEFANA ACCERTAMENTI TERNA TOTALI TABELLA 2 TOTALE ACCERTAMENTI COMPENSO FRATERNITA' SISTEMI TOTALE DISPONIBILE PRIMA IPOTESI DI PARZIALE UTILIZZO DEI FONDI € 2.060.101,73 € € 853.363,16 € 564.749,21 € 244.659,22 € 1.495.352,52 € 608.703,94 € 591.887,37 346.605,00 ESTINZIONE MUTUI NEL CASO SIA RIMBORSATA LA PENALE DALLO STATO OPERE PUBBLICHE E MANUTENZIONI € 2.913.464,89 € 809.408,43 € 2.104.056,46 € 938.492,37 COMPENSO PIENO COMPENSO CONCORDATO 28% + 15% PER TUTTE LE PEREQUAZIONI € 1.107.168,15 23,5% + AZZERAMENTO PERCENTUALE SULLE PEREQUAZIONI TERNA € 809.408,43 RISPARMIO - SCONTO € 297.759,72 Al via la Carta d’Identità Elettronica (CIE) L’Ufficio Servizi Demografici, dal 26 marzo 2018, rilascia SOLO la CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA di ultima generazione,  sostituendo progressivamente • la carta d’identità precedente. Qualora il precedente documento sia in corso di validità, ma è stato smarrito o rubato, dovrà essere esibita la denuncia di smarrimento/furto e altro i documenti in formato cartaceo e quelli nella precedente ver- documento di identificazione sione elettronica, che resteranno validi sino alla loro scadenza. • nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore, separato o La Carta di identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. Ha le dimensioni di una carta di credito. divorziato, di minori il rilascio della CIE valida per l’espatrio, è subordinato all’assenso dell’altro genitore (anche producendo copia della sentenza di separazione/divorzio dalla quale si evince il reciproco assenso; se non è possibile reperire l’assenso di un genitore è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare). • nel caso in cui il richiedente la CIE sia minore è necessaria, oltre al minore, la presenza di entrambi i genitori per l’assenso La Carta di identità elettronica è principalmente un documento all’espatrio (se non è possibile reperire l’assenso di un genitore è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare). di identificazione: consente di comprovare in modo certo l’iden- tità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero, TEMPI DI RILASCIO ma anche uno strumento utile e sicuro per l’accesso ai servizi (indicati dal Ministero): 6 GIORNI lavorativi on-line della Pubblica Amministrazione. La CIE può essere uti- lizzata per richiedere un’identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID 3° LIVELLO) che garantirà, insieme alla CIE, l’accesso ai servizi in rete (on-line). ATTENZIONE: IL RILASCIO NON È QUINDI IMMEDIATO. Il nuovo documento (CIE) viene emesso e spedito dall’Istituto Poligrafico dello Stato all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta presso gli sportelli comunali, dove verrà rilasciata COSA OCCORRE: una ricevuta recante la fotografia e il numero della nuova CIE. • 1 fototessera, in formato cartaceo, dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto; • tessera sanitaria (al fine di velocizzare le attività di registra- zione); • € 22,00 di cui € 16,79 da versare al Ministero; VALIDITA’: • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; • 10 anni per i maggiorenni. 4 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 5

Scuola Tante opportunità per gli studenti di Nave La Dirigente e i docenti dell’Istituto comprensivo di Nave sono lieti di poter comunicare che hanno avuto da pochi mesi la notizia dell’approvazione del progetto presentato all’autorità di gestione per la realizzazione di P.O.N. ( PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI ), ovvero hanno ottenuto l’opportunità di progettare per competenze europee con i fondi strutturali dell’Europa. Era già successo di poter accedere a questi fondi: • nel 2015 PON “Realizzazione di ambienti digitali”. Il progetto prevedeva l’impiego di ambienti e dispositivi digitali per l’inclusione o l’integrazione in coerenza con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità. Il progetto ci ha consentito di dotare di Lim tutti i plessi. • Ancora nel 2015 un PON per l’ampliamento delle reti lan- wlan per la connettività nei plessi Don Milani e Borsellino-Falcone. • Nel 2017 PON ambienti digitali: con tale progetto si sono potenziati i laboratori di informatica dei plessi “Anna Frank”, Don Milani e Borsellino-Falcone. E ora stiamo per realizzare nuovi P.O.N., riguardanti il potenziamento delle competenze di base, in chiave innovativa. La finalità è quella di rafforzare gli apprendimenti linguistici, espressivi, relazionali e creativi, nonché lo sviluppo delle competenze in lingua madre, lingua straniera, matematica e scienze. Ci siamo messi in gioco e abbiamo presentato due progetti. Uno per la scuola dell’infanzia e uno per le scuole primarie e per la scuola secondaria di I grado. Le attività che proporremo andranno obbligatoriamente svolte in orario extra-scolastico e saranno a supporto degli apprendimenti curricolari. Dopo VViisrcnhaioni Assessore aver selezionato esperti e tutor, sarà il momento di raccogliere le iscrizioni degli attori principali… i bambini/gli studenti, per i qua- li ci sarà una graduatoria d’accesso, qualora le richieste fossero maggiori del numero massimo di destinatari stabiliti dal proget- to, graduatoria basata sull’individuazione dei possibili destinatari, in relazione ai bisogni formativi evidenziati da parte dei docenti. Quindi ai genitori sarà comunicata la individuazione del proprio figlio come possibile destinatario dell’azione prevista nel PON e il genitore-qualora condivida la scelta-presenterà la domanda com- pilando il modulo predisposto dalla scuola. Le azioni di questi progetti puntano a rafforzare le competenze di base degli studenti, allo scopo di compensare svantaggi culturali, economici e sociali di contesto, garantendo il riequilibrio terri- toriale, e riducendo il fenomeno della dispersione scolastica; si pongono quindi come positive ed arricchenti opportunità per gli studenti dell’I. C. di Nave. Alle scuole è richiesto di proporre ap- procci innovativi che mettano al centro lo studente e i propri bi- sogni e valorizzino gli stili di apprendimento e lo spirito d’inizia- tiva, per affrontare in maniera efficace e coinvolgente lo sviluppo delle competenze di base. In modo molto schematico si allegano le tabelle riguardanti i laboratori che attiveremo. Micheletti Caterina PON SCUOLA PER BAMBINI FREQUENTANTI LA SCUOLA DELL’INFANZIA G. RODARI • Il laboratorio FUN WITH ENGLISH, approfondirà la lingua straniera, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola dell’infanzia G. Rodari. Si svolgerà da ottobre a gennaio, per 1 ora (16-17), per 2 giorni a settimana non consecutivi. I destinatari saranno 20 bambini. • Il laboratorio IL MONDO DEI XCHE’, approfondirà la matematica e le scienze, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola dell’infanzia G. Rodari. Si svolgerà da febbraio a maggio, per 1 ora (16-17), per 2 giorni a settimana non consecutivi. I destinatari saranno 20 bambini. PON PER ALUNNI DELLE SCUOLE PRIMARIE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI NAVE • Il laboratorio VALLE DEL GARZA, approfondirà il metodo di studio, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola primaria A.Frank di Muratello. Si svolgerà dal 3 al 7 settembre 2018 ore 8:30 – 12:30, lunedì 10 settembre ore 8:30 – 12:30, giovedì 13/20/27 settembre ore 14:30 – 16:30. I destinatari saranno 25 alunni fra tutte le classi quarte e quinte di tutti i plessi delle scuole primarie. • Il laboratorio PARLIAMOCI CHIARO 1, approfondirà la lingua italiana per i bambini stranieri, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola primaria Don Milani. Si svolgerà dall’ 11 al 22 giugno 2018 ore 9:00 – 12:00 dal lunedì al venerdì. I destinatari saranno 25 alunni fra tutte le classi terze, quarte e quinte di tutti i plessi delle scuole primarie. • Il laboratorio APERTAMENTE 1, approfondirà la matematica, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola primaria Borsellino- Falcone di Cortine. Si svolgerà dal 10 al 21 giugno 2019 ore 9:00 – 12:00, dal lunedì al venerdì. I destinatari saranno 25 alunni delle classi seconde e terze di tutti i plessi delle scuole primarie. • Il laboratorio LET’S TALK 1, approfondirà la lingua inglese, avrà una durata di 30 ore, si terrà presso la scuola primaria di Caino. Si svolgerà dall’ 8 gennaio 2019 per 15 martedì,ore 14:30 – 16:30. I destinatari saranno 25 alunni delle classi quarta e quinta del plesso di Caino. PON PER STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO G. GALILEI • Il laboratorio CUM GRANO SALIS, approfondirà la lingua latina, avrà la durata di 30 ore, si terrà presso la scuola secondaria di I grado di Nave. Si svolgerà da dicembre 2018 a maggio 2019, tutti i mercoledì dalle ore13:00 alle 15:00 per 15 settimane. I destinatari saranno 30 studenti delle classi terze e seconde. • Il laboratorio PARLIAMOCI CHIARO 2, approfondirà la lingua italiana per i ragazzi stranieri, avrà la durata di 30 ore, si terrà presso la scuola secondaria di I grado di Nave. Si svolgerà da novembre 2018 ad aprile 2019, tutti i lunedì dalle ore 13:00 alle 15:00, per 15 settimane. I destinatari saranno 20 studenti delle classi prime, seconde e terze. • Il laboratorio APERTAMENTE 2, approfondirà la matematica, avrà la durata di 30 ore, si terrà presso la scuola secondaria di I grado di Nave. Si svolgerà da novembre 2018 ad aprile 2019, tutti i giovedì dalle ore 13:00 alle 15;00, per 15 settimane. I destinatari saranno 30 studenti delle classi prime. • Il laboratorio LET’S TALK 2, approfondirà la lingua inglese, avrà la durata di 30 ore, si terrà presso la scuola secondaria di I grado di Nave. Si svolgerà da novembre 2018 ad aprile 2019, tutti i lunedì dalle ore 13:00 alle 15:00, per 15 settimane. I destinatari saranno 30 studenti delle classi terze e seconde. Per ulteriori informazioni visionare il sito della scuola, www.icnavebrescia.gov.it dove saranno comunicate le date per le iscrizioni Comunità di Nave - MAGGIO 2018 5

[close]

p. 6

Scuola Premiati gli studenti meritevoli Anno scolastico 2016/2017 Mercoledì 21 febbraio scorso, in un’affollata Sala consiliare, l’Amministrazione Comunale ha premiato gli studenti che nell’anno scolastico 2016/2017 si sono distinti per merito. Hanno ottenuto valutazione 10/10 al termine della Scuola secondaria di I grado: Belluati Riccardo, Bianchetti Emma, Bresciani Lorenzo, Bussacchini Martina, Faini Federico, Patussi Matteo, Porta Giulia, Tameni Valentina, Venturini Vittoria Hanno ottenuto valutazione media non inferiore a 8,3 alla Scuola secondaria di II grado: Bosio Elisabetta, Bragaglio Ilaria, Bresciani Raffaele, Brignoli Gianluca, Castellaccio Anna, Ceresoli Alessandro, Dassa Andrea, Faini Matteo, Fisogni Camilla, Minelli Samuele, Nanni Alice, Pasotti Cristian, Pastori Lorenzo, Rajapasksa Malithi Michelle, Tomaselli Giulia, Tomasi Martina Gaia, Vendramin Luca, Venturini Matteo, Viviani Federico, Viviani Paolo. Hanno conseguito il diploma di maturità con votazione non inferiore a 90/100: Agosto Linda, Arici Matteo, Bertacchini Debora, Bertoletti Matteo, Bodini Alice, Bresciani Beatrice, Cotelli Giacomo, Ferrari Francesca, Garbelli Laura, Morselli Marco, Nassini Matteo, Pedrali Sofia, Rivetta Ilenia. Novità all’asilo nido Mondogiocondo Il 2018 ha portato grandi novità all’asilo nido comunale Mondogiocondo: tanto colore per le pareti e gli arredi quasi completamente rinnovati. Il rientro dalle vacanze natalizie ha stupito piacevolmente bambini e genitori. Nuovo ed innovativo anche il progetto educativo della cooperativa La Vela, aggiudicataria dell’appalto del servizio. La nuova proposta educativa recepisce le novità della legge 107/15 (art. 1 commi 180 e 181 lettera e) sperimentando alcune progettualità nell’ottica di un Sistema educativo integrato 0-6 anni, in collaborazione con la scuola dell’infanzia Fondazione Giovanni XXIII. Tali novità sono state presentate ufficialmente il giorno 26 gennaio, con simbolico taglio del nastro da parte del Sindaco. Servizi Sociali ZeroCento Marco Generazioni che si incontrano tra Arte e Natura Venturini Assessore Volti che raccontano storie di altri tempi, capaci di sguardi carichi di cura e di saggezza. Occhi grandi e vivaci, che del mondo devono scoprire ancora tutto, o settimana - tornano per sentirsi un po’ nonni e un po’ bambini. Da marzo 2018 questi incontri fanno parte di un progetto più strutturato e a lungo termine, ZeroCento, realizzato grazie al fi- quasi. Per fare in modo che questi volti e questi occhi potessero nanziamento ricevuto da Fondazione Comunità Bresciana. Chi incontrarsi, conoscersi e imparare gli uni dagli altri, nel 2017 l’ha detto che a zero anni non si ha nulla da insegnare e che a si è dato il via a una serie di occasioni di scambio intergenera- cento si finisce di imparare? zionale che coinvolgono i nonni del Centro Villa Zanardelli e i Così, nei pomeriggi dedicati al progetto, con una merenda in- bambini dell’Asilo nido comunale Mondogiocondo. sieme, un gioco, un ballo o un canto, nonni e bambini raccon- Un’iniziativa del Comune di Nave in collaborazione con la Co- tano quello che in pochi o molti anni l’esperienza ha insegnato operativa La Vela che gestisce i due servizi in stretta alleanza loro. Si comprendono, tra parole appena imparate e qualche con gli Uffici Servizi Sociali e territorio in cui Vela ha anche la espressione in dialetto, anche perché a dare forma alle attivi- sua sede legale. tà proposte sono arte e natura e i loro linguaggi universali, in Dallo scorso settembre, l’appuntamento è per un pomeriggio grado di suscitare emozioni a tutte le età. Poi, a fare il resto, ci al mese, a volte due, presso gli spazi del nido, dove gli anzia- pensano i gesti, gli sguardi e i sorrisi. ni – assidui frequentatori delle attività proposte in Villa ogni Ad accompagnare bambini e anziani durante gli incontri di Ze- 6 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 7

roCento ci sono una volontaria del Servizio Civile del Comune di Nave, la referente del Centro Villa Zanardelli della Coope- Carnevale a Villa Zanardelli Servizi Sociali rativa La Vela e le educatrici del nido, ma anche la mascotte Giocondola (una bambola di pezza) che ha introdotto grandi e piccoli nel mondo dell’arte. A Natale è stato tempo di addobbi preparati insieme per decorare i due alberi, uno al nido e l’altro in Villa, mentre, nei primi incontri del 2018 i blu dei quadri di Monet e i colori caldi delle tele di Gauguin hanno ispirato tanti novelli artisti: grembiuli e tempere per tutti ed è stata subito arte! Si racconta persino di qualche nonno che a fine attività non sentisse più nemmeno quel fastidio al braccio che da tempo lamentava… Il percorso sull’arte proseguirà anche nei prossimi incontri. Poi, con la bella stagione, si passerà a fare esperienza della natura, nello scambio continuo e attivo di conoscenze tra generazioni: i nonni donando tempo, esperienza, affetto e i bambini la loro spensieratezza e spontaneità. Col patrocinio del Comune di Nave Soggiorno Climatiocco 3ª Età SENIGALLIA Comunità di Nave - MAGGIO 2018 7

[close]

p. 8

Servizi Sociali All’interno delle iniziative della tenda della pace 2018 si è svolta la serata di presentazione dei progetti di volontariato preparati dai ragazzi che hanno partecipato al concorso #TEMPOper. Sonia Grazie alla disponibilità delle associazioni di volontariato presenti sul territorio, è stato possibile far conoscere ai ragazzi la bellezza e l’importanza del donare il Treccani Consigliere proprio tempo per gli altri. Per tre mesi i ragazzi, donando parte del loro tempo libero, si sono avvicinati ad alcune importanti realtà che sul territorio si spendono nel volontaria- to, con entusiasmo si sono resi disponibili alla costruzione di progetti in cui loro stessi si sono dati da fare per gli altri e sono diventati volontari. Per gli organizzatori, le associazioni di volontariato e per gli insegnanti ed educatori che li hanno accompagnati, questa era una grande occasione: la scommessa di credere nei ragazzi, nelle loro capacità, nella loro disponibilità a mettersi in gioco e spendersi per gli altri, nella loro possibilità di generare un futuro migliore per sè e per gli altri. Il loro impegno, il loro entusiasmo, la loro generosità ci hanno confermato che possiamo e dobbiamo continuare a credere in loro! La speranza è quella che queste esperienze positive rimangano anche per loro un bel ricor- do e crescendo decidano di continuare a spendersi per gli altri e per la nostra comunità. Vi aspettiamo! Tenda della Pace 2018 Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace Questo è il titolo della lettera del Papa per la 51° giornata mondiale della pace e questo è anche il tema che abbiamo scelto per animare le giornate della tenda incontro con i volontari Avis che hanno parlato dell’importanza del dono. Nella serata di sabato un momento molto intenso di letture e della pace 2018. canzoni che parlano di pace a cura di Isaia Mori e Valentina Dal 18 al 21 gennaio, nella piazzetta antistante la biblioteca Pescara ha toccato i cuori dei presenti. ed in sala civica, si sono alternati momenti di gioco per i più Questi quattro intensi giorni si sono conclusi domenica con piccoli e testimonianze e momenti di riflessione per giovani e la S. Messa, la marcia della pace e il lancio dei palloncini. adulti, legati al tema dell’accoglienza, dell’incontro con l’altro Ringrazio le tante persone che si sono spese e date da fare e ci e della pace. hanno così permesso di fermarci un attimo a pensare a cosa Per quattro giorni tutti gli oratori di Nave hanno cercato significa costruire la pace nella nostra comunità, accogliere di creare occasioni di incontro per l’intera comunità, met- l’altro, proteggerlo, promuovere il suo sviluppo umano e per- tendo in campo energie ed entusiasmo nella collaborazione mettere la sua integrazione nella nostra società. con gli altri. Giovedì mattina i bambini delle scuole materne hanno por- tato i loro lavori e le loro riflessioni sulla pace alla tenda ed hanno condiviso un bellissimo momento di gioco e canzoni. Nel pomeriggio tutti i catechismi ed i CAG di Nave si sono riuniti per un color party di pace presso l’istituto salesiano. Nella serata si è svolto un interessante incontro sull’acco- glienza di migranti e rifugiati durante il quale si è appro- fondita la situazione di Brescia e si è parlato di possibilità di accoglienza e integrazione attraverso i corridoi umanitari. Ci hanno aiutato in questo percorso don Domenico Colossi responsabile dell’ufficio migranti di Brescia e Riccardo Mauri della Comunità di S. Egidio. Venerdì mattina è stato organizzato un cineforum con il film “il bacio azzurro”per tutti i bambini della scuola primaria, nel pomeriggio un gioco di ruolo organizzato dagli educatori dei CAG per i ragazzi delle medie ed in serata la premiazione del concorso #Tempo(per) sul tema del volontariato e del tempo speso per l’altro, a cui hanno partecipato i ragazzi delle medie accompagnati dai loro insegnanti ed educatori. Sabato, nel pomeriggio, i gruppi adolescenti di Nave e gli Scout hanno organizzato una raccolta di generi alimentari per la Caritas della Valle del Garza, seguito da un interessante 8 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 9

Servizi Sociali Adolescenti e giovani La necessità di essere comunità educante Mercoledì 28 marzo in Comune si sono incontrate le istituzioni e le realtà che a diverso titolo e con ruoli differenti si occupano di preadolescenti adolescenti e giovani. Questo incontro è stato fortemente voluto dal tavolo delle politiche giovanili in seguito a segnalazioni di genitori preoccupati dal comportamento di alcuni gruppi di ragazzi. Dall’incontro è emersa una fotografia della situazione di tanti preadolescenti adolescenti e giovani impegnati seri e responsabili, ma anche le difficoltà di alcuni gruppi di ragazzi. Difficoltà legate ad atti di bullismo e vandalismo, dipendenze da alcool, droghe e confusione sessuale. Purtroppo la manifestazione di questi disagi da parte di alcuni ragazzi comincia in età sempre più giovane e i genitori si trovano soli e spesso impreparati ad affrontare la situazione. Dal dibattito è emerso l’impegno e l’attenzione costante da parte di tutti gli enti coinvolti nel mettere in campo strategie e pro- getti per rispondere e accompagnare i ragazzi in questo difficile periodo. I ragazzi ci chiedono di essere ascoltati ma anche responsabilizzati, è necessario dar loro fiducia, spazi e coinvolgimento ma è altrettanto importante aiutarli ad assumersi la responsabilità di comportamenti sbagliati. In una società come quella presente, sempre più frammentata e complessa, è necessario e urgente fare rete tra le diverse realtà e garantire l’incontro e il confronto costante tra le agenzie educative per poter offrire risposte e mettere in campo strategie condivise. Bisogna sforzarsi di ricostruire una comunità che sia educante e presente nella vita dei ragazzi. Ci impegneremo affinché le realtà, che si occupano a differente titolo dell’educazione e della formazione dei ragazzi, possano incontrarsi confrontarsi e condividere il più possibile, pensieri e difficoltà, ma anche proposte, progetti e idee per accompagnare i nostri giovani nel percorso di crescita. Epifania in compagnia Quest’anno l’evento Epifania in compagnia è stato ospitato dalla parrocchia di Muratello. È un appuntamento fisso, atteso da molti. Anche quest’anno l’amministrazione comunale ha voluto sostenere questo momento di aggregazione che rientra nei progetti realizzati per la terza età. Un centinaio i partecipanti al pranzo avvenuto all’oratorio di Muratello : compagnia, buon cibo, tombola e musica hanno animato la giornata. Oltre a questo evento vi ricordiamo che presso il centro Villa Zanardelli si organizzano varie attività: tombola, briscola, uscite. L’Operatrice della cooperativa la Vela vi aspetta ogni lunedì giovedì e venerdì dalle 14.30 alle 17.30. Ricordiamo che per tutte le Anna Tagliola Consigliere età e attivo anche il gruppo cammino che permette di effettuare una camminata tranquilla di circa un’ora lungo le vie del paese. Infine per tutti coloro che hanno voglia di tenere allenato non solo fisico ma anche la men- te vi ricordiamo gli eventi di promossi dalla biblioteca comunale (gruppo lettura) e dall’assessorato alla cultura (spettacoli teatrali). Ci auguriamo che anche quest’anno sia un anno ricco di occa- sioni da condividere insieme. Comunità di Nave - MAGGIO 2018 9

[close]

p. 10

Servizi Sociali Il candidato perfetto: come porsi al meglio quando cerchi un lavoro. Il 12 marzo lo sportello informalavoro del Comune di Nave in collaborazione con il centro territoriale Informagiovani della Val Trompia ha organizzato un evento dedicato al mondo del lavoro. L’evento è stato inserito nel calendario delle iniziative regionali Job Day 2018. L’incontro ha dato la possibilità di acquisire tecniche efficaci per relazionarsi al meglio durante un colloquio di lavoro: quali sono gli errori da evitare e come interagire al meglio con il referente dell’azienda che ha fatto il colloquio. Sono state inoltre date indicazioni utili per formulare un curriculum adeguato in base all’offerta di lavoro per la quale ci si vuole candidare. All’incontro sono intervenuti il responsabile delle risorse umane del Credito Cooperativo di Brescia, il responsabile risorse umane di Fondazione Villa Fiori e i referenti di Mestieri e MAW – Man at Work (agenzie interinali) e alcuni ragazzi che sono riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro. Ricordiamo che lo sportello Informalavoro del Comune di Nave è un servizio gratuito sia per cittadini che cercano lavoro che per le aziende che cercano personale da assumere. Per info e appuntamenti telefonare al numero 030/2537429 il mercoledì dalle 14:00 alle 16:00. Quest’anno l’iniziativa mi illumino di meno è stata dedicata alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perchè sotto i nostri piedi c’è la terra e per salvarla bisogna cambiare passo. È un’iniziativa simbolica e concreta: spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro e all’umanità. L’Amministrazione Comunale ha voluto accogliere l’invito della cooperativa La Vela a partecipare a questa iniziativa. Il 23 febbraio presso villa Zanardelli è stata organizzata una giornata di attività volta a far riflettere su come nostre azioni quotidiane abbiano un peso sull’ambiente che ci circonda; così gli anziani e i bambini della scuola materna Celestino Comini hanno partecipato ad un gioco organizzato dalla cooperativa La Vela su quali azioni quotidiane compiute siano positive o negative per l’ambiente. Alla festa ha partecipato anche il gruppo cammino che grazie ad un conta passi ha condiviso con gli altri il traguardo raggiunto in giornata. Più di 85.000, il totale dei passi che complessivamente i parteci- panti del gruppo cammino hanno percorso in un’ora. Infine il sindaco ha premiato con un attestato di merito una bambina rappresentante del gruppo Piedibus. Perché è un attestato di merito? Perché Piedibus? Per fare movimento Imparare a circolare Esplorare il proprio paese Diminuire il traffico e inquinamento Insieme per divertirsi Bambini più allegri e sicuri di sé Un buon esempio per tutti Svegliarsi per bene e arrivare belli vispi a scuola Siamo fiduciosi nel pensare che la giornata sia stata uno stimolo a partecipare alle iniziative già in corso. Il camminare presuppone che ad ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi. (Italo Calvino) 10 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 11

Cultura e Associazionismo FuoriLuogo Rassegna musicale dal 20 al 26 maggio Roberta FuoriLuogo scaturisce da un’idea nata da un incontro tra Dorina Frati e l’assessore Roberta Paradisi nel settembre 2017 con l’intento di Paradisi Assessore organizzare sul territorio una manifestazione mu- sicale di rilievo, di alta qualità e che potesse avere una buona risonanza anche al di fuori del territorio comunale. Il Comune di Nave, ed in particolar modo i membri della Consulta della Cultura erano, nello stesso pe- riodo, alla ricerca di un evento da poter organizzare e promuovere che potesse rispondere proprio a quei criteri, per poter offrire alla cittadinanza un’espe- DOMENICA 20 MAGGIO, ORE 17.30 @Pieve della Mitria, Via Pieve Vecchia rienza culturale di pregio, che valorizzasse il terri- torio. Proprio da questo incontro tra offerta e bisogno av- venuto quasi per caso, nasce FuoriLuogo: grazie al coinvolgimento attivo di alcuni membri della Consulta, Sarabanda e Proteatro, dopo mesi e incontri di studio, progettazione, programmazione e sopralluo- INGRESSO GRATUITO PER TUTTI GLI EVENTI CON PRENOTAZIONE DEI POSTI OBBLIGATORIA MARTEDI 22 MAGGIO, ORE 20.45 @Molino Fenotti, Via Bologna 39 ghi realizzati sul territorio, si è arrivati alla definizio- DA LUNEDI 07.05: ne precisa e puntuale del progetto. L’intento è quello di offrire esperienze musicali fuoriluogo@comune.nave.bs.it 030 2537423 GIOVEDI 24 MAGGIO, ORE 20.45 significative in luoghi del territorio che normal- I POSTI DISPONIBILI SONO LIMITATI @Villa Bertoli, Terza strada di Via Moia 1 mente non sono propriamente adibiti a rappresentazioni artistiche o ad esperienze culturali. PER GARANTIRE LA SICUREZZA DEGLI SPETTATORI! Proprio da qui nasce il titolo “FuoriLuogo”, per sottolineare l’estraneità della proposta rispetto ai luoghi in cui essa viene realizzata. Per ogni data di Gli eventi si terranno anche in caso di pioggia! INFO & AGGIORNAMENTI: BV ConsultaCulturaNave SABATO 26 MAGGIO, ORE 20.45 @Acciaieria Duferco Ex-Stefana, Via Bologna 19 rappresentazione, (quattro in totale) sono stati ac- curatamente selezionati sia i programmi musicali ENTE PROMOTORE ENTI ORGANIZZATORI SUPERVISIONE ARTISTICA CON IL PATROCINIO DI (autori, tipo di musica, esecutori, strumenti coin- volti), sia le location in cui essi verranno proposti (aziende, fabbriche, luoghi produttivi storici). Giornata della gioia Pellegrinaggio in Conche in elicottero domenica 22 luglio Puntualmente, dopo cinque anni, le Parrocchie di Nave, Muratello e Cortine, in collaborazione con il Comune, propongono alla popolazione ultrasessantacinquenne ed ai disabili di Nave, il tradizionale pellegrinaggio in Conche con l’elicottero. Come sempre è garantita l’assistenza medico-sanitaria sia presso il luogo di partenza, sia presso il Santuario. La quota individuale di partecipazione è di € 40,00; in caso di coniugi sono richiesti € 70,00. L’appuntamento è previsto per domenica 22 luglio e prevede la partenza in elicottero dal campo sportivo comunale di via Capra al mattino, secondo gli orari che verranno comunicati direttamente agli iscritti. Presso il Santuario di Conche il Vescovo di Brescia mons. Pierantonio Tremolada celebrerà la S. Messa, al termine della quale è previsto il saluto del Sindaco di Nave, Tiziano Bertoli. I partecipanti saranno poi accolti Coloro che intendono iscriversi, possono rivolgersi agli incaricati di ogni Parrocchia: NAVE Ivano TOGNASSI tel. 030.2533786 MURATELLO Giovanni ANDREOLI tel. 030.2533365 – 348.4462210 presso i locali del Santuario per il pranzo preparato dal Grup- CORTINE Simone LODA po dei Volontari di Conche. tel. 333.9012708 Comunità di Nave - MAGGIO 2018 11

[close]

p. 12

Cultura e Associazionismo Commercio Ludopatia e slot machine: un nuovo regolamento comunalelotmachineeludopatiasonodueterminicheultimamentesonoentrati nel vocabolario collettivo ma che non sempre destano l’attenzione che Sdovrebbero. Roberta Paradisi Assessore L’Amministrazione Comunale, già nel 2014, ha applicato quanto previsto dalla delibera di giunta regionale della Lombardia, approvando la carta delle localizzazioni nella quale sono riportati i luoghi sensibili del territorio e le L’Amministrazione Comunale di Nave nel 2016 ha iniziato con il Comu- distanze da essi (500 metri) entro le quali non sono ammesse nuove installa- ne di Brescia ed altri comuni contermini della città un cammino che aveva come scopo quello di ragionare su possibili sinergie comuni per regolare il fenomeno del gioco d’azzardo lecito, ovvero quello praticato attraverso l’utilizzo delle slot machine. Sul territorio comunale, ad oggi, sono diffusi 39 apparecchi per il gioco d’azzardo lecito suddivisi su 11 esercizi e secondo i zioni di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito. Una logica conseguenza è stata condividere con la giunta dei Sindaci dell’hinterland bresciano (composto da Brescia, Borgosatollo, Botticino, Bovezzo, Castel Mella, Castenedolo, Cellatica, Collebeato, Concesio, Flero, Gussago, Nave, Rezzato, Roncadelle e San Zeno Naviglio) un iter che ha portato il dati forniti dall’Azienda delle Dogane e dei Monopoli, all’interno del comune di Nave, per l’anno 2016, sono stati spesi 4.920.081,06 euro in videogiochi (quasi l’ammontare del bilancio del nostro comune). Di fronte a questi dati rimane inequivocabile un’evidenza: il gioco d’azzardo, qui a Nave come in tanti altri comuni, piace ed anche molto; il risultato è un’attività in cui girano davvero tanti soldi tant’è che in Italia il settore è talmente forte da essere il terzo nel mondo. L’altra faccia della medaglia è il rischio della cosiddetta “ludopatia” o Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) ovvero il riconoscimento della malattia del gioco come una piaga sociale che colpisce circa un giocatore ogni 75 e, da non sottovalutare, la cerchia dei propri affetti. Giocare d’azzardo è lecito ma la dipendenza che ne può derivare può provocare gravi problemi al giocatore e alle persone che gli stanno accanto. Uno studio epidemiologico dell’ATS di Brescia del 2017 parla purtroppo di comune di Nave a dotarsi, nel mese di marzo 2018, di un regolamento per il funzionamento di sale pubbliche da gioco e per l’installazione di apparecchi da intrattenimento armonizzato con la prevenzione e il contrasto alle problematiche legate al gioco d’azzardo lecito. La finalità del provvedimento è, in primis, garantire la tutela delle categorie deboli e dei soggetti vulnerabili, prevenendo le forme di gioco compulsivo e riducendo il danno derivante dalla sindrome da gioco d’azzardo patologico. Per le nuove aperture di sale giochi è stata confermata la distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili, i nuclei storici, gli immobili di pregio storico ambientale e di proprietà comunale saranno “off limits”, inoltre vigerà il divieto di pubblicità del gioco in spazi comunali o gestiti da società incaricate dall’amministrazione e sono previste multe per chi non rispetta le regole, fino ad arrivare alla sospensione della licenza per i pubblici esercizi recidivi. Viene introdotta una fascia oraria un “trend” in crescita rispetto agli anni precedenti tenendo conto del fatto che i dati in loro possesso riguardano esclusivamente le persone affette da ludopatia che hanno deciso di rivolgersi alle strutture sanitarie. È solo possibile ipotizzare l’effettiva grandezza del fenomeno in quanto, culturalmente parlando, la dipendenza da gioco non è ancora vista dalle persone come una precisa per il funzionamento degli apparecchi ed è prevista un’ordinanza con il quale il sindaco può determinare specifiche fasce orarie di spegnimento delle slot. La strategia di un’ordinanza sindacale, concordata con gli altri comuni contermini, è quella di raggiungere l’obiettivo di identificare identici orari di non funzionamento degli apparecchi da gioco. vera e propria malattia da cui guarire ricorrendo alle giuste cure. Di fronte a questi dati è opportuno effettivamente fermarsi e fare una riflessione su cosa sta accadendo e regolamentare un fenomeno che sì è diffuso più velocemente di quanto ci si potesse aspettare. Questa necessità di agire non considerando solo un singolo comune è stata ben interpretata dalla volontà di intervenire attraverso una visione più ampia rispetto ai confini amministrativi, soprattutto in un territorio come quello della provincia di Brescia dove intorno al capoluogo si concentrano altri centri urbani di notevole importanza e densamente abitati. Così facendo si determinerà una vasta area di territorio in cui contemporaneamente il gioco d’azzardo non sarà praticabile, evitando così “migrazioni” di giocatori patologici tra comuni confinanti e contrastando il consumo di gioco in orari tradizionalmente e culturalmente dedicati alle relazioni familiari. Concludiamo con una riflessione: i Comuni in sinergia stanno facendo la loro parte cercando di imporre limitazioni ma un ruolo da protagonista lo dovrebbe esercitare lo Stato che però, attraverso l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, incassa importi rilevanti dall’installazione e dall’uso delle slot machine... 12 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 13

Lavori Pubblici Carlo Ramazzini Assessore Lo scorso 10 febbraio, concluse le attività di collaudo dell’invaso, è stato finalmente inaugurato il parco della vasca volano. Durante la cerimonia si è concluso anche il concorso che l’amministrazione ha indetto, attraverso il quale ha invitato gli studenti a proporre dei nomi per l’intitolazione del parco. All’inaugurazione erano presenti tutte le classi seconde della scuola secondaria di primo grado “G. Galilei”, accompagnati dagli insegnanti e dalla Dirigente scolastica Prof.ssa Alberti, che hanno partecipato al concorso. La scuola, infatti, è stata coinvolta fin da subito attraverso i professori di educazione tecnica, il Prof. Cammarota e la Prof.ssa Trebeschi, a cui va il nostro ringraziamento per la collaborazione; gli studenti hanno lavorato in classe stimolati inizialmente dal Responsabile dell’opera Michele Rossetti e dall’Assessore ai Lavori Pubblici Carlo Ramazzini che sono andati a scuola a presentare il progetto, spiegandone l’importanza strategica e hanno poi accompagnato i ragazzi a visitare la vasca durante l’esecuzione dei lavori. A scuola gli alunni, accompagnati dai loro professori, hanno svolto delle ricerche in vari ambiti (scientifico, storico, ambientale, della protezione civile) unendo curiosità e didattica e hanno fatto avere degli elaborati veramente interessanti. Qualcuno ha sottolineato più la parte storica, qualcun altro ambientale, altri hanno approfondito maggiormente questioni tecniche. Dopo aver visionato tutti i lavori che sono stati presentati, una giuria ha scelto il nome proposto dalla 2°A ”IL PARCO DELLA FORNACE” leggendo le seguenti motivazioni: “Abbiamo scelto questo nome perché dà un significato più ampio al nome della vasca volano, diremmo storico. Forse non tutti sanno che all’inizio degli scavi è stata trovata testimonianza di una antica fornace da calce di epoca romana. Una scoperta importantissima in un’area, quella della Valle del Garza, in cui i ritrovamenti di età romana sono stati numerosi. Sono state quindi condotte delle analisi al Carbonio 14 per la datazione della fornace, grazie alle quali si è potuto stabilire che risale ad un periodo compreso tra il primo secolo a.C. ed il primo d.C. Pensando inoltre che questo parco entrerà a far parte del progetto della pista ciclo pedonale S. Giulia/Pieve della Mitria, ci è sembrato bello poter dare una connotazione storica, e culturale, facendo così memoria di un ritrovamento importante”. Alle altre classi sono stati consegnati dei buoni per l’acquisto di materiale didattico presso le cartolibrerie, come riconoscimento del lavoro svolto, del materiale prodotto e dell’impegno che hanno dimostrato gli studenti. Tutti i lavori degli alunni sono rimasti esposti durante la mattinata dell’inaugurazione, in modo che tutti gli intervenuti potessero prenderne visione. Questi cartelloni sono talmente belli che intendiamo realizzare alcuni pannelli e collocarli lungo il percorso del parco in modo che i fruitori del parco possano approfondire la conoscenza e l’utilità di quest’opera. La presenza degli studenti ha sicuramente contribuito alla bella atmosfera che si è respirata durante tutta la cerimonia in una mattina soleggiata, alla quale hanno presenziato numerosi cittadini, rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni. È stato un momento particolarmente carico di emozione e di soddisfazione per aver realizzato un’opera di cui si è parlato per anni ed essere riusciti ad ultimarla è stata un’impresa faticosa, ma arricchente nello stesso tempo. Vedere in questi giorni tanti cittadini che passeggiano lungo il percorso del parco a piedi, in bici, con i passeggini, ci fa credere che l’idea che la vasca volano dovesse essere parco è stata vincente e speriamo che continui nel tempo ad essere un luogo frequentato e rispettato da tutti. Caserma Carabinieri: al via i lavori di sistemazione esterna Partiranno agli inizi di maggio i lavori di completamento e di sistemazione degli spazi esterni del Comando Stazione dei Carabinieri di via Fossato che prevedono il completamento della recinzione di sicurezza esterna, la riqualificazione dei camminamenti e delle pavimentazioni esterne, la ristrutturazione del piano interrato, la sostituzione dei serramenti e la tinteggiatura della parte più vecchia del fabbricato. Il costo complessivo dell’opera definito nel quadro economico ed interamente finanziato con mezzi propri dell’ente è pari ad € 145.000,00 di cui € 88.049,18 per lavori, € 56.950,82 per spese tecniche ed iva di legge. L’impresa che realizzerà le opere si è aggiudicata la gara di appalto applicando un ribasso del 26% sull’importo a base d’appalto. Comunità di Nave - MAGGIO 2018 13

[close]

p. 14

Lavori Pubblici Alienazione lotti edificabili Nei mesi scorsi si è conclusa la procedura con cui sono stati messi all’asta quattro lotti di terreno edificabile di proprietà comunale situati nella zona di Muratello presso il villaggio “La Famiglia” di Via S. Chiara. All’asta pubblica hanno partecipato 3 privati cittadini che si sono aggiudicati 3 dei 4 lotti in vendita con i seguenti importi offerti: • Lotto nr. 1: € 174.100,00 • Lotto nr. 4: € 170.001,00 • Lotto nr. 2: € 124.000,00 Per quanto riguarda il lotto non venduto, a breve verrà indetta una nuova asta pubblica a cui tutti potranno partecipare. Le informazioni necessarie saranno reperibili sul sito web del comune di Nave. A seguito dell’alienazione dei tre lotti suddetti, partiranno nei prossimi mesi i lavori di realizzazione delle opere di urbanizzazione dell’area su cui gli stessi insistono. Il costo complessivo dell’opera, definito nel quadro economico ed interamente finanziato con mezzi propri dell’ente è pari ad € 165.000,00 di cui € 112.331,90 per lavori, € 52.668,10 per spese tecniche ed iva di legge. Asfaltatura strade Le nevicate e gelate dell’inverno appena trascorso hanno richiesto la salatura delle strade comunali, necessaria per poter garantire la necessaria sicurezza al traffico veicolare. Ma proprio il sale misto a sabbia sparsi sulle strade a tal fine hanno contribuito, insieme alla pioggia caduta durante l’autunno e l’inverno, a danneggiare seriamente il manto stradale, sul quale si sono formate numerose buche e scorticamenti, che ora si rende necessario sistemare. Per tale ragione inizieranno nei prossimi mesi i lavori di riasfaltatura dei tratti stradali maggiormente danneggiati dai fenomeni sopra detti. Il costo complessivo dell’opera, definito nel quadro economico ed interamente finanziato con mezzi propri dell’ente, è pari ad €181.000,00 di cui € 149.063,26 per lavori, € 31.936,74 per spese tecniche ed iva di legge. Cascina Broli È in fase di predisposizione il progetto che consentirà di riqualificare la bellissima Cascina Broli, l’antico edificio di proprietà comunale situato all’interno del suggestivo castagneto che si trova poco sopra la chiesa di S. Antonio. L’intervento, del quale daremo dettagliatamente conto in seguito, prevede il recupero dell’intero immobile, con l’obiettivo di riportarlo all’antico splendore, ripristinando gli elementi strutturali ed architettonici originali, in parte alterati o nascosti da interventi fatti in passato. La cascina attualmente è stata concessa in comodato d’uso gratuito al CAI di Nave che ha già provveduto a eseguire alcuni magnifici interventi di sistemazione dei locali e del pozzo esterno e che avrà il compito, una volta completato l’intervento di recupero, di far vivere l’edificio attraverso lo svolgimento di manifestazioni ed attività che saranno rivolte a scuole e cittadini. Pensilina cimitero Nave Chi frequenta il cimitero di Nave avrà notato che da qualche mese il porticato situato nell’ala est è stato puntellato e reso inaccessibile. L’intervento si è reso necessario per motivi di sicurezza, dopo che il tecnico incaricato dall’amministrazione comunale ha appurato che la struttura versa in condizioni piuttosto critiche, tali da poter mettere a rischio l’incolumità di coloro che si recano al cimitero. Le verifiche condotte dall’ingegnere Pietro Agosto hanno infatti evidenziato criticità sia nella copertura, danneggiata e ammalorata, che in alcuni pilastri non più in grado di sostenere il peso della struttura sovrastante sommato ad altri carichi accidentali, come ad esempio la neve. Inoltre la struttura non è adeguata alle più recenti normative antisismiche. Quindi la struttura è stata puntellata ed è stato inibito l’accesso a tutti, in attesa di decidere il da farsi. Le ipotesi per ora prese in considerazione sono: la demolizione della struttura e l’adeguamento ed il rinforzo per renderla sicura. Va detto anche che sulla decisione inciderà il parere vincolante della Soprintendenza, che dovrà esprimersi a riguardo. Viabilità: incroci via Edison e via S. Marco È in fase di predisposizione il progetto di riqualificazione di due importanti incroci stradali: quello di via Edison, che l’amministrazione intende rendere più sicuro, prevedendo l’obbligo di svolta a destra per chi esce da via Edison e si immette la SP237 e quello di via S. Marco, per il quale si vuole provvedere a realizzare un attraversamento ciclopedonale protetto che consenta a coloro che vogliono attraversare la SP237 o recarsi al nuovo parco della vasca volano, ora Parco della Fornace, di farlo in sicurezza. Nuova fognatura in via Sospiri e via Del Parco Inizieranno nel mese di giugno e dureranno due mesi i lavori di realizzazione dei nuovi tratti di rete fognaria di via Sospiri e via Del Parco. L’intervento prevede per entrambe le vie la posa di una nuova tubazione in pvc della lunghezza rispettivamente di mt. 180 e mt. 290. L’importo dei lavori appaltati, realizzati da A2A Ciclo Idrico, è pari ad € 137.124,00. Protezione civile: aggiornato il piano di emergenza Si è concluso l’iter di revisione e aggiornamento del piano di emergenza; lo strumento, la cui redazione e aggiornamento sono obbligatori, che deve essere utilizzato per la gestione di eventuali emergenze che si dovessero verificare sul territorio comunale. Il lungo lavoro ha richiesto un grande impegno da parte del personale del Servizio Comunale di Protezione Civile, che ha dovuto analizzare minuziosamente tutti gli aspetti e gli elementi costituenti il nuovo piano di emergenza. Una volta approvato dalla giunta comunale, il piano sarà divulgato alla cittadinanza, al fine di informare la popolazione sulle norme di comportamento da seguire durante le situazioni di emergenza. Per fare ciò è stato realizzato un manuale operativo che verrà distribuito a famiglie e imprese. Inoltre è stata realizzata una App per smartphone che avrà la stessa funzione del manuale operativo, che in più consentirà agli utilizzatori di poter ricevere le allerte meteo diramate dal Servizio Regionale di Protezione Civile. 14 Comunità di Nave - MAGGIO 2018

[close]

p. 15

Urbanistica e Ambiente Carlo Ramazzini Il Piano di Governo del Territorio I Assessore l Comune di Nave è dotato di Piano di Governo del Territorio, approvato ai sensi di quanto previsto dalla Legge Regionale 11.03.2005, n. 12 ed entrato in vigore in data 15.05.2013 – pubbli- particolare riguardo alla zona interessata dalle aree industriali di rilevanza ambientale; Adeguamento del PGT alla recente variante del PTCP per recepire a cato sul B.U.R.L. n. 20 – Serie Avvisi e Concorsi, in data 15.05.2013, livelli di cartografia le nuove disposizioni in materia di vincoli nonché modificato con variante n. 1, n. 2 e 3 approvate rispettivamente con le specifiche previsioni di sviluppo infrastrutturale previste dalla pia- delibere di C.C. n. 59 del 29.11.2013, n. 31 del 22.07.2014 e n. 16 del nificazione sovracomunale; 31.03.2016 e pubblicate entrambe sul B.U.R.L Adeguamento delle norme tecniche di attuazione alle intervenu- La normativa nazionale e regionale di riferimento è la seguente: te modifiche normative predisposte dagli enti sovraordinati (rif. ad Legge 17 agosto 1942, n. 1150, e successive modificazioni e integrazioni; esempio Normativa commerciale e specifiche settoriali); Legge 3 novembre 1952, n. 1902, e s.m.i.; Razionalizzazione strutturale delle norme tecniche di attuazione me- DPR 6 giugno 2001, n. 380; diante riordino delle zone omogenee, delle modalità di intervento, D Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42; delle destinazioni d’uso, allo scopo di superare le criticità operative L.R. 11 marzo 2005, n. 12, e s.m.i. emerse e conferire maggior grado di flessibilità nella loro applicazione L.R. 28 novembre 2014, n. 31 e s.m.i.; al fine di semplificare e migliorare l’azione amministrativa in fase di L’Amministrazione comunale di Nave nel proprio programma ammi- istruttoria delle pratiche edilizie ed urbanistiche; nistrativo si è prefissata una serie di obiettivi strategici che così possono Integrazione di soluzioni normative rivolte alla valorizzazione del pa- essere riassunti: trimonio edilizio esistente; promuovere lo sviluppo dell’industria, dell’artigianato, del commer- Adeguamento del Piano dei Servizi in relazione alle tematiche dell’i- cio e del turismo e delle attività economiche in genere; struzione, della viabilità ciclo-pedonale, della mitigazione ambientale, predisporre ed attuare piani per la difesa del suolo, delle acque e dell’a- delle aree verdi dedicate al gioco e alla rivalutazione dei contributi ria, per la prevenzione ed eliminazione delle cause di inquinamento; compensativi; recupero aree dismesse e bonifiche aree contaminate con lo scopo di Integrazione del Piano di localizzazione e di sviluppo della telefonia un riutilizzo delle medesime ai fini edificatori; mobile e relativo regolamento; tutelare l’ambiente naturale ispirando la propria attività a principi di Piano Regolatore cimiteriale; politica ecologica, atti a preservare e a migliorare la qualità di vita dei Integrazione del Piano Urbano del Traffico (primo livello) con parti- cittadini; colare riguardo alle azioni di tutela nei riguardi degli aspetti ambien- promuovere e attuare un organico assetto del territorio nel quadro tali (emissioni) consistenti in una razionalizzazione della circolazione di uno sviluppo pianificato condiviso e puntuale degli insediamenti stradale e nella riqualificazione degli spazi urbani; umani e delle infrastrutture sociali; Integrazione del Piano Urbano Generale dei Servizi del Sottosuolo tutelare i valori del paesaggio e del patrimonio naturale, storico, arti- (P.U.G.S.S.). stico e culturale. Ricognizione, analisi e verifica delle domande di modifica e/o di can- recupero degli immobili degradati/disabitati esistenti sul territorio. cellazione di ambiti di trasformazione inseriti nel PGT vigente; Nell’ottica di quanto sopra l’ Amministrazione ha approvato in Giunta Valutazione di piccole o medie superfici da dedicare al completamen- Comunale le linee programmatiche e i primi indirizzi generali propedeu- to del tessuto urbano consolidato per rispondere al fabbisogno di svi- tici all’avvio del procedimento di revisione degli atti costituenti il PGT e luppo delle attività produttive; della VAS – Valutazione Ambientale Strategica che comporterà l’adozio- Coordinamento del Piano con le finalità della legge regionale 28 no- ne di atti e provvedimenti che possono essere così riassunti: vembre 2014, n. 31, in rapporto al consumo di suolo e alla rigenera- Adeguamento dello strumento geologico generale (SGG) del PGT zione urbana; con lo studio relativo alla microzonizzazione sismica in considerazio- L’avvio del procedimento sarà oggetto di comunicazione e di pubblico avvi- ne del fatto che il Comune di Nave per effetto della D.G.R. 11 luglio so in modo che tutta la cittadinanza e i portatori di interessi pubblici e pri- 2014 n. X/2129 è riclassificato in zona sismica 2; vati possano partecipare alla formazione del nuovo strumento urbanistico. Redazione della carta di consumo del suolo ai sensi di quanto previsto Il lavoro di Revisione del PGT diverrà pertanto una straordinaria occasio- dalla L.R. 31/2014 e s.m.i.; ne per introdurre e sperimentare nuovi processi partecipativi, restituendo Recepimento all’ interno dello strumento geologico comunale della ai cittadini il diritto-dovere ad essere protagonisti della vita amministrati- direttiva alluvioni contenuta nel P.G.R.A.; va locale e a condividere la responsabilità di talune scelte le cui conseguen- Ricognizione e verifica di coerenza del reticolo idrico minore (RIM) e ze lasceremo in eredità alle future generazioni nella consapevolezza che del regolamento tecnico; amministrare significa, oggi più che mai, guardare al presente pensando Adeguamento del Piano di Zonizzazione Acustica Comunale con al futuro. Amianto: il Comune di Nave in campo RugLguecrai Consigliere Dai complessi industriali ai materiali da costruzione in uso nelle comuni abitazioni: l’amianto è ancora intorno a noi. Come dobbiamo comportarci e difenderci? La lotta all’amianto è ancora ben lontana dall’essere vinta seppur la legge che ne ha vietato l’uso risalga al 1992, ma da allora le operazioni di bonifica e messa in sicurezza non sono ancora terminate. Non è raro leggere in cronaca di ritrovamenti di complessi produttivi costruiti in questo materiale, e il comune di Nave per la sua storia industriale purtroppo ne è a conoscenza, ma il pericolo di esposizione al rischio amianto non è però limitato alla persistenza sul territorio di siti non bonificati. L’amianto è più vicino a noi di quanto possiamo credere: spesso non ne abbiamo consapevolezza e non sappiamo come operare per non incorrere pericolose esposizioni alla fibra tossica. Tutti ormai sanno che l’amianto è una sostanza pericolosa, ma forse non tutti sanno che è ancora presente in molte delle nostre case; l’utilizzo di tale materiale è vietato da più di venti anni, ma si può ancora trovare sotto forma di tamponamenti, pannelli per copertura, pavimenti, coibentazioni termiche e isolamenti acustici. La diffusione dell’amianto potrebbe essere potenzialmente estesa in qualsiasi edificio adibito sia ad uso abitativo che di lavoro, costruito fino agli anni ’90. Comunità di Nave - MAGGIO 2018 15

[close]

Comments

no comments yet