programma webinar 28.2.2018

 

Embed or link this publication

Description

programma webinar 28.2.2018

Popular Pages


p. 1

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Azione@28 PNSD Animatori Digitali Webinar con azioni di supporto e la partecipazione di esperti nazionali Coordinatore : Pasquale F.co COSTANTE – Referente PNSD Dirigente Coordinatore USR: Claudia DATENA Per la partecipazione ai Webinar si prega registrarsi al seguente link: https://goo.gl/CS3ZrQ Ing. Pasquale Costante Pag. 1

[close]

p. 2

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi PROGRAMMA Febbraio 1) 21 FEBBRAIO | 17:00 - 18:15 - STATO DI ATTUAZIONE E PROSPETTIVE DEL PNSD – Donatella SOLDA - MIUR, Membro della Segreteria Tecnica del Ministro 2) 26 FEBBRAIO | 16:00 – 17:15 LA SCUOLA A RETE DICULTHER E LA III SETTIMANA DELLE CULTURE DIGITALI #ANTONIO RUBERTI. Carmine MARINUCCI - Segretario Generale Scuola a Rete DiCultHer – Direttore Direzione Committenza ENEA- Marco DI PAOLO - Referente per la Regione Molise della Scuola a Rete Diculther - Giovanni PISCOLLA - Stati Generali dell'Innovazione - Coordinatore Innovazione per Scuole ed Enti Locali 3) 28 FEBBRAIO | 16:00 – 17:15 - ANDARE OLTRE IL SUPPLIZIO DIGITALE DI SISIFO Paolo RUSSO - Segretario Nazionale Stati Generali dell’Innovazione Marzo 4) 2 MARZO | 16:00 – 17:15 - SPAZI PER L’APPRENDIMENTO: Dal modello dell’azienda taylorista/fordista al modello Googleplex Giuseppe MASTRONARDI - Presidente Nazionale di AICA- Pier Franco RAVOTTO (AICA) 5) 7 MARZO | 16:00 – 17:15 - OPENDATA E OPENGOV: nuove professioni, nuove soft skills, nuovi strumenti abilitanti la cittadinanza digitale Francesco Piersoft PAOLICELLI 6) 9 MARZO | 17:00 - 18:15 - OFFICE 365 PER LA SCUOLA : STRUMENTI CHE ABILITANO LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DEL XXI SECOLO – Illustrazione del rapporto tra didattica e innovazione Davide DI CAMILLO - Microsoft learning consultant 7) 12 MARZO | 17:00 - 18:15 - DOCUMENTARE LA SCUOLA CON LA REALTA' VIRTUALE E AUMENTATA Riccardo LOPES – Docente utilizzato USR Ing. Pasquale Costante Pag. 2

[close]

p. 3

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi 8) 13 MARZO | 15:00 – 16,15 - IL PATRIMONIO IMMATERIALE E LE TECNOLOGIE DIGITALI Letizia BINDI - Associate Professor of Cultural Anthropology - University of Molise (Italy) Director of BIOCULT - Centre of Research on Bio-Cultural Heritage and Local Development Referente per l’Università degli Studi del Molise della Scuola a Rete Diculther 9) 14 MARZO | 16:00 – 17:15 - CODING E PENSIERO COMPUTAZIONALE NELLA SCUOLA: DAL PENSIERO ALL'AZIONE Francesco Piersoft PAOLICELLI 10) 16 MARZO | 17:00 - 18:15 – DIDATTICA IMMERSIVA Andrea BENASSI - Ricercatore Indire 11) 20 MARZO | 16:00 - 17:15 – ATTIVISMO PEDAGOGICO CON LA REALTA’ VIRTUALE E AUMENTATA Giuseppe MASTRONARDI - Presidente Nazionale di AICA- P. RAVOTTO 12) 21 MARZO | 16:00 – 17:15 - FARE DIDATTICA CON I PROGETTI WIKIMEDIA Luigi CATALANI - Docente universitario, Bibliotecario, Wikimediano 13) 26 MARZO | 16:00 - 17:15- SPAZI E APPRENDIMENTO: TRASFORMARE GLI SPAZI EDUCATIVI G. MOSCATO, S. CHIPA, L. ORLANDINI - Gruppo di ricerca Indire 14) 27 MARZO | 16:00 - 17:15- PROBLEM SOLVING: metodo e creatività per l’informatica nella scuola Luca FORLIZZI – Comitato Tecnico Scientifico O.P.S. 15) 28 MARZO | 17:00 - 18:15 - OFFICE 365 PER LA SCUOLA : competenze digitali e nuovi ambienti di comunicazione, condivisione e collaborazione Davide DI CAMILLO - Microsoft learning consultant 16) 30 MARZO | 16:00 - 17:15 - CONOSCERE PER VEDERE, VEDERE PER CONOSCERE Pino DELL’AQUILA - Docente di fotografia di architettura , di fotografia e beni culturali in ambiente museale presso lo IED (Istituto Europeo di Design) di Torino- Professore a contratto presso Struttura didattica speciale Universitaria in Scienze per la Conservazione, Restauro, Valorizzazione dei Beni Culturali di Venaria. Ing. Pasquale Costante Pag. 3

[close]

p. 4

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Aprile 17) 4 APRILE | 16:00 - 17:15 - LE BIBLIOTECHE DIGITALI NELLA DIDATTICA Luigi CATALANI - Docente universitario, Bibliotecario, Wikimediano 18) 5 APRILE | 16:00- 17:15 - FUNZIONE EDUCATIVA DELLA BIBLIOTECA SCOLASTICA DIGITALE - Donatella LOMBELLO - Docente di Letteratura per l'infanzia, Università di Padova 19) 9 APRILE | 16:00 - 17:15 - OFFICE 365 PER LA SCUOLA : insegnare giocando con minecraft - Davide DI CAMILLO - Microsoft learning consultant 20) 11 APRILE | 16:00 – 17:15 - DIDATTICA NELLA BIBLIOTECA SCOLASTICA DIGITALE Mario PRIORE – Animatore Digitale 21) 13 APRILE | 15:00 - 17:15- METODOLOGIE DIDATTICHE A CONFRONTO DIANORA BARDI - Presidente Centro Studi ImparaDigitale - Mauro SABELLA 22) 16 APRILE | 16:00 – 17:15 - EDUCARE AL PATRIMONIO CULTURALE NELL’ERA DIGITALE Marco DI PAOLO - Referente per la Regione Molise della Scuola a Rete Diculther 23) 19 APRILE | 15:00 - 17:15- ESEMPI DI METODOLOGIE Dianora BARDI - Presidente Centro Studi ImparaDigitale – Mauro SABELLA 24) 24 APRILE | 15:30 - 16:45- IL DIVARIO GENERAZIONALE E LA VARIABILE TECNOLOGICA" Luciano MONTI - Docente di Politiche dell’Unione Europea presso la Facoltà di Scienze Politiche della LUISS Guido Carli, Roma. Condirettore Scientifico della Fondazione Bruno Visentini 25) 26 APRILE | 16:00 - 17,30- DIGITAL STORYTELLING PARTE 1 Francesco LEONETTI – Formatore Tecnologie multimediali e interattive- Collaboratore di Rizzoli Education e Mondadori Education 26) 27 APRILE | 16:00 - 17,30- DIGITAL STORYTELLING PARTE 2 Francesco LEONETTI – Formatore Tecnologie multimediali e interattive - Collaboratore di Rizzoli Education e Mondadori Education 27) ESPERIENZE INNOVATIVE DELLA SCUOLA LUCANA – da definirsi Ing. Pasquale Costante Pag. 4

[close]

p. 5

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Interventi PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE Donatella Solda MIUR, Membro della Segreteria Tecnica del Ministro Nota biografica Donatella Solda, Dirigente dell'Ufficio di Gabinetto del MIUR, è tra gli autori del PNSD. Esperta dei processi di innovazione e trasformazione digitale in ambito educativo, è specialista di informazione del settore pubblico e consulente in materia di diritto delle tecnologie informatiche. Per conto del MIUR si è occupata in particolare di politiche e leggi di riforma e innovazione del sistema scolastico, educazione e competenze digitali, politiche della valutazione e del miglioramento del sistema educativo, strumenti di Open Government applicato, strumenti innovativi per la gestione e l’accompagnamento della progettualità, innovazione sociale 21 FEBBRAIO | 17:00 - 18:15 STATO DI ATTUAZIONE E PROSPETTIVE DEL PNSD Solo due anni fa i numeri evidenziavano un’Italia indietro di 15 anni in fatto di digitalizzazione, rispetto ad altri paesi. Grazie al PNSD una grossa fetta di questo divario è ora stata colmata, con coraggio e determinazione e tutti i numeri presentati nella 3 giorni di “Futura” - la scuola del domani ” nella citta di Bologna, invasa dal digitale e dall’innovazione scolastica, evidenziano che le azioni messe in campo vanno assolutamente nella direzione giusta. Ing. Pasquale Costante Pag. 5

[close]

p. 6

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi LA SCUOLA A RETE DICULTHER E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE CARMINE MARINUCCI, MARCO DI PAOLO, GIOVANNI PISCOLLA Interventi Ing. Pasquale Costante Carmine Marinucci Segretario Generale Scuola a Rete DiCultHer – Direttore Direzione Committenza ENEA Nota biografica Laureato in Scienze Biologiche, ha svolto attività di ricerca nei settori della Geobotanica e della Paleoecologia naturalistica e culturale partecipando anche a numerose missioni di archeologia insediamentale in Italia e in Medio Oriente. Dall’83 al ’93 si è occupato di organizzazione della ricerca scientifica presso l’Ufficio per il coordinamento della ricerca scientifica, poi Ministero dell'Università e della Ricerca, assumendo funzioni ed incarichi di diretta collaborazioni dei Ministri protempore in quel periodo. Membro di Comitati, Commissioni e Gruppi di Lavoro sulle politiche della ricerca in rappresentanza del Ministero. Ha avviato rilevanti iniziative in Italia e in Europa per la diffusione della cultura scientifica quali la “Settimana della Cultura Scientifica”. Dal ’93, Dirigente ENEA, con l’incarico della promozione dell’Alta Formazione e i rapporti con la Scuola e l’Università. In queste funzioni è stato il promotore del progetto CAMPUS, affidato poi alla CRUI per la sua realizzazione. Si è occupato di introduzione delle nuove Tecnologie della Comunicazione nel mondo della Scuola attraverso specifici progetti. E’ stato impegnato nella definizione di Modelli e Servizi e-learning per il sociale e per lo sviluppo del Terzo Settore promossi dall’Istituto Superiore per lo Sviluppo del Terzo Settore (IST), di cui ne è stato il Vice Presidente. Dal 2004 al giugno 2006 Direttore del Nucleo di Vigilanza e Controllo dell’ENEA, dal luglio 2006, responsabile della Segreteria del Consiglio dell’Ente medesimo. Dal 2010, membro del Gruppo di Lavoro per l’internazionalizzazione della ricerca del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca che ha predisposto i dossier per la negoziazione di Horizon 2020. Rappresentante italiano per il Comitato Cooperazione del 7° Programma Quadro di Ricerca europeo. Coordinatore del Tavolo di Concertazione MIUR-DPO per le questioni di genere nella scienza, nonché del Tavolo di Concertazione MIUR-MiBAC istituito a sostegno della partecipazione italiana all’iniziativa congiunta europea «Patrimonio culturale e cambiamenti globali: una nuova sfida per l’Europa». E’ stato l’ideatore e responsabile della Mostra itinerante Memoria/Futuro. Tecnologie innovative per il Patrimonio Culturale. E’ stato Consigliere per l’internazionalizzazione della ricerca del Ministro Pag. 6

[close]

p. 7

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi dell’Istruzione, l’Università e la ricerca, Prof. F. Profumo. E’ stato Vice Presidente della Società Italiana per il Progresso delle Scienze (SIPS) fino al 2005, membro del Comitato di Presidenza e dal giugno 2007 al 2009 Segretario Generale. Dal novembre 2013 è Segretario Generale dell’Associazione Italiana Istituti di Cultura (AICI) (www.aici.it) E’ autore e/o coautore di circa 30 pubblicazioni scientifiche, di alcuni libri e di numerosi articoli su giornali e riviste di divulgazione scientifica. Attualmente è Direttore della Committenza e Direttore a.i. del Board dei Direttori ENEA e Segretario Generale della Scuola a Rete in Digital Cultural Heritage (www.diculther.it). Marco Di Paolo Referente per la Regione Molise della Scuola a Rete Diculther Nota biografica “Personaggio” piuttosto eclettico, poliedrico e multitasking, nasce professionalmente architetto, con una grande passione per il patrimonio urbanistico ed architettonico, quale segno materiale e tangibile dell’evoluzione umana e sociale. Specializzato in Restauro e Nuove Tecnologie per la Tutela e la Salvaguardia dei Beni ambientali, artistici ed architettonici, compie le sue prime esperienze di lavoro presso la Soprintendenza dei BB.AA.AA.AA.SS e del PATRIMONIO DEMOETNOANROPOLOGICO, di Caserta e Benevento, sotto la guida dell’arch. Gianmarco Jacobitti, dell’arch. Francesco Canestrini e della dott.ssa Annamaria Romano, con cui ha collaborato per oltre dieci anni, spaziando dai Piani Paesaggistici allo studio e catalogazione dei centri storici e dei nuclei rurali dei comuni del beneventano del Basso Tammaro. Approda, successivamente, al mondo della scuola, quale docente di Tecnologia della secondaria di 1° grado e da subito si occupa di didattica innovativa, di nuovi scenari di apprendimento e di insegnamento, diventando referente per l’USR Molise del PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE e lavorando con il Presidente di INDIRE prof. Giovanni Biondi e la dott.ssa Rossella Schietroma del MIUR. In questo frangente, non ha mai rinunciato a quelli che erano i suoi interessi iniziali, anzi ha cercato di coniugarli con le nuove opportunità che la didattica innovativa ed il “linguaggio digitale” offrivano, cercando di farsi portavoce, all’interno dei contesti scolastici frequentati e della formazione Universitaria, infatti è stato docente presso i percorsi di TFA (Titorcinio formattivo attivo) e dei laboratori didattici dei neo-immessi in ruolo, di una nuova educazione al patrimonio culturale, quale nucleo fondante delle offerte formative della scuola per il conseguimento delle competenze del terzo millennio. L’incontro con la Scuola a rete Diculther, gli ha poi consentito di sviluppare, approfondire e rendere sistemico il suo bagaglio culturale, professionale ed esperienziale. Ing. Pasquale Costante Pag. 7

[close]

p. 8

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Giovanni Piscolla Stati Generali dell'Innovazione - Coordinatore Innovazione per Scuole ed Enti Locali Nota biografica Esperto di tecnologie ICT per le Pubbliche Amministrazioni, settore in cui in 36 anni di attività ha maturato molteplici esperienze (tecniche, manageriali, di relazione, di acquisizione e gestione progetti). In particolare ha diretto aziende di servizi informatici, ha contribuito all’ideazione e alla realizzazione di progetti innovativi, ha partecipato a Comitati e Gruppi di Lavoro istituzionali, ha affiancato, formato e assistito amministratori e funzionari. Attualmente si occupa di sviluppo e gestione di progetti di formazione e di innovazione sociale e culturale nei territori e in ambito scolastico. E’ membro del Comitato di Coordinamento dell’Associazione Stati Generali dell’Innovazione ed opera attivamente nella Rete DiCultHer. 26 febbraio|16:00-17:15 LA SCUOLA A RETE DICULTHER E LA III SETTIMANA DELLE CULTURE DIGITALI #ANTONIO RUBERTI. “Durante la depressione degli Anni Trenta ai giovani si chiese di costruire con pala e piccone le autostrade e i ponti: le infrastrutture per lo sviluppo dell’economia del ventesimo secolo. Per superare la crisi attuale ai giovani si chiede di costruire contenuti digitali a disposizione di tutti: le infrastrutture per lo sviluppo dell’economia del ventunesimo secolo. Per aiutare i giovani in questo compito oltre sessanta organizzazioni che operano nel settore della cultura hanno deciso di collaborare per dare vita alla Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School.” Il Seminario vuole essere una presentazione delle finalità dell’Accordo di Rete DiCultHer, cui ha aderito l’Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata, e delle sue iniziative a sostegno della valorizzazione dei Patrimoni Culturali materiali e immateriali attraverso le tecnologie digitali. Verrà anche presentata la Settimana delle Culture Digitali (#SCUD2018 9-14 aprile 2018) che è alla sua terza edizione e che ha ottenuto dal MIBACT il prestigioso riconoscimento del marchio dell’Anno europeo del Patrimonio Culturale 2018. Ing. Pasquale Costante Pag. 8

[close]

p. 9

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Interventi Paolo Russo Stati Generali dell’Innovazione / DiCulther School Nota biografica 28 febbraio|16:00-17:15 Matematico disoccupato da oltre vent’anni, ha occupato il tanto tempo libero baloccandosi con la direzione di società e associazioni in Italia e negli Stati Uniti, quando non era occupato a partecipare ai lavori di commissioni su ICT e Innovazione del Governo italiano o a collaborare con il Department of State Delaware. Convinto sostenitore dell’eclettismo nell’era digitale, si fa forza delle vaste incompetenze maturate nel corso degli anni nel campo dello sviluppo economico locale, della mediazione culturale internazionale, della conduzione di progetti e organizzazioni, dell’innovazione, dei sistemi informativi geografici, della comunicazione visiva, del fumetto e della programmazione su più piattaforme di quanto gli piaccia ricordare.Da alcuni anni si diverte a lavorare allo sviluppo del concetto di “museater”, applicando modelli quantistici di propagazione dell’energia all’interazione tra gli storylet del mondo interiore del visitatore e le onde narrative emanate da opere d’arte e manufatti archeologici. Ha cominciato con la mostra “Treasures & Tales of Italy’s Art Recovery Team” alla Grand Opera House di Wilmington, Delaware e non si è più fermato. Ama smodatamente i gatti e tuttavia li biasima perché potrebbero dominare il mondo, ma non ne hanno voglia. Imperdonabile, perché farebbero un lavoro decisamente migliore di noi ANDARE OLTRE IL SUPPLIZIO DIGITALE DI SISIFO Digitale vuol dire cambiamento continuo. Un cambiamento che si può rincorrere cercando di acquisire in tempi nulli le sfuggenti competenze necessarie ad utilizzare la miriade di nuovi prodotti, servizi e piattaforme in una moderna riedizione digitale del supplizio di Sisifo. Oppure un cambiamento che si può cercare di anticipare, ragionando in termini di progetti digitali transgenerazionali. Un’ottima palestra per questo tipo di pensiero è la progettazione di monumenti digitali. Illustriamo l’esempio pratico di “Piazza Europa” e del concorso per le scuole “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”. Ing. Pasquale Costante Pag. 9

[close]

p. 10

Interventi Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Marco Di Paolo Referente per la Regione Molise della Scuola a Rete Diculther 16 APRILE | 16:00 - 17:15 EDUCARE AL PATRIMONIO CULTURALE NELL’ERA DIGITALE Il Miur, il Mibact e la Commissione Cultura della Camera hanno, già da tempo, attenzionato lo stretto legame che esiste tra la scuola digitale e l’educazione al patrimonio. Per questo motivo, realtà come art-bonus, il rapporto pubblico – privato, il mondo analogico e il mondo digitale, il patrimonio materiale ed immateriale, presenti nella nuova governance dei beni culturali, sono strettamente connesse alla legge 107 “la buona scuola”, alla delega alla cultura umanistica, all’alternanza scuola lavoro, al bonus per i docenti e a quello per i neodiciottenni. Da questa riconosciuta connessione, tra mondo della scuola ed il mondo dei beni culturali si potra’ registrare, non solo l’aumento numerico dei cittadini che ne possono fruire, vivendo nella consapevolezza democratica e nel benessere economico, ma si garantirà alle generazioni attuali e future la possibilità di raggiungimento di una piena cittadinanza. La scuola è il luogo in cui si pongono le basi ad una piena cittadinanza, alle cui fondamenta c’è l’accesso alla cultura. L’accesso alla cultura, all’istruzione rappresentano i temi fondamentali di diritti individuali per costruire una società democratica. Tutto ciò deve partire dal basso, nel luogo della scuola, attraverso il perseguimento di competenze, di costruzione di conoscenze, quindi di cultura, da un lato; da un altro lato, nel luogo della scuola come centro civico – catalizzatore di comunità, ma anche come attivatore di comunità attraverso gli studenti e le studentesse. Risulta, quindi, necessario sviluppare e diffondere nel sistema scuola, la cultura dell’educazione al patrimonio culturale, quale know-how educativo, formativo e professionale. Ing. Pasquale Costante Pag. 10

[close]

p. 11

Interventi Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi Letizia Bindi Associate Professor of Cultural Anthropology - University of Molise (Italy) - Director of BIOCULT - Centre of Research on BioCultural Heritage and Local Development Nota biografica Si occupa di storia delle discipline demoetnoantropologiche, di rapporto tra culture locali e immagini della Nazione nella storia italiana recente, mentre su un fronte più strettamente etnografico ha studiato negli scorsi anni i percorsi di integrazione dei migranti e le strategie di mediazione interculturale con particolare riferimento alle seconde generazioni. Sul fronte della tematica “Patrimonio, rappresentazioni e identità culturali” ha svolto tra il 1994 e il 2004 una ricerca dedicata all’immagine delle culture popolari nell’Archivio delle Teche RAI dalla quale ha tratto un volume dal titolo: Bandiere Antenne Campanili. Comunità immaginate nello specchio dei media, Meltemi, Roma, 2005. Dal 2005 ha iniziato a studiare i sistemi festivi locali con particolare riferimento alla Processione dei Misteri (Corpus Domini) di Campobasso e le modalità di trasformazione delle feste tradizionali a carattere locale nel nuovo contesto della modernità avanzata. Su tale filone di studi sta concentrando la propria ricerca attualmente. Da allora si occupa in particolar modo di sistemi festivi e cerimoniali di tipo tradizionale in area europea meridionale con particolare riferimento ai rituali del Corpus Domini e alle strategie di patrimonializzazione Unesco dei beni culturali immateriali. Dal 2011 è entrata a far parte del Comitato Scientifico del Progetto di Ricerca Europeo Universitat de Barcelona - Project: Patrimonialización y redefinición de la ruralidad - CSO2011-29413 per il quale ha già partecipato a diversi seminari e incontri in Spagna i cui atti sono stati già pubblicati in un volume apparso nel 2011. Nel 2012 ha partecipato al I CONGRESO INTERNACIONAL: REPENSANDO LOS LIMITES DEL PATRIMONIO CULTU-NATURAL (21-24 de noviembre de 2012) organizzato dal Comitato Scientifico del suddetto Progetto Europeo di Ricerca. 13 marzo | 15:00- – 16.15 IL PATRIMONIO IMMATERIALE E LE TECNOLOGIE DIGITALI Il patrimonio immateriale condivide con quello digitale la plasticità e la continua trasformazione e, per certi versi, molte delle pratiche di comunicazione, scambio di dati che avvengono sulla piattaforme digitali finiscono per porre temi di nuova oralitá, idee di comunità e senso di identità che già sono tipiche delle forme espressive condivise e tradizionali. L'insieme dei patrimoni di saperi e pratiche delle comunità di eredità' beneficia, inoltre, enormemente del ricorso alla strumentazione e ai circuiti comunicativi digitali, sia come archiviazione consapevole e creativa che come forme di disseminazione. In ambito educativo ciò Ing. Pasquale Costante Pag. 11

[close]

p. 12

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi consente di facilitare e implementare le conoscenze, le possibilità di confronto e dialogo tra esperienze e contesti patrimoniali diversi, la comunicazione con parti scisse delle proprie comunità di origine, nei processi migratori globali, ad esempio, facendo della scuola attenta ai temi del patrimonio immateriale un luogo di formazione critica sulle culture anche e proprio grazie all'uso consapevole e intensivo della comunicazione e valorizzazione digitale dei patrimoni culturali. Con alcuni casi studio presi da contesti italiani ed europei si cercherà di illustrare in modo chiaro questi concetti e suggerimenti. LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE Interventi Pino Dell’Aquila Eterno studente Nota biografica 30 MARZO | 16:00 - 17:15 …dalla serie “gli esami non finiscono mai” Lucano per padre/madre e nonni. Architetto, utilizzatore della fotografia e della grafica, osservatore e illustratore, talvolta docente.Da sempre innamorato del territorio lucano. Dalla costituzione dell'insegnamento di Tecniche Fotografiche, è professore a contratto presso Struttura didattica speciale Universitaria in Scienze per la Conservazione, Restauro, Valorizzazione dei Beni Culturali di Venaria. Presso lo IED (Istituto Europeo di Design) di Torino è docente di fotografia di architettura , di fotografia e beni culturali in ambiente museale.Si occupa di comunicazione e di immagine coordinata per l'architettura, arte e design. Suoi servizi sono apparsi sulle più importanti riviste di architettura italiane ed estere (Domus, Abitare, Casa Vogue, AD, Gran Bazaar, Ottagono, Axis, Open Spa ce, ecc.). “CONOSCERE PER VEDERE, VEDERE PER CONOSCERE”  Pur producendo come non mai, tante immagini, rischiamo di perdere la capacità di osservare, di ricordare.  Viviamo un territorio ricco di emergenze culturali delle più svariate tipologie, che non sono solo quelle monumentali del passato.  Non solo capire, ma anche saper comunicare.  Annotare, fotografare, disegnare ma anche scomporre, sezionare, decontestualizzare, ricondizionare (digitalmente) da superfetazioni e materiali accidentali, riannodare, …. Ing. Pasquale Costante Pag. 12

[close]

p. 13

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi  Saper porre l’attenzione sulle cose per conquistare l’attenzione e l’interesse di tutti.  Conoscere, studiare un “bene” implica il concetto di “adozione” benevola e tollerante, per cui dovremo saper valutare fragilità e apparente solidità.  “La scuola che fa scuola”, prima di tutto a noi stessi che studiamo come praticare vie nuove, suggerite “dentro la scuola” da chi ha praticato il lavoro come la “scuola che continua” Interventi OFFICE 365 PER LA SCUOLA Davide Di Camillo Microsoft learning consultant Nota biografica Il mio ruolo all'interno della divisione Education di Microsoft Italia: Fornire strategie per la digital trasformation della scuola italiana. Fornire servizi di consulenza per la realizzazione di pratiche di insegnamento innovative attraverso l'utilizzo di soluzioni hardware e software. Illustrare l'utilizzo di Windows 10 e di Office 365 in ambito scolastico al fine di favorire la comunicazione, la condivisione e la collaborazione per la costruzione di conoscenze e competenze https://www.linkedin.com/in/dicamillodavide/ 9/ 28 MARZO/ 9 APRILE | 17:00 - 18:15 OFFICE 365 PER LA SCUOLA : Strumenti che abilitano lo sviluppo delle competenze del XXI secolo Gli incontri hanno la finalità di promuovere lo sviluppo della cultura digitale nella scuola e nella didattica come sottoscritto nel protocollo d'intesa tra Microsoft Italia e MIUR, tramite l'utilizzo delle nuove tecnologie e dei relativi servizi (quali produzione di contenuti multimediali, videoconferenze, spazi di condivisione) per implementare metodologie didattiche innovative. L’utilizzo delle tecnologie digitali, dei nuovi dispositivi mobili e della rete permette ai dirigenti scolastici e ai docenti di arricchire le tradizionali metodologie amministrative e didattiche, guidando il percorso amministrativo e di apprendimento degli studenti per condividere competenze trasversali e fondamentali per vivere e lavorare nel XXI secolo. Gli strumenti presentati sono parte integrante delle soluzioni gratuite per la scuola offerte da Microsoft. Ing. Pasquale Costante Pag. 13

[close]

p. 14

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi 9 MARZO | 17:00 - 18:15 “Illustrazione del rapporto tra didattica e l’innovazione, nuovi modi di insegnare e apprendere” Presentazione della piattaforma gratuita per gli istituti scolastici Office 365 e il suo utilizzo a scuola e in aula: · come sottoscrivere e attivare Office 365 per il proprio istituto; · gestione delle comunicazioni con Outlook online, Skype for Business e Microsoft Teams; · creazione e condivisione di materiali didattici e documenti con Word online, PowerPoint online, Excel online, OneNote, Sway · “Soluzioni di accessibilità e inclusione” 28 MARZO | 17:00 - 18:15 “Insegnare giocando con Minecraft: Education Edition” Minecraft Education Edition è una piattaforma di apprendimento per la scuola, sviluppata sulla base del videogioco Minecraft, e pensata affinché gli studenti possano acquisire conoscenze e le competenze del XXI secolo (collaborazione, creatività, problem solving, pensiero critico, pensiero computazionale): · Introduzione a Minecraft Education Edition · Personalizzare il proprio avatar e impostazioni di gioco · Creare o importare un mondo · Usare i principali comandi da tastiera · Gestione della classe con Classroom Mode · Attività di Condig con Code Connection 9 APRILE | 17:00 - 18:15 “Competenze digitali e nuovi ambienti di comunicazione, condivisione e collaborazione” Microsoft Teams permette all’amministrazione scolastica di creare un canale professionale di comunicazione e condivisione di documenti con tutto il personale della scuola e ai docenti di creare e gestire classi virtuali e comunità di apprendimento professionale: · Creare una classe virtuale; · Gestione delle comunicazioni e riunioni immediate · Condivisione materiali didattici; · Gestione di lavoro di gruppo e individuali con ClassNote Book; Creazione, gestione e correzione di attività didattiche Ing. Pasquale Costante Pag. 14

[close]

p. 15

Interventi Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I – Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza - Codice Ipa: m_pi DIDATTICA CON WIKIMEDIA Luigi Catalani Docente universitario, Bibliotecario, Wikimediano Nota biografica Bibliotecario professionista presso la Biblioteca Provinciale di Potenza. Docente di Informatica applicata alle scienze filosofiche presso l'Università di Salerno. Responsabile della sezione Digital Humanities del Centro FiTMU presso l'Università di Salerno. Coordinatore nazionale Wikimedia Italia per la scuola e l'università. Membro del Gruppo di studio AIB sull'information literacy. Responsabile del Progetto di digitalizzazione Emerografia lucana in digitale. Ideatore del progetto Basilicata Wiki e organizzatore di Wiki Loves Basilicata, l’edizione lucana del più grande concorso fotografico del mondo. 21 marzo | 15:00 - 16:15 FARE DIDATTICA CON I PROGETTI WIKIMEDIA L'associazione di promozione sociale Wikimedia Italia, che collabora con le istituzioni educative e culturali italiane per la raccolta e la diffusione di contenuti liberi mediante i progetti Wikimedia, ha recentemente sottoscritto un Protocollo d'intesa triennale con il MIUR per lo sviluppo della cultura digitale e del sapere libero nelle scuole italiane. Inoltre, Wikimedia Italia ha già reso disponibili online sulla piattaforma del Ministero ben 8 schoolkits e una serie di risorse didattiche aperte per supportare le comunità scolastiche nello sviluppo di pratiche di didattica innovativa basate sui progetti Wikimedia, che si prestano bene anche a percorsi trasversali (alternanza scuola-lavoro, Donne e STEM, cultural heritage). Nel webinar saranno descritte le opportunità formative della didattica wiki e alcune buone pratiche per lo sviluppo della information literacy e la produzione collaborativa di risorse educative aperte. Ing. Pasquale Costante Pag. 15

[close]

Comments

no comments yet