Messaggi 42

 

Embed or link this publication

Description

collana messaggi

Popular Pages


p. 1

Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

[close]

p. 2

42 ERNESTO AURIEMMA ELDA MARIA GARATTI ROBERTA MASOTTI GIUSEPPE SALVATI

[close]

p. 3

 2018 by Pagine s.r.l. via Gregorio VII, 160 - 00165 Roma Tel. 06/45468600 E-mail: info@pagine.net www.pagine.net

[close]

p. 4

INDICE ERNESTO AURIEMMA ELDA MARIA GARATTI ROBERTA MASOTTI GIUSEPPE SALVATI 4 27 50 73

[close]

p. 5

ERNESTO AURIEMMA Nato a Roma il 31/07/1970. Business Controller con pluriennale esperienza nella Human Resource Management. Scrive poesie. Ha pubblicato Una sfida lunga un anno, antologia di natura umoristica, Il Mio Rifugio, raccolta di poesie a carattere fortemente introspettivo ed è presente nelle collane Ispirazioni e Colori (editrice Pagine). Nelle mie vene Conosci tutte le mie vene un sentiero intricato fluido dietro le mura. Ci ascolti i suoni della notte e dei silenzi immeritati il rumore delle colpe ed il fruscio dei segreti i sussurri degli inganni e l’inquietudine di un cane che giace alla catena. 4

[close]

p. 6

ELDA MARIA GARATTI Nata a Muggiò (MB), il 27 settembre 1955, insegnante di Scuola d’Infanzia e Primaria, Assistente Sociale Volontaria, residente a Cuveglio (VA). Momento Era d’estate… Al mare, di notte, buio su di me e intorno a noi. Sale, freddo a entrare, a uscire ancora di più. Libertà sulla pelle e dentro voglia di infinito, di ritornare al principio, di lasciarmi andare, voglia di vivere e morire. È un momento immenso che dura ancora. 5

[close]

p. 7

ROBERTA MASOTTI Nata a Piombino (LI), diplomata e con un figlio che vive con lei. Ama la natura. Ha sempre avuto la passione per l’arte. Ha molta emozione interiore da esprimere. Scrive poesie, racconti, testi canzoni, sceneggiature. Ha già pubblicato L’Olivo del mio Campo nell’antologia poetica Raccolta di Poesie Nuove Voci (vol. 32), Lo Specchio di Noi nella collana poetica Riflessi (vol. 29), Esplosione del Cuore nella collana poetica Prospettive (vol. 13), Niente sparisce e le emozioni non spariscono invano nella collana poetica Colori (vol. 61). Come la neve sul monte Zolle di terra fradicia di ghiaccio disciolto erbe raggrinzite in ramicci spenti di sottobosco inzuppato di nebbia. Tronchi irti, eretti come gigantesche bandiere, appesantiti sulle loro fronde, da chili di neve appena caduta dal cielo aggrigito e cupo, come il cappotto che mio nonno, indossava al tempo della guerra e che usava anche come coperta, per riscaldare se stesso e chi niente aveva. Zolle di neve metà disciolta, mischiata a foglie di anni passati, cadute a suolo, come i rifugi di castori adulti che raccoglievano da terra rami secchi e canne di fiume galleggianti. Come la neve sul monte, così come i castori nei loro nidi giganteschi […] 6

[close]

p. 8

GIUSEPPE SALVATI «Nato a Tivoli (RM) il 02/08/1958 ove risiedo. Scrivo e dipingo». Pascolino L’immensa quiete là intronata non seconda oblio né l’albero silente né il suo digiuno a non cibar nessuno Eppur dalla mattina all’or della sortita ad ogni sera al declinar [del giorno saettando in lungo e in largo una madre ingoiò insetti e nutrì il nido Ma eletta ad espiare l’eternità bestiale della stirpe che fa da mola [e trita coll’antropico perì a un soffio di piombo che ventilò l’or cheta nel suo vespro In ciel l’ultime briciole di luce sangue stillarno nel mar crepuscolare [del tramonto Senza riudire il volo del ritorno uccello implume cadde giù dal [covo Un getto ad ali ferme e con stridio d’orrore discese la fiondata a [pel di ramo E pigolio fu pianto disperato un solo acuto poi grande silenzio I corvi strinsero il volo Colsi quel corpo fissato per un sacco e fremito guizzò dentro il [suo becco Rinasciti! Rinasciti ti prego! Con gli occhi disse più del dir parlato e m’aggrappò le carni muovendo con cadenza le zampette a [batter il freddo Non esser muto fiata! Consolami l’affanno che tal patir da giusto m’è gran roso di tarlo Non tacquero le vene né chinò sopra al cuore il suo capino Spogliato dalla pena di timidezza e d’ansia fu bocca allegra e [nutrì quel tempo A nudità vestite cercando altrove senso il battito migrò dal mondo […] 7

[close]

p. 9

Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

[close]

Comments

no comments yet