Santa Magazine Nr.6

 

Embed or link this publication

Description

Santa Magazine & Wondeful Tigullio nr.6

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3

& Wonderful Tigullio 3 6 Villa Durazzo Il settore del wedding spicca il volo 12 Da Genova agli Stati Uniti passando per... la musica 14 ARCI: un 2018 da protagonisti 15 Corrado Barchi, il nuovo CD 16 OTAM: il mare a tutta velocità 19 Natale 2017, le più belle idee regalo 26 La rinascita dell’America partirà da Portofino 28 Adorabili Animali 30 Salone Nautico, che numeri! 32 Massimo Vittorio Agus, il pittore dell’occhiopiuma 34 La musica che guarisce si diffonde anche in Liguria 36 La Focaccia con le cipolle è ancora più buona 37 A Rapallo i formaggi col... sapere 38 Cinque Terre DOC, quando il vino è sinonimo di eroismo 40 I Vini delle feste consigliati da “Il Patio” 43 La Wedding Planner, un lavoro da fiaba 44 La favola della Lavagnese 46 Harley, appuntamento al 2018 48 In Vetrina Direttore Marco Delpino Capo Redattore Franco Borlenghi CREDITS: Ernesto Cattoni Franco Borlenghi Gruppo Photoclub Immagine AVIS Lella Mondini Santa Magazine | Periodico trimestrale - Anno II, numero 4 Supplemento al periodico “Bacherontius” | (Dicembre 2017/Febbraio 2018) Direttore responsabile MARCO DELPINO Registrazione Tribunale di Chiavari n. 69/76 Testata edita da: ANPAI-Tigulliana Redazione: Via Belvedere, 5 16038 Santa Margherita Ligure Telefono e Fax 0185 286.167 Sito Web: http://www.tigulliana.org E-mail: m.delpino@libero.it Pagina Facebook: Santa Magazine Vuoi collaborare? Inviaci le tue foto all’indirizzo: redazionesantamagazine@gmail.com Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 4

4 Nel ricordo di Ardito Desio, la sfida verso le grandi vette Il Tigullio non teme le grandi sfide e sicuramente ha tutte le carte in regola per affrontare il futuro con la serenità di sempre e con quelle cariche di coraggio, entusiasmo e intraprendenza che hanno visto questo territorio protagonista negli anni passati. E se la conquista delle “grandi vette” è una prerogativa tigullina, non possiamo dimenticare, nell’anno in cui ricorrevano i 120 anni dalla nascita, il mitico organizzatore della spedizione italiana sul K2, nonché fondatore e presidente dell’Associazione Internazionale “Amici del Monte di Portofino”: Ardito Desio. Lui era nato il 18 aprile del 1897 a Palmanova nel Friuli, ma amò Santa Margherita Ligure sin dal secondo dopoguerra, dopo aver acquistato una villetta che considerava il buon “ritiro spirituale” del corpo e della mente. Curioso di tutto fin da ragazzo, il “Professore” aveva un piccolo segreto che però consigliava a tutti: vivere dimenticando l’età. Geologo, paleontologo, pioniere, esploratore, alpinista, scienziato, passò tutta la vita tra deserti, ghiacciai, montagne inesplorate, guidando 21 spedizioni, senza dimenticare l’attività scientifica e culturale, l’insegnamento universitario e l’intensa attività pubblicistica, che si è snodata attraverso centinaia di pubblicazioni. Scrittore chiaro, scrupoloso ed essenziale, Desio fu autore di molti libri, oltre che di un avvincente racconto della sua vita e delle imprese che lo hanno reso famoso intitolato “Sulle vie della sete, dei ghiacci e dell’oro”. Amico di Guglielmo Marconi, di Italo Balbo e di Alcide De Gasperi, fu il primo a scoprire il petrolio nel sottosuolo della zona di Misurata, in Libia. Conquistatore del K2, la seconda vetta del mondo (ma la più difficile), nel 1954, Desio conservava nel cuore un’altra montagna, assai più piccola ma non per questo meno importante: il Monte di Portofino. Per noi “tigullini” Ardito Desio resterà per sempre l’uomo cha ha amato e difeso il nostro “Monte” al pari del K2. Un amore per il nostro territorio e un esempio di vita vissuta intensamente attraverso tre secoli (dal 1897 al 2001…). Ripensando alle sfide del futuro, non possiamo non rivolgere un pensiero a Desio, che guardava sempre più in alto. O, se vogliamo dirla alla maniera dei vecchi marinai liguri che invitavano sempre: “punta a prua e vanni avanti!”. Marco Delpino Il Professore in occasione dei suoi 100 anni la spedizione italiana sul K2 organizzata da Ardito Desio Desio a colloquio con il premier cinese Deng Xiao Ping IA&npWvrieolern/ndGeoiruf2gun0l oT1i27g0/u11l7l8io

[close]

p. 5

5 Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 6

6 SPECIALE VILLA DURAZZO IL SETTORE WEDDING SPICCA IL VOLO Villa Durazzo cresce. Non sul piano delle volumetrie, ovviamente, ma nel giro d’affari e nei numeri dei visitatori. Cresce, soprattutto, il settore del wedding: nel 2018 si prevede addirittura un aumento di circa il 30% delle prenotazioni. “Anche gli italiani stanno riscoprendo la Villa”, commentano dagli uffici della Progetto Santa Margherita, la società interamente controllata dal Comune che è affidataria del complesso monumentale. Anni di esperienza nel settore hanno portato allo sviluppo di servizi sempre più evoluti: i ricevimenti arrivano oggi anche fino a 800 invitati, con utilizzo in esclusiva della location e personalizzazione dell’evento con allestimenti di tendenza, coreografie luminose e floreali e le richiestissime wedding cake d’autore. Senza dimenticare la possibilità di optare per Villa San Giacomo se si privilegiano nozze più “raccolte”. La fama internazionale della Villa è testimoniata dai Paesi di provenienza degli sposi: Regno Unito, Australia, USA, Grecia, Francia e Germania, solo per fare alcuni esempi. E poi i russi, c&hWe osnodgenrafunloTcigeulellbiorazioni molto ricercate nei particolari, sontuose negli allestimenti anche se spesso alla sola presenza di sposi e testimoni per il più romantico dei Sì, pronunciato di fronte al mare o nel piazzale del pozzo con la caratteristica pavimentazione ligure in pietre bianche e nere, scenografia preziosa per meravigliosi shooting fotografici. Villa Durazzo, a wedding sector… ready for take off Villa Durazzo grows. Not in volume of course, but in the business way and in the numbers of visitors. Its g rowth above all is in the wedding industry: predicted in 2018 an increase of about 30% on the bookings.”Even the Italians are rediscovering the Villa”, comments the office of the “Progetto Santa Margherita”, company fully supervised by the Municipality which is entrusted with the monumental complex. Years of experience in the field have brought to an advanced level the evolving services: being able to take care up to 250 guests, with exclusive use of the location and personalization of the events with trendy setups, lighting and floral choreography and the most demanding trendy wedding cake, without forgetting the possibility of

[close]

p. 7

7 opting for Villa San Giacomo if you prefer a smaller “gathering”, with a number of guests between 80 and 90. The international fame of the “Villa” is witnessed by the married couples origins, just a few examples such as : UK, Australia, USA, Greece, France and Germany. And then the Russians, who dream sought-after celebrations, with sumptuous settings, however often celebrated just with the presence of their witnesses for a most romantic Yes, pronounced on the sea front or in the famous square of the Well with it’s characteristic Ligurian stone black and white flooring, precious scenery for wonderful photo shoots. Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 8

8 SPECIALE Creata nel 2005... ...per la gestione di Villa Durazzo e degli ormeggi di transito nella Marina di Santa, la Progetto Santa Margherita è oggi uno dei principali attori economici del borgo 14 dipendenti a tempo indeterminato e 5 stagionali. Guidata dal 2010 dal manager genovese Lorenzo Sorvino, la società ha via via ampliato i propri affidamenti, fra cui spiccano quello della security portuale per il transito crocieristico, del bike sharing e quello delle aree blu gestite dal Comune. Sul piano dell’equilibrio economico, la società è oggi ritenuta un esempio fra le società a partecipazione pubblica con un bilancio in perfetto equilibrio e un delta positivo fra incassi per conto del comune e spese a carico di quasi 1 milione di euro (1.935.000 euro di introiti a fronte di 1.025.000 di costi). Created in 2005 ... ... for the management of Villa Durazzo and the moorings of transit in the Marina of Santa, the “Progetto Santa Margherita” is today one of the main economic actors of the town. Guided from 2010 by the manager Lorenzo Sorvino, the company has expanded its trusts, including the port security for cruise and blue parking areas . On the level of economic equilibrium, the society is now considered an example among publicly-owned companies. Servizio Gestione del Complesso di Villa Durazzo Gestione Servizio Ormeggi P.F.S.O. Port Facility Security Officer Incasso percentuale per ogni persona che sbarca da navi da crociera o maxy Yacht dove è previsto il servizio di sicurezza svolto Gestione Aree Blu Manutenzione del parco Bike Sharing I Dati Economici Costo al Comune € 395.000 € 195.000 ======= € 137.000 € 100.000 € 57.000 Lorenzo Sorvino Incasso del Comune € 505.000 € 810.000 € 86.400 € 805.000 ======= € 12.000 & Wonderful Tigullio

[close]

p. 9

SPECIALE 9 Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 10

10 & Wonderful Tigullio

[close]

p. 11

11 Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 12

12 DA GENOVA AGLI STATI UNITI PASSANDO PER... LA MUSICA Dal giovanile pellegrinaggio lungo le mitiche “blue highways” della profonda America cantate da Woody Guthrie, quel giovane chitarrista genovese sulle tracce della “Roots Music” americana ne ha macinata, di strada. Virtuoso dello stile acustico, autore di undici dischi, libri e video didattici, un DVD “live”, Beppe Gambetta è oggi considerato dagli stessi maestri americani un loro pari, degno continuatore di una tradizione musicale sempre viva e rinnovantesi. In un mondo dominato dalle logiche del mercato, Gambetta propone ancora la sua musica, intimamente sentita e vissuta, refrattaria a quelle ostentazioni virtuosistiche fini a se stesse. L’America nel cuore, le radici tra il sole e gli ulivi del Mediterraneo, Gambetta riesce a saldare le sponde dei due continenti, creando una “koiné” musicale in cui “roots music” e tradizione ligure, canti dell’emigrazione e ballate popolari, moderne chitarre acustiche e antiche chitarrearpa vanno ad interagire. Musica popolare in cammino, capace di parlare al nostro presente perché radicata nella storia di generazioni di uomini e donne così diversi e così uguali a noi. Musica girovaga, insofferente di frontiere e passaporti, esclusioni e ossessioni. Musica vitale, appassionata, sobria. Che ci fa un cenno. Seguiamola. From Genoa to the United States for ... Music From his youth pilgrimage along the legendary “blue highways” of the deep south America vocalized by Woody Guthrie, our young Genoese guitarist on the trail of the american “Roots Music” has really traveled a long way. Upstanding for his acoustic sound, author of eleven records, tutorial books and videos, and a DVD “Live”, Beppe Gambetta is now considered by the Americans masters, an equal, a worthy follower of a musical tradition still alive and evolving. In a world dominated by the market’s tendencies, Gambetta is still proposing his music, deeply felt and lived, insusceptible to the surrounding virtuous fanfares. With America in his heart, and his roots in the sun and the olive trees of the Mediterranean, Gambetta is able to unite two continents, creating a “Koine” in which “roots music” and Ligurian tradition, emigration songs and folk ballads, where modern acoustic guitars and ancient harp guitars interact. Folk music on the go, yielding to our present because rooted in a history of generations of men and women so different and so equal to us. A roaming music, lacking borders and passports, exclusions and obsessions. Vital, passionate, sober music. That sends us a hint. Let’s follow it! & Wonderful Tigullio

[close]

p. 13

PERSONAGGI Nato a Genova nel 1955... ...Beppe Gambetta si auto-definisce un chitarrista acustico. Ha suonato in prestigiosi festival negli Stati Uniti e in Canada come il Walnut Valley Festival a Winfield Kansas, Merlefest in Carolina del Nord, il Kerrville Folk Festival in Texas e quelli a Winnipeg e Edmonton. Annualmente, con l’aiuto della moglie, Federica Calvino Prina, organizza nella “sua” Genova una rassegna di musica acustica, l’”ACOUSTIC NIGHT”, giunta nel 2017 alla 17° edizione. In quest’occasione Gambetta suona assieme ad affermati musicisti conosciuti nel suo peregrinare per il mondo della musica acustica. Molto spesso, per questi musicisti, pur molto famosi in America, l’Acoustic Night rappresenta il battesimo col pubblico italiano. Born in Genoa in 1955 ... ... Beppe Gambetta self-defined an acoustic guitarist. He has performed at prestigious festivals in the United States and Canada such as the Walnut Valley Festival at Winfield Kansas, Merlefest in North Carolina, the Kerrville Folk Festival in Texas and those in Winnipeg and Edmonton. Each year, with the help of his wife, Federica Calvino Prina, organizes an “ACOUSTIC NIGHT” music show in his “Genoa” in 2017 at the 17th edition. On the occasion, Gambetta plays together with well-known musicians known in her peregrination for the world of acoustic music. Very often, for these musicians, though very famous in America, the Acoustic Night represents a baptism for the Italian audience. 13 Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

p. 14

14 MUSICA ARCI UN 2018 DA PROTAGONISTI Scopo del Circolo è promuovere attività culturali, sportive, turistiche e ricreative, recita la mission. Ma l’ARCI “Orchidea” di Santa Margherita fa oggi rima, soprattutto, con grandi serate musicali, prestigiosi live blues, jazz, rock, indie, folk. Già progremmati per il 2018: • Sabato 13.01.18 Klo’s Quintet (jazz / Italia) • Sabato 20.01.18 Ofeliadorme (dream-beat / Italia) • Sabato 27.01.18 Note Noire Quartet (gipsy jazz / Italia) • Sabato 03.02.18 The Omegamen (omaggio ai Police / Italia) • Sabato 10.02.18 Daniele Gorgone Quartet (jazz / Italia) • Sabato 17.02.18 Alice Tambourine Lovers (blues-psichedelia / Italia) • Sabato 25.02.18 Djif Sanders (elettronica-world musica / Belgio) • Sabato 10.03.18 Carlo Barbagallo (alternative-rock / Italia) ARCI, a 2018 protagonists & Wonderful Tigullio

[close]

p. 15

MUSICA 15 CORRADO BARCHI UN CANTAUTORE E IL SUO NUOVO CD E a proposito di buona musica. Il 2017 ha visto l’uscita del nuovo CD di Corrado Barchi. 57 anni, nativo di Santa Margherita Ligure, Barchi ha alle spalle trent’anni di attività musicale che lo hanno visto: interprete, polistrumentista, compositore, produttore artistico, autore di testi ed arrangiatore. L’ultimo CD, “Progressivamente POP”, vuole essere un tributo al progressive, rivisitato in pezzi di durata più breve ma ad elevata intensità emozionale. L’album è acquistabile online su Amazon.it e sui principali marketplace musicali. The latest CD by Corrado Barchi And about good music. 2017 saw the release of the new CD by Corrado Barchi. 57 years old, native of Santa Margherita Ligure, Barchi has thirty years of musical activity such as : interpreter, multi-instrumentalist, composer, artistic producer, author of lyrics and arranger. The latest CD, “Progressivamente POP”, wants to be a tribute to the progressive, rearranged in shorter parts but with a high emotional intensity. The album is available online on Amazon.it and on the main music marketplaces. Dicembre 2017/Febbraio 2018

[close]

Comments

no comments yet