vomero Magazine Dicembre 2017

 

Embed or link this publication

Description

vomero Magazine Dicembre 2017

Popular Pages


p. 1

NATALE: luminarie fai da te Nelson: la musica di Napoli al cinema MuunsaeostdoiriSaadniM15a0rtainnnoi: segnalaci i disservizi su whatsapp 392 5544555 Via Arenella, 74/76 - 80128 Napoli (di fronte Chiesa S.Anna) Tel. 081.560.62.12 Parcheggio S.Anna www.parcheggiosantanna.it

[close]

p. 2



[close]

p. 3

EDITORIALE Lasciateci il Natale Il Presepe è Natale. L’albero di Natale è Natale. Le luminarie sono Natale. Babbo Natale, con le sue renne e il suo sacco, è Natale. Solo insinuare nei bambini (anzi Natale è da 0-99 anni e più, quindi in tutti), il dubbio sulla presenza o meno di questi elementi lungo le strade del quartiere, vuol dire creare insoddisfazione e incertezza. La Municipalità, consapevole del problema, si deve arrangiare con quello che ha, viste le poche risorse a disposizione, quindi prova a garantire l’essenziale: salute e sicurezza. Si confida in un intervento dell’ultimo minuto della Regione Campania. Di certo programmare qualcosa in questa città diventa sempre più difficile. Conoscere gli appuntamenti o gli eventi, con dovuto anticipo, permetterebbe un’organizzazione che a Napoli è spesso sconosciuta. Tutto a danno dei cittadini e delle loro attività lavorative e ludiche. Natale, infatti, è anche distrazione e gioia, e tanto commercio che deve essere favorito, coadiuvato, sostenuto. Gli abitanti del quartiere hanno voglia di festa e così si “ribellano” alle inefficienze e, laddove possono, si attrezzano da soli. Ecco spuntare un albero di Natale illuminato nella Galleria Vanvitelli e in tanti condomini privati, insieme a luci natalizie che contornano le vertine dei negozi dove si affacciano ”Babbi Natale” affaccendati nell’entrare nei camini con improbabili scale ed enormi sacchi. Il rosso natalizio inizia a colorare le strade anche con gli addobbi floreali. Natale è, infatti, anche un abete. Ma parlare di alberi, oggi, nel quartiere, vuol dire riaprire una vecchia ferita che tocca tutti i parchi vomeresi impoveriti di verde e alla ricerca di una gestione migliore. Per fortuna Natale è anche musica: approfittiamone per conoscere meglio Alessandro Nelson recente trionfatore al Festival di Venezia. Giuseppe Porcelli Vomero Magazine 3

[close]

p. 4

SOMMARIO EDITORIALE Lasciateci il Natale di Giuseppe Porcelli pag. 3 PRIMO PIANO Il quartiere si mobilita per il Natale di Francesco Licastro pag. 6 150 candeline del Museo di San Martino di Ugo Cundari pag. 8 Chiuse tre scuole al Vomero di Ciro De Biase pag. 10 Verde in collina, dicembre decisivo di Francesco Licastro pag. 12 WhatsApp pag. 18 ATTUALITÀ Alessandro Nelson: la musica di Napoli al cinema di Claudia Prezioso pag. 20 No alla violenza sulle donne di Ciro De Biase pag. 22 Refezione scolastica: avvio tra luci ed ombre di Gianpaola Costabile pag. 24 CULTURA Antonio Del Gaudio: l’artista matematico di Mirko Galante pag. 31 SPORT In gara da piazza Fuga al Policlinico di Marco Caiazzo pag. 34 Subbuteo Vomero: obiettivo salvezza di Cristiano De Biase pag. 35 Ma che Napoli! di Giuseppe Porcelli pag. 36 Voglia di leggere pag. 37 RUBRICHE Arte Sex & Vomero Personaggi Norme e Leggi pag. 38 pag. 38 pag. 39 pag. 39 pag. 16 Archivio Carbone: 50 anni di storia napoletana di Cristiano De Biase pag. 28 Orientarsi a Napoli tra le strade con doppi nomi di Gabriele Basile pag. 30 pag. 40 LETTERE pag. 42 MUSEI&EVENTI pag. 44 www.vomeromagazine.net Mensile gratuito dei quartieri Vomero - Arenella Via Kerbaker, 91 - 80129 Napoli Dicembre 2017 - Anno 06 numero 11 Direttore responsabile Giuseppe Porcelli direttore@vomeromagazine.net Redattori Ciro De Biase Gabriele Basile Mirko Galante Cristiano De Biase Francesco Licastro Marco Caiazzo Ugo Cundari Claudia Prezioso Stampa Cbl Grafiche srl Registrazione presso il Tribunale di Napoli n°73 del 22/11/12 Editore Cbl Grafiche srl Via Nazionale delle Puglie km 35 Casalnuovo di Napoli (NA) Scrivici redazione@vomeromagazine.net Info e pubblicità La Fogliolina srls info.lafogliolina@libero.it Via Kerbaker, 91 Tel. 081.193.21.065 WhatsApp +39 3925544555 Tiratura 20.000 copie 4 www.vomeromagazine.net

[close]

p. 5

LA VIGNETTA la vignetta di F. del Vaglio La raccolta delle vignette di Francesco del Vaglio realizzate per Vomero Magazine è visibile sul sito: www.vomeromagazine.net nella sezione “Le Vignette di del Vaglio” Vomero Magazine 5

[close]

p. 6

PRIMO PIANO Il quartiere si mobilita per il Natale Senza fondi comunali, la Municipalità chiede proposte ai privati Il Natale al Vomero sarà celebrato quest’anno con eventi e iniziative realizzate grazie alla partecipazione e all’autorganizzazione delle tante realtà che animano il nostro territorio. A chiamare a raccolta le associazioni, le parrocchie, le scuo- le, i commercianti, ma anche artisti di strada e intrattenitori per i più piccini, ci ha pensato la V Municipalità con un bando finalizzato a mettere insieme le migliori proposte, offrendo così alla cittadinanza un programma unico. Le prime risposte sono arrivate da scuole e parrocchie che hanno confermato le iniziative che nella scorsa edizione hanno riscosso grande successo di partecipazione. Sabato 16 dicembre alle ore 19.00 presso la Chiesa della Rotonda, in via Fiori del Melarancio, si terrà il 6 www.vomeromagazine.net

[close]

p. 7

PRIMO PIANO concerto del Coro giovanile del Teatro San Carlo. Un appuntamento musicale che appassiona e coinvolge tutti i partecipanti grazie alla bravura dei cantanti e alla verve del loro direttore. Nella stessa giornata, alle ore 16.00, anche l’appuntamento musicale dell’Humaniter presso la sala dei Salesiani di via Morghen. Confermate anche le fiere tradizionali e i mercatini artigiani che caratterizzano il Natale in collina. Quelli dei pastorai in via Kaufmann, via Pacio Bertini e nell’intera area adiacente il parco Mascagna che saranno inaugurati il primo dicembre e saranno visitabili fino al 7 gennaio, così come quelli natalizi “Il periodo natalizio è uno dei più caotici per il traffico nel quartiere” artigiani di via Luca Giordano e via Enrico Alvino. I commercianti di via Merliani, consorziati tra loro, offriranno un ricco programma di intrattenimento a turisti e residenti con un fitto calendario di iniziative che si articolerà per l’intero periodo natalizio. La solidarietà del quartiere nei confronti dei più bisognosi farà sentire la propria presenza attraverso le tante iniziative messe in campo dalle parrocchie. Altro appuntamento tradizionale confermato è il “Pranzo dell’amicizia” organizzato dalla Municipalità presso il Centro dei Salesiani con la collaborazione di commercianti e associazioni. Centinaia di persone meno abbienti potranno trascorrere insieme la domenica del 17 dicembre pranzando e godendo degli spettacoli di intrattenimento. Saranno decine i volontari che renderanno possibile questo appuntamento lavorando nelle cucine e ai tavoli con il coordinamento dei rappresentanti municipali. In questa occasione l’Azienda napoletana di mobilità garantirà il servizio gratuito di accompagnamento a tutte le persone ed ai gruppi che provengono da altri quartieri, per partecipare a questa straordinaria giornata di amicizia e solidarietà. Il periodo natalizio è, però, anche uno dei più caotici per il traffico del quartiere. Il presidente della Municipalità, Paolo De Luca, ha chiesto il prolungamento degli orari di servizio dei mezzi pubblici, in particolare funicolari e metropolitane. “Conosciamo le difficoltà dell’ANM – ha dichiarato De Luca – ma cercheremo fino alla fine di trovare soluzioni che possano decongestionare il traffico favorendo una mobilità sostenibile. Sarebbe una misura che favorirebbe anche alcuni settori, come quello dei cinema e dei teatri, che con la chiusura alle 22 sono fortemente penalizzati”. Vivere il quartiere in totale sicurezza è un altro degli obiettivi da raggiungere. Saranno centinaia di migliaia i visitatori che affolleranno le nostre strade. Nell’ultimo tavolo del Comitato per l’ordine e la sicurezza, alla presenza di Sindaco, del Questore e del Prefetto, è stata ribadita la necessità di allargare i controlli anche a via Cilea e San Martino dove si registrano tuttora atti vandalici. Garantiti anche i servizi sanitari di emergenza con il presidio fisso del 118 in piazza Vanvitelli “al quale cercheremo di affiancare il servizio della Protezione Civile a monte e a valle delle isole pedonali con defibrillatori e servizio di primo soccorso. Il tema delle luminarie, infine, dopo aver tenuto banco per molto tempo con il dietrofront dell’amministrazione comunale per il finanziamento delle luci, ha visto prevalere l’autorganizzazione dei commercianti in diverse strade. Il no del comune è arrivato il 20 novembre fuori tempo massimo per chiedere qualunque forma di sponsorizzazione. “Stiamo Tentando la strada del finanziamento da parte della Regione per farle in autonomia – ha dichiarato il presidente del Centro commerciale Vomero, Enzo Perrotta -. Una corsa contro il tempo per essere pronti per l’8 dicembre. Trovare un quartiere con luci spente anche per i turisti sarebbe triste”. Nel frattempo i commercianti di Antignano, via Cilea, via Solimena e delle traverse, si stanno autotassando per non rimanere al buio. Le luminarie in tutta Europa caratterizzano il Natale, creano attrazione i cui flussi economici sono fondamentali per il commercio. Se la richiesta alla Regione dovesse essere accolta, l’8 dicembre vedremo 6 impianti illuminare la funicolare di Chiaia, via Scarlatti, via Luca Giordano, piazza degli Artisti, lo spazio antistante il Pascale e piazza Muzij. Non resta che attendere con pazienza. Francesco Licastro Vomero Magazine 7

[close]

p. 8

PRIMO PIANO Due nuove mostre a febbraio e marzo 2018 150 candeline del Museo di San Martino Nuovi percorsi tematici e laboratori per bambini La storia di Napoli è passata spesso dalla collina di San Martino, soprattutto da quando, nel 1867, grazie alla anni del complesso, sono stati organizzati alcuni di eventi. Il primo è stato un progetto pilota per accogliere e condurre il diventando strumento di narrazione della storia e dell’identità del luogo. Ma questo fine settimana di festeggiamenti è stato anche l’occasione per far tornare il clima di un tempo, grazie alla presentazione di un saggio sulla commedia dell’arte napoletana. Infatti, oltre a far rivivere le maschere di Pulcinella e del Capitano, Teresa Megale, professore associato di Discipline dello spettacolo all’Università di Firenze, ha ricordato la Napoli del Seicento. Era una città, allora, le cui mappe geografiche riproducevano sempre due elementi principali, intorno alle varie differenze di vedute. Il Porto e San Martino. Labo- lungimiranza dell’archeologo e numismatico, nonché responsabile ministeriale di Archeologia e belle arti, Giuseppe Fiorelli, la certosa soppressa diventò Museo nazionale. Oggi è una fucina di arti, contemporanee e moderne, d’estate si organizzano rassegne cinematografiche e anche concerti di musica classica. Insieme a queste iniziative, poi, proprio per festeggiare i 150 pubblico in un inedito percorso di visita alla certosa. Ideato dagli studenti del biennio specialistico del corso di Design della comunicazione dell’Accademia di Belle Arti, ha visto al centro di questo progetto l’individuazione di nuovi strumenti di comunicazione interna, in grado di valorizzare il patrimonio museale e offrire un’esperienza di visita più ricca e soddisfacente, - ERBE OFFICINALI - INTEGRATORI ALIMENTARI - TÈ, TISANE ED INFUSI - HENNÈ ED ERBE TINTORIE - COSMESI ECOBIO - CIOCCOLATO BIOLOGICO - SPEZIE e tanto altro ancora... Via Solimena, 106 - 80128 Napoli 081 18994188 aSi lCettOnoerNli mdTieVsOeomddiederoilcMe1ma0bg%raezine Erboristeria Valeo Vales “Il museo oggi è una fucina di arti, contemporanee e moderne” ratorio anche per i più piccoli, condotti nella sezione navale ad ascoltare storie di marinai e pirati, imparare i vari tipi di nodi e infine realizzare mappe del tesoro, messaggi in bottiglia e code di sirene. A conclusione delle giornate di festa, il taglio della torta. “Con questi eventi abbiamo celebrato il museo e i tempi di allora, ma anche il museo di oggi e quello di domani, stimolando la curiosità dei bambini. E poi a febbraio e marzo apriremo due nuove mostre. Una su Alphonse Bernau, a marzo, pioniere della fotografia e protagonista del regno borbonico, e un’altra sull’iconografia particolare collegata al tema della fuga in Egitto, attraverso stampe d’epoca e dipinti” dice Rita Pastorelli, direttrice del museo di San Martino. Ugo Cundari 8 www.vomeromagazine.net

[close]

p. 9

www.fshditalia.org Strappa un sorriso con la ricerca. Dona in favore della Distrofia Facio-Scapolo-Omerale La distro a muscolare fascio-scapolo-omerale è una malattia genetica rara caratterizzata da debolezza ed atro a muscolare, che colpisce i muscoli del viso (fascio), le scapole (scapolo), e la parte superiore delle braccia (omerale) ma, essendo degenerativa, col tempo può coinvolgere anche il resto del corpo incidendo signi cativamente anche sugli arti inferiori. DONA IL TUO 5X1000 A FSHD Italia Onlus CF: 97514310586 FSHD Italia Onlus P.zza A. Omodei Zorini, 33/34 - 00166 Roma - Tel. 06 6243127 - Cell.3921552183 e-mail: info@fshditalia.org

[close]

p. 10

PRIMO PIANO Niente autorizzazione sanitaria e amministrativa Chiuse tre scuole al Vomero 35 bambini riaffidati ai genitori e 8000 euro di multe agli istituti La Polizia Municipale ha disposto la chiusura di tre scuole nella zona collinare del Vomero. Gli agenti dell’Unità operativa tutela emergenze sociali e minori, hanno riscontrato alcune irregolarità in relazione alle autorizzazioni amministrative e sanitarie. In particolare sono intervenuti in via Tarantino dove l’assenza di autorizzazione amministrativa è costata 5.000 euro di sanzione all’istituto. I 16 bambini, che seguivano le lezioni, sono stati riaffidati ai rispettivi genitori che sono stati immediatamente convocati sul luogo. Le stesse irregolarità sono state riscontrate presso una scuola di via Mattia Preti. Stavolta, però, sono stati 11 i bambini ad essere rimandati a casa. Lezioni sospese, quindi, in attesa della regolarizzazione amministrativa. Il terzo istituto coinvolto dai controlli della Polizia Munici- “Le attività sono sospese in attesa di regolarizzazione” pale si trova, invece, a via Cilea. Qui, oltre all’assenza della autorizzazione amministrativa, è stata riscontrata anche la mancanza di quella sanitaria. Le scarse condizioni igieniche hanno spinto gli agenti a comminare una sanzione di 3.000 euro, oltre alla sospensione delle lezioni per gli 8 bambini presenti. Le autorizzazioni impongono in particolare la presenza di alcuni requisiti essenziali allo svolgimento dell’attività scolastica con riferimento alle condizioni igienico-sanitarie (pulizia dei locali, preparazione pasti), ma anche alla logistica (presenza di locali destinati al riposo dei bambini) ed alla sicurezza. I controlli sul territorio proseguiranno. Oggi il provvedimento ha coinvolto 3 istituti con 35 bambini e sono state comminate sanzioni per 8.000 euro. Potrebbe essere un monito per mettersi in regola per altri istituti che dovessero avere problemi tenendo presente che, in caso di mancata regolarizzazione, entro il termine 30 giorni, le autorità disporranno la cessazione dell’attività per le scuole non a norma. Ciro De Biase herr daniel BIRRERIA - STEAK HOUSE 10 www.vomeromagazine.net via Angelica Kauffmann, 15 Napoli - Tel. 081 5565989 Herr Daniel

[close]

p. 11



[close]

p. 12

PRIMO PIANO Riapre il Mascagna. Addio ai platani al Vomero? Verde in collina, dicembre decisivo La Cassazione dà ragione al Comune sul Gasometro Dicembre sarà un mese decisivo per i parchi collinari. Entro la prima decade del mese riaprirà finalmente il parco Mascagna. Nella seduta del 24 novembre della commissione Ambiente del comune, presieduta dal consigliere dei Verdi Marco Gaudini, sono stati presentati i lavori realizzati. Sono stati abbattuti otto alberi che si trovavano in imminente pericolo di crollo. Dalle indagini approfondite degli agronomi di Palazzo San Giacomo è emerso che le piante in questione presentavano notevoli cavità alla base e con l’utilizzo di una piattaforma aerea si sono evidenziate altre cri- ticità che ne hanno determinato l’abbattimento. Sono in corso, inoltre, indagini diagnostiche su altri 17 alberi che, secondo i tecnici, devono essere controllati per cercare fino all’ultimo di scongiurarne l’eliminazione. Oltre alla messa in sicurezza degli alberi è previsto l’intervento di Napoli Servizi per la risistemazione della pavimentazione, dei cordoli, delle ringhiere e, notizia ottima per i giocatori di carte, della tettoia che ospita i tavoli da gioco. Se tutto andrà per il verso giusto, entro la pri- “Entro la prima decade del mese riaprirà il parco Mascagna” ma decade di dicembre il parco riaprirà in piena sicurezza. Sul fronte parco del Gasometro, la Cassazione ha dato ragione all’avvocatura del Comune di Napoli che aveva presentato ricorso nei confronti della sentenza della Corte d’Appello che aveva validato la stima periziale del commissario ad acta di circa 3,5 milioni di euro in favore del proprietario dell’area. Si torna in Appello per una nuova stima che dovrà tenere conto della destinazione agricola dell’area in questione e della classificazione dell’Autorità di bacino quale area sottoposta a forte rischio di dissesto idrogeologico. Due requisiti che ne riducono di molto il valore consentendo alle casse comunali di evitare di dover procedere a un debito fuori bilancio. Nel frattempo, i lavori nell’area non si sono mai fermati. A distanza di nove anni dalla delibera che ne ha finanziato la realizzazione, si avvicina il momento per l’apertura del parco agricolo didattico di circa 22mila metri quadrati dove sarà possibile coltivare un orto urbano che fungerà anche 12 www.vomeromagazine.net

[close]

p. 13

PRIMO PIANO da luogo didattico per le scolaresche. “Entro l’estate prossima – ha dichiarato il presidente della commissione Ambiente, Marco Gaudini - riusciremo ad aprire il parco. Stiamo lavorando ad una gestione partecipata con le associazioni ambientaliste e i comitati di cittadini insieme, ovviamente, alle scuole”. Buone nuove anche per i giardinetti Ennio Antonini di via Iannelli. Altro piccolo polmone verde in una zona densamente urbanizzata. Unica oasi per portare i bambini a giocare all’aria aperta o portare a passeggio gli amici a quattro zampe. I giardini necessitano di manutenzione e pulizia e per far questo la commissione ambiente sta tentando di recuperare i fondi appostati in una delibera del 2013, circa 100mila euro. L’ obiettivo è quello di recuperare la somma e inserirla in bilancio per il 2018. L’importanza del verde pubblico, della sua tutela e rivalutazione per i residenti di Vomero e Arenella è testimoniata dalla levata di scudi seguita agli interventi di potatura degli alberi a piazza Quattro Giornate e via Luca Giordano. “Un’attenzione che testimonia una grande sensibilità, ma che non deve cedere il passo a inutili allarmismi e disinformazione”, sottolinea il consigliere Gaudini. Le potature sono state realizzate grazie all’intervento di privati sotto lo sguardo attento degli agronomi del servizio Giardini. A far scattare l’allarme è stata la modalità radicale che si è rivelata una vera e propria capitozzatura. “Su alcuni alberi che hanno avuto già in precedenza capitozzature dovendo re-intervenire non è possibile fare una potatura leggera – ha specificato Marco Gaudini – sono state fatte nell’unico modo possibile. E’ opportuno spiegare che gli alberi già capitozzati non possono essere trattati diversamente. In passato, con appalti esterni, si facevano interventi radicali per intervenire poi dopo due, tre anni. Con quegli “Le potature sono state realizzate grazie all’intervento di privati” interventi si risparmiavano soldi, ma, purtroppo, si rovinavano gli alberi”. Cosa fare allora? “Dobbiamo lavorare sul regolamento del verde urbano insieme ai tecnici della facoltà Agraria, l’Ordine degli agronomi e la Soprintendenza. Molti alberi in città sono frutto di scelte errate del passato; i platani non possono stare in zone come il Vomero perché creano problemi alle abitazioni. Attraverso il dialogo con i cittadini valuteremo la sostituzione degli alberi nel tempo. Convocheremo il tavolo di lavoro a stretto giro”. Ora la parola passa ai vomeresi. Saranno disposti a rinunciare ai platani? Francesco Licastro Vomero Magazine Dall'esperienza dell'ex Static della Riviera di Chiaia, storico centro di chiropratica presente riferimento di molti pazienti provenienti da tutta la regione Campania, è stato avviato al Vomero da Maggio 2013, il Centro Statiklab che, oltre ad avere le stesse metodiche manuali e apparecchiature statico-dinamiche, sede e a domicilio. FISIATRIA ORTOPEDIA CHIROPRATICA MECCANOTERAPIA TRAZIONI CERVICALI E LOMBARI OSTEOPATIA MESOTERAPIA ECOGRAFIA OZONOTERAPIA TECARTERAPIA ONDE D’URTO ESAME BAROPODOMETRICO LASERTERAPIA ULTRASUONO TERAPIA MAGNETOTERAPIA GINNASTICA POSTURALE E CORRETTIVA RIEDUCAZIONE MOTORIA LINFODRENAGGIO FISIOTERAPIA DOMICILIARE FREMS NEL MESE DI DICEMBRE VISITA MEDICA SPECIALISTICA FISIATRICA/ORTOPEDICA GRATUITA solo per i lettori di Vomero Magazine PRENOTA SUBITO VIA VINCENZO D’ANNIBALE, 18 (Piazza Bernini) NAPOLI info@statiklab.it 081 049 18 35 - 329 8738372 www.statiklab.it 13

[close]

p. 14

NATALE Borgo di Antignano Specialità gastronomiche 100% nostrane per un Natale e un ultimo dell’anno firmato Vomero prodotti gastronomici della tradizione napoletana ti aspettiamo PANE ALLE CASTAGNE ALLA SOIA, PANE CON LIEVITO MADRE, PANINI, FRITTURA, GNOCCHI, DOLCI NATALIZI, E TANTO ALTRO ANCORA... Via Antignano, 7 - 80127 Napoli - cel. 331 5667248 Panificio Cinque stelle Via A. Falcone, 8/10 - 80127 Napoli - tel 081 5569221 - cel 366 5904053 PRODOTTI GASTRONOMICI DI QUALITÀ CON OFFERTE GIORNALIERE - CARNE BOVINA PROVENIENTE DA ALLEVAMENTI DI PROPRIETÀ Piazza degli Artisti, 10 - 80127 Napoli - tel 081 5565355

[close]

p. 15

CIUCCULATIN SPECIALITÀ FRUTTA E VERDURA con la cortesia e cordialità di tutto il personale e prezzi deliziosi per tutti Via Antignano, 6 - 80127 Napoli per un Natale spumeggiante vino sfuso, vino in bottiglia, champagne e tanto altro... Via Vincenzo d’Annibale, 14/A 80129 Napoli - tel. 081 5561137 vinoecaffe@gmail.com - vinoecaffe Tonino&Salvatore BACCALARI GENEPESCA Da “ATLANTICO FISH”, la tradizione culinaria napoletana si esalta e propone al cliente i più gustosi e genuini prodotti. Sono in vendita, a prezzi calmierati: -Stocco - Baccalà - Surgelati Leccornie come: - Olive - Castagne del prete - Noci - Nocciole Il cliente è accolto con la cortesia e la professionalità dell’ottimo Salvatore e dei suoi simpatici collaboratori. Acquistando i prodotti esposti da “ATLANTICO FISH” tornerete a casa certi di aver comprato articoli di qualità e sicuri di allestire un pranzo degno del migliore Natale. Via Luca Giordano, 192 - 80128 Napoli - tel. 081 5560576

[close]

Comments

no comments yet