Catalogo Brescia Winter Film 2017/Vita e Avventura dalla Montagna_ottava edizione

 

Embed or link this publication

Description

anche quest'anno il BWF pubblica un catalogo veramente speciale, tutto da vedere, tutto da leggere.

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

LE OTTO MONTAGNE Siamo arrivati all’edizione numero otto del nostro non-festival: un amico d’oltreoceano ha detto che il Winter Film non è, appunto, un festival, ma una“season”. Ha ragione, siamo una stagione, una stagione di storie da vedere e da ricordare. Ma non possiamo certo nascondere la fatica, e la soddisfazione, di aver costruito, in pochi ma buoni come si diceva una volta, un calendario pieno di film stupendi e gente generosa che danno un volto riconoscibile al Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla montagna, in continuità e complementarietà alle edizioni passate. Con la capacità di misurarci e di prenderci sul serio (nella misura giusta) in questo inverno proponiamo un programma di appuntamenti, ma anche luoghi, musica e immagini, per dare una idea di montagna che non sia straripante di retorica e buoni (quanto artificiali) sentimenti. Anche quest’anno il cuore del Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla montagna sono i film: arrivano da ogni parte del mondo, li abbiamo voluti, cercati, seguiti ed ora sono con noi. Quasi quaranta titoli, con una generosa manciata di anteprime europee e italiane, attraversano i temi cari alla nostra rassegna. Vivere sulle terre alte non è come in un romanzo da classifiche metropolitane e sempre accade che l’avventura più esaltante sta nel portare a termine la propria sfida personale, solitaria, irripetibile: una salita impegnativa sulla montagna più ripida del mondo quanto una giornata di lavoro e di pioggia a fianco delle proprie bestie. Perché la vita e l’avventura sono la stessa cosa, soprattutto quando attorno a te domina la natura. Gli appuntamenti del Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla montagna disegnano, per chi ama la montagna, la natura e l’avventura, tre lunghi mesi nel pieno dell’inverno, un bel sentiero che condividiamo con l’invidiabile gruppo de Il Capannone di GardoneValtrompia con il loro Alture Festival (ormai nostro fratello d’intenti e contenuti) e gli artisti bresciani (e non solo) di MalEdizioni e di Tra le Nuvole Festival Itinerante dell’Illustrazione e del Fumetto. Che squadra eccellente. Grazie a loro e con loro, in ogni appuntamento, avremo carissimi ospiti a cui non potremo che voler bene e con cui condividere piccole storie, emozioni e sorrisi. Se mai avessimo avuto timore che l’attenzione verso Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla montagna potesse scemare, visti i tempi poco favorevoli alla cultura, alla intelligenza e alla sensibilità, siamo stati prontamente smentiti, questa edizione è diventata come una montagna che si aggiunge alle altre, le precedenti sette edizioni: messe una vicina all’altra diventano una bella immagine dove svettano, allegre e un poco vanitose, Otto Montagne. Davide Torri Direttore del Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla Montagna novembre 2017/gennaio 2018

[close]

p. 3

CALENDARIO DELL’OTTAVA EDIZIONE DEL BRESCIA WINTER / FILM 2017 VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA ANTEPRIMA VIII.a EDIZIONE DEL BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA&AVVENTURA DALLA MONTAGNA LODRINO, (Valtrompia) Teatro Parrocchiale GIOVEDì 16 NOVEMBRE 2017, ore 20,30 IN COLLABORAZIONE CON ALTURE FESTIVAL E ASSOCIAZIONE IL CAPANNONE GARDONE V.T. Ingresso libero BRESCIA WINTER FILM IMAGERY BRESCIA, Museo Diocesano di Brescia SABATO 18 NOVEMBRE 2017 (dalle 10,00 alle 22,30) e DOMENICA 19 NOVEMBRE 2017 (dalle 10,00 alle 17,30) in collaborazione con TRA LE NUVOLE FESTIVAL ITINERANTE DELL’ILLUSTRAZIONE E DEL FUMETTO. Video e film di animazione, incontri con gli autori, laboratori dedicati, aperitivi montanini e presentazione ufficiale della mostra Otto Montagna più Una OM+1. Nella serata di sabato 18 novembre alle ore 21,00, Montagne & Matite, concerto per baritono, fisarmonica, clarinetto e matite. Ingresso a pagamento (è gradita la prenotazione su www.gialdini.it/bwf ) STEP/BG1 BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA BERGAMO, Cinema Conca Verde GIOVEDì 23 NOVEMBRE 2017 ore 21,00. in collaborazione con CINEMA CONCA VERDE e UFFICIO MIGRANTI, Cooperativa Ruah Ingresso a pagamento APERTURA UFFICIALE DELL’OTTAVA EDIZIONE DEL BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA BRESCIA, Cinema Nuovo Eden, GIOVEDì 7 DICEMBRE 2017 ore 20,00, inaugurazione della mostra fotografica “il Popolo del freddo” di Andrea Zampatti, aperitivo montanino a seguire proiezioni. Ingresso a pagamento (è gradita la prenotazione su www.gialdini.it/bwf ) SERATE DEL PROGRAMMA DELL’OTTAVA EDIZIONE DEL BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA BRESCIA, Cinema Nuovo Eden, GIOVEDì 14, 21 DICEMBRE 2017 e ore 20,00 aperitivo montanino a seguire proiezioni Ingresso a pagamento (è gradita la prenotazione su www.gialdini.it/bwf ) SERATA CONCLUSIVA DELL’OTTAVA EDIZIONE DEL BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA BRESCIA, Cinema Nuovo Eden, GIOVEDì 11 GENNAIO 2018 ore 20,45 in collaborazione con il Comune di Brescia e la Fondazione Brescia Musei in questa quarta serata saranno molti gli ospiti e le sorprese presentate. Assolutamente da non perdere e ad ingresso gratuito. Ingresso libero (è gradita la prenotazione su www.gialdini.it/bwf )

[close]

p. 4

CATALOGO DEI FILM PRESENTI AL BRESCIA WINTER FILM 2017/VITA E AVVENTURA DALLA MONTAGNA Sono numerosi (e tutti eccellenti) i film che saranno presenti nel programma di questa nostra ottava edizione. Abbiamo continuato nella direzione intrapresa affiancando, con titoli che arrivano da ogni parte del mondo, avventure estreme e personalissime a storie in cui è facile la condivisione e che accendono tante riflessioni. Come sempre un doppio registro in cui immergersi per conoscere meglio e senza troppi giudizi il mondo che ci circonda. In montagna come in altri luoghi. UN PAESE DI CALABRIA SVI, 2016, 90’di Shu Aiello, Catherine Catela (sud, integrazione, società, futuro) SAMI BLOOD FIN/USA 2016 110’di Amanda Kernell (integrazione, giovani, cultura, società) EINFACHLEBEN/vivere semplicemente SVI, 2016, 100’(Val Lavizzara, armonia con la natura, contadini) ANTEPRIMA ITALIANA WILD AND WONDERFUL USA, 2017, 13’di Tara Reynvaan Kerzhner (arrampicata, lago, strapiombi, free climbing) ANTEPRIMA EUROPEA THE BOTANIST CAN/ TAGK, 2016, 20’di Maxime Lacoste-Lebuis, Maude Plante-Husaruk. THE CANOE CAN, 2017, 27’di Goh Iromoto (canoa, natura, vita, società) ANTEPRIMA EUROPEA MISS ATTINGHAUSEN SVI, 2016, 15’di Vasco Estermann & Mauro Schweize (allevamento, concorso di bellezza, agricoltura, giovani) ANTEPRIMA ITALIANA PIETRA TENERA SVI, 2017, 52’di Aurélie Mertenat (Valchiavenna, pietra ollare, integrazione, tradizioni) ANTEPRIMA ITALIANA THERE’S TOO MANY OF THESE CROWS USA, 2016, 4’di Morgan Miller (animazione, convivenza, uomini, animali, guerra) NAH USA, 2017, 2’di Pepe Gay (animazione, neve, sport, snowboarding) SKATEALPS SVI, 2017, 4’di Christian Taro ( montagne, skate, giovani) ANTEPRIMA ITALIANA THE FROZEN ROAD CAN, 2017, 25’di Ben Page (bici, artico, avventura, società) ANTEPRIMA EUROPEA A PASSO D’ORO, LA LEGGENDA DI UN FONDISTA ITA, 2017, 45’di Lia e Alberto Beltrami (Nones, sci da fondo, medaglia d’oro) A GHOST IN THE MAKING-SEARCHING FOR THE RUSTY-PATCHED BUMBLE BEE CAN, 2017, 20’di Morgan Heim Neil Losin (natura, api, future, ricerca) SWAL & BARD ITA, 2015, 17’di Daniele Di Domenico (animazione, sopravvivenza, turismo, neve) BRIGH SPOTS USA, 2016, 19’di Jilli Rose (animazione, scienze, avventura, sogno) ANTEPRIMA ITALIANA END OF SNOW USA, 2017, 20’di Day’s Edge Production (riscaldamento globale, neve, ricerca, nuovi approcci) ANTEPRIMA EUROPEA E.B.C.5300 MSL SVI, 2016, 15’di Léonard Kohli (campo base Everest, natura, società, alpinismo)

[close]

p. 5

ANTON KUPRICKA PURPOSE ITA, 2016, 15’di Storyteller Labs Production (corsa, stili di vita, avventura) PETER MOSER ITA, 2017, 15’di Matteo Mocellin (Bassi, alpinismo romantico, stili di vita) ANTEPRIMA ITALIANA HANS JORG, NON SI TORNA INDIETRO USA, 2017, 30’di Damiano Levati (alpinismo, biografia, stili di vita) ANTEPRIMA ITALIANA FRESBOI ESP, 2016, 7’di Paloma Canonica e Cristina Vilches (animazione, neve, artico, uovo) ANTEPRIMA ITALIANA PEPE LE MORSE FRA, 2017, 15’di Lucrèce Andreae (animazione, morte, famiglia, sogno) ANTEPRIMA ITALIANA TINY GIANTS SVI, 2015, 7’di Claudia Röthlin e Yves Gutjahr (animazione, expo2015, agricoltura) MY IRNIK CAN, 2017, 15’di Matthew Hood & François Lebeau (neve, artico, padre e figli, tradizione) ANTEPRIMA ITALIANA THE WAIT BEL, 2017, 10’di David Hayes (fotografia, natura, società, ecologia) ANTEPRIMA ITALIANA LET IT FLOW USA, 2017, 25’di Sean Villanueva O’Driscoll (canoa, alpinismo, viosa river) ANTEPRIMA ITALIANA GIALMUS HOUSE USA, 2017, 19’di Galvin Carver (Nepal, tradizione, donne, società) ANTEPRIMA EUROPEA THE ISLAND OF WHALES ENG, 2016, 80’di Mike Day (balene, ecologia, tradizione, oceano) ANTEPRIMA ITALIANA BODENLOS SVI, 2017, 40’di Martina Egi (giovani, contadini, montagna, Svizzera) ANTEPRIMA ITALIANA THE WET DESERT ENG, 2016, 4’di Max Smith ( Scozia, ecologia, paesaggi, società) ANTEPRIMA ITALIANA NUMINOUS USA/CAN, 2017, 45’di Nicolas Teichrob & Kye Petersen (sci estremo, avventura, british columbia, giovani) ANTEPRIMA ITALIANA SHITF NEWZEL, 2017, 28’di Kelly Milner (bici, integrazione, natura, giovani) ANTEPRIMA EUROPEA BREAKING 60 HKONG, 2017, 45’di Robin Lee (Asia, corsa, ultratrail, avventura) ANTEPRIMA EUROPEA FOUNTAIN OF YOUTH CAN, 2017, 25’di Mike Douglas (Giappone, ricerca, salute, sci) ANTEPRIMA ITALIANA COCONUT CONNECTION BEL, 2017, 38’di Sean Villanueva O’Driscoll (alpinismo, Isola di Baffin, avventura) WWW.GENTEDIMONTAGNA.IT HTTPS://WWW.FACEBOOK.COM/BRESCIAWINTERFILM/ HTTPS://VIMEO.COM/GENTEDIMONTAGNA GENTEDIMONTAGNA2012@GMAIL.COM PRENOTAZIONI BIGLIETTI SU HTTP://WWW.GIALDINI.IT/BWF/​

[close]

p. 6

OM+1 OTTO MONTAGNE PIÙ UNA In occasione dell’ottava edizione del Brescia Winter Film la nostra Associazione ha prodotto, in collaborazione con la casa editrice MalEdizioni, Tra Le Nuvole Festival, Itinerante dell’illustrazione e del fumetto, l’Associazione Il Capannone di Gardone V.T. e Altitudini.it una cartella, numerata, nuova, ironica che raccoglie otto montagne più una (giusto per differenziarci un poco) disegnate da nove illustratrici e illustratori tanto giovani quanto in gamba: 8M+1. Gli autori di OM+1 hanno stili differenti e raccontano paesaggi e visioni anomale che provengono dalle montagne e dalla fantasia di artisti con esperienze e storie tutte diverse. OM+1 ci presenta nove territori che possono combinarsi e contaminarsi per creare personali suggestioni e un’ampia catena montuosa. OM+1 è una collezione di piccole opere d’arte, una interpretazione per nulla retorica di uno dei miti di questi tempi, è un gioco che ci meraviglia, è un regalo da fare agli altri e a noi stessi. OM+1 cartella in cartoncino nero gr. 450 cordonato, con elastico e punzonatura a secco + nove fogli formato 63x15 cm. stampati a 4+1 colore su carta natural evolution gr. 145 e punzonati a secco. Edizione in 600 copie. Dicembre 2017.

[close]

p. 7

Chiara Abastanotti è nata nel 1984 in provincia di Brescia. Dopo la laurea breve in Antropologia Culturale decide di dedicarsi al disegno: è diplomata in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze ed è specializzata all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha pubblicato per Beccogiallo Editore (“Lea Garofalo,” e “La shoah spiegata ai bambini”) e per Liberedizioni, oltre che su graphic-news.com. Disegna fumetti e illustrazioni e organizza laboratori didattici tra Brescia e Bologna, ha collaborato con Kuš! e Canicola edizioni. È stata selezionata per la Biennale dei giovani artisti del Mediterraneo 17, BJCEM 2015 e ha vinto il secondo posto del Concorso Farben. 2016. Fa parte del gruppo Bohnobeh! con cui ha pubblicato Seme (in mostra al Bilbolbul Off 2016 e 2017), e del collettivo Gravure. cargocollective.com/chiaraabastanotti ELISABETTA BIANCHI nata nel 1991 a Crema si è diplomata in Graphic Design & Art Direction presso la NABA di Milano e successivamente ha frequentato Mimaster Illustrazione. Oggi vive a Milano, dove lavora come illustratrice e graphic designer. Fonde il suo immaginario onirico con elementi e soggetti quotidiani. LAURA MICIELI nasce nel 1990 presso la cittadina di Brescia. Si diploma al Liceo Artistico Maffeo Olivieri di Brescia e dopo aver fatto un rapido ed astuto quadro della situazione sulle modalità per divenire disoccupata al più presto, sceglie di proseguire gli studi nell’ambito dell’illustrazione, frequentando la Scuola del Fumetto di Milano. Perfezionandosi nella tecnica senza privarsi del sentimento, le sue illustrazioni rispecchiano probabilmente una spiccata attitudine alla malinconia e alla goffaggine (eufemismo), doti coltivate con dedizione fin dalla tenera età. LUIGI FILIPPELLI nasce a Brescia nel 1982. È autore del romanzo Duplex, della raccolta di racconti 13 sardine circa e del fumetto Cipolla. Ha pubblicato storie e disegni su riviste e libri tra cui Abitare il deserto, 99 Komikazen, Nuova Tèchne, Lahar Magazine, Illustrati, Alpinismo Molotov e SW/ ON (Lituania). È cofondatore della casa editrice MalEdizioni e cura Tra le Nuvole, festival itinerante di fumetto e illustrazione. I suoi lavori sono stati esposti al MAXXI: Museo delle Arti del XXI Secolo di Roma, al festival internazionale di fumetto BilBOlbul e al Museo d’Arte della città di Ravenna. Condivide sogni e progetti con Laura, Nadia e Biro, i suoi soci del laboratorio L’Ozio; ha fatto dei murales in Bosnia con Stefania, Marta e Lorenzo; ha una famiglia bella e caotica; d’estate va in montagna con Francesco e Marco, i suoi amici d’infanzia. MARCO BONATTI nasce e vive a Desenzano del Garda in compagnia della sua famiglia, dei suoi gatti e tra mille disegni. Da sempre coltiva la passione del disegno, una passione che negli anni ha avuto la possibilità di sviluppare passando dall’Istituto d’Arte di Guidizzolo in provincia di Mantova alla Scuola del Fumetto di Milano. Nel 2016 pubblica in qualità di illustratore il suo primo libro intitolato Il principe non ranocchio con l’editore Zoolibri. Nel 2017 ha pubblicato con Eli La spiga edizioni l’albo per l’infanzia intitolato Puzza e verdura e con Edizioni Corsare l’albo AEIOU. Attualmente sta collaborando con l’agenzia internazionale per illustratori Illozoo grazie alla quale ha la fortuna di lavorare su svariati progetti per editori internazionali.

[close]

p. 8

SACHIKO MIKI nata nella prefettura di Gunma in Giappone, inizia i suoi studi nel 1999 alla Tokyo Zokei University dove si laurea in Scultura nel 2001. Sin dagli inizi la sua attività espositiva è molto attiva, partecipa a numerose mostre ed eventi internazionali, tra cui la Biennale di Nakanojo, Crosscurrent II e III (Japan-USA International Artists Exchange) esponendo al Tokyo Metropolitan Art Museum, Biennale di Biwako e svariate mostre personali presso la Cashi Gallery di Tokyo. É stata due volte ospite di Residenze Artistiche in California e in Giappone, delle quali ha anche curato ed organizzato le rispettive mostre collettive. Negli ultimi due anni ha inaugurato due mostre personali, una in California e una in Giappone, e partecipato all’importante evento Rokko Meets Art 2017. SEMINO B. Nasce qualche anno fa, quando capisce finalmente che per disegnare non bisogna saper disegnare. Dopo non aver affrontato nessun tipo di scuola d’arte, ed aver conseguito una brillante carriera da pizza Boy, sta finalmente riuscendo a realizzare qualcosa di concreto con i suoi disegnini, dai tratti infantili e scarabocchiati. Da anni si diletta del passatempo dello sporcare i muri con vernici e bombolette, passatempo a cui la sua ricerca estetica deve molto. Realizza spesso lavori su commissione ed ha partecipato ad alcune collettive nel bresciano. Ha organizzato alcuni eventi di Street art e graffiti di livello internazionale. SILVIA TRAPPA nasce a Orzinuovi nel 1986. Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Carrara continua la sua formazione in Giappone, presso la Tokyo Zokei University. La sua ricerca si articola tra scultura e disegno indagando il concetto di tempo. L’apparente leggerezza del suo immaginario cela spesso tematiche sociali ed attuali; attinge alla storia e alla tradizione rielaborando in chiave contemporanea elementi già appartenenti alla nostra Cultura, che diventando spunto di riflessione e specchio della società nella quale viviamo. Ha partecipato a numerose esposizioni in Italia e all’estero, tra le quali: IX Biennale di Soncino, 6Materia Museo Civico Crema, Affordable Art Fair Milano, SetUp Bologna, OrNot 10 Milano, Daily Dreams Mura Gallery Tokyo, Time Lapse, Porto, ZooArt Cuneo. E’stata artist in residence presso Ichiuroko Tamashima, AIRY Kofu Japan e Via Murat Art Container. Da alcuni anni cura e organizza laboratori di Arte Terapia e workshop didattici per l’infanzia. STEFANIA D’AMATO è nata a Brescia una mattina verso la fine del Novecento. Di formazione antropologica incanala poi la sua ricerca nel visivo laureandosi in illustrazione e grafica per le immagini presso l’Isia di Urbino. Partecipa ad alcune mostre collettive. Di recente ha collaborato al progetto Srebrenica - City of Hope con un murales a quattro mani. Lavora come grafica, illustratrice ed educatrice all’arte. Da poco ha deciso di condividere uno studiolo con un architetto psichedelico.

[close]

p. 9

Ringraziamenti Vorremmo, mentre si sta svolgendo questa edizione/montagna numero otto dire grazie a quelli che ci stanno aiutando ad arrivare in vetta (rigorosamente non in ordine di importanza visto che tutti lo sono in modo uguale): Veronica Torri, Stefano Agliati, Andrea Benesso, Stefano Serena, Roberto Serafin, Andrea Zampatti, Davide Fioraso, Massimo Nicoli, Valerio Pellicioli, Marco Lorenzi, Giulio Pedro Pedretti, Giulio Guadalupi, Fausto Bona, Giuseppe Perico, Carlo Contrini e Ivana Rizzini (in rapprentanza dei tanti amici dell’Associazione il Capannone), Carlo Fasser, Laura Castelletti e le sue collaboratrici del Comune di Brescia, Clara, Francesca e Emiliano del Nuovo Eden, Vittorio Forato e Teddy Soppelsa, motori di Aku, Paolo Linetti e lo staff del Museo Diocesano, Silvia, Luigi, Nadia e tutti i bravi artisti che gravitano attorno a MalEdizioni, Bruno e Marzia, con i loro formaggi speciali, Gianluca Rota e l’intera nave di ElleErre, e gli ospiti che ci hanno portato storie ed emozioni come Franco Nones e Lia Beltrami, Matteo Mocellin e Peter Moser, Michele Petrucci, Thomas Gilbert e gli altri. E, infine, vogliamo dire grazie ai registi, ai produttori, agli storyteller in gamba che hanno dato fiducia, ancora una volta, al nostro non-festival consegnandoci un dono prezioso: il loro lavoro. Che noi tratteremo bene. Brescia Winter Film 2017/ Vita e Avventura dalla Montagna è organizzato da e sostenuta da partner e con la collaborazione 1 5

[close]

p. 10



[close]

p. 11



[close]

p. 12



[close]

p. 13



[close]

p. 14



[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet