IL GRANATA 7.2

 

Embed or link this publication

Description

ANNO 7 - EDIZIONE II - NOVEMBRE 2O17

Popular Pages


p. 1

Anno VII n.2 Periodico Sportivo - www.ilgranata.it - info@ilgranata.it Free Press - Edizione Novembre 2017 Tutto Futsal Focus C1 con Acerrana e Leoni da pag.6 ANNO NUOVO...SOLITE CATTIVE ABITUDINI di Salvatore d’Anza Focus C2 con A.Cantera e Club Eden Nda pag.9 on è facile ritrovarsi nuovamente qui a scrivere di un qualcosa che speravi non Presentazione della serie Dda pag.11 riaccadesse, non è facile leggere quel fatidico comunicato e vedere che nel derby del massimo campionato regionale di futsal, tra Acerrana e Leoni i direttori di gara a fischiare anzitempo la fine della gara. Preferisco non entrare nel dettaglio circa lo scempio visto quel ventuno ottobre, se n'è già detto tanto, troppo: non si è fatto nemmeno in tempo a rimarginare la ferita nell'orgoglio per i famosi fatti di Acerrana – Albanova che ci si ritrova, nuovamente, ridicolizzati davanti all'intera regione. E piantiamola col dire ha provocato lui o ha iniziato l'altro, perché alla fine a perderci non è il provocatore o il provocato, a rimetterci materialmente sono le società: sono loro che vedono IMMATURI svanire quanto fatto in campo con sconfitte a tavolino, sono loro costrette a pagare multe pur senza aver commesso il fatto, sono loro costrette a rinunciare per settimane all'amore dei propri tifosi. Si perde tutti insieme, perché è l'immagine dell'intera città che viene danneggiata. Si è stanchi, urge una repentina crescita nella cultura sportiva per provare a restare a passo delle società che con impegno e dedizione investono per provare a portare in alto il marchio Acerra. Intervista Meritano sostegno le società che dopo aver vinto un campionato si ritrovano esclusiva a Nello Di Costanzo un’Acerrano in giro per l’Italia ad insegnare calcio a pag.4 Sarnelli: «Acerra capitale del futsal senza casa o comunque con una tendostruttura che, al momento, non prevede la possibilità dell'ingresso dei tifosi. Meritano sostegno per le scuole calcio del territorio che dalla chiusura del comunale sono costrette a chiedere ospitalità a strutture dei comuni limitrofi, senza però alterare il loro lavoro e la riprova arriva dalla Scuola Calcio campano» Acerrana 1926 che, nel mese di a pag.3 ottobre, ha visto due suoi tesserati convocati nella rappresentativa under 14. Inaugurato il primo Centro Federale Meritano sostegno tutte le realtà territoriali degli sport minori, costrette ad adeguarsi in spazi più piccoli del Territoriale a Casalnuovo a pag.5 SPECIALE FREZZA, LA FINE DI UN INCUBO! previsto condividendo le palestre delle strutture scolastiche con altre associazioni. Merita sostegno chi sta provando a dare una giusta collocazione alle varie «SONO PRONTO BODYBUILDING: FUSCO AL A RITORNARE! MONDIALE, MA IN UNA RIPRENDIAMOCI attività sportive acerrane tentando di trasformare il progetto di restyling dell'Arcoleo in realtà. Ma per ragionare con quest'ottica occorre acquisire quella cultura CATEGORIA SUPERIORE LA C2»a pag.12 a pag.d1a1 pag.6 sportiva che ha permesso ... continua a pag.4

[close]

p. 2



[close]

p. 3

Novembre 2017 www.ilgranata.it 3 CON ANTONIO SARNELLI: «ACERRA CAPITALE DEL FUTSAL CAMPANO» Il numero uno del Futsal Campano fa il bilancio di fine mandato di Salvatore d’Anza Da oltre un ventennio sinonimo di garanzia dirigenziale per il futsal italiano: un inizio come responsabile presso il comitato campano, poi una lunga esperienza come dirigente della nazionale italiana ed infine il ritorno alla base: dopo un intenso lavoro di restyling è il tempo di bilaci. Come ha trovato il futsal campano e come lo lascia? “Non l'ho trovato in un buon stato: è stato un anno e mezzo di duro lavoro organizzativo e di responsabilizzazi one. Abbiamo riorganizzato tutto provando a dare innovazione: sin da subito ci siamo messi all'opera per avere il tempo effettivo in serie C1. Da quest'anno abbiamo dato una casa al futsal: questa disciplina merita di essere giocata nei palazzetti, ne aumenta lo spettacolo e la qualità del gioco. È stato fatto anche un intenso lavoro riorganizzativo del settore giovanile. Abbiamo provato a responsabilizzare le diverse società facendo capire che sono loro il vero motore di questo movimento e che solo una collaborazione tra le parti potrà garantire una resa migliore. E, fortunatamente, nello scorso anno i risultati si sono visti: un pubblico entusiasta ha riempito gli spalti del centro FIPAV di Cercola in occasione delle Final Four e e dello spareggio per la B.” Cosa auspica per il futuro del futsal campano? “Spero che le società continuino in questa crescita di responsabilità: auspico che vi sia una selezione per quanto riguarda i dirigenti delle varie società; così come accada con allenatori e calciatori dove vi è una sorta di selezione naturale che porta i meno bravi a restare a casa. Spero che la stessa cosa accada anche per i dirigenti: talvolta ci si trova in presenza di improvvise new entry, perfetti sconosciuti che ignorano alcuna regolamento sportivo, ma, poiché hanno il portafoglio pieno, si trovano a ricoprire incarichi importanti rischiando di creare problemi all'intero movimento. A tal proposito non posso non menzionare i fatti del derby tra Acerrana e Leoni: lo scempio accaduto è un danno d'immagine per l'intero movimento campano. Purtroppo, spesso, si è vittima di chi non ha cultura sportiva.” Acerra: sette squadre ma nessun palazzetto: di chi è la colpa? “La colpa non è di nessun: purtroppo questa situazione è comune in tutt'Italia. In quest'ottica posso dire che grazie a noi, Acerra potrà vantare una struttura indoor che ospiti le gare del massimo campionato regionale. L'auspicio è che, da qui a qualche settimana, possano essere sistemati gli ultimi tasselli per permettere anche al pubblico di godersi la C1 nella propria città. Acerra lo merita, è una risorsa per l'intero movimento regionale: è l'unica cittadina campana ad avere sette squadre iscritte ai campionati di futsal. Pertanto mi sento di definirla capitale del futsal campano!”

[close]

p. 4

4 Novembre 2017 www.ilgranata.it NELLO DI COSTANZO: L’ACERRANO CHE INSEGNA CALCIO ALL’ITALIA Da Venezia a Messina, gavetta e soddisfazioni per un figlio d’Acerra che conta oltre trecento panchine tra i professionisti Cento dieci e lode all'esame Corso per Allenatore di Prima Categoria, ben oltre trecento panchine tra i professionisti e tanti successi tra le categorie dilettantistiche campane. Nient'altro che Cuono Di Costanzo, al secolo Nello: semplicemente un acerrano che da Venezia a Messina ha saputo conquistare l'Italia con il suo modo di allenare, pardon, di insegnare calcio. Figlio d'arte, il padre Giuseppe era una mezz'ala dell'Acerrana del dopoguerra: velocità e tecnica fecero di lui uno degli undici di quella squadra che ebbe l'onore di sfidare il Grande Torino. Nello incomincia la sua trafila nel mondo del calcio tra le fila del settore Giovanile del Milan, per poi continuare l'esperienza con la Primavera del Napoli, dove nel 1979, riesce a conquistare il titolo di campione d'Italia Primavera. Quell'esterno sinistro, che poi troverà la sua migliore collocazione da libero, continua al sua carriera al Gladiator conquistando, nel 1984, la vittoria del campionato interregionale. Ma è proprio in quegli anni sammaritani che scoppia forte il desiderio di fare l'allenatore. “Ero poco più che ventiduenne quando in un campo di una fabbrica dismessa, collocato adiacente all'attuale Villa dei Fiori, radunai alcuni ragazzi del territorio e decisi di provare a trasmettere loro la mia grande passione. Fu una bella esperienza che ci portò a disputare anche alcuni campionati locali: è da lì che parte la mia passione per allenare.” Ma ecco che il sogna diviene opportunità: “Vestivo la maglia del Campania quando il presidente Morra Greco mi propose di provare a fare l'allenatore – giocatore. Dopo qualche settimana smisi di giocare e diedi il via ufficialmente alla mia carriera da allenatore.” Qualche stagione fu ingaggiato dalla Viribus Unitis: “A Somma Vesuviana realizzammo qualcosa di unico: presi la squadra in Prima Categoria ed in tre anni la portai in Serie D vincendo in successione i campionati di Prima Categoria, Promozione ed Eccellenza.” Dopo diverse stagioni in D con Viribus, Palmese e Gladiator arriva l'approdo in Serie C a Benevento. Due stagioni brillanti, poi un eccellente campionato con la Juve Stabia ed infine l'avventura in laguna: arrivato con il Venezia in penultima posizione ha condotto i veneti alla promozione diretta in C1. “Era un Venezia risorto dalle ceneri del fallimento: e riuscimmo a rilanciare la storia del club nel migliore dei modi.” Un buon piazzamento in C1 gli valse il salto in serie B sulla panchina del Messina, club che condusse alla salvezza con sei giornate di anticipo. L'anno successivo il team giallorosso fallì ed il tecnico ripartì da Ascoli. Poi ancora l'esperienza a Padova, il ballottaggio con Sarri per la panchina del Sorrento, il campionato a Barletta e l'esperienza a Massa Carrara. Poi il ritorno in Campania ad Aversa, poi ancora Ischia e, lo scorso anno, alla Frattese: “Abbiamo disputato un ottimo girone di ritorno. Peccato per come è finita.” Attualmente il cinquantaseienne tecnico è alla ricerca del progetto giusto e guarda alla sua città: “Pur essendo nativo di Roma mi sento acerrano: questa città merita calcio. Purtroppo nel calcio esistono dei cicli: il mio auspicio è che presto ripartire un nuovo ciclo vincente dell'Acerrana; ma prima bisognerà ridare uno stadio alla città, altrimenti sarà improponibile ogni progetto.” Salvatore d’Anza ...continua da pag.1 ...alle società della nostra città di ottenere risultati vincenti in campo e di acquisire considerazione e stima da parte degli organi federali, in linea con gli standard storici del blasone acerrano. Ed è così che una vicecampionessa olimpica come Fiona May, ha accettato di rilasciare, dando ragione di onore vanto alla nostra testata, una videointervista a noi giornale con sede ad Acerra; ed è così che Antonio Sarnelli, responsabile del futsal per il C.R. Campania, con immensa gioia abbia accettato di rilasciarci un'intervista definendo Acerra, con due squadre in C1, due in serie C2, due in D ed una operante solo nel settore giovanile la capitale del futsal campano. Ciò inorgoglisce e porta in dote una ventata di entusiasmo per poter disputare al meglio la nuova stagione. Perché è vero che la passione non ha compromessi, ma avere alleati e sostegno ti aiuta a vivere la tua passione con entusiasmo e con la sana follia di voler alzare sempre più l'asticella degli obiettivi. In chiusura colgo l'occasione per fare gli auguri di buon lavoro all'Assessore allo sport Milena Petrella e fare un grosso in bocca a lupo a tutte le associazioni sportive acerrane....

[close]

p. 5

Novembre 2017 www.ilgranata.it 5 INAUGURATO IL CENTRO FEDERALE TERRITORIALE A CASALNUOVO Primo in Campania: il collaboratore organizzativo sarà l’acerrano Massimo Tanzillo di Angelo Milione Il 23 Ottobre la FIGC ha inaugurato il suo primo centro federale territoriale in Campania: il Centro Sportivo Holly e Benji di Casalnuovo. Si tratta di un progetto nato due anni or sono, che coinvolge tutte le componenti federali, e che si rivolge ai giovani ragazzi e ragazze dai 12 ai 14 anni, al fine di valorizzare e sviluppare il calcio giovanile in Italia. L'obiettivo principale è quello di ridurre la dispersione dei talenti, incrementando i nostri vivai. Si tratta di una grossa opportunità per tutto il movimento calcistico italiano: solo grazie a questi tipi di progetti si da un futuro al nostro calcio. Per la fine del 2017 saranno 30 i CFT operativi in tutta Italia. Il progetto si svilupperà fino al 2020 con un investimento di quasi 9 milioni di euro e porterà all'aper-tura di circa 200 centri in tutta la nostra penisola. Questo ambizioso ed interessante progetto prende spunto dal modello tedesco: in Germania hanno visto i frutti dopo un decennio, per questo si tratta di un progetto a medio-lungo termine. Sono coinvolte tutte le componenti del calcio italiano: dagli allenatori agli arbitri, ai preparatori atletici, ai medici. Grande attenzione ci sarà soprattutto per la valorizzazione del calcio femminile. L'Italia mira a moltiplicare il numero di praticanti in cinque anni. Uno degli aspetti più interessanti è che si tratta di centri federali “educativi”: non si mira a formare i ragazzi solo come atleti, bensì come cittadini. Proprio questo fondamentale concetto è stato ribadito nella conferenza stampa di inaugurazione del nuovo centro di Casalnuovo. Tanti gli ospiti illustri presenti: Cosimo Sibilia, Vice Presidente Vicario FIGC e Presidente LND, Vito Di Gioia, Segretario SGS, Fiona May, Presidente Commissione FIGC per l'integrazione, Massimo Pelliccia, Sindaco del Comune di Casalnuovo. La struttura operativa del Centro di Casalnuovo si avvale di uno staff tecnico ed organizzativo di grande livello e assai variegato, con numerose figure professionali. Fa parte dello staff del CFT di Casalnuovo anche Massimo Tanzillo, vanto acerrano. Il programma tecnico si svolge con cadenza settimanale, ogni lunedì dalle 15 alle 18:30, e coinvolge attualmente circa 100 allievi (1 gruppo di 25 ragazzi U13, 2 gruppi di 25 ragazzi U14 e 1 gruppo di 25 ragazze U15 dai 12 anni compiuti). I calciatori e le calciatrici che prendono parte all'attività sono selezionati dallo staff del CFT di Casalnuovo tra quelli più promettenti dell'area Ovest del Sud Italia. Il programma prevede lo sviluppo ed il consolidamento della tecnica individuale, l'applicazione della tecnica nelle situazioni di gioco e la formazione del calciatore “pensante”. Non ci resta che attendere di scoprire quali saranno i campioni del domani, che possano emergere quanto prima grazie a questa preziosa iniziativa, augurandoci che il futuro del calcio italiano passi dalla nostra regione, terra da sempre prospera di talenti.

[close]

p. 6

6 Novembre 2017 www.ilgranata.it ANTONIO LAUDANDO, IMPEGNO SOCIALE A TINTE GRANATA Consigliere comunale e presidente della commissione Sport, attualmente co-presidente dell’Acerrana FC di Enzo Bruno Poco più di trent'anni, novello sposo, attivamente impegnato nella politica acerrana da svariati anni: Antonio Laudando, co-presidente dell'Acerrana Futsal Club. Dopo il sostegno alle ultime amministrazioni Lettieri, rivestendo la carica di consigliere comunale, da un anno a questa parte l'impegno è vivo e attivo per lo sport locale. Da dove nasce questa vocazione naturale per il sostegno allo sport locale? "Sono anni che sono impegnato nel sociale con varie iniziative ed eventi. Un anno fa, ho iniziato la mia avventura come semplice sponsor dello Sporting Tigre, società di calcio a 5 di serie D; trascinato dal progetto di mister Cofone, mi sono catapultato a pieno nella compagine sociale. Ci ho messo anima e cuore e insieme abbiamo raggiunto un ottimo risultato, la finale playoff”. Dallo Sporting Tigre ad un progetto più ambizioso come l'Acerrana Futsal Club, per rappresentare quelle tinte granata emblema della città di Acerra, per nome, vessillo e colori. "Lo Sporting Tigre sarà sempre nel mio cuore. Oggi si preparano ad affrontare un campionato difficile, ma tutte le volte che potrò andrò a tifare per loro. Quando qualcuno mi definisce Acerracentrico non si sbaglia, per questo motivo quando l'intera dirigenza bussò alla porta del mio ufficio per spiegarmi il progetto e le ambizioni di questa società, non ho potuto dire di no. Ho subito messo in chiaro i miei ideali, che nella vita bisogna sempre puntare in alto. Abbiamo concordato una linea comune, iniziando a lavorare tutti a testa bassa, costruendo un gruppo unito, una squadra forte e competitiva. L'obiettivo di questa stagione è vincere quante più partite possibili, l'Acerrana dovrà dimostrare di essere una squadra all'altezza del nome che porta." Lo sport e gli sportivi, i tifosi, gli appassionati, "Fenomeno" propositivo ma con infrastrutture mancanti. "Lo sport ad Acerra è vivo e attivo, abbiamo tanti tifosi e sportivi. Il riferimento è chiaramente all'assenza di una squadra di calcio a undici, della storica Acerrana. In qualità di Presidente della Commissione Sport posso dire che l'Amministrazione Comunale sta lavorando per dare una struttura sportiva completa, che possa soddisfare le esigenze di più discipline. È già partita la gara per l'Arcoleo, ora dobbiamo attendere la stazione unica presso la Prefettura che dovrà completare tutto l'iter. Nel giro di poco tempo sarà realizzata la cittadella sportiva e al centro della città nascerà un polmone verde, dove i nostri cittadini potranno finalmente passare ore all'aperto con i propri figli. Forza Acerra."

[close]

p. 7

Novembre 2017 www.ilgranata.it 7 G.PICARDI: «VOGLIAMO DIVERTIRE E DIVERTIRCI!» Il Team Manager oronero traccia la guida per la stagione appena iniziata, fissando gli obiettivi stagionali dei Leoni di Danilo Ianniello Dominatori assoluti dello scorso torneo di C2, i Leoni si sono riaffacciati in nel massimo campionato regionale a distanza di due anni e lo hanno fatto con rinnovato entusiasmo e grinta da vendere, peculiarità che sono da sempre i il granatala passione non ha compromessi! © caratteri distintivi della società oronero. In quest'avvio di stagione i Leoni non hanno pagato acerra lo scotto della matricola anzi, trascinati dal bomber PERIODICO SPORTIVO LOCALE Chiuso in stampa il 06.11.2017 Tufano si sono resi protagonisti quasi sempre di edizione NOVEMBRE 2017 prestazioni brillanti che hanno permesso di Registrazione Tribunale di Nola n.1/2011 del 15/02/2011 Direttore Responsabile Andrea Luigi Mennitto Direttore Editoriale Salvatore d’Anza conquistare un bel bottino di punti, fondamentali in chiave salvezza, in una classifica che li vede attualmente attestarsi in acque più che tranquille. A fare un primo bilancio è il team manager della società acerrana, Giovanni Picardi. "L' inizio di campionato è stato abbastanza buono. Abbiamo alternato grandi prestazioni ad altre un po' Capo Redattore Vincenzo Tanzillo in tono minore, tipica caratteristica, oserei dire, di una neopromossa. Ma sono tranquillo, perché si Editore Associazione R.E.S. Rete di Elaborazione Sociale sta sviluppando un processo di crescita sempre maggiore, questo grazie all'abnegazione dei ragazzi ed al lavoro del mister.» Redazione: Enzo Bruno - Roberto Settembre Saverio Marra - Raffaele De Masi Angelo Milione - Danilo Ianniello Il dirigente oronero commenta il suo ritorno in società. «Sono tornato perché c'erano tutti i presupposti per Web Master: Giuseppe Alessio Nuzzo Photo, Impaginaz. e Grafica: E.Bruno farlo. Sono sempre stato presente in questa grande realtà. Dico grande perché vedere tutte le persone Stampato presso: FasterPrint in Pomezia RM Tiratura: 5000 copie che ci seguono e tifano è motivo di grande orgoglio e dà, sia a me che alla squadra, grande carica. Come dicevo in precedenza, ho sempre fatto parte Il Granata è un periodico sportivo gratuito di questa realtà, fin da ragazzino, quando ero un distribuito nella città di Acerra semplice tifoso. Spero di riuscire a dare il mio Il Granata Via Alcide De Gasperi, 230 - Acerra (NA) info@ilgranata.it - www.ilgranata.it contributo a questo club per farlo crescere ancora di più, per poter dare tante gioie e soddisfazioni ai nostri sostenitori." Per la pubblicità su questo giornale 346.021.95.54 - grafica@ilgranata.it In ultima analisi, un focus sugli obiettivi stagionali. "L'obiettivo è quello di una salvezza tranquilla, evitando i playout. Più a lungo raggio, vogliamo La collaborazione a questa testata è da ritenersi completamente gratuita. Le foto e gli articoli inviati non si restituiscono. Gli articoli cercare di diventare una costante nel massimo campionato regionale, dopo che per anni ci siamo pubblicati riflettono il pensiero dei singoli confrontati in C2 vincendo due campionati e autori, i quali se ne assumono la responsabilità civile e penale. diventando una delle squadre più conosciute. Ora vogliamo alzare ulteriormente l'asticella, cercando di dire la nostra anche in C1, dando spazio anche ai tanti giovani acerrani che stanno ben figurando finora. Ho visto molte partite quest'anno e tanti juniores spesso non trovano spazio; invece per noi far giocare i nostri giovani contro calcettisti affermati e di esperienza è motivo d'orgoglio. Quest'anno in rosa abbiamo il giusto mix fra esperienza e giovinezza e sono sicuro che con l'avallo del mister riusciremo a divertire e divertirci.".

[close]

p. 8



[close]

p. 9

Novembre 2017 www.ilgranata.it 9 ATLETICO CANTERA, TOSCANO: «AMO MOLTO QUESTO PROGETTO!» Il patron rossoblu tra presente e futuro: gli obiettivi della squadra acerrana di Danilo Ianniello Alla sua seconda stagione in serie C2, l'Atletico Cantera si è presentata in maniera brillante ai nastri di partenza del nuovo campionato. A fare un primo bilancio stagionale è il braccio e la mente del progetto Atletico Cantera, il presidente Mariano Toscano. "Il cammino fatto lo scorso anno è stato un qualcosa di unico ed irripetibile. Eravamo la cenerentola del girone e siamo riusciti a sovvertire tutti i pronostici, raggiungendo addirittura la finale play-off di girone. Rispetto allo scorso anno la squadra si è indebolita: abbiamo dato in prestito Di Biase, calcettista nato e cresciuto con noi e che rappresenta il futuro del futsal acerrano, nonché perso Federico Illiano, Salvatore Di Fiore ed Angelo Esposito. Questi calcettisti sono stati sostituiti da giovani di prospettiva quali Apollo, De Luca e Romano; da un esperto come Spiezia e con il fondamentale ritorno di D'Inverno. L'obiettivo rimane la salvezza!” Il patron del sodalizio acerrano fa il punto sulle strategie della società, ponendo l'accento sui passi avanti registrati nella progettualità della stessa. "Come società, credo che i progressi fatti siano evidenti: abbiamo una rosa ed un organico dirigenziale ampio. Di fondamentale importanza quest'anno, l'introduzione della categoria allievi, grazie alla quale avremo la possibilità di far cresce nuovi calcettisti, da portare poi in futuro in prima squadra, passando per la categoria juniores. Bisogna ringraziare tutti coloro che ci danno una mano nella crescita di questo progetto ed in particolare i nostri tifosi. In ambito dirigenziale, Panico e Soriano sono due ragazzi giovani che stanno seguendo con attenzione il progetto. Lavorando in sinergia con il mio socio, Armando Romano, stiamo facendo tutto il possibile per poter migliorare ancora di più, aumentando introiti ed investimenti in funzione della crescita dell'Atletico Cantera. Amo terribilmente questo progetto ed ogni anno facciamo sacrifici immensi per mantenere economicamente una squadra in C2. Questa città vive di calcio, di futsal in particolare. Penso che il nodo del rapporto fra calcio ed istituzioni risieda nello scompenso fra gli ingenti sacrifici fatti dalle società e gli aiuti, piuttosto scarni, dell'amministrazione politica. Penso, in estrema sintesi, che questa città necessiti di calcio, sia a 11 che a 5, in quanto può essere un veicolo per trasmettere valori importanti alle generazioni future, come il servizio che offriamo ai giovani in qualità di scuola calcio per la crescita globale del territorio.” gioielli corso umberto i n.544 casalnuovo di napoli - 081.1971.98.56 la bella e la bestia l’anello della rosa incantata 59€in argento smdcteaooalldnnte5rttl0aiilt%ii 114,99€juosrtoclaovgaiolli 229€ BANNER OCCHIELLATI IN PVC FOREX SUPPORTO RIGIDO 14,90€*per Mq 3-5-10mm da 16,50€* per Mq 9,99€bracciale con angelo da scopri tutte le offerte su

[close]

p. 10

10 Novembre 2017 www.ilgranata.it CLUB EDEN, DI FIORE: «SIAMO UNA FAMIGLIA, ARRIVEREMO LONTANO!» La triade De Fiore-Del Prete-Montano, si lavora per ritornare grandi come una volta di Raffaele De Masi Ottimo inizio di stagione per il Club Eden che si appresta ad affrontare l'ostico campionato di serie C2. Uno dei presidenti storici di questa squadra, Raffaele Di Fiore, riavvolge il nastro e ci racconta l'emozionante vittoria dei playoff di serie D. “E' stata un'emozione indescrivibile, una grande gioia aver vinto il derby contro lo Sporting Tigre, un match molto combattuto ma alla fine siamo riusciti a spuntarla e ad ottenere la meritata promozione; sono momenti che non dimenticherò mai.” Club Eden rinnovato e rinforzato per questo campionato, con una guida tecnica importante, formazione indicata dagli addetti ai lavori come probabile team che disputerà almeno i playoff. “Nonostante siamo una neopromossa, avevo intenzione di creare un roster competitivo per provare a raggiungere qualcosa di importante; Dibiase, Castaldo, Cerbone, Cozzolino e Barbetta sono giovani molto promettenti, che, insieme ad elementi di esperienza come Balsamo, Iazzetta e Petrella, potranno crescere. Sono molto contento di essere riuscito a convincere Orefice a restare con noi, nonostante le numerose offerte, è un grandissimo allenatore e una bellissima persona. Il nostro obiettivo sarà quello di rientrare tra le prime quattro, abbiamo iniziato bene, nonostante il calendario difficile, siamo un bel gruppo, ci toglieremo tante soddisfazioni”. Il presidente degli azzurri si lascia poi andare ad una considerazione sul girone: “Il girone A è molto competitivo, a mio avviso le favorite per la vittoria del campionato sono lo Sporting Limatola e il Boca Futsal, sarà un bel campionato. Un opinione sulle compagini acerrane impegnate negli altri campionati. “In serie C1 sono convinto che i Leoni e l'Acerrana disputeranno i playoff, hanno costruito una buona squadra e se la giocheranno fino alla fine. L'Atletico Cantera disputerà un campionato da protagonista, lo scorso anno si è classificata quarta, andando a disputare i playoff. In serie D la favorita per la vittoria del campionato è il Club Paradiso, ma occhio allo Sporting Tigre, si classificherà nelle zone alte di classifica. Il mio augurio è che possa vincere Acerra, sempre più regina del futsal”. Infine, il presidente, si congeda, con un ringraziamento a tutto l'indotto Club Eden. “Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi, dal primo all'ultimo per l'impegno e la dedizione, ringrazio il mister Orefice, il diesse Schiavone e gli altri due presidenti Montano e Del Prete che mi accompagnano in questo percorso, siamo riusciti a creare un vero gruppo, fatto prima di persone e poi di calcettisti, e non c'è cosa più bella, siamo diventati una vera e propria famiglia e sono sicuro che arriveremo lontano. Infine ci tengo a ringraziare Il Granata per lo spazio e la disponibilità”.

[close]

p. 11

Novembre 2017 www.ilgranata.it 11 RAFFAELE FREZZA: LA RINASCITA! FINALMENTE TERMINA L’INCUBO Una squalifica lunghissima, diciotto mesi, un calvario infinito Il bomber è pronto a tornare: obiettivo C2 col Club Paradiso RIPARTE LA SERIE D: di Salvatore d’Anza 1ECCO CLUB PARADISO E SPORTING TIGRE 8 giugno 2016, il Club Paradiso batte la Turris Octava e vola allo spareggio promozione per la C1: Raffaele Frezza di Saverio Marra in quella gara viene ammonito, è diffidato e salterà lo spareggio di Scafati. Per Frezza è Lla nobile decaduta il Club Paradiso, dopo un deludente l'inizio di una lunga assenza forzata: il campionato successivo non lo disputerà mai per una squalifica che lo terrà ai box fino al 26 campionato di C2, settembre 2017. Sabato 28 ottobre il suo dovrà ripartire dalla serie D: ritorno in campo. la dirigenza dopo aver Sei tornato ad essere un calcettista a tutti salutato Marrone, Giusti e gli effetti: cosa hai provato in quegli De Angelis ha istanti? riconfermato pedine importanti, su tutti: “Non vedevo l'ora di tornare in campo: ero Diano, Battistone, Trocchia e Frezza. Sono entusiasta, per me terminava un incubo. Se a questo ci si aggiunge l'opportunità di anche arrivati calcettisti importanti, quali Tornare a stare nello spogliatoio, sentire continuare a lavorare con un mister come Carcatella, Piccolo, Chierchia e gli ex quell'adrenalina e prepararsi per mettersi a Cianniello ecco che anche la categoria non Acerrana FC Tortora e Rivetti. Alla rosa a disposizione della squadra ti regalano diviene più un problema: non ho mai pensato disposizione del riconfermato mister emozioni uniche.” di lasciare il Club Paradiso!” Cianniello si aggiungono i giovani Barbato, Ormai il peggio è alle spalle, ma come l'hai Montano e Riemma. vissuta? «Nella vita tutto aiuta a Se i presupposti sono questi l'obiettivo “Nella vita tutto aiuta a crescere ed promozione appare alla portata, nonostante aumentare il proprio bagaglio di esperienza: la falsa partenza in coppa. purtroppo, talvolta, fidarsi può portare a L'altra acerrana lo Sporting Tigre, si spiacevoli inconvenienti, come appunto è CRESCERE... Talvolta FIDARSI può portare a spiacevoli inconvenienti... presenta ai nastri di partenza con una veste capitato a me. Si sa, di furbi il mondo è pieno e Ho la coscienza PULITA, nuova: dopo aver salutato il presidente Laudando vi è la stessa cosa vale nello sport: incompetenti a gestire ci sono, ci sono stati e ce ne saranno guardo al futuro a TESTA ALTA!» stata una rivoluzione sempre soprattutto se portano sponsor. Cosa ti aspetti da questa stagione? dirigenziale con mister Purtroppo è andata così: non rimpiango nulla, “Tutti si attendono un Club Paradiso Cofone che ha lasciato la né tantomeno accuso altri. Ho peccato di battistrada che con disinvoltura vincerà il panchina a Vincenzo Iorio, superficialità e giustamente ho pagato; ma ci campionato; ma posso tranquillamente dire vestendo così le vesti di tengo a precisare che ho la coscienza pulita: che non sarà così: abbiamo una buona direttore generale. Il nuovo ciò mi permette di guardare al futuro a testa squadra, ma solo dando il massimo e lottando D:G: si è subito messo in opera con gli alta.” in ogni match potremmo dire la nostra in acquisti di Mango, Elia, Fiammingo, Grasso Perché hai deciso di scendere il serie D ottima promozione.” e Terrecuso. Dopo la grande rivoluzione il continuando la tua avventura al Club Cosa significherà per te indossare i gradi team acerrano non vorrà certo sfigurare: Paradiso? di capitano? l'obiettivo principale sono i playoff e magari “Questi colori per me valgono tanto: tutta la “Spero che Trocchia torni al più presto: è lui il provare a lottare per un piazzamento sul mia carriera in qualche modo è legata a nostro capitano! Sostituirlo è una grande podio. Anche in questo caso, nonostante questa maglia. È con questi colori che ho soddisfazione: spero di onorare quella fascia; l'eliminazione in coppa, ci sono tutti i iniziato a giocare a calcio a cinque per cui è sarà uno sprone in più per fare bene e guidare presupposti per un campionato di vertice. normale avere un debole per il Club Paradiso. i miei compagni alla conquista della C2!” Via Clanio, 62 - Acerra (NA) - Tel. 339.33.45.929 gamharia@libero.it gamhària

[close]

p. 12

12 Novembre 2017 www.ilgranata.it VAI GIUSEPPE FUSCO, ONORACI E PORTACI ANCORA UN MONDIALE Mondiale a Bruxelles il prossimo 19 Novembre, si prova gli under 80kg ontinua l'avventura di campione mondiale in carica ASD ACERRANA 1926Giuseppe Fusco, eviterà la selezione iniziale, C Due giovani convocatibodybuilder nostrano, a n d a n d o a d i s p u t a r e attualmente campione iridato direttamente la fase finale. in carica nella categoria Agenda fitta di appuntamenti, in rappresentativa Under 75kg. L'acerrano doc lo d o p o i l q u a r t o p o s t o di Enzo Bruno scorso anno, primeggiò nel mondiale disputatosi a Cercola, diventando ufficialmente Mister Universo 2016. A distanza di un anno, l'atleta che ha rappresentato anche la nazionale Italiana, si prepara alla massima competizione globale che si disputerà il prossimo 19 novembre in quel di Bruxelles, dove proverà a misurarsi in una categoria superiore, nei mediomassimi fino a 80kg. Da Iconquistato all' International World IBFA di Roma, una gara internazionale disputata mmensa soddisfazion e per l'ASD lo scorso ottobre, dove è stato ACERRANA l'unico atleta italiano ad 1 9 2 6 c h e entrare nei finalisti di n e l l ' u l t i m a categoria. Prima della settimana di sessione mondiale, il 5 ottobre ha visto novembre ci saranno le convocati in selezioni per la nazionale a Rappresentativ Caserta. All'amico, al a Under due concittadino, all'atleta, il g i o v a n i nostro più grosso in bocca al p r o m e s s e lupo. nostrane. Con tanto di LAVORI ALLO STADIO COMUNALE: LA STORIA NELLA STORIA? comunicato ufficiale diramato dalla F.I.G.C., infatti, i granata Silvio Crimaldi, classe 2004 ed di Salvatore d’Anza Emanuele D'Angelo, classe 2005, sono stati convocati rispettivamente con le Per anni per noi sei stato molto più di una Nella fattispecie pare che, durante gli scavi, Rappresentative federali Under 14 ed Under casa, forse anche più di un tempio: per siano state trovate: tracce di stratigrafie, 13. Grande premio al lavoro e al sacrificio per n o i e r i a l l o s t e s s o m o m e n t o frammenti ceramici, materiali edilizi ed una la società rappresentata dalle famiglie rappresentavi la storia e ci permettevi tomba. La Soprintendenza, come riportato D'Inverno-Di Buono che con orgoglio, di vivere la storia entrando nella nostra storia. dalla nota stampa a firma di Marco Amelia passione e dedizione, dedicano il loro tempo Si, è inutile girarci intorno: nella storia di vita di (portavoce del sindaco di Acerra, Raffaele alla scuola calcio che porta le effigie del toro. tutti gli acerrani c'è almeno un ricordo che lo Lettieri n.d.r.) pubblicata su Il Mattino Ai due giovani promettenti il più grande in riporti lì, su quelle tribune a contemplare il qualche giorno fa, ha disposto l'esecuzione di bocca al lupo Toro. Ed ora, mio caro comunale, che ti hanno relegato ad un ruolo di protagonista solamente negli almanacchi, sapere che lì vi sono tracce dell'Acerra che fu ci da conferma di come lì, su quel terreno ed in quella zona si fosse sempre sviluppata la vita della nostra città. alcuni saggi e l'approfondimento dell'indagine archeologica dell'area in questione. Si è inoltre appreso che, le amministrazioni competenti stiano valutando l'ipotesi di valorizzare quanto ritrovato predisponendo nel parco urbano un'area di arricchimento per l'esposizione degli stessi al fine da permettere alla cittadinanza la fruizione di tali reperti. Sarebbe bello veder conservato, nel parco urbano che sarà, almeno un cimelio del nostro comunale. Perché sarebbe fantastico accompagnare le generazioni del domani nel parco urbano e poter narrare ai più piccini: “questo è la nuova storia ed è costruito sulla storia sportiva affinché venga celebrata e compresa a pieno la vera storia della città!”

[close]

p. 13



[close]

p. 14

14 Novembre 2017 www.ilgranata.it PASSIONE SENZA LIMITI: IL TALENT Kermesse di carattere nazionale, ci sono anche gli allievi della Paso Adelante di Enzo Bruno Da qualche settimana in onda su Canale Italia, al canale 161 del digitale terrestre “Passione senza limiti”, il Talent di portata nazionale dedicato al ballo. Il programma, ideato e condotto dal direttore artistico Maurizio Finizio, è incentrato sul ballo a squadre con l'obiettivo sociale di dare spazio a tutti gli appas-sionati e agli aspiranti ballerini del futuro della disciplina. Grande successo e soprattutto grande seguito per un format (che va in onda già da ottobre) che ha riscontrato adesioni e partecipazione da tutta Italia con prevalenza di appassionati dalla Campania, dalla Basilicata e dalla Puglia; tanti gli atleti, gli appassionati che seppur divertendosi facendo quel che gli piace, si mettono in mostra dimostrando le proprie qualità artistiche. Anche una scuola di ballo acerrana tra le partecipanti: l'acerrana Paso Adelante, della maestra Lia del Giudice, gareggia sia con i gruppi delle Under 11 che delle Under 21, “schierando” in sul parquet della balera anche la giovane Ilenia Viglione, astro nascente del ballo acerrano. La giovane ragazza infatti, è molto quotata, avendo un talento innato per il ballo ed è indicata da tutti gli addetti ai lavori come possibile finalista della kermesse televisiva. Chissà che non sia un trampolino di lancio, un sogno, per una nostra concittadina. LIBERTAS ATLETICA 88: STAGIONE PIU’ CHE POSITIVA di Enzo Bruno Bilancio molto positivo per L'Asd Libertas Atletica 88 Acerra, che in quest'anno sportivo che giunge al termine vanta ben 55 competizioni podistiche, comprese 6 mezze maratone e 2 Trofeo al via il prossimo 6 gennaio con grandissime sorprese; tante le gare su varie distanze, sia per il settore “Master” che per quello “Junior”. L'appello è del presidente Zito, che rinnova l'invito a maratone (tra le quali anche quella di New York). Un anno ricco di c h i u n q u e v o l e s s e soddisfazioni grazie anche al progetto patrocinato dal Comune di g a r e g g i a r e d i v e r - Acerra “Scuola di Atletica Leggera”, finalizzato ad avviare i ragazzi di tendosi a contattare la ogni età alla pratica sportiva dell'atletica leggera. società via mail a Ben 118 partecipanti di entrambi i sessi, guidati da Antonio Zito e dai i n f o @ a t l e t i c a 8 8 . i t suoi qualificati e titolati collaboratori. Fiore all'occhiello della società, o p p u r e t r a m i t e l a resta sempre il “Trofeo della Befana” che quest'anno alla 28a pagina ufficiale di edizione, ha visto 850 atleti iscritti. In cantiere la 29a edizione del facebook. LOCANDINE A3 (colori Fronte) 25 pcs - 23,90€* 50 pcs - 42,90€* MANIFESTO 70X100 (colori) 50 pcs - 39,90€* VOLANTINI A5 (colori F/R) 1000 pcs - 54,90€* 5000 pcs - 89,90€* 10000 pcs - 134,90€*

[close]

p. 15

Novembre 2017 www.ilgranata.it 15 TORNEI: STEEL CUP, EMMANUEL E L’FCS CON LA SERENA SOCCER Acerra sportiva attivissima nel gioco del calcio e del futsal, con migliaia di sportivi che ogni settimana riempiono i campi della città e delle città limitrofe di Raffaele De Masi e Enzo Bruno D L Sopo il grand o sport è condivisione. Il Torneo Emmanuel è nato con questo spirito, con il proposito di voler costruire una i prospetta una grande stagione per la Serena Soccer, formazione di calcio a sette acerrana che si appresta a e successo manifestazione che potesse conciliare disputare l'imminente campionato FCS della Summer l'agonismo del rettangolo verde e il valore a Casalnuovo. Inizio previsto per il 7 C u p , d a a g g r e g a n t e d e l l o s p o r t . novembre per la compagine allenata da q u a l c h e Lo scorso 16 ottobre ha preso il via la Salvatore s e t t i m a n a è quindicesima edizione del Torneo Vasapollo, che si r i p a r t i t o S t e e l Emmanuel, il torneo organizzato dalla confronterà con Cup, il torneo Pastorale dello sport di Acerra. l'assortito e i n v e r n a l e i n Nonostante i problemi e disagi che competitivo torneo collaborazione con la nostra testata, al campo attanagliano l'intera Diocesi di Acerra, la dello storico del Club New Novecento che ritorna a voglia di rivalsa e di sano divertimento di organizzatore gremirsi nei turni infrasettimanali e nei giovani e meno giovani prevale: un Stefano Conte, che posticipi del sabato, respirando area di connubio di sano sport e sano divertimento assicura qualità e amicizia e di sana competizione. Passione, che concilia amicizia e quella passione mai professionalità. dinamismo e divertimento; questo il mix doma per quella palla e quel prato verde. Nata nel 2012 come vincente della manifestazione invernale. Oltre cento giovani impegnati ogni lunedì, squadra di calcio a 5 Sono sette le formazioni che si sfideranno in oramai appuntamento fisso, per delle vere e da un gruppo di amici, la Serena Soccer dai una kermesse competitiva ma che ha di base proprie sfide calcistiche; unico girone colori sociali bianco/azzurri, da qualche anno l'amicizia, il rispetto e la passione per il futsal. all'italiana per un totale di quattro sfide a questa parte si Steel Tooling, Macelleria Pascoli d'Oro, I settimanali, con un solo obiettivo: provare a è proiettata nel Love Shox, Madison, Junior Acerrana, scippare il titolo all' Ass. M. SS. Botteghelle. calcio a sette: Studio Cerlienco e l'Atletico Tigre Oltre ai detentori del torneo, partecipano: a t t u a l m e n t e Casalnuovo si affronteranno in sfide Parrocchia San Giacomo Apostolo, vanta una rosa mozzafiato per contendersi la vittoria finale. Parrocchia Maria SS. Annunziata, F.C.S. f o r m a t a d a La competizione è organizzata da Vincenzo Joseph, Associazione Don Peppino Diana, q u i n d i c i Rescigno, il quale muove giovani e Parrocchia Gesù Redentore, Parrocchia S. calciatori, avendo appassionati di tutta la provincia per i tornei di Pietro Apostolo, Parrocchia M. SS. del u n a s t r u t t u r a calcio a 5, dando a tanti la possibilità di Suffraggio e Parrocchia S a n C a r l o societaria ben divertirsi; torneo completo negli Borromeo. organizzata, con aggiornamenti settimanali, gli highlights delle Salvatore partite e le interviste di fine gara. Dopo le Vasapollo col fatiche del campo, l'immagine più bella ruolo di presidente e allenatore, con sono le nuove amicizie che nascono Gennaro Fico col ruolo di direttore sportivo, sotto la buona stella dei sani valori e Aniello Nocerino che espleta le funzioni dello sport. Evento che si rivelerà di di segretario, supportati dal main sponsor importante integrazione e Autoscuola Saba di Via Duomo ad Acerra. aggregazione per l'intera comunità Aspettative lungimiranti per il sodalizio acerrana. Dunque, un acerrano: l'obiettivo è l'aggregazione sociale appuntamento da non perdere per con un occhio alle qualificazioni alle fasi tutti gli amanti del futsal e del nazionali/finali del torneo che quest'anno si divertimento. disputeranno all'Olimpico di Roma.

[close]

Comments

no comments yet