Il Campeggio Marchigiano N.3 2017

 

Embed or link this publication

Description

Il Campeggio Marchigiano Maggio Giugno 2017

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

Relazione assemblea 2017 Verbale bilancio News Marche Convegno Foto convegno Gianfranco racconta Foto raduno Raduno moto Raduno CCA giugno 2017 Donazioni per adozione Bancarella QUESTA PUBBLICAZIONE RAGGIUNGE OLTRE 770 INDIRIZZI NELLE MARCHE ED IN ITALIA. OGNI COPIA E’ LETTA IN MEDIA DA 1500 PERSONE. FARVI PUBBLICITA’ E’ CONVENIENTE!! IL CAMPEGGIO MARCHIGIANO DIRETTORE RESPONSABILE Mario Di Tullio * V. DIRETTORE Claudio Amicucci * REDAZIONE A CURA del Consiglio Direttivo Del Campeggiatori Club Adriatico * COORDINATORE TECNICO Luigi Egidi * SEDE SOCIALE: Piazza Salvo d’Acquisto, 29 – 60131 ANCONA - Tel 071-34371 * DISTRIBUZIONE GRATUITA AI SOCI DEL CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO, ALLE ASS.NI CAMPEGGISTICHE, ENTI TURISTICI * ORARIO DI SEGRETERIA: Dalle 16.00 alle 19.00 da lunedì a giovedì, dalle 09,30 alle 12,30 il venerdì. Chiuso il sabato e i giorni festivi * EDITORE: CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO.* Hanno collaborato: Gianfranco Pigliapoco, Paola D’Orazio. SEDE SOCIALE: Piazza Salvo D’Acquisto, 29 - 60131 ANCONA - Tel 071-34371 SITO WEB: www.campeggioclubadriatico.itl E-mail cca@campeggioclubadriatico.it

[close]

p. 3

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO RELAZIONE DEL PRESIDENTE ASSOCIAZIONE “CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO” ANNO 2017 Cari soci, anche quest’anno, prima di relazionare in merito alle attività che abbiamo svolto, mi sento in dovere, prima di tutto, di ringraziare tutti i soci che, collaborando/partecipando alle nostre attività, dimostrano di essere legati alla nostra Associazione e ci stimolano a progettare nuove iniziative di aggregazione. Non scontato, ma sincero ringraziamento debbo rivolgerlo, ovviamente, anche alle nostre Segretarie Katia, Pamela e Sara per la loro pazienza e serietà nel lavoro, a tutto il Consiglio Direttivo per il costante impegno e, non da ultimo, ad Ulano Latini per la disponibilità che ormai da anni garantisce al nostro Club. Come sostengo da sempre, per garantire quel brio necessario a mantenere “viva” un’Associazione, sono necessari diversi fattori. In primo luogo ritengo indispensabili il piacere/desiderio di condividere la vita sociale e quel pizzico di inventiva che, nonostante le scarse disponibilità, permette di soddisfare, seppure in un ordine di priorità, le nuove esigenze che ogni anno vengono evidenziate dai nostri soci. Ovviamente, oltre a questi elementi sono poi fondamentali il costante aggiornamento sulle normative economiche, tributarie e amministrative che, seppure diversificate nel genere, necessitano alla gestione di ogni tipo di attività e la manualità per compiere, a costo zero, diversi lavori di manutenzione delle nostre strutture. Tutto ciò, come potete immaginare, richiede tanto tempo ed energie ai Consiglieri ed ai Revisori che, candidandosi

[close]

p. 4

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO volontariamente, sanno e si sentono in grado di assumere tali compiti. Poiché però io considero una Associazione come una grande famiglia ritengo che per mantenerla unita sia fondamentale il coinvolgimento e la partecipazione di tutti i soci ed in particolare di quelli più giovani. Sono loro infatti che, affiancandosi a noi “anziani” e facendosi forti della nostra esperienza e della loro fresca vitalità potranno garantirci il permanere ed il futuro della nostra Associazione che, come più volte sottolineato, è un soggetto diverso dalla S.r.l. pur essendone il maggior “azionista”. ===000=== Bene passiamo ora ad affrontare le varie tematiche su cui si sviluppano le nostre attività sociali. Il primo argomento che sottoporrò alla vostra attenzione è quello relativo alle quote associative ed alla attività ricreativa. Purtroppo, come ormai avviene da diverso tempo, il numero dei soci nel 2016 si è ulteriormente ridotto passando da 315 a 304. Se si considera che nel corso dell’anno si sono registrate 15 nuove iscrizioni il numero di soci “persi” è stato pari a 26. Questo “calo numerico”, oltre che essere letto negativamente per gli aspetti sociali, è per noi sentito anche dal punto di vista economico perché, nonostante di modesto importo, se non compensato dalle nuove iscrizioni, avrebbe comportato una riduzione dei proventi di € 1.300,00. Ecco perché così come ogni nuova iscrizione è motivo di soddisfazione, ogni mancato rinnovo è per il nostro Consiglio oggetto di riflessione sulle motivazioni che l’hanno prodotto. Mi sembra questa un’occasione utile per ricordare a tutti i benefici della tessera F.I.C.C.. Oltre agli sconti che avete potuto trovare elencati nella rivista “ Fuoco di Campo” (rivista che le nostre

[close]

p. 5

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO solerti segretarie vi inviano regolarmente on-line), il tesseramento alla Confedercampeggio permette di godere dei vantaggi offerti dalla assicurazione UNISALUTE, che già per il 2016 prevede:  Pareri Medici;  Invio di un medico;  Rientro dal Ricovero di primo Soccorso;  Viaggio di un familiare in caso di ospedalizzazione;  Trasferimento in centro medico specializzato;  Autista a disposizione;  Viaggio di un familiare all'estero;  Invio di medicinali urgenti all'estero;  Rimpatrio sanitario;  Rimpatrio della salma. e che nel 2017 offrirà ulteriori agevolazioni. Per quanto riguarda l’attività “plain-air” svolta nel 2016, seppure il numero dei partecipanti non sia mai altissimo, posso ritenere la stessa positiva. Grazie anche alla diversificazione delle iniziative, siamo riusciti infatti a condividere, quali partecipanti od organizzatori, diversi raduni e manifestazioni tra i quali anche quest’anno, di notevole successo si sono rivelati il week end sulla neve realizzato nel mese di gennaio (qui apro una dolorosa parentesi parlando del tremendo terremoto che in tre distinte giornate ha distrutto il nostro amatissimo l’Hotel Domus Laetitiae di Frontignano di Ussita luogo in cui abbiamo passato negli anni giornate magnifiche e che speriamo presto possa ritornare agibile), ed il pranzo sociale organizzato nel mese di novembre presso l’ormai consueto Ristorante Anton di Recanati. I raduni che abbiamo progettato o ai quali, proseguendo nel rapporto di collaborazione con gli altri Club delle Marche abbiamo partecipato, sono stati quello di Porto Recanati con la tradizionale abbuffata di cozze, il Raduno della Festa della Liberazione realizzato dal Club Fermano (aprile) e quello che il

[close]

p. 6

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO nostro Club ha organizzato a Matera in occasione della Santa Pasqua. Ovviamente non sono mancate le tradizionali attività sociali che ogni anno organizziamo presso il nostro Campeggio di Porto Recanati quali il Carnevale del Campeggiatore, la Fagiolata e Castagnata e lo Scambio degli Auguri natalizi. Permettetemi quindi di ringraziare nuovamente tutti coloro che in un modo o in un altro hanno collaborato con noi e a quelli che hanno partecipato alle nostre iniziative perché, ovviamente, senza di loro tutto questo non sarebbe possibile. Per quanto riguarda il nostro NOTIZIARIO che come ben sapete è ormai pubblicato in modalità on-line, volevo cogliere l’occasione per ricordarvi che il sistema informativo che abbiamo attivato ci permette di inviare un SMS a tutti i soci che ci hanno fornito i loro numeri di telefono dei loro cellulari. Questo processo ci permette di informarli, in tempo utile, di ogni news e/o iniziativa progettata. Invito pertanto ancora una volta a chi non lo avesse ancora fatto di comunicare alla Segreteria i riferimenti a cui inviare le notizie. Altri temi sui quali voglio soffermarmi sono i seguenti: a) Area di sosta di Posatora Come vi verrà a breve illustrato dal Presidente dei Revisori dei Conti per l’area di sosta di Posatora, rispetto al consuntivo 2015 si è avuto un incremento dei proventi pari ad € 1.734,25 e maggiori spese per un importo pari ad € 1.761,06. Tra i componenti negativi da segnalare il costo del personale che, seppure compensato dalla riduzione (rispetto al 2015) dei compensi dei collaboratori, vede un incremento di € 3.970,61. Tale aumento è dovuto alla assistenza ai soci garantita nel periodo estivo anche presso il campeggio di Portorecanati ed alla attività di affiancamento svolta dal nostro amico Walter alla unità di personale a tempo parziale

[close]

p. 7

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO (15 ore settimanali) che, grazie soprattutto ai benefit previsti per tre anni dalla normativa sull'assunzione a tempo indeterminato), siamo stati in grado di assumere nel 2016. Pamela come tutti avrete notato, oltre al supporto alla attività di tesseramento/segreteria è dedicata in particolar modo al controllo/vigilanza dell’area di sosta di Posatora; a tale proposito vi ricordo che l’area, dotata di un cancello con cassa automatica a pagamento, permette l’accesso, in modalità elettronica, anche attraverso il collegamento telefonico; tale intervento necessario per dare maggiore sicurezza ed evitare l'accesso e l’utilizzo gratuito del carico/scarico ai cd. ospiti “abusivi” richiede una sorveglianza giornaliera finalizzata sia alla registrazione dei mezzi presenti che all’incasso delle tariffe di sosta. b) Rapporto con la S.r.L. Rimanendo sul tema area di sosta vengo ora a descrivere i rapporti economici tenuti con la Srl. Nel 2016, perseguendo l’obiettivo di migliorare l’area di Posatora che, come sapete, è in buona parte dedicata anche al rimessaggio, abbiamo iniziato con il Comune di Ancona l’iter burocratico/amministrativo necessario per installare un bagno e le strutture per la copertura dei camper (quelle che si trovavano presso l’area di Passo Varano e che per anni sono rimaste inutilizzate); questo percorso, come potete immaginare e come prevedibile, è stato abbastanza lungo. A tale proposito permettetemi di ringraziare il socio geometra Francesco Cecchi che, ancora una volta, ci ha assicurato la sua preziosa disponibilità e ci ha seguito tutta la pratica permettendoci di raggiungere l’obiettivo prefissato. Lo scorso mese abbiamo finalmente completato i lavori. Per il finanziamento dei costi di realizzazione l’Associazione ha contratto una sorta di leasing della durata di 9 anni con la SRL che si è accollata l’onere di anticipare le spese. Questa

[close]

p. 8

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO transazione economica che troveremo nel bilancio 2017 dimostra che i Consigli Direttivi lavorano in maniera unitaria e in armonia. c) Rapporto con le Istituzioni. Sulla questione voglio solamente accennare al fatto che, a seguito del cambio di responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune e delle nuove verifiche che quest’ultimo ha effettuato su tutti gli atti che hanno regolato i rapporti per l’area campeggistica di Portonovo e su tutte le pratiche connesse all’accatastamento e demolizione dei bagni presenti nell’area, siamo ancora in attesa della liquidazione dei circa € 9.000,00 a noi spettanti. Nonostante le ripetute sollecitazioni e visite che il nostro Ulano mensilmente effettua in Comune ogni volta, per svariati motivi, vengono rimessi in discussione gli accordi raggiunti. Speriamo che il 2017 sia l’anno di chiusura di tale problematica. d) Rapporti economici con i Soci E’ in fase di ultimazione la restituzione del prestito ai soci. Come deliberato in data 04/01/2016 con il verbale n.1, i Consiglieri e i Revisori verranno rimborsati ad operazioni concluse. Da segnalare tra i proventi, le erogazioni liberali dei consiglieri pari ad € 3.800,00. e) Adozioni a distanza Nel corso del 2016 abbiamo confermato la spesa a scopo benefico destinata alle due bambine da noi adottate a distanza. Il resoconto di tale attività viene regolarmente pubblicato nel nostro notiziario non appena ci giungono gli aggiornamenti.

[close]

p. 9

CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO ====000==== Dopo questa breve relazione sulla “vita sociale” e sulle principali attività della nostra Associazione mi limito ad illustrare rapidamente alcuni aspetti del bilancio 2016 del quale vi relazionerà dettagliatamente il Presidente dei Revisori dei Conti – Dott. Paolo Gambella. Così pure per quanto riguarda il Bilancio di previsione 2017. Il Bilancio consuntivo anno 2016 rispetto a quello relativo all’esercizio finanziario 2015 presenta un avanzo di gestione di € 651,30. Tale risultato positivo è stato possibile perché l'aumento dei proventi passati da € 44.620,76 a € 48.849,26 (+4,228,50) è riuscito a coprire tutti i costi sostenuti, passati da € 45.742,27 a 48.197,97 (+2.455,69) e a compensare la perdita di gestione di € 1.121,51 presente al 31.12.2015. L'utile, come vi dirà poi il dott. Paolo Gambella è dovuto principalmente ad un aumento dei proventi derivati dall'area di sosta di Posatora e rimessaggio che come già detto prima hanno visto un incremento complessivo rispetto al 2015 di € 1.734,25. Passo ora la parola al Dott. Paolo Gambella, Presidente del Collegio dei Revisori che vi illustrerà in dettaglio le risultanze economiche della gestione dell’anno 2016 ed il bilancio preventivo dell’anno 2017. Al termine delle relazioni, come di consueto resteremo a vostra disposizione per tutti i chiarimenti e/o delucidazioni che riterrete opportuni. Claudio Amicucci

[close]

p. 10



[close]

p. 11

ASSOCIAZIONE CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO ASSOCIAZIONE CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO Sede in Piazza Salva D’Acquisto, 29 - 60131 ANCONA (AN)Registro Imprese di Ancona n° 00265330423R.E.A. di Ancona n° AN-122294 Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti al bilancio chiuso al 31/12/2016 Signori Soci, il progetto di bilancio che il Consiglio Direttivo sottopone alla Vostra approvazione rappresenta la situazione economica – patrimoniale dell’Associazione al 31.12.2016. Il conto economico evidenzia un risultato d'esercizio positivo di Euro 651, e si riassume nei seguenti valori: Valore della produzione Costi della produzione Differenza Proventi e oneri finanziari Proventi e oneri straordinari Risultato prima delle imposte Imposte sul reddito Risultato dell’esercizio Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro 48.557 47.317 1.240 (672) 291 859 208 651 Lo stato patrimoniale evidenzia un risultato d'esercizio positivo di Euro 651 e si riassume nei seguenti valori: Attività Finanziamenti v/Controllate Immobilizzazioni Crediti v/clienti Crediti diversi Disponibilità liquide Partecipazioni Depositi cauzionali Rimanenze premi Risconti attivi Passività Fondo TFR Debiti diversi Debiti v/soci per prestito fruttifero Debiti v/banche per c/c passivi Debiti v/fornitori Ratei passivi Patrimonio netto - Patrimonio netto (escluso risultato dell’esercizio) - Risultato dell'esercizio Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro Euro 117.778 26.450 5.452 36.182 206 2.376 41.060 367 1.318 4.367 60.539 549 3.722 15.764 4.661 33.953 1.890 57.239 56.588 651 Il Collegio dei Revisori dei Conti, attraverso le verifiche periodiche di legge, ha vigilato sulla regolare tenuta della contabilità’. In merito a ciò, il progetto di Bilancio che viene sottoposto alla Vostra approvazione, trova conferma e corrispondenza con le risultanze contabili. A nostro giudizio, il progetto di bilancio nel suo complesso è conforme alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione; esso pertanto è redatto con chiarezza e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico della società ASSOCIAZIONE CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO per l’esercizio chiuso al 31/12/2016. Relazione del Collegio dei Revisori dei conti all’assemblea dei soci. Pagina 1

[close]

p. 12

ASSOCIAZIONE CAMPEGGIATORI CLUB ADRIATICO Dall’attività di vigilanza e controllo non sono emersi fatti significativi suscettibili di segnalazione o di menzione nella presente relazione. Per quanto precede, il Collegio dei Revisori dei Conti non rileva motivi ostativi all’approvazione del bilancio di esercizio al 31/12/2016, e pertanto esprime parere favorevole in merito. Il Collegio dei Revisori dei Conti Gambella Paolo Pucci Valeria Libenzi Daniela Relazione del Collegio dei Revisori dei conti all’assemblea dei soci. Pagina 2

[close]

p. 13

NEWS DESTINAZIONE MARCHE Sappiamo che la regione Marche ha cinque province e tre di queste, Ascoli Piceno, Macerata, e Fermo sono state colpite duramente dal sisma dell’agosto 2016: 132 Comuni, dei quali 86 in zona danneggiata. Lo scorso anno il turismo marchigiano ha raggiunto ottimi livelli di accoglienza, ma quest’anno c’è preoccupazione in previsione di un calo di presenze. L’Associazione ARC Marche ha presentato un progetto all’Assessorato al Turismo Regionale che ha previsto iniziative per attrarre i turisti in camper, tra queste la SDUWHFLSD]LRQHDGXHÀHUHGHOVHWWRUHLO6DORQHGHO&DPSHUGL3DUPDHLQVHJXLWRD1RYHJURSHULQYLWDUH i camperisti a partecipare al raduno del 28 aprile – 1° maggio che si terrà simultaneamente nelle 5 province. E’ stato inoltre organizzato il convegno #destinazionemarche, in collaborazione con l’Assessorato al turismo della regione, che si è svolto lo scorso 24 marzo ad Ancona. Si è sentito il bisogno di un FRQIURQWRLQXQPRPHQWRGLULÁHVVLRQHUHODWLYRDOULODQFLRWXULVWLFRGHOGRSRWHUUHPRWR*OLRUJDQL]]DWRUL del convegno hanno pensato di mettere insieme gli attori che meglio di altri potessero contribuire alla ULQDVFLWDGHOWHUULWRULRPDUFKLJLDQR'DTXHVWRPHHWLQJVRQRQDWHSURÀFXHLGHHSHUUHDOL]]DUHXQDSURPR]LRQHWXULVWLFDDƒJUDGLFRQODYDORUL]]D]LRQHGHOWHUULWRULRPHGLDQWHLOÁXVVRWXULVWLFRGHLYHLFROL ricreazionali. Lo slogan proposto è stato #LeMarcheRipartono - non siamo soli se… ci sei anche tu. Claudio Amicucci, presidente del Camper Club Adriatico, ha moderato l’incontro introducendo i vari relatori e argomenti che si sono susseguiti in maniera dinamica. Ha iniziato Piero Campanelli, presidenteArc Marche, presentando il lavoro è stato svolto negli ultimi anni in collaborazione con l’Assessorato Regionale al turismo. È stato segnalato come sia necessario stimolare di nuovo il camperista offrendogli QRQVRORPDUHPDXQWHUULWRULRULFFRGLVWRULDDUWHHGHQRJDVWURQRPLD$OÀQHGLUDVVLFXUDUHLFDPSHULVWL dopo gli eventi sismici che hanno colpito la regione sono stati organizzati questi cinque raduni, utili non VRORDLQIRQGHUHODÀGXFLDQHLWXULVWLPDDQFKHDSRUWDUHXQDLXWRFRQFUHWRSHUODULFRVWUX]LRQH,QIDWWLL partecipanti potranno devolvere un contributo per l’acquisto di materiale didattico a favore dell’Istituto Comprensivo Paoletti di Pive Torina, che accoglie gli alunni di Visso, Ussita, Pievebovigliana, Muccia e Castel S. Angelo, i Comuni più danneggiati dal terremoto. Salvatore Ambrogio, vice Presidente del Camping Club Fermano, ha illustrato le aree camper presenti sul territorio: di 62 punti presenti nelle province ben 50 sono in zona danneggiata. Sarà importante monitorare costantemente queste aree e agJLRUQDUHLOVLWR´GHVWLQD]LRQHPDUFKHµLQPHULWRDOODORURIUXLELOLWjDIÀQFKqLWXULVWLLQFDPSHUHFDUDYDQ possano programmare le loro visite. Mario Borroni, presidente Unpli Regionale, ha confermato l’appoggio delle Pro Loco di tutti i comuni marchigiani per collaborare alle iniziative presenti e future da mettere in campo. Bruno Capanna, presidente Gal Montefeltro in rappresentanza del presidente Riccardo Maderloni dell’Assogal, ha proposto GLVSLQJHUHO·LQWHUHVVHSHUOHDUHHUXUDOLHGLQWHUQHGHOOH0DUFKHJUD]LHDQFKHDLÀQDQ]LDPHQWLHXURSHL concessi per la realizzazione di nuove aree camper, all’ammodernamento di quelle esistenti e a lanciare progetti per la costruzione di aree in fattorie (il camper nell’aia). Petra Feliziani, presidente Associazione Frontemare-Parking, ha illustrato il progetto secondo il quale gli imprenditori della spiaggia di Porto Sant’Elpido si sono organizzati per creare e gestire l’area camper, a dimostrazione del fatto che consorziandosi anche in altre zone si potrebbe seguirne l’esempio. A causa del sisma, ha dichiarato Paola D’Orazio, vice presidente di Arc Marche e titolare del Camping Adriatico, le prenotazioni sono in forte ritardo; la psicosi del terremoto ha attribuito a tutta la regione una sensazione di pericolosità, per cui i turisti hanno paura di visitare anche le zone che non hanno subito alcun danno. Ha concluso il suo intervento con la frase “Forza che tutti insieme riporteremo i turisti!”, che mette in evidenza come tutti siano impegnati nella ricostruzione. 16 CARAVAN E CAMPER GRANTURISMO

[close]

p. 14



[close]

p. 15

Le Marche ripartono con un grandioso raduno camper nazionale Presentato i programmi dei raduni camper che si terranno nelle 5 provincie delle Marche dal 28 aprile al 1 maggio per far ripartire il turismo nelle Marche dopo il terremoto di Lorenzo Gnaccarini Gli ultimi eventi sismici che sono accaduti nel centro Italia hanno procurato danni enormi e messo in forte crisi l'economia, soprattutto in quelle zone dove molte risorse provenivano dai flussi turistici e dalla vendita di prodotti tipici. L'Associazione ARC Marche ha deciso di scendere in campo e riportare in tempi brevissimi il turismo in camper attirando i camperisti con una serie di iniziative coordinate ed organizzate a livello regionale dalle associazioni presenti sul territorio regionale. Questo progetto parte da lontano. Queste associazioni hanno iniziato a sensibilizzare i camperisti a venire nel territorio marchigiano partecipando con il proprio stand a due fiere primaverili, tra le quali Italia Vacanze a Novegro. Proprio in quell'occasione, essendo vicini di stand, abbiamo potuto vedere come si stavano dando da fare, rimboccandosi le maniche per riportare l'attenzione dei camperisti sulle Marche e siamo stati invitati ad assistere al convegno #destinazionemarche, organizzato dall'Associazione Regionale Campeggio A.R.C. Marche in collaborazione con l'Assessorato al turismo della Regione Marche, che si è svolto il 24 marzo 2017 presso la Sala Raffaello della Regione Marche ad Ancona.

[close]

Comments

no comments yet