il Giramondo 3/2017 Maggio/Giugno

 

Embed or link this publication

Description

Notiziario del Camping Club Pesaro

Popular Pages


p. 1

il GIRAMONDO 1 mag/giu 2017

[close]

p. 2

mag/giu 2017 2 il GIRAMONDO

[close]

p. 3

il GIRAMONDO Autorizzazione Tribunale di Pesaro n°370 dell’8.7.1982 Direttore Responsabile: Carlo Moscelli Periodico del CAMPING CLUB PESARO Anno di fondazione: 1982 * Casella Postale 90 - 61121 PESARO 8 http://www.campingclubpesaro.it e-mail: info@campingclubpesaro.it Aderente alla UNIONE CLUB AMICI 3 Maggio Giugno 2017 Per iscriversi al CAMPING CLUB PESARO: contattare il responsabile del tesseramento Lucio Grottaroli 335.7820166 I Soci si riuniscono, salvo concomitanti festività o altre comunicazioni, ogni primo giovedì del mese a Pesaro nella sede del Club sita a Pesaro in Largo Terenzio Mamiani 13 (4° piano) GPS N 43°54’36.60” E 12°54’49.57”. Il Consiglio Direttivo, allargato al Collegio dei Revisori, si riunisce ogni penultimo giovedì del mese DATE PROSSIMI INCONTRI: 4 - 18 maggio; 1 - 22 giugno; 6 luglio Presidente: Sauro Sorbini 3483020780 sorbinisauro@tin.it Consiglieri: Giuseppe Balzano 3396751491 geometrabalzano@libero.it - Maurizio Bertozzi Bonetti 3357667738 mauriziobertozzi@ alice.it - Massimo Ciaroni 3357308621 massimo.ciaroni@gmail.com - Raffaele Gialanella 3387106993 raffaele.gialanella@alice.it - Lucio Grottaroli 3357820166 groluc@alice. it - Luca Morrichini 3388303084 morrichiniluca@libero.it - Gilberto Paci 3493922135 Adriano Pierantoni 3407654783 adriano.pierantoni@alice.it - Ardeo Santin 3337090052 ardeosantin@libero.it 04 Cari Soci 07 Crucivagando 08 Zeg het met bloemen 15 Il Viagra del 500 16 I nostri verbali 23 Raduno a Civitanova Marche 25 Convenzione Camping Norina e MarYSierra 27 Il mare d’inverno 28 Proposta di legge sul turismo itinerante 29 Eventi in provincia 30 Calendario escursioni CAI di Pesaro 31 Ricettario di viaggio Crucivagando (soluzioni) A questo numero hanno collaborato: Samanta Capponi, Lucio Grottaroli, Raffaele Gialanella, Domenico Maria Bruscolini, Orlando Nigosanti, Maurizio Bertozzi, Sauro Sorbini. In copertina: Keukenhof, il grande parco dei fiori vedi art. pag. 08 (ph. Raffaele Gialanella) il GIRAMONDO 3 mag/giu 2017

[close]

p. 4

Cari Soci, apriamo questo numero de Il Giramondo con alcune notizie di aggiornamento sulle attività del Club. Innanzi tutto, particolarmente gradita, è la notizia che da questo numero una giovane camperista collabora attivamente alla realizzazione del nostro IL GIRAMONDO e alle attività del club. Le diamo un caloroso benvenuto: Samanta Capponi è giovane, ma ha grande esperienza del turismo all’aria aperta e della vita della nostra associazione: figlia di Claudia e Sauro Capponi è campeggiatrice dalla nascita e recentemen- te si è dotata di un camper tutto suo! Ha anche una qualifica particolarmente gradita (e invidiata!) da chi scrive: è Samanta Capponi sommelier e conosce cantine di qualità; vedrete che sempre più spesso troverete “visita alla Cantina” nei prossimi programmi delle uscite del Club… zione Rossini, che, oltre a noi, ospita altre associazioni pesaresi e inoltre ci sono stanze a disposizione del Conservatorio di Musica per le esercitazioni Finalmente abbiamo una nuova sede! Da un paio di anni ne eravamo alla ricerca, perché sfrattati dalla precedente sede all’interno dell’ex Istituto Bramante (ceduto dalla Provincia). La nuova sede è in pieno centro a Pesaro, dietro la Piazza del Popolo. L’indirizzo è Largo Terenzio Mamiani n° 13, al 4° piano. Chi vuole raggiungerla con il navigatore può inserire le coordinate GPS N 43°54’36.60” E 12°54’49.57”, però sappiate che la sede è all’interno della ZTL e quindi, in automobile, occorrono i permessi di accesso altrimenti si viene multati. L’edificio è dotato di ascensore. La nostra stanza è all’interno di un appartamento di proprietà della Fonda- degli allievi. Al momento dell’assegnazione delle stanze, abbiamo concordato di condividere la stanza più ampia a disposizione con il CAI (Club Alpino Italiano, Sez. di Pesaro “L. Liuti”): questa scelta ha facilitato il compito di distribuire le stanze alle varie associazioni richiedenti e ci permette di avere contatti (si auspica costruttivi) con un’associazione che propone interessanti iniziative ed escursioni all’aria aperta, a contatto con la natura. Per dare un’idea delle attività proposte, a pag. 30 trovate l’elenco delle escursioni in programma a maggio e giugno. Per maggiori informazioni si può visita- mag/giu 2017 4 il GIRAMONDO

[close]

p. 5

re il sito www.caipesaro.it La superficie totale della stanza che ospita noi e il CAI è di oltre 90 mq ed è in una posizione molto bella, con ampie finestre che si affacciano sulla cupola della chiesa di S. Ubaldo e sulla Piazza del Popolo. Altra notizia molto importante è lo svolgimento dell’Assemblea Annuale. Si è tenuta a Anghiari il18 marzo in occasione del tradizionale Raduno del Tesseramento. Ne potete leggere il resoconto corredato da foto a pag. 14. Essendo a termine il mandato dei precedenti organi direttivi, si sono svolte le elezioni per il nuovo Consiglio Direttivo e ed il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti. Del primo fanno parte Balzano Nella foto sopra (scattata da Piazza del Popolo all’angolo con via San Francesco) la freccia bianca indica il palazzo in cui si trova la nuova sede del Camping Club Pesaro. Sotto: il portone di ingresso. il GIRAMONDO 5 mag/giu 2017

[close]

p. 6

Giuseppe, Bertozzi Bonetti Maurizio, Ciaroni Massimo, Grottaroli Lucio, Morrichini Luca, Paci Gilberto, Pierantoni Adriano, Santin Ardeo, Sorbini Sauro, mentre il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da Bruscolini Domenico Maria, Gialanella Raffaele, Nigosanti Orlando. Alla prima riunione si è provveduto alla nomina di Sauro Sorbini come Presidente, Ardeo Santin come Vice Presidente, Orlando Nigosanti come Segretario, Domenico Maria Bruscolini come Presidente dei Revisori dei Conti. A tutti l’augurio di buon lavoro! Chiudo con un appello, l’ennesimo: abbiamo bisogno di collaborazione da parte dei Soci soprattutto per l’organizzazione di uscite e per la realizzazione del notiziario. Grazie Sauro Sorbini Nella foto a sinistra particolare dell’interno della sede e, sotto, la vista su Chiesa di S. Ubaldo e Piazza del Popolo. mag/giu 2017 6 il GIRAMONDO

[close]

p. 7

SOLUZIONI A PAG. 31 12 56 78 10 11 12 15 16 cr 20 21 22 34 9 13 14 17 18 ORIZZONTALI 1 Personal Computer 3 uccello migratore dal piumaggio grigio e lunghe zampe che può raggiungere anche 150 cm di altezza 5 città di una famosa fiera per camperisti 7 sigla di Milano 8 capoluogo di regione che da il nome ad una valle 10 …non finiscono mai 12 la casa viaggiante 16 la fine dell’aereo 17 il nome di Foscolo 19 illumina le giornate 20 non è detto che tutti quelli che guidano lo siano 22 danza caraibica VERTICALI 1 Palermo sulle targhe 2 è un guaio per il nuotatore 3 si utilizza anche per scaldarsi in camper 4 articolo indeterminativo 5 città della torre che pende 6 una cittadina situata nella Vallesina 7 ci si rivolgono i musulmani per pregare 9 la città della Fiat sigla 11 città umbra e nome di donna 13 quella panoramica fa godore di suggestivi panorami 14 segnalazioni galleggianti 18 conigli senza coni 19 si lancia in situazioni di emergenza 20 vecchia sigla della provincia di Pesaro e Urbino 21le doppie del cavallo il GIRAMONDO 7 mag/giu 2017

[close]

p. 8

* Ditelo con i fiori traduzione dall’ olandese Andare in Olanda per Pasqua è un po’ una pazzia: i giorni a disposizione sono pochi, i km da fare invece sono molti… Però il richiamo del Keukenhof era molto forte e così, senza dare spazio alle proteste di mogli e parenti, siamo partiti a tappe forzate, coinvolgendo nel viaggio anche Raffaele e Silvana, compagni di viaggio di tante vacanze, anche di una avventura simile in Belgio qualche anno fa, sempre nei pochi gior- ni delle festività pasquali. Abbiamo passato un paio di giorni ad Amsterdam. Ci ha fatto gridare allo scandalo la piazza principale della città invasa da un gigantesco luna park con attrazioni colossali ed invadenti. Una vergogna assurda, per fortuna in Italia non ci provano nemmeno a ipotizzarle, almeno per ora! Tra l’altro la stessa invasione l’abbiamo vista a Haarlem… In compenso Amsterdam si fa apprezzare per le belle vedute sui canali e, soprattutto, per i magnifici musei. Ab- mag/giu 2017 8 il GIRAMONDO

[close]

p. 9

biamo dedicato mezza giornata a quello che celebra il nostro pittore preferito, Vincent Van Gogh, semplicemente un genio inarrivabile, incompreso dai suoi coetanei. Abbiamo anche visitato cittadine gradevoli e interessanti come Volendam (dotata di un’ottima area di sosta), Edam, Haarlem, Marken e Delft. E soprattutto ci siamo goduti il Keukenhof. Per chi non sa cosa sia, ecco qualche informazione. Il Keukenhof è il parco da fiori più grande al mondo: un’esperienza indimenticabile per persone di ogni età. Si trova nei pressi della città di Lisse, nell’Olanda Meridionale, circa 35 km a sud-ovest di Amsterdam. Ed è una delle principali attrazioni dei Paesi Bassi, nonché il più grande parco di fiori a bulbo del mondo, oltre che uno dei luoghi più fotografati in assoluto. Ma c’è un “ma”… Il Keukenhof include molti giardini e quattro grandi serre, che racchiudono i fiori più belli del mondo. Ogni anno qui vengono create esposizioni completamente nuove ispirate ad un tema principale. È senza dubbio il posto migliore per ammirare i tulipani in Olanda e attrae ogni anno circa 800mila visitatori. Pochi, è vero, ma semplicemente perché è aperto solo 8 settimane l’anno, dall’inizio della primavera alla metà di maggio. Un “ma” non indifferente, dovuto ad un motivo semplicissimo: sono questi i mesi della fioritura. Il parco racchiude oltre 7 milioni di fiori da bulbo, piantati ogni anno. I giardini e le quattro serre offrono una fantastica collezione di tulipani, giacinti, narcisi, orchidee, rose, garofani, iris, gigli e molti altri fiori. Oltre a 4 milioni e mezzo di tulipani in 100 varietà diverse. Nel parco inoltre vi sono 2500 alberi di 87 specie diverse, un lago, canali e vasche il GIRAMONDO 9 mag/giu 2017

[close]

p. 10

d’acqua con fontane, un mulino a vento e numerose sculture che lo rendono in questo ambito il parco più ricco del paese. A rendere difficile la visita del parco due fatti, legati tra loro: 1) le macchine fotografiche digitali e gli smartphone. Sono una invenzione straordinaria, ma il fatto che scattare foto non ha praticamente nessun costo provoca una situazione ingestibile: tutti scattano continuamente foto, non c’è modo di avere spazio per realizzare le pose che si vorrebbero fare; 2) arrivano eserciti di turisti dall’estremo oriente: cinesi e giapponesi, forse anche coreani e vietnamiti (ma come fare a distinguerli?): ovviamente sono tutti dotati delle suddette macchine digitali con tanto di bastoncino per i selfie e tutti (TUTTI!) fotografano bulbo per bulbo tutti i fiori, tutte le composizioni, tutti gli scorci, i panorami, le vedute, ecc. Di conseguenza: file chilometriche, attese infinite per poter avvicinare la postazione desiderata. Però il Parco del Keukenhof è talmente bello che anche questi ostacoli vengono superati. Adesso sapete perché le vacanze pasquali sono l’unica occasione di visitarlo per chi come me non ha il privilegio di essere in pensione o di vivere di rendita. mag/giu 2017 10 il GIRAMONDO

[close]

p. 11

il GIRAMONDO 11 mag/giu 2017

[close]

p. 12

mag/giu 2017 12 il GIRAMONDO

[close]

p. 13

il GIRAMONDO 13 mag/giu 2017

[close]

p. 14

mag/giu 2017 14 il GIRAMONDO

[close]

p. 15

CURIOSITA’ DA TORINO Lo ha portato a Torino Fra' Pasquale de' Baylon nel Cinquecento ed è subito stato un successo. 1+2+2+1, una rapida ricetta in grado di rinvigorire qualsiasi torpore. Fra' Pasquale, dalla chiesa di San Tommaso dove era ospitato, lo consigliava alle penitenti che si lamentavano dei loro mariti "poco vivaci". Prendere nota: 1 tuorlo d'uovo, 2 cucchiaini di zucchero, 2 mezzi gusci abbondanti di marsala e 1 mezzo guscio d'acqua. Il composto doveva essere messo sul fuoco a bagno maria, e mescolato fino al primo bollore. La ricetta fece rapidamente il giro delle cucine torinesi e quando Fra' Pasquale fu fatto Santo (era il 1680), prese il suo nome, San Bajon. Nato a Torino, 'L Sanbajon", fu italianizzato in Zabaglione o Zabaione, e viaggiò tanto da fare il giro del mondo. Grazie a questa straordinaria invenzione, San Pasquale de Baylon è entrato a far parte dal 1722 della ristretta schiera dei protettori dei Cuochi. A Torino è venerato nella Chiesa di San Tommaso in via Pietro Micca, ed un suo ritratto è collocato nel coro della chiesa del Monte dei Cappuccini. La sua festa si celebra il 17 maggio. San Bajlon ha avuto i suoi seguaci anche nel Sud Italia, specialmente tra le ragazze in cerca di marito. A Napoli sono state a lui dedicate una chiesa e la piazza su cui sorge. Una lapide ricorda: "Edificata da re Carlo III in rendimento di grazie per aver ottenuto prole maschile". il GIRAMONDO 15 mag/giu 2017

[close]

Comments

no comments yet