il Portico 339

 

Embed or link this publication

Description

la voce dei novellaresi

Popular Pages


p. 1

ANNO XXXVI MENSILE NOVELLARESE D'INFORMAZIONE Consulenza e stime immobiliari Gestione Affitti - Compravendite NOVELLARA (RE) V.le Montegrappa, 11/b Cell. 348-4446131 - Tel. 0522-654100 Marzo 2017 n.339 Morellini Geom. Daniele - COSTRUZIONI EDILI - RISTRUTTURAZIONI - VENDITE IMMOBILIARI - PROGETTAZIONI Viale Montegrappa, 40 - 42017 Novellara (RE) - Tel. 0522 - 652719 - Cell. 348 9000390 www.dmcostruzionisrl.it - Email: info@dmcostruzioni.it

[close]

p. 2

2 “La politica non è una passeggiata solitaria, ma un viaggio collettivo” La nascita del Partito Democratico è stata caratterizzata inizialmente da entusiasmo e grandi aspettative, al contrario poi dei suoi 9 anni di vita tanto tormentati quanto complessi. di Milena Saccani Vezzani Segretario Circolo PD Novellara Un partito che all’ora nacque dalla confluenza di non è nemmeno stato fatto tutto il possibile per evitare grandi storie politiche, culturali, umane. Si era posto questa frattura. La responsabilità primaria è certamen- l’obiettivo di unire le culture e le forze riformiste del te dell’ex segretario Renzi. Toccava a lui farsi carico nostro paese, superare la parzialità e l’insufficienza di di tenere unita questa “comunità”, e anche solo per ognuna di esse, di ognuno di noi. Un partito plurale e un giorno, mettere da parte le ragioni e i torti dei due aperto, con diverse sensibilità e personalità ma tutte schieramenti, indicando una via d’uscita condivisa. E ugualmente importanti dove l’ascolto e la condivisio- invece non è riuscito ad andare oltre se stesso. Non ne giocano un ruolo importante. Le turbolenze e gli ha saputo o non ha voluto aprire spiragli. E’ necessaria scontri in questi anni sono stati tanti, ma alla fine ci si a volte la volontà di arrivare ad un accordo attraverso è sempre ritrovati. Anzi, abbiamo anche dimostrato di riuscire a portare avanti tematiche importanti (esempio le Unioni Civili, il Dopo di Noi) trovando una sintesi tra le varie posizioni. Le ultime vicende Volontari e simpatizzanti PD in gita a Portovenere La Spezia, lo scorso 12 febbraio invece hanno portato ad un fatto grave, preoccupante. Una parte del gruppo dirigente nazionale ha di fatto deciso di abbandonare il partito e di non partecipa- re al prossimo ed imminente Congresso. A prescindere dalle responsabilità, dalle colpe, dalle volontà politiche di chi ha assunto la decisione di abbandonare, quello che prevale tra noi dirigenti locali, iscritti, militanti, elettori è la sensazione di impotenza e smarrimento rispetto ad una frattura grave, la prima vera mai accaduta e di cui si fatica a comprender- ne le vere ragioni. Una frattura che si è scongiurata fino all’ultimo con richieste e appelli all’unità del partito provenienti dai territori. Quei territori dove il PD è sempre riuscito a mostrarsi come una comunità politica, che proposte in cui tutte le parti ci perdono, ma nessuna ha sempre discusso trovando infine una sintesi in una soccombe rispetto all’altra. La responsabilità secon- logica di condivisione, e che sta amministrando nel daria grava invece sugli “scissionisti”. Hanno taciuto, reggiano la maggior parte dei Comuni. Tutti abbiamo mentre nel giorno dell’Assemblea Nazionale sarebbe perso qualcosa e tutti abbiamo una responsabilità. In- stato doveroso sentire parlare dal palco (e non dalle dubbiamente le fratture degli ultimi mesi, in particolare telecamere) chi ha sempre detto di avere a cuore prima e dopo il referendum di dicembre, hanno logo- il destino della “ditta”. Ora dovrebbero cercare di rato i rapporti e l’immagine del partito. Ma la scelta di riempire lo strappo di nobili contenuti e motivazioni alcuni esponenti è poco comprensibile, sproporzionata politiche, che non siano posti in parlamento nelle rispetto alle distanze politiche, ideologiche o culturali prossime elezioni. Una grande forza di centrosinistra, che possono essersi manifestate in questi anni. Forse che si pensa come partito riformatore di massa, può sfasciarsi solo in nome dei valori fondanti. La vera posta in gioco non può essere la data di un congresso o delle primarie. E nemmeno la Leadership del partito, perché in tal caso ci si mette in gioco nel Congresso. Cosa possiamo fare ora? La macchina organizzativa ormai è partita, non la si può e non la si deve fermare. E’ necessaria una discussione perché il Partito Democratico deve decidere dove vuole andare e cosa vuole essere. Dobbiamo recuperare un’identità, le ragioni di un’idea, di un progetto come il PD che si sono un po’ smarriti nel tempo. Personalmente, reputo sbagliato in questo momento uscire dal Partito Democratico e non condivido quindi chi ha fatto questa scelta. Ho alle spalle 9 anni di militanza in questo partito, di cui 7 da Segretario di Circolo. Mi è stato insegnato che, se ci sono dei problemi o delle cose in cui non si è d’accordo, le battaglie si fanno internamente. Non si esce e non si scappa, i problemi si affrontano e si cerca di risolverli. E’ una situazione sicuramente complessa, ed è altrettanto difficile spiegare questa “rottura” alla nostra base disorientata. E’ nostro dovere (come dirigenti locali) raddoppiare gli sforzi, parlare ad iscritti ed elettori, dedicare attenzione alle reazioni ed ascoltare. In questo periodo, non abbiamo rinunciato nel reggiano a portare avanti la “campagna d’ascolto” con assemblee nei circoli per parlare di Lavoro, Immigrazione e Sicurezza. Da un lato c’è un dibattito nazionale che sembra voglia far tramontare l’idea di questo partito, dall’altro lato invece, nei territori, c’è la volontà di tenere in vita l’idea di quel partito. Riprendo e faccio mie le parole del Segretario Provinciale Andrea Costa: “il PD è un luogo pluralista e di confronto vero e questa idea noi la vogliamo tenere in vita anche se qualcuno esce dal partito. Da queste parti quell’idea la si sente un po’ di più, si ha esperienza lunga su cosa significa essere un partito. Parlare e riflettere su di noi è un esercizio che dobbiamo fare nella misura in cui questo può essere utile a dare risposte alla gente e alle nostre comunità. Uscire dall’autoreferenzialità che ha stregato buona parte del gruppo dirigente nazionale è un dovere.” Mi auguro che nel nostro piccolo, prevalga la volontà di far rivivere e far tornare l’idea iniziale di Partito Democratico e che si continui insieme su questa strada, credendoci e tralasciando i personalismi (come già qui abbiamo fatto fino ad ora). La politica non è una passeggiata solitaria, ma dovrebbe essere un viaggio collettivo. snc di Benevelli & C. Riscaldamento Condizionamento Solare Energia Alternativa NOVELLARA (RE) via E. Mattei, 41 Tel. 0522/661281 Fax 0522/662186 Email: info@tbs.it - www.tbs.it dott. M.Bigi, dott.ssa V. Fornasari dal lunedì al venerdì 09.30 - 12.00 13.00 - 16.00 17.00 - 19.30 sabato 13.00 - 15.00 altri orari e visite a domicilio su appuntamento Novellara (RE) via Manzoni, 14 tel. 0522/654710 cell. 337/584683 Studio Medico Dentistico dott. Soprani Niccolò odontoiatra Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato 08.30 - 12.00 14.30 - 19.00 08.30 - 12.00 14.30 - 19.00 08.30 - 12.00 08.30 - 12.00 14.30 - 19.00 08.30 - 12.00 14.30 - 19.00 09.00 - 12.00 NOVELLARA (RE) Viale Roma, 44/G (piazzetta interna ex Convento) tel. 0522/653811

[close]

p. 3

Il Circolo PD Novellara vi invita a questi due appuntamenti congressuali Mercoledì 29 Marzo, ore 20:45 presso Circolo Ricreativo Novellarese di via Vittorio Veneto 30 ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI PD Verranno presentate le tre mozioni congressuali di Andrea Orlando, Michele Emiliano, e Matteo Renzi. Nella stessa serata gli iscritti dovranno esprimere un voto su tre candidati e le relative liste di delegati locali. Domenica 30 Aprile, dalle ore 08:00 alle ore 20:00 presso la sede PD di viale Montegrappa 54 PRIMARIE PD Votazione aperta a tutti (iscritti e non). I non iscritti al partito dovranno versare la quota di euro 2,00 a sostegno delle spese di organizzazione. 3 SALUMIFICIO di Bartoli & C. snc Galleria dei Cooperatori 13/2 (Centro Commerciale Coop) Novellara tel./fax 0522/652058 email: ruspa.s@libero.it MACELLAZIONE E LAVORAZIONE CARNE SUINA CENTRO CARNI vendita al minuto di carni bovine - suine - avicole NOVELLARA (RE) via C.Colombo, 84 tel.0522/654166 MalorTtaadrteullfao

[close]

p. 4

4 ALBO FORNITORI - Aperto il bando per l’iscrizione nell’albo Unico dei Fornitori dell’Unione Bassa Reggiana (valido per i fornitori del Comune di Novellara). Informazioni e modalità su www.bassareggiana.it. TRIBUTI COMUNALI L’Amministrazione Comunale ha approvato il nuovo Regolamento per la Definizione Agevolata che si applica alle somme riferite ai provvedimenti di ingiunzioni fiscali notificati dall’1/01/2013 al 31/12/2016 ed emessi per i tributi: ICI, IMU, TARES e TARI. Chi aderirà potrà pagare l’importo richiesto senza sanzioni. Info www.comunedinovellara.gov.it (Home Page delle notizie). GIOVANI – www.giovazoom.it è il nuovo portale della Regione Emilia Romagna per i giovani. Un vero punto di riferimento per tutte le ragazze e i ragazzi della nostra Regione, in grado di fornire informazioni sulle opportunità offerte dalla Regione e non solo nel campo della formazione, del lavoro, della mobilità all’estero, della promozione della creatività, dell’assistenza sanitaria, dell’acquisto di una casa e molto altro GIOVANI - E’ legge: il Servizio Civile Universale è aperto a tutti i giovani. Il Consiglio dei Ministri ha licenziato il primo dei decreti legislativi collegati alla legge delega di Riforma del Terzo Settore, quello che modifica il Servizio Civile Nazionale. Ora la Legge lo ha reso universale, cioè aperto alla partecipazione di tutti i giovani: sia italiani che stranieri regolarmente soggiornanti. ASSOCIAZIONE NONSADOLA - L.E.D.A – Legami per l’Empowerment delle Donne in uscita dalla violenza è un progetto per sostenere le donne che escono dalla violenza presentato dall’associazione Nondasola, in qualità di soggetto capofila, insieme ai sei partner istituzionali Unione Val D’Enza, Unione Comuni Pianura Reggiana, Unione Comuni Bassa Reggiana, Comune di Castelnovo né Monti, Unione Comuni Tresinaro Secchia e Comune di Reggio Emilia. IN COMUNE - Attenzione alla Tessera Elettorale: se risulta esaurito lo spazio per nuovi timbri occorre riconsegnala presso l’Urp per il ritiro di una nuova tessera. IN COMUNE – Aggiornamento del titolo di studio e della professione negli archivi dei servizi demografici. Info urp@comune.novellara.re.it oppure www. comunedinovellara.re.it alla voce Argomenti | procedimenti e modulistica | Titolo di studio e professione. AMBIENTE - Salviamo il verde e le api! Consulta la guida a cura dei tecnici di CONAPI e Centro Agricoltura Ambiente “G. Nicoli” per la cura di giardini privati e pubblici attraverso una gestione fitosanitaria attenta alla tutela dell’ambiente e delle api su www.comunedinovellara.re.it (Home Page delle notizie) ARCHIVIO STORICO - Leggi le tracce di storia dall’Archivio Storico! Questo mese: “Inverno del 1858, il freddo continua anche a marzo” dalle memorie di Ignazio Gherardi. Su www.comunedinovellara.re.it alla voce Archivio Storico. INPS - Circolare 39/2017 – Premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore. Maggiori dettagli su www.inps.it INPS - Circolare n. 38/2017 – Assistenza disabili anche nelle Unioni Civili e Convivenze di fatto. Maggiori dettagli su www.inps.it PORTALE CASA - Acer di Reggio Emilia: lo strumento informativo per consultare gratuitamente offerte ed opportunità, bonus, fondi e contributi, agevolazioni, consigli e link utili sul tema della casa. Info: portale.casa@acer.re.it ISTAT – Pubblicati gli Indicatori demografici per l’anno 2016 relativi alla popolazione residente in Italia, che risulta in diminuzione per il secondo anno consecutivo; il saldo naturale è sempre in forte deficit, mentre è stabile il saldo migratorio con l’estero. La popolazione continua a invecchiare con un nuovo minimo storico per le nascite. Relazione completa su www.istat.it. CALENDARIO EVENTI 26 marzo – “XXXI Trofeo Avis” e “IX Memorial Gelati Gabriele” - Camminata e Corsa. Ritrovo ore 8.00 in Piazzale Marconi (antistante la Rocca Comunale), da dove partiranno la manifestazione podistica non competitiva (a passo libero, aperta a tutti) e la 30km Corsa competitiva su strada. 27 marzo - per la rassegna IMMAGINI DAL MONDO, “VIAGGI ED ALTRI PENSIERI 2” di Gianni Rossi. Inizio proiezioni ore 21:00 ad ingresso libero, presso CIRCOLO RICREATIVO APERTO NOVELLARESE in Via Veneto- Novellara (RE) 27 marzo – “Letteratura, Scrittori italiani della modernità”, prima lezione dedicata alla letteratura italiana moderna. A cura di Prof. William Spaggiari Le lezioni si svolgeranno alle 15.30 nella Sala del Fico, piano terra del cortile interno della Rocca. Per le due lezioni è richiesto un contributo complessivo di 10 euro. 30 marzo - Giochiamo intelligente con i giochi da tavolo alle ore 16.00-19.00 presso la biblioteca comunale con Ubo e Sara in collaborazione con la Banca del Tempo di Novellara. Dagli 8 anni. Ingresso libero. Dall’ 1 all’ 8 aprile - TEATRO LAB presso il Teatro della Rocca “Franco Tagliavini”. Per la direzione artistica di Daniele Franci. A cura di Etoile C.T.E. in collaborazione con: Comune di Novellara, Comune di Guastalla, Comune di Correggio e Provincia di Reggio Emilia. Tanti saranno gli spettacoli e tante le attività che vedranno le migliaia di ragazzi provenienti da tutta Italia e dall’estero perdersi per le strade di Novellara e animare la Rocca rendendo così teatro e città un luogo di cultura, dialogo e confronto su una tematica sicuramente attuale come la capacità (quasi perduta) di immaginare. 2 aprile - Inaugurazione Sentiero delle Valli a cura del CAI (Centro Alpino Italiano). 2 Aprile - Inaugurazione del nuovo allestimento di una sala espositiva del Museo Gonzaga con opere della Chiesa di S. Anna. Tra queste il dipinto raffigurante San Bernardino da Feltre della fine del Quattrocento. La sala è stata riallestita con il contributo dell’IBC della regione Emilia Romagna. Alle ore 16.00 presso il Museo Gonzaga. 3 aprile – per la rassegna IMMAGINI DAL MONDO – “THE KING BROMO” viaggio tra le isole dell’Indonesia di Graziano Pederzoli. Inizio proiezioni ore 21:00 - ingresso libero presso CIRCOLO RICREATIVO APERTO NOVELLARESE in Via Veneto- Novellara (RE) 3 aprile - “Letteratura, Scrittori italiani della modernità”, l’ultima lezione dedicata alla letteratura italiana moderna. A cura di Prof. William Spaggiari Le lezioni si svolgeranno alle 15.30 nella Sala del Fico, piano terra del cortile interno della Rocca. Per le due lezioni è richiesto un contributo complessivo di 10 euro. 5 aprile - per la rassegna “Altri colori del cinema” proiezione di “Marie Heurtin” di JeanPierre Amérisi, film pedagogico. Sala del Fico, ore 15.00 - 17.00. Singola lezione: 5 euro - Abbonamento: 20 euro 9 aprile - alle ore 11.00 nella sala espositiva del Museo Gonzaga inaugurazione della mostra fotografica di Stefano degli Esposti curata da Francesca Baboni. L’esposizione sarà visitabile negli orari di apertura del Museo fino al 7 maggio. 10 aprile – “Al dialet: al nòstri raìsi” è il titolo della prima lezione dedicate al dialetto locale. A cura del Prof. Giuliano Bagnoli. Le lezioni si svolgeranno alle 15.30 presso la Sala del Fico, piano terra del cortile interno della Rocca. Per le due lezioni è richiesto un contributo complessivo di 10 euro. 11 aprile – “Controcanti” - alle ore 21.00 presso il Teatro della Rocca “Franco Tagliavini” l’opera buffa della censura di e con Carlo Lucarelli. Voce e chitarra: Marco Caronna. Tastiera: Alessandro Nidi. Produzione “Parmaconcerti”. 13 aprile – “Giochiamo intelligente” con i giochi da tavolo alle ore 16.00-19.00 presso la biblioteca comunale con Ubo e Sara in collaborazione con la Banca del Tempo di Novellara. Dagli 8 anni. Ingresso libero. 15 – 16 - 17 aprile – “Memorial Malagoli” il torneo nazionale di pallacanestro di Pasqua presso le palestre di Via Novy Jicin. 19 aprile - “Al dialet: al nòstri raìsi” seconda lezione dedicata al dialetto: “Dialetto novellarese: testimonianze del passato e presente” A cura di Prof. ssa Luciana Boccaletti. Le lezioni si svolgeranno alle 15.30 nella Sala del Fico, piano terra del cortile interno della Rocca. 22 aprile – Camminata VAISAKHI. Alle ore 14.00 il tradizionale corteo Sikh con partenza dal Tempio “Gurdwara Singh Sabha” di Via Bandini n.7, sosta davanti alla Rocca dei Gonzaga di p.le Marconi, 1 per terminare nel campo sportivo di Via Indipendenza. 25 aprile – celebrazioni della Giornata della Liberazione 25 aprile – presso il Centro Sportivo “Memorial Piccinini” e “Trofeo Zini Rodolfo detto Rudy” DIANA SAS Supermarket NOVELLARA (RE) Piazza Mazzini, 15 - Tel. 0522.654343 Discount RIO SALICETO (RE) Via Marzabotto 4/A - Tel. 0522.648206

[close]

p. 5

5

[close]

p. 6

66 Noi non ci arrendiamo Comune di Novellara Attraverso lo spazio che la redazione de “Il portico” mi concede, vorrei esprimere un concetto molto semplice in merito alla sospensione dei lavori della nostra attesa tangenziale di Elena Carletti - Sindaco Nonostante la conclusione dei lavori degli ultimi due chilometri di strada che finalmente porteranno buona parte del traffico fuori dal centro abitato - dopo che il Consiglio di Stato ha chiamato in causa la Corte Costituzionale - sia incerta nei tempi, noi non intendiamo demordere e siamo determinati a mettere in campo tutte le azioni possibili per affermare l’urgenza, l’assoluta priorità e la necessità di concludere quest’opera. La Corte Costituzionale evoca tempi sicuramente molto lunghi, ma non è nostra intenzione abbandonarci all’inerzia in attesa di un pronunciamento che arriverà in un tempo davvero ignoto. I Novellaresi hanno bisogno di risposte e l’Amministrazione si è rimessa immediatamente al lavoro per trovare soluzioni che possano portare al completamento del progetto. Certamente non è un lavoro che possiamo fare da soli. Per questa ragione abbiamo sollecitato e mobilitato tutti gli Enti interessati, perché soltanto la collaborazione e il lavoro di squadra delle istituzioni può portarci le soluzioni di cui abbiamo bisogno. La tangenziale di Novellara deve essere unanimemente considerata un’opera di interesse provinciale e regionale, nel cuore di una delle aree più strategiche del territorio. Devo anche ricordare il prezioso contributo che il COMITATO PRO TANGENZIALE sta dando alla causa, mantenendo acceso il dibattito e l’interesse tra le persone, dimostrando la voglia di conoscere, approfondire, partecipare e manifestare, in quanto il tema della sicurezza del nostro Comune, non può restare confinato alle aule di tribunale. È giusto che le persone partecipino e condividano le informazioni, le problematiche e le possibili soluzioni. In questa partita complicata, non intendiamo quindi darla vinta all’incertezza e intendiamo percorrere tutte le ipotesi di lavoro possibili per arrivare alla conclusione della tangenziale e per restituire ai Novellaresi una viabilità più sostenibile e la sicurezza a cui hanno diritto. Noi non ci arrendiamo Al Molejn di Grisendi Andrea CONCESSIONARIO PROGEO E Mangimi e prodotti per l’allevamento E Fertilizzanti, Sementi e Fitofarmaci E Prodotti per l’orto, giardinoe animali da affezione E Accessori e lubrificanti per macchine agricole E Ricambi originali LANDINI - PERKINS E MASSEY FERGUSON E Attrezzature per l’agricoltura E Plastice e ferramenta Negozio e Magazzino: Via Pelgreffi, 9 S. Giovanni - Novellara (RE) - Tel. e Fax 657111 Abitazione: Via Einaudi, 49 Novellara (RE) - Tel.661897 NUOVA CARROZZERIA MULTIMARCA - SOCCORSO AUTO S.N.C. Assistenza ricambi usati - Sostit. e riparazione oscuramento vetri Rinnovo fanali senza sostituzione - Riverniciatura moto nuove e d’epoca Gestione e disbrigo pratiche assicurative SOCCORSO GRATIS PER AUTO IN RIPARAZIONE NOVELLARA (RE) via E. Mattei, 8/10/12 tel. e fax 654965 cell.347/5068015 - 339/7305543 email: cocchifontanilicarrozzeria@gmail.com

[close]

p. 7

A.A.A. come accoglienza, amicizia, avventura JAIMA SAHRAWI di RE da diversi anni ha messo in piedi un progetto di accoglienza che prevede, ogni anno, l’arrivo nella nostra provincia di bambini provenienti dalla Repubblica Araba Democratica Sahrawi. 7 Lo scorso mese di luglio, alcune famiglie di Novellara, Reggiolo, Gualtieri, Reggio Emilia, Albinea, Bagnolo e Scandiano, hanno avuto l’opportunità di aprire le proprie case a questi piccoli ambasciatori di pace. Durante il loro soggiorno in famiglia, condividono le nostre abitudini, si adeguano ai nostri ritmi, a volte con piccole difficoltà, ma sicuramente essi prendono atto di una realtà così diversa e lontana dalla loro sia come habitat che come stile di vita, lontano dal caldo torrido del deserto, dalla polvere, dal sole accecante. Altro e non meno importante scopo del loro arrivo in Italia la possibilità di fare uno screening sanitario, cosa importantissima, visto che le strutture mediche che ci sono ai campi non sono molto attrezzate. Il Comune di Novellara che ha stretto un patto di amicizia con il popolo Sahrawi nel 2015, viene in aiuto alle famiglie ospitanti con la gratuità della retta del campo giochi, che i bambini frequentano con grande entusiasmo durante la loro permanenza perché si diventa amici con tanti coetanei. Vi commuoverà il loro stupore davanti a “piccole cose” per noi scontate come la vetrina di un negozio di giocattoli, l’esposizione della gelateria con tanti gusti e formati, l’acqua che scorre in abbondanza tanto da Emanuele Pantaleoni: una nuova rinascita farci i gavettoni, un prato verde tanto grande che non vedi dove finisce. Una grande Avventura aspetta le famiglie che vorranno mettersi in gioco, perché credo che Avventura non sia tanto affrontare cose ignote e pericolose, ma anche cogliere opportunità nuove e misurarsi con nuove sfide. Per informazioni contattare: Ass. Jaima Sahrawi – Novellara Rossella tel. 333/616 5604 Istituzione I Millefiori – Novellara 0522/654948 Vittima di un gravissimo incidente vent’anni fa, dopo l’uscita dal coma e una lunga riabilitazione, da un po’ di tempo ha iniziato una fortunata attività di pittore Gli americani che amano raccontare le storie di caduta e riscatto forse avrebbero tratto un film dalla vita di Emanuele Pantaleoni ed in effetti in questi giorni nei cinema c’è una pellicola che narra una vicenda simile. Per chi non lo conoscesse ricordiamo la sua storia di cui ci occupammo tempo fa. Venti anni fa Emanuele torna a casa dopo un pomeriggio passato con gli amici, dato che la distanza da percorrere non è tanta, non indossa il casco anche se è in motorino. Ma come i suoi apprenderanno al centro di riabilitazione gli incidenti gravi vicino a casa sono tutt’altro che rari, ed è ciò che capitò anche quella volta. Nell’incidente batte violentemente la testa e finisce in coma, in bilico tra la vita e la morte. Poi quando dopo molto tempo riapre finalmente gli occhi i dottori stessi non sanno dire sino a che punto potrà avvenire il recupero, i danni dell’impatto sommati a quelli dell’immobilità prolungata possono anche essere irreversibili, l’unica speranza è la giovane età e la forza del ragazzo. Per fortuna Emanuele anche se appare una persona mite, dentro di se è un combattente e al suo fianco aveva amici sinceri che l’hanno sostenuto e spronato ma soprattutto una famiglia che ha fatto di tutto per lui, e nel contempo si batteva per avere di Marco Villa dalle assicurazioni quanto spettava giustamente, ma questa è un’altra storia. Oggi Emanuele non solo ha riacquistato completamente la sua autonomia ma si impegna in una attività che molti, compreso chi scrive, non sono in grado di fare: dipingere quadri che riscuotono un successo crescente. Fa parte del gruppo di Luigi Camellini, l’associazione artistica tricolore da circa tre anni, portando nel gruppo di pittori un po’ maturi la sua gioventù e le novità legate ai social network. Ma sentiamo da lui di questa sua attività. Quando hai scoperto la tua vena artistica? Dal 2013 ma sin da quando andavo a scuola mi piaceva disegnare, una volta partecipai ad un concorso e mi piazzia tra i primi era l’attività artistica in cui sono sempre andato meglio. Perché hai deciso di fare pittura con più regolarità? Purtroppo la fabbrica per cui lavoravo ha chiuso e allora mi sono trovato con molto tempo libero così mi hanno consigliato di mettermi in contatto col gruppo di Camellini. È stata una buona scelta che mi sta dando molte soddisfazioni. Chi ti segue dall’inizio ha trovato una notevole crescita artistica e soprattutto una maggior si- curezza, chi è il tuo maestro. Come scegli i tuoi soggetti? Quando riesco vado al laboratorio di Mario Pavesi dove ho appreso molte cose. Per quanto riguarda i soggetti certo sempre immagini che mi colpiscono. Mi piacciono molto gli animali per questo li metto spesso nei miei quadri. Quanto tempo ci impieghi per fare un quadro? Quando inizio a fare un quadro voglio finirlo al più presto e ci lavoro diverse ore al giorno, di solito in una settimana lo finisco poi lo porto subito a fare incorniciare in modo tale che sia pronto per il pubblico. Grazie Emanuele la tua storia e le tue parole semplici sono sempre un esempio a non abbattersi mai e trovare dentro di se la forza per andare avanti. 3R Costruzioni s.n.c. di Rossi Fabio & Dino di Brioni Erich TINTEGGIO INTERNI - ESTERNI - CARTONGESSO MANUTENZIONI - PAVIMENTI PREFINITI NOVELLARA (RE) Via Einaudi, 29 Cell. 348.5639210 Civili Zootecniche Industriali NOVELLARA (RE) via della Libertà, 1 tel. e fax 0522/651089 cell.331/2697050 Email: 3rcostruzionisnc@gmail.com

[close]

p. 8

88 APPUNTAMENTI APRILE 2017 Dall’ 1 all’8 aprile 2017 TEATRO LAB Vendita biglietti e prenotazioni a cura di Etoile – Centro Teatrale Europeo Tel 342.8633632 – www. centroetoile.eu Teatro Lab è ormai diventata una della manifestazioni più importanti della nostra penisola che coinvolge ogni anno sempre più ragazzi tra i 15 e i 25 anni dall’Italia e dall’Europa, chiamati a condividere la cultura e la cooperazione che il teatro può offrire, oltre alla valenza del “ri-scoprire” un territorio carico di arte e tradizioni. Oltre a vivere insieme a tutta la comunità l’atmosfera di un grande Festival teatrale, mercoledì 5 aprile potremo andare a teatro per prendere … “Un caffè con…” Francesca Folloni degli Oblivion, attrice del panorama teatrale italiano che ci accompagnerà nella comprensione del mondo dello spettacolo. Ci saranno spettacoli matinée, pomeridiani e serali, aperti a tutta la comunità per vivere insieme queste giornate di riflessione, d’arte e di spettacolo. Martedì 11 aprile 2017 - ore 21.00 Controcanti l’opera buffa della censura di e con Carlo Lucarelli Marco Caronna voce, chitarra Alessandro Nidi tastiera Ingresso 16,00 euro Due musicisti, un po’ cialtroni e in fuga da una qualsiasi dittatura, si rifugiano in uno scantinato… Lì dentro trovano uno scrittore, fuggito per motivi ben più seri… Lo scantinato sembra essere un rifugio clandestino, di epoca fascista, con un vecchio microfono e una vecchia radio… Per trasmettere o per ascoltare.. I tre scoprono documenti che provano che da quel seminterrato si denunciavano gli orrori tragicomici della censura dell’epoca, lo scrittore li conosce, li commenta, li racconta… E così parte un viaggio semiserio tra le musiche che hanno osato lo sberleffo al regime… Ma poi i tre scoprono che il microfono funziona ancora… E che la censura ha continuato il suo stupido cammino… E tra misteri svelati dallo scrittore, canzoni accennate dai musicisti, un esterno che si manifesta con rumori sinistri e con ospiti inattesi, continua il viaggio dei tre fuggiaschi… Info: vendita biglietti Teatro della Rocca Francesco Tagliavini Piazzale Marconi, 1 - interno Rocca - Novellara Te. 0522/655407 Un grazie di cuore a tutti gli inserzionisti di Paolo Paterlini Trentacinque anni fa,in una tiepida sera d’aprile, nella sede del Partito Comunista Italiano, in via Cavour 66, prendeva forma e sembianze di giornale, IL PORTICO. I l sottoscritto insiem a Marco Villa, Angelo Veroni, Vittorio Ariosi e Ivano Daoli diede avvio ad una avventura editoriale per quell’epoca decisamente ambiziosa quanto piena di incognite, in termini di impegno e di costi. Sì, perchè un giornale, anche se di modeste dimensioni e di non grandi pretese, è pur sempre un giornale e come tale ha dei costi non indifferenti. Il Partito lo sostenne convintamente e decisamente da subito ma era chiaro che non avrebbe potuto farsi carico a lungo delle spese per la stampa e la spedizione. Di lì a poco decidemmo di cercare inserzionisti che potessero darci una mano in cambio ovviamente di un messaggio pubblicitario . Un azzardo ed una scommessa che oggi, a distanza di 7 lustri, pur con qualche difficoltà a causa di una dura crisi economica, possiamo dire di aver vinto. Ci siamo ancora, entriamo nelle case di tutti i novellaresi che attraverso il giornale seguono commentano e criticano quanto accade nel nostro Comune manifestando anche il loro affetto e la loro vicinanza. Le vicende politiche che si sono succedute hanno cambiato struttura e fisionomia dei partiti. Oggi come allora noi abbiamo però mantenuto solidi rapporti di collaborazione e la nostra sede è presso il Circolo del Partito Democratico in viale Montegrappa, 54. Godiamo di una nostra autonomia, mai messa in discussione e, quando necessita, di un aiuto economico. Novellara è una comunità straordinaria, sensibile,generosa e, quando serve disponibile a dare una mano. E’ ciò che da 35 anni stanno facendo molti di coloro che svolgono una attività, commerciale, artigianale, industriale unitamente anche a tanti semplici cittadini. Ed è ad essi che io oggi rivolgo un grandissimo, sincero e doveroso ringraziamento per il sostegno che non ci hanno mai fatto mancare. Grazie OTTICA il meglio per i nostri clienti Disponibili nuove collezioni vista - sole 2017 di Etnia Barcellona - Clhoè - Oakley - Persol - Ray Ban • Analisi visiva computerizzate • Esame delle funzioni visive • Applicazione lenti a contatto per tutte le problematiche visive • Controllo digitale della pressione oculare • Mappatura corneale • Centro specializzato montaggio lenti progressive • Laboratorio interno montaggi e riparazioni • Lenti oftalmiche Galileo - Rodenstock - Zeiss NOVELLARA (RE) via Cavour, 16 Tel. 0522/654127

[close]

p. 9

BIBLIOTECA La Spezieria. Sul filo del racconto Giovedì 6 aprile, ore 17.30_Sala del Fico La terza parte degli incontri 2016/17 ha come tema IL GIALLO. In lettura: racconti tratti da “Novellara di delitti e di fantasmi” La biblioteca mette a disposizione una copia del libro per chi volesse leggerlo. Giochiamo intelligente Giovedì 13 e 27 aprile, ore 16.00-19.00_Biblioteca Ubo e Sara vi aspettano in biblioteca con i giochi da tavolo, in collaborazione con la Banca del Tempo di Novellara. Dagli 8 anni. Ingresso libero. Letture dei lettori volontari di Nati per Leggere Sabato 8 aprile, ore 10.30 Biblioteca LEGGIMI UNA STORIA - Per bambini 0/3 anni. - Ingresso libero. Gruppo di lettura Facce da libro Mercoledì 19 aprile, ore 21.00_Biblioteca Gruppo di Lettura per condividere e scambiarsi opinioni e impressioni sui libri. - Con Simonetta Caliumi. Ci si riunisce mensilmente: tra un incontro e l’altro, tutti i componenti del Gruppo leggono lo stesso libro, per poi discuterne all’incontro successivo. Libro in lettura: Yasunari Kawabata IL PAESE DELLE NEVI Discussione sul primo libro: Amos Oz NON DIRE NOTTE   MUSEO Mostra fotografica al Museo Domenica 9 aprile – domenica 7 maggio_Museo Gonzaga Mostra fotografica di Stefano degli Esposti. - A cura di Francesca Baboni. Il Pettirosso Piccolo mio ti ho visto nel freddo e mi hai seguito nel tempo, i miei luoghi non t’han mai dato tormento, poche briciole chiedevi e le raccoglievi anche ai miei piedi oggi triste storia sei venuto a morir sulla mia soglia. Ti metterò in una scatola dorata che ti riscaldi nel lungo viaggio d’andata, ti seppellirò sotto una rosa e rivedrò nei suoi boccioli ogni tua posa.... Addio piccolo amico dal rosso petto mi rattrista il fatto di non averti sorretto... Massimo Brocchetta 9 IL GAZZETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE Notiziario periodico a cura di Federico Bartoli e Laura Malaguti COS’È LA PROTEZIONE CIVILE? Con “Protezione Civile” si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo dallo Stato per tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Con la legge del 24 febbraio 1992, n. 225 l’Italia ha organizzato la protezione civile come “Servizio Nazionale”, organizzato su quattro livelli di competenza e responsabilità, immaginati per individuare tutte le soluzioni per i diversi problemi. Il primo livello è quello comunale: il Sindaco è la prima autorità di Protezione Civile nel Comune, la più vicina al cittadino, ed ha la responsabilità di vigilare e affrontare, con le risorse e gli uomini di cui dispone, i primi momenti di difficoltà o le situazioni molto localizzate. Se il Comune non può affrontare da solo l’emergenza, intervengono la Provincia e gli Uffici territoriali di Governo, cioè le Prefetture, e quindi la Regione, che attivano in favore delle aree colpite da calamità tutto il potenziale di intervento di cui dispongono. Nel caso delle situazioni più gravi e generalizzate subentra il livello nazionale: la responsabilità dell’intervento viene assunta in tal caso direttamente dal Presidente del Consiglio dei Ministri, che opera tramite il Dipartimento della Protezione Civile. CHI NE FA PARTE? La Protezione Civile, a ciascun livello, impiega per le diverse esigenze tutte le risorse delle strutture locali e centrali: fanno parte del Servizio Nazionale tutti i corpi organizzati dello Stato, dai Vigili del Fuoco alle Forze dell’Ordine, dalle Forze Armate al Corpo Forestale, dai Vigili Urbani alla Croce Rossa, da tutta la comunità scientifica al Soccorso Alpino, dalle strutture del Servizio sanitario al personale e ai mezzi del “118”. Un ruolo di particolare importanza hanno assunto le Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile, cresciute in ogni regione del Paese sia in numero che in termini di capacità operativa e di specializzazione. Ogni pompiere, ogni agente, ogni soldato, ogni infermiere ed ogni volontario rappresenta il sistema della Protezione Civile. Questi sono i “professionisti” che 24 ore su 24 e 365 giorni dell’anno vigilano sulle condizioni della nostra vita quotidiana; Infatti la Protezione Civile altre ad intervenire in situazioni di rischio ed al verificarsi di eventi calamitosi come “macchina per il soccorso”, si occupa anche del monitoraggio territoriale dei suoi possibili rischi, di previsione e di prevenzione coinvolgendo anche i principali organismi scientifici e tecnici che operano nel nostro Paese, ad ogni livello del sistema. MA... Se sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio dove vivi, se sai come e dove informarti, se sai come organizzarti per affrontare eventuali momenti di crisi, tu vivi molto più sicuro e la Protezione Civile può funzionare al meglio delle sue capacità. Sì, perché in realtà sei tu il primo attore di questo sistema: sei tu quello che deve sapere come vigilare, come avvisare, come collaborare con i soccorritori. Tu e la tua famiglia, quando si verifica un’ emergenza, quasi sempre in modo imprevisto ed improvviso, potete trovarvi soli di fronte a situazioni difficili e pericolose, anche soltanto per il tempo necessario ai soccorritori per raggiungervi ed aiutarvi, tempo che può essere più o meno lungo a seconda delle dimensioni dell’emergenza e delle condizioni ambientali nelle quali vi trovate. È allora essenziale sapere cosa fare e come comportarsi in quei momenti….. www.protezionecivilenubilaria.it Protezione Civile Nubilaria

[close]

p. 10

10 SPORT / BOCCE Attolini e Lasagni vincitori Memorial Soci 2017 La coppia Attolini Daniele e Lasagni Mauro della bocciofila Castelnovese si è aggiudicata il memorial soci “Ricordandovi sempre” 2017 della bocciofila Novellarese circolo arci, gara provinciale per 64 coppie categorie C-B divise al possibile. La manifestazione svoltasi anche quest’anno in memoria di antiche glorie che in passato hanno dato lustro alla nostra società, si è conclusa sui campi della bocciofila Novellarese venerdì 20 gennaio 2017. Si è piazzata seconda la coppia della bocciofila Scandianese formata da Boni Riccardo e Bernardi Alex, quest’ultimo recente vincitore nella categoria under 15 della gara individuale seconda tappa 7° trofeo Emilia Romagna top 10 svoltasi a Ferrara appena 5 giorni prima ed esattamente domenica 15 gennaio 2017. Terzi a pari merito si sono piazzati Grazioli Silvio e, finalmente una rappresentante del gentil sesso, Aleotti Ave della bocciofila Cavriaghese e la coppia Nicolini Silvio e Vergnani Giuseppe della Massese di Modena. Ha diretto la gara il sig. Bonacini Lino del comitato di Reggio Emilia. di Piero Ghidini Alcuni famigliari dei giocatori scomparsi, presenti nella serata finale, hanno premiato le 4 coppie finaliste. Degno di nota il buon 5° posto, ampiamente meritato, conquistato dai nostri unici giocatori che hanno raggiunto la finale: Guerzoni Bruno e Pezzolato Giancarlo. La bocciofila Novellarese ringrazia sentitamente le famiglie che hanno sponsorizzato lo svolgimento di questa sentita manifestazione. Foto Mauro Storchi di Andrea Masi TINTEGGI INTERNI ED ESTERNI DECORAZIONI, OPERE MURARIE MANUTENZIONI, PAVIMENTI E PARETI IN RESINA NOVELLARA (RE) via T. Nuvolari, 29 Brioni Stefano 339/7950728 - E-mail: 9llaratinteggiatura@gmail.com

[close]

p. 11

11 L’Ottocento post-gonzaghesco a Novellara Stato laico. A Novellara, l’arciprete si rifiutò di celebrare una messa di suffragio per la morte di Cavour. Nel 1870 Un libro di Dimmo Olivi narra la tormentata transizione dal feudalesimo alla mo- per la celebrazione di Roma capitale, dovettero intervenire i carabinieri per fa suonare a festa le campane. dernità a Novellara in un periodo poco considerato dalla storiografia locale Nel libro non si parla solo di casate nobiliari e grandi condottieri. Olivi tratteggia anche le passioni ideologiche, di Alessandro Cagossi le tensioni sociali, i moti politici, le cospirazioni settarie, gli usi e i costumi che pervadevano la comunità novellarese Quello di Olivi è un libro autofinanziato, seicento pagine liberale scaturita con la Rivoluzione Francese. nell’Ottocento. Sono tanti i personaggi locali citati nel libro: frutto di cinque anni di ricerche presso l’Archivio storico del Il motivo di tanta ritrosia, non solo tra gli aristocratici ma autorevoli o macchiette, mascalzoni e briganti, martiri, Comune. Si tratta di un’indagine razionale, rigorosa e distac- anche tra la gente, sta nel fatto che per secoli la borghesia esuli, patrioti o mercenari. Sicuramente molti leggendo il cata che fa luce su eventi, personaggi e istituzioni novellaresi novellarese, i Gonzaga, e gli Este - sollecitati dagli ordini libro verranno a conoscenza di episodi che hanno avuto durante la lunga e tormentata transizione dal feudalesimo religiosi presenti in paese - si erano radicati nella comunità come protagonisti i loro avi. La storia di Novellara, quindi, alla modernità; un percorso non lineare fluttuante tra slanci attraverso opere di mecenatismo filantropico e carità verso è stata fatta anche dalle gesta della gente comune, che verso il progresso e restaurazioni che hanno riportato i più bisognosi. Tuttavia, i notabili e il clero novellarese Olivi toglie dall’oblio. Sono episodi di vita normale e ac- indietro l’orologio della storia. Piu’ precisamente, si narra ricevettero ossequiosamente e in pompa magna Napole- cadimenti della società civile che servono a spiegare con del passaggio dai Gonzaga agli Este, il breve intermezzo one di passaggio per Novellara, denotando un’attitudine esempi concreti come a Novellara si siano manifestati i della dominazione francese, il ritorno degli Este, l’entrata di trasformista tuttora in voga in Italia. Fu proprio Napoleone grandi fenomeni storici. Novellara nel Regno d’Italia, la seconda restaurazione degli a scardinare il vecchio sistema feudale, ma Novellara pagò L’afflato liberale fece dividere la società novellarese (sia i Este, l’Unità d’Italia, e la Prima guerra mondiale. un prezzo pesante, perché i francesi si portarono via gran notabili, sia la gente) in fazioni. Agli inizi dell’Ottocento, i Olivi ci da’ uno spaccato socio-politologico di un periodo parte del patrimonio artistico locale, una razzia che Olivi conservatori dell’antico sistema feudale (clericali pro-Este poco considerato dalla storiografia locale: l’Ottocento. Sul definisce “senza eguali nella storia di Novellara”. appoggiati dagli austriaci) si scontrarono con i rivoluzio- tema, Luciana Boccaletti già nel 2005 aveva nari (repubblicani alleati con i francesi seguaci scritto “Vita politica a Novellara nel secondo della rivoluzione liberale). Nella seconda metà Ottocento”, ma Olivi allarga la trattazione del dell’Ottocento, contro al conservatorismo liberale tema a tutto il secolo, andando a sviscerarne si oppose il nascente ideale socialista. I socialisti le origini post-gonzaghesche e spingendosi nel formarono leghe, sindacati e cooperative locali, e Novecento fino all’ascesa del fascismo dopo dal 1886 pubblicarono un giornale per la comu- la prima guerra mondiale. Olivi interpreta le nità chiamato “La rana”, simbolo del gonfalone vicende di una realtà locale come Novellara nel di Novellara. novero dei grandi eventi nazionali ed europei. L’uscita dal mondo feudale ha reso possibile Si scopre così una Novellara amministrata da anche a Novellara l’attecchimento delle grandi Estensi alleati all’impero d’Austria, occupata dai ideologie, anche se in maniera tardiva rispetto francesi, depredata da Napoleone Bonaparte, e agli altri paesi della bassa. Negli anni ‘80 si saccheggiata dall’esercito del Re di Napoli. costituì il partito socialista novellarese, ma fu Novellara sotto i Gonzaga fu per secoli una escluso dalla vita politica. Una visione rozza della città-stato indipendente relativamente isolata lotta di classe, una cultura politica rancorosa e dalle turbolenze europee. Si trovava così cultu- massimalista, e la propensione allo scontro per- ralmente arretrata, ancora immersa nell’antica sonale, impedirono la formazione di una classe economia feudale con un immutato e obsoleto sistema secolare di rendite istituite dai Gonzaga (a cui subentrarono gli Este), chiesa, e pochi 15 ottobre 1796: visita del Generale Napoleone Bonaparte al Casino di Sotto, accolto da notabili novellaresi (illustrazione di Dimmo Olivi). dirigente e di un programma alternativo alla destra liberale, monarchica e confessionale, in quel momento predominante a Novellara. Solo nel benestanti possidenti terrieri. Questo isolamento rallentò il Inoltre, il codice civile liberale introdotto dai francesi abolì 1912, oltre vent’anni dopo la città di Reggio, si ebbe il primo processo di diffusione del liberalismo, inteso come un nuo- le congregazioni religiose che dovettero abbandonare sindaco socialista a Novellara, ma fu costretto a dimettersi vo ordinamento civile basato sulla liberazione dell’umanità, Novellara e andava a colpire anche il patrimonio della dopo qualche mese. La storia tormentata del socialismo delle proprietà, e del commercio dai secolari vincoli feudali. chiesa, quindi fu osteggiato dal clero. In realtà, la chiesa novellarese sarà interrotta dall’avvento del fascismo, che Mentre “Reggio è forse la città italiana più incline alla liber- era profondamente divisa tra chi difendeva proprietà e qui prese il potere prima che altrove nel reggiano. tà” (così scriveva Napoleone), alla fine del Settecento solo potere accumulati per secoli e chi sosteneva l’umanesimo Il libro è accompagnato da disegni e bozzetti inediti di Olivi pochi giacobini novellaresi, affiliati alla Repubblica Reggiana cristiano per i poveri. A Novellara, l’arciprete denunciò i che ritraggono splendidi scorci novellaresi andati perduti ma spalleggiata dai francesi, al grido di “libertà, uguaglianza, novellaresi favorevoli alla cultura liberale. Al contrario, nel in gran parte desunti da descrizioni precise ritrovate tra le fratellanza”, cominciarono a manifestare la necessità di 1799 il parroco di Cognento (allora frazione di Novellara) si fonti. Sono una narrazione nella narrazione, per immagini, superare l’antico sistema feudale. Ma la maggioranza rap- schierò con essi, ma fu allontanato dal vescovo. Successi- che riportano in vita l’architettura sacra e urbana demolita presentata dal consiglio popolare dei quattrocento anziani vamente, l’Unità d’Italia segnò la fine dello Stato pontificio da tempo. Queste suggestive illustrazioni sicuramente capifamiglia, guidati dall’aristocrazia locale e appoggiati e limitò ulteriormente il potere temporale del papa che riaccenderanno il dibattito su toponimia e planimetria del da austriaci, Este, e clero, decise di non aderire all’ondata vietò ai cattolici di partecipare alla vita politica del nuovo nostro paese. Vendita autovetture di tutte le marche SERVIZI AUTOFFICINA: Revisione motori - Cambi automatici Iniezione Disel e Benzina - GPL e Metano GOMMISTA: Pneumatici delle migliori marche - Assetto ruote NOVELLARA (RE) via C.Colombo, 91/93 Tel.0522/662526 www.auto3novellara.it - Email: auto3snc@virgilio.it

[close]

p. 12

12 Ciclabile S.Giovanni-Novellara: facciamo il punto La ciclabile che unisce le frazioni di Santa Maria e san Giovanni con Novellara, SI FARÀ. IL PERCORSO: Se immaginiamo il percorso partendo da Santa Maria, vicino al cimitero locale arriva la ciclopedonale da Bagnolo in Piano; piccolo trasferimento in direzione chiesa e grazie ad un passante concesso da privati, ci troviamo nel tratto ciclistico di piazza prati della fiera direzione San Giovanni. Pregi o difetti un ciclista (o un pedone) può raggiungere il cimitero di San Giovanni senza grandi difficoltà. Ed è proprio da qui che parte un progetto fortemente voluto dall’associazione NOVELLARACICLABILE nata esclusivamente per promuovere la mobilità sostenibile nel nostro BEL comune. Il progetto preliminare prevede un “tombamento” del fossato fino al raggiungimento di via sturlona, per poi affiancare la via stessa fino al passaggio a livello. Mantenendosi sul lato sinistro della ferrovia, si raggiungerà la zona artigianale di Novellara. Proseguendo il percorso, verrà riorganizzato il passaggio a livello di via cartoccio e dopo un aver circumnavigato alcune abitazioni private, l’asse ciclistico seguirà il lato destro della ferrovia fino a raccordarsi con l’attuale ciclabile presente vicino alla casa di riposo; ed eccoci a Novellara. ZONA ARTIGIANALE , APRIAMO UNA PARENTESI Esistono ciclabili in tutta Europa che attraversano zone artigianali e industriali, persino il millenario “Cammino di Santiago” non ne è esente. Importante in queste situazioni, sono le infrastrutture necessarie per la sicurezza e il rispetto reciproco delle regole: ciclisti e pedoni sulla ciclabile, auto nei parcheggi assegnati, autotreni in strada o spazi aziendali. Non deve spaventare il fatto che perderemo qualche posto auto a bordo strada, ma deve incoraggiare l’evidenza che tutti i dipendenti di queste aziende, residenti a Novellara o nelle frazioni, potranno raggiungere il luogo di lavoro in economia, ecologia e con uno stile salutare per se e per le persone che lo circondano. Il parco industriale di MANCASALE sta riorganizzando la propria viabilità, inserendo ciclabili nelle dorsali principali; non credo che NOVELLARA possegga delle problematiche diverse da REGGIO. ASSOCIAZIONE E AMMINISTRAZIONE COMUNALE NovellaraCiclabile nasce nell’ottobre del 2013, da un gruppo di persone che hanno percepito l’esigenza di promuovere ed incentivare la mobilità sostenibile in primis fra le frazioni ed il capoluogo. Raccolto il successo di due presentazioni pubbliche e il coinvolgimento di tanti ciclisti nelle diverse iniziative (oltre che sui social network), ha stabilito da subito un dialogo costruttivo con l’amministrazione comunale, capace di intuire l’utilità di questa opera pubblica e operativa nel raccogliere il capitale finanziario per renderla possibile. Ad aprile 2016 è stato approvato il progetto preliminare, successivamente sono state eseguite tutte le pratiche indispensabili per la corretta esecuzione, ed ora siamo alle porte del progetto esecutivo; subito dopo si procederà con la gara d’appalto e l’apertura del cantiere. In questo lasso di tempo, le due parti si sono ripetutamente incontrate per confrontarsi su percorsi, aspetti burocratici, iniziative di promozione e altro. VORREMMO “LA PRIMA PIETRA” Chiedere è lecito, rispondere è cortesia. NOVELLARACICLABILE, gli abitanti di San Giovanni e Santa Maria e tanti altri cittadini ciclisti novellaresi, chiedono all’amministrazione comunale di concretizzare gli sforzi fatti fino ad oggi, posando la “prima pietra” e concludendo l’opera in tempi brevi e certi. Ben consapevoli delle risorse finanziarie e progettuali necessarie per realizzare un’opera come questa, ci permettiamo di formulare la richiesta della “prima pietra” in quanto come NOVELLARACICLABILE, incassammo un parere favorevole dalla precedente giunta nel lontano Dicembre 2013 e dopo aver condiviso con l’attuale amministrazione progetti e percorsi, siamo nel Marzo 2017 e ancora non abbiamo tempistiche certe di pubblicazione della gara d’appalto e il conseguente inizio lavori. Fabio Ferretti per Novellaraciclabile Santa Maria della Fossa Palio del nocino delle terre basse • previo versamento della quota di partecipazione di 5 Euro. Le iscrizioni si ricevono a partire da Martedì 4 Aprile 2017 presso i seguenti punti raccolta (relativamente al Comune Il gruppo volontari e commercianti di San Giovanni e Santa Maria in collaborazione con la pro loco di Novellara e la compagnia del nocino di Fabbrico ripropongono anche per il corrente anno 2017 la gara dei nocini. L’edizione di quest’anno prevede alcune novità, a partire dalla denominazione “Palio del nocino delle terre basse” Dopo 3 edizioni gli organizzatori hanno deciso di ampliare i propri confini per valorizzare l’interesse incontrato dalla manifestazione sul pregiato liquore. La raccolta dei campioni verrà fatta con le modalità di cui al sotto riferito regolamento. Possono partecipare al palio tutti i produttori casalinghi di Nocino tradizionale di Novellara): *Ferramenta Beltrami Mirella via Prov.le sud 128 Santa Maria tel 0522-657186 * Negozio c/o cantina Vezzola tel 0522-657120 *Enoteca Vino Veritas via Don Pasquino Borghi 12 Novellara tel 333-2321066 *Acetaia Comunale Novellara Agli iscritti verrà consegnata una bottiglietta (contenuto 200 gr) che dovrà essere riconsegnata con il nocino proposto dal concorrente ed i riferimenti dello stesso,indirizzo completo, numero di telefono, eventuale indirizzo mail (il tutto scritto in modo leggibile) presso i punti di raccolta entro e non oltre le ore 12 di Martedì 30 Maggio 2017. Prima del trasferimento alla giuria un incaricato provvederà ad assegnare un numero ad ogni bottiglietta, in modo da garantirne l’anonimato. • L’esame dei campioni in concorso si effetuerà presso il “laboratorio delle idee della cantina di Santa Maria; la valutazione sarà fatta secondo criteri proposto dall’A.I.S. di Reggio Emilia. Il punteggio sarà annotato su una scheda che, finito il palio, verrà consegnata agli interessati. • Esaminati tutti i campioni la Giuria, composta da 5 membri qualificati proposti dall’Associazione Italiana Sommeliers provvederà alla stesura della classifica. I primi 10 parteciperanno il pomeriggio di Sabato 24 Giugno c.a. nella Rocca di Novellara alla selezione finale. 4) In quella sede verranno premiati i primi 3 nocini classificati, e lo stesso pomeriggio un premio sarà assegnato al miglior nocino fabbricese indipendentemente dal piazzamento finale. • Un premio speciale sarà assegnato anche ai 6 migliori nocini locali Domenica 25 Giugno durante la festa delle streghe. In preparazione al palio il 20 e 27 Aprile p.v. in Rocca a Novellara si terranno 2 serate a tema sulle “Tecniche di degustazione e valutazione del nocino tradizionale” coordinate da un Sommelier dell’A.I.S di Reggio E. Le serate sono a partecipazione libera e gratuita e si rivolgono ad “assaggiatori esperti”, ma anche a chi desiderasse iniziare o approfondire la conoscenza del “nocino tradizionale” Per informazioni tel 3333049994, e/o 3311823529.

[close]

p. 13

13 COMUNE NOVELLARA Circolo tennis “La Rocca” via C.Malagoli n°4 Novellara www.ct-larocca.it info@ct-larocca.it circolo tennis la rocca C.T. La Rocca, le prospettive per la nuova stagione tra novità e conferme Il Circolo Tennis La Rocca ha presentato gli atleti impegnati nelle competizioni a squadre per la stagione agonistica federale 2017.A partire dal mese di marzo, scenderanno in campo alla ricerca di successi e promozioni nei vari campionati provinciali e regionali. La presentazione è avvenuta presso la propria struttura di via Malagoli ed ha visto la partecipazione di gran parte di atleti, istruttori e dirigenti. << Abbiamo la possibilità di schierare atleti praticamente in ogni tipo di categoria –ha detto il Direttore sportivo Graziano Giuliani nel fare gli onori di casa- andando dalla categoria dei più giovani fino agli Over 45.L’intento dovrà essere per tutti di divertirsi giocando a tennis confermando la storica tradizione sportiva del nostro circolo. >> Nota dolente è quella di non essere riusciti ad iscrivere, per la prima volta dopo tanti anni, una formazione femminile tra le squadre agoniste. Si è poi entrati nel dettaglio, chiamando tutti gli atleti a ritirare la maglia del circolo con cui gareggeranno nelle varie competizioni. <> Quello concluso è stato un anno ricco di soddisfazioni per il settore giovanile novellarese e se ne apre un altro che si candida almeno a ricalcare il precedente, se non a superarlo. Una scuola tennis che è cresciuta molto in termini numerici e rappresenta un ottimo serbatoio per il Circolo tennis novellarese. Tra le numerose squadre adulti che si apprestano ad iniziare i loro campionati, la punta di diamante del C.T.La Rocca sarà ancora una volta quella composta da Andrea Dario, Davoli, Pizzo, Tagliavini e Vezzani. Con il ritorno di Cristian Dignatici, la formazione che tanto si è ben comportata lo scorso anno nel campionato di D3, appare notevolmente rinforzata. <>. Un grosso in bocca in lupo a tutti i nostri atleti con l’augurio che l’imminente stagione agonistica sia foriera di gioie e di successi. Giorgio Pagliani Si ricorda che per informazioni su corsi, lezioni individuali e prenotazione campi si può telefonare al n° 0522-653026 (ufficio) o al n° 3470744239 (istruttore P. Tagliavini). Artisti nella Qualità Maestri nella Convenienza SUPERMERCATO NOVELLARA SNC di Mariotti Andrea & C. aperto dal lunedì al sabato con orario continuato 8.00 / 20.00 aperto la domenica mattina 8-30/13.00 NOVELLARA(RE) Galleria Maestri del lavoro, 3 tel. 0522/652014 email: conad.novellara@conadcentronord.it Meloni Auto - Vendita Auto nuove ed usate di tutte le marche Fratelli Meloni - Centro Revisioni Revisione vetture ed autocarri in sede fino a 35 q Revisione ciclomotori - Prova sospensioni gratuita Autorizzazione Ministeriale n° 51 del 22/09/2005 Via A. Negri, 2 Novellara (RE) Tel. 0522 654254 Fax 0522 756377 Via A. Negri, 4 Novellara (RE) Tel. 0522 756662 0522 651237 Autofficina Autodiagnosi Climatizzatori Elettrauto

[close]

p. 14

14 SPORT/NUOTO Ancora tante medaglie per gli esordienti di Coopernuoto Il primo appuntamento del Circuito Regionale CSI si è svolto domenica 26 nella piscina di Moletolo a Parma. In vasca per questa manifestazione gli Esordienti C, gli Esordienti B e gli Assoluti Propaganda di Novellara, Correggio e Carpi che per l’occasione hanno vestito la maglia, o meglio la cuffia, del CSI nuoto Correggio e del CSI scuola nuoto Carpi. Partendo dai più piccoli, Chiara Dallaglio arriva prima sia nei 25 dorso che nei 25 rana conquistando due ori. Doppietta anche per Mattia Morini con due bronzi nei 25 rana e nei 25 stile libero. Nota di merito per la piccola Emma Valdo, classe 2010, che conquista l’oro nei 25 stile libero; Elena Maria Fabbi argento nei 25 stile libero e Zoe Mantovan bronzo sempre nei 25 stile. Nei 50 dorso invece Anita Ganapini terza come Federico Bertoncelli. Tante medaglie anche per gli Esordienti B: questa volta tocca a Emanuela Bove salire due volte sul gradino più alto del podio con un oro nei 50 farfalla e un oro nei 50 stile. Elisa Gualdi è prima nei 50 dorso, mentre nei 50 rana ad aggiudicarsi l’oro è Nicole Bellini, seguita dalla compagna Cecilia Gandini con l’argento e, a pari merito per il bronzo, da Mia Tugnoli e Matilde Vellani. Giada Baracchi bronzo nei 50 farfalla. Per i maschi, Gabriele Gualdi è oro nei 50 farfalla e Luca Dallaglio argento che successivamente però conquista l’oro nei 50 dorso. Medaglia doppia anche per Alexandro Carpineanu che arriva primo nei 50 rana e al terzo posto nei 50 farfalla. Un argento per Nicholas Bortolotti nei 50 dorso seguito dal bronzo di Christian Pellini; nei 50 rana il bronzo è Diego Subazzoli. Da sinistra: Luca Dallaglio, Gabriele Gualdi, Alexandro Carpineanu. Nella seconda parte della manifestazione, i protagonisti sono stati i ragazzi degli Assoluti Propaganda. Qui a salire due volte il podio Silvia Sberveglieri con un oro nei 50 rana e un argento nei 50 stile e Giulia Barletta con un argento nei 50 farfalla e un bronzo nei 50 rana. Una medaglia a testa per Matilda Bartoli seconda nei 50 dorso, Sara Cinti terza nei 50 farfalla come Letizia Annovi nei 50 dorso e Eles Berselli nei 50 rana. Un oro nei 50 farfalla e un argento nei 50 stile libero per Giulio Bevilacqua; Luca Berselli un oro nei 50 dorso seguito da Enrico Mizzi con l’argento. Gianluca Tarabini secondo nei 50 rana categoria ragazzi mentre Matteo Zini secondo nei 50 rana ma nella categoria assoluti. A Matteo Morini il bronzo nei 50 rana. Cinque atleti di Coopernuoto Uninuoto premiati per i loro successi Come consuetudine ogni anno presso l’Aula Magna “P. Manodori” dell’Università degli Studi di Modena e Reggio si tiene la cerimonia di premiazione ai Premi CONI di benemerenza – Stelle al merito Sportivo – Campioni del mondo, d’Europa e d’Italia del mondo sportivo Reggiano per i risultati ottenuti. Così sabato 18 febbraio sono stati premiati per i loro successi della stagione passata, tra Coopernuoto e Uninuoto, ben cinque atleti. Per Coopernuoto il Campione Olimpico della XXXI Olimpiade di Rio de Janeiro nei 1500 stile libero con 14’34”57, Gregorio Paltrinieri, che viene pure premiato come Campione Europeo ai 33° Campionati Europei vasca lunga di Londra nei 1500 stile libero e negli 800 stile libero, Campione Italiano ai Campionati Italiani Primaverili in vasca lunga a Riccione e come Campione Europeo in vasca corta con record mondiale di 14’08”06 ai XVIII Campionati Europei di Netanya. I premi sono stati ritirati dal presidente di Coopernuoto Gianluca Gualdi in quanto Gregorio era impegnato in vista dei Mondiali di Budapest in programma il prossimo luglio tra Flagstaff in Arizona e Fort Lauderdale in Florida. Quattro invece i campione Italiani FISDIR di Uninuoto: Cecilia Puglisi nei 200 rana; Veronica Petocchi nei 50 dorso; Lisa Scansani nei 100 rana, tutte Campionesse Italiane al 6° Campionato Italiano vasca corta a SARONNO e Andrea Gavioli che sempre a Saronno conquista il titolo di Campione Italiano nei 50 dorso. Presente alla cerimonia anche il presidente di Uninuoto Azio Varini, che ha ritirato i premi di Puglisi e Scansani perché impossibilitate a partecipare alla premiazione. Veronica Petocchi Andrea Gavioli A&C Agonistica S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Provinciale Sud, 45 tel.0522657123 - email: clienti.saccanidesign@gmail.com e tecnico.saccanidesign@gmail.com STUDIO DI FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE Dott. in Ft. Pietri Federico cell. 338/9702813 Dott. in Ft. Orlandi Francesco cell. 349/4776895 Valutazione funzionale fisioterapica Riabilitazione pre e post operatoria - Rieducazione sportiva Ginnastica medica / correttiva / vertebrale Terapia manuale ortopedica - Rieducazione sec. Mckenzie Rolfing - Massaggi decontratturanti - Ultrasuoni a massaggio Tecar-diatermica capacitativa-resistiva - Ionoforesi Tens ed elettroterapia antalgica - Elettrostimolazione SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO Lo studio si trova a Novellara (RE) in Piazza Unità d’Italia 30 (nella galleria a fianco bar Roma).

[close]

p. 15

Cristiano Brioni oro nel 1500 stile libero cat. Ragazzi Domenica nella piscina di Forlì si è svolta la seconda parte delle finali dei Campionati Regionali di Categoria Primaverili dove si riconferma il grande valore della squadra degli assoluti di Coopernuoto. Ancora medaglie e ancora tempi per ac- cedere ai “Campionati Italiani CRITERIA”. Uno straordinario Cri- stiano Brioni che inizia sabato pomeriggio ag- giudicandosi un dop- pio argento nei 200 farfalla con il tempo di 2.16.19 e nei 400 Cristiano Brioni oro nei 1500 stile stile con 4.13.56 e un libero cat. Ragazzi. bronzo nei 200 misti. Nella frazione interna della staffetta 4 x200 stile ca- tegoria ragazzi registra un tempo di 2.01.55. Ma non si accontenta e l’instancabile Cristiano domenica pomeriggio sale sul gradino più alto del podio con l’oro nei 1500 stile libero, nella categoria Ragazzi, con 16.25.00 a 2 centesimi dal tempo limite per i “Campionati Italiani CRITERIA”. Sofia Morini fa l’en plein con l’oro nei 100 dorso 1.04.59 e l’oro nei 100 stile con 58.36, dove si aggiudica anche il tempo per i CRITERIA, mentre Greta Aldrovandi il tempo per gli Italiani lo conquista con il bronzo nei 100 stile con 59,25. Altro bronzo ancora per Greta negli 800 stile libero con 9.32.76. Tornando ai 1500 stile ma categoria Junior Samuel Corradini ottiene l’oro con il tempo di 15.44.79 e 15 Andrea Trotti il bronzo con il tempo di 16.06.24. Nei 200 farfalla Junior Lorenzo Monticelli arriva secondo fermando il crono a 2.05.88 e si aggiudica l’argento e tempo per gli Italiani. Podio interamente Coopernuoto nei 400 stile categoria Junior: Samuel Corradini oro con 4.00.54, Matteo Nizzoli argento con 4.01.08, i quali ottengono pure i tempi per i Campionati Italiani ed Andrea Trotti bronzo con 4.02.99. A completamento dei primi posti nella classifica dei 400 stile troviamo 4° Alessandro Sbreviglieri, altro atleta Coopernuoto, con 4.05.46. Campioni regionali i quattro della staffetta 4x200 stile Junior Sbreviglieri, Corradini, Monticelli e Nizzoli che con 7.39.37 arrivano all’oro battendo di pochi centesimi la fortissima De Akker di Bologna. Non arrivano al podio, ma raggiungono il tempo limite per i Campionati Italiani CRITERIA alla fine del prossimo mese a Riccione, le staffette 4x100 mista categoria Ragazze e la 4x100 mista Junior maschi. Ancora tanta soddisfazione per questi ragazzi dai quali si attendono altre conferme di qualificazioni per i CRITERIA nelle prossime gare nel Campionati Assoluti il 5 marzo a Forlì. A&C Agonisti SPORT / BASKET Torna il Malagoli !!! La Pasqua novellarese si tinge ancora una volta dei colori biancorossi di Pallacanestro Novellara che organizza e promuove la 30° edizione del Torneo Giovanile di Basket Città di Novellara – Memorial Claudio Malagoli. Una kermesse di grande valore nel calendario nazionale delle manifestazioni giovanili, un momento di formazione e crescita riconosciuto e atteso da importanti Club, un appuntamento sportivo dal pedigree certificato nel tempo. Trentesimo appuntamento che vedrà le due formazioni novellaresi sfidare, rispettivamente, nella categoria Under 18 i pari età di Trento, Casalpusterlengo e Imola e, nella categoria Under 16, le squadre di Brescia, Verona e Reggio Emilia; tutte Società di alto livello, che nel tempo hanno tracciato le linee guida del lavoro giovanile a livello nazionale. Al di là del semplice (ma fondamentale) aspetto fisico e tecnico e dell’elevato livello di basket giocato che verrà proposto sul parquet del nostro impianto di via Novy Jicin, il “MALAGOLI” vuole essere un momento di sfida e di crescita, di competizione e di stimolo, di impegno e di orgoglio: la nostra cittadina si riempirà dell’entusiasmo di questi ragazzi dalle grandi possibilità che vivono oggi il sogno di ripercorrere le orme di quei campioni che, in passato, hanno attraversato l’esperienza del Torneo novellarese. Volete qualche nome?! Possono bastare Danilo “Gallo” Gallinari, Marco Belinelli, Nico Melli, Sasha Vujacic, Andrea Meneghin, Pietro Aradori, Amedeo Della Valle, Federico Mussini … ?! … e poi ancora il Coach della Nazionale Italiana Ettore Messina, Simone Pianigiani, Giordano Consolini, Max Me- netti, Andrea Menozzi … ce n’è per tutti i gusti e per tutti i ruoli, per tutti i sogni e per i palati più fini. Un momento importante e di coinvolgimento per tutta la comunità novellarese, una tre giorni nel ricordo di Claudio Malagoli, un grande uomo dello sport che ha saputo far conoscere la nostra cittadina sui più importanti palcoscenici cestistici nazionali e internazionali. Pallacanestro Novellara, i suoi Dirigenti, i suoi Volontari, invitano tutti voi al 30° Memorial Malagoli: la Pasqua novellarese è affamata di sport, spettacolo ed entusiasmo … lasciatevi coinvolgere !!! Pallacanestro Novellara Comitato Organizzatore 0522/662733 • IMPIANTI CIVILI - INDUSTRIALI • RISCALDAMENTO • CONDIZIONAMENTO • ENERGIE ALTERNATIVE • SANITARIO • ARREDO BAGNO • SERVIZIO ASSISTENZA NOVELLARA (RE) via P. Mascagni, 10 fax 0522/654699 Email: info@sainsrl.it di Andrea Masi Tende Interne - Esterne Tappezzeria - Tende tecniche NOVELLARA (RE) Via Andrea Costa, 26 - Tel e Fax 0522 650327 - Email: reflex@reflextende.it

[close]

Comments

no comments yet