Dossier

 
no ad

Embed or link this publication

Description

Presentazione Codice Concorsi Pubblici

Popular Pages


p. 1

CODICE CONCORSI PUBBLICI Proposta di riforma dell’attuale disciplina in materia di accesso al Pubblico Impiego

[close]

p. 2

www.codiceconcorsipubbli ci.org SOMMARIO SOMMARIO ........................................................................ 1 Introduzione......................................................................... 3 La mia esperienza – il ricorso dal 31/12/2012 ..................... 3 Alcune premesse per capire meglio .................................. 4 La giustizia nel mondo del lavoro ........................................ 5 Chi è la pubblica amministrazione ....................................... 5 Lo scenario ed i numeri ....................................................... 6 Gli enti pubblici.................................................................. 6 Il personale in servizio....................................................... 8 Personale in servizio ....................................................... 20 Dotazioni organiche ........................................................ 21 La riforma della PA in atto .................................................... 25 Normativa attuale accesso pubblico impiego .................... 29 Come si accede................................................................. 30 Monitoraggio in tempo reale .............................................. 31 Numero idonei non assunti................................................ 32 Nuovi concorsi o scorrimento graduatorie? ....................... 33 I problemi ............................................................................ 33 La proposta – le soluzioni ..................................................... 33 D.p.r. 487/1994 aggiornato ................................................. 33 I punti irrinunciabili - obiettivi ............................................. 35 www.codiceconcorsipubbli ci.org 1

[close]

p. 3

www.codiceconcorsipubbli ci.org CODICE CONCORSI PUBBLICI ........................................... 36 CENTRALE UNICA.............................................................. 37 OBIETTIVI RIFORMA PA - #CONCORSIPUBBLICI ......... 39 PER APPROFONDIRE ........................................................ 39 CHI SONO .......................................................................... 39 CONTATTI .......................................................................... 39 CODICE CONCORSI PUBBLICI Proposta di riforma dell’attuale disciplina in materia di accesso al pubblico impiego A cura di: Archinio De Bonis www.codiceconcorsipubbli ci.org 2

[close]

p. 4

www.codiceconcorsipubbli ci.org Introduzione Il portale www.codiceconcorsipubblici.org nasce con lo scopo di collaborare con il Governo successivamente alla Lettera pubblicata il 30/04/2014, ed a seguito della mia partecipazione dal 2010 nei concorsi pubblici ed alle drammatiche esperienze vissute. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica affinché possa essere revisionata la normativa attuale in materia di Concorsi Pubblici, cercando di bozzare, attraverso, petizioni, forum, discussioni, sondaggi, un disegno di legge, il primo Codice dei Concorsi Pubblici, nel rispetto della "Reale" trasparenza e dell’imparzialità, secondo i principi della Costituzione per la tutela dei futuri giovani concorsisti. Le utenze che saranno coinvolte nel progetto saranno: - Legislatore (Agenzia per l’Italia Digitale, Istat, Aran, Sindacati) - Concorsisti Idonei ancora non assunti - Concorsisti Studenti Il controllo ed il monitoraggio per l’accesso al pubblico impiego è carente, probabilmente per strategia consolidata negli anni, favorendo meccanismi di corruzione e raccomandazioni, attraverso lo scambio dei voti con i posti di lavoro. Il progetto rivoluzionario ha l’obiettivo di creare un sistema semplice, trasparente, aggiornato ed efficace, raggruppando diversi portali in atto della Pubblica amministrazione, meglio specificati nei successivi capitoli.. Se lo Stato Italiano non riesce o non vuole attuare i sistemi più trasparenti e meritevoli, lo faremo noi con il nostro contributo personale. La mia esperienza – il ricorso dal 31/12/2012 Nell'anno 2012 partecipo al concorso per 2 posti a tempo pieno ed indeterminato per la qualifica di agente di polizia locale: • mi posizione 3 in graduatoria • a seguito di accesso agli atti vengo a conoscenza che il vincitore del concorso ha riportato nella prova teorica il testo simile ad una rivista giuridica e ad una tesi di laurea (prove documentabili) • si difende affermando di aver imparato a memoria e che il mio titolo di servizio (militare) non doveva essere valutato e pertanto finendo 4 in graduatoria non sarei stato legittimato a proporre ricorso. www.codiceconcorsipubbli ci.org 3

[close]

p. 5

www.codiceconcorsipubbli ci.org • la stessa amministrazione già nel 2011, per un concorso a tempo determinato per soli titoli, aveva valutato il militare con lo stesso regolamento degli uffici e servizi • il comune si costituisce spendendo diverse migliaia di euro, ad oggi tra tutti siamo a circa 30/40.000 euro, per difendere il "suo operato" (di chi ??? è ancora da capire !!!) • i Giudici del Tar e del Consiglio di Stato mi danno ragione, cioè la posizione del vincitore deve essere annullata • tutto questo però è peculiare e pertanto spese compensate!!! Quando invece: C’è di mezzo un reato per plagio • l'amministrazione per dare esecuzione spontanea alla sentenza attua il principio giuridico della "Conditio Sine Qua Non" Alcune premesse per capire meglio Per l’accesso al pubblico impiego, ogni concorsista partecipante alla selezione deve superare tutte le varie fasi presenti nell'intera procedura concorsuale e diventare vincitore/idoneo della graduatoria. Qualora il concorsista ritiene illegittimi alcuni provvedimenti adottati dalla commissione esaminatrice deve depositare il ricorso amministrativo nel termine di 60 giorni e pertanto anche l'amministrazione dovrebbe attendere il decorso del termine, prima di effettuare l'assunzione, riservando ai partecipanti del concorso il diritto per poter impugnare presunte irregolarità, così come si è verificato. In Italia la giustizia amministrativa competente per le vicende concorsuali è così composta: - 1° grado: Tar con sede nella Regione di competenza composto da 3 Magistrati - 2° grado: Consiglio di Stato composto da 5 Magistrati presso Palazzo Spada di Roma, unica sede per tutta Italia. I tempi per la decisione delle mie sentenze, cioè per realizzare i due gradi di giudizio, sono stati: - 752 giorni dalla data di assunzione dei vincitori di concorso, cioè dal 31/12/2012 alla data di pubblicazione della sentenza del Consiglio di Stato del 22/01/2015, - esattamente 900 giorni dalla data di assunzione, a seguito dell'attuazione da parte dell'amministrazione del principio Conditio sine qua no, dal 22/01/2015 al 19/06/2016 cioè ulteriori 148 giorni di “camera di consiglio” dei vertici dell'amministrazione (politici amministratori). In questo tipo di processo i giudici leggono solo i documenti depositati dagli avvocati, chiedono o fanno domande solo per casi particolari. www.codiceconcorsipubbli ci.org 4

[close]

p. 6

www.codiceconcorsipubbli ci.org La giustizia nel mondo del lavoro A titolo di esempio si riportano alcuni indicatori sui tempi dei procedimenti civili: in primo grado si parte da un minimo di 22 mesi ad un massimo di 28, in secondo grado dai 28 ai 40 mesi di attesa. Non c’è bisogno di studi e consulenze di luminari statistici, bensì occorre semplicemente analizzare quanto da me vissuto in tema di accesso al pubblico impiego; con il massimo delle prove e per un fatto, a mio avviso da risolvere con grande facilità, dovendo soltanto comparare due testi, ci sono voluti 900 giorni Chi è la pubblica amministrazione La definizione di pubblica amministrazione e contenuto dell’articolo 1, c. 2 del decreto legislativo 165/2001 che testualmente recita: “ Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti i del Servizio sanitario nazionale, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle www.codiceconcorsipubbli ci.org 5

[close]

p. 7

www.codiceconcorsipubbli ci.org pubbliche amministrazioni (ARAN) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300. Fino alla revisione organica della disciplina di settore, le disposizioni di cui al presente decreto continuano ad applicarsi anche al CONI.” Lo scenario ed i numeri Il portale di riferimento per l’analisi dei dati e lo scenario attuale è stato preso come riferimento dal Fonte www.IPAindice.gov.it, probabilmente l’unico aggiornato in tempo reale dalle ricerche effettuate nella rete Internet. L'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) è l'archivio ufficiale degli Enti pubblici e dei Gestori di pubblici servizi. È realizzato e gestito dall'Agenzia per l'Italia digitale. Contiene informazioni dettagliate sugli Enti, sulle strutture organizzative, sulle competenze dei singoli uffici e sui servizi offerti. I contenuti dell'IPA sono strutturati in tre macrolivelli: • informazioni di sintesi sull'Ente: indirizzo postale, codice fiscale, logo, responsabile e riferimenti telematici (sito web istituzionale, indirizzi di posta elettronica); • informazioni sulla struttura organizzativa e gerarchica e sui singoli uffici (Unità Organizzative - UO), corredate con informazioni di dettaglio; • informazioni sugli uffici di protocollo (Aree Organizzative Omogenee - AOO). Se vuoi conoscere quindi la posta certificata di un ente pubblico o se devi inviargli una fattura e non sai come fare, su www.indicepa.gov.it trovi tutti i riferimenti organizzativi, telematici e toponomastici che ti occorrono. Sono gli Enti stessi ad aggiornare con cadenza semestrale il sito dell'IPA. Nell'ottica della trasparenza nella Pubblica Amministrazione tutti i dati possono essere consultati e fruiti tramite interfaccia web, in formato Open Data e, registrandosi al portale, anche tramite interfaccia applicativa che utilizza il protocollo LDAP. Il sito dell'iPA, in quanto sito ufficiale della Pubblica Amministrazione, offre ai suoi utenti informazioni dettagliate sulla struttura organizzativa degli Enti, sulla loro articolazione in uffici centrali e periferici, sulla posta elettronica certificata e su una serie di altri servizi offerti dalle varie strutture. Gli enti pubblici Il numero preciso delle pubbliche amministrazioni vigenti ad oggi non è un dato così facile da poter recuperare; pertanto attraverso la creazione del portale da presentare al governo cercheremo di far censire in maniera dettagliata tutti gli enti pubblici attivi. www.codiceconcorsipubbli ci.org 6

[close]

p. 8

www.codiceconcorsipubbli ci.org Attualmente risultano pertanto 23.309 enti accreditati, da cui si presume che dovrebbero essere il numero delle pubbliche amministrazioni attive nel territorio italiano. Manca un dato fondamentale al fine di poter avere un monitoraggio corretto anche in prospettiva di migliorare i requisiti per i profili professionali che verranno richiesti attraverso i bandi di concorso pubblici dalle amministrazioni pubbliche. Osservando la maschera seguente si evince immediatamente la mancanza di due campi rilevanti ai fini della classificazione corretta e dettagliata e cioè il comparto di appartenenza. Ogni singola amministrazione dovrà popolare i relativi form indicando i profili professionali presente all’interno della propria organizzazione, al fine di arrivare ad ottenere un quadro certo e matematico di tutti i profili presenti all’interno della pubblica amministrazione Il risultato è utile al fine di revisionare la normativa per l’accesso al pubblico impiego in base alle qualifiche professionali individuando i corretti requisiti per l’accesso. www.codiceconcorsipubbli ci.org 7

[close]

p. 9

www.codiceconcorsipubbli ci.org Il personale in servizio Il rapporto di lavoro all’interno della pubblica amministrazione è suddiviso attualmente attraverso diversi istituti giuridici. L’obiettivo del disegno di legge e della proposta è di istituire esclusivamente due tipi di rapporti di lavoro e cioè: • a tempo determinato • a tempo indeterminato Qualsiasi tipologia di rapporto di lavoro deve essere conferita e contrattualizzato solo all’esito di una procedura concorsuale valida; eliminazione totale degli incarichi conferiti ad persona. Una prima grande distinzione va effettuata tra personale dipendente non dirigente e personale dirigente In data 4 aprile 2016 alle 12:00 ha avuto luogo l’incontro tra l’Aran e le Confederazioni Sindacali per la sottoscrizione della definizione dei contratti e delle aree di contrattazione collettiva nazionali per il triennio 2016-2018. Aran e Sindacati hanno firmato l’Ipotesi di accordo quadro nazionale che ridefinisce i nuovi comparti e le nuove aree di contrattazione del pubblico impiego. www.codiceconcorsipubbli ci.org 8

[close]

p. 10

www.codiceconcorsipubbli ci.org L’accordo - che è stato firmato dalla gran parte delle confederazioni sindacali presenti al tavolo - conclude la trattativa avviata qualche mese fa, a seguito degli indirizzi impartiti all’Aran dal Governo e dai Comitati di settore delle Regioni e delle Autonomie locali. È un accordo importante che introduce cambiamenti rilevanti nell’assetto del sistema contrattuale pubblico. I comparti di contrattazione passano da 11 a 4, in linea con la norma di legge che pone un tetto massimo di quattro al numero dei comparti (art. 40, comma 2 del decreto legislativo n. 165 del 2001). Si realizza pertanto un significativo accorpamento degli ambiti sui quali si svolgeranno le trattative per i rinnovi contrattuali nazionali. I nuovi comparti sono: Così sono state ridotte gli 11 comparti di contrattazione collettiva e portati ai seguenti quattro: • Funzione centrale nel quale confluiscono gli attuali comparti Ministeri, Agenzie fiscali, Enti pubblici non economici, Enti di cui all’art. 70 del d.lgs. n. 165/2001 (in particolare: Enac, Cnel); • Funzioni locali, che conserva il perimetro dell’attuale comparto Regioniautonomie locali; • Istruzione della ricerca nel quale sono compresi gli attuali comparti Scuola, Accademie e conservatori, Università, Enti pubblici di ricerca, Enti di cui all’art. 70 del d.lgs. n. 165/2001 (in particolare, Agenzia spaziale italiana); • Sanità che non muta sostanzialmente la sua fisionomia, ricomprendendo gli enti ed aziende dell’attuale comparto Sanità COMPARTI N° OCCUPATI circa Funzioni centrali 247.000 Funzioni locali 457.000 Istruzione e ricerca 1.111.000 Sanità 531.000 TOT. Occupati 2.346.000 (dati riferiti al 2014, Elaborazione Aran su dati conto annuale RGS). L’accordo ha anche operato una ridefinizione delle aree dirigenziali, cioè degli ambiti sui quali saranno negoziati gli specifici accordi riguardanti la dirigenza pubblica. Le nuove aree dirigenziali sono: - Area delle Funzioni centrali, comprendente i dirigenti delle amministrazioni che confluiscono nel comparto Funzione centrali, cui si aggiungono i professionisti e i medici degli enti pubblici non economici; www.codiceconcorsipubbli ci.org 9

[close]

p. 11

www.codiceconcorsipubbli ci.org - Area delle Funzioni locali, nel quale trovano collocazione i dirigenti degli enti del comparto Funzioni locali; i dirigenti amministrativi, tecnici e professionali degli enti ed aziende del comparto Sanità; i segretari comunali e provinciali; - Area dell’Istruzione e della ricerca, comprendente i dirigenti del comparto Istruzione e ricerca; - Area della Sanità, all’interno del quale sono collocati i dirigenti degli enti ed aziende del comparto Sanità, ad eccezione dei dirigenti amministrativi, tecnici e professionali. COMPARTI N° OCCUPATI circa Funzioni centrali 6.800 Funzioni locali 15.300 Istruzione e ricerca 7.700 Sanità 126.800 TOT. Occupati Dirigenti 156.600 (dati riferiti al 2014, Elaborazione Aran su dati conto annuale RGS). L’accordo ha inteso semplificare l’assetto attuale, ma salvaguardando talune differenze che caratterizzano il sistema amministrativo italiano. In tale ottica, è stata mantenuta la distinzione tra PA centrale e PA regionale e locale e si è tenuto conto, in special modo con riferimento alle aree dirigenziali, del nuovo profilo dell’organizzazione amministrativa, disegnato nell’ambito della riforma della pubblica amministrazione, recentemente varata dal Governo. Per accompagnare la transizione al nuovo assetto contrattuale, le parti hanno stabilito una breve finestra temporale all’interno della quale i sindacati potranno realizzare processi di aggregazione o fusione. Si tratta di una previsione che intende agevolare il percorso verso il nuovo assetto della rappresentatività sindacale del pubblico impiego. L’obiettivo del progetto punta ad eliminare le comunicazioni e gli incarichi diretti ai dirigenti, bensì accedere solo attraverso forme trasparenti di reclutamento attraverso i concorsi pubblici www.codiceconcorsipubbli ci.org 10

[close]

p. 12

www.codiceconcorsipubbli ci.org Inserire file pdf del Mef con situazione aggiornata la 2014 www.codiceconcorsipubbli ci.org 11

[close]

p. 13

www.codiceconcorsipubbli ci.org www.codiceconcorsipubbli ci.org 12

[close]

p. 14

www.codiceconcorsipubbli ci.org www.codiceconcorsipubbli ci.org 13

[close]

p. 15

www.codiceconcorsipubbli ci.org Altri dati presenti nei diversi portali, ma il risultato finale è sempre di una grande confusione. Occupati nella pubblica amministrazione per categoria di personale1 Anno 2012 Fonte: elaborazioni Aran su dati RGS - IGOP. Dati aggiornati al 16/12/2013 Personale stabile e Altro personale. Comparti / Categorie di personale Dirigenti Ruolo Amministrativo Dirigenti Ruolo Professionale Dirigenti Ruolo Tecnico Dirigenti Sanitari non Medici Dirigenti non medici Medici Odontoiatri Veterinari Dirigenti medici Profili Ruolo Amministrativo Profili Ruolo Professionale Profili Ruolo Sanitario - Personale Funzioni Riabilitative Profili Ruolo Sanitario - Personale Infermieristico Profili Ruolo Sanitario - Personale Tecnico Sanitario Profili Ruolo Sanitario - Personale Vigilanza e Ispezione Profili Ruolo Tecnico Personale non dirigente Direttori Generali Personale contrattista Altro personale Servizio Sanitario Nazionale Dirigenti di I fascia Dirigenti di II fascia Dirigenti Professionisti non medici Professionisti medici Professionisti Personale ruolo ad esaurimento Area C Area B Area A Personale non dirigente Direttori Generali Personale contrattista Altro personale Enti pubblici non economici Dirigenti di I fascia Dirigenti di II fascia Dirigenti www.codiceconcorsipubbli ci.org Anno 2012 2.714 1.413 1.127 14.506 19.760 109.002 154 5.557 114.713 73.775 338 20.461 271.759 36.383 11.980 122.882 537.578 874 410 1.284 673.335 96 862 958 1.051 1.165 2.216 17 34.047 9.347 1.636 45.047 11 402 413 48.634 25 89 114 14

[close]

Comments

no comments yet