Messaggi 25

 

Embed or link this publication

Description

collana messaggi

Popular Pages


p. 1

Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

[close]

p. 2

25 FRANCO FEDELE SABRINA GUIDI VINCENZO LAMOGLIE MARCO MENALE

[close]

p. 3

 2016 by Pagine s.r.l. via Gualtiero Serafino, 8 – 00136 Roma Tel. 06/45468600 Fax 06/39738771 E-mail: info@pagine.net www.pagine.net

[close]

p. 4

INDICE FRANCO FEDELE SABRINA GUIDI VINCENZO LAMOGLIE MARCO MENALE 4 27 50 73

[close]

p. 5

FRANCO FEDELE (04/10/1963) Riapproda alla poesia, dopo un percorso formativo tra scuola superiore e università, in varie discipline, spaziando dalla meccanica all’architettura, passando in esperienze creative nei due ambiti anche con diversi brevetti. Da sempre sensibile all’arte in tutte le sue forme, sperimenta creazioni pittoriche in acquerelli e rudimentali sculture con materiali alternativi, soffermandosi nelle più amare, disperate e ora forse mature considerazioni della vita, tradotte in versi. D’incanto D’incanto sei apparsa in un mattino di marzo arruffando da allora il mio tempo che inesorabile mi vola ma tanto, tanto, mi consola. Il bianco di qualche capello pian piano mi divora ma più non mi pesa e m’innamora. Perché quando quella vocina mi dice papà… d’incanto corro nel tempo senza più pensieri né età. 4

[close]

p. 6

SABRINA GUIDI «Mi chiamo Sabrina, sono nata a Riva del Garda l’8 dicembre 1973. Vivo a Roma e mi piace scrivere poesie. Con la casa editrice Pagine ho pubblicato Riflessi n. 129 e Prospettive n. 58». Papà Papà: una parola che contiene tanto amore. Il papà insegna ai figli l’amore, la tolleranza e la pace. Li sgrida se si comportano male, li premia se si comportano bene. Il papà aiuta i suoi figli a crescere nel rispetto degli altri e della famiglia. Il papà, quando viene a mancare, lascia un vuoto e un silenzio che fanno male al cuore. Neve lieve Cade la neve: lieve, lieve si va a posare sulle strade di città e paesi; rendendo magico il Natale. 5

[close]

p. 7

VINCENZO LAMOGLIE «Nato a Sanremo il 5 ottobre 1967, vivo a Taggia in provincia d’Imperia con la mia famiglia. Scrivo da tempo, è il modo più naturale per esprimere i miei stati d’animo e le emozioni che provo, le impressioni che sento o i ricordi che riaffiorano. Questa è la terza volta che pubblico le mie opere e spero, in seguito, di poter pubblicare ancora altre mie poesie». Figlio Sei lo specchio dei miei pensieri, una tela da colorare, mille frasi da inventare un nuovo odore da respirare. Sei la speranza che cresce, una luce che resiste, sei quel filo che ci unisce, che ci lega, che ci stringe, quell’amore che non finisce. Sei la forza che ogni genitore porta dentro, anche nella giornata più dura, anche quando non ha fortuna, ma la sera poi basta un sorriso, una tenerezza e ritrovi ogni certezza. 6

[close]

p. 8

MARCO MENALE Marco Menale (1991) ha già pubblicato due raccolte di poesie per le collane Tracce (2016, Pagine) e Colori (2016, Pagine). Gestisce, via Facebook, “Pagine di Emozioni” con suoi ed altri contenuti letterari. Scienza e Scrittura sono le sue passioni. (https://www.facebook.com/paginediemozioni/) Gioia privata e condivisa Gioia privata e condivisa in giorni, sì sereni, che sigillano, in terre sicure, il quotidiano agire. Difficoltà e paure illuminate ed affrontate, sotto le ali protettive di chi ci circonda. Il sorriso di un bambino, dinanzi al magico dono, a strappar felicità, a rendere il senso, nascosto di questo continuo fluire. 7

[close]

p. 9

Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)

[close]

Comments

no comments yet