Boves & Società - Dicembre 2016

 

Embed or link this publication

Description

Boves & Società - Dicembre 2016

Popular Pages


p. 1

BoveSsoci&età Periodico informativo a cura dell’Amministrazione Comunale ◆ Numero 1 ◆ Dicembre 2016 Comune di Boves “Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.2 al n.2 di “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-03-1990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN”

[close]

p. 2

Dicembre 2016 2 BOVES & SOCIETà

[close]

p. 3

BOVES & SOCIETà Il Saluto del Sindaco Dicembre 2016 QR-Code Con il tuo telefonino puoi andare direttamente sul sito del Comune “Boves&Società” Periodico informativo dell’Amministrazione Comunale Collaborazione e coordinamento Amministrazione Comunale Foto Giorgio Vannuccini e Michele Siciliano Concessionaria Pubblicitaria Maria Tv sas Strada Cascina Forlenza 7 - Beinette (Cn) Direttore di Produzione Wilma Franchino Tel. 3477632020 Impaginazione Gianluca Vada Tel. 3358181054 e-mail: comuni@mariatv.it Direttore Responsabile Roberto Pizzorno Stampa: TIPOGRAFIA SAGITTARIO Franchi Paolo snc di Franchi Giuseppe & C. Via Malignani 7 - 30020 Bibione “Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.2 al n.2 di “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-03-1990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” Stiamo per togliere dalle pareti delle nostre case il calendario del 2016 ed insieme a lui archiviamo i ricordi di un anno che credo abbia restituito quel concetto di “normalità” che da tanto tempo mancava alla nostra città ma che al tempo stesso ci ha permesso di svolgere il ruolo di città aperta e laboriosa ed anche di ottenere importanti riconoscimenti. Come Sindaco voglio ricordare le cose belle, quelle che ti fanno sentire orgoglioso di guidare l’amministrazione di una Città che si distingue; a febbraio abbiamo portato a Palmanova (UD) un furgone pieno di solidarietà: i giocattoli donati dai bimbi delle nostre terre sono stati consegnati, tramite l’Esercito, a bambini meno fortunati in Libano. A marzo siamo stati invitati a partecipare alla commemorazione dell’Eccidio della Fosse Ardeatine. Il 5 aprile a Torino l’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco volontari mi ha consegnato la medaglia del volontariato; voglio condividere questo riconoscimento con i tanti volontari che in mille settori contribuiscono a migliorare la nostra Città. Aprile è anche stato il mese dei gemellaggi; la nostra delegazione è stata a Castello di Godego e poi a Schondorf. Toccante la partecipazione a Ragogna, comune che il 6 maggio del 76 fu sconvolto insieme a tanti altri, dal terremoto. Grazie agli amici dell’Avis di Boves è nata una amicizia consolidata nel tempo così, a distanza di 40 anni, la Sindaca di Ragogna mi ha invitato alle celebrazioni per il ricordo di quello che fu una grande tragedia nazionale ma anche dove nacque il modello di ricostruzione “Friuli” con le seguenti priorità: prima le fabbriche, poi le case ed infine le chiese. Un’altra realtà di cui Boves è fiera sono i suoi Alpini; a luglio abbiamo ospitato il raduno degli Alpini D’OC che ancora una volta ha sottolineato il ruolo della Città nel panorama provinciale, ruolo confermato anche dalla visita in occasione del 19 settembre del Governatore del Piemonte Sergio Chiamparino che ci ha onorato con il suo segnale di amicizia e vicinanza. Ad ottobre, a Sampeyre, il Gruppo Micologico AMBAC Cumino di Boves ha organizzato le 24° giornate internazionali micologiche che hanno coinvolto oltre 140 studiosi provenienti da Francia, Portogallo, Belgio, Spagna e Norvegia; ricevere i complimenti per il nostro Museo del Fungo indicato come tra i più belli d’Europa da persone del settore è sicuramente cosa che ci gratifica così come siamo stati onorati che il FAI abbia scelto Boves per la sua giornata autunnale. Sul fronte politico abbiamo ottenuto un risultato storico: per la prima volta nella storia abbiamo portato un nostro cittadino nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRC, l’amico Michelangelo Pellegrino. Sapevo che la partita giocata insieme ai piccoli comuni ed ai rappresentanti delle categorie produttive, avrebbe potuto costituire un azzardo per la nostra città al cospetto dei Sindaci delle grandi città e della stessa Provincia. Siamo però riusciti a ottenere un risultato straordinario, portando nel consiglio generale anche un’altra cittadina (Elma Schena) e dando alla nostra città un ruolo di protagonista assoluta nel panorama provinciale. Importante anche l’elezione della consigliera Federica Giuliano alla presidenza del consiglio dell’Unione Montana Alpi del Mare, Unione che sta muovendo, non senza difficoltà, i primi passi ma nella quale crediamo molto. Lo scorso anno eravamo scossi dagli attentati terroristici; quest’anno il nostro Natale non deve farci dimenticare la nostra Nazione e la nostra gente, scossa dal terremoto. Le iniziative di solidarietà messe in campo in questi mesi sono una luce nella notte di chi ha perso tutto. Buon 2017 a tutti. 3 Maurizio PaolettiILSINDACO

[close]

p. 4

BOVES & SOCIETà Ravera Matteo - Vice Sindaco - Edilizia privata e Urbanistica, Ambiente, Polizia Locale RACCOLTA DIFFERENZIATA OLTRE IL 65% Ottimi i risultati dell’estensione del porta a porta a Rivoira e Fontanelle che evidenziano un positivo incremento della sensibilità dei bovesani. Gli ultimi dati indicano una percentuale di differenziata intorno al 67%, con un picco del 70% nel mese di agosto. Si tratta di un netto miglioramento rispetto al 57% degli ultimi anni, che ci ha fatto finalmente superare, seppur di poco, il minimo del 65% previsto dalle leggi comunitarie. Un aumento della differenziata a vantaggio dell’ambiente, ma anche del bilancio comunale con un risparmio di alcune migliaia di euro per lo smaltimento dell’indifferenziata del 2016. Risparmio purtroppo non utilizzabile per la riduzione della TARI nell’immediato, ma sul lungo periodo, a causa del sistema di calcolo che deve coniugare differenti bilanci e piani finanziari. Sulla base di questi risultati positivi l’Amministrazione ha deciso un ulteriore ampliamento del porta a porta che dal 2017 interesserà anche tutta Via Cuneo e le frazioni Mellana e Cerati. Sempre per il prossimo anno è previsto l’aumento del numero dei punti di raccolta del verde (da 100 a 110 cassonetti) e l’introduzione del servizio di raccolta stradale degli olii vegetali esausti provenienti da utenze domestiche. Dicembre 2016 4 CONTINUANO GLI EPISODI DI INCIVILTA’ Continuano purtroppo gli episodi di inciviltà, specie nei pressi delle isole ecologiche. L’ampliamento del porta a porta permetterà di ridurre il numero di siti e aumenterà la possibilità di utilizzo a rotazione delle telecamere. Su alcuni episodi sono in corso indagini da parte della Polizia Locale. Si ricorda che tutte le tipologie di rifiuto domestico possono essere conferite all’area ecologica di Fontanelle e che i rifiuti ingombrati vengono ritirati a domicilio previo appuntamento telefonico (800.654.300 o 0171.697062). ESTENSIONE DEL PORTA A PORTA A MELLANA, CERATI E VIA CUNEO Nel 2017 il servizio di raccolta porta a porta verrà esteso a Via Cerati, Via Tetti Franc, Via Tetti dì Do, Via Tetti Cappella, Via Polveriera, Via Santa Brigida, Via Tetti Ariou, Via Pilone del Moro, Via Costalunga, Via Mellana (pari dal n. 14, dispari dal n. 9), Via Casello Mura, Via Albertasse, Via Don Garavagno, Via Degli Angeli, Via Tetti Messone, Via Divisione Cuneense, Via Tetti Savio, Via Cuneo (pari dal n. 54, Le modalità e le tempistiche di attivazione del servizio sono in corso di definizione, ma la cittadinanza interessata verrà avvisata in tempo utile a permettere la distribuzione dei kit e a ricevere un’adeguata informazione attraverso incontri sul territorio. dispari dal n. 63).

[close]

p. 5

BOVES & SOCIETà Ravera Matteo - Vice Sindaco - Edilizia privata e Urbanistica, Ambiente, Polizia Locale DUE VARIANTI STRUTTURALI AL PIANO REGOLATORE DOPO LA PARZIALE N. 22 E’stata approvata a fine giugno l’attesa Variante Parziale n. 22 al Piano Regolatore che ha soddisfatto decine di esigenze familiare e imprenditoriali nonché alcuni temi di interesse generale come l’ampliamento di un tratto di viabilità comunale a Fontanelle, l’integrazione normativa per anticipare la dismissione di un’area per pista ciclabile in Via Peveragno, la deroga alle distanze stradali per l’edificazione di spazi coperti a servizio delle residenze di persone diversamente abili e l’introduzione della norma per realizzare piccole costruzioni quali pergole, gazebi e barbecue. Sono invece all’esame della Commissione Piano Regolatore (appositamente istituita all’insegna della trasparenza e del dialogo per coinvolgere tutti i gruppi consiliari) le due bozze di variante strutturale al Piano Regolatore, una riguardante i centri storici, l’altra l’ex Caserma Cerutti. Due temi di grande interesse volti a riqualificare e valorizzare i tessuti urbani esistenti attraverso un processo di revisione e semplificazione delle regole che normano il recupero del costruito. 5 L’Amministrazione Comunale ringrazia tutte le associazioni di volontariato, la Protezione civile, le Parrocchie, il corpo docente ed i ragazzi delle Scuole, i comitati frazionali, la Pro Loco, la Sporta, i Nonni Vigili, il Gruppo ANA Boves, la Banda Musicale, i Circoli pensionati di Boves e Fontanelle, l’Avis, la Consulta Famiglie, la Consulta Giovani, i componenti della Scuola di Pace, le Donne Impresa ed i Volontari della festa del Ricetto, il circolo l’Otturatore, l’Associazione Ambac Cumino, i consigli di amministrazione degli asili di Boves, Rivoira e Fontanelle, il consiglio di amministrazione delle Opere Riunite Monsignor Calandri, le Guide Naturalistiche, i giovani dell’associazione Post Scriptum, il personale della Fabbrica dei Suoni, i gruppi parrocchiali, i tanti gruppi sportivi e teatrali, i cori, gli insegnanti e gli iscritti dell’Istituto Musicale, i dipendenti comunali e tutti quanti dedicano un po’ del loro tempo alla nostra Città collaborando con la Giunta per rendere Boves sempre più bella. Un grazie di Cuore anche alla Cassa Rurale ed Artigiana di Boves ed alla CRC Cuneo per la loro sensibilità nell’appoggiare le tante iniziative della comunità bovesana. Dicembre 2016

[close]

p. 6

BOVES & SOCIETà Maccagno Giovanni Simone - Consigliere Incarichi: Lavori Pubblici, Viabilità PRINCIPALI OPERE REALIZZATE O IN CORSO Franco Eugenio S.r.L. di San Damiano D’asti Frazione Valdoisa n° 4D per un Rifacimento Passerella in legno sul Torrente Colla Lo studio di Ingegneria GBRG ENGINEERING S.r.L. con sede in Rifacimento ed adeguamento sismico tetto municipio “Ala Nord” importo di contratto di € 145.594,43 oltre IVA. Interventi sulla viabilità esistente 6 Zibido San Giacomo (MI) è stato incaricato, dopo impegnativa gara di appalto tra un numero congruo di qualificatissimi concorrenti, per la progettazione del nuovo ponte ciclo pedonale sul Torrente Colla in Via Peveragno, in struttura metallica, con carreggiata in piano, che andrà a sostituire quello in legno massello non più utilizzabile. L’incarico professionale affidato ammonta ad € 25.026,45 oltre oneri contributivi (4% su onorario) e I.V.A. al 22% È stato progettato dagli uffici Comunali il completamento dei lavori di adeguamento della copertura della sede municipale iniziati due anni or sono. Tale opera consente l’adeguamento sismico di tutta la copertura di un edificio considerato strategico in caso si di sisma oltre a garantire per un lungo periodo la protezione dell’edificio. L’appalto svolto di recente dalla Centrale Unica di Committenza ha evidenziato affidataria dei lavori la ditta Sono stati affidati due lotti di lavori di asfaltatura di strade particolarmente deteriorate. Il primo riguardante tratti viari, Via Rivoira, Via Stazione, Via Roncaia, Piazza Giovanni XXIII, Pista ciclabile Via Santuario – Piazza Caduti – Via Padre Pio – Via Vecchia di Sant’Anna – Via Berrini – Via Pasturone. Un ulteriore intervento riguarda Via Domodossola con allargamento della sede stradale per consentire il transito a senso unico, il Si prevede l’appalto e la realizzazione dei lavori entro il 2017. Dicembre 2016 percorso pedonale e la realizzazione di settantun parcheggi. Questi lavori sono stati aggiudicati, a seguito di procedura negoziata, all’impresa S.A.M. S.p.A. di

[close]

p. 7

BOVES & SOCIETà Maccagno Giovanni Simone - Consigliere Incarichi: Lavori Pubblici, Viabilità Monforte D’Alba, Via Roma n° 12 per un importo contrattuale di € 44.166,13 oltre IVA . Ripristino coperture in plexiglas camminamenti edificio Via Filatoio Un secondo intervento riguarda tratti viari di: Via Tetti Cremona, Via Gambalassa, Strada Campo Sportivo di Fontanelle e Piazzale Don Pellegrino ed è stato aggiudicato, a seguito di procedura negoziata, all’impresa Franco Eugenio S.r.L. di San Damiano D’asti Frazione Valdoisa n° 4D per un importo di € 24.270,91 oltre IVA al 10%. Inoltre sono stati affidati i lavori di asfaltatura di due tratti di pista ciclo pedonale su Via Peveragno, il collegamento tra la già esistente pista ciclo pedonale sulla Strada Provinciale (fronte supermercato) con Via Domodossola e la realizzazione del tratto perimetrale lato nord del Cimitero. Detti lavori sono stati affidati alla Ditta S.A.M. S.p.a. di Monforte d’Alba per un importo di € 8.8859,25 oltre IVA. E’ stato infine eseguito un allargamento di un tratto di Via Rive Verdi onde consentire, oltre ad un miglioramento della viabilità, anche la creazione di un’area di salvaguardia del Pilone, ed in Via Stellino è in fase di realizzazione l’allargamento della strettoia tramite una limitata copertura del canale Vermenagna e l’acquisizione di una modesta porzione di terreno da parte di un privato. La Ditta Baggi Lux è risultata affidataria dei Lavori di sostituzione di cupolotti in plexiglass presso le case di Via Filatoio. Tale intervento in programma già da tempo consente di ripristinare i camminamenti in sicurezza che conducono alle abitazioni ed all’autorimessa dello stabile. Costo Intervento € 11.510,00 oltre IVA al 22% Lavori di restauro al monumento ai Caduti della Libertà e riqualificazione area di pertinenza in Piazza Caduti. Nel mese di settembre si è dato corso ai lavori di restauro del monumento ai Caduti della Libertà dedicato ai Martiri della Resistenza ubicato in Piazza Caduti. L’intervento di restauro è stato eseguito dalla Ditta Luigi Pellegrino di Boves. I lavori omplementari di natura edile e di arredo urbano sono stati eseguiti alla Ditta Ramero Domenico & C. S.n.C. di Cuneo. Inoltre a cura della Scuola Edile di Cuneo sono stati posizionati due mosaici che riproducono opere dell’artista partigiana Adriana Filippi. (“Cap. Ignazio Vian” e “momenti di vita partigiana”). Costo totale dell’intervento € 12.338,66. Sostituzione barriera stradale sulla pista ciclabile lungo il canale irriguo “Vermenagna – Comuna”. E’ prevista la sostituzione di 85,00 metri di staccionata in legno presente sulla pista ciclabile in Frazione Fontanelle, lungo il canale irriguo denominato “Comuna”, totalmente deteriorata, con una nuova barriera in acciaio zincata a caldo e verniciata di colore verde, già installata a suo tempo sul lato opposto. L’appalto è stato aggiudicato alla ditta LA PASSATORE COSTRUZIONI S.r.l. di Cuneo, per l’importo di € 9.220,80 oltre IVA al 22%. Interventi sulla rete di illuminazione pubblica per razionalizzazione e risparmio energetico. Al fine di perseguire una razionalizzazione e un risparmio 7 Dicembre 2016

[close]

p. 8

BOVES & SOCIETà Maccagno Giovanni Simone - Consigliere Incarichi: Lavori Pubblici, Viabilità nell’uso dell’energia elettrica dell’illuminazione pubblica si è programmato lo spegnimento alternato delle lampade lungo le vie comunali del concentrico e all’interno delle fazioni ad orari costanti (dopo le ore 23,00 ora solare e dopo le ore 24 ora legale) di ogni giorno, mediante il sezionamento delle tre fasi dell’impianto elettrico. I lavori di adeguamento degli impianti per i suddetti interventi sono stati affidati alla ditta Pellegrino Giuseppe & Figli S.n.C. di Boves per un importo di sul cantiere della pista forestale tra i € 10.983,00 oltre IVA. Tecnici e l’Impresa appaltatrice dei Sono state altresì sostituite le lampade lavori, si è riscontrata la necessità a vapori di mercurio e di sodio con di effettuare una variante al fine di lampade tubolari con minore potenza migliorare l’accesso ai lotti boschivi 8 per ogni punto luce. I lavori sono stati appaltati, a seguito di procedura a monte del tratto di strada già realizzato. Questa variante che sarà negoziata, alla Ditta RENDO realizzata, senza oneri aggiuntivi IMPIANTI SRL di Ancona per una a carico del Comune, permetterà spesa di € 30.954,68 oltre IVA 22%. inoltre il collegamento alla viabilità Nei mesi estivi è stata effettuata la esistente di accesso al Tetto Ronchi e pulizia delle lanterne artistiche della alle piste di esbosco già autorizzate. pubblica illuminazione del concentrico Questi lavori, della durata di circa due e delle strade esterne da parte della ditta settimane, permetteranno il definitivo Pellegrino Giuseppe & Figli S.n.C. di completamento dell’opera. Boves per l’importo di € 5.577,00 oltre IVA 22% Potature piante Il risparmio atteso da questi interventi e dal conseguente minor costo di gestione dell’illuminazione pubblica ammonta a circa € 80.000,00 annui. Sono in corso di affidamento i lavori di potatura di circa 900 piante piccole e 400 di alto fusto per un importo di circa € 50.000,00 Pista forestale Frazione San Giacomo - Località Chiabrero – Creus – Adret Ceresole. Completamento lavori Sono stati completati i seguenti lavori già appaltati nello scorso anno: ■ Riqualificazione ed adeguamento impianti sportivi comunali del Capoluogo e di Fontanelle per un importo di € 85.799,69 oltre IVA; ■ Sostituzione di un tratto del parapetto stradale sul canale Naviglio concentrico di Fontanelle per un importo di € 18.639,30 oltre IVA. Come potete verificare, pur in presenza di limitate risorse economiche e del ridotto organico di cui dispone il nostro Comune, siamo riusciti, con attenzione e oculatezza, ad intervenire sulle maggiori criticità, sia del patrimonio esistente che sulla viabilità. In seguito ai sopralluoghi effettuati ■ Costruzione di 24 loculi, 12 fuori terra e 12 in cripta, presso il Cimitero del Capoluogo per un importo di € 20.111,39 oltre IVA al 10%; ■ Ricostruzione del muro all’interno del Cimitero di San Giacomo per un importo di € 14.321,66 oltre IVA al 22%; La realizzazione di questi interventi e molti ancora di ordinaria e straordinaria manutenzione è stata possibile per l’impegno, la professionalità e la disponibilità di tutti i componenti della Macrostruttura Lavori Pubblici. Al loro nuovo Responsabile Geom. Enzo Baudino, ai tecnici, agli impiegati ed alla squadra tecnica il mio sincero sentito ringraziamento. Dicembre 2016

[close]

p. 9

Rossi Livio - Assessore Bilancio, Finanze, Patrimonio. GLI AGGIORNAMENTI Idati più recenti sull’economia italiana, rilevabili dall’ ISTAT, delineano uno scenario di persistente debolezza dei livelli di attività economica. A fine settembre, il clima di sfiducia dei consumatori ha segnato la seconda flessione consecutiva, mentre le aspettative delle imprese sono risultate in miglioramento, attestandosi tuttavia sui livelli dello scorso mese di giugno. L’indicatore composto anticipatore (*), aggiornato tenendo conto delle informazioni più recenti, segna nell’ultimo mese l’ottava variazione negativa consecutiva. (*) Altissimo, Marchetti, Oneto (2000) “The Italian Businnes Cycle: Coincident and Leading Indicators and some Stylized Facts. Temi di Discussione n.ro 377 Banca d’Italia. Attraversiamo da tempo una stagione di transizione economica, sociale, culturale e politica. Gli equilibri che hanno orientato chi nel tempo ci ha preceduto sono messi in discussione; questa transizione tocca ogni giorno la nostra vita, il nostro esistere, arreca disagio alle nostre comunità. Nella nostra Boves, l’incertezza sulle entrate del bilancio comunale rende ardua ogni tipologia di programmazione sia annuale che triennale. Il FSC (Fondo di Solidarietà Comunale) continua a vederci come portatori d’acqua agli altrui mulini mal gestiti; degli esempi di disinvolto governo locale ne veniamo giornalmente edotti da alcuni servizi televisivi: nel corrente anno abbiamo alimentato tale fondo con circa € 393.500 e abbiamo avuto un ritorno pari a € 421.000 circa ma……………….. il Governo ha “tolto” la TASI che per il Comune contava un gettito di circa € 450.000. Nemmeno aiuta la mancata trasmissione dall’Agenzia delle Entrate-Territorio al Ministero delle Finanze e dell’Interno, dei dati relativi alla diminuzione della base imponibile dei fabbricati di categoria D ed E, a fronte della revisione del loro accatastamento senza i cosiddetti macchinari imbullonati. Solo dopo la trasmissione di questi dati infatti, si potrà verificare se l’importo del trasferimento previsto in legge di stabilità, pari a 155 milioni di euro, sarà sufficiente per compensare il minor gettito che i Comuni hanno già subito a seguito del mancato pagamento dell’acconto di giugno, e che si consoliderà con il mancato versamento del saldo IMU di dicembre. Fatti i dovuti conti, evitando poco gentili considerazioni su chi a Roma e dintorni causa questi disagi, la resa dei servizi ai cittadini pare sempre più precaria. Al massivo impoverimento del “contribuente” corrisponde un costante aumento dello stanziamento per il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità che per il 2016 si assesta sui 326.000 euro; nel 2015 era pari a 144.000 euro circa. Questo stanziamento è calcolato applicando all’ammontare dei residui attivi la media dell’incidenza degli accertamenti non riscossi sui ruoli o sugli strumenti coattivi negli ultimi cinque esercizi. Nella ragionevole certezza che la stragrande parte di contribuenti che stenta a pagare imposte e tasse lo fa perché si trova nell’impossibilità di farlo, ma è cosciente di quanto il Comune impegna per la resa dei servizi ai cittadini, in accordo con l’Assessorato al Sociale il cui referente politico è la collega Enrica Di Ielsi, ci si è voluti dotare dello strumento del “baratto amministrativo”. Un mezzo mediante il quale, solo ed esclusivamente chi ha già contratto un debito e non ha altri mezzi, può “barattarlo” con prestazioni di lavoro d’interesse comunale (vige apposito regolamento visibile anche on line sul sito del Comune e che entrerà in vigore nel gennaio 2017). Altra novità: l’inizio del prossimo anno vedrà l’avvio, con finalità deflattive, di un ufficio di mediazione tributaria che agirà a livello sovracomunale relativa ai tributi IMU, TASI, TARSU e TARI. All’uopo si è provveduto ad interessare i Sindaci dell’Unione dei Comuni di cui facciamo parte. Il contribuente che intenda presentare ricorso alla Commissione Tributaria deve, preliminarmente, anticiparne il contenuto a mezzo di Reclamo – Ricorso, chiedendone l’annullamento totale o parziale, sulla base dei motivi di fatto e di diritto che intende sottoporre alla valutazione del giudice tributario. E’ facoltà del contribuente inserire nell’istanza anche una proposta di mediazione. L’ufficio anzidetto sarà costituito da un rappresentate, d’ogni Comune dell’Unione, dotato di specifiche competenze tecniche in materia tributaria; Il rappresentante del Comune che ha emesso l’atto reclamato non parteciperà alla seduta in cui viene esaminato l’atto medesimo. Infine, un’ultima considerazione, data la situazione economica, per il prossimo triennio (programmazione 2017/2019) si rende indispensabile l’alienazione di quella quota del patrimonio disponibile comunale d’interesse nullo o scarso per la popolazione; si deve inoltre prendere in considerazione, valutandone l’indispensabilità e le conseguenze, l’accensione di credito per la realizzazione di opere d’investimento, fermo restando che l’entità mutuabile non può superare l’ammontare della parte capitale pagata nell’ultimo quinquennio, in fase d’ammortamento dei mutui in essere. Sperando in tempi economici migliori, approfitto dell’occasione per porgere a tutti i Cittadini i migliori auguri per le prossime festività. Dicembre 2016 BOVES & SOCIETà 9

[close]

p. 10

BOVES & SOCIETà Climaci Fabio - Consigliere Deleghe: Protezione Civile, Rapporti con enti e Scuole di formazione professionale PROTEZIONE CIVILE: Il gruppo comunale è diventato gruppo civico ma sempre gruppo di volontariato, gente preparata, capace, indispensabile che mette a disposizione il suo tempo libero senza fini di lucro; FAI LA TUA DONAZIONE ANCHE CON IL 5‰ Il gruppo divide il suo lavoro in diverse mansioni: - Ispezioni e monitoraggio del territorio comunale con conseguente programmazione. Pulizia torrente Colla, bedale lungo via Vecchia di S. Anna, bedale di corso Bisalta per ricordare gli interventi principali; ASSOCIAZIONE “GRUPPO CIVICO DI PROTEZIONE CIVILE DI BOVES” CF 96 09 24 200 49 con sede in via Beppe Lerda, 04. - Assistenza e prevenzione allo 10 svolgimento di vari eventi come la tappa del giro d’Italia transitata a Boves, la manifestazione “Ti porto la Luna” al Palazzetto dello sport, i fuochi della Legiun Straniera a Fontanelle e molti altri; - Partecipazione alla Giornata Ecologica con altre associazioni Bovesane; - Partecipazione all’H24 presso la sede di Fossano; Dicembre 2016 ATTIVITÀ PRODUTTIVE: Si è rinnovata la convenzione con il Consorzio Produttori Agricoli Bovesani per la gestione delle strutture ed attrezzature dell’area mercatale e per il confluimento e commercializzazione dei prodotti agricoli per altri 5 anni. Quest’anno si è rilevata una importante diminuzione del prodotto conferito a causa delle anomale condizioni meteo, troppa alternanza tra caldo e freddo con drastici cali di temperatura, l’aumento dei prezzi rispetto alle annate precedenti ha bilanciato soltanto una parte della mancata produzione. Non dimentichiamo inoltre la devastante grandinata di fine luglio con danni ingenti su una vasta area del territorio. Dopo la richiesta dello stato di calamità naturale, sono intervenuti i tecnici regionali, in un incontro con la commissione agricoltura locale si è capito che la regione non prevede risarcimenti danni sulla perdita della produzione agricola in quanto gli incentivi vertono sulle assicurazioni private. Non tutti i produttori però sono coperti da polizze. La crisi nel settore delle costruzioni non sembra migliorare, lo stato incentiva gli interventi sul patrimonio edilizio esistente mediante detrazioni fiscali su ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche. Con il nuovo regolamento per la disciplina dell’occupazione di spazi ed aree pubbliche l’amministrazione Bovesana ha voluto attivare dei cambiamenti per agevolare i cittadini; in particolare si è inserito nell’art 28 al punto 10 l’esenzione sul pagamento del canone per i titolari di autorizzazioni edilizie: → a. manutenzione ordinaria → b. manutenzione straordinaria → c. restauro e risanamento conservativo → d. ristrutturazione edilizia esenzione per 10 giorni consecutivi esenzione per 30 giorni consecutivi esenzione per 60 giorni consecutivi esenzione per 60 giorni consecutivi.

[close]

p. 11

di Giuliano Luca Progettazione e realizzazione di scale, pensiline, cancellate e ringhiere LAVORAZIONI in: ♦ FERRO ♦ VETRO ♦ ACCIAIO INOX Via Peveragno 98/C Boves Tel. 0171 386889 Cell. 338 4946040 mail: info@ferroglass.it Dicembre 2016 BOVES & SOCIETà 11

[close]

p. 12

BOVES & SOCIETà Di Ielsi Enrica Marianna - Assessore Scuola, Sociale, Sanità, Famiglia, Associazionismo SOCIALE E SANITÀ Dicembre 2016 Tante sono le iniziative sul nostro territorio messe in atto in favore delle famiglie disagiate, ma una misura straordinaria, in particolare, mi permette da qualche anno a questa parte, di salvare numerose famiglie da possibili azioni di sfratto nei loro confronti, è il progetto “Emergenza Casa” interamente finanziato dalla Fondazione CRC. Grazie allo stanziamento previsto per la nostra Città, si riescono a sanare del tutto o parzialmente le situazioni di morosità di almeno 24 nuclei famigliari, che di norma corrispondono al numero di richieste pervenute, questo fino allo con le associazioni di categoria, Scuola scorso anno, quest’anno pare che siano Edile, Scuole San Carlo, Formont, 12 aumentate le domande e speriamo di riuscire come sempre a soddisfarle tutte anche solo con un piccolo aiuto. In questi anni ho notato il mutare dei soggetti richiedenti: inizialmente trattavasi di situazioni di disagio già Cassa Rurale ed Artigiana di Boves e Fondazione CRC un progetto in cui si prevedono inizialmente delle ore di informazione per avvicinare i giovani al mondo del lavoro, passando dalla formazione e cercando di capire dove LE ASSEGNAZIONI VENGONO QUINDI SEMPRE FATTE SEGUENDO SCRUPOLOSAMENTE LE conosciute ai servizi sociali o comunque poter reperire le risorse, prossimamente POSIZIONI OCCUPATE note al nostro ufficio, sarà divulgato IN GRADUATORIA, A NOI nuclei quasi tutti con figli minori, di nazionalità non italiana e di età il programma, speriamo che sia utile ai nostri giovani, magari NON PIACCIONO CERTI ESCAMOTAGE UTILIZZATI PER EVITARE LE PROCEDURE superiore ai 35 anni; predisponendo PREVISTE!!!!!!! negli anni ho notato anche un che iniziavano a secondo fare domanda dei progetto che Entro l’anno in corso verrà approvato nuclei sconosciuti vada oltre dal Consiglio Comunale il regolamento alla Caritas, ai l’informazione! sul Baratto amministrativo: questo servizi sociali e ai A breve vuole essere un aiuto AI CITTADINI nostri uffici, anche contiamo di BOVESANI. Vi invito a leggere con senza figli a carico; pubblicare attenzione il regolamento, quando verrà quest’anno un bando per l’assegnazione di case pubblicato sul sito, perché potrebbe ho riscontrato molte richieste da parte di di edilizia popolare che comunque davvero essere un’ottima occasione per giovani coppie, sempre più di nazionalità purtroppo scarseggiano poiché tutte mettere a disposizione il proprio tempo italiana e sempre più spesso senza figli… occupate o inserite nel piano vendite o per rendere un servizio alla propria dato significativo?potrebbe essere questa ristrutturazione dell’ATC; e, per dirla città traendone anche un beneficio. una riflessione molto interessante da tutta, prima di riuscire ad assegnare Per ogni chiarimento ricordo che i fare! Da un paio di anni la Fondazione una delle rare case liberatasi abbiamo nostri dipendenti dell’Ufficio Sociale CRC ha affiancato anche dei progetti di faticato non poco, abbiamo scalato quasi Segreteria e Scolastico, negli orari inserimento lavorativo per i beneficiari tutta la graduatoria!!! E anche questo di ricevimento del pubblico, sono del contributo: lo scorso anno su due casi dato che vi ho appena fornito lo ritengo sempre disponibili per darvi le dovute segnalati dalla Commissione Locale solo significativo! Ci tengo a sottolineare che informazioni e le indicazioni di cui avete un soggetto ha proseguito nel tirocinio questa amministrazione è assolutamente bisogno! formativo mentre l’altro soggetto “si è contraria alle assegnazioni fuori stancato subito del lavoro reperitole”! graduatoria, anche in caso di emergenza anche su questo dato ci sarebbe da fare abitativa, per questa casistica abbiamo, una bella riflessione! infatti, a disposizione due alloggi siti Visto le analisi sopra riportate ed in Fraz. Castellar, noi non tuteliamo in considerazione della difficoltà di che pensa di non dover seguire la reperire un lavoro da parte dei giovani, graduatoria! in collaborazione con il Consigliere Giovanni Pepino, con delega alle politiche giovanili, stiamo intavolando

[close]

p. 13

BOVES & SOCIETà Di Ielsi Enrica Marianna - Assessore Scuola, Sociale, Sanità, Famiglia, Associazionismo FAMIGLIA In questi anni, soprattutto grazie alla collaborazione con la Consulta Famiglie, stiamo portando avanti iniziative e progetti per avere sempre di più una città a misura di famiglia. Noi con il termine FAMIGLIA ricordo sempre a tutti che intendiamo qualsiasi forma e composizione famigliare, non importa il sesso, la religione, l’età, la provenienza, il numero dei componenti, il credo politico etc. La Consulta Famiglie dopo un decollo in sordina si è rafforzata tantissimo ed ormai è una realtà riconosciuta da tutti che collabora a pieno ritmo in molte occasioni con tutte le realtà locali coinvolgendo ogni volta di più le famiglie bovesane, in ultimo la domenica passata a Madonna dei Boschi con giochi e leccornie in occasione dell’assemblea annuale. Per questo ringrazio il direttivo e il Presidente Massimo Borio che è davvero un vulcano di idee. Vogliamo anche pensare però ad aiutare le famiglie, ed ecco che in collaborazione con la nostra Consulta e Claudia Pirotti dell’Associazione I Bambini delle Fate, stiamo portando avanti un progetto per aiutare i bambini autistici a riconoscere gli esercizi commerciali della nostra Città attraverso dei simboli che chiederemo ai Commercianti di esporre. A tal proposito mi rivolgo in particolare ai Bar, Ristoranti e Pizzerie di Boves: aiutateci e provate a pensare ad un menù fatto di disegni per questi bambini speciali, questo permetterà loro di essere autonomi e sarà una grande conquista!!!!! Sempre per stare in tema di famiglia, con orgoglio e soddisfazione, comunico che anche a Boves, all’inizio del mese di ottobre, il concetto di famiglia si è di fatto, finalmente, AMPLIATO EVOLUTO E MODERNIZZATO: ho avuto il piacere di celebrare la PRIMA UNIONE CIVILE tra due persone dello STESSO SESSO!all’inizio della cerimonia ho voluto sottolineare con forza che “in quanto assessore con delega alla famiglia” per me era un grande piacere procedere alla celebrazione della prima unione civile perché la famiglia è un concetto molto più ampio di quello che pensiamo! In tale occasione ho chiesto ai richiedenti di poter esporre fuori dal comune la bandiera arcobaleno perché per una volta non veniva esposta per denunciare una violenza o gridare basta all’omofobia e trans fobia, ma, come si fa quando l’Italia vince ai mondiali, veniva messa come simbolo di vittoria, simbolo di una conquista dopo una guerra silenziosa durata sin troppo! Non fa nulla se qualcuno leggendo questo pezzo di articolo storcerà il naso e non mi importa se commenterà magari con ironia e sarcasmo, perché la famiglia è dove c’è un legame profondo e tutto il resto non conta! Visto che vogliamo che Boves sia una Città a misura di famiglia, dobbiamo iniziare dal basso, inteso dai più piccoli, da coloro che saranno il nostro futuro, ebbene, vi annuncio che sto predisponendo, con l’aiuto del Geom. Enzo Baudino, un progetto pluriennale per la risistemazione di tutti i parchi giochi cittadini. La nostra città è già se vogliamo a misura di famiglia, ma dobbiamo migliorarla tutti insieme facendo ciascuno la propria parte! 13 Dicembre 2016

[close]

p. 14

BOVES & SOCIETà Giovanni Pepino consigliere delegato ai giovani ed allo sport DOLCETTO O SCHERZETTO? Un inizio settimana da paura! Nel vero senso della parola. Come ogni anno la sera del 31 ottobre, in gruppo Alpini di Boves, la ProLoco, il gruppo delle donne rurali, il gruppo teatrale di Boves, l’associazione La Sporta, la occasione della festa di Halloween, Consulta Famiglie Boves si è trasformata nuovamente che con l’aiuto in un Paese stregato, oscuro ma dell’amministrazione soprattutto, divertente… comunale e di tanti Le piazze e le strade del centro volontari ha regalato diventano non solo teatro di scenografie alla città un bel mozzafiato, luoghi misteriosi, comparse momento di festa. inquietanti, scherzetti divertenti, ma anche di incontro e di socializzazione soprattutto con la centro i bambini e le famiglie. Un itinerario ricco di tappe enogastronomiche, con la nuova 14 proposta: la cena delle streghe a base di polenta, dolcetti di zucca, vin brulè, cioccolata calda, caldarroste che ha riscosso grande successo con il tutto esaurito che non si vede nelle feste tradizionali. Un sentito ringraziamento va alla Consulta Giovani di Boves presieduta da Roberta Lerda, Andrea Draperi, Alice Blangero e Martina Ferraris, il Dicembre 2016 SPORT IN PIAZZA 2016 Lo sport anima Piazza Italia con il consueto appuntamento del settembre bovesano , tante le associazioni e tantissimi i ragazzi che hanno partecipato e colorato il pomeriggio . Sport in piazza è la manifestazione promossa dal Comune di Boves , dal CONI e dalla Provincia di Cuneo, per dare visibilità alle realtà sportive locali che si propongono di far conoscere ai giovani, e non, le varie discipline sportive che si possono praticare sul territorio. Sabato 10 settembre, Piazza Italia si è trasformata in campo da gioco, dove i partecipanti hanno potuto conoscere da vicino le diverse discipline e, con l’aiuto di atleti ed istruttori, cimentarsi in vari sport per conoscere l’offerta sportiva bovesana e scegliere l’attività più adatta da praticare. Inoltre, al termine della manifestazione la consulta famiglie ha preparato e servito pane e nutella per tutti aspettando l’estrazione dei premi per coloro che hanno partecipato e si sono messi in gioco.

[close]

p. 15

Giovanni Pepino consigliere delegato ai giovani ed allo sport IL PALIO DEL FAGIOLO ROSSO BOVESANO: 3^ EDIZIONE, 3° SUCCESSO Terzo anno, stesso entusiasmo. In occasione della festa patronale di Boves, S.Bartolomeo, si è svolta la terza edizione del Palio del Fagiolo Rosso di Boves. Come gli anni precedenti ad ospitare il Palio è stata Piazza Italia, ricca di colori e di gente. Gli stendardi appesi, i giochi sparsi per la piazza, le bandiere colorate degli sbandieratori, i Lesinanti con i loro magnifici vestiti e un cielo azzurro hanno fatto da cornice a questa giornata dedicata al divertimento e alla competizione. Al Palio sono stati dedicati due giorni, partendo dal sabato, con il ritrovo delle squadre partecipanti, che hanno sfilato per il centro Bovesano, ognuno in rappresentanza della propria frazione, preceduti dai cavalieri e dalle dame di Madonna Lesina con tanto di Madrina del Palio, per poi giungere alla cena del Palio, dove i frazionisti e simpatizzanti si sono trovati allo stesso tavolo per un momento di festa. E’ stato un weekend molto intenso per i partecipanti, che la domenica mattina alle 9.00 si sono fatti trovare pronti ed entusiasti sulla piazza. In occasione della giornata si è anche potuta vedere la grande organizzazione di alcuni gruppi frazionali, i quali si sono allestiti con un bel banchetto sotto i gazebo offerti dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Boves per un pranzo in compagnia. Una divertente, faticosa e competitiva giornata che ha visto vincitrice la frazione S.Mauro, per la seconda volta consecutiva, che così si è portata a casa lo splendido drappo della terza edizione del Palio del Fagiolo Rosso di Boves. “ Nell’anno 2016 l’Amministrazione ha stanziato alla Pro Loco per le manifestazioni svolte in collaborazione con il Comune la somma di euro 20 mila. Si ringrazia inoltre la Cassa Rurale che ha stanziato per la Pro Loco la somma di euro 17 mila ed euro 10 mila per i comitati frazionali. Si ringrazia anche la CRC per il contributo di euro 5 mila stanziato in favore della Pro Loco per gli eventi culturali programmati con l’assessorato. Dicembre 2016 BOVES & SOCIETà 15

[close]

Comments

no comments yet