Il Comune di Beinette Informa - Dicembre 2016

 

Embed or link this publication

Description

Il Comune di Beinette Informa - Dicembre 2016

Popular Pages


p. 1

“Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.4 al n° 2 di “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-03-1990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” BeinetteIlComunedi Informa Periodico Informativo a cura dell’Amministrazione Comunale - Dicembre 2016 Comune di Beinette Popolazione: 3457 (17/11/2016) Superficie: 17,4 km² Altitudine: 491 mt. s.l.m

[close]

p. 2

Dicembre 2016 2 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA

[close]

p. 3

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Il Saluto del Sindaco Dicembre 2016 “Allegoria del Buon Governo”- 1338 - Ambrogio Lorenzetti - Palazzo Pubblico, Siena Carissimi Concittadini, siamo arrivati a metà del mandato amministrativo: sono passati due anni e mezzo dall’elezione, da quando la maggioranza di Voi ci ha consegnato la responsabilità di amministrare il nostro paese. E’ quindi tempo di fare un primo bilancio sulle iniziative intraprese ed una prospettiva sulle cose che ancora restano da fare. L’Amministrazione Comunale ha concentrato la maggior parte delle sue energie sul tema delle Scuole. Innumerevoli sono stati gli interventi che hanno interessato gli edifici scolastici. Il più importante, anche se meno visibile, ha riguardato la messa in sicurezza dei soffitti delle aule e dei corridoi dei tre plessi: sin dal primo anno di mandato si sono effettuate perizie sulle strutture che hanno evidenziato debolezze su alcune parti. I lavori più urgenti (sfondellamento delle pignatte, distacco dell’intonaco nelle zone più vulnerabili e messa in sicurezza dei controsoffitti) sono stati effettuati nel corso di due estati, mentre il rinforzo strutturale delle due parti più recenti della Scuola Primaria verrà effettuato nel corso del 2017. Entro la fine del 2016 dovrebbero concludersi i lavori per la messa a norma antincendio dei tre edifici scolastici e per il rinforzo strutturale del tetto della Scuola Media e della relativa palestra. Le scuole custodiscono il nostro bene più grande, dobbiamo adoperarci al massimo per mantenerle in sicurezza! Se il Governo ed il Parlamento manterranno nella Legge di Stabilità l’impegno di svincolare l’edilizia scolastica dal pareggio di bilancio, il prossimo anno realizzeremo l’agognato ampliamento della Scuola dell’Infanzia. L’amministrazione comunale ha tentato di reperire i fondi necessari all’opera nel 2016 attraverso la vendita di alcuni terreni agricoli e, in seconda battuta, attraverso il ricorso al programma ministeriale “Sblocca Scuole”, ma entrambi i tentativi si sono dimostrati vani. Nell’anno in corso è stato ampliato il giardino della scuola, un lavoro utile ad ingrandire l’area di gioco esterna dei bambini e propedeutica alla realizzazione di una nuova aula. Grazie alla collaborazione dell’ASL e dell’Istituto Comprensivo, la Regione ed il Ministero dell’Istruzione hanno concesso nel mese di agosto la quinta sezione in deroga della Scuola dell’Infanzia: un importante risultato per i 21 bambini che altrimenti sarebbero stati esclusi! Grazie ad un’attenta gestione delle risorse finanziarie, il Comune di Beinette è riuscito in questi due anni e mezzo, nonostante i vincoli di finanza pubblica, a realizzare alcune opere importanti per il nostro paese, oltre a quelle relative all’edilizia scolastica: la costruzione di nuovi loculi cimiteriali, la realizzazione della pista ciclopedonale in via Peveragno, la realizzazione del sistema di teleriscaldamento per i locali comunali in centro paese, la messa in sicurezza degli impianti sportivi e la nuova copertura degli spogliatoi, il rifacimento delle coperture ai vecchi loculi cimiteriali, l’asfaltatura di alcuni tratti viari tra i quali l’intera via Giovanni XXIII ed il contributo alla Provincia per il tratto urbano della S.P. 42, la manutenzione straordinaria del porfido in Piazza Umberto I e nelle strade vicine, oltre ad una serie di lavori eseguiti per garantire il buon funzionamento e la conservazione del patrimonio comunale. Beinette è un paese vivo! E le molte attività delle associazioni presenti ne sono la testimonianza. Alle storiche iniziative proposte, sempre molto apprezzate dalla cittadinanza, l’Amministrazione Comunale ha patrocinato nuove attività che hanno riscosso un notevole successo. Tra quelle di diretta gestione comunale è da ricordare l’attivazione per due anni consecutivi del Servizio Civile presso la Biblioteca Civica Gauberti: un progetto che ha consentito di estendere l’orario di apertura e di realizzare interventi di potenziamento della lettura a favore delle fasce giovanili della popolazione. Il Comune ha, inoltre, vinto un bando della Fondazione CRC per le politiche giovanili: dal 2017 per tre anni Beinette entrerà nella rete YEPP con l’intervento di animatori per stimolare il confronto, la creatività ed il protagonismo degli adolescenti. Sul fronte della gestione dei profughi, problema che dal mese di luglio 2015 interessa anche Beinette, l’Amministrazione Comunale è in prima linea per una modifica radicale del sistema di accoglienza, nella convinzione che una distribuzione più equa su tutto il territorio provinciale possa attenuare l’impatto sulle comunità dei richiedenti asilo. Volgendo lo sguardo al futuro, più sfide attendono l’Amministrazione: sul fronte dei lavori pubblici alcuni interventi sono in attesa della copertura finanziaria per essere realizzati (riqualificazione di via Mario Rosso, manutenzione straordinaria al tetto della Biblioteca, messa in sicurezza idrogeologica), altre idee dovranno essere convertite in progetti esecutivi per essere realizzate (marciapiede sul tratto di via Martiri verso Cuneo, pista ciclabile verso Colombero, riqualificazione degli impianti sportivi, ecc...) ed altre ancora potrebbero essere finanziate da bandi specifici (riqualificazione energetica di edifici, ecc...). In campo sociale e culturale resta alta l’attenzione verso nuove proposte che possano accrescere il coinvolgimento, l’aggregazione e la crescita, anche economica, del paese. Tutto questo è reso possibile da un clima costruttivo presente nell’Amministrazione e nel comune in generale: fortunatamente, il nostro è un paese dove non ci sono lacerazioni o divisioni ideologiche, dove l’attenzione è rivolta alla soluzione dei problemi accettando contributi, indifferentemente da chi sia a proporli. Per questo voglio ringraziare tutti gli Amministratori Comunali e , in particolare, il gruppo di minoranza per l’equilibrio con cui vengono sollevati rilievi e per lo spirito positivo con cui vengono proposte soluzioni. Un grande ringraziamento va a tutti coloro, privati cittadini o associazioni, che si danno da fare e “ci mettono del loro” per rendere più bello, più sicuro, più vivibile il nostro comune. Grazie a tutti coloro che, nonostante il perdurante periodo di difficoltà, mantengono in paese esercizi ed attività produttive: il valore sociale di queste attività che vivificano il nostro centro non va mai dimenticato! Come mostra l’affresco proposto, alla base delle virtù civiche vi è la Concordia: dalla figura femminile che la rappresenta passa una corda che arriva dalla Giustizia, questa corda è tenuta in mano da tutti i cittadini: essa rappresenta per me la cura e l’attenzione per la nostra comunità che deve legarci tutti! Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti Voi! Lorenzo BusciglioILSINDACO 3 “Il Comune di Beinette Informa” dell’APmemrioindiisctoraiznifoonrme Catoivmounale Redazione Comune di Beinette Concessionaria Pubblicitaria Maria Tv sas Strada Cascina Forlenza 7 - Beinette (Cn) Tel. 0171/385978 Direttore di Produzione Wilma Franchino 3477632020 Impaginazione Ramona Vada 3495193478 www.ramonavada.net Direttore Responsabile Roberto Pizzorno Stampa: TIPOGRAFIA SAGITTARIO Franchi Paolo snc ViadMi FalriagnncahniiG7i-u3s0ep0p2e0&BibCi.one “Poste Italiane S.p.a. - Suppl. n.4 al n. 2 di “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-03-1990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN”

[close]

p. 4

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ GARELLI Valerio, consigliere capoguppo - LAVORI PUBBLICI Dicembre 2016 Interventi strutturali, antincendio e gestione calore PRIORITA’AGLI INTERVENTI SULLE SCUOLE E’ormai assodato che un’Amministrazione deve investire nella progettazione, con l’iter che ne consegue, passaggio obbligato per Il progetto generale, redatto dall’Arch. Marchisio, prevede la realizzazione di un terzo lotto che però verrà iniziato solo al momento di una effettiva necessità. Attualmente sono in vendita le concessioni dei loculi i cui prezzi variano dai 1.800 ai 2.500 € caduno a seconda di oltre un milione di euro (di cui 885.000 € a carico del Comune e la restante parte a carico del Consorzio socio-assistenziale per la gestione del centro RAF). Il Comune dovrà restituire la cifra in 10 rate annuali di pari importo alla ditta aggiudicataria la quale si poter realizzare gli interventi pubblici anche della posizione. impegna a fornire il combustibile, l’assistenza di limitate dimensioni; passano mesi prima H24, sostituire (entro il 15 ottobre 2017) tutte di vedere i risultati ideati tempo prima. Ecco tre esempi di idee nate tempo fa, progettate l’anno scorso e realizzate quest’anno: MURETTO RECINZIONE CAMPO CALCIO le caldaie a metano/biomassa esistenti negli edifici pubblici e riorganizzare le 4 centrali termiche a metano/cippati/pellet adottando Un intervento poco “visibile”, ma molto soluzioni migliorative ed implementando lo PISTA CICLO-PEDONALE importante, vista la pericolosità per sviluppo dei contatori di calore con verifica l’incolumità pubblica, è stato il rifacimento dei valori relativi alle polveri totali emesse La ditta “Massucco Costruzioni”, del vecchio muretto lato tribune del campo in atmosfera. Non verrà collocata solo una, aggiudicataria dell’appalto, ha concluso i da calcio, completamente deteriorato. La ma più caldaie “a cascata” per centrale, per lavoridimanutenzionestraordinariaemessain ditta “Blangero Giannicola” di Beinette ha sfruttarle in proporzione alla richiesta di calore, sicurezza di 250 metri di pista ciclo-pedonale provveduto alla demolizione e ricostruzione, con priorità d’uso delle caldaie a combustibile in Via Peveragno. Oltre al ripristino della pista su solida fondazione, di 126 metri di muro biologico. esistente con impianto di smaltimento acque con soprastante Le quattro centrali saranno così dislocate: 4 meteoriche, è stato realizzato, al confine con la sede stradale, un cordolo perimetrale abbellito da una quindicina di bassi arbusti sempreverdi che hanno dato un tocco di originalità. La Provincia ha poi rifatto il manto del tratto stradale. rete metallica plastificata. L’ i m p e g n o maggiore però, l’Amministrazione comunale lo ha dedicato (ed ancora continuerà a farlo) per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Con “messa in sicurezza” si intende un ventaglio di lavori manutentivi necessari per adeguare le costruzioni esistenti alle normative vigenti e che apportano loro migliorie strutturali, ►una nel locale interrato della scuola Media e servirà l’edificio stesso, la Materna, la Primaria e il Municipio ►una nella bocciofila che servirà anche la biblioteca, il nuovo salone polifunzionale e i locali ASL ► una nel fabbricato a servizio dei campi sportivi (visto il limitato uso sarà solamente a metano) ►una al centro RAF a G.p.l./pellet Un intervento di tale portata non sarebbe stato fattibile in autogestione per il Comune, perché soggetto al “Patto di Stabilità” e per l’oneroso investimento iniziale di sostituzione caldaie e lavori correlati, quindi si è optato energetiche, di fruibilità, di confort; importanti per il contratto descritto che porterà ad avere interventi sono già stati realizzati, altri sono in centrali ed impianti termici più efficienti, più corso. puliti, meno disperdenti e quindi con meno Uno di questi è l’ADEGUAMENTO ALLA sprechi. NORMATIVA ANTINCENDIO DELLE SCUOLE come da elaborati redatti dalla Studio Carpinato di Beinette. Per una spesa massima di € 66.000 di fondi comunali, il MANUTENZIONE STRAORDINARIA TETTO E SOLETTE SCUOLE MEDIE E PALESTRA progetto prevedeva, soprattutto nella scuola L’anno scorso, a seguito di relazione di perizia primaria, la sostituzione di serramenti interni statica redatta dallo studio Galfrè-Giraudo di con nuovi dotati di maniglioni antipanico, Cuneo, sono stati individuate e risolte delle NUOVI LOCULI CIMITERIALI Per un importo di circa 75.000 € la ditta “Cesano Fabrizio” ha ultimato il 2° lotto dei lavori di costruzione di 55 nuovi loculi cimiteriali e pavimentazione dei passaggi pedonali tra i vari colombari realizzati. Il primo lotto è stato terminato l’anno scorso con la realizzazione di 15 loculi e area dispersione ceneri. messa a norma degli impianti elettrici, nuova illuminazione di sicurezza e sostituzione quadri elettrici; i lavori sono stati eseguiti in orario extra-scolastico e conclusi a dicembre. A maggio 2016 è scaduto il contratto GESTIONE CALORE DEGLI EDIFICI COMUNALI con la ditta COMAT; inizialmente l’Amministrazione aveva optato per un progetto indetto dalla Provincia, poi abbandonato per le innumerevoli incertezze gestionali. Si è così affidato incarico all’Ing. GIORDANO Gianfranco di redarre le diagnosi energetiche dei fabbricati con redazione di studio preliminare e capitolato per indizione gara e assistenza annuale. Il servizio di “gestione calore 2016/2026 edifici comunali” è stato aggiudicato alla ditta COMAT di Torino, unica partecipante al bando di gara, per un importo complessivo problematiche al tetto ed alle solette della scuola Primaria (Elementari) ed ulteriori importanti lavori di rinforzo strutturale delle solette della parte ampliata negli anni ’80 sono previsti per l’anno prossimo. Il medesimo studio professionale ha redatto ulteriore relazione statica per l’edificio adibito a scuola Secondaria (Medie), grazie alla quale si sono evidenziati simili problematiche strutturali ai solai. Così nel 2016 l’Ufficio Tecnico manutentivo ha provveduto, in economia, ad effettuare opere mirate prima dell’inizio dell’anno scolastico, mediante rimozione di parti di intonaco deteriorate e sfondellamento di tavelline, seguiti da ripristini e rinforzi con reti elettrosaldate. Altri lavori alle strutture sono invece in via di ultimazione (senza intralciare il normale decorso scolastico): irrobustimento dei travi del tetto con fasce d’acciaio e con affiancamento di nuovi travi

[close]

p. 5

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ GARELLI Valerio, consigliere capoguppo - LAVORI PUBBLICI in legno uniti agli esistenti, messa in sicurezza dei cornicioni esterni e posa di “linea vita” e sistemi anticaduta, il tutto per un importo di € 38.000, provenienti da entrate in conto capitale e da permessi di costruire. Ormai da 10 anni noi Amministratori discutiamo dell’AMPLIAMENTO DELLA SCUOLA MATERNA. Purtroppo non esiste una soluzione ottimale per almeno tre motivi: √ Regione e Stato non finanziano (o lo fanno solo in parte) la realizzazione di una nuova scuola dal costo indicativo di 1,5 – 1,8 milioni di euro √ il Comune è soggetto a “Patto di Stabilità” con obbligo di accantonamento di risorse economiche senza possibilità di spesa per interventi fondamentali √ l’area esistente non è sufficiente per una ricostruzione di un nuovo Asilo a seguito di demolizione dell’esistente, nemmeno su due piani perché le normative igienico-sanitarie sono molto esigenti in merito alle superfici da destinare alle aule e accessori. Ciò detto, dopo molte ipotesi progettuali, l’Amministrazione nel 2015 ha intrapreso la strada dell’ampliamento del fabbricato esistente, realizzabile solo a seguito dell’ampliamento dell’area esterna verso le Medie; ha pertanto incaricato l’ufficio tecnico comunale di redarre progetto dell’area, lavori affidati alla ditta EDIL BM, iniziati quest’anno ed in fase di completamento e costati 90.000 euro inclusa progettazione e spese tecniche. E’ stata risistemata la rampa di accesso alle Scuole Medie con demolizione dell’area verde adiacente, spostamento tubature del gas e delle condutture elettriche, spostamento della strada di accesso al consorzio, demolizione del muretto di cinta esistente e realizzazione del nuovo muro in cemento incluso di accesso pedonale laterale. Sul retro è stata demolita la vecchia centrale termica interrata, sistemata l’area per l’accesso degli scuolabus con nuovo accesso per i bimbi che fruiscono del trasporto scolastico. E’ inoltre stata arredata la quinta sezione, concessa in deroga per un anno, potendo così ospitare i 130 bambini che hanno richiesto di partecipare all’anno scolastico. Il secondo lotto del progetto, prevede l’ampliamento della Materna verso la scuola Secondaria per costruzione di nuova aula (ottenendo così 5 aule tutte al piano terreno), l’ampliamento dell’entrata fronte via Giovanni XXIII e del soprastante dormitorio e diversa distribuzione interna dei locali con migliore fruizione degli spazi; lavori stimati in 350 mila euro circa. Purtroppo la situazione, ultimamente, si è notevolmente complicata, causa la mancata vendita dei terreni agricoli, con la quale si pensava di ricavare 230.000 euro da spendere per l’ampliamento. Inoltre gli uffici regionali non ci agevolano, anzi creano ulteriore incertezza con idee diverse e contrastanti a seconda del funzionario interpellato... Il Governo dovrebbe - il condizionale è d’obbligo – concedere 33.000 euro in base al progetto “sblocca scuole”, speriamo nel contributo di 35.000 € richiesti alla Regione e 60.000 euro alla Fondazione CRC. All’attualità sarà molto più complicato mantenere la quinta sezione, che è stata concessa in via eccezionale per un anno e che diventerà definitiva solo se l’ampliamento descritto verrà realizzato prima del nuovo anno scolastico 2017-2018. 5 Dicembre 2016

[close]

p. 6

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio Bilancio e tasse 2016 BEINETTE: COMUNE VIRTUOSO Il 2016 per il nostro Comune è stato ancora un anno molto difficile e pieno di incertezze sotto l’aspetto finanziario. Come già più volte sottolineato, un saldo non negativo fra le entrate finali (primi 5 titoli del bilancio) e le spese finali (primi 3 titoli del bilancio). Semplificando, in un anno solare un Comune può spendere solamente quanto incasserà nel medesimo anno. Principio Beinette è uno dei paesi sicuramente condivisibile, ma di fatto cosiddetti “virtuosi” a livello di questo sistema blocca l’accensione di all’8,1 per mille con l’intento di non bilancio economico, ma si ritrova nuovi mutui, impedendo la realizzazione penalizzare le attività imprenditoriali parzialmento bloccato a causa delle di opere di una certa entità. La nota positiva in un momento economicamente molto normative nazionali molto restrittive nei riguarda alcune deroghe a questo rigido difficile. L’IMU sulla prima casa è confronti delle amministrazioni locali. sistema che durante l’anno il governo ha invece dovuta solo per quelle classificate 6 E’ sufficiente osservare alcuni dati per comprendere come la virtuosità di un Comune non sia premiata a livello nazionale. A fine 2105 Beinette presentava un avanzo di amministrazione di circa 668.000 euro a fronte di un concesso per la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Condivisibile anche il fatto che, dopo tanti anni, nel 2016 non vi siano stati ulteriori tagli dei trasferimenti statali verso i Comuni. Una inversione di tendenza che fa ben sperare per il futuro e che ha permesso nel 2016 di non aumentare in categorie signorili A1, A8 e A9 con un’aliquota del 4 per mille. Invariata anche l’IRPEF comunale. Le aliquote sono differenziate in modo da penalizzare in modo minore i redditi più bassi: ►fino a 15.000 euro: 0,70%, indebitamento proprio di circa 246.000 l’imposizione fiscale comunale. ►da 15.001 euro a 28.000 euro: 0,71%, euro. Per capire l’assurdità del sistema, ►da 28.001 euro a 55.000 euro: 0,78%, basti dire che pur avendo una differenza Quest’anno il bilancio di previsione 2016 ►da 55.001 euro a 75.000 euro: 0,79% positiva di oltre 420.000 euro, quando è stato approvato nel Consiglio comunale ►oltre 75.000 euro: 0,80%. si è trattato di reperire i fondi necessari per l’ampliamento della scuola materna, circa 330.000 euro, siamo stati costretti a bandire una gara per l’alienazione di terreni agricoli Comunali, non potendo per legge utilizzare, se non in minima parte, il nostro avanzo di amministrazione. Un vero controsenso, a cui purtroppo dobbiamo sottostare. Qualche timido segnale di inversione del 23 Marzo in anticipo di quasi 2 mesi rispetto al 2015 e di 4 rispetto al 2014, grazie alla tempestiva comunicazione dei trasferimenti comunali da parte del Ministero delle finanze. Il bilancio 2016 pareggia a 3.505.052 euro complessivi. Buone notizie dal 2016 per quanto riguarda il fronte dei tributi comunali. Quest’anno è stata eliminata la TASI sull’abitazione principale e l’IMU sui Un discorso a parte merita la TARI, la tassa rifiuti. Questo tributo, è bene ricordarlo, deve per legge coprire il 100% della spesa sostenuta per il servizio. Il conto finanziario quest’anno pareggia a 325.000 euro. Questo dato, unito ad un’ottima percentuale di raccolta differenziata, ha permesso una diminuzione seppur minima delle bollette della maggior parte delle famiglie e delle imprese. di tendenza, a dire il vero, sembra intravedersi. Il 2016 ha visto la fine del famigerato Patto di stabilità sostituito dal cosiddetto pareggio di bilancio. Il patto di stabilità imponeva un obiettivo di risparmio aggiuntivo oltre all’obbligo di pareggiare il bilancio, mentre il nuovo sistema contabile richiede di conseguire terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti, mentre sono rimaste invariate le aliquote sugli altri immobili. L’IMU su seconde case, terreni fabbricabili e terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti è fissata al 9 per mille, mentre per i fabbricati produttivi classificati in categoria D è Complessivamente possiamo quindi affermare che le famiglie beinettesi nel 2016 hanno visto diminuire l’imposizione fiscale comunale, e questo per noi rappresenta senz’altro motivo di soddisfazione. Un preciso impegno che l’amministrazione comunale si è data Dicembre 2016 RISTORANTE DA BACCO

[close]

p. 7

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio per il 2016, e che sicuramente proseguirà con determinazione nei prossimi anni, è quello della lotta all’evasione fiscale e ai contribuenti morosi. E’ bene ricordare che tutti gli incassi dei tributi comunali vanno a finanziare le attività correnti del Comune e quindi permettono il funzionamento regolare di tutti i servizi comunali. Se qualcuno evade o non paga un tributo, questo mancato incasso dovrà essere reperito in altro modo e a pagare di più saranno sempre i contribuenti onesti. Proprio per questo si sono lanciati nel corso dell’anno progetti con l’obiettivo di controllo sui mancati pagamenti dei tributi comunali, con l’intento di accelerare il recupero dei crediti dovuti. Sempre a questo proposito, a seguito di un’indagine di mercato, è stato affidata alla ditta Maggioli MT, l’attività di riscossione coattiva dei tributi comunali. Crediamo fermamente in questa linea e pensiamo che sia la base per un paese serio ed efficiente. Per il prossimo anno, confidiamo soprattutto su una stabilità normativa maggiore a livello nazionale, che consenta una programmazione mirata sin dalla stesura del bilancio previsionale, che intendiamo varare già a Gennaio. Un ringraziamento particolare va al personale dei nostri uffici, a cui è richiesta una flessibilità sempre maggiore per fare fronte alle nuove esigenze che continuamente si presentano nel corso di ogni anno. Concludo con un invito a contattarmi per qualsiasi dubbio o chiarimento su questa materia così vasta e complessa. Un cordiale saluto e un augurio di un sereno Natale a tutti i Beinettesi. Si cambia volto con il “Comitato Intercomunale Colombero” NUOVO LOOK PER IL COLOMBERO Anno importante per l’ impegno preso dalle amministrazioni locali in merito alla realizzazione della rotonda in via Alta Furia, la cui conclusione è prevista entro ottobre 2017. Questo è stato un importante obiettivo raggiunto dal “Comitato Intercomunale Colombero” , grazie all’interessamento dell’allora Sottosegretario alla Giustizia, l’ On. Enrico COSTA intervenuto per un sopralluogo con l’ Assessore Regionale all’urbanistica Francesco Balocco. Con la realizzazione della rotonda si andrà a mettere in sicurezza il tratto di strada che collegherà la nostra piazza con le abitazioni limitrofe mediante la costruzione di marciapiedi e l’installazione di pubblica illuminazione ad oggi inesistenti. Nel merito il Consiglio Comunale ha già previsto la realizzazione di una pista ciclopedonale che ci collegherà con Beinette. Per quanto concerne i lavori di completamento dell’ area verde sulla piazza è stato rifatto il muretto di protezione stradale che sarà completato con la posa della recinzione. Con l’occasione il Consigliere Comunale di zona, Silvio Costamagna, augura a tutte le famiglie buone feste. 7 Dicembre 2016

[close]

p. 8

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore all’Istruzione Anno scolastico 2016-2017 LA SCUOLA A BEINETTE: FACCIAMO IL PUNTO La novità più rilevante dell’anno scolastico 2016-2017 è stata sicuramente l’istituzione della quinta sezione alla scuola dell’infanzia. L’emergenza numerica, peraltro già preventivata, si è manifestata al termine delle iscrizioni avvenute a Gennaio. La lista degli alunni in attesa del posto libero era di 21 unità e questo ha fatto sì che inoltrassimo subito la domanda agli organi competenti per la concessione di una sezione supplementare. L’allargamento della scuola dell’infanzia La scuola primaria Lo scoglio principale era rappresentato inizio 2017 confidiamo di poter sbloccare 8 dalla mancanza degli spazi necessari la situazione utilizzando l’avanzo di richiesti dalla normativa in vigore. amministrazione a copertura della spesa. La Regione Piemonte , tramite L’ipotesi dello sblocco dell’avanzo di l’assessorato all’istruzione, si è subito amministrazione per l’edilizia scolastica dimostrata disponibile a valutare la sembra profilarsi nella legge finanziaria La scuola secondaria di situazione, visto l’elevato numero di nazionale per il 2017 e auspichiamo primo grado richieste. Ottenuto il parere favorevole vivamente che tale norma venga dell’ASL e dei vari organi di controllo, inserita. Si è nel frattempo provveduto, possiamo assolutamente permetterci di abbiamo presentato in Regione tutta la quest’anno, all’allargamento dell’area mettere a repentaglio la salute dei nostri documentazione necessaria, e a metà Agosto abbiamo avuto direttamente dal Ministero il via libera per la quinta sezione, seppur in deroga per un anno. Siamo ovviamente soddisfatti di questo risultato, che ha permesso a tutti i bambini di 3 anni di essere ammessi alla scuola dell’infanzia, ma per confermare questa quinta sezione abbiamo l’assoluta esterna per ampliare il giardino e liberare lo spazio per la futura aula aggiuntiva. Rivolgo un grazie particolare alle insegnanti e al personale ATA della scuola dell’infanzia. Sappiamo bene che quest’anno dovranno operare in una situazione difficile, ma hanno dimostrato un grande senso di responsabilità e disponibilità. Grazie di cuore. ragazzi quando sono all’interno di un edificio scolastico. Siamo intervenuti sui soffitti delle varie aule, sui tetti, sulle aree esterne ed inoltre è stata messa in cantiere una nuova centrale termica, eliminando i depositi di materiale combustibile che si trovavano nei sottosuoli della scuola primaria e secondaria. Di tutti questi lavori si parla più dettagliatamente necessità che entro settembre vengano eseguiti i lavori di ampliamento della Importanti lavori di messa in sicurezza nell’articolo sui lavori pubblici. Passando ai numeri, i 130 alunni della struttura con la costruzione di una nuova dei nostri edifici scolastici sono stati aula e un aumento degli spazi comuni. realizzati nel 2016 e proseguiranno nel scuola dell’infanzia sono ripartiti in 3 sezioni da 29 alunni, 1 sezione da 2017. Quasi giornalmente arrivano dai 22 alunni e 1 sezione da 21 alunni. Purtroppo l’alienazione dei terreni mass media notizie di incidenti nelle I numeri sono aumentati anche comunali, con il cui ricavato pensavamo di scuole dovuti alla scarsa manutenzione nella scuola primaria dove finanziare l’opera, è andata deserta, ma ad o ad una cattiva progettazione. Non complessivamente troviamo 189 alunni. Dicembre 2016 TUBAZIONI GAS E IMPIANTI ANTINCENDIO CON SALDATORE - PATENTATO PE-3-D CERTIFICATO DI QUALIFICAZIONE N° 14DG00070PT INSTALLAZIONE CALDAIE A PELLET IMPIANTI TERMOSANITARI OPERE DI LATTONERIA PANNELLI SOLARI IRRIGAZIONE AREE VERDI VIA RIFREDDO, 21 - TEL. 336.391752 12081 BEINETTE ( CN ) eMail: caulasergio@alice.it

[close]

p. 9

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore all’Istruzione Anno scolastico 2016-2017 Tutte le annate hanno 2 classi. Ogni annata può scegliere tra un orario con un solo rientro al pomeriggio lunedì o mercoledì, oppure con 4 pomeriggi impegnati ma con il sabato a casa. Abbiamo poi una classe a tempo pieno, la 2B, che ha un orario scuola di 40 ore, il cosiddetto tempo pieno. Alla scuola secondaria di primo grado quest’anno abbiamo complessivamente 8 classi per un totale di 158 alunni. In particolare sono 2 le classi prime, 3 le classi seconde e 3 le classi terze. L’orario è uguale per tutte le classi e prevede 30 ore complessive: 5 ore giornaliere per 6 giorni alla settimana, senza rientri pomeridiani. Complessivamente sono dunque 477 gli alunni dei nostri tre ordini di scuola. Un numero elevatissimo per un paese dalle dimensioni come quelle del nostro, ma che ci è di grande stimolo per impegnarci sempre di più nella ricerca di soddisfare le varie esigenze che si presenteranno. Ho già ringraziato precedentemente il personale della scuola dell’infanzia, che sta vivendo un anno particolare, ma Sono sempre disponibile per chiunque il grazie è ovviamente esteso a tutto il abbia questioni o problematiche da personale della scuola primaria e della sottopormi legate al mondo della scuola. scuola secondaria. Con numeri così elevati di alunni non è certo facile operare ma la passione e la professionalità di ognuno permettono di superare ogni ostacolo. Auguri di buone feste e di un sereno 2017 a tutte le famiglie beinettesi. UNA LAUTA DONAZIONE AL COMUNE DI BEINETTE Nella giornata di mercoledì 25 maggio 2016 i coniugi Bellanova Vito, ex Collocatore Superiore e Commendatore della Repubblica italiana, e Costamagna Eleonora, cittadini beinettesi, hanno donato al Comune di Beinette l’importante somma di 10.000 € come contributo alla ristrutturazione ed all’ampliamento della Scuola Materna del paese. L’atto ha sorpreso l’Amministrazione Comunale per l’estrema generosità e l’alto valore civico: conoscendo la situazione di attuale inadeguatezza dell’edificio che ospita la scuola dell’infanzia, i coniugi Bellanova hanno voluto dare un aiuto concreto e consistente al Comune che, seppur con i molti vincoli burocratici e finanziari, sta cercando di porre rimedio a questo problema annoso. 9 Dicembre 2016

[close]

p. 10

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Elisa Grosso – Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Un progetto in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Morozzo “IL PAESE CHE HO…IL PAESE CHE VORREI” P rosegue la collaborazione dell’Ufficio Cultura, con le scuole di ogni ordine e grado del Comune di Beinette, al progetto “Il paese che ho… il paese che vorrei”: un operanti sul territorio: l’Associazione “Terra dei Bagienni” e il Consorzio Irriguo delle Acque Brobbio-Pesio, con i quali i ragazzi hanno condotto un’uscita sul territorio alla scoperta dei canali e della centrale idraulica di Pogliola, l’Opera Pia Peyrone, Food del Monregalese e Cuneese che hanno coinvolto 150 ragazzi nel “Beinette Slow Food Day”. Il progetto giunge ora alla fase propositiva, dove la conoscenza del territorio di appartenenza diverrà elemento attivo per condurre i ragazzi all’elaborazione di progetto promosso dall’Istituto Comprensivo le Biblioteche comunali e l’Associazione proposte pratiche e progetti di miglioramento di Morozzo finalizzato alla promozione di Cooperazione Internazionale LVIA, che urbano, con la costituzione di un “Comitato della conoscenza delle caratteristiche del hanno proposto esperienze dirette con la dei Giovani” che porterà concretamente al territorio, per incoraggiare i ragazzi in realtà locale attraverso attività laboratoriali, Consiglio Comunale i progetti individuati. percorsi di cittadinanza attiva. Il progetto, di sperimentazione e di ricerca, la Croce pensato per gli alunni delle classi ponte, Rossa, l’Oasi di Crava-Morozzo, il Parco sta coinvolgendo molte realtà associative Fluviale Gesso-Stura e le Condotte Slow Con AttivaMente e il Servizio Civile PROSEGUE IL PERCORSO DI CRESCITA DELLA 10 BIBLIOTECA “GAUBERTI” Continuano le novità per la Biblioteca “Gauberti”, con un nuovo orario che riconferma l’ampliamento di 13 ore settimanali, grazie all’attivazione del Servizio Civile Nazionale, ed il consolidamento di un progetto educativo per l’inserimento di Roberto, quindicenne affetto da sindrome di down con una lunga esperienza nel ruolo di “bibliotecario” presso la piccola Biblioteca della Scuola Media di Beinette, che nasce dalla collaborazione tra l’Ufficio Cultura e il Consorzio per i Servizi Socio Assistenziali del Monregalese. Sono inoltre in programma letture animate e laboratori di lettura per ragazzi, incontri di presentazione delle novità dell’editoria locale con la seconda edizione di “Quelli del Martedì”, confronti pubblici su temi di attualità e nuovi corsi di formazione. Ad oggi la Biblioteca offre all’utenza una collezione di circa 13.000 volumi, tra narrativa, lettura classica e contemporanea, saggistica e testi di storia locale, libri dedicati ai ragazzi e prime letture rivolte ai più piccoli. Sono invece oltre 300 le pellicole in DVD disponibili al prestito, tra film, documentari e cartoni animati a cui tutti possono accedere gratuitamente, ed è disponibile una emeroteca con spazio riservato alla lettura dei giornali locali in abbonamento. Tuttavia, nonostante le numerose attività “targate AttivaMente” e il sostegno nella produzione di iniziative ad opera del volontario in Servizio Civile, il vero punto di forza della biblioteca restano i suoi 26 volontari, ai quali va un grande ringraziamento, che garantiscono stabilmente l’apertura all’utenza. Per chi volesse fare parte della nostra realtà, siamo costantemente alla ricerca di nuovi volontari che abbiano idee originali da sviluppare e una buona conoscenza dei sistemi informatici. Per maggiori informazioni contattare lo 0171.384857 o scrivere all’indirizzo e-mail info@bibliotecabeinette.it. Dicembre 2016 BiblioBteceainette M 14.30-18.30 M 20.00-22.00 G 14.30-18.30 V 14.30-18.30 S 10.00-12.00 / 15.30-18.30 www.bibliotecabeinette.it facebook.com/bibliotecabeinette Tel. 0171 384857 info@bibliotecabeinette.it

[close]

p. 11

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Elisa Grosso – Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili In continuità con il programma già avviato alla Biblioteca “Gauberti” CONTINUA IL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALEnche quest’anno, a seguito del finanziamento regionale e della selezione pubblica del Referente Operatore Locale di Progetto, l’Ufficio Cultura del AComune di Beinette ha avviato tradizionali operazioni bibliotecarie, anche della progettazione e del coordinamento delle attività culturali e didattiche proposte dalla biblioteca e delle attività di comunicazione. La sua presenza sta inoltre consentendo, come nella passata edizione, l’ampliamento di ben il Servizio Civile Nazionale alla Biblioteca 13 ore settimanali dell’orario di apertura “Gauberti”. Il Referente selezionato, attraverso all’utenza: per tutta la durata del progetto fino a bando pubblico e conseguente approvazione novembre 2017, la biblioteca sarà infatti aperta degli uffici regionali di competenza, è Laura al pubblico martedì, giovedì e venerdì dalle Garro, psicologa ventottenne impegnata 14,30 alle 18,30, mercoledì dalle 20 alle 22, nell’assistenza all’autonomia di ragazzi con sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30. disabilità e da anni membro dell’Associazione La continuità del progetto, che già nella passata “Amici delle Biblioteche e della lettura” di edizione ha portato ad un incremento del Cuneo, che si sta occupando della messa in atto prestito del 23%, una maggiorazione del 10% del progetto, relativamente a tutte le attività delle operazioni all’utenza con un + 4% del legate alla sua attuazione, e del coordinamento numero di lettori attivi ed un impatto molto delle attività di Emilio Kabashi, praticante positivo sulla frequentazione degli spazi e in legge di origini albanesi e residente a delle strumentazioni disponibili, dimostra la Beinette dall’età di 7 anni, che la commissione volontà dell’Amministrazione di continuare a provinciale ha individuato come nuovo scommettere sulla Biblioteca, e su un profilo più volontario in Servizio Civile. Dal 7 novembre arricchito di attività, nonostante le difficoltà e le Emilio presta regolare servizio in biblioteca per lungaggini burocratiche che ci hanno impedito di 30 ore settimanali, occupandosi, oltre che delle rispettare i termini regionali per la candidatura di un nuovo progetto, che garantisse la continuità del servizio nei prossimi anni. In ogni caso, ci auguriamo di replicare anche quest’anno il successo della passata edizione, strutturando anche progetti di rete fra Biblioteche. Con 150 ragazzi e grande partecipazione SUCCESSO PER IL lll “BEINETTE SLOW FOOD DAY” Sono 150 i ragazzi delle scuole beinettesi che, con le loro famiglie, hanno partecipato alla prima edizione del “Beinette Slow Food Day”, nel pomeriggio di sabato 16 aprile, nell’ambito del progetto “Il paese che ho…il paese che vorrei”. Gli animatori della Libertas di Morozzo, coordinati dalle Condotte Slow Food, hanno proposto ai giovani concorrenti attività di gruppo, finalizzate alla scoperta dei prodotti di stagione e delle eccellenze del territorio come il mais, le trote e le mele, e giochi sensoriali per esplorare profumi e aromi. I ragazzi sono stati inoltre portavoce della campagna “Acqua e Vita”, promossa dall’Associazione di Cooperazione Internazionale LVIA, che ha affiancato l’iniziativa, con la vendita di piantine aromatiche per portare acqua alle popolazioni del Nord del Kenya. Al termine dei giochi, l’Apicoltura Turco di Mondovì, Il Farro di Peveragno, la Cascina Rosa e il Consorzio Aglio di Caraglio, produttori delle Condotte Slow Food, hanno offerto a tutti i giovani concorrenti la merenda “buona, pulita e giusta”, a base di pane artigianale, marmellate, miele di montagna e crema d’aglio. L’iniziativa, che ha permesso ai ragazzi e alle loro famiglie di imparare a riconoscere i nostri prodotti tipici, è stata per l’Amministrazione un’occasione per conoscere ottime realtà ed instaurare sinergie positive a favore di un percorso di valorizzazione del nostro territorio. Colgo nuovamente l’occasione per ringraziare i Fiduciari delle Condotte Slow Food del Monregalese e di Cuneo e tutti gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Morozzo. Inoltre, a tutta la cittadinanza, porgo i miei più sinceri auguri di buon Natale! 11 Dicembre 2016 ordini@thestationjeans.it

[close]

p. 12

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Mario Franchino - Assessore all’Ambiente e alla Viabilità LE CAUSE E LE INCOGNITE DELL’IMMIGRAZIONE L’Europa, ed in primo luogo l’Italia per la sua posizione geografica centrale nel Mar Mediterraneo, stanno vivendo un fenomeno storico fino a pochi partiti già 8 - 10 anni fa dai loro villaggi o dalle loro città (alcuni provengono da grandi città con milioni di abitanti, quali Abidjan, Accra, Conacry), hanno svolto umilissimi lavori di bassa manovalanza ed in alcuni casi addirittura in situazioni nel nostro Paese. Il coinvolgimento dei migranti nelle molte attività a favore della comunità beinettese è stato voluto dall’Amministrazione comunale per favorire la loro integrazione, per occupare il loro tempo e per facilitare la reciproca anni fa inimmaginabile: la massiccia di semi schiavitù in Stati loro confinanti, conoscenza tra loro ed i cittadini. Questo immigrazione di esseri umani provenienti per racimolare il denaro sufficiente a rapporto continuativo ha finora anche dall’Africa e dal Medio Oriente. Le cause pagarsi il viaggio per l’Europa. Si sono permesso di svolgere una discreta di tale esodo dai loro Paesi d’origine poi via via spostati verso il Nord Africa, azione di controllo di questi ospiti fino vanno ricercate nell’estrema difficoltà di Algeria, Libia, dove, se intercettati dalle a ieri sconosciuti. L’Amministrazione sopravvivenza di intere popolazioni: in polizie locali, per il solo fatto di essere comunale resta comunque determinata alcuni casi le guerre, in altri l’instabilità stranieri senza documenti sono stati nella sua convinzione che non sia economica e politica, in altri ancora la rinchiusi in carcere per mesi! Ora si possibile pensare di accettare anche fame, quasi sempre conseguenza diretta trovano qui, in una sorta di limbo. Il loro un solo migrante in più rispetto al dei due casi citati in precedenza. La unico documento, scaduto di recente, è il numero attuale. Abbiamo finora cercato diffusione globale dei moderni mezzi di “Permesso di soggiorno per richiedenti di gestire al meglio, con umanità ma comunicazione – televisione, telefono asilo”. E’ un documento provvisorio che anche con disciplina, questa emergenza cellulare ed internet - fa sì che anche non dà loro alcuna certezza: ad alcuni di catapultata sul nostro territorio. 12 in Regioni lontanissime dal nostro questi ragazzi è stato rinnovato per un Continente arrivi l’immagine spesso periodo limitato a 6 – 12 mesi, ad altri non Colgo l’occasione per porgere a tutti distorta di un’Europa dal benessere è stato riconosciuto il diritto di rimanere i concittadini i migliori Auguri di diffuso, anche se gli anni che stiamo in Italia e dovranno lasciare il Paese Buon Natale e di Buon Anno Nuovo! vivendo sono per noi italiani ed europei entro 30 giorni; la legge italiana permette anni di crisi e di regressione rispetto ad comunque loro di presentare ricorso… un non lontano florido progresso. Per chi intanto trascorreranno altri mesi. Quel fatica a procurarsi il cibo quotidiano e per che sarà di loro non è dato sapere. Il loro chi soffre a causa delle guerre, l’Europa principale desiderio è di ricevere dalle e quindi anche l’Italia appaiono come Autorità italiane un documento a lunga l’eldorado: la possibilità di un riscatto scadenza che permetta loro di cercarsi un sociale con conseguente soluzione di lavoro per progettare un futuro. Per ora tutti i problemi. Quindi per queste masse non è così. Alcune ulteriori informazioni di persone vale la pena di rischiare, ai nostri concittadini: i migranti ospitati a anche seriamente: rischiare di morire nel Beinette hanno un’età che varia dai 18 ai 38 tentativo di affrontare un viaggio pieno anni, alcuni hanno moglie e figli in Africa; di insidie e di pericoli. Anche i ragazzi 13 di loro sono musulmani e 12 sono i arrivati nel mese di luglio 2015 a Beinette, cristiani. In merito ai lavori socialmente provenienti dall’Africa Occidentale utili che i profughi hanno finora svolto – Ghana, Costa D’Avorio, Senegal, per il Comune, è bene chiarire ancora una Gambia, Mali, Guinea e Nigeria - hanno volta che i ragazzi non hanno ricevuto affrontato l’avventura (o disavventura) di alcuna retribuzione: hanno accettato di affidarsi ai trafficanti senza scrupoli pur dare la loro disponibilità al lavoro come di arrivare in Europa. Molti di loro erano atto di gratitudine per l’ospitalità ricevuta Dicembre 2016

[close]

p. 13

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Enrico Falco - Presidente Associazione Terra dei Bagienni Onlus Terra dei Bagienni TANTE INIZIATIVE PER IL MONDO DELLASCUOLA Terra dei Bagienni, l’associazione di volontariato che dal 2001 svolge la sua attività prevalentemente mirata alla diffusione della cultura del territorio e alla promozione dello di organizzare qualche incontro di formazione. Da segnalare la mancata realizzazione del tradizionale Falò di San Giovanni che dopo oltre dieci anni ha dovuto segnare il passo per cause di forza maggiore per cui anche il premio creare una rete multimediale finalizzata alla creazione di una “memoria” condivisa con possibilità di interazioni didattiche, culturali e operative anche in vista di programmi di studio nell’ambito di “Erasmus”, con possibili ricadute verso studenti locali che volessero dedicarsi stesso, ha portato a compimento nel 2016 alcuni “Guret”che era programmato in quell’occasione a ricerche in ambito universitario all’estero. progetti che hanno visto impegnato in prima , è slittato a novembre in apertura della Sagra istanza il mondo della scuola. Nella primavera del Mais; per il 2016 è stato assegnato al grande Sempre su queste tematiche Terra dei è stata organizzata una serata di beneficienza campione di motociclismo Nicola Dutto e alla Bagienni ha promosso a fine 2015 il corso pro Aisla (Ass. Ital. Slerosi amiotrofica) al fine famiglia del Cav.Gran Uff. Vito Bellanova ed di formazione “Dalla Guerra alla Pace: le di raccogliere fondi per l’acquisto di supporti Eleonora Costamagna per i meriti acquisiti immagini cinematografiche e di repertorio come medicali; la serata dedicata a Dante (letture e (brillanti affermazioni sportive a livello strumento didattico e formativo per una storia del musiche) è stata promossa con la partecipazione mondiale come Driver paraplegico il primo Novecento e delle sue idee“ che si è concluso di Canzoneteatro di Mondovì e la presenza e come donatori di una importante somma in il 18 marzo 2016 ed ha visto coinvolti i docenti della Dott.ssa Luisa Bertone che ha introdotto le favore della scuola dell’infanzia i secondi) di Istituti Secondari di Cuneo (Ist. Bonelli, tematiche dantesche relative al ruolo di Beatrice. oltre ad un corollario di persone che si sono Ist. S.Grandis, Ist. De Amicis, Ist. Dal Pozzo). Nel campo della promozione del territorio distinte nel “volontariato animalista”: Luciano l’Associazione ha continuato la collaborazione In occasione delle festività natalizie con l’associazione “Volontari per l’Arte” Terra dei Bagienni ripropone , dopo il Mondovì, con la quale ha stilato un calendario di successo dello scorso anno, la visita aperture e visite guidate che ha visto la Madonna di Babbo Natale con i suonatori di della Pieve e l’Annunziata aperte al pubblico la abruzzesi (piffero e cornamusa) e prima e la terza domenica da maggio a settembre. simpatici asinelli di cascina Giobbi oltre ad un concerto nella sala polivalente. Del progetto si è occupato in modo diretto il socio prof. Giovanni Garello che doverosamente Colgo l’occasione per un cordiale lo ringrazio per la costante collaborazione ringraziamento a chi in modo attivo come pure le volontarie che hanno collaborato e disinteressato sostiene Terra dei a mantenere aperta la Pieve e l’Annunziata. Bagienni e rivolgo come sempre un A tal proposito è opportuno segnalare caloroso invito ai concittadini a voler l’incremento di interesse verso le due notevoli aderire alle proposte dall’Associazione realtà storico-artistiche di Beinette con una sia sotto forma di nuovi tesserati presenza media di visitatori che si aggira Remigio del C.R.A.S.di Bernezzo, Giovanna “sostenitori” o anche in modo più attivo con un sulle 15 unità nei giorni di apertura; di questi Asteggiano e Stefano Garelli dell’Ass. Una impegno concreto nelle iniziative e nei progetti “turisti” numerosi sono stati i provenienti Zampa per la Vita, Marina Porfido della Lida in favore dei ragazzi e del mondo della scuola. dalla Francia con alcuni inglesi e tedeschi. Cuneo e Maria Vittoria Ponzone di Peveragno. Credendo che in futuro sarà necessario dilatare Un grazie all’amministrazione comunale il calendario delle aperture per le visite guidate, A novembre si è anche chiuso il primo ciclo di ed in particolare agli assessorati alla cultura l’Associazione sta pensando seriamente ad un incontri ed uscite con gli alunni delle classi della e al volontariato per il concreto sostegno. coinvolgimento di nuovi soci/e disponibili a scuola primaria che hanno aderito al progetto “ Il A tutti un augurio sincero per un migliore 2017. dedicare una o due domeniche nei mesi estivi paese che vorrei” verso cui Terra dei Bagienni per tenere aperte le cappelle negli orari di ha dato e darà ancora per il prossimo anno un Per info consultare il sito : visita (generalmente dalle 15,30 alle 18,30); importante sostegno. Continua nel frattempo www.terradeibagienni.org dal quale è possibile questo problema è già stato affrontato nel 2015, l’ambizioso progetto con l’Istituto Storico una visita virtuale alle due cappelle. ovviamente con la collaborazione del Comune e della Resistenza, le Università di Torino, di della Biblioteca per quanto riguarda la possibilità Nizza, di Coimbra, di Liegi e Slovena per 13 Dicembre 2016 V. VITTORIO VENETO 6 ( BEINETTE ) Tel: 0171 384354 CHIUSO IL GIOVEDI

[close]

p. 14

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ ⌂ Presidente Peano Dario - Gruppo CAI Beinette Gruppo CAI Beinette: la passione per la montagna IL GRUPPO CAI BEINETTE GUARDAAL FUTURO PUNTANDO SUI GIOVANI Con l’incontro di fine stagione a S. Michele di Prazzo si è conclusa un’annata molto intensa nella quale sono state proposte Emilius, una montagna che con i suoi 3559 metri di altezza domina l’abitato di Aosta e offre bellissimi panorami sulle famose montagne circostanti. Tra le varie iniziative intraprese dal gruppo durante l’anno, vale la pena Il 17 giugno organizzeremo una gita di alpinismo giovanile con la presenza di istruttori qualificati, la gita è rivolta in particolare ai ragazzi delle elementari e medie, speriamo in una buona partecipazione anche perché diverse iniziative per commemorare ricordare la collaborazione con alcuni siamo consapevoli che puntando i trent’anni di attività del sodalizio. centri diurni per l’accompagnamento dei sui giovani potremo garantire un Nei mesi invernali ci siamo trovati per ragazzi in montagna, la pulizia dei sentieri futuro al Gruppo CAI Beinette. la fiaccolata della Befana, la gita a piedi che ci ha visti intervenire nella segnaletica Ezio al rifugio Mulatero ed ed alla Croce e nel ripristino di un vecchio sentiero della di Sanfront (é un posto magnifico), Bisalta e la collaborazione con la sezione PROGRAMMA CAI 2017 inoltre sono stata organizzata una gita Avis per organizzare la camminata nelle di scialpinismo al monte Pianard ed una campagne beinettesi prima della polentata. Venerdì 6 gennaio FIACCOLATA DELLA BEFANA gita scialpinistica di due giorni in valle Quest’anno siamo stati tutti impressionati Maira, molto apprezzata dai partecipanti. dal terremoto che ha interessato il Domenica 29 gennaio GITA SULLA NEVE In primavera è stata proposta centro Italia, per questo motivo come una serata nella quale abbiamo associazione abbiamo voluto devolvere 14 presentato e distribuita la maglietta il ricavato dell’incontro di fine stagione commemorativa del trentennale, è stata a favore di queste sfortunate popolazioni 25 – 26 marzo GITA DI DUE GIORNI SULLA NEVE Domenica 2 aprile GITA IN RIVIERA una bella occasione per riunire soci e aderendo ad un’iniziativa del CAI centrale. simpatizzanti e festeggiare insieme il Auguriamo a tutti un buon Natale (in collaborazione con il CAI di Peveragno) raggiungimento di questo traguardo. e rivolgiamo l’invito a partecipare Nel mese di aprile, in collaborazione con giovedì 15 dicembre alle are 20,45 Sabato 17 giugno GITA DI ALPINISMO GIOVANILE il CAI di Peveragno, è stata effettuata la presso la nuova sala polivalente traversata Carbuta – Finalborgo, la gita in alla consueta serata natalizia. Domenica 2 luglio COLLE MAURIN - riviera riscuote sempre molto successo e L’ospite di quest’anno sarà Alberto la numerosa partecipazione mette sempre Pacellini, valido alpinista e sci alpinista COLLE MARINET TETE DU VALLONNET MONTE CIASLARAS (m.3002) a dura prova la macchina organizzativa. cuneese, istruttore nazionale di alpinismo Durante l’estate abbiamo proposto il km e scialpinismo che nel suo ricco curriculum 2-3 settembre MONTE THABOR m.3180 verticale da Villar san Costanzo al monte annovera la salita al Cho Oyu (m.8201). (Bardonecchia Valle Stretta) san Bernardo, il giro in MTB sui percorsi Nella prima parte della serata della rampignado e la bellissima gita alla proietteremo un breve filmato sull’attività punta Tre Chiosis in alta Val Varaita. svolta quest’anno e verrà presentato 1 ottobre TRADIZIONALE INCONTRO DI FINE STAGIONE Nel mese di settembre abbiamo effettuato il programma delle gite sociali del una bellissima gita di due giorni in 2017 ,dove, tra le varie iniziative Valle d’Aosta, con la salita al Monte in programma, spicca una novità. Gruppo ANA di Beinette Dicembre 2016 ATTIVITA’ DEL GRUPPO ANA DI BEINETTE DEL2016 Per il gruppo A.N.A di Beinette il 2016 è stato un anno molto positivo. Si ringraziano i soci alpini, i soci amici degli alpini e rispettive famiglie per la loro assidua partecipazione alle nostre iniziative ed ai raduni oltre a quello nazionale anche a quelli di minore importanza come presenze di penne nere ma non per il suo significato. Con la presente non si vuole sempre annoiare i concittadini raccontando quello che il gruppo fa, d’altronde le manifestazioni sono sempre uguali. Con l’uscita di questo magnifico libricino, riuscendo ad entrare in tutte le case di Beinette, cogliamo l’occasione per farvi i nostri migliori Auguri di un sereno Natale e un futuro migliore.

[close]

p. 15

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA ⌂ Presidente Pietro Marro - Sezione AVIS Comunale di BEINETTE Da parte dell’equipe del Centro Trasfusionale del S.Croce di Cuneo DONARE PER LA VITA: 40 ANNI D’AMORE Il 10 aprile 2016 la nostra Sezione AVIS con tutta la comunità beinettese e con la partecipazione di 39 Sezioni consorelle AVIS della Provincia, ha festeggiato il 40° anniversario di fondazione. Oggi la nostra ultima questi anni ci è stato vicino aiutandoci nelle nostre manifestazioni. Poi tutti alla “Ruota” di Pianfei per il pranzo Sociale. A dicembre verrà distribuito il nostro tessera porta il n. 614. Le donazioni di giornalinoAVIS sul quale sarà illustrato tutto sangue effettuate dai nostri soci dal 1976 sono l’anno 2016AVISINO. Un buon augurio di circa 9.000 che corrispondono all’incirca solidarietà a tutti, buon Natale e felice 2017. a 3.000 litri di sangue. Continua ad essere Nel mese di marzo del 2017 si svolgerà importante il prelievo collettivo che viene l’assemblea dei soci per la votazione effettuato 2 volte da parte dell’equipe del del nuovo Consiglio Direttivo. Centro Trasfusionale del S. Croce di Cuneo negli ambulatori comunali, gentilmente concessi. Sono circa 25 i donatori che si presentano ogni volta per il prelievo, assistiti sempre dalle ns Infermiere Lara, Augusta e Lorena, e per l’anno 2017 le date saranno: SABATO 20 MAGGIO E DOMENICA 22 OTTOBRE dalle ore 8 alle ore 11. Ricamiamo… I fili dell’amicizia Anche nel 2016 noi “ricamatrici” abbiamo continuato i nostri incontri serali che hanno dato i loro frutti. Infatti nell’ambito della Sagra del mais è stata allestita, nel porticato della biblioteca una bellissima mostra dei nostri lavoretti. Visitata da un numeroso pubblico, anche di non intenditori, ma in tutti ha suscitato ammirazione e stupore. Possiamo ritenerci molto soddisfatte e con l’occasione auguriamo a tutti buone feste e vi aspettiamo il mercoledì sera nei locali ex pediatra di fianco allo studio del Dott.Giraudo, che gentilmente ci sono stati concessi dall’amministrazione comunale alla quale vanno i nostri ringraziamenti. Una giornata indimenticabile quella di domenica 10 aprile 2016. Alle ore 9 abbiamo iniziato con la S.Messa in una Parrocchia affollata da soci e amici circondati dai numerosi Labari AVIS. Gioiosa e originale la sfilata per le vie del paese accompagnata dal fantastico Gruppo musicale Prismadanza il quale è riuscito a coinvolgere tutti i presenti con le loro musiche e balli, i donatori hanno sfilato tutti con l’ombrello rosso AVIS donato loro per il 40° anniversario. Poi ci siamo riuniti tutti nel teatro parrocchiale per la cerimonia ufficiale durante la quale sono stati ricordati i Soci fondatori, premiati i soci benemeriti : 1 con oltre 200 donazioni, 5 con 100 donazioni, 6 con 75 donazioni, 7 con 50 donazioni, 9 con 25 donazioni, 6 con 15 donazioni e 17 con 10 donazioni. Sono state consegnate 8 borse di studio agli studenti meritevoli figli di donatori o già donatori loro stessi, di cui 4 offerte dai famigliari in memoria dei loro cari defunti. Abbiamo consegnato 5 targhe a chi in tutti NUOVA SEDE PER LA CARITAS Mercoledì 12 ottobre abbiamo riaperto la sede caritas dopo un periodo di chiusura forzato per motivo di spazio. Adesso si è riaperto in un nuovo locale messo a disposizione dalla parrocchia in via Opifizi di fronte al lavatoio. La caritas vuole essere un luogo di ascolto prima di tutto ed anche un Nmipnrooodidgivsorauopmsloeomrnptaaaeirrrueitdaciaritrcurliiarnvdaiiu.ccnehiniadèmenoveoullnbmaisevonogtelnt:aocaehlicmdhoiensrieacnepdveoSmnerenapaelbdbrld’aeoiiatgta.iota,rairs2noei4cèdeooetrtelatlnoabubsetrclaelui,loamlaa Speriamo di trovarci in tanti perché pregare e trocvoanrsceiginnsaieaml seinèdmacooltLoobreelnloz.o Busciglio di due defibrillator 15 Dicembre 2016 Vernetti Alberto Idraulico - Lattoneria Termosanitario Impianti gas - Condizionamento Villaggio Colombero, 14 BEINETTE Tel. 0171 402889 Cell. 335 6303021 Sali & Tabacchi da Steu → Lotto → Edicola → Articoli da regalo → Cartoleria → Giocattoli → Gadget per feste di compleanno → Voucher INPS → Ricariche Prepagate stefano.franki@libero.it Franchino Stefano via vittorio veneto 8 Tel.: 0171 384443

[close]

Comments

no comments yet