UCA IN...FORMA 15

 

Embed or link this publication

Description

Notiziario on line dell'Unione Club Amici

Popular Pages


p. 1

1° Incontro Nazionale Unione Club Amici Con la collaborazione del Rieti Camper Club dal 30 marzo al 3 aprile 2017 si svolgerà a Rieti il primo raduno nazionale della Unione Club Amici La quota di iscrizione, che comprenderà: parcheggio e visita guidata di Rieti, è fissata in € 50,00 ad equipaggio che verranno totalmente destinati all’acquisto di un “parco giochi inclusivo” (adatto per i bambini diversamente abili) che verrà consegnato al Comune di AMATRICE. L’Unione Club Amici seguirà il flusso delle prenotazioni che arriveranno al Rieti Camper Club e l’individuazione e acquisto della struttura. A pag. 2 troverete il programma completo. Ringraziamo il Camper Club Italia di Bologna che mi ha già comunicato l’intenzione di aggiungere, alla somma che raccoglieremo, altri fondi che hanno già raccolto fra i loro soci.Abbiamo pensato ad un parco giochi perchè i bambini, che sono quelli che subiscono maggiormente il peso di eventi come il terremoto e perchè questo parco possa rappresentare una concreta speranza di ripresa. UCA IN...FORMA 1

[close]

p. 2

L’iniziativa è aperta a tutte le Associazioni organizzano che volessero parteciare contribuendo Il Ventennale dell’Unione Club Amici per Amatrice Rieti 30 marzo - 2 aprile 2017 alla realizzazione del Parco Giochi inclusivo da offrire alla comunità di Amatrice simbolo PROGRAMMA del terremoto 29 marzo mercoledì: ritrovo per l’area di parcheggio (riservato) adiacente al Centro Commerciale PERSEO in serata accoglienza 30 marzo giovedì: mattina: Escursione in Bus e visita guidata all’Abbazia di Farfa (facoltativa con tariffa da definire) pomeriggio: libero e possibile visita al negozio dei prodotti amatriciani con relativa degustazione. 31 marzo venerdì: mattina: Visita alla Centrale del Latte pomeriggio: Escursione in Bus (facoltativa a €uro 6.00 a persona) per i Santuari di San Francesco 1 aprile sabato: mattina: libero pomeriggio: visita guidata Rieti sera: Cena tutti insieme (facoltativa a €uro 10.00 a persona) presso il centro MAKO a cura dei cuochi della Mensa di Santa Chiara. 2 aprile domenica: mattina: Cerimonia di Consegna del “Parco Giochi Inclusivo” al sindaco di Amatrice presso la chiesa di S. Domenico. Visita all’Organo Don Bedos e in seguito S. Messa pranzo: Libero pomeriggio: Chiusura del raduno e arrivederci Il contributo di 50,00 €uro ad equipaggio comprende (la somma sarà TOTALMENTE utilizzata per l’acquisto di strutture per Amatrice) Parcheggio per i giorni del raduno, Centrale del Latte, Visita all’Organo Don Bedos, Visita guidata di Rieti ed accoglienza di mercoledì sera. Il contributo non comprende Le escursioni in bus, la cena e la visita guidata all’ Abbazia di Farfa. (da confermare al momento della prenotazione) Il programma potrebbe subire variazioni per ragioni organizzative e/o climatiche Per prenotazioni inviare e-mail a: info@unioneclubamici.com e info@rieticamperclub.it Inviando il prospetto che troverete all’indirizzo: www.unioneclubamici.com/files/Raduno-UCA-Modulo.xls 2 UCA IN...FORMA

[close]

p. 3

COMUNICATO STAMPA Terremoto: Disponibilità dei Camper Euro “0”, “1” e “2” a favore della protezione civile e non più in demolizione “E’ con vero piacere – Scrive Ivan Perriera, Presidente Nazionale dell’Unione Club Amici - che vi inoltro la comunicazione ricevuta dalla Senatrice, Alessandra Bencini che, assieme ai Senatori Maurizio Romani e Francesco Molinari, ha portato avanti la proposta di modifica alla Legge del 28 dicembre 2015 nr. 208 (Stabilità 2016). In particolare si fa riferimento all’art. 1 commi 85 e 86, relativamente al decreto attuativo del 15/09/2016 sulla rottamazione delle autocaravan da me avanzata il 6 novembre. L’iniziativa è “passata all’unanimità con parere favorevole Gov e Relatore e che è stata aggiunta all’impegno “a valutare” da parte del Governo.” In particolare la modifica puntava a destinare i veicoli “Euro 0”, “Euro 1” ed “Euro 2” non più alla rottamazione ma alla Protezione Civile affinchè potesse destinarli come primo ricovero alle famiglie o come struttura di servizio a chi, oltre alla casa, avrà bisogno di spostarsi per la cura ed il controllo delle stalle. “Non è ancora l’approvazione finale da parte del Governo – continua Perriera - ma la soddisfazione è veramente tanta perché si tratterebbe di una iniziativa che può concretamente aiutare tantissime famiglie in difficoltà e/o senzatetto”. COMUNICATO STAMPA Rinnovo degli incarichi nazionali Antonino La Spina, eletto nuovo Presidente nazionale dell’Unione delle Pro Loco I delegati delle oltre 6.200 Pro Loco associate all’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) si sono riuniti a Roma presso la Sala Congressi dell’Ergife Palace Hotel per il rinnovo degli organi nazionali. È stato eletto presidente nazionale Antonino La Spina, siciliano, 46 anni. Succede a Claudio Nardocci (a sinistra nella foto) che è stato in carica dal 1996 ad oggi. “Non ci sono parole per descrivere quello che sto provando in questo momento – ha dichiarato La Spina – E’ un’emozione grandissima, un punto di arrivo di un percorso iniziato diversi anni fa al congresso UNPLI di Fiuggi del 1997, ed allo stesso tempo un punto di partenza. Il binario sul quale continueremo a lavorare è quello che va nella direzione delle Pro Loco. Il mio obiettivo sarà quello di valorizzare le singole peculiarità all’interno della nostra Unione per continuare a regalare emozioni a chi visita i territori del nostro Paese. Da oggi sarò il Presidente di tutte le Pro Loco e insieme a tutti i nostri Volontari cercherò di affermare sempre più verso le istituzioni il ruolo originale e propulsivo del nostro modello associativo.” Presente all’incontro anche Ivan Perriera, dal 2009 Consulente Nazionale per il Turismo Itinerante, che nel suo discorso al neo presidente ha rinnovato la sua discponibilità a proseguire nella sua collaborazione con la nuova presidenza “Le sinergie fra Turismo Itinerante e Pro Loco sono immense e sarà compito nostro migliorare ancora di più le occasioni di collaborazione.” Dopo aver distribuito gli incarichi alla Giunta dell’UNPLI, il Presidente La Spina ha riconfermato Ivan Perriera nell’incarico di Consulente Nazionale per il Turismo Itinerante e le Fiere. UCA IN...FORMA 3

[close]

p. 4

Il parere presentativo) e che mai metterà i propri club davanti a un tale diktat. di Ivan Perriera Lasciatemi dire, quindi, con una immagine Il muro della stupidità, che in più parti del mondo stanno alzando individui che tutto hanno tranne l’interesse di un intero settore, sta creando una situazione che nel nostro settore è decisamente deleteria. Obbligare i Club aderenti alla propria Federazione di aderire ad una organizzazione piuttosto che ad un’altra,crea, fuor di ogni dubbio, divisione nei rapporti istituzionali e nazionali ed anche alla periferia laddove, tali club, non potendo più aderire (e quindi collaborare) con le altre Associazioni Nazionali, si vedranno costretti ad interrompere anche i rapporti locali. A mio avviso non c’è nulla di più stupido e insensato ma così, dopo Confedercampeggio, adesso anche ACTItalia ha chiesto ai propri club di scegliere fra loro e l’Unione Club Amici. Ribadisco, se mai ce ne fosse bisogno, che l’Unione Club Amici prende le distanze da tale assurdo frazionamento del nostro settore (già di per sé, poco rap- sintetica, quello che è il mio pensiero su chi vuole dividere il settore e l’Unione Club Amici che procede nella sua corsa, senza farsi spaventare dai muri… Queste belle idee sono servite, ad esempio, per costringere alcuni club a dover scegliere e lasciare l’Unione Club Amici: 1) Caravan Camper Club Gorizia 2) RIVARS (Gorizia); 3) Camper Club Sila – Rende (CS); 4) Camper Club Corridonia (MC). Pertanto l’Unione Club Amici passa da 118 Club a 114 per la felicità di chi mira alla “distruzione” di un’organizzazione che dovrebbe essere partner. Ma il “danno” in termini numerici è stato praticamente nullo perché, contestualmente, hanno aderito all’Unione i club: 1) Valdillasi Camper Club (VR); 2) Camper Club Amici a 5 Stelle – RM (niente di politico, tranquilli); 3) Club Campeggiatori Nino D’Onghia (TA); 4) Camper Club dei 2 Mari (CZ) Pertanto, l’Unione Club Amici torna a 118 4 UCA IN...FORMA

[close]

p. 5

Club e, come in tutte le cose, anche in que- monio dei membri e patrimonio dell’ente. sto caso c’è da chiedersi qual è la morale. Si basano, come le associazioni riconosciu- La morale è che con queste imposizioni te, sull’accordo raggiunto tra gli associati. l’unico che ci perde è il Turismo Itinerante. Il contratto di associazione non prevede L’Unione Club Amici va avanti, forte della però per legge nessuna particolare forma- sua scelta di essere l’Unica Federazione lità. È valido anche se in forma orale o se libera e concreta nella realizzazione dei redatto con una scrittura privata, senza bi- progetti a favore di TUTTI i turisti itineran- sogno di ricorrere a un notaio o a un pub- ti, senza esclusione per nessuno. blico ufficiale, e senza altri elementi speci- fici se non quelli previsti dal codice civile Anche sul termine Federazione, ciclica- per identificare gli enti senza fini di lucro. mente c’è qualche “luminare” che sostie- La forma scritta serve però se l’associazio- ne che noi non siamo Federazione ma ne acquisisce beni immobili. Unione ignorando, appunto, che i sinonimi Per maggiore sicurezza sugli accordi presi di federazione, se riferita ad associazione è comunque opportuno, anche se non ob- di enti sono: ≈ associazione, confederazio- bligatorio, che l’Atto costitutivo sia in for- ne, UNIONE. Cioè un ente costituito da un ma scritta. insieme di persone fisiche o giuridiche (gli Chi intende costituire un’associazione non associati) legate dal perseguimento di uno riconosciuta deve comunque trovare un scopo comune. accordo su: La nostra scelta fu poi quella di diventare a) scopo dell’associazione; b) condizioni di un’associazione NON riconosciuta ma va- ammissione degli associati; c) regole, or- lida a tutti gli effetti del Codice Civile (che dinamento interno e amministrazione; d) ne regolamenta diritti e doveri) e ancora denominazione; e) sede; f) patrimonio. una volta sono costretto a riportare quan- Sia le associazioni riconosciute che quelle to consultabile sul Codice Civile dal quale non riconosciute possono ottenere la qua- anche chi non capisce potrebbe leggere e lifica di Onlus.” farsi spiegare che al momento della nostra Si è scelta, quindi, una forma più dinamica costituzione, dopo aver redatto e sotto- per un’associazione che, per scelta, ha de- scritto regolare Statuto abbiamo effettua- ciso di essere snella. to regolare iscrizione all’Uff. delle Entrate Per essere maggiormente esaustivi, e registrando l’Unione Club Amici nelle “As- sperando di aver definitivamente chiarito sociazioni non riconosciute” (con Cod. Fi- questo aspetto, basti pensare che fra le scale 90043480947) che oggi hanno pra- più grandi “associazioni Non riconosciute” ticamente le stesse possibilità di quelle figurano: I SINDACATI e i PARTITI POLITICI. “riconosciute”. Coloro i quali, in pratica, gestiscono la no- Le associazioni non riconosciute sono la stra nazione. maggior parte, anche perché il riconosci- Buon Natalemento richiede tempo e oneri economici non trascurabili. Non godono di un’autonomia patrimoniale perfetta, cioè, nel loro caso non c’è separazione assoluta tra patri- , quindi, ma solo a quelli che non vogliono dividere questo nostro settore e gli altri… scrivano a Babbo Natale chiedendo di portargli in dono un altro “muro della stupidità”! UCA IN...FORMA 5

[close]

p. 6

Buongiorno colleghi camperisti, Si vuole qui condividere con voi e con l’ausilio di alcune immagini la 12.ma Festa dell’Olio recentemente tenutasi a Illasi con la presenza di un considerevole numero di equipaggi provenienti da più parti del territorio italiano. Di questo incontro che, secondo noi, è stato molto più di un raduno, ne andiamo orgogliosi e soddisfatti, vorremmo ne restasse un ricordo sull’organo dell’Unione Club Amici. Il lavoro per organizzare c’è sicuramente stato a cominciare dalla raccolta delle olive dell’area sosta Camper intitolata a Paolo Zaffani, indimenticabile Presidente del Marco Polo Camper Club e animatore del movimento camperista veronese, da cui è stato poi ottenuto l’olio. Le olive raccolte sono state conferite al vicino Frantoio Bonamini il cui titolare, Giancarlo (anche lui iscritto all’associazione Valdillasi) assieme alla moglie Sabrina da anni preziosi collaboratori per il raduno dei camper, hanno provveduto a trasformarle nell’ “oro giallo” che tanti estimatori vanta. Ci sono state anche circostanze divertenti, spensierati ed emozionanti (per esempio ai momenti conviviali e l’intrattenimento del cantastorie Otello Perazzoli); ma anche situazioni culturali come la visita a ville e vicoli di Illasi, la visita ai frantoi e al Museo del vino, la lezione di Bonometti con l’intervento di Gigi Palmisano sempre disponibile, da bravo “pediatra”, per rispondere ad ogni curiosità tecnica sul camper, e, per concludere, l’interessante conversazione con Sabrina Bonamini e la degustazione di uno squisito panettone con olio d’oliva; oltre che amicizia, confronto e convivialità. Approfittiamo per ringraziare coloro che sono intervenuti e diamo a tutti appuntamento al prossimo anno. Per il Valdillasi Camper Club Anna Landoni e Katia Teboni 6 UCA IN...FORMA

[close]

p. 7

Ricordando UCA IN...FORMA Paolo 7

[close]

p. 8

AL ROSETO - DIANO MARINA (IM) Nuova Area Attrezzata per camper e caravan ‘al Roseto’, la tua sosta speciale in una magica atmosfera con piu’ di 200.000 piante di rose e tutti i servizi di cui hai bisogno per goderti al massimo il tuo tempo libero! Nel 1946 Luciano Patrucco iniziò l’attività di vivaista partendo dalla raccolta e selezione dei porta innesti Indica Major che crescevano sulle colline imperiesi; sovente “i selvatici” venivano usati per cintare la campagna. Proprio così, iniziando dalla A per arrivare, nel tempo, a “radicare” dei principi e delle strategie nate dal sacrificio, dalla passione e dall’esperienza del fondatore che, col tempo, era diventato un maestro per gli altri coltivatori e sovente ripeteva che “il vivaio è vita”. La ditta fino ad oggi è sempre stata a carattere famigliare, proprio per mantenere un’originalità che garantisca ai clienti un servizio unico nel settore. Il vivaio si estende per circa 15 ettari a Diano San Pietro, in un microclima mediterraneo che ha reso leggendaria la floricoltura della Riviera dei Fiori. Le tecniche di produzione delle piantine rispettano da sempre la natura ed i suoi tempi senza forzature inutili: una filosofia unica di produzione, nata dall’insegnamento, dalla tenacia e dalle tradizioni tipiche liguri. L’attività è sempre stata monocolturale: “la rosa in tutti i suoi aspetti”, cosa che ci ha permesso di acquisire una capacità di selezione famosa nel settore a tutti i livelli. La “Selezione Patrucco” è il Made in Italy per i clienti affezionati di tutto il mondo, sia dei nostri rosai sia delle nostre varietà create insieme ai migliori ibridatori. Tutto questo è cresciuto nel tempo con impegno, sacrifici ed intuizioni che hanno forgiato un carattere di continuità con la terza generazione, nella consapevolezza che un vivaio deve essere prima di tutto una grande famiglia tra il personale, i tecnici, i coltivatori, i clienti e gli utilizzatori finali del fiore per eccellenza: LA ROSA. Il Roseto si trova nelle immediate vicinanze di Diano Marina, a poche centinaia di metri dal mare e da tutti i servizi e le attrazioni che la Riviera dei Fiori può offrire. Troverai genuini prodotti tipici di produzione propria: olio di oliva taggiasca ‘prima spremitura’, agrumi della riviera, primizie dell’orto, prelibatezze tutte a Km zero e, ovviamente, non mancano mai le piante di rose di tutti i tipi, forme, profumi e colori! Sono benvenuti gli animali al guinzaglio sotto il controllo e la responsabilità del padrone. 8 UCA IN...FORMA

[close]

p. 9

AMICO DI AGRICAMP Prenotazione telefonica o via e-mail necessaria! Ti aspettiamo! L’Area Attrezzata ‘al Roseto’ è un’iniziativa della storica Azienda Florovivaistica Patrucco che dal 1946 crea e seleziona le migliori varietà di rose per diffonderle in tutto il mondo! Oggi, uno dei principali impegni dell’azienda e’ quello di tutelare e promuovere la natura, la cultura, i prodotti tipici, le arti e i mestieri storici del proprio territorio, rivolgendosi in particolar modo agli amici camperisti e turisti itineranti in generale che, avendo la possibilità di sostare all’interno dell’azienda, potranno davvero ‘vivere’ e ‘godere’ al 100% l’autentica Riviera dei Fiori. Via Case Sparse, Diano Castello (IM) tel 0183.429540 | 338.8747313 email vivaio@patrucco.net www.alroseto.it GPS N 43°55’11.40 E 8°4’38.4 UCA IN...FORMA 9

[close]

p. 10

GIOVANI AMICI CRESCONO!!! Inaugurata la sede del club di Valdagno Sabato 15 Ottobre alle ore 16, a Valdagno (Vicenza) è stata inaugurata la nuova Sede del Club Giovani Amici in Via Pola 6 a Valdagno. E’ stata una bella festa. La cosa che mi ha colpito maggiormente è stato l ‘elevato numero di partecipanti alla festa. A Dire il vero questa è la terza sede che i nostri Giovani amici inaugurano, in quanto, precedentemente si ritrovavano per le loro riunioni in locali di fortuna o troppo piccoli o addirittura fatiscenti. Questa volta invece l’Amministrazione comunale di Valdagno come nuova sede ha offerto loro una sala, con servizi. Questa nuova sede è stata sistemata e arredata dai soci del Club che ne hanno fatto un ambiente idoneo alle riunioni e atto a ritrovarsi per far funzionare il Club. Alle pareti foto dei lavori che sono stati fatti come detto di tinteggiatura, intonacatura, messa a norma dell’impianto di riscaldamento e manutenzione infissi. Un duro lavoro per i nostri Giovani camperisti che però ha dato loro la soddisfazione di avere una sede decorosa e all’altezza. La cerimonia si è aperta con il taglio del nastro tricolore da parte del sindaco di Valdagno e dopo l’applauso è ini- ziata la visita alla sede. Le signore del Club Giovani Amici per l’occasione hanno preparato tramezzini, dolcetti, tartine, sottaceti, mortadella in cubetti, patatine, salatini e ogni ben di Dio, tutte leccornie da soddisfare anche i palati più delicati. Il tutto accompagnato da buon prosecco e acqua per i non amanti del buon vino. Ha preso la parola per ringraziare tutti e raccontare i lavori fatti il presidente del Club Giovani Amici Francesco Chifari che è stato ripetutamente applaudito dalla folta assemblea, ha ringraziato il Sindaco e l’Amministrazione Comunale per aver concesso questi spazi, ha ringraziato gli esercizi commerciali per i contributi dati in occasione di feste e le signore e i soci che l’anno aiutato per la buona riuscita di questa manifestazione. Successivamente ha preso la parola il Sindaco di Valdagno dottor Giancarlo Giuseppe Acerbi che ha parlato di questa bella realtà riferendosi all’attività del Club, della possibilità di fare Raduni mettendo a disposizione parcheggi nel territorio del comune, insomma una realtà alla quale non avrebbe mai pensato, con persone vere, sincere e attive che alla maggior parte della gente sono sconosciute. Poi sono intervenuto nella mia qualità di Presidente dell’Area Nord-Est di 10 UCA IN...FORMA

[close]

p. 11

Unione Club Amici, e presidente del Club Amici del Camper ”I Girasoli” di Pianiga (Ve), ho portato i saluti del Coordinatore Nazionale, Ivan Perriera, e i complimenti per il bel traguardo raggiunto dal Club. Nell’occasione ho spiegato al folto pubblico cos’è Unione Club Amici, quali sono gli obiettivi e le finalità che svolge soffermandomi su tre in particolare. La prima illustrando l’iniziativa denominata Camper for Assistance, la seconda visto che era presente il sindaco di Valdagno, il progetto Comune Amico del Turismo Itinerante e per finire il Camperstop. Tutte le idee sono state applaudite e questo mi ha fatto molto piacere e onore. Ha successivamente preso la parola Stefano Bonometti figlio del titolare della famosa concessionaria di camper “Bonometti Centrocaravan” che ha parlato del mercato camper, del PleinAir, e della crisi che sembra … stia per concludersi. Almeno questo è l’auspicio espresso. Ha chiuso la serie di interventi la signora Maria Pia Mattiello, Vice preside della Direzione Didattica di Novale di Valdagno quale rappresentante per la scuola che ha elogiato l’attività dei camperisti e l’impegno profuso per rimettere a nuovo la sede.. La Festa di inaugurazione è terminata alle ore 17,30 con i saluti da parte di tutti e con il dandoci appuntamento alle prossime uscite. Dino Artusi UCA IN...FORMA 11

[close]

p. 12

LA BUSSOLA - MANFREDONIA (FG) Visitare la Puglia, per scoprire i suoi innumerevoli volti é molto piacevole, ma lo é ancor di più percorrere gli itinerari eno-gastronomici che portano i viaggiatori ad assaporare i gustosi piatti della cucina di mare e di terra serviti nei buoni ristoranti sparsi sul territorio pugliese. Tra questi entra a pieno titolo il ristorante “La Bussola” che si trova all’interno del campeggio, diventato ormai un piacevole punto di riferimento per la sosta dei buongustai. Il servizio ristorazione viene svolto in un antico locale denominato “Sciale”, costruzione agricola tipica della zona sipontina risalente ai primi del ‘900 con le particolari volte a crociera in tufo di Monte Sant’Angelo ristrutturato per l’occorrenza. Fiore all’occhiello della nostra cucina sono i frutti di mare crudi, le fantasie cotte di mare, i saporiti primi di mare e di terra cucinati con la pasta fresca tirata a mano e preparati con sapienza e passione come vuole la tradizione locale ed infine i nostri dolci realizzati in casa. Viene servita anche un’ottima pizza ed un pane fragrante, entrambi cotti nel forno a legna del ristorante. Direttamente sul mare, dal quale é separato da una pineta che fa parte integrante del campeggio; questa rende l’aria salubre (soprattutto per la presenza di pini ed eucalipti). Il complesso si compone di una zona alloggi con camere in muratura e una zona campeggio. Posizione invidiabile per la vicinanza alla riserva naturale dell’Oasi di Lago Salso e alle numerose attrattive della zona. Spiaggia: zona mare antistante al complesso con accesso diretto, caratterizzata da una spiaggia di sabbia finissima. È il luogo ideale per la vacanza delle famiglie con bambini. Il mare è sicuro. E’ la classica struttura dove si può trascorrere un soggiorno tranquillo senza i ritmi forzati dell’animazione, ma svolgendo attività sportive o sociali con gli altri ospiti, mentre i bambini sono occupati a svolgere le attività del mini-club. Il camping “La Bussola” sorge sulla Riviera sud di Manfredonia. Si trova direttamente sul mare (non si attraversano strade), a 12 UCA IN...FORMA

[close]

p. 13

CAMPEGGIO ADERENTE AL circa 10 km. dal centro della città. Il terreno sul quale sorge il complesso è pianeggiante, quindi adatto alla circolazione delle biciclette ed é ombreggiato da alberi d’alto fusto (eucalipti, olivi di Boemia, pini marittimi e d’Aleppo, acacie saline, pioppi, querce, ecc.). Il Camping La Bussola dispone di alloggi arredati e dotati di servizi igienici con doccia, angolo cottura, televisore, frigobar, posto auto riservato e sono tutti dotati di spazi esterni. Gli amanti del mare e del sole hanno a disposizione un’ampia spiaggia sabbiosa con un fronte di circa 200mt., in parte libera ed in parte attrezzata a lido. Il mare, lievemente digradante, è privo di insidie ed é ideale per i bambini. E’ il posto adatto alla vacanza della famiglia, da vivere nella quiete e nella comodità del campeggio. S.P. 141 delle Saline KM 7+100 71043 Manfredonia (FG) Tel: +39 0884 571046 – Fax: +39 0884 571882 Cell: +39 336 248870 www.la-bussola.it - info@la-bussola.it GPS: Lat. N 41° 32’ 53” – Long. E 15° 53’ 46” UCA IN...FORMA 13

[close]

p. 14

SCOPPITO-AQ Si è svolta presso la Sala Consiliare del Comune di Scoppito, in data 8 ottobre 2016, la cerimonia di consegna dell’attestato e della targa “Comune Amico del Turismo Itinerante”, uno degli importanti progetti promossi dall’Unione Club Amici (Federazione alla quale aderiscono 118 club su tutto il territorio nazionale). Ad aprire la cerimonia, davanti ad una sala gremita, il Sindaco Marco Giusti che ha espresso la sua gioia nel vedere tanti turisti itineranti, sottolineando che la presenza di questa forma di turismo sarà sempre ben accolta a Scoppito. Oltre al Sindaco erano presenti il Vicesindaco Cesare Ciancarella, l’Assessore Pietro Volpe e il Consigliere Enrico Di Gregorio, il Presidente Nazionale Unione Club Amici Ivan Perriera, il Presidente di Area Benedetto Sinagoga ed il Presidente dell’Associazione Campeggiatori L’Aquila Osvaldo Di Carlo. Dopo i saluti iniziali, il Presidente Ivan Perriera ha consegnato l’attestato di riconoscimento del “Comune Amico del Turismo Itinerante” e il cartello stradale nelle mani del Sindaco sottolineando la lungimiranza dell’Amministrazione del Comune di Scoppito, disponibile a condividere questo importante progetto ideato dall’Unione Club Amici, diventando un esempio per tutti quei Comuni che non comprendono le peculiarità che il Turismo Itinerante può avere per l’economia locale e le attività di promozione turistico-culturale promosse sul territorio. Il Sindaco ha ringraziato i rappresentanti intervenuti per l’opportunità offerta. Ha altresì ringraziato, insieme ai Consiglieri ed Assessori, il club organizzatore e tutti i cittadini presenti all’evento per aver scelto il Comune di Scoppito, invitando tutti a tornare. La cerimonia si è conclusa tra ringraziamenti per l’accoglienza ricevuta, applausi, soddisfazione di tutti i presenti e un gradito pranzo offerto dall’Amministrazione Scoppito è un comune dell’entroterra appenninico abruzzese il cui territorio comunale si sviluppa nella parte più occidentale della conca aquilana sovrastato dal gruppo montuoso di Monte Calvo (1.898 metri s.l.m.). Confina per un terzo con il Lazio e per la restante parte con i comuni limitrofi dell’Aquila e di Tornimparte. Il territorio comunale può vantare un’invidiabile posizione strategica considerata la vicinanza alla città dell’Aquila. È costituito da 13 frazioni, quasi tutte di piccola dimensione dal punto di vista demografico, ad eccezione del centro abitato di Scoppito che rappresenta il nucleo principale di maggiore interesse dell’intera area. Il territorio pedemontano è abbastanza agevole (altitudine minima 670 m s.l.m.) ed 14 UCA IN...FORMA

[close]

p. 15

COMUNE AMICO ha permesso l’insediamento di numerose piccole e medie imprese e aziende nei pressi della statale 17, la più importante della quale è la Sanofi-Aventis appartenente al polo farmaceutico della Conca Aquilana. Tra le frazioni di Civitatomassa e Madonna della Strada, durante lo sbancamento di un piccolo rilievo argilloso, è stato rinvenuto, il 25 marzo 1954, il celebre scheletro fossile del Mammut poi esposto nei locali del Museo Nazionale d’Abruzzo, nel bastione orienta- le del Castello dell’Aquila. Fu fondata dai Sabini, presso l’attuale contrada Vigliano, dove sono state fatte scoperte archeologiche. Successivamente una parte del popolo si trasferì ad Amiternum. In epoca romana il villaggio si trasferì nella vicina Foruli, oggi contrada Civitatomassa. In età medievale il borgo fu costruito ex novo, con mura di fortificazione. Venne eretta anche un’abbazia dedicata a San Bartolomeo. Dettagli dell’Area Sosta Loc. Sella di Corno Area di sosta attrezzata inaugurata ad ottobre 2016, 18 piazzole interne ma possibilità di sosta attrezzata anche all’esterno. Servizi forniti: allacciamento elettrico, acqua potabile, pozzetto scarico, area relax comune, barbecue, sistema d’illuminazione notturna; privo di barriere architettoniche GPS: 42°21′45.72′′ N 13°11′06.72′′ E UCA IN...FORMA 15

[close]

Comments

no comments yet