l'ITINERANTE 76

 

Embed or link this publication

Description

Notiziario Isernia Camper Club

Popular Pages


p. 1

l’ITINERANTE Notiziario dell’Associazione turistico-culturale dell’Isernia Camper Club - info@iserniacamperclub.it - via Bachelet, 2 86170 Isernia Ritorno al futuro ripartendo dagli strumenti di comunicazione più diretti,, come il notiziario 76 anno XXV° l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA Cari soci, tornare all’antico “l’ITINERANTE” è motivo di piacevoli ricordi. Di quando, cioè, partirono le attività del nostro Club nel lontano 1991. Oggi lo facciamo in collaborazione con l’Unione Club Amici che, come sapete, presiedo dalla sua creazione, nel dicembre 1996. Spero che la cosa sia di vostro gradimento. Buona lettura. 1

[close]

p. 2

Il parere di Ivan Perriera presentativo) e che mai metterà i propri club davanti a un tale diktat. Lasciatemi dire, quindi, con una immagine Il muro della stupidità, che in più parti del mondo stanno alzando individui che tutto hanno tranne l’interesse di un intero settore, sta creando una situazione che nel nostro settore è decisamente deleteria. Obbligare i Club aderenti alla propria Federazione di aderire ad una organizzazione piuttosto che ad un’altra,crea, fuor di ogni dubbio, divisione nei rapporti istituzionali e nazionali ed anche alla periferia laddove, tali club, non potendo più aderire (e quindi collaborare) con le altre Associazioni Nazionali, si vedranno costretti ad interrompere anche i rapporti locali. A mio avviso non c’è nulla di più stupido e insensato ma così, dopo Confedercampeggio, adesso anche ACTItalia ha chiesto ai propri club di scegliere fra loro e l’Unione Club Amici. Ribadisco, se mai ce ne fosse bisogno, che l’Unione Club Amici prende le distanze da tale assurdo frazionamento del nostro settore (già di per sé, poco rap- sintetica, quello che è il mio pensiero su chi vuole dividere il settore e l’Unione Club Amici che procede nella sua corsa, senza farsi spaventare dai muri… Queste belle idee sono servite, ad esempio, per costringere alcuni club a dover scegliere e lasciare l’Unione Club Amici: 1) Caravan Camper Club Gorizia 2) RIVARS (Gorizia); 3) Camper Club Sila – Rende (CS); 4) Camper Club Corridonia (MC). Pertanto l’Unione Club Amici passa da 118 Club a 114 per la felicità di chi mira alla “distruzione” di un’organizzazione che dovrebbe essere partner. Ma il “danno” in termini numerici è stato praticamente nullo perché, contestualmente, hanno aderito all’Unione i club: 1) Valdillasi Camper Club (VR); 2) Camper Club Amici a 5 Stelle – RM (niente di politico, tranquilli); 3) Club Campeggiatori Nino D’Onghia (TA); 4) Camper Club dei 2 Mari (CZ) Pertanto, l’Unione Club Amici torna a 118 2 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 3

Club e, come in tutte le cose, anche in que- patrimonio dell’ente. sto caso c’è da chiedersi qual è la morale. Si basano, come le associazioni riconosciu- La morale è che con queste imposizioni te, sull’accordo raggiunto tra gli associati. l’unico che ci perde è il Turismo Itinerante. Il contratto di associazione non prevede L’Unione Club Amici va avanti, forte della però per legge nessuna particolare forma- sua scelta di essere l’Unica Federazione lità. È valido anche se in forma orale o se libera e concreta nella realizzazione dei redatto con una scrittura privata, senza bi- progetti a favore di TUTTI i turisti itineran- sogno di ricorrere a un notaio o a un pub- ti, senza esclusione per nessuno. blico ufficiale, e senza altri elementi speci- Anche sul termine Federazione, ci- fici se non quelli previsti dal codice civile clicamente c’è qualche “luminare” per identificare gli enti senza fini di lucro. che sostiene che noi non siamo Fe- La forma scritta serve però se l’associazio- derazione ma Unione ignorando, appunto, ne acquisisce beni immobili. che i sinonimi di federazione, se riferita ad Per maggiore sicurezza sugli accordi presi associazione di enti sono: ≈ associazione, è comunque opportuno, anche se non ob- confederazione, UNIONE. Cioè un ente co- bligatorio, che l’Atto costitutivo sia in for- stituito da un insieme di persone fisiche o ma scritta. giuridiche (gli associati) legate dal perse- Chi intende costituire un’associazione non guimento di uno scopo comune. riconosciuta deve comunque trovare un La nostra scelta fu poi quella di diventare accordo su: un’associazione NON riconosciuta ma va- a) scopo dell’associazione; b) condizioni di lida a tutti gli effetti del Codice Civile (che ammissione degli associati; c) regole, or- ne regolamenta diritti e doveri) e ancora dinamento interno e amministrazione; d) una volta sono costretto a riportare quan- denominazione; e) sede; f) patrimonio. to consultabile sul Codice Civile dal quale Sia le associazioni riconosciute che quelle anche chi non capisce potrebbe leggere e non riconosciute possono ottenere la qua- farsi spiegare che al momento della nostra lifica di Onlus.” costituzione, dopo aver redatto e sotto- Si è scelta, quindi, una forma più dinamica scritto regolare Statuto abbiamo effettua- per un’associazione che, per scelta, ha de- to regolare iscrizione all’Uff. delle Entrate ciso di essere snella. registrando l’Unione Club Amici nelle “As- Per essere maggiormente esaustivi, e sociazioni non riconosciute” (con Cod. Fi- sperando di aver definitivamente chiarito scale 90043480947) che oggi hanno pra- questo aspetto, basti pensare che fra le ticamente le stesse possibilità di quelle più grandi “associazioni Non riconosciute” “riconosciute”. figurano: I SINDACATI e i PARTITI POLITICI. Le associazioni non riconosciute sono la Coloro i quali, in pratica, gestiscono la no- maggior parte, anche perché il riconosci- stra nazione. mento richiede tempo e oneri economici Buon Natale, quindi, ma solo a quelli che non trascurabili. non vogliono dividere questo nostro set- Non godono di un’autonomia patrimoniale tore e gli altri... scrivano a Babbo Natale perfetta, cioè, nel loro caso non c’è separa- chiedendo di portargli in dono un altro zione assoluta tra patrimonio dei membri e “muro della stupidità”! l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 3

[close]

p. 4

COMUNICATO STAMPA Terremoto: Disponibilità dei Camper Euro “0”, “1” e “2” a favore della protezione civile e non più in demolizione “E’ con vero piacere – Scrive Ivan Perriera, Presidente Nazionale dell’Unione Club Amici - che vi inoltro la comunicazione ricevuta dalla Senatrice, Alessandra Bencini che, assieme ai Senatori Maurizio Romani e Francesco Molinari, ha portato avanti la proposta di modifica alla Legge del 28 dicembre 2015 nr. 208 (Stabilità 2016). In particolare si fa riferimento all’art. 1 commi 85 e 86, relativamente al decreto attuativo del 15/09/2016 sulla rottamazione delle autocaravan da me avanzata il 6 novembre. L’iniziativa è “passata all’unanimità con parere favorevole Gov e Relatore e che è stata aggiunta all’impegno “a valutare” da parte del Governo.” In particolare la modifica puntava a destinare i veicoli “Euro 0”, “Euro 1” ed “Euro 2” non più alla rottamazione ma alla Protezione Civile affinchè potesse destinarli come primo ricovero alle famiglie o come struttura di servizio a chi, oltre alla casa, avrà bisogno di spostarsi per la cura ed il controllo delle stalle. “Non è ancora l’approvazione finale da parte del Governo – continua Perriera - ma la soddisfazione è veramente tanta perché si tratterebbe di una iniziativa che può concretamente aiutare tantissime famiglie in difficoltà e/o senzatetto”. COMUNICATO STAMPA Rinnovo degli incarichi nazionali Antonino La Spina, eletto nuovo Presidente nazionale dell’Unione delle Pro Loco I delegati delle oltre 6.200 Pro Loco associate all’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) si sono riuniti a Roma presso la Sala Congressi dell’Ergife Palace Hotel per il rinnovo degli organi nazionali. È stato eletto presidente nazionale Antonino La Spina, siciliano, 46 anni. Succede a Claudio Nardocci (a sinistra nella foto) che è stato in carica dal 1996 ad oggi. “Non ci sono parole per descrivere quello che sto provando in questo momento – ha dichiarato La Spina – E’ un’emozione grandissima, un punto di arrivo di un percorso iniziato diversi anni fa al congresso UNPLI di Fiuggi del 1997, ed allo stesso tempo un punto di partenza. Il binario sul quale continueremo a lavorare è quello che va nella direzione delle Pro Loco. Il mio obiettivo sarà quello di valorizzare le singole peculiarità all’interno della nostra Unione per continuare a regalare emozioni a chi visita i territori del nostro Paese. Da oggi sarò il Presidente di tutte le Pro Loco e insieme a tutti i nostri Volontari cercherò di affermare sempre più verso le istituzioni il ruolo originale e propulsivo del nostro modello associativo.” Presente all’incontro anche Ivan Perriera, dal 2009 Consulente Nazionale per il Turismo Itinerante, che nel suo discorso al neo presidente ha rinnovato la sua disponibilità a proseguire nella sua collaborazione con la nuova presidenza “Le sinergie fra Turismo Itinerante e Pro Loco sono immense e sarà compito nostro migliorare ancora di più le occasioni di collaborazione.” Dopo aver distribuito gli incarichi alla Giunta dell’UNPLI, il Presidente La Spina ha riconfermato Ivan Perriera nell’incarico di Consulente Nazionale per il Turismo Itinerante e le Fiere. 4 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 5

Festa del tesseramen2to017 LUCERA (FG) 27/29 gennaio Sagra del maiale Venerdì 27 ore 15/19 Arrivo e parcheggio presso l’ara attrezzata camper ore 17,00 Inizio torneo di carte ore 19,00 Tavola rotonda sul tema: La Pasta Senatore Cappellli con importanti relatori. ore 21,00 Cena con tagliolini in brodo di papera. Musica e balli con “I Cantori Dauni” Sabato 28 ore 08.00 Partenza in Bus per San Giovanni Rotondo ore 09,00 Sosta all’Abbazia di San Leonardo ore 10,00 Visita alla nuova chiesa di Padre Pio ore 13,00 Rientro e Pranzo Libero o in azienda; ore 16,00 Partenza in bus per visita di Lucera ore 20,00 Falò sull’aia ore 21,00 Cena con Pizza, Pasta e Fagioli e Porchetta ore 20,00 Musica e Balli ore 22,00 Nomina Socio dell’anno 2016 e consegna tessere Camping Key Europe 2017 ore 24,00 pernottamento in camper Domenica 29 ore 07.00 Si spacca la legna (quercia) ore 08,00 Si gusta la zuppa di latte appena munto ore 08,30 Apertura della Sagra con la tradizionale macellazione Apertura della Fiera del Gusto con stand eno-gastronomici ore 10,00 Totopeso - Indoviniamo il peso dei maiali Colazione contadina con “suffrittillu, pane vunto e vino bianco” e poi pizza del “forno a paglia”, musiche e danze popolari ore 12,45 Santa Messa ore 14,00 A pranzo con la “cucina contadina” ore 17,00 Finali tornei di carte e premiazioni ore 20,00 Cena con “mezzi ziti in padella, “ventresca alla brace”, “u scartoffole” (piatto tipico dei Monti Dauni), Polenta e “Cacc’ e mitt” di Lucera S.S. 17 Campobasso/Foggia km. 314,900 - N41°29’18.82” E15°15’31.92” QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 70,00 a persona e comprende: - Cena di accoglienza Venerdì - Trasporto Bus per San Giovanni Rotondo - Trasporto Bus per Lucera - Servizio di “videoguida” in Chiesa - Cena di Sabato - Colazione/Pranzo e cena di Domenica - Sosta con corrente e acqua - Omaggio per ogni equipaggio - Foto ricordo. l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 5

[close]

p. 6

Notiziario dicembre 2016 www.unioneclubamici.com 1° Incontro Nazionale Unione Club Amici Con la collaborazione del Rieti Camper Club dal 30 marzo al 3 aprile 2017 si svolgerà a Rieti il primo raduno nazionale della Unione Club Amici La quota di iscrizione, che comprenderà: parcheggio e visita guidata di Rieti, è fissata in € 50,00 ad equipaggio che verranno totalmente destinati all’acquisto di un “parco giochi inclusivo” (adatto per i bambini diversamente abili) che verrà consegnato al Comune di AMATRICE. L’Unione Club Amici seguirà il flusso delle prenotazioni che arriveranno al Rieti Camper Club e l’individuazione e acquisto della struttura. A pag. 7 troverete il programma completo. Ringraziamo il Camper Club Italia di Bologna che mi ha già comunicato l’intenzione di aggiungere, alla somma che raccoglieremo, altri fondi che hanno già raccolto fra i loro soci. Abbiamo pensato ad un parco giochi perchè i bambini, che sono quelli che subiscono maggiormente il peso di eventi come il terremoto e perchè questo parco possa rappresentare una concreta speranza di ripresa. 6 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 7

Organizzano Il Ventennale dell’Unione Club Amici per Amatrice Rieti 30 marzo - 2 aprile 2017 PROGRAMMA L’iniziativa è aperta a tutte le Associazioni che volessero partecipare e contribuire alla realizzazione del Parco Giochi Inclusivo da offrire alla comunità di Amatrice, paese simbolo del terremoto 29 marzo mercoledì: ritrovo per l’area di parcheggio (riservato) adiacente al Centro Commerciale PERSEO in serata accoglienza 30 marzo giovedì: mattina: Escursione in Bus e visita guidata all’Abbazia di Farfa (facoltativa con tariffa da definire) pomeriggio: libero e possibile visita al negozio dei prodotti amatriciani con relativa degustazione. 31 marzo venerdì: mattina: Visita alla Centrale del Latte pomeriggio: Escursione in Bus (facoltativa a €uro 6.00 a persona) per i Santuari di San Francesco 1 aprile sabato: mattina: libero pomeriggio: visita guidata Rieti sera: Cena tutti insieme (facoltativa a €uro 10.00 a persona) presso il centro MAKO con i cuochi di Santa Chiara. 2 aprile domenica: mattina: Cerimonia di Consegna del “Parco Giochi Inclusivo” al sindaco di Amatrice presso la chiesa di S. Domenico. Visita all’Organo Don Bedos e in seguito S. Messa pranzo: Libero pomeriggio: Chiusura del raduno e arrivederci Il contributo di 50,00 €uro ad equipaggio comprende (la somma sarà TOTALMENTE utilizzata per l’acquisto di strutture per Amatrice) Parcheggio per i giorni del raduno, Centrale del Latte, Visita all’Organo Don Bedos, Visita guidata di Rieti ed accoglienza di mercoledì sera. Il contributo non comprende Le escursioni in bus, la cena e la visita guidata all’ Abbazia di Farfa. (da confermare al momento della prenotazione) Il programma potrebbe subire variazioni per ragioni organizzative e/o climatiche Per prenotazioni inviare e-mail a: info@unioneclubamici.com e info@rieticamperclub.it Inviando il prospetto che troverete di seguito o all’indirizzo: www.unioneclubamici.com l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 7

[close]

p. 8

SCOPPITO-AQ Si è svolta presso la Sala Consiliare del Comune di Scoppito, in data 8 ottobre 2016, la cerimonia di consegna dell’attestato e della targa “Comune Amico del Turismo Itinerante”, uno degli importanti progetti promossi dall’Unione Club Amici (Federazione alla quale aderiscono 118 club su tutto il territorio nazionale). Ad aprire la cerimonia, davanti ad una sala gremita, il Sindaco Marco Giusti che ha espresso la sua gioia nel vedere tanti turisti itineranti, sottolineando che la presenza di questa forma di turismo sarà sempre ben accolta a Scoppito. Oltre al Sindaco erano presenti il Vice sindaco Cesare Ciancarella, l’Assessore Pietro Volpe e il Consigliere Enrico Di Gregorio, il Presidente Nazionale Unione Club Amici Ivan Perriera, il Presidente di Area Benedetto Sinagoga ed il Presidente dell’Associazione Campeggiatori L’Aquila Osvaldo Di Carlo. Dopo i saluti iniziali, il Presidente Ivan Perriera ha consegnato l’attestato di riconoscimento del “Comune Amico del Turismo Itinerante” e il cartello stradale nelle mani del Sindaco sottolineando la lungimiranza dell’Amministrazione del Comune di Scoppito, disponibile a condividere questo importante progetto ideato dall’Unione Club Amici, diventando un esempio per tutti quei Comuni che non comprendono le peculiarità che il Turismo Itinerante può avere per l’economia locale e le attività di promozione turistico-culturale promosse sul territorio. Il Sindaco ha ringraziato i rappresentanti intervenuti per l’opportunità offerta. Ha altresì ringraziato, insieme ai Consiglieri ed Assessori, il club organizzatore e tutti i cittadini presenti all’evento per aver scelto il Comune di Scoppito, invitando tutti a tornare. La cerimonia si è conclusa tra ringraziamenti per l’accoglienza ricevuta, applausi, soddisfazione di tutti i presenti e un gradito pranzo offerto dall’Amministrazione Scoppito è un comune dell’entroterra appenninico abruzzese il cui territorio comunale si sviluppa nella parte più occidentale della conca aquilana sovrastato dal gruppo montuoso di Monte Calvo (1.898 metri s.l.m.). Confina per un terzo con il Lazio e per la restante parte con i comuni limitrofi dell’Aquila e di Tornimparte. Il territorio comunale può vantare un’invidiabile posizione strategica considerata la vicinanza alla città dell’Aquila. È costituito da 13 frazioni, quasi tutte di piccola dimensione dal punto di vista demografico, ad eccezione del centro abitato di Scoppito che rappresenta il nucleo principale di maggiore interesse dell’intera area. Il territorio pedemontano è abbastanza agevole (altitudine minima 670 m s.l.m.) ed 8 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 9

COMUNE AMICO ha permesso l’insediamento di numerose piccole e medie imprese e aziende nei pressi della statale 17, la più importante della quale è la Sanofi-Aventis appartenente al polo farmaceutico della Conca Aquilana. Tra le frazioni di Civitatomassa e Madonna della Strada, durante lo sbancamento di un piccolo rilievo argilloso, è stato rinvenuto, il 25 marzo 1954, il celebre scheletro fossile del Mammut poi esposto nei locali del Museo Nazionale d’Abruzzo, nel bastione orienta- le del Castello dell’Aquila. Fu fondata dai Sabini, presso l’attuale contrada Vigliano, dove sono state fatte scoperte archeologiche. Successivamente una parte del popolo si trasferì ad Amiternum. In epoca romana il villaggio si trasferì nella vicina Foruli, oggi contrada Civitatomassa. In età medievale il borgo fu costruito ex novo, con mura di fortificazione. Venne eretta anche un’abbazia dedicata a San Bartolomeo. Dettagli dell’Area Sosta Loc. Sella di Corno Area di sosta attrezzata inaugurata ad ottobre 2016, 18 piazzole interne ma possibilità di sosta attrezzata anche all’esterno. Servizi forniti: allacciamento elettrico, acqua potabile, pozzetto scarico, area relax comune, barbecue, sistema d’illuminazione notturna; privo di barriere architettoniche GPS: 42°21′45.72′′ N 13°11′06.72′′ E l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 9

[close]

p. 10

Prima Assemblea Interregionale Centro Sud Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria Il giorno 15 ottobre 2016 alle ore 16,30, previa regolare convocazione, presso il camping Cerritelli di Vastogirardi (IS), ha inizio l’assemblea; funge da segretario Pasquale Lenoci. Sono presenti Ivan Perriera, Presidente Nazionale, i sig. Presidenti di Area Centro Sud, Benedetto Sinagoga, Sud, Gabriele Vertibile, (di seguito Coordinatori) e i presidenti e delegati dei club: 1. Ass. Campeggiatori L’Aquila 2. Camper Club Marsica, Avezzano 3. Ass. Campeggiatori Sulmona 4. Camper Club Cassino 5. Latina Camper Club 6. Rieti Camper Club 7. Camper Club Miralago Roma 8. Camper Club Antichi Casali, Roma 9. Roma Camper Club 10. AssociazioneASD3C, Roma 11. Camper Club Colleferro 12. Camper Club Guidonia 13. Velletrincamper 14. Ass. Camperisti Viterbesi 15. Club Camping Key Italia, Isernia 16. Isernia Camper Club 17. Club ACTI Molise, Campobasso 18. Ass. C.sti camperRuvo, Ruvo di Puglia 19. Club Campeggiatori La Fenice, Bari 20. Camper Club Federiciano, Andria 21. Associazione Brindisincamper 22. Ass. Camperisti Trojani, Troia 23. Club C.ri Terra d’Ofanto, Cerignola 24. Lucera Camper Club 25. Radio C.sti Valle d’Itria Martina Franca 26. Amici Camperisti Puglia, Taranto 27. Club Campeggiatori Jonici, Taranto. Dopo i saluti del Proprietario del Camping Cerritelli, Franco Mancinelli, dell’Assessore Regionale alle Politiche Industriali, Carlo Veneziale, e del Consigliere Comunale, Franca De Tella, prende la parola I. Perriera per dichiarare aperta l’assemblea che si svolge nel rispetto del seguente odg: 1) Saluti dei Coordinatori e presentazione delle Candidature; 2) Presentazione programma e progetto per il prossimo triennio; 3) Votazione dei Presidenti di Area (a scrutinio segreto per le aree dove ci sono più di un candidato; a scrutinio palese per le candidature singole) 4) Discussione fra i presidenti, idee e suggerimenti per nuove attività; 5) Varie ed eventuali. Il Pres. Perriera ringrazia i presidenti B. Sinagoga e G. Vertibile per il lavoro svolto, verifica che non vi siano altre candidature e ottiene la riconferma per acclamazione dei due nell’incarico ricoperto finora. Comunica che E. Molfetta, presidente di Area Campania, e Fulvio Di Marcotullio, presidente di Area Centro Ovest, lasciano per motivi personali, anticipando che si occuperà direttamente della riorganizzazione delle aree interessate. Vista la mancanza di votazioni ed il recupero dei tempi, viene distribuito un elenco di altri argomenti da trattare in sostituzione del punto 3: a) Incontri di Area più frequenti (almeno 2 all’anno). Suggerimenti; b) Nuova procedura, layout e gestione degli stand alle fiere; c) Nuovi spazi per i Club alla fiere; d) Raduno nazionale del ventennale; e) Supervisione più attenta dei Coordinatori sui rapporti fra Club e Club (ovviamente UCA); f) Link dell’Unione Club Amici sui siti del Club; g) Gestione delle Convenzioni; Punto a) I. Perriera elogiando il lavoro svolto in pochissimo tempo da Sinagoga e Vertibile per questa prima assemblea interregionale che vuole essere un deciso cambio di rotta dell’Unione Club Amici, puntando ad incontri più frequenti fra i Presidenti del Club aderenti, che abbiano l’obiettivo di incrementare le collaborazioni fra i Club. Presenta 10 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 11

la sua idea di incontri che avranno le seguenti modalità annuali: • 1 Assemblea Nazionale • 1 Assemblea Interregionale (Nord Est e Ovest – Centro Est e Ovest – Centro Sud e Sud) • 1 o 2 Assemblee di Area A tal proposito, evidenzia la disponibilità del titolare del Camping Cerritelli ad ospitare i Presidenti sia per la cena che per la sosta, avendo compreso il ritorno pubblicitario che tale evento significa, a dimostrazione di quanto già deciso in Assemblea Nazionale. Perriera ricorda che gli incontri dovranno svolgersi sempre tenendo presenti le due condizioni indispensabili: gratuità del parcheggio per i Presidenti e gratuità per la prima escursione e questo per allon- che economiche) potranno acquistare uno spazio a costo agevolato (150,00 €uro da pagare direttamente alla fiera), all’esterno dello stand istituzionale dell’Unione Club Amici, che continuerà ad essere gestito come da Procedura Fiere che troverete sul sito www. unioneclubamici.com/modulistica.html. Punto d) Il Coordinatore Nazionale illustra un progetto di solidarietà a favore delle vittime del terremoto di Amatrice, si tratta di una raccolta fondi legata al raduno nazionale del ventennale che si svolgerà dal 30 marzo al 2 aprile 2017 (è stata scartata l’ipotesi di Pasqua per indisponibilità del Comune) ed avrà come sede Rieti, come suggerisce Giampietro Spadoni, perché la città tanare sospetti di speculazione. Suggerisce, ancora Perriera, di tenere sempre presente il fatto che per aderire all’Unione Club Amici non si pagano quote e che quindi, così come ha fatto con l’Isernia Camper Club, sarebbe bene che tutti i club destinino 2/3 €uro a socio per contribuire alle spese per la partecipazione dei Delegati del Club alle assemblee dell’Unione Club Amici. Non si tratta di un obbligo ma di un consiglio affinché le presenze siano sempre garantite. Punto b/c) Ricorda che a Parma è stato chiesto un contributo volontario di 10,00 euro per club da destinare alle spese di gestione degli stand e i club che non hanno ancora effettuato il versamento ai Coordinatori d’Area, potranno effettuare direttamente un bonifico (gratuito per chi utilizza l’home banking) al referente delle Fiere, F. Superbi (l’IBAN potrete chiederlo ai Coordinatori di Area). Comunica ai presidenti dei Club che a partire dalla Fiera di Carrara i Club che volessero fare promozione delle proprie attività (an- dispone di spazi e servizi adeguati oltre ad essere al centro d’Italia. L’UCA controllerà che le somme raccolte vengano usate per l’acquisto di un parco giochi per bambini e disabili (parco “INCLUSIVO”) destinato alla città di Amatrice; a tal proposito Perriera informa i presenti di aver ricevuto l’offerta del Camper Club Italia di versare una quota a prescindere dalla presenza dei propri iscritti. La quota di iscrizione sarà di 50,00 euro a camper (che verrà totalmente destinata all’acquisto delle attrezzature per il parco giochi) mentre le altre iniziative saranno facoltative. Pertanto Perriera chiede di evitare raduni alternativi, da più parti si suggerisce di accogliere anche prenotazioni di camperisti che non aderiscono ad un club e, trattandosi di un’iniziativa benefica, di esigere la quota in anticipo per comprare e collocare il parco giochi in occasione del raduno. Punto e) Visto il crescere dell’Unione, Perriera comunica di aver chiesto ai Coordinatori di Area di essere l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 11

[close]

p. 12

più attenti ai comportamenti fra Club aderenti all’Unione comunicando che saranno sanzionate attività di disturbo e/o denigratorie nei confronti dei Club in elenco e/o nei confronti della stessa Unione. Tutto ciò per non contraddire il nostro stesso nome (Unione Club Amici) e per evitare che tra Club della stessa Federazione, della stessa area e della stessa città possano verificarsi contrasti ma solo fruttuose collaborazioni. Sarà compito del “consiglio direttivo UCA” quindi, super visionare anche sui comportamenti fra club e club. Punto f) si chiede ai presidenti presenti di inserire sui singoli siti internet dei club il banner rotante dell’Unione Club Amici, ricordando che anche questo, nelle sue forme più diverse, potrà essere scaricato dalla pagina www.unioneclubamici.com/ modulistica.html. Punto g) Prima degli interventi dei due coordinatori di area per le conclusioni, si eviden- la passa ai vari presidenti che ordinatamente espongono le loro relazioni attinenti sia alla vita interna delle rispettive associazioni sia alle problematiche di carattere nazionale facenti capo all’UCA. In particolare molti tra i presenti forniscono il loro parere sull’importante tema delle adesioni, del numero dei soci, della convivenza tra le varie associazioni e delle assicurazioni e convenzioni, sia a carattere locale sia gestite direttamente dalla federazione. Di particolare rilevanza l’intervento svolto da Osvaldo Dicarlo, presidente dell’Associazione Campeggiatori L’Aquila che, forte della sua lunga esperienza politico-amministrativa, si sofferma sulla necessità di gestire a livello nazionale le assicurazioni dei vari club, riferendosi anche alla recente proposta di D’Orazio, per la copertura durante le attività dei Club (raduni ed escursioni), presentata alla Fiera di Parma, su zia come alcuni club non comprendano l’importanza di estendere le proprie convenzioni all’Unione Club Amici (e ai suoi Club). Si sottolinea quanto, i Presidenti proponenti, presentandosi come aderenti di Federazione Nazionale, possano avere maggiore considerazione da parte dei proprietari delle strutture che si renderanno subito conto delle potenzialità del Club che gli offre la possibilità di estendere su tutto il territorio nazionale una convenzione commerciale. I Coordinatori di Area si confronteranno con i Presidenti per verificare quali convenzioni locali possano essere estese all’Unione Club Amici sin da subito. 4) Dopo un breve indirizzo di saluto e ringraziamento dei Coordinatori di area B. Sinagoga e G. Vertibile, che annuncia l’adesione di un nuovo club, il Club dei Due Mari di Catanzaro, la paro- cui ha richiamato in precedenza l’attenzione il Presidente Perriera. Anche G. Spadoni, presidente del Rieti Camper Club, riferisce di aver affidato il versante assicurativo della sua associazione a AICS che copre tutti i soci in ogni attività associativa, prosegue con un approfondito esame dei vantaggi che la città di Rieti offre, confermando l’impegno per gestire il raduno del ventennale dell’Unione Club Amici, dicendosi disponibile ad un controllo costante per la raccolta fondi da destinare all’acquisto di un parco giochi da offrire alla città di Amatrice, attività che si svolgerà sotto l’egida e il controllo dell’UCA. Di ampio respiro il contributo di Paride Pasquali, presidente del Latina Camper Club, che dopo aver elogiato le iniziative dell’UCA, fornisce idee e proposte per i raduni e le altre iniziative di carattere istituzio- 12 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 13

nale, richiedendo infine la firma dei club partecipanti all’assemblea in calce alla petizione che si acclude al presente verbale. Importanti anche le osservazioni svolte da Camillo Santoli, storico presidente dell’Acti Molise, che ripercorre le vicende che l’hanno condotto all’adesione all’UCA, elogiandone finalità ed intenti, sottolineando anche la bellissima scelta della sede di Vastogirardi per una nostra assemblea perchè perfettamente in linea con il nostro stile di vita e modo di vivere le nostre vacanze. Si ridiscute della procedura di accettazione dei nuovi Club suggerendo una discussione sulla metodica. Carlo Simeoni dell’Associazione Campeggiatori L’Aquila, assieme Walter Menichelli, Camper Club Colleferro, e ad Alberto Zazza, del club di Guidonia, portano il loro contributo al dibattito, favorevole il primo a chiunque voglia aderire; il secondo accostando l’UCA a una grande famiglia dove si raccolgono i frutti del grande lavoro svolto fino ad oggi da tutti, ma alla fine si condivide la procedura attuale che permette sempre un’attenta argomentazione da parte del club più anziano, unico a poterne conoscere storia e peculiarità. Si precisa, in proposito che per “Gravi motivi ostativi” non si intendono esclusivamente motivi legali ma anche comportamentali che possano aver creato nocumento all’associazione anziana, all’UCA o all’intero settore. Walter Menichelli ripercorre la storia della sua associazione dal facile successo iniziale alla crisi e alla ripresa, sottolineando che in ogni caso i risultati si ottengono solo con molto lavoro. Non fanno mancare il loro saluto e il loro apprezzamento all’iniziativa di assemblea interregionale i Presidenti Rita Sgarro del Club Campeggiatori Terra d’Ofanto di Cerignola, Michela Lepore dei Campeggiatori Jonici, che svolgono osservazioni sulla vita associativa e su talune problematiche, che spesso mettono a dura prova i club coinvolti, condividendo la necessità di un controllo super partes sui comportamenti di tutti noi. Dello stesso tenore i contributi di Vito Cappelluti del campeRuvo di Ruvo di Puglia e di Angelo Tagliente dei Radiocamperisti Valle d’Itria. Sul tema della vita associativa si esprime anche il vice-presidente Carlo Lorusso del Camper Club Federiciano e il presidente Raffaele Pitta del Lucera Camper Club, che a loro parere non è il numero dei soci che definisce il club bensì la qualità dei singoli e delle loro iniziative. Inoltre, viene chiesto di poter aggiungere alla pagina dei CATI anche la possibilità di segnalazioni sulla gestione negativa che i sindaci possano fare delle aree inaugurate. A tirare le somme dell’ampio e articolato dibattito che ha visto coinvolti tutti i presenti, è il Presidente I. Perriera che sottolinea come l’UCA non possa esistere senza la presenza, il contributo di idee e la concretezza progettuale emersa dal lungo e impegnativo dibattito, auspica coesione all’interno delle numerose associazioni aderenti, ancora una volta chiede a tutti di fare pressioni sui politici per realizzare i progetti istituzionali, che hanno avuto il merito di invertire la consuetudine in quanto sono i politici, adesso, ad avere bisogno della federazione e non il contrario. Ringrazia ancora una volta vivamente gli organizzatori B. Sinagoga e G. Vertibile che consegnano a tutti i presidenti presenti, un attestato di partecipazione all’evento, dando l’appuntamento alle nuove assemblee di area. Alle ore 20,30 la seduta è tolta. Di essa si redige contestualmente il presente verbale che letto e approvato viene sottoscritto. Il segretario verbalizzante Pasquale Lenoci Il Presidente Ivan Perriera l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 13

[close]

p. 14

Dall’anno della sua fondazione ASSOFFICINA ha conosciuto una crescita continua e un grande successo nel far conoscere fra loro, riunire e organizzare i PROFESSIONISTI del settore Caravan Camper e rimorchi Il comitato direttivo e i vari soci sono fortemente uniti dalla passione per il loro lavoro e vivono l’esperienza dell’associazione con un grande senso di coesione e impegno in grado di far loro raggiungere obbiettivi sempre più alti attraverso la continua pianificazione di attività e organizzazione di eventi, il tutto con un entusiasmo unico e grazie a spazi perfettamente attrezzati. ASSOFFICINA NASCE DALLA PASSIONE DI UN GRUPPO DI PERSONE. Di recente costituzione, l’associazione Assofficina è composta da operatori del settore della riparazione, trasformazione e manutenzione veicoli ricreazionali. Le finalità della sua costituzione sono: ... Il riconoscimento dell’attività professionale del manutentore di camper e caravan con l’obiettivo di fornire un forte impulso alla costituzione di un albo professionale così come previsto dalle normative europee; La tutela dei soci e dell’intera categoria nei rapporti con i costruttori/fornitori , con la committenza, con l’universo legislativo e delle pubbliche relazioni; La qualificazione e la crescita professionale degli associati; L’ottenimento di leggi e normative specifiche per la regolamentazione del settore al fine di rendere chiare ed inequivocabili le mansioni e le responsabilità competenti. Motivazione delle finalità Attualmente in Italia a livello burocratico amministrativo e professionale la figura del manutentore di veicoli ricreazionali, a differenza di altri paesi europei, non esiste e di conseguenza non esistono i requisiti minimi specifici richiesti per poter espletare questa attività che contempla settori specialistici quali il gas, la meccanica, l’idraulica, l’elettricità e l’elettronica. Il mancato riconoscimento di questa attività professionale oltre a creare confusione ed incertezze nelle camere di commercio con conseguente mancanza di tutele e rappresentazioni consente a svariate figure professionali anche non attinenti di operare in questo settore a discapito della credibilità dei professionisti e con il rischio di creare seri danni all’utente finale. L’obiettivo è di valorizzare la professione attraverso l’identificazione e la definizione dei compiti e delle attività con l’istituzione di regole che vadano a vantaggio non soltanto dei professionisti, che attraverso il riconoscimento ufficiale da parte dello Stato potranno operare come soggetto giuridico organizzato in modo da garantire migliori standard qualitativi, ma anche della competitività del sistema e del cittadino consumatore destinatario delle prestazioni fornite dai “nuovi” professionisti sulla base di un processo formativo certificato. A tal fine, il presidente di Assofficina, già da tempo collabora con il Gruppo di Lavoro della Commissione Tecnica “Attività Professionali non Regolamentate” che prevede ed auspica la possibilità da parte delle associazioni di settore di presentare nuove proposte normative. Anche per questo abbiamo sottoscritto una convenzione con l’Unione Club Amici. Altro aspetto fondamentale ed imprescindibile è la capacità di Assofficina di garantire un percorso formativo riconosciuto in grado di certificare la capacità professionale degli associati in conformità alle normative UNI seguendo un iter didattico personalizzato che tiene conto del livello professionale iniziale dei singoli associati come dimostrato dal successo ottenuto dai recenti corsi svolti presso la sede di Montelabbate. Inoltre l’appartenenza ad Assofficina offre agli associati, che singolarmente non avrebbero la possibilità di agire, la facoltà di disporre di altri vantaggi quali ad esempio: consulenza tecnica, nozioni legali, conoscenza delle norme, contatto diretto ed assiduo con i fornitori/costruttori, interscambio di esperienze e problematiche, valutazioni del mercato e della clientela. L’auspicio, per poter essere sempre più rilevanti significativi ed incisivi, è riscontrare il maggior numero di consensi ed iscrizioni, a tal fine nella speranza di poter condividere e rafforzare i nostri obiettivi la invitiamo a contattarci per ottenere maggiori informazioni in merito. Fiduciosi in un Suo positivo riscontro porgiamo cordiali saluti Dimitri Zambernardi Presidente Assofficina 14 l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA

[close]

p. 15

3a Assemblea Regionale Sicilia Agrigento 20 novembre 2016 Il giorno 20, del mese di novembre, nell’anno 2016, alle ore 10,30, presso la sede sociale del Camper Club Agrigento sita in Villaseta (AG), alla presenza del Presidente del Camper Club Agrigento, Piero Lo Brutto e il Presidente Nazionale dell’Unione Club Amici, Ivan Perriera, si è riunita l’assemblea regionale dei Presidenti dei Club siciliani, per deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO 1) Relazione del Coordinatore Uscente; 2) Relazione programmatica dei candidati; 3) Elezione del Coordinatore Regionale 4) Varie ed eventuali Assume la presidenza dell’Assemblea il Presidente, Signor Santagati Luigi che, constatata la regolare con- vocazione, dichiara validamente costituita la presen- te assemblea. Sono presenti i sotto elencati presidenti di Club: 1) Camper Club Enna – Scavuzzo Luigi 2) Camper Plein Air Enna – Mazzei Aldo 3) Camper Club Palermo – Graziano Salvatore 4) Camper Club Catanesi – Petrocitto Rosario 5) Associazione Camperisti Nisseni – Santagati Luigi Il presidente invita I due candidati i sigg. Mazzei Aldo e Petrocitto Rosario ad esporre i programmi per il nuovo triennio 2016/2019. Si inizia con la relazione del coordinatore uscente sig. Petrocitto Rosario e conseguente quella del candidato sig. Mazzei Aldo. Successivamente l’assemblea dopo vari interventi da parte di tutti i presenti Presidenti di Club partecipanti procede alla votazione a scrutinio segreto del nuovo coordinatore regionale. Il presidente dell’assemblea dopo avere constatato che tutti gli aventi diritto al voto abbiano adempiuto al loro compito, dà inizio alle operazioni di sfoglio con il conseguente risultato: 1) Mazzei Aldo – Preferenze n° 2 2) Petrocitto Rosario – Preferenze n° 2 3) Scheda Bianca – Preferenze n° 1 Il Presidente vista la situazione di parità tra i due candidati, con il parere favorevole dell’assemblea dispo- ne di procedere ad una ulteriore votazione a scrutinio segreto. Il presidente dell’assemblea dopo avere constatato che tutti gli aventi diritto al voto abbiano adempiuto al loro compito, dà inizio alle operazioni di sfoglio con il conseguente risultato: 1) Mazzei Aldo – Preferenze n° 2 2) Petrocitto Rosario – Preferenze n° 2 3) Scheda Bianca – Preferenze n° 1 Il Presidente vista la situazione della ulteriore parità tra i due candidati e consultandosi con i componenti l’assemblea propone il prolungamento temporaneo di mesi 6 (Sei) dell’incarico al Coordinate Regionale in carica sig. Petrocitto Rosario il quale si dovrà fare carico di indire una nuova assemblea prima della scaden- za della proroga a lui accordata. Varie ed eventuali: Non ci sono argomenti da discutere. Esauriti gli argomenti all’ordine del giorno, la riunione termina alle ore 12,30 Il Segretario Il Presidente La Malfa Concetto Santagati Luigi l’ITINERANTE - UCA IN...FORMA 15

[close]

Comments

no comments yet