PTOF

 

Embed or link this publication

Description

Piano triennale offerta formativa

Popular Pages


p. 1

2016-2019 LICEO F. CECIONI LIVORNO LIPS030007 Piano dell'Offerta Formativa Triennale EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N.107/2015 Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 1 di 36)

[close]

p. 2

Priorità, traguardi ed obiettivi Il presente Piano parte dalle risultanze dell’autovalutazione d’istituto, così come contenuta nel Rapporto di Autovalutazione (RAV), pubblicato all’Albo elettronico della scuola e presente sul portale Scuola in Chiaro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove è reperibile all’indirizzo: http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/istituti/LIPS030007/francesc o-cecioni/ In particolare, si rimanda al RAV per quanto riguarda l’analisi del contesto in cui opera l’istituto, l’inventario delle risorse materiali, finanziarie, strumentali ed umane di cui si avvale, gli esiti documentati degli apprendimenti degli studenti, la descrizione dei processi organizzativi e didattici messi in atto. 1. La scuola si presenta 1.1 Indirizzi di studio 1.2 Incarichi istituzionali 1.3 La storia dell’istituto 1.4 Gli organismi gestionali 1.5 Gli organismi progettuali 1.6 Gli ambienti Indice 2. Area pedagogico-didattica 2.1 Gli obiettivi 2.2 I progetti 3. Area organizzativa 3.1 Piano delle attività collegiali 3.2 Rapporti con le famiglie, scuola on line e centro documentazione 3.3 Programmazione di visite, viaggi d’istruzione e di studio 3.4 Programmazione di altre attività che si svolgono in orario scolastico 3.5 Verifiche e valutazioni Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 2 di 36)

[close]

p. 3

4. Area Piano di Miglioramento 4.1 Congruenza tra obiettivi di processo e priorità/ traguardi espressi nel Rapporto di Autovalutazione (RAV) 4.2 Scala di rilevanza degli obiettivi di processo 4.3 Elenco degli obiettivi di processo alla luce della scala di rilevanza 4.4 Azioni previste per raggiungere ciascun obiettivo di processo 4.5 Pianificazione delle azioni previste per ciascun obiettivo di processo individuato 4.5.1 Impegno di risorse umane e strumentali 4.5.2 Tempi di attuazione delle attività 4.5.3 Monitoraggio periodico dello stato di avanzamento del raggiungimento dell'obiettivo di processo 4.5.4 Valutazione, condivisione e diffusione dei risultati del piano di miglioramento 4.5.5 Modalità di diffusione dei risultati del PdM sia all'interno sia all'esterno dell'organizzazione scolastica 4.5.6 Componenti del Nucleo di valutazione e loro ruolo 4.5.7 Scelte organizzative e gestionali 5. Azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale 6. Piano formazione docenti 7. Fabbisogno di personale Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 3 di 36)

[close]

p. 4

1.1 Indirizzi di studio Liceo Scientifico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Liceo Linguistico Liceo Linguistico dispositivo ESABAC Liceo delle Scienze Umane Biennio del Liceo Artistico Liceo Artistico indirizzo Arti figurative 1.2 Incarichi istituzionali Il Liceo Cecioni è Polo territoriale: - Centro Territoriale di Supporto (CTS) per l'impiego delle Nuove Tecnologie nella didattica per l'inclusione - Scuola capofila della rete di scopo per la formazione Ambito 11 - Snodo per la formazione del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) - Polo per il coordinamento degli incarichi a tempo determinato - Polo per la formazione docenti neoassunti - Polo per la formazione linguistica CLIL - Polo per la formazione di Animatori digitali Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 4 di 36)

[close]

p. 5

1.3 La storia dell’istituto Il Liceo Statale “Francesco Cecioni” nasce nel 1972 come “secondo” liceo scientifico di Livorno, ma acquisisce la sua vera identità nel 1974, quando l’allora Preside, prof. Luciano Castelli, si fece promotore di una sperimentazione autonoma rispondente alle esigenze di innovazione dell’istruzione superiore. Il Liceo sperimentale era costituito da un biennio comune orientativo e da un triennio articolato in cinque corsi di studio, Artistico, Chimico-Biologico, Fisico-Matematico, Linguistico e Socio-Pedagogico, con l’obiettivo di fornire un grado avanzato di preparazione, pur senza eccedere nella specializzazione, con una metodologia innovativa. Nel 1994 il Liceo sperimentale modificò l’assetto dei piani di studio, adottando gli indirizzi elaborati dalla commissione ministeriale Brocca, Scientifico, Scientifico Tecnologico e Linguistico e rinnovando gli indirizzi Socio-Psico-Pedagogico ed Artistico. I cinque indirizzi, tuttora attivi fino ad esaurimento, dal 2010, a seguito del riordino scolastico della scuola superiore, sono confluiti nei nuovi percorsi liceali: Artistico, Linguistico, Scientifico, Scientifico con opzione Scienze Applicate e delle Scienze Umane. Rispetto ai precedenti indirizzi, cambia la struttura: sono ridotti i quadri orari, sono diversamente distribuite alcune materie, ma restano invariati gli obiettivi formativi, la metodologia didattica e le attività di ampliamento dell’offerta formativa che da decenni caratterizzano il “Cecioni”. Ogni anno inoltre i Dipartimenti e gli organismi collegiali propongono progetti di potenziamento per i nuovi ordinamenti liceali in ragione delle risorse economiche ed umane e delle esigenze degli studenti. Nel panorama degli istituti secondari superiori della provincia di Livorno a questa scuola è stata assegnata e riconosciuta nel tempo la funzione di essere un laboratorio permanente di sperimentazione didattica e di ordinamenti.. Questo Liceo Statale, di conseguenza, ha accolto docenti e studenti accomunati da un’idea di scuola che riuscisse a tener viva la ricerca e lo sviluppo di didattiche innovative, applicate a percorsi di studio originali e sperimentali, nei quali la progettazione riveste un ruolo fondamentale. Ad oggi la vitalità della tradizione sperimentale del “Cecioni” non si è esaurita, ma continua a manifestarsi in molteplici direzioni:  dal settembre 2011, oltre ai diplomi finali degli indirizzi di studio, è attivo il “Percorso EsaBac, un solo esame, due diplomi” che permette agli studenti, al termine dell’ultimo anno di Liceo di conseguire simultaneamente con un solo esame il diploma italiano e il Baccalauréat francese, integrando le prove dell’Esame di stato italiano con una prova scritta di storia in francese e una doppia prova (scritta e orale) di lingua e letteratura francese;  nella ricchezza dei progetti formativi e didattici rivolti agli studenti, attuati ogni anno in modalità diverse (vedi voci Progetti didattici d’ Istituto e Progetti didattici annuali);  nelle iniziative culturali a cui partecipa nel quadro di manifestazioni organizzate dalle istituzioni presenti sul territorio;  nel continuo dibattito sui temi della metodologia e della didattica su cui i docenti si confrontano nello spazio istituzionale dei Dipartimenti disciplinari e nell’ambito di progetti di aggiornamento ministeriali o organizzati dalla scuola stessa;  nella fitta rete di collaborazioni costruita nei 13 anni di realizzazione di percorsi triennali di Alternanza scuola lavoro  nella scuola è presente da anni, accanto all'insegnamento della religione cattolica, quello di materie alternative, attivate attraverso un'indagine degli orientamenti degli studenti. Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 5 di 36)

[close]

p. 6

1.4 Gli organismi gestionali Il Consiglio d’Istituto Dirigente scolastico 8 Docenti 2 Rappresentanti non docenti 4 Rappresentanti dei genitori 4 Studenti La Giunta esecutiva Dirigente scolastico Direttore dei servizi 1 Docente 1 Personale non docente 1 Studente 1 Genitore L’organo di garanzia Dirigente scolastico 1 Docente 1 Studente 1 Genitore Dirigente scolastico: Giuseppe De Puri Ufficio di presidenza: Rosario Mogliarisi 1.5 Gli organismi progettuali Le funzioni strumentali 1 l’Orientamento ingresso BURANI 2 la Disabilità, figura generale di riferimento per famiglie, alunni H e docenti di sostegno, organizzazione laboratori ed educativa, rapporti con enti esterni per progetti e collaborazioni GORI 3 i Disturbi specifici di apprendimento, figura generale di riferimento per famiglie, alunni DSA e docenti curricolari, organizzazione attività didattiche integrative, rapporti con enti esterni per progetti e collaborazioni BONFIGLI 4 il benessere degli studenti e figura generale di riferimento per famiglie, alunni in disagio e docenti curricolari, organizzazione attività didattiche integrative, rapporti con enti esterni per progetti e collaborazioni ANGIONI 5 il recupero degli apprendimenti RONDANINA G. 6 il sito istituzionale e il supporto al lavoro dei docenti CASTORINA Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 6 di 36)

[close]

p. 7

Referenti per l’Orientamento in uscita Referente per l’Alternanza scuola lavoro Simona Michel, Marinora Roffi Cecilia Semplici Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione Eugenio Lucchesini Comitato didattico per l’autonomia Il Comitato didattico per l’autonomia è composto dal Dirigente scolastico: Giuseppe De Puri e dai Docenti: Casarosa, De Cesare, Fontanazza, Gaggioli, Gambone, Parrini, Soroga, Trivella Commissione interventi di recupero didattico agli studenti: M. Letizia Paoletti, Simona Michel, Grazia Rondanina Gruppo Arcipelago Bisogni Educatovi Speciali (BES): Angioni, Bonfigli, Gori Gruppo di lavoro per Inclusività: De Puri, Tocchini (Ente Provincia), Reggiani (USL), Angioni, Bonfigli, Gori, Salvadori, Tripaldi (genitore), Cuomo (genitore) Dipartimenti Docente coordinatore Disegno tecnico e materie artistiche Alfredo Parentini Filosofia, storia, scienze dell’educazione Carla Carli Lettere italiane, latine, discipl. giuridiche Anna Maria Citi Lingue straniere Enrica Signorini Matematica, fisica, informatica Luca Bracci Scienze, chimica e biologia Gloria Marchetti Scienze motorie e sportive Federico Marzini Sostegno M. Teresa Cerrai Religione cattolica e materie alternative Marco Bacci Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 7 di 36)

[close]

p. 8

1.6 Gli ambienti Dal punto di vista strutturale, il Liceo “F. Cecioni”, nei limiti delle possibilità dell’edilizia scolastica, cerca di dare agli ambienti un assetto moderno e funzionale. L'edificio che ospita la scuola, un’ala del complesso “Gherardesca”, è stato restaurato negli anni ’80, conforme alle norme di sicurezza, sismiche e alle esigenze di una scuola moderna con il cablaggio di tutti i laboratori e aule speciali, arredi funzionali, strumenti al passo con l’innovazione tecnologica, telecamere per sorvegliare tutti gli accessi esterni e garantire la sicurezza degli studenti. Laboratori e sussidi didattici La scuola è dotata di strutture e risorse tecnologiche in continuo aggiornamento, utilizzate per qualificare l’attività didattica e permettere agli studenti di sperimentare e costruire direttamente il bagaglio delle loro conoscenze: Area “open space” Ospita l'Aula magna, la Sala Insegnanti, spazio per colloqui con le famiglie e ambienti studio per gli studenti. L’intera area è dotata di collegamento wireless ad accesso controllato. Due laboratori di fisica, (Lab. Fisica 1 e Lab. Fisica 2) dotati di:  apparecchiature per operare in tutti i campi della fisica classica  rotaia a cuscino d’aria  giostra per lo studio dei riferimenti non inerziali  software per applicazioni di cinematica e dinamica dell’urto  dotazione di 16 kits NTX Lego, mini robot programmabili  sensori per acquisizione dati con interfacce di tipo analogico e digitale  lavagna multimediale interattiva (LIM) con collegamento ad Internet  6 computer in Lab. Fisica 2 in rete e con collegamento Internet Laboratorio di chimica dotato di apparecchiature che consentono esperimenti e misure in tutti i campi della chimica, finalizzato ad indagare e verificare le principali proprietà e trasformazioni della materia utilizzando strumentazioni specifiche. In particolare, oltre al collegamento Internet, è presente uno Spettrofotometro, un Kit di Nanotecnologie e una Stampante 3D. Laboratorio di biologia: dotato di strumentazioni specifiche che consentono esperimenti e misure in tutti i campi della biologia, tra cui un microscopio a doppio oculare con interfaccia video, finalizzato a stimolare l’osservazione e l’analisi delle strutture degli esseri viventi e delle loro principali funzioni metaboliche con particolare riferimento ai tessuti umani. È presente collegamento a Internet Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 8 di 36)

[close]

p. 9

Laboratorio delle scienze applicate ambiente interdisciplinare attrezzato per esperienze di robotica applicata, dotato di 7 robot Lego EV3 di nuova generazione, 13 robot Lego NXT, 3 Droni Volanti Parrot, 8 computer per la programmazioni dei robot, armadi con pezzi Lego Technic per l'assemblaggio dei robot, sensori di vario tipo, materiale per la realizzazione di scenari nei quali far operare i robot. Tre laboratori di informatica: ciascuno dotato di reti cablate con postazioni per gli studenti dotate di software quali ad es. Geogebra, CAD Microstation, software per NXT, linguaggi di programmazione, video proiettore, stampante laser di rete, stampanti a getto di inchiostro, sistema audio. Un laboratorio è dotato di attrezzature hardware e software per video conferenze. Due laboratori linguistici: completi di rete cablata, 30 computers per un totale di 60 posti di lavoro per gli studenti, 2 postazioni docente, video proiettore, lettore dvd, sistema audio e collegamento ad Internet. Laboratori artistici:  aula tecnigrafi con 32 tavoli da disegno, 1 postazione docente con computer collegato ad Internet e videoproiettore;  laboratorio per le Discipline plastiche e scultoree;  laboratorio per le Discipline pittoriche;  laboratorio per la Figurazione dal vero Palestra e spazi motori: Dal punto di vista motorio gli studenti usufruiscono di più spazi, in primo luogo del Palacecioni, entro il quale sono utilizzabili un campo regolamentare di basket che la scuola usa anche per l'apprendimento del gioco del tennis e di due campi da pallavolo con ampi spazi di comporto sia ai lati che a fondo campo. Grazie all'ampia superficie possono contemporaneamente giocare un alto numero di alunni nello sport del badminton, baseball e tutte le esercitazioni di preatletismo. La scuola dispone anche di due spazi multi funzionali che vengono utilizzati oltre che per attività motorie anche per attività varie come il teatro o esercitazioni di ballo. Inoltre sono presenti due campi da tennistavolo. All'esterno si aggiungono due campi da pallavolo di cui uno viene utilizzato anche per il gioco del calcetto, una pedana per il salto in lungo mantenuta sempre efficiente e tutta una zona alberata in cui viene praticato l'orienteering o altri giochi pre-sportivi. Aule attrezzate: molte dell’istituto sono dotate di videoproiettore e computer con collegamento ad Internet; alcune aule (oltre al laboratorio di fisica) sono attrezzate con computer, lavagna interattiva multimediale e collegamento ad Internet. Bibliomediateca, centro servizi bibliotecari e multimediali per la didattica costituito da due locali. Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 9 di 36)

[close]

p. 10

Biblioteca “Luciano Castelli”: 24 posti a sedere, in cui docenti, studenti e personale della scuola possono accedere alla consultazione ed al prestito del materiale presente (libri, riviste, DVD e CD) secondo quanto previsto dal Regolamento, dotata di catalogo costantemente aggiornato ed inserito nel Catalogo collettivo provinciale (SBN) consultabile on-line. All’interno della biblioteca: Internet point, spazio con 4 computer collegati ad Internet, a disposizione di docenti e studenti. Aula proiezione: PC e lavagna interattiva multimediale con collegamento ad Internet. Palazzina Grabau: Uffici segreteria 2.1 Gli obiettivi Il Liceo Statale “Cecioni” si propone di promuovere negli studenti lo sviluppo di tutte le potenzialità della persona in modo che, al termine dell'itinerario educativo, ciascuno possa acquisire consapevolezza delle proprie attitudini per compiere scelte di vita e di lavoro responsabili e soddisfacenti. Obiettivo primario di questa scuola in merito alla preparazione degli studenti in uscita, rispondente alle aspettative di giovani e famiglie, è conciliare le esigenze di una società che richiede un incremento di conoscenze e competenze in ambito scientifico tecnologico con il crescente interesse verso ambiti afferenti la sfera creativa, fenomeni apparentemente inconciliabili. Questi due momenti rimangono in genere separati per la difficoltà della scuola italiana di fornire assi culturali che realmente siano in grado di offrire ai giovani completezza di studi. Raramente avviene infatti la convivenza e l’integrazione tra studi scientifici ed umanesimo. L’esperienza pluridecennale ha portato a realizzare una sintesi percorribile: la matrice scientifica attraverso la metodologia di tipo sperimentale trascende e informa tutti i percorsi scolastici presenti nella scuola, forte dei laboratori e delle professionalità che si sono formate nel tempo, garantendo oltre al rafforzamento e alla centralità negli indirizzi specifici, una preparazione scientifica solida anche in coloro che affrontano gli ambiti artistici, linguistici e sociali, privilegiando in ciascun indirizzo un opportuno raccordo tra discipline caratterizzanti e l’asse culturale delle scienze esatte e naturali. Coerentemente con l’impostazione pedagogico-didattica, sono stati fissati gli obiettivi formativi e cognitivi, volti a curare sia l’educazione al rispetto per sé (sviluppo dei valori socio-affettivi, cura della salute, attività sportiva), per gli altri (confronto con culture e personalità diverse, capacità di dialogo e di collaborazione, rispetto delle regole della convivenza civile) e per l’ambiente (coscienza ecologica), sia l’apprendimento di conoscenze e competenze relative alle diverse discipline di studio e l’acquisizione delle capacità di analisi e sintesi, al fine di risolvere problemi in forma autonoma, con il linguaggio settoriale specifico. Allo scopo di contribuire al pieno sviluppo della personalità dell’allievo, saranno messe in atto specifiche strategie: Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 10 di 36)

[close]

p. 11

Area metodologica OBIETTIVI STRATEGIE Gestione efficace del tempo prevedere attività da svolgere in individualmente o in gruppi in un tempo dato; assegnare lavori a casa a scadenze stabilite. classe Concentrazione mostrare un testo/immagine e dopo un tempo stabilito chiedere cosa è stato recepito. Motivazione proporre gli argomenti in modo da suscitare la curiosità e il piacere dell’apprendimento; favorire il senso di autoefficacia. Consapevolezza dei bisogni far vedere che per risolvere i problemi servono risorse che si possono reperire e invitare a cercare gli strumenti necessari per superare situazioni di difficoltà. Gestione di situazioni problematiche semplici proporre situazioni problematiche per suscitare la formulazione di ipotesi, l’individuazione di strategie appropriate, la scelta del percorso e verifica di risultati. Progettazione fornire le basi fondamentali per la costruzione di un percorso: stabilire obiettivi, selezionare ed elaborare conoscenze per costruire un progetto, definire il percorso, reperire risorse e strategie, realizzare il prodotto. Collaborazione e partecipazione ricorrere a forme di apprendimento collaborativo per educare al rispetto e all’apertura verso gli altri. Individuazione di collegamenti incrementare flessibilità e progetti interdisciplinari. Area logico-argomentativa OBIETTIVI Abitudine ad argomentare Lettura e interpretazione di diversi linguaggi STRATEGIE chiedere la motivazione delle affermazioni (consapevolezza); far ricostruire l’ordine sequenziale degli argomenti (coerenza); far costruire mappe concettuali e grafici (selezione); proporre confronti e far individuare analogie e differenze sfruttando i fondamenti epistemologici delle varie discipline (valutazione critica). utilizzare diverse forme di comunicazione (linguaggi verbali, iconici e sonori). Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 11 di 36)

[close]

p. 12

Area linguistica e comunicativa OBIETTIVI STRATEGIE SCRIVERE  attribuire un peso agli errori ortografici e morfosintattici correttezza ortografica nella valutazione complessiva degli elaborati scritti di tutte uso corretto delle le discipline; fondamentali strutture  presentare gli argomenti con il lessico appropriato; morfosintattiche  educare all’uso del vocabolario e dei libri di testo;  far redigere, dove ritenuto necessario, un glossario della arricchimento lessicale, terminologia tecnica della disciplina; anche specifico LEGGERE  comprensione di testi semplici di diversa natura facilitare la comprensione avvalendosi delle tecniche di analisi del testo (divisione in unità di senso, reperimento di parole chiave, individuazione delle strutture tipiche delle diverse tipologie testuali); educare ad analizzare le consegne al fine di fornire risposte pertinenti e complete. PARLARE esposizione orale  incentivare presentazioni di lavori personali e/o di gruppo;  organizzare dibattiti. uso delle TIC  fornire indicazioni sitografiche a fini di ricerca critica;  promuovere la realizzazione di prodotti multimediali con l’utilizzo delle TIC. In linea con gli obiettivi individuati dalla scuola è stato attivato il Dispositivo ESABAC Due diplomi a partire da un solo esame Un dispositivo educativo che consente agli allievi italiani e francesi di conseguire simultaneamente due diplomi a partire da un solo esame, l’Esame di Stato italiano e il Baccalauréat francese. Questo doppio rilascio dei diplomi, reso possibile grazie all'accordo firmato il 24 febbraio 2009 dal ministro italiano dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e dal ministro francese dell'Educazione nazionale convalida un percorso scolastico veramente biculturale e bilingue. La formazione all'EsaBac si pone nella continuità dell'insegnamento bilingue italo-francese nelle sezioni internazionali e nei licei classici europei, dagli anni 1990. La doppia certificazione costituisce ormai un vero passo avanti per la cooperazione educativa tra i due paesi. ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO La scuola realizza percorsi triennali di Alternanza Scuola-Lavoro ( D.L. 15 aprile 2005, n.77; L. 107 luglio 2015) grazie all’ampia rete di partner costruita sul territorio. Gli studenti impegnati in alternanza costruiscono così un curriculum personalizzato e flessibile sulla base dei loro interessi e delle loro aspettative, completando la formazione scolastica attraverso l’apprendimento diretto in situazione lavorativa e l’acquisizione di competenze, certificate dalla scuola nel Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 12 di 36)

[close]

p. 13

curriculum dello studente e spendibili nel mondo del lavoro. I percorsi, a partire da tutte le classi III, sono ad esempio così articolati: • Classe III (25 ore di esperienza in azienda). Obiettivi: orientamento e socializzazione al lavoro; • Classe IV (40 ore di esperienza in azienda). Obiettivi: acquisizione di una competenza relativa ad un profilo professionale del repertorio regionale e vicina al percorso di studi dello studente; • Classe V (80 ore di esperienza in azienda). Obiettivi: consolidamento della competenza o acquisizione di una nuova competenza con partecipazione alla produzione di un bene o servizio su progetto; • Periodo estivo, preferibilmente al termine della classe IV, almeno 35 ore di esperienza in azienda. Nel corso del triennio vengono inoltre realizzate 12 ore di formazione in aula sul processo lavorativo e le opportunità per l’occupazione (Garanzia giovani) ed 8 ore di formazione sulla tutela della salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro . La scuola offre inoltre agli studenti delle classi IV e V la possibilità di realizzare stage universitari orientativi presso le Università di Pisa e Firenze. Si realizzano anche esperienze all’estero che, oltre a favorire la conoscenza e l’uso di una lingua straniera, avvicinano gli studenti al mondo del lavoro in prospettiva europea. I curriculum degli studenti vengono infine caricati in Cliclavoro, il portale unico della rete nazionale dei servizi per le politiche del lavoro Al termine del percorso gli studenti avranno maturato almeno 200 ore di Alternanza scuola lavoro. 2.2 I progetti In linea con gli obiettivi che la scuola si prefigge, ogni anno sono attuati progetti mirati sia allo sviluppo della persona, sia al potenziamento di conoscenze e competenze disciplinari. Del primo tipo sono tutti i Progetti didattici Internazionali, Nazionali e Regionali che di anno in anno sono proposti dal MIUR, da enti di formazione o ricerca didattica (INDIRE, Università, Enti Locali…); il secondo tipo è costituito, invece, dai Progetti didattici di Istituto, riproposti ogni anno, anche se con modalità diverse in base ai risultati ottenuti o a nuove esigenze. I progetti possono essere attuati sia all’interno delle ore previste dal piano orario con la partecipazione di tutta la classe (curricolari), sia in orario diverso da quello scolastico con una libera adesione degli studenti (extracurricolari) e coinvolgono gli studenti nella progettazione di lavori congruenti con gli obiettivi della scuola e dei singoli Licei. Nello svolgimento dei progetti è incoraggiato il ricorso alle nuove tecnologie con l’obiettivo di favorire la corretta utilizzazione dei linguaggi multimediali. I progetti annuali che incidono sull’organizzazione scolastica sono completati di norma entro la fine di Aprile, in modo che a Maggio la didattica non risenta di interruzioni e discontinuità; possono essere accolte eccezioni, da valutare singolarmente, solo se legate a particolari contingenze o eventi. La descrizione dei progetti attivati è riportata in altro documento in quanto è definita per ciascun anno scolastico. Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 13 di 36)

[close]

p. 14

3.1 Piano delle attività collegiali Liceo Statale Cecioni - Attività collegiali a.s. 2016-2017 Art. 29 c.3 CCNL Lett. a) Organo collegiale Argomento Periodo Collegio docenti Elezioni comitato didattico Gio 1 Settembre 1 Lett. b) Dipartimenti Individuazioni coordinatori Ven 9 Settembre 1 Collegio docenti Collegio docenti Consigli di classe Consigli di classe Collegio docenti Consigli di classe Collegio docenti Aree Funz strum – Comit valut Piano att. collegiali – Indiv Funz strum PEI INIZIALI Programm. Curricolare – Indicazioni per PdP e PEI Integr Piano triennale Offerta Formativa Programm. Extracurr. – Progetti – Andamento didattico/disciplinare - Viaggi di istruzione - PDP - PEI Piano di miglior - Recupero Lun 12 Settembre Merc 14 Settembre Sett/novembre 3-12 Ottobre Gio 22 Ottobre 14-25 Novembre Mer 14 Dicembre 2 2 2 2 1/2 1 (6) 2 (12) Dipartimenti Monitoraggio intermedio 16 -20 Gennaio 2 Consigli di classe Scrutini 1 -10 Febbraio Collegio docenti Monitoraggio intermedio Mar 21 Marzo 2 Consigli di classe Andamento intermedio 3 – 12 Aprile 1 (6) Consigli di classe PEI FINALI Apr/maggio 1/2 Dipartimenti Libri di testo 2-5 Maggio 1 Consigli di classe Libri di testo biennio/trien per Licei 9-12 Maggio 1/2 (3) Consigli Quinte Documento 15 maggio 9-12 Maggio 1 (2) Collegio docenti Libri di testo Ven 10 Maggio 2 Dipartimenti Collegio docenti Consigli di classe Consuntivo a.s. 16-17 Consuntivo a.s. 16-17– Bilancio PdM 16-17 Scrutini finali 24-26 Maggio Lun 5 Giugno 10-17 Giugno 2 2 Collegio docenti Collegio docenti Avvio a.s. 2017-2018 Formazione da programmare Sab 17 Giugno Sett/mag 2 23 8 30 Dipartimenti Riunioni da programmare Sett/mag 9 Consigli di classe Riunioni da programmare Sett/mag 10 Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 14 di 36)

[close]

p. 15

3.2 Rapporti con le famiglie, scuola on line e centro documentazione Rapporti con le famiglie I docenti dedicano settimanalmente un’ora al ricevimento delle famiglie con interruzione durante i periodi di sospensione delle attività didattiche e durante gli scrutini. Un momento importante di incontro con i genitori è costituito, inoltre, dalla consegna delle pagelle e delle schede di valutazione intermedia, di cui è incaricato il coordinatore di classe. I rapporti scuola-famiglie sono infine garantiti anche attraverso una serie di servizi on-line, come precisato di seguito. Scuola ON-LINE La scuola utilizza strutture e risorse tecnologiche non solo per qualificare l'attività didattica, ma anche per rendere più agevole il servizio verso le famiglie e il personale. In questo scenario ha importanza strategica il sito web dell'istituto che è totalmente gestito da risorse interne della scuola e che offre molteplici servizi alcuni dei quali interattivi. Un primo strumento è il registro elettronico per mezzo del quale i genitori, accedendo con password personale per motivi di riservatezza, possono prendere visione delle valutazioni e controllare le assenze dei propri figli. Non meno importanti sono i servizi di prenotazione on-line per i colloqui con i docenti e di comunicazione in e-mail. Nel campo del sostegno alla didattica vi è una sezione dalla quale gli alunni possono scaricare file contenenti esercizi da svolgere al PC costruiti ad hoc per colmare le lacune emerse nelle varie materie, dispense di approfondimento e una piattaforma collaborativa di e-learning, Moodle, utilizzata da insegnanti e studenti della scuola. E' in atto, infine, l’informatizzazione delle principali attività di servizio quali la verbalizzazione dei Consigli di Classe che consente ai competenti organi collegiali di predisporre in maniera efficiente e tempestiva l'azione di informazione alle famiglie del profitto di ciascun alunno e il conseguente avvio della fase di recupero. CENTRO DOCUMENTAZIONE Da anni la scuola si è prefissata l’obiettivo di catalogare e conservare presso i locali della bibliomediateca il materiale didattico prodotto, sia in versione cartacea, sia in versione informatica; si è così costituito un centro di documentazione del Liceo Statale “F. Cecioni” che funge da memoria delle attività svolte e, all’occasione, cura la stampa di lavori di ricerca condotti nella scuola da docenti e studenti. Presso il centro di documentazione è inoltre possibile visionare anche materiale didattico multimediale e cartaceo, software, hardware e testi dedicati alle problematiche dell’handicap, per le quali il Liceo Statale “F. Cecioni” è Centro di supporto “Nuove tecnologie e disabilità” individuati dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, con funzione di consulenza, assistenza didattica e formazione dei docenti. Piano triennale Offerta Formativa Liceo Cecioni (Pagina 15 di 36)

[close]

Comments

no comments yet