Avis Notizie 2016

 

Embed or link this publication

Description

Rivista avis 2016

Popular Pages


p. 1

Poste Italiane S.p.A. - Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 art. 2   Nr. 26 - Ottobre 2016 anno XXXV Isc. Trib. Latina n. 336/1980 Periodico www.avislatina.it IL RITORNO DI TIZIANO UUNNAANNNNOOPPIIEENNOO DDIISSOOLLIIDDAARRIIEETTAA’’ FESTA DEL DONATORE. 27 NOVEMBRE 2016 programma e lista dei premiati con le Benemerenze IL GIUBILEO DEL DONATORE

[close]

p. 2

Sommario Nr. 26 - OTTOBRE 2016 PAGINA 3 IL PUNTO DEL PRESIDENTE PAGINA 4 LA RISPOSTA DELL’AVIS AL TERREMOTO DI AGOSTO di Emanuele Bragato PAGINA 5 LA GRATUITÀ DELLA SALVEZZA di Michael Cardarelli 6-7-8PAGINE BENEMERENZE DONATORI E PROGRAMMA FESTA PAGINE PAGINE PAGINE PAGINA 9 IL RITORNO DI TIZIANO FERRO di Mirko Testa 10 S.O.S CEFALEA a cura della Dr.ssa Roberta Gualtieri 11 NOI NON MOLLIAMO di Giuliano Spaliviero 11 A SCUOLA DI SOLIDARIETÀ a cura degli Studenti della 4ªBTc, oggi 5ªBTc ISS San Benedetto PAGINA 11 I PROSSIMI APPUNTAMENTI DI AVIS LATINA a cura della Redazione Registrazione Trib. di Latina n. 336/1980 – Anno XXXIV Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n. 46 art. 1 comma 2) - DCB Latina Periodico di informazione e promozione dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue di Latina Iscritta al Registro del Volontariato il 26/09/06 04100 Latina - Corso Matteotti, 238 - Tel. 0773.69.76.69 - www.avislatina.it - info@avislatina.it Nr. 26 - OTTOBRE 2016 Direttore editoriale Massimiliano Bellizia Redazione Emanuele Bragato, Mirko Testa Simona Fioravanti Direttore Responsabile Alessandro Panigutti Impaginazione Grafica Bruno Mucci Stampa Arti Grafiche Civerchia www.artigraficheciverchia.it 2

[close]

p. 3

Editoriale IL PUNTO DEL PRESIDENTE Caro Amico avisino ti scrivo... inizio questo mio ultimo editoriale con le note di una canzone come fatto nel mio primo editoriale nel periodo del mio insediamento come Presidente della nostra bella sezione di Latina. Mi preme sottolineare con soddisfazione che anche quest’anno siamo presenti come partnership nel mondo dello sport grazie all’intesa con le società del l’US. Latina Calcio, Top Volley Latina, Benacquista nel basket e con la Axed Group nel Calcio a 5 . Sono passati 6 anni, anni in cui la Proprio in questi giorni inoltre abbia- nostra Avis l’unica cosa che non ha mo grazie al nostro gruppo Scuole e cambiato, sono il nome e la voglia di volontari e donatori di perseguire Massimiliano Bellizia grazie a Presidi e docenti della nostra città raggiunto un’intesa con gli l’obiettivo prezioso della salute del Istituti superiori che ci permetterà di prossimo. effettuare le ormai consuete attivi- tà previste per coinvolgere i giova- Sei anni in cui, io sono cambiato, maturato, sempre ni conferenze, raccolte di sangue in loco e anche con la voglia del primo giorno di creare insieme al gli stage programmati degli alunni presso la nostra mio gruppo di lavoro, iniziative per diffondere il pen- sede di Latina. siero avisino in tutti i cittadini. Vorrei dire grazie anche al nostro concittadino e Sono entrato in Avis 30 anni fa e ne ho visti di cam- amico Tiziano Ferro ci ha confermato la volonta di biamenti, ma in questi ultimi 6 non ci siamo fatti continuare ad essere il nostro Testimonial a livello mancare nulla; è cambiato il mondo intorno a noi, il nazionale data l’imminente uscita del suo nuovo Al- modo di comunicare, il modo di interagire ed anche bum e per il nuovo Tour. in parte il modo di fare il dirigente, di fare il volonta- rio e soprattutto di fare il donatore. Ci vorrebbe un giornale intero per descrivere le emozioni di tutto quello che si vive in Avis, come La nostra sezione di Latina ha avuto un restyling Presidente, come volontario e come donatore, ma completo dei locali sanitari, è seguita l’apertura del- l’unica parola che dal cuore mi esce spontanea è la la sede di Latina Scalo e sono state introdotte molte parola Grazie…un plauso a chi mi ha portato in que- procedure che hanno obbligato noi dirigenti a cam- sto mondo, a chi mi ha insegnato a NON MOLLARE biare idee e modalità, i nostri progetti , indirizzando MAI, al volontario che anche nei momenti difficili ha il personale sanitario, i volontari e i nostri donatori cercato di fare anche l’impossibile per il donatore ed ad acquisire una mentalità diversa dal passato; tutto è cresciuto quotidianamente insieme a noi in questa ciò grazie ai famosi “requisiti minimi“ per la qualità avventura, a chi ci ha criticato e a te Donatore che hai che ancora oggi stiamo perfezionando. recepito il nostro messaggio e hai compiuto questo gesto anche in circostanze logistiche non perfette. In Agosto, dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia, per una settimana la nostra sezione è stata as- Non mi resta che salutarvi con un augurio perso- salita da tanti cittadini che presi dalla voglia di poter nale a tutta l’associazione al Nuovo Presidente e al fare qualcosa per il prossimo, hanno voluto donare il direttivo che entreranno in carica per il prossimo proprio sangue data la grande emergenza …una set- quadriennio tutti possano trarre beneficio del lavoro timana in cui il nostro personale sia volontario che svolto in questi anni. sanitario ha dimostrato con la massima professio- nalità di poter reggere l’urto inusuale di 50 donazioni L’ultimo invito che faccio oltre a quello di donare giornaliere… complimenti a tutti di cuore!!! periodicamente è quello di vederci per passare una bella Festa del Donatore in cui ci sarà anche un ‘ini- Il 2017 sarà l’anno in cui la nostra sezione festegge- ziativa benefica a favore del popolo di Amatrice.. rà i suoi 60 anni, tanti per una città giovane come la nostra, 60 anni in cui dai nostri pionieri fondatori a Vi giungano, a nome mio e del Consiglio Direttivo gli noi hanno reso la nostra associazione all’avanguar- auguri per un Buon Natale, un fine ed inizio anno coi dia. fiocchi ed una Buona Vita ...anche Avisina!!!! 3

[close]

p. 4

News Comunale Nr. 26 - OTTOBRE 2016 LA RISPOSTA DELL’AVIS AL TERREMOTO DI AGOSTO DI EMANUELE BRAGATO Il 24 agosto la giornata per molti pontini è iniziata alle 3:36 di mattina. A quell’ora infatti, come 7 anni prima, la terra iniziò a tremare e nonostante l’epicentro fosse a 200 km di distanza per tanti è stata la sveglia della giornata. Poco dopo dai telegiornali iniziarono ad arrivare le notizie di quanto era accaduto in quella notte. Nel corso della giornata i primi tristi bollettini descrivano la situazione e con questi il primo appello dell’AVIS Provinciale di Rieti per l’emergenza sangue. La Regione Lazio, d’estate si trova sempre in carenza sangue per il calo delle donazioni dovute all’esodo dei residenti,al quale si sommano i turisti che possono avere necessità di ricoveri e di conseguenza di sangue. Fortunatamente il sistema italiano con il Centro Nazionale Sangue al quale fanno capo i Centri Regionali è organizzato per far fronte a questo tipo di situazioni e l’Avis è l’associazione maggiore per quanto riguarda il numero di donatori ma era necessario tamponare l’urgenza per evitare che interventi ospedalieri venissero sospesi per carenza di emazie e l’appello non poteva rimanere inascoltato. Non appena avuto il nulla osta per l’apertura straordinaria anche per il giorno successivo (il giovedì l’Avis Comunale di Latina non raccoglie), abbiamo messo in moto la macchina avisina. Colgo l’occasione per ringraziare la Segreteria, i volontari, i medici e gli infermieri che con poche ore di preavviso hanno dato la propria disponibilità a liberarsi dagli impegni per fronteggiare la grande affluenza di cittadini che ha risposto all’appello. Infatti il ringraziamento più grande va ai donatori che subito hanno iniziato a scrivere sui social network, via mail per informarsi sull’apertura e la possibilità di venire a donare. In questi casi i numeri contano poco ma è giusto farli per far capire la grande solidarietà della nostra citta- dinanza che, insieme a tutta quella del Lazio, ha permesso che dopo 72 ore l’emergenza sangue terminasse grazie alle diverse migliaia di raccolte effettuate. Nel giorno dell’apertura straordinaria, il giovedì 25, sono stati ben 90 gli accessi nella nostra sezione. Nei quattro giorni di apertura successivi al terremoto sono state 293 le sacche raccolte, la metà esatta di queste arrivano da nuovi donatori, giovani e meno giovani che hanno sentito il bisogno di iniziare a farlo perché toccati da quanto stava succedendo poco distante da noi. Per far capire meglio la grande solidarietà, solitamente in tutto il mese di agosto le raccolte si aggirano intorno alle 400. Anche se ha avuto un impatto mediatico minore, se non per il fatto che è successo in un’altra regione, a luglio c’era già stata un’emergenza dopo lo scontro ferroviario in Puglia e anche in quel caso sono stati in diversi a contattarci per poter venire a donare. A noi dell’Avis non piace usare il termine “emergenza” perché ogni giorno è un giorno buono per donare. Ricordiamo infatti che il sangue non ha una lunga durata, quindi è necessario una raccolta costante magari programmata che dei picchi in alcuni periodi e gravi carenze in altri. Pensate agli stessi sopravvissuti al terremoto, nei casi più gravi sono state necessarie delle trasfusioni immediate ma in queste settimane si stanno effettuando interventi per esempio per la riduzione di fratture o altre patologie conseguenti ai traumi ricevuti in quell’occasione e anche in questi casi sono necessarie delle sacche di sangue o plasma da trasfondere. La grande famiglia avisina ancora una volta ha dato prova di quanto sia altruista la popolazione pontina e rinnovo i ringraziamenti ai donatori nuovi e non da parte di tutto il Consiglio Direttivo per la vicinanza dimostrata e la pazienza avuta in quelle giornate per attendere il proprio turno di donazione. 4

[close]

p. 5

Esperienze LA GRATUITÀ DELLA SALVEZZA DI MICHAEL CARDARELLI Questo che sta per concludersi, è stato un anno ricco di iniziative e di eventi importanti come il Giubileo della Misericordia. Nel febbraio scorso, oltre 12.000 volontari provenienti da circa 200 sedi comunali e provinciali hanno assistito all’udienza giubilare con il Santo Padre nella giornata dedicata ai donatori di sangue, in quest’anno della misericordia. In questo numero di fine anno, vogliamo cogliere l’occasione ancora una volta per raccontare le emozioni di quei momenti. La nostra comunale di Latina era presente con un nutrito gruppo di donatori e collaboratori che sono partiti all’alba per ascoltare le parole di Papa Francesco. Una delle poche volta in cui la rete CIVIS (Avis, Croce Rossa, Fidas e Fratres) insieme alle altre piccole associazioni di donatori di sangue era al completo per un lieto evento, come un piccolo esercito di donatori che non chiede altro di diventare più numeroso. Qualcuno si aspettava un encomio solenne, come accade di solito negli ambienti avisini cui siamo abituati. Noi donatori siamo sempre poco modesti con noi stessi, anche se fuori dai contesti associativi tentiamo di camuffare il nostro incessante desiderio di essere elogiati per quello che facciamo. In questo caso la benedizione apostolica c’è stata data, ma con la promessa di impegnarci di più verso gli altri, assumendoci le nostre responsabilità nei confronti del prossimo, portando avanti i nostri compiti con fedeltà e dedizione. L’impegno quotidiano che il Santo Padre ci ha chiesto, racchiude in sé una molteplicità di aspetti e significati che non si esauriscono nella puntualità con cui ci si presenta a donare; nella capacità di reclutare altri donatori tra amici, parenti e colleghi oppure nell’ottemperanza dei nostri impegni associativi; bensì nella capacità di mettere a disposizione la nostra salute, il nostro intelletto, ma soprattutto il nostro tempo, in favore degli altri. Essere donatori di sangue al giorno d’oggi, è una ricchezza che non è concessa a tutti e nessuno di noi sa fino per quanto tempo saremo così ricchi da poterci donare agli altri. Il vangelo ci insegna che la salvezza passa dal sangue versato per noi, deliberatamente e gra-tuitamente, così oggi chiediamo al Signore la grazia di riconoscere questa gratuità: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”. 5

[close]

p. 6

Eventi Nr. 26 - OTTOBRE 2016 FESTA DEL DONATORE DOMENICA 27 NOVEMBRE 2016 L’elenco dei donatori che riceveranno la medaglia di benemerenza (Dati aggiornati al 12/10/2016) BENEMERENZE RAME   Abbate Aldo Acampora Sergio Acciari Patrizio Altobelli Serafino Ammouche Abdenour Amoriello Emanuela Annicchiarico Vincenzo Arcamone Salvatore Avaro Ignazio Baglieri Marco Battisti Walter Bellini Monica Irma Bellocchi Elena Bellotti Maria Pia Bentini Andrea Bersani Daniela Bianchin Stefano Biancoccini Marco Biasetto Monica Boccia Eleonora Boccuzzi Francesco Borghetto Adriano Bozzato Giorgio Bragagnolo Andrea Brogialdi Federica Brunello Fabrizio Bucci Sara Bucciarelli Martina Cacciapuoti Emilia Cacciotti Aniceto Calzone Piero Campiglia Michele Campo Moreno Cancellieri Emanuela Cancellieri Giuseppe Cardone Raffaele Cargnelutti Gianni Carlucci Francesco Carosi Noemi Carpene Andrea Cassandra Daniele Casumaro Georgye Caucci Molara Paolo Emilio Cenci Cristiano Cenci Daniele Cesaro Mirko Ciamarra Mauro Cino Giuseppe Ciocoi Vasile Ciucci Massimo Conciatori Marco Corbi Lucilla Cosignani Livia D’agosto Andrea D’andrea Federica D’angelo Carmen D’aprile Laura D’arpino Patrizia D’ascanio Massimo De Bellis Maria Cristina De Grandis Mirco De Nicola Giulia De Rosa Ciro De Salvia Andrea De Santis Daniela De Santis Simone Del Giudice Davide D’este Laura Di Caprio Giuseppe Di Rienzo Mario Ottavio Di Roberto Serena Di Vittorio Alessandro Distefano Domenico Dragoi Viorica Dri Christian Drusin Francesco D’urso Antonio Esposito Nicola Fabietti Lorenzo Farelli Giovanna Farinazzo Valentina Favari Andrea Femina Elisa Ferlini Alessandro Fiorentini Paola Floris Davide Fraulin Fabrizio Furnari Marina Gallinaro Luciano Gardosi Sara Gatta Fabio Germanò Santangelo Nadia Giglio Alessandro Girolimetto Stefano Gliottone Adriano Gneo Assunta Programma della FESTA DEL DONATORE Domenica 27 Novembre 2016 ORE 10.30 – Accreditamento per il ritiro delle Benemerenze. ORE 11.15 – Saluto del Presidente e delle Autorità ORE 11.30 – Conferimento Benemerenze ORE 13.00 – PRANZO SOCIALE presso il ristorante “Il Ritrovo” di Borgo Carso – via Strada Gialla 58. Le prenotazioni per la partecipazione al pranzo sociale si accettano fino a Giovedì 24 Novembre 2016 Per la prenotazione ci si deve recare esclusivamente presso alla segreteria dell’Avis Comunale di Latina- Corso Matteotti, 238 - Latina – dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00. I prezzi per il pranzo sono i seguenti: Donatori: 12,00 Euro; Menù Bimbi fino a 10 anni: 12,00 Euro; Familiari: 24,00 Euro; 6

[close]

p. 7

Eventi Grella Mariangela Grossi Chiara Guerrieri Anna Maria Guerrisi Annalisa Gyokossy Krisztina Iacovacci Marco Ianniello Maurizio Ippolito Erica Kramna Hanna Laera Giuseppe Lamagna Alfonso Lambertucci Daniela Lessio Edoardo Longo Manuela Lucci Alessandro Luison Cristina Maddamma Rodolfo Magarre Deborah Magnanti Assunta Maiolino Daniele Marangon Samuele Marasca Pasquale Marchese Alfio Marchetti Massimo Marcucci Chiara Maresca Francesco Marino Gaetano Massicci Marta Melotto Stefano Mercuri Gabriele Milani Antonio Molinari Angelo Molon Erika Montagner Sara Montefusco Carlo Moretti Anna Moretti Graziella Musa Elpidio Napolitano Ilaria Nappi Antonio Nardoni Andreina Nicolò Concetta Ninnolino Simona Noviello Francesco Pacchiele Rudy Paciotti Renato Pagotto Elisabetta Paladinelli Giancarlo Palladini Federica Palombo Domenico Panagrosso Tommaso Pannone Flavio Antonio Pannone Mauro Paone Aniello Parisi Tonino Parlapiano Giovanni Patania Annalisa Pecorilli Giuliana Pelliccia Maria Rosaria Pepa Matteo Perna Cristian Petrarca Marco Pica Roberto Piemontese Massimiliano Filippo Pietrosanti Francesco Piovesan Daniele Pisa Federico Pocecco Carlo Policriti Giovanni Marco Porretta Riccardo Proia Giampiero Puzone Mario Armando Quercivi Davide Raponi Massimo Resini Chiara Restante Chiara Ricci Roberta Roberto Gianni Ronzano Antonia Rossi Fabiola Rossi Federica Rossi Melissa Rossi Sabrina Rudnicki Krzysziof Russo Massimiliano Sacco Gilda Salata Emanuele Salvatori Marco Sammarco Simone Schiavon Evelina Schiavone Stefano Schiesaro Novella Schiesaro Stefania Scognamiglio Rosa Senani Amara Serrao Edda Sette Luigi Silvenni Arturo Spadon Marco Spaliviero Cristina Spataro Marco Sperandio Murato Fabio Sperotto Debora Stella Anna Taffoni Sara Tagliaferri Irma Tedesco Giada Telloli Stefano Temporin Attilio Tesoro Roberta Toldo Marco Trambaioli Roberto Trapani Ciro Urjan Elena Vacchiano Francesco Vasto Giorgia Verzin Sara Visaggi Patrizia Viscovo Laura Vlad Iulian Catalin Voglino Angelo Zanetti Anna Rita Zanolli Marco Zoppellaro Ermenegildo Zurlo Antonella BENEMERENZE ARGENTO Agnani Viviana Annicchiarico Vincenzo Arrè Tommaso Barbierato Valeria Bassotto Francesco Bejenaru Alexandru Beltrame Paolo Bogdan Irina Bonaldo Alessandro Borro Patrizio Borsari Manuela Bruno Roberto Cacciotti Aniceto Cacciotti Giampaolo Cammarone Cataldo Cangianiello Monica Capirci Fabio Carascone Martina Casciero Paolo Cecconi Daniela Cenci Claudio Ceolato Gianluca Checchinato Simone Ciaurelli Renato Cibelli Claudio Coluzzi Rinaldo Costigliola Ermenegildo D’achille Goffredo D’arienzo Maria Ana D’ascanio Massimo De Blasio Nunzia Del Serrone Giovanni Del Vecchio Dialmo Di Biase Giampaolo Di Filippo Elia Di Francesco Enrico Dolo Roberto D’onofrio Salvatore Fantin Roberta Farinazzo Valentina Fascia Andrea Fasolilli Marco Ferigutti Raul Ferrazin Giacomo Fiaschetti Vittorio Furlanetto Andrea Furlanetto Simone Gardenia Pio Gargiulo Luisa Gavin Monia 7 Ghedin Giuseppe Guerrini Matteo Ingallina Renato Ionica Florentina Krot Oksana Lamberti Ramona Leopardi Andrea Librizzi Leopoldo Luciani Gian Marco Lucignano Maurizio Luison Davide Magnanti Assunta Mancarella Pietro Marcon Simone Marinelli Alessio Marinelli Tiziana Mason Daniele Matriciani Daniele Mazzucco Mauro Merizzi Alessio Molon Dino Monsurrò Daria Montagner Fabio Morello Antonio Moro Silvana Munaretto Giuseppe Musco Riccardo Natalizia Sara Neroni Vincenzo Noce Mauro Pacifico Maurizio Paderi Luca Palmaccio Annarita Pannico Roberta Parisotto Daniele Parlapiano Federico Passariello Beniamino Pelle Diego Pennini Andrea Perfetti Patricia Perletta Anna Peroni Adorno Perotto Serena Petracchiola David Pica Francesco Piovan Claudio Porcelli Alberto Pro Amedeo Procida Annamaria Raponi Pamela Restante David Rocci Giovanni Romanyuk Bohdan Rosso Gianluigi Salvatori Federico Santucci Gianpiero Sciarretta Chiara Sferrella Fabio Spaliviero Gianni Stella Massimiliano Tasciotti Sandro Testa Mirko

[close]

p. 8

Eventi Nr. 26 - OTTOBRE 2016 Testa Sebastiano Tosato Devis Tosi Francesco Toson Antonella Vaia Antonio Valleriani Enzo Visentini Roberto Visentini Simona Zoli Pietro Zunica Maria Nazzarena BENEMERENZE ARGENTO DORATO Addonizio Franco Amoriello Sergio Barboni Francesco Barca Angelo Bono Giovanni Maria Bruni Claudia Cacciotti Margherita Cammarone Italo Cangianiello Monica Cannizzaro Enrico Capodiferro Tullio Cipolla Emanuela Clari Anna Maria Costantini Claudio D’alessio Emanuela Danieli Simonetta De Sales Nazzareno De Simone Antonio Di Chiappari Massimo Di Matteo Alessandra Di Meo Quirino Di Stasio Francesco Donà Daniele Donnini Matilde Elmi Alessia Ermini Fernanda Falconi Emanuele Florian Oriana Francia Simone Giaffreda Francesca Granini Enzo Gubbioli Alessandro Imperatore Antonio Iordache Alexandru Leonoro Claudio Salvatore Mambrin Renato Mambrin Silvano Maniscalco Maurizio Mantovani Marilena Marchetti Amerigo Mastracchio Jacopo Maurizi Elisa Mazzilli Salvatore Minniti Nicola Notargiacomo Tatiana Olivier Alessandro Pagura Fiammetta Pavani Enrico Pellegrino Paolo Pellizzon Alessio Peressini Alfredo Perrone Mauro Picozzi Fabrizio Piovesan Andrea Piva Graziano Pompili Noemi Porcelli Angelo Rossetto Maurizio Rossi Giovanni Rossi Giuseppina Rossin Federica Satolli Daniela Schettino Antonio Simonelli Giuseppe Sottoriva Sandro Spaccatrosi Mauro Suale Stefano Talarico Patrizia Tartaglia Sergio Tedesco Maria Angela Toscano Daniele Turetta Claudio Turriziani Silvio Vittori Emidio Zaccarelli Andrea Zizzi Emanuele Zorzan Gianni BENEMERENZE ORO Altobelli Giancarlo Aramini Marcello Baroncini Fabio Brienza Vincenzo Carrer Paolo Ciacciarelli Giorgio Compatangelo Ernesto De Rosa Carmine De Rosa Nicolino Dei Giudici Antonio Di Giulio Vincenzo Fiorin Silvestro Franco Arianna Iuè Maria Gerarda Krivokapic Branko Macrifugi Donato Mastroianni Palmerino Monescalchi Luca Perna Vincenzo Piovan Elisa Regoli Alfredo Restante Argeo Rota Francesco Szelag Grazyna Tosatti Fabrizio Zanon Enzo BENEMERENZE ORO RUBINO Bagni Fabio Bottari Giuseppe Bragato Emanuele Cannizzaro Maria Pia Di Folco Orlando Di Mambro Giuseppe Giorgio Umberto Machera Pasqualina Mainardi Sara Marianantoni Stefano Mazziotti Angelo Melotto Sergio Mezzani Anna Maria Pesce Nicola Spaliviero Giuliano Zambon Luigi BENEMERENZE ORO SMERALDO Munari Andrea Munari Paolo Salvi Stefano BENEMERENZE ORO DIAMANTE Campagna Maurizio 8 Non si può negare il grande successo che Tiziano Ferro ha riscosso con i suoi “Lo Stadio Tour” e “European Tour” lo scorso anno, due grandi produzioni negli stadi italiani e nei palasport europei, dove migliaia di suoi fan si sono dati appuntamento per riascoltare i grandi successi, e gli inediti di uno degli artisti più apprezzati nel panorama della musica interna- zionale. Un programma di eventi unici che lo scorso anno hanno fatto registrare in tutte le date un costante sold out e che hanno permesso a Tiziano di vincere

[close]

p. 9

Esperienze IL RITORNO DI TIZIANO FERRO di Mirko Testa il premio per il Miglior Tour 2015 ai TIMMusic Onstage Awards. Oggi dopo un lungo periodo di silenzio Tiziano Ferro è pronto per lanciarsi in una nuova sfida musicale, con l’obiettivo di bissare i successi di pubblico del recente passato. Sono infatti oramai ufficiali le date dell’uscita del nuovo album IL MESTIERE DELLA VISTA il prossimo 2 dicembre e del nuovo tour negli stadi che prenderà il via quest’estate. La nostra Avis di Latina che a Tiziano è particolarmente legata, vuole attraverso le pagine di questo gior- nalino ringraziarlo pubblicamente per come durante tutte le tappe del tour italiano ed europeo si è fatto 9 portavoce del messaggio della donazione del sangue, riuscendo a coinvolgere migliaia di giovani e di aver deciso, anche per il 2017 nei suoi prossimi concerti, di sostenere la nostra associazione a livello nazionale nella diffusione di tutti i principi solidali alla base della donazione di sangue. La capacità di Cambiare il Mondo, è un concetto semplice ma efficace preso in prestito proprio da una delle canzoni di Tiziano “Lo Stadio” per realizzare la campagna di sensibilizzazione alla donazione di cui Tiziano è stato Testimonial in tutto il paese. Un orgoglio Tutto Pontino. Grazie a Tiziano.

[close]

p. 10

Eventi Nr. 26 - OTTOBRE 2016 SOS CEFALEA a cura della dr.ssa Roberta Gualtieri La terza causa mondiale di disabilità, basti pensare che il 47% della popolazione adulta globale soffre di una qualche forma di mal di testa, dalle più comuni e disabilitanti forme di cefalea, la cefalea tensiva e l’emicrania, alla cefalea cervicogenica e la cefalea da disordine temporomandibolare. Trattasi di una condizione clinica che può avere tante espressioni sintomatologiche e livelli di disabilità che variano da persona a persona, in base anche al contesto familiare e socio-lavorativo. I mal di testa persistenti e di lunga durata (cronici) hanno un  impatto devastante sulla vita quotidiana sotto ogni aspetto: infatti hanno un impatto più severo del diabete , dei problemi vascolari pressori,  dell’artrite e del mal di schiena, influenzando in modo significativamente limitante la qualità di vita personale. Le cefalee episodiche diminuiscono la produttività, alterano le relazioni familiari e di coppia, aumentano l’ansia, creano problemi lavorativi e disagi, aumentano i sentimenti di rabbia, frustrazione e depressione. Se non vengono trattate in modo tempestivo, usualmente aumentano di frequenza (>15 attacchi al mese) trasformandosi nella forma peggiore: la cefalea cronica. Il problema della diagnosi e cura della cefalea è enorme e molto complesso, e ad oggi non è ancora stata stabilita una causa unica precisa, per questo si parla di “processi neurologici ad eziologia multifattoriale”. Numerosi sono infatti i fattori che possono influenzare negativamente questi processi ed agire da trigger, cioè da fattore attivante o scatenante per il mal di testa, in particolare: i tessuti muscolo-articolari: le articolazioni del collo o rachide cervicale, in particolar modo la parte superiore proprio “sotto la nuca”, la cute del collo, della testa e del viso, le articolazioni della mandibola, i suoi muscoli, sono tutte strutture sensibili che possono inviare messaggi di pericolo attraverso i nervi. Esistono test e tecniche fisioterapiche precise e scientificamente valide per verificare il ruolo della cervicale o della mandibola nello sviluppo ed evoluzione delle varie forme di cefalea. sistema neuro-vascolare: ci sono moltissimi vasi sanguigni nel collo, nella testa e sulla faccia. Il cervello è circondato da una rete fittissima di milioni di vasi sanguigni. Anch’essi sono innervatissimi e sensibilissimi. Qualsiasi irritazione dei vasi – attraverso cambiamenti di pressione, traumi, o sostanze chimiche, ormoni, stress emotivo, ansia, depressione etc – è uno stimolo provocativo che il cervello può interpretare come pericoloso e rispondere col dolore.  Il nostro sistema nervoso agisce dunque come un sistema d’allarme. La terapia manuale specializzata e i farmaci possono aiutare a modificare il modo in cui sono trasmesse queste informazioni minacciose, a calmare il sistema d’allarme e ridurre o eliminare il dolore e gli altri sintomi. Dunque l’inquadramento diagnostico specialistico è fondamentale per stabilire la corretta profilassi farmacologica o la vera e propria terapia medica di supporto e contenimento dei sintomi e della disabilità insieme alla fisioterapia specifica. Seguire attentamente le indicazioni mediche e “non-far-da-sè” è importantissimo! E ancora più importante risulta osservare il proprio stile di vita e capire cosa facilita la comparsa di un attacco o cosa peggiora il Mal di Testa, perché queste sono le cose fondamentali su cui  intervenire per stare meglio. Negli ultimi 15 anni le neuroscienze hanno fatto passi da gigante ed hanno dimostrato che più le persone sanno e conoscono riguardo al loro dolore e come funziona, meglio stanno o meglio vivono la loro condizione. Ottimizzare lo stato di salute generale significa de-sensibilizzare il sistema nervoso, significa schiacciare il bottone OFF e SPEGNERE  l’allarme del tuo mal di testa! Questo articolo è stato realizzato su richiesta della Redazione Avis Notizie, nell’ambito delle attività di informazione e di screening gratuito realizzate durante l’anno nella sede di Corso Mat-teotti 238 A cura della Dr.ssa Roberta Gualtieri Studio Fisioterapico Bodymind & Studio Pilates 129 In collaborazione con la Clinica del Mal di Testa del Dr. Riccardo Rosa. I PROSSIMI APPUNTAMENTI DI AVIS LATINA Si concentrano alla fine dell’anno due dei più importanti appuntamenti della nostra associazione, di seguito vi ricordiamo le date: 27 NOVEMBRE – LA 59ma FESTA DEL DONATORE a partire dalle ore 10.30 presso la nostra sede AVIS Comunale Latina, Corso Matteotti,238 - sala Ezio Fioravante Consegna delle Benemerenze e a seguire Pranzo Sociale dalle ore 13.00 presso il ristorante il Ritrovo di Borgo Carso 30 DICEMBRE - TE DEUM a partire dalle ore 18.00 presso la chiesa S.S. Cuore di Gesù di Borgo Sabotino, con la partecipazione dell’Associazione Polifonica Pontina. 10

[close]

p. 11

Notizie dal Territorio NOI NON MOLLIAMO DI GIULIANO SPALIVIERO Carissimi lettori, eccoci di nuovo qua a riempire una piccola parte del giornale dell’AVIS. Questa volta però non lo facciamo con bilanci, resoconti e chiusure annuali, piuttosto con aperture, anzi riaperture. La nostra sede purtroppo non è più rispondente alle nuove normative dell’ASL, dunque non risulta idonea ad effettuare prelievi. Tutto ciò aveva creato un forte disagio, che poteva riflettersi sui donatori. Per questo abbiamo cercato di dare un segnale all’ASL tenendo chiusa la sede da giugno a settembre 2015. Poi la decisione. Più volte e più donatori ci chiedevano di fare qualcosa, di poter di nuovo donare qui a Sabotino, nel loro borgo. Con il supporto e l’incoraggiamento dell’equipe dell’AVIS Comunale l’11 ottobre 2015 abbiamo riaperto i battenti con il supporto dell’autoemoteca, ma con un po’ di difficoltà. L’accettazione è sempre al primo piano, quindi i donatori sono tenuti a recarvisi, per poi scendere, effettuare la donazione nell’autoemoteca e poi fare colazione in uno stretto corridoio. Ma sapete cos’è che rende tutto ciò straordinario? La risposta dei donatori, persone speciali per noi che mai si sono lamentati, anzi oltre al loro nobile gesto ci regalano sorrisi, ci ringraziano perché vedono il nostro impegno nel cercare di rendere tutto il più confor- tevole possibile. Abbiamo avuto prime donazioni poi riconfermate, i veterani che continuano nel loro impegno. Da parte nostra è vero ce la stiamo mettendo tutta perché noi nell’AVIS abbiamo sempre creduto e seppure c’è stata quella piccola parentesi di chiusura vi possiamo assicurare che mai c’era l’intenzione di mollare. Noi non molliamo perché i primi a chiedercelo con il loro gesto sono i donatori a cui va il nostro più grande GRAZIE. Questa come sempre è l’occasione per ringraziare tutti i collaboratori che mi sono stati vicini anche nei momenti più complessi in questi anni di attività avisina. A SCUOLA DI SOLIDARIETÀ A CURA DEGLI STUDENTI DELLA 4ªBTC, OGGI 5ªBTC ISS SAN BENEDETTO L’ e s p e r i e n za presso l’A V I S , s v o l t a nell’anno scolastico 2015/2016, è stata parte integrante del Progetto Alternanza scuola-lavoro dell’I.I.S “San Benedetto” e ha visto coinvolte le classi 4ªA e 4ªB dell’indirizzo Tecnico Chimico, Biotecnologie Sanitarie. La del Progetto è stata di circa 5 mesi. Esso si è articolato in momenti di teoria, presso la sede AVIS di Latina, e in momenti di pratica, presso i vari laboratori di analisi della provincia. Durante le lezioni di teoria è stata fatta una presentazione generale dell’Associazione, sono stati forniti dati relativi alle donazioni dell’anno precedente con un’attenzione particolare all’importanza della donazione. Molto interessante ed utile si rivelata l’attività di Primo soccorso Bls e Blsd. Sono state spiegati e mostrati diversi tipi di manovre da attuare in caso di emergenza. Per gli studenti del Tecnico Chimico l’esperienza fatta presso l’AVIS è stata molto utile soprattutto perché i contenuti teorici e la pratica nei laboratori hanno costituito un ulteriore arricchimento del loro bagaglio culturale e scolastico. Poter vedere fisicamente com’è fatto il plasma, capire l’importanza della temperatura del sangue durante il trasporto o dello stile alimentare del donatore, sono stati tutti elementi nuovi che hanno certamente accresciuto le conoscenze e le competenze degli studenti coinvolti. Gli allievi, che hanno svolto ore di pratica nei laboratori dell’ospedale di Anzio, hanno avuto la possibilità di assistere sia al momento della donazione del sangue, che a quello della trasfusione. Molto formativo è stato poter utilizzare i diversi macchinari come l’Immulite o il Liaison che nei laboratori scolastici non sono presenti. Per i ragazzi coinvolti nel Progetto di Alternanza scuola-lavoro presso l’AVIS si è trattato di un’esperienza altamente formativa sia da un punto di vista tecnicopratico che da un punto di vista umano e relazionale. Tutti gli operatori sono stati infatti molto disponibili con i giovani studenti trasmettendo loro passione e professionalità. 11

[close]

p. 12

augura a tutti Buone Feste!

[close]

Comments

no comments yet