UCA IN...FORMA 6

 

Embed or link this publication

Description

Notiziario on line dell'Unione Club Amici

Popular Pages


p. 1

Il parere di Ivan Perriera Stiamo tornando ancora indietro. Il nostro settore fatica, da sempre, a trovare coesione e credibilità fra le nostre istituzioni e il motivo non sempre è da ricercare nella scarsa considerazione degli “altri” nei nostri confronti ma, a volte, determinate decisioni ne sono, a mio avviso, la causa. E’ di questi giorni la notizia che la Confedercampeggio, nel pieno del suo diritto di gestire la propria organizzazione secondo le proprie regole interne, sta inviando ai Club (aderenti sia all’UCA che a Confedercampeggio) una lettera con la quale si chiede di fare una scelta chiara e nel rispetto da quanto stabilito dall’art. 8 – comma 5 – paragrafo a) del loro Statuto, che esplicitamente dichiara, fra l’altro, che possono aderire alla Confedercampeggio le associazioni che si impegnano a: “a) Non affiliarsi ad altra Federazione aderente all’A.I.T. e/o alla F.I.C.C.;”. Tale indicazione, quindi, vieta ai Club della Confedercampeggio, di iscriversi (o restare iscritte) ad altre Organizzazioni che aderiscono alle due organizzazioni internazionali, così com’è per l’Unione Club Amici e la FICM. Non avendo titolo per condividere o meno quanto stabilito dallo Statuto di un’altra organizzazione, a noi non resta altro che affermare il dispiacere che nel nostro settore ci si debba dividere imponendo l’adesione a questa o quella organizzazione, invece di viaggiare coesi verso obiettivi comuni. Ma questo è. Egoisticamente dico che questa presa di posizione sancisce, una volta per tutte (e se mai ce ne fosse stato bisogno), il fatto che la nostra Organizzazione, così come le nostre Camping Card International, sono assolutamente pag. 2 Fiera di Parma...1106 firme... conferme e smentite! pag. 4 Posta pag. 6 Camper Assistance pag. 8 Riflessioni pag. 9 Camper Stop pag. 10 Macerata Comune Amico pag. 12 Broccostella Comune Amico pag. 14 Colleferro Piccole Soddisfazioni Crescono pag. 16 Tenuta Santini Amico di Agricamper pag. 16 Elenco aderenti AgriCamper regolari perché aderenti, appunto ai circuiti A.I.T., F.I.C.C. e FIA. Alcuni presidenti, quindi, si troveranno a dover scegliere a quale organizzazione appartenere ma voglio chiarire che questa costrizione non appartiene all’Unione Club Amici che, come sempre e per statuto, lascia assoluta libertà ai singoli club di aderire a qualsiasi organizzazione vogliano e aderire a tutte quelle iniziative che ritengono meritevoli per il bene dei turisti itineranti. Ci sembra doveroso ricordare che, sin dalla sua costituzione, l’UCA ha realizzato progetti a favore dell’intero settore e così continueremo a fare, puntando dritti alla realizzazione di iniziative concrete, a favore di TUTTI i turisti itineranti, a prescindere che i beneficiari siano o meno aderenti alla nostra Unione. Nel pieno rispetto, quindi, delle scelte della Confedercampeggio, per noi è triste leggere che l’unica ragione di adesione all’una o all’altra federazione debba essere motivata da elementi così banali (non nascondiamolo) come l’acquisto delle Camping Card International; motivazioni che non dovrebbero influire sulla realizzazione di progetti utili al nostro modo di fare turismo ma dovrebbero essere giustificate dal convincimento e condivisione delle iniziative intraprese per tutti gli utenti. Non avrei nulla da scrivere se alcuni club decidessero di andare via perchè ritengono inopportune le nostre iniziative ma leggere, fra le motivazioni addotte dai primi che ci hanno scritto, che vanno via per un “vincolo” (sia pure a norma di statuto) è triste per tutti. Per quelli che “abbasseranno la testa” e per quelli che non lo faranno, e dovranno lasciare la Federcampeggio, non è un bel momento. Altro rischio concreto di tali scelte è il frazionamento dei Club con probabili scissioni all’interno degli stessi ma non siamo noi che dobbiamo prenderci la responsabilità di tali prospettive. Da parte nostra, voglio confermare a coloro i quali decideranno di lasciare l’Unione Club Amici, che i nostri rapporti resteranno quelli di sempre e che noi continueremo a lavorare ANCHE per loro ed i loro soci; mentre, a quelli che resteranno con noi, confermiamo la nostra volontà di crescere e rappresentare al meglio la nostra categoria fra vecchi e nuovi progetti sempre a beneficio del turismo itinerante. UCA IN...FORMA 1 SOMMARIO

[close]

p. 2

Fiera di Parma ... 1106 firme ... conferme e smentite!!! Domenica 16 settembre si è chiusa la tradizionale Fiera di Parma denominata “Salone del Camper”… Nel mese di Settembre in moltissimi paesi e città della nostra bella Italia ci sono Feste paesane, ricorrenze, raduni di camper, senza dire dell’inizio del campionato di calcio; nonostante tutte queste manifestazioni e attività, alla Fiera di Parma si è battuto ogni precedente record in fatto di presenze. Hanno partecipato 120.000 persone, il 2 per cento in più rispetto all’anno precedente, (45.000 visitatori nel primo week-end) confermandosi la seconda fiera di settore d’Europa. Qualcuno dirà che 2% non è molto, invece è molto se si considera che il paese sta vivendo un momento di recessione economica, il peggiore del dopoguerra, che le famiglie non arrivano a fine mese, che i posti di lavoro, invece che aumentare, diminuiscono. Così a Parma, il popolo degli amanti del vivere all’aria aperta si è dato appuntamento per vedere le ultime novità del mercato di settembre. Chi è rimasto in fiera parecchi giorni, come i volontari del nostro Club de “I Girasoli” allo stand UCA, “Unione Club Amici”, ha potuto notare l’afflusso di visitatori, per lo più famiglie, che sono passate negli ampi corridoi dei capannoni della fiera. L’Unione Club Amici, allo stand, si è attivata per una raccolta di firme allo scopo di poter modificare anche in Italia la legge che autorizza il limite di carico nei camper da 35 a 42 quintali. Firme ne abbiamo raccolte 1106 e verranno portate a Bruxelles alla commissione automobilistica per sensibilizzare questo problema che attualmente vede la Svizzera, la Francia e la Germania in posizioni nettamente avvantaggiate rispetto all’Italia. E’ notizia di pochi giorni fa che la Commissione Trasporti della Camera ha dato autorizzazione alla Legge per l’aumento di peso in ragione del 15% in più del peso del mezzo dichiarato dalla casa automobilistica (con molte limitazioni e cautele). Questa decisione della Commissione, stando ai giornali, dovrà’ ancora fare tutto il lungo iter parlamentare... speriamo bene!!! Ad ogni modo è auspicabile che la materia venga presa nel suo globale dal Parlamento Europeo e che venga promulgata una legge univoca per tutti i paesi della Comunità. Tornando alla Fiera di Parma abbiamo visto che i mezzi continuano a essere sempre “lunghi” e che al loro interno i confort sono sempre maggiori. Ho notato anche che i prezzi dei camper sono sempre “alti”, indipendentemente dalla qualità e grandezza. Spesso mi chiedo come fa una coppia (marito e moglie) ad acquistare un camper… Abbiamo detto che il numero dei visitatori è stato del due per cento in più rispetto alla scorsa edizione. Parlando con alcuni espositori il dato reso noto dall’Ente fiera è veritiero, mentre i concessionari hanno tutti dichiarato che gli “Affari” sono stati dimezzati rispetto allo scorso anno. La colpa??? Ognuno può trarre le considerazioni che più gli aggradano, ma la domanda che i concessionari si sono sentiti fare più spesso, è stata: ma se io compero il camper, poi la guardia di finanza viene a farmi l’accertamento? Ecco allora 2 UCA IN...FORMA

[close]

p. 3

che con uno scenario di mercato di questo tipo le transazioni sicuramente ne risentono - ricordo che il camper è stato inserito nel redditometro - anche se i concessionari hanno dichiarato che in questa Fiera sono stati venduti più camper di alto livello (e quindi alto costo), che non quelli di qualità inferiore, a giustificare il discorso fatto poc’anzi che le famiglie monoreddito o lavoratori dipendenti o piccoli commercianti causa la crisi sono in difficoltà nello spendere per cose non strettamente necessarie. Un settore che in Fiera è avuto riscontri positivi è stato quello degli accessori. In certi momenti era impossibile avvicinarsi agli stand. Quest’anno abbiamo visto stand di accessori molto grandi e capienti e con molti addetti che davano spiegazioni ai visitatori. Notevole il giro d’affari fatto dalle case costruttrici di pannelli solari e risparmio energetico. E’ un settore di nicchia di mercato che il camperista apprezza e guarda con fiducia nella speranza di poter risparmiare energia nel proprio camper. Un settore che ha avuto un boom inatteso è stato quello del camper in affitto. Lo stand che pubblicizzava l’iniziativa denominata “Rental Park 99 euro” ha subito un vero e proprio assalto di perso- ne interessate. L’ultimo fine settimana si è concluso con oltre 2400 voucher venduti, +72% dell’anno scorso. Soddisfazione abbiamo avuto anche noi dell’Unione Club Amici (e con l’Unione tutti i singoli Club aderenti), perché molti camperisti hanno voluto sapere cosa facciamo, come operiamo e dove siamo. Anche per il nostro Club “i Girasoli” è stato un successo. Molti ci conoscevano già soprattutto per “sentito dire” e ci hanno fatto i complimenti per le belle gite che facciamo, altri per l’armonia e il clima che si respira all’interno del nostro Club. Un grazie da parte mia va ai collaboratori Carlo, Maurizio e Aldo che sono venuti allo stand e si sono notevolmente prodigati per far conoscere le iniziative UCA e quelle de “I Girasoli” al pubblico. Ringrazio anche i tantissimi soci e simpatizzanti che durante la fiera sono venuti allo stand per salutarci. Chiudo informando i lettori che la prossima edizione (2013) del Salone del camper si terrà dal 14 al 22 Settembre naturalmente presso il quartiere espositivo di “Fiere Parma” Dino Artusi Club Amici del Camper I Girasoli Pianiga - Venezia UCA IN...FORMA 3

[close]

p. 4

LA POSTA Il Coordinatore dell’Unione Club Amici ha ricevuto … Ciao Ivan Ciao Itvi apnorto a conoscenza di quello che scrivono alcunidcolubbiadmelola, cnoomstmraetrteegreio;ndeonbbeilalampoa, ratenzci,oncocnlutisniuvare ad ti pordteoi aprcoognroasmcemnziaredlai tqivuiealloi lochroe rsacdriuvonni:o alcuni club “aprire” le nostre iniziative, a tutte le persone che condi- della nostra regione nella parte conclusiva dei programmi vidono il nostro stile di vita, senza di preoccuparci di chi relati“vLi 'ainlocronratrdounèi:aperto a tutti i soci del Camping Cplruebferoisrcgealn’isizozlaamtoernetonaollnacchoémapatguntitai.i “L’ incpoonstsroesèsaopreirtdoi aTetuststieirsaocCiodnelfeCdamerpciangmCpluebggoirogai-n cIonrIstaoliad,ievsaolliodiintàIt.a” lia, succedono cose, come ben sai, più RncaiiztmezanptRpieoaogimrtsegeosinoneicoaishnnmseccohoosréiriacsdaohuietndrueaistvgtisiaaoclieliuadpltniroateaàsns.t”seoecsnssesocletorairradrneicotTtaneamscesopedrirnriasegcCtrtcoiamanerfinedddaitiensortc--errimnvISanieinttriaeaogrrtnornoigavarnlaitaio(oansnnleoeapneliuc(Cnaaoctoonmcnafirdfpoeoiadnatrervtriiavrndncicsiadeotomr)aasinpirgstneiicogocdbgnaieiivmloite.r)pno. zeiarolilsnatiiCeasmclupsinivgeCparedr ptCreieoasgssnageeiCCXrnoiaex)ioca.xoscpoxnaaexmfnrnxospexin?ixntpigedxncxi asxtarix?dnxtxiinxctxaexmrnpaetrioisntiapl o(snsoenssoCroindfei rdeegrocalamre- l’Associazione, che ha fatto della CCI una tessera di Club, a discapito di quanti, italiani o stranieri, posseggono questa straordinaria invenzione che è la Camping Card International, per ridurla miseramente ad uno strumento per Ciao La rispocosntvaen:zioni esclusive e locali. Xxxxxxxx xxxxxxxxx Andando avanti così, ci renderemo ridicoli nei confronti Caro Presidente, degli altri turisti itineranti europei che, una volta in Italia, La risppaorsttean: do dal presupposto che ogni organizzazione spi ureònrdiseerarvnanroecloanptoarctheecipalaczuinoenecoandveunnzieovnei nsotonoa“riserCaro cPhrei svidueonlete, ,senza che questo debba essere contestavtoated”a pcehricaclhcuensis,iap,iuctotonsdtoivicdhoelaa ftauvaorreifldeisstuiottniei posses- partecnhdeo sdiatlrpartetsaudpipuonstao sccheeltoagnnioonrgcaonnizdziavzisioibnielep.uò ri- sori, a prescindere dall’organizzazione che distribuisca le servaOrerglaanpaizrztaecreipauzniornaeduadnou,npeevrenmtoe,ahcahisveunosloe,ssoelnozase hCaaimnpeilnleg fCinaradlitIànt,elranpatrioomnaolz!ione del territorio che q(uaerscthoitdeettbobnaiceos,secrueltcuornatleesetadtoendoagcahsictcrohnesosmiai,ccoo)n, -lo sTciainmfobrimo odichees,pdeurireannzteelf’ArasseemqubilpeaagggeinperroalveeFnICieMnt,iho già dividodalarteugaiorinfliedssivioenresec,herascictorantttiaddii eusnpaesrcieelntazenodni cvoiang-gioc,heiecsct.o. al Presidente internazionale, Rose Marie Delan- divisiAbilllea.rgare le proprie vedute (e quindi partecipanti dni oaylt,redioarcgqaunisizirzeaziniofonrim) gazraiozniei aallnacFhIeA a(elledi conseguenza Organeiszpzaerreieunnzeraddui naolt,ripèercmosea, hbausoennasoesaorloricsechhiasci eneilmlemeanlls’AaImT eenFteICcCh) isleotfaale, muteilniztzroe dimelplaovcaerrdis,cceonchui na faccia- finalitràe,stlaa p“rcohmiuoszoio” nneeldpelroteprrrioito“riioo”.(architettonico, cul- ta “CCI” e l’altra dell’Associazione locale, sia regolare e/o turaleChediuedneorsgiaasttrtoonronmo iaclole), plorospcarimeboiorgdaineizspzaezriieonnzi,e èfraun eprrroofirceuac.he noi, come Unione Club Amici, non equipvaogggliiapmroove, neiennotinddaorbegbiioanmi od,ivceorsme,mraectctoenreti;ddioebspbeia-moA,nacnhzei,incqounetisntouacraesoa,dno“ia,pcroimree” UleCAno, csitrperegiamo del fat- rienzeindiziivaitaivggei,oa, etcuct.t.e le persone che condividono il nosttorochsteilsetidami voitcah,iesednenzadoddi iparlelaorcgcaurepalercciodnivechnzi ioni italia- Allargparreefeleripscroeplr’iiseovlaemduetnet(oe aqlulaincdoi mpaprategcnipiaa.nti di altre ne a tutti i possessori di CCI, a prescindere da quale orga- organIinzzIatzaiolinai,) egrsaozileo ainncIhtealaiall,eseuscpceerdieonnzoe dcoi aslet,ricèocmoesabennizszaai,ziponiùevseiargstoagtanodsisetreibu(aitam. io avviso) ignobili. buonSaieaarrrirvicachailspceunimtomdeintsrainmceenrtaerscihdi ileotrfao, amlleanCtraemimpi-ng ACaprredstIon.ternational accaparrandosi convenzioni povereissccelucshivi erepstear“lc’Ahsiussooc”ianzeiol pnreo,pcrhioe“hioa”.fatto della CCI una tessera di Club, a discapito di quanti, Chiuditearlsiiaantitoornstoraanllieerpir,opporiseseogrggaonnizozaqzuioensit,aèsutrnaeorrrdoirnearia invenzione che è laIvCaanmPpeirnrgierCaard che nIonit,ecronmateioUnnailo, npeerCrluidbuArlma imci,isneoranmveongltieamaod, uennoosntrumento CpoeorrdcoinnavtoerneziNoanziioenscalluesUivneioenleoCcalulib. Amici Andando avanti così, ci renderemo ridicoli nei confronti degli altri turisti itineranti europei che, una volta in Italia, si renderanno conto che alcune convenzioni sono “riservate” per alcuni, piuttosto Elezioni!che a favore di tutti i possessori, a prescindere dall’organizzazione che distribuisca le Camping Card International ! Ti informo che, durante l’Assemblea generale FICM, ho già chiesto al Presidente internazionale, Rose Marie Delannoy, di acquisire informazioni alla FIA (e di conseguenza all’AIT e FICC) se tale Il giorunotil2iz8zsoetdteemllabrecanredll,a csaolna duenlla’AlfbaecrcgoiaMtaar“iCnaCPI”laeceld’ailtra dcehlél’Aglsi seolectitaozriiopnoteeslsoecraolepr,oscieadereregaollearoepeer/aoziopnriodficvuotaa.zio- ndGoeelmnleoinveAcaalonetsnazciivhodèenaerinlilupi’AznneisoirstqenailumiaPelibrltseelatesooliaidraeiecnnna2ects2eoo.a,r4s,i0lotnCulpaootetniC,irsopiicmgroploimomocseiDsesdsireeiUoersnteCsteioaAvelor,loli,ecidtslitciCoproCruramtCelienigIti,aioataomporenSdoesen.clAoinflsladettaeottroereecc2odh3nae.t0eq1sgutgliaaiaalCmteeoomo33rmcgshiacsihseniedoizdnezeena, hduzainooienndlieeiztiaatsotliloaraeirsnglatoaavnortearl’ihdleai spoglio. conse- di garadnisztiar,ibiluCiotam.itato dei Revisori dei Conti del RIVARS per il gnata. tLraieCnonmAiomp2ir0ses1is3ot-no2e0. 1h6a.subito iniziato i lavori, provvedendo a Al termine sono risultate 7 schede nulle. Le altre hanno dato i seguenti risultati: distribuire ai presenti le schede vidimate con timbro a secIcvoa, n Perriera verificando l’iscrizione valida degli elettoCroi aolrRdIiVnAaRtSo2re01N2aezliaonalePerUilnPiorenseideCnltueb: Amici validità delle deleghe. info@unionecluClbaaumdioicGi.aclolimani all’unanimità Sono risultati presenti 21 elettori che hanno presewnwtawto.1u3nionecluPebraiml Ciocni.scigolmio Direttivo: deleghe per un totale di 34 votanti. Cell. +39 393Sc.a9r9d9o2ve6l8li3Anna L’Assemblea è stata sospesa dalle ore 22.35 alle ore 23.0S0kPyepr-e: ivFaonnptaenrort Manuel 16 Rella Stefano 13 Salerno Franco 13 12 4 UCA IN...FORMA

[close]

p. 5

Un saluto dalla Svizzera Cari amici camperisti, Da molti o da pochi anni, ognuno di noi ha scelto di vivere il tempo libero in maniera meno tradizionale, preferendo il camper all’albergo, la spiaggia e l’ombrellone numerato, come se fosse una battaglia navale. Il camperismo vive il tempo libero in modo moderno, differente, che crea amicizie ed apre nuovi orizzonti. Nonostante questo spirito di libertà, amicizia e di convivialità, a volte nascono incomprensioni che rischiano di creare malessere fra di noi. Alcune associazioni si occupano, ognuna a modo proprio, della gestione degli incontri, di far riconoscere alle diverse Autorità l’importanza del camperismo come nuovo elemento turistico, la cui potenzialità può ancora essere sviluppata. Altre, invece, si occupano esclusivamente di camperismo, poi ci sono quelle che si occupano anche di caravan, di tende ed altri modi di vivere all’aria aperta. La nostra FICM è una Federazione che opera a livello europeo, che riesce a federare paesi tanto diversi per abitudini e cultura, ma tutti uniti nell’amore verso il camper e non potremo mai comprendere il perché si vogliano creare sterili lotte intestine. Scegliete ed abbiate fiducia solo in chi lavora per voi per il solo amore del nostro stile di vita. Con amicizia, Alessandro Ichino Vice-presidente FICM - aisbl Per quanto mi riguarda sono stato presidente della FICM per il mandato statuario di tre anni, ne sono ancora vice presidente, ed è in tale veste che vi scrivo. La FICM-aisbl (traduco Federazione Internazionale di Clubs di Motorhome - associazione internazionale senza scopo di lucro) opera da anni a livello europeo affinché a Bruxelles le Autorità riconoscano il camperismo come entità turistica da tutelare. A differenza da quanto facciamo noi, altre associazioni hanno individuato nel turismo itinerante una fonte di guadagno e per tale ragione non vedono di buon occhio il fatto che la “FICM – aisbl” e i club che le sono associati, possano offrire delle condizioni di adesione molto più vantaggiose ed operino unicamente per il bene del settore. Tutto ciò nuoce all’intero comparto favorendo le critiche di chi osteggia l’intero mondo del turismo itinerante, quando, invece, avremmo bisogno solo di unità e solidarietà. Ognuno di noi può aderire all’associazione che gli è più congeniale ma questo deve avvenire nel rispetto reciproco, senza denigrare il lavoro di altre associazioni. Tutti noi, infine, siamo liberi di possedere più tessere, viviamo, per fortuna, in un paese democratico nel quale nessuno e nessun’associazione vi impone di agire contro la vostra volontà. Scegliete, quindi, l’organizzazione che più vi aggrada valutandone i “pro” e i “contro”. Da Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper riceviamo e volentieri pubblichiamo Gentilissimi, a nome di Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper vogliamo ringraziarvi per aver partecipato al Salone del Camper 2012. Anche grazie al supporto della stampa, infatti, questa terza edizione della manifestazione ha ottenuto importanti risultati confermandosi, ancora una volta, punto di riferimento per il settore caravanning e per il turismo en plein air. Cogliamo l’occasione per chiedervi gentilmente di segnalarci vostri eventuali articoli o servizi realizzati sul Salone, in maniera tale da integrarli nella nostra rassegna stampa. Nel ringraziarvi ancora della partecipazione e nella speranza di poter nuovamente collaborare in occasione del Salone del Camper 2013, in programma dal 14 al 22 settembre, Vi porgiamo i nostri più cordiali saluti. Ufficio Stampa Salone del Camper 2012 UCA IN...FORMA 5

[close]

p. 6

www.unioneclubamici.com 6 UCA IN...FORMA

[close]

p. 7

CAMPERASSISTANCE E’ un progetto pensato, voluto e concretizzato dall’Unione Club Amici, attraverso il quale chiediamo alle Strutture Ospedaliere la possibilità di predisporre degli spazi all’interno del parcheggio o, comunque, accogliere in sosta, all’interno delle loro strutture i mezzi dei familiari dei ricoverati gravi, in modo tale che possano parcheggiare i propri Camper (o quelli presi a noleggio, per l’occasione) all’interno delle struttura per offrire l’occasione di assistenza e vicinanza ai loro familiari gravi ricoverati presso gli Ospedali L’elenco delle Strutture Sanitarie aderenti verrà costantemente inserito alla pagina del nostro sito: http://www.unioneclubamici.com/areaospedali.htm. Così come si può trovare l’apposito modulo http://www.unioneclubamici.com/MODELLO%20RICHIESTA%20CAMPER%20ASSISTANCE.pdf per la richiesta di parcheggio che dovrà essere compilato dai richiedenti e presentato all’apposito ufficio della struttura ospedaliera “Questa la lettera inviata a tutte le ASL d’Italia” Spett.li Responsabili, sento il dovere di ringraziare tutte le Aziende Sanitarie che hanno prestato attenzione alla nostra richiesta, inviata dal Dott. Giuseppe Lazzara, relativa alla nostra proposta, denominata sinteticamente “Camper Assistance”, informandovi che alla pagina http://www.unioneclubamici.com/areaospedali.htm potrete vedere delle immagini relative ad altre strutture già esistenti di San Severino Marche, Civitanova Marche e Aviano. Molti di voi, con i quali ho avuto l’onore di parlare, hanno compreso che non vogliamo “aprire” ai camper ma destinare uno spazio attrezzato per le famiglie dei ricoverati gravi, quale segno di lungimiranza e comprensione nei confronti di chi attraversa momenti di difficoltà. Solo il fatto di aver mostrato interesse a tutto ciò vi rende onore. Nella certezza di farvi cosa gradita, vi invio il regolamento per l’autorizzazione alla sosta delle autocaravan dei parenti dei ricoverati gravi e le attrezzature necessarie per rendere “attrezzata” la sosta di tali veicoli all’interno dei vs. parcheggi. In allegato, poi, un modello per la registrazioni dei richiedenti. Siamo certi che all’interno delle vostre strutture potrete individuare 4/6 posti in totale che all’occorrenza, e dietro vostra autorizzazione, potranno essere destinati alle famiglie dei degenti in camper. REGOLAMENTO Per ottenere regolare autorizzazione il richiedente dovrà: • presentare regolare richiesta da presentare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (o uff. equivalente); • indicare il nome e cognome del familiare ricoverato; • mostrare il loro documento di riconoscimento; • indicare la targa del veicolo; • specificare il motivo della richiesta; • quali familiari sosteranno all’interno del camper per l’assistenza ai parenti ricoverati. L’URP si occuperà di informare, laddove presente, il personale di sorveglianza dell’autorizzazione alla sosta concessa, o di fornire gli utenti accreditati di autorizzazione da esporre sul camper con la data di inizio e fine sosta. ATTREZZATURE (consigliate) • Colonnina di erogazione di corrente elettrica per 6 utenze (con gettoniera “PDP220” o senza gettoniera “PDF220”): http://www.colonninelettriche.it/colonnine.htm • Colonna per carico e scarico (con gettoniera “WEDP” o senza gettoniera “WEDPF”): http://www.colonninelettriche.it/scarico.htm I riferimenti di contatto, per le eventuali attrezzature, le verranno comunicati contattando direttamente il sito interessato. Restando a disposizione per ulteriori chiarimenti, o per e-mail o direttamente chiamando il n. che troverà di seguito alla firma, invio cordiali saluti. Ivan Perriera Coordinatore Nazionale Unione Club Amici info@unioneclubamici.com www.unioneclubamici.com Cell. +39 393.9992683 Skype: ivanperr UCA IN...FORMA 7

[close]

p. 8

Riflessioni... Reduce dalla visita alla città di Bergamo dove si è svolto l’euroraduno di quest’anno, sono ancora preda di sensazioni contrastanti che derivano sia dalla gioia della partecipazione “tranquilla” al raduno 2012 sia dall’adrenalina che ancora sale al ricordo del raduno dello scorso anno che ci ha visto primi attori. Naturalmente in quest’occasione ho potuto godere ed osservare di più e meglio quanto mi circondava e la mia testa, come al solito è partita in riflessioni inerenti ciò che vedevo ed il legame che c’era tra i comportamenti degli amici partecipanti e la nostra natura di camperisti; tutte cose che, naturalmente, già erano in qualche parte della mia testa, ma che ogni volta che mi vengono confermate, in qualche modo, mi sorprendono ancora! In particolare mi sono soffermato sui saluti calorosi e sullo scambio di informazioni tra tanti amici di lingua e culture diverse. Ogni volta ascoltavo con curiosità ed interesse divertito la comunicazione che s’instaurava tra le persone sotto forma di uno strano idioma, quasi un esperanto, che superava di slancio ogni barriera. La prova che la differenza di lingua di per sé non costituisce un ostacolo alle relazioni interpersonali tra i camperisti sta nella riuscita delle numerose feste autogestite e spontanee che i vari Clubs hanno organizzato con la partecipazione aperta a tutti i presenti di qualsiasi nazione. Ogni mezzo tornava buono: qualche parola imparata nei vari viaggi, qualche disegno su un pezzo di carta trovato in qualche tasca e tanti, tanti, gesti. Ho anche notato, ma questo in tutti gli ambiti e soprattutto ricordando le mie figlie durante i nostri viaggi con loro bambine, che i piccoli riescono comunque a giocare insieme ed a comunicare indipendentemente dalla loro lingua madre. Mi sono allora chiesto se l’essere camperisti non ci faccia restare un po’ bambini, nel senso nobile della parola. Quest’abitudine a cercare e “curiosare” sempre e comunque che con l’età viene, purtroppo, a diminuire se non a sparire del tutto ed ancora una volta ho benedetto il momento in cui ho incontrato questo mezzo meraviglioso che ci porta molto più in là dei chilometri fatti sulla strada. Ancora una volta buoni chilometri a tutti… ed in tutte le lingue! Giuseppe Truini Presidente Assocampi - presidentetruini@gmail.com tratto da “la Farfalla” luglio 2012 Sorprendentemente si susseguono voci infondate (o, forse, diffuse ad arte) secondo le quali la nostra Camping Card International non avrebbe le stesse caratteristiche di quelle distribuite da altre organizzazioni. Ad ulteriore e definitiva riprova pubblichiamo la copia fronte/retro della nostra card, dove si leggono: AIT, FICC, FIA. Chissà le altre cosa hanno in più?! 8 UCA IN...FORMA

[close]

p. 9

Unione Club Amici – Una rete di reciproca ospitalità a favore del turismo itinerante – via Bachelet, 2 - 86170 Isernia – info@unioneclubamici.com – www.unioneclubamici.com Nell’intento di dare maggiore sviluppo alla nostra importante iniziativa denominata Camperstop ed anche in considerazione che con l’ingresso della Unione Club Amici in FICM (Federation internazionale des Clubs de Motorhomes) tale progetto ha trovato propagazione su tutto il territorio europeo, ci siamo rivolti, in questi giorni, alle Direzioni di tali strutture presenti sul territorio italiano, con il seguente invito: CAMPERSTOP: Oltre 300 campeggi italiani da noi contattati... UNIONE CLUB AMICI Una rete di reciproca ospitalità a favore del turismo itinerante Spett.le Direzione L’ Unione Club Amici, (www.unioneclubamici.com) che rappresenta oggi oltre 113 Associazioni su tutto il territorio nazionale (con un potenziale di oltre 29.000 utilizzatori) sta portando avanti da tempo e con importante successo un progetto teso a coinvolgere tutti Campeggi presenti sul territorio nazionale. Vi scrivo, quale Webmaster e responsabile del Camperstop, invitandovi a visitare la pagina http://www.unioneclubamici.com/camperstop%20pagina%201.htm dalla quale trarre maggiori informazioni sull’iniziativa, confidando nella vostra condivisione verso il nostro progetto. Cosa è la tariffa Camperstop; è una quotazione da applicare agli automezzi in arrivo presso la vostra struttura, con ingresso il pomeriggio, dopo “l’ora del silenzio” e ripartenza il giorno dopo entro le ore 12,00 entro “l’ora del silenzio”, e avrà il costo pari alla sola quota prevista per le Autocaravan più l’energia elettrica, indipendentemente dal numero delle persone. In linea di massima, la tariffa non sarà applicabile dal giorno 01 al giorno 20 del mese di agosto, salvo diverse indicazioni da voi indicate nella risposta di conferma. Ci auguriamo così di poter dare una mano, a Voi gestori di campeggi, villaggi turistici o altro, nei periodi di scarsa presenza all’interno delle Vs. strutture, comunque attive in tutti i servizi (Ristorante, Pizzerie, Bar, Market ecc.) ed ai nostri amici “camperisti” per evitare di dormire in posti non adatti ma fruire di una sosta tranquilla e di sfruttare, e conoscere, le vostre strutture quale probabili mete per permanenze più lunghe a prezzo di listino. Essere presenti in questo “circuito”, pubblicizzato ripetutamente su tutte i notiziari e siti web dei Club affiliati, sulla stampa specializzata offrendovi anche la possibilità di distribuire i vostri depliant a tutte le manifestazioni fieristiche attraverso lo stand dell’UCA. E’ una forma di pubblicità che non vi costerà assolutam ente nulla. Per formalizzare il tutto dovrete semplicemente ritornarmi la vostra adesione corredata, appunto, della tariffa applicabile, specificando il periodo di attivazione e di eventuale chiusura della struttura, n. di telefono, e-mail ed indirizzo web. Certo della vostra adesione al circuito del CAMPERSTOP, vi ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti. Claudio Carpani Responsabile Camperstop e Webmaster Unione Club Amici UCA IN...FORMA 9

[close]

p. 10

MACERATA Macerata, nuovo Comune Amico del Turismo Itinerante delle Marche, regione “amica” per eccellenza La giunta comunale di Macerata ha accolto la proposta presentata dal Camping Club Civitanova Marche aderendo, con regolare delibera, al progetto Comune Amico del Turismo Itinerante. Tale iniziativa è promossa dall’ Unione Club Amici su tutto il territorio nazionale. La cerimonia di conferimento del titolo e della targa all’Amministrazione Comunale si è svolta sabato 22 settembre, durante il raduno nazionale, organizzato dal Camping Club Civitanova Marche. Il riconoscimento è stato consegnato all’ assessore al turismo e vicesindaco, Irene Manzi, dal coordinatore nazionale dell’ Unione Club Amici Ivan Perriera. Le autorità hanno ringraziato i 206 camperisti presenti, provenienti da tutto il territorio nazionale, che hanno apprezzato gli interventi dei relatori e gradito le bellezze architettoniche della città, sapientemente decantate dalle guide turistiche, messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale, che hanno saputo coinvolgere i turisti presenti, inducendoli a tornare prossimamente a Macerata. Alla fine del raduno sono stati tanti i ringraziamenti dei partecipanti rivolti al Presidente del Camping Club Civitanova Marche, Gabriele Gattafoni, e ai Componenti del Comitato organizzatore del Club. Attestati di stima sono stati inviati all’Amministrazione Comunale per la disponibilità offerta per l’accoglienza dei turisti itineranti. Siamo certi che, a breve, grazie anche all’impegno del Presidente del Consiglio Comunale, Romano Mari, Macerata tornerà ad essere protagonista con la realizzazione di un progetto ancora più importante. Ma di questo ne parleremo a tempo debito. 10 UCA IN...FORMA

[close]

p. 11

COMUNE AMICO UCA IN...FORMA 11

[close]

p. 12

BROCCOSTELLA Comune Amico: il Lazio comincia da Broccostella Nel ricco programma di appuntamenti e manifestazioni, messo a punto dall’Amministrazione comunale del Sindaco, Sergio Cippitelli, in collaborazione con il centro comunale A.R.C.A. e con il patrocinio di Regione Lazio e Provincia di Frosinone, uno degli eventi di chiusura del calendario estivo è il I° Raduno Stella Camper, con una serata di musica, spettacolo e premiazioni, in collaborazione con il “Camper Club” di Broccostella e Cassino. L’accoglienza dei camper nella nuova area di sosta di via Mandrone, inaugurata nel maggio scorso alla presenza del presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, è avvenuta nel pomeriggio di venerdì 7 settembre, dove circa 50 camper, provenienti da tutta Italia e che hanno aderito alla manifestazione, hanno riempito la zona a ridosso della superstrada, vicino alle strutture sportive comunali. Sabato 8 settembre, i camperisti accompagnati in pullman dal Vicesindaco Antonio Conte e l’Assessore Luciano Parravano, hanno visitato il centro storico di Brocco Alto e a seguiere l’incubatoio ittico dell’associazione “Macrostigma” del Fibreno. Il pranzo del raduno si è svolto presso all’agriturismo “San Martino”; poi visita dell’Area Faunistica di Campoli Appennino. In serata, alle ore 21, l’atmosfera si è riscaldata dalla musica e dalle simpatiche gag di “Cristiano e la Pork Band”, presso il parcheggio degli impianti sportivi. A seguire, infine, c’è stata la consegna della targa e dell’attestato di “Comune Amico del Turismo Itinerante” al quale Broccostella ha aderito, ricevuta dal Sindaco, Sergio Cippitelli da parte del Coordinatore del Centro-Sud Italia dell’Uca (Unione Club Amici) Benedetto Sinagoga e dal Presidente del Camper Club di Cassino Antonio di Fazio. 12 UCA IN...FORMA

[close]

p. 13

COMUNE AMICO Il saluto di Sergio Cippitelli Sindaco di Broccostella Voglio innanzitutto ringraziare quanti si sono impegnati affinché il nostro comune sia stato inserito nel novero dei centri che, grazie ad aree attrezzate per i camperisti, sostengono il turismo itinerante, un modo di concepire i viaggi e le vacanze sempre più in voga, sia tra i giovani che tra le famiglie. Un’occasione in più per il nostro territorio, che vanta un patrimonio storico, naturalistico e architettonico tra i più interessanti del Lazio, di essere apprezzato dai turisti di tutta Italia e non solo, che potranno conoscere tradizioni artigiane ed enogastronomiche, luoghi ameni e paesaggi incantevoli. Come ha giustamente sottolineato anche il presidente Abbruzzese, in occasione dell’inaugurazione della nostra area camper, questo è un modo per favorirne il turismo e, conseguentemente, la crescita economica del nostro comprensorio. Ho ricevuto con orgoglio a nome dell’intera cittadinanza la targa e l’attestato che elevano Broccostella a “Comune Amico del Turismo Itinerante”. UCA IN...FORMA 13

[close]

p. 14

Tommaso e il Camper Club Colleferro 14 UCA IN...FORMA

[close]

p. 15

PICCOLE SODDISFAZIONI CRESCONO Quando succedono eventi come quello al quale abbiamo assistito a Piglio (FR), durante il raduno organizzato dal Camper Club Colleferro e dal comune del frosinate, le angherie ricevute da alcuni sindaci svaniscono come neve al sole. Già meritavano un vero encomio il Sindaco di Piglio, Tommaso Cittadini, ed il suo Assessore al Turismo, Raffaello Ceccaroni ma l’arzillo “vecchietto” che abbiamo conosciuto noi, ha superato ogni più rosea previsione. Vorremmo raccontarvi quanto successo perché, a nostro avviso, è arrivato il momento di enfatizzare questi piccoli segnali di apprezzamento nei confronti di noi camperisti. Venerdì sera, mentre stavamo sistemandoci nel parcheggio adiacente al Campo Sportivo, abbiamo ricevuto una visita del tutto inaspettata. Un anziano signore, incuriosito dall’attività degli organizzatori e dell’arrivo dei partecipanti, si è presentato con due bottiglie di vino e dicendoci, timidamente “Madonna quanta bella gente, qui non si è visto mai nessuno… se me lo permettete vi ho portato un po’ di vino per berlo, insieme a noi, alla nostra salute.” Un po’ stupiti da tanto entusiasmo abbiamo impiegato qualche minuto per valutare che il tranquillo settantottenne non aveva alcuna intenzione di fare altro se non, appunto, quello di dimostrare il proprio entusiasmo nel vedere tanta gente proveniente da tante regioni d’Italia. Immediatamente abbiamo “ricordato” quei sindaci, gretti e presuntuosi, che ritengono il Turismo Itinerante un “disturbo” e, affiancando la loro superbia all’affetto del buon “Tommaso” (questo è il nome del nostro nuovo amico), non abbiamo avuto dubbi ad accoglierlo alla nostra tavola, concludendo la serata fra aneddoti locali e storielle di paese. L’indomani mattina, presente come altri non avrebbero saputo, dopo averci portato dell’uva dalla sua vigna, ci ha accompagnati in giro per il paese facendoci da cicerone fino alla domenica mattina. Colpiti da tanto entusiasmo, tutti noi del Camper Club Colleferro, abbiamo deciso di far stampare una t-shirt di ricordo per Tommaso che, al momento della consegna (effettuata dal Coordinatore Nazionale dell’Unione Club Amici, Ivan Perriera) non ha saputo trattenere la commozione. Lacrime di emozione che si sono contrapposte alle tante angherie che subiamo nelle nostre escursioni, facendoci capire che la vera essenza del turismo itineranti sta nel voler conoscere le usanze dei posti visitati, conoscerne le abitudini e, soprattutto, il senso di ospitalità innato nei cittadini italiani o, almeno, innato in quei cittadini senza arroganza, presunzione e superbia. Grazie Tommaso, pensavamo di partecipare ad una delle tante sagre alle quali abbiamo partecipato ma la tua ospitalità ci ha fatto sentire protagonisti, molto di più di quanto avremmo mai sperato ed ha reso queste giornate veramente uniche. Ma il regalo più grande è stato quello di ricevere il tuo bigliettino, scritto con mano non più ferma, che si chiudeva con la frase: “… sarete tutti sempre nel mio cuore. Ciao a presto”. Camper Club Colleferro UCA IN...FORMA 15

[close]

Comments

no comments yet