Depliant Festival MusicAntica Note e Sapori 2016

 

Embed or link this publication

Description

Concerti con degustazione di Ricette rinascimentali e barocche

Popular Pages


p. 1

Il Barocco nel Piatto 2016 BAROCCO EUROPEO F MNSA 6estival usic ntica ot& apori 201

[close]

p. 2

Con il contributo di: Provincia di Pordenone Comune di Sacile F M Aestival usic ntica SaNpootr&i 2016 Il Barocco nel Piatto 2016 Giunto alla sua quarta edizione, il Festival Note e Sapori si fa itinerante, esportando i suoi appuntamenti sul territorio, allargando la sua capacità propositiva alle località di Polcenigo e di San Giovanni del Tempio. Verranno pertanto coinvolti il B&B Country House Due Fiumi, l’Agriturismo Acero Rosso e il B&B del secentesco Palazzo Salice-Scolari in Polcenigo, per appuntamenti concertistici “fuori porta”. Quarto appuntamento a Sacile, presso il Palazzo Ragazzoni, nell’ambito delle attività dei Seminari Internazionali Musica Barocca 2016. Le degustazioni, abbinate all’ascolto musicale, seguono sempre il principio della ricostruzione di antiche ricette del ‘500 e ‘600 e saranno curate dal titolare del Ristorante Tentazioni di San Giovanni di Sacile. Un’intenzione ancor più definita di coniugare i momenti culturali alle realtà produttive locali, per creare positive sinergie tra Cultura e attività economiche del territorio. Donatella Busetto

[close]

p. 3

F M Aestival usic ntica SaNpootr&i 2016 26 OTT ORE 20.30 Musica Sensibile Traversiere,Violino e Violoncello B&B Due Fiumi Sacile,Via Bertolissi 35 9 NOV ORE 20.30 Col Violoncello sulle spalle Sonate per Violoncello e b.c. Agriturismo Acero Rosso Sacile,Strada dei Masi,39 12 NOV ORE 20.30 Il Violino Trasceso Sonate per tre Violini Palazzo Scolari-Salice Polcenigo, Via Gorgazzo 2 30NOV ORE 18.30 La France ou la Grandeur Edward Smith - Cembalo Palazzo Ragazzoni Sacile,Viale Zancanaro 2 Ricette rinascimentali e barocche studiate e reinterpretate da Francesco Zanet Ristorante Tentazioni Via S. Giovanni del Tempio, 41 Sacile

[close]

p. 4

26 OTT ORE 20.30 Palazzo Scolari Due Fiumi è immerso in un ambiente naturale dove le distanze tra le località marine, montane e le città d'arte, sono minime. Questa casa di campagna mette a disposizione dei suoi ospiti camere confortevoli, arredate con cura e semplicità. Due Fiumi è un ambiente che sposa calore e accoglienza in una struttura ricettiva ampia, disposta su due piani, con una comoda sala da pranzo, un'ampia sala riunioni e un fresco porticato. Camino e biblioteca consentono nel soggiorno comune, relax ed informazione turistica. Musica Sensibile Leopold Mozart (1719 - 1787) Divetimento III in Re maggiore Allegro-Adagio-Allegro J. Haydn (1732 - 1809) Trio in Sol maggiore [dai trii londinesi] Spiritoso (alla Marcia)-Andante-Allegro Johann Ch. Bach (1735 – 1782) Trio in Do maggiore Allegretto-Adagio-Allegro W. A. Mozart (1756 - 1791) Trio in Fa maggiore Allegro-Adagio-Minuetto & Trio-Rondò allegro Luigi Lupo - Traversiere Marialuisa Barbon - Violino Gioele Gusberti - Violoncello

[close]

p. 5

Musica Sensibile Conclusasi l'immaginifica carica del Barocco, lo stile compositivo andò via via forgiandosi su modelli più composti e regolari che saranno poi ascritti nella definizione di “periodo classico”; tuttavia non fu mai abbandonata quella vena poetica legata agli affetti che diverrà poi sentimento nel Romanticismo e che tra la metà e fine del XVIII diede vita allo stile sensibile al quale questo programma rende omaggio. Accanto a questa mutazione di stilemi andò via via maturando una classe sociale che faceva della musica oggetto di piacere e che implicò la nascita di moltissimo repertorio per dilettanti; si tratta di un termine che oggi è pervaso d'implicazioni non sempre positive, tuttavia all'epoca esso indicava coloro che non erano vincolati alla musica per sostenersi economicamente nella vita, e che pertanto potevano coltivare l'arte come forma di sincero diletto, pur con profonde implicazioni culturali. Furono in più occasioni gli stessi amatori a rivestire il ruolo di committenti e mecenati per grandi compositori, regalando così alla Storia della musica pagine di indubbio valore; un caso emblematico sia il celebre Concerto per flauto e arpa di Mozart, la cui composizione si deve ai desideri capricciosi dell'ambasciatore francese Adrien-Louis de Bounières flautista dilettante e a sua figlia, arpista, che pagarono (non senza ritardi) il giovane salisburghese per quest'opera, oppure si pensi, nel caso di Haydn, al Principe Nicolaus Esterházy che commissionò oltre centosettantacinque composizioni dedicate al baryton (una viola da gamba bassa diffusa nella Germania meridionale dalla fine del Seicento) del quale egli era virtuoso.... IL BAROCCO NEL PIATTO....... Torta di zucca gialla Trote in gelatina Zuppa di lenticchie

[close]

p. 6

9 NOV ORE 20.30 Palazzo Scolari Immerso nella quiete dei nostri vivai di fiori e piante, al confliure del Rio Paisa e del Rio Saccon è situato l’agriturismo L’Acero Rosso, un fabbricato rurale ristrutturato rispettando le caratteristiche tipiche dei rustici della zona, con particolare attenzione per l'ecosostenibilità ed il rispetto dell'ambiente. Dispone di sette appartamenti, un’aula polifunzionale, piscina biologica e sauna. L’Agriturismo è inoltre Fattoria Didattica e Sociale. Col Violoncello sulle spalle A. Scarlatti 1660 - 1725 Sonata I in re Largo, Allegro-Largo-Allegro, Largo, Tempo giusto (e sue variazioni) G. B. Somis 1686-1763 Sonata IX in sol minore dalla Raccolta di XII Sonate - Parigi 1738 ca. Largo, Allegro, A tempo giusto (con variazioni) Anonimo XVIII sec. Sonata in re maggiore a Violoncello e basso[Andante], [Allegro], Largo, Allegro A. Vivaldi 1678 – 1741 Sonata in la minore per Violoncello RV 43 Largo, Allegro, Largo, Allegro 6SNFestival apootr&i 201 Gioele Gusberti - Violoncello Donatella Busetto - Cembalo

[close]

p. 7

Col Violoncello sulle spalle Il XVIII secolo fu per l'Europa un momento storico di grande fervore culturale, ed in Italia in particolare è possibile identificare vari poli in cui lo sviluppo della tecnica strumentale viaggiò di pari passo con l'affinarsi dello stile. Sicuramente i centri di Napoli, Torino e Venezia svolsero un ruolo determinante sia per l'evoluzione strettamente tecnica, sia perché a queste Scuole si devono gli esiti più alti dell'estetica barocca e i primi tentativi di proiettarsi, nel caso soprattutto di Torino, verso quegli stilemi che saranno detti sul finire del '700 “classici”. Fu forse il violoncello lo strumento sul quale i compositori investirono maggiormente in quest'epoca trovandovi nuovo linfa creativa, e superando così la consolidata secolare supremazia del violino. La scuola napoletana, della quale Scarlatti fu tra i massimi esponenti, sviluppò in modo uguale entrambe gli strumenti e senz'ombra di dubbio diede la spinta definitiva per l'evoluzione della tecnica “barocca”, che assimilata e radicandosi poi nel Piemonte del virtuoso Giovanni Battista Somis, si propagandò nell'intera Europa... IL BAROCCO NEL PIATTO....... Frittata da frati Trota (Luccio) in salsa Zucca saltata allo zafferano

[close]

p. 8

12 NOV ORE 20.30 Descrizione luogo Autentica dimora del XVII sec. nel centro storico di Polcenigo, Palazzo Salice-Scolari, dotato di una originale cornice architettonica e naturalistica con le sue terrazze del giardino all’italiana, grazie alla pregevole acustica del salone interno, ha aperto con successo le porte alla cultura musicale richiamando alla memoria i tempi andati in cui anche i piccoli ambienti offrivano pregevoli svaghi di musica e letture. Il Violino Trasceso H. Purcell 1659 - 1695 Three Parts upon a Ground J. B. de Boismortier 1789 – 1755 Sonata I a tre violini [flauti] soli (senza basso) op. VII Gravement, Allemande, Lentement, Gavotte en Rondeau F. S. Geminiani 1687 - 1762 Sonata IV op. II [1716] N. Fiorenza ? - 1764 Sinfonia a tre violini e basso continuo Largo, Allegro, Grave, Allegro Silvan Loher 1986 – viv. Partita a 3 violini Ricercar (Andante) - Corale (Largo) - Finale (Allegro risoluto) opera commissionata all'Ensemble ”Il Continuo” Ensembel Il Continuo Carlo Lazari [violino M. Ruggia 2015] Silvia Colli [violino C. Guidetti 2015] Andrea Ferroni [violino H. Hofer 2015] Gioele Gusberti - Violoncello Donatella Busetto - Cembalo

[close]

p. 9

Il Violino Trasceso La storiografia del sapere liutario ha confermato come il XVIII secolo abbia segnato il più alto vertice nella costruzione degli strumenti ad arco e come da quel momento in poi, si sia guardato all'Italia e a Cremona in particolare, come la culla di quell'Arte che ancora oggi contraddistingue le nostre terre. Ciascun maestro liutaio sviluppa nel corso della sua vita artistica, un proprio approccio ed una propria interpretazione dello stile insito nei capolavori classici, a sua volta sviluppando attraverso l'osservazione e la ricerca, continua e senza posa, la propria identità creativa. È nel desiderio di mostrare ove allora il singolo liutaio infonda la sua impronta nello strumento che nasce questo progetto che mostra come tre diversi artigiani partendo dal medesimo punto alfa, ovvero il violino Guadagnini nato nell'età matura del maestro liutaio, riescano a renderlo “proprio” e riconducibile alla propria scuola ed alla propria intima idea di suono. Non si tratta di un esperimento scientifico, (non spetta ad un Ensemble musicale questo compito) ne di una competizione, bensì di una sorta di gioco erudito tra maestri, pubblico ed esecutori, il tutto ammantato da componimenti del settecento con la “prima esecuzione” della Partita per 3 violini di Silvan Loer, classe 1986, tra i più significativi compositori elvetici della sua generazione... IL BAROCCO NEL PIATTO....... Torta di formaggio e pinoli Cavolfiore all’arancio amaro Tacchina ripiena arrosto

[close]

p. 10

30 NOV ORE 18.30 6SNFestival apootr&i 201 Palazzo Scolari Situato nel cuore della Città di Sacile, Palazzo Ragazzoni ha recato il nome delle famiglie che lo abitarono nel corso dei secoli. L’attuale deriva dall’illustre famiglia dei Ragazzoni, armatori e mercanti veneziani che lo edificarono su un precedete fabbricato quattrocentesco intorno agli anni settanta del Cinquecento. Di pregio le facciate che si rivolgono al Livenza e verso la strada, con trifore e quadrifore, balaustre colonnate e fregi di gusto secentesco, nonché il ciclo pittorico ad affresco del pittore manierista Francesco Montemezzano, che si adopera per l’apoteosi della Famiglia Ragazzoni narrandone le confidenze con i potenti dell’epoca. La France, ou la Grandeur Jean Henri d’Anglebert 1635-1691 Prélude (Troisième Suite) Passacaile d’Armide (Lully) Menuet (Troisième Suite) Jacques Champion de Chambonnières 1602?-1672 ca. Sarabande Jeunes Zéphirs Rondeau - Chaconne François Couperin 1669-1733 Les Silvains La Bandoline La Divine Babiche ou les amours badins Les dars-homicides L’Amphibie, Mouvement de Passacaille Les Baccanales : Enjouments Bachiques-Tendresses Bachiques-Fureurs Bachiques Jean-Philippe Rameau 1683-1764 L’Agaçante, La Timide, La Livri, L’Indiscrète Edward Smith - Clavicembalo

[close]

p. 11

La France, ou la Grandeur Nella préface al Primo Libro dei suoi Pièces de Clavecin del 1713, François Couperin dichiara quello che tanto i cembalisti che lo precedevano quanto quelli che lo seguivano avrebbero pienamente condiviso: Il Clavicembalo è perfetto quanto alla sua estensione, e brillante di per se stesso; ma poiché non vi si può aumentare, né diminuire l’intensità del suono, io sarò sempre grato a coloro che grazie a un’arte infinita, sostenuta dal gusto, potranno arrivare a rendere questo strumento suscettibile di espressione… La grande tradizione dei clavicembalisti francesi ha inizio già sotto il regno di Louis XIII e prosegue senza interruzione fino alla Revoluzione con il dominio del fortepiano. A le tragédies lyriques di Lully succedono tra mille polemiche le comédies di Rameau, lo stile ‘puro’ francese viene ‘contaminato’ da quello italiano. Ma nei salons parigini il cembalo regna supremo... IL BAROCCO NEL PIATTO....... Crostini ai funghi Minestra di zucca Caponata antica

[close]

p. 12

F M Aestival usic ntica N S 6ot& apori201 www.barocco-europeo.org

[close]

Comments

no comments yet