Case History Impianto Fotovoltaico Nova Ecoenergy

 

Embed or link this publication

Description

Come Nova Ecoenergy progetta impianti ad energia rinnovabile

Popular Pages


p. 1

PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 20 KW L’utilizzo delle tecnologie che sfruttano le fonti rinnovabili rappresenta, oggi, la scelta più diffusa quando si parla di produzione di energia. Questo accade perché la sostenibilità ambientale dei servizi che accompagnano e consentono lo svolgimento di gran parte delle nostre azioni quotidiane è diventata una necessità più che una scelta. Nessuno escluso, dal settore civile, in cui si è giunti sempre più ad una fusione architettonica tra le strutture interessate e le tecnologie a fonti rinnovabili, al settore industriale dove ancor più importanza assume la scelta di introdurre le stesse all’interno dei processi produttivi delle aziende del nostro Paese, migliorando di fatto l’immagine che queste, ancora oggi, offrono alla collettività. Nova Ecoenergy, da sempre attenta a questo aspetto, promuove l’utilizzo di tecnologie green. Il progetto Di seguito viene descritto il progetto realizzato per un residence estivo del Basso Cilento in Campania che opera stagionalmente (Maggio - Settembre). Il cliente (per motivi di riservatezza non verrà menzionato) lamentava un costo dell’energia elettrica in bolletta elevato, criticità rilevante dato che il consumo della stessa rappresenta la quasi totalità della spesa energetica. Il complesso turistico risulta così suddiviso: - 11 appartamenti indipendenti dedicati ai turisti; - 3 appartamenti dedicati al personale; - Piscina; - Zona bar esterna; - Locale caldaia ed impianto di pompaggio acqua. L’intervento Il team di Nova Ecoenergy ha compreso le esigenze del cliente e, considerando il notevole grado di irraggiamento solare cui il complesso risulta naturalmente sottoposto, ha proposto e realizzato l’installazione di un impianto fotovoltaico da 20 kW. Fin dalle fasi preliminari del progetto, Nova Ecoenergy ha posto il cliente e le sue esigenze al centro dell’attenzione motivando ed effettuando le singole scelte in piena sinergia con esso. 1

[close]

p. 2

Il primo passo che ha condotto alla definizione della fattibilità tecnica dell’intervento ed alla sua effettiva realizzazione è stato rappresentato dall’esecuzione di una attenta ed approfondita Diagnosi Energetica che ha permesso di ottenere una percezione completa delle reali esigenze energetiche del cliente grazie ad uno studio dettagliato dei consumi elettrici dell’organizzazione. Riuscire a scorporare i consumi per centri di costo ha, infatti, permesso di valutare quale fosse la reale richiesta di energia elettrica grazie all’individuazione dei picchi di assorbimento nell’arco di una giornata tipo. Energia consumata nell’arco di una giornata tipo 15% 48% F1(ore di punta): dalle 8:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì 37% F2(ore intermedie): dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00 dal lunedì al venerdì e dalle 7:00 alle 23:00 del sabato F3(orefuori punta): dalle 0:00 alle 7:00 e dalle 23:00 alle 24:00 dal lunedì al sabato e tutte le ore della domenica I successivi passaggi hanno poi costituito l’iter di valutazione tecnica del sito interessato dal progetto e sono stati così suddivisi: 1. Analisi dei rilievi planimetrici e studio della suddivisione degli spazi nonché valutazione della presenza di eventuali vincoli ambientali e/o architettonici garantendo linearità e celerità nello svolgimento dei lavori oltre ad assicurare il normale svolgimento delle attività dell’azienda. 2. Utilizzo di strumentazione professionale nella valutazione del grado di ombreggiamento al fine di ottenere i dati necessari all’individuazione dell’area ottimale per il posizionamento dei moduli fotovoltaici. La scelta dei componenti dell’impianto è stata effettuata vagliando le opzioni che rappresentassero il giusto compromesso tra quanto di meglio offerto dal mercato e le esigenze del Cliente. Per questi motivi si è giunti all’installazione di un impianto fotovoltaico con le seguenti caratteristiche: 2

[close]

p. 3

- Moduli fotovoltaici da 250 Wp in silicio policristallino; - Supporti in polietilene ad alta densità (HDPE) resistenti ai raggi UV che presentano il grande vantaggio di non richiedere perforazioni per l’installazione consentendo il mantenimento dell’integrità architettonica del sito di installazione; - Gruppo di conversione ad elevata efficienza grazie alla scelta di un accoppiamento tra il campo fotovoltaico e l’inverter in modo tale da limitare eventuali perdite dovute a sovradimensionamenti degli elementi costituenti l’impianto; - Sistema di monitoraggio e telegestione dell’impianto fotovoltaico per un controllo continuo dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico, dell’energia scambiata (immessa/prelevata) con la rete, dell’energia consumata dal cliente, dell’autoconsumo. 1) PRE E POST INTERVENTO Particolare cura è stata prestata, durante e dopo la fase dei lavori di installazione dell’impianto, nell’effettuare e concludere con successo tutte le pratiche di allaccio all’Enel e di comunicazione al GSE per il servizio di scambio sul posto, così come previsto nel caso in esame. 2) MONITORAGGIO CONSUMI E PRODUCIBILITÀ IMPIANTO FOTOVOLTAICO A lavoro ultimato si è proceduti al controllo della producibilità dell’impianto verificando le reali condizioni di esercizio che hanno confermato le valutazioni effettuate in fase di studio iniziale. A corredo del lavoro è stato fornito un utile e simpatico strumento in grado di conteggiare le emissioni di CO2 evitate e le tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) risparmiate che hanno di sicuro consentito di incrementare la soddisfazione del cliente. 3

[close]

p. 4

Consigli utili da seguire: La scelta di investire in tecnologie a fonti rinnovabili risulta vincente solo nel momento in cui ci si affida alla professionalità di tecnici qualificati che sappiano seguire al meglio il cliente, dalla fase di valutazione a quella di installazione e messa in funzione. I tecnici di Nova Ecoenergy, consci delle numerose difficoltà che si possono incontrare nelle diverse fasi di realizzazione di un impianto fotovoltaico, consigliano di tenere sotto controllo le seguenti fasi del lavoro: 1. Assicurarsi di aver effettuato una corretta valutazione preventiva della geolocalizzazione del sito di interesse, analizzando l’effettivo grado di irraggiamento annuale attraverso strumentazione e software di simulazione professionali; 2. Assicurarsi di controllare che il sito di interesse non ricada all’interno di zone sottoposte a vincolo paesaggistico, archeologico o naturalistico come da D.lgs. 42/2004, per cui è previsto parere tecnico della Soprintendenza o del Comune di appartenenza; 3. Assicurarsi di effettuare tempestivamente e correttamente ogni richiesta all’Enel, in qualità di gestore della rete di distribuzione nazionale, ed al GSE, in qualità di ente preposto alla gestione dell’impianto fotovoltaico e dei compensi spettanti dal suo utilizzo, al fine di evitare spiacevoli e noiose perdite di tempo e problemi con le retribuzioni dovute; 4. Assicurarsi di scegliere la componentistica più adatta alle proprie esigenze con il maggior grado di affidabilità e di durabilità (tipologia di modulo fotovoltaico, inverter, dispositivi di sicurezza, eventuali sistemi hardware e software di gestione dell’impianto) a scapito della scelta di materiali scadenti figlia della logica del risparmio a tutti i costi. 4

[close]

Comments

no comments yet